Blu-ray sui PC in primavera

A prometterlo è Panasonic, pronta a commercializzare i primi lettori Blu-ray per personal computer a partire dall'inizio della prossima primavera. Tra i primi clienti anche Apple?


Osaka – Panasonic si è detta pronta a lanciare per il prossimo marzo sul mercato i primi lettori Blu-ray per computer: unità interne capaci di leggere anche CD e DVD. L’annuncio arriva in risposta ai piani di Toshiba , che proprio la scorsa settimana ha detto di voler commercializzare PC dotati di drive HD DVD per la prossima primavera.

Panasonic, formalmente nota come Matsushita Electric Industrial, conta di vendere i propri drive a laser blu ad alcuni noti produttori di personal computer, tra cui HP ed Apple: queste ultime, come noto, appoggiano infatti lo standard di dischi ottici ad alta capacità promosso da Sony.

I primi modelli di lettori DVD targati Matsushita supporteranno i dischi Blu-ray a singolo (25 GB) e doppio strato (50 GB) e non avranno funzionalità di registrazione. I masterizzatori Blu-ray costano infatti un occhio della testa e, per tale motivo, sono al momento poco adatti per essere integrati in un personal computer.

Panasonic non sarà sola, il prossimo anno, a produrre drive Blu-ray: tra le aziende che hanno annunciato i loro piani in merito vi sono JVC, Philips, Samsung e Sony. Quest’ultima lancerà fra l’altro la PlayStation 3 che, come noto, integra un lettore Blu-ray.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Tranquilli ....
    Tra 5 anni la Cina non esiste piu'.Lasciate fare al capitalismo .....Saluti
  • Anonimo scrive:
    5 --
  • Xile scrive:
    Quanto me la rido se...
    questo formato si dovesse imporre sul mercato...beh d'accordo è un pò difficile perché non ha il supporto delle case cinematografiche però sarebbe un bello smacco.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto me la rido se...
      - Scritto da: Xile
      questo formato si dovesse imporre sul
      mercato...beh d'accordo è un pò difficile perché
      non ha il supporto delle case cinematografiche
      però sarebbe un bello smacco.Si ma mi sa che se avesse il supporto dei cinesi che su quel formato ti ci vendono il film piratato a mezzo euro, guarda come si impennerebbero le vendite dei lettori per quel formato, ed ecco che di botto diventerebbe il nuovo standard. No, non per le major e nemmeno per l'industria, ma per l'utenza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanto me la rido se...
        Come il VCD, il SVCD, il CVD, etc. Saluti,Piwi
        • Anonimo scrive:
          Re: Quanto me la rido se...
          - Scritto da: Anonimo
          Come il VCD, il SVCD, il CVD, etc.

          Saluti,
          Piwino come il divx
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto me la rido se...
            Il DivX non si è imposto in Asia più di altri paesi. Il VCD è nato in occidente, ma si è diffuso in estremo oriente, insieme alle sue evoluzioni, in quanto i supporti originali uscivano là. Poi questi formati sono tornati in occidente, e ci hanno consentito, previa ricompressione, di vedere i DivX sui lettori DVD stand-alone, quando non erano diffusi ne' lettori DivX ne' masterizzatori DVD. Vi assicuro che il CVD è veramente un buon formato. In Italia è poco usato, ma nei paesi a lingua spagnola ...CiaoPiwi
  • Anonimo scrive:
    italia indietro 20 anni su cina
    non c'è altro da aggiungerela ns "scienza" (fa ridere solo a scriverlo)e la ns tecnologia sono decenni arretraterispetto al gigante cinesehai un sorella giovane e carina ? beato te, col turismo sessuale cinese che inizierà tra poco potrai comunque sfamartid'altra parte nelle nostre scuole dell'obbligo raccontano che word per windows è il massimo della tecnologia e serve per imparare a leggere e scrivere prima......lo dice anche la tv !!pena, schifo, ribrezzo, compassione
    • Anonimo scrive:
      Re: italia indietro 20 anni su cina
      - Scritto da: Anonimo
      non c'è altro da aggiungere

      la ns "scienza" (fa ridere solo a scriverlo)
      e la ns tecnologia sono decenni arretrate
      rispetto al gigante cinese

      hai un sorella giovane e carina ? beato te, col
      turismo sessuale cinese che inizierà tra poco
      potrai comunque sfamarti

      d'altra parte nelle nostre scuole dell'obbligo
      raccontano che word per windows è il
      massimo della tecnologia e serve per
      imparare a leggere e scrivere prima......
      lo dice anche la tv !!

      pena, schifo, ribrezzo, compassioneMa io con il Word ci faccio le storielle per il mio fratelo scemo che si è insegnato a legere sui libri a squola e ci devo mettere le immaggini colorate che sennò poi lui non ci capisce niente senza figure, e senza il Word non è che lo so fare poi alla stessa maniera di come lo farei con il OpenWord, perché mi cambiano tutti i pulsanti colorati che non sono colorati degli stesi colori e che poi per trovarli ci perdo più tempo che quindi mi fa calare la produttività e cioè non è che mi va che perdo i 5 centesimi a transazione.
      • teobaz scrive:
        Re: italia indietro 20 anni su cina
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        non c'è altro da aggiungere



        la ns "scienza" (fa ridere solo a scriverlo)

        e la ns tecnologia sono decenni arretrate

        rispetto al gigante cinese



        hai un sorella giovane e carina ? beato te, col

        turismo sessuale cinese che inizierà tra poco

        potrai comunque sfamarti



        d'altra parte nelle nostre scuole dell'obbligo

        raccontano che word per windows è il

        massimo della tecnologia e serve per

        imparare a leggere e scrivere prima......

        lo dice anche la tv !!



        pena, schifo, ribrezzo, compassione


        Ma io con il Word ci faccio le storielle per il
        mio fratelo scemo che si è insegnato a legere sui
        libri a squola e ci devo mettere le immaggini
        colorate che sennò poi lui non ci capisce niente
        senza figure, e senza il Word non è che lo so
        fare poi alla stessa maniera di come lo farei con
        il OpenWord, perché mi cambiano tutti i pulsanti
        colorati che non sono colorati degli stesi colori
        e che poi per trovarli ci perdo più tempo che
        quindi mi fa calare la produttività e cioè non è
        che mi va che perdo i 5 centesimi a transazione.UAZ UAZ UAAAAZ!!!!! Beissima!! :D
      • lele2 scrive:
        Re: italia indietro 20 anni su cina

