Bull sfida IBM sui supercomputer verdi

La società francese ha introdotto un nuovo modello capace di tagliare i consumi e fornire performance di calcolo nell'ordine dei peataFLOPS: tutto grazie all'acqua. E alle GPU

Roma – IBM è stata tra le prime, con la sua linea di sistemi Blue Gene, a focalizzarsi su design e tecnologie capaci di tagliare i consumi dei supercomputer. A sfidarla su questo terreno è ora la francese Bull , che ieri ha svelato un supercomputer di nuova generazione, chiamato bullx , che promette di ridurre significativamente i consumi grazie all’utilizzo di blade server e di un sistema di refrigerazione ad acqua.

Fabio Gallo, vice president and general manager of Bull Extreme Computing Solutions, afferma che bullx è stato pensato per soddisfare le esigenze di calcolo più impegnative ma, nello stesso tempo, per tagliare i costi energetici delle grosse organizzazioni e far risparmiare loro anche parecchio spazio.

Un sistema bullx può essere costituito da centinaia di blade server e raggiungere performance di calcolo comprese tra pochi teraFLOPS e alcuni petaFLOPS. Per ottenere un supercomputer da 1 PFLOPS sono attualmente necessari 100 server rack, ciascuno contenente 18 blade equipaggiati con due processori Intel Xeon 5500. I vari blade possono integrare storage locale, sia basato su dischi magnetici che su dischi a stato solido, oppure interfacciarsi ad un NAS.

Bullx supporta un’architettura ibrida, composta sia da CPU x86 che da GPU. Accanto ai blade tradizionali basati su Xeon, infatti, possono essere utilizzati speciali sistemi che Bull chiama accelerator blade , i quali si avvalgono di processori grafici per eseguire specifici calcoli che utilizzano numeri in virgola mobile. Questi accelerator blade sono tuttavia opzionali: il loro uso, infatti, comporta spesso la conversione e l’ottimizzazione delle applicazioni utilizzate dalle aziende, come quelle per il calcolo scientifico o finanziario.

Un’altra importante caratteristica del supercomputer di bullx è l’utilizzo di un sistema di raffreddamento ad acqua, che Bull definisce fino al 75 per cento più efficiente di uno ad aria. Il sistema integra poi speciali sistemi che proteggono i server dalle interruzioni di elettricità e dagli sbalzi elettrici: ciò dispensa le aziende dall’utilizzare gruppi di continuità separati.

Il costo di un supercomputer bullx va da poche decine di migliaia di euro fino a diverse decine di milioni, a seconda della configurazione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Stefan Roy scrive:
    Un'aiuto vostro !
    Egregi amministratori,e,programmatori.Leggendo queste pagine di punto informatico,mi, viene in mente che Linux é cento volte difficilissimo invece che facile. Vi spiego perchè( NON SIAMO TUTTI PROGRAMMATORI ED ESPERTI INFORMATICI) siamo appassionati semplicemente.Io ho installato Ubuntu 9.10, prima avevo la versione 9.04- Il mio problema è che da un anno non riesco ad installare una chiavetta AliceMobile, Onda MT503HS.é impossibile per me.sui forum e sulle chat a riguardo linux ogni persona dice la sua,sembrano anche esperti a sentirli parlare,della chiavetta in questione,ma alla fine niente di buono e concreto. ed io accumulo soltanto confusione,così il problema rimane.Vi scrivo , gentilmente ed umilmente se per caso potete aiutarmi voi ?pls.Anche il sito della ondaItali,consumatori, mi ha mandato una Mail ma senza risolvere il problema,dicendomi che stanno provvedendo( e che ci vuole una vita?) Detto questo io sono,ripeto un'appassionato ma non so fare quasi niente con linux,perchè uso xp.che oggi attualmente è sempre il più bel sistema mai inventato.(vorrei passare ad Ubuntu ma non i è possibile perchè non si collega il ModemMobile.Mi aiutate?Di cuore vi reingrazio !( se volete la mia posta è ( faxnovo@gmail.com )Stefan!
    • sovietbear scrive:
      Re: Un'aiuto vostro !
      ma sei andato sul forum di ubuntu c'è gente che da quasi 6 mesi è riuscito ad usarla sta chiavetta leggi quihttp://forum.ubuntu-it.org/index.php?topic=300225.msg2253644http://elihh.wordpress.com/2008/11/23/ubuntu-810-ci-porta-facilmente-in-internet-con-modem-3g-e-cellulari/
  • miguelino scrive:
    One Hundred Paper Cuts
    anche se ormai manca pochissimo alla release ufficiale,volevo sapere se dalla vecchia 9.04 o magari dalla nuova karmik si possono(e come fare)segnalare alcuni piccolissimi miglioramenti che vorrei proporre da utente medio-smanettone quale sono.
  • Graziano scrive:
    Perche' Ubuntu non e' una buona distro
    Ubuntu non e' una buona distribuzione di GNU/Linux perche' include sw proprietario e ne suggerisce/promuove l'installazione.Il sistema operativo GNU e' nato nel 1983 da un'idea di Richard Stallman: www.stallman.orgIl progetto era ed e' quello di costruire un sistema operativo completamente libero.Col tempo le piu' famose distribuzioni hanno iniziato a inserire codice proprietario dimenticando cosi' il motivo per cui il progetto era nato.Ci sono pero' alcune distribuzioni che sono 100% libere come gNewSense: www.gnewsense.orgUsare queste distribuzioni significa mandare un messaggio forte ai produttori e alle altre distribuzioni: vogliamo software 100% libero nei nostri computer!Continuare a usare e promuovere distro non 100% libere significa dire: ok mi sta bene cosi', non mi interessa. In questo modo nessuna azienda rilascera' mai il codice. Se non interessa agli utenti a chi allora?gNewSense c'e' ed e' completamente libera, altre piu' famose distribuzioni no: www.gnu.org/distrosAiutaci a liberarle.
  • Osvy scrive:
    1000!!!
    Scusate l'inutilità di questo post,ma è il commento nr. 1000! a questa notizia! :-)Ci siamo dati da fare! buon riposo adesso
  • Bastard Inside scrive:
    Aita! Kubuntu contagiato!!!
    Visto che erano passati due mesi "di sicurezza", e visto che il "plug & pray" USB della 8.04 non mi riconosceva bene tutti i dispositivi collegati a un hub (il mio portatile purtroppo ha solo due prese USB, il desktop, sempre con l'8.04, riconosce tutto senza problemi), ieri mi sono deciso a dar retta all'ammiccante :-P proposta di upgrade che adept mi faceva ogni volta che scaricavo aggiornamenti.Colpa mia che ho lasciato il vecchio xorg.conf, non mi partiva X, ma questa l'ho risolta subito, provato il plug&pray USB, tutto OK, molto meglio di prima, invece, nonostante dopo un po' di prove mi vedesse il wireless, non si collegava in rete.E qui è avvenuto il contagio della windowsite perniciosa :-P !Assonnato, mi decido ad andare a dormire, stamattina, senza che nella notte abbia modificato alcunché rispetto a ieri sera (*) riavvio, et voilà, tutto a posto, s'è collegato. :| :D (*) sempre che nella notte non siano venuti gli gnomi delle mutande a smanettare col PC, dovrò controllare che non sia sparita della biancheria :D
    • vistabuntu.wordpress.com scrive:
      Re: Aita! Kubuntu contagiato!!!
      - Scritto da: Bastard Inside
      Visto che erano passati due mesi "di sicurezza",
      e visto che il "plug & pray" USB della 8.04 non
      mi riconosceva bene tutti i dispositivi collegati
      a un hub (il mio portatile purtroppo ha solo due
      prese USB, il desktop, sempre con l'8.04,
      riconosce tutto senza problemi), ieri mi sono
      deciso a dar retta all'ammiccante :-P proposta di
      upgrade che adept mi faceva ogni volta che
      scaricavo
      aggiornamenti.
      Colpa mia che ho lasciato il vecchio xorg.conf,
      non mi partiva X, ma questa l'ho risolta subito,
      provato il plug&pray USB, tutto OK, molto meglio
      di prima, invece, nonostante dopo un po' di prove
      mi vedesse il wireless, non si collegava in
      rete.
      E qui è avvenuto il contagio della windowsite
      perniciosa :-P
      !
      Assonnato, mi decido ad andare a dormire,
      stamattina, senza che nella notte abbia
      modificato alcunché rispetto a ieri sera (*)
      riavvio, et voilà, tutto a posto, s'è collegato.
      :| :D


      (*) sempre che nella notte non siano venuti gli
      gnomi delle mutande a smanettare col PC, dovrò
      controllare che non sia sparita della biancheria
      :Do forse dovevi semplicemente riavviare (non dirlo ai troll che convinti che su linux non si riavvii mai, c'e' gente che fa la gara a chi lo tiene piu' aperto).
      • Bastard Inside scrive:
        Re: Aita! Kubuntu contagiato!!!
        - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com
        - Scritto da: Bastard Inside

        Visto che erano passati due mesi "di sicurezza",

        e visto che il "plug & pray" USB della 8.04 non

        mi riconosceva bene tutti i dispositivi
        collegati

        a un hub (il mio portatile purtroppo ha solo due

        prese USB, il desktop, sempre con l'8.04,

        riconosce tutto senza problemi), ieri mi sono

        deciso a dar retta all'ammiccante :-P proposta
        di

        upgrade che adept mi faceva ogni volta che

        scaricavo

        aggiornamenti.

        Colpa mia che ho lasciato il vecchio xorg.conf,

        non mi partiva X, ma questa l'ho risolta subito,

        provato il plug&pray USB, tutto OK, molto meglio

        di prima, invece, nonostante dopo un po' di
        prove

        mi vedesse il wireless, non si collegava in

        rete.

        E qui è avvenuto il contagio della windowsite

        perniciosa :-P

        !

        Assonnato, mi decido ad andare a dormire,

        stamattina, senza che nella notte abbia

        modificato alcunché rispetto a ieri sera (*)

        riavvio, et voilà, tutto a posto, s'è
        collegato.


        :| :D





        (*) sempre che nella notte non siano venuti gli

        gnomi delle mutande a smanettare col PC, dovrò

        controllare che non sia sparita della
        biancheria


        :D
        o forse dovevi semplicemente riavviare (non dirlo
        ai troll che convinti che su linux non si riavvii
        mai, c'e' gente che fa la gara a chi lo tiene
        piu'
        aperto).E' quello che ho fatto, ma di solito su Linux riavvii per poche cose, tipo dopo l'upgrade della distro, per caricare un nuovo kernel installato, etc, in questo caso il riavvio canonico dell'upgrade l'avevo già fatto, ce n'è voluto un altro per far "digerire" il collegamento al network manager, e questo di solito non avviene, anzi, non avviene neppure su Windows! :-PComunque, considerazioni sparse:Il menu dei dispositivi rimovibili è molto praticoIl nuovo Menu K, per nienteIl plug&pray USB funziona meglio di prima sul mio notebook che con la 8.04 aveva qualche problema a riconoscere l'avvenuto collegamento di alcuni dispositiviIl nuovo network manager è molto "eye-candy", ma non aggiunge nulla al vecchioDolphin è finalmente utilizzabile, prima era troppo bacato, ma devo ancora decidere se tenerlo come file manager di default o tornare a KonquerorVisto che il principale problema che volevo risolvere, il p'n'p USB, è risolto, non mi lamento.
        • Bastard Inside scrive:
          Re: Aita! Kubuntu contagiato!!!
          Altra cosa che ho notato: boot e shutdown non sembrano più lenti di prima, anzi, forse sono un pelo più rapidi, il boot sui livelli di Win XP, che era alcuni secondi più rapido di Kubuntu 8.04, lo shutdown leggermente più rapido di 8.04, che in questo era già leggermente più rapido di XP.Comunque, rispetto alle versioni "4" precedenti che ho provato e abbandonato di corsa per tornare alle 3.5.x, KDE 4.2.2 è decisamente migliorato, alleggerito, sverminato, non troppo pesante (per quanto KDE può essere leggero, eh, non è una piuma), sufficientemente veloce su un Turion TL-60 con grafica integrata AMD M690G, lo sto usando senza troppi problemi e non penso di tornare indietro.L'aspetto puramente estetico non mi sembra né meglio né peggio dei precedenti, forse un po' più ergonomiche certe cose, per esempio la barra nella sua dimensione di default ruba meno spazio di prima al desktop pur restando ben utilizzabile, si vede che le icone di uso più comune sono state migliorate per restare ben identificabili e utilizzabili anche quando rimpicciolite.Il tema di default non è un capolavoro, ma neppure male e almeno è abbastanza riposante, su questo Kubuntu non mi ha deluso mai.
      • pabloski scrive:
        Re: Aita! Kubuntu contagiato!!!
        si può pure sostituire il kernel al volo senza reboot, ovviamente col reboot fai primaaltrimenti devi avviare il nuovo kernel, i nuovi moduli, riavviare i demoni, riavviare la sessione correntechiaramente fai prima a riavviare la macchina, sempre che non sia un reverse proxy che necessita di essere attivo 24/24
  • Giovanni XP scrive:
    Re: Hanno già implementato le schermate blu?
    - Scritto da: krane
    - Scritto da: Giovanni XP

    - Scritto da: advange


    ...


    Ti arrendi presto, vero? Forza su, che
    qualcosa


    lo troviamo. Nei bancomat? Ah, no scusa, ce ne


    era qualcuno, ma poi li hanno crackati. No,


    allora forse nei server delle banche? Ah, no


    scusa, no, ma forse ci sono: centri di calcolo


    di Nasa, CERN, CNR! Ah, no. che dico, nemmeno
    lì.


    Vabbè, allora mi arrendo ach'io


    :(


    A casa mia e a casa di circa un miliardo di

    persone.

    Ti basta sfigato?

    A casa tua hai anche un router adsl con dentro
    linux lo sai
    ?Non penso proprio. Il mio SO, essendo evidentemente superiore, supporta magnificamente modem USB da 5 euro e non mi devo comprare un router che ne costa minimo 80 (per avere una roba decente).Se devo collegare un altro pc peer-to-peer over wi-fi quando mi serve con una chiavetta da 5 euro. So che voi queste magiche cose non le potete fare perchè il supporto al wi-fi in linux è patetico ma su dai un giorno uscirete dal magico mondo delle schede perforate e proverete anche voi l'ebbrezza della tecnologia.
  • Nome e cognome scrive:
    Ubuntu 100 volte più inutile
    E' già una distro inutile e sta peggiorando versione dopo versione... e poi dai, tanti programmini e poi non ce n'è uno che funzioni decentemente.
    • lroby scrive:
      Re: Ubuntu 100 volte più inutile
      - Scritto da: Nome e cognome
      E' già una distro inutile e sta peggiorando
      versione dopo versione... e poi dai, tanti
      programmini e poi non ce n'è uno che funzioni
      decentemente.Non è vero, non è inutile, serve a togliere dalle p...e tanti utonti Windows che invece di farsi sistemare seriamente il pc con Windows da chi è davvero bravo preferiscono il "fai da te" ed "il piccolo hacker", oltre ad diversi presunti tecnici che sono passati a linux invece che continuare a fare danni sui pc degli altri che usano Windows.LROBY
      • pabloski scrive:
        Re: Ubuntu 100 volte più inutile
        non puoi giustificare le mancanze di ms e windows, sXXXXXXXndo tecnici e utentinon è forse windows il sistema superautomatico che fa tutto lui, pure il caffè?
        • lroby scrive:
          Re: Ubuntu 100 volte più inutile
          Scritto da: pabloski
          non puoi giustificare le mancanze di ms e
          windows, sXXXXXXXndo tecnici e
          utentiAh no? e chi lo dice?

          non è forse windows il sistema superautomatico
          che fa tutto lui, pure il
          caffè?ah, ma se stavi trollando avevi solo da dirlo...LROBY
          • -ToM- scrive:
            Re: Ubuntu 100 volte più inutile
            - Scritto da: lroby
            ah, ma se stavi trollando avevi solo da dirlo...
            LROBYEh però se gli rispondi così non si va da nessuna parte.Lui odia windows, tu rispondigli tranquillo e imbastite una conversazione normale :)
        • -ToM- scrive:
          Re: Ubuntu 100 volte più inutile
          - Scritto da: pabloski
          non è forse windows il sistema superautomatico
          che fa tutto lui, pure il caffè?mah, ti dico la mia... io apprezzo che come base mi soddisfi, per il resto uso tutta roba si terze parti che ho scelto dopo averla provata. Lo avrei fatto anche se windows avesse fornito i migliori programmi della terra inclusi nell'installazione. Sono fatto così, faccio lo stesso su linux snobbando quello che propone la distro... per questo uso entrambi ;)
          • lroby scrive:
            Re: Ubuntu 100 volte più inutile
            - Scritto da: -ToM-
            - Scritto da: pabloski

            non è forse windows il sistema superautomatico

            che fa tutto lui, pure il caffè?

            mah, ti dico la mia... io apprezzo che come base
            mi soddisfi, per il resto uso tutta roba si terze
            parti che ho scelto dopo averla provata. Lo avrei
            fatto anche se windows avesse fornito i migliori
            programmi della terra inclusi nell'installazione.
            Sono fatto così, faccio lo stesso su linux
            snobbando quello che propone la distro... per
            questo uso entrambi
            ;)io invece preferisco usare i programmi che mi diano la migliore user experience, che poi siano integrati nel s.o. o aggiunti successivamente poco mi importache poi obiettivamente dei sw presenti già di default dentro Xp o Vista credo di usare solamente internet explorer e wmp (ma SOLO per la musica), tutto il resto dei sw che uso è tutto di terze parti.LROBY
    • nanomalefico scrive:
      Re: Ubuntu 100 volte più inutile
      Noto che soffri del famoso problema tecnico che risiede tra tastiera e sedia.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Ubuntu 100 volte più inutile
      La tua trollata è utile, perchè contruibuisce ad aumentare la popolarità di questo articolo, mi raccomando continua così arriviamo a 900 commenti..... :p
    • vistabuntu.wordpress.com scrive:
      Re: Ubuntu 100 volte più inutile
      - Scritto da: Nome e cognome
      E' già una distro inutile e sta peggiorando
      versione dopo versione... e poi dai, tanti
      programmini e poi non ce n'è uno che funzioni
      decentemente.a dire il vero a me jaunty va come non mi e' mai andata nessuna distro sin'ora (forse la buona vecchia feisty).
    • KC scrive:
      Re: Ubuntu 100 volte più inutile
      - Scritto da: Nome e cognome
      E' già una distro inutile e sta peggiorando
      versione dopo versione... e poi dai, tanti
      programmini e poi non ce n'è uno che funzioni
      decentemente.pensa: io la uso al lavoro come client e ci faccio girare sopra anche Oracle 11g 8)eh si' e' proprio da buttare come distro :D
  • lroby scrive:
    canonical = futura MS
    ho come l'impressione che il sig. "Canonical" stia mattone per mattone tentando di costruirsi un impero basato tramite la diffusione sempre più massiccia di Ubuntu, e nel caso più drastico al fallimento delle altre compagnie "commerciali" tipo novell e redhat che hanno in linux una forte rendita sulla vendita di servizi ad esso applicati.Lui ci vede molto più lontano di quello che vuole far vedere e secondo me tutti i soldi che stà investendo in questi anni sono solo un prestito, che gli tornerà indietro con gli interessi (e saranno IMHO anche molto alti)se un giorno, la diffusione di Ubuntu diventasse elevatissima, potrebbero succedere le cose più strane, ad esempio lo stesso Ubuntu potrebbe diventare SOLO più a pagamento.. e se fosse l'ultima distro valida per la massa disponibile (ipotizziamo appunto a pagamento),quanti la vorrebbero ancora?l'apocalisse imho sarebbe in questo scenario con la MS completamente fallita, Canonical diverrebbe quello che oggi il s.o. MAC os X con i computer della Apple. (ovviamente con le dovute differenze sul fatto che con gli apple il ferro e il sw sono una cosa inscindibile)a me questo futuro spaventa.LROBY
    • Vistabuntu non loggato scrive:
      Re: canonical = futura MS
      - Scritto da: lroby
      ho come l'impressione che il sig. "Canonical"
      stia mattone per mattone tentando di costruirsi
      un impero basato tramite la diffusione sempre più
      massiccia di Ubuntu, e nel caso più drastico al
      fallimento delle altre compagnie "commerciali"
      tipo novell e redhat che hanno in linux una forte
      rendita sulla vendita di servizi ad esso
      applicati.
      Lui ci vede molto più lontano di quello che vuole
      far vedere e secondo me tutti i soldi che stà
      investendo in questi anni sono solo un prestito,
      che gli tornerà indietro con gli interessi (e
      saranno IMHO anche molto
      alti)
      se un giorno, la diffusione di Ubuntu diventasse
      elevatissima, potrebbero succedere le cose più
      strane, ad esempio lo stesso Ubuntu potrebbe
      diventare SOLO più a pagamento.. e se fosse
      l'ultima distro valida per la massa disponibile
      (ipotizziamo appunto a pagamento),quanti la
      vorrebbero
      ancora?
      l'apocalisse imho sarebbe in questo scenario con
      la MS completamente fallita, Canonical diverrebbe
      quello che oggi il s.o. MAC os X con i computer
      della Apple. (ovviamente con le dovute differenze
      sul fatto che con gli apple il ferro e il sw sono
      una cosa
      inscindibile)
      a me questo futuro spaventa.
      LROBYHai dimenticato di nominare Skynet che manda indietro nel tempo Terminato per uccidere Mark Shuttlework.
    • bohbis scrive:
      Re: canonical = futura MS
      E' per questo che si insiste tanto sull'importanza dell'open source. Se ubuntu dovesse tradire tutti coloro che hanno contribuito col proprio tempo e il proprio sapere, diventando a pagamento dovrebbe riscriversi da zero tutto quanto il sistema operativo, stando ben attenta a non utilizzare parti di codice di quello che usava prima, altrimenti sarebbe obbligata a rilasciare i codici sorgenti. E a quel punto chiunque abbia un computer con un compilatore avrebbe una distribuzione della stessa qualità di ubuntu da dare in giro a gratis...ah e in ogni caso non sarebbe comunque linux, ma un'altra cosa, visto che linux non è ubuntu e linux è opensource
    • advange scrive:
      Re: canonical = futura MS

      l'apocalisse imho sarebbe in questo scenario con
      la MS completamente fallita, Canonical diverrebbe
      quello che oggi il s.o. MAC os X con i computer
      della Apple. (ovviamente con le dovute differenze
      sul fatto che con gli apple il ferro e il sw sono
      una cosa inscindibile)
      a me questo futuro spaventa.
      LROBYCioè ti spaventa se in futuro avremo la situazione attuale con, al posto di Windows, un SO completamente open source, con decine di cloni gratuiti? Ti spaventi davvero per poco... :)
    • truzzo scrive:
      Re: canonical = futura MS
      - Scritto da: lroby
      ho come l'impressione che il sig. "Canonical"
      stia mattone per mattone tentando di costruirsi
      un impero basato tramite la diffusione sempre più
      massiccia di Ubuntu, e nel caso più drastico al
      fallimento delle altre compagnie "commerciali"
      tipo novell e redhat che hanno in linux una forte
      rendita sulla vendita di servizi ad esso
      applicati.
      Lui ci vede molto più lontano di quello che vuole
      far vedere e secondo me tutti i soldi che stà
      investendo in questi anni sono solo un prestito,
      che gli tornerà indietro con gli interessi (e
      saranno IMHO anche molto
      alti)
      se un giorno, la diffusione di Ubuntu diventasse
      elevatissima, potrebbero succedere le cose più
      strane, ad esempio lo stesso Ubuntu potrebbe
      diventare SOLO più a pagamento.. e se fosse
      l'ultima distro valida per la massa disponibile
      (ipotizziamo appunto a pagamento),quanti la
      vorrebbero
      ancora?
      l'apocalisse imho sarebbe in questo scenario con
      la MS completamente fallita, Canonical diverrebbe
      quello che oggi il s.o. MAC os X con i computer
      della Apple. (ovviamente con le dovute differenze
      sul fatto che con gli apple il ferro e il sw sono
      una cosa
      inscindibile)
      a me questo futuro spaventa.
      LROBYElvis è ancora vivo!!!
    • vistabuntu.wordpress.com scrive:
      Re: canonical = futura MS
      - Scritto da: lroby
      ho come l'impressione che il sig. "Canonical"
      stia mattone per mattone tentando di costruirsi
      un impero basato tramite la diffusione sempre più
      massiccia di Ubuntu, e nel caso più drastico al
      fallimento delle altre compagnie "commerciali"
      tipo novell e redhat che hanno in linux una forte
      rendita sulla vendita di servizi ad esso
      applicati.
      Lui ci vede molto più lontano di quello che vuole
      far vedere e secondo me tutti i soldi che stà
      investendo in questi anni sono solo un prestito,
      che gli tornerà indietro con gli interessi (e
      saranno IMHO anche molto
      alti)
      se un giorno, la diffusione di Ubuntu diventasse
      elevatissima, potrebbero succedere le cose più
      strane, ad esempio lo stesso Ubuntu potrebbe
      diventare SOLO più a pagamento.. e se fosse
      l'ultima distro valida per la massa disponibile
      (ipotizziamo appunto a pagamento),quanti la
      vorrebbero
      ancora?
      l'apocalisse imho sarebbe in questo scenario con
      la MS completamente fallita, Canonical diverrebbe
      quello che oggi il s.o. MAC os X con i computer
      della Apple. (ovviamente con le dovute differenze
      sul fatto che con gli apple il ferro e il sw sono
      una cosa
      inscindibile)
      a me questo futuro spaventa.
      LROBYTi sei scordato di nominare Terminator che torna indietro nel tempo per tentare di uccidere Mark Shuttlework
      • lroby scrive:
        Re: canonical = futura MS
        - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com
        Ti sei scordato di nominare Terminator che torna
        indietro nel tempo per tentare di uccidere Mark
        Shuttleworkl'avevi già scritto 1 volta e te l'avevano già annullato ..insisti?LROBY
        • vistabuntu.wordpress.com scrive:
          Re: canonical = futura MS
          - Scritto da: lroby
          - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com

          Ti sei scordato di nominare Terminator che torna

          indietro nel tempo per tentare di uccidere Mark

          Shuttlework
          l'avevi già scritto 1 volta e te l'avevano già
          annullato
          ..
          insisti?
          LROBYsi, visto che esprime il mio modo di percepire la tua realta'...semplicemente assurda.
        • krane scrive:
          Re: canonical = futura MS
          - Scritto da: lroby
          - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com

          Ti sei scordato di nominare Terminator che torna

          indietro nel tempo per tentare di uccidere Mark

          Shuttlework
          l'avevi già scritto 1 volta e te l'avevano già
          annullato .. insisti?
          LROBYE visto che qui a cancellare c'e' il T1000 dovrebbe aver capito da che parte stanno i terminator (rotfl)(rotfl)
    • -ToM- scrive:
      Re: canonical = futura MS
      Io direi "futura Apple" dato che i "concept" visti in rete sono delle palesi scimmiottate di OSX.
      • vistabuntu.wordpress.com scrive:
        Re: canonical = futura MS
        - Scritto da: -ToM-
        Io direi "futura Apple" dato che i "concept"
        visti in rete sono delle palesi scimmiottate di
        OSX.hai qualche link tom?
        • -ToM- scrive:
          Re: canonical = futura MS
          - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com
          hai qualche link tom?Ti dispiace se invece di darti quelli diretti ti mando su pollycoke? ci sono alcuni articoli scritti da lui a riguardo.
      • gnulinux86 scrive:
        Re: canonical = futura MS
        Da Os X prendono spunto in molti, su questo non credo ci siano dubbi, basta vedere Vista che scimmiotta Tiger, con i collegamenti alias, dock e dashboard, l'anteprima delle finestre ridotte a icona, Instant Search la copia di Spotlight.
        • -ToM- scrive:
          Re: canonical = futura MS
          - Scritto da: gnulinux86
          Da Os X prendono spunto in molti, su questo non
          credo ci siano dubbi, basta vedere Vista che
          scimmiotta Tiger, con i collegamenti alias, dock
          e dashboard, l'anteprima delle finestre ridotte
          a icona, Instant Search la copia di
          Spotlight.Si un conto è implementare delle idee già viste in altri os ma in una salsa diversa, un conto è copiare pari pari.Invito anche te a leggere quanto postato da Pollycoke.Per quanto riguarda la dock, siamo seri, la taskbar di Vista non c'entra una mazza con la dock di OSX, la dashboard in vista non esiste ma i gadget sono su una barra che non è un layer indipendente dal desktop e prima di vista e osx, altri hanno inventato un prodotto simile. Cerchiamo di attenerci alla realtà se si vuole criticare windows, e magari smettere di voler giustificare la comunità opensource a tutti i costi che nel caso di Canonical, fa dei belli arrosti con Gnome.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: canonical = futura MS
            Si un conto è implementare delle idee già viste in altri os ma in una salsa diversa, un conto è copiare pari pari.......come l' Instant Search su Vista che sarebbe la copia di Spotlight.... :pIl punto è proprio questo, Os X in materia di esperienza d'uso è la musa ispiratrice di tutti gli altri OS.
          • -ToM- scrive:
            Re: canonical = futura MS
            - Scritto da: gnulinux86
            Si un conto è implementare delle idee già viste
            in altri os ma in una salsa diversa, un conto è
            copiare pari pari.......come l' Instant Search su
            Vista che sarebbe la copia di Spotlight.... :p
            Il punto è proprio questo, Os X in materia di
            esperienza d'uso è la musa ispiratrice di tutti
            gli altri OS.bah passi per IS, io non l'ho nemmeno mai usato... ma qui il punto è che il team di ubuntu e di gnome non trova niente di meglio da fare che far passare grandi idee scopiazzature IDENTICHE ad OSX.Iniziando da certi ragionamenti http://pollycoke.net/2009/01/06/ma-guarda-teorizziamo-il-dock-di-macosx/ , continuando con scopiazzature http://pollycoke.net/2008/11/02/clutter-nella-barra-laterale-di-nautilus/ e se non ti bastacè pure questo http://pollycoke.net/2008/10/08/%C2%ABce-un-nome-per-questo-si-chiama-macos%C2%BB-quasi-cit/ ... ah vabè pure il pulgin cover flow: http://pollycoke.net/2007/07/31/plugin-cover-flow-per-compiz-uhm/insomma, difendi quello che vuoi ma se pensi che sia la strada giusta da seguire allora non cè neanche da polemizzare su windows.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: canonical = futura MS
            Non sto difendendo nessuno, sto includendo anche gli altri nella lista di coloro che traggono ispirazione da Os X, sinceramente se c'è qualcuno che cerca di difendere qualcosa quello sei tu con Windows.
          • -ToM- scrive:
            Re: canonical = futura MS
            Io non difendo windows per come lo intendi tu, è solo un sistema che uso e conosco più degli altri e entro in discussione quando qualche troll giura il falso e lo affossa con teorie anacronistiche che non stanno in piedi.Ne parlo per come ne devo parlare e spesso ne ammetto e critico certi aspetti come farebbe qualsiasi persona sana di mente, strano che tu non te ne sia accorto.Per il resto vorrei che ubuntu prendesse una piega differente, anche per non sentire quelli che come te dicono "ah! windows copia!" dirlo di ubuntu dato che tengo alla causa e mi da fastidio il plagio.Piuttosto mi sembra che tu tenga di più al tuo odio per MS che all'interesse verso linux, l'opensource ed alla diffusione di un po di sana informazione invece che proccuparsi di "quanto micorosoft copia" o di "quante falle ha IE". Ma spero di sbagliarmi.
          • Claudio scrive:
            Re: canonical = futura MS
            - Scritto da: -ToM-
            spero di
            sbagliarmi.Così, a occhio, non sbagli affatto ;-)
          • gnulinux86 scrive:
            Re: canonical = futura MS
            Se dici che Canonical è la futura Apple per il discorso dei concept visivi, ed io non ho detto che non sono d'accordo, ho detto che da Os X prendono spunti altri Os come Windows.
          • -ToM- scrive:
            Re: canonical = futura MS
            - Scritto da: gnulinux86
            Se dici che Canonical è la futura Apple per il
            discorso dei concept visivi, ed io non ho detto
            che non sono d'accordo, ho detto che da Os X
            prendono spunti altri Os come
            Windows.beh si, questo è pacifico.Comunque ad onor del vero anche Apple è nel giro e non è sopra le parti spargendo di innovazione senza attingere... ;)(growl, spaces, widgets)
    • VirQuam scrive:
      Re: canonical = futura MS
      - Scritto da: lroby
      strane, ad esempio lo stesso Ubuntu potrebbe
      diventare SOLO più a pagamento..Ubuntu è sotto licenza GNU GPL, dunque non sarebbe possibile. Nemmeno Canunical (o Red-Hat, o Novell, o chiunque altro) può "chiudere" il codice del proprio sistema operativo. Questa è la forza del software libero.
      • lroby scrive:
        Re: canonical = futura MS
        - Scritto da: VirQuam
        - Scritto da: lroby

        strane, ad esempio lo stesso Ubuntu potrebbe

        diventare SOLO più a pagamento..

        Ubuntu è sotto licenza GNU GPL, dunque non
        sarebbe possibile. Nemmeno Canunical (o Red-Hat,
        o Novell, o chiunque altro) può "chiudere" il
        codice del proprio sistema operativo. Questa è la
        forza del software
        libero.una risposta sensata in questo forum?!?! :|non è che hai sbagliato a postare? :DLROBY
  • floriano scrive:
    installer tipo file torrent
    forse ho scoperto l'acqua salata, però non sarebbe male avere degli installer tipo i file torrent (ammesso non ci siano già).- Cioè dei files in cui ci sono informazioni sul repository da abilitare per il download e il deb vero e proprio), in questo modo googlando un pò è facile installare un software.- Altra idea (ammesso non sia già presente) è quella di inserire nei deb anche l'informazione sul repository di riferimento per poterlo facilmente portare su una penna usb e quindi aggiornarlo semplicemente via internet (scaricando anche le eventuali dipendenze).ps. altra seccatura (e questa è proprio grossa) è che ubuntu scade velocemente ed è difficile trovare i pacchetti a meno di non aggiornare completamente tutto il sistema (tipo kde 4.2 su ubuntu 7.10(
    • -ToM- scrive:
      Re: installer tipo file torrent
      - Scritto da: floriano
      forse ho scoperto l'acqua salata, però non
      sarebbe male avere degli installer tipo i file
      torrent (ammesso non ci siano già).
      - Cioè dei files in cui ci sono informazioni sul
      repository da abilitare per il download e il deb
      vero e proprio), in questo modo googlando un pò è
      facile installare un software.Sinceramente la via più breve è cercare nei repo con il programma dedicato (adept, synaptic ecc), anche se magari cè da googlare per avere informazioni aggiuntive sul programma che si è trovato nei repo o come faccio io per andare a vedere i changelog ;)
      - Altra idea (ammesso non sia già presente) è
      quella di inserire nei deb anche l'informazione
      sul repository di riferimento per poterlo
      facilmente portare su una penna usb e quindi
      aggiornarlo semplicemente via internet
      (scaricando anche le eventuali dipendenze).mah generalmente un pacchetto lo trovi sul repo ufficiale della distro, sul repo ufficiale oppure nei repo di terze parti mantenute da appassionati. Ci sono dei casi in cui l'ultima versione non è pacchettizzata oppure non ancora introdotta nel repo ufficiale della tua distro ma basta aspettare qualche giorno perchè venga aggiunto.Se tu installi un .deb a mano, il sistema lo riconosce fra i pacchetti e te lo tiene aggiornato tramite il manager e via aggiornamenti automatici.
      ps. altra seccatura (e questa è proprio grossa) è
      che ubuntu scade velocemente ed è difficile
      trovare i pacchetti a meno di non aggiornare
      completamente tutto il sistema (tipo kde 4.2 su
      ubuntu 7.10Basta abilitare repo specifici ed il gioco è fatto.KDE ha un repo tutto suo, abilitalo, lo trovi nel sito ufficiale.
      • floriano scrive:
        Re: installer tipo file torrent



        ps. altra seccatura (e questa è proprio grossa)
        è

        che ubuntu scade velocemente ed è difficile

        trovare i pacchetti a meno di non aggiornare

        completamente tutto il sistema (tipo kde 4.2 su

        ubuntu 7.10

        Basta abilitare repo specifici ed il gioco è
        fatto.
        KDE ha un repo tutto suo, abilitalo, lo trovi nel
        sito
        ufficiale.niente da fare, l'ultima kde che ho trovato è la 4.1 e comunquehttp://www.ubuntu-it.org/news/214/32/Fine-del-ciclo-di-vita-per-Ubuntu-7-10.shtmlsolo 18 mesi... xp è vivo dal 2000 e ancora funziona.
        • -ToM- scrive:
          Re: installer tipo file torrent
          - Scritto da: floriano
          niente da fare, l'ultima kde che ho trovato è la
          4.1 e comunquesi perchè KDE 4.2 è disponibile via repo solo per le distro che lo usano come DE principale ma questo non toglie che tu non possa aggiungere il repo su qualsiasi distro
          http://www.ubuntu-it.org/news/214/32/Fine-del-cicl

          solo 18 mesi... xp è vivo dal 2000 e ancora
          funziona.Si ma non è che alla fine si disinstalla e non parte più il PC :) poi perchè non aggiorni alla 8.10 ?
          • floriano scrive:
            Re: installer tipo file torrent
            - Scritto da: -ToM-
            - Scritto da: floriano

            niente da fare, l'ultima kde che ho trovato è la

            4.1 e comunque

            si perchè KDE 4.2 è disponibile via repo solo per
            le distro che lo usano come DE principale ma
            questo non toglie che tu non possa aggiungere il
            repo su qualsiasi
            distro
            e questa è una gran seccatura...


            http://www.ubuntu-it.org/news/214/32/Fine-del-cicl



            solo 18 mesi... xp è vivo dal 2000 e ancora

            funziona.

            Si ma non è che alla fine si disinstalla e non
            parte più il PC :) poi perchè non aggiorni alla
            8.10
            ?non l'ho aggiornato sia perchè in molti forum ho letto che le prestazioni sono peggiorate e sia perchè in fondo non lo uso granchè..
          • -ToM- scrive:
            Re: installer tipo file torrent
            - Scritto da: floriano
            e questa è una gran seccatura...vedi se riesci a trovarlo già compilato... la soluzione peggiore è compilarselo da svn :)
            non l'ho aggiornato sia perchè in molti forum ho
            letto che le prestazioni sono peggiorate e sia
            perchè in fondo non lo uso granchè..mah bisogna vedere in che termini comunque posso confermarti che per certi aspetti è più lento... cosa differente con la 9.04. Usi 32 o 64 bit?
          • floriano scrive:
            Re: installer tipo file torrent



            non l'ho aggiornato sia perchè in molti forum ho

            letto che le prestazioni sono peggiorate e sia

            perchè in fondo non lo uso granchè..

            mah bisogna vedere in che termini comunque posso
            confermarti che per certi aspetti è più lento...
            cosa differente con la 9.04. Usi 32 o 64
            bit?il mio era solo uno sfizio su un PIII 733Mhz e 384MB, attenderò la 9.10 sperando sia più stabile e veloce..
          • -ToM- scrive:
            Re: installer tipo file torrent
            - Scritto da: floriano
            il mio era solo uno sfizio su un PIII 733Mhz e
            384MB, attenderò la 9.10 sperando sia più stabile
            e veloce..ah beh si se aspetti la 9.10 è indubbiamente una scelta logica però al di là di tutto, su una macchina del genere hai bisogno di qualche ottimizzazione smanettata "alla windows" ;)
  • 4.3BSD scrive:
    x Federico

    Tu usi un pc con Windows? 1 volta su 3 (per essere buoni) Sono Windows free dal dicembre 1999.Uso Windows circa 1 volta ogni 3 settimane quando sono "costretto" a risolvere qualche problema ad un amico.
    non puoi aprire un file scritto con Word su Mac.Ai miei amici che usano Mac ho installato OpenOffice.A quelli un po' più smaliziati ho installato anche pkgsrc così da potergli scaricare e compilare automaticamente migliaia di programmi open. (Altro che Fink e MacPorts...)
    Ma ognuno ha il suo personale concetto di "dignità".Quanto hai ragione.
    O forse no, sei un illuminato che usa Ubuntu? Ultimamente solo Archlinux e NetBSD.
    Idem come sopra: ti posso mandare almeno una ventina
    di documenti indispensabili per alcuni lavori che sto facendo,
    ma che con OOo non si aprono.Fai le eventuali censure e mettili online, vediamo cosa non apre OpenOffice.

    fino ad un anno fa non potevi usare

    java
    E ora puoi. Secondo te è merito di chi ha deciso di
    sostenere lo stesso gNewSense o di chi è corso a piangere
    da mamma Canonical dicendo che la FSF non gli dava la
    caramella al gusto che voleva lui?Secondo me è merito della SUN e del movimento opensource che ha creato i presupposti per far sì che alla SUN convenisse una simile scelta.Sostenere gNewSense???È solo l'ennesima scusa per fare una Ubuntu-based.In oltre, se la comunità debian fosse un po' meno intransigente, non ci sarebbe mai stato bisogno di una Ubuntu.
    Quelli che hanno scelto la seconda opzione, dopo averci
    insultato, si preparano a fare i fighi facendo vedere agli
    amici che usano icedtea. Mi dispiace comunicarvi che la cosa
    non mi fa arrabbiare, mi fa solo ridere.Uso openjdk da quando si riesce a compilarlo e non mi sono mai vantato. Se potessi mi spellerei le mani a forza di prendere a manate tutti i geek che fanno i fighi col lavoro degli altri.

    ed il supporto al flash non è ancora

    completo...
    Ah, per la cronaca: se lo avessi provato non diresti così.Lo dico perché (dove sono costretto) lo uso.
    A parte Youtube non ho ancora trovato un sito che non sia
    visitabile con le ultime versioni di Gnash.Hai detto niente...Cmq anche molti altri siti che ospitano video in flash fanno crashare il browser.
    Forse prima di scrivere hai chiesto informazioni al supporto
    tecnico di Microsoft Italia?Quelli come te li obbligherei ad usare solo GNU/Hurd con Emacs.
    • pabloski scrive:
      Re: x Federico
      - Scritto da: 4.3BSD
      Sono Windows free dal dicembre 1999.
      Uso Windows circa 1 volta ogni 3 settimane quando
      sono "costretto" a risolvere qualche problema ad
      un amico.
      beato te, io sono windows free solo dal 2006 :D però ormai non lo uso praticamente più

      Ultimamente solo Archlinux e NetBSD.
      siamo colleghi allora :D ma io non uso netbsd bensì freebsd ;)
      Fai le eventuali censure e mettili online,
      vediamo cosa non apre
      OpenOffice.
      senza contare che si potrebbe fare il discorso a rovescio e cioè "office è in grado di importare senza problemi i file odf?"
      In oltre, se la comunità debian fosse un po' meno
      intransigente, non ci sarebbe mai stato bisogno
      di una
      Ubuntu.
      parole sagge.....però poi gli indistruttibili zeloti debian Mono ce lo ficcano di default in Debianquesto non va


      ed il supporto al flash non è ancora


      completo...

      Ah, per la cronaca: se lo avessi provato non
      diresti
      così.

      Lo dico perché (dove sono costretto) lo uso.
      flash è un disastro indipendentemente dal sistema operativoanzi l'implementazione linux è quella che funziona meglio
      Hai detto niente...
      Cmq anche molti altri siti che ospitano video in
      flash fanno crashare il
      browser.
      l'accelerazione gpu mancante e la scarsa ottimizzazione sono i grossi problemi di flash
      Quelli come te li obbligherei ad usare solo
      GNU/Hurd con
      Emacs.hurd???? ma esiste ancora? no perchè nel frattempo il team L4 ha scritto altri 8 kernelrealisticamente hurd è nato morto
      • vistabuntu.wordpress.com scrive:
        Re: x Federico
        - Scritto da: pabloski
        - Scritto da: 4.3BSD


        Sono Windows free dal dicembre 1999.

        Uso Windows circa 1 volta ogni 3 settimane
        quando

        sono "costretto" a risolvere qualche problema ad

        un amico.



        beato te, io sono windows free solo dal 2006 :D
        però ormai non lo uso praticamente
        più




        Ultimamente solo Archlinux e NetBSD.



        siamo colleghi allora :D ma io non uso netbsd
        bensì freebsd
        ;)


        Fai le eventuali censure e mettili online,

        vediamo cosa non apre

        OpenOffice.



        senza contare che si potrebbe fare il discorso a
        rovescio e cioè "office è in grado di importare
        senza problemi i file
        odf?"


        In oltre, se la comunità debian fosse un po'
        meno

        intransigente, non ci sarebbe mai stato bisogno

        di una

        Ubuntu.



        parole sagge.....però poi gli indistruttibili
        zeloti debian Mono ce lo ficcano di default in
        Debian

        questo non va





        ed il supporto al flash non è ancora



        completo...


        Ah, per la cronaca: se lo avessi provato non

        diresti

        così.



        Lo dico perché (dove sono costretto) lo uso.



        flash è un disastro indipendentemente dal sistema
        operativo

        anzi l'implementazione linux è quella che
        funziona
        meglio


        Hai detto niente...

        Cmq anche molti altri siti che ospitano video in

        flash fanno crashare il

        browser.



        l'accelerazione gpu mancante e la scarsa
        ottimizzazione sono i grossi problemi di
        flash


        Quelli come te li obbligherei ad usare solo

        GNU/Hurd con

        Emacs.

        hurd???? ma esiste ancora? no perchè nel
        frattempo il team L4 ha scritto altri 8
        kernel

        realisticamente hurd è nato mortobugiardo, hai detto di aver usato vista
        • pabloski scrive:
          Re: x Federico
          non ho usato vista, sono stato costretto ad usarlo e questo perchè non era ancora uscito il nuovo kernel linux che supportava il chipset del mio portatileperò 3 mesi, forzati per lo più, non sono da considerarsi un ritorno a windows
      • Osvy scrive:
        Re: x Federico
        - Scritto da: pabloski
        senza contare che si potrebbe fare il discorso a
        rovescio e cioè "office è in grado di importare
        senza problemi i file odf?"No, perché i files Open Document Format sono degli "odt" :-)... il perché di questa curiosa estensione non l'ho capita, e comunque me ne frego visto che mi funziona.A proposito nell'occasione: sai dirmi se in OO Writer è possibile "ruotare" le immagini inserite? Ho trovato solo le funzioni specchio (verticale ed orizzontale), ma non trovo il modo di fargliela ruotare di 20, 30, o almeno dei classici 90 gradi. grazie ciao
  • Dovella scrive:
    mah!
    Oltre 600 commenti per un SO che non usa nessuno.Neanche stessimo parlando del magnifico Windows 7. :s
  • Sathack scrive:
    tutti con sto wine
    Cavolo ma una macchina virtuale con un win con licenza no!?!?!
    • krane scrive:
      Re: tutti con sto wine
      - Scritto da: Sathack
      Cavolo ma una macchina virtuale con un win con
      licenza no!?!?!Ma le macchine virtuali ultimamente l'accelerazione grafica la usano ???
      • ooooo scrive:
        Re: tutti con sto wine
        si, virtualbox ha l'accerellazione 3d
      • aabbcc scrive:
        Re: tutti con sto wine
        visrtual box supporta opengl, directx verrà supportato con la nuova versione
        • krane scrive:
          Re: tutti con sto wine
          - Scritto da: aabbcc
          visrtual box supporta opengl, directx verrà
          supportato con la nuova versioneEcco, quindi virtualizzarci dentro windows per i giochi e' inutile, meglio wine.
          • pabloski scrive:
            Re: tutti con sto wine
            però c'è anche da dire che un dual boot è la soluzione più logicac'è già vmware che supporta sia opengl che directx, quindi al limite si può usare quelloperò il mio ragionamento è un altro.....chi passa tanto tempo a giocare col pc, beh, primo non c'ha molto da lavorare e secondo c'ha di sicuro uno di quegli hard disk da 7 TB e passa :Dquindi il dual boot non mi pare così improponibilevoglio dire che la scusa dei giochi non regge....io fino a 3 anni fa usavo xp e linux su due pc diversi, proprio perchè su linux mancavano un pò di coseinsomma, è inutile che vengano qui tutti i cloni di trollvella a ribattere sempre con questa cosa dei giochisecondo loro il mondo dovrebbe rinunciare ad una migrazione verso linux solo perchè non ci gira crysis? penso che ai livelli di maggiore interesse siano altri i software necessari, non è certo crysis
          • -ToM- scrive:
            Re: tutti con sto wine
            mi aggrego :)
          • Utente 77 scrive:
            Re: tutti con sto wine
            - Scritto da: pabloski
            voglio dire che la scusa dei giochi non
            regge....io fino a 3 anni fa usavo xp e linux su
            due pc diversi, proprio perchè su linux mancavano
            un pò di
            cose

            insomma, è inutile che vengano qui tutti i cloni
            di trollvella a ribattere sempre con questa cosa
            dei
            giochi

            secondo loro il mondo dovrebbe rinunciare ad una
            migrazione verso linux solo perchè non ci gira
            crysis? penso che ai livelli di maggiore
            interesse siano altri i software necessari, non è
            certo crysisMa, detto così tra di noi chi gioca (e non trolla) non gliene frega una mazza del SO: se la maggior parte dei giochi funzionasse solo su Mac, quello sarebbe il SO più utilizzato. E onestamente non capisco il tuo discorso sul dual boot: se a me interessa giocare, e per giocare uso Win, cosa me ne frega di avere un PC con linux? Per le attività secondarie (posta+chat+internet) si può usare tranquillamente Win
          • pabloski scrive:
            Re: tutti con sto wine
            è verovolevo solo dire che l'esistenza dei giochi non preclude l'utilizzo di linuxchi usa linux lo può usare per tante motivipersonalmente conosco linux dal lontano 1996, ma l'ho cominciato ad usare nei miei pc solo dal 2006 e questo perchè all'epoca un articolo di symantec e un successivo digging nei meandri della rete mi fece realizzare che windows è una bomba atomica digitaleallo stato attuale la cybermafia ha raggiunto un grado di aggressività, efficienza e competitività tali da non poter più essere sottovalutatee no non sto dicendo che linux è invulnerabile, dico solo che linux migliora la mia sicurezza di almeno un fattore 10
      • bollito scrive:
        Re: tutti con sto wine
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Sathack

        Cavolo ma una macchina virtuale con un win con

        licenza no!?!?!

        Ma le macchine virtuali ultimamente
        l'accelerazione grafica la usano
        ???VirtualBox 3.0beta1 va all'estremo sull'accelerazione 3D.ovviamente tutto in beta test ma gia' fa abbastanza paura.http://www.phoronix.com/scan.php?page=news_item&px=NzMzMQ
        • Dovella scrive:
          Re: tutti con sto wine
          - Scritto da: bollito

          VirtualBox 3.0beta1 va all'estremo
          sull'accelerazione
          3D.
          ovviamente tutto in beta test ma gia' fa
          abbastanza
          paura.

          http://www.phoronix.com/scan.php?page=news_item&pxPeccato che le opengl non le usi nessuno perchè le directx sono parecchio superiori. Quanto lavoro buttato.
    • DarkOne scrive:
      Re: tutti con sto wine
      - Scritto da: Sathack
      Cavolo ma una macchina virtuale con un win con
      licenza
      no!?!?!Certo, far girare i giochi in macchina virtuale...che idea geniale. Sicuramente renderanno al 100%.Per di più uno si installa linux per non pagare windows e poi, guarda caso, deve comprarselo per giocarci...è una genialata!
    • BlueSky scrive:
      Re: tutti con sto wine
      - Scritto da: Sathack
      Cavolo ma una macchina virtuale con un win con
      licenza no!?!?!Concordo. Tra l'altro è la soluzione adottata su Mac, o no?Però Wine permette di non dover usare Windows, nemmeno virtualizzato. Se possibile meglio quest'ultimo, però chi si lamenta di Wine imho potrebbe tranquillamente usare una vm.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 giugno 2009 15.43-----------------------------------------------------------
    • nome e cognome scrive:
      Re: tutti con sto wine
      - Scritto da: Sathack
      Cavolo ma una macchina virtuale con un win con
      licenza
      no!?!?!Vuoi mettere con la soddisfazione di usare una versione di photoshop del 2003?
    • Osvy scrive:
      Re: tutti con sto wine
      - Scritto da: Sathack
      Cavolo ma una macchina virtuale con un win con
      licenza no!?!?!Rimango un po' sorpreso dagli altri commenti. Sono solo io che ho inteso la tua come una battuta ironica? Ho sbagliato?Tra l'altro in una VM - secondo me - per essere in regola non si può usare una licenza OEM, bisogna acquistare la più costosa Retail. Quindi anche dal punto di vista della spesa che senso ha?
  • paguro scrive:
    Ubuntu la strada giusta.
    Leggendo l'articolo, devo ammettere, che è un ottima iniziativa.
  • pippo75 scrive:
    LinPenPack
    Quello che mi piacerebbe avere con Ubuntu ( ma anche con altre distro ).Una serie di programmi tipo WinPenPackLi scarico, li scompatto sulla mia chiavetta ( o HD esterno o HD interno ).Li uso.Quando smettono di essermi utili, prendo la cartella e faccio canestro ( nel cestino ).Se nob sbaglio, si dice Mac Docet.
    • w la cantina scrive:
      Re: LinPenPack
      Parzialmente condivisibile ma, imho, uno dei punti di forza di winpenpack (ripeto, personalmente è il motivo principale del loro utilizzo) è anche quello di proporre applicazioni che si rimuovano senza lasciare sporcizia (librerie, registro ecc.).Portabilità a parte, in un sistema linux questo obiettivo è stato raggiunto da un pò.
      • ruppolo scrive:
        Re: LinPenPack
        - Scritto da: w la cantina
        Parzialmente condivisibile ma, imho, uno dei
        punti di forza di winpenpack (ripeto,
        personalmente è il motivo principale del loro
        utilizzo) è anche quello di proporre applicazioni
        che si rimuovano senza lasciare sporcizia
        (librerie, registro
        ecc.).
        Portabilità a parte, in un sistema linux questo
        obiettivo è stato raggiunto da un
        pò.E quando mai questo è stato un obiettivo? Non ho ricordo di altri sistemi operativi, negli ultimi 40 anni, con problemi di questo tipo, al di fuori di Windows.
        • w la cantina scrive:
          Re: LinPenPack
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: w la cantina

          Parzialmente condivisibile ma, imho, uno dei

          punti di forza di winpenpack (ripeto,

          personalmente è il motivo principale del loro

          utilizzo) è anche quello di proporre
          applicazioni

          che si rimuovano senza lasciare sporcizia

          (librerie, registro

          ecc.).

          Portabilità a parte, in un sistema linux questo

          obiettivo è stato raggiunto da un

          pò.

          E quando mai questo è stato un obiettivo? Non ho
          ricordo di altri sistemi operativi, negli ultimi
          40 anni, con problemi di questo tipo, al di fuori
          di
          Windows.Hai ragione anche tu :)
        • -ToM- scrive:
          Re: LinPenPack
          - Scritto da: ruppolo
          E quando mai questo è stato un obiettivo? Non ho
          ricordo di altri sistemi operativi, negli ultimi
          40 anni, con problemi di questo tipo, al di fuori
          di Windows.Beh ad ognuno il suo, tu hai a che fare con un OS che SCOPPIAVA per colpa dei font difettosi.
      • pippo75 scrive:
        Re: LinPenPack
        - Scritto da: w la cantina
        Parzialmente condivisibile ma, imho, uno dei
        punti di forza di winpenpack (ripeto,
        personalmente è il motivo principale del loro
        utilizzo) è anche quello di proporre applicazioni
        che si rimuovano senza lasciare sporcizia
        (librerie, registro
        ecc.).
        Portabilità a parte, in un sistema linux questo
        obiettivo è stato raggiunto da un
        pò.Allora non ne ero a conoscenza, sai dove posso trovare qualcosa a riguardo?grazie
  • Marameo scrive:
    SE CI RIUSCITE...
    ... sara' la morte di microsoft. Riusciteci !!!
    • pippo75 scrive:
      Re: SE CI RIUSCITE...
      - Scritto da: Marameo
      ... sara' la morte di microsoft. Riusciteci !!!la morte per MicioSoft non la spero, ma un netto miglioramento delle alternative si.Prima i winari speravano in OS/2, poi hanno sperato nelle distro linux ( mandrake, redhat, lindows ).Forse che siano i winari che portano sfiga quando sperano nelle alternative :)
    • Marco scrive:
      Re: SE CI RIUSCITE...
      Finchè con Linux non si potranno fare almeno le stesse cose che si fanno con Windows, nessun utente domestico lo userà come SO principale.
      • Pispolo genuflesso scrive:
        Re: SE CI RIUSCITE...
        io sono un utente domestico e faccio su linux le stesse cose che faccio su windows... o magari mi sbaglio... forse non sono un utente domenstico (newbie)... AHHHHHHHH!!!!! SONO DIVENTATO UN CANTINARO!!! :'(
      • w la cantina scrive:
        Re: SE CI RIUSCITE...
        Ma che farà mai di così esoterico un utente domestico con un computer?
        • Marco scrive:
          Re: SE CI RIUSCITE...
          - Scritto da: w la cantina
          Ma che farà mai di così esoterico un utente
          domestico con un
          computer?Cose banalissime, tipo farsi una partita a un videogioco
          • w la cantina scrive:
            Re: SE CI RIUSCITE...
            Se è solo u8na partitella amazzatempo di giochino ce ne sono.
        • panda rossa scrive:
          Re: SE CI RIUSCITE...
          - Scritto da: w la cantina
          Ma che farà mai di così esoterico un utente
          domestico con un
          computer?Ci fa girare XP pro piratato per esempio.
      • Giambo scrive:
        Re: SE CI RIUSCITE...
        - Scritto da: Marco
        Finchè con Linux non si potranno fare almeno le
        stesse cose che si fanno con Windows,
        nessun utente domestico lo userà come SO
        principale.MacOSX ne e' la prova !No, aspetta : ...
    • Osvy scrive:
      Re: SE CI RIUSCITE...
      - Scritto da: Marameo
      ... sara' la morte di microsoft. Riusciteci !!!Qualcuno in TV tempo fa andò a parlare dell'abolizione del diritto di ricarica sui cellulari (quel ragazzo che lo aveva promosso e ci è riuscito, vi ricordate? che poi se sia stato vantaggioso davvero o meno sarebbe un discorso lungo, non per niente il costo di ricarica è giustamente riapparso - giustamente nel senso che è logico che le società si coccolino quelli che telefonano di più - attraverso il meccanismo del "paghi 20 ti ricarico per 40". Anche se quei 20 in più vanno consumati entro 30 giorni, questo è un modo per far "pagare una ricarica" a quelli che non spendono 20 euro, mi sbaglio?... ;-) ). Ricordo bene la sua partecipazione a Mi Manda Raitre, terminata con un perentorio (c'era la Tim se non sbaglio) "andrete tutti a gambe all'aria: Skype vi seppellirà". Ora, Skype funziona, ma gli altri vivono lo stesso e pure bene.C'è spazio per tutti, anche per Microsoft, che sarà dura a morire :-) comunque a noi interessa che Linux sia usabile, poi Microsoft si MS no che importa. Io ho comprato pure Office 2007 in versione home tre licenze (99 euro) da oltre un anno, per ora non l'ho nemmeno installato, uso OpenOffice, quando avrò tempo vedremo. Ho pure Pages col Mac e lo uso talvolta, ma anche col Mac sto sempre più girando verso OpenOffice perché la modalità di menù di Pages non mi è congeniale, preferisco lo stile classico Office. Tra l'altro trovo in Pages un difetto personalmente molto noioso, se non sbaglio il menù Font non ti mostra l'anteprima del Font com'è, sbaglio? Tocca fare delle prove se vuoi vedere cosa esce. Con Open Office quando scorro la lista del font vedo anche com'è,poi è vero che ne uso 5-6 al massimo, ma mi dà più soddisfazione (come disse quello che si martellava i diti).Ciao!
  • Claudio Fonesi scrive:
    Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
    1-Non posso giocare ai videogames e quindi non lo uso(wine è patetico e l'altra alternativa è a pagamento)2-Non posso istallare prodotti da ufficio M$ e quindi non lo uso (in ufficio abbiamo solo roba M$, che mi piaccia o meno)3-E' peso appestato! Con Xp il mio sistema resta agile e efficiente (specie dopo averlo "limato" dalle parti non necessarie) farlo con Ubuntu è assurdo.All'atto dell'istallazione dovrebbero mettere un tutorial interattivo per creare un S.O. completamente customizzabile.4-PRIVACY: per Xp ci sono migliaia di guide su come eliminare e disabilitare log di registro, come inibire la scrittura di cache dei programmi, come cancellare in modo sicuro pure gli header dell'H.D.Ubuntu va nella direzione opposta e fortuna che da qualche tempo Truecrypt ha l'U.I., altrimenti staremmo proprio nella preistoria!Volete migliorare Ubuntu? Fate in modo che sia una VALIDA alternativa a Xp.
    • syntaxerrormmm scrive:
      Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
      Più della metà delle cose che hai indicato sono problemi di Windows, non feature . Perché poi dovrei disabilitare il logging degli eventi o cancellare gli headers dell'HD quando tutto ciò è fondamentale nella risoluzione dei problemi?Riguardo ad Office, se veramente c'è la necessità di utilizzare formati proprietari, OpenOffice è più che compatibile. Basta solo avere la voglia di utilizzarlo.L'unica cosa su cui posso effettivamente dare ragione è sulla parte di gaming. I giochi per GNU/Linux ci sono, ma non sono gli stessi che si possono giocare su piattaforma Windows. Ma, anche qui, non è un problema di sistema operativo, quanto piuttosto del produttore che non ha intenzione di produrne una versione per GNU/Linux.
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
        - Scritto da: syntaxerrormmm
        L'unica cosa su cui posso effettivamente dare
        ragione è sulla parte di gaming. I giochi per
        GNU/Linux ci sono, ma non sono gli stessi che si
        possono giocare su piattaforma Windows. Ma, anche
        qui, non è un problema di sistema operativo,
        quanto piuttosto del produttore che non ha
        intenzione di produrne una versione per
        GNU/Linux.Magari non hanno intenzione di sviluppare giochi decenti per Linux perchè non esistono librerie avanzate come DirectX? E bisogna fare tutto con quel XXXXX di OpenGL?
        • krane scrive:
          Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
          - Scritto da: dont feed the troll
          - Scritto da: syntaxerrormmm

          L'unica cosa su cui posso effettivamente dare

          ragione è sulla parte di gaming. I giochi per

          GNU/Linux ci sono, ma non sono gli stessi che si

          possono giocare su piattaforma Windows. Ma,

          anche qui, non è un problema di sistema operativo,

          quanto piuttosto del produttore che non ha

          intenzione di produrne una versione per

          GNU/Linux.
          Magari non hanno intenzione di sviluppare giochi
          decenti per Linux perchè non esistono librerie
          avanzate come DirectX? E bisogna fare tutto con
          quel XXXXX di OpenGL?Intendi quelle OpenGL con cui si programmano praticamente tutte le console ?
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
            Ovviamente quelle idiozie non le ho scritte io.Sono uno ignorante come un Dovella potrebbe ritenere le DirectX superiori alle OpenGL...
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
            - Scritto da: dont feed the troll
            Sono uno ignorante come un Dovella Su questo concordiamo tutti, oltre al fatto che tu sia anche un ragazzino ritardato mentale.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
            - Scritto da: dont feed the troll
            - Scritto da: dont feed the troll


            Sono uno ignorante come un Dovella

            Su questo concordiamo tutti, oltre al fatto che
            tu sia anche un ragazzino ritardato
            mentale.Tu chi? Io o il mio fake M$-fan?
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
            - Scritto da: dont feed the troll
            Ovviamente quelle idiozie non le ho scritte io.Ma certo che le ho scritte io.
            Sono uno ignorante come un Dovella potrebbe
            ritenere le DirectX superiori alle OpenGL...Dovella e' un genio e io sono un suo fan !
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
            Mi domano come mai le rosicate + violente dei troll le scateno sempre io.Evidentemente faccio raccattare loro le figure che meritano.
          • Legalita scrive:
            Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
            - Scritto da: dont feed the troll
            Mi domano come mai le rosicate + violente dei
            troll le scateno sempre io.
            Evidentemente faccio raccattare loro le figure
            che meritano.Come stia questa questione non lo so. Informo che la sto segnalando come abuso alla redazione. E attenzione che anche se siamo su Internet non escluderei che possa configurarsi il reato di appropriazione di identità,e questo non perché si usa un nick già usato, cosa che può pure succedere, ma perché lo si fa in modo "doloso", consapevole e questo complica la questione. ciao topolini
          • assorata scrive:
            Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
            Mmmm... forse ti conviene anche ingaggiare uno studio legale e scrivere al presidente del CSM, così magari riesce a proporre un DdL per la costituzione del reato di "appropriazione indebita di nickname nel forum di Punto Informatico".
          • di passaggio scrive:
            Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
            chissà oltre ai nome delle 2 librerie cosa ne sapete a riguardo...
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
            - Scritto da: dont feed the troll
            Ovviamente quelle idiozie non le ho scritte io.

            Sono uno ignorante come un Dovella Ogni tanto dici qualche sacrosanta verita'.
        • w la cantina scrive:
          Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
          - Scritto da: dont feed the troll
          - Scritto da: syntaxerrormmm

          L'unica cosa su cui posso effettivamente dare

          ragione è sulla parte di gaming. I giochi per

          GNU/Linux ci sono, ma non sono gli stessi che si

          possono giocare su piattaforma Windows. Ma,
          anche

          qui, non è un problema di sistema operativo,

          quanto piuttosto del produttore che non ha

          intenzione di produrne una versione per

          GNU/Linux.

          Magari non hanno intenzione di sviluppare giochi
          decenti per Linux perchè non esistono librerie
          avanzate come DirectX? E bisogna fare tutto con
          quel XXXXX di
          OpenGL?Al tempo... Questa lettura potrebbe essere utile.http://natonelbronx.wordpress.com/2007/03/10/storia-di-un-ingiustizia-che-paghiamo-tutti-opengl-vs-directx/
        • Bruno scrive:
          Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
          - Scritto da: dont feed the troll

          Magari non hanno intenzione di sviluppare giochi
          decenti per Linux perchè non esistono librerie
          avanzate come DirectX? E bisogna fare tutto con
          quel XXXXX di
          OpenGL?E' così XXXXX che le directX hanno preso ispirazione dalle OpenGL per offrire un'alternativa proprietaria allo sviluppo di applicazioni 3d. L'ultimo standard delle OpenGL si mette sotto i piedi le directX e funziona su qualunque piattaforma hardware, non solo sul tuo pc a pedali
      • il signor rossi scrive:
        Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
        - Scritto da: syntaxerrormmm
        Più della metà delle cose che hai indicato sono
        problemi di Windows, non feature .
        Perché poi dovrei disabilitare il logging degli
        eventi o cancellare gli headers dell'HD quando
        tutto ciò è fondamentale nella risoluzione
        dei problemi?perché non vuole che la fidanzata hacker vada a vedere dal syslog quali siti XXXXX ha visitato! ;-)
      • Pino scrive:
        Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
        - Scritto da: syntaxerrormmm
        Perché poi dovrei disabilitare il logging degli
        eventi o cancellare gli headers dell'HD quando
        tutto ciò è fondamentale nella risoluzione
        dei
        problemi?Perché i problemi non dovrebbero essere così frequenti (e in Ubuntu ci sono eccome)
    • pabloski scrive:
      Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
      - Scritto da: Claudio Fonesi
      1-Non posso giocare ai videogames e quindi non lo
      uso(wine è patetico e l'altra alternativa è a
      pagamento)
      non posso usare amygdala su windows, quindi non lo uso
      2-Non posso istallare prodotti da ufficio M$ e
      quindi non lo uso (in ufficio abbiamo solo roba
      M$, che mi piaccia o
      meno)
      in ufficio usiamo octave e genesis, che mi piaccia o meno, quindi nada windows....no con cygwin genesis non gira a dovere
      3-E' peso appestato! Con Xp il mio sistema resta
      agile e efficiente (specie dopo averlo "limato"
      dalle parti non necessarie) farlo con Ubuntu è
      assurdo.con xp mi è bastato installare l'antivirus e mi sembrava di riavere tra le mani il mio vecchio pentium 3
      All'atto dell'istallazione dovrebbero mettere un
      tutorial interattivo per creare un S.O.
      completamente
      customizzabile.
      ms dovrebbe permettere la rimozione di ie da windows xp
      4-PRIVACY: per Xp ci sono migliaia di guide su
      come eliminare e disabilitare log di registro,
      come inibire la scrittura di cache dei programmi,
      come cancellare in modo sicuro pure gli header
      dell'H.D.oddio c'è una bella directory, si chiama /var/log....stanno tutti lì, basta cancellarliheader dell'hd??? e cosa sarebbero? cache dei programmi???? intendi la cache dove i package manager conservano i pacchetti??? a parte che non è tutta sta bomba anti-privacy, comunque tutti i package manager in uso su distro linux permettono di ripulire la cache
      Ubuntu va nella direzione opposta e fortuna che
      da qualche tempo Truecrypt ha l'U.I., altrimenti
      staremmo proprio nella
      preistoria!
      perchè gli altri programmi usati su ubuntu sono tutti a riga di comando?

