Blackberry sull'orlo di un clamoroso stop

La complessa querelle giudiziaria tra RIM e NTP sta volgendo in favore di quest'ultima e potrebbe portare a sanzioni senza precedenti. Si parla di una multa da un miliardo di dollari


Richmond (USA) – Gli utenti e gli amanti delle tecnologie e dei servizi BlackBerry sono avvertiti: tutto potrebbe cambiare a breve, a brevissimo, per una dura e penosa querelle legale negli Stati Uniti che ancora una volta verte attorno ai brevetti sulle tecnologie.

Una querelle che contrappone RIM , sviluppatrice e distributrice del servizio, e NTP , presunta proprietaria di almeno cinque licenze utilizzate dai dispositivi. Dopo un’estate che sembrava profilare un accordo extra-giudiziale , la Corte Federale di Richmond ha invece congelato le iniziative di RIM lasciando intendere che il processo si risolverà solo ed esclusivamente con una mega-sanzione ai suoi danni e con una ingiunzione per il blocco totale del servizio BlackBerry . “(…) la Corte ha riscontrato che le parti non hanno trovato un accordo valido. La richiesta di RIM di continuare con questa strategia è negata (…)”, si legge sul documento ufficiale giudiziario.

NTP, malgrado l’ufficio brevetti statunitense non si sia ancora espresso su tutte e cinque le licenze, è riuscita a convincere la Corte della malafede di RIM. Il giudice James R. Spencer, infatti, ha rifiutato di ritardare il procedimento per attendere il verdetto dell’ente brevetti.

RIM ha cercato in tutti i modi di rallentare l’iter processuale soprattutto per portare avanti lo sviluppo di una nuova soluzione software che possa sostituire BlackBerry nel mercato statunitense. Il comparto stelle e strisce, infatti, è il più importate per l’azienda canadese e con i suoi 3,65 milioni di abbonati rappresenta il 70% del parco clienti.

NTP dopo l’offerta di 450 milioni di dollari, da parte di RIM, aveva dichiarato che i termini precisi dell’accordo si erano dimostrati “vaghi e ambigui”. Nel tempo ogni confronto non era riuscito a dirimere la questione, e alcuni analisti sostengono che la possibilità di NTP di ottenere un maxi-risarcimento abbia pesato non poco in questo epilogo. La causa, a detta di numerosi osservatori, potrebbe fruttare anche un miliardo di dollari , ma l’esito comunque non è dato per scontato, non ancora.

“Penso che ci sarà un accordo, ma dipende tutto dalle aziende coinvolte e dai loro sforzi. Se la causa andasse avanti, NTP perderebbe la possibilità di sicure royalty, RIM dovrebbe sospendere il servizio”, ha dichiarato Rod Thompson, legale specializzato nel settore brevetti. Un valutazione condivisa anche dall’avvocato James H. Wallace Jr., rappresentante di NTP. RIM, d’altra parte, non ha ancora espresso il desiderio di trovare un nuovo accordo ma ha dichiarato che sarebbe già pronta per un eventuale appello presso la Corte Suprema . Come è successo proprio in questi giorni, ad esempio, nel caso eBay/MercExchange dove al centro della questione vi era proprio l’utilizzo delle ingiunzioni nei casi di violazione dei brevetti.

RIM pare essere preoccupata maggiormente dell’eventuale blocco del servizio, più che della sanzione. Non solo rischierebbe di perdere già adesso numerosi clienti, ma lascerebbe anche il fianco completamente scoperto ai competitor diretti come Palm. Le azioni RIM ne hanno già risentito, perdendo negli ultimi giorni quasi il 6%. Dal dicembre 2004 il titolo ha subito un deprezzamento devastante, quantificato nel -41%.

