Blogger incatenati per i parchi lombardi

Non è una catena che li immobilizza adesi a tronchi di querce, è una mobilitazione digitale fatta di tag e di post

Roma – I blogger si incatenano per salvare i parchi lombardi dalla cementificazione a cui potrebbe aprire la strada un emendamento della legge che governa le politiche urbanistiche della regione.

Nessun picchettaggio, nessuna resistenza passiva, nessuna catena che immobilizzi il corpo delle decine di blogger che hanno aderito all’iniziativa: “È una catena leggera fatta di bit, di persone e di idee” ha spiegato Marcello Saponaro , consigliere regionale dei Verdi, fra i promotori della protesta insieme al collega Giuseppe Civati (PD).

Oltre sessanta blogger si sono fatti anelli della catena dedicando un post al proprio amore per le aree verdi urbane e alla minaccia del provvedimento proposto nella regione, etichettandolo con il tag “salva+parchi”, linkando la petizione promossa dall’Associazione per il Parco Sud di Milano. ( G.B. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Overture scrive:
    Sti americani e l'integrità morale...
    ...se sei americano e vuoi fare politica passi il 90% del tempo invece che a fare cose serie, a pararti il sedere dalle malelingue.Da quelle che mettono in dubbio che a suo tempo eri in prima linea a fare come Stallone dei tempi d'oro, a quelle che strumentalizzano una semplice visita culturale in un paese africano, con tanto di costume locale, in un'alleanza segreta con al qaeda, arrivando perfino ad invadere il privato.Si cerca il santo che non può esistere se non solo di facciata.Qui è lo stesso identico discorso...Ma sti americani invece di fare come cani (indovinate cosa fanno quando due si incontrano...) non hanno niente di meglio da fare ?Dividere vita privata dal lavoro proprio non gli dice niente...
    • Anonymous scrive:
      Re: Sti americani e l'integrità morale...
      - Scritto da: Overture
      ...se sei americano e vuoi fare politica passi il
      90% del tempo invece che a fare cose serie, a
      pararti il sedere dalle
      malelingue.
      Da quelle che mettono in dubbio che a suo tempo
      eri in prima linea a fare come Stallone dei tempi
      d'oro, a quelle che strumentalizzano una semplice
      visita culturale in un paese africano, con tanto
      di costume locale, in un'alleanza segreta con al
      qaeda, arrivando perfino ad invadere il
      privato.
      Si cerca il santo che non può esistere se non
      solo di
      facciata.
      Qui è lo stesso identico discorso...
      Bello perchè si perdono in queste sciocchezze, ma poi, i boss delle multinazionali, nel frattempo, se la ridono e continuano a torchiarli. Proprio come ho letto in un NG a riguardo. Sono solo schiavi e basta.
      • Lontra scrive:
        Re: Sti americani e l'integrità morale...

        Sono solo
        schiavi e
        basta."Siete tutti dietro le sbarre" disse la scimmia in gabbia.
        • webwizard scrive:
          Re: Sti americani e l'integrità morale...
          - Scritto da: Lontra

          Sono solo

          schiavi e

          basta.

          "Siete tutti dietro le sbarre" disse la scimmia
          in
          gabbia.Dipende da quale lato della porta ti trovi...
    • Funz scrive:
      Re: Sti americani e l'integrità morale...
      - Scritto da: Overture
      ...se sei americano e vuoi fare politica passi il
      90% del tempo invece che a fare cose serie, a
      pararti il sedere dalle
      malelingue.
      Da quelle che mettono in dubbio che a suo tempo
      eri in prima linea a fare come Stallone dei tempi
      d'oro, a quelle che strumentalizzano una semplice
      visita culturale in un paese africano, con tanto
      di costume locale, in un'alleanza segreta con al
      qaeda, arrivando perfino ad invadere il
      privato.
      Si cerca il santo che non può esistere se non
      solo di
      facciata.
      Qui è lo stesso identico discorso...Noi abbiamo l'onorevole paladino della famiglia cristiana che viene sorpreso ai droga&sesso party, il rispettabile portavoce del Presidente del Consiglio che va a trans, abbiamo avuto pornostar in Parlamento, abbiamo condannati per ogni genere di reato dall'abusivismo alla bancarotta fraudolenta al terrorismo al favoreggiamento alla mafia...e nessuno di questi che se ne vada o perlomeno eviti di ricandidare la sua faccia ca cu*o.Magari avessimo scandali come quelli che capitano in America o Germania o Svezia, dove parlamentari sono stati costretti a dimettersi per aver portato la famiglia in hotel viaggi di lavoro, o per aver infilato qualche extra irrisorio in nota spese...
  • _24_ scrive:
    carina :)
    molto carina :)
Chiudi i commenti