      Volete migliorare Ubuntu? Fate in modo che sia
      una VALIDA alternativa a
      Xp.e ti fai in modo di non sparare solo XXXXXXX
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
      Spero che Linux non diventi mai come Windows, altrimenti dovrò orientarmi verso altre cose. Sto già usando pesantemente FreeBSD, ma è impensabile usarlo per scriverci un semplice documento "Word" o per l'ultima stampante usb.Impensabile solo per adesso.Linux NON deve rincorrere Windows, altrimenti ricadrà negli stessi problemi.Semmai è il contrario, perchè se Office ti obbliga ad aggiornarsi alla 2010 (dietro pagamento di 500 euro a licenza), l'azienda è completamente bloccata ed in balia di Microsoft.E più passano gli anni, più il problema della compatibilità è sentito.I giochi, altro problema, si stanno svegliando. Prova a giocare a Prey sotto Linux nativo. E' identico alla versione Windows, stesse prestazioni.Esistono migliaia di giochi, ma non l'ultimo uscito (Grid, Farcry 2, ecc.)Ma proprio perchè ormai il gioco deve andare dappertutto (wii, xbox, ps2, pc), si stanno attrezzando e presto anche questo ostacolo sarà superato.E a quel punto Windows smetterà di esistere, oppure i gamers avranno tutti una console.
      • ruppolo scrive:
        Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
        - Scritto da: Nome e cognome
        Linux NON deve rincorrere Windows, altrimenti
        ricadrà negli stessi
        problemi.Invece cercano di farlo uguale identico, come anche Open Office rispetto MS Office.Strategia perdente. La gente non vuole gli svantaggi di un cambiamento senza i vantaggi. Se cambio voglio un sistema diverso nella forma e nella sostanza, un sistema che porti vantaggi. La stessa imitazione della GUI di Windows, incoerente, è un grosso errore.
        • Osvy scrive:
          Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
          - Scritto da: ruppolo
          Strategia perdente. La gente non vuole gli
          svantaggi di un cambiamento senza i vantaggi. Se
          cambio voglio un sistema diverso nella forma e
          nella sostanza, un sistema che porti vantaggi. La
          stessa imitazione della GUI di Windows,
          incoerente, è un grosso erroreGià la gente non passa a Linux perché rispetto a Windows non ci si trova. Se poi fai Linux che assomigli sempre meno a Windows, vedi se non torni anche sotto l'1%...stiamo parlando di un Linux per tutti, non di un server Apache dove ci mettono mano gli amministratori. Non vedo cosa c'è di male se Linux prova ad assomigliare a Windows per facilitare la migrazione. Una volta che uno passa a Linux e riesce ad usarlo, poi potrà anche apprezzarne altri vantaggi se ci sono.Se poi la GUI di Windows è incoerente, non c'è mica alcun problema a fare varie GUI ed uno usa quella che gli piace di più. Anche Vista volendo ha il vecchio menù Start o la modalità normale del Pannello di Controllo ad esempio. saluti
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
            Puoi personalizzare come meglio credi Vista o Seven, ma il comportamento sotto rimarrà identico (doppio click, click sinistro, ecc).E' proprio quello che secondo me da a Linux il vantaggio: fai tutto con la shell, ma se guiu c'è una gui grafica e puoi usare il mouse. Non è perfetta, ma è già ad un livello discreto di interattività.Ho visto alcune distro con il menu start di Windows, ma una volta che abbandoni quel sistema non ne senti più la mancanza. Mi trovo molto meglio con la barra in stile Mac (awn) e ormai non accedo nemmeno più al menu di Ubuntu.
          • ruppolo scrive:
            Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
            - Scritto da: Nome e cognome
            Ho visto alcune distro con il menu start di
            Windows, ma una volta che abbandoni quel sistema
            non ne senti più la mancanza. Mi trovo molto
            meglio con la barra in stile Mac (awn) e ormai
            non accedo nemmeno più al menu di
            Ubuntu.Sono contento che dopo 25 anni i nodi vengono al pettine. La gente dovrebbe sapere che la GUI di Windows non è studiata al tavolino, ma è solo il risultato delle cause vinte e perse per il plagio dell'interfaccia di Apple. Per questa ragione i menù non sono dove dovrebbero essere, ma sono ridondanti nelle finestre dei documenti. Ed è per questo che si è creata quella frattura alla coerenza per cui, con tale sistema, è impossibile mantenere aperto un programma senza che ci sia un documento aperto. Pertanto con gli anni gli sviluppatori hanno dovuto mettere una pezza per, ad esempio, non far chiudere Photoshop chiudendo l'ultimo documento. Non parliamo poi del documento che si apre a pieno schermo invece di stare in una finestra flottante, retaggio di Windows 1 e 2. L'ironia è che un sistema operativo che si chiama Windows, "finestre", apra i documenti in una finestra fissa di dimensioni pari al monitor, come accadeva in MS-DOS e ancora prima in CP/M-80. Tutte cose che non possono far inorridire solo chi è nato del dominio Microsoft.
          • pabloski scrive:
            Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
            non è tanto una questione di cause, quanto piuttosto un copia-incolla insensatowindows 7 è un buon OS, ma la GUI è orribile, la dock è una fusione tra quella di kde e quella di macos ma visivamente è fastidiosa e poco curatal'unica cosa positiva è che quando passi sopra le icone dei programmi in esecuzione è in grado di visualizzare le miniature di tutte le istanze in funzione
          • Osvy scrive:
            Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
            - Scritto da: ruppolo
            coerenza per cui, con tale sistema, è impossibile
            mantenere aperto un programma senza che ci sia un
            documento aperto.Mah, ti riferisci a tutti i Windows? Adesso sono al lavoro, ho Win 2000 SP3 e con Word 2000 puoi farlo. Quando hai un solo documento, in alto a destra hai due caselle "x", quella del documento e quella della finestra di Word, se usi la prima Word resta aperto. ciao
            Windows 1 e 2. L'ironia è che un sistema
            operativo che si chiama Windows, "finestre", apra
            i documenti in una finestra fissa di dimensioni
            pari al monitorSicuro? Sempre con Word e con questo sistema, non succede così. La finestra si riapre nelle dimensioni in cui l'hai chiusa. Probabile che con molti altri programmi non succeda, altrettanto probabile che in questi altri programmi si possa fare tenendo premuto il tasto "shift" mentre chiudi il programma. E fatto una prima volta, se non sbaglio quella rimane la dimensione "di default" all'apertura. Basta fare qualche prova.A casa vedo cosa succede con Vista. saluti
          • Osvy scrive:
            Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
            - Scritto da: Osvy
            - Scritto da: ruppolo

            Windows 1 e 2. L'ironia è che un sistema

            operativo che si chiama Windows, "finestre",
            apra

            i documenti in una finestra fissa di dimensioni

            pari al monitor
            Sicuro? Sempre con Word e con questo sistema, non
            succede così. La finestra si riapre nelle
            dimensioni in cui l'hai chiusa.Aggiorno. Rapida prova: Excel e WordPad si riaprono come l'hai chiusi, senza bisogno di usare shift.
            E fatto una prima volta, se
            non sbaglio quella rimane la dimensione "di
            default" all'apertura.Sempre per Excel e WordPad confermo anche questa cosa.
          • Pierrot scrive:
            Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
            - Scritto da: ruppolo
            Sono contento che dopo 25 anni i nodi vengono al
            pettine. La gente dovrebbe sapere che la GUI di
            Windows non è studiata al tavolino, ma è solo il
            risultato delle cause vinte e perse per il plagio
            dell'interfaccia di Apple. Per questa ragione i
            menù non sono dove dovrebbero essere, ma sono
            ridondanti nelle finestre dei documenti. Ed è per
            questo che si è creata quella frattura alla
            coerenza per cui, con tale sistema, è impossibile
            mantenere aperto un programma senza che ci sia un
            documento aperto. Pertanto con gli anni gli
            sviluppatori hanno dovuto mettere una pezza per,
            ad esempio, non far chiudere Photoshop chiudendo
            l'ultimo documento. Non parliamo poi del
            documento che si apre a pieno schermo invece di
            stare in una finestra flottante, retaggio di
            Windows 1 e 2. L'ironia è che un sistema
            operativo che si chiama Windows, "finestre", apra
            i documenti in una finestra fissa di dimensioni
            pari al monitor, come accadeva in MS-DOS e ancora
            prima in CP/M-80. Tutte cose che non possono far
            inorridire solo chi è nato del dominio
            Microsoft.Quante XXXXXXXte in cosi poche righe....complimenti!L'incompetent special prize è tutto tuo.
          • Osvy scrive:
            Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
            - Scritto da: Nome e cognome
            vantaggio: fai tutto con la shell, ma se guiu c'è
            una gui grafica e puoi usare il mouse.Se puoi sistemare le parole, non sono riuscito ad interpretare. Aspetta, forse ho capito: basta "vuoi" al posto di "guiu"?
            Ho visto alcune distro con il menu start di
            Windows, ma una volta che abbandoni quel sistema
            non ne senti più la mancanza.Ok, va benissimo quello che scrivi, e terrò conto dei tuoi suggerimenti sulla barra stile Mac, provo (il mio primo PC è un Mac). Tuttavia a mio modo di vedere avere più modalità - anche una simil-Windows se vogliamo - non può essere considerato un difetto.Però dubito che la gente non passi a Linux solo per questi problemi. Ieri mi trovo tra le mani PC Professionale, c'è un articolo "come far funzionare meglio Ubuntu" o roba del genere, pagina 33 se non sbaglio. Trovo un "trucco" per "fare il mount dopo il montaggio di un secondo hard-disk"???? Cioè, se monto un secondo hard-disk Linux non lo vede se non faccio quella procedura, tra l'altro piuttosto complicata??? Ma succede così anche con Windows?Di fatto se uno capita a leggere i NG Linux o simili, trova una serie di argomenti dove si "deve sapere questo", si "deve smanettare quest'altro", che magari un utente normale un po' si spaventa, credo. ciao
          • ruppolo scrive:
            Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
            - Scritto da: Osvy
            - Scritto da: ruppolo

            Strategia perdente. La gente non vuole gli

            svantaggi di un cambiamento senza i vantaggi. Se

            cambio voglio un sistema diverso nella forma e

            nella sostanza, un sistema che porti vantaggi.
            La

            stessa imitazione della GUI di Windows,

            incoerente, è un grosso errore

            Già la gente non passa a Linux perché rispetto a
            Windows non ci si trova. Se poi fai Linux che
            assomigli sempre meno a Windows, vedi se non
            torni anche sotto
            l'1%...
            stiamo parlando di un Linux per tutti, non di un
            server Apache dove ci mettono mano gli
            amministratori. Non vedo cosa c'è di male se
            Linux prova ad assomigliare a Windows per
            facilitare la migrazione.Perché sarebbe una migrazione inutile. Mac OS X non è arrivato al 10% perché assomiglia a Windows, ma perché è più facile da usare. Ed è più facile da usare proprio perche non assomiglia a Windows.
            Una volta che uno passa
            a Linux e riesce ad usarlo, poi potrà anche
            apprezzarne altri vantaggi se ci
            sono.Appunto, non ci sono molti vantaggi. Ci sono invece molti svantaggi, quindi la bilancia non pende a favore di Linux.
            Se poi la GUI di Windows è incoerente, non c'è
            mica alcun problema a fare varie GUI ed uno usa
            quella che gli piace di più.Ed è qui che sta l'errore. Le GUI che non vanno bene vanno fatte sparire dalla circolazione, perché non possiamo pretendere che l'utente sappia a priori che deve scegliere la GUI numero 11.
            Anche Vista volendo
            ha il vecchio menù Start o la modalità normale
            del Pannello di Controllo ad esempio.
            salutiAnche questi sono errori e mancanza di coraggio di puntare dritti verso il nuovo.
          • Osvy scrive:
            Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Osvy

            Non vedo cosa c'è di male se

            Linux prova ad assomigliare a Windows per

            facilitare la migrazione.
            Perché sarebbe una migrazione inutile.
            Mac OS X
            non è arrivato al 10% perché assomiglia a
            Windows, ma perché è più facile da usare. Ed è
            più facile da usare proprio perche non assomiglia
            a Windows.OsX ha anche modi "strani" di operare, che non sempre sono i più facili. Mi viene in mente il mouse monopulsante, o la mancanza di CANC sui notebook. Ma anche modi di operare delle finestre che non mi convincono, adesso non ho tempo di specificare. E troppe volte ti obbliga ad operare a modo suo, che è una mancanza di versatilità che sa di poco.Ogni tanto poi Apple si rende conto di avere anche toppato. Non si capisce perché altrimenti - per andare su una discussione di altro post - fino all'iPhone dell'altro giorno non gestiva MMS né copia/incolla, con quello uscito ora si, toh! si è accorta che forse non era troppo intelligente dare una macchina ipermoderna "togliendo" alcune features di semplice implementazione.OsX non è più facile da usare perché funziona in modo differente, ma - secondo me - perché ha una struttura differente. Cestini e non ti rimane sXXXXX, gli aggiornamenti vengono gestiti in maniera molto lineare, il sistema è robusto, se crashi di solito rimane usabile, mediamente devi reinstallare molto meno rispetto a Windows, il S.O. rimane vivace anche con hardware vecchiotto, l'antivirus non serve (e anche se servisse non lo fanno :-) per ora), deframmentare nemmeno ecc. ecc. Sono tutte cose che non hanno a vedere con la disposizione del menù programmi e similia. Un utente prende Mac perché non deve stare dietro ad un sacco di problemi hardware, la macchina funziona e stop. Certo, purché le periferiche scelte abbiamo i driver... da controllare attentamente prima, pena capocciate come la mia che ho in casa due laser di costo non indifferente per non aver verificato la lista...

            Una volta che uno passa

            a Linux e riesce ad usarlo, poi potrà anche

            apprezzarne altri vantaggi se ci sono.
            Appunto, non ci sono molti vantaggi. Ci sono
            invece molti svantaggi, quindi la bilancia non
            pende a favore di Linux.Volere un Linux a misura di "camice bianco" non mi sembra una grande strategia di espansione.

            Anche Vista volendo

            ha il vecchio menù Start o la modalità normale

            del Pannello di Controllo ad esempio.
            Anche questi sono errori e mancanza di coraggio
            di puntare dritti verso il nuovo.Si, tu vuoi tornare sotto l'1%... Mettere in una auto la possibilità simultanea di decidere se vuoi la trazione posteriore o quella anteriore costa. In un software si può fare con molto minore impegno. E poi come si dice, chi ha filo tesserà. Se una cosa è buona, alla fine viene fuori.Firefox è arrivato dov'è e non mi pare un prodotto rivoluzionario. ciao
        • -ToM- scrive:
          Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
          - Scritto da: ruppolo
          Invece cercano di farlo uguale identico, come
          anche Open Office rispetto MS Office.Eh beh, immagino che il problema sia la gui e non licenze e formati closed.Mamma mia come sei ignorante e superficiale.
          Strategia perdente. La gente non vuole gli
          svantaggi di un cambiamento senza i vantaggi. Se
          cambio voglio un sistema diverso nella forma e
          nella sostanza, un sistema che porti vantaggi. La
          stessa imitazione della GUI di Windows, incoerente,
          è un grosso errore.Per te è incoerente tutto quello che non ha icone vetrose ed effetti genio...
      • markoer scrive:
        Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
        - Scritto da: Nome e cognome
        Spero che Linux non diventi mai come Windows,
        altrimenti dovrò orientarmi verso altre cose.Stra-quoto.[...]
        Ma proprio perchè ormai il gioco deve andare
        dappertutto (wii, xbox, ps2, pc), si stanno
        attrezzando e presto anche questo ostacolo sarà
        superato.
        E a quel punto Windows smetterà di esistere,
        oppure i gamers avranno tutti una
        console.la gran parte degli utenti Wine è gente stufa dei problemi di Windows, e che usava Windows soltanto come lancia-giochi.Se i giochi vengono portati per Linux, finisce l'esigenza di Windows per gran parte degli utenti. E d'altronde, gli utenti un po' più seri usano già i Mac.Cordiali saluti
    • BlueSky scrive:
      Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
      - Scritto da: Claudio Fonesi
      1-Non posso giocare ai videogames e quindi non lo
      uso(wine è patetico e l'altra alternativa è a
      pagamento)L'alternativa a pagamento costa meno di un gioco. Ma forse non compri nemmeno i giochi.
      2-Non posso istallare prodotti da ufficio M$ e
      quindi non lo uso (in ufficio abbiamo solo roba
      M$, che mi piaccia o meno)Puoi passare ad OpenOffice o StarOffice e liberarti del peso dei formati proprietari.
      3-E' peso appestato! Con Xp il mio sistema resta
      agile e efficiente (specie dopo averlo "limato"
      dalle parti non necessarie) farlo con Ubuntu è
      assurdo.Appena installato e se non ci installi sopra altro si. Poi cominci ad usarlo, installare programmi ed aggiornamenti, antivirus ecc...
      All'atto dell'istallazione dovrebbero mettere un
      tutorial interattivo per creare un S.O.
      completamente customizzabile.Come per XP no? Anche per XP c'è un tutoria interattivo che ti spiega per filo e per segno come fare, vero?
      4-PRIVACY: per Xp ci sono migliaia di guide suimmagino che le hai trovate tutte installate.
      Ubuntu va nella direzione opposta e fortuna che
      da qualche tempo Truecrypt ha l'U.I., altrimenti
      staremmo proprio nella preistoria!Ubuntu ti permette di crittografare la home già durante l'installazione. E diversamente da XP Home... Ubuntu non ha bisogno di un programma esterno per crittografare l'intero sistema.
    • w la cantina scrive:
      Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
      - Scritto da: Claudio Fonesi
      1-Non posso giocare ai videogames e quindi non lo
      uso(wine è patetico e l'altra alternativa è a
      pagamento)

      2-Non posso istallare prodotti da ufficio M$ e
      quindi non lo uso (in ufficio abbiamo solo roba
      M$, che mi piaccia o
      meno)

      3-E' peso appestato! Con Xp il mio sistema resta
      agile e efficiente (specie dopo averlo "limato"
      dalle parti non necessarie) farlo con Ubuntu è
      assurdo.
      All'atto dell'istallazione dovrebbero mettere un
      tutorial interattivo per creare un S.O.
      completamente
      customizzabile.

      4-PRIVACY: per Xp ci sono migliaia di guide su
      come eliminare e disabilitare log di registro,
      come inibire la scrittura di cache dei programmi,
      come cancellare in modo sicuro pure gli header
      dell'H.D.
      Ubuntu va nella direzione opposta e fortuna che
      da qualche tempo Truecrypt ha l'U.I., altrimenti
      staremmo proprio nella
      preistoria!


      Volete migliorare Ubuntu? Fate in modo che sia
      una VALIDA alternativa a
      Xp.Bella trollata, bravo. :DNon hai detto un motivo, che sia uno, che si possa considerare rilevante.
    • Ultraman82 scrive:
      Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
      Migliorare Ubuntu (o qualsiasi altra distro di Linux)?1) Copiare "papalepapale" l'interfaccia del Win95 (l'unica cosa DECENTE che ha fatto la Zozzosoft :)Ovviamente adattandola alle nuove funzioni di Linux... :)Nota: hanno fatto la stessa cosa copiando l'interfaccia di quel legno che si chiama Media Player 6.4 della M$ e hanno tirato fuori quel capolavoro che si chiama Media Player Classic (che se hai i codec giusti, legge TUTTO)2) Stessa compatibilità del suddetto S.OMi basterebbero questi due punti e mi installerei CORRENDO Ubuntu... ;)
    • CCC scrive:
      Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
      - Scritto da: Claudio Fonesi[...]
      Volete migliorare Ubuntu? Fate in modo che sia
      una VALIDA alternativa a
      Xp.il software (veramente) libero si riferisce prima di tutto alla libertà, poi anche alle funzionalità ed agli aspetti tecnici...se non lo capisci, FAI PRIMA A LASCIR PERDERE ED USARE DIRETTAMENTE WINDOWS
    • VirQuam scrive:
      Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!
      - Scritto da: Claudio Fonesi
      Volete migliorare Ubuntu? Fate in modo che sia
      una VALIDA alternativa a Xp.Veramente hai descritto una situazione in cui nemmeno lontanamente XP può essere una valida alternativa a qualunque sistema libero.
    • pippo75 scrive:
      Re: Ubuntu? Vi dico io cosa va migliorato!


      Volete migliorare Ubuntu? Fate in modo che sia
      una VALIDA alternativa a
      Xp.Mancano circa 1000 ditte ( alcune medio grosse, vedi adobe, corel, avid, embarcadero, EA, ..... ) sparse nel mondo che si mettono a sviluppare per ubuntu poi il grosso è fatto.
  • MAH scrive:
    Hanno già implementato le schermate blu?
    Lo dovevano fare, a che punto sono col lavoro?http://zaitcev.livejournal.com/128613.htmlUno dei problemi di X è che in caso di kernel panic non veniva visualizzato un cavolo, semplicemente si impiantava tutto.Windows invece fornisce le famose schermate blu in modalità testo, che è molto meglio.A che punto sono?
    • nome e cognome scrive:
      Re: Hanno già implementato le schermate blu?

      Uno dei problemi di X è che in caso di kernel
      panic non veniva visualizzato un cavolo,
      semplicemente si impiantava
      tutto....
      A che punto sono?Eddai calma, ci hanno messo 20 anni per capire che windows faceva le cose nel modo migliore, ora lasciali lavorare e presto anche su linux ci sarà il bsod.
      • pabloski scrive:
        Re: Hanno già implementato le schermate blu?
        non ne abbiamo bisogno, Linux non s'impalla senza motivo ad ogni click più forte :D
        • MAH scrive:
          Re: Hanno già implementato le schermate blu?
          Come non avevate bisogno del defrag, insomma.
          • GoodSpeed scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: MAH
            Come non avevate bisogno del defrag, insomma.E chi lo usa infatti?non mi risulta che Linux abbia bisogno del defrag... Puoi farmi un esempio per favore?
          • Fragarach scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?

            E chi lo usa infatti?
            non mi risulta che Linux abbia bisogno del
            defrag... Puoi farmi un esempio per
            favore?tune2fs? l'utente di solito non lo usa ma il sistema si, specialmente dopo x reboot della macchina.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Tune2fs non serve per la deframmentazione del file system, serve per sistemare(impostare) i parametri regolabili del filesystem su second extended filesystem.
          • Fragarach scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: gnulinux86
            Tune2fs non serve per la deframmentazione del
            file system, serve per sistemare(impostare) i
            parametri regolabili del filesystem su second
            extended
            filesystem.che serve appunto ad ottimizzare il filesystem (ext3) che gia' di suo cerca di ridurre al minimo la frammentazione possibile, a patto di avere spazio vuoto su disco sufficiente.so che esiste e2defrag ma.. onestamente non ho mai sentito nessuno utilizzarlo.
          • ezio scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            l'unico defrag definitivo che funziona su linux è spostare tutti i dati in un'altra partizione e rispostarli dove erano prima. funziona da dio!lo faccio sempre dopo un pesante aggiornamento del sistema (ogni 6 mesi circa) perchè con la partizione molto piena (
            90%) si nota la differenza
          • krane scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: ezio
            l'unico defrag definitivo che funziona su linux è
            spostare tutti i dati in un'altra partizione e
            rispostarli dove erano prima. funziona da
            dio!Io facevo lo stesso su Amiga :D
          • Fragarach scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: ezio

            l'unico defrag definitivo che funziona su linux
            è

            spostare tutti i dati in un'altra partizione e

            rispostarli dove erano prima. funziona da

            dio!

            Io facevo lo stesso su Amiga :Dvero, ma quando lavori con tera di dati (non giga) e non hai server liberi a disposizione la cosa diventa un po' ostica.comunque devo ammettere che in 2 anni buoni di (ab)uso di ext3 su una flotta di circa 3000 server, non ho mai visto latenze di I/O dovute a frammentazione. le ho viste legate a controller RAID bacati, quello si e spesso, ma mai legati a frammentazione.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Ottimizzare certo. La non necessità di deframmentare sulle distro Linux, non dipende interamente dal file system utilizzato, ma dal modo intelligente con il quale il sistema gestisce l'allocazione, poi ci mettiamo Ext4, con miglioramenti finalizzati per frammentare il meno possibile, ed il risultato è ottimo.
          • Gino lo Spazzino scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: gnulinux86
            Ottimizzare certo. La non necessità di
            deframmentare sulle distro Linux, non dipende
            interamente dal file system utilizzato, ma dal
            modo intelligente con il quale il sistema
            gestisce l'allocazione, poi ci mettiamo Ext4,
            con miglioramenti finalizzati per frammentare il
            meno possibile, ed il risultato è
            ottimo.Poi ci mettiamo gente come te che lo usa e va tutto a putt@ne(rotfl)
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            La putt@na saresti tu?
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            A putt@ne ci vai tu.
          • Fragarach scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: gnulinux86
            Ottimizzare certo. La non necessità di
            deframmentare sulle distro Linux, non dipende
            interamente dal file system utilizzato, ma dal
            modo intelligente con il quale il sistema
            gestisce l'allocazione, poi ci mettiamo Ext4,
            con miglioramenti finalizzati per frammentare il
            meno possibile, ed il risultato è
            ottimo.ho letto un po' di documentazione tecnica sull'EXT4, ma non ho ancora avuto modo di provarlo. qui si usa il cappello rosso e mi sa che passera' un po' prima di vedere le prime macchine in produzione con EXT4. a casa ho 1.6TB e non ho onestamente tempo per provare.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Perchè sulle distro Linux for desktop tu hai necessità di deframmentare??Posta un immagine del controllo del file system, alla fine ti dice in che percentuale sono i file non contigui.Forse stai parlando di distro Windows? Oppure ti riferisci al tool di deframmentazione di EXT4 che sarà incluso a partire dal kernel 2.6.30, in tal caso devo informati che è un utility finalizzata per il supercomputing.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 giugno 2009 11.44-----------------------------------------------------------
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?

            Forse stai parlando di distro Windows? Oppure ti
            riferisci al tool di deframmentazione di EXT4 che
            sarà incluso a partire dal kernel 2.6.30, in tal
            caso devo informati che è un utility finalizzata
            per il
            supercomputing.E chi te l'ha detto?
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Se trovi il tool per il defrag di Ext4 incluso su un kernel precedente al 2.6.30 fammi un fischio.Lo sai che Ext4 può supportare volumi grandi fino a 1024 PiB e file con grandezza fino a 16 TiB?Lo sai che Ext4 permette di allocare in anticipo lo spazio su disco per un file?Lo sai che su EXT4 l'allocazione dello spazio sul disco è ritardata fino al flush, in modo da ridurre la frammentazione dovuta alla richiesta di un singolo blocco per volta, poiché permette al sottosistema di raggruppare i blocchi quando possibile.Lo sai che su Ext4 i file temporanei non vengono neppure scritti sul disco, risparmiando in tal modo cicli di scrittura e di cancellazione.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: gnulinux86
            Se trovi il tool per il defrag di Ext4 incluso su
            un kernel precedente al 2.6.30 fammi un
            fischio.


            Lo sai che Ext4 può supportare volumi grandi fino
            a 1024 PiB e file con grandezza fino a 16
            TiB?

            Lo sai che Ext4 permette di allocare in anticipo
            lo spazio su disco per un
            file?

            Lo sai che su EXT4 l'allocazione dello spazio
            sul disco è ritardata fino al flush, in modo da
            ridurre la frammentazione dovuta alla richiesta
            di un singolo blocco per volta, poiché permette
            al sottosistema di raggruppare i blocchi quando
            possibile.

            Lo sai che su Ext4 i file temporanei non vengono
            neppure scritti sul disco, risparmiando in tal
            modo cicli di scrittura e di
            cancellazione.Lo sai che su ext4 introdurranno un tool di deframmentazione online perchè il filesystem si frammenta?
          • krane scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: gnulinux86

            Se trovi il tool per il defrag di Ext4 incluso
            su

            un kernel precedente al 2.6.30 fammi un

            fischio.





            Lo sai che Ext4 può supportare volumi grandi
            fino

            a 1024 PiB e file con grandezza fino a 16

            TiB?



            Lo sai che Ext4 permette di allocare in anticipo

            lo spazio su disco per un

            file?



            Lo sai che su EXT4 l'allocazione dello spazio

            sul disco è ritardata fino al flush, in modo da

            ridurre la frammentazione dovuta alla richiesta

            di un singolo blocco per volta, poiché permette

            al sottosistema di raggruppare i blocchi quando

            possibile.



            Lo sai che su Ext4 i file temporanei non vengono

            neppure scritti sul disco, risparmiando in tal

            modo cicli di scrittura e di

            cancellazione.

            Lo sai che su ext4 introdurranno un tool di
            deframmentazione online perchè il filesystem si
            frammenta?Certo che si frammenta, con migliaia di utenti in acXXXXX contemporaneo, certo non su una macchina desktop
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?

            Certo che si frammenta, con migliaia di utenti in
            acXXXXX contemporaneo, certo non su una macchina
            desktopE su quali basi affermi questa cosa? Scommetti che ti frammento ext4 con un singolo utente che fa del normalissimo video-editing (tralasciamo la difficoltà di trovare programmi di editing per linux) ?
          • advange scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            E vai con le scommesse!
          • krane scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: nome e cognome

            Certo che si frammenta, con migliaia di utenti

            in acXXXXX contemporaneo, certo non su una macchina

            desktop
            E su quali basi affermi questa cosa? Scommetti
            che ti frammento ext4 con un singolo utente che
            fa del normalissimo video-editing (tralasciamo la
            difficoltà di trovare programmi di editing per
            linux) ?Ok, ci giochiamo un portatile ?
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: nome e cognome


            Certo che si frammenta, con migliaia di utenti


            in acXXXXX contemporaneo, certo non su una
            macchina


            desktop


            E su quali basi affermi questa cosa? Scommetti

            che ti frammento ext4 con un singolo utente che

            fa del normalissimo video-editing (tralasciamo
            la

            difficoltà di trovare programmi di editing per

            linux) ?

            Ok, ci giochiamo un portatile ?Non c'è problema... è talmente facile frammentare un filesystem...
          • krane scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: nome e cognome



            Certo che si frammenta, con migliaia di



            utenti in acXXXXX contemporaneo, certo



            non su una macchina desktop


            E su quali basi affermi questa cosa? Scommetti


            che ti frammento ext4 con un singolo utente


            che fa del normalissimo video-editing


            (tralasciamo la difficoltà di trovare programmi


            di editing per linux) ?

            Ok, ci giochiamo un portatile ?
            Non c'è problema... è talmente facile frammentare
            un filesystem...Dipende dal file system :DFuori i testimoni e i termini allora :D
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Comincio a credere che tu, senza offesa, abbia qualche difficoltà nel comprendere.Mi hai fatto una domanda e ti ho risposto, forse non hai nemmeno letto, e te ne esci, con un affermazione, che viene smontata dalla mia risposta precedente.Ti riposto le mie precedenti risposte, magari leggendole più volte, capirai(almeno spero) :" Perchè sulle distro Linux for desktop tu hai necessità di deframmentare??Posta un immagine del controllo del file system, alla fine ti dice in che percentuale sono i file non contigui.Forse stai parlando di distro Windows? Oppure ti riferisci al tool di deframmentazione di EXT4 che sarà incluso a partire dal kernel 2.6.30, in tal caso devo informati che è un utility finalizzata per il supercomputing. "" Se trovi il tool per il defrag di Ext4 incluso su un kernel precedente al 2.6.30 fammi un fischio.Lo sai che Ext4 può supportare volumi grandi fino a 1024 PiB e file con grandezza fino a 16 TiB?Lo sai che Ext4 permette di allocare in anticipo lo spazio su disco per un file?Lo sai che su EXT4 l'allocazione dello spazio sul disco è ritardata fino al flush, in modo da ridurre la frammentazione dovuta alla richiesta di un singolo blocco per volta, poiché permette al sottosistema di raggruppare i blocchi quando possibile.Lo sai che su Ext4 i file temporanei non vengono neppure scritti sul disco, risparmiando in tal modo cicli di scrittura e di cancellazione. "
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?

            Lo sai che su Ext4 i file temporanei non vengono
            neppure scritti sul disco, risparmiando in tal
            modo cicli di scrittura e di cancellazione.
            "E io ti ho chiesto "dove hai letto che il defrag di ext4 è un tool destinato al supercomputing?"
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Non destinato, ma "finalizzato", leggi, le mie risposte per intero e capirai il perchè, oppure devo parafrasare?
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: gnulinux86
            Non destinato, ma "finalizzato", leggi, le mie
            risposte per intero e capirai il perchè, oppure
            devo
            parafrasare?Ok... mi dici dove hai letto che è "finalizzato" all'uso sui supercomputer?PS:finalizzato agg. Sinonimi: mirato || Vedi anche: studiato per, tendente, teso, volto
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Te l'ho spiegato, le risposte leggile, capisco che ti sia abituato ad un file system obsoleto come NTFS, capisco che tu essendo un Windows fan users sia abituato alla deframmentazione, ma ogni tanto esci dalla sfera winaro, prova una distro Linux con Ext4, dopo un uso intenso controlla a quanto stanno i file non contigui e posta i risultati.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: gnulinux86
            Te l'ho spiegato, le risposte leggile, capisco
            che ti sia abituato ad un file system obsoleto
            come NTFS, capisco che tu essendo un Windows fan
            users sia abituato alla deframmentazione, ma ogni
            tanto esci dalla sfera winaro, prova una distro
            Linux con Ext4, dopo un uso intenso controlla a
            quanto stanno i file non contigui e posta i
            risultati.Me l'hai spiegato? Forse è il caso di ripeterti per l'ennesima volta la domanda "mi dici dove hai letto che il defrag online di ext4 è finalizzato all'uso sui supercomputer"? Il che vuol dire che la risposta dovrebbe essere un link o un riferimento bibliografico o un articolo di giornale...
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Non c'è link, al limite posso recuperare qualche discussione a riguardo.Ti ho elencato in che modo Ext4 riduce la frammentazione, se magari un giorno userai una distro Linux con Ext4, ti accorgerai come la percentuale dei file non contigui non arriverà all 1% nemmeno in 2 anni con un uso continuo, provare per credere.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?

            Ti ho elencato in che modo Ext4 riduce la
            frammentazione, se magari un giorno userai unaEcco gia ragioniamo di più, ext4 ha degli accorgimenti per ridurre la frammentazione e su questo non ci piove. Avrà anche un tool per la deframmentazione, che significa che gli autori (giustamente) si aspettano che come qualsiasi filesystem anche ext4 si frammenti dopo un pò.E' una cosa un po' diversa dal dire "i filesystem di linux non richiedono deframmentazione".
            distro Linux con Ext4, ti accorgerai come la
            percentuale dei file non contigui non arriverà
            all 1% nemmeno in 2 anni con un uso continuo,
            provare per
            credere.Dici? io dico che dipende dall'uso che si fa del computer e che potrebbe arrivare a molto di più con un uso sporadico ... e comunque la % di frammentazione può voler dire tutto e niente, dipende da come viene calcolata, dipende da come il filesystem cerca i file ... oggi avere 1% o 30% sostanzialmente non causa problemi.Ed in futuro con gli ssd sarà ancora meno importante.PS: molta gente ritiene che ext2/3 non si debba mai deframmentare visto che non viene fornito con un tool apposito... io ho un filesystem che è arrivato a 10% in pochissimo tempo semplicemente lavorando a disco pieno ...
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Ancora non ho mai sentito nessuno avere il bisogno di deframmentare su una distro Linux.Mi posti l'immagine di questa frammentazione del disco al 10%!?
          • advange scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Io davvero non mi rendo conto, leggiti le note di rilascio di ext4, google è tuo amico, ci sono migliaia di articoli a riguardo, vatteli a leggere no?Visto che stai cercando di dimostrare in tutti i modi l'indimostrabile perché non ti prendi tu l'onere della prova. Mandaci un articolo in cui si dimostra inequivocabilmente che un utente normale è capace di frammentare al 30% un ext4.
          • Piero scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: advange
            Io davvero non mi rendo conto, leggiti le note di
            rilascio di ext4, google è tuo amico, ci sono
            migliaia di articoli a riguardo, vatteli a
            leggere
            no?
            Visto che stai cercando di dimostrare in tutti i
            modi l'indimostrabile perché non ti prendi tu
            l'onere della prova. Mandaci un articolo in cui
            si dimostra inequivocabilmente che un utente
            normale è capace di frammentare al 30% un
            ext4.Frammentazione a parte (problema assolutamente marginale i nVista ed edizioni Server dove c'è l'auto-defrag), ext4 non ha NULLA in più di NTFS, anzi!Fonte:http://en.wikipedia.org/wiki/Comparison_of_file_systemsCome vedrete bene, una volta tolto il San Daniele dalle palpebre, ext4 non supporta nemmeno l'encryption (mancanza GRAVISSIMA)!!!Qui si sta sfiorando il RIDICOLO quando si sbandiera tutta questa superiorità dei file system linux, perchè questa superiorità NON c'è! Ognuno ha dei pregi e dei difetti ma capisco che la vostra ignoranza vi faccia trarre conclusioni affrettate. Su siate obbiettivi per una volta altrimenti fate davvero ridere i polli.Inoltre non credete che se solo microsoft volesse potrebbe implementare in pochissimo tempo un NTFS senza problemi di defrag? Ma non vogliono per un semplice motivo: ha diversi vantaggi tra cui i tempi di scrittura e stress del disco inferiori. Ma probabilmente mi rivolgo a gente che usa il cervello solo per bilanciare il cranio quindi è tempo perso discutere con voi.
          • advange scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?

            Frammentazione a parte (problema assolutamente
            marginale i nVista ed edizioni Server dove c'è
            l'auto-defrag), ext4 non ha NULLA in più di NTFS, anzi!Hai detto niente?[CUT: parte completamente OT]Qui parliamo di frammentazione: prego andare a pascolare altrove
            Inoltre non credete che se solo microsoft volesse
            potrebbe implementare in pochissimo tempo un NTFS
            senza problemi di defrag?Ma non vogliono per un
            semplice motivo: ha diversi vantaggi tra cui i
            tempi di scrittura e stress del disco inferiori.Certo, potrebbe fare un FS che non si frammenta, un SO con cui si può navigare su Web, un motore di ricerca che batta Google, un telefono che cancelli la Nokia dalla faccia della terra, un browser che funzioni, però non lo fanno lo sai perché? Per non umiliare la concorrenza.
            Ma probabilmente mi rivolgo a gente che usa il
            cervello solo per bilanciare il cranio quindi è
            tempo perso discutere con voi.Già: meglio non stressare il disco (ma dove le pescano certe scemenze?)
          • Piero scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: advange

            Frammentazione a parte (problema assolutamente

            marginale i nVista ed edizioni Server dove c'è

            l'auto-defrag), ext4 non ha NULLA in più di
            NTFS,
            anzi!
            Hai detto niente?
            [CUT: parte completamente OT]
            Qui parliamo di frammentazione: prego andare a
            pascolare
            altrove

            Inoltre non credete che se solo microsoft
            volesse

            potrebbe implementare in pochissimo tempo un
            NTFS

            senza problemi di defrag?Ma non vogliono per un

            semplice motivo: ha diversi vantaggi tra cui i

            tempi di scrittura e stress del disco inferiori.
            Certo, potrebbe fare un FS che non si frammenta,
            un SO con cui si può navigare su Web, un motore
            di ricerca che batta Google, un telefono che
            cancelli la Nokia dalla faccia della terra, un
            browser che funzioni, però non lo fanno lo sai
            perché? Per non umiliare la
            concorrenza.

            Ma probabilmente mi rivolgo a gente che usa il

            cervello solo per bilanciare il cranio quindi è

            tempo perso discutere con voi.
            Già: meglio non stressare il disco (ma dove le
            pescano certe
            scemenze?)cvdLasciatelo dire amico hai dei seri problemi di comprensione e il fatto che tu cambi palesemente discorso indica un'ignoranza incredibile sull'argomento. Che spreco, con tutte le braccia, che servirebbero nei campi.Va beh me l'immaginavo la tua risposta.Ciao, ciao.
          • advange scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?

            Lasciatelo dire amico hai dei seri problemi di
            comprensione e il fatto che tu cambi palesemente
            discorso indica un'ignoranza incredibile
            sull'argomento. Che spreco, con tutte le braccia,
            che servirebbero nei campi.Che bello insultare, vero? Tanto non sai fare altro.Qui si discuteva di frammentazione e tu cambi argomento. Io ti dico "Di questo non parlo perché stai cambiando argomento" e tu rispondi "Specchio riflesso", il che mi fa piacere perché mi ricorda i tempi dell'asilo.
            Va beh me l'immaginavo la tua risposta.
            Ciao, ciao.Io invece non immaginavo mai che qualcuno arrivase a dire che NTFS è più rilassante. Ma sai che ti dico? Facciamoci due risate: spiegami questa teoria dello stress (in verità so già dove vuoi arrivare, però, come con Ruppolo, è troppo divertente sentirvelo dire).
          • Piero scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: advange
            Io invece non immaginavo mai che qualcuno
            arrivase a dire che NTFS è più rilassante. Ma sai
            che ti dico? Facciamoci due risate: spiegami
            questa teoria dello stress (in verità so già dove
            vuoi arrivare, però, come con Ruppolo, è troppo
            divertente sentirvelo
            dire).Caro, devi sapere che non tutti lavoriamo come tecnici informatici per una gelateria di Crotone (come te). C'è gente che lavora in server farm con centinaia di server e siccome mediamente vedo saltare più hard disk su macchine linux ho elaborato questa mia personale teoria che ciò dipenda dal tipo di acXXXXX a disco (che a sua volta dipende dal controller e, ovviamente, dal file system). Quella sul file system è una MIA teoria (conosci il concetto di teoria?) dettata da una grande esperienza; tralasciando poi problemi REALI come questo: www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1981027Ovvio che potrei sbagliarmi, ma almeno io ho un cervello e cerco di dare spiegazioni a cose che vedo tutti i giorni da anni (non prendo per oro colato tutto ciò che dice il "profeta" Stallman o le pagine di man, come fanno in molti qui).Saluti.
          • advange scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?