        Ma io con il Word ci faccio le storielle per il
        mio fratelo scemo che si è insegnato a legere sui
        libri a squola e ci devo mettere le immaggini
        colorate che sennò poi lui non ci capisce niente
        senza figure, e senza il Word non è che lo so
        fare poi alla stessa maniera di come lo farei con
        il OpenWord, perché mi cambiano tutti i pulsanti
        colorati che non sono colorati degli stesi colori
        e che poi per trovarli ci perdo più tempo che
        quindi mi fa calare la produttività e cioè non è
        che mi va che perdo i 5 centesimi a transazione.Miticooooooooo
      • Anonimo scrive:
        Re: italia indietro 20 anni su cina
        - Scritto da: Anonimo

        Ma io con il Word ci faccio le storielle per il
        mio fratelo scemo che si è insegnato a legere sui
        libri a squola e ci devo mettere le immaggini
        colorate che sennò poi lui non ci capisce niente
        senza figure, e senza il Word non è che lo so
        fare poi alla stessa maniera di come lo farei con
        il OpenWord, perché mi cambiano tutti i pulsanti
        colorati che non sono colorati degli stesi colori
        e che poi per trovarli ci perdo più tempo che
        quindi mi fa calare la produttività e cioè non è
        che mi va che perdo i 5 centesimi a transazione.Mi inchino alla genialità. ROTFL. Bellissima!!! :D
      • Anonimo scrive:
        Re: italia indietro 20 anni su cina


        Ma io con il Word ci faccio le storielle per il
        mio fratelo scemo che si è insegnato a legere sui
        libri a squola e ci devo mettere le immaggini
        colorate che sennò poi lui non ci capisce niente
        senza figure, e senza il Word non è che lo so
        fare poi alla stessa maniera di come lo farei con
        il OpenWord, perché mi cambiano tutti i pulsanti
        colorati che non sono colorati degli stesi colori
        e che poi per trovarli ci perdo più tempo che
        quindi mi fa calare la produttività e cioè non è
        che mi va che perdo i 5 centesimi a transazione. Ma questa te la rigiochi ogni volta che qualcuno scrive di Word? Eccheppalle! Almeno lascia passare un paio di settimane dall'ultima volta che la hai usata.
        • Anonimo scrive:
          Re: italia indietro 20 anni su cina
          - Scritto da: Anonimo




          Ma io con il Word ci faccio le storielle per il

          mio fratelo scemo che si è insegnato a legere
          sui

          libri a squola e ci devo mettere le immaggini

          colorate che sennò poi lui non ci capisce niente

          senza figure, e senza il Word non è che lo so

          fare poi alla stessa maniera di come lo farei
          con

          il OpenWord, perché mi cambiano tutti i pulsanti

          colorati che non sono colorati degli stesi
          colori

          e che poi per trovarli ci perdo più tempo che

          quindi mi fa calare la produttività e cioè non è

          che mi va che perdo i 5 centesimi a transazione.

          Ma questa te la rigiochi ogni volta che qualcuno
          scrive di Word? Eccheppalle! Almeno lascia
          passare un paio di settimane dall'ultima volta
          che la hai usata.L'ultima volta me l'hanno x-ata (ancora mica l'ho capito perché). Mi sembrava giusto riproporla per chi non fosse riuscita a leggerla. E poi l'ho ritoccata un po', mica è para para.
          • Anonimo scrive:
            Re: italia indietro 20 anni su cina

            L'ultima volta me l'hanno x-ata (ancora mica l'ho
            capito perché). Mi sembrava giusto riproporla per
            chi non fosse riuscita a leggerla. E poi l'ho
            ritoccata un po', mica è para para.Sono un talent scout di zelig.Saresti interessato a far parte del nostro spettacolo itinerante?
    • Anonimo scrive:
      Re: italia indietro 20 anni su cina
      - Scritto da: Anonimo
      non c'è altro da aggiungere

      la ns "scienza" (fa ridere solo a scriverlo)
      e la ns tecnologia sono decenni arretrate
      rispetto al gigante cinese

      hai un sorella giovane e carina ? beato te, col
      turismo sessuale cinese che inizierà tra poco
      potrai comunque sfamarti

      d'altra parte nelle nostre scuole dell'obbligo
      raccontano che word per windows è il
      massimo della tecnologia e serve per
      imparare a leggere e scrivere prima......
      lo dice anche la tv !!

      pena, schifo, ribrezzo, compassionema la domanda sorgespontanea: voi linari cosa vorreste da un PC desktop? Quali mai fantomatiche attività vorreste fare con un pc?Dite la vostra e così finalmente, anzi forse, riusciamo a capire perché siete sempre incazzati col mondo intero.
      • Anonimo scrive:
        Re: italia indietro 20 anni su cina
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        non c'è altro da aggiungere



        la ns "scienza" (fa ridere solo a scriverlo)

        e la ns tecnologia sono decenni arretrate

        rispetto al gigante cinese



        hai un sorella giovane e carina ? beato te, col

        turismo sessuale cinese che inizierà tra poco

        potrai comunque sfamarti



        d'altra parte nelle nostre scuole dell'obbligo

        raccontano che word per windows è il

        massimo della tecnologia e serve per

        imparare a leggere e scrivere prima......

        lo dice anche la tv !!



        pena, schifo, ribrezzo, compassione

        ma la domanda sorgespontanea: voi linari cosa
        vorreste da un PC desktop? Quali mai fantomatiche
        attività vorreste fare con un pc?

