Brevetti, Nintendo mantiene il controller

L'appello dà ragione alla casa giapponese, che veniva accusata da Anascape di violazione brevettuale. In caso contrario le vendite negli States sarebbero state bloccate

Roma – Nintendo ha vinto in appello nel caso che la vedeva sul banco degli imputati della Corte distrettuale del Texas per violazione brevettuale.

Tutto era iniziato nel 2008, quando Anascape aveva denunciato la giapponese (insieme a Microsoft) per l’impiego nei suoi controller di tecnologie in violazione di alcuni suoi brevetti: al centro della questione gli stick analogici incorporati nei controller Gamecube, nel Classic Controller della Wii e nei suoi Wiimote e Nunchuck.

Solo questi ultimi due si erano salvati al primo grado di giudizio, mentre per gli altri si era riscontrata una violazione di alcuni brevetti Anascape. Alla querelante erano stati quindi accordati 21 milioni di dollari di danni, mentre a Nintendo veniva proibita la vendita dei controller che violassero i brevetti, blocco sospeso per la durata dell’appello subito depositato dalla giapponese.

La decisione in appello ha quindi scongiurato il pericolo per Nintendo, cancellando il blocco.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Effebi scrive:
    E in Italia?
    Continuiamo a investire nell'immobiliare?
  • fox82i scrive:
    Che dire
    Solo compliementi per il risultato finanziario!Complimenti sopratutto anche per l'esborso di 1,2 mld di dollari a favore di AMD: anche dopo questa operazione Intel genera cmq profitti considerevoli.L'unico problema è la mancanza di competitività da parte di AMD per il settore di CPU di fascia alta, o meglio: al giorno d'oggi non esistono proXXXXXri desktop in grado di competere con i core i7
    • ces scrive:
      Re: Che dire
      - Scritto da: fox82i
      L'unico problema è la mancanza di competitività
      da parte di AMD per il settore di CPU di fascia
      alta, o meglio: al giorno d'oggi non esistono
      proXXXXXri desktop in grado di competere con i
      core
      i7vero, d'altra parte per il settore basso/medio/medio-alto le scelte amd sono decisamente più competitive. Per l'utente medio che vuole un buon pc ad un prezzo ragionevole, una cpu amd rimane la soluzione migliore.
      • Alfonso Maruccia scrive:
        Re: Che dire
        - Scritto da: ces
        vero, d'altra parte per il settore
        basso/medio/medio-alto le scelte amd sono
        decisamente più competitive. Per l'utente medio
        che vuole un buon pc ad un prezzo ragionevole,
        una cpu amd rimane la soluzione
        migliore.Sarà, io intanto mi son fatto il laptop con procio Core 2 Duo a 3,06 GHz....
        • DarkOne scrive:
          Re: Che dire
          - Scritto da: Alfonso Maruccia
          - Scritto da: ces


          vero, d'altra parte per il settore

          basso/medio/medio-alto le scelte amd sono

          decisamente più competitive. Per l'utente medio

          che vuole un buon pc ad un prezzo ragionevole,

          una cpu amd rimane la soluzione

          migliore.

          Sarà, io intanto mi son fatto il laptop con
          procio Core 2 Duo a 3,06
          GHz....Macbook pro? :DComunque AMD ha perso parecchio in termini di affidabilità e concorrenza nei confronti di intel. A parte che in giro se ne vedono veramente pochi di PC con cpu AMD, ma quelli che si vedono sono dalla componentistica infima...mi domando il perchè.
          • Alfonso Maruccia scrive:
            Re: Che dire
            - Scritto da: DarkOne
            Macbook pro? :DHo detto laptop. PC. Windows :-P
          • Sgabbio scrive:
            Re: Che dire
            Non credo sia colpa di AMD :D
          • fox82i scrive:
            Re: Che dire
            AMD non ne ha colpa. Nel 2009 mi sono comprato un desktop pc AMD-Fusion : scheda madre con north e south bridge AMD di ultima generazione, AMD Phenom II quad, AMD/Ati Radeo 4890.Un bestione di pc che a malapena lo riesco a sfruttare.Mai un un problema di affidabilità, anzi si comporta molto bene e devo dire che è molto scalabile!
Chiudi i commenti