            Caro, devi sapere che non tutti lavoriamo come
            tecnici informatici per una gelateria di Crotone
            (come te).Sono stato a Crotone anni fa e devo dire che i gelati non erano molto buoni. Andare su e giù da Napoli per una posto di gelataio non è conveniente ;)
            C'è gente che lavora in server farm
            con centinaia di serverSì, si chiama sistemista e io NON lo sono e l'ho detto più volte. Nondimeno mi è capitato in passato di farlo per breve tempo in una sala macchine di quella portata; la maggior parte dei server erano Linux o AIX, quale SUN Sparc e un 10% di Windows. Problemi particolari con gli HD (cioè statisticamente rilevanti non ne ho trovati).
            e siccome mediamente vedo
            saltare più hard disk su macchine linux ho
            elaborato questa mia personale teoria che ciò
            dipenda dal tipo di acXXXXX a disco (che a sua
            volta dipende dal controller e, ovviamente, dal
            file system). Quella sul file system è una MIA
            teoria (conosci il concetto di teoria?) dettata
            da una grande esperienza;Mi fa piacere sentire quello che hai da dire, ti stavo dando del troll e pensavo che la tua teoria sarebbe stata molto più sciocca. Invece hai avuto l'onestà intellettuale di ammettere che è una tua teoria dettata da esperienza. Potrei citarti alcuni paradossi filosofici sulla fallacità dell'esperienza ma ho paura che ti sentiresti preso in giro.Ti dico come la vedo io, premesso che non sono un tecnico, non ho letto le schede tecniche di tutti i FS del mondo, ma per curiosità ho letto vari articolo tecnici su EXT4 (giusto perché è uno degli ultimi). EXT4, tra le altre cose ritarda le scritture sull'HD solo quando ce ne è davvero bisogno. Ciò tra le altre cose consente un minore stress dell'HD (alcune scritture / cancellazioni non avvengono proprio) e di evitare la frammentazione. Ovviamente queste è una teoria: andrebbe verificata con test di stress che probabilmente troverai in giro sul web.
            tralasciando poi
            problemi REALI come questo:
            www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1981027Bene, quindi hai letto il thread dove si dice che il problema non c'è più da almeno il 2007. E noi qui parlavamo di EXT4 (uscito a Natale del 2008) vs NTFS.
            Ovvio che potrei sbagliarmi, ma almeno io ho un
            cervello e cerco di dare spiegazioni a cose che
            vedo tutti i giorni da anni (non prendo per oro
            colato tutto ciò che dice il "profeta" Stallman o
            le pagine di man, come fanno in molti qui).Io non credo a nessun profeta, né Stallman né Jobs né Gates.

            Saluti.Ciao
          • pabloski scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            infatti con ext4 c'è tanto per far figo, ma almeno nella mia vita lavorativa non vedo tutta questa gente che defragga dalla mattina alla sera
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: pabloski
            infatti con ext4 c'è tanto per far figo, ma
            almeno nella mia vita lavorativa non vedo tutta
            questa gente che defragga dalla mattina alla
            seraCome se gli uffici fossero pieni di gente che deframmenta gli hard disk.Ormai persino il sistemista più scazzato ha smesso di usare la frammentazione come scusa per non intervenire sui pc.
          • pabloski scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            usare la frammentazione?????cioè fammi capire, secondo te sono i sistemisti che frammentano il filesystem????buhahahahha, questa è la più grossa XXXXXXX che abbia mai lettobravo, adesso vai in cucina che la marmotta ha terminato di prepararti la cioccolata
          • assorata scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: pabloski
            usare la frammentazione?????

            cioè fammi capire, secondo te sono i sistemisti
            che frammentano il
            filesystem????

            buhahahahha, questa è la più grossa XXXXXXX che
            abbia mai
            letto

            bravo, adesso vai in cucina che la marmotta ha
            terminato di prepararti la
            cioccolataSì sono proprio i sistemisti che frammentano. Lo fanno apposta così dopo possono dire "Ah, guarda che schifo windows, meglio linux!".I soliti trucchetti di voi linari.
          • pabloski scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            he he ci hai scoperti :Dadesso nome e cognome alias trollvella potrà dormire sonni tranquilli :D
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: pabloski
            usare la frammentazione?????

            cioè fammi capire, secondo te sono i sistemisti
            che frammentano il
            filesystem????

            buhahahahha, questa è la più grossa XXXXXXX che
            abbia mai
            letto

            bravo, adesso vai in cucina che la marmotta ha
            terminato di prepararti la
            cioccolataScusami tanto, a volte dimentico che scrivo a ragazzini delle elementari con problemi di comprensione:"usare la frammentazione come scusa"... Ovvero:utente:"il mio pc ha dei problemi, puoi venire a vedere"sistemista:"c'è sicuramente il disco frammentato"Dovreste mettere un disclaimer nella firma, qualcosa con scritto "attenzione bambino alla tastiera: non capirò nulla di quello che avete scritto, siate comprensivi".
          • krane scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: pabloski

            usare la frammentazione?????

            cioè fammi capire, secondo te sono i sistemisti

            che frammentano il filesystem????

            buhahahahha, questa è la più grossa XXXXXXX che

            abbia mai letto

            bravo, adesso vai in cucina che la marmotta ha

            terminato di prepararti la cioccolata
            Scusami tanto, a volte dimentico che scrivo a
            ragazzini delle elementari con problemi di
            comprensione:

            "usare la frammentazione come scusa"...
            Ovvero:

            utente:"il mio pc ha dei problemi, puoi venire a
            vedere" sistemista:"c'è sicuramente il disco
            frammentato"Ho visto server NT di stampa non riuscire piu' a stampare correttamente a causa della deframmentazione (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?


            Ho visto server NT di stampa non riuscire piu' a
            stampare correttamente a causa della
            deframmentazione
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)E navi da battaglia in fiamme al largo dei bastioni di orione...
          • pabloski scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            e workstation nt4 avere fino a 8 bsod al giornoe se non mi credi chiedi in giro a chi ha avuto la sfortuna di doverlo usare
          • -ToM- scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: pabloski
            e workstation nt4 avere fino a 8 bsod al giorno

            e se non mi credi chiedi in giro a chi ha avuto
            la sfortuna di doverlo
            usareNT4.... Brrrrrrr...Per favore, non nominarlo più.Mi funzionava decentemente su una workstation particolare ma ogni rendering era un brivido.
          • pabloski scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            in pratica ti stati arrampicando sugli specchi?questa frase"Ormai persino il sistemista più scazzato ha smesso di usare la frammentazione come scusa per non intervenire sui pc."vuol dire che i sistemisti non usano la frammentazione come scusa per evitare di riparare il pcnon capisco il nesso tra riparare/formattare/recuperare un pc e la frammentazionee come linux c'entra in tutto questocome hai detto tu significa che i sistemisti con la scusa della frammentazione non lavoravano....quindi siccome linux non ha mai avuto problemi di frammentazione ne consegue che su linux i sistemisti intervenivano mentre su windows noma cosa c'entra col livello di frammentazione pauroso di ntfs?
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: pabloski
            in pratica ti stati arrampicando sugli specchi?In pratica ho spiegato la frase a una persona con ovvie difficoltà di comprensione.
            questa frase

            "Ormai persino il sistemista più scazzato ha
            smesso di usare la frammentazione come scusa per
            non intervenire sui
            pc."

            vuol dire che i sistemisti non usano la
            frammentazione come scusa per evitare di riparare
            il
            pcBravo.
            non capisco il nesso tra
            riparare/formattare/recuperare un pc e la
            frammentazioneLo so che non capisci e io nella mia infinita bontà e pazienza ti spiego.Il sistemista tipo è un fanXXXXXsta che scansa il lavoro con scuse più o meno patetiche confidando sulla scarsa conoscenza dell'utente. "colpa della frammentazione" = "torno a giocare a doom in sala macchine". Purtroppo per i nostri amati sfaticati ormai anche l'utente più ignorante sa che la frammentazione su xp o vista non causa alcun problema.
            e come linux c'entra in tutto questoLinux purtroppo non è mai al centro dell'attenzione. Il discorso è che la frammentazione è un problema per qualsiasi filesystem ma tutti i filesystem ne risentono in maniera marginale e da tempo non è più un problema.
            come hai detto tu significa che i sistemisti con
            la scusa della frammentazione non
            lavoravano....quindi siccome linux non ha mai
            avuto problemi di frammentazione ne consegue cheBisogna correggere, linux non ha mai avuto un sistema decente per risolvere problemi di frammentazione. Peccato che usando un disco al limite della sua capacità come generalmente fanno utenti desktop anche ext2 o ext3 si frammentano alla grandissima... o anche tu pensi come Pabloski che il e2defrag (e l'appena arrivato defrag per ext4) sia stato scritto per divertimento?
            su linux i sistemisti intervenivano mentre su
            windows
            noSe linux su desktop avesse avuto una diffusione tale da giustificare una generazione di sistemisti allora si sarebbe frammentato anche lui.
            ma cosa c'entra col livello di frammentazione
            pauroso di
            ntfs?Spiegato sopra.
          • advange scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?

            Bisogna correggere, linux non ha mai avuto un
            sistema decente per risolvere problemi di frammentazione.Bisogna correggere. Linux non ha mai avuto problemi di frammentazione; con ext4 è stato stimato che, nel peggiore dei casi, dopo anni di utilizzo potrebbe arrivare al massimo al 5% di frammentazione: il 5% di frammentazione è circa la metà del livello di un NTFS appena formattato;)
            Se linux su desktop avesse avuto una diffusione
            tale da giustificare una generazione di
            sistemisti allora si sarebbe frammentato anche lui.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Questa va nelle mie collezione di perle.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?

            problemi di frammentazione; con ext4 è stato
            stimato che, nel peggiore dei casi, dopo anni di
            utilizzo potrebbe arrivare al massimo al 5% diE' stato stimato? Ovvero una fonte anonima ha detto?
            frammentazione: il 5% di frammentazione è circa
            la metà del livello di un NTFS appena
            formattato;)E ha anche la stessa utilità di un sistema ntfs appena formattato.

            Se linux su desktop avesse avuto una diffusione

            tale da giustificare una generazione di

            sistemisti allora si sarebbe frammentato anche
            lui.
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Questa va nelle mie collezione di perle.Cerca di caXXXXX prima di collezionarla altrimenti te la godi solo a metà.
          • -ToM- scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: nome e cognome
            E' stato stimato? Ovvero una fonte anonima ha
            detto?Quelli che hanno sviluppato Ext4 e che conoscono linux come casa loro?cut
            Cerca di caXXXXX prima di collezionarla
            altrimenti te la godi solo a metà.Molti filesystems in linux sono a bassissima frammentazione, lo sanno tutti. Ext4 ha degli accorgimenti per ridurre la frammentazione in quei rari casi in cui può generarsi ovvero su macchine che macinano tonnellate di dati, ma tonnellate significa tonnellate, no 4 gonzi che accedono allo stesso server per aggiornare un DB.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: -ToM-
            - Scritto da: nome e cognome

            E' stato stimato? Ovvero una fonte anonima ha

            detto?

            Quelli che hanno sviluppato Ext4 e che conoscono
            linux come casa
            loro?Spero per loro che non si siano spinti a considerazioni di questo tipo...
            Molti filesystems in linux sono a bassissima
            frammentazione, lo sanno tutti. Ext4 ha degli
            accorgimenti per ridurre la frammentazione in
            quei rari casi in cui può generarsi ovvero su
            macchine che macinano tonnellate di dati, ma
            tonnellate significa tonnellate, no 4 gonzi che
            accedono allo stesso server per aggiornare un
            DB.Non è assolutamente detto... se lavori con disco quasi pieno (come capita generalmente negli uffici o se fai videoediting) il filesystem si frammenta eccome ... e si frammenta ext2, 3 o 4. Gli accorgimenti sono utili, e sicuramente ext3 o 4 si frammentano meno di NTFS nell'uso normale ma ormai è un falso problema.
        • nome e cognome scrive:
          Re: Hanno già implementato le schermate blu?
          - Scritto da: pabloski
          non ne abbiamo bisogno, Linux non s'impalla senza
          motivo ad ogni click più forte
          :DBeh aspetta anche per quello ci vuole tempo, appena supporterà in maniera decente gli accelerometri potra crashare con i click più forti. Per ora accontentati dei crash quando muovi il mouse.
          • pabloski scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            avuti 4 crash in 3 anni di utilizzo desktopcon windows ne capitavano almeno 2 a settimanafaresti a meglio a consigliare al tuo amico Ballmer di fare un pò più di debug
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: pabloski
            avuti 4 crash in 3 anni di utilizzo desktop

            con windows ne capitavano almeno 2 a settimanaA me succede esattamente il contrario...
            faresti a meglio a consigliare al tuo amico
            Ballmer di fare un pò più di
            debugNo direi proprio di no, come ti direbbero su qualsiasi forum linux se non sai usare un computer il problema è tuo.
          • pabloski scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: pabloski

            avuti 4 crash in 3 anni di utilizzo desktop



            con windows ne capitavano almeno 2 a settimana

            A me succede esattamente il contrario...
            e puoi dimostrarlo ovviamente giusto? magari posti un video in cui si vedono tutti questi crashno perchè tra i 30 milioni di utenti linux sei l'unico
            No direi proprio di no, come ti direbbero su
            qualsiasi forum linux se non sai usare un
            computer il problema è
            tuo.ah fammi capire....quindi windows va ottimizzato e mantenuto dall'utente....allora non è così facile e automatico come dicipoi il debug da che mondo è mondo è a carico di chi produce il software, non di chi lo compra
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?

            e puoi dimostrarlo ovviamente giusto? magari
            posti un video in cui si vedono tutti questi
            crashSi è nello stesso video in cui si vedono i tuoi due crash a settimana...
            no perchè tra i 30 milioni di utenti linux sei
            l'unicoLol...30 milioni di utenti linux, dai...

            No direi proprio di no, come ti direbbero su

            qualsiasi forum linux se non sai usare un

            computer il problema è

            tuo.
            ah fammi capire....quindi windows va ottimizzato
            e mantenuto dall'utente....allora non è così
            facile e automatico come
            diciIn che modo deduci questo dalla frase riportata sotto?
            faresti a meglio a consigliare al tuo amico
            Ballmer di fare un pò più di
            debugNo direi proprio di no, come ti direbbero su qualsiasi forum linux se non sai usare un computer il problema è tuo.
            poi il debug da che mondo è mondo è a carico di
            chi produce il software, non di chi lo
            compraInfatti... è per questo che linux resta un giocattolo.
          • pabloski scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: nome e cognome
            Si è nello stesso video in cui si vedono i tuoi
            due crash a settimana...
            non posso, non ce l'ho più xp
            Lol...30 milioni di utenti linux, dai...
            sei ignorante a quanto pare....quanto fa l'1% di 1 miliardo? 10 milioni giusto?quindi minimo minimo ci sono 10 milioni di macchine desktop linux connesse alla reteche credevi che fossero 5 pc linux in tutto il mondo?
            In che modo deduci questo dalla frase riportata
            sotto?
            quale?
            Infatti... è per questo che linux resta un
            giocattolo.mmm quindi Vista dove il beta test è stato fatto fare agli utenti paganti cos'è? una diarrea di mucca?
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?


            Si è nello stesso video in cui si vedono i tuoi

            due crash a settimana...
            non posso, non ce l'ho più xpChe ci vuoi fare... ognuno ha le sue disgrazie, pensa che io linux ce l'ho ancora.

            Lol...30 milioni di utenti linux, dai...



            sei ignorante a quanto pare....quanto fa l'1% di
            1 miliardo? 10 milioni
            giusto?Quindi non 30 milioni giusto?
            quindi minimo minimo ci sono 10 milioni di
            macchine desktop linux connesse alla
            reteChe fino a prova contraria sono 1/3 di 30 milioni.
            che credevi che fossero 5 pc linux in tutto il
            mondo?Nooo...almeno 6.

            In che modo deduci questo dalla frase riportata

            sotto?



            quale?Quella che ti avevo riportato sotto ma che puoi leggere nel post originale...

            Infatti... è per questo che linux resta un

            giocattolo.
            mmm quindi Vista dove il beta test è stato fatto
            fare agli utenti paganti cos'è? una diarrea di
            mucca?Un sistema operativo che ha il 25% del mercato... fai il conto di quanti milioni sono su un miliardo, non hai bisogno di triplicare.
          • ruppolo scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: nome e cognome
            come ti direbbero su
            qualsiasi forum linux se non sai usare un
            computer il problema è
            tuo.Questo lo dicevano anche negli anni '60 e '70, poi un tizio ebbe la strana idea di fare un computer che potessero usare anche gli altri, quelli che non sapevano come si usa un computer.Ovviamente non tutti se ne sono accorti, anche se sono passati 25 anni.
          • krane scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: nome e cognome

            come ti direbbero su

            qualsiasi forum linux se non sai usare un

            computer il problema è tuo.
            Questo lo dicevano anche negli anni '60 e '70,
            poi un tizio ebbe la strana idea di fare un
            computer che potessero usare anche gli altri,
            quelli che non sapevano come si usa un
            computer.
            Ovviamente non tutti se ne sono accorti, anche se
            sono passati 25 anni.Gia...Grandissima Amiga !!!! (amiga)(amiga)(amiga)(amiga)
          • -ToM- scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: krane
            Gia...

            Grandissima Amiga !!!!
            (amiga)(amiga)(amiga)(amiga)MA LOL! ho pensato la stessa cosa !!!
          • Gino lo Spazzino scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: pabloski

            con windows ne capitavano almeno 2 a settimana
            Complimenti, davvero. Devi essere molto sveglio se avevi 2 crash a settimana e non sei riuscito a sistemarlo se non passando ad un altro sistema operativo. Era troppo difficile capire qual'era il driver o la periferica che andavano in fault? Probabilmente si per te. Ci, capirai ben poco ma provaci su:http://www.microsoft.com/whdc/devtools/debugging/default.mspxIo non vedo un BSOD sul mio XP da 4 anni e su Vista non l'ho mai visto.Ti consiglio di provare a navigare qui dove avrai sicuramente maggiore credibilità:http://www.fergros.it/giardino/zappe.html;-)
          • pabloski scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            spiacente, ma io non produco driver per windows e per questo ero costretto quelli rilasciati da ati che mi davano probleminon avendo tempo da perdere per aspettare i comodi di ati, ho deciso di passare ad un os virus-freep.s. tutto quello che hai postato non mi pare tanto user-friendly...come la mettiamo?se devo ricompilare il kernel di windows, faccio prima a ricompilare quello di linux e ci guadagno pure in conoscenze :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 giugno 2009 12.12-----------------------------------------------------------
          • -ToM- scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Da che mondo è mondo i drivers per windows non sono mai perfetti e a volte possono causare problemi fastidiosi.Prima di tutto la risoluzione a questi problemi è semplice, basta installare una versione che funziona bene per la propria config (vorrei ricordare che fino a qualche anno fa c'era un vero e proprio delirio intorno ai drivers delle schede video), secondariamente imputare a windows colpe di drivers di terze parti è sciocco e non solo per una questione di responsabilità ma anche perchè su altri sistemi la situazione è ben peggiore (non scendo nello specifico per non attirare i soliti 4 gonzi), ultima cosa ma non meno importante, si sceglie un OS in base ad esigenze che vanno oltre i drivers delle periferiche quindi passare a linux per colpa dei drivers di Ati è veramente una motivazione assurda ed inutile visto che se vuoi delle motivazioni reali ce ne sono e ben migliori della semplice infingardia di risolvere un problema come quello dei drivers video che come tutti sanno sono fatti col c**o su qualsiasi OS perchè cè una versione decente ongi 10 che sviluppano.IMHO-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2009 18.42-----------------------------------------------------------
          • pabloski scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            hai ragione e infatti con i problemi della scheda grafica non lo imputai a windowsma il driver acpi è di competenza di ms e lì il danno va tutto imputato a lorosul fronte pratico stare lì due anni ad aspettare i comodi di ati/amd francamente è impossibilesu linux i catalyst fanno XXXXXX, ma su vista all'epoca erano squallidinon puoi lavorare col notebook che freeza in media ogni 3 ore
          • -ToM- scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: pabloski
            avuti 4 crash in 3 anni di utilizzo desktop

            con windows ne capitavano almeno 2 a settimana

            faresti a meglio a consigliare al tuo amico
            Ballmer di fare un pò più di debugSe su windows NT dal 2k in poi hai crash frequenti è scontato che il problema è di un driver o qualcosa di simile, la scusa dei crash continui non regge a livello di sistema e anche se può succedere, averne di regolari e frequenti è imputabile soprattutto a qualcosa di terze parti più che a windows stesso e sei abbastanza esperto da sepere che è così.
      • lroby scrive:
        Re: Hanno già implementato le schermate blu?
        - Scritto da: nome e cognome
        Eddai calma, ci hanno messo 20 anni per capire
        che windows faceva le cose nel modo migliore, ora
        lasciali lavorare e presto anche su linux ci sarà
        il
        bsod.Su Linux la BSOD stà arrivando quando su Windows (almeno su Vista e sul prossimo 7) se la sono già dimenticata (salvo problemi hardware e li non cè s.o. che tenga)LROBY
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Hanno già implementato le schermate blu?
      Credo che il BSOD di Windows Xp in mondo visione alle Olimpiadi di Pechino 2008 resterà imbattibile........ :Dhttp://gizmodo.com/5035456/blue-screen-of-death-strikes-birds-nest-during-opening-ceremonies-torch-lighting
      • GoodSpeed scrive:
        Re: Hanno già implementato le schermate blu?
        me l'ero perso ottimo a sapersi :p
      • nome e cognome scrive:
        Re: Hanno già implementato le schermate blu?
        - Scritto da: gnulinux86
        Credo che il BSOD di Windows Xp in mondo visione
        alle Olimpiadi di Pechino 2008 resterà
        imbattibile........
        :D

        http://gizmodo.com/5035456/blue-screen-of-death-stIn effetti se avessero usato linux si sarebbe inchiodato senza BSOD...
        • pabloski scrive:
          Re: Hanno già implementato le schermate blu?
          molto più probabile che non si sarebbe inchiodato affattodel resto linux è usato per le cose serie proprio perchè è infinitamente più stabile di windows
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: pabloski
            molto più probabile che non si sarebbe inchiodato
            affatto

            del resto linux è usato per le cose serie proprio
            perchè è infinitamente più stabile di
            windowsCose serie tipo diretta mondiale delle olimpiadi?
          • pabloski scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            no cose serie tipo le centrali elettriche che ti forniscano la corrente per passare tutta la giornata a giocare a crysis
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: pabloski
            no cose serie tipo le centrali elettriche che ti
            forniscano la corrente per passare tutta la
            giornata a giocare a
            crysisAh quelle del famigerato black-out a causa dell'albero caduto in svizzera... è veramente garanzia di qualità.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Tipo i Supercomputer:http://www.top500.org/stats/list/32/osfam
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: gnulinux86
            Tipo i Supercomputer:

            http://www.top500.org/stats/list/32/osfamOttimo... parlando di uso diffuso forse lo usano anche per catalogare le impronte di millepiedi.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Non sai cosa sono i Supercomputer?? :|
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: gnulinux86
            Non sai cosa sono i Supercomputer?? :|Lo hai dedotto da "Ottimo... parlando di uso diffuso forse lo usano anche per catalogare le impronte di millepiedi."Io mi sarei concentrato su "diffuso".
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            No è una domanda. Hai dedotto male perchè io non ho dedotto niente.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: gnulinux86
            No è una domanda.
            Hai dedotto male perchè io non ho dedotto niente.Beh quindi la risposta è "si so cosa sono i supercomputer".
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Hanno già implementato le schermate blu?
          Su da non mangiarti il fegato, a livello di BSOD in mondo visione, Windows è il numero 1, questo primato è imbattibile, lo so che ti rode però è così.
          • Gino lo Spazzino scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: gnulinux86
            Su da non mangiarti il fegato, a livello di BSOD
            in mondo visione, Windows è il numero 1, questo
            primato è imbattibile, lo so che ti rode però è
            così.Caro bimbetto che puzzi ancora di università perchè non te la finisci di fare lo spaccone dato che è evidente la tua ignoranza epocale negli esempi che citi?Sai che probabilmente quel BSOD è stato causato da qualche tecnico incapace come te che aveva configurato il tutto coi piedi?Perchè non te ne torni in qualche laboratorio universitario a far girare dei cubi con compiz e a vantartene con i tuoi amici nerd?Approfittane ora perchè quando arriverai nel magico mondo del lavoro quelli come te solitamente vengono spazzati via e finiscono, se gli va bene, a fare i "tecnici informatici" per facoltà tipo psicologia o scienze politiche, dove possono dimostrare tutta la loro inutilità.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Tu oltre che roderti il fegato, sei anche frustrato, non è colpa mia se quel BSOD di Windows Xp è stato visto in mondo visione da miliardi di persone, su dai, trolla un altro po che ti passa tutto.
          • bollito scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Sei un bollito.
          • Giambo scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: Gino lo Spazzino
            Sai che probabilmente quel BSOD è stato causato
            da qualche tecnico incapace come te che aveva
            configurato il tutto coi
            piedi?Come fai a esserne sicuro ?Cosa significa "configurare con i piedi" ?Ci vuole un tecnico di livello superiore per configurare XP e non vedere BSOD ?
          • assorata scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: Giambo
            Ci vuole un tecnico di livello superiore per
            configurare XP e non vedere BSOD
            ?No, ci vuole un XP di livello superiore.
          • Gino lo Spazzino scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: Giambo

            Come fai a esserne sicuro ?
            Cosa significa "configurare con i piedi" ?
            Ci vuole un tecnico di livello superiore per
            configurare XP e non vedere BSOD
            ?Semplicissimo.Escludendo che il BSOD sia stato causato da danni hardware (tutt'altro che impossibile direi) basta acquistare componenti e periferiche di qualità con driver certificati (parola sconosciuta nel mondo open).Se invece c'era un hardware failure direi che anche Ubuntu poteva fare ben poco...o nel mondo linux vi piace continuare a sparare byte ad una periferica che non risponde piuttosto che un kernel panic? Non credo.Poi prendi un buon informatico (non gnulinux86 per intenderci) e una volta configurato tutto il gioco è fatto: ottieni un sistema solid rock che non si schianta nemmeno se ci mette su le mani gnulinux86 con tutta la sua ignoranza.
          • bollito scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?

            ... bla bla bla...
            ottieni un sistema solid rock che
            non si schianta nemmeno ....Sei proprio un bollito tu e l'hardware certificato.
          • Gino lo Spazzino scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: bollito

            ... bla bla bla...

            ottieni un sistema solid rock che

            non si schianta nemmeno ....

            Sei proprio un bollito tu e l'hardware
            certificato.Wow sei simpatico. Ora però torna a ricompilare i driver per il tuo lettore di schede perforate ciccio.
          • krane scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: Gino lo Spazzino
            - Scritto da: Giambo

            Come fai a esserne sicuro ?

            Cosa significa "configurare con i piedi" ?

            Ci vuole un tecnico di livello superiore per

            configurare XP e non vedere BSOD ?
            Semplicissimo.
            Escludendo che il BSOD sia stato causato da danni
            hardware (tutt'altro che impossibile direi) basta
            acquistare componenti e periferiche di qualità
            con driver certificati (parola sconosciuta
            nel mondo open).Veramente, siccome XP protegge soli i primi 4Mb di un'applicazione, quindi basta mandare un puntatore oltre per ottenere una schermata blu.6 righe di C e puoi far piantare qualsiasi XP.
            Se invece c'era un hardware failure direi che
            anche Ubuntu poteva fare ben poco...o nel mondo
            linux vi piace continuare a sparare byte ad una
            periferica che non risponde piuttosto che un
            kernel panic? Non credo.Se togli una pcmci senza smontarla correttamente di solito su linux ottieni il messaggio : stream interrotto; su windows schermata blu, prova.
            Poi prendi un buon informatico (non gnulinux86
            per intenderci) e una volta configurato tutto il
            gioco è fatto: ottieni un sistema solid rock che
            non si schianta nemmeno se ci mette su le mani
            gnulinux86 con tutta la sua ignoranza.Fammelo un XP rock e io te lo inchiodo con 6 righe di C.
          • Gino lo Spazzino scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: krane

            Fammelo un XP rock e io te lo inchiodo con 6
            righe di
            C.Fammi vedere queste 6 righe di C (che tu ovviamente NON conosci e andrai a copiare da qualche forum).Te lo dico io cosa fai: ridere. L'unico modo per inchiodare XP è un driver fatto male e non lo fai certo con 6 righe; per non parlare poi di Vista che riesce a mettere delle pezze anche a dei driver fatti coi piedi.
          • krane scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: Gino lo Spazzino
            - Scritto da: krane

            Fammelo un XP rock e io te lo inchiodo con 6

            righe di C.
            Fammi vedere queste 6 righe di C (che tu
            ovviamente NON conosci e andrai a copiare da
            qualche forum).Sono programmatore C :DIl metodo facile : fai un proXXXXX forkato e gli fai spazzare tutta la memoria e lo ricrei ogni volta che il manager della memoria lo killa perche' sei andato a pescare nei primi 4Mb di un proXXXXX continuando il conteggio, prima o poi arrivi a un proXXXXX che sfora i 4Mb protetti e lo sovrascrivi, questo mediamente provoca una schermata blu.Altro metodo che mi succedeva molto in passato, apri schermi in DX o in OpenGL sbagliati e schermata blu.Altro metodo, vai a fare il solletico, sempre con i puntatori, alla memoria video, che ovviamente oltre i 4Mb, schermata blu.Basta leggere i data sheet di windows Xp eh, sono pubblicati sul sito MSDN.
            Te lo dico io cosa fai: ridere. L'unico modo per
            inchiodare XP è un driver fatto male e non lo fai
            certo con 6 righe; per non parlare poi di Vista
            che riesce a mettere delle pezze anche a dei
            driver fatti coi piedi.Ma tu sai programmare ?
          • Gino lo Spazzino scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: krane
            Il metodo facile : fai un proXXXXX forkato e gli
            fai spazzare tutta la memoria e lo ricrei ogni
            volta che il manager della memoria lo killa
            perche' sei andato a pescare nei primi 4Mb di un
            proXXXXX continuando il conteggio, prima o poi
            arrivi a un proXXXXX che sfora i 4Mb protetti e
            lo sovrascrivi, questo mediamente provoca una
            schermata
            blu.

            Altro metodo che mi succedeva molto in passato,
            apri schermi in DX o in OpenGL sbagliati e
            schermata
            blu.
            Ma che stai a di???? Non hai idea di come venga gestita la memoria in Windows! Ti consiglio un'ottima lettura (è uscito proprio oggi) così la finisci di dire XXXXXXXte:http://www.microsoft.com/learning/en/us/book.aspx?ID=12069&locale=en-us

            Basta leggere i data sheet di windows Xp eh, sono
            pubblicati sul sito
            MSDN.
            Link?
          • krane scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: Gino lo Spazzino
            - Scritto da: krane

            Il metodo facile : fai un proXXXXX forkato e gli

            fai spazzare tutta la memoria e lo ricrei ogni

            volta che il manager della memoria lo killa

            perche' sei andato a pescare nei primi 4Mb di un

            proXXXXX continuando il conteggio, prima o poi

            arrivi a un proXXXXX che sfora i 4Mb protetti e

            lo sovrascrivi, questo mediamente provoca una

            schermata

            blu.



            Altro metodo che mi succedeva molto in passato,

            apri schermi in DX o in OpenGL sbagliati e

            schermata

            blu.



            Ma che stai a di???? Non hai idea di come venga
            gestita la memoria in Windows! Ti consiglio
            un'ottima lettura (è uscito proprio oggi) così la
            finisci di dire XXXXXXXte:
            http://www.microsoft.com/learning/en/us/book.aspx?Ma l'hai letto quel libro ? Non credo visto che e' uscit proprio oggi, o mi sai citare le pagine che mi smentiscono ?

            Basta leggere i data sheet di windows Xp eh,

            sono pubblicati sul sito MSDN.
            Link?http://download.microsoft.com/download/9/c/5/9c5b2167-8017-4bae-9fde-d599bac8184a/MemMgt.docx
          • Gino lo Spazzino scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: krane

            Ma l'hai letto quel libro ? Non credo visto che
            e' uscit proprio oggi, o mi sai citare le pagine
            che mi smentiscono
            ?
            Il fatto che oggi sia uscita la versione 5th non ti lascia pensare che ce ne siano altre 4? Il documento da te linkato cita come fonte proprio la versione 4. C'è un intero capitolo (circa 100 pg) dedicato alla gestione della memoria e credo tu abbia da rivedere qualche cosina nelle tue affermazioni. A te il piacere di scoprire cosa, sarebbe deleterio nonché OT instaurare una discussione ora a tal proposito. Oppure prova a postare ciò che hai scritto su Sysinternals e spera che non ti risponda Russinovich. Già una volta, con la sua infinita cultura informatica, ha fatto strage di linuxiani che si credevano tanto bravi su un forum... 8)
          • krane scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: Gino lo Spazzino
            - Scritto da: krane

            Ma l'hai letto quel libro ? Non credo visto che

            e' uscit proprio oggi, o mi sai citare le pagine

            che mi smentiscono ?
            Il fatto che oggi sia uscita la versione 5th non
            ti lascia pensare che ce ne siano altre 4? Il
            documento da te linkato cita come fonte proprio
            la versione 4. C'è un intero capitolo (circa 100
            pg) dedicato alla gestione della memoria e credo
            tu abbia da rivedere qualche cosina nelle tue
            affermazioni.Io credo che dovresti rivederle tu.
            A te il piacere di scoprire cosa, sarebbe
            deleterio nonché OT instaurare una discussione
            ora a tal proposito. Perche' non ti iscrivi e ne parliamo in privato ? Oppure apriamo un trad nella sezione a tema libero dei forum.
            Oppure prova a postare ciò che hai scritto su
            Sysinternals e spera che non ti risponda
            Russinovich. Già una volta, con la sua infinita
            cultura informatica, ha fatto strage di
            linuxiani che si credevano tanto bravi su un
            forum...E' proprio in Sysinternals, tra gli altri posti, che se ne era parlato di questa cosa.
            8)
          • Gino lo Spazzino scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: krane

            E' proprio in Sysinternals, tra gli altri posti,
            che se ne era parlato di questa
            cosa.
            Questa sera (ora non ho tempo) sarò lieto di cercare su Sysinternals informazioni a riguardo e ti dirò senza problemi che hai ragione se così sarà.Se mi linki dove guardare esattamente non mi dispiacerebbe :-)
          • krane scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: Gino lo Spazzino
            - Scritto da: krane

            E' proprio in Sysinternals, tra gli altri posti,

            che se ne era parlato di questa cosa.
            Questa sera (ora non ho tempo) sarò lieto di
            cercare su Sysinternals informazioni a riguardo e
            ti dirò senza problemi che hai ragione se così
            sarà.
            Se mi linki dove guardare esattamente non mi
            dispiacerebbe
            :-)Ora anche io sto andando a casa, dove tra l'altro ho un po' di bookmarck, risentiamoci prossimamente.
          • Giambo scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: Gino lo Spazzino

            Come fai a esserne sicuro ?

            Cosa significa "configurare con i piedi" ?

            Ci vuole un tecnico di livello superiore per

            configurare XP e non vedere BSOD

            ?

            Semplicissimo.
            Escludendo che il BSOD sia stato causato da danni
            hardware (tutt'altro che impossibile direi)Supposizione.
            basta acquistare componenti e periferiche di qualità
            con driver certificati Come fai a dire che non erano drivers certificati quelli usato a Pechino ?
            (parola sconosciuta nel mondo open).Non e' totalmente vero. E in ogni caso, vista la stabilita' di Linux, non c'e' bisogno di questa fantomatica certificazione 8)
            Poi prendi un buon informatico (non gnulinux86
            per intenderci)Non sapevo lo conoscessi cosi' bene da poter dare giudizi sul suo operato :o !
            e una volta configurato tutto il
            gioco è fatto: ottieni un sistema solid rock "Solid rock" e' una canzone dei Dire Straits, forse volevi dire "Rock solid".Che e' qualcosa di diverso da questo:http://www.flickr.com/photos/tags/bsod/ 8)
          • Gino lo Spazzino scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: Giambo

            "Solid rock" e' una canzone dei Dire Straits,
            forse volevi dire "Rock
            solid".
            Che e' qualcosa di diverso da questo:
            http://www.flickr.com/photos/tags/bsod/
            8)Ah intendi più simile a questo?http://www.flickr.com/search/?q=kernel%20panic&w=all&m=tagsNon male considerando lo 0.89% di share di linux e il numero di periferiche supportate pari a 1/1000 di quelle che supporta win non credi?
          • Giambo scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: Gino lo Spazzino

            "Solid rock" e' una canzone dei Dire Straits,

            forse volevi dire "Rock

            solid".