La prematura scomparsa del servizio BlackBerry potrebbe creare problemi anche al Governo statunitense: migliaia di dipendenti ne fanno uso quotidianamente . NTP, però, ha confermato che a prescindere dall’esito della causa, il servizio rimarrà attivo per gli impiegati governativi e quelli che lavorano nel settore emergenza. I carrier saranno in grado di identificare esattamente gli utenti in questione.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    a me il monitor ha causato
    la frattura dell'alluce sinistro.Mi è caduto sopra il piede un 19" con tubo catodico che stavo spostando da una scrivania all'altra.Mi ha fatto mooooolto male.Non c'è nessuno studio americano al riguardo ???
  • Anonimo scrive:
    Re: Un campione di 10 persone scettico?
    Provalo su te stesso e potrai essere l'undicesima persona che verifica questo test.
  • AnyFile scrive:
    Ma succederebbe anche ....
    Ma una cosa del genere succederebbe (o forse meglio dire succedeva) anche quando lavori del genere si facevano su carta?Anche quando si sta concentrati a fare un progetto su carta dovrebbe succedere la stessa cosao vi e' una particolare differenza tra monitor e carta?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma succederebbe anche ....

      o vi e' una particolare differenza tra monitor e
      carta?No, disegnare sulla carta' e molto diverso e piu' riposante inoltre l'occhio si muove spazia su tutti gli strumenti del tecnigrafo.Comunque per quelli che "tirano" gli occhi su monitor per vedere i particolari in piccolo occorre dire che esiste in molti software una funzione chiamata zoom usatela e starete meglio.Per i testi di "design" dei siti web, ovvero quelli a carattere grigetto chiaro su sfondo bianco con font microscopico, se non riuscite ad ingrandirli con le funzioni del browser, fate un bel "copia ed incolla" e leggeteli attraverso un altro software.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma succederebbe anche ....
        Si ma dimentichi che siamo nell'era della velocità...Se lavori su un computer per 8-10 ore al giorno voglio proprio vedere dove trovi il tempo di zoommare o fare copia-incolla...CiaoMax
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma succederebbe anche ....
      Ottima osservazione!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma succederebbe anche ....
        Se siete su mac vi basta la tastiera per zoomare :-)(E' uno zoom integrato nel o.s., non uno zoom interno di qualche programma, quindi lo potete usare ovunque)Mela + Alt + 8 per attivare la possibilità di zoom (da fare solo una volta)Mela + Alt + ì zoom inMela + Alt + ' zoom outNelle Preferenze di sistema potete pure impostare di quanto 'zoomma' al primo zoom in... che si può volere id più?
  • Rei scrive:
    Combinazione colori
    io uso una combinazione di colori diversa da quella standard ovvero:Sfondo "Blu Scuro" e caratteri "Bianchi".Ho settato windows e tutti i programmi che uso (compreso Firefox) con questa combinazione.Questa combinazione e come quella dei vecchi programmi come il WordStart sotto DOS.Da quando la uso ho gli occhi molto più riposati.Penso sia dovuto al fatto che il troppo bianco(usato di default come sfondo tenda ad affaticare di più la vista xchè da all'occhio un impatto di luminosità molto forte, e se si sta davanti al monitor più di 10 ore al giorno lo si sente parecchio).Uso un monitor 19" 1280x1024 100Hz.Questa è la mia opinione.ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Combinazione colori
      - Scritto da: Rei
      Penso sia dovuto al fatto che il troppo
      bianco(usato di default come sfondo tenda ad
      affaticare di più la vista xchè da all'occhio un
      impatto di luminosità molto forte, e se si sta
      davanti al monitor più di 10 ore al giorno lo si
      sente parecchio).Io invece ho un'altra teoria: i recettori del blu sono in quantitativo inferiore a quello degli altri colori, quindi la retina è attivata di meno dal blu che non da altri colori.
    • Anonimo scrive:
      Re: Combinazione colori
      Tempo fa ho letto che la combinazione di colori che fa affaticare di meno durante la lettura prevede caratteri neri su sfondo giallo (immagino non giallo FFFF00, ma tipo un bianco sporco).Più che la risoluzione o il colore secondo me è importante settare il valore di refresh. Non al più alto possibile (100hz è quattro volte la velocità dell'occhio umano.. forse è un po' eccessivo...) ma al valore che la coppia monitor/scheda-video rende la lettura più riposante. Io ora sono a 85Hz solo perchè a refresh più bassi, ma anche più alti, la lettura è più stancante.Poi un consiglio a chi come me è miope... non usate i normali occhiali anche a computer, ma tenetene un paio di più deboli. Da quando uso un paio che usavo da più giovane (quando ero meno miope), mi stanco molto meno. Come riferimento, diciamo che alla distanza di circa un metro vedo già sfocato, così che guardando lo schermo la messa a fuoco avviene più o meno come guardare all'infinito (meno stancante).
    • Solvalou scrive:
      Re: Combinazione colori
      Ci sono studi che tenevano presente alla apple e magari gia' alla xerox (i padri delle interfaccie grafiche), che consigliavano di usare caratteri neri su sfondo chiaro per avere piu' luminanza e quindi migliorare la leggibilita'. E' lo stesso discorso che si e' fatto quando si sono invertiti i colori delle targhe. Per i piu' giovani ricordo che le targhe italiane fino agli anni 80 erano caratteri bianchi su sfondo nero.Pero' non escludo che tu abbia ragione, una cosa è avere piu' leggibilita', ovvero piu' facilita' nel cogliere particolari minuti, un'altra e' avere percezione piu' riposante. I linari possono provare a vedere su themes.org, qualche tema a colori invertiti c'e'.
  • Anonimo scrive:
    Un campione di 10 persone
    Ah bhe'... questa e' scienza ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Un campione di 10 persone
      Una base statistica della Madonna! :)
      • AnyFile scrive:
        Re: Un campione di 10 persone
        Ahime' vedo articoli scientifici con campioni molto minori.Hanno spacciato per cosa grandiosa e mastodontica uno studio fatto al San Raffaele con risonanza magnetica (dove la parte piu' difficile dell'esperimento era avere l'apparecchio per la risonanza magnetica, ma questo non c'entrava con l'esperimento, visto che hanno utilizzato l'apparecchiatura dell'ospedale) in cui erano state anlizzate cosa cambiava nell'immagine presa dall'apparecchiatura in non mi ricordo piu' quale circostanza.Il numero del campione era di una decina di persone o giu' di li'.Visto che di certo non e' che tenevano li' una persona per piu' di un giorno (inoltre non e' che lo studio su ogni singola persona fosse una cosa cosi' commplicata)posso concludere che per la parte sperimentale (cioe' esclusa l'analisi dei dati) non sia servito piu' di un mese (o meglio che sarebbe bastato un mese)Una cosa del genere non basta neanche per una tesi di laurea (in posti seri) altro che ricerca megagalattica.
        • Anonimo scrive:
          Re: Un campione di 10 persone


          Il numero del campione era di una decina di
          persone o giu' di li'.

          Visto che di certo non e' che tenevano li' una
          persona per piu' di un giorno (inoltre non e' che
          lo studio su ogni singola persona fosse una cosa
          cosi' commplicata)
          scusa ma le persone erano soggetti del posto (leggi studenti "volontari") oppure persone esterne renumerate?Sai quanto costa renumerare un soggetto per fare un esperimento con risonanza? E lascia stare che persone come me (o te) lo farebbero gratis pur di avere una MR di se stessi, ma altri invece sono l'esatto opposto.ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Un campione di 10 persone

          Ahime' vedo articoli scientifici con campioni molto minori.0?
          • Anonimo scrive:
            Re: Un campione di 10 persone
            Lo sapete che hanno fatto un sondaggio da cui risulta che l'intera umanità è morta due giorni fa? La base di campione era 6...
          • Anonimo scrive:
            Re: Un campione di 10 persone
            - Scritto da: Anonimo
            Lo sapete che hanno fatto un sondaggio da cui
            risulta che l'intera umanità è morta due giorni
            fa? La base di campione era 6...Una bella grattatina ci sta bene, dopo questo post
          • AnyFile scrive:
            Re: Un campione di 10 persone
            - Scritto da: Anonimo

            Ahime' vedo articoli scientifici con campioni
            molto minori.

