Browser, Skyfire sfida tutti nel mobile

Il neonato mini browser Skyfire promette di portare i contenuti di YouTube e di altri servizi del Web 2.0 su tutti i più diffusi smartphone, a cominciare da quelli Windows Mobile. Con un trucco...
Il neonato mini browser Skyfire promette di portare i contenuti di YouTube e di altri servizi del Web 2.0 su tutti i più diffusi smartphone, a cominciare da quelli Windows Mobile. Con un trucco...

Mountain View (USA) – Nel panorama dei piccoli browser, quelli utilizzati per navigare sul Web da smartphone e PDA, si è aggiunto un nuovo concorrente: Skyfire . Sviluppato da un’ omonima start-up californiana, questo browser mira a competere con software come Pocket Internet Explorer, Opera Mobile e Web Browser for S60, differenziandosi però da questi per un importante aspetto: la capacità di riprodurre flussi multimediali e di visualizzare contenuti web interattivi .

Grazie all’intermediazione di un server, che si preoccupa di adattare i contenuti dei siti visitati allo schermo e alle caratteristiche del dispositivo mobile, Skyfire può portare sui telefoni cellulari i contenuti Flash 9, QuickTime e Java , fornendo così pieno accesso ai video di servizi come YouTube e Dailymotion, alla musica di siti come Last.fm, Rhapsody e Yahoo! Music, ed a web application come Google Maps.

Skyfire Apparentemente, il funzionamento di Skyfire è simile a quello di Opera mini: anche in quest’ultimo, le pagine web vengono dapprima elaborate da un server – che ne riadatta il layout e ne comprime i contenuti – e poi inviate al browser, che di fatto è un semplice terminale di visualizzazione. A differenza però di Opera mini, dove i contenuti dinamici (animazioni, video, stream audio ecc.) non vengono riprodotti o vengono ridotti a semplici immagini statiche, Skyfire è in grado di conservare praticamente intatto il contenuto di una pagina web . L’azienda che lo sviluppa non ha fornito molti dettagli sul funzionamento della propria tecnologia, ma è lecito ipotizzare che, prima di essere inviati al dispositivo mobile, i contenuti vengano ricompressi per minimizzare il traffico dati.

Skyfire offre una modalità di navigazione all’interno delle pagine web non dissimile da quella fornita da molti altri mini browser: è possibile vedere un’anteprima della pagina nella sua interezza e poi, con lo stilo o con i tasti, zoomare su una singola area.

Attualmente Skyfire supporta esclusivamente i dispositivi Windows Mobile , con o senza touch-screen, ma gli sviluppatori si sono già detti al lavoro su di una versione per Symbian OS .

La società californiana non ha ancora rivelato quale modello economico intenda adottare con il proprio browser: le due scelte più plausibili sono la distribuzione gratuita del programma, che si accompagnerebbe ad eventuali sponsorizzazioni o all’integrazione di servizi a pagamento, o la vendita del browser agli utenti finali e ai produttori di dispositivi mobili.

Al momento Skyfire può essere scaricato nella versione beta solo dai cittadini statunitensi. Entro poche settimane questa possibilità dovrebbe essere estesa anche agli utenti europei.

Di seguito un video promozionale che mostra le principali caratteristiche di Skyfire.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 01 2008
Link copiato negli appunti