            Che e' qualcosa di diverso da questo:

            http://www.flickr.com/photos/tags/bsod/

            8)

            Ah intendi più simile a questo?
            http://www.flickr.com/search/?q=kernel%20panic&w=aCosa c'entrano il Mac e l'iPhone e Linux con i BSOD di Linux ?
            Non male considerando lo 0.89% di share di linux
            e il numero di periferiche supportate pari a
            1/1000 di quelle che supporta winBalle 8) !
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: gnulinux86
            Su da non mangiarti il fegato, a livello di BSOD
            in mondo visione, Windows è il numero 1, questo
            primato è imbattibile, lo so che ti rode però è
            così.Chissà come mai non si vedono in giro kernel panic, ah gia linux non lo usa nessuno... nemmeno per i bancomat.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Questo ti basta:http://www.top500.org/stats/list/32/osfam
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: gnulinux86
            Questo ti basta:

            http://www.top500.org/stats/list/32/osfam500 su 1.000.000 è un numero trascurabile.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Ti sei mai chiesto perchè in tutti i settori dove non c'è il prinstallato, la scelta cade sul sistema più idoneo, casualmente Linux è sempre più diffuso rispetto Windows???Esempio pratico Supercomputer.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: gnulinux86
            Ti sei mai chiesto perchè in tutti i settori dove
            non c'è il prinstallato, la scelta cade sul
            sistema più idoneo, casualmente Linux è sempre
            più diffuso rispetto
            Windows???

            Esempio pratico Supercomputer.Ti sei mai chiesto come mai, dove i soldi contano, un sistema gratuito viene ignorato a favore di un sistema che costa qualche centinaio di euro al pezzo? Esempio pratico Windows.
          • Giambo scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: nome e cognome
            Ti sei mai chiesto come mai, dove i soldi
            contano, un sistema gratuito viene ignorato a
            favore di un sistema che costa qualche centinaio
            di euro al pezzo? Esempio pratico
            Windows.Per esempio nella telefonia mobile ... No, cattivo esempio, volevo dire i supercomputer ... Anzi no, volevo dire Internet, routers ... Uhmm ... Embedded devices ? Come non detto, ci rinuncio :( ...
          • advange scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?

            Per esempio nella telefonia mobile ... No,
            cattivo esempio, volevo dire i supercomputer ...
            Anzi no, volevo dire Internet, routers ... Uhmm
            ... Embedded devices ? Come non detto, ci rinuncio :( ...Ti arrendi presto, vero? Forza su, che qualcosa lo troviamo. Nei bancomat? Ah, no scusa, ce ne era qualcuno, ma poi li hanno crackati. No, allora forse nei server delle banche? Ah, no scusa, no, ma forse ci sono: centri di calcolo di Nasa, CERN, CNR! Ah, no. che dico, nemmeno lì. Vabbè, allora mi arrendo ach'io :(
          • Giovanni XP scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: advange
            ...
            Ti arrendi presto, vero? Forza su, che qualcosa
            lo troviamo. Nei bancomat? Ah, no scusa, ce ne
            era qualcuno, ma poi li hanno crackati. No,
            allora forse nei server delle banche? Ah, no
            scusa, no, ma forse ci sono: centri di calcolo di
            Nasa, CERN, CNR! Ah, no. che dico, nemmeno lì.
            Vabbè, allora mi arrendo ach'io
            :(A casa mia e a casa di circa un miliardo di persone.Ti basta sfigato?
          • advange scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?

            A casa mia e a casa di circa un miliardo di persone.
            Ti basta sfigato?Gianni, l'ottimismo!No, non mi basta. Avevamo detto dove i soldi contano davvero. A casa tua si fa qualcosa di mission critical?
          • krane scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: Giovanni XP
            - Scritto da: advange

            ...

            Ti arrendi presto, vero? Forza su, che qualcosa

            lo troviamo. Nei bancomat? Ah, no scusa, ce ne

            era qualcuno, ma poi li hanno crackati. No,

            allora forse nei server delle banche? Ah, no

            scusa, no, ma forse ci sono: centri di calcolo

            di Nasa, CERN, CNR! Ah, no. che dico, nemmeno lì.

            Vabbè, allora mi arrendo ach'io

            :(
            A casa mia e a casa di circa un miliardo di
            persone.
            Ti basta sfigato?A casa tua hai anche un router adsl con dentro linux lo sai ?
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Avevo ragione, quando ti rode non rispondi e cerchi la controdomanda.....mah..... :|-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2009 09.41-----------------------------------------------------------
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Modificato dall' autore il 18 giugno 2009 09.41
            --------------------------------------------------Mi rode? Ma quando vieni massacrato sulla qualità dei tuoi esempi non riesci a trovare niente di meglio? Quanti supercomputer ci sono al mondo? 500? 1000? lo ritieni un mercato appetibile per Microsoft?
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Se non ti rode perchè non rispondi normalmente senza contro domande??
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: gnulinux86
            Se non ti rode perchè non rispondi normalmente
            senza contro
            domande??http://it.wikipedia.org/wiki/Domanda_retorica
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            Quindi la retorica ti impedirebbe di rispondere in maniera seria senza contro domande...... :DPeccato, a volte discutere con te è un piacere, trovare " only win user" preparato qui su P-I non accade tutti giorni...peccato che spesso sei volutamente di parte.
          • pippo75 scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: gnulinux86
            Questo ti basta:

            http://www.top500.org/stats/list/32/osfame poi dicono che è windows ad avere richieste elevate di HW :)
          • Giambo scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: nome e cognome
            Chissà come mai non si vedono in giro kernel
            panic,Chissa' perche' ... Hint: Rasoio di Occam 8)
            ah gia linux non lo usa nessuno... Io lo uso :o !
            nemmeno per i bancomat.Balle: Banrisul, la piu' grande banca del Brasile, usa Linux. Pure "Banco do Brasil" sta migrando.E viste le recenti vicissitudini legate a Windows nei bancomat, credo che molti seguiranno 8) !
          • nome e cognome scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?

            Balle: Banrisul, la piu' grande banca del
            Brasile, usa Linux. Pure "Banco do Brasil" sta
            migrando.
            E viste le recenti vicissitudini legate a Windows
            nei bancomat, credo che molti seguiranno 8)
            !E se lo usano le banche brasiliane ... è solo questione di tempo prima di vedere un bel kernel panic ...
          • Giambo scrive:
            Re: Hanno già implementato le schermate blu?
            - Scritto da: nome e cognome
            E se lo usano le banche brasiliane ... è solo
            questione di tempo prima di vedere un bel kernel
            panic
            ...Sei disposto a scommettere ? Se si, contattami in privato 8)
      • pippo75 scrive:
        Re: Hanno già implementato le schermate blu?
        - Scritto da: gnulinux86
        Credo che il BSOD di Windows Xp in mondo visione
        alle Olimpiadi di Pechino 2008 resterà
        imbattibile........
        :D

        http://gizmodo.com/5035456/blue-screen-of-death-stUna cosa da record mondiale ( delle brutte figure :) )
      • markoer scrive:
        Re: Hanno già implementato le schermate blu?
        - Scritto da: gnulinux86
        Credo che il BSOD di Windows Xp in mondo visione
        alle Olimpiadi di Pechino 2008 resterà
        imbattibile........
        :D

        http://gizmodo.com/5035456/blue-screen-of-death-stBeh, ad essere onesti, se hai una RAM bacata o altri problemi simili, si pianta qualsiasi OS...E come si suol dire: se non lo usi, non lo pianti :-) per questo Linux pianta meno...Cordiali saluti
    • uol scrive:
      Re: Hanno già implementato le schermate blu?
      va benone il safe mode al boot
  • CSOE scrive:
    Prodotti open
    Linux è un ottimo unix, lato server è veramente una buona alternativa a basso costo.Detto questo, Ubuntu soffre dei soliti problemi dei prodotti open : necessitano di un esperto, un sistemista, uno che ne sa di più per fare cose anche semplici. Perchè ? Perchè gli conviene, da qualche parte devono guadagnare ! Nel closed è vendendo un buon prodotto, nell'open è nel farti assistenza al pessimo prodotto che ti hanno regalato.E tanto per rimanere in tema, quando ubuntu si potrà usare senza la shell sarà almeno arrivato alla semplicità che l'amiga 2000 aveva 20 anni fa.
    • AtariLover scrive:
      Re: Prodotti open
      Cerco di intavolare una discussione normale con te, perché su alcuni punti hai una visione interessante- Scritto da: CSOE
      Linux è un ottimo unix, lato server è veramente
      una buona alternativa a basso
      costo.Su questo posso dirit che più che un sistemista ha bisono di TEMPO e STUDIO per essere usato bene.Personalmente non sono sistemista e di PC ne capivo poco o una mazza... Eppure col tempo e leggendo qua e la ora mi destreggio anche con le distro più "user unfriendly" come Gentoo.Sicuramente poi non si può pretendere che CHIUNQUE si emtta li e "perda tempo" per installarsi linux.Però continuo a pensare che se fosse venduto (come Dell fa) preinstallato e preconfigurato, non ci sarebbero moltissimi problemi.Cero qualche aggiornamento ti potrebbe sXXXXXXXre qualcosa, però questo capita anche in misura minore su sistemi closed.

      Detto questo, Ubuntu soffre dei soliti problemi
      dei prodotti open : necessitano di un esperto, un
      sistemista, uno che ne sa di più per fare cose
      anche semplici.

      Perchè ? Perchè gli conviene, da qualche parte
      devono guadagnare !

      Nel closed è vendendo un buon prodotto, nell'open
      è nel farti assistenza al pessimo prodotto che ti
      hanno
      regalato.
      Credo che Canonical e altre come RedHat cerchino il guadagno dalla fascia aziendale e dalle customizzazioni mentre dalla fascia degli utenti hanno il testing e le migliorie.D'altra parte queste aziende non sarebbero state in grado di scrivere da zero un SO nuovo. Prendendo linux non hanno avuto gli enormi costi di sviluppo del sistema operativo e anche degli applicativi.Pensa a una nuova Be, oggi non potrebbe resistere con il suo sistema operativo (anche closed), no?
      E tanto per rimanere in tema, quando ubuntu si
      potrà usare senza la shell sarà almeno arrivato
      alla semplicità che l'amiga 2000 aveva 20 anni
      fa.A me basterebbe che chi vuole possa fare tutto o quasi senza pasasre dalla shell. Poi che ci sia mi fa solo piacere perché sapendola usare risparmio parecchio tempo :)(atari)
    • Fragarach scrive:
      Re: Prodotti open
      oh, rieccoti.ti sei dato all amacchia ieri eh?- Scritto da: CSOE
      Linux è un ottimo unix, lato server è veramente
      una buona alternativa a basso
      costo.

      Detto questo, Ubuntu soffre dei soliti problemi
      dei prodotti open : necessitano di un esperto, un
      sistemista, uno che ne sa di più per fare cose
      anche semplici.sai, tutti abbiamo fatto un corso per imparare a leggere e a scrivere. perche per il computer deve essere differente?
      Perchè ? Perchè gli conviene, da qualche parte
      devono guadagnare !?? microsoft non guadagna sull'assistenza? tutta la miriade di consulenti stracertificati non guadagnano su configurazioni ed assistenza?
      Nel closed è vendendo un buon prodotto, nell'open
      è nel farti assistenza al pessimo prodotto che ti
      hanno
      regalato.si certo.. e poi ti svegli tutto sudato.
      E tanto per rimanere in tema, quando ubuntu si
      potrà usare senza la shell sarà almeno arrivato
      alla semplicità che l'amiga 2000 aveva 20 anni
      fa.e che windows non ha ancora adesso.mai sentito parlare di CLI in amiga? e di Rexx?p.s.: e' ora di aggiornare il blog che e' un po' che non scrivi XXXXXte.
    • pabloski scrive:
      Re: Prodotti open
      quando Windows arriverà ad essere efficiente come l'AmigaOS, allora comincerò a chiamarlo sistema operativo :D
      • panda rossa scrive:
        Re: Prodotti open
        - Scritto da: pabloski
        quando Windows arriverà ad essere efficiente come
        l'AmigaOS, allora comincerò a chiamarlo sistema
        operativo
        :DUtopia.Amiga aveva il device SPEECH: nativo.Era una cosa impressionante ridirigere i files di testo sullo SPEECH: e sentire l'Amiga parlare.Funzionalita' di sistema!Solo per dirne una.
        • lroby scrive:
          Re: Prodotti open
          - Scritto da: panda rossa
          Utopia.
          Amiga aveva il device SPEECH: nativo.
          Era una cosa impressionante ridirigere i files di
          testo sullo SPEECH: e sentire l'Amiga
          parlare.
          Funzionalita' di sistema!

          Solo per dirne una.l'amiga era un giocattolone, io preferivo il C128 prima e il pc poi, non stò ad elencarne i perchè del C128 per non annoiarvi (ero innamorato di quel computer) ma del pc vi dico solo che in quella cosa che all'epoca (1991) era lenta, poco capace ed oscena a vedersi io vi avevo visto il futuro (ed avevo ragione) in quanto aveva la parola chiave:ESPANDIBILITA' ed è grazie a quella che siamo arrivati ai giorni nostri, un pezzo alla volta.ps possiedo ancora un Amiga1200 che tengo per ricordo :'(LROBY
          • pabloski scrive:
            Re: Prodotti open
            un giocattolone che ha determinato i trendi evoluti del computing moderno
    • Max-B scrive:
      Re: Prodotti open
      - Scritto da: CSOE
      Detto questo, Ubuntu soffre dei soliti problemi
      dei prodotti open : necessitano di un esperto, un
      sistemista, uno che ne sa di più per fare cose
      anche semplici.Scusami, ma questi sono i soliti luoghi comuni tipici di che non usa le ultime distribuzioni GNU/Linux.Max
    • VirQuam scrive:
      Re: Prodotti open
      - Scritto da: CSOE
      Detto questo, Ubuntu soffre dei soliti problemi
      dei prodotti open : necessitano di un esperto, un
      sistemista, uno che ne sa di più per fare cose
      anche semplici.Sei un ignorante anche in fatto di trollaggio. Cresci.
  • cyber scrive:
    come vorrei che fosse ubuntu
    Vari punti da migliorare su ubuntu :1) schede grafiche il supporto è veramente scarso i sorgenti sono proprietari e la qualità non e come un mac o windows , l'immagine a volte con compiz sfarfalla quindi da ottimizzare.2) non mi piace il supporto flash troppo poco affidabile in full screen sfarfalla ancora, è da rifinire .3) sarebbe bene invece di installare di default programmi inutili , che mettessero java flash e supporto per quick time ottimizzati di default senza che uno si deve scaricare i codec.4) mi piacerebbe invece di brasero, k3b come programma di masterizzazione di default 5) mi piacerebbe un programma di backup tipo time machine 6) non sempre il programma compiz viene integrato dalla partenza quindi bisogna installarlo , ecco vorrei che lo installino di default .7) di default con il 3d attivato odio che le finestre si aprino ad effetto , non serve ! voglio che si aprino come mac o windows xp , mi piace invece lo zoom alla mac chiaramente sempre da ottimizzare come grafica.8) le finestre arancioni veramente sono orribili ci sono migliaia di skin in giro potrebbero trovare di default qualcosa di piu accattivante .9) potrebbero installare di default anche amsn e skype :)
    • Gaetano scrive:
      Re: come vorrei che fosse ubuntu
      Una fetta di XXXX col limone? L'erba voglio te la sei fumata...
      • GoodSpeed scrive:
        Re: come vorrei che fosse ubuntu
        - Scritto da: Gaetano
        Una fetta di XXXX col limone? L'erba voglio te la
        sei
        fumata...Lui è libero di dire cosa vorrebbe visto che si parla di nice to have... mica sta imponendo quaclosa a gli sviluppatori
      • smemobox scrive:
        Re: come vorrei che fosse ubuntu
        - Scritto da: Gaetano
        Una fetta di XXXX col limone?e pinoli.piuttosto che scrivere quel post lunghissimo, esco e torno a casa con un imac, che mi tengo per.. 4 anni.
        • lroby scrive:
          Re: come vorrei che fosse ubuntu
          - Scritto da: smemobox
          - Scritto da: Gaetano

          Una fetta di XXXX col limone?

          e pinoli.
          piuttosto che scrivere quel post lunghissimo,
          esco e torno a casa con un imac, che mi tengo
          per.. 4
          anni.ma durano così poco i mac?il 95% dei pc che vendo ed in cui vi faccio assistenza durano mediamente circa 5/7 anni (io stesso ne ho in casa uno vecchio di 6 anni e mia moglie ne usa uno di 5)LROBY
          • smemobox scrive:
            Re: come vorrei che fosse ubuntu
            - Scritto da: lroby
            - Scritto da: smemobox

            - Scritto da: Gaetano


            Una fetta di XXXX col limone?



            e pinoli.

            piuttosto che scrivere quel post lunghissimo,

            esco e torno a casa con un imac, che mi tengo

            per.. 4

            anni.
            ma durano così poco i mac?
            il 95% dei pc che vendo ed in cui vi faccio
            assistenza durano mediamente circa 5/7 anni (io
            stesso ne ho in casa uno vecchio di 6 anni e mia
            moglie ne usa uno di
            5)
            LROBYno durano molto di piu dei PC, ma io lo tengo 4 anni.
    • AtariLover scrive:
      Re: come vorrei che fosse ubuntu
      - Scritto da: cyber
      Vari punti da migliorare su ubuntu :

      1) schede grafiche il supporto è veramente scarso
      i sorgenti sono proprietari e la qualità non e
      come un mac o windows , l'immagine a volte con
      compiz sfarfalla quindi da
      ottimizzare.

      2) non mi piace il supporto flash troppo poco
      affidabile in full screen sfarfalla ancora, è da
      rifinire
      .

      3) sarebbe bene invece di installare di default
      programmi inutili , che mettessero java flash e
      supporto per quick time ottimizzati di default
      senza che uno si deve scaricare i
      codec.

      4) mi piacerebbe invece di brasero, k3b come
      programma di masterizzazione di default


      5) mi piacerebbe un programma di backup tipo time
      machine


      6) non sempre il programma compiz viene integrato
      dalla partenza quindi bisogna installarlo , ecco
      vorrei che lo installino di default
      .

      7) di default con il 3d attivato odio che le
      finestre si aprino ad effetto , non serve !
      voglio che si aprino come mac o windows xp , mi
      piace invece lo zoom alla mac chiaramente sempre
      da ottimizzare come
      grafica.

      8) le finestre arancioni veramente sono orribili
      ci sono migliaia di skin in giro potrebbero
      trovare di default qualcosa di piu accattivante
      .

      9) potrebbero installare di default anche amsn e
      skype
      :)Prova Linux Mint con KDE, mi pare si avvicini di più a quello che vuoi tu!
    • pabloski scrive:
      Re: come vorrei che fosse ubuntu
      - Scritto da: cyber
      1) schede grafiche il supporto è veramente scarso
      i sorgenti sono proprietari e la qualità non e
      come un mac o windows , l'immagine a volte con
      compiz sfarfalla quindi da
      ottimizzare.
      facciamo i nomi...ATI, con Nvidia e Intel funziona benissimo
      2) non mi piace il supporto flash troppo poco
      affidabile in full screen sfarfalla ancora, è da
      rifinire
      .
      flash è un disastro ovunque, da windows agli smartphone...niente di nuovo sotto il sole
      3) sarebbe bene invece di installare di default
      programmi inutili , che mettessero java flash e
      supporto per quick time ottimizzati di default
      senza che uno si deve scaricare i
      codec.
      non possono farlo per motivi legali....i codec negli USA sono protetti da brevettoin ogni caso il sistema appena apre un file multimediale che non riesce a riprodurre, ti avvisa, visualizza il pacchetto disponibile e ti chiede se vuoi installarlonon mi pare così complesso
      4) mi piacerebbe invece di brasero, k3b come
      programma di masterizzazione di default

      quindi passare a kde....non penso avverrà, non a breve almeno....in ogni caso anche a me piace kde e tutti i programmi acXXXXXri, per questo non uso ubuntu
      5) mi piacerebbe un programma di backup tipo time
      machine
      sarebbe un'ottima soluzione....però devo dire che ci stanno lavorando....il filesystem NILFS2 supporterà anche questa funzionalità oltre ad avanzate funzionalità di snapshotting online

      6) non sempre il programma compiz viene integrato
      dalla partenza quindi bisogna installarlo , ecco
      vorrei che lo installino di default
      .che intendi? con le ultime versioni di ubuntu gli effetti video sono attivati di default e compiz è installatonon è presente su sistemi con schede grafiche "a rischio", ma è una scelta sensata visto che altrimenti si potrebbero mandare al diavolo il sistema

      7) di default con il 3d attivato odio che le
      finestre si aprino ad effetto , non serve !
      voglio che si aprino come mac o windows xp , mi
      piace invece lo zoom alla mac chiaramente sempre
      da ottimizzare come
      grafica.
      beh questo è un problema di gusti...si può configurare comunque, ovviamente devi farlo tu
      8) le finestre arancioni veramente sono orribili
      ci sono migliaia di skin in giro potrebbero
      trovare di default qualcosa di piu accattivante
      .
      un giorno cambieranno il tema, forse....per ora usiamo murrina lemon graphite e dark theme
      9) potrebbero installare di default anche amsn e
      skype
      :)skype è proprietario e quindi non installabile....aMSN è in via d'estinzione, il prossimo IM sarà aMSN2 che nasce come fusione di aMSN e Emesenee comunque aMSN non è un software recommended di Gnome, per questo non lo mettono di default
      • Osvy scrive:
        Re: come vorrei che fosse ubuntu
        - Scritto da: pabloski
        - Scritto da: cyberRagazzi, voglio ringraziare entrambi per tutte le cose che ho imparato leggendo i vostri due post. Questo è il modo per rendere utili queste discussioni. ciao
    • markoer scrive:
      Re: come vorrei che fosse ubuntu
      - Scritto da: cyber
      Vari punti da migliorare su ubuntu :

      1) schede grafiche il supporto è veramente scarso
      i sorgenti sono proprietariVuoi dire le specifiche tecniche. I sorgenti dei software Linux di solito sono open.
      e la qualità non e
      come un mac o windows , l'immagine a volte con
      compiz sfarfalla quindi da ottimizzare.Se "sfarfalla" molto probabilmente devi soltanto usare il driver giusto. Forse non hai il supporto per la tua scheda (direi raro al giorno d'oggi). Ma in genere questi piccoli problemi si risolvono gugolando sui forum di Ubuntu.
      2) non mi piace il supporto flash troppo poco
      affidabile in full screen sfarfalla ancora, è da
      rifinire.Probabilmente lo stesso problema di prima. A me per esempio, era capitato che non usava Xv come output di default per il full screen, ma qualcos'altro che non era accelerato via hardware... con qualche click del mouse ho sistemato. Molto meglio che impazzire di driver e di reboot come accade con Windows, spesso
      3) sarebbe bene invece di installare di default
      programmi inutili , che mettessero java flash e
      supporto per quick time ottimizzati di default
      senza che uno si deve scaricare i
      codec.Credo che ci siano dei problemi di licenze. Ma è veramente facile aggiungere il repository Medibuntu e installare tutte queste cose con qualche click. Credo che Canonical fornisca anche il supporto per l'installazione di codec, ma devi acquistare le licenze da loro.
      4) mi piacerebbe invece di brasero, k3b come
      programma di masterizzazione di defaultNon mi pare così difficile da impostare...
      5) mi piacerebbe un programma di backup tipo time
      machine


      6) non sempre il programma compiz viene integrato
      dalla partenza quindi bisogna installarlo , ecco
      vorrei che lo installino di default.Io no :-)Quindi per favore quelle finestrelle fricchettone installatele da solo, grazie :-)
      7) di default con il 3d attivato odio che le
      finestre si aprino ad effetto , non serve !
      voglio che si aprino come mac o windows xp , mi
      piace invece lo zoom alla mac chiaramente sempre
      da ottimizzare come grafica.E chi se ne frega?
      8) le finestre arancioni veramente sono orribili
      ci sono migliaia di skin in giro potrebbero
      trovare di default qualcosa di piu accattivante
      .Come sopra?
      9) potrebbero installare di default anche amsn e
      skype
      :)E pure scaricarti l'ultimo film e giochino pirata, come no.cordiali saluti
  • redazione nulla scrive:
    i moderatori dove sono.
    Ci sono un amarea di commenti trollosi, che non hann un nesso logico, con l'articolo, solo fud e trollate.
    • pentolino scrive:
      Re: i moderatori dove sono.
      quoto in pieno
    • dont feed the troll scrive:
      Re: i moderatori dove sono.
      - Scritto da: redazione nulla
      Ci sono un amarea di commenti trollosi, che non
      hann un nesso logico, con l'articolo, solo fud e
      trollate.Mi sembra lo standard classico di Punto Informatico.
  • Mifuma La Capocchia scrive:
    Linux? Inutile.
    Come da oggetto.Il giorno in cui Linux sarà pronto per essere usato anche da mio nonno (probabilmente mai) sarà troppo tardi. Ci sarà già il cloud computing affermato e i PC non saranno altro che un semplice ponte verso la rete e SO distribuiti (e non saranno certo OpenSource perchè ci saranno troppi interessi dietro visto che sarà l'unico mercato rimasto all'IT).Lasciate ogni speranza o voi ch'entrate.Ogni resistenza è inutile.
    • andy scrive:
      Re: Linux? Inutile.
      E secondo te cosa farà soffiare il vento sulle nuvole, windows?Il cloud computing è ovviamente linux, e non è una novità, cosa che dimostra una certa ignoranza del mondo del pinguino, anche sotto il profilo dell' usabilità, tuo nonno probabilmente, partendo da zero, non avrebbe difficoltà maggiori ad imparare linux piuttosto che macosx, o windows.E' questione di A B I T U D I N E.
      • Mifuma La Capocchia scrive:
        Re: Linux? Inutile.
        - Scritto da: andy
        E secondo te cosa farà soffiare il vento sulle
        nuvole,
        windows?
        Il cloud computing è ovviamente linux, e non è
        una novità, cosa che dimostra una certa ignoranza
        del mondo del pinguino, anche sotto il profilo
        dell' usabilità, tuo nonno probabilmente,
        partendo da zero, non avrebbe difficoltà maggiori
        ad imparare linux piuttosto che macosx, o
        windows.

        E' questione di A B I T U D I N E.Non voglio dire che questo sia un bene, ma vedrai che Ms riuscirà ad integrare Azure nei prossimi SO (Windows 8, 9, ???) in modo da rendere Azure "indispensabile" all'utente medio-scarso (95% della popolazione); così come oggi per questi utenti è indispensabile Windows.E facendo leva sul dominio attuale riuscirà a consolidare la sua posizione anche in ambito cloud che vivrà di pubblicità.Chi vivrà vedrà, ma ricordate....Wanna Marchi docet!
        • smemobox scrive:
          Re: Linux? Inutile.
          - Scritto da: Mifuma La Capocchia
          - Scritto da: andy

          E secondo te cosa farà soffiare il vento sulle

          nuvole,

          windows?

          Il cloud computing è ovviamente linux, e non è

          una novità, cosa che dimostra una certa
          ignoranza

          del mondo del pinguino, anche sotto il profilo

          dell' usabilità, tuo nonno probabilmente,

          partendo da zero, non avrebbe difficoltà
          maggiori

          ad imparare linux piuttosto che macosx, o

          windows.



          E' questione di A B I T U D I N E.

          Non voglio dire che questo sia un bene, ma vedrai
          che Ms riuscirà ad integrare Azure nei prossimi
          SO (Windows 8, 9, ???) in modo da rendere Azure
          "indispensabile" all'utente medio-scarso (95%
          della popolazione); così come oggi per questi
          utenti è indispensabile
          Windows.
          E facendo leva sul dominio attuale riuscirà a
          consolidare la sua posizione anche in ambito
          cloud che vivrà di
          pubblicità.

          Chi vivrà vedrà, ma ricordate....Wanna Marchi
          docet!il tuo nickname e' quasi leopardiano nella sua mestizia.
          • Pippo Lacoca scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            E che bisogno c'era di quotargli tutto il post per aggiungere sta ...kiata che non ci azzecca un ciufolo?
        • Lorenzo scrive:
          Re: Linux? Inutile.

          Non voglio dire che questo sia un bene, ma vedrai
          che Ms riuscirà ad integrare Azure nei prossimi
          SO (Windows 8, 9, ???) in modo da rendere Azure
          "indispensabile" all'utente medio-scarso (95%
          della popolazione); così come oggi per questi
          utenti è indispensabile
          Windows.
          E facendo leva sul dominio attuale riuscirà a
          consolidare la sua posizione anche in ambito
          cloud che vivrà di
          pubblicità.

          Chi vivrà vedrà, ma ricordate....Wanna Marchi
          docet!Non ne sarei così sicuro! Quando Firefox fu lanciato tutti hanno sostenuto che in nessun caso avrebbe guadagnato quote di mercato.. Idem per google! Tutti dicevano che altavista fosse il meglio del meglio, ineguagliabile! Per fortuna le cose non sono andate così!
      • ruppolo scrive:
        Re: Linux? Inutile.
        - Scritto da: andy
        E' questione di A B I T U D I N E.Eh certo, c'è chi è abituato a premere un interruttore per avere caldo e chi invece va a tagliarsi la legna sui boschi.
        • Oggetto scrive:
          Re: Linux? Inutile.
          Windows non è poi così complicato..
        • p2py2k scrive:
          Re: Linux? Inutile.
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: andy

          E' questione di A B I T U D I N E.

          Eh certo, c'è chi è abituato a premere un
          interruttore per avere caldo e chi invece va a
          tagliarsi la legna sui
          boschi.tristemente quoto...
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux? Inutile.
      Con il cervello che ti ritrovi non saresti in grado nemmeno di premere enter per installare un programma, prima di giudicare pensa che dietro linux ci sono milioni di persone che collaborano senza volere 1 , il sistema operativo è pulito e privo di backdoor,cosa che non lo è windows.
      • Mifuma La Capocchia scrive:
        Re: Linux? Inutile.
        - Scritto da: Anonimo
        Con il cervello che ti ritrovi non saresti in
        grado nemmeno di premere enter per installare un
        programma, prima di giudicare pensa che dietro
        linux ci sono milioni di persone che collaborano
        senza volere 1 , il sistema operativo è pulito e
        privo di backdoor,cosa che non lo è
        windows.1 milione di cretini per quanto mi riguarda (come te). Presto, sempre che tu non ci sia già arrivato, farai la fame vedrai e questo grazie a quel milione di cretini che stanno distruggendo il mercato IT per degli ideali che non sono propri del genere umano. Lealtà, trasparenza, free???? Ma in che mondo vivete illusi??? Ma le vedete come vanno le cose nel mondo??? Sveglia DIN DON!!!
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Linux? Inutile.
          - Scritto da: Mifuma La Capocchia

          1 milione di cretini per quanto mi riguarda (come
          te). E d'accordo il nick volgare, e d'accordo trollare, ma siamo anche all'insulto becero?Ci dobbiamo aspettare anche delle minaccie prima che la redazione intervenga?
          • Mifuma La Capocchia scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: dont feed the troll
            Ci dobbiamo aspettare anche delle minaccie prima
            che la redazione
            intervenga?Ah quindi immagino che "Con il cervello che ti ritrovi" sia un complimento invece. E poi "per bacco" che parola insulsa che ho usato! Ci scandalizziamo per poco eh?
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: Mifuma La Capocchia
            - Scritto da: dont feed the troll


            Ci dobbiamo aspettare anche delle minaccie prima

            che la redazione

            intervenga?

            Ah quindi immagino che "Con il cervello che ti
            ritrovi" sia un complimento invece.E' un commento ironico. Tra l'altro motlo azzeccato.E' come se invece di darti del TROLL, dicessi che sei un rottinXXXX XXXXXXXX XXXXXXXXXXXXX scassaXXXXXXX.Il concetto è lo stesso, ma ci sono modi accettabili e altri meno.
          • assorata scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            Tu sei il solito lamer troll XXXXXXXXXX di ieri, ma non hai da fare qualcosa durante il giorno invece che trollare su PI?Ah, alla fine non mi hai risposto, quando ti ho linkato una dispensa della Bocconi in cui si diceva a chiare lettere che un byte è di 8 bit e non di nove come dicevi tu. Torna in cantina a cercare di installarti ubuntu e piantala di rompere, và!
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            mi stai confondendo con un altro, discussioni così stupide non ne intraprenderei per principio.
          • assorata scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            mah, può darsi, il fatto che tu non sia registrato non aiuta di certo...
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            Beh neanche tu sei registrato "ammammeta"
          • andy scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            E' stato insultato per primo, ma di sua volta si è rivolto a molti, e li ha sbagliato.
        • lol scrive:
          Re: Linux? Inutile.
          n00b torna a letto con la mamma, wannabe!quando saprai cos'è il mercato IT torna a scrivere su questo forum.se sei legato al vecchio mercato di vendere software al chilo estinguiti.ormai paga l'assistenza e la gestione tanto che se fai il rivenditore per una grossa ditta ti accaparri solo briciole.cmq il mercato si chiude per chi non ha gli skill necessari, visto che l'informatica inizia lentamente ad essere appresa anche dai chi non è del mestiere e la concorrenza si fa agguerrita.
        • andy scrive:
          Re: Linux? Inutile.
          Che ragionamento di M*****A!I) perchè non è guardando come va di XXXXX il mondo che si capisce che occorre comportarsi di XXXXX.II) se questi ideali fantomatici di cui parli stessero avendo davvero il potere di distruggere l'IT, come dici, allora il mondo non andrebbe di XXXXX.L O L.
      • ruppolo scrive:
        Re: Linux? Inutile.
        - Scritto da: Anonimo
        prima di giudicare pensa che dietro
        linux ci sono milioni di persone che collaborano
        senza volere 1 ,E di cosa campano?
        • panda rossa scrive:
          Re: Linux? Inutile.
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Anonimo

          prima di giudicare pensa che dietro

          linux ci sono milioni di persone che collaborano

          senza volere 1 ,

          E di cosa campano?Camperanno del loro lavoro, che ti importa a te.
          • ruppolo scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Anonimo


            prima di giudicare pensa che dietro


            linux ci sono milioni di persone che
            collaborano


            senza volere 1 ,



            E di cosa campano?

            Camperanno del loro lavoro, che ti importa a te.Vuoi dire che l'impegno su Linux è a tempo perso?Ah, ora capisco...
          • panda rossa scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: ruppolo

            Vuoi dire che l'impegno su Linux è a tempo perso?
            Ah, ora capisco...Anche l'impegno di chi guida le ambulanze e' a tempo perso.E c'e' perfino gente che dona il sangue.Ma probabilmente a te ripugna il concetto di impegno sociale, quindi non perdero' certo il mio tempo a spiegartelo.
          • ruppolo scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo



            Vuoi dire che l'impegno su Linux è a tempo
            perso?

            Ah, ora capisco...

            Anche l'impegno di chi guida le ambulanze e' a
            tempo
            perso.Ah, e io che pesavo fossero dipendenti dell'ospedale...
            E c'e' perfino gente che dona il sangue.

            Ma probabilmente a te ripugna il concetto di
            impegno sociale, quindi non perdero' certo il mio
            tempo a
            spiegartelo.Impegno sociale? Ottimo, spiega pure il concetto, sono tutt'orecchi.
          • markoer scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: ruppolo[...]

            Anche l'impegno di chi guida le ambulanze e' a

            tempo perso.

            Ah, e io che pesavo fossero dipendenti
            dell'ospedale...[...]
            Impegno sociale? Ottimo, spiega pure il concetto,
            sono
            tutt'orecchi.Quanta ignoranza, mamma mia.La sanità in Italia è regionale, quindi ogni regione funziona a modo suo. Oltre il 90% delle ambulanze in Italia è fornito da associazioni di volontariato o simili, tipo Croce Rossa, Misericordie ed ANPAS, che lavorano convenzionate col sistema 118 locale.Il 118 non ha nulla a che fare con gli ospedali, anche se a volte è integrato dentro ad un ospedale, ma non necessariamente. Comunque è un organo indipendente dalla singola struttura ospedaliera.Dentro le singole associazioni, ci sono sia volontari che stipendiati. Ma ben raramente qualcuno è stipendiato direttamente da un ospedale. Forse solo in alcune regioni, come l'Emilia Romagna, ma è un "legacy" del passato.Se non ci fossero i volontari, perderesti metà delle ambulanze. Se non ci fossero queste associazioni convenzionate, le perderesti quasi tutte.Beata ignoranza davvero... e non parliamo delle ONLUS e delle OMG e del loro impatto nel mondo, quasi sempre fatte funzionare da persone "a tempo perso" (sigh), e spesso molto meglio di tanti "professionisti" lautamente stipendiati dal denaro pubblico.Ovviamente ignoriamo il fatto che ormai, di "volontariato" in Linux ce n'é in pratica poco. Tutti i programmatori importanti sono stipendiati per fare questo.Adesso per favore, torna a dormire.Cordiali saluti
          • ruppolo scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            Vuoi dire che con tutti i soldi che versiamo alla sanità, questi non hanno manco la possibilità di pagare ambulanze e autisti?In ogni caso non vedo il nesso tra "impegno sociale" e Open Source.Trovo difficile coniugare Open Office con Impegno Sociale, ad esempio.
          • advange scrive:
            Re: Linux? Inutile.

