BSA, decalogo contro i pirati dello spam

Spammano e vendono prodotti che sembrano autentici ma sono contraffatti. Sono i pirati che usano lo spam e siti web dall'apparenza professionale per ingannare le imprese. L'alleanza dei produttori lancia l'allarme


Roma – Acquistare software pirata è illecito e dunque le imprese devono porre attenzione da chi si riforniscono, soprattutto in tempi nei quali un numero sempre maggiore di truffatori utilizza spam e web per pubblicizzare e vendere prodotti che sono originali solo all’apparenza.

L’allarme lo ha lanciato l’alleanza dei produttori di software proprietario, BSA , secondo cui nell’ultimo trimestre il numero di messaggi spammatori che propongono software pirata e la disponibilità di siti internet creati ad arte per trarre in inganno sono aumentati esponenzialmente .

“Le offerte che giungono tramite messaggi di spam – spiega BSA – presentano spesso link a siti dall’aspetto professionale, inclusi siti di vendita per corrispondenza, che propongono software contraffatto spacciato come versione OEM (Original Equipment Manufacture)”.

“Questi siti web – sottolinea il vicepresidente di BSA EMEA Beth Scott – a prima vista appaiono del tutto legali, utilizzano una grafica convincente e riproduzioni dei loghi dei produttori, ma sono sempre più spesso il veicolo scelto dalle organizzazioni criminali per raggirare aziende e privati facendo loro acquistare software contraffatto”.

Per aiutare le imprese a non cadere nel tranello di questo spam, BSA ha predisposto un “decalogo” nel quale esorta anche a segnalare alle forze dell’ordine o alla stessa BSA spam e siti che appaiano diffondere software pirata. Ecco di seguito i consigli BSA:

– Se sospettate che un messaggio e-mail possa essere spam, non rispondete – altrimenti il vostro indirizzo potrebbe diffondersi presso altri spammer incrementando il volume di posta non richiesta che riceverete.
– Tenete aggiornata la protezione antivirus – gli spammer possono tentare di carpire informazioni personali dal vostro PC o di utilizzarlo come veicolo per compiere atti illeciti su Internet.
– Se possibile non indicate il vostro indirizzo e-mail in siti pubblicamente accessibili – sono i primi luoghi dove gli spammer ricercano gli indirizzi e-mail.
– Controllate il sito Web di chi propone software: se questo “rivenditore” non è compreso tra i dealer autorizzati del produttore (verificabili sul sito Web di quest’ultimo), procedete con cautela.
– Fidatevi dell’istinto – se un prezzo appare troppo basso per essere vero, probabilmente è proprio così.
– Carte di credito – come per ogni tipo di acquisto, i dati della carta di credito devono essere inviati non prima di aver valutato con cautela l’interlocutore.
– Attenzione ai back-up – evitate in particolare l’acquisto di copie di back-up perché sono una violazione del copyright.
– Diffidate dalle “compilation” – evitate le raccolte di titoli di produttori differenti su un singolo CD.
– Informatevi – cercate sul sito del rivenditore la sezione dedicata al feedback e controllate i commenti degli acquirenti. Ricordate che l’assenza di lamentele non significa sempre ricevere materiale originale. Se avete dubbi effettuate ricerche “generali” sul Web per determinare la legittimità del sito.
– Se possibile reperite l’indirizzo del rivenditore – ricordate che, qualora il prodotto risulti illegale, non potrete agire se non siete in grado di contattare il venditore. Se non riuscite a scoprirne l’indirizzo, allora diffidate.
– Conservate le ricevute – stampate la copia del vostro ordine e la relativa conferma del rivenditore fino a quando riceverete il software in modo soddisfacente.
– Segnalate i casi di pirateria – gli acquirenti che sospettano l’offerta di software illegale, contraffatto e/o fraudolento devono contattare le forze dell’ordine o l’indirizzo http://www.bsa.org/italia .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    non comprate niente....
    non comprate niente e non andate mai piu` a cinema e concertiMa sul serio pero`!e soprattutto CONDIVIDETE come maiali tutto quello che avete su internet, vi conviene evitare soltanto film e musica recentissima cosi` non finite nel mirino dei bastardi ma x il resto buttate dentro TUTTOil terrorismo non spaventa anche se ne denunciano 10.000 ce ne sono altri 10 milioni.Purtroppo a qualcuno tocchera`, amen.. non si e` mai vista una guerra senza caduti, ma gli altri devono andare avanti perche` nel numero c'e` l'unica chance di vittoria.non provate neanche a farvi problemi morali, i nostri nemici per caso rispettano le leggi? Al contrario, le manipolano addirittura a loro vantaggio, manipolazioni che sono esse stesse di frequente antidemocratiche. La legge non conta niente e` solo uno strumento di guerra silenziosa per i ricchi, non temete di violarla. E la morale non esiste, loro non l'hanno mai seguita, nemmeno noi dobbiamo concedergli questo lusso visto che oltretutto abbiamo anche ragione.quindi non fatevi spaventare e tenete botta, W il p2p
  • Anonimo scrive:
    alla faccia della democrazia !
    senza parole !
  • Anonimo scrive:
    il P2P nasconde delle "armi di distruzio
    ne di massa" !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Bisogna ucciderli tutti quanti !!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    ..e i pirati che imitano la ns pasta ?
    L'america persegue come reato penale per diferndere il diritto d'autore su pressione delle majors e delle case di software (in buona parte americane)... e non fa nulla per chi in america venda la pasta e prodotti italiani simili spacciandoli per italiani (con tanto di ns bandiera)... e sono circa il 90% dei prodotti !! Qesta percentuale e maggiore della percentuale del software pirata in Italia. Come la mettiamo? E' il dollaro o come in Iraq il petroldollaro, non la giustizia che ispira l'america e chi la governa :@...
  • Anonimo scrive:
    bombardiamo i provider
    Ragazzi, la supercommissione americana anti p2p farà diminuire l'uso del filesharing grazie ad una stupefacente criminalizzazione di massa. E la mafia stappa bottiglie di spumante.Dopo tre mesi e mezzo il pianeta tornerà a scaricare in un altro modo, e l'industria culturale, arroccata sul guadagno facile del supporto, perderà un'altra occasione per aprire un nuovo mercato online, che andrebbe certo non in mano alle major, ma ai fornitori di connettività. (AHHH IL NEMICO DELLA LIBERTA')Ci sarà una risoluzione dell'onu contro il download, la cia ci spierà con telecamere nascoste nei cessi, e finalmente troveranno l'anello debole della catena: i provider.Saranno bombardati, perchè nemici della libertà.Il capo delle forze armate italiane, Giuliano Urbani, decreta la legge marziale sul territorio italiano.
  • Anonimo scrive:
    è finita la puppa....
    non poteva durare.un' attività come quella del p2p, che sfugge al controllo dei governi (diciamo pure dei "regimi") e che coinvolge milioni di persone non era assolutamente possibile che durasse ancora.Non tanto perchè illegale, quanto perchè dà al popolo di internet un grosso potere, che fa tremare i nostri totalitarismi.sighcon buona pace di tutti, mi sa che ci dobbiamo contentare di quel che abiamo scaricato e aspettare un nuovo governo... ;-)saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: è finita la puppa....
      - Scritto da: Anonimo
      non poteva durare.
      un' attività come quella del p2p, che
      sfugge al controllo dei governi (diciamo
      pure dei "regimi") e che coinvolge milioni
      di persone non era assolutamente possibile
      che durasse ancora.
      Non tanto perchè illegale, quanto
      perchè dà al popolo di
      internet un grosso potere, che fa tremare i
      nostri totalitarismi.

      sigh
      Dici davvero??? Staremo a vedere , la guerra è appena cominciata
      con buona pace di tutti, mi sa che ci
      dobbiamo contentare di quel che abiamo
      scaricato e aspettare un nuovo governo...
      ;)

      saluti
  • Anonimo scrive:
    bush e berlusconi...
    ...due buffoni.
  • Anonimo scrive:
    QUELLI DEL P2P A GUANTANAMO...
    .......nelle mani del Generale BOIA TORTURATORE Miller............:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(
  • Anonimo scrive:
    Basta,avete rotto.......
    Questa è la dimostrazione che la nostra "democrazia occidentale" è fondata sul business!La pirateria casalinga è una forma di lotta che non esclude il fatto che si possa anche comprare!
  • Anonimo scrive:
    Essenza Informatica
    Lo scrissi qualche settimana fà.....L'essenza dell'informatica è la copia delle informazioniche esse siano o meno legali questo è un altro punto.L'informatica non è un televisore atto a ricevere e non elaborare informazioni, è normale che io pago ad esempio un abbonamento satellitare è lo scopo primitivo della televisione.Un sistema infomatico è nato per copiare, un mio amico mi presta un cd io col computer lo copio, io faccio una bella foto ? la copio e la dò agli amici o a chiunque esso sia, la copia e la replicazione d'informazione è la funzione vitale di un sistema informatico. Senza copia non è un sistema informatico e non serve a nulla, diventa lavatrice frullatore radio o televisione.E' per questo motivo che ormai si parla di "Information Comunication Technology" ormai l'informazione che viene replicata è la base della comunicazione tra le persone.Lo scambio informazioni come puo essere un sistema p2p è naturale anche lo scambio di cd e film è naturale io li presto ad amici non li vendo e non ci lucro, se poi vogliamo fare un discorso morale, vi posso anche dire che sarei disposto a pagare una tassa , un canone , quello che volete, per poter continuare ad avere la libertà di scambiare l'informazione e poter cosi riconpensare tutta l'industria dell'intrattenimento.b = musica;a = b;a = musica;
  • Anonimo scrive:
    va bene
    gli usa hanno subito un ignobile attacco terroristico, ci stringiamo tutti idealmente ai parenti delle vittime, che hanno pagato un prezzo troppo alto, tuttavia la societa' americana nel suo complesso se lo sta ampiamente meritando.America liberaci tutti! manda a casa BU(ll)SH(it)!
  • Anonimo scrive:
    Mi pare ovvio...
    ... che quando Golia si sente troppo minacciato da Davide, sia il governo che intervenga a salvare quel grande combattente che è Golia dagli assalti irriverenti di Davide.
  • Anonimo scrive:
    Un po' di scetticismo è d'obbligo
    Sono scettica xchè gli americani sono restii alle restrizioni della libertà di internet , possiedono autorevoli mezzi d?informazione svincolati dalle pressioni politiche e riescono a mettere in crisi un Presidente per un pompino, infatti, leggendo altre notizie cercate nel web, il disegno di legge proposto dai senatori Patrick Leahy, Orrin Hatch e Lamar Smith, a riconoscenza dei finanziamenti avuti dalle industrie interessate, propone una forma contro la pirateria (il condizionale è d?obbligo) che aumenterebbe le pene e la colpevolezza OLTRE IL LIMITE DI 2500 file.In Italia hanno semplicemente fatto un minestrone.Ho fiducia nei cittadini statunitensi che meglio di noi conoscono internet avendo (beati loro) costi più bassi, mezzi più idonei e quindi più accessi. Inutile dire che con il pc i loro bambini sono molto più bravi dei nostri.Infine, sono abituati a ricorrere a studi di avvocati anche quando una mosca gli si posa sul naso e in breve tempo chiariscono la controversia, a noi invece conviene lasciar perdere se non vogliamo subire anni e anni di udienze e accorgerci che stiamo invecchiando guardando le rughe del ns. avvocato.Vedremo cosa farà il popolo interenet americano !:|
    • Anonimo scrive:
      Re: Un po' di scetticismo è d'obbligo
      lo spero anch'io e concordo con ciò che hai dettoma nella proposta di legge c'è anche scritto che una volta terminato l'iter giudiziario da parte del governo contro uno sharer, anche per un file e non 2300, la riaa ha ancora 3 anni di tempo per eventualmente procedere contro la stessa personae leggendo quel paragrafo mi è venuto in mente il processo alla ragazzina accusata di aver scaricato un brano di britney spears (credo fosse lei).come te auspico che in usa, visto anche il numero di utenti, siano in grado di trovare una via migliore (leggi pagamento dei diritti tramite il p2p) e meglio indirizzata alla lotta alla pirateria reale.jvit
      • Anonimo scrive:
        Re: Un po' di scetticismo è d'obbligo
        - Scritto da: Anonimo
        CUT
        come te auspico che in usa, visto anche il
        numero di utenti, siano in grado di trovare
        una via migliore (leggi pagamento dei
        diritti tramite il p2p) e meglio indirizzata
        alla lotta alla pirateria reale.

        jvitGiusto "una via migliore per la lotta alla pirateria reale" .Da noi e così? mmmmm, penso anch'io che ci sia molto di più, non per nulla al governo c'è un imprenditore che conosce molto bene il potere mediatico dell'informazione.Tuttavia, dato che secondo me il ns.governo dipende dall'andazzo americano che, sempre secondo me, dipende da quel che ho postato prima, è difficile che in italia riescano a condizionare internet come vorrebbero e di conseguenza demonizzare il p2p :)Poi finalmente ci saranno anche le nuove elezioni! :DGesù Gesù dal cuoricino d'oro, oggi come sono ottimista :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Un po' di scetticismo è d'obbligo

      Infine, sono abituati a ricorrere a studi
      di avvocati anche quando una mosca gli si
      posa sul naso Non so mica se questa è una bella cosa...
      • Anonimo scrive:
        Re: Un po' di scetticismo è d'obbligo
        - Scritto da: sammily76

        Infine, sono abituati a ricorrere a
        studi

        di avvocati anche quando una mosca gli
        si

        posa sul naso

        Non so mica se questa è una bella
        cosa...he he , non lo so o forse .lo so........... ma ............diciamo.......... presunzione americana??? per cui.......... perchè non ..........approfittarne all'italiana??? :D
  • Anonimo scrive:
    link con i dettagli sul pirat act
    http://www.wired.com/news/print/0,1294,62830,00.html
  • Anonimo scrive:
    P2P criptato
    Scusate l'ignoranza, esistono programmi p2p che criptano i dati scambiati in maniera da rendere inefficace il controllo del Grande Fratello?Se si, quali sono? Funzionano bene o sono ancora in fase di sviluppo?
    • bacarozz83 scrive:
      Re: P2P criptato
      cerca mute su sourceforge.netma è ancora in fase di sviluppo, ma è superblindato(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: P2P criptato
        ants p2p, waste, earthstation5
        • Anonimo scrive:
          Re: P2P criptato
          - Scritto da: Anonimo
          ants p2p, waste, earthstation5Earthstation5 evitatelo come la peste:http://www.zeropaid.com/news/articles/auto/10022003i.php
      • Anonimo scrive:
        Re: su mute
        - Scritto da: bacarozz83
        cerca mute su sourceforge.net
        ma è ancora in fase di sviluppo, ma
        è superblindato
        (linux)si, è vero...l'unico vero problema è la lentezza disarmante...una cosa che però non mi piace è che cmq visualizzi l'ip dei nodi adiacenti, il che è sempre un punto di partenza per eventuali controllori...cosa ne pensate?
        • Anonimo scrive:
          Re: su mute
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: bacarozz83

          cerca mute su sourceforge.net

          ma è ancora in fase di sviluppo,
          ma

          è superblindato

          (linux)

          si, è vero...l'unico vero problema
          è la lentezza disarmante...

          una cosa che però non mi piace
          è che cmq visualizzi l'ip dei nodi
          adiacenti, il che è sempre un punto
          di partenza per eventuali controllori...
          cosa ne pensate?Non si possono effetture controlli preventivi così facilmente, e per ottenere un mandato servono prove.
  • Anonimo scrive:
    Il prossimo presidente USA sarà...
    ...Darth Vader!"Sento un tremito nel portafogli"
  • Anonimo scrive:
    Secondo me...
    è un'ipotesi, puo' essere anche una stupidaggine. IMHO alla Riaa, alla Fimi e a tutti gli altri non interessa il libero scambio tra utenti. O meglio interessa si, ma per prevenire. Loro si vogliono assicurare (e forse ra un po' ci arriviamo pure) che gli artisti non si mettano a distribuire via internet i loro prodotti, in modo da saltare gli intermediari (loro). Poi il file sharing è secondario.
  • NeutrinoPesante scrive:
    Non e' una novita' ...
    ... che il Congresso rappresenti le varie lobby economiche, e non certo i cittadini americani.Basta guardare chi finanzia, e con quanti soldi, le campagne elettorali.Quindi questa legge mi sembra una naturale conseguenza dello stato delle cose.Direi che nei fatti gli Stati Uniti sono una plutocrazia, non una democrazia.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Non e' una novita' ...
      - Scritto da: NeutrinoPesante
      ... che il Congresso rappresenti le varie
      lobby economiche, e non certo i cittadini
      americani.

      Basta guardare chi finanzia, e con quanti
      soldi, le campagne elettorali.

      Quindi questa legge mi sembra una naturale
      conseguenza dello stato delle cose.

      Direi che nei fatti gli Stati Uniti sono una
      plutocrazia, non una democrazia.

      SalutiAlmeno lì te la cavi con una pesante multa. Da noi oltre quella ti becchi pure la galera.
  • Anonimo scrive:
    dubbio
    a novembre ci sono le elezioni presidenziali. Decine e decine di migliaia di utenti denunciati non mi sembrano un gran modo di fare campagna elettorale.....
  • Terra2 scrive:
    Citizen berlusconi
    "Citizen berlusconi", il cui titolo fa il verso a "Citizen Kane", è un documentario sul nostro favoloso premier fatto dalla PBS negli Stati Uniti a metà del 2003, ed ovviamente mai trasmesso da nessuna TV italiana.Cercatelo sui canali di sharing anche se amate berlusconi alla follia (fa sempre bene...). Tanto per scoprire perchè alcuni governi hanno sullo stomaco il P2P...Cosa pensate sia più importante per un governo?Proteggere i diritti d'autore di Eros Ramazzotti o manterene il controllo dell'informazione?"Fahrenheit 911" di Michael Moore è stato "boicottato" dai circuiti di distribuzione USA (in pratica non l'hanno distribuito).Forse qualcuno ha paura che troppa gente possa comunque vederlo, scaricandolo da internet, prima delle prossime presidenziali?
    • Anonimo scrive:
      Re: Citizen berlusconi
      Ho paura che Fahrenheit 911 non verrà distribuito manco in Italia per le stesse ragioni, anche se si è portato via una Palma d'oro a Cannes, e dovremo scaricarcelo illegalmente se lo vogliamo vedere.

      "Fahrenheit 911" di Michael Moore è
      stato "boicottato" dai circuiti di
      distribuzione USA (in pratica non l'hanno
      distribuito).
      Forse qualcuno ha paura che troppa gente
      possa comunque vederlo, scaricandolo da
      internet, prima delle prossime
      presidenziali?
    • Anonimo scrive:
      Re: Citizen berlusconi
      - Scritto da: Terra2
      "Citizen berlusconi", il cui titolo fa il
      verso a "Citizen Kane", è un
      documentario sul nostro favoloso premier
      fatto dalla PBS negli Stati Uniti a
      metà del 2003, ed ovviamente mai
      trasmesso da nessuna TV italiana.

      Cercatelo sui canali di sharing anche se
      amate berlusconi alla follia (fa sempre
      bene...). Tanto per scoprire perchè
      alcuni governi hanno sullo stomaco il P2P...

      Cosa pensate sia più importante per
      un governo?
      Proteggere i diritti d'autore di Eros
      Ramazzotti o manterene il controllo
      dell'informazione?Perfettamente d'accordo con te!Io ho visto questo documentario e devo ammettere che mi ha realmente aperto gli occhi su chi ci governa !!!!E' ovvio che in Italia non lo vedremo mai... meno male che c'è internet.Gente scaricatelo e capirete molte cose sul nostro caro premier !! GARANTITO !!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Citizen berlusconi
      - Scritto da: Terra2
      "Fahrenheit 911" di Michael Moore è
      stato "boicottato" dai circuiti di
      distribuzione USA (in pratica non l'hanno
      distribuito).
      Forse qualcuno ha paura che troppa gente
      possa comunque vederlo, scaricandolo da
      internet, prima delle prossime
      presidenziali?Benvenuto nel mondo La verita' quando la si capisce fa male eh?!SUl P2P girano troppi contenuti che alle tre B fanno male, non servono...per questo la mia speranza piu' delle modifiche e altro e' Kerry....a Novembre..salva tu il mondo! (e qui non sto parlando solo di P2P e internet)
      • Bruco scrive:
        Re: Citizen berlusconi
        - Scritto da: Anonimo
        per questo la
        mia speranza piu' delle modifiche e altro e'
        Kerry....a Novembre..salva tu il mondo!Povero illuso... è come credere che Fassino sostituendo Berlusconi salverà l'Italia...Ma perché non ti documenti un po' sulla politica criminale di Clinton?
    • Anonimo scrive:
      Re: Citizen berlusconi
      Lo sto facendo girare alla grande.L'ho portato persino in ufficio e fatto vedere ai colleghi nell'ora di pranzo.Vorrei avere amici come i i protagonisti di Sinapsy per mandarlo in onda su tutti i canali televisivi allre ore 20:00 mentre gli italiani sono a cena davanti alla TV.... vorrei ... vorrei... trasmetterlo   tutte le sere sul video personale di FedeVorrei vederlo apparire sulle Tv dei grandi magazzini .... ..Vorrei .... zzzz zzz zzz==================================Modificato dall'autore il 27/05/2004 11.40.07
    • Anonimo scrive:
      Re: Citizen berlusconi
    • Anonimo scrive:
      Re: Citizen berlusconi
      - Scritto da: Terra2
      "Citizen berlusconi", il cui titolo fa il
      verso a "Citizen Kane", è un
      documentario sul nostro favoloso premier
      fatto dalla PBS negli Stati Uniti a
      metà del 2003, ed ovviamente mai
      trasmesso da nessuna TV italiana.

      Cercatelo sui canali di sharing anche se
      amate berlusconi alla follia (fa sempre
      bene...). Tanto per scoprire perchè
      alcuni governi hanno sullo stomaco il P2P...

      Cosa pensate sia più importante per
      un governo?
      Proteggere i diritti d'autore di Eros
      Ramazzotti o manterene il controllo
      dell'informazione?

      "Fahrenheit 911" di Michael Moore è
      stato "boicottato" dai circuiti di
      distribuzione USA (in pratica non l'hanno
      distribuito).
      Forse qualcuno ha paura che troppa gente
      possa comunque vederlo, scaricandolo da
      internet, prima delle prossime
      presidenziali?ricordati di prendere la torazina altrimenti il male può degenerare
    • Anonimo scrive:
      Re: Citizen berlusconi
    • Anonimo scrive:
      Re: Citizen berlusconi
      - Scritto da: Terra2
      "Citizen berlusconi", il cui titolo fa il
      verso a "Citizen Kane", è un
      documentario sul nostro favoloso premier
      fatto dalla PBS negli Stati Uniti a
      metà del 2003, ed ovviamente mai
      trasmesso da nessuna TV italiana.

      Cercatelo sui canali di sharing anche se
      amate berlusconi alla follia (fa sempre
      bene...). Tanto per scoprire perchè
      alcuni governi hanno sullo stomaco il P2P...
      [aggiornamento autocensurato] Ehi, forse l'Ulivo non ha ancora capito che molti votano Berlusca come male minore perché non vogliono un governo condizionato da gente che rimpiange Stalin, o, bene che vada, lo statalismo assistenziale, sprecone e corrotto deglianni '70.Neanche la casalinga di Voghera ama Berlusconi alla follia,ma fra Urbani e Bertinotti preferisce Urbani, visto che anchei suoi sospettano che sia un cre§§§° e cercano di mettere una pezza alle sue beli§ate, mentre più gli ulivisti sono certi che Cossutta e Bertinotti sono rispettivamente uno str°§§° cre§§§° e uno intelligente, più questi continuano ad approfittare dei loro numeri per alzare le loro preteseSe solo avessero una chance voterei Radicale
    • Anonimo scrive:
      e facciamogli un po' di pubblicita' !
      http://www.internazionale.it/pagine/dvd/citizen.html
    • Anonimo scrive:
      Re: Citizen berlusconi
      Porca pupazza a me si è rovinato il file .met quando ero all'80% del download... GRRRRRRRR
    • Anonimo scrive:
      Re: Citizen berlusconi
      uffaaaa, io col 56 k quando mai riesco a scaricarlo?
  • Anonimo scrive:
    usare e sostenere i programmi criptati
    passiamo a MUTE, FILETOPIA ecc. Per ora sono poco frequentati, ma se passano questi provvedimenti liberticidi vedrete che saremo in tanti ad usarli.
  • Anonimo scrive:
    Boicottiamo acquisti e noleggi
    Non dimenticatelo mai, nemmeno per un minuto.Siamo noi consumatori ad avere il coltello dalla parte del manico.Non compriamo e non noleggiamo più nessun CD e DVD e vedrete che fra un mese ci saranno pure finanziamenti per incentivare il P2P, quando i grandi distributori si accorgeranno delle enormi perdite che subiranno a causa dello sciopero dei consumi.Non dimentichiamolo, boicottiamo acquisti e noleggi.Lo so che è una fatica sovrumana per molti, ma con un pò di sforzo so che si può fare. Questo sabato non andiamo da BlockBuster.
  • Anonimo scrive:
    altre notizie
    http://webnews.html.it/news/1975.htm
  • Anonimo scrive:
    Stato di diritto
    "I poveri e gli emarginati sono coloro ai quali viene più spesso negata la giustizia e anche coloro i quali trarrebbero i maggiori benefici da un?equa realizzazione dello Stato di diritto e dei diritti umani.Tuttavia, nonostante il crescente dibattito sull?indivisibilità dei diritti umani, nella realtà i diritti economici, sociali e culturali vengono disattesi, cosicché per la stragrande maggioranza della popolazione mondiale i diritti umani non sono che un costrutto artificioso. "- Dalla prefazione di Irene Khan, segretaria generale di Amnesty International - Maggio 2004
  • Anonimo scrive:
    Mute: scatenati!
    A questo punto spero davvero che facciano quella legge imbecille, cosi' moltissimi bravi programmatori americani si butteranno su progetti simili a Mute e avremo presto tutti un software funzionante che ci mette al sicuro da investigatori di ogni tipo, com'è successo in Giappone con Winny. E, soprattutto, si darà maggior vita al progetto Freenet.Poi li voglio vedere a spendere denaro dei contribuenti per craccare comunicazioni criptate..!-- Stefano
    • Anonimo scrive:
      Re: Mute: scatenati!
      mi sa che hai ragione....fatta la legge, trovato l'inganno 8)8)8)8)8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Mute: scatenati!
      - Scritto da: Anonimo
      A questo punto spero davvero che facciano
      quella legge imbecille, cosi' moltissimi
      bravi programmatori americani si butteranno
      su progetti simili a Mute e avremo presto
      tutti un software funzionante che ci mette
      al sicuro da investigatori di ogni tipo,
      com'è successo in Giappone con Winny.
      E, soprattutto, si darà maggior vita
      al progetto Freenet.
      Poi li voglio vedere a spendere denaro dei
      contribuenti per craccare comunicazioni
      criptate..!

      --
      StefanoCavoli... ho letto quello che c'è scritto nell'home page del progetto MUTE... ma è davvero così "blindato" da occhi indiscreti ?Ma soprattutto... funziona bene ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Mute: scatenati!


        Cavoli... ho letto quello che c'è
        scritto nell'home page del progetto MUTE...
        ma è davvero così "blindato"
        da occhi indiscreti ?Blindato è blindato, e anche molto bene. Come unico difetto può avere l'eventuale sviluppo: il sistema si basa sul confondere l'identità di chi shara con tantissime connessioni continue e nodi assurdi qua e là, il che potrebbe portare al sovraccarico della rete qualora tutti lo usassero. Ma è solo un'ipotesi.
        Ma soprattutto... funziona bene ?Per ora no, un po' perché non c'è ancora quasi nessuno che condivide, e un po' perché il programma è ancora in versione embrionale e ha pochissime funzioni (e crasha spesso). Ma promette MOLTO bene.-- Stefano
    • Anonimo scrive:
      Re: Mute: scatenati!
      Proprio l'altro giorno sono andato su sourceforge.net ed ho cercato progetti p2p anonimi. Benissimo, ne ho visti 4!!! E pensare che fino ad un mese fa non esistevano oltre mute. Poi non capisco il perche' nessuno ha tradotto winny in inglese, forse perche' non era opensource?
  • Anonimo scrive:
    Al Quaeda facci sognare
  • Anonimo scrive:
    B&B = p2p
  • Anonimo scrive:
    Stato di polizia
    Si sta andando sempre piu' verso uno stato di polizia, con l'annientamento delle liberta' individuali, nel nome della guerra a una incombente e fantomatica minaccia terroristica globale, che Bush regolarmente tira fuori (specialmente che ora e' in campagna elettorale). L' 11.9 ha fatto si' che per sempre ci sara' la minaccia di AlQaida, e questo pretesto verra' usato per giustificare l'annientamento della liberta' individuale, a favore di organizzazioni a scopo di lucro ma che dal punto di vista di Bush stanno dalla parte giusta.Addirittura al RG ieri hanno detto che gli acquirenti del mercato nero dei CD finanziano il terrorismo.L'opinione pubblica e' stata, e' e sara' talmente indottrinata da identificare il nemico nel "terrorista che ci vuole far saltare in aria" e l'embrione del nemico nel "comunista, ovvero colui che non la pensa come Bush".
  • TJ scrive:
    Ma ancora non lo capite?
    Del p2p in quanto tale a questo governo, a quello USA ed a tutti gli altri che lo stanno "demonizzando", non interessa proprio. E' il concetto che sta dietro il p2p ed internet a farla da padrone, i "nostri" cari politici sono molto piu' furbi di quanto crediamo/crediate. Certo che le varie majors fanno pressioni, vero anche che la SIAE e' una sorta di associazione a delinquere per come e' strutturata attualmente ma il punto focale e' un'altro. Il p2p costituisce l'avanguardia di un sistema di comunicazione che non e' "ammaestrabile", figuratevi se dopo che i nostri cari governanti si sono "fatti un mazzo tanto" per accaparrarsi televisioni e giornali possano mai permettere che ci sia un canale alternativo, un viatico per la _CULTURA_ che non sia accuratamente controllato da loro, con contenuti selezionati ad hoc per mantenere lo stato attuale delle cose. In Italia siamo IGNORANTI come pochi altri popoli, ci fa comodo esserlo, cosa ci interessa? Che ci facciano il condono sulla veranda abusiva, che ci facciano credere che i nostri nonni avranno pensioni decenti, che tutti lavoriamo (andatelo a dire ai disoccupati...), insomma il Grande Imbonitore parla e straparla e tutti gli italiani glissano... Scaricare musica o film da internet e' un atto illegale, su questo non ci possono essere dubbi, non si puo' neppure pretendere di coprire questo fatto con un'aura di sacralita' della rete, ci sono pero' delle distinzioni da fare, chi scarica qualche mp3 non puo' e non DEVE essere equiparato a chi EVADE milioni e milioni di euro, a chi firma condoni per miliardi di euro, a chi ruba un'automobile, a chi fa una rapina. Semplicemente perche' NON e' la stessa cosa, ma e' questo quello che vogliono far passare, anzi che e' gia' passato. Il "popolo" della rete non deve sentirsi derubato della possibilita' di derubare, ma deve sentirsi indignato per la pena che si vuole infliggere per questo reato.Personalmente ritengo che si potrebbe arrivare ad un compromesso equo, magari mettendo un puntello piu' consono sul tempo dei diritti d'autore, magari dare la possibilita' di scaricare un film o un disco a due, tre, quattro anni dalla sua uscita e rendere questo atto legale. Sarebbe un passo avanti verso un modello sociale corretto e alla portata di tutti, ovviamente questa sarebbe una soluzione per un problema che NON si vuole risolvere, perche' gli introiti devono essere quelli che si sono prefissi loro e basta, se non ci sta bene tutti in galera...TJ
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma ancora non lo capite?
      ciao, TJti quoto al 1000%: anche per me vogliono colpire IL MEZZO P2P e non tanto i contenuti....certo che i ragazzini che hanno fatto (e stanno facendo) l'upload/download delle canzoncine dell'ultima edizione di sanremo o della trilogia dell'anello stanno dando***UN AIUTO FORMIDABILE****al piano criminoso di mettere a tacere il P2P una volta per tutte!PS:tanto per dare un'idea, io il P2P lo uso per download EFFICIENTI E VELOCI e ***LEGALI***di grossi pacchetti sw (vedi Fedora, Linspire, ecc.) e -just for fun- per vecchi concerti radio o vecchi filmati televisivi dei Pink Floyd, Led Zeppelin & Soci....quindi nel mio caso (che non reputo isolato....) i danni effettivi fatti alla SIAE o simili sono NULLI!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma ancora non lo capite?

        tanto per dare un'idea, io il P2P lo uso per
        download EFFICIENTI E VELOCI e
        ***LEGALI***di grossi pacchetti sw (vedi
        Fedora, Linspire, ecc.) e -just for fun- per
        vecchi concerti radio o vecchi filmati
        televisivi dei Pink Floyd, Led Zeppelin &
        Soci.... Il vero problema di quella schifezza passata al senato è appunto questo... sei del tutto sicuro che scaricare quei vecchi filmati televisivi sia ancora legale? Personalmente temo che abbia introdotto gli estremi per una sanzione penale anche se uno si fa un WINDOWS UPDATE!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma ancora non lo capite?
        Ecco, l'esempio di "Lo chiamavoano Trinità" va proprio a pennello: L'edizione ufficiale del film in italiano è uscita ANNI dopo quella inglese, inoltre presenta il taglio di parecchie scene....è per questo che i veri appassionati non l'hanno comprata (e per la delusione neanche io, che l'ho aspettata tanto e che sarei stato disposto a pagarla anche 40 euri).Però qualcuno di è dato da fare e ha rimontato le scene mancanti...il lavoro non sarà perfetto, ma per un appassionato è meglio del DVD.Qualcuno che ha comprato il DVD, ha registrato il film, ha perso ore ed ore a fare taglia e incolla di sequenze filmate, a risincronizzare l'audio e ha perso altro tempo a metterlo e mantenerlo in condivisione....il tutto senza guadagno personale (non c'è stato lucro) e senza particolari vantaggi (non c'è stato profitto).Anche questo fa paura....Il file si trova ovviamente sui circuiti p2p
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma ancora non lo capite?
        - Scritto da: Logan71
        La stessa cosa
        ovviamente sarebbe logica anche per il
        software, vedi il signor Guglielmo Cancelli
        che si prodiga a vendere a peso d'oro una
        ***nuova*** versione di Office ogni 2
        anni... (ho lavorato in un'azienda in cui
        eravamo obbligati a cambiare ogni volta la
        versione di Office perchè altrimenti
        avevamo problemi di scambio di file DOC & C.
        con un importante fornitore... eppoi non
        chiamiamolo monopolio mafioso...)perché non iniziare ad usare OpenOffice?li per lo meno i file prodotto hanno un formato usabile da tutti e oltre a non pagare nulla per l'uso/installazione non sei costretto a fare un aggiornamento del prodotto quando dicono loro.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma ancora non lo capite?


          eravamo obbligati a cambiare ogni volta la

          versione di Office perchè altrimenti

          avevamo problemi di scambio di file DOC
          perché non iniziare ad usare
          OpenOffice?
          li per lo meno i file prodotto hanno un
          formato usabile da tuttiPerchè o gestisci il .doc da Open Office (e di fatto non c'è piena compatibilità con word, soprattutto per tabelle, formattazioni particolari della pagina ecc) oppure...WORD NON GESTISCE L'XML(l'sxw)! (A quanto mi risulta, ovviamente. Non so se ci sono workaround o plugin per word. Non mi interessa, perché sono passato integralmente ad OOffice, e le vecchie cose che avevo in .doc e .xls o le ho convertite senza problemi o le mantengo con Office 97)Ergo, la segretaria della azienda che usa .doc dovrebbe installare OOffice o simili e, come tu sai, imparare un nuovo programma!!! Settare i dizionari !!! La grafica è diversa!!!! Non ci si capisce niente!!!Ricordati che il monopolio MS di fatto è più pericoloso per i formati e per gli standard proprietari e brevettati come XAML che per il programma Word o il sistema operativo windows(il che pure porta svantaggi competitivi enormi agli altri: specifiche hardware ecc. ).CiaoMarco
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma ancora non lo capite?

        PS:

        tanto per dare un'idea, io il P2P lo uso per
        download EFFICIENTI E VELOCI e
        ***LEGALI***di grossi pacchetti sw (vedi
        Fedora, Linspire, ecc.) e -just for fun- per
        vecchi concerti radio o vecchi filmati
        televisivi dei Pink Floyd, Led Zeppelin &
        Soci....
        quindi nel mio caso (che non reputo
        isolato....) i danni effettivi fatti alla
        SIAE o simili sono NULLI!Non prenderlo come fatto personale, ma questa è una delle cavolate più grosse che ho letto...Premetto che non sono nella categorie dei ragazzini che citavi ma uno non può scaricarsi la musica che più gli piace? Uno per forza deve scaricare dei concerti del Quartetto Cetra per sentirsi con la coscienza a posto e non sentirsi addosso il fiato della giustizia, solo perchè questo ero un "gruppo" degli anni 30 (credo)? Chi ti dice che la SIAE non prenda i diritti anche per quelle cose? E poi da quello che mi risulta Linspire si paga anch'esso e quindi non saresti anche tu nel girone degli scaricatori? Io credo che bisogna che ci sia una modifica (o abrogazione) al famoso decreto Urbani e basta, non tirerei fuori queste giustificazioni, sei responsabile dei tuoi brani dei Pink Floyd quanto l'adolescente che si scarica l'ultimo remix di Gabry Ponte...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma ancora non lo capite?
      Ti quoto in pieno, questa è una guerra globale, guidata da motivi sia politici che economici.Quello che non so però è questo:Cosa possiamo fare noi per difenderci? Verremo schiacciati o resisteremo? Esiste la possibilità di VINCERE questa guerra?
      • senzaesclusiva scrive:
        Re: Ma ancora non lo capite?
        - Scritto da: Anonimo
        Ti quoto in pieno, questa è una
        guerra globale, guidata da motivi sia
        politici che economici.

        Quello che non so però è
        questo:
        Cosa possiamo fare noi per difenderci?
        Verremo schiacciati o resisteremo? Esiste la
        possibilità di VINCERE questa guerra?Non solo ti quoto in tutto, ma ti rispondo SI.Si puo' fare qualcosa volendo. Purtroppo le "entità" contro le quali stiamo lottando capiscono solo alcunio messaggi.I voti ed il denaro.Per i voti ognuno sappia come regolarsi. Per il denaro, io ho piu' volte proposto delle azioni. Queste azioni a mio modesto avviso devono avere visibilità e sfruttare le leve del Viral Marketing.Come?Con Banner su qualsiasi tipo di sito ( personale, settoriale, blog, etc) che rimandi a della documentazione.Con le "firme" nelle email che portino lo stesso avviso.Far conoscere a "tutta" Internet i pericoli che stiamo correndo ( e non sto parlando del diritto d'autore; quello potrebbe essere con la volontà di tutti, regolato soddisfacendo tutti gli interessati).Insisto con questo tipo di visibilitò perche' la gente che "legge" internet è poca. Veniamo da una cultura televisiva e di spot; occorre sfruttare quella tipologia di comunicazione.Io personalmentelo farei, ma da solo , mi sentirei un po idiota.Saluti Ed.
        • Nonninz scrive:
          Re: Ma ancora non lo capite?
          - Scritto da: senzaesclusiva
          Io personalmentelo farei, ma da solo , mi
          sentirei un po idiota.:|:|Perchè?Incomincia a farlo, e la gente incominceràa farlo a loro volta...Fight for freedom ;)
    • allanon scrive:
      Re: Ma ancora non lo capite?
      - Scritto da: TJ
      Del p2p in quanto tale a questo governo, a
      quello USA ed a tutti gli altri che lo
      stanno "demonizzando", non interessa
      proprio. E' il concetto che sta dietro il
      p2p ed internet a farla da padrone, i
      "nostri" cari politici sono molto piu' furbi
      di quanto crediamo/crediate. Secondo me li fai troppo intelligenti. Se ci capissero qualcosa di internet non avrebbero spinto così tanto sulla repressione del p2p, dato che il prossimo passo è inevitabilmente il p2p criptato. Freenet sfugge od ogni controllo per esempio, e Winny, il software giapponese ispirato a freenet, idem. L'autore di Winny è stato arrestato in giappone, e non mi meraviglierei nemmeno se negli USA avessero tenuto segreto l'arresto di qualche programmatore, solo perchè aveva creato un prodotto simile magari, ma a che serve chiudere la stalla quando i buoi sono scappati?[cut]
      Sarebbe un passo
      avanti verso un modello sociale corretto e
      alla portata di tutti, ovviamente questa
      sarebbe una soluzione per un problema che
      NON si vuole risolvere, perche' gli introiti
      devono essere quelli che si sono prefissi
      loro e basta, se non ci sta bene tutti in
      galera...

      TJAnche il prossimo passo è inevitabile, riforma profonda del copyright, ma sicuramente non partirà dagli USA, visto che sono lo stato che più ha da perdere da una tale riforma. Forse dall'India, o forse dalla Cina, spero solo che la vecchia Europa per allora abbia capito da che parte tira il vento, altrimenti rimarremo travolti dall'imminente crollo dell'impero americano
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma ancora non lo capite?
        Guarda il problema e' un'altro, per com e' fatto il decreto Urbani (il quale e' evidente che non sa neppure cosa sia un PC o come si adopera...) il tipo di programma che usi non conta affatto, si possono tranquillamente basare sulla mole di dati che passano per la tua connessione, il traffico insomma. Se ti scarichi un film o l'ultima release di Linux (che e' di libero utilizzo) non cambia nulla. Possono venire a casa tua alle quattro del mattino e sequestrarti PC e tutto il resto... certo poi te lo ridanno, rotto, e si scusano... ma intanto vuoi mettere la situazione in cui ci si puo' trovare?E' il concetto sbagliato, il modo di operare, io temo solo che spareranno nel mucchio. Immaginate un utente normale, che magari si scarica qualche mp3 e qualche film (non ditemi che e' un caso raro perche' la maggior parte degli utenti ADSL fanno _questo_) si ritrova la finanza a casa, magari e' un lavoratore che si fa il mazzo in fabbrica o in campagna, ha questo hobby e si ritrova con quattro (QUATTRO) anni di carcere, pubblicato su riviste come Ted Bundy o Jeffrey Dahmer, dovra' pagare multe salate... il tutto perche'? Per un fim di Muccino magari? O l'ultimo CD della Pausini?Gia' tutta gente che si deve barcamenare alla bene e meglio per sbarcare il lunario vero? Gente che torna a casa dopo 8 ore di fonderia o di campagna...Io non giustifico niente e nessuno, vorrei solo si facesse un minimo di chiarezza al riguardo, vorrei che la gente SAPESSE cosa si nasconde sotto questo attacco al p2p... una cosa molto piu' grossa... si vuole minare il terreno "libero" di internet con la sua informazione priva di condizionamenti, il libero scambio fra "gente", prima che diventi veramente impossibile farlo... Si sta solo ripetendo l'ennesimo attacco ai diritti civili, come quando si attacco' l'articolo 18 per quanto riguarda il mondo del lavoro... quella era, ed e', solo il viatico per distruggere lo statuto dei lavoratori... Tutto e' ciclico, tutto e' finalizzato alla costruzione di solidi argini entro i quali farci muovere, meno pensiamo e meno siamo pericolosi. Provate a leggere !1984" di Orwell... e' tutto li, romanzato, esagerato (per ora), futuristico... ma e' tutto li... ed e' stato scritto piu' di 50 anni fa...TJ
    • Joker0 scrive:
      Re: Ma ancora non lo capite?

      Il p2p costituisce l'avanguardia di un
      sistema di comunicazione che non e'
      "ammaestrabile", figuratevi se dopo che i
      nostri cari governanti si sono "fatti un
      mazzo tanto" per accaparrarsi televisioni e
      giornali possano mai permettere che ci sia
      un canale alternativo, un viatico per la
      _CULTURA_ che non sia accuratamente
      controllato da loro, con contenuti
      selezionati ad hoc per mantenere lo stato
      attuale delle cose. Scusa, ma se io voglio pubblicare qualcosa di "sovversivo" o che comunque non fa comodo ai "governanti", faccio un semplice sito Web (che può anche costarmi zero), che bisogno c'è di andare sul P2P ? Per com'è adesso il P2P, se vuoi denunciare qualcuno mamma telecom ti dice a che nome/cognome corrisponde il tale indirizzo IP, mentre per una pagina messa su un sito ...chennesò australiano, la polizia deve andare a chiedere fino in australia i log delle connessioni per dire che eri tu a uploadare la pagina. Quindi non vedo grandi vantaggi per i "sovversivi" ad usare il P2P, per com'è ora. E non credo abbiano agito pensando agli sviluppi futuri del criptato, perchè ho sentore che non sappiano nemmeno cos'è.ciao,Joker0
      • Psyco scrive:
        Re: Ma ancora non lo capite?
        Secondo me il problema è particolarmente grave laddove una certa politica , per esempio quella conservatrice americana, ma anche quella rappresentata dal centrodestra italiano può, in funzione di certi interessi - anche di tipo morale ed ideologico- accettare di legiferare a tutela dei potentati economici, che del resto buona parte sono quelli che li finanziano. Si crea in questo modo una alleanza ancora più perversa che sposta tendenze di mercato potenzialmente liberali verso alleanze con politiche conservatrici. Con le ovvie conseguenze..Il rischio non si pone solo a livello del P2P, ma anche dell'Open Source che del resto è già nel mirino legale a vari livelli.Il problema è: quale politica può opporsi a ciò?In Italia i radicali sono 4 gatti e sempre più alleati del centro destra. Nel centro sinistra temo non ci sia ancora chiarezza di strategia comune. Urbani promette le modifiche, ma i presupposti non incoraggiano.:(
      • TJ scrive:
        Re: Ma ancora non lo capite?

        Scusa, ma se io voglio pubblicare qualcosa
        di "sovversivo" o che comunque non fa comodo
        ai "governanti", faccio un semplice sito Web
        (che può anche costarmi zero), che
        bisogno c'è di andare sul P2P ?Il controsenso e' proprio questo, ancora non sanno dove colpire, l'ignoranza di cui parlavo prima e' anche loro. Non sanno con cosa hanno a che fare (altrimenti non tenterebbero di mettere le briglie ad internet... cosa che vedo alquanto difficile da realizzare). Il p2p e' uno degli aspetti, hanno scelto di colpire per prima questo solo perche' caldeggiato (e qui si che c'entrano) dalle major di turno e dalla SIAE che e' una associazione alquanto "influente".
        Per com'è adesso il P2P, se vuoi
        denunciare qualcuno mamma telecom ti dice a
        che nome/cognome corrisponde il tale
        indirizzo IP, mentre per una pagina messa su
        un sito ...chennesò australiano, la
        polizia deve andare a chiedere fino in
        australia i log delle connessioni per dire
        che eri tu a uploadare la pagina. Quindi non
        vedo grandi vantaggi per i "sovversivi" ad
        usare il P2P, per com'è ora. E non
        credo abbiano agito pensando agli sviluppi
        futuri del criptato, perchè ho
        sentore che non sappiano nemmeno
        cos'è.Tu parli di "sovversivi" ma non e' questo il punto, non parlo di sovversivi io, ne di rivoluzione o di altre parole che avevano un senso tanti e tanti anni fa. Oggi non esistono i presupposti per nessun tipo di rivoluzione o di atteggiamento _realmente_ sovversivo. Parlo semplicemente di _cultura_ e della possibilita' che ci siano canali di scambi culturali o di informazioni alternativi alle televisioni o ai giornali. La paura di chi vuole mantenere lo status quo e' quella di non poter controllare questo "nuovo" mezzo, senza sapere che gia' il fatto di desiderarlo questo controllo va a cozzare con quello che e' internet e quelle che sono le sue potenzialita' ancora inespresse.Io dico solo che dovremmo imparare a "pararci il didietro" da noi, e non solo perche' ci vogliono toccare la nostra personale cornucopia mediatica, ma perche' il p2p e' solo l'ennesimo tentativo di controllo mediatico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma ancora non lo capite?
      AHAHAHA concordo sull'importanza di controllare l'informazione percontrollare le menti ma.........secondo te quanta gente c'e' che usa il p2p per ricercare informazioni censurate altrove? io penso molto ma molto maMOLTO POCHE...quindi imho ai politici non gliene puo' fregare di meno...
      • TJ scrive:
        Re: Ma ancora non lo capite?
        Ok, non hai capito neppure tu... prova a sforzarti un po' di piu' dai... rileggiti il mio post e vedrai che non e' quello che hai inteso tu il punto focale della questione. Io non parlo di rivoluzioni o di atteggiamenti anarchici o quant'altro. Non faccio "battaglie" contro nessuno, dico soltanto che questo del p2p e' un "affaire" delicato e non perche' qualcuno non potra' piu' "fregarsi" il CD di Masini o vedersi il nuovo film di Pieraccioni senza pagarli al cinema o al negozio di dischi, ma e' qualcosa che va oltre. E' il primo tentativo di contrastare il libero scambio _CULTURALE_ su internet. Ti piaccia o meno e' cosi... il p2p non serve solo per scambiarsi film o musica, e' utile anche per moltissime altre cose.In questo modo e con questo tipo di decreto rischiamo di pagare tutti senza distinzioni. Sia chi si scarica materiale illegale sia chi scarica software free o altre cose assolutamente legali.
  • ioan scrive:
    usa, italia e p2p
    Negli usa i prezzi di cd e di dvd sono molto più bassi. Non ci sono tasse su masterizzatori, dischi rigidi, cd e dvd vergini. Non c'è l'iva a 20%. Non ci sono le troppe spese di intermediari. Non ci sono tutti questi che mangiano e spartiscono la torta come vogliono (tipo SIAE ed il loro modo di intendere la tassa anche per avere una cassa audio per ascoltare la radio dentro la cucina di un ristorante).Allora in Italia che ci sono tutte queste sofferenze non c'è spazio per leggi troppe severe contro il p2p... giusto?
    • Anonimo scrive:
      Re: usa, italia e p2p

      Allora in Italia che ci sono tutte queste
      sofferenze non c'è spazio per leggi
      troppe severe contro il p2p... giusto?Sbagliato...Visto che sono cosi' in tanti a guadagnarci su, e lo stato prima di tutti occorre che non vi siano scappatoie e questo introito di soldi.
  • Anonimo scrive:
    ridiamo e scherziamo ma p2p=irak?
    Possiamo aspettarci anche l'invito ad una risoluzione dell'ONU che consenta di invadere, causa presenza armi chimiche, con l'appoggio del "fieren alleaten" anche l'Olanda?Coi tempi che corrono... è meglio se corriamo anche noi!
  • Anonimo scrive:
    NoN PoTevA DuraRE
    ovviamente, questo è l'inizio della fine.entro 2 anni il p2p che conosciamo oggi (cioè il furto "liberalizzato" del copyright) apparterrà al passatoRicordate queste parole!
    • Anonimo scrive:
      Re: NoN PoTevA DuraRE
      Va bene : tanto il mio granaio è pieno !Saluti,Piwi
      • Anonimo scrive:
        Re: NoN PoTevA DuraRE
        appena passerà la bufera ritornerà più forte di prima, è un processo che non si può arrestare, quando lo capiranno il mondo cambierà... in meglio
    • Anonimo scrive:
      Re: NoN PoTevA DuraRE
    • Anonimo scrive:
      Re: NoN PoTevA DuraRE
      - Scritto da: Anonimo
      ovviamente, questo è l'inizio della
      fine.

      entro 2 anni il p2p che conosciamo oggi
      (cioè il furto "liberalizzato" del
      copyright) apparterrà al passato

      Ricordate queste parole!E frasi di questo tipo non potrai più dirle liberamente e anonimamente, ricordati!
      • Anonimo scrive:
        Re: NoN PoTevA DuraRE


        ovviamente, questo è l'inizio
        della

        fine.



        entro 2 anni il p2p che conosciamo oggi

        (cioè il furto "liberalizzato"
        del

        copyright) apparterrà al passato



        Ricordate queste parole!
        E frasi di questo tipo non potrai più
        dirle liberamente e anonimamente, ricordati!E allora?Di quale "tipo di frasi" parli??Non ho offeso nessuno, tranne gli scrocconi travestiti da Don Chisciotte del p2p.
        • Anonimo scrive:
          Re: NoN PoTevA DuraRE
          - Scritto da: Anonimo


          ovviamente, questo è
          l'inizio

          della


          fine.





          entro 2 anni il p2p che conosciamo
          oggi


          (cioè il furto
          "liberalizzato"

          del


          copyright) apparterrà al
          passato





          Ricordate queste parole!

          E frasi di questo tipo non potrai
          più

          dirle liberamente e anonimamente,
          ricordati!