        Dite la vostra e così finalmente, anzi forse,
        riusciamo a capire perché siete sempre incazzati
        col mondo intero.Io parlo per me, e quindi quanto dirò non è la vertià rivelata.Ciò che mi ha spinto da ormai 3 anni a passare a Linux, o meglio a cercare un'altro SistemaOperativo, è stata l'inadeguatezza di Windows alle mie esigenze.Le mie esigenze sono quelle di sapere sempre cosa stia facendo la mia macchina, con chi sta dialogando, cosa sta inviando, a chi, da chi riceve dati, quali processi sono attivi e perché. Insomma a me piace avere il pieno controllo sul PC.Inoltre da tempo ormai ero mooooolto infastidito dagli innumerevoli pop-up "è stato trovato questo, adesso lo installo" "è stato inserito un cd, adesso lo lancio" "ti ho visto grattarti il naso, adesso ti soffio il naso", al punto che all'epoca della migrazione ero già da tempo tornato a Windows 2000.A parte questo, ormai mi sentivo la balia del mio PC. Più che utilizzarlo, la mia sembrava una lotta impari, per tenere assieme il tutto senza farlo andare in malora continuamente. Il che comportava, aggiornamento anti-virus costante, deframmentazione con una certa cadenza, scandisk (o chi per lui), aggiornamenti e patch, per SO (che proponeva e poi io spuntavo, perché non sempre tutti gli aggiornamenti installati in automatico, lasciavano la macchina ancora funzionante e utilizzabile)e aggiornamenti degli altri vari software. Oltre tutto questo, diciamo che una volta ogni 2 o 3 mesi, si rendeva indispensabile un bel formattone. E non sono il tipo che installa la prima porcheria trovata sul cd dell'edicola. Anzi io non li ho mai nemmeno comprati i cd dell'edicola. Giusto qualche gioco, che una volta finito disinstallavo, tanto per fare spazio.Ma questo non è ancora tutto. Lo stress che mi causavano i continui blocchi del sistema per i conflitti delle varie schede (non è colpa mia se la MB ha tanta roba integrata ed io la uso, oltre all'usare anche altre schede PCI per RAID e acquisizione video), i crash del MediaPlayer a metà dei film (che spesso mutavano in irreversibili crash di sistema), quelle caspita di icone accanto all'orologio nella traybar che sparivano senza più poterle recuperare, tutto ciò adesso è solo un ricordo.All'inizio c'è voluto un po' di tempo, per abituarmi al nuovo sistema. Giusto il tempo di trovare tutte le applicazioni che sostituissero quelle che usavo su Windows. Ma dopo poco tempo, passato in dual boot, non sono più tornato indietro, e nonostante abbia ancora 15Gb di partizione Windows (non fosse altro perché ho delle partite salvate di un gioco che un giorno o l'altro finirò), questa è ormai inutilizzata da quasi un anno (l'ultima volta che l'ho avviata è stata proprio per giocare a quel gioco, solo che sono arrivato all'ultimo livello, mi ammazzano sempre, e per il momento c'ho perso un po' la pazienza).Può darsi che nel frattempo, in questi ultimi 3 anni, la situazione su Windows sia migliorata, ma fino ormai mi sono abituato a voler essere sicuro che il SW che installo faccia solo ciò che dice di dover fare (niente spyware), mi sono abituato a non dover rincorrere l'ultima patch o l'ultimo aggiornamento AV (niente antivirus e il sistema si aggiorna in automatico e senza mai aver avuto sorprese), e soprattutto mi sono abituato a poter fare cose, che con Windows nemmeno mi sognavo (masterizzare mente il pc fa acquisizione video, ed io navigo in internet o gioco è la norma), perché la macchina è sfruttata fino all'osso.Ho dovuto solo avere la pazienza di farmi consigliare alcune distribuzioni e provarle. Al terzo tentativo ho trovato la mia.Sono sicuro che potrete rispondere che quello che faccio con Linux si può fare benissimo e centomila volte meglio con Windows, ma ormai sono tornato a provare il piacere di lavorare con il PC e non per il PC, e non torno più indietro.
        • Anonimo scrive:
          Re: italia indietro 20 anni su cina
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          ma la domanda sorgespontanea: voi linari cosa

          vorreste da un PC desktop? Quali mai
          fantomatiche

          attività vorreste fare con un pc?



          Dite la vostra e così finalmente, anzi forse,

          riusciamo a capire perché siete sempre incazzati

          col mondo intero.Scusa, ma incazzato col mondo intero sarai tu...
          Le mie esigenze sono quelle di sapere sempre cosa
          stia facendo la mia macchinaQuoto
          Inoltre da tempo ormai ero mooooolto infastidito
          dagli innumerevoli pop-up "Io li avevo tutti disabilitati...
          PC. Più che utilizzarlo, la mia sembrava una
          lotta impari, per tenere assieme il tutto senza
          farlo andare in malora continuamente. Il che
          comportava, aggiornamento anti-virus costante,
          deframmentazione con una certa cadenza, scandisk
          (o chi per lui), aggiornamenti e patch, per SO
          (che proponeva e poi io spuntavo, perché non
          sempre tutti gli aggiornamenti installati in
          automatico, lasciavano la macchina ancora
          funzionante e utilizzabile)e aggiornamenti degli
          altri vari software. Quant'è vero... un incubo!!!Oltre tutto questo, diciamo
          che una volta ogni 2 o 3 mesi, si rendeva
          indispensabile un bel formattone. ...azzz!!!! Nonnò, io me la cavavo con una volta all'anno-anno e mezzo.
          adesso è solo un ricordo.
          All'inizio c'è voluto un po' di tempo, per
          abituarmi al nuovo sistema. Giusto il tempo di
          trovare tutte le applicazioni che sostituissero
          quelle che usavo su Windows. Circa un'anno fa x curiosità ho provato ad installare una Suse, poi visto che non mi soddisfaceva ho provato altre distribuzioni finché circa 6 mesi fa ho trovato la Debian che fa x me. E nonostante con Win me la cavo decisamente bene mentre con Linux sia un "utonto" e ancora non ho trovato il modo di sostituire un paio di applicazioni che uso in XP, mi rendo conto che usare XP mi dà quasi fastidio. E aggiorna l'antivirus, e la patch, e l'antispyware, e l'accidenticheglipigli...
          e soprattutto mi sono abituato a poter
          fare cose, che con Windows nemmeno mi sognavo
          (masterizzare mente il pc fa acquisizione video,
          ed io navigo in internet o gioco è la norma),Vero, un amico vedendo che mentre navigavo su internet stavo ascoltando un cd e nel mentre masterizzavo ci è rimasto di sasso... senza dover cambiare l'hardware, ovviamente!
          Sono sicuro che potrete rispondere che quello che
          faccio con Linux si può fare benissimo e
          centomila volte meglio con WindowsIo invece ho qualche dubbio (almeno con l'hardware a mia disposizione...)Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: italia indietro 20 anni su cina
          Ma solo a me Windows funziona da oltre un anno - momento in cui ho dovuto reinstallare il sistema per radicale rinnovo del PC - senza problemi ?Sarò un miracolato .....Piwi
          • Anonimo scrive:
            Re: italia indietro 20 anni su cina
            - Scritto da: Anonimo
            Ma solo a me Windows funziona da oltre un anno -
            momento in cui ho dovuto reinstallare il sistema
            per radicale rinnovo del PC - senza problemi ?
            Sarò un miracolato .....