            Vuoi dire che con tutti i soldi che versiamo alla
            sanità, questi non hanno manco la possibilità di
            pagare ambulanze e autisti?Valli a capire... Forse, dato che ci sono volontari, cercano di usare quei soldi per qualcosa di più utile (almeno si spera)

            In ogni caso non vedo il nesso tra "impegno
            sociale" e Open Source.Infatti, non è sempre detto e non era questo l'esatto argomento del thread.

            Trovo difficile coniugare Open Office con Impegno
            Sociale, ad esempio.Per esempio, qualcuno potrebbe volontariamente decidere di impegnarsi nel sociale insegnando nelle scuole l'uso di Open Office, il che aiuterebbe ad eliminare una piaga sociale: Office (rotfl)
          • ruppolo scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: advange
            Per esempio, qualcuno potrebbe volontariamente
            decidere di impegnarsi nel sociale insegnando
            nelle scuole l'uso di Open Office, il che
            aiuterebbe ad eliminare una piaga sociale: Office
            (rotfl)Ecco, questo è un impegno sociale! :D
          • nanomalefico scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            Qui sembra, che per te, sia semplicemente l'atto di coniugare due concetti l'ostacolo principale.Trolletto brufoloso.
          • markoer scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: ruppolo
            Vuoi dire che con tutti i soldi che versiamo alla
            sanità, questi non hanno manco la possibilità di
            pagare ambulanze e autisti?Buon giorno! hai dormito fin'ora? questa è l'Italia!!!E poi l'ambulanza mica va solo guidata. Ci devono essere pure i soccorritori. Ti risulta che abbiamo disavanzo di infermieri? a me risulta che li importiamo dall'Est e pure dall'Asia.In ogni caso è anche una questione di organizzazione. Molto più facile fare degli appalti e "dare in outsourcing" come si dice adesso.
            In ogni caso non vedo il nesso tra "impegno
            sociale" e Open Source.

            Trovo difficile coniugare Open Office con Impegno
            Sociale, ad esempio.Il nesso era tra impegno volontario del proprio tempo libero per hobby, per una giusta causa, per passione, etc. e comunque non retribuito. È la stessa cosa.Cordiali saluti
          • -ToM- scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            Io credo che ruppolo ste cose le sappia, ma quando deve scrivere su PI e portare avanti la sua guerra personale contro tutto quello che non è Apple, scende a compromessi con se stesso e non si vergogna a scrivere XXXXXXX come quella del reply precedente.Questo è davvero patetico, spero solo che non abbia figli o che sua moglie, a patto che ne abbia una, li educhi al posto suo.
          • -ToM- scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: ruppolo
            Ah, e io che pesavo fossero dipendenti
            dell'ospedale...
            Impegno sociale? Ottimo, spiega pure il concetto,
            sono tutt'orecchi.Sei tutto orecchi, ecco perchè non c'era spazio per il cervello.
          • p2py2k scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            Salve gente..PREMESSA:Ho la sensazione che siamo andati ampiamente in "OT"..E' sempre cosi' quando si parla di Linux e c'è nel mezzo qualke winzozziano che non è daccordo.. ecco che nascono i flames e spesso per quel poveretto "di turno" non c'è scampo..è questa che intendiamo per "libertà di pensiero e/o di espressione"?scusate ma si parla per "scambiarsi" conoscenza, per crescere, per capire anche umilmente e apprendere o solo per contrastare a spada tratta tutto cio' che non collima con il nostro pensiero e/o la nostra esperienza?chiusa la premessa tornerei "IT".Personalmente trovo il "Linux Project" ambizioso portentosoaffascinante possiamo davvero tutti sostenere che è un OS stabile?... Sisicuro?.... Siflessibile?.. Siintuitivo?.. NoE' questo credo, sia il problema che tuttoggi NON FA' di Linux un prodotto di "nicchia".. malgrado i lodevoli e notevoli sforzi no profit da parte della grande community linux..Malgrado i LUG's "spesso ma non sempre" disposti a dare una mano ai newbee winzozziani che si interfacciano per la prima volta sul pinguino..E malgrado le distro si impegnassero a assumere una interfaccia graficamente piu' appetibile simpatica e semplice come Mandriva credo che siamo ancora un po' distanti da cio' che definisco un sistema "a prova di stupido" considerando che proprio il 99% della popolazione mondiale ha bisogno di essere istruita cio' che chiamo "alfabetizzazione informatica".. e partiamo da là..fino a quando tali conoscenze saranno riservate SOLO ad una cerchia di Elitte mi riferisco agli "smanettoni ragazzini" che hanno un mare di tempo da dedicare a queste cose (buon per loro)o a chi ha il privileggio di lavorare e aver studiato nel settore dell'informatica e sta 24 ore su 24 davanti ad in PC le cose saranno destinate a rimanere esattamente cosi' come sono..
          • -ToM- scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: ruppolo
            Vuoi dire che l'impegno su Linux è a tempo perso?
            Ah, ora capisco...No tu non capisci ne ora e non capirai dopo l'ennesima delucidazione ma ci provo lo stesso.Gli sviluppatori non lavorano a tempo perso, lavorano a tempo libero, il loro guadagno lo traggono da onesti lavori dove sfruttano ugualmente le loro doti di programmatori.Poi cè anche gente pagata per sviluppare linux, OVVIAMENTE, ma su questo non cè bisogno di ragionare.
        • -ToM- scrive:
          Re: Linux? Inutile.
          - Scritto da: ruppolo
          E di cosa campano?Se campi te che fai l'ignorante fanatico professionista non è da escludere che riescano a tirare via uno stipendio facendo roba gratis.
      • di passaggio scrive:
        Re: Linux? Inutile.
        aufff...pagina 1 del dizionario linaro...e basta!!!
    • Spegniti La Minchia scrive:
      Re: Linux? Inutile.
      E' tutto relativo.Mio padre con Vista bestemmia dalla mattina alla sera. Quando deve salvare un documento, lo smarrisce per sempre.Con Ubuntu no. Fa le sue 4 cose senza traumi e in maniera lineare.
      • Mifuma La Capocchia scrive:
        Re: Linux? Inutile.
        - Scritto da: Spegniti La XXXXXXX
        E' tutto relativo.
        Mio padre con Vista bestemmia dalla mattina alla
        sera. Quando deve salvare un documento, lo
        smarrisce per
        sempre.
        Con Ubuntu no. Fa le sue 4 cose senza traumi e in
        maniera
        lineare.Sai c'è questa magica cartella chiamata "Documenti" dove, di default, vengono salvati/scaricati i file. Immagino che invece tuo padre, che di nome fa John ed è nato in Texas, abbia molti meno problemi nel trovare la cartella "Home".Non è molto complicato, se vuoi posso fare un prezzo da amico e un mini corso a tuo padre visto che tu non sei in grado di insegnarli a fare 1+1.
        • Spegniti La Minchia scrive:
          Re: Linux? Inutile.
          - Scritto da: Mifuma La Capocchia
          - Scritto da: Spegniti La XXXXXXX

          E' tutto relativo.

          Mio padre con Vista bestemmia dalla mattina alla

          sera. Quando deve salvare un documento, lo

          smarrisce per

          sempre.

          Con Ubuntu no. Fa le sue 4 cose senza traumi e
          in

          maniera

          lineare.

          Sai c'è questa magica cartella chiamata
          "Documenti" dove, di default, vengono
          salvati/scaricati i file. Immagino che invece tuo
          padre, che di nome fa John ed è nato in Texas,
          abbia molti meno problemi nel trovare la cartella
          "Home".
          Non è molto complicato, se vuoi posso fare un
          prezzo da amico e un mini corso a tuo padre visto
          che tu non sei in grado di insegnarli a fare
          1+1.- Scritto da: Mifuma La Capocchia
          - Scritto da: Spegniti La XXXXXXX

          E' tutto relativo.

          Mio padre con Vista bestemmia dalla mattina alla

          sera. Quando deve salvare un documento, lo

          smarrisce per

          sempre.

          Con Ubuntu no. Fa le sue 4 cose senza traumi e
          in

          maniera

          lineare.

          Sai c'è questa magica cartella chiamata
          "Documenti" dove, di default, vengono
          salvati/scaricati i file. Immagino che invece tuo
          padre, che di nome fa John ed è nato in Texas,
          abbia molti meno problemi nel trovare la cartella
          "Home".
          Non è molto complicato, se vuoi posso fare un
          prezzo da amico e un mini corso a tuo padre visto
          che tu non sei in grado di insegnarli a fare
          1+1.Che vuoi farci?Mio padre, da niubbo, sostiene che l'interfaccia di Vista sia abbastanza confusionaria.Posso accettarlo a differenza di te. Sono gusti.Un interfaccina gnomica - che sarà retrò, poco all'avanguardia - ha dalla sua semplicità chiarezza e pulizia oltre ad essere ben organizzata e, di conseguenza, si trova meglio con quella.Non sarò un insegnate bravo come te ma su Gnome è riuscito ad orientarsi immediatamente, su Vista manco per idea.Per me è stato importante notare questo, non fare l'insegnante.P.S. La tua magnifica ironia non te lo farà diventare più lungo
      • ruppolo scrive:
        Re: Linux? Inutile.
        - Scritto da: Spegniti La XXXXXXX
        E' tutto relativo.
        Mio padre con Vista bestemmia dalla mattina alla
        sera. Quando deve salvare un documento, lo
        smarrisce per
        sempre.
        Con Ubuntu no. Fa le sue 4 cose senza traumi e in
        maniera
        lineare.Certo, soprattutto quando a monte ci sei tu che gli hai installato e configurato il sistema, creato un account in cui non può fare danni e istruito su come si fa.Facile, così.
        • vodella scrive:
          Re: Linux? Inutile.
          Ah beh tesoro, lo userei anch'io linux, se ci fosse qualcuno che me lo installasse, configurasse a puntino e mi risolvesse tutti i vari XXXXXX con l'hardware e con lo scambio di documenti con Windows!Facile davvero, così! Vieni tu, ruppolo? Dai, ti offro una sciocchezza al bar dopo il primo mese di lavoro!
          • krane scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: vodella
            Ah beh tesoro, lo userei anch'io linux, se ci
            fosse qualcuno che me lo installasse,
            configurasse a puntino e mi risolvesse tutti i
            vari XXXXXX con l'hardware e con lo scambio di
            documenti con Windows!Quindi ci stai confermando che attualmente la difficolta' vera di linux rispetto a Win o Mac e' che non te lo trovi preinstallato.
          • ruppolo scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: vodella

            Ah beh tesoro, lo userei anch'io linux, se ci

            fosse qualcuno che me lo installasse,

            configurasse a puntino e mi risolvesse tutti i

            vari XXXXXX con l'hardware e con lo scambio di

            documenti con Windows!

            Quindi ci stai confermando che attualmente la
            difficolta' vera di linux rispetto a Win o Mac e'
            che non te lo trovi
            preinstallato.Ovvio, dato che per "preinstallato" non si intende "lanciato l'installer", ma "configurato e funzionanate".
          • nanomalefico scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            Configurato e funzionante?Da MediaMarkt?OMGNon puoi spingerti alla ridefinizione semantica delle parole.O forse e' semplice mancanza di comprensione?
          • ruppolo scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: vodella
            Ah beh tesoro, lo userei anch'io linux, se ci
            fosse qualcuno che me lo installasse,
            configurasse a puntino e mi risolvesse tutti i
            vari XXXXXX con l'hardware e con lo scambio di
            documenti con
            Windows!

            Facile davvero, così! Vieni tu, ruppolo? Dai, ti
            offro una sciocchezza al bar dopo il primo mese
            di
            lavoro!Ma no, figurati, offro io. Mi basta il piacere che c'è un altro utente Linux :D
        • advange scrive:
          Re: Linux? Inutile.

          Certo, soprattutto quando a monte ci sei tu che
          gli hai installato e configurato il sistema,
          creato un account in cui non può fare danni e
          istruito su come si fa.

          Facile, così.Cioè, praticamente la stessa cosa che è successa a te con il tuo Mac...
          • ruppolo scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: advange

            Certo, soprattutto quando a monte ci sei tu che

            gli hai installato e configurato il sistema,

            creato un account in cui non può fare danni e

            istruito su come si fa.



            Facile, così.
            Cioè, praticamente la stessa cosa che è successa
            a te con il tuo
            Mac...Il Mac non ha bisogno di essere configurato per funzionare, funziona out-of-the box. Sapevi che fa pure i PDF? Ottimo per chi deve inviare un curriculum...
          • advange scrive:
            Re: Linux? Inutile.

            Il Mac non ha bisogno di essere configurato per
            funzionare, funziona out-of-the box.Esatto, proprio quello che dicevo: c'è stato qualcuno che l'ha fatto per te, proprio come sucXXXXX all'utente cui rispondevi
            Sapevi che
            fa pure i PDF? Ottimo per chi deve inviare un curriculum...Sì, lo so perché mia cognata ha un Mac e perché lo ripeti molto spesso. Davvero ottimo: la stessa cosa vale anche per Ubuntu. C'è solo un SO (o meglio: una serie di SO) che pare non lo sappia fare; e in verità non li sa nemmeno leggere i PDF. Anzi, addirittura la ditta che produce quel SO ha anche cercato di mettere in mezzo un formato che sostituisce i PDF. Fallendo miseramente come al solito...
          • ruppolo scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: advange

            Il Mac non ha bisogno di essere configurato per

            funzionare, funziona out-of-the box.
            Esatto, proprio quello che dicevo: c'è stato
            qualcuno che l'ha fatto per te, proprio come
            sucXXXXX all'utente cui
            rispondeviCon la differenza che non è un amico o parente, ma il produttore. Ergo non dovrò rompere le scatole a nessuno per far funzionare ciò che ho appena comprato, senza contare il fatto che potrei non avere tali conoscenti nei paraggi.

            Sapevi che

            fa pure i PDF? Ottimo per chi deve inviare un
            curriculum...
            Sì, lo so perché mia cognata ha un Mac e perché
            lo ripeti molto spesso. Davvero ottimo: la stessa
            cosa vale anche per Ubuntu.Beh, sarebbe da meravigliarsi se non lo facesse, il PDF è il formato standard per la distribuzione dei documenti. Il Mac lo fa dai tempi di Garibaldi.
            C'è solo un SO (o
            meglio: una serie di SO) che pare non lo sappia
            fare; e in verità non li sa nemmeno leggere i
            PDF. Anzi, addirittura la ditta che produce quel
            SO ha anche cercato di mettere in mezzo un
            formato che sostituisce i PDF. Fallendo
            miseramente come al
            solito...Ah, Windows... ma perché, qualcuno lo usa ancora?
          • Jack Rackham scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: ruppolo
            Beh, sarebbe da meravigliarsi se non lo facesse,
            il PDF è il formato standard per la distribuzione
            dei documenti. Il Mac lo fa dai tempi di
            Garibaldi.Non dire XXXXXXXte. Il OS si chiama "OS X" e la X sta per 10, il che vuol dire che prima di arrivare li ne hanno fatti altri 9. E col System 9 col cacchio che gestisci i PDF in modo nativo.Tu ruppolo parli per sentito dire, non hai la più pallida idea di quello che sia l'informatica perchè probabilmente ci sei dentro dall'altro ieri.Ci sentiamo--JackRackham
          • -ToM- scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            I testi devi scriverli con qualcosa e guardacaso io con openoffice esporto in pdf senza problemi. Per il resto ci sono decine di alternative free per creare pdf sotto windows, quindi se la MS integrasse il pdf in windows scatterebbe l'antitrust e la multona, ma tu questo non vuoi accettarlo, te l'ho detto cento volte e non rispondi mai.E comunque, il pdf integrato in OSX vale giusto per le cose semplici, per il resto SERVE distiller, a quel punto farlo con OSX o scaricare un programma da 200k è la stessa cosa...
    • krane scrive:
      Re: Linux? Inutile.
      - Scritto da: Mifuma La Capocchia
      Come da oggetto.
      Il giorno in cui Linux sarà pronto per essere
      usato anche da mio nonno (probabilmente mai) sarà
      troppo tardi. Ci sarà già il cloud computing
      affermato e i PC non saranno altro che un
      semplice ponte verso la rete e SO distribuiti (e
      non saranno certo OpenSource perchè ci saranno
      troppi interessi dietro visto che sarà l'unico
      mercato rimasto all'IT).
      Lasciate ogni speranza o voi ch'entrate.
      Ogni resistenza è inutile.Ma che problemi avrebbe tuo nonno ad usare web, posta, office e le solite 4 cose su un linux preinstallato e preconfigurato ?
      • Mifuma La Capocchia scrive:
        Re: Linux? Inutile.
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Mifuma La Capocchia

        Come da oggetto.


        Il giorno in cui Linux sarà pronto per essere

        usato anche da mio nonno (probabilmente mai)
        sarà

        troppo tardi. Ci sarà già il cloud computing

        affermato e i PC non saranno altro che un

        semplice ponte verso la rete e SO distribuiti (e

        non saranno certo OpenSource perchè ci saranno

        troppi interessi dietro visto che sarà l'unico

        mercato rimasto all'IT).


        Lasciate ogni speranza o voi ch'entrate.

        Ogni resistenza è inutile.

        Ma che problemi avrebbe tuo nonno ad usare web,
        posta, office e le solite 4 cose su un linux
        preinstallato e preconfigurato
        ?Sicuramente nessuno, a patto di disattivare anche gli aggiornamenti e far girare tutto come root. Altrimenti al primo "Inserisci la password di root" ne riparliamo...
        • krane scrive:
          Re: Linux? Inutile.
          - Scritto da: Mifuma La Capocchia
          - Scritto da: krane

          - Scritto da: Mifuma La Capocchia


          Come da oggetto.


          Il giorno in cui Linux sarà pronto per essere


          usato anche da mio nonno (probabilmente mai)


          sarà troppo tardi. Ci sarà già il cloud


          computing affermato i PC non saranno altro


          che un semplice ponte verso la rete e SO


          distribuiti (e non saranno certo OpenSource


          perchè ci saranno troppi interessi dietro visto


          che sarà l'unico mercato rimasto all'IT).


          Lasciate ogni speranza o voi ch'entrate.


          Ogni resistenza è inutile.

          Ma che problemi avrebbe tuo nonno ad usare web,

          posta, office e le solite 4 cose su un linux

          preinstallato e preconfigurato ?
          Sicuramente nessuno, a patto di disattivare anche
          gli aggiornamentiPerche' ? gli dici di installarli automaticamente e non ti chiede password.
          e far girare tutto come root.Perche' ?
          Altrimenti al primo "Inserisci la password di
          root" ne riparliamo...Quindi non sarebbe in grado neanche di utilizzare un Vista con UAC, e poi dimmi, perche' dovrebbe aver bisogno della password di root tuo nonno durante l'uso ?
        • panda rossa scrive:
          Re: Linux? Inutile.
          - Scritto da: Mifuma La Capocchia
          Sicuramente nessuno, a patto di disattivare anche
          gli aggiornamenti e far girare tutto come root.
          Altrimenti al primo "Inserisci la password di
          root" ne
          riparliamo...E con questa ti sei aggiudicato il premio "parlo solo per dare aria alla bocca".Non c'e' NESSUNA funzionalita' che richiede password di root nei programmi di posta, browser, e cose del genere.
          • Mifuma La Capocchia scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: panda rossa

            E con questa ti sei aggiudicato il premio "parlo
            solo per dare aria alla
            bocca".

            Non c'e' NESSUNA funzionalita' che richiede
            password di root nei programmi di posta, browser,
            e cose del
            genere.Quindi fammi capire: tu pretendi d'installare un sistema blindato dove installi 4 cose e poi più niente è conXXXXX. Complimenti per la vostra filosofia di "libertà"!!!Ciò che davvero volete è ingabbiare quanta più gente possibile in un SO incomprensibile all'utente medio in modo da poter fare qualche soldino nel fine settimana (rigorasamente in nero da buoni "finti" comunisti); e questo perchè i vostri utenti saranno sempre dipendenti da voi (a differenza di altri SO dove c'è molta più libertà di ciò che voi volete far credere). Solo che ormai vi siete messi in bocca degli ideali dei quali in realtà non v'importa una cippa e vi costa ammettere il vostro becero scopo.
          • krane scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: Mifuma La Capocchia
            - Scritto da: panda rossa

            E con questa ti sei aggiudicato il premio "parlo

            solo per dare aria alla bocca".

            Non c'e' NESSUNA funzionalita' che richiede

            password di root nei programmi di posta,

            browser, e cose del genere.
            Quindi fammi capire: tu pretendi d'installare un
            sistema blindato dove installi 4 cose e poi più
            niente è conXXXXX. Complimenti per la vostra
            filosofia di "libertà"!!!Spiegami : su altri so serve pass di root per utilizzare programmi di posta, browser, e cose del genere ?
          • Mifuma La Capocchia scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: krane

            Spiegami : su altri so serve pass di root per
            utilizzare programmi di posta, browser, e cose
            del genere
            ?Su windows certo no (installazione di default o una qualunque edizione OEM); al max dei warning (UAC).E se devo installare un programma so che il mio bel setup fa TUTTO e me ne sbatto! Non devo per forza avere internet per fare scaricare in automatico (quando va bene) le mille dipendenze (con puntualmente qualche conflitto, ma lasciamo perdere...).
          • panda rossa scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: Mifuma La Capocchia
            - Scritto da: krane



            Spiegami : su altri so serve pass di root per

            utilizzare programmi di posta, browser, e cose

            del genere

            ?

            Su windows certo no (installazione di default o
            una qualunque edizione OEM); al max dei warning
            (UAC).E infatti conficker e' molto felice di cio'.
            E se devo installare un programma so che il mio
            bel setup fa TUTTO e me ne sbatto!Anche il mio gestore di pacchetti fa tutto e me ne potrei sbattere se volessi.
            Non devo per
            forza avere internet per fare scaricare in
            automatico Che te ne fai di un browser e un programma di posta se non hai internet?
            (quando va bene) Va bene sempre se hai spazio su disco.
            le mille dipendenze
            (con puntualmente qualche conflitto, ma lasciamo
            perdere...).No, non lasciamo proprio perdere.Le dipendenze sono poche e tutte risolvibili.Porta un esempio o stattene zitto.
          • GoodSpeed scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: panda rossa
            Porta un esempio o stattene zitto.Guarda che è solo un TROLL molto ignorante in materia... non porterà mai un esempio perchè Linux non l'ha mai visto neanche da un amico. Gli piace trollare e basta, possiamo solo sperare che si stufi o lasciarlo senza risposte.
          • Mifuma La Capocchia scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: panda rossa

            No, non lasciamo proprio perdere.
            Le dipendenze sono poche e tutte risolvibili.

            Porta un esempio o stattene zitto.Troppo facile:http://ubuntuforums.org/showthread.php?t=1153929Dopo questo (ennesimo) problema ho buttato la macchina virtuale con Ubuntu e sono molto felice di aver recuperato qualche GB di spazio. Per non parlare dei problemi avuti con la scheda video: solo un OS fatto da dilettanti come voi e da 4 sud-africani può cannare su delle cose del genere. Ma tu, usando solo la linea di comando, di problemi certo non ne hai. E ci credo i programmi a linea di comando sono di una semplicità imbarazzante da sviluppare, perchè i problemi vengono fuori quando si ha a che fare con interfacce complesse ed è li che linux canna clamorosamente e dimostra tutti i suoi limiti!
          • krane scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: Mifuma La Capocchia
            - Scritto da: panda rossa

            No, non lasciamo proprio perdere.

            Le dipendenze sono poche e tutte risolvibili.

            Porta un esempio o stattene zitto.
            Troppo facile:
            http://ubuntuforums.org/showthread.php?t=1153929Ma non si parlava di una macchina correttamente preinstallata e preconfigurata e dei problemi degli user nonni ?Che c'entra questo esempio di problema di installazione ?
          • Mifuma La Capocchia scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: krane

            Ma non si parlava di una macchina correttamente
            preinstallata e preconfigurata e dei problemi
            degli user nonni
            ?

            Che c'entra questo esempio di problema di
            installazione
            ?Si parlava di problemi di conflitti, mi è stato chiesto di apportare un esempio e l'ho apportato.
          • krane scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: Mifuma La Capocchia
            - Scritto da: krane

            Ma non si parlava di una macchina correttamente

            preinstallata e preconfigurata e dei problemi

            degli user nonni ?

            Che c'entra questo esempio di problema di

            installazione ?
            Si parlava di problemi di conflitti, mi è stato
            chiesto di apportare un esempio e l'ho
            apportato.No ti hanno chiesto un esempio che c'entrasse con il tread, si parlava di quello che fa tuo nonno, rileggilo : http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2645647&m=2646230#p2646230
          • Funz scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: Mifuma La Capocchia
            - Scritto da: krane


            Su windows certo no (installazione di default o
            una qualunque edizione OEM); al max dei warning
            (UAC).
            E se devo installare un programma so che il mio
            bel setup fa TUTTO e me ne sbatto! Non devo per
            forza avere internet per fare scaricare in
            automatico (quando va bene) le mille dipendenze
            (con puntualmente qualche conflitto, ma lasciamo
            perdere...).E il setup dove lo pigli se non hai internet? al supermercato? (rotfl)E quando lo devi aggiornare? compri un'altra scatola?
          • krane scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: Mifuma La Capocchia
            - Scritto da: krane

            Spiegami : su altri so serve pass di root per

            utilizzare programmi di posta, browser, e cose

            del genere ?
            Su windows certo no (installazione di default o
            una qualunque edizione OEM); al max dei warning
            (UAC).Perfetto, neanche su linux, quindi dove sta il problema ?
            E se devo installare un programma so che il mio
            bel setup fa TUTTO e me ne sbatto!Anche su linux l'installer fa tutto, sia da rete che da cd/dvd della distribuzione.
            Non devo per forza avere internet per fare
            scaricare in automatico (quando va bene) le mille
            dipendenzeE per windows dove li prendi i programmi da installare se non dalla rete o dai CD ?
            (con puntualmente qualche conflitto, Mi fai qualche esempio di quando e come ti e' sucXXXXX scaricando programmi dai repository ?
            ma lasciamo perdere...).Se non vuoi imparare niente di nuovo lascia pure perdere.
          • vodella scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            su -c 'yum remove krane'
          • GoodSpeed scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: Mifuma La Capocchia
            Ciò che davvero volete è ingabbiare quanta più
            gente possibile in un SO incomprensibile
            all'utente medio in modo da poter fare qualche
            soldino nel fine settimana (rigorasamente in nero
            da buoni "finti" comunisti); Chissà perchè quando volete parlare male di linux lo associate sempre alla parola comunisti... è evidente che ti sfugge il significato del termine. O forse volevi solo cercare di offendere e hai preso il primo vocabolo a muzzo che, secondo te, è offensivo.
            e questo perchè i
            vostri utenti saranno sempre dipendenti da voi (a
            differenza di altri SO dove c'è molta più libertà
            di ciò che voi volete far credere). Ho molti amici che mi chiamano per problemi con windows e altri per linux... e li ho sempre aiutati senza chiedere nulla in cambio. E questo per quanto riguarda gli amici.Se faccio assistenza, o meglio se dovessi far assistenza per windows o linux credi che mi farei pagare per il primo e non per il secondo?Cosa centra l'OS? Anche se ci fosse OSX mi farei pagare perchè io sto offrendo un LAVORO e come tale va pagato.Non mi risulta che per windows tu ricevi assistenza gratuita. Anzi la Ms non ti fornisce alcun supporto, neanche telefonico. devi pagare per il supporto tecnico. quando ho imparato windows avevo 10 anni, e ho fatto un corso base di MS-dos 6.22 e windwos 6.11 e l'ho pagato. Poi da li ho cominciato a sfruttare la rete, i libri e quant'altro per crescere nella formazione dei SO.
            Solo che ormai vi siete messi in bocca degli ideali dei
            quali in realtà non v'importa una cippa e vi costa ammettere
            il vostro becero scopo.Libero di credere a tutte le fantasie che vuoi , puoi aggiungerla all'uomo invisibile, a babbo natale, alla befana, ai transorfmers (okkio che è un cartone animato... lo dico perchè c'è un film adesso e potresti pensare che è ispirato alla realtà), a cappuccetto rosso, alla nonna, al lupo e ad altre 10.000 fantasie che probabilmente hai già...
          • ruppolo scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: Mifuma La Capocchia
            - Scritto da: panda rossa



            E con questa ti sei aggiudicato il premio "parlo

            solo per dare aria alla

            bocca".



            Non c'e' NESSUNA funzionalita' che richiede

            password di root nei programmi di posta,
            browser,

            e cose del

            genere.

            Quindi fammi capire: tu pretendi d'installare un
            sistema blindato dove installi 4 cose e poi più
            niente è conXXXXX. Complimenti per la vostra
            filosofia di
            "libertà"!!!

            Ciò che davvero volete è ingabbiare quanta più
            gente possibile in un SO incomprensibile
            all'utente medio in modo da poter fare qualche
            soldino nel fine settimana (rigorasamente in nero
            da buoni "finti" comunisti); e questo perchè i
            vostri utenti saranno sempre dipendenti da voi (a
            differenza di altri SO dove c'è molta più libertà
            di ciò che voi volete far credere). Solo che
            ormai vi siete messi in bocca degli ideali dei
            quali in realtà non v'importa una cippa e vi
            costa ammettere il vostro becero
            scopo.Questo è un colpo gobbo :D
          • -ToM- scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: ruppolo
            Questo è un colpo gobbo :DNo, gli si è tappata la vena ed è partito per la tangenziale.Un "colpo gobbo" è un colpo che va a segno, lui oltre a sproloquiare sulla libertà e quatsivaree non ha minimamente screditato il fatto che sapere la password di root non serve ad una mazza in una utenza casalinga. Voleva affossare linux, non ce l'ha fatta e fino a che gente come te pensa che i troll abbiano ragione linux pagherà lo scotto di tutto questo FUD.
          • -ToM- scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: Mifuma La Capocchia
            all'utente medio in modo da poter fare qualche
            soldino nel fine settimana (rigorasamente in nero
            da buoni "finti" comunisti);[yt]3Sr_-KNKe_g[/yt]
          • markoer scrive:
            Re: Linux? Inutile.
            - Scritto da: panda rossa[...]
            E con questa ti sei aggiudicato il premio "parlo
            solo per dare aria alla
            bocca".

            Non c'e' NESSUNA funzionalita' che richiede
            password di root nei programmi di posta, browser,
            e cose del genere.E se è per questo in nessun'altro posto. Non esiste alcuna password di root in Ubuntu, perché l'utente root non è abilitato all'uso per default. Inserisci soltanto la tua password di "sudo root".E abilitando gli aggiornamenti automatici (o cambiando una riga in /etc/sudoers) non devi mai inserire manco quella...Cordiali saluti
    • th3darkang3 l scrive:
      Re: Linux? Inutile.
      Ancora trollate :) o forse ingenuità... dipende dalle esperienze di uno, ma alla fine è sempre colpa dei pregiudizi, perche la gente come te non sa essere obiettiva...Mia madre, mio fratello di 10 anni, mio cugino che fa il manovale, un amica che non sa nemmeno cosa sia un sistema operativo... usano ubuntu e sono prove tangibili per ma che tutti lo possono usare, perche so quanto sono impedite con il computer queste persone... ora ho smesso di mettergli apposto il pc ogni settimana, e ho guadagnato tanto tempo libero ^_^Linux non è perfetto, è non è differente dagli altri sistemi operativi... ci sono virus e malware anche per linux, solo che non essendo diffuso ed essendo piu simpatico agli hacker, questi non lo prendono spesso come un bersaglio, cosi come accadeva con osx, che invece ultimamente si sta disgregando...Pero rimane che ubuntu in quanto ad intuitività e rapidita di utilizzo non ha niente di meno agli altri sistemi, anzi per me come faciltà di utilizzo lo paragono a osx, ma come personalizzazione della GUI penso che sia il migliore, perche ha windowmanager per tutti i gusti :)Il futuro? Non lo possiamo sapere nessuno di noi con certezza, ma di sicuro dipendera dagli interessi economici...perche secondo me, e dico secondo me, qualsiasi sistema si dimostri migliore per le prospettive future avra l'appoggio del mercato, ed inevitabilmente diventera "anche" un prodotto commerciale, offrendo funzionalità del caso...Qualcuno parla di cloud... secondo me la gente si sta facendo un idea sbagliata... cloud è un ottima soluzione in ambito aziendale, ma anche li offre spesso degli svantaggi, e non perche le connessioni in italia sono lente (quello è ancora un altro problema ^_^), mentre in ambito casilingo penso che entrera di sicuro nelle nostre case ma non sostituira di certo cio che abbiamo, ma credo che piuttosto si integrerà. Non possiamo dipendere da un filo...e nemmeno dalle onde elettromagnetiche ^_^ quindi una cosa di cui sono sicuro e che i computer non diventeranno tutti dei semplici terminali in rete, questo accadra per alcuni di noi, perche ognuno usa il pc in modo diverso.Ciauz
      • Luca scrive:
        Re: Linux? Inutile.
        - Scritto da: th3darkang3 l
        Mia madre, mio fratello di 10 anni, mio cugino
        che fa il manovale, un amica che non sa nemmeno
        cosa sia un sistema operativo... usano ubuntu e
        sono prove tangibili per ma che tutti lo possono
        usare, perche so quanto sono impedite con il
        computer queste persone... ora ho smesso di
        mettergli apposto il pc ogni settimana, e ho
        guadagnato tanto tempo liberoCerto e noi ti crediamo! :-)
      • krane scrive:
        Re: Linux? Inutile.
        - Scritto da: th3darkang3 l
        Mia madre, mio fratello di 10 anni, mio cugino
        che fa il manovale, un amica che non sa nemmeno
        cosa sia un sistema operativo... usano ubuntu e
        sono prove tangibili per ma che tutti lo possono
        usare, perche so quanto sono impedite con il
        computer queste persone... ora ho smesso di
        mettergli apposto il pc ogni settimana, e ho
        guadagnato tanto tempo libero
        ^_^Anche a me sono successe esperienze simili.
        Linux non è perfetto, è non è differente dagli
        altri sistemi operativi... ci sono virus e
        malware anche per linux, solo che non essendo
        diffuso ed essendo piu simpatico agli hacker,
        questi non lo prendono spesso come un bersaglio,
        cosi come accadeva con osx, che invece
        ultimamente si sta disgregando...Veramente e' una questione di superficie d'attacco disponibile piu' che di installato. Ad esempio c'erano piu' virus su Amiga che su Linux fatti i conti di diffusione...Se vuoi ne parliamo in termini molto tecnici.
        • th3darkang3 l scrive:
          Re: Linux? Inutile.
          beh si io l'ho fatta semplice, dipende dalla superficie d'attacco che è differente, ma appunto cio che volevo sottolineare è che l'impegno a sviluppare software "malevolo" è proporzionale alla sua diffusione... poi non siamo qui a discutere di dettagli tecnici, ma se lo facessimo potremmo trovare che... un un virus che colpisce un sistema puo non colpirne un altro, a meno che non sia stato concepito in modo particolare, poi dipende da mille varianti, ma nessun software e perfetto, che coperta una falla ce ne sempre un altra dietro l'angolo, perche purtroppo fa parte dell'evoluzione di un sistema operativo... Il codice è sempre scritto da uomini e non da skynet ^_^ ^_^ ^_^
      • markoer scrive:
        Re: Linux? Inutile.
        Beh in quanto a trollate anche tu non sei messo male... OSX che si sta disintegrando e virus per Linux... questi somigliano molto più a trollaggini che a realtà...Cordiali saluti
    • redazione nulla scrive:
      Re: Linux? Inutile.
      Cose è approfittate della bonta della redazione che oggi, permette qualsaisi commento?
    • Giampiero Lizzi scrive:
      Re: Linux? Inutile.
      AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAH certo perchè tuo nonno usa windows AHAHAHAHA....Tuo nonno usa il telecomando e si ubriaca di televisione!!!Come tutti i nonni, ovviamente.Per quanto mi riguarda, io ho zottato windows dal mio portatile di lavoro. E se non fosse per qualche applicativo specifico (aimè sono i produttori di sw il problema), non ne sento la minima mancanza. Per il resto una buona virtal machine con una immagine tiny tiny tiny (vedi tinyxp) risolve tutto.
    • Funz scrive:
      Re: Linux? Inutile.
      Ma le hai pensate tutte con la tua testolina le fesserie che scrivi?
      • Gino lo Spazzino scrive:
        Re: Linux? Inutile.
        - Scritto da: Funz
        Ma le hai pensate tutte con la tua testolina le
        fesserie che
        scrivi?Tutta farina del mio sacco!Sono stato bravo vero?
        • Mifuma La Capocchia scrive:
          Re: Linux? Inutile.
          - Scritto da: Gino lo Spazzino
          - Scritto da: Funz

          Ma le hai pensate tutte con la tua testolina le

          fesserie che

          scrivi?

          Tutta farina del mio sacco!
          Sono stato bravo vero????
    • Fragarach scrive:
      Re: Linux? Inutile.