            0?beh ... ad essere onesti esistono anche "esperimenti ideali" ... in cui si dice se tu facessi un esperiemnto vedresti che (lo ha fatto anche Galileo ....)
  • Anonimo scrive:
    consiglio
    il mio medico mi ha consigliato semplicemente di utilizzare un collirio come lavaggio per gli occhi e produrre lacrimazione.sono 20 anni che fisso lo schermo e da 10 lo fisso + di 8 ore al giorno (lavoro e svago) e ci vedo ancora benissimo 12/10 sx e 11/10 dx.l'unico inconveniente è che se si hanno problemi congeniti saltano fuori prima.
    • Anonimo scrive:
      Re: consiglio

      il mio medico mi ha consigliato semplicemente di
      utilizzare un collirio come lavaggio per gli
      occhi e produrre lacrimazione.
      sono 20 anni che fisso lo schermo e da 10 lo
      fisso + di 8 ore al giorno (lavoro e svago) e ci
      vedo ancora benissimo 12/10 sx e 11/10 dx.
      l'unico inconveniente è che se si hanno problemi
      congeniti saltano fuori prima.Non si parla di diminuzione della vista ma di problemi collaterali come mal di testa, stanchezza, difficolta' di concentrazione, stress ecc... che vengono generati da questi comportamenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: consiglio

        Non si parla di diminuzione della vista ma di
        problemi collaterali come mal di testa,
        stanchezza, difficolta' di concentrazione, stress
        ecc... che vengono generati da questi
        comportamenti.forse mi sono espresso male, volevo dire che con il collirio questi difetti non compaiono.
    • Anonimo scrive:
      Re: consiglio
      - Scritto da: Anonimo
      il mio medico mi ha consigliato semplicemente di
      utilizzare un collirio come lavaggio per gli
      occhi e produrre lacrimazione.
      sono 20 anni che fisso lo schermo e da 10 lo
      fisso + di 8 ore al giorno (lavoro e svago) e ci
      vedo ancora benissimo 12/10 sx e 11/10 dx.
      l'unico inconveniente è che se si hanno problemi
      congeniti saltano fuori prima.quoto.io uso lacrime artificiali tutit i giorni
  • Anonimo scrive:
    Che configurazione usate?
    Io uso un ottimo Philips 109/B4 19'' CRT settato a 1024x768 a 32 bit colore con un refresh di 70 Hz.Non sarà forse il massimo per la vista, ma se aumento di più il refresh (diciamo da 80 Hz fino al massimo di 100), poi quando devo registrare i programmi con la mia PCTV sull'HD dopo un pò l'audio mi va fuori sincrono.Così invece tutto funziona perfettamente.Non è neanche che sia colpa della scheda video perchè è buona, uso una nVidia GeForce FX 5600 da 128 Mb.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che configurazione usate?
      - Scritto da: Anonimo
      Io uso un ottimo Philips 109/B4 19'' CRT settato
      a 1024x768 a 32 bit colore con un refresh di 70
      Hz.
      Non sarà forse il massimo per la vista, ma se
      aumento di più il refresh (diciamo da 80 Hz fino
      al massimo di 100), poi quando devo registrare i
      programmi con la mia PCTV sull'HD dopo un pò
      l'audio mi va fuori sincrono.
      Così invece tutto funziona perfettamente.
      Non è neanche che sia colpa della scheda video
      perchè è buona, uso una nVidia GeForce FX 5600 da
      128 Mb.Io uso un Apple Cinema Display da 23" settato a 1920x1200, col suo refresh di default (che per gli LCD non è importante).Immagine molto "sharp", colori perfettamente definiti (non manco di calibrarlo ogni tanto con il Gretag Eye-One Pro), e devo dire che anche 8 ore al giorno davanti al computer non mi stancano da quando ho quello.Prima usavo un Lacie Blue Electron IV da 22" CRT a 1600x1200x85hz, non era male per carità, ma la purezza dei contorni su lcd è un altro mondo, rispetto al crt.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che configurazione usate?
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Io uso un ottimo Philips 109/B4 19'' CRT settato

        a 1024x768 a 32 bit colore con un refresh di 70

        Hz.

        Non sarà forse il massimo per la vista, ma se

        aumento di più il refresh (diciamo da 80 Hz fino

        al massimo di 100), poi quando devo registrare i

        programmi con la mia PCTV sull'HD dopo un pò

        l'audio mi va fuori sincrono.

