Bill Gates profetico: non ci sono limiti

Il patron di Microsoft si dice sicuro della progressione costante delle tecnologie informatiche, della connettività e delle potenze di calcolo. Ecco cosa ha detto a Pechino, prima che un contestatore salisse sul palco

Pechino – Dalla sua posizione privilegiata di magnate dell’industria tecnologica della società dell’informazione, Gates prevede che lo sviluppo costante delle infrastrutture digitali non subirà alcuno stop , e i limiti che si palesano su alcuni fronti dell’innovazione verranno continuamente superati e spinti oltre. Il fondatore di Microsoft parla all’Intel Developer Forum tenutosi a Pechino in questi giorni, e si professa ottimista circa la progressione costante del mondo che ha così largamente contribuito a edificare.

“Mi viene spesso chiesto: – dice Gates alla conferenza – la rivoluzione tecnologica sta per raggiungere la sua fine? Il perfezionamento nei chip e nel software comincerà a rallentare una volta raggiunti certi limiti?” Al che risponde sicuro: “La risposta è che nei decenni non vi sarà alcun limite. Vedremo in effetti che la potenza diverrà sempre maggiore”. Secondo Gates, nessun limite intrinseco della miniaturizzazione dei transistor a base di silicio potrà fermare le magnifiche sorti dell’evoluzione informatica.

Mr. Microsoft parla di un futuro in cui i libri di testo degli studenti verranno sostituiti da e-book economici, multimediali e connessi alla rete, grazie alla mitigazione delle attuali restrizioni di connettività dei dispositivi al network mondiale. “Non vediamo davvero alcun limite in termini di banda nell’interconnettere questi sistemi – dice Gates – Nuovi approcci wireless ci permetteranno di raggiungere le aree rurali, e ci permetteranno di avere connessioni di qualità senza dover usare i cablaggi fisici”.

Il businessman più ricco del mondo Anche la televisione passerà attraverso le connessioni TCP/IP . “La televisione sta cambiando per utilizzare Internet, poiché ora c’è abbastanza banda non solo per normali video ma anche per i film o i meeting aziendali”. I contenuti video di ogni tipo sono per Gates la nuova frontiera della rete, essendo entrati ormai nel settore mainstream dopo che per anni si è parlato di musica e foto su Internet. In questo senso, “siamo appena all’inizio di quello che la tecnologia può fare”.

Ma il viaggio in terra cinese ha riservato a Gates anche un inaspettato fuori programma quando, durante una conferenza all’Università di Pechino, è stato interrotto da un manifestante inneggiante al software open source .

Gates aveva appena terminato di parlare e si stava accingendo a consegnare dei premi agli studenti, quando un uomo è salito sul palco ed ha cominciato a sventolare un cartello con su scritto “free software, open source”. Gates e il gruppo di persone che erano con lui sono rimaste di sasso, finché l’anonimo contestatore non è sceso dal palco ed è stato fermato dagli ufficiali di polizia, che lo hanno infine portato via per interrogarlo.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gaia75 scrive:
    Quest'ultima pulsione della parlamentare
    canadese indica come Internet sia cambiata tanto e in peggio dopo lavvento in rete della politica nazionale e internazionale.E diventata una consuetudine, quasi una moda magnificare disegni di legge per salvare a tutti i costi la rete da qualcuno o da qualcosa per il bene della casalinga. Intanto a nome di un diritto oggi e di un altro domani stanno opprimendo la libertà e i diritti di tutti quanti. E una corsa alla censura, o meglio, al controllo virtuale della massa.Le Sante Marie Goretti e le Giovanne D'Arco non finiranno mai. Chi occupa il potere ha capito che internet è lo strumento migliore per manipolare lintelligenza delle masse. La TV è finita.
    • SiN scrive:
      Re: Quest'ultima pulsione della parlamen
      - Scritto da: gaia75etti e le Giovanne D'Arco non
      finiranno mai. Chi occupa il potere ha capito
      che internet è lo strumento migliore per
      manipolare lintelligenza delle masse. La TV è
      finita.
      La TV è tutt'altro che finita.ma è lo strumento di oggi e che domani probabilmente caleràInternet oggi è già un buon strumento e sta crescendo
      • Anonimo scrive:
        Re: Quest'ultima pulsione della parlamen
        - Scritto da: SiN

        - Scritto da: gaia75
        etti e le Giovanne D'Arco non

        finiranno mai. Chi occupa il potere ha capito

        che internet è lo strumento migliore per

        manipolare lintelligenza delle masse. La TV è

        finita.




