Brevetti Nokia, non sempre si può vincere

Un giudice del Regno Unito non ha accolto la richiesta di invalidazione di Nokia: due suoi dispositivi, già fuori commercio, trovati in infrazione. In ogni caso tenterà il ricorso in appello
Un giudice del Regno Unito non ha accolto la richiesta di invalidazione di Nokia: due suoi dispositivi, già fuori commercio, trovati in infrazione. In ogni caso tenterà il ricorso in appello

Nokia ha incassato la sentenza negativa di una corte del Regno Unito: aveva chiesto l’invalidazione di un brevetto europeo della tedesca IPCom GmbH&Co.

I brevetti chiamati in causa dalla finlandese riguardano tecnologie 3G per la connessione di un dispositivo mobile alla rete e il giudice, invece di invalidarli, li ha ritenuti validi e violati in due dispositivi Nokia . Entrambi, per fortuna della finlandese, non più in produzione.

I brevetti sono stati acquistati da IPCom nel 2007 dall’azienda Bosch GmbH, che già nel 2003 aveva cercato di far sottoscrivere a Nokia un accordo di licenza.

Nokia dovrà pagare ora le royalty dovute alla tedesca. Ma prima ricorrerà in appello .

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti