Broad band fondamentale secondo OECD

Tutti contenti


Roma – Il ministero per l’Innovazione ha comunicato con particolare enfasi che l’ OECD , l’organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo, considera la diffusione della banda larga come elemento essenziale della crescita. Una visione condivisa, appunto, dal nostro Ministero.

Un documento approvato dall’OECD raccomanda ai paesi membri, tra i quali USA, UE, Canada e Giappone, di considerare il broad band come strategico e fondamentale per la crescita socio-economica, la produttività, la competitività, l?innovazione e l?inclusione sociale. Il tutto con un occhio non solo allo sviluppo dell’infrastruttura ma anche dei contenuti e dei servizi che sul broad band devono correre.

La decisione dell’OECD nasce da un documento istruito su iniziativa della delegazioen italiana.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Re: Ora ci sono, ma puoi sempre spegnerl
    - Scritto da: Gianluca70

    - Scritto da: NeutrinoPesante
    [cut]


    E' proprio vero di quanta poca memoria
    abbiamo: ho tagliato la prima parte ma sono
    totalmente d'accordo con i tuoi esempi, in
    molti mi ci sono rispecchiato; il telefonino
    ha DECISAMENTE migliorato la vita, con il
    vantaggio che puoi anche spegnerlo....
    NON PUOI SPEGNERLO , pena i rimbrotti continui di chi - poverino - ha provato a cercarti e non ti ha trovato (nel 99 per cento dei casi per qualche minchiata, se fosse stata una emergenza ti avrebbe trovato in qualunque altro modo)L'unica e' non accenderlo MAI
    Grazie per le chicche di ricordi e di
    saggezza, NeutrinoPesante!
    contenti voi... ma se ci faceste qualche favore, ossia tenervi le vostre conversazioni lontano dai luoghi pubblici, abbassare le suonerie idiote, non pretendere di invadere il nostro tempo libero quando vi pare e piace, llora saremmo contenti tutti
  • Funz scrive:
    Re: Una vita senza cellulari

    - Scritto da: NeutrinoPesante



    Siamo proprio sicuri che ci abbia

    migliorato


    la vita?

    Si' (vedi esempi sopra)

    Ma soprattutto...Chiediamoci in cosa l'ha
    peggiorata!

    Forse un minimo di privacy in meno (e poi
    basta non dirlo dove si è) e qualche
    situazione grottesca in più (suoneria
    al cinema, ecc ). Tutto qui.
    Fattori IMHO assolutamente sopportabili in
    cambio del servizio che quella tecnologia ci
    rende.Mi scuso per il ritardo, e rispondo a tutti e due: non metto in dubbio i vantaggi di possedere un telefonino, a patto di tenerlo spento e usarlo esclusivamente per chiamate di emergenza (come faccio io)Quello che e' insopportabile e' il dover essere reperibili sempre e in qualunque luogo da parte di chiunque voglia romperci le scatole, per il semplice fatto di possedere un cellulare... non immaginate le discussioni con parenti e amici vari DDT (drogati da telefonino)Per non parlare di quelli che lo usano per lavoro, e non hanno piu' un attimo di pace nemmeno fuori dalle ore di ufficio.
  • Funz scrive:
    Re: Una vita senza cellulari
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Anonimo


    Siamo in due.

    Pure io non ho il cellulare e vivo
    benissimo

    senza.

    Liberissimi.
    Così come siamo tutti liberi di non
    usare l'auto e di non inquinare, se
    vogliamo.

    Però non rompete le cosiddette a chi
    la pensa diversamente!Il problema e' che siete voi che rompete le cosiddette a noi
  • Akiro scrive:
    Re:

    mmm, questo lo fa già purtroppo
    punto-informatico.it/community/profilo.asp?ni
    digilander.libero.it/akiro75/boh... non l'ho capita 8-/
  • Anonimo scrive:
    Re: Facciamo il contrario
    Allora spero vivamente che montino un'antenna con tutti e 4 i gestori sul tetto del suo vicino di casa; poi ci risentiremo.Altra cosa: w la tecnologia sì ,ma non quella che si sviluppa al servizio del superfluo.Le manderemo un filmatino con un telefonino UMTS dalla nostra isola deserta quando avranno installato un ripetitore anche qui.Comitato No Onda http://spippolo.it/noonda
  • Anonimo scrive:
    Re: L'elettrosmog
    - Scritto da: Anonimo
    Ripeto che non sono un esperto di onde,
    pero' mi pare
    di capire che sono cose diverse. Comunque leSi quelle per la TV sono verdi, quelle del telefono invece sono viola!Va un pò a gusti. Ma per piacere!!!Conta una sola cosa: la potenza di emissone!Rispetto a quelle utilizzate dai ripetitori TV siamo in rapporto 1 a 10 milioni.Quanti si lamentano delle emissioni TV ?
    antenne telefoniche le puoi avere anche a
    pochi metri da casa, quelle televisive
    solitamente no (escludento quelle del
    vaticano...:) ) Anche dallo spazio arrivano
    onde elettromagnetiche dalla notte dei
    tempi.Appunto.Il fatto che te le mettano in mezzo alle case non ti fa pensare che la potenza è talmente bassa che o fanno così o non funzionano ?Pensi che convenga metterne 20 tra le case piuttosto che una sola mille volte più potente ?Pensa solo al costo di appartamenti/terreni dove installano le apparecchiature...
    Su questo aspetto non mi trovo d'accordo,
    anche perche' non sappiamo come fanno le
    ricerche, comunque sta di fatto puntualmente
    c'e' sempre piu' di qualche scienziato che
    lancia dubbi e perplessita' su modalita' e
    impieghi...Ovviamente. Con l'opinione pubblica a favore chi oserebbe dire il contrario ?
    E poi, ahime', ci sono le cavie da
    laboratorio, come fanno per le medicine. (
    anche se a volte e' vero che fanno dei test
    sugli uomini...:) ma solo verso la fine
    della ricerca.)Appunto.E comunque non avrai mai la certezza che qualcosa sia assolutamente sicuro al 100%.Puoi al massimo arrivare a dire: in tot anni tot persone esposte non sono morte.E' una prova assoluta? No. Ma statisticamente inizi a fidarti.Le radioonde TV a potenze elevate ci sono almeno da una 50ina anni... Quanti ne sono morti ?
    Bisogna vedere dove' la soglia, io pensando
    alla salute umana tendo sempre a spostarla
    un po piu' in la; preferisco un "mondo"
    piu' "arretrato" ma piu' consapevole.Consapevole = informarsi prima di usare, comprare e parlare.Leggiti un bel libro di effetti fisiologici sull'uomo delle onde EM allora!E magari evita di dar ragione al Gabibbo solo perchè, a sensazione, ti piace quello che dice!
    Attenzione pero' che spesso questa opinione
    la usano come scusa quelli che con pochi
    scrupoli vogliono mandare a vanti "IL
    Progresso".Non è una scusa. E' l'unica cosa da dire.Nessuno studio serio potrà mai dimostrare che qualcosa sarà innocuo per l'eternità.Quindi o non usi niente di niente o di qualcosa, che sia stato abbastanza testato, ti fidi.30/40 anni con effetti dimostrati assolutamente nulli coincide piuttosto bene, IMHO, con il concetto di "abbastanza testato".
  • Anonimo scrive:
    Re: Occhio, originaloni antigregge...
    - Scritto da: Anonimo
    Di ridicolo, in tutta questa vicenda, ci
    sono solo i ritardi biblici nel mettere in
    piedi il supertokamak ITER, tanto che
    un'autorevolissima testata economica
    anglosassone si permetteva di scrivere
    "L'unica costante nota nel campo della
    fusione controllata è l'intervallo di
    tempo, in anni, che viene fornito come
    risposta ogni volta che si domanda «quando
    sarà pronto ?»". La soluzione tecnica
    esiste, ma si è persa la strada nel
    groviglio della politica.Macche'. Se Non si passa al nucleare in modo massiccio e' perche' l'economia mondiale si regge sul petrolio, e non per inefficenza politica.Avremo energia pulita solo quando ormai non servira' piu'
  • Anonimo scrive:
    M la rintracciabilita'
    dell'elettrosmog mi frega poco ma odio essere rintracciabile 24/24! Ma vi ricordate com'erano belle le telefonate a casa? Quando la gente ti chiamava e non ti trovava mai ? Quando avevi 3 ragazze e ci uscivi a rotazione senza dover dare 1000 giustificazioni sul perche' il cell era spento??? Oggi mi hanno chiamato dal lavoro e il cell era in ricarica e mi hanno fatto 2 OO cosi'!! Ma perche' devo essere raggiungibile sempre????? Vi prego create qualche movimeno anti cell che aderisco volentieri... oppure il cell che consente solo di chiamare
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli Sms sono i più importanti
    concordo, prima delle email, degli sms e dei vari messenger NON avevo praticamente amici, ora non riesco a contarli. La forza di questi mezzi è che sei tu a decidere quanto devono essere personalizzate le comunicazioni, puoi rendere uno scambio impersonale o personalissimo, a seconda di come vuoi. Lo so che non è chiaro quello che ho scritto :)
  • Anonimo scrive:
    Re: hahahah
    - Scritto da: Anonimo
    speriamo che a 30 anni tu non abbia anche un
    tumore al cervello...la possibilità che ce l'abbia lui è la stessa tua (che mi pare di capire non usi il cell) e mia (che pure uso il cell e sto pensando di installarmi il WiFi e i ripetitori a/v radio in casa).
  • Anonimo scrive:
    Re: L'elettrosmog
    sssseee....scommetto che lo senti anche se mandi un sms e accosti il cell all'orecchio (dalla parte dell'auricolare che è SCHERMATA)
  • Anonimo scrive:
    Re: x chi ha paura dell' "elettrosmog"
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Se pensate che i cellulari ne siano la

    causa...

    Se pensate che i cellulari vi friggano
    il

    cervello ...

    bhè, forse non sapete che in
    questo

    momento da quell'aggeggio che avete di

    fronte vi sta sparando una caterva di

    elettroni che manco vi immaginate...



    ma per favore!