          E allora?
          Di quale "tipo di frasi" parli??
          Non ho offeso nessuno, tranne gli scrocconi
          travestiti da Don Chisciotte del p2p.Se esistono gli scrocconi è perchè esistono i LADRI legalizzati, tipo Siae e industria discografica.E come se non bastasse esistono pure i pirla che li difendono.Riguardo a Don Chisciotte lui era solo, mentre noi siamo milioni. Vedremo; il tempo darà la sua sentenza , e allora vedremo chi sarà il vero Don Chisciotte.
          • Anonimo scrive:
            Re: NoN PoTevA DuraRE

            Riguardo a Don Chisciotte lui era solo,
            mentre noi siamo milioni. milioni di scrocconi per una causa persa in partenza.fossi in voi comincerei a sfruttare le energie mentali in maniera più costruttiva.
          • Anonimo scrive:
            Re: NoN PoTevA DuraRE
  • numerone scrive:
    Non hanno capito che
    mostrare i muscoli fa solo ridurre la potenzialità dell'ict ed aumentare gli introiti della mafia...
  • Kremmerz scrive:
    Per lo meno...
    ...si avrà la certezza definitiva che l'arte è morta...l'ultimo barlume di vita svanisce, comincia a putrefarsi...e decomponendosi diventa merce; nient'altro.L'unica alternativa rimasta sarà la compassione...solo una misera pena per la democratica maggioranza di spettri che vagano tra il nulla di un mondo inconsistente.Correte a venerare il manichino di turno...vedrete che non resterete mai senza la vostra droga...
    • Anonimo scrive:
      Re: Per lo meno...
      - Scritto da: Kremmerz
      ...si avrà la certezza definitiva che
      l'arte è morta...l'ultimo barlume di
      vita svanisce, comincia a putrefarsi...e
      decomponendosi diventa merce; nient'altro.In realtà esistono, anche se per molti hanno poca importanza, tanti artisti alternativi che offrono musica di valore ad un prezzo accessibile, ed esistono anche delle etichette alternative.Ad esempio, a me piace la musica celtica e andando ai festival dedicati mi sono portato a casa 4 cd al costo di 20?, oltre ad aver sentito dal vivo un sacco di gruppi interessanti.Ascoltandoli, oltre a pensare che li ricomprerei subito, mi sono chiesto perchè quegli altri prodotti, anche più scadenti, costano 4 volte tanto.Forse perchè paghiamo le campagne pubblicitarie milionarie e le ville con piscina ai discografici-esperti di marketing-magnaccia?Perchè non cominciare invece a boicottare gli artisti del mercificio e sostenere quelli che meritano di più?A me la musica piace e non vorrei mai vederla morire: non è giusto copiare tutto e non pagare niente agli autori, come non è giusto prendermi per il collo con 22? solo perchè sono un appassionato.Basterebbe poco per rendere il p2p legale, mettere una piccola tassa sull'utilizzo, si produrrebbero introiti enormi per gli artisti e la maggior parte di noi sarebbe d'accordo, credo, ma questo non sarà mai, perchè metterebbe in diretto contatto artisti e consumatori, tagliando fuori chi ci stralucra sopra. Ecco il vero motivo per cui il p2p dà tanto fastidio, non le palle sulla Ferrari e sulle case discografiche in rovina.
      L'unica alternativa rimasta sarà la
      compassione...solo una misera pena per la
      democratica maggioranza di spettri che
      vagano tra il nulla di un mondo
      inconsistente.Sta anche a noi che questo non succeda: siamo noi che li votiamo e li mettiamo lì (nel caso di Urbani, ovviamente, non di Bush) e quindi abbiamo in parte la nostra fetta di responsabilità.Mi ci metto io per primo perchè per anni ho votato Ds.
      Correte a venerare il manichino di
      turno...vedrete che non resterete mai senza
      la vostra droga...Io invece sto imparando che se ne può fare benissimo a meno, e vivo serenamente lo stesso.Metallica? No, grazie ho smesso...
      • Kremmerz scrive:
        Re: Per lo meno...
        Ovvimente hai perfettamente ragione su tutto...e la penso esattamente come te (anche io adoro la musica celtica, oltretutto...meno male che le vecchie arie per arpa non hanno copyright! A meno che il fatto che io abbia un "orecchio" per poterle riprodurre non diventi un giorno reato!).Il mio era un commento a caldo, diretto a tutti i ferraristi e a coloro che di tutta questa faccenda non ne sapranno mai nulla: quello del mio sfogo è il loro mondo, ovvero il nulla sancito norma per norma!...Continueranno imperterriti a fare del culto di Vasco una ragione di vita, non facendo altro che far ergredire il concetto stesso a qualcosa che offende persino un ameba. Per non parlare di quelli che li producono, il cui scopo unico è fare a gara a chi si s****a più veline sullo yacht più grande...un'altra forma di nulla.Notte sognatore.==================================Modificato dall'autore il 27/05/2004 2.12.09==================================Modificato dall'autore il 27/05/2004 2.12.43
        • Anonimo scrive:
          Re: Per lo meno...
          - Scritto da: Kremmerz
          Ovvimente hai perfettamente ragione su
          tutto...e la penso esattamente come te
          (anche io adoro la musica celtica,
          oltretutto...meno male che le vecchie arie
          per arpa non hanno copyright! A meno che il
          fatto che io abbia un "orecchio" per poterle
          riprodurre non diventi un giorno reato!).L'unica cosa che mi secca, in realtà, è che comprandoli paghi lo stesso l'imposta SIAE... pazienza. Almeno lì quello che acquisti vale il prezzo.
          Per non parlare di quelli che li
          producono, il cui scopo unico è fare
          a gara a chi si s****a più veline
          sullo yacht più grande...un'altra
          forma di nulla.

          Notte sognatore.Altrettanto. Meno male che non sono il solo a pensarla così, a volte mi pare di vivere fuori dal mondo...
          • Kremmerz scrive:
            Re: Per lo meno...

            Altrettanto. Meno male che non sono il solo
            a pensarla così, a volte mi pare di
            vivere fuori dal mondo...Difatti è così...ed è un bene.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per lo meno...
            Vi segnalo:www.magnatune.comNiente SIAE, niente major, file senza DRM, prezzo a scelta del compratore, musica di vari generi che è possibile ascoltare preventivamente in streaming per intero a 128Kbps direttamente dal sito.Supportiamo queste iniziative!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Per lo meno...
        la tassa sul p2p??bene, paghi perchè scarichi canzoni.A chi vanno gli introiti delle tasse?alle major?alla siae?
        • Anonimo scrive:
          Re: Per lo meno...
          - Scritto da: Anonimo
          la tassa sul p2p??
          bene, paghi perchè scarichi canzoni.
          A chi vanno gli introiti delle tasse?
          alle major?
          alla siae?In teoria dovrebbero andare agli artisti. Nella pratica non saprei, ma adesso con i cd o con i servizi di vendita online non è lo stesso? Dove vanno a finire i soldi che gli diamo?La colpa è anche un pò degli artisti: tuonano anche loro contro il p2p , però non fanno nulla per cambiare lo stato delle cose nella SIAE, per esempio, o comunque lo fanno in pochi.Cinicamente parlando, non è affar mio: qui facciamo già fatica a difendere i nostri diritti, figuriamoci a difendere quelli di persone che tutto sommato direi che se la passano bene, SIAE o meno.Io una petizione per una riforma radicale della SIAE la firmerei subito, ma se dagli artisti per primi non c'è la volontà di cambiare, come posso farlo io?Tornando all'idea del p2p tassato... io la considero un opportunità buttata via. Bastava una piccola tassa, moltiplicata per tutti quelli che fanno sharing, avrebbe prodotto abbastanza soldi per fare contenti tutti.E allora perchè non farlo? Semplice, perchè così non si passa per tutti gli avvoltoi che, passando di mano in mano, fanno lievitare i costi.In Brasile, guarda caso dove il Ministro in questione è un artista , l'idea è stata accolta in maniera positiva.Sarà un caso? Io penso proprio di no....
          • Kremmerz scrive:
            Re: Per lo meno...
            A sentire Report gli introiti SIAE sono ripartiti tra gli artisiti, generalmente a seconda delle vendite ( più vendi più prendi....come se già non bastessero quello che certi "artisti" riescono a guadagnare).Io ho irca 700 dischi originali, di cui forse l'1% riguarda artisti italiani...non credo parte degli introiti SIAE vadano al cantautore semisconosciuto che l'Italia, a livello di date, non la vede neanche morta....non sarà che la siae, quando si tratta di artisti a stelle e strisce, da una parte alla RIAA che poi a sua volta li redistribuisce? Non ne ho idea, una cosa è certa....a parte le quote prestabilite con la propria casa di distribuzione, credo che artisti smisconosciuti vedano ben poco dei 18-20? che io pago....
  • Anonimo scrive:
    non si ferma il p2p
    mal che vada si tornerà a fare lo scambio tra conoscenti, come una volta si faceva con le cassette.Sparirà la disponibilità "pubblica", ma non lo scambio...e se prima si scambiava una cassetta, adesso in un colpo scambio la discografia del gruppo x o y ...
  • Ekleptical scrive:
    Tutto come previsto...
    Non so se si fa in tempo a rispettare la mia previsione di fine del p2p entro quest'anno, fatta 2 anni fa, ma gli eventi procedono lungo le tappe previste.Se entra in forze questa legge, direi che in USA il p2p cola a picco. E non scandalizzatevi. Una grandissima fetta della ricchezza americana si basa sulla proprietà intellettuale. Ipocrita che la gente protesti, quando poi, in buona parte proprio grazie a quello, gli USA sono la prima potenza mondiale. La gente che protesta incassa il suo stipendio e fa la bella vita occidentale. Per coerenza si autoriducono a livello cinese e si facciano scopiazzare tutti i brevetti delle loro aziende e allora spirataggino pure. Altrimenti comodo fregarsene degli altri e pretenedere il rispetto solo di quello che fa comodo.==================================Modificato dall'autore il 27/05/2004 0.36.09
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto come previsto...
      - Scritto da: Ekleptical
      Non so se si fa in tempo a rispettare la mia
      previsione di fine del p2p entro quest'anno,
      fatta 2 anni fa, ma gli eventi procedono
      lungo le tappe previste.

      Se entra in forze questa legge, direi che in
      USA il p2p cola a picco. E non
      scandalizzatevi. Una grandissima fetta della
      ricchezza americana si basa sulla
      proprietà intellettuale. Ipocrita che
      la gente protesti, quando poi, in buona
      parte proprio grazie a quello, gli USA sono
      la prima potenza mondiale, con la gente che
      protesta incassa il suo stipendio e fa la
      bella vita occidentale.Continui ad esserne convinto ???Continua pure.... vedrai che il p2p non morirà, ormai è una cosa troppo radicata nelle persone per scomparire, e appena le reti p2p completamente anonime e sicure diventeranno migliori di come sono ora allora si che ci divertiremo !!!!
      • Ekleptical scrive:
        Re: Tutto come previsto...

        Continua pure.... vedrai che il p2p non
        morirà, ormai è una cosa
        troppo radicata nelle persone per
        scomparire, e appena le reti p2p
        completamente anonime e sicure diventeranno
        migliori di come sono ora allora si che ci
        divertiremo !!!!Guarda che in USA non sono faciloni bonaccioni che chiudono gli occhi come in Italia. Se una cosa la prendono sul serio ci si mettono d'impegno!Se arriva la legge e si scatenano le denunce vedrai che la gente smette. Anche perchè non hanno lo spirito illegale menefreghista italiano (che ormai non serve più a un tubo e sta fregando l'Italia, nel mercato globalizzato, ma si va OT). L'Americano medio ci tiene a rispettare la legge!
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutto come previsto...

          Guarda che in USA non sono faciloni
          bonaccioni che chiudono gli occhi come in
          Italia. Se una cosa la prendono sul serio ci
          si mettono d'impegno!
          Se arriva la legge e si scatenano le denunce
          vedrai che la gente smette. Anche
          perchè non hanno lo spirito illegale
          menefreghista italiano (che ormai non serve
          più a un tubo e sta fregando
          l'Italia, nel mercato globalizzato, ma si va
          OT). L'Americano medio ci tiene a rispettare
          la legge!Io scommetto invece che le persone a cui questa situazione sta sul piffero ci sono e come !!E scommetto che se parte questa legge gli usa saranno i primi fautori del p2p anonimo !E poi non è solo questione di spirito illegale... è sopratutto una questione di principio, di libertà delle comunicazioni, di poter scambiare dati senza sentirsi i segugi della riaa dietro !!!
        • TPK scrive:
          Re: Tutto come previsto...
          - Scritto da: Ekleptical

          Continua pure.... vedrai che il p2p non

          morirà, ormai è una cosa

          troppo radicata nelle persone per

          scomparire, e appena le reti p2p

          completamente anonime e sicure
          diventeranno

          migliori di come sono ora allora si che
          ci

          divertiremo !!!!

          Guarda che in USA non sono faciloni
          bonaccioni che chiudono gli occhi come in
          Italia. Se una cosa la prendono sul serio ci
          si mettono d'impegno!
          Se arriva la legge e si scatenano le denunce
          vedrai che la gente smette. Anche
          perchè non hanno lo spirito illegale
          menefreghista italiano (che ormai non serve
          più a un tubo e sta fregando
          l'Italia, nel mercato globalizzato, ma si va
          OT). L'Americano medio ci tiene a rispettare
          la legge!Ti ho dato 5 divertente.Sull'impegno degli americani nel fare le cose mi e' venuta in mente la lotta al terrorismo, e sul rispetto della legge Bowling for Columbine.Sulla gente che smette dopo le prime denunce invece ho pensato al Proibizionismo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutto come previsto...
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutto come previsto...
          - Scritto da: Ekleptical
          Guarda che in USA non sono faciloni
          bonaccioni che chiudono gli occhi come in
          Italia. Mii....intanto da noi se scarichi c'è la galera, mica come in america...
    • avvelenato scrive:
      Re: Tutto come previsto...
      - Scritto da: Ekleptical
      Non so se si fa in tempo a rispettare la mia
      previsione di fine del p2p entro quest'anno,
      fatta 2 anni fa, ma gli eventi procedono
      lungo le tappe previste.