        La TV è tutt'altro che finita.
        ma è lo strumento di oggi e che domani
        probabilmente
        calerà
        Internet oggi è già un buon strumento e sta
        crescendoLa tv che ti fa navigare in internet è uguale al pc che naviga in internet. Mio nonno non so se sarà capace ad usarla, può anche darsi... Comuque complimenti, hai veramente capito fischi per fiaschi il senso del post sopra.
        • SiN scrive:
          Re: Quest'ultima pulsione della parlamen
          - Scritto da:

          complimenti, hai veramente capito fischi per
          fiaschi il senso del post
          sopra.prova a spiegarmelo, allora (troll)
  • Anonimo scrive:
    LEGGE GIUSTISSIMA !!! un paese Civile !
    Ricordo che tempo fa la Corte Suprema del Canada assolse e DIFESE i propri connazionali dalle false accuse delle Major relativamente al P2P.Adesso GIUSTAMENTE cercano di difendere i propri connazionali dal dilagare di contenuti pedopornografici violenti e razzisti.(vorrei vedere se ci fosse vostra figlia nelle foto dei bambini cosa fareste !!!).E' giusto ! sono un paese civile attento a perseguire il benessere dei propri cittadini.Dalle altre parti invece cosa succede ?Investono soldi e risorse per perseguitare 4 poveracci che scaricano canzonette (INGRASSANDO LE MAJOR) e così lasciano che internet si riempia di portcate (quelle VERE !)Sono dei grandi, ho sempre stimato questo Paese !
    • Sgabbio scrive:
      Re: LEGGE GIUSTISSIMA !!! un paese Civil
      Mi sa che non hai letto l'articolo, li si parla di oscurare "ciò che potrebbe" quindi questo lascia ad una interpretazione pericolosa verso chi dovrà eseguire la legge... quindi credo che ci sarà censura indiscriminata usando la bandiera dei nobili scopi.
  • Anonimo scrive:
    Non che...
    Non che eliminando i video da internet si elimini la pedopornografia nel paese, nemmeno la si diminuisce... Cosa credono di fare... Vedono questo "internet malefico", la trovata di giovani che "ancora non hanno esperienza"...i vecchiacci che governano il mondo oggi ce lo stanno servendo distrutto...Mah.
  • Anonimo scrive:
    La dittatuta dell'ADSL
    Probabilmente i Canadesi hanno un'economia piu' solida di quella Italiana dove si assume solo nelle Telecomuinicazioni quindi se ne fregano di sfilare qualche soldino dalle tasche dei provider. In Italia appena tocchi il settore delle telecomunicazioni tutti si inviperiscono...
  • Wakko Warner scrive:
    O in altre parole
    "Nascondiamo il pattume sotto il tappeto, così la nostra coscienza sarà pulita e potremo vantarci con i nostri ospiti di quanto puliti e ordinati siamo"Mi chiedo come faranno con Freenet, I2P e Tor.
    • Anonimo scrive:
      Re: O in altre parole
      - Scritto da: Wakko Warner
      "Nascondiamo il pattume sotto il tappeto, così la
      nostra coscienza sarà pulita e potremo vantarci
      con i nostri ospiti di quanto puliti e ordinati
      siamo"