            PiwiNo, non sei solo tu, siamo un bel po.La maggior parte di queste persone con windows ci lavora e non ha troppo tempo da dedicare al forum di PI. Al contrario di quelli che vogliono avere "il pieno controllo" del loro pc (no perchè io c'ho il controllo dimezzato, no?) e gli danno fastidio i pop-up (no perchè a me invece piacciono, no?) e che non hanno niente di meglio da fare che scrivere stronzate su questo forum.
        • Anonimo scrive:
          Re: italia indietro 20 anni su cina

          (?) Inoltre da tempo ormai ero mooooolto infastidito dagli innumerevoli pop-up "è stato
          trovato questo, adesso lo installo" "è stato inserito un cd, adesso lo lancio" "ti ho visto
          grattarti il naso, adesso ti soffio il naso"Basta configurare correttamente windows per evitare gli automatismi (es. con Powertoys)
          al punto che all'epoca della migrazione ero già da tempo tornato a Windows 2000In effetti Windows 2000 è più stabile ma non è più supportato da M$....
          A parte questo, ormai mi sentivo la balia del mio PC. Più che utilizzarlo, la mia sembrava
          una lotta impari, per tenere assieme il tutto senza farlo andare in malora continuamente.
          Il che comportava, aggiornamento anti-virus costante, deframmentazione con una certa
          cadenza, scandisk (o chi per lui), aggiornamenti e patch, per SO (che proponeva e poi io
          spuntavo, perché non sempre tutti gli aggiornamenti installati in automatico, lasciavano
          la macchina ancora funzionante e utilizzabile)e aggiornamenti degli altri vari software. Qualsiasi sistema basato sul connubio di Hardware/software ha bisogno di periodiche ottimizzazioni (anche Linux, credimi)?
          Oltre tutto questo, diciamo che una volta ogni 2 o 3 mesi, si rendeva indispensabile un
          bel formattone.Hai mai sentito parlare di programmi tipo Norton Ghost? Ti rimettono su la macchina in dieci minuti.Per la cronaca quando WinXp si spappola (impedendoti l?avvio dell? s.o. o malfunzionando) il fatto non dipende direttamente dal sistema operativo in sé ma al 99,9% da:1.Overclock2.Banchi di Ram incompatibili a livello hardware o danneggiati3.Scheda Madre difettosa4.Settori dell?Hard Disk danneggiati o in procinto di diventarlo5.Alimentatore che eroga troppa e troppa poca corrente
          Ma questo non è ancora tutto. Lo stress che mi causavano i continui blocchi del sistema
          per i conflitti delle varie schede (non è colpa mia se la MB ha tanta roba integrata ed io
          la uso, oltre all'usare anche altre schede PCI per RAID e acquisizione video)Io sui miei PC ho montato di tutto compreso schede di acquisizione video e schede Radio, schede,TV, schede ultra-DMA, Schede SCSI e non ho mai avuto un problema di compatibilità. Se è quando si verificano questi problemi, per risolverli, è necessario re-installare il sistema operativo con la nuova scheda montata su slot (di norma così si risolve).
          i crash del MediaPlayer a metà dei film (che spesso mutavano in irreversibili crash di
          sistema)Crash? Mai avuto crash.
          Può darsi che nel frattempo, in questi ultimi 3 anni, la situazione su Windows sia

          migliorataE? sempre stata ed è la stessa. Anche gli utonti sono sempre gli stessi.
          ma fino ormai mi sono abituato a voler essere sicuro che il SW che installo faccia solo ciò
          che dice di dover fare (niente spyware)Certo, certo ed io ho visto l?altro giorno babbo natale multato dai pizzardoni per aver parcheggiato la slitta in doppia fila?
          mi sono abituato a non dover rincorrere l'ultima patch o l'ultimo aggiornamento AV Forse perché le patch gli aggiornamenti sono praticamente inesistenti e aggiornare il sistema significa installare ex-novo una nuova versione di Linux?
          mi sono abituato a poter fare cose, che con Windows nemmeno mi sognavo
          (masterizzare mente il pc fa acquisizione video, ed io navigo in internet o gioco è la
          norma), perché la macchina è sfruttata fino all'osso.Io ho un P4 3.0 ghz (che attualmente è considerato dai rivenditori una ?macchina base?, quindi per nulla eccezionale) e nell?ordine posso eseguire contemporaneamente, e sottolineo contemporaneamente, questi compiti:Masterizzare un DVD-R a 16xAcquisire dalla TV in formato avi (senza perdere un fotogramma)Navigare e scaricare file da internet mentre mi ascolto musica da un cd o un mp3E mi avanza dal 45% al 60% di CPU non utilizzata...
      • Anonimo scrive:
        Re: italia indietro 20 anni su cina

        ma la domanda sorgespontaneaè: hai le allucinazioni, senti le voci, ti sentiperseguitato, sei indementito ?dove hai letto la parola linux nel mio postbabbione ?
    • Anonimo scrive:
      Re: italia indietro 20 anni su cina
      - Scritto da: Anonimo
      pena, schifo, ribrezzo, compassioneVabbe' che paragoni, Cina vs Italia. Quelli sono 1 miliardo e occupano un territorio immenso, noi 55 milioni su una striscetta di terra.
      • Anonimo scrive:
        Re: italia indietro 20 anni su cina
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        pena, schifo, ribrezzo, compassione

        Vabbe' che paragoni, Cina vs Italia. Quelli sono
        1 miliardo e occupano un territorio immenso, noi
        55 milioni su una striscetta di terra....55 milioni per lo più pigri e viziati: INDISPENSABILI le vacanze in tutti i periodi dell'anno; NECESSARIO spostarsi sempre e comunque in auto (che importa se andiamo ad ammucchiarci in centinaia di chilometri di fila sulle nostre esose autostrade!!!) Non produciamo più NULLA da un bel pezzo e crediamo di salvare le sorti della nostra economia difendendo marchi e griffe....ed intanto sotto l'effetto anestetico-imbecilloide dei reality show
        • Anonimo scrive:
          Re: italia indietro 20 anni su cina
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          pena, schifo, ribrezzo, compassione



          Vabbe' che paragoni, Cina vs Italia. Quelli sono

          1 miliardo e occupano un territorio immenso, noi

          55 milioni su una striscetta di terra.

