Britannica ci riprova subito

Schiacciata dall'enorme successo, l'Enciclopedia più autorevole rilancia il suo sito rafforzato, sperando di reggere alla sete di erudizione elettronica


Londra – Uno sforzo non previsto ma dovuto, visto l’enorme e inatteso interesse suscitato: così il management dell’Enciclopedia Britannica spiega come sono state spese le ultime settimane. Un periodo nel quale nuovi server, nuova connettività e nuovi software sono stati messi a punto per gestire il sito che si appresta a diventare “la fonte” dell’informazione enciclopedica online.

Il sito di Britannica.com, chiuso il 19 ottobre poche ore dopo il suo lancio per troppi accessi, metterà nuovamente a disposizione, da questo week-end, il patrimonio dei 32 volumi e aggiornamenti vari che compongono la monumentale opera scientifico-culturale dell’istituto enciclopedico.

Si tratta di una sfida, come hanno sottolineato i vertici dell’Enciclopedia, perché si prevede che torneranno a cliccare su quelle pagine quei 15 milioni di utenti che nelle poche ore di vita del sito causarono, lo scorso mese, la sua chiusura per eccesso di traffico.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti