Blizzard contro il server WoW non autorizzato

Il colosso dei giochi online sguinzaglia gli avvocati contro la community di un server non autorizzato: l'iniziativa, ribattono i gestori costretti alla chiusura, non è un pericolo per il business

Nonostante i 12 anni che si porta sul groppone, World of Warcraft (WoW) continua a rappresentare un punto fermo per il business videoludico di Blizzard e per la community degli appassionati di mondi fantasy massivi online (MMORPG). Tanto da spingere il publisher americano a usare il pugno duro contro un server “illegale” noto come Nostralrius .

La community di Nostalrius può vantare qualcosa come 800mila account registrati e 150mila giocatori attivi, tutti impegnati nella peculiare attività di popolare una vecchia versione di WoW risalente al 2006, ad appena due anni dall’uscita del gioco originale e prima dell’arrivo delle espansioni.

La versione più recente di WoW – aumentata dalle espansioni e dalle modifiche successive applicate da Blizzard – è molto diversa rispetto al gioco del 2004-2006, e a quanto pare l’interesse per la vecchia declinazione è sufficientemente ampio da mantenere in vita iniziative come Nostalrius.

Ma Nostalrius è un server non autorizzato da Blizzard, un mondo di gioco “illegale” che è stato costretto a cessare tutte le attività il 10 aprile: in caso contrario i legali del publisher avrebbero denunciato l’host francese che ospita il server.

I gestori di Nostalrius non si danno completamente per vinti, in ogni caso, e promettono di rilasciare tutto il codice necessario alla community per ricreare il server altrove; i tanti server non autorizzati di WoW presenti online continuano d’altronde a funzionare senza problemi.

Nostalrius promette di rilasciare dati sulla propria community per informare tutti dell’interesse nutrito dai gamer per simili iniziative per la preservazione di “istantanee” nel tempo dei giochi massivi online in costante mutamento.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • prova123 scrive:
    Eppure, in Italia il regolamento AGCOM
    stabilisce che l'uploader è "ogni persona fisica o giuridica che carica opere digitali su reti di comunicazione elettronica rendendole disponibili al pubblico anche attraverso appositi link o Torrent ovvero altre forme di collegamento" IL problema è che i regolamenti non li possono scrivere cani e porci, altrimenti accade tutto questo. Se domani mattina un regolamento stabilisce che le mucche volano, non è che si mettono sulle antenne le segnalazioni luminose per le mucche a causa del regolamento.L'uploader (e lo dice la parola stessa ) è colui che carica un file in rete. Punto.Poi si scrive il resto.Altrimenti è come scrivere: il ladro è colui che sottrae qualcosa a qualcuno e se la porta a casa rivendendola poi agli amici. Scritta così è sufficiente non portare la merce rubata a casa o non rivendere la refurtiva agli amici ed uno non è più ladro.Adesso dovrebbe essere chiaro il delirio di chi ha scritto questo regolamento.
    • Enry scrive:
      Re: Eppure, in Italia il regolamento AGCOM
      - Scritto da: prova123
      stabilisce che l'uploader è "ogni persona
      fisica o giuridica che carica opere digitali su
      reti di comunicazione elettronica rendendole
      disponibili al pubblico anche attraverso appositi
      link o Torrent ovvero altre forme di
      collegamento"

      IL problema è che i regolamenti non li possono
      scrivere cani e porci, altrimenti accade tutto
      questo. Se domani mattina un regolamento
      stabilisce che le mucche volano, non è che si
      mettono sulle antenne le segnalazioni luminose
      per le mucche a causa del
      regolamento.

      L'uploader (e lo dice la parola stessa ) è colui
      che carica un file in rete.
      Punto.
      Poi si scrive il resto.

      Altrimenti è come scrivere: il ladro è colui che
      sottrae qualcosa a qualcuno e se la porta a casa
      rivendendola poi agli amici. Scritta così è
      sufficiente non portare la merce rubata a casa o
      non rivendere la refurtiva agli amici ed uno non
      è più
      ladro.No. In quel caso è solo ladro, nell'altro è anche un ricettatore.Sono due reati differenti.

