BREIN, anti-pirateria pirata?

Un musicista olandese contro il gruppo a tutela del copyright. Reo di aver distribuito in maniera non autorizzata la sua musica. Richiesta una sanzione milionaria

Roma – Protagonista della curiosa vicenda è un musicista olandese di nome Melchior Rietveld. Era il lontano 2006 quando il noto gruppo locale anti-pirateria BREIN chiedeva all’artista la composizione di musica originale per un video promozionale sui rischi derivanti dalla condivisione illecita dei contenuti .

Rietveld ha ora chiesto agli stessi vertici di BREIN il pagamento di una somma superiore al milione di euro . L’organizzazione olandese avrebbe sfruttato la sua musica su decine di milioni di DVD, oltre che per usi diversi da quelli inclusi nel contratto stipulato cinque anni fa.

In sostanza, BREIN avrebbe distribuito la musica di Rietveld in maniera non autorizzata . Dettaglio ancora più curioso, uno dei membri della collecting society locale Buma/Stemra avrebbe proposto al musicista un accordo dal sapore estorsivo. Registrare la musica in questione per l’etichetta controllata High Fashion Music .

Il membro di Buma/Stemra – appunto gestore dell’etichetta – avrebbe così ottenuto il 33 per cento della somma recuperata da Rietveld nella causa con BREIN . Consigliando al musicista che “660mila euro sono meglio di zero”.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • attonito scrive:
    avrebbero accuratamente eliminato
    un po' come quando Pulito copia spudoratamente un articolo altrui, viene sgamato, lo modifica e retrodata la pubblicazione?
Chiudi i commenti