    Io davanti a me ho il monitor, non un
    generatore elettrostatico.
    Dal monitor elettroni non ne fuoriescono
    mica.il "ma per favore!"stava a ironizzare proprio questa frase"forse non sapete che in questo momento da quell'aggeggio che avete di fronte vi sta sparando una caterva dielettroni che manco vi immaginate..."volutamente e palesemente falsa, solo che se fosse stata annunciata da Striscia o da qualche TG sarebbe stata prese per oro colato come hanno fatto con le radiazioni elettromagnetiche emesse dai cellulari.
    Emissione di elettroni dal monitor... ma
    guarda che gente c'e' in giro... e magari si
    e' pure laureata al CEPU... e magari e' la
    stessa che vuole essere parificata a quelli
    che di elettroni ci capiscono.Quanti sanno che la LUCE SOLARE è una radiazione elettromagnetica? Sanno che è collocata su frequenze superiori a quelle del cellulare? Epppure, non mi pare che abbiano la fobia della luce, a meno che qualche TG non riveli loro che la luce è una radiazione elettromagnetica.Sanno che è le radio AM, FM e le onde usate dalle emittenti Televisive non sono altro che radiazioni elettromagnetiche ? Eppure sono quasi 60 anni che riceviamo segnali dalle emittenti TV e nessuno si è mai lamentato.Sarà la parola radiazione a far paura?miei post precedentihttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=541267http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=542038http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=542031
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdo.
    - Scritto da: Anonimo
    Torniamo al discorso del deserto:
    io vivo a Milano.
    in uno sciagurato caso di incidente,
    qualcuno che chiama i soccorsi c'e'.
    Senza dover sperare che un passante abbia il
    telefonino, non c'e' via senza un negozio o
    casa con una finestra.
    Un telefono si trova, un soccorso si chiama.Io ti posso dire da fonte certa (ho a che fare con un servizio 118 italiano) che la stragrande maggioranza delle chiamate arrivano da cellulari e considera che dalle cabine non solo è gratuito ma neanche devi mettere la moneta per chiamare.Alla fine o ti schianti su una cabina telefonica o il telefono più vicino è un cellulare.Non solo. Il cellulare ha un numero che può essere richiamato... supponi che i soccorritori abbiano qualcosa da chiedere ai presenti (e capita!!) ? La cabina non ce l'ha!Alla fine sei una persona presente sul luogo. Un riferimento utilissimo!Il tizio del negozio che chiama al 99% appena riaggancia torna fuori a vedere cosa succede e non sente più il telefono.L'unico caso in cui forse può essere sostituito è la chiamata per malore da dentro casa.
    Nel caso in cui invece vai a fare una
    passeggiata in montagna, in cui non c'e'
    un'anima nel raggio di kilometri, non
    critico assolutamente il fatto che se vuoi
    munirti di una apparecchiatura per
    comunicare in caso di emergenza, e' un tuo
    diritto farlo. E ci mancherebbe altro.Mi porto anche la ricetrasmittente bibanda se è per questo...
    Non volevo cambiare le carte in tavola, ho
    solo fatto un controesempio statistico.
    Mi sono venute in mente le bombe
    intelligenti.
    Vogliamo parlare di automobili e sicurezza
    nelle strade?Non vedo come potremmo...Comunque inizia... provo a seguirti!
    Il punto della questione e' che se io uso il
    teflon, e mi intossico, a te non succede
    niente.
    Se tu usi il telefonino e io no, le
    radiazioni delle antenne me le becco pure io
    che il telefonino non ce l'ho...Quindi se ti aprono una discarica sotto casa tu ti lamenti della puzza di fumo di quello che fuma a 50m da te sul terrazzo di fronte a casa tua?La proporzione tra puzza di fumo e puzza della discarica è grossomodo simile a quella tra emissioni della rete cellulari ed emissioni EM complessive.E magari dopo qualche anno lo accusi pure che le malattie che ti sono venute per i miasmi della discarica sono per colpa del suo fumo!Tieni presente che quasi qualsiasi cosa tu abbia in casa (e non solo) sfrutta o produce onde EM.Dal telecomando per aprire le portiere dell'auto alla lampadina.Le più forti sono quelle dei forni a microonde (solo all'interno degli stessi per fortuna), frigoriferi, lavatrici, ecc...Pensa che perfino la terra ha un suo proprio campo EM: ci protegge dai letali raggi gamma del vento solare.
    Da quando hanno scoperto l'amianto si e'
    mosso tutto un meccanismo per rimuoverlo e
    sostituirlo.
    Chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto...
    Cinico ma e' cosi'.E pensi che sarebbe diverso se ci fosse qualche rischio concreto con i cellulari ?
    Qui invece siamo di fronte a qualcosa che
    gia' si sa che qualcosa fa.Si. Ti consente di parlare con l'altra parte del globo in tempo reale sfruttando al meglio una tecnologia nota da almeno 100 anni.
    Quello che non e' chiaro (o che non ci
    vogliono dire) e' se quello che fa, faccia
    bene o male o quanto faccia male...E non ci sarà modo di saperlo finchè non ci rimette qualcuno e in modo scientifico si riesca a dimostrare una relazione.Lo troveremo ? Magari tra 200 anni si. E nel frattempo ?
    E se quelli che dovrebbero fare queste
    verifiche sono gli stessi che hanno
    investito miliardi in questa tecnologia, non
    incute molta fiducia questa cosa...Ci sono parecchi istituti, privati, pubblici, università che provano da anni a fare le scarpe alle compagnie telefoniche su questa cosa.Non è mai emerso niente di serio.O sono i migliori insabbiatori della storia a livello planetario o forse davvero non c'è nulla di rilevabile in quanto a rischi!
    Vengo a sapere da te adesso che Striscia ha
    parlato di questa cosa: io non riesco a
    seguirla purtroppo.Leggi striscia come disinformazione gratuita generica a scopo di audience.Fosse La Repubblica sarebbe uguale.
    E comunque la mia idea non deriva da quello
    che dice Striscia. E' un mio punto di vista
    e basta.
    Il telefonino non lo uso per niente, e
    quindi non posso accettare di subire le
    conseguenze di un eventuale inquinamento
    elettromagnetico per colpa di qualcosa che
    non utilizzo.Come ti dicevo sopra. Ne subisci in quantità enorme comuqnue. Anche eliminando i cellulari.Dovremmo eliminare anche le centrali elettriche per eliminare le onde EM. Sei diposto ad andare avanti a candele ?
    Tuttavia solo pochi anni fa era solo un caso
    che monitor e schermo televisivo avessero la
    stessa forma, visto che la tv faceva
    telegiornali in bianco e nero e il monitor
    del pc visualizzava un prompt a fosfori
    verdi...Mica tanto caso... c'era un bel tubo catodico in entrambe...Come oggi, del resto, tolti gli LCD.
  • Anonimo scrive:
    Re: x chi ha paura dell' "elettrosmog"
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo




    Emissione di elettroni dal
    monitor... ma



    Infatti... vengono emessi fotoni.

    Le particelle che veicolano le onde

    elettromagnetiche.

    Tutte le onde elettromagnetiche: la
    luce e

    quelle dei cellulari.

    Non ho capito bene se il tuo intervento e'
    in accordo o disaccordo col mio.

    Perche' i fotoni non sono elettroni...Concordo sul fatto che non escono elettroni.Non concordo sul fatto che le emissioni di un monitor sono molto diverse da quelle di un cellulare... anche se tu in effetti questo non l'hai mai scritto.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'elettrosmog
    - Scritto da: Anonimo


    E poi nessuno ha mai avuto come oggi un

    cellulare ecceso in tasca per almeno 6
    ore

    Questo te lo concedo.almeno questo! :-)

    al giorno per 365 giorno all'anno,
    sommato

    poi all'irradiazione di un'eventuale
    antenna

    per 365 giorni all'anno.

    Questo no.
    La TV esiste dagli anni 60.
    E trasmette ben di più!Ripeto che non sono un esperto di onde, pero' mi paredi capire che sono cose diverse. Comunque le antenne telefoniche le puoi avere anche a pochi metri da casa, quelle televisive solitamente no (escludento quelle del vaticano...:-) ) Anche dallo spazio arrivano onde elettromagnetiche dalla notte dei tempi.




    Dico solo che in generale e' meglio
    indagare

    a fondo e poi decidere se usare o no.



    Oggi la tendenza invece e' "intanto
    lanciamo

    il prodotto, e poi caso mai lo ritiamo
    se e

    quando ci saranno dei problemi".

    Ok... e su cosa indaghi se nessuno lo usa ?
    Non è che non si vuole.
    Si fanno dei test che escludono rischi a
    breve termine perchè altri non se ne
    possono fare.
    Solo il tempo può dire se qualcosa
    è dannoso.
    Come si sono accorti dell'amianto ?
    Dai tumori che provocava!
    C'era altro modo di saperlo?
    No!Su questo aspetto non mi trovo d'accordo, anche perche' non sappiamo come fanno le ricerche, comunque sta di fatto puntualmente c'e' sempre piu' di qualche scienziato che lancia dubbi e perplessita' su modalita' e impieghi...E poi, ahime', ci sono le cavie da laboratorio, come fanno per le medicine. ( anche se a volte e' vero che fanno dei test sugli uomini...:-) ma solo verso la fine della ricerca.)

    Su questo aspetto penso che siano
    d'accordo

    tutti, non vorrei fare della retorica,
    ma

    dove gli interessi economici sono alti,

    molte volte alcuni "dettagli" non si
    tengono

    in considerazione.

    Questo si. Ma a volte non si può
    proprio fare altro.Bisogna vedere dove' la soglia, io pensando alla salute umana tendo sempre a spostarla un po piu' in la; preferisco un "mondo" piu' "arretrato" ma piu' consapevole.
    Non possiamo prevedere le scoperte future
    per cui non possiamo prevedere cosa di
    ciò che usiamo oggi farà danno
    prima o poi.Attenzione pero' che spesso questa opinione la usano come scusa quelli che con pochi scrupoli vogliono mandare a vanti "IL Progresso".Alla fine e' come per molte cose, dopo che le si discute per diverso tempo con moderazione e intelligenza, si finisce di parlare della vita, di cosa e' importante e di Dio. :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: x chi ha paura dell' "elettrosmog"
    - Scritto da: Anonimo


    Emissione di elettroni dal monitor... ma

    Infatti... vengono emessi fotoni.
    Le particelle che veicolano le onde
    elettromagnetiche.
    Tutte le onde elettromagnetiche: la luce e
    quelle dei cellulari.Non ho capito bene se il tuo intervento e' in accordo o disaccordo col mio.Perche' i fotoni non sono elettroni...
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdo.
    - Scritto da: Anonimo


    Guarda...


    Puoi avere il miglior sistema di

    soccorso


    del mondo a disposizione ma se non
    viene


    messo in moto in tempi brevi
    è

    tutto


    inutile.


    Anche se l'ospedale più
    vicino


    è a 1 minuto di strada.



    Quindi il fatto di avere un telefonino
    e'

    solo una sensazione di falsa sicurezza
    se

    tanto le cose poi non funzionano come

    dovrebbero...

    Veramente ho scritto l'esatto contrario.
    La prima condizione necessaria perchè
    un sistema di soccorso funzioni è che
    la centrale che coordina sappia cosa
    è successo il prima possibile.
    E qui il telefono portatile è un
    toccasana.
    Se la centrale che coordina viene a
    conoscenza del tuo incidente solo dopo che
    qualcuno è riuscito a raggiungere la
    prima cabina telefonica potresti essere
    già un cadavere ancora prima della
    chiamata.Torniamo al discorso del deserto: io vivo a Milano.in uno sciagurato caso di incidente, qualcuno che chiama i soccorsi c'e'.Senza dover sperare che un passante abbia il telefonino, non c'e' via senza un negozio o casa con una finestra.Un telefono si trova, un soccorso si chiama.Nel caso in cui invece vai a fare una passeggiata in montagna, in cui non c'e' un'anima nel raggio di kilometri, non critico assolutamente il fatto che se vuoi munirti di una apparecchiatura per comunicare in caso di emergenza, e' un tuo diritto farlo. E ci mancherebbe altro.

    Anche le bombe intelligenti usate in
    iraq

    sono ottime bombe.

    Quasi tutte a bersaglio.

    Solo una su mille ha centrato il
    mercato...

    Ottima tecnologia, niente da dire.

    Alt!
    Io parlo di male necessario (la morte di 1)
    per la sopravvivenza dei più (la
    guarigione dei 99).
    Esattamente come necessaria è
    l'emissione di onde em (ammesso e non
    concesso che siano davvero pericolose) per
    l'immediatezza e la libera comunicazione dei
    più.
    Una bomba giusta o sbagliata che sia
    comunque fa del male.
    Non cambiare le carte in tavola.Non volevo cambiare le carte in tavola, ho solo fatto un controesempio statistico.Mi sono venute in mente le bombe intelligenti.Vogliamo parlare di automobili e sicurezza nelle strade?



    Esattamente come il teflon delle

    padelle!



    Che pero' non e' una tecnologia unica.

    Esistono delle alternative: non vuoi
    usare

    il teflon, usa la pignatta di rame.

    Non vuoi usare il telefono ? Non usarlo!
    Oppure inventa il telefono subspaziale di
    star-trek se pensi di riuscire a dimostrare
    che sia meno dannoso.
    Ma preparati a una delusione... anche se lo
    inventi qualcuno ti dirà che fa male
    e non potrai smentirlo scientificamente in
    alcun modo.Il punto della questione e' che se io uso il teflon, e mi intossico, a te non succede niente.Se tu usi il telefonino e io no, le radiazioni delle antenne me le becco pure io che il telefonino non ce l'ho...

    Certo, viene un terremoto e mi crolla il

    tetto in testa.

    Se il tetto era di paglia non mi facevo
    male.

    Non era questo il punto.


    Il punto e' che il cemento non e' una

    sorgente emettitrice, e' qualcosa di

    passivo.

    Non escludo che possa contenere sostanze

    chimiche che un bel giorno qualcuno

    dimostrera' essere dannose, ma intanto
    e'

    passivo, non attivo.

    Non emette sostanze o radiazioni tra quelle
    note oggi!
    Esattamente come l'amianto alla sua epoca o
    il ddt ancora prima.
    Che ne sai che non si scopra qualcosa tra 1
    anno ?Da quando hanno scoperto l'amianto si e' mosso tutto un meccanismo per rimuoverlo e sostituirlo.Chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto...Cinico ma e' cosi'.Qui invece siamo di fronte a qualcosa che gia' si sa che qualcosa fa.Quello che non e' chiaro (o che non ci vogliono dire) e' se quello che fa, faccia bene o male o quanto faccia male...E se quelli che dovrebbero fare queste verifiche sono gli stessi che hanno investito miliardi in questa tecnologia, non incute molta fiducia questa cosa...


    E gia' questo mi mette in condizione di

    guardarlo con meno sospetto...

    No. La differenza è che Striscia La
    Notizia non ne parla male. Punto.Vengo a sapere da te adesso che Striscia ha parlato di questa cosa: io non riesco a seguirla purtroppo.E comunque la mia idea non deriva da quello che dice Striscia. E' un mio punto di vista e basta.
    Statistiche sbagliate. Hanno detto 1 su 100
    invece erano 5.
    Qui si sta parlando di 0 secco su 100, su un
    periodo temporale più lungo,
    confermato da più parti, e con
    potenze di emissione decine di volte
    superiori a quelle di cui stiamo discutendo.
    E' un pò diverso!Che vuoi farci. Io la macchina la uso molto poco, ma per colpa di quel poco devo accettare il fatto che subisco le conseguenze dell'inquinamento a cui contribuisco mio malgrado.Il telefonino non lo uso per niente, e quindi non posso accettare di subire le conseguenze di un eventuale inquinamento elettromagnetico per colpa di qualcosa che non utilizzo.

    Per qualche tempo ho avuto il PC senza
    avere

    la TV, e anche adesso la TV non e' che
    la

    seguo poi tanto...

    Non vedo l'incongruenza di possedere

    internet e non la TV.

