Bluetooth s'infila nei telefonini Motorola

Il gigante della telefonia mobile rilascia il suo primo cellulare pensato fin da subito per l'uso con la tecnologia wireless Bluetooth


Schaumburg (USA) – Motorola ha rilasciato sul mercato americano uno dei primi telefoni cellulari in grado di avvalersi delle capacità di comunicazione wireless in standard Bluetooth.

Il nuovo telefono, il Timeport 270c, può sincronizzarsi con altri dispositivi, connettersi ad Internet e mandare fax attraverso connessioni radio Bluetooth, ma per far tutto ciò l’utente dovrà acquistare un modulo a parte, dal costo di 300$, che va sostituire la parte posteriore del cellulare.

Con il modulo Bluetooth sono anche inclusi una scheda PC card per notebook ed un CD-ROM contenente software per la gestione dei dati personali e la sincronizzazione wireless.

Sebbene attualmente il 270c possa essere utilizzato solo in congiunzione con alcune aree urbane americane coperte dalla rete CDMA di Alltel, Motorola conta di estendere gli accordi con altri fornitori di accesso alle reti mobili americane e di altri continenti.

Nonostante Bluetooth stia divenendo sempre più economica e integrabile in chip sempre più piccoli, ha sempre incontrato molti ostacoli sul suo cammino e il mondo industriale non sembra avere le idee molto chiare in merito al futuro del wireless a corto raggio. Lo standard IEEE 802.11b sta incontrando un discreto successo nelle reti locali wireless e qualcuno lo ha già proposto, con le relative modifiche, come eccellente alternativa a Bluetooth anche nel campo delle cosiddette “personal area network”.

Pare comunque che su Bluetooth, come dimostrano gli sforzi di alcuni grossi produttori di hand held, notebook e cellulari, si siano ormai investiti troppi soldi perché l’industria possa abbandonarlo. Secondo gli analisti è ormai questione di un anno, massimo due, e questa tecnologia verrà integrata in tutti i dispositivi mobili, dai PDA ai notebook. Nel frattempo avanza “l’europeissimo DECT”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Quando mi daranno un 19 pollici LCD a 1.000.000 ..
    allora cambierò monitor !!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando mi daranno un 19 pollici LCD a 1.000.00
      - Scritto da: wiz
      allora cambierò monitor !!!!Se aspetti i vu cumprà prima o poi te ne daranno uno. Se senti che è più leggero... è nella norma!Io spero che un giorno mi paghino per portarmene a casa uno!
  • Anonimo scrive:
    Difendo a spada tratta gli LCD, però...
    Devo dire che, per esperienza personale, undifetto ce l'hanno: hanno una matrice fissadi "cellette luminose" (non so come chiamarle,come tante lampadine, forse sono i "singolicristalli", che si vedono guardandolo da pochicentimetri). Almeno per quanto riguarda il miomonitor (MITAC 15") le cellette sono adatte auna risoluzione di 1024x768. Se la si abbassa,il circuito che traduce il segnale della schedaesegue una specie di "interpolazione" dei pixels,e se la si alza il risultato è catastrofico:alcuni pixels vengono saltati a piè pari, perchésono di più dei pixels "fisici" della matricedello schermo.Però per il resto è tutto vantaggio, se ilmonitor è di ottima qualità. Quello è l'unicodifetto, e non so quanto possa essere un difettoperché a me piace moltissimo la 1024x768, ancheper programmare: 1024 è una potenza di due el'allineamento delle scanlines nelle matricigrafiche di un programma si può ottimizzarecon uno shift invece che con una moltiplicazioneintera (che è 10 volte più lenta di uno shift).
    • Anonimo scrive:
      Re: Difendo a spada tratta gli LCD, però...