      Adesso dovrebbe essere chiaro il delirio di chi
      ha scritto questo
      regolamento.
      • prova123 scrive:
        Re: Eppure, in Italia il regolamento AGCOM
        - Scritto da: Enry
        No. In quel caso è solo ladro, nell'altro è anche
        un
        ricettatore.
        Sono due reati differenti.
        Sono differenti per come hanno definito il termine ladro ...
  • panda rossa scrive:
    Finalmente!
    Era ora che qualche magistrato dicesse di smettere di guardare il dito e di guardare invece la luna.Se c'e' un contenuto non gradito, si vada ad oscurare il contenuto e si lascino perdere tutte quelle centinaia di migliaia di link che puntano al contenuto.Anzi, si ringrazino tutti quelli che con la loro opera di link mettono in evidenza i contenuti scomodi, permettendo cosi' all'autorita' di andarli a rimuovere e perseguire i colpevoli.
    • Thepassenge r scrive:
      Re: Finalmente!
      Esattamente.- Scritto da: panda rossa
      Era ora che qualche magistrato dicesse di
      smettere di guardare il dito e di guardare invece
      la
      luna.

      Se c'e' un contenuto non gradito, si vada ad
      oscurare il contenuto e si lascino perdere tutte
      quelle centinaia di migliaia di link che puntano
      al
      contenuto.

      Anzi, si ringrazino tutti quelli che con la loro
      opera di link mettono in evidenza i contenuti
      scomodi, permettendo cosi' all'autorita' di
      andarli a rimuovere e perseguire i
      colpevoli.
    • rico scrive:
      Re: Finalmente!
      "Finalmente" una cippa, anche per l'uploader si deve dimostrare che lo ha fatto a scopo di lucro.Altrimenti è solo diffusione di conoscenza, e non andrebbe mai perseguita. Ci siamo già dimenticati di Aaron Swartz?Un pò come per le trivelle: si deve dimostrare che in italia portano un danno anzichè un beneficio, altro che indire un referendum basato sule favole.
      • panda rossa scrive:
        Re: Finalmente!
        - Scritto da: rico
        "Finalmente" una cippa, anche per l'uploader si
        deve dimostrare che lo ha fatto a scopo di
        lucro.Cominciamo a sottolineare che chi mette link non puo' e non deve essere incriminato.Poi chi uppa e' un altra storia.In quei casi esiste la denuncia contro ignoti, e l'archiviazione per impossibilita' di procedere (rogatorie internazionali etc...), e se le major continuano a strillare, le si incarcerano per disturbo della pubblica quiete.
        Altrimenti è solo diffusione di conoscenza, e non
        andrebbe mai perseguita. Ci siamo già dimenticati
        di Aaron
        Swartz?
        Un pò come per le trivelle: si deve dimostrare
        che in italia portano un danno anzichè un
        beneficio, altro che indire un referendum basato
        sule favole.No, per le trivelle non c'e' da dimostrare nessun danno.Il referendum non parla di danni.Il referendum dice che quando scade la concessione, tu devi sbaraccare!Se non dovesse vincere il SI, hanno liberta' di trivellare in eterno, che tradotto in italiano significa che non sono obbligati a sbaraccare e quando esaurisce il giacimento, la piattaforma restera' ad arrugginire in mezzo al mare.
        • ringraziare scrive:
          Re: Finalmente!
          - Scritto da: panda rossa
          Il referendum dice che quando scade la
          concessione, tu devi
          sbaraccare!E ringraziarci pure dato che non era roba tua ma nostra.
    • Enry scrive:
      Re: Finalmente!
      - Scritto da: panda rossa
      Era ora che qualche magistrato dicesse di
      smettere di guardare il dito e di guardare invece
      la
      luna.

      Se c'e' un contenuto non gradito, si vada ad
      oscurare il contenuto e si lascino perdere tutte
      quelle centinaia di migliaia di link che puntano
      al
      contenuto.

      Anzi, si ringrazino tutti quelli che con la loro
      opera di link mettono in evidenza i contenuti
      scomodi, permettendo cosi' all'autorita' di
      andarli a rimuovere e perseguire i
      colpevoli.Domani scopro che il benzinaio sotto casa ha un guasto alla pompa ed eroga gratis. Avviso tutti nel quartiere (link). Di li a qualche ora decine di persone fanno il pieno senza pagare. Poi andiamo ad "oscurare il contenuto" (avvisiamo il benzinaio che ha un guasto). Il risultato è che il benzinaio ha un danno di centinaia/migliaia di euro e chi ha fatto il pieno senza pagare è un ladro. Vedi un po te....
      • panda rossa scrive:
        Re: Finalmente!
        - Scritto da: Enry
        - Scritto da: panda rossa

        Era ora che qualche magistrato dicesse di

        smettere di guardare il dito e di guardare
        invece

        la

        luna.