    Non parlo di avere o usare... ma di
    inventare!
    Se non fosse esistita la TV non avresti un
    PC... ne sono quasi certo!Sebbene il computer sia la naturale evoluzione del pallottoliere mentre la TV e' la naturale evoluzione del teatro, e quindi hanno origini decisamente distanti, ti devo comunque dare ragione.L'attuale stato dell'informatica ha ereditato molto dalla televisione e molto ha dato alla televisione.Tuttavia solo pochi anni fa era solo un caso che monitor e schermo televisivo avessero la stessa forma, visto che la tv faceva telegiornali in bianco e nero e il monitor del pc visualizzava un prompt a fosfori verdi...
  • Anonimo scrive:
    Re: L'elettrosmog

    E poi nessuno ha mai avuto come oggi un
    cellulare ecceso in tasca per almeno 6 oreQuesto te lo concedo.
    al giorno per 365 giorno all'anno, sommato
    poi all'irradiazione di un'eventuale antenna
    per 365 giorni all'anno.Questo no.La TV esiste dagli anni 60.E trasmette ben di più!

    Dico solo che in generale e' meglio indagare
    a fondo e poi decidere se usare o no.

    Oggi la tendenza invece e' "intanto lanciamo
    il prodotto, e poi caso mai lo ritiamo se e
    quando ci saranno dei problemi".Ok... e su cosa indaghi se nessuno lo usa ?Non è che non si vuole.Si fanno dei test che escludono rischi a breve termine perchè altri non se ne possono fare.Solo il tempo può dire se qualcosa è dannoso.Come si sono accorti dell'amianto ?Dai tumori che provocava!C'era altro modo di saperlo?No!Cellulari stessa cosa!Vuoi che ti spieghi come si è scoperto che con il curaro (di origine vegetale) si muore ?C'è morto qualcuno che ha mangiato la pianta. Fine.
    Su questo aspetto penso che siano d'accordo
    tutti, non vorrei fare della retorica, ma
    dove gli interessi economici sono alti,
    molte volte alcuni "dettagli" non si tengono
    in considerazione. Questo si. Ma a volte non si può proprio fare altro.Non possiamo prevedere le scoperte future per cui non possiamo prevedere cosa di ciò che usiamo oggi farà danno prima o poi.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'elettrosmog
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Anonimo

    Il fatto sta che se fanno qualcosa ce ne

    accorgeremo tra 10/20 anni, comunque
    tutti i

    Errore le trasmissioni radio si praticano
    dal 1895 (Marconi).
    Nello specifico l'esercito fa studi
    sull'esposizione umana da almeno 30 anni.
    Risultato?
    Zero!Beh dell'esercito onestamente non mi fiderei molto :-) :-)Vedi come e' andata a finire con i proiettili all'uranio....Io non sono un esperto, ma non penso si parli delle stesse cose rispetto ad un tempo(frequenze, distanze, potenza, etc).E poi nessuno ha mai avuto come oggi un cellulare ecceso in tasca per almeno 6 ore al giorno per 365 giorno all'anno, sommato poi all'irradiazione di un'eventuale antenna per 365 giorni all'anno.Dico solo che in generale e' meglio indagare a fondo e poi decidere se usare o no.Oggi la tendenza invece e' "intanto lanciamo il prodotto, e poi caso mai lo ritiamo se e quando ci saranno dei problemi".Su questo aspetto penso che siano d'accordo tutti, non vorrei fare della retorica, ma dove gli interessi economici sono alti, molte volte alcuni "dettagli" non si tengono in considerazione. Per chi segue Beppe Grillo, sa bene cosa intendo....
  • Anonimo scrive:
    Re: x chi ha paura dell' "elettrosmog"

    Emissione di elettroni dal monitor... maInfatti... vengono emessi fotoni.Le particelle che veicolano le onde elettromagnetiche.Tutte le onde elettromagnetiche: la luce e quelle dei cellulari.
  • Anonimo scrive:
    Re: hahahah
    - Scritto da: Anonimo
    Ad esempio ero in biblioteca
    tempo fa, sono andato da una carina che era
    li e le ho parlato un po', poi le ho detto
    "hai il cell?", lei mi ha dato il numero e
    ci siamo scritti.Ok, e' cambiato il mezzo. Ai miei tempi si chiedeva il numero di casa, non del "cell". Io oggi scambio l'indirizzo di posta quando voglio restare in contatto con qualcuno.Certo, ho altre finalita', diverse dalle tue...
    Se voi adulti queste cose non le capite non
    so proprio che farci, ma il mondo ora gira
    così.Quello che hai appena raccontato non si discosta molto dai tempi miei. Gia' il sapere che frequenti biblioteche mi rassicura un po' di piu'...Per un attimo avevo pensato di avere a che fare col ragazzino che si e' venduto il telefonino di penultimo modello per potersi acquistare l'ultimissimo, quello con la telecamera, per potersi guardare in faccia mentre si fanno telefonate perfettamente inutili senza necessita', solo per passare il tempo...
    Il fatto che non abbiamo cultura è
    vero, ma cmq non è vero che una volta
    eravate tutti pieni di cultura.Guarda che quelli che si mescolano nei branchi di perditempo, senza interessi e senza cultura ci sono sempre stati pure quando avevo io la tua eta' una ventina d'anni fa.La droga c'era pure a quel tempo, e i giovani gia' si ammazzavano in macchina uscendo ubriachi dai locali il sabato notte.Solo che oggi c'e' molta piu' informazione di vent'anni fa...Avessi avuto io internet e la posta elettronica alla tua eta', per poter contattare altre persone nel resto del mondo e avere maggiori occasioni per viaggiare e conoscere...Il coltivare interessi non e' una cosa che cade dall'alto.Nessuno ti emarginera' se tu avrai un interesse culturale.Magari ti prenderanno in giro, ma sara' solo per invidia, perche' loro non ne sono capaci.Tieni duro, poi verranno a cercarti, a chiedere consiglio, diventerai un personaggio interessante...E soprattutto la vita e' lunga.Quello che fai a ventanni potrebbe essere utile o perfettamente inutile al resto della tua vita, mentre quello che sei a ventanni sicuramente non serve assolutamente a niente negli anni a venire...
  • Anonimo scrive:
    Re: x chi ha paura dell' "elettrosmog"
    - Scritto da: Anonimo
    Se pensate che i cellulari ne siano la
    causa...
    Se pensate che i cellulari vi friggano il
    cervello ...
    bhè, forse non sapete che in questo
    momento da quell'aggeggio che avete di
    fronte vi sta sparando una caterva di
    elettroni che manco vi immaginate...

    ma per favore!Io davanti a me ho il monitor, non un generatore elettrostatico.Dal monitor elettroni non ne fuoriescono mica.Se proprio devi tenere la bocca aperta, evita di muovere la lingua, altrimeti escono idiozie come quella che hai scritto.Emissione di elettroni dal monitor... ma guarda che gente c'e' in giro... e magari si e' pure laureata al CEPU... e magari e' la stessa che vuole essere parificata a quelli che di elettroni ci capiscono.
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdo.


    Guarda...

    Puoi avere il miglior sistema di
    soccorso

    del mondo a disposizione ma se non viene

    messo in moto in tempi brevi è
    tutto

    inutile.

    Anche se l'ospedale più vicino

    è a 1 minuto di strada.

    Quindi il fatto di avere un telefonino e'
    solo una sensazione di falsa sicurezza se
    tanto le cose poi non funzionano come
    dovrebbero...Veramente ho scritto l'esatto contrario.La prima condizione necessaria perchè un sistema di soccorso funzioni è che la centrale che coordina sappia cosa è successo il prima possibile.E qui il telefono portatile è un toccasana.Se la centrale che coordina viene a conoscenza del tuo incidente solo dopo che qualcuno è riuscito a raggiungere la prima cabina telefonica potresti essere già un cadavere ancora prima della chiamata.A quel punto possono pure teletrasportarti direttamente in sala operatoria... ma è troppo tardi.Quindi trasformiamo il pianeta in un punta spilli per cabine telefoniche per averne una ogni 50 metri o usiamo i cellulari (mediamente 1 antenna ogni 15km) ?
    Ok, ci credo. Tanto la sostanza non cambia...
    Mi auguro solo che nessuno con un tumore al
    cervello stia leggendo qui, per rispetto
    suo...Non lo auguro a nessuno e mi dispiace per chi ce l'ha...Ma esisteva prima dei cellulari.Non mi puoi dire che è sicuramente dovuto a quello!Magari sapessimo a cosa è dovuto! Avremmo risolto un bel dilemma!
    Anche le bombe intelligenti usate in iraq
    sono ottime bombe.
    Quasi tutte a bersaglio.
    Solo una su mille ha centrato il mercato...
    Ottima tecnologia, niente da dire.Alt!Io parlo di male necessario (la morte di 1) per la sopravvivenza dei più (la guarigione dei 99).Esattamente come necessaria è l'emissione di onde em (ammesso e non concesso che siano davvero pericolose) per l'immediatezza e la libera comunicazione dei più.Una bomba giusta o sbagliata che sia comunque fa del male.Non cambiare le carte in tavola.

    Esattamente come il teflon delle
    padelle!

    Che pero' non e' una tecnologia unica.
    Esistono delle alternative: non vuoi usare
    il teflon, usa la pignatta di rame.Non vuoi usare il telefono ? Non usarlo!Oppure inventa il telefono subspaziale di star-trek se pensi di riuscire a dimostrare che sia meno dannoso.Ma preparati a una delusione... anche se lo inventi qualcuno ti dirà che fa male e non potrai smentirlo scientificamente in alcun modo.
    E se non ti fidi neanche del rame puoi
    sempre cucinare degli spiedini, o alla
    peggio nutrirti solo di frutta fresca che ti
    coltivi tu in modo biologico.
    Ci sono delle alternative.Ciò non toglie che alla fine di qualcosa devi fidarti... altrimenti muori di fame.
    Certo, viene un terremoto e mi crolla il
    tetto in testa.
    Se il tetto era di paglia non mi facevo male.Non era questo il punto.
    Il punto e' che il cemento non e' una
    sorgente emettitrice, e' qualcosa di
    passivo.
    Non escludo che possa contenere sostanze
    chimiche che un bel giorno qualcuno
    dimostrera' essere dannose, ma intanto e'
    passivo, non attivo.Non emette sostanze o radiazioni tra quelle note oggi!Esattamente come l'amianto alla sua epoca o il ddt ancora prima.Che ne sai che non si scopra qualcosa tra 1 anno ?
    E gia' questo mi mette in condizione di
    guardarlo con meno sospetto...No. La differenza è che Striscia La Notizia non ne parla male. Punto.
    Anche per quanto riguarda quei poveri
    soldati morti di leucemia per essere stati
    impiegati in serbia, esposti all'uranio
    impoverito, l'esercito ha giurato che
    l'uranio impoverito fa bene alla salute e
    che quelli che sono morti, sono nella norma
    delle statistiche istat (la stessa che ci
    dice che l'inflazione e' al 2.2%).
    Vorra' dire qualcosa?Statistiche sbagliate. Hanno detto 1 su 100 invece erano 5.Qui si sta parlando di 0 secco su 100, su un periodo temporale più lungo, confermato da più parti, e con potenze di emissione decine di volte superiori a quelle di cui stiamo discutendo.E' un pò diverso!
    Per qualche tempo ho avuto il PC senza avere
    la TV, e anche adesso la TV non e' che la
    seguo poi tanto...
    Non vedo l'incongruenza di possedere
    internet e non la TV.Non parlo di avere o usare... ma di inventare!Se non fosse esistita la TV non avresti un PC... ne sono quasi certo!
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdo.
    - Scritto da: Anonimo
    Prima mi si dimostri che le onde
    elettromagnetiche producono "inquinamento".
    Non ci sono riusciti i militari in 30 anni
    sui propri radio operatori che erano
    sottoposti a decine di volte le
    intensità prodotte dagli apparati per
    i cellulari e ci riescono questi qui ?
    Poi per coerenza: eliminiamo tutto
    ciò che produce o sfrutta tali onde:
    TV, frigoriferi, microonde, automobili,
    ecc....ti sei dimenticato la LUCE!monitor, lampade, elettricità, il SOLE!
  • Anonimo scrive:
    Gli Sms sono i più importanti
    Per i giovani, e cioè per noi 18enni, non è tanto il fatto che si può telefonare, ma piuttosto che si possono scrivere gli SMS. Un SMS è più discreto di una telefonata, ed è mille volte meglio!Molti adulti il cellulare lo usano per telefonare e gli SMS non sanno nemmeno come si usano, ma per i giovani gli SMS sono molto utili, credetemi.il 18enne
  • Anonimo scrive:
    x chi ha paura dell' "elettrosmog"
    Se pensate che i cellulari ne siano la causa...Se pensate che i cellulari vi friggano il cervello ...bhè, forse non sapete che in questo momento da quell'aggeggio che avete di fronte vi sta sparando una caterva di elettroni che manco vi immaginate...ma per favore!
  • Anonimo scrive:
    Re:
    Non ho mai detto questo, e nessuno l'ha detto. Il fatto di avere un telefonino a 18 anni AIUTA molto nelle relazioni con i coetanei. Tutto qua!il 18enne
    bhe se i giovano d'oggi si basano solo
    sull'aver o meno il telefonino allora
    immagino che la materia cerebrale sia
    veramente diversa, o meglio assente.
    Non ci sono buone prospettive per il futuro
    allora...
  • Anonimo scrive:
    Re:
    - Scritto da: Anonimo

    Allora che facciamo ci chiudiamo
    in una stanza completamente buia e non
    usciamo più perché riteniamo
    che secondo noi fa male?mmm, questo lo fa già purtroppohttp://punto-informatico.it/community/profilo.asp?nick=Akirohttp://digilander.libero.it/akiro75/
  • Anonimo scrive:
    Re: hahahah
    Sono il 18enne che ha aperto il post. Non pensavo di ricevere tanti commenti a riguardo.Io non voglio essere "omologato", infatti non frequento nessun locale, e non vesto come gli altri. Per questi motivi sono già un po' "emarginato", non vedo perché devo farmi emarginare ancora di più restando senza telefonino.La mia prima volta è stata con una ragazza conosciuta con le E-MAIL. E' stato un caso, lo so, cmq con il telefonino si possono fare molte amicizie e conoscere molta gente. Ad esempio ero in biblioteca tempo fa, sono andato da una carina che era li e le ho parlato un po', poi le ho detto "hai il cell?", lei mi ha dato il numero e ci siamo scritti.Se voi adulti queste cose non le capite non so proprio che farci, ma il mondo ora gira così.Il fatto che non abbiamo cultura è vero, ma cmq non è vero che una volta eravate tutti pieni di cultura.
  • Anonimo scrive:
    Re: Erano i bambini di Cesano ?
    - Scritto da: Anonimo

    Erano loro che avevano qualcosa da dire
    sull'elettrosmog?