      monitor (MITAC 15") le cellette sono adatte a
      una risoluzione di 1024x768. Se la si
      abbassa,
      il circuito che traduce il segnale della
      scheda
      esegue una specie di "interpolazione" dei
      pixels,E' quello che intentevo nel post "seh, hai voglia""...visualizzare a qualsiasi risoluzione da 320 x 200 a topX x topY passando anche per le modalita' tweaked (tipo, che so, 320 x 240) sempre a full screen, senza penosi bordi neri o pixel resizati come uova e velocita' di refresh dell'immagine pari a quelle del crt?..."Con topX e topY mi riferisco alla dimensione massima, nel tuo caso 1024 x 768. In questo non ci trovo niente di tremendamente negativo, anche con i monitor x ciascuno esiste una "risoluzione massima". Quello che per ora mi fa schifo, e' il comportamente a tutte le risoluzioni inferiori. Voglio anche 160x160, dato che con i monitor posso farlo. E tutte le intermedie. Che si vedano bene. Non entro nemmeno nel merito della qualita' dell'immagine, degli angoli di visibilita', del refresh, dell'effetto fantasma, dei colori. Fino a quando non potro' ottenere almeno quanto ottengo gia' ora con un monitor, al resto non comincio nemmeno a pensarci.Ciao!
      • Anonimo scrive:
        Re: Difendo a spada tratta gli LCD, però...
        - Scritto da: Burp e Groan(bla bla bla)
        tutte le risoluzioni inferiori. Voglio anche
        160x160, dato che con i monitor posso farlo.
        E tutte le intermedie. Che si vedano bene.
        Non entro nemmeno nel merito della qualita'
        dell'immagine, degli angoli di visibilita',
        del refresh, dell'effetto fantasma, dei
        colori. Fino a quando non potro' ottenere
        almeno quanto ottengo gia' ora con un
        monitor, al resto non comincio nemmeno a
        pensarci.

        Ciao!Ok, ok, nessun problema: a questo punto è unaquestione di "a cosa si dà più importanza".Una sola curiosità: risoluzione 160x160?E' possibile? E come? Magari alterando i registri di controllo del CRT sulle porte della schedavideo (creando cioè un particolare "ModeX")?Io ci ho aggeggiato un po' con i vari Mode X,fra l'altro rompendo il CRT di uno dei monitorche avevo prima. Ma al massimo potevo ottenerepixels quadrati a 320x240, non potevo scenderesotto le 200 linee di risoluzione perché ilbit che controlla l'altezza delle linee discansione può avere solo pixels a mezza altezza (320x400) o ad altezza intera (320x200).Per quanto ne so.
        • Anonimo scrive:
          Re: Difendo a spada tratta gli LCD, però...