      Ci sarà già il cloud computing
      affermato e i PC non saranno altro che un
      semplice ponte verso la rete e SO distribuiti (e
      non saranno certo OpenSource perchè ci saranno
      troppi interessi dietro visto che sarà l'unico
      mercato rimasto
      all'IT).infatti... vedo che sei ferrato sull'argomento.Il cloud, ad oggi, e' SOLO unix-like.windows azure? una barzelletta.
      • Mifuma La Capocchia scrive:
        Re: Linux? Inutile.
        - Scritto da: Fragarach

        Ci sarà già il cloud computing

        affermato e i PC non saranno altro che un

        semplice ponte verso la rete e SO distribuiti (e

        non saranno certo OpenSource perchè ci saranno

        troppi interessi dietro visto che sarà l'unico

        mercato rimasto

        all'IT).

        infatti... vedo che sei ferrato sull'argomento.
        Il cloud, ad oggi, e' SOLO unix-like.

        windows azure? una barzelletta.Hai detto bene: ad oggi. Ma io parlavo di un ipotetico futuro. O pensi forse che Ms lascerà passerà il treno? Lo sai che il prox Office sarà fruibile quasi completamente online? Ti sembra una mossa da poco?
        • GoodSpeed scrive:
          Re: Linux? Inutile.
          - Scritto da: Mifuma La Capocchia
          Hai detto bene: ad oggi. Ma io parlavo di un
          ipotetico futuro. O pensi forse che Ms lascerà
          passerà il treno? Lo sai che il prox Office sarà
          fruibile quasi completamente online? Ti sembra
          una mossa da
          poco?Per ora l'ha già perso il treno visto che Google ha già il suo office (minimale ma c'è) online e anche altre realtà lo hanno pronto...Ms? Sta iniziando... auguri vivissimi... Se si riesce a portare avanti qualche formato di file aperto per fogli di calcolo, presentazioni e word processing la vedo dura per Office. Soprattutto col prezzo che ha.
        • Fragarach scrive:
          Re: Linux? Inutile.
          - Scritto da: Mifuma La Capocchia
          - Scritto da: Fragarach


          Ci sarà già il cloud computing


          affermato e i PC non saranno altro che un


          semplice ponte verso la rete e SO distribuiti
          (e


          non saranno certo OpenSource perchè ci saranno


          troppi interessi dietro visto che sarà l'unico


          mercato rimasto


          all'IT).



          infatti... vedo che sei ferrato sull'argomento.

          Il cloud, ad oggi, e' SOLO unix-like.



          windows azure? una barzelletta.

          Hai detto bene: ad oggi. Ma io parlavo di un
          ipotetico futuro. O pensi forse che Ms lascerà
          passerà il treno? Lo sai che il prox Office sarà
          fruibile quasi completamente online? Ti sembra
          una mossa da
          poco?dell'ipotetico futuro poco mi importa, visto che e' 'ipotetico'.servizi di office on-line mi sembrano una XXXXXta bella e buona, a meno che non si inizi a vendere/dare in leasing ad aziende ed utenti privati thin clients. ma anche qui la vedo grigia, dato che anche il piu' scrauso dei proXXXXXri mobili e' in grado di far girare efficacemente un editor di testi (e non entro nel merito di quale, open, closed, etc).quindi ok il cloud per sfruttare efficacemente la potenza computazionale che nei sistemi tradizionali e' molto frammentata, ma per servizi di questo tipo penso sia solo tempo (e risorse) perso.
    • pabloski scrive:
      Re: Linux? Inutile.
      - Scritto da: Mifuma La Capocchia
      troppo tardi. Ci sarà già il cloud computing
      affermato e i PC non saranno altro che une il cloud girerà su linux :D
      semplice ponte verso la rete e SO distribuiti (e
      non saranno certo OpenSource perchè ci saranno
      troppi interessi dietro visto che sarà l'unico
      mercato rimasto
      all'IT).
      si certo, Google usa Vatte-la-pesca-OS infattitrollvella spero davvero che ti paghino almeno per dire tutte queste XXXXXXX
    • z f k scrive:
      Re: Linux? Inutile.
      - Scritto da: Mifuma La Capocchia
      Come da oggetto.

      Il giorno in cui Linux sarà pronto per essere
      usato anche da mio nonno (probabilmente mai) sarà
      troppo tardi. Eldyhttp://www.eldy.org/Riporto dal sito:------------------------------------------Eldy è il primo software gratuito dedicato a chi non ha molta familiarità con l'informatica ed in particolare a chi ha poca o nulla dimestichezza con il computer.È stato ideato dall'omonima associazione, che si occupa di avvicinare le persone alle nuove tecnologie perché queste diventino uno strumento di inclusione e miglioramento sociale e venga a ridursi il digital divide che coinvolge una larga fascia della popolazione. ------------------------------------------C'e' sia per mswindows che per gnulinuxCYA
  • pentolino scrive:
    Mamma mia quante trollate
    Lo sapevo che una notizia del genere avrebbe generato una marea di trollate, soprattutto da parte di chi esprime giudizi senza avere mai provato gli strumenti di installazione software offerti dalle moderne distribuzioni Ubuntu per esempio; in moltissimi casi l' installazione dei programmi è molto più facile che con mac os x o windows...Cmq non voglio discutere di questo, ma dire semplicemente che apprezzo quest' iniziativa e credo sia giusto giudicare una volta che si saranno visti i risultati; l' importante secondo me è mantenere tutta la libertà per chi la vuole (e dunque shell forever) e migliorare i wizard per chi non ha voglia/capacità di andare oltre il classico doppio click, avanti, avanti, avanti, fine/riavvia.Insomma qualcosa tipo il mac, ma più smanettabile e senza le odiose distinzioni tra edizione server ed edizione desktop.
    • pippo scrive:
      Re: Mamma mia quante trollate
      - Scritto da: pentolino
      Lo sapevo che una notizia del genere avrebbe
      generato una marea di trollate,Fino a quando ci saranno quelli come te che considerano i feedback degli utenti trollate non ci sarà speranza per linux.
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Mamma mia quante trollate
        Mi riporti qualche trollata feedback....? (rotfl)
        • pentolino scrive:
          Re: Mamma mia quante trollate
          mi accodo alla richiesta
        • pippo scrive:
          Re: Mamma mia quante trollate
          - Scritto da: gnulinux86
          Mi riporti qualche trollata feedback....? (rotfl)Cercateli o con linux riesci ad aprire solo un post alla volta?Percentuale di utilizzo linux
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate
            Hai un modo davvero originale per ammettere che stavi trollando.... :)
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate
            - Scritto da: pippo
            - Scritto da: gnulinux86

            Mi riporti qualche trollata feedback....?
            (rotfl)

            Cercateli o con linux riesci ad aprire solo un
            post alla
            volta?
            Percentuale di utilizzo linux anche questo, vero?
            :-)A ne fa ridere chi messo alle spalle al muro, cerca conforto facendosi scudo dietro la massa.
          • AtariLover scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate
            92 minuti di applausi (2)
          • advange scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate

            92 minuti di applausi (2)Continua così e passiamo la giornata ad appluadire
          • AtariLover scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate
            Hai ragione, la pianto (rotfl)
          • pippuz scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate

            A ne fa ridere chi messo alle spalle al muro,
            cerca conforto facendosi scudo dietro la
            massa.applausissimi, e avrei pure aggiunto un Plonk, casomai ci fosse stata la speranza (inesistente) di una risposta
          • Funz scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate
            - Scritto da: pippo
            Percentuale di utilizzo linux anche questo, vero?
            :-)Meglio essere il pastore (1%) o la pecora?
      • nome e cognome scrive:
        Re: Mamma mia quante trollate
        - Scritto da: pippo
        - Scritto da: pentolino

        Lo sapevo che una notizia del genere avrebbe

        generato una marea di trollate,

        Fino a quando ci saranno quelli come te che
        considerano i feedback degli utenti trollate non
        ci sarà speranza per
        linux.Se conti che la prima risposta che ricevi sui forum è RTFM (anche quando il manuale non c'è) ... non c'è da stupirsi.
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Mamma mia quante trollate
          - Scritto da: nome e cognome
          - Scritto da: pippo

          - Scritto da: pentolino


          Lo sapevo che una notizia del genere avrebbe


          generato una marea di trollate,



          Fino a quando ci saranno quelli come te che

          considerano i feedback degli utenti trollate non

          ci sarà speranza per

          linux.

          Se conti che la prima risposta che ricevi sui
          forum è RTFM (anche quando il manuale non c'è)
          ... non c'è da
          stupirsi.A me non lo ha mai scritto nessuno.Come mai?Forse perchè faccio domande pertinenti dopo aver letto the "fucking manual"?
          • -ToM- scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate
            - Scritto da: dont feed the troll
            A me non lo ha mai scritto nessuno.
            Come mai?
            Forse perchè faccio domande pertinenti dopo aver
            letto the "fucking manual"?beh però cè stato un bel periodo in cui i forum admin godevano nel dirti "rtfm" e come dice NeC, anche quando il manuale non c'era.Ad oggi le comunità si sono espanse, meno prìncipi e più princìpi (come dice uno che conosco) e la gente si aiuta.Meno male siamo usciti da questo stato melmoso ma non è difficile cadere nell'indifferenza anche con domande pertinenti e non proprio da niubbi. IMHO
          • nome e cognome scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate

            A me non lo ha mai scritto nessuno.
            Come mai?
            Forse perchè faccio domande pertinenti dopo aver
            letto the "fucking
            manual"?Perchè avrai fatto domande banali a cui qualsiasi newbie può rispondere...
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate
            - Scritto da: nome e cognome

            A me non lo ha mai scritto nessuno.

            Come mai?

            Forse perchè faccio domande pertinenti dopo aver

            letto the "fucking

            manual"?

            Perchè avrai fatto domande banali a cui qualsiasi
            newbie può
            rispondere...D'accordo essere ignoranti di informatica, ma essere ignoranti anche su come funzionano i form, dopo che ci si passa la vita a trolleggiare è veramente il massimo.E' alle domande idiote che si risponde RTFM...
          • nome e cognome scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate

            E' alle domande idiote che si risponde RTFM...E' sul concetto di domanda idiota che bisogna ragionare.
          • advange scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate

            E' sul concetto di domanda idiota che bisogna ragionare.Per esempio, chiedere in quale articolo si dice che ext4 non frammenta è una domanda idiota...
          • nome e cognome scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate
            - Scritto da: advange

            E' sul concetto di domanda idiota che bisogna
            ragionare.
            Per esempio, chiedere in quale articolo si dice
            che ext4 non frammenta è una domanda
            idiota...Ecco, la dimostrazione vivente del perchè linux resterà un sistema operativo per nerd...
          • advange scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate

            Ecco, la dimostrazione vivente del perchè linux
            resterà un sistema operativo per nerd...Perché tu non riesci a trovare un articolo in cui c'è scritto che ext4 si frammenta pochissimo? Una informazione che interessa alla quasi totalità della popolazione mondiale :)
      • anonimo scrive:
        Re: Mamma mia quante trollate
        - Scritto da: pippo
        - Scritto da: pentolino

        Lo sapevo che una notizia del genere avrebbe

        generato una marea di trollate,

        Fino a quando ci saranno quelli come te che
        considerano i feedback degli utenti trollate non
        ci sarà speranza per
        linux.ulteriore trollata.Ma provalo ubuntu prima di postare fesserie
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Mamma mia quante trollate
      Il bello che trollano senza aver letto la notizia, sulla quale stann trollando.....La più bella è di quello che si lamenta che non riesce installare Seamonkey su Ubuntu....(rotfl)
      • pentolino scrive:
        Re: Mamma mia quante trollate
        era appunto il genere di interventi a cui mi riferivo, mi sembrava eccessivo perfino citarli
      • advange scrive:
        Re: Mamma mia quante trollate

        Il bello che trollano senza aver letto la
        notizia, sulla quale stan trollando.....E' il nuovo sport degli MS Fan; l'altro giorno c'era la notizia che MS proponeva Win 7 senza IE. E i troll si lamentavano di questa "Iniziativa liberticida della UE". Del fatto che a causa di questa legge (???) nessuno avrebbe mai più potuto installare un browser. (rotfl)Mai sentito niente di più divertente.
        • lroby scrive:
          Re: Mamma mia quante trollate
          - Scritto da: advange

          Il bello che trollano senza aver letto la

          notizia, sulla quale stan trollando.....
          E' il nuovo sport degli MS Fan;PER FORZA chi trolla DEVE essere un MS Fan??non un MAc fan o uno che non possiede nemmeno un pc?queste generalizzazioni mi fanno imbestialire @^LROBY
          • advange scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate

            PER FORZA chi trolla DEVE essere un MS Fan??
            non un MAc fan o uno che non possiede nemmeno un pc?
            queste generalizzazioni mi fanno imbestialire @^
            LROBYBoh, ultimamente ho notato che i fan si stanno comportando così:- MS: non leggo nemmeno la notizia, ma in ogni caso è un chiaro attacco a MS.- Apple: questa sì che innovazione! (Qualunque cosa, anche la ruota)- Linux: sì, ma non è abbastanza libero- Enjoy: questo netbook è bello perché... (aggiungi a piacere) [lui fa categoria a sé]Generalizzare è la cosa che odio di più; e nello stesso tempo quello che più mi diverte. Quindi il trucco è non prendere troppo sul serio queste categorizzazioni ;)
    • nome e cognome scrive:
      Re: Mamma mia quante trollate
      - Scritto da: pentolino
      Lo sapevo che una notizia del genere avrebbe
      generato una marea di trollate, soprattutto da
      parte di chi esprime giudizi senza avere mai
      provato gli strumenti di installazione software
      offerti dalle moderne distribuzioni Ubuntu per
      esempio; in moltissimi casi l' installazione dei
      programmi è molto più facile che con mac os x o
      windows...Dimentichi sempre una cosa, la facilità di installazione in linux è legata al buon cuore di chi crea il pacchetto da inserire nel repository. Non è raro vedere nei repository versioni estremamente vecchie del software perchè il manutentore del pacchetto si è rotto le scatole o non ha tempo di aggiornarlo. Per software ben mantenuti generalmente non c'è mai l'ultima versione presente sul sito dell'autore. Più il software è "raro" e la distro poco diffusa più questa situazione è comune. Da questo punto di vista Windows è molto meglio, se vuoi l'ultima versione del software lo scarichi, doppio clicchi e sei a posto: si fa sempre allo stesso modo. Con linux o c'è sul repository, o trovi il pacchetto per la tua distro sul sito dell'autore oppure entri nel girone infernale del .config e delle dipendenze incrociate.
      • pentolino scrive:
        Re: Mamma mia quante trollate
        per la maggior parte dei software usati dall' uomo comune esiste appunto il pacchetto corrispondente ed aggiornato automaticamente, quindi in questo caso direi molto più facile di windows, dato che insieme agli aggiornamenti di sistema ti arrivano anche quelli delle applicazioni a sforzo zero.Quanto al resto se un sotware free non ha un installer del genere o il reperimento ne è complicato il discorso è semplice: non è un prodotto pronto per la massa, chi non ne può fare a meno (cosa da valutare caso per caso) semplicemente che rimanga con windows o mac.Però dato che nella prima categoria ci sono suite d' ufficio, browser, codec audio/video, programmi per catalogare la musica e immagini e fare fotoritocco e così via mi pare che per utente poco esperto la casistica che poni sia piuttosto limitata.E poi mi sembra che dalla notizia si evinca che lo sforzo attuale è volto soprattutto a rendere le cose ancora più semplici, non vedo dove possa essere il motivo di polemica
      • Funz scrive:
        Re: Mamma mia quante trollate
        - Scritto da: nome e cognome
        - Scritto da: pentolino

        Lo sapevo che una notizia del genere avrebbe

        generato una marea di trollate, soprattutto da

        parte di chi esprime giudizi senza avere mai

        provato gli strumenti di installazione software

        offerti dalle moderne distribuzioni Ubuntu per

        esempio; in moltissimi casi l' installazione dei

        programmi è molto più facile che con mac os x o

        windows...

        Dimentichi sempre una cosa, la facilità di
        installazione in linux è legata al buon cuore di
        chi crea il pacchetto da inserire nel repository.Io creo un programma per Linux e poi sono così idiota da non metterlo in qualche repository? Piuttosto farei di tutto perchè venisse incluso in quelli delle principali distro, e magari installato di default...
        Non è raro vedere nei repository versioni
        estremamente vecchie del software perchè il
        manutentore del pacchetto si è rotto le scatole o
        non ha tempo di aggiornarlo.Quand'è così in genere ci sono alternative più aggiornate.
        Per software ben mantenuti generalmente non c'è
        mai l'ultima versione presente sul sito
        dell'autore.A volte c'è ritardo nell'adozione nei repository ufficiali delle distro, in genere qualche giorno per i programmi principali, e quasi sempre uno può attivare i repository degli sviluppatori, se proprio vuoi l'ultima versione 5 minuti dopo che è uscita.
        Più il software è "raro" e la distro poco diffusa
        più questa situazione è comune.Per questo Debian / Ubuntu è la scelta migliore, imho.
        Da questo punto di vista Windows è molto meglio,
        se vuoi l'ultima versione del software lo
        scarichi, doppio clicchi e sei a posto: si fa
        sempre allo stesso modo.Mica vero, ogni installer è diverso, permette all'utente di incasinarsi installando in cartelle a casaccio, ti rompe le pa**e con dieci domande, cerca di infilarti qualche toolbar o inutility non richiesta, ti inzeppa il registro di sistema di roba che poi non sai se riuscirai a togliere...
        Con linux o c'è sul repository, o trovi il
        pacchetto per la tua distro sul sito dell'autore
        oppure entri nel girone infernale del .config e
        delle dipendenze
        incrociate.Mai sucXXXXX con Ubuntu.
        • nome e cognome scrive:
          Re: Mamma mia quante trollate

          Io creo un programma per Linux e poi sono così
          idiota da non metterlo in qualche repository?
          Piuttosto farei di tutto perchè venisse incluso
          in quelli delle principali distro, e magari
          installato di
          default...Peccato che 1) non sia tu a deciderlo 2) dato che non c'è standardizzazione devi creare e mantenere 4 o 5 diverse tipologie di pacchetti... se conti che non ti daranno mai una lira.

          Non è raro vedere nei repository versioni

          estremamente vecchie del software perchè il

          manutentore del pacchetto si è rotto le scatole
          o

          non ha tempo di aggiornarlo.

          Quand'è così in genere ci sono alternative più
          aggiornate.Direi proprio di no, basta vedere l'esempio in questione. Seamonkey è alla 1.1.16 dall'8-Aprile...oggi è il 17 giugno e sui repository di ubuntu c'è ancora la 1.1.15 e sul sito di seamonkey non c'è il .deb.
          A volte c'è ritardo nell'adozione nei repository
          ufficiali delle distro, in genere qualche giorno
          per i programmi principali, e quasi sempre uno
          può attivare i repository degli sviluppatori, se
          proprio vuoi l'ultima versione 5 minuti dopo che
          è
          uscita.Qui parliamo di due mesi e si tratta di un software piuttosto comune, ma puoi anche prendere amule (1 mese). Figuriamoci che succede con software un pò meno popolari...

          Più il software è "raro" e la distro poco
          diffusa

          più questa situazione è comune.

          Per questo Debian / Ubuntu è la scelta migliore,
          imho.Vedo... in compenso per Gentoo Amule è gia pacchettizzato a 2.2.5 per mbutu è ancora a 2.2.4.
          Mica vero, ogni installer è diverso, permette
          all'utente di incasinarsi installando in cartelle
          a casaccio, ti rompe le pa**e con dieci domande,
          cerca di infilarti qualche toolbar o inutility
          non richiesta, ti inzeppa il registro di sistema
          di roba che poi non sai se riuscirai a
          togliere...Tua personalissima opinione, all'utente normalmente basta premere 3 volte avanti e ha il programma installato.

          Con linux o c'è sul repository, o trovi il

          pacchetto per la tua distro sul sito dell'autore

          oppure entri nel girone infernale del .config e

          delle dipendenze

          incrociate.

          Mai sucXXXXX con Ubuntu.Seamonkey, amule, il kernel...
          • Funz scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate
            - Scritto da: nome e cognome

            Io creo un programma per Linux e poi sono così

            idiota da non metterlo in qualche repository?

            Piuttosto farei di tutto perchè venisse incluso

            in quelli delle principali distro, e magari

            installato di

            default...

            Peccato che 1) non sia tu a deciderlo 2) dato che
            non c'è standardizzazione devi creare e mantenere
            4 o 5 diverse tipologie di pacchetti... se conti
            che non ti daranno mai una
            lira.Pensa che spesso non devi nemmeno farlo tu, c'è gente che lo fa per te.Se invece il tuo SW non se lo fila nessuno, il problema sta a monte...
            Direi proprio di no, basta vedere l'esempio in
            questione. Seamonkey è alla 1.1.16
            dall'8-Aprile...oggi è il 17 giugno e sui
            repository di ubuntu c'è ancora la 1.1.15 e sul
            sito di seamonkey non c'è il .deb.Mah, c'è l'installer. Può anche darsi che sia una loro politica non rilasciare il pacchetto .deb.
            Qui parliamo di due mesi e si tratta di un
            software piuttosto comune, ma puoi anche prendere
            amule (1 mese). Figuriamoci che succede con
            software un pò meno
            popolari...
            Vedo... in compenso per Gentoo Amule è gia
            pacchettizzato a 2.2.5 per mbutu è ancora a
            2.2.4.Amule c'ha il suo ppa, mi si è aggiornato pochi giorni fa.Perchè non avevo voglia di aspettare il repo di Canonical.Ma Gentoo da quand'è che usa i pacchetti? Non si compila tutto?

            Mica vero, ogni installer è diverso, permette

            all'utente di incasinarsi installando in
            cartelle

            a casaccio, ti rompe le pa**e con dieci domande,

            cerca di infilarti qualche toolbar o inutility

            non richiesta, ti inzeppa il registro di sistema

            di roba che poi non sai se riuscirai a

            togliere...

            Tua personalissima opinione, all'utente
            normalmente basta premere 3 volte avanti e ha il
            programma installato.assieme a un paio di toolbar (argh lo XXXXXXXssimo crapcleaner ci ha provato, oggi)... su Linux devi spuntare una casella, non devi nemmeno cercarti l'installer, più semplice di così.


            Con linux o c'è sul repository, o trovi il


            pacchetto per la tua distro sul sito
            dell'autore


            oppure entri nel girone infernale del .config
            e


            delle dipendenze


            incrociate.



            Mai sucXXXXX con Ubuntu.

            Seamonkey, amule, il kernel...seamonkey e amule, ti ho risposto.Il kernel: si aggiorna da solo, e passa alla versione successiva ad ogni release semestrale della distro. Perchè dovrei preoccuparmi?
          • nome e cognome scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate

            Pensa che spesso non devi nemmeno farlo tu, c'è
            gente che lo fa per
            te.Come ho scritto ti devi rimettere al buon cuore di chi pacchettizza o spendere un sacco di tempo per creare pacchetti per le maggiori distro.Se ci fosse una minima standardizzazione non servirebbero i repository e lo sviluppatore creerebbe direttamente il pacchetto binario.
            Se invece il tuo SW non se lo fila nessuno, il
            problema sta a
            monte...Hm quindi il fatto che ad esempio il pacchetto di amule in molti repository sia indietro di una versione dopo un mese e che in molti altri sia indietro di ben più di una significa che amule non se lo fila nessuno?
            Mah, c'è l'installer. Può anche darsi che sia una
            loro politica non rilasciare il pacchetto
            .deb.L'rpm c'è...
            Amule c'ha il suo ppa, mi si è aggiornato pochi
            giorni
            fa.Se ti si aggiorna automaticamente perdi il vantaggio dei repository... apt-get non sa più quali file compongono il pacchetto.
            Perchè non avevo voglia di aspettare il repo di
            Canonical.
            Ma Gentoo da quand'è che usa i pacchetti? Non si
            compila
            tutto?Si ma devi avere un "pacchetto" che contiene il sorgente, le dipendenze e le regole per compilare. Si chiamano emerge...
            assieme a un paio di toolbar (argh lo
            XXXXXXXssimo crapcleaner ci ha provato, oggi)...Le toolbar non sono necessariamente un male visto che danno da mangiare al programmatore... comunque basta stare attenti ai segni di spunta.
            su Linux devi spuntare una casella, non devi
            nemmeno cercarti l'installer, più semplice di
            così.Si ma, ripeto, installi la versione che dicono loro non quella che vuoi tu.
            seamonkey e amule, ti ho risposto.
            Il kernel: si aggiorna da solo, e passa alla
            versione successiva ad ogni release semestrale
            della distro. Perchè dovrei
            preoccuparmi?Perchè in 6 mesi di cose ne capitano.
          • Funz scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate
            - Scritto da: nome e cognome

            Pensa che spesso non devi nemmeno farlo tu, c'è

            gente che lo fa per

            te.

            Come ho scritto ti devi rimettere al buon cuore
            di chi pacchettizza o spendere un sacco di tempo
            per creare
            pacchetti per le maggiori distro.Più che al buon cuore al desiderio di dare la massima diffusione al proprio programma.
            Se ci fosse una minima standardizzazione non
            servirebbero i repository e lo sviluppatore
            creerebbe direttamente il pacchetto binario.di soluzioni che cercano di unificare i pacchetti ce n'è più di una, staremo a vedere se avranno sucXXXXX o se gli utenti decideranno che va bene così com'è.

            Se invece il tuo SW non se lo fila nessuno, il

            problema sta a

            monte...

            Hm quindi il fatto che ad esempio il pacchetto di
            amule in molti repository sia indietro di una
            versione dopo un mese e che in molti altri sia
            indietro di ben più di una significa che amule
            non se lo fila nessuno?Ma se ti ho detto che c'è il repository dedicato amule-releases.


            Mah, c'è l'installer. Può anche darsi che sia
            una

            loro politica non rilasciare il pacchetto

            .deb.

            L'rpm c'è...


            Amule c'ha il suo ppa, mi si è aggiornato pochi

            giorni

            fa.

            Se ti si aggiorna automaticamente perdi il
            vantaggio dei repository... apt-get non sa più
            quali file compongono il pacchetto.Credo di aver capito il mio errore di comunicazione: i ppa (personal packet archive) sono i repository aggiuntivi di programmi per Ubuntu (es. medibuntu, amule, deluge, quelli che ho impostato io sono questi). Sono tutti gestiti da apt, che installa sempre l'ultima versione che trova.

            Perchè non avevo voglia di aspettare il repo di

            Canonical.

            Ma Gentoo da quand'è che usa i pacchetti? Non si

            compila

            tutto?

            Si ma devi avere un "pacchetto" che contiene il
            sorgente, le dipendenze e le regole per
            compilare. Si chiamano emerge...Capito. Mai usato Gentoo...

            su Linux devi spuntare una casella, non devi

            nemmeno cercarti l'installer, più semplice di

            così.

            Si ma, ripeto, installi la versione che dicono
            loro non quella che vuoi tu.C'è anche il modo di installare le versioni precedenti, con apt, anche se non l'ho mai fatto e non saprei dirti come si fa :)

            seamonkey e amule, ti ho risposto.

            Il kernel: si aggiorna da solo, e passa alla

            versione successiva ad ogni release semestrale

            della distro. Perchè dovrei

            preoccuparmi?

            Perchè in 6 mesi di cose ne capitano.gli aggiornamenti di sicurezza sono installati immediatamente, se poi uno vuole l'ultima versione del kernel (tipo quella uscita di recente) si può scaricare il deb o si usano i repository di karmic.Questa è la politica di Ubuntu, altre distribuzioni rendono disponibili subito le ultime release del kernel.
    • th3darkang3 l scrive:
      Re: Mamma mia quante trollate
      Daccordissimo con te... basta pregiudizi e lotta tra software libero e menate varie... Voglio un sistema che mi permetta di "toccare con mano" la macchina fisica, e che quando sono in treno e devi consultare delle pagine internet o avviare delle applicazioni per il lavoro lo posso fare rapidamente, perche se anche sono uno che si e scritto driver per la wireless da sola, che si ricompila il kernel per aumentare il risparmio energetico della batteria, che quando non ha niente da fare si mette a cambiare sorgenti e ricompilare programmi open, riconosco che la vera differenza tra software libero e non libero, è che il secondo fa guadagnare qualcuno, il primo invece appartiene a tutti, qui stiamo mischiando la politica con l'informatica ragazzi (troll..)... per me non sta in piedi, io uso i programmi open, free, non-free, non-open in base a quale è il migliore, è nessuno di quelli non-free che uso mi vieta di vedere qualcosa o aprire qualche cosa, se succede è colpa del programma che ha generato quel contenuto e non di quello che lo apre... se i produttori mettono i drm nei files sono cavoli loro perche io e tanti altri non li utilizzero mai, ma questo non pregiudica il fatto che possa utilizzare un player che li supporti se questo è meglio in tante altre cose.Io voglio un computer che funziona al meglio e subito, quando ci saranno le versioni free dei software che funzionano come quelle non-free usero quelle, intanto nessuno mi chiede una lira e i programmi funzionano ed il sistema è stabile... quante storie, un po' di apertura mentale. E le versioni libere continueranno ad essere sviluppate imitando quelle non, e noi continueremo a testarle.Apertura mentale.Accettare il prossimo, perche le esigenze degli altri non sono sempre le solite, altrimenti davvero sembra che siete in guerra santa.Non mischiare la politica.Valutare un software davvero per la sua bonta e non per la sua provenienza.Tutto questo mi sembra logico ragionevole e ovvio.E poi un ultima cosa... lavoro come sviluppatore e so che se le persone smettessero di utilizzare tutto il software che viene prodotto a scopo commerciale (ma che comunque non ci chiedono di pagare, perche loro guadagnano con le azioni e con le licenze) allora milioni di persone come me perderebbero il lavoro... lavoro che è una passione, e io non scrivo software libero, ma quello che scrivo lo scrivo con la testa e cerco di mettermi nei panni di chi lo utilizzera o chi sara incaricato di aggiornarlo un domani... sono uno come voi, non un diavolo, vogliamo le stesse cose solo che io non vi faccio la guerra.Ciao
    • ruppolo scrive:
      Re: Mamma mia quante trollate
      - Scritto da: pentolino
      in moltissimi casi l' installazione dei
      programmi è molto più facile che con mac os xAHHAHAH... comica questa!Visto che sono moltissimi non avrai difficoltà a citarne 1...
      • th3darkang3 l scrive:
        Re: Mamma mia quante trollate
        Scusa io credo si riferisse all'installazione tramite Synaptic, che a meno che non debba installare un driver o un applicazione in stato di alpha o beta, ti permette di installare qualsiasi programma semplicemente cercando il suo nome, evidenziarlo e poi cliccare un bottone... qualche istante... fine installazione.Per me va oltre anche osx, perche si appoggia sul concetto dei repository, cosi non avrai piu bisogno di sapere dove andare a scaricare i programmi ed essi saranno sempre aggiornati all'ultima versione, senza che lo sviluppattore debba scrivere una funzione di uptade all'interno di esso, oppure includere un fastidioso programmino "updater" in bg, come accade in windows nel 50% dei casi.
        • pentolino scrive:
          Re: Mamma mia quante trollate
          vero in effetti è curioso come sia molto simile al tanto amato iphone store...
        • ruppolo scrive:
          Re: Mamma mia quante trollate
          - Scritto da: th3darkang3 l
          Scusa io credo si riferisse all'installazione
          tramite Synaptic, che a meno che non debba
          installare un driver o un applicazione in stato
          di alpha o beta, ti permette di installare
          qualsiasi programma semplicemente cercando il suo
          nome, evidenziarlo e poi cliccare un bottone...
          qualche istante... fine
          installazione.

          Per me va oltre anche osx, perche si appoggia sul
          concetto dei repository, cosi non avrai piu
          bisogno di sapere dove andare a scaricare i
          programmi ed essi saranno sempre aggiornati
          all'ultima versione, senza che lo sviluppattore
          debba scrivere una funzione di uptade all'interno
          di esso, oppure includere un fastidioso
          programmino "updater" in bg, come accade in
          windows nel 50% dei
          casi.Toh guarda, sembra l'AppStore... ma con una piccola differenza: l'AppStore è uno solo, mentre i repository sono tanti. E chi li inserisce? E quali?
          • advange scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate

            Toh guarda, sembra l'AppStore... ma con una
            piccola differenza: l'AppStore è uno solo, mentre
            i repository sono tanti.Ah, va bene, quindi il prossimo iPhone darà la libertà all'utente di scegliere un repo differente? Colmeranno questa lacuna?
            E chi li inserisce?Sul modello che compri la Apple (oppure la TelCom con cui stringe accordi); dopo per es. l'utente.
            E quali?Quelli che l'utente preferisce?
          • ruppolo scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate
            - Scritto da: advange

            Toh guarda, sembra l'AppStore... ma con una

            piccola differenza: l'AppStore è uno solo,
            mentre

            i repository sono tanti.
            Ah, va bene, quindi il prossimo iPhone darà la
            libertà all'utente di scegliere un repo
            differente? Colmeranno questa
            lacuna?Più probabile che accada il contrario, che in Linux si colmi la lacuna di avere più repository.

            E chi li inserisce?
            Sul modello che compri la Apple (oppure la TelCom
            con cui stringe accordi); dopo per es.
            l'utente.

            E quali?
            Quelli che l'utente preferisce?Quelli che l'utente, non si sa come, sa che esistono?
          • advange scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate

            Più probabile che accada il contrario, che in
            Linux si colmi la lacuna di avere più repository.Speriamo di no: sarebbe un motivo valido per abbandonare Linux. Ci pensi avere un sistema in cui puoi installare solo i programmi filtrati da un'unica entità?Ah, già che stupido, lo hai tra le mani in questo momento ;)
            Quelli che l'utente, non si sa come, sa che esistono?Sì, esatto (più precisamente il 95% dell'utenza).
          • -ToM- scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate
            - Scritto da: advange
            Speriamo di no: sarebbe un motivo valido per
            abbandonare Linux. Ci pensi avere un sistema in
            cui puoi installare solo i programmi filtrati da
            un'unica
            entità?
            Ah, già che stupido, lo hai tra le mani in questo
            momento
            ;)LOL
      • pentolino scrive:
        Re: Mamma mia quante trollate
        Amarok, Brasero, Elisa Media Center, Estrattore Cd Audio... devo andare avanti? Sto semplicemente ricopiando la lista che ti propone "Aggiungi/rimuovi applicazioni" di Ubuntu 8.04 (quindi nemmeno l' ultima...) sezione Audio e Video.Tutti i programmi che stanno lì si installano con due click (uno per selezionare la checkbox relativa, un altro per cliccare Applica Modifiche) e si aggiornano in automatico con un click; fatico a pensare qualcosa di più semplice.Per non parlare dei codec audio/video, lì non c'è proprio lotta; su Ubuntu provi a riprodurre un formato non installato di default ti chiede "vuoi installare i relativi codec?" gli rispondi "ok, chissenefrega dei brevetti" ed hai fatto. Su mac os com'è? Ah sì, devi andare a scaricarti perian... indubbiamente molto più facile.Fammi il controesempio con Mac os "liscio"; io in quasi due anni non lo ho ancora visto.EDIT: come immaginavo, nessuna risposta...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 giugno 2009 14.18-----------------------------------------------------------
      • advange scrive:
        Re: Mamma mia quante trollate

        AHHAHAH... comica questa!

        Visto che sono moltissimi non avrai difficoltà a
        citarne 1...Risata isteria: cos'è, hai scoperto che il fantastico sistema di installazione di iPhone è la copia dei repository di Linux?
        • ruppolo scrive:
          Re: Mamma mia quante trollate
          - Scritto da: advange

          AHHAHAH... comica questa!