      Se entra in forze questa legge, direi che in
      USA il p2p cola a picco. E non
      scandalizzatevi. Una grandissima fetta della
      ricchezza americana si basa sulla
      proprietà intellettuale. Ipocrita che
      la gente protesti, quando poi, in buona
      parte proprio grazie a quello, gli USA sono
      la prima potenza mondiale, con la gente che
      protesta incassa il suo stipendio e fa la
      bella vita occidentale.effettivamente gli americani esportano molti prodotti protetti da (c).Sarebbe vantaggioso per noi europei alleggerire le leggi sui (c), guarda la cina come sta crescendo.==================================Modificato dall'autore il 27/05/2004 0.37.00
      • TPK scrive:
        Re: Tutto come previsto...
        - Scritto da: avvelenato
        effettivamente gli americani esportano molti
        prodotti protetti da (c).
        Sarebbe vantaggioso per noi europei
        alleggerire le leggi sui (c), guarda la cina
        come sta crescendo.Attento, che adesso arriva il troll di turno:"Cina? Comunista! Perche' non vai a vivere in Cina allora?":D
        • avvelenato scrive:
          Re: Tutto come previsto...
          - Scritto da: TPK

          - Scritto da: avvelenato

          effettivamente gli americani esportano
          molti

          prodotti protetti da (c).

          Sarebbe vantaggioso per noi europei

          alleggerire le leggi sui (c), guarda la
          cina

          come sta crescendo.

          Attento, che adesso arriva il troll di turno:
          "Cina? Comunista! Perche' non vai a vivere
          in Cina allora?"

          :Dci sto pensando, almeno lì il totalitarismo è allo scoperto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto come previsto...
            - Scritto da: avvelenato
            ci sto pensando, almeno lì il
            totalitarismo è allo scoperto.e allora ciao e vattene
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutto come previsto...

          Attento, che adesso arriva il troll di turno:
          "Cina? Comunista! Perche' non vai a vivere
          in Cina allora?"Macché comunisti :D La Cina è il paese preferito del Berlusca... Lavoratori sfruttati, stato di polizia, libertà d'informazione zero!!!
          • avvelenato scrive:
            Re: Tutto come previsto...
            - Scritto da: Anonimo

            Attento, che adesso arriva il troll di
            turno:

            "Cina? Comunista! Perche' non vai a
            vivere

            in Cina allora?"

            Macché comunisti :D La Cina è
            il paese preferito del Berlusca...
            Lavoratori sfruttati, stato di polizia,
            libertà d'informazione zero!!!Berlusconi è comunista infatti. :D
      • Ekleptical scrive:
        Re: Tutto come previsto...

        effettivamente gli americani esportano molti
        prodotti protetti da (c).
        Sarebbe vantaggioso per noi europei
        alleggerire le leggi sui (c), guarda la cina
        come sta crescendo.Peccato che l'Italia sia il paese europeo maggiormente inchiappettato dalla Cina, economicamente parlando!!!
        • avvelenato scrive:
          Re: Tutto come previsto...
          - Scritto da: Ekleptical

          effettivamente gli americani esportano
          molti

          prodotti protetti da (c).

          Sarebbe vantaggioso per noi europei

          alleggerire le leggi sui (c), guarda la
          cina

          come sta crescendo.

          Peccato che l'Italia sia il paese europeo
          maggiormente inchiappettato dalla Cina,
          economicamente parlando!!!per l'appunto, io ho suggerito una via di fuga :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto come previsto...
      - Scritto da: Ekleptical
      Non so se si fa in tempo a rispettare la mia
      previsione di fine del p2p entro quest'anno,
      fatta 2 anni fa, ma gli eventi procedono
      lungo le tappe previste.Anche le mie, di previsioni, proseguono come prestabilito: oggi è stato preparato il testo definitivo di modifica della legge Urbani con gli emendamenti che cancellano le sanzioni penali, il bollino e le tasse aggiuntive sui supporti.buonasera.Gianluca Cardinale
      • TPK scrive:
        Re: Tutto come previsto...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Ekleptical

        Non so se si fa in tempo a rispettare
        la mia

        previsione di fine del p2p entro
        quest'anno,

        fatta 2 anni fa, ma gli eventi procedono

        lungo le tappe previste.

        Anche le mie, di previsioni, proseguono come
        prestabilito: oggi è stato preparato
        il testo definitivo di modifica della legge
        Urbani con gli emendamenti che cancellano le
        sanzioni penali, il bollino e le tasse
        aggiuntive sui supporti.

        buonasera.

        Gianluca CardinaleSi, ma tu non ne trai alcun vantaggio.Ekleptical invece sulla fine del p2p ha scommesso una pizza con gli amici .Non vorrai mica farlo finire sul lastrico?
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutto come previsto...

          Si, ma tu non ne trai alcun vantaggio.
          Ekleptical invece sulla fine del p2p ha
          scommesso una pizza con gli amici.
          Non vorrai mica farlo finire sul lastrico?Che poi vorrei tanto capire perchè ekleptical c'è l'ha tanto col p2p! Ekleptical ci illumini tu ?
          • avvelenato scrive:
            Re: Tutto come previsto...
            - Scritto da: Anonimo

            Si, ma tu non ne trai alcun vantaggio.

            Ekleptical invece sulla fine del p2p ha

            scommesso una pizza con gli amici.

            Non vorrai mica farlo finire sul
            lastrico?

            Che poi vorrei tanto capire perchè
            ekleptical c'è l'ha tanto col p2p!
            Ekleptical ci illumini tu ?è uno di quegli schifosi esemplari di ottimismo cieco e fede spudorata nel sistema.hai presente quelli che credono che chi ha successo se l'è meritato?quelli che credono che la legge è uguale per tutti?quelli che credono che le tasse servono per pagare i servizi sociali?quelli che credono che lo stato serve a fare il bene dei cittadini?quelli che credono che le case discografiche facciano solo il bene degli artisti? gianni, sono ottimista! ==================================Modificato dall'autore il 27/05/2004 0.47.02
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto come previsto...

            è uno di quegli schifosi esemplari di
            ottimismo cieco e fede spudorata nel
            sistema.
            hai presente quelli che credono che chi ha
            successo se l'è meritato?
            quelli che credono che la legge è
            uguale per tutti?
            quelli che credono che le tasse servono per
            pagare i servizi sociali?

            quelli che credono che lo stato serve a fare
            il bene dei cittadini?

            quelli che credono che le case discografiche
            facciano solo il bene degli artisti?Ah ho capito.... allora è uno che vive nel mondo delle fiabe :D
          • Ekleptical scrive:
            Re: Tutto come previsto...

            è uno di quegli schifosi esemplari di
            ottimismo cieco e fede spudorata nel
            sistema.
            hai presente quelli che credono che chi ha
            successo se l'è meritato?
            quelli che credono che la legge è
            uguale per tutti?
            quelli che credono che le tasse servono per
            pagare i servizi sociali?

            quelli che credono che lo stato serve a fare
            il bene dei cittadini?Praticamente il ritratto perfetto dell'Americano medio. Infatti la loro economia è in crescita, quella del mondo è in netta crescita e l'unica area depressa (a parte le irrecuperabili) attualmente è l'Europa, in cui regna il pessimismo... un caso?
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto come previsto...
            - Scritto da: Ekleptical

            è uno di quegli schifosi
            esemplari di

            ottimismo cieco e fede spudorata nel

            sistema.

            hai presente quelli che credono che chi
            ha

            successo se l'è meritato?

            quelli che credono che la legge è

            uguale per tutti?

            quelli che credono che le tasse servono
            per

            pagare i servizi sociali?



            quelli che credono che lo stato serve a
            fare

            il bene dei cittadini?

            Praticamente il ritratto perfetto
            dell'Americano medio. Infatti la loro
            economia è in crescita, quella del
            mondo è in netta crescita e l'unica
            area depressa (a parte le irrecuperabili)
            attualmente è l'Europa, in cui regna
            il pessimismo... un caso?Perchè l'Europa è ammalata di Comunismo :'(
          • avvelenato scrive:
            Re: Tutto come previsto...
            - Scritto da: Ekleptical

            è uno di quegli schifosi
            esemplari di

            ottimismo cieco e fede spudorata nel

            sistema.

            hai presente quelli che credono che chi
            ha

            successo se l'è meritato?

            quelli che credono che la legge è

            uguale per tutti?

            quelli che credono che le tasse servono
            per

            pagare i servizi sociali?



            quelli che credono che lo stato serve a
            fare

            il bene dei cittadini?

            Praticamente il ritratto perfetto
            dell'Americano medio. Infatti la loro
            economia è in crescita, quella del
            mondo è in netta crescita e l'unica
            area depressa (a parte le irrecuperabili)
            attualmente è l'Europa, in cui regna
            il pessimismo... un caso?http://www.google.com/search?hl=it&ie=UTF-8&q=sotto+la+soglia+di+povert%C3%A0+usa&btnG=Cerca
          • Ekleptical scrive:
            Re: Tutto come previsto...

            www.google.com/search?hl=it&ie=UTF-8&q=sotto+Ah beh, un altro paio d'anni così e sotto la soglia di povertà in Europa ci finiscono tutti. Le imprese stanno bruciando il fondocassa per reggere il periodo, ormai siamo agli sgoccioli.Tempo un paio d'anni e chiudono aziende a raffica. Sarai fortunato ad avere un reddito! E lo zero è sicuramente al di sotto di qualsiasi soglia di povertà! :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto come previsto...
            - Scritto da: Ekleptical
            Praticamente il ritratto perfetto
            dell'Americano medio. Infatti la loro
            economia è in crescita, quella del
            mondo è in netta crescita e l'unica
            area depressa (a parte le irrecuperabili)
            attualmente è l'Europa, in cui regna
            il pessimismo... un caso?Infatti abbiamo molto da imparare da loro. L'unica cosa, tra le varie torture inflitte ai prigionieri, non mi piaceva quella con gli elettrodi. Troppo cruenta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto come previsto...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Ekleptical


            Praticamente il ritratto perfetto

            dell'Americano medio. Infatti la loro

            economia è in crescita, quella
            del

            mondo è in netta crescita e
            l'unica

            area depressa (a parte le
            irrecuperabili)

            attualmente è l'Europa, in cui
            regna

            il pessimismo... un caso?

            Infatti abbiamo molto da imparare da loro.
            L'unica cosa, tra le varie torture inflitte
            ai prigionieri, non mi piaceva quella con
            gli elettrodi. Troppo cruenta.Le torture sono una montatura politica della sinistra per tentare di vincere le elezioni, lo capirebbe anche un poppante. E non sono sarcastico.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto come previsto...
            - Scritto da: Ekleptical

            è uno di quegli schifosi
            esemplari di

            ottimismo cieco e fede spudorata nel

            sistema.

            hai presente quelli che credono che chi
            ha

            successo se l'è meritato?

            quelli che credono che la legge è

            uguale per tutti?

            quelli che credono che le tasse servono
            per

            pagare i servizi sociali?



            quelli che credono che lo stato serve a
            fare

            il bene dei cittadini?

            Praticamente il ritratto perfetto
            dell'Americano medio. Infatti la loro
            economia è in crescita, quella del
            mondo è in netta crescita e l'unica
            area depressa (a parte le irrecuperabili)
            attualmente è l'Europa, in cui regna
            il pessimismo... un caso?Ma che dici ? Ma non sai di cosa stai parlando ! Tu parli a vanvera !
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto come previsto...
            Veramente a me è sembrato sempre solo un troll, divertente certo ;) D'altronde, cosa sarebbe il forum di PI senza certe idiozie? (tipo "tempo 2 mesi e il p2p è finito, sentita l'anno scorso... ;) ;) ;) )Hakkar
          • Ekleptical scrive:
            Re: Tutto come previsto...

            Veramente a me è sembrato sempre solo
            un troll, divertente certo ;) D'altronde,
            cosa sarebbe il forum di PI senza certe
            idiozie? (tipo "tempo 2 mesi e il p2p
            è finito, sentita l'anno scorso... ;)Hai letto male. Erano anni, non mesi!
        • avvelenato scrive:
          Re: Tutto come previsto...
          - Scritto da: TPK

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Ekleptical


          Non so se si fa in tempo a
          rispettare

          la mia


          previsione di fine del p2p entro

          quest'anno,


          fatta 2 anni fa, ma gli eventi
          procedono


          lungo le tappe previste.



          Anche le mie, di previsioni, proseguono
          come

          prestabilito: oggi è stato
          preparato

          il testo definitivo di modifica della
          legge

          Urbani con gli emendamenti che
          cancellano le

          sanzioni penali, il bollino e le tasse

          aggiuntive sui supporti.



          buonasera.