        Così invece tutto funziona perfettamente.

        Non è neanche che sia colpa della scheda video

        perchè è buona, uso una nVidia GeForce FX

        5600 da 128 Mb.
        Io uso un Apple Cinema Display da 23" settato a
        1920x1200, col suo refresh di default (che per
        gli LCD non è importante).
        Immagine molto "sharp", colori perfettamente
        definiti (non manco di calibrarlo ogni tanto con
        il Gretag Eye-One Pro), e devo dire che anche 8
        ore al giorno davanti al computer non mi stancano
        da quando ho quello.Prima usavo un Lacie Blue
        Electron IV da 22" CRT a 1600x1200x85hz, non
        era male per carità, ma la purezza dei contorni su
        lcd è un altro mondo, rispetto al crt.Io uso un 15 di cui non trovo nessun tipo di specifica, l'unica cosa che assomiglia ad una marca e' davanti sotto allo schermo : una scritta tipo adlXX-s, almeno cosi' sembra perche' la grafica non rende molto chiare le lettere.Mai sentito nulla del genere ? Cosa potrebbe essere ? Conisgli ?
  • Anonimo scrive:
    basta fare una pausa
    (come in tutte le attività ripetitive e stressanti del resto) niente di fantascientifico, quando si lavora al monitor, basta fermarsi ogni tanto per riposare gli occhi (guardare lontano, sbatterli...) e di conseguenza "alzare il refresh".Come del resto prevede la legge 626http://www.626.cisl.it/contenuti/Faq.asp#Vdt ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: basta fare una pausa
      - Scritto da: Anonimo
      (come in tutte le attività ripetitive e
      stressanti del resto) niente di fantascientifico,
      quando si lavora al monitor, basta fermarsi ogni
      tanto per riposare gli occhi (guardare lontano,
      sbatterli...) e di conseguenza "alzare il
      refresh".
      Come del resto prevede la legge 626
      http://www.626.cisl.it/contenuti/Faq.asp#Vdt ;)Oltre a questo: usare un buon monitor con alta frequenza di refresh, recuperare nel tempo libero un po' di sonno perduto e fare qualcosa per combattere lo stress, me ne accorgo perché soffro moderatamente di occhi asciutti e quando sono poco stressato tendo molto meno a tenere spalancati gli occhi e non battere le palpebre.Ma occhio secco o umido che sia, con la ventilazione di infimo livello di tante discoteche e locali notturni in genere, quello che mi ha fatto meglio agli occhi è stato il divieto di fumare nei locali pubblici.
      • AnyFile scrive:
        Re: basta fare una pausa
        - Scritto da: Anonimo

        Ma occhio secco o umido che sia, con la
        ventilazione di infimo livello di tante
        discoteche e locali notturni in genere, quello
        che mi ha fatto meglio agli occhi è stato il
        divieto di fumare nei locali pubblici.Anche il microclima gioca un ruolo molto importante.Molti sistemi di climitizzazione ascigano parecchio l'aria creando talei problemi (ed ad esempio un problema tipico sugli aerei ... chi viaggia in aereo fa meglio, ad esempio, ad utilizzare gli occhiali piuttosto che le lenti a contatto)
        • Anonimo scrive:
          Re: basta fare una pausa
          - Scritto da: AnyFile

          - Scritto da: Anonimo



          Ma occhio secco o umido che sia, con la

          ventilazione di infimo livello di tante

          discoteche e locali notturni in genere, quello

          che mi ha fatto meglio agli occhi è stato il

          divieto di fumare nei locali pubblici.


          Anche il microclima gioca un ruolo molto
          importante.

          Molti sistemi di climitizzazione ascigano
          parecchio l'aria creando talei problemi (ed ad
          esempio un problema tipico sugli aerei ... chi
          viaggia in aereo fa meglio, ad esempio, ad
          utilizzare gli occhiali piuttosto che le lenti a
          contatto)Vero, specie per i climatizzatori delle auto e domestici più economici... invece riguardo a dove vado a ballare non c'è di certo un problema di aria secca, specie se mettono su qualche salsa bella veloce :p :p :p
Chiudi i commenti