          Una sola curiosità: risoluzione 160x160?
          E' possibile? E come? Magari alterando i
          registri
          di controllo del CRT sulle porte della scheda
          video (creando cioè un particolare "ModeX")?Ricordo di aver letto tempo fa in un ng qualcosa di qualcuno che diceva di aver ottenuto anche questa modalita', ma non ricordo come, l'ho letta di sfuggita e non ho mai approfondito. Quindi sembra sia possibile...
          che avevo prima. Ma al massimo potevo
          ottenere
          pixels quadrati a 320x240, non potevo
          scendere
          sotto le 200 linee di risoluzione perché il
          bit che controlla l'altezza delle linee di
          scansione può avere solo pixels a mezza
          altezza
          (320x400) o ad altezza intera (320x200).
          Per quanto ne so.Quando, 5 o 6 anni fa, ho fatto delle prove con i registri della vga, ho usato solo la 320x400 perche' mi interessava ottenere quella particolare risoluzione, che ai tempi offriva una bella definizione senza essere troppo pesante, ma in questo momento non ricordo piu' nulla! E' passato troppo tempo e purtroppo queste cose a "basso livello" sono solo un ricordo, come tante altre. Sob.Ciao!
  • Anonimo scrive:
    Colori penosi
    Gli LCD hanno dei colori penosi forse fanno fare bella figura negli uffici, ma se uno deve lavorarci con la grafica o fare siti Web sono dei catorci inguardabili.Forse è più l'effetto modaiolo che fa comprare gli LCD che una reale valutazione dei costi e vantaggi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Colori penosi
      Senz'altro l'effetto "bella figura" ha il suo peso nella decisione di comprare un LCD, però devo dire di aver visto diversi modelli che da un punto di vista dei colori, della luminosità e nitidezza (a patto di usare una scheda video con uscita digitale) paragonabili ai migliori CRT.in fondo non dimentichiamoci che anche i CRT se non sono Trinitron (o simili tipo diamondtron..) spesso hanno una resa di colori pessima, il nero non è mai nero, e gli sfarfallii sono sempre dietro la porta! Per concludere, ho visto affiancati un monitor Apple (il magnifico 24" 16/9) LCD ed un LaCie Blu da 19" (molto simile al sony) che inquadravano la stessa cosa... e l'LCD mi ha emozionato...Sono un grafico e sono pignolo.. quindi non dico che tutti gli LCD siano buoni ma non lo sono neanche tutti i CRT!Ciao!- Scritto da: Carlo
      Gli LCD hanno dei colori penosi forse fanno
      fare bella figura negli uffici, ma se uno
      deve lavorarci con la grafica o fare siti
      Web sono dei catorci inguardabili.
      Forse è più l'effetto modaiolo che fa
      comprare gli LCD che una reale valutazione
      dei costi e vantaggi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Colori penosi
        Secondo MACWorld (aprile o maggio, cmq uno degi ultimi) i dispositivi LCD hanno una resa cromatica 'misurata' ove il miglior LCD (il mac 22', non 24'') risultava circa il 35 % peggiore del miglior CRT.Anch'io sono un grafico e ad occhio i LaCIE mi sembrano i migliori monitor sul mercato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Colori penosi
        Penso che la pecca più grossa di tutti gli LCD non sia la qualità del colore in se, ma il fatto che se sposti l'angolo di visuale anche di un minimo (anche entro i limiti dell'angolo di visualizzazione massimo) il colore stesso cambia! Diventa ancora più difficile essere sicuri che il colore voluto è quello che si stà effettivamente osservando sullo schermo... io lo trovo triste, per strumento che tra l'altro non costano 2 lire.
        • Anonimo scrive:
          Re: Colori penosi
          Ok.. 22" e non 24"... fatto sta che li ho visti uno di fianco all'altro accesi ed inquadranti la stessa immagine.. 2) ok forse il migliore crt avrà una resa leggermente superiore nei colori, però il nero a me sembra migliore sull'lcd.3) per quanto riguarda la differenza di colore a seconda dell'angolo... come negarla?... c'è e si vede.. è anche vero che basta farci l'abitudine.. 4) il pregio dell'lcd rispetto al crt è che l'immagine (forse proprio per la leggera perdita di intensità del colore) risulta più realistica, naturale.. sembra quasi stampata.ovviamente, come per ogni prodotto, forse non è il migliore per tutti gli usi, però per la grafica web, secondo me non è male... anzi, considerando il minore affaticamento della vista.. è l'ideale.ciao!
        • Anonimo scrive:
          Re: Colori penosi
          Ma che bisogno c'è, in definitiva, di guardareun monitor da un'angolazione diversa da quellafrontale?- Scritto da: Cesare
          Penso che la pecca più grossa di tutti gli
          LCD non sia la qualità del colore in se, ma
          il fatto che se sposti l'angolo di visuale
          anche di un minimo (anche entro i limiti
          dell'angolo di visualizzazione massimo) il
          colore stesso cambia! Diventa ancora più
          difficile essere sicuri che il colore voluto
          è quello che si stà effettivamente
          osservando sullo schermo... io lo trovo
          triste, per strumento che tra l'altro non
          costano 2 lire.
          • Anonimo scrive:
            che bisogno c'è, in definitiva ...
            - Scritto da: Alex.tg
            Ma che bisogno c'è, in definitiva, di
            guardare
            un monitor da un'angolazione diversa da
            quella
            frontale?Quando si e' in due persone "di fronte" allo stesso monitor.
          • Anonimo scrive:
            Re: che bisogno c'è, in definitiva ...
            - Scritto da: Burp
            - Scritto da: Alex.tg

            Ma che bisogno c'è, in definitiva, di

            guardare

            un monitor da un'angolazione diversa da

            quella

            frontale?

            Quando si e' in due persone "di fronte" allo
            stesso monitor.In questo caso il mio monitor va benissimo:non risente di angolazioni orizzontali, masolo di quelle verticali. Se lo guardi dasopra prende una tinta chiara e sbiadita,da sotto si fa più scuro. Ma di lato, finoa circa 40 gradi, rimane perfettamente visibile,e anche oltre 40 gradi perde pochissimo.Lo so perché ci gioco sempre a Worms 2 con amici:siamo stati anche in quattro...
          • Anonimo scrive:
            Re: che bisogno c'è, in definitiva ...