    Ricordo bene, Cesano?L'elettrosmog non si combatte spegnendo i cellulari.Spegnete la TV, e date retta al vostro Cervello!Che in questi ultimi anni ne ha fatto di stragi la TV!
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdo.
    - Scritto da: Anonimo
    Quindi visto che, a dir tuo, molti lo sono
    estendiamo il concetto a tutti, no?
    Mi sembra corretto.Io estendo il concetto a tutti quelli che percepisco.Quelli che non si fanno percepire e' ovvio che non mi danno alcun fastidio e non sono contemplati a quei "tutti" di cui sopra.Un po' come quelli che vanno in giro in macchina con i finestrini abbassati e lo stereo a tutto volume con quella musicaccia che fa "pum pum".Quelli sono fastidiosi, non tutti gli automobilisti...

    Tu potresti essere un caso particolare
    di

    persona alla quale l'utilizzo del
    cellulare

    porta un reale beneficio non ottenibile

    altrimenti, e sicuramente sei una
    persona

    educata e corretta che si assicura di
    non

    arrecare disturbo alle persone che
    stanno

    intorno mentre utilizza il telefonino.

    Senza contare che mi da anche fastidio che
    chi mi sta intorno ascolti i fatti miei...Vedi che piu' o meno siamo allineati su qualche concetto...


    In casa ho un telefono, in ufficio ho un

    telefono.

    Nel percorso casa-ufficio non ho
    necessita'

    di essere reperibile.

    Casa in montagna dove passi i weekend ?
    Vivi solo in casa e ufficio ?No, tengo famiglia e ho due bimbi piccoli, e sento mia moglie non meno di due volte al giorno.Pero' senza telefonino.Non mi serve, posso farne tranquillamente a meno.

    Sei tu che sostieni che avere un
    telefonino

    a portata di mano ti salva la vita in
    caso

    di emergenza.

    Io sostengo invece che e' sufficiente
    vivere

    in un paese civile e non in mezzo al

    deserto.

    Guarda...
    Puoi avere il miglior sistema di soccorso
    del mondo a disposizione ma se non viene
    messo in moto in tempi brevi è tutto
    inutile.
    Anche se l'ospedale più vicino
    è a 1 minuto di strada.Quindi il fatto di avere un telefonino e' solo una sensazione di falsa sicurezza se tanto le cose poi non funzionano come dovrebbero...

    Un tumore al cervello fa diminuire

    l'aspettativa di vita di soli 25
    secondi?

    Faccio una stima del numero di telefoni in
    circolazione e numero di anni per i quali
    sono stati utilizzati dividendoli per gli
    effettivi casi di tumore al cervello negli
    stessi anni.
    Considerando che una vita media sono circa
    75 anni... si! Mediamente ci rimetto 25
    secondi.Ok, ci credo. Tanto la sostanza non cambia...Mi auguro solo che nessuno con un tumore al cervello stia leggendo qui, per rispetto suo...
    Non stupirti: la medicina è
    statistica. Un farmaco cura 99 pazienti e ne
    ammazza 1 ? E' un buon farmaco!Anche le bombe intelligenti usate in iraq sono ottime bombe.Quasi tutte a bersaglio.Solo una su mille ha centrato il mercato...Ottima tecnologia, niente da dire.

    Non e' vero che non sappiamo nulla o
    quasi,

    ma ci fidiamo di quel poco o nulla che

    vogliono farci sapere quelli che li

    costruiscono, che li vendono, che hanno

    degli interessi...

    Esattamente come il teflon delle padelle!Che pero' non e' una tecnologia unica. Esistono delle alternative: non vuoi usare il teflon, usa la pignatta di rame.E se non ti fidi neanche del rame puoi sempre cucinare degli spiedini, o alla peggio nutrirti solo di frutta fresca che ti coltivi tu in modo biologico.Ci sono delle alternative.

    Da un estremo all'altro...

    Coerenza innanzi tutto!
    Come ti fidi del cemento di cui è
    fatta la tua casa che potrebbe benissimo
    rivelarsi cancerogeno l'anno prossimo
    dovresti fidarti allo stesso modo del
    telefono.
    Finchè non fa danni rilevabili
    è innocuo.Certo, viene un terremoto e mi crolla il tetto in testa.Se il tetto era di paglia non mi facevo male.Il punto e' che il cemento non e' una sorgente emettitrice, e' qualcosa di passivo.Non escludo che possa contenere sostanze chimiche che un bel giorno qualcuno dimostrera' essere dannose, ma intanto e' passivo, non attivo.E gia' questo mi mette in condizione di guardarlo con meno sospetto...


    Pure se fumi un pacchetto al giorno per
    5

    anni consecutivi, e' probabile che non

    muori.

    Fidati...

    Però vedi i danni. A livello
    polmonare bastano 6 mesi.
    L'esercito in 30 anni non ha visto niente.
    Vorrà dire qualcosa ?Anche per quanto riguarda quei poveri soldati morti di leucemia per essere stati impiegati in serbia, esposti all'uranio impoverito, l'esercito ha giurato che l'uranio impoverito fa bene alla salute e che quelli che sono morti, sono nella norma delle statistiche istat (la stessa che ci dice che l'inflazione e' al 2.2%).Vorra' dire qualcosa?

    Abuso sia in termini di potenza emessa,
    sia

    in termini di sovrautilizzo abnorme e
    non

    necessario.

    Potrebbe essere un problema sociale, ok.
    Per il problema sanitario si parla solo di
    potenza emessa!Mancanza di conoscenze, mancanza di parametri, mancanza di punti di riferimento, e unica certezza un gran giro di soldi...Viviamo in una societa' di consumi capitalista.La prevenzione si attua solo se questo non intacca il margine di guadagno...

    Prova a fare per curiosita' una stima di

    quanto ti verrebbe a costare...

    Lo so... senza fare stime... vedo le bollette
    Circa 50 euro al mese.
    Spesa sostenibile.Questo denota un uso consapevole del giocattolo.Fossero tutti come te io non sarei cosi' incavolato con questo andazzo dei telefonini, e probabilmente non sarebbe stato necessario organizzare quella manifestazione a Prato.

    Evidentemente tu no, ma c'e' chi lo fa,

    perche' e' piu' comodo, perche' tanto
    paga

    la ditta, perche' per certa gente non
    basta

    avere un cartello con scritto
    "imbecille"

    appeso al collo e allora non perde mai

    l'occasione di ricordarlo ai colleghi.

    L'ho detto: gli incivili ci sono sempre
    stati.
    Non li ha creati il telefono.
    Si scatenerebbero in altri modi.
    Ma comunque non è un problema di
    salute pubblica.Un ufficio la cui colonna sonora sono le suonerie polifoniche, la cui compagnia (delle suonerie, non dell'ufficio) non ti abbandona neppure in ascensore, per strada, sul tram, dal salumiere, e perfino in chiesa la domenica, e' un problema della mia salute privata.

    Senza TV sicuramente si. Senza internet

    forse avrei delle difficolta' a reperire

    informazioni attendibili e non
    inquinate da

    falsita' commerciali.

    Senza TV avresti un PC e un monitor con cui
    consultare internet ?Per qualche tempo ho avuto il PC senza avere la TV, e anche adesso la TV non e' che la seguo poi tanto...Non vedo l'incongruenza di possedere internet e non la TV.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'elettrosmog
    - Scritto da: Anonimo
    Il fatto sta che se fanno qualcosa ce ne
    accorgeremo tra 10/20 anni, comunque tutti iErrore le trasmissioni radio si praticano dal 1895 (Marconi).Nello specifico l'esercito fa studi sull'esposizione umana da almeno 30 anni.Risultato? Zero!
  • Anonimo scrive:
    Re:

    dietro alle false mode e alle false
    comodita'?L'unica falsa moda che vedo è dare addosso alle onde EM dopo aver guardato Striscia la Notizia (programma televisivo noto per l'alto contenuto scientifico) senza cognizione di causa.
  • Anonimo scrive:
    Re:
    - Scritto da: Anonimo

    Tu fai bene a non fidarti se pensi che le
    onde elettromagnetiche siano dannose.
    Rifletti comunque sul fatto che la LUCE
    VISIBILE (tutto ciò che vediamo con
    la vista) sono onde elettromagnetiche a
    frequenze più elevate (cioè
    potenzialmente più dannose) delle
    onde radio. E infatti una lunga e costante esposizione alla luce solare sicuramente fara' bene alle piante ma non di sicuro agli esseri umani.
    Allora che facciamo ci chiudiamo
    in una stanza completamente buia e non
    usciamo più perché riteniamo
    che secondo noi fa male?Solo che se la stanza non ha pareti di piombo di un certo spessore, non risolvi il problema neppure cosi'...Non sarebbe tutto piu' semplice se si evitassero gli abusi invece di correre dietro alle false mode e alle false comodita'?
    Ok ognuno è libero di fare quello che
    vuole, però se dovete convincere gli
    altri siate coerenti con voi stessi
    altrimenti non siete credibili.Io non voglio essere credibile ne' tantomeno creduto.Io ho le mie opinioni in proposito e non e' compito mio convincere te (che tanto non c'e' speranza).La differenza e' che nel dubbio io dico che e' meglio non abusare delle onde elettromagnetiche, tu invece sostieni il contrario.A me piacerebbe tanto credere che non ci siano ripercussioni sulla salute pubblica, ma nel dubbio mi piacerebbe tanto che si abbassasse il livello delle emissioni, si spegnesse tutto quanto non serve e si ritornasse a vivere e tessere relazioni sociali dal vivo invece che avvalendosi di un apparecchio con telecamera incorporata.
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdo.
    - Scritto da: Anonimo
    L'assurdo è che se gli tolgono i
    ripetitori dal paesello tra un pò
    troveremo un articolo dove la gente del
    paesello si lamenta che nel 2004 la propria
    zona non è ancora coperta dal
    servizio di telefonia mobile.Gia fatto. Il paese di Volpedo (ricordate il famoso Pelizza da volpedo?) dicevo in quel paese hanno tolto o mai messo, le antenne GSM perchè i verdacchioni non le vogliono.Risultato, lì non si telefona con il cellulare. Il paese rimarrà agricolo per sempre, visto che l'industria non puo permettersi certi lussi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdo.
    - Scritto da: Anonimo
    Pero' molti lo sono, e quelli che lo sono si
    notano proprio perche' non mettono la
    vibrazione (ne' al ristorante, ne' al
    cinema, ne' a teatro).
    Senza contare quelli che inviano gli sms
    mentre guidanoQuindi visto che, a dir tuo, molti lo sono estendiamo il concetto a tutti, no?Mi sembra corretto.
    Tu potresti essere un caso particolare di
    persona alla quale l'utilizzo del cellulare
    porta un reale beneficio non ottenibile
    altrimenti, e sicuramente sei una persona
    educata e corretta che si assicura di non
    arrecare disturbo alle persone che stanno
    intorno mentre utilizza il telefonino.Senza contare che mi da anche fastidio che chi mi sta intorno ascolti i fatti miei...
    In casa ho un telefono, in ufficio ho un
    telefono.
    Nel percorso casa-ufficio non ho necessita'
    di essere reperibile.Casa in montagna dove passi i weekend ?Vivi solo in casa e ufficio ?
    Sei tu che sostieni che avere un telefonino
    a portata di mano ti salva la vita in caso
    di emergenza.
    Io sostengo invece che e' sufficiente vivere
    in un paese civile e non in mezzo al
    deserto.Guarda...Puoi avere il miglior sistema di soccorso del mondo a disposizione ma se non viene messo in moto in tempi brevi è tutto inutile.Anche se l'ospedale più vicino è a 1 minuto di strada.
    Un tumore al cervello fa diminuire
    l'aspettativa di vita di soli 25 secondi?Faccio una stima del numero di telefoni in circolazione e numero di anni per i quali sono stati utilizzati dividendoli per gli effettivi casi di tumore al cervello negli stessi anni.Considerando che una vita media sono circa 75 anni... si! Mediamente ci rimetto 25 secondi.Non stupirti: la medicina è statistica. Un farmaco cura 99 pazienti e ne ammazza 1 ? E' un buon farmaco!
    Non e' vero che non sappiamo nulla o quasi,
    ma ci fidiamo di quel poco o nulla che
    vogliono farci sapere quelli che li
    costruiscono, che li vendono, che hanno
    degli interessi...Esattamente come il teflon delle padelle!
    Da un estremo all'altro...Coerenza innanzi tutto!Come ti fidi del cemento di cui è fatta la tua casa che potrebbe benissimo rivelarsi cancerogeno l'anno prossimo dovresti fidarti allo stesso modo del telefono.Finchè non fa danni rilevabili è innocuo.
    Pure se fumi un pacchetto al giorno per 5
    anni consecutivi, e' probabile che non
    muori.
    Fidati...Però vedi i danni. A livello polmonare bastano 6 mesi.L'esercito in 30 anni non ha visto niente.Vorrà dire qualcosa ?
    Abuso sia in termini di potenza emessa, sia
    in termini di sovrautilizzo abnorme e non
    necessario.Potrebbe essere un problema sociale, ok.Per il problema sanitario si parla solo di potenza emessa!
    Prova a fare per curiosita' una stima di
    quanto ti verrebbe a costare...Lo so... senza fare stime... vedo le bolletteCirca 50 euro al mese.Spesa sostenibile.
    Evidentemente tu no, ma c'e' chi lo fa,
    perche' e' piu' comodo, perche' tanto paga
    la ditta, perche' per certa gente non basta
    avere un cartello con scritto "imbecille"
    appeso al collo e allora non perde mai
    l'occasione di ricordarlo ai colleghi.L'ho detto: gli incivili ci sono sempre stati.Non li ha creati il telefono.Si scatenerebbero in altri modi.Ma comunque non è un problema di salute pubblica.
    Senza TV sicuramente si. Senza internet
    forse avrei delle difficolta' a reperire
    informazioni attendibili e non inquinate da
    falsita' commerciali.Senza TV avresti un PC e un monitor con cui consultare internet ?
  • Anonimo scrive:
    Re: L'elettrosmog
    Il fatto sta che se fanno qualcosa ce ne accorgeremo tra 10/20 anni, comunque tutti i ragazzini di oggi hanno sempre il cellulare in tasca e quindi sono un buon banco di prova (per non dire cavie... :-).Staremo a vedere, comunque ci sono persone piu' sensibili e altre meno, bisogna tutelare entrambi, soprattutto se non sappiamo qual'e' la precentuale di esse.....ciao
  • Akiro scrive:
    Re:

    Il telefonino è una conquista
    dell'era moderna,si, per i capi che posson sempre saper dove sei... 'azzo che conquista!
    non inquina ed è... kissà che fine fanno le batterie che poi si buttano via...anke il pc non inquina, o almeno non direttamente... è lo smaltimento che è critico.Non parlliamo poi del fatto che il telefonino lo tieni attaccato all'orecchio...kissà perkè c'è scritto che è consigliabile tener il cellulare a 10-15 cm di distanza in tutti i libretti delle istruzioni...
    fosse
    per loro comunicheremmo ancora con i segnali
    di fumo.-_-(troll)
  • Akiro scrive:
    Re:

    Essere uguali a tutti gli altri a 18 anni a
    che cosa serve?uguali non sarebbe un problema... il problema è che non sarebbero degli esempi da seguire.
  • Akiro scrive:
    Re:

    Esatto, io sono il tipo di 18 anni del primo
    post. Uno magari è già sfigato
    di suo, è timido, ecc. ecc., e si
    ritrova anche senza telefonino. Secondo me
    è una mezza disgrazia, credetemi.
    Forse bisognerebbe entrare nella mente dei
    giovani d'oggi, e capire che è
    diversa da quelli di 20-30 anni fa.bhe se i giovano d'oggi si basano solo sull'aver o meno il telefonino allora immagino che la materia cerebrale sia veramente diversa, o meglio assente.Non ci sono buone prospettive per il futuro allora...
  • Akiro scrive:
    Re:

    io a 18 anni non avevo il telefonino e sono
    cresciuto lo stesso... credimi: non e' poi
    cosi' fondamentale...concordo
  • Akiro scrive:
    Re:

    Però quando si tira fuori la storia
    dell'elettrosmog e delle antenne bisogna
    parlare con cognizione di causa. Le antenne
    cellulari sono quelle che di gran lunga
    trasmettono a potenze trascurabili se
    confrontate con quelle di diffusione
    televisive o peggio con ponti radio o radar.
    Inoltre bisogna sempre considerare che le
    onde elettromagnetiche alle frequenze radio
    NON SONO IONIZZANTI (al contrario dei raggi
    ultravioletti, raggiX e raggi gamma). Quindi
    non provocano tumori. non sono molto d'akkordo... ci sono studi che affermano tutto ed il contrario di tutto... e nel dubbio io sarei più disposto a sostener la tesi negativa... anke perkè:anche se fanno male piuttosto che toglierli (e perdere così una cifra astronomica di bei soldoni) arriveremo un giorno in cui applicheranno al cellulare la scritta:"parlare al telefono per troppo tempo provoca cancro"...ed è bello rikordare anke che:L'eroina, sintetizzata dalla Bayer fu lanciata sul mercato agli inizi del `900 insieme all'aspirina quale ottimo rimedio per la tosse...non sono belle cose.byezakiro
    • Anonimo scrive:
      Re:
      - Scritto da: Akiro
      non sono molto d'akkordo... ci sono studi
      che affermano tutto ed il contrario di
      tutto... e nel dubbio io sarei più
      disposto a sostener la tesi negativa... anke
      perkè:
      anche se fanno male piuttosto che toglierli
      (e perdere così una cifra astronomica
      di bei soldoni) arriveremo un giorno in cui
      applicheranno al cellulare la scritta:
      "parlare al telefono per troppo tempo
      provoca cancro"...

      ed è bello rikordare anke che:
      L'eroina, sintetizzata dalla Bayer fu
      lanciata sul mercato agli inizi del `900
      insieme all'aspirina quale ottimo rimedio
      per la tosse...


      non sono belle cose.

      byez
      akiroTu fai bene a non fidarti se pensi che le onde elettromagnetiche siano dannose. Rifletti comunque sul fatto che la LUCE VISIBILE (tutto ciò che vediamo con la vista) sono onde elettromagnetiche a frequenze più elevate (cioè potenzialmente più dannose) delle onde radio. Allora che facciamo ci chiudiamo in una stanza completamente buia e non usciamo più perché riteniamo che secondo noi fa male?Ok ognuno è libero di fare quello che vuole, però se dovete convincere gli altri siate coerenti con voi stessi altrimenti non siete credibili.
    • Anonimo scrive:
      Re:
      - Scritto da: Akiro
      non sono molto d'akkordo... ci sono studi
      che affermano tutto ed il contrario di
      tutto... e nel dubbio io sarei più
      disposto a sostener la tesi negativa... ankeProprio in virtù di questi studi e di questa convinzione...per dimostrare coerenza rinuncia anche alle padelle in teflon, al cemento con cui è fatta casa tua, al nylon dei tuoi vestiti ecc...Anche per queste cose si dice tutto ed il contrario di tutto!Come la metti ?
    • Anonimo scrive:
      Re:
      - Scritto da: Akiro
      non sono molto d'akkordo... ci sono studi
      che affermano tutto ed il contrario di
      tutto... e nel dubbio io sarei più
      disposto a sostener la tesi negativa... anke
      perkè:
      anche se fanno male piuttosto che toglierli
      (e perdere così una cifra astronomica
      di bei soldoni) arriveremo un giorno in cui
      applicheranno al cellulare la scritta:
      "parlare al telefono per troppo tempo
      provoca cancro"...

      ed è bello rikordare anke che:
      L'eroina, sintetizzata dalla Bayer fu
      lanciata sul mercato agli inizi del `900
      insieme all'aspirina quale ottimo rimedio
      per la tosse...


      non sono belle cose.

      byez
      akiroSpegni la tua cara linux box, apri un bel libro di fisica e di telecomunicazioni, vai alla pagina "onde elettromagnetiche"guarda lo spettro delle frequenze e magari impari che anche la luce che ti riscalda è un onda elettromagnetica.Fai del bene solo a te stesso.
  • Anonimo scrive:
    Erano i bambini di Cesano ?
    Erano loro che avevano qualcosa da dire sull'elettrosmog?Ricordo bene, Cesano?
  • Anonimo scrive:
    Re: ma per piacere
    - Scritto da: Anonimo
    ho un'idea migliore per sensibilizzare
    l'opinione pubblica sui rischi
    dell'elettrosmog, telefoniamoci tutti e
    domenica andiamo ad abbattere le antenne di
    radio vaticanoVANGELO
  • Anonimo scrive:
    Spiegazione dell'iniziativa
    Ciao a tutti essendo un abitante di Prato anche se non della frazione di Tobbiana cercherò di dare una spiegazione a quello che a prima vista puo sembrare solo come un'iniziativa di protesta verso l'uso del cellulare.La cosa e il comitato nasce da una protesta che la popolazione è stata costretta ad organizzare a causa di istallazioni selvaggie di antenne per la telefonia cellulare in pieno centro abitato.Per maggiori informazioni rivolgersi al seguente link:http://www.spippolo.it/noonda/
  • Anonimo scrive:
    Re: hahahah
    - Scritto da: Anonimo


    Quindi stai dicendo che il fine ultimo

    dell'esistenza dei diciottenni di oggi
    e'

    quello di fare sesso.

    Questo è il fine ultimo di qualunque
    teenager dai 14-15 anni in poi. Non centra
    la generazione! :pE io che conoscendone alcuni mi ero illuso che la nuova generazione fosse un po' piu' intelligente.Avro' pescato delle eccezioni... pazienza. :-(

    Non solo ma per raggiungere questo
    traguardo

    intendono omologarsi, vestirsi tutti
    uguale,

    andare tutti insieme in branco in certi

    locali senza sapere il perche' ma solo

    perche' ci vanno gli altri del gruppo,
    di

    cui ne conosci si e no cinque o sei,
    pero'

    con loro c'e' la tipa a cui punti e ti

    illudi che se fai quello che fanno
    tutti, ti

    vesti come tutti allora sicuramente
    quella

    ti nota...

    Si, probabilmente oggi è richiesto
    questo.Questo era richiesto anche ai miei tempi...In tutte le generazioni ci sono i branchi di pecore.Speravo che con la maggior informazione e la maggior liberta', oggi ci fossero anche altri interessi...

    Ma altri interessi, i giovani d'oggi
    non ne

    hanno?

    Non viaggiano piu'?

    Non esiste piu' la cultura?

    Si che esiste ma arriva dopo, crescendo!
    Non dirmi che a 18 anni passavi le giornate
    a occuparti di andamento della borsa e di
    politica internazionale.
    A 18 anni si pensa tutti a una cosa sola!
    :)Che c'entra la borsa e la politica internazionale?Parliamo di musica, cultura, viaggi, citta' d'arte, lingue straniere, sport che voglio sperare facciano ancora parte degli interessi dei giovani d'oggi.Io a 18 anni avevo i miei impegni e i miei interessi, e non passavo certo le mie giornate a vestirmi da pecora per essere accettato dal branco, per raggiungere la finalita' di cui sopra.E se oggi sono qui a fare quello che faccio e' anche e soprattutto per le esperienze che ho vissuto quando c'era il tempo e la voglia di poterle vivere...
  • Anonimo scrive:
    libertà si, ma combattiamo l'ignoranza
    Il gruppo di Prato ha tutto il diritto di fare la domenica senza telefonino. D'altra parte se il telefonino è indubbiamente utile per tutta una serie di motivi evidenti, può essere anche stressante in certi casi. Per esempio una cosa che non sopporto quando parlo con una persona "dal vivo" è essere interrotto perché arriva una telefonata. Sembra che la chiamata al cellulare abbia priorità rispetto al parlare direttamente. Però quando si tira fuori la storia dell'elettrosmog e delle antenne bisogna parlare con cognizione di causa. Le antenne cellulari sono quelle che di gran lunga trasmettono a potenze trascurabili se confrontate con quelle di diffusione televisive o peggio con ponti radio o radar. Inoltre bisogna sempre considerare che le onde elettromagnetiche alle frequenze radio NON SONO IONIZZANTI (al contrario dei raggi ultravioletti, raggiX e raggi gamma). Quindi non provocano tumori. L'unico effetto è l'aumento della temperatura dei tessuti corporei (un pò quello che fa un microonde, per capirci, anche se di gran lunga inferiore a questo).Allora se non volete il cellulare siete liberi di non comprarlo, però facciamola finita con la caccia alle streghe o con le guerre sante.
  • Anonimo scrive:
    Re: Una vita senza cellulari


    Cosa mi da fastidio ? La par condicio!

    Come viene pubblicizzata un iniziativa
    del

    genere vorrei che venisse organizzata ed

    avesse la stessa eco un'iniziativa

    contraria.
    Una iniziativa contraria? cioe' una bella
    domenica trascorsa tutti quanti col
    cellulare all'orecchio?Non arrivavo a tanto ma è un'idea.No... intendo dire: domenica senza telefoni e si misurano i volt/metro. Una domenica normale e si misurano i volt/metro e si pubblicano entrambi i risultati ad es.Invece puntualmente fa eco solo la prima iniziativa.