          ...55 milioni per lo più pigri e viziati:
          INDISPENSABILI le vacanze in tutti i periodi
          dell'anno; NECESSARIO spostarsi sempre e comunque
          in auto (che importa se andiamo ad ammucchiarci
          in centinaia di chilometri di fila sulle nostre
          esose autostrade!!!) Non produciamo più NULLA da
          un bel pezzo e crediamo di salvare le sorti della
          nostra economia difendendo marchi e griffe....ed
          intanto sotto l'effetto anestetico-imbecilloide
          dei reality showaggiungerei:talmente rinc*gli*niti da mandare al governo il primo padrone Teleimbonitore che c dice d votarlo nelle sue Tv...
          • Anonimo scrive:
            Re: italia indietro 20 anni su cina
            - Scritto da: Anonimo
            talmente rinc*gli*niti da mandare al governo il
            primo padrone Teleimbonitore che c dice d votarlo
            nelle sue Tv...Almeno non stiamo più in una dittatura.
        • Anonimo scrive:
          Re: italia indietro 20 anni su cina
          - Scritto da: Anonimo
          ...55 milioni per lo più pigri e viziati:
          INDISPENSABILI le vacanze in tutti i periodi
          dell'anno; NECESSARIO spostarsi sempre e comunque
          in auto (che importa se andiamo ad ammucchiarci
          in centinaia di chilometri di fila sulle nostre
          esose autostrade!!!) Non produciamo più NULLA da
          un bel pezzo e crediamo di salvare le sorti della
          nostra economia difendendo marchi e griffe....ed
          intanto sotto l'effetto anestetico-imbecilloide
          dei reality showEh come se in Cina non ci siano le code, fra l'altro stanno passando tutti dalla bici all'auto pure lì. Non mi sembra un bell'esempio di paese ecologista.E comunque non è che non produciamo nulla, ma se da loro la vita costa meno la produzione la si passa a loro. I cinesi hanno imparato a fare molte cose grazie alle aziende americane ed europee che hanno trasferito là tutto il know how.
        • Anonimo scrive:
          Re: italia indietro 20 anni su cina

          ...55 milioni per lo più pigri e viziati:
          INDISPENSABILI le vacanze in tutti i periodi
          dell'anno; NECESSARIO spostarsi sempre e comunque
          in auto (che importa se andiamo ad ammucchiarci
          in centinaia di chilometri di fila sulle nostre
          esose autostrade!!!) Non produciamo più NULLA da
          un bel pezzo e crediamo di salvare le sorti della
          nostra economia difendendo marchi e griffe....ed
          intanto sotto l'effetto anestetico-imbecilloide
          dei reality showAppunto, datti da fare.
  • Anonimo scrive:
    e l'Italia.. fabbrica scarpe..
    Come negli anni 50! Il progresso da noi si è fermato?!
    • Anonimo scrive:
      Re: e l'Italia.. fabbrica scarpe..
      - Scritto da: Anonimo
      Come negli anni 50! Il progresso da noi si è fermato?!Ma no il progresso da noi è Versace e Dolce e Gabbana! Anzi ricordati di non votare Prodi perchè sta antipatico ai progressisti!
    • Anonimo scrive:
      vord alle medie, turbopascal dopo
      ecco il tuo bel progresso !oppure leggiti i post di pi e hai un quadroabbastanza completo: noi siamo ancoraqui in adorazione della roba di b.gates,su cui questi, ormai, possono permettersidi sputare...
      • Anonimo scrive:
        Re: vord alle medie, turbopascal dopo
        - Scritto da: Anonimo
        ecco il tuo bel progresso !
        oppure leggiti i post di pi e hai un quadro
        abbastanza completo: noi siamo ancora
        qui in adorazione della roba di b.gates,
        su cui questi, ormai, possono permettersi
        di sputare...infatti leggendo il tuo post si capisce perchè siamo conciati così male.ricordi bill (quello dei talebani) che deve sempre sottolineare come le multinazionali americane siano il demonio....non lamentarti poi se il nostro it è simile a quello dei talebani se tu sei il primo ad essere un talebano
        • Anonimo scrive:
          Re: vord alle medie, turbopascal dopo

          e tu sei il primo ad essere un talebanocon le chiacchiere da vecchia suocerarinsecchita che tira fuori le solite quattrobanalità non si va molto lontanotu sei il tipico esempio di quanto in bassopossa arrivare la gente
    • Anonimo scrive:
      Re: e l'Italia.. fabbrica scarpe..
      - Scritto da: Anonimo
      Come negli anni 50! Il progresso da noi si è
      fermato?!Scherziamo ? Noi abbiamo la *grande* novità tecnologica, sovvenzionata dallo Stato ( cioè dai nostri soldi ), il DIGITALE terrestre, nello splendore del 720x576, quando va bene, a 2-3k di bitrate nel "moderno" DVB-MPEG2, cioè una tecnologia vecchia di 20 anni...I cinesi, invece, introducono l'Alta Definizione, giusto per chiarire il Gap tecnologico...E, giusto per farci del male, abbiamo girato i Mondiali del 1990 tutti in HD, tutto finanziato con i nostri soldi, e tutto stai nei solai ( comprese le costosissime telecamere HD Sony che la RAI comprò ai CARI prezzi del 1990 ) del Centro Ricerche RAI di Torino a prendere la muffa...
    • matcion scrive:
      Re: e l'Italia.. fabbrica scarpe..
      - Scritto da: Anonimo
      Come negli anni 50! Il progresso da noi si è
      fermato?!A quanto pare fanno l'80% dei lettori DVD del mondo.Non mi pare che solo l'Italia sia fuori da questo mercato.E poi un buon paio di scarpe forse costa di più di un lettore DVD. Quelle che costano poco le fanno in cina, pure quelle.
      • The Raptus scrive:
        Re: e l'Italia.. fabbrica scarpe..

        E poi un buon paio di scarpe forse costa di più
        di un lettore DVD. Quelle che costano poco le
        fanno in cina, pure quelle.
        Il vero problema è che le fanno in Cina, ma te le vendono come se le facessero qui in Italia.In altre parole cio guadagna solo l'importatore (= ex produttore). Tu perdi in qualità (perchè chiaramente sono ANCORA indietro), il tuo vicinop resta senza lavoro, mentre il governo NON vuole imporre i dazi, perchè l'importatore "ha investito in cina".a me 'sta cosa fa schifo!... Sul sito di Beppegrillo ho letto della situazione dei caschi AGV. Del tutto simile. Adesso io ne ho uno AGV, ma se nn mi abbassano il prezzo il mio prossimo sarà di un'altra casa.==================================Modificato dall'autore il 05/10/2005 9.02.53==================================Modificato dall'autore il 05/10/2005 9.03.05
    • Anonimo scrive:
      Re: e l'Italia.. fabbrica scarpe..
      - Scritto da: Anonimo
      Come negli anni 50! Il progresso da noi si è
      fermato?!Evidentemente non hai mai visto come si fanno le scarpe.Ecco, allora prendi una azienda di circa 100 dipendenti e così potrai vedere un grado di automatizzazione che nemmeno tu, così intelligente, riuscirai a comprendere, visto la complessità.Che popolo di saccenti e spara sentenze...
      • Anonimo scrive:
        Re: e l'Italia.. fabbrica scarpe..
        Quoto e straquoto .. qualche saccente qui e' mai stato a Rimini nella fabbrica di scarpe di Sergio Rossi ? Ignoranti e saccenti che non siete altro .. :-)- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Come negli anni 50! Il progresso da noi si è

        fermato?!

        Evidentemente non hai mai visto come si fanno le
        scarpe.
        Ecco, allora prendi una azienda di circa 100
        dipendenti e così potrai vedere un grado di
        automatizzazione che nemmeno tu, così
        intelligente, riuscirai a comprendere, visto la
        complessità.
        Che popolo di saccenti e spara sentenze...
      • Anonimo scrive:
        comprate il màid in italì

        Evidentemente non hai mai visto come si fanno le
        scarpe.
        Ecco, allora prendi una azienda di circa 100
        dipendenti e così potrai vedere un grado di
        automatizzazione che nemmeno tu, così
        intelligente, riuscirai a comprendere, visto la
        complessità.
        Che popolo di saccenti e spara sentenze...Certo, certo...state perdendo la guerra economica di brutto ma state tutti fitti a fare il trenino ed a darvi ragione da soli perchè tanto avete ancora i NOSTRI soldi per farVI le cene di gale e gli spèscial televisivi per raccontarVI quanto buoni sono i vostri prodotti.E intanto il resto del mondo vi f*tte alla grande nelle vere guerre economiche:energiaricerca e drmcontrollo delle materie primeinformatizzazione come mercato dell'informazioneinformatizzazione come motore dell'ottimizzazione vera (non i tagli dei NOSTRI stipendi con cui vorreste che comprassimo i vostri prodotti fatti in cina con su scritto "meìd in italì", non con la finanza creativa da fare scontare ai soci cooperativi o ai piccoli azionisti / obbligazionisti)E voi correte in tivvì a piangere perchè la gente, ingrata, ha cominciato a risparmiare anche sul pane, grazie a voi, alle vostre lobby e al loro boicottaggio della ricerca e delle aziende emergenti.Poi fate una bella riunione è il consigliori di turno sbotta:tagliamo gli stipendi dei dipendenti / clienti per fare una nuova bella campagna pubblicitaria, diciamo di comprare italiano, e, ah, spostiamo la fabbrica in polonia, poi in cina, poi in brasile, poi in uganda e continuiamo a dire "è maide in italì, comprate il màid in italì..."
        • Anonimo scrive:
          Re: comprate il màid in italì
          - Scritto da: Carlo_Martello
          state perdendo la guerra economica di brutto ma
          state tutti fitti a fare il trenino ed a darvi
          ragione da soli perchè tanto avete ancora i
          NOSTRI soldi per farVI le cene di gale e gli
          spèscial televisivi per raccontarVI quanto buoni
          sono i vostri prodotti.Ehm...hai sbagliato caro martello...io non ho niente a che fare con le industrie che producono scarpe...era solo per dire che l'equazione scarpe=prodotto povero non è vera.
          • Anonimo scrive:
            Re: comprate il màid in italì

            Ehm...hai sbagliato caro martello...io non ho
            niente a che fare con le industrie che producono
            scarpe...era solo per dire che l'equazione
            scarpe=prodotto povero non è vera.Dipende cosa intendi, io per prodotto povero intendevo dire prodotto perdente nonostante gli strombazzamenti mediatico/markettitici, un prodotto che non genera ricchezza (distribuita) nè sviluppo nei paesi di "origine".In questo senso un paio di scarpe da 1000 euro sono un prodotto povero (oggi che la guerra economica riguarda il controllo delle fonti energetiche, dell'informazion, della ricerca e delle materie prime), perchè il paese che le produce, e per come le produce, si impoverisce, dati alla mano.Siamo in una recessione grave, ma ancora più grave è la dipendenza quasi totale da altri paesi per il minimo vitale, vale a dire cibo (non il Brunello, ma il fatto che l'unica agricoltura non in perdita in europa si fa all'est) fonti energetiche, materie prime per l'industria, informatica (che tiene in piedi la nostra struttura produttiva, organizzativa, sanitaria ecc, bastano?), ricerca (se non ottimizzi i costi con la razionalizzazione ed innovazione che fai? tagli gli stipendi o precarizzi perdendo proprio il potere d'acquisto del tuo mercato? fai finanza creativa come le Coop Rosse oppure come Cirio e Parmalat, a seconda degli orientamenti? be, è quello che stiamo facendo oggi).In una situazione del genere trovo ridicolo strombazzare la carica gridando viva il meid in italì come fanno in molti, invitandoti a prendere macchine scadenti fatte in brasile (o in italia, ma pochissime e comunque scadenti uguale) o prodotti di iperlusso che non possiamo permetterci nemmeno nel primo mondo, che generano soprattutto un indotto per i grossi pubblicitari (non facciamo nomi!) e non certo per i pochi artigiani (se va bene) impiegati!
    • Guybrush scrive:
      Re: e l'Italia.. fabbrica scarpe..
      Chiedilo a Geox quanto s'e' fermato il progresso: siam riusciti a far soldi con le scarpe bucate.Scherzi a parte ora so quale sara' il formato che vincera' la gara.No DRM? Here is the party!
      GT
    • Anonimo scrive:
      sei ti f...tti i piedi ...
      Bimbo .. se ti f...tti i piedi .. col cavolo sei sei in grado di fare altre attività .. a parte tr....re .. disteso ahahahahahaahah- Scritto da: Anonimo
      Come negli anni 50! Il progresso da noi si è
      fermato?!
    • Anonimo scrive:
      il punto..
      Per rispondere a chi esalta la tecnologia delle scarpe..Chissenefrega come le fanno! E' il prodotto che non va! Non è la tecnologia di come si produce un prodotto che manca, ma la produzione di beni tecnologici che spingerebbe la ricerca ed impiegherebbe diverse figure professionali, non solo gli operai!
    • Anonimo scrive:
      Re: e l'Italia.. fabbrica scarpe..
      Il problema non è le scarpe in se' ... anche il mercato delle scarpe è prezioso ma solo quello a maggior valore aggiunto con scarpe di qualità di fascia alta. E' evidente che non possiamo competere su scarpe di fascia bassa ma questo non dovrebbe essere un problema ....il problema è che l'italia è rachitica e non è capace di riconversione! Se l'industria delle scarpe entra in crisi perchè sotto pressione dai cinesi dovrebbe semplicemente fare altro.... (è doloroso per chi ha fatto quel lavoro per anni ma è la dura legge del mercato). Il problema è che quel "fare altro" in italia è doloroso perchè manca innovazione, adattabilità e tecnologia.... è inutile fossilizzarsi su mercati come quello delle scarpe (e simili) che sono i primi a essere esposti alla concorrenza dei new comers....
  • Anonimo scrive:
    Sarà come ...
    ... il formato CVD (China Video Disc) contro il formato SVCD ?Il CVD ha una risoluzione inferiore al SVCD, ma la differenza non si nota sui televisori. Quindi a parità di bitrate, un CVD si vede meglio di un SVCD.Saluti,Piwi
  • Anonimo scrive:
    Questi cinesi ci faranno il c**o
    O forse hanno già cominciato?Effettivamente non se ne può più, sono da per tutto, , portano le malattie, distruggono l'economia del paese, adesso si inventano nuovi formati per il DVD, se non ci diamo da fare, saremo costretti ad emigrare in cina, visto che qui non ci sarà più spazio per noi!
    • Anonimo scrive:
      Re: Questi cinesi ci faranno il c**o

      se non ci diamo da fareè troppo tardi, ragazzoin cina ci sono il quadruplo di ingegneri cheha gli stati uniti e il rapporto cresce di giornoin giornotra le dieci migliori università del mondo ce nesono due cinesi: tra le 100 migliori universitàdel mondo non ce n'è nessuna italianail nostro sistema scolastico serve a far lavorarealcune centinaia di migliaia di persone, che menomezzi hanno meglio è per tutti (tanto non sonomai stati selezionati in base a requisiti seri): tuttele volte che per lavoro entro in contatto con lascuola dell'obbligo mi viene da vomitare tanto trovo ignoranza e incompetenza nel settore inoggetto e che non mi si venga a tirar fuori lemosche bianche, gli immancabili eroi etc.l'informatica nella scuola dell'obbligo è cliccare per aprire word e scrivere la letterinal'informatica alle superiori è turbo pascalE SIAMO NEL 2005 !!!il loro sistema scolastico è estremamente efficentela cina è il presente e soprattutto il futurodella scienza e della tecnologia: alcuni anniancora e saranno in grado di fare un saltodi qualità epocale come quello fatto dall'europanel rinascimento e con la rivoluzione industriale,e noi saremo i cinesi di alloracredimi, nel c*** ce lo abbiamo già largamente,ma ancora non ce ne siamo accorti ben beneperché siamo abituati ad avercelo spesso anchesenza ricorrere ai cinesiin europa, invece, i tedeschi se ne sono giàaccorti del tutto, tanto che il prossimo governotedesco sarà addirittura un governo di unitànazionale
      • Anonimo scrive:
        Re: Questi cinesi ci faranno il c**o

        in europa, invece, i tedeschi se ne sono già
        accorti del tutto, tanto che il prossimo governo
        tedesco sarà addirittura un governo di unità
        nazionale Guarda... il governo di unità nazionale lo fanno perché nonostante le loro illuminate leggi elettorali non sono riusciti a mettere insieme una maggioranza degna di tale nome, e non per altro. Per inciso ritengo che neppure là otterranno una cosa migliore del nostro "compianto" pentapartito. Ah, cerchiamo di non leggere cose che non ho scritto: non ho molta fiducia neppure nelle NOSTRE illuminate neo leggi elettorali.
    • Anonimo scrive:
      Re: Questi cinesi ci faranno il c**o
      Coraggio ... ancora un po' di progresso e benessere, e qualcuno di quelli si stancherà di lavorare come uno schiavo per due soldi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questi cinesi ci faranno il c**o
        - Scritto da: Anonimo
        Coraggio ... ancora un po' di progresso e
        benessere, e qualcuno di quelli si stancherà di
        lavorare come uno schiavo per due soldi.DUE SOLDI PER TE.Con i tuoi DUE soldi in Cina ci vivi bene; sicuramente meglio di 5 anni fa. Se pensi agli operai cinesi come a degli schiavi, hai completamente toppato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Questi cinesi ci faranno il c**o
          - Scritto da: Anonimo
          DUE SOLDI PER TE.
          Con i tuoi DUE soldi in Cina ci vivi bene;
          sicuramente meglio di 5 anni fa. Se pensi agli
          operai cinesi come a degli schiavi, hai
          completamente toppato.No, hai completamente toppato te, che evidentemente in Cina non ci sei mai stato.Io sono stato per 2 mesi nella provincia del Gangdong e principalmente nella "città" di Guangzhou e stanno malissimo, ridotti a vivere (e dormire) nelle aziende, a lavorare quasi legati al posto di lavoro etc etc.Se vivono bene ? No, ma purtroppo molti di questi, essendo contadini si sono ritrovati SENZA lavoro, quando un bel giorno il governo ha deciso di costruire fabbriche,città,strade, sui campi dove prima loro coltivavano ciò che mangiavano
          • Anonimo scrive:
            Re: Questi cinesi ci faranno il c**o

