Brescia: l'attacco informato al Comune è stato confermato

Brescia: Comune colpito da un attacco informatico

In ginocchio l'infrastruttura informatica del capoluogo lombardo: serviranno giorni prima di completare il ripristino di tutti i sistemi.
In ginocchio l'infrastruttura informatica del capoluogo lombardo: serviranno giorni prima di completare il ripristino di tutti i sistemi.

Non sembra purtroppo essere un pesce d’aprile la notizia dell’attacco informatico che ha messo in ginocchio i sistemi del Comune di Brescia e l’erogazione dei servizi ai cittadini. A comunicarlo è il sito ufficiale del capoluogo lombardo, con un breve comunicato che riportiamo di seguito.

Il Comune di Brescia informa che, a partire dalla giornata di martedì 30 marzo, è stato vittima di un attacco informatico da parte di ignoti, che ha causato danni alla rete, non consentendo di garantire i normali servizi.

Attacco informatico al Comune di Brescia, confermato

Non è dato a sapere quale sia la natura della violazione, se di tipo ransomware o altro. Da Palazzo della Loggia si pone l’accento sul fatto che l’azione è andata a segno nonostante l’impiego di adeguate protezioni.

L’incidente si è verificato nonostante nel Comune siano attivi antivirus e sistemi di sicurezza informatica.

Quanto accaduto sarà oggetto di denuncia. Intanto il personale tecnico è impegnato per ristabilire al più presto una situazione di normalità. Serviranno però alcuni giorni: si parla di un ripristino completo solo dalla prossima settimana.

Presto sarà sporta denuncia alle competenti autorità, intanto i tecnici sono al lavoro per cercare di ripristinare il corretto funzionamento dei supporti tecnologici e delle pratiche online, in modo da tornare a regime al rientro delle festività pasquali.

L’attacco arriva in un momento particolarmente delicato, con la città di Brescia, alcune zone della provincia e più in generale tutta la Lombardia ancora duramente colpite dalla pandemia nonché alle prese con settimane di stop in zona rossa.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 1 apr 2021
Link copiato negli appunti