        Se c'e' un contenuto non gradito, si vada ad

        oscurare il contenuto e si lascino perdere tutte

        quelle centinaia di migliaia di link che puntano

        al

        contenuto.



        Anzi, si ringrazino tutti quelli che con la loro

        opera di link mettono in evidenza i contenuti

        scomodi, permettendo cosi' all'autorita' di

        andarli a rimuovere e perseguire i

        colpevoli.

        Domani scopro che il benzinaio sotto casa ha un
        guasto alla pompa ed eroga gratis. Avviso tutti
        nel quartiere (link). Di li a qualche ora decine
        di persone fanno il pieno senza pagare. Poi
        andiamo ad "oscurare il contenuto" (avvisiamo il
        benzinaio che ha un guasto). Il risultato è che
        il benzinaio ha un danno di centinaia/migliaia di
        euro e chi ha fatto il pieno senza pagare è un
        ladro. Vedi un po
        te....Tu, avvisando tutti nel quartiere, hai anche avvisato il benzinaio, lo sai?E comunque se io vado a fare il pieno ad una pompa self service, che al momento di pagare mi sputa i soldi indietro, io sarei un ladro?
        • Enry scrive:
          Re: Finalmente!
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Enry

          - Scritto da: panda rossa


          Era ora che qualche magistrato dicesse
          di


          smettere di guardare il dito e di
          guardare

          invece


          la


          luna.





          Se c'e' un contenuto non gradito, si
          vada
          ad


          oscurare il contenuto e si lascino
          perdere
          tutte


          quelle centinaia di migliaia di link
          che
          puntano


          al


          contenuto.





          Anzi, si ringrazino tutti quelli che
          con la
          loro


          opera di link mettono in evidenza i
          contenuti


          scomodi, permettendo cosi'
          all'autorita'
          di


          andarli a rimuovere e perseguire i


          colpevoli.



          Domani scopro che il benzinaio sotto casa ha
          un

          guasto alla pompa ed eroga gratis. Avviso
          tutti

          nel quartiere (link). Di li a qualche ora
          decine

          di persone fanno il pieno senza pagare. Poi

          andiamo ad "oscurare il contenuto"
          (avvisiamo
          il

          benzinaio che ha un guasto). Il risultato è
          che

          il benzinaio ha un danno di
          centinaia/migliaia
          di

          euro e chi ha fatto il pieno senza pagare è
          un

          ladro. Vedi un po

          te....

          Tu, avvisando tutti nel quartiere, hai anche
          avvisato il benzinaio, lo
          sai?

          E comunque se io vado a fare il pieno ad una
          pompa self service, che al momento di pagare mi
          sputa i soldi indietro, io sarei un
          ladro?inutile che te la rispieghi... l'ignoranza va esibita, in modo da rendere più facile prenderne le distanze.
          • panda rossa scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: Enry
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Enry


            - Scritto da: panda rossa



            Era ora che qualche magistrato dicesse

            di



            smettere di guardare il dito e di

            guardare


            invece



            la



            luna.







            Se c'e' un contenuto non gradito, si

            vada

            ad



            oscurare il contenuto e si lascino

            perdere

            tutte



            quelle centinaia di migliaia di link

            che

            puntano



            al



            contenuto.







            Anzi, si ringrazino tutti quelli che

            con la

            loro



            opera di link mettono in evidenza i

            contenuti



            scomodi, permettendo cosi'

            all'autorita'

            di



            andarli a rimuovere e perseguire i



            colpevoli.





            Domani scopro che il benzinaio sotto casa
            ha

            un


            guasto alla pompa ed eroga gratis. Avviso

            tutti


            nel quartiere (link). Di li a qualche ora

            decine


            di persone fanno il pieno senza pagare. Poi


            andiamo ad "oscurare il contenuto"

            (avvisiamo

            il


            benzinaio che ha un guasto). Il risultato è

            che


            il benzinaio ha un danno di

            centinaia/migliaia

            di


            euro e chi ha fatto il pieno senza pagare è

            un


            ladro. Vedi un po


            te....



            Tu, avvisando tutti nel quartiere, hai anche

            avvisato il benzinaio, lo

            sai?



            E comunque se io vado a fare il pieno ad una

            pompa self service, che al momento di pagare mi

            sputa i soldi indietro, io sarei un

            ladro?


            inutile che te la rispieghi... l'ignoranza va
            esibita, in modo da rendere più facile prenderne
            le
            distanze.Finalmente ti sei reso conto del motivo per cui tutti prendono le distanze da te!
Chiudi i commenti