Blocchi antispam, le scuse di Yahoo!

Dopo le scuse di Wind arrivano anche quelle di Yahoo! Italia sulla complessa questione dei filtri antispam che hanno impedito la comunicazione via email tra Yahoo! Gruppi e utenti di Libero


Roma – Sono giunte ieri le scuse di Yahoo! Italia per l’intricata questione dei blocchi antispam di Libero che hanno impedito nelle scorse settimane la comunicazione via email tra i gruppi di Yahoo! e gli utenti dei servizi email di Wind.

Dopo le scuse di Wind , dunque, Yahoo! Italia ha fatto sapere di volersi a propria volta scusare “con i propri utenti per i disservizi verificatisi negli scorsi giorni e che hanno causato la mancata ricezione di mail da parte degli utenti di Libero iscritti alle mailing list di Yahoo! Gruppi”.

Come noto il problema era stato avvertito da migliaia di utenti, perché tanti sono sia gli utenti di Wind-Libero che quelli dei servizi di community di Yahoo!, ma ora nella sua nota Yahoo! Italia spiega che “il servizio di messaggi è stato completamente ripristinato, dal momento che i filtri che impedivano alle e-mail provenienti da Yahoo! Gruppi di raggiungere i propri destinatari, sono stati interamente corretti”.

Il problema era nato, come si ricorderà, per l’inserimento di classi di IP di Yahoo! nelle black list antispam di Spews.org . A questo proposito Yahoo! si è limitata a spiegare di essere “da sempre impegnata nella lotta contro lo spam, combattuto utilizzando strumenti come ad esempio SpamGuard, la cui efficacia è ulteriormente potenziata dalle segnalazioni degli utenti”. “Il filtro antispam di Yahoo! – spiega la nota dell’azienda – filtra automaticamente la posta indesiderata e la trasferisce in una cartella dedicata per una successiva cancellazione, fornendo quindi un efficace servizio antispam senza per questo effettuare alcun tipo di controllo o di censura sulle mail ricevute dai nostri utenti”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • sandman scrive:
    tristezza...
    di 4 milioni di utenti, solo 8mila son italiani??? cioe', manco un paese del terzo mondo...
    • lord_casco scrive:
      Re: tristezza...
      - Scritto da: sandman
      di 4 milioni di utenti, solo 8mila son
      italiani??? cioe', manco un paese del terzo
      mondo...Siamo circa 80.000.
      • Anonimo scrive:
        Re: tristezza...


        di 4 milioni di utenti, solo 8mila son

        italiani??? cioe', manco un paese del
        terzo

        mondo...
        Siamo circa 80.000.Chi se ne frega se l'industria informatica sta sparendo, gioaimo perhce' ci sono 80000 utenti seti!
        • lord_casco scrive:
          Re: tristezza...
          - Scritto da: Anonimo
          Chi se ne frega se l'industria informatica
          sta sparendo, gioaimo perhce' ci sono 80000
          utenti seti!Non capisco il nesso.
      • Anonimo scrive:
        Re: tristezza...


        di 4 milioni di utenti, solo 8mila son

        italiani??? cioe', manco un paese del
        terzo

        mondo...
        Siamo circa 80.000.Bella roba....e ci sono solo poco più di 5000 per la ricercasul cancro:http://www.grid.org/stats/geos/countries/country/country.htm?cc=ITbravi, continuarte a cercare boiate
        • Anonimo scrive:
          Re: tristezza...
          - Scritto da: Anonimo


          di 4 milioni di utenti, solo 8mila son


          italiani??? cioe', manco un paese del

          terzo


          mondo...

          Siamo circa 80.000.

          Bella roba....
          e ci sono solo poco più di 5000 per la
          ricerca
          sul cancro:

          http://www.grid.org/stats/geos/countries/coun

          bravi, continuarte a cercare boiateOddio, io ho il client per la ricerca sul cancro, ma guarda che se quelli scoprono una forma di vita aliena (cosa possibile) è senz'alcun dubbio la scoperta del secolo.
          • Anonimo scrive:
            Re: tristezza...

            Oddio, io ho il client per la ricerca sul
            cancro, ma guarda che se quelli scoprono una
            forma di vita aliena (cosa possibile) è
            senz'alcun dubbio la scoperta del secolo.si, peccato che le probabilità rasentinoil nulla, mentre il progetto contro il cancroè molto più concreto
        • lord_casco scrive:
          Re: tristezza...
          - Scritto da: Anonimo
          Bella roba....
          e ci sono solo poco più di 5000 per laVedrai che aumenteranno.
          bravi, continuarte a cercare boiateQuesta cattiveria potevi risparmiarmela.
          • Anonimo scrive:
            Re: tristezza...


            Bella roba....

            e ci sono solo poco più di 5000 per la
            Vedrai che aumenteranno.Non credo di molto, se non è successoquando l'iniziativa è stata spinta direttamenteda Intel non vedo perché dovrebbe ora.

            bravi, continuarte a cercare boiate
            Questa cattiveria potevi risparmiarmela.cattiveria ?!?!?!?quante probabilità di trovare un segnaleci sono ? quante probabilità ci sono chetale segnale sia di una forma di vita aliena ?quello non è un progetto concreto, non puòportare ad un bel niente
          • Kaneda scrive:
            Re: tristezza...
            Ma .... che fosse una cattiveria sembrava anche me , e aggiungerei inutile.Che tu non sia daccordo sulla ricerca di possibili segnali "alieni" va bene ma definirli boiate ... insomma.Quella del cancro l'ho saputo adesso dal tuo reply.Personalmente oltre al Seti sul mio pc gira anche il folding altro programmino che calcola le possibili evoluzioni delle proteine e che ha già portato a risultati concreti.
  • garak scrive:
    Peccato che per Linux/Unix...
    ....ci sia ancora solo la 3.03 :-|
    • lord_casco scrive:
      Re: Peccato che per Linux/Unix...
      - Scritto da: garak
      ....ci sia ancora solo la 3.03 :-|Per Linux c'e'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Peccato che per Linux/Unix...
      Forse perche' il bug riguardava solo la versione grafica per win (che era arrivata alla 3.07) ?Probabilmente la versione command-line (ferma alla 3.03) non e' affetta da questo baco, altrimenti avrebbero generato una nuova versione anche per quella ...- Scritto da: garak
      ....ci sia ancora solo la 3.03 :-|
      • Anonimo scrive:
        precisazione
        aggiungo la 3.07 era solo per Mac e Windows ed era basata sullo stesso motore della 3.03 (command-line) piu' alcune patch per la gestione del collegamento a un proxy. Probabilmente il baco era contenuto in queste ulteriori patch. La 3.03 command-line e' uguale per tutti i sistemi operativi windows e linux compresi, e' piu' veloce nel calcolo e a quanto pare non e' affetta dalla vulnerabilita' in questione, e quindi non necessita' di nessuna upgrade.
Chiudi i commenti