          Gianluca Cardinale

          Si, ma tu non ne trai alcun vantaggio.
          Ekleptical invece sulla fine del p2p ha
          scommesso una pizza con gli amici .
          Non vorrai mica farlo finire sul lastrico?poi sarà costretto a cercarsi i nav katze su soulseek perché non avrà soldi per comprarsi i loro dischi lol :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutto come previsto...
          - Scritto da: TPK
          Si, ma tu non ne trai alcun vantaggio.
          Ekleptical invece sulla fine del p2p ha
          scommesso una pizza con gli amici.
          Non vorrai mica farlo finire sul lastrico?Forse non ne trarrò alcun vantaggio ma forse ne trarrò... PROFITTO... (rumore delle sirene della polizia, /me viene arrestato).(ci siamo fatti un sacco di risate giorni fa con alcuni amici su tutte le volte che le volanti dovrebbero correre ad arrestare qualcuno con tutte le pratiche ormai comuni che la FIMI vorrebbe sanzionare penalmente...)Gianluca Cardinale
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto come previsto...
      si come nose gli usa (popolo si incazza, mai successo) ma porebbe succedere (ricordiamoci la frase che ha detto WC e riportata da PIse 2 persone fumano gli si fa una multase 30 fumano gli si chiede di fumare al trovese 300 fumano si caccia il cartelloche succede se gli americani se ne fottono e scaricano ?il p2p non muore, diventera solo cifrato a livelli militari se non oltre (e con licenza d'uso pese) ma nessuno puo IMPEDIRE che il sistema sia usato per organizzare del terrorismo , acqustare materiale, e farci un atomica e portarla in un qualunque parlamentoil governo (dato che tanto e' uno) e che ragione come un unico stato aspetto l'entrata della RUSSIA IN UE tra l'altroavra qualche problema di troppo se rompe i le P___E a troppa gente, hanno rotto. hanno fatto il loro tempo (50 anni sono troppi) adesso sta alla gente (che e' quella che comandaricordiamocelo che siamo NOI a comandare e non il GOVERNO, il governo DEVE fare la volonta del popolo e se il popolo decide che i diritti d'autore e i brevetti sono da eliminare il GOVERNO DEVE rispetttare la scelatase il governo non rispetta la scelata della gente e' una dittaturasigori del governo e' ora di finirla !!!, i nostri nonni, i loro amici , sono morti per la costituzione, hanno fatto le guerre e le rivoluzioni, per dareci un fururo questi invece vogliono solo abbuffarsi nella grande merda.una protesta chiara mandiamoli tutti a casa (come propose clinton) e dopo 120 gg sui sarebbero tenute nuove elezionichi paga comanda, paghiamo noi e quindi comandiamo noila proposta e' sempliceREFERENDUM ABROGATIVO della legge sui diritti d'autore(in toto)ELEZIONI DEMOCRATICHE , non questo schifo dove solo chi ha $ puo fare campagna elettorale, e chi ha $ e finanziato da chi non fa l'interesse della gente (perche' della nazione frega un cazzo) il problema e' serio, e le soluzioni non sono molto "rossee"spero che venga una rivoluzione pacifica, e che chi e' al governo capisca che un grande potere da una grande responsabilita, verso gli elettori, non verso chi ha finnanziato la campagna elettorale.se uno qlunque di voi decide di candidarsi ha 0 possibilita di vincere le elezioni a meno che non sia finanziato da qualcuno e questo qualcuno vuole un tornaconto, oppure avetre dei $ e quindi un interesse in qualche settore che vereppe privilegiato a favore di altri (per interesse personale)in definitiva ho descritto le prove che si vive in una falsa democrazia dove chi ha soldi comanda, ma NON PAGAper quale motivo pagare tasse, sbattersi per non avere nullalavorare ecc... per vedere i soliti 4 mangiarsi la torta a nostre spese ???????????????????????caduto un mito - mi dispiace !! -buon p2p tutti (cifrato ?)
      • Ekleptical scrive:
        Re: Tutto come previsto...

        la proposta e' semplice
        REFERENDUM ABROGATIVO della legge sui
        diritti d'autoreIo non vedo l'ora che lo facciate 'sto referendum! Almeno lo perdete, vi rendete conto di quanto siete minoranza e non se ne parla più.Sempre a parlare, bla bla... Muovetevi, su, op op. Sono pronto ad andare a firmare in comune!
        • Gallone scrive:
          Re: Tutto come previsto...
          - Scritto da: Ekleptical
          Io non vedo l'ora che lo facciate 'sto
          referendum! Almeno lo perdete, vi rendete
          conto di quanto siete minoranza e non se ne
          parla più.
          Sempre a parlare, bla bla... Muovetevi, su,
          op op. Sono pronto ad andare a firmare in
          comune!Minoranza e minoranza e bla bla bla, sono 3 anni che ti sento parlare che il p2p morirà e intanto è ancora qua bello bello.Tu continua a parlare intanto che io mi guardo E MI GODO le statistiche del p2p nel mondo :)
          • Ekleptical scrive:
            Re: Tutto come previsto...


            op op. Sono pronto ad andare a firmare
            in

            comune!

            Minoranza e minoranza e bla bla bla, sono 3
            anni che ti sento parlare che il p2p
            morirà e intanto è ancora qua
            bello bello.Cos'è, paura di contarsi e di vedere realmente cosa ne pensa la gente? Più comodo fare i conigli dietro al monitor?
          • Gallone scrive:
            Re: Tutto come previsto...
            - Scritto da: Ekleptical
            Cos'è, paura di contarsi e di vedere
            realmente cosa ne pensa la gente? Più
            comodo fare i conigli dietro al monitor?Conigli dietro al monitor? lo dici tu, io non mi nascondo di certo.Lo so benissimo che i p2ppari sono una minoranza e quindi?Cioè non capisco cosa voglia dimostrare con questo...Che siccome sono una minoranza allora non contano nulla?Va bene, tutti i tuoi discorsi filano, peccato che la vedi sempre e solo dall'aspetto capitalistico/aziendale e non da quello popolare/morale.E intanto che stiamo qua a scrivere il p2p aumenta, o comunque continua ad esistere.Vedremo... ma non dire io lo avevo previsto e di qua e di la, perchè guarda caso quando esce una notizia che frantuma le tue previsioni tu non ti fai vedere sui forum eheh chi è il coniglio?Domanda spontanea: ma perchè ce l'hai così su a livello personale (e non dire di no che si legge a chiare lettere dai tuoi post) col p2p? ma che ti ha fatto? :D
          • avvelenato scrive:
            Re: Tutto come previsto...
            - Scritto da: Gallone
            - Scritto da: Ekleptical

            Cos'è, paura di contarsi e di
            vedere

            realmente cosa ne pensa la gente?
            Più

            comodo fare i conigli dietro al monitor?

            Conigli dietro al monitor? lo dici tu, io
            non mi nascondo di certo.
            Lo so benissimo che i p2ppari sono una
            minoranza e quindi?
            Cioè non capisco cosa voglia
            dimostrare con questo...
            Che siccome sono una minoranza allora non
            contano nulla?

            Va bene, tutti i tuoi discorsi filano,
            peccato che la vedi sempre e solo
            dall'aspetto capitalistico/aziendale e non
            da quello popolare/morale.

            E intanto che stiamo qua a scrivere il p2p
            aumenta, o comunque continua ad esistere.

            Vedremo... ma non dire io lo avevo previsto
            e di qua e di la, perchè guarda caso
            quando esce una notizia che frantuma le tue
            previsioni tu non ti fai vedere sui forum
            eheh chi è il coniglio?

            Domanda spontanea: ma perchè ce l'hai
            così su a livello personale (e non
            dire di no che si legge a chiare lettere dai
            tuoi post) col p2p? ma che ti ha fatto? :Dlui vuole che gli artisti vengano retribuiti, e quindi odia il p2p.quale sia la connessione tra le due cose è difficile da capirlo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto come previsto...
            - Scritto da: avvelenato
            - Scritto da: Gallone

            - Scritto da: Ekleptical


            Cos'è, paura di contarsi e
            di

            vedere


            realmente cosa ne pensa la gente?

            Più


            comodo fare i conigli dietro al
            monitor?



            Conigli dietro al monitor? lo dici tu,
            io

            non mi nascondo di certo.

            Lo so benissimo che i p2ppari sono una

            minoranza e quindi?

            Cioè non capisco cosa voglia

            dimostrare con questo...

            Che siccome sono una minoranza allora
            non

            contano nulla?



            Va bene, tutti i tuoi discorsi filano,

            peccato che la vedi sempre e solo

            dall'aspetto capitalistico/aziendale e
            non

            da quello popolare/morale.



            E intanto che stiamo qua a scrivere il
            p2p

            aumenta, o comunque continua ad
            esistere.



            Vedremo... ma non dire io lo avevo
            previsto

            e di qua e di la, perchè guarda
            caso

            quando esce una notizia che frantuma le
            tue

            previsioni tu non ti fai vedere sui
            forum

            eheh chi è il coniglio?



            Domanda spontanea: ma perchè ce
            l'hai

            così su a livello personale (e
            non

            dire di no che si legge a chiare
            lettere dai

            tuoi post) col p2p? ma che ti ha fatto?
            :D

            lui vuole che gli artisti vengano
            retribuiti, e quindi odia il p2p.

            quale sia la connessione tra le due cose
            è difficile da capirlo.Quindi vuole che gli artisti possano continuare a frodare i cittadini due volte, prima lo Stato con i finanziamenti e le tasse evase, poi i cittadini stessi con prezzi osceni ed infine obbligare la gente all'acquisto con l'uso di forze di polizia. Per lui un paese come la Cina è ancora troppo libero e democratico .. forse il Nord Corea gli si addice di più
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto come previsto...
            - Scritto da: Ekleptical


            op op. Sono pronto ad andare a
            firmare

            in


            comune!



            Minoranza e minoranza e bla bla bla,
            sono 3

            anni che ti sento parlare che il p2p

            morirà e intanto è ancora
            qua

            bello bello.

            Cos'è, paura di contarsi e di vedere
            realmente cosa ne pensa la gente? Più
            comodo fare i conigli dietro al monitor?Dietro i monitor di uffici pubblici e privati, aziende , forze di polizia ci sono persone che si scaricano gli MP3 , come minimo.E' così ovunque ed è solo illegale, immorale, anticostituzionale iniziare a perseguire con la forza quei cittadini che non sono ammanicati per difendersi e scampare alla retata in grande stile atta a far prendere un mucchio di soldi in interviste e processi a magistrati, avvocati , GdF e via dicendo .. riducendo alla fame migliaia di famiglie.
    • mr_setter scrive:
      Re: Tutto come previsto...
      - Scritto da: Ekleptical
      Non so se si fa in tempo a rispettare la mia
      previsione di fine del p2p entro quest'anno,
      fatta 2 anni fa, ma gli eventi procedono
      lungo le tappe previste.
      Se entra in forze questa legge, direi che in
      USA il p2p cola a picco. E non
      scandalizzatevi. Una grandissima fetta della
      ricchezza americana si basa sulla
      proprietà intellettuale. Ipocrita che
      la gente protesti, quando poi, in buona
      parte proprio grazie a quello, gli USA sono
      la prima potenza mondiale. La gente che
      protesta incassa il suo stipendio e fa la
      bella vita occidentale. Per coerenza si
      autoriducono a livello cinese e si facciano
      scopiazzare tutti i brevetti delle loro
      aziende e allora spirataggino pure.
      Altrimenti comodo fregarsene degli altri e
      pretenedere il rispetto solo di quello che
      fa comodo.Immagino sia stuzzicante per te scrivere interventi di questo tenore e poi startene li' ad osservare le reazioni divertire-incazzate-stupite-confuse delle persone....Permettimi pero' solo un consiglio visto che tra l'altro sei (o almeno lo dichiari) un laureando in ingegneria: cerca di migliorare un po' la punteggiatura e gli errori di battitura che rendono il post formalmente piu' irritante del suo contenuto.....ciao, bocia!
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto come previsto...
      - Scritto da: Ekleptical
      Non so se si fa in tempo a rispettare la mia
      previsione di fine del p2p entro quest'anno,
      fatta 2 anni fa, ma gli eventi procedono
      lungo le tappe previste.

      Se entra in forze questa legge, direi che in
      USA il p2p cola a picco. E non
      scandalizzatevi. Una grandissima fetta della
      ricchezza americana si basa sulla
      proprietà intellettuale. Ipocrita che
      la gente protesti, quando poi, in buona
      parte proprio grazie a quello, gli USA sono
      la prima potenza mondiale. La gente che
      protesta incassa il suo stipendio e fa la
      bella vita occidentale. Per coerenza si
      autoriducono a livello cinese e si facciano
      scopiazzare tutti i brevetti delle loro
      aziende e allora spirataggino pure.
      Altrimenti comodo fregarsene degli altri e
      pretenedere il rispetto solo di quello che
      fa comodo.

