Bryan Adams: solo fan site autorizzati

Il celebre rocker assume Web Sheriff per far rispettare i suoi diritti sulla rete
Il celebre rocker assume Web Sheriff per far rispettare i suoi diritti sulla rete

il celebre rocker Roma – La sua popolarità ha spinto molti dei suoi fan a dar vita a comunità web, siti e blog interamente dedicati a lui e alla sua musica, ma sono spazi di informazione, linking e dibattito che non sembrano piacere sempre e in ogni caso a Bryan Adams .

Il celebre musicista, autore di alcuni brani di enorme successo, dispone di un sito ufficiale nel quale offre il solito corredino per i fan, materiali che evidentemente non sono bastati a coloro che volevano qualcosa di più. Tanto di più da indispettire il noto rocker .

Adams ha infatti assunto Web Sheriff , azienda già nota per le crociate antipirateria di Prince, per far sì che i siti dei fan che pubblicano materiali senza autorizzazione o link a file torrentizi o comunque link “pirata” si mettano in regola.

Al contrario di Prince, comunque, Adams non sembra intenzionato a trascinare in tribunale tutti gli appassionati che osano segnalare e condividere la sua musica, la sua mission parrebbe quella di trovare un accordo. Alcuni dei siti oggetto dell’indagine di Web Sheriff hanno chiuso temporaneamente l’accesso alle proprie pagine, ma con ogni probabilità riapriranno dopo aver concluso le trattative con l’azienda.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 10 2008
Link copiato negli appunti