            In questo caso il mio monitor va benissimo:
            non risente di angolazioni orizzontali, ma
            solo di quelle verticali.Bene, meglio cosi'!Rimangono pero' le limitazioni che citi anche tu! E non ultimo il costo. Spero che in futuro migliorino entrambe le cose!Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: che bisogno c'è, in definitiva ...
            P.S. per curiosità, se ti capitasse di vederloesposto o in altre situazioni, il modellopreciso è MITAC 15PX-TA.
    • Anonimo scrive:
      Re: Colori penosi
      - Scritto da: Carlo
      Gli LCD hanno dei colori penosi forse fanno
      fare bella figura negli uffici, ma se uno
      deve lavorarci con la grafica o fare siti
      Web sono dei catorci inguardabili.Ma che dici?Io ho un LCD MITAC 15 pollici, e rende che èuna meraviglia: tutti quelli che l'hanno vistoe raffrontato ai propri multisync sono rimastistrabiliati dalla risoluzione e dalla fedeltàdei colori. Guarda che se vai a guardare l'LCDdi un portatile o quelli sotto i due milioni,le cose vanno male. Ma se sei disposto a spenderealmeno un 2 milioni e mezzo come ho fatto io,allora tutto cambia: prima di comprarlo ho fattoraffronti, e sono molto esperto in CG. Leimmagini JPEG mostrano i loro difetti sugli LCD,cosa che su un CRT normalmente non fanno perché c'è una risoluzione cromatica troppo bassa.E anche le prove con la stampante danno tuttoa favore dell'LCD. E basta vederlo, comunque,non c'è paragone, te lo garantisco. Se c'è chispende così tanto è perché lo vuole, e lo vuole perché gli piaceva come rende le immagini: il ridotto ingombro è un vantaggio, ma non interessa poi più di tanto. NOn a me, comunque.Bè, in effetti non li ho messi io i soldi, main pratica sì: mi è stato regalato per ricompensaper un lavoro di manutenzione sistemi. Io non sonoun tecnico, sono un programmatore, e in genere non mi occupo di manutenzione, così non potevo fare fattura, ma mi hanno voluto "pagare" in qualche modo, ecco. Però ti assicuro che li avreimessi io stesso i soldi! Era un caso particolare.Fatti mostrare LCD da 2 milioni e mezzo a 3 milioni, accesi, e in raffronto con un CRT anchedi buona qualità: poi se ne riparla...
  • Anonimo scrive:
    seh, hai voglia
    quindi su un lcd posso avere la stessa qualita' di un crt, visualizzare a qualsiasi risoluzione da 320 x 200 a topX x topY passando anche per le modalita' tweaked (tipo, che so, 320 x 240) sempre a full screen, senza penosi bordi neri o pixel resizati come uova e velocita' di refresh dell'immagine pari a quelle del crt?tutto allo stesso prezzo, o a meno, e posso averlo ora?allora mi va bene
    • Anonimo scrive:
      Re: seh, hai voglia
      non allo stesso prezzo, il monitor ti costerà quanto il PC...
    • Anonimo scrive:
      Re: seh, hai voglia

      tutto allo stesso prezzo, o a meno, e posso
      averlo ora?Diciamo che la chiusura degli impianti, comporta altri parecchi mesi di smaltimento di scorte di magazzino, in cui gli LCD rimarranno a prezzi elevati, per invogliare l'acquirente a comperare gli ultimi CRT e a svuotargli i magazzini.Finita questa fase, gli LCD inizieranno a costare molto meno, per il solito effetto concorrenza, che almeno in questo campo c'è.Per quanto riguarda le prestazioni, penso che non me ne può fregar di meno di ingrandire da 320x400a pieno schermo, se come controparte ho uno schermo estremamente rilassate per gli occhi.....
      • Anonimo scrive:
        Re: seh, hai voglia
        ...Vero...ho lavorato su un sony a 17 LCD ed e' veramente bello.La risoluzione e' elevata ( come il prezzo) e non ha i problemi di refresch che si crede.Ho ancora dei dubbi sulle risoluzioni veramente alte e sulla necessita' di una fedelta' di colore su piu' angolazioni , sopratutto se si lavora in grafica.......Non credo, almeno di nuove tecnologie, che il CRT venga sostituito del tutto facilmente- Scritto da: l


        tutto allo stesso prezzo, o a meno, e
        posso

        averlo ora?
        Diciamo che la chiusura degli impianti,
        comporta altri parecchi mesi di smaltimento
        di scorte di magazzino, in cui gli LCD
        rimarranno a prezzi elevati, per invogliare
        l'acquirente a comperare gli ultimi CRT e a
        svuotargli i magazzini.
        Finita questa fase, gli LCD inizieranno a
        costare molto meno, per il solito effetto
        concorrenza, che almeno in questo campo c'è.
        Per quanto riguarda le prestazioni, penso
        che non me ne può fregar di meno di
        ingrandire da 320x400a pieno schermo, se
        come controparte ho uno schermo estremamente
        rilassate per gli occhi.....
    • Anonimo scrive:
      Re: seh, hai voglia
      Per non parlare della pessima resa dei colori su quasi tutti i TFT.Certo pero` la definizione e la "riposantezza" degli LCD sono molto migliori della maggior parte dei CRT.
Chiudi i commenti