      Mi chiedo come faranno con Freenet, I2P e Tor.Banditi per legge, chi distribuisce i codici sarà punito, gli sviluppatori obbligati a cessare e desistere dalle loro attività. Chi fosse trovato in possesso di strumenti software del genere verrà arrestato e i suoi computer sequestrati ed, eventualmente distrutti.Si fa così, sai. E' per PROTEGGERE I BAMBINI e avere una SOCIETA' SICURA.
      • Anonimo scrive:
        Re: O in altre parole
        vorrei propio vedere come faranno a sapere che quelli siano i sorgenti di quel software :DPerò è l'ennesima legge fatta per impeto elettorale più che per sgominare il fenomeno.Poi sempre a puntare su "ciò che sembra" perchè non vietare tutto, cosi si fa prima
  • Anonimo scrive:
    LA FINE DEL PEDOPORNO ?
    Questa disegno di legge fà parte di un qualcosa che ormai avanza inarrestabile.. Grazie al pedoporno il mondo stà avendo la possibilità di conoscere le dimensioni di un fenomeno che finora era sempre stato tenuto nascosto a causa del bigottismo diffuso ma ora allà luce di ciò come verra finalmente trattato questo purulento bubbone che risponde al nome di pedofilia ? Si riuscirà finalmente ad usare il bisturi ? Ora che in funzione della pedopornografia è finalmente possibile individuare e schedare a livello globale questi soggetti la risposta potrebbe essere sì..
    • Anonimo scrive:
      Re: LA FINE DEL PEDOPORNO ?
      Solo che come al solito è l'ennesima legge che vuole oscurare tutto alla pene di cane.
    • Anonimo scrive:
      Re: LA FINE DEL PEDOPORNO ?
      Il motore di questo tipo di legislazioni è appunto una reazione al bigottismo, si chiama sindrome del babbuino. Quando un babbuino ne picchia uno più piccolo, questo per difendersi ne pesta un altro ancora più debole. Il più forte allora, spinto dall'idea di branco, si unisce a questa nuova violenza: risparmiando così la precedente vittima.Il babbuino che si mette con il dominante, stupidamente crede di divenire a propria volta più forte, ma non è così: ignora che una volta scacciata/uccisa (salvo sorprese) la nuova vittima, tornerà a subire; e questa volta non avrà più nessuno su cui sfogarsi/indirizzare le attenzioni.
  • Anonimo scrive:
    WAKKO FUGGI
    ah ah ah
  • shevathas scrive:
    una legge delirante
    a mio avviso la classica legge demonizzante per acchiappare i voti dei bigotti e fare un po di sano terrorismo psicologico e demonizzazione di internet, la perla che mi ha colpito La proposta introduce poi nuovi poteri per il suddetto ministero, che potrà in ogni momento - e a sua totale discrezione - ordinare agli ISP il blocco dell'accesso a contenuti che promuovono o si ritenga che promuovano la violenza contro le donne, l'odio razziale e la pedopornografia. Per chi non ottemperasse alla richiesta si paventerebbe il rischio della galera. qui si raggiunge l'apoteosi del liberticidio, dovrebbe, in uno stato democratico, spettare alla magistratura decidere se determinati contenuti violano la legge o meno, quel "si ritenga" mi suona tanto di pretesto per censura di materiale scomodo.Per il resto posso ammettere un oscuramento temporaneo di emergenza come previsto ad esempio dalla legge italiana sui sequestri di pubblicazioni della stampa.
    • Anonimo scrive:
      Re: una legge delirante
      - Scritto da: shevathas
      a mio avviso la classica legge demonizzante per
      acchiappare i voti dei bigotti e fare un po di
      sano terrorismo psicologico e demonizzazione di
      internet, la perla che mi ha
      colpito

      La proposta introduce poi nuovi poteri per il
      suddetto ministero, che potrà in ogni momento - e
      a sua totale discrezione - ordinare agli ISP il
      blocco dell'accesso a contenuti che promuovono
      o si ritenga che promuovano la violenza
      contro le donne, l'odio razziale e la
      pedopornografia. Per chi non ottemperasse
      alla richiesta si paventerebbe il rischio della
      galera.

      qui si raggiunge l'apoteosi del liberticidio,
      dovrebbe, in uno stato democratico, spettare alla
      magistratura decidere se determinati contenuti
      violano la legge o meno, quel "si ritenga" mi
      suona tanto di pretesto per censura di materiale
      scomodo.
      Per il resto posso ammettere un oscuramento
      temporaneo di emergenza come previsto ad esempio
      dalla legge italiana sui sequestri di
      pubblicazioni della
      stampa.invece di quella foglia secca metterei lo stemma di shevathas
Chiudi i commenti