            stanno malissimo, ridotti a viveresicuramente ci sono delle situazioni difficiliper centinaia di milioni di persone, ma anchealtro: 30 milioni di connessioni adsl (anche seun po censurate) oltre 100 milioni di computer, scolarizzazione medio alta che producecomunque molti ottimi professionisticertamente la miseria serpeggia ma si sta formandoe si è già formata una classe media consistente(se non in termini percentuali in termini assoluti - un dieci per cento di popolazione che ha avutoaccesso alla classe media sono 150 milioni dipersone, e sicuramente la classe media e medioalta cinese è già piu cospicua del 10%, pur nonarrivando alle % dei paesi occidentali)il problema però è anche e sopratutto un altro: tecnologicamente ci hanno superato e se ne stanno andando a ritmi che noi non riusciamo neppure a immaginare, e questo non è certo fatto dai contadini senza lavoro ma da teste che pensano e lo sanno fare molto meglio dei geni nostranifosse solo il solito paese in eterna promessa di sviluppocon gente che vive nella miseria, per noi sarebbedel tutto innocuo: il nostro problema è che ormainon c'è piu nulla che non sappiano fare megliodi noi e che inoltre sanno fare molto altro ancora chenoi non siamo capaci di farenada mas
        • Anonimo scrive:
          Re: Questi cinesi ci faranno il c**o

          DUE SOLDI PER TE.
          Con i tuoi DUE soldi in Cina ci vivi bene;
          sicuramente meglio di 5 anni fa. Se pensi agli
          operai cinesi come a degli schiavi, hai
          completamente toppato.Mamma mia che ignorante che sei
      • avvelenato scrive:
        Re: Questi cinesi ci faranno il c**o
        - Scritto da: Anonimo
        Coraggio ... ancora un po' di progresso e
        benessere, e qualcuno di quelli si stancherà di
        lavorare come uno schiavo per due soldi.Sì, si stuferanno. E metteranno gli europei a lavorare come schiavi per loro.
        • Anonimo scrive:
          Re: Questi cinesi ci faranno il c**o
          No,non sono schiavi ma poco ci manca. Un mio amico importa dalla Cina ed ha visto le loro fabbriche e mi ha detto che le condizioni sono terribili. Non indossano alcuna protezione anche quando maneggiano sostanze tossiche o radioattive, devono vivere all'interno di grandi capannoni dove restano a completa disposizione del datore di lavoro nel caso ci sia bisogno di straordinari (non pagati ovviamente), tutte le uscite sono chiuse per evitare che qualcuno si allontani durante l'orario di lavoro con ovvi rischi di sicurezza, non si può andare al bagno se non una sola volta durante l' orario di lavoro che può essere anche di oltre dieci ore, non ci sono ferie ma solo un permesso non retribuito di una settimana per il raccolto, mangiano quello che passa il datore di lavoro e cioè riso e poco pesce tutti i giorni e niente frutta o verdura, le pulizie sono fatte se e quando il datore di lavoro lo permette, tutto ciò che serve per il lavoro come tute o attrezzi sono forniti dal"padrone" e vengono defalcati dalla paga al prezzo che dice il "padrone",tutto ciò che ti serve (mutande, biancheria ecc.) ti viene fornito e tolto dalla paga.NO, NON è SCHIAVITù MA POCO CI MANCA !
          • Anonimo scrive:
            Re: Questi cinesi ci faranno il c**o
            Ti sei mai chiesto come vivevano dieci anni fa i contadini e come sarà la loro condizione fra dieci anni? Non ricordi che il giappone per anni ha tenuto il mercato interno bloccato per favorire esportazione e ingresso di capitali prima di mollare i consumi? La storia è una ruota che gira siamo troppo viziati e crediamo che quello che abbiamo sia un diritto invece che una conquista che andrebbe difesa con intelligenza e voglia di fare e soprattutto sapendo cosa deve essere fatto
          • Anonimo scrive:
            Re: Questi cinesi ci faranno il c**o
            Io la mia terra al paese la tengo ben controllata e recintata ...... alle brutte, non moritò di fame.Saluti,Piwi
          • Anonimo scrive:
            Re: Questi cinesi ci faranno il c**o
            caro mio... mi dispiace deluderti ma qualche amico in comune te la può sempre espropriare "per il bene della collettività"... non ci andare troppo sul sicuro (purtroppo per me già successo, espropriato l'orto per farne giardino pubblico... :@ :( :'(
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Questi cinesi ci faranno il c**o
            - Scritto da: Anonimo
            caro mio... mi dispiace deluderti ma qualche
            amico in comune te la può sempre espropriare "per
            il bene della collettività"... non ci andare
            troppo sul sicuro (purtroppo per me già successo,
            espropriato l'orto per farne giardino pubblico...
            :@ :( :'(Beh dai, almeno non ti hanno espropriato anche il cesso, oltre all' orto, cosi' non ti trovi a dover pisciare sul giardino pubblico.
          • Anonimo scrive:
            Re: Questi cinesi ci faranno il c**o
            Devono provarci.Saluti,Piwi
          • Anonimo scrive:
            Re: Questi cinesi ci faranno il c**o
            - Scritto da: Anonimo
            No,non sono schiavi ma poco ci manca. ... e figurarsi che qualche idiota continua ad accostare la parola comunismo alla Cina.
          • Anonimo scrive:
            Re: Questi cinesi ci faranno il c**o
            Forse un ricordo di Stalin e dei successori .... non guasta.Sicuramente il quasi-schiavismo in URSS (mai a livello della Cina cmq) comunista si è esaurito con Stalin; ma non è che dopo gli operai e impiegati potessero fare propriamente come volevano, scegliendosi liberamente lavoro, luogo di vita, etc.
      • Anonimo scrive:
        Benessere cinese .. :-)
        Non molto argomentato .. ma quoto in pieno .. :-) , il succo in fondo e' anche questo .. - Scritto da: Anonimo
        Coraggio ... ancora un po' di progresso e
        benessere, e qualcuno di quelli si stancherà di
        lavorare come uno schiavo per due soldi.
Chiudi i commenti