    Dicasi lo stesso per i blocchi del
    traffico

    & affini.
    Ma si, una bella iniziativa contraria: tutti
    in macchina a girare intorno alla fontana
    della piazza come nel film di Fantozzi...hehehe Bella idea!!Anche perchè sono convinto che il PM10 misurato in vari punti della città tra il giorno di blocco e il giorno del girotondo sarebbe quasi identico a pari condizioni meteo! Sarebbe una bella dimostrazione!
  • Anonimo scrive:
    Re: hahahah

    Quindi stai dicendo che il fine ultimo
    dell'esistenza dei diciottenni di oggi e'
    quello di fare sesso.Questo è il fine ultimo di qualunque teenager dai 14-15 anni in poi. Non centra la generazione! :-P
    Non solo ma per raggiungere questo traguardo
    intendono omologarsi, vestirsi tutti uguale,
    andare tutti insieme in branco in certi
    locali senza sapere il perche' ma solo
    perche' ci vanno gli altri del gruppo, di
    cui ne conosci si e no cinque o sei, pero'
    con loro c'e' la tipa a cui punti e ti
    illudi che se fai quello che fanno tutti, ti
    vesti come tutti allora sicuramente quella
    ti nota...Si, probabilmente oggi è richiesto questo.
    Ma altri interessi, i giovani d'oggi non ne
    hanno?
    Non viaggiano piu'?
    Non esiste piu' la cultura?Si che esiste ma arriva dopo, crescendo!Non dirmi che a 18 anni passavi le giornate a occuparti di andamento della borsa e di politica internazionale.A 18 anni si pensa tutti a una cosa sola!:-)
  • Anonimo scrive:
    Re: hahahah
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Anonimo


    E il telefonino che cosa c'entra?

    Parlavo di omologazione a fare certe cose...
    Il telefono rientra... a margine ma
    rientra...Quindi stai dicendo che il fine ultimo dell'esistenza dei diciottenni di oggi e' quello di fare sesso.Non solo ma per raggiungere questo traguardo intendono omologarsi, vestirsi tutti uguale, andare tutti insieme in branco in certi locali senza sapere il perche' ma solo perche' ci vanno gli altri del gruppo, di cui ne conosci si e no cinque o sei, pero' con loro c'e' la tipa a cui punti e ti illudi che se fai quello che fanno tutti, ti vesti come tutti allora sicuramente quella ti nota...Ma altri interessi, i giovani d'oggi non ne hanno?Non viaggiano piu'?Non esiste piu' la cultura?
  • Anonimo scrive:
    Re: Una vita senza cellulari
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Anonimo


    Che fastidio ti danno?

    Organizzano un evento dedicato a tutti

    quelli che ne hanno piene le balle di
    vivere

    in un mondo di suonerie polifoniche...

    E tu ce l'hai con loro e dici di non
    essere

    quello alterato?

    Guarda che essere alterato per me significa
    incazzato in questo contesto. E non lo sono
    per niente.Va bene: ho equivocato il tono di una tua risposta.
    Cosa mi da fastidio ? La par condicio!
    Come viene pubblicizzata un iniziativa del
    genere vorrei che venisse organizzata ed
    avesse la stessa eco un'iniziativa
    contraria.Una iniziativa contraria? cioe' una bella domenica trascorsa tutti quanti col cellulare all'orecchio?
    Dicasi lo stesso per i blocchi del traffico
    & affini.Ma si, una bella iniziativa contraria: tutti in macchina a girare intorno alla fontana della piazza come nel film di Fantozzi...Scusa ma non riesco a seguirti.
  • Anonimo scrive:
    Re: hahahah
    - Scritto da: Anonimo
    E il telefonino che cosa c'entra?Parlavo di omologazione a fare certe cose...Il telefono rientra... a margine ma rientra...
  • Anonimo scrive:
    Re: hahahah
    - Scritto da: Anonimo



    Essere uguali a tutti gli altri a 18
    anni a

    che cosa serve?

    Uhm... fare sesso ?E il telefonino che cosa c'entra?
  • Anonimo scrive:
    Re: Una vita senza cellulari
    - Scritto da: Anonimo
    Le cabine telefoniche esistono ancora, anzi,
    ci sono pure quelle piu' tecnologiche che
    consentono di spedire fax e sms, e altre che
    addirittura non serve neanche la scheda ma
    funzionano con la carta di credito.... e continueranno ad essercene in un certo numero minimo!Legge della Repubblica.
  • Anonimo scrive:
    Re: Una vita senza cellulari
    - Scritto da: Anonimo
    Che fastidio ti danno?
    Organizzano un evento dedicato a tutti
    quelli che ne hanno piene le balle di vivere
    in un mondo di suonerie polifoniche...
    E tu ce l'hai con loro e dici di non essere
    quello alterato?Guarda che essere alterato per me significa incazzato in questo contesto. E non lo sono per niente.Cosa mi da fastidio ? La par condicio!Come viene pubblicizzata un iniziativa del genere vorrei che venisse organizzata ed avesse la stessa eco un'iniziativa contraria.Dicasi lo stesso per i blocchi del traffico & affini.
  • Anonimo scrive:
    Re: Una vita senza cellulari
    - Scritto da: hoff
    Proprio l'altro giorno una mia amica si
    è incazzata tantissimo con un'altra
    perchè non l'ha avvisata in tempo di
    una cosa molto importante. Giustificazione?
    Aveva il cellulare scarico. E la chiami giustificazione?
    Fino a pochi
    anni fa, sarebbe stato normale andare a una
    cabina telefonica. Oggi no, oggi è
    una vergogna entrare da un tabacchino a
    comprare una scheda, meglio far fare ore di
    viaggio inutili a una persona.Vergognoso per chi?Le schede telefoniche sono ancora in vendita.Le cabine telefoniche esistono ancora, anzi, ci sono pure quelle piu' tecnologiche che consentono di spedire fax e sms, e altre che addirittura non serve neanche la scheda ma funzionano con la carta di credito.E se proprio uno e' disperato che non riesce a comunicare il contrattempo, ferma il primo che passa e chiede gentilmente se gli presta il telefonino per fare una chiamata...Se si deve fare una telefonata urgente, ci si riesce.Altrimenti vuol dire che non era cosi' urgente...
    Voi lo chiamate modernismo, io lo chiamo
    psicosi di massa. Se divento così
    uccidetemi.Io questo episodio lo definisco maleducazione, il telefonino non c'entra...
  • Anonimo scrive:
    Re: hahahah

    Essere uguali a tutti gli altri a 18 anni a
    che cosa serve?Uhm... fare sesso ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Una vita senza cellulari
    - Scritto da: Anonimo

    Non ce l'ho con voi... ce l'ho con quelli
    che propongono idee simili a quanto detto
    nell'articolo!Che fastidio ti danno?Organizzano un evento dedicato a tutti quelli che ne hanno piene le balle di vivere in un mondo di suonerie polifoniche...E tu ce l'hai con loro e dici di non essere quello alterato?
  • Anonimo scrive:
    Re: hahahah
    - Scritto da: Anonimo
    Esatto, io sono il tipo di 18 anni del primo
    post. Uno magari è già sfigato
    di suo, è timido, ecc. ecc., e si
    ritrova anche senza telefonino. Secondo me
    è una mezza disgrazia, credetemi.
    Forse bisognerebbe entrare nella mente dei
    giovani d'oggi, e capire che è
    diversa da quelli di 20-30 anni fa.Ma si, omologatevi tutti, questa e' la cultura che vogliono imporre.Tutti col telefonino, tutti lampadati, tutti col macchinone, tutti in discoteca il sabato sera, tutti in mezzo al gregge dei pecoroni...Abbi il coraggio di distinguerti se vuoi diventare qualcuno.Studia l'inglese.Tieni in tasca un buon libro invece del telefonino.Essere uguali a tutti gli altri a 18 anni a che cosa serve?Se non hai il telefonino che cosa succede? ti emarginano, non ti vogliono? ma chi non ti vuole? e soprattutto che cosa tu vuoi da loro?
  • Anonimo scrive:
    Re: hahahah
    Vorrei scrivere un libro, o un mini-libro a riguardo.Magari pubblicherò qualcosa su internet.I giovani d'oggi sono DIVERSI da quelli di 30 anni fa.Penso che qualche cosa scritta da un ragazzo di 18 anni possa far riflettere gli adulti.CIAO!
  • Anonimo scrive:
    Re: hahahah
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Anonimo


    io a 18 anni non avevo il telefonino e
    sono

    cresciuto lo stesso... credimi: non e'
    poi

    cosi' fondamentale...

    Tu a 18 anni non avevi il telefonino (come
    me, del resto) e sei cresciuto lo stesso
    solo perchè neanche gli altri
    coetanei non l'avevano! Fidati!
    Prova a immaginarti l'unico senza motorino
    (eccomi un'altra volta) o l'unico senza TV
    (no, quella l'avevo)!Esatto, io sono il tipo di 18 anni del primo post. Uno magari è già sfigato di suo, è timido, ecc. ecc., e si ritrova anche senza telefonino. Secondo me è una mezza disgrazia, credetemi.Forse bisognerebbe entrare nella mente dei giovani d'oggi, e capire che è diversa da quelli di 20-30 anni fa.
  • Anonimo scrive:
    Re: hahahah
    Forse tu non hai mai avuto problemi di timidezza, forse tu non sei mai abitato lontano dai tuoi amici, forse a te non è mai capitato di arrivare tardi ad un appuntamento e quindi dover avvisare.Fino a 3 anni fa la pensavo come te e dicevo "il telefonino? che stupidata, posso benissimo farne a meno". Poi ho conosciuto una ragazza, che ora è la mia più grande amica, e volevo stare in contatto con lei, allora mi sono fatto dare il numero di cellulare, però chiamarla sempre da casa non andava bene, e quindi ho comprato il cellulare per scriverle qualche SMS. Da quel giorno non ne saprei fare a meno.Grazie al cellulare ho conosciuto una ragazza meglio una ragazza con cui ho avuto le mie prime "esperienze", e cose così.Il cellulare lo uso al 90% per gli SMS, il restante 10% per chiamare.Che ci posso fare?
  • Anonimo scrive:
    Re: hahahah
    - Scritto da: Anonimo
    io a 18 anni non avevo il telefonino e sono
    cresciuto lo stesso... credimi: non e' poi
    cosi' fondamentale...Tu a 18 anni non avevi il telefonino (come me, del resto) e sei cresciuto lo stesso solo perchè neanche gli altri coetanei non l'avevano! Fidati!Prova a immaginarti l'unico senza motorino (eccomi un'altra volta) o l'unico senza TV (no, quella l'avevo)!
  • Anonimo scrive:
    Re: hahahah
    - Scritto da: Anonimo
    Io ho 18 anni ed ho 2 cellulari, non
    riuscirei a vivere senza!speriamo che a 30 anni tu non abbia anche un tumore al cervello... (non te lo sto augurando... volevo solo essere provocatorio)i cellulari sono comodi ma pensiamoci bene prima di inondarci il cervello tutto il giorno (pensiamo anche al wi-fi... in ditta da me hanno spento gli hotspot perche' fanno venire mal di testa ad un sacco di gente... ci garantiscono che non ci sono effetti collaterali nell'uso del wireless ma la pratica dice che forse un po' di attenzione dovremmo mettercela...)io a 18 anni non avevo il telefonino e sono cresciuto lo stesso... credimi: non e' poi cosi' fondamentale...
  • Anonimo scrive:
    hahahah
    Io ho 18 anni ed ho 2 cellulari, non riuscirei a vivere senza!
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdo.