      ==================================
      Modificato dall'autore il 27/05/2004 0.36.09Povero illuso, quello che non hai ancora capito, è che finalmente grazie alle nuove tecnologie posiamo combattere ad armi pari contro coloro che vogliono reprimerci.Il p2p non morirà mai , noi non moriremo mai.Il tempo darà la sua sentenza, e vedremo chi sarà il defunto; se il p2p oppure i prepotenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto come previsto...
      - Scritto da: Ekleptical
      Una grandissima fetta della
      ricchezza americana si basa sulla
      proprietà intellettuale.Vero. E' la strategia scelta per il dominio del mondo...
      Ipocrita che
      la gente protesti, quando poi, in buona
      parte proprio grazie a quello, gli USA sono
      la prima potenza mondiale.Parli degli americani, suppongo. No perche' agli Europei, p. es., cosa dovrebbe fregare?
      La gente che protesta incassa il suo
      stipendio e fa la bella vita occidentale.
      Per coerenza si autoriducono a livello
      cineseGuarda, fatti del bene: togli le cuffie per una mezz'oretta, fai un salto in libreria e pigliati "Una paga da fame". Vedrai che le fasce piu' basse della societa' americana non sono tanto lontane da quella medio-bassa cinese.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto come previsto...
      Ma lasciatelo perdere, è solo un povero coglionazzo, figlio di papà. Ovvio che a lui non gli freghi un fico secco del p2p,;tanto i cd e i dvd, lui se li compra originali con i soldi di papà.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto come previsto...
      Tu dimostri la tua ignoranza ogni volta.L'economia USA grazie ai falsi imprenditori che frodano le persone , come nei casi Enron (e diciamo il caso Microsoft che è stato salvato per vie immorali e palesemente "strane" come mai prima per alcuna altra azienda con tutte le schifezze che sono uscite fuori nel processo,eh?) o alla mega truffa della New Economy nell'era Clinton, è crollata e di molto e grazie a questa gentaglia perde soldi in continuazione e rischia sempre il peggio.E tutto ciò grazie a degli incapaci che sanno solo frodare le persone e richiedere protezione e sovvenzioni statali, altro che gruppi imprenditoriali e capitalisti! La maggioranza è marcita ed è in mano ad un branco di pezzenti pieni di soldi del marketing e di avvocati senza scrupoli ! La gente seria l'hanno licenziata quasi tutta o è andata in pensione !- Scritto da: Ekleptical
      Non so se si fa in tempo a rispettare la mia
      previsione di fine del p2p entro quest'anno,
      fatta 2 anni fa, ma gli eventi procedono
      lungo le tappe previste.

      Se entra in forze questa legge, direi che in
      USA il p2p cola a picco. E non
      scandalizzatevi. Una grandissima fetta della
      ricchezza americana si basa sulla
      proprietà intellettuale. Ipocrita che
      la gente protesti, quando poi, in buona
      parte proprio grazie a quello, gli USA sono
      la prima potenza mondiale. La gente che
      protesta incassa il suo stipendio e fa la
      bella vita occidentale. Per coerenza si
      autoriducono a livello cinese e si facciano
      scopiazzare tutti i brevetti delle loro
      aziende e allora spirataggino pure.
      Altrimenti comodo fregarsene degli altri e
      pretenedere il rispetto solo di quello che
      fa comodo.

      ==================================
      Modificato dall'autore il 27/05/2004 0.36.09
  • Anonimo scrive:
    Visto che
    Le major e le lobbies sono culo e camicia con i vari governi, l'unica soluzione per stroncarle è non comprare più nulla, bisogna cercare di smontarle poco x volta intaccandogli gli introiti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Visto che

      Le major e le lobbies sono culo e camicia
      con i vari governi, l'unica soluzione per
      stroncarle è non comprare più
      nulla, bisogna cercare di smontarle poco x
      volta intaccandogli gli introiti.Ok comincia pure tu a non comprare più nulla.Successone garantito con le donne!Scherzi a parte... ficcati in testa una cosa: questo tipo di ragionamento che tu proponi non funziona, perché alla gente comune importa pochissimo del destino del p2p e tantissimo dei loro beni di consumo (circensens...).Risultato: gli introiti NON crolleranno e il tuo tenore di vita invece sì.Rilassati e buon Blockbuster.
  • ParisDabar scrive:
    Coincidenze
    Si potrebbe chiamare conflitto di interessi..http://www.orrinhatchmusic.com/http://www.ldsmusicworld.com/artists/orrin_hatch.htmlSicuramente e' piu' chiaro chi stia dietro a questo simpatico musicista-statista repubblicano dello Utah.
  • Cavallo GolOso scrive:
    il filesharing è il male supremo
    http://modernhumorist.com/mh/0004/propaganda/mp3.jpg
  • Anonimo scrive:
    Gli USA alla prova...
    O Stati Uniti, grande terra di libertà e diritti civili, siete anche voi arrivati al momento del dunque. Sarà veramente interessante vedere se questo popolo, che si vanta di difendere indomitamente la propria libertà e di poter mobilitare, tramite le proprie numerose associazioni, enormi masse di cittadini, si farà mettere i piedi in testa come l'ultima disgraziata comunità del sudamerica. Persino in Italia ci siamo opposti al decreto Urbani, gli americani che navigano dalla mattina alla sera in milioni staranno zitti, zitti? Mi chiedo se la RIAA voglia veramente la guerra civile. In ogni caso ci sarà da divertirsi: se passerà questa legge gli americani saranno costretti a mettere su un sistema di P2P criptato da paura e allora lo potremo sfruttare anche noi.Alberto
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli USA alla prova...
      - Scritto da: Anonimo
      O Stati Uniti, grande terra di
      libertà e diritti civili, siete anche
      voi arrivati al momento del dunque.

      Sarà veramente interessante vedere se
      questo popolo, che si vanta di difendere
      indomitamente la propria libertà e di
      poter mobilitare, tramite le proprie
      numerose associazioni, enormi masse di
      cittadini, si farà mettere i piedi in
      testa come l'ultima disgraziata
      comunità del sudamerica. Persino in
      Italia ci siamo opposti al decreto Urbani,
      gli americani che navigano dalla mattina
      alla sera in milioni staranno zitti, zitti?

      Mi chiedo se la RIAA voglia veramente la
      guerra civile. In ogni caso ci sarà
      da divertirsi: se passerà questa
      legge gli americani saranno costretti a
      mettere su un sistema di P2P criptato da
      paura e allora lo potremo sfruttare anche
      noi.

      AlbertoSei un illuso! Sono finiti da un pezzo i tempi delle guerre civili per le nazioni cosidette "civili e benestanti". Alle popolazioni di questi Stati, quando dai da mangiare, i soldi per la benzina e il telefonino, non li smuovi dalla loro apatia neanche con la bomba atomica.
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli USA alla prova...
        - Scritto da: Anonimo
        Sei un illuso! Sono finiti da un pezzo i
        tempi delle guerre civili per le nazioni
        cosidette "civili e benestanti". Alle
        popolazioni di questi Stati, quando dai da
        mangiare, i soldi per la benzina e il
        telefonino, non li smuovi dalla loro apatia
        neanche con la bomba atomica.quando in molti cominceranno ad avere fame la guerra civile scoppierà potente e sanguinosa i poveri sono sempre più poveri e ricchi più ricchi, alla lunga questo porta a guerre civili e no
        • BigSam scrive:
          Re: Gli USA alla prova...

          i poveri sono sempre più poveri e
          ricchi più ricchiStoricamente falso.I ricchi sono sempre più ricchi e i poveri un po' meno poveri.Si potrebbe discutere sul delta% tra i due incrementi di potere d'acquisto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli USA alla prova...
            - Scritto da: BigSam

            i poveri sono sempre più poveri e

            ricchi più ricchi


            Storicamente falso.

            I ricchi sono sempre più ricchi e i
            poveri un po' meno poveri.Difficile da sostenere. Se confrontiamo il primo decile (il 10% della popolazione più ricca) con l'ultimo decile (il 10% della popolazione mondiale più povero) non solo si vede chiaramente l'aumento della distanza, ma si vede anche la diminuzione del tenore di vita reale di quest'ultimi.Solo usando le statistiche del pollo (la media generale) si può sostenere quello che dici tu.Che poi questo impoverimento sia concentrato in Africa e causato dalle guerre e dall'incremento demografico (e non, come molti sostengono, dal capitalismo o dallo "sfruttamento occidentale", pur presente in qualche caso) non inficia la realtà.Inoltre l'incremento sarebbe maggiore se alcuni degli strumenti creati per aumentare la sola vera causa dell'aumento di ricchezza (l'accumulo di conoscenza che porta a maggiore efficienza) non fossero usati per manipolare l'allocazione delle risorse in modo non ottimo (es: brevetti usati in modo da ridurre la concorrenza (barriera all'ingresso) senza portare a nuove invenzioni, copyright usato in modo da ridurre la creazione di nuove opere per aumentare la redditività di quelle esistenti, diminuzione del numero complessivo dei lavoratori (quindi della ricchezza prodotta) nei paesi più avanzati per far fare lo stesso lavoro a persone (o schiavi?) meno pagate [impedendone lo sviluppo, perchè se facessero con tecnologia avanzata -cioè più efficiente- i prodotti che servono A LORO e non all'esportazione il loro incremento di tenore di vita sarebbe incredibile] e così via).

            Si potrebbe discutere sul delta% tra i due
            incrementi di potere d'acquisto.C'è poco da discutere. Sappiamo benissimo che per l'ultimo decile non è un incremento.Poi gli incrementi si concentrano sul primo decile, mentre già il secondo (se non ricordo male) è al palo (la classe media regredisce nei paesi avanzati).Mentre c'è un limitatissimo incremento nei paesi in via di sviluppo, quindi nei decili medio-bassi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli USA alla prova...
            Non dare perle ai porci... lasciali stare...- Scritto da: BigSam

            i poveri sono sempre più poveri e

            ricchi più ricchi


            Storicamente falso.

            I ricchi sono sempre più ricchi e i
            poveri un po' meno poveri.

            Si potrebbe discutere sul delta% tra i due
            incrementi di potere d'acquisto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli USA alla prova...
      Il decreto urbani da noi e' passato nella piu' totale indifferenza dei media.Non un dibattito, non un forum pubblico.E nella mobilitazione degli americani non conto proprio, visto che oggi sono anestetizzati dai media al pari degli italiani.
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli USA alla prova...
        - Scritto da: Anonimo
        Il decreto urbani da noi e' passato nella
        piu' totale indifferenza dei media.Dei media, ma non degli utenti, il che, vista l'appunto indifferenza dei media, è un risultato ancora piu' eclatante.Alberto
  • Anonimo scrive:
    Dejavu
    Mi sembra di aver già visto in un altro stato una repressione simile...chissa quale?Berlusconi e Bush vanno proprio a braccetto! Entrambi cercano di limitare le libertà individuali e cercano di prendere il controllo di un media che è molto difficile controllare! Negare la libertà proprio da due "grandi esempi di democrazia" impeganti in una "guerra per la pace"...beh a voi le conclusioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dejavu
      - Scritto da: Anonimo
      Mi sembra di aver già visto in un
      altro stato una repressione simile...chissa
      quale?
      Berlusconi e Bush vanno proprio a braccetto!
      Entrambi cercano di limitare le
      libertà individuali e cercano di
      prendere il controllo di un media che
      è molto difficile controllare! Speriamo vadano a braccetto fuori dalle palle.
  • gatsu99 scrive:
    e te pareva!
    visto che la RIIA da sola non ce la fà usa il governo USAadeguatamente Unto da fior di dollaroni di mazzetteGià immagino le norme di questa legge che di certo infilggeràmulte dai 1000 ai 10.000 dollari per ogni file scaricatoed il tragico di tutta questa pagliacciata è che ben prestotale legge finirà in Europa esattamente come il precedenteDecreto Urbani ......Mi verrebbero in mente una decina di porconi assortiti di varianatura ma .... diteli voi per me ...E meno male che L'America dovrebbe essere un paese democratico ..... MOLTO democratico ... quello che le Majorvogliono si fà ....... pure in Europa pare .....
    • Anonimo scrive:
      Re: e te pareva!
      - Scritto da: gatsu99
      visto che la RIIA da sola non ce la
      fà usa il governo USA
      adeguatamente Unto da fior di dollaroni di
      mazzetteLeggiti "L'economia della truffa" di Galbraith. Spiega molto bene che negli USA gran parte del cosiddetto settore pubblico e' nelle mani delle corporation...
  • Anonimo scrive:
    gli abbiamo dato il la, bravi davvero.
    li abbiamo preceduti e il vigile se ne banferà alla grande.
    • Anonimo scrive:
      Re: gli abbiamo dato il la, bravi davvero.
      vediamo dopo le europee se se ne banferà, io credo di no. Stavolta mi sà che Verdi e Rifondazione comunista sbancheranno alla Roulette. Vai Berto sei tutti noi.
      • Anonimo scrive:
        Re: gli abbiamo dato il la, bravi davvero.
        - Scritto da: Anonimo
        vediamo dopo le europee se se ne
        banferà, io credo di no. Stavolta mi
        sà che Verdi e Rifondazione comunista
        sbancheranno alla Roulette. Vai Berto sei
        tutti noi.Non dire cavolate !Votare Bertinotti o comunisti in genere non paga.. si farebbe solo il gioco di Berlusconi ! Sarebbero solo voti persi!La massa delle persone voterà Uniti nell'Ulivo, per cui è meglio dare a loro il proprio voto in modo tale da renderli + forti.... i comunisti hanno fatto il loro tempo !E i verdi cmq si alleeranno con Prodi!
  • Anonimo scrive:
    Dejavu
    Mi sembra di aver già visto in un altro stato una repressione simile...chissa quale?Berlusconi e Bush vanno proprio a braccetto! Entrambi cercano di limitare le libertà individuali e cercano di prendere il controllo di un media che è molto difficile controllare! Negare la libertà proprio da due "grandi esempi di democrazia" impeganti in una "guerra per pace"...beh a voi le conclusioni.
  • Anonimo scrive:
    usa e italia...
    uniti dagli stessi problemi sul p2p e governati da due ignoranti.....
  • Anonimo scrive:
    Perfetto :(((
    Adesso l' Europa e l' Italia avranno un altro pessimo esempio da imitare, così com'è successo per il DMCA...
Chiudi i commenti