    Che ne sai?
    Se esiste una mappa delle localita' non
    ancora coperte dal GSM fammelo sapere che ci
    vado in ferie, invece.Sai che esiste un "coso" che si chiama interruttore, vero ?
    Quale bisogno? io non sento affatto questo
    bisogno di usare il cellulare.Io si.Sento il bisogno di essere reperibile e di poter fare chiamate d'emergenza.
    Va bene, il girono che creperai di un tumore
    di cui non saranno note le cause, sulla tuaTutti dobbiamo morire.E' solo una questione di come, dove e quando.Se in cambio di 25 secondi di vita posso stare tranquillo di poter chiamare il 118 in caso di bisogno per tutto il resto della mia vita beh... ne vale la pena.
    tomba faremo scrivere "Non si sa di che cosa
    e' morto, ma sicuramente possiamo escludere
    che sia colpa dei telefonini perche' in 30
    anni i militari non sono riusciti a
    dimostrare niente (neanche Ustica se perSarai contento così ?A me fregherà niente: sarò già morto!
    Come quello che dice "io fumo, ma smetto
    quando voglio... ora ha smesso. Sulla sua
    tomba c'e' scritto 'ho smesso di fumare'"Vedi la differenza è che è certo che il fumo fa male!Se fumi sei un pirla. Punto. Scientificamente dimostrato.Il massimo lo raggiungi se fumi e ti batti contro le onde EM.Tutto ciò che non è stato dimostrato faccia male, non è automaticamente vero che non faccia male ma è anche vero che in nessun caso si può escludere...Parlando con un tossicologo mi ha detto: "Tutto fa male si tratta solo di stabilire quanto ne serve in quanto tempo:bevi 5 litri d'acqua in 1 ora ed è una gran brutta morte."Cosa vuoi fare ? Smetti di bere acqua ?O "statisticamente" ti fidi ?
    Infatti l'apparecchio te lo regalano, le
    telefonate anche, e pure le ricariche non
    costano niente...Si, a Natale.Le paga la ditta.Non uso ricariche.
    Ridi ridi, che la mamma ha fatto gli gnocchi.
    E compra il telefonino ai tuoi figli, quello
    per mandare i filmatini, mi raccomando...
    che altrimenti e' fuori moda.Rifiuto di accettare fotografia digitale a meno di 4 megapixel.
    Ci stiamo arrivando, con calma.La Santa Inquisizione quando ?
  • hoff scrive:
    Re: Una vita senza cellulari
    - Scritto da: Funz
    Oramai siamo (siete, io no:p ) drogati da
    telefonino al punto che non possiamo piu'
    vivere senza.
    Come facevamo quando non esisteva?
    Siamo proprio sicuri che ci abbia migliorato
    la vita? Io penso il contrario.
    Se mi cercate, mi trovate sul fisso a casa,
    al lavoro, dai miei, via mail. Se non avete
    voglia di sbattervi un minimo per trovarmi,
    ma giusto un pochino piu' che pigiare il
    tasto rubrica del cellulare, allora lasciate
    perdere, fatemi un favore, non rompetemi le
    scatole, tanto di sicuro non avete niente di
    importante o interessante da dirmi.Proprio l'altro giorno una mia amica si è incazzata tantissimo con un'altra perchè non l'ha avvisata in tempo di una cosa molto importante. Giustificazione? Aveva il cellulare scarico. Fino a pochi anni fa, sarebbe stato normale andare a una cabina telefonica. Oggi no, oggi è una vergogna entrare da un tabacchino a comprare una scheda, meglio far fare ore di viaggio inutili a una persona.Voi lo chiamate modernismo, io lo chiamo psicosi di massa. Se divento così uccidetemi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Una vita senza cellulari

    Mi pare che qui tra i due quello alterato
    sei tu.Io alterato ? Mah!
    Io ho solo espresso solidarieta' con quello
    di sopra.Infatti.. niente da ridire!
    Tu invece sei intervenuto con atteggiamento
    da attaccabrighe nervosetto... non sara' perNon ce l'ho con voi... ce l'ho con quelli che propongono idee simili a quanto detto nell'articolo!
  • Anonimo scrive:
    Re: Una vita senza cellulari
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Anonimo


    Siamo in due.

    Pure io non ho il cellulare e vivo
    benissimo

    senza.

    Liberissimi.
    Così come siamo tutti liberi di non
    usare l'auto e di non inquinare, se
    vogliamo.

    Però non rompete le cosiddette a chi
    la pensa diversamente!Mi pare che qui tra i due quello alterato sei tu.Io ho solo espresso solidarieta' con quello di sopra.Tu invece sei intervenuto con atteggiamento da attaccabrighe nervosetto... non sara' per colpa del cellulare?
  • Anonimo scrive:
    Re: W il telefonino
    - Scritto da: Anonimo
    Il telefonino è una conquista
    dell'era moderna, non inquina ed è
    molto utile, quindi w il telefonino, abbasso
    questi movimenti contro il telefonino, fosse
    per loro comunicheremmo ancora con i segnali
    di fumo.L'automobile e' una conquista dell'era moderna.Anche se inquina, anche se la gente muore per le strade, anche se si combattono guerre per il petrolio.Quindi W l'automobile e abbasso questi movimenti contro l'automobile: fosse per loro gireremmo ancora con le carrozze, i cavalli e le biciclette, per non andare a piedi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdo.
    - Scritto da: Anonimo
    L'assurdo è che se gli tolgono i
    ripetitori dal paesello tra un pò
    troveremo un articolo dove la gente del
    paesello si lamenta che nel 2004 la propria
    zona non è ancora coperta dal
    servizio di telefonia mobile.
    Come dire: la botte piena e la moglie
    ubriaca...
    Cosa volete che sia ?Che ne sai?Se esiste una mappa delle localita' non ancora coperte dal GSM fammelo sapere che ci vado in ferie, invece.
    1. Se vuoi sfuggire al controllo
    pubblicitario martellante che ci crea il
    bisogno di usare il cellulare

    Su questo sono d'accordo.
    Ma non è spegnendo il telefono che lo
    eviteremo... e comunque... per certi spot
    è "genetico" che vengano dismessi:
    fanno veramente pietà! :p
    Credo che le pubblicità degli
    operatori telefonici italiani siano tra le
    più squallide in circolazione.Quale bisogno? io non sento affatto questo bisogno di usare il cellulare.
    2. Se vuoi ridurre l'inquinamento
    elettromagnetico della Tua Città

    Prima mi si dimostri che le onde
    elettromagnetiche producono "inquinamento".
    Non ci sono riusciti i militari in 30 anni
    sui propri radio operatori che erano
    sottoposti a decine di volte le
    intensità prodotte dagli apparati per
    i cellulari e ci riescono questi qui ?
    Poi per coerenza: eliminiamo tutto
    ciò che produce o sfrutta tali onde:
    TV, frigoriferi, microonde, automobili,
    ecc....Va bene, il girono che creperai di un tumore di cui non saranno note le cause, sulla tua tomba faremo scrivere "Non si sa di che cosa e' morto, ma sicuramente possiamo escludere che sia colpa dei telefonini perche' in 30 anni i militari non sono riusciti a dimostrare niente (neanche Ustica se per questo ma e' un'altra storia).
    3. Se vuoi sapere se puoi vivere senza
    cellulare

    Certo che posso!
    Ma voglio ? A che pro lo dovrei fare ?Come quello che dice "io fumo, ma smetto quando voglio... ora ha smesso. Sulla sua tomba c'e' scritto 'ho smesso di fumare'"
    4. Se vuoi risparmiare un sacco di soldi

    Dipende: il cellulare è un "farsi
    trovare" cioè poter ricevere in
    qualunque situazione. Non certo un: posso
    chiamare da dove mi pare!Infatti l'apparecchio te lo regalano, le telefonate anche, e pure le ricariche non costano niente...
    5. Se vuoi che i tuoi figli crescano sani

    ROFTL!Ridi ridi, che la mamma ha fatto gli gnocchi.E compra il telefonino ai tuoi figli, quello per mandare i filmatini, mi raccomando... che altrimenti e' fuori moda.
    6. Se non vuoi un antenna sulla tua testa

    Ma si buttiamo via tutto!
    Anche quelle per la TV, per le radio, ecc...Ci stiamo arrivando, con calma.
  • Anonimo scrive:
    ma per piacere
    ho un'idea migliore per sensibilizzare l'opinione pubblica sui rischi dell'elettrosmog, telefoniamoci tutti e domenica andiamo ad abbattere le antenne di radio vaticano
  • Anonimo scrive:
    Re: Una vita senza cellulari
    - Scritto da: Anonimo
    Siamo in due.
    Pure io non ho il cellulare e vivo benissimo
    senza.Liberissimi.Così come siamo tutti liberi di non usare l'auto e di non inquinare, se vogliamo.Però non rompete le cosiddette a chi la pensa diversamente!
  • Anonimo scrive:
    Re: Una vita senza cellulari
    - Scritto da: Funz
    Oramai siamo (siete, io no:p ) drogati da
    telefonino al punto che non possiamo piu'
    vivere senza.
    Come facevamo quando non esisteva?
    Siamo proprio sicuri che ci abbia migliorato
    la vita? Io penso il contrario.
    Se mi cercate, mi trovate sul fisso a casa,
    al lavoro, dai miei, via mail. Se non avete
    voglia di sbattervi un minimo per trovarmi,
    ma giusto un pochino piu' che pigiare il
    tasto rubrica del cellulare, allora lasciate
    perdere, fatemi un favore, non rompetemi le
    scatole, tanto di sicuro non avete niente di
    importante o interessante da dirmi.Siamo in due.Pure io non ho il cellulare e vivo benissimo senza.
  • Anonimo scrive:
    Re: [ OT ] Per la redazione
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Stephan


    Al grido di "Spengi il telefonino!"



    Spengi?

    e' comune nel dialetto toscano dire
    "spengere" anziche' "spegnere" ;)Allora perche' non scrivere "smorza", o "pissa" o altre forme dialettali comuni in altre localita' d'italia?
  • Anonimo scrive:
    Re: [ OT ] Per la redazione
    - Scritto da: Stephan

    Al grido di "Spengi il telefonino!"

    Spengi?e' comune nel dialetto toscano dire "spengere" anziche' "spegnere" ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: W il telefonino
    il ddt comunque è servito e poi è chimico, il telefonino è elettromagnetico e inquina pochissimo, inquina di più l'auto
  • Anonimo scrive:
    Re: W il telefonino
    - Scritto da: Anonimo
    Anche li ddt era un ottimo pesticida....Poi hanno DIMOSTRATO che faveva male...
  • Stephan scrive:
    [ OT ] Per la redazione

    Al grido di "Spengi il telefonino!"Spengi?
  • Anonimo scrive:
    Re: Una vita senza cellulari
    - Scritto da: Funz
    Oramai siamo (siete, io no:p ) drogati da
    telefonino al punto che non possiamo piu'
    vivere senza.
    Come facevamo quando non esisteva?E come facevamo quando non esisteva il computer?E come facevamo quando non esisteva il telefono fisso?E come facevamo quando non esisteva l'automobile?
  • Anonimo scrive:
    Re: L'elettrosmog
    - Scritto da: Anonimo
    io appena inizio una conversazione sento un
    fastidio insopportabile nel timpano (col
    cellulare), non mi serve nessun cavolo di
    studio ne una laurea per capire che fanno
    male... Secondo il tuo principio:Ho il naso tappato. Avrò mica un tumore ?Che sia un semplice raffreddore? Naaah... non può essere... è sicuramente il mio medico che non capisce niente!Mi raccomando: Striscia la notizia ha ragione! Ora e sempre!Che mondo...
    anzi fatevela piazzare davanti alla finestra
    della camera da letto poi vediamo... :D:DNe ho due (una sicuramente Tim l'altra forse è Omnitel), abito al 4o piano e quinidi le ho proprio davanti in orizzontale.Problemi ? Anzi... il mio tel. va benissimo! E ne sono felice!E giusto per aumentare un pò i volt/metro: sono pure radioamatore!
  • Gianluca70 scrive:
    Ora ci sono, ma puoi sempre spegnerli...
    - Scritto da: NeutrinoPesante[cut]
    A me invece fa piacere che se un mio amico
    ha voglia di parlarmi non debba prima fare
    un test di fedelta', anche se ha solo voglia
    di fare quattro chiacchere inutili.

    CiaoE' proprio vero di quanta poca memoria abbiamo: ho tagliato la prima parte ma sono totalmente d'accordo con i tuoi esempi, in molti mi ci sono rispecchiato; il telefonino ha DECISAMENTE migliorato la vita, con il vantaggio che puoi anche spegnerlo....Effettivamente era alquanto scomodo andare in giro con la cabina nel taschino... ;-)E mi piace anche l'idea di non dover passare il test di fedelta', gli amici sono tali perche' ci puoi passare le ore a chiaccherare di stupidaggini: ovvio che se stai a duecento metri, il citofonino lo si usa solo per darsi il puntello al bar... ;-)Grazie per le chicche di ricordi e di saggezza, NeutrinoPesante!
  • Anonimo scrive:
    Re: Una vita senza cellulari
    - Scritto da: NeutrinoPesante

    Siamo proprio sicuri che ci abbia
    migliorato

    la vita?
    Si' (vedi esempi sopra)Ma soprattutto...Chiediamoci in cosa l'ha peggiorata!Forse un minimo di privacy in meno (e poi basta non dirlo dove si è) e qualche situazione grottesca in più (suoneria al cinema, ecc ). Tutto qui.Fattori IMHO assolutamente sopportabili in cambio del servizio che quella tecnologia ci rende.
  • NeutrinoPesante scrive:
    Re: Una vita senza cellulari
    - Scritto da: Funz
    Oramai siamo (siete, io no:p ) drogati da
    telefonino al punto che non possiamo piu'
    vivere senza.Questo lo pensi tu.Quando mi si scarica la batteria, o se lo dimentico a casa, o se vado a passeggiare in montagna in zone non coperte, non mi viene certo l'esaurimento nervoso ;-)
    Come facevamo quando non esisteva?Ci aggiustavamo alla meno peggio.Per esempio:- al mare in agosto facevamo un quarto d'ora di coda alle cabine telefoniche per riuscire a fare quattro chiacchere coi nostri cari;- quando si guastava l'auto in citta', passeggiavamo 10 minuti per trovare la piu' vicina cabina telefonica per chiamare il carro attrezzi; - quando la stessa cosa succedeva in statale, passeggiavamo 2 ore, oppure facevamo l'autostop fino al piu' vicino centro abitato;- quando vedevamo un incidente per strada invece di fermarci, prestare aiuto e contemporaneamente chiamare subito un ambulanza tiravamo dritto fino al piu' vicino centro abitato per trovare una cabina telefonica (oppure, se eravamo medici, ci fermavamo a dare aiuto ma non chiamavamo l'ambulanza); ed in alcuni casi il tempo di arrivo dei soccorsi puo' fare la differenza tra una persona ferita ed un cadavere;- quando volevamo avvisare qualcuno all'ultimo minuto che per un contrattempo non potevamo andare ad un appuntamento... non potevamo farlo, e lui/lei (persona libera, senza telefonino) ci stava ad aspettare invano, per la prima mezz'ora si arrabbiava, poi iniziava a preoccuparsi e rimaneva preoccupato/a fino a quando un po' di ore dopo si rientrava entrambi a casa propria e si riusciva a telefonarsi. E a noi rimaneva il dispiacere di aver dato buca a un nostro amico senza neppure averlo potuto avvisare.Penso che gli esempi potrebbero proseguire all'infinito, no?
    Siamo proprio sicuri che ci abbia migliorato
    la vita? Si' (vedi esempi sopra)
    Io penso il contrario.Bene, e' un'opinione rispettabile, e se la pensi cosi' fai benissimo a non utilizzare il cellulare.Per fortuna, nessuno ti obbliga :-)
    Se mi cercate, mi trovate sul fisso a casa,
    al lavoro, dai miei, via mail. Se non avete
    voglia di sbattervi un minimo per trovarmi,
    ma giusto un pochino piu' che pigiare il
    tasto rubrica del cellulare, allora lasciate
    perdere, fatemi un favore, non rompetemi le
    scatole, tanto di sicuro non avete niente di
    importante o interessante da dirmi.A me invece fa piacere che se un mio amico ha voglia di parlarmi non debba prima fare un test di fedelta', anche se ha solo voglia di fare quattro chiacchere inutili.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdo.
    [cuttone]
    La classica retorica....In che senso ?
  • Funz scrive:
    Una vita senza cellulari
    Oramai siamo (siete, io no:p ) drogati da telefonino al punto che non possiamo piu' vivere senza.Come facevamo quando non esisteva?Siamo proprio sicuri che ci abbia migliorato la vita? Io penso il contrario.Se mi cercate, mi trovate sul fisso a casa, al lavoro, dai miei, via mail. Se non avete voglia di sbattervi un minimo per trovarmi, ma giusto un pochino piu' che pigiare il tasto rubrica del cellulare, allora lasciate perdere, fatemi un favore, non rompetemi le scatole, tanto di sicuro non avete niente di importante o interessante da dirmi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Facciamo il contrario
    si e W l'ignoranza :(
  • Anonimo scrive:
    Re: L'elettrosmog

    Non possiamo dire se fanno qualcosa oppure
    no, so solo che a diverse persone (io
    compresa) gli viene il mal di testa quando
    usano un cellulare e crodless per più
    di 10 minuti....io appena inizio una conversazione sento un fastidio insopportabile nel timpano (col cellulare), non mi serve nessun cavolo di studio ne una laurea per capire che fanno male...
    In generale posso dire che se qualcuno non
    ha "paura" delle antenne può dare la
    disponibilità di per farsele
    installare sul tetto di casa, ti danno anche
    un bel po di soldini... il problema sta poi
    che forse il vostro vicino (di fronte ) non
    sarà così felice....
    Manda tu tuo figlio in una scuola per 6 ore
    vicino ad un' antenna....anzi fatevela piazzare davanti alla finestra della camera da letto poi vediamo... :D:D
  • Anonimo scrive:
    Facciamo il contrario
    Propongo una domenica senza questa gente, che vadano a vivere per un giorno su un isoletta pacifica che non sentiamo le loro stupidate.W la tecnologia
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdo.
    Quoto in toto.Ciao.
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdo.
    - Scritto da: Anonimo
    L'assurdo è che se gli tolgono i
    ripetitori dal paesello tra un pò
    troveremo un articolo dove la gente del
    paesello si lamenta che nel 2004 la propria
    zona non è ancora coperta dal
    servizio di telefonia mobile.
    Come dire: la botte piena e la moglie
    ubriaca...
    Cosa volete che sia ?


    1. Se vuoi sfuggire al controllo
    pubblicitario martellante che ci crea il
    bisogno di usare il cellulare

    Su questo sono d'accordo.
    Ma non è spegnendo il telefono che lo
    eviteremo... e comunque... per certi spot
    è "genetico" che vengano dismessi:
    fanno veramente pietà! :p
    Credo che le pubblicità degli
    operatori telefonici italiani siano tra le
    più squallide in circolazione.

    2. Se vuoi ridurre l'inquinamento
    elettromagnetico della Tua Città

    Prima mi si dimostri che le onde
    elettromagnetiche producono "inquinamento".
    Non ci sono riusciti i militari in 30 anni
    sui propri radio operatori che erano
    sottoposti a decine di volte le
    intensità prodotte dagli apparati per
    i cellulari e ci riescono questi qui ?
    Poi per coerenza: eliminiamo tutto
    ciò che produce o sfrutta tali onde:
    TV, frigoriferi, microonde, automobili,
    ecc....

    3. Se vuoi sapere se puoi vivere senza
    cellulare

    Certo che posso!
    Ma voglio ? A che pro lo dovrei fare ?

    4. Se vuoi risparmiare un sacco di soldi

    Dipende: il cellulare è un "farsi
    trovare" cioè poter ricevere in
    qualunque situazione. Non certo un: posso
    chiamare da dove mi pare!

    5. Se vuoi che i tuoi figli crescano sani

    ROFTL!

    6. Se non vuoi un antenna sulla tua testa

    Ma si buttiamo via tutto!
    Anche quelle per la TV, per le radio, ecc...La classica retorica....
  • Anonimo scrive:
    Re: Più che altro.......
    - Scritto da: Anonimo
    ....... se non vuoi essere tracciato in
    tutti i tuoi spostamenti, dal barbiere
    all'amica, dal supermarket al lavoro.

    Tutto tracciato.


    Il cellulare è molto comodo,
    sì. Però ogni tanto spegnerlo
    male non fa.


    Se dovete parlare di affari riservati ai
    massimi livelli, vale sempre i soliti
    espedienti:

    - niente cellulari
    - trovarsi in un luogo molto affollato
    - andare a discutere in una chiesa Ma sei un agente segreto tu? :-) :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: W il telefonino
    Anche li ddt era un ottimo pesticida....
  • Anonimo scrive:
    Re: L'elettrosmog
    Studiate anche voi però! :-)Continuano ad uscire studi che tenteno di provare il danno creato dalle onde elettromagnetiche in particolare dai cellulari, nello stesso tempo escono altri studi che provano il contrario....Non possiamo dire se fanno qualcosa oppure no, so solo che a diverse persone (io compresa) gli viene il mal di testa quando usano un cellulare e crodless per più di 10 minuti....Per non parlare che spesso e volentieri molte le antenne (es quelle di telepace) sono al di sopra della soglia consentita dalla legge e se c'e' una soglia vuol dire che è meglio che ci sia.....In generale posso dire che se qualcuno non ha "paura" delle antenne può dare la disponibilità di per farsele installare sul tetto di casa, ti danno anche un bel po di soldini... il problema sta poi che forse il vostro vicino (di fronte ) non sarà così felice....Manda tu tuo figlio in una scuola per 6 ore vicino ad un' antenna....Senza rancoreCiao
  • Anonimo scrive:
    Assurdo.
    L'assurdo è che se gli tolgono i ripetitori dal paesello tra un pò troveremo un articolo dove la gente del paesello si lamenta che nel 2004 la propria zona non è ancora coperta dal servizio di telefonia mobile.Come dire: la botte piena e la moglie ubriaca...Cosa volete che sia ?1. Se vuoi sfuggire al controllo pubblicitario martellante che ci crea il bisogno di usare il cellulareSu questo sono d'accordo.Ma non è spegnendo il telefono che lo eviteremo... e comunque... per certi spot è "genetico" che vengano dismessi: fanno veramente pietà! :-PCredo che le pubblicità degli operatori telefonici italiani siano tra le più squallide in circolazione.2. Se vuoi ridurre l'inquinamento elettromagnetico della Tua CittàPrima mi si dimostri che le onde elettromagnetiche producono "inquinamento". Non ci sono riusciti i militari in 30 anni sui propri radio operatori che erano sottoposti a decine di volte le intensità prodotte dagli apparati per i cellulari e ci riescono questi qui ?Poi per coerenza: eliminiamo tutto ciò che produce o sfrutta tali onde: TV, frigoriferi, microonde, automobili, ecc....3. Se vuoi sapere se puoi vivere senza cellulareCerto che posso!Ma voglio ? A che pro lo dovrei fare ?4. Se vuoi risparmiare un sacco di soldi Dipende: il cellulare è un "farsi trovare" cioè poter ricevere in qualunque situazione. Non certo un: posso chiamare da dove mi pare!5. Se vuoi che i tuoi figli crescano saniROFTL!6. Se non vuoi un antenna sulla tua testaMa si buttiamo via tutto!Anche quelle per la TV, per le radio, ecc...
  • shevathas scrive:
    Re: L'elettrosmog
    [cut]

    6. Se non vuoi un antenna sulla tua
    testa

    Paranoia ? Ignoranza ? No alpitour ? ahi,
    ahi ahi

    La tecnologia non è il male, è
    il suo cattivo uso che ci rende schiavi.Per coerenza dovrebbero lanciare la giornata senza radio e televisioni, anche loro hanno antenne...e non dimentichiamoci i collegamenti WiFi e bluetooth.

    La TV non è la bocca della
    verità! Sembra una sciocchezza, ma
    basta vedere quante persone si fanno
    condizionare dalle perle di saggezza
    confezionate dai TG.

    (linux)(win)(apple)Parole sante
  • Anonimo scrive:
    Re: OT SMS pubblicitari di prossimità
    - Scritto da: Anonimo.
    Lo chiedo perchè tutte le volte che
    passo davanti o vicino al negozio monomarca
    di un noto gestore, mi arrivano sms
    pubblicitari su offerte o servizi del
    gestore medesimo...A noi Minority Report ci fa una sega.
  • Anonimo scrive:
    OT SMS pubblicitari di prossimità
    Per caso qualcuno è a conoscenza se i progetti delle varie società di TLC riguardo alle pubblicità di prossimità sono in atto? Intendo dire quegli sms pubblicitari che arrivano sul cellualre quando entri in una determinata zona e che pubblicizzano il negozio xyz....Lo chiedo perchè tutte le volte che passo davanti o vicino al negozio monomarca di un noto gestore, mi arrivano sms pubblicitari su offerte o servizi del gestore medesimo...P.S. tempo fa Striscia faceva vdere come sotto le insegne o vicino a questi negozi fossero installate antenne senza dire niente a nessuno, ecco perchè mi è venuto in mente il collegamento fra negozio e pubblicità.
  • Anonimo scrive:
    L'elettrosmog
    I cellulari non ne sono la causa.Si consiglia al "Comitato No Onda" una ripulita alle candelle del cervello e studiarsi un buon libro di fisica e/o telecomunicazioni.per il resto, su alcune cose hanno ragione.
    1 Se vuoi sfuggire al controllo pubblicitario martellante che ci
    crea il bisogno di usare il cellulareOK
    2. Se vuoi ridurre l'inquinamento elettromagnetico della Tua
    Città:| falso, studiate.
    3. Se vuoi sapere se puoi vivere senza cellulareSe vuoi sapere se puoi vivere senza elettricità ? Questa no ?
    4. Se vuoi risparmiare un sacco di soldi dipende da come lo si usa
    5. Se vuoi che i tuoi figli crescano saniquesta poi :|
    6. Se non vuoi un antenna sulla tua testaParanoia ? Ignoranza ? No alpitour ? ahi, ahi ahiLa tecnologia non è il male, è il suo cattivo uso che ci rende schiavi.La TV non è la bocca della verità! Sembra una sciocchezza, ma basta vedere quante persone si fanno condizionare dalle perle di saggezza confezionate dai TG.(linux)(win)(apple)
  • Anonimo scrive:
    W il telefonino
    Il telefonino è una conquista dell'era moderna, non inquina ed è molto utile, quindi w il telefonino, abbasso questi movimenti contro il telefonino, fosse per loro comunicheremmo ancora con i segnali di fumo.
  • Anonimo scrive:
    piccole città, piccoli paesi..
    Considerando che è molto più economico andare a trovare un amico piuttosto che telefonargli, sto perdendo man mano l'abitudine di usare il cellulare. Anche per dirci delle fesserie, tanto poi c'è la conseguente birretta o il rituale caffè. E' bello trovarsi, anche se non si ha molto da dire.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ottimo....
    - Scritto da: Anonimo
    Si, telefona ai tuoi amici! ;)Userei l'email che è più chic.:-D
  • Anonimo scrive:
    Più che altro.......
    ....... se non vuoi essere tracciato in tutti i tuoi spostamenti, dal barbiere all'amica, dal supermarket al lavoro.Tutto tracciato.Il cellulare è molto comodo, sì. Però ogni tanto spegnerlo male non fa.Se dovete parlare di affari riservati ai massimi livelli, vale sempre i soliti espedienti:- niente cellulari- trovarsi in un luogo molto affollato- andare a discutere in una chiesa
  • Anonimo scrive:
    Re: Ottimo....
    Si, telefona ai tuoi amici! ;)
  • Anonimo scrive:
    Ottimo....
    Passiamo parola?!:)
Chiudi i commenti