          Visto che sono moltissimi non avrai difficoltà a

          citarne 1...
          Risata isteria: cos'è, hai scoperto che il
          fantastico sistema di installazione di iPhone è
          la copia dei repository di
          Linux?Si certo, la copia quale? O forse ce n'è uno solo?
          • pentolino scrive:
            Re: Mamma mia quante trollate
            invece di trollare perchè non rispondi a:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2645647&m=2646279#p2646279sarebbe cortesia visto che mi hai invitato a farti un esempio.
  • Pino Palladino scrive:
    Sono vent'anni... precisazione
    dato che il commento precedente è diventato un XXXXXio aggiungo qui una precisazione.Non sono contro linux e a favore di win, semmai il contrario. Se lo uso da 20 anni state tranquilli che ho avuto tutto il tempo di detestare il SO di BillGates.So benissimo che uno dei vantaggi di linux è la sterminata documentazione. Lo so che basterebbe leggersi gli howto e imparare un po' di sintassi (del resto ai tempi programmavo in basic, se ho imparato quello...).Il fatto è che queste sono attività da smanettone, non da semplice utente.Quindi quello che contesto è il continuo tentativo di spacciare come "facili" delle distro che per loro stessa natura (cioè linux) non potranno mai essere facili per l'utente medio (o utonto che dir si voglia).Io ogni volta ci casco, installo, vedo che "facile" non lo è per niente, mi inXXXXX e disinstallo.Tutto qui.
    • pentolino scrive:
      Re: Sono vent'anni... precisazione
      posta così sono parzialmente d' accordo, però devi ammettere che molto spesso quando cerchi una qualche soluzione il primo link che trovi è un forum dove sono riportati gli esatti comandi da eseguire a shell con la garanzia che tutto funzioni, basta fare copia e incolla.Sono d' accordo nel pensare che tutto ciò sia migliorabile però non facciamola così tragica, anche perchè con windows/mac in genere quando qualcosa non funziona (tipo anni fa che il mio xp si rifiutava di installare explorer 7, non che fosse un grave problema, ma tant' è) in genere sono ricchi c. tuoi, non c'è forum che tenga.
    • zidagar scrive:
      Re: Sono vent'anni... precisazione
      Ma non puoi pretendere di prendere in mano un nuovo OS e di saperlo usare così dal nulla senza leggerti una riga di documentazione.È come se comprassi un pianoforte nuovo e ti sforzassi di usarlo senza prima aver studiato pianoforte...solo perchè sai già suonare la chitarra.In ambito informatico...è come se comprassi Adobe Premiere e cercassi di usarlo senza prima leggere come funziona...vai a tentoni e ci metti 20 volte il tempo (se poi ci riesci) a fare una cosa che se avessi letto il manuale sarebbe stata semplicissima :)Poi, se si parla di user friendly (ovvero proprio quello per cui stanno "combattendo" in canonical) la questione è un pelo differente...
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Sono vent'anni... precisazione
      Scusa ma è un tentativo per riparare alla scarsa trollata di prima, nella quale decantavi la tua incapacità nell'installare Seamonkey su Ubuntu? :|
      • smemobox scrive:
        Re: Sono vent'anni... precisazione
        - Scritto da: gnulinux86
        Scusa ma è un tentativo per riparare alla scarsa
        trollata di prima, nella quale decantavi la tua
        incapacità nell'installare Seamonkey su Ubuntu?
        :|infatti ci sto pensando da ormai 20 minuti.e' impossibile non riuscire ad installare un file .deb o usare synaptic.stanotte non dormo, tu?
    • andy scrive:
      Re: Sono vent'anni... precisazione
      Puoi benissimo non smanettare e tenerti il sistema così come esce "out of the box".Lo smanettamento è una possibilità, non una necessità, ormai.
    • Giambo scrive:
      Re: Sono vent'anni... precisazione
      - Scritto da: Pino Palladino
      dato che il commento precedente è diventato un
      XXXXXio aggiungo qui una
      precisazione.E io aggiungo il link alla mia precisazione :)http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2645647&m=2646159#p2646159
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Sono vent'anni... precisazione
      Capisco cosa vuoi dire, io ero proprio come te.Ogni volta installavo, provato e mi arrabbiavo per come andavano sempre a finire le cose (ovvero in su una finestra di terminale).Ma ti spiego cosa è cambiato e come sono "cresciuto".Dato che Windows continua a non soddisfarmi per i più svariati problemi (stabilità in primo luogo, accessibilità in rete per secondo), ho deciso di fare il salto. Io ho comprato Windows e pagato le licenze di Office Premium, quindi non sono il solito troll...Dopo l'ennesimo problema, installo Linux come sistema UNICO sul pc e inizio ad indagare sui problemi che mi vengono presentati.I primi giorni ero disperato, non sapevo dove andare per fare le cose più banali (tipo stampa di un documento Word).Ci metto diverso tempo, ma alla fine ho il pc che fa tutto, con lo stesso hardware di prima, ma con una velocità e stabilità che non sono nemmeno paragonabili.Windows, giorno dopo giorno con tutti gli aggiornamenti, continuava a rallentarsi ad ogni riavvio (frequenti).Linux, anche dopo un intero aggiornamento della distribuzione online (1000 pacchetti!!!!) va sempre uguale, forse addirittura più veloce, fa sempre quello che gli dico di fare e al riavvio non ho sorprese.Solo una volta all'avvio ho avuto un errore strano, ho cercato in giro il significato, seguito le istruzioni e corretto istantaneamente!Anzi, più indago sulle cose e più mi accorgo di quanto Microsoft sia carente.Ad esempio perchè non puoi fare un file di nome "aux" o simili in Windows Seven? Perchè è un retaggio che si porta dal DOS!!!!! I famosi nomi di 8+3 sono la base di NTFS anche se supporta fin dalla nascita nomi lunghi.Se provi a ripristinare un sistema NT con un disco di boot, trovi i nomi tutti con la tilde in fondo e non i nomi completi.Sotto Linux, o riesci a vedere il file system oppure non lo vedi per nulla, non esistono mezze misure e per quello è apprezzato.Secondo me Seven avrebbe dovuto tagliare tutto con il passato, inclusi di 32 bit, e dedicarsi ai pc dal 2008 o 2009 in poi. Questo sarebbe stato un vero pregio per un sistema nato adesso.E poi alla base di tutto c'è Linux: l'ho messo sul firewall, sul server di casa, nel server a lavoro (con raid1 e raid5), nel pc per vedere la televisione, nel server per le virtualizzazioni, ecc.Tutti usano il kernel di Linux e gi aggiungono attorno quello che serve, usando pc e server molto meno esosi in termini di potenza (ovvero meno consumo elettrico, meno calore prodotto e forse anche meno rumore).Ultima cosa: posso installare 1000 server Linux senza dover chiedere permessi a nessuno, mentre con Windows dopo aver cambiato scheda video ho dovuto chiamare il numero verde ben 3 volte perchè si ostinavano a dire che ero un pirata. Quella è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.Complesso? Certo, ma tutte le cose buone e fatte bene richiedono un minimo di apprendimento. Oppure vuoi dirmi che sei uno di quelli che compra la macchina nuova senza nemmeno dare un'occhiata al manuale, che magari contiene cose importanti da sapere prima di affondare il piede sull'acceleratore?
      • pippuz scrive:
        Re: Sono vent'anni... precisazione

        [...]
        Dopo l'ennesimo problema, installo Linux come
        sistema UNICO sul pc e inizio ad indagare sui
        problemi che mi vengono
        presentati.
        I primi giorni ero disperato, non sapevo dove
        andare per fare le cose più banali (tipo stampa
        di un documento
        Word). [...]il punto è proprio questo. l'utonto (o utente poco smaliziato) non ha voglia di imparare, non ha voglia di indagare sui problemi, vuole che tutto funzioni senza farsi troppe domande sul perché o sul percome. l'utente, quando non è inetto all'uso del computer è non pigro. di più. ti assicuro che facendo assistenza tecnica vedo cose improponibili. la questione diventa quindi: si vuole che Ubuntu (o una qualsiasi altra distro) diventi a prova di utonto oppure no? al di là dei troll di PI, siamo sicuri che oggi ci sia una distribuzione a prova di Utonto? attenzione, non dico che Windows (o anche alcune cose di OS X) sia più semplice in tutti gli aspetti, ma è più a prova di utonto. abitudine? chiusura mentale? assolutamente d'accordo! però si devono far superare queste cose!
        Secondo me Seven avrebbe dovuto tagliare tutto
        con il passato, inclusi di 32 bit, e dedicarsi ai
        pc dal 2008 o 2009 in poi. Questo sarebbe stato
        un vero pregio per un sistema nato
        adesso.condivido, ma il 90% degli utenti lincerebbe MS, perché il programmino xyz / driver tuv non gira più. figurati, se gli cambiano 4 icone nel pannello di controllo ci vuole mezz'ora per saltarne fuori, perché "non è più come prima", immagina cosa succede a cambiare qualcos'altro.ps: uso (anche) Linux, preferisco la shell a un qualsiasi gestore di pacchetti, e probabilmente alla stragrande maggioranza delle interfacce grafiche. ma io, come te, sono l'eccezione, non la regola
        • panda rossa scrive:
          Re: Sono vent'anni... precisazione
          - Scritto da: pippuz

          [...]

          Dopo l'ennesimo problema, installo Linux come

          sistema UNICO sul pc e inizio ad indagare sui

          problemi che mi vengono

          presentati.

          I primi giorni ero disperato, non sapevo dove

          andare per fare le cose più banali (tipo stampa

          di un documento

          Word). [...]

          il punto è proprio questo. l'utonto (o utente
          poco smaliziato) non ha voglia di imparare, non
          ha voglia di indagare sui problemi, vuole che
          tutto funzioni senza farsi troppe domande sul
          perché o sul percome. In tal caso deve usare una console per giocare, o una lavatrice (ma di quelle con un solo pulsante, che gia' quella che ho io puo' essere complicatissima visto che e' dotata di ben 2 manopole).
          • Quotin Tarantino scrive:
            Re: Sono vent'anni... precisazione
            I agree with you, completely.Se metti qualcuno di fronte a Windows, senza che l'abbia mai visto prima, puoi prenderti un sacchetto di popcorn e goderti le scene di panico.Abitudine...
      • Pino Palladino scrive:
        Re: Sono vent'anni... precisazione
        Certo, sono convinto anch'io che se spazzassi tutto e installassi ubuntu (o altro) come unico SO, prima o poi riuscirei a risolvere i problemi (del resto se ci sono riuscito con quella chiavica di win).Il problema è che non ho tempo per farlo, anche se mi piacerebbe.Ed è per questo che mi sento prendere in giro quando mi dicono che la nuova distro tal-dei-tali è user friendly e "facile come e più di win", ma poi scopro che per fare operazioni semplicissime devo leggere manuali il più delle volte molto tecnici.Nei commenti precedenti e all'altro post alcuni mi dicono che è una questione di mentalità: se ho in testa win, devo prima sbarazzarmene perchè linux funziona diversamente. Ok, no problem. ma questo non vuol dire essere user friendly.Perchè in fin dei conti cosa ha decretato lo stragrande sucXXXXX di win? Non certo l'affidabilità o la velocità, per non parlare della stabilità. No, questi non sono punti di forza di win. Il suo punto di forza è che anche un pensionato con mentalità anteguerra se ha un nipote informatizzato, win lo impara in 5 minuti. Linux col caxxo.Insomma, l'interfaccia utente di win, i suoi automatismi (spesso maledetti) e le sue directory con nomi ben comprensibili, mi spiace dirlo, ma linux se le scorda.Se vuoi fare un linux veramente utonto-friendly, allora inevitabilmente andrà ad assomigliare sempre più a win.E' la quadratura del cerchio se vogliamo, un SO stabile performante e sicuro come linux ma usabile come windows.Se il progetto Canonical mira a questo io sarò il primo a sostenerlo. Speriamo che ci riescano.Ma per ora, per quello che conosco e provato (Ubuntu su tutte ultimamente) mi spiace ma siamo ancora lontani.Poi se uno invece vuole fare un sistema iperperfetto ma oscuro come la lettura di una sentenza di diritto contrattuale, be'0 sono affari suoi ed è liberissimo di farlo. Non me lo venga però a spacciare come l'alternativa a win.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Sono vent'anni... precisazione
          Comprendo quanto dici, ma proprio per questo il tempo non è buttato ma investito.Con Windows se succede qualcosa (e succede continuamente, anche ora con il mio portatile) non sai dove andare per risolverlo.Il servizio non parte, la rete da problemi, l'event viewer non dice un cavolo, i log delle applicazioni non esistono.Quindi installi, provi, riavii, impazzisci.Questa non è informatica!Nell'informatica ci sono 0 e 1, quindi va o non va,Linux ti dice il perchè una cosa non funziona, e non è mica poca cosa!I problemi ci sono in tutti i sistemi ma l'alternativa è che per mettere un pacchetto/driver non devo riavviare l'intera macchina ne disabilitare altri servizi.Sorrido quando ad esempio attacchi la rete wireless su un portatile di marca (tipo il mio con interruttore hardware sullo chassis) e Windows XP non se ne accorge. Devi riavviare il servizio di rete, che a questo punto la vede (ovviamente perdi tutte le connessioni in quel momento) salvo poi dirti che ha completato l'installazione delle sue cose e richiede un riavvio del pc.Senza riavvio, non funziona la rete wireless.L'uptime di Linux non è paragonabile a quello di Windows per diversa concezione. Ora mi tocca rifare Windows XP perchè la rete aziendale viene vista ma da problemi ed è molto lenta. Con una livecd Linux, giusto per capire se era colpa dell'hardware, va tutto, wireless compreso (che posso staccare senza andare accanto alla rete via cavo).Alla fine, il tempo dedicato a riavii e smanettamenti del pc ingiustificati è davvero tempo buttato.Senza contare il fatto che Linux non ha quel benedetto tempo di attesa quando inserisci un cd/dvd, che a me sta proprio sulla scatole (si blocca tutto, compreso un video in esecuzione, fino a quando non riconosce il cd). E pure se hai un disco di rete non raggiungibile, hai dei blocchi ogni 15 secondi.Non parliamo dei blocchi dei dischi usb WD MyBook, che si continuano ad accendere e spegnere perchè Windows li accede continuamente ad ogni click su Esplora Risorse.
      • commentator e scrive:
        Re: Sono vent'anni... precisazione
        Bel post, complimenti!
    • dont feed the troll scrive:
      Re: Sono vent'anni... precisazione
      - Scritto da: Pino Palladino
      dato che il commento precedente è diventato un
      XXXXXio Sono cose che succedono quando si cerca di trollare malamente.

      Non sono contro linux e a favore di win, semmai
      il contrario. Se lo uso da 20 anni state
      tranquilli che ho avuto tutto il tempo di
      detestare il SO di
      BillGates.Quindi da "smanettatore" ventennale siamo passati a "utente" ventennale.Interessante.A quando il passaggio, + verosimile, a "utonto di vennt'anni"?

      So benissimo che uno dei vantaggi di linux è la
      sterminata documentazione. Lo so che basterebbe
      leggersi gli howto e imparare un po' di sintassi
      (del resto ai tempi programmavo in basic, se ho
      imparato
      quello...).
      La "sintassi" di linux?
      Il fatto è che queste sono attività da
      smanettone, non da semplice
      utente.Il fatto è che non è + necessario da un po' usare la shell, quindi conoscere la "sintassi" non è necessario.Cio' che è necessario (ma vale anche per Windows e Mac) è sapere cosa si sta facendo. Quando sai il COSA il COME diventa un dettaglio.
      Quindi quello che contesto è il continuo
      tentativo di spacciare come "facili" delle distro
      che per loro stessa natura (cioè linux) non
      potranno mai essere facili per l'utente medio (o
      utonto che dir si
      voglia).
      Quindi stai dicendo che "intrinsecamente" linux è difficile in quanto tale, per natura è nato difficile?E' questo che stai dicendo?
      Io ogni volta ci casco, installo, vedo che
      "facile" non lo è per niente, mi inXXXXX e
      disinstallo.
      Cioè vedi che non è uguale a windows, che probabilmente gia utilizzi a fatica, e ti ci inXXXXX.In questo discorso la "facilità" non c'entra nulla.Tu cerchi di guidare una moto come se fosse un calesse e siccome questo è sbagliato te la prendi con le moto perchè sono difficili.
      Tutto qui.O sei un troll o sei un presuntuoso.
    • ilrattone scrive:
      Re: Sono vent'anni... precisazione
      dipende da come tu vedi il "facile". se per te "facile" è fare il meno operazioni possibili (vedi il fantomatico doppio-click, n-volte next, installato) e demandare il tutto al sistema operativo esistono addirittura due alternative per linux: il sistemi di gestione pacchetti (ricerchi, clicchi, applichi) o installer integrato per pacchetti scaricati (doppio-click, niente next, installato). Poi devi venire a patti con quello che vorresti utilizzare. Ovviamente non sempre per linux è disponibile ogni programma nella sua ultima versione, quindi si deve decidere cosa fare, puoi dire che la versione 1.1.x del tuo programma ti va bene anche se c'è la versione 1.1.(x+2) che puoi installare solo da codice sorgente? Se sì, la strada verso linux è aperta e il tuo sforzo sarà minimo, se no o attendi il pacchetto oppure abbandoni in favore di un'altro os che ti può dare quello che vuoi. Personalmente preferisco un os che mi permetta di fare quello che voglio che non uno che quando va in errore il più delle volte non sa dirmi perchè. :-P
    • ruppolo scrive:
      Re: Sono vent'anni... precisazione
      - Scritto da: Pino Palladino
      So benissimo che uno dei vantaggi di linux è la
      sterminata documentazione.E io so benissimo che uno dei vantaggi di iPhone è che non ha il manuale.Com'è vario il mondo, eh?
    • pabloski scrive:
      Re: Sono vent'anni... precisazione
      ma perchè non potranno mai essere facili?e soprattutto l'hai mai usato ubuntu? no dico, mi arriva ieri la tastiera logitech media keyboard 600...la infilo nella porta usb ed evdev fa il suo sXXXXX lavoro...la riconosce, la configurazione e attiva pure il mapping dei tasti multimedialile schede grafiche ati, nvidia e intel sono tutte supportate ( tramite driver open o closed )le schede wifi sono tutte supportate....ho comprato 3 settimane fa una conceptronic wifi n con chipset rt2760....pensavo che avrei dovuto penare, perchè in passato con una zydas mi era capitato di dover usare ndiswrapperinvece no, riconsciuta al volo ed installato il driver....da 35 metri arriva la 78% di ricezione del segnalee la stessa esperienza l'ho avuta con la suddetta zydas e con le nuove versioni del kernel....zydas ha reso opensource i driveratheros lavora attivamente allo sviluppo di driver opensource e la mia penna wifi usb digicom funziona benissimostesso discorso dicasi per il portatile che monta una intel 5300insomma, gli unici problemi che ancora noto è con le stampanti multifunzione, con le schede creative e con le schede grafiche diverse da ati, nvidia e intel
      • ruppolo scrive:
        Re: Sono vent'anni... precisazione
        - Scritto da: pabloski
        insomma, gli unici problemi che ancora noto è con
        le stampanti multifunzione, con le schede
        creative e con le schede grafiche diverse da ati,
        nvidia e
        intelE con una stampantina per etichette, tipo la Dymo LabelWriter 400 o la Brother QL-560?
        • pabloski scrive:
          Re: Sono vent'anni... precisazione
          boh la prima dicono che funziona http://www.openprinting.org/show_printer.cgi?recnum=Dymo-LabelWriter_400_Turboinvece la seconda non ha un driverquindi non mi pare che si stia messi così male con linux o no?
    • Inerzia infromatic a scrive:
      Re: Sono vent'anni... precisazione

      Io ogni volta ci casco, installo, vedo che
      "facile" non lo è per niente, mi inXXXXX e
      disinstallo.

      Tutto qui.Io credo che il tuo concetto di "facile" sia piu' simile a "nel modo in cui sono abituato a fare".Io da anni ho sempre installato tutto senza problemi ma forse perche' sono abituato ad usare sette otto sistemi diversi...Ho un sacco di conoscenti che hanno sempre usato solo win e, usandone uno diverso, che sia osx, linux, unix o quello che ti pare, hanno avuto problemi solo la prima settimana, giusto il tempo di abituarsi...
    • Pino Palladino scrive:
      Re: Sono vent'anni... precisazione
      usare una cosa già fatta è un conto, riuscire anche a intervenire sulla cosa quando e dove serve è un'altra.Immagino che tu abbia preparato tutto alla mamma e lei si limiti a schissare i tasti giusti.Così son capace anch'io.
      • advange scrive:
        Re: Sono vent'anni... precisazione

        usare una cosa già fatta è un conto, riuscire
        anche a intervenire sulla cosa quando e dove
        serve è un'altra.
        Immagino che tu abbia preparato tutto alla mamma
        e lei si limiti a schissare i tasti giusti.
        Così son capace anch'io.E invece con Windows cosa succede? Pensi che la sua genitrice con Windows facesse tutto da sola?
        • ruppolo scrive:
          Re: Sono vent'anni... precisazione
          - Scritto da: advange

          usare una cosa già fatta è un conto, riuscire

          anche a intervenire sulla cosa quando e dove

          serve è un'altra.

          Immagino che tu abbia preparato tutto alla mamma

          e lei si limiti a schissare i tasti giusti.

          Così son capace anch'io.
          E invece con Windows cosa succede? Pensi che la
          sua genitrice con Windows facesse tutto da
          sola?Ovvio, Windows è preinstallato e funzionante.
          • panda rossa scrive:
            Re: Sono vent'anni... precisazione
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: advange


            usare una cosa già fatta è un conto, riuscire


            anche a intervenire sulla cosa quando e dove


            serve è un'altra.


            Immagino che tu abbia preparato tutto alla
            mamma


            e lei si limiti a schissare i tasti giusti.


            Così son capace anch'io.

            E invece con Windows cosa succede? Pensi che la

            sua genitrice con Windows facesse tutto da

            sola?
            Ovvio, Windows è preinstallato e funzionante.Preinstallato sicuro.Funzionante mica tanto.Devi installarci il service pack.Devi installarci un antivirus.Devi installarci un firewall.Devi installarci uno spybot.E a questo punto puoi divertirti con la calcolatrice o col prato fiorito.
          • lroby scrive:
            Re: Sono vent'anni... precisazione
            - Scritto da: panda rossa

            Ovvio, Windows è preinstallato e funzionante.

            Preinstallato sicuro.
            Funzionante mica tanto.hai dimenticato un pezzo qui, te lo aggiungo io ok?DEVI FORMATTARLO E REINSTALLARLO perchè il preinstallato è sempre fatto di merxa
            Devi installarci il service pack.NO, se installi subito il supporto con la versione migliore dello stesso (esempi Vista SP1 o XP SP2)
            Devi installarci un antivirus.si ma che sia buono!!
            Devi installarci un firewall.SBAGLIATO, cè già di serie e funziona meglio di tanti sw di 3ze parti
            Devi installarci uno spybot.uno spybot? lo spybot è uno e solo un software e comunque si

            E a questo punto puoi divertirti con la
            calcolatrice o col prato
            fiorito.se non hai un c...o di meglio da fare.. altrimenti lo usi per quello che ti serve.LROBY
      • bohbis scrive:
        Re: Sono vent'anni... precisazione
        Mi sembra scontato !!!quella del mouse non era una battuta.Ma l'avrei dovuto fare anche con windows... non avrei avuto scampo.
    • ruppolo scrive:
      Re: Sono vent'anni... precisazione
      - Scritto da: bohbis
      Ebbene per fare un esperimento
      sociologico ci ho messo ubuntuAppunto, TU ci ha messo Ubuntu.Prova invece a fare un altro esperimento sociologico: gli porti un Mac sigillato e non gli spieghi nulla.
      • bohbis scrive:
        Re: Sono vent'anni... precisazione
        fatto anche questo !!!non a mia mamma, al mio capo in uffico.Si è rotto i testicoli di windows xp e ha deciso che il prossimo computer sarebbe stato un macbook air perchè era stilosissimo in confronto al suo.Tirato fuori dalla scatola l'ha usato 20 minuti... poi me l'ha passato per configurargli le cose. Ovvero... fuori dalla scatola il wireless non andava (andava impostata la password, come su windows e ubuntu), andava messo in rete (idem), andava configurato il client di posta (con patate), office non c'era (beh su ubuntu almeno c'è già openoffice), e messenger ? configurato il tutto (da me eh...) ha iniziato a usarlo con profitto.Tempo una settimana ha regalato il macbook alla tipa e lui continua ad usare il vecchio portatile con findus di cui non si lamenta più da tempo.Semplicemente non ci capiva niente !!! :)Ora lungi da me l'idea che windows sia meglio di macos, ma se uno non si mette a imparare una cosa nuova non gli piacerà mai.Ah... per il tirarlo fuori dalla scatola funzionante. A casa sul desktop ho 4 gb di ram. Sistema operativo a 64 bit.Ho provato xp, vista e ubuntu. Quello su cui ho dovuto di gran lunga lavorare meno per far andare le cose (andava tutto di default subito dopo l'installazione) è stata ubuntu. D'altro canto è anche quella che aveva meno possibilità di usare le funzioni avanzate dei dispositivi, specie della scheda audio, che però mi ha fatto morire sui sitemi MS per farla andare (Solo che una volta che va va fino all'ultima uscirta e fino all'ultima feature). In ogni caso se si parla di facilità la MIA esperienza dice che se vuoi le cose comode molla MS e passa a linux (strano vero ? :D ).
        • bohbis scrive:
          Re: Sono vent'anni... precisazione
          ah.. un'ultima cosetta. Anch'io ho finalmente apprezzato linux (anni fa) quando per capire perchè constinuassero a consigliarlo ho deciso di piallare windows dal portatile (lasciandolo però sul desktop) e metterci sopra un pinguino.20 giorni dopo la partizione linux del desktop è diventata quella predefinita.
          • lroby scrive:
            Re: Sono vent'anni... precisazione
            - Scritto da: bohbis
            ah.. un'ultima cosetta. Anch'io ho finalmente
            apprezzato linux (anni fa) quando per capire
            perchè constinuassero a consigliarlo ho deciso di
            piallare windows dal portatile (lasciandolo però
            sul desktop) e metterci sopra un
            pinguino.
            20 giorni dopo la partizione linux del desktop è
            diventata quella
            predefinita.sei il classico esempio che Linux è il s.o. migliore per chi non è capace di usare un pc, visto che per te è così difficile saper sistemare Windows (!!!)LROBY
          • bohbis scrive:
            Re: Sono vent'anni... precisazione
            ahahah spero che questo non lo scoprano mai dove lavoro come amministratore di sistema per una rete windows :)
          • lroby scrive:
            Re: Sono vent'anni... precisazione
            - Scritto da: bohbis
            ahahah
            spero che questo non lo scoprano mai dove lavoro
            come amministratore di sistema per una rete
            windows
            :)Azz.. povera azienda.. ;)LROBY
          • advange scrive:
            Re: Sono vent'anni... precisazione

            sei il classico esempio che Linux è il s.o.
            migliore per chi non è capace di usare un pc,
            visto che per te è così difficile saper sistemare
            WindowsInsomma, in definitiva Windows è il sistema più complicato da utilizzare. Ok, siamo d'accordo.
          • lroby scrive:
            Re: Sono vent'anni... precisazione
            - Scritto da: advange

            sei il classico esempio che Linux è il s.o.

            migliore per chi non è capace di usare un pc,

            visto che per te è così difficile saper
            sistemare

            Windows
            Insomma, in definitiva Windows è il sistema più
            complicato da utilizzare. Ok, siamo
            d'accordo.Si fondamentalmente direi proprio di si, però questo lo vedo come un pregio per chi non vuole limitarsi.Faccio un esempio, a me non piacciono le console perchè non mi dà molta soddisfazione il fatto che sia sufficiente inserire un CD o DVD dentro la console ed aspettare semplicemente che carichi il gioco. E' atrofizzante.in questo senso il mac è molto simile (non per niente lo reputo il più semplice di tutti gli os) in quanto non cè praticamente da sbattersi a fare nulla, lo compri e te lo trovi già installato, non puoi nemmeno modificarlo per migliorarne le performance, per renderlo più veloce, non devi sbatterti nemmeno per installare un programma in quanto i programmi manco si installano, li si scaricano e li si usano.Invece su Linux per diversi anni il divertimento era proprio quello che era obiettivamente molto più difficile da saper gestire ed amministrare rispetto a Windows, i primi anni che lo cominciai a conoscere le installazioni erano puramente testuali, per la usare la shell grafica (X) dovevi riuscire a configurare xf86config & soci, se volevi ottimizzarlo dovevi imparare a ricompilare il kernel, dovevi fare diverse partizioni, e quando ci riuscivi ti sentivi davvero capace ed in gamba.avevo sempre all'epoca un amico che lui riusciva a far girare 5 sessioni di doom su di un pentium pro 180mhz con 32mb di ram e la DE non era XCFE , gnome o KDE ma quella primordiale dove c'erano gli occhietti che seguivano il mouse (non ricordo il nome)io rimanevo affascinato da quanto era bravo questo ragazzo su Linux. ormai oggi Linux è diventato (e lo sarà sempre di più) troppo Windows like, il prossimo passo sarà la possibilità di infettarsi pure lui.. così tutti gli ex utonti Windows si sentiranno come a casa loro.io continuo ad usarlo per cercare ogni volta che posso di imparare un qualcosa in più , almeno potrò fare assistenze a tempo pieno anche sui pc con Linux esattamente come faccio da anni sui sistemi MS Windows.Ci sarà sempre lavoro per chi si saprà adattare negli anni (e considerando che gli utonti sono una razza che non potrà mai andare in estinzione)LROBY
          • advange scrive:
            Re: Sono vent'anni... precisazione
            Io penso che se un domani Linux raggiungerà una dimensione considerevole (è sufficiente che arrivi al 5-7%) e lo farà mantenendo la sua natura attuale (molta diversificazione, magari non su sciocchezze come l'installer) allora chi ci guadagnerà davvero saranno quelli come te che hanno tempo da investire dietro i PC. In un mondo con 3 o 4 distro Linux con ciascuno in media il 10-15% del mercato ci sono tanti utonti da aiutare, tantissimo da personalizzare e molta assistenza qualificata da pagare.A me francamente interessa relativamente: già così le cose vanno bene, però con quel po' in più riusciremmo ad evitare quelle 100 sciocchezze (quelle che spero troveranno) e quelle 10 mostruosità che devono risolvere perché si raggiunga la (pseudo)prefezione.
          • lroby scrive:
            Re: Sono vent'anni... precisazione
            - Scritto da: advange
            Io penso che se un domani Linux raggiungerà una
            dimensione considerevole (è sufficiente che
            arrivi al 5-7%) e lo farà mantenendo la sua
            natura attuale (molta diversificazione, magari
            non su sciocchezze come l'installer) allora chi
            ci guadagnerà davvero saranno quelli come te che
            hanno tempo da investire dietro i PC. In un mondo
            con 3 o 4 distro Linux con ciascuno in media il
            10-15% del mercato ci sono tanti utonti da
            aiutare, tantissimo da personalizzare e molta
            assistenza qualificata da
            pagare.
            A me francamente interessa relativamente: già
            così le cose vanno bene, però con quel po' in più
            riusciremmo ad evitare quelle 100 sciocchezze
            (quelle che spero troveranno) e quelle 10
            mostruosità che devono risolvere perché si
            raggiunga la
            (pseudo)prefezione.OTTIMO POST, veramente e mi trovi anche molto d'accordo.allora via a studiare come creare i linux "Roby Edition"(visto che i vari MS Windows Roby Edition li ho già creati, e manca solo 7 appena uscirà in via definitiva)ciao alla prox!LROBY
          • advange scrive:
            Re: Sono vent'anni... precisazione

            OTTIMO POST, veramente e mi trovi anche molto
            d'accordo.
            allora via a studiare come creare i linux "Roby
            Edition"
            (visto che i vari MS Windows Roby Edition li ho
            già creati, e manca solo 7 appena uscirà in via
            definitiva)
            ciao alla prox!Penso ci metterai poco e potrai ripetere l'esperienza di linux4one (o aggregarti a loro). Ho avuto modo di provarli e installarli qualche mese fa (su netbook non miei): fantastico!Pensa alla fortuna di poter fornire ai tuoi clienti un SO tutto tuo... Certo, qualcosa di simile lo puoi fare anche con Windows; ma in questo modo gli fornisci qualcosa di davvero alternativo.Il consiglio che mi sento di aggiungere è di farlo solo con i netbook e avvertendoli a chiare lettere di quali sono le "limitazioni".
          • lroby scrive:
            Re: Sono vent'anni... precisazione
            - Scritto da: advange
            Penso ci metterai poco e potrai ripetere
            l'esperienza di linux4one (o aggregarti a loro).
            Ho avuto modo di provarli e installarli qualche
            mese fa (su netbook non miei):
            fantastico!
            Pensa alla fortuna di poter fornire ai tuoi
            clienti un SO tutto tuo... Certo, qualcosa di
            simile lo puoi fare anche con Windows; ma in
            questo modo gli fornisci qualcosa di davvero
            alternativo.ti prego spiegami di + su questa cosa (Linux4one)mi hai davvero incuriosito..LROBY
          • advange scrive:
            Re: Sono vent'anni... precisazione

            ti prego spiegami di + su questa cosa (Linux4one)
            mi hai davvero incuriosito..
            LROBYNon hai mai sentito parlare di linux4one? Penso ti convenga fare un giro su http://www.linux4one.it/In breve è una distro basata su Ubuntu, ma sulla ultima LTS la 8.04 (c'è da dire che il vero ciclo di sviluppo di Ubuntu non è semestrale, ma biennale: se vuoi una distro veramente stabile, a livello degli altri SO devi basarti sulla LTS) fatta da ragazzi italiani esplicitamente per l'ominimo netbook della Acer.E' abbastanza spesso aggiornata, è ottimizzata per l'HW di quel netbook, ha anche la risoluzione specifica ad alcuni problemi particolari di quell'HW (tipo funzionamento del pulsante di spegnimento della wifi, che in 2 anni di portatile Acer non sono mai riuscito a spegnere...).L'ho installato un paio di volte a due dirigenti di un'azienda con cui collaboro: questi sono una sorta di disperazione per ruppolo, visto che hanno preferito l'accoppiata telefono scrauso + netbook all'iPhone (ma tanto non ci può sentire).
          • lroby scrive:
            Re: Sono vent'anni... precisazione
            - Scritto da: advange

            ti prego spiegami di + su questa cosa
            (Linux4one)

            mi hai davvero incuriosito..

            LROBY
            Non hai mai sentito parlare di linux4one? Penso
            ti convenga fare un giro su
            http://www.linux4one.it/
            In breve è una distro basata su Ubuntu, ma sulla
            ultima LTS la 8.04 (c'è da dire che il vero ciclo
            di sviluppo di Ubuntu non è semestrale, ma
            biennale: se vuoi una distro veramente stabile, a
            livello degli altri SO devi basarti sulla LTS)
            fatta da ragazzi italiani esplicitamente per
            l'ominimo netbook della
            Acer.
            E' abbastanza spesso aggiornata, è ottimizzata
            per l'HW di quel netbook, ha anche la risoluzione
            specifica ad alcuni problemi particolari di
            quell'HW (tipo funzionamento del pulsante di
            spegnimento della wifi, che in 2 anni di
            portatile Acer non sono mai riuscito a
            spegnere...).
            L'ho installato un paio di volte a due dirigenti
            di un'azienda con cui collaboro: questi sono una
            sorta di disperazione per ruppolo, visto che
            hanno preferito l'accoppiata telefono scrauso +
            netbook all'iPhone (ma tanto non ci può
            sentire).ma non è nient'altro che una distro (old) Ubuntu adeguata ad un tipo specifico di Netbook (Acer).. non sarebbe meglio installare la Ubuntu Remix 9.04 a questo punto? LROBY
          • advange scrive:
            Re: Sono vent'anni... precisazione

            ma non è nient'altro che una distro (old) Ubuntu
            adeguata ad un tipo specifico di Netbook (Acer)..
            non sarebbe meglio installare la Ubuntu Remix
            9.04 a questo punto?Perché no? Alla fine fine sono esperimenti. E non pensare che Ubuntu Remix sia tutta questa ottimizzazione / innovazione. Alla fine c'è da provare. Io sono rimasto impressionato dai video di Moblin (si vede che c'è la mano di una grande azienda dietro)
    • VirQuam scrive:
      Re: Sono vent'anni... precisazione
      - Scritto da: Pino Palladino
      Quindi quello che contesto è il continuo
      tentativo di spacciare come "facili" delle distro
      che per loro stessa natura (cioè linux) non
      potranno mai essere facili per l'utente medio (o
      utonto che dir si voglia).Nulla potrà mai essere facili per uno stupido oppure un troll. Hai riportato l'esempio dell'installazione del software, che è chiaramente una sciocchezza: basta aprire gli occhi per rendersi conto che bastano due click in un elenco per avere un programma installato, senza ricerche su web, senza download precari, senza procedure d'installazione e senza il pericolo dei virus. Insomma attribuisci ad altro la tua difficoltà a capire i computer. La solita mania di pontificare su argomenti di cui non sai nulla.
    • anonimo scrive:
      Re: Sono vent'anni... precisazione
      - Scritto da: Pino Palladino
      dato che il commento precedente è diventato un
      XXXXXio aggiungo qui una
      precisazione.

      Non sono contro linux e a favore di win, semmai
      il contrario. Se lo uso da 20 anni state
      tranquilli che ho avuto tutto il tempo di
      detestare il SO di
      BillGates.

      So benissimo che uno dei vantaggi di linux è la
      sterminata documentazione. Lo so che basterebbe
      leggersi gli howto e imparare un po' di sintassi
      (del resto ai tempi programmavo in basic, se ho
      imparato
      quello...).

      Il fatto è che queste sono attività da
      smanettone, non da semplice
      utente.
      Quindi quello che contesto è il continuo
      tentativo di spacciare come "facili" delle distro
      che per loro stessa natura (cioè linux) non
      potranno mai essere facili per l'utente medio (o
      utonto che dir si
      voglia).

      Io ogni volta ci casco, installo, vedo che
      "facile" non lo è per niente, mi inXXXXX e
      disinstallo.

      Tutto qui.stai dicendo evidentermente una fesseria e anche in malafede.
  • attonito scrive:
    ubuntu facile, avanti tutta!
    Avanti cosi' che alla fine anche ubuntu diventera' - come ha fatto windows - la culla di future masse di cerebrolesi doppiocliccanti. E ci sara' da lavorare per chi fa supporto tecnico. Per me va benissimo cosi'.
    • andy scrive:
      Re: ubuntu facile, avanti tutta!
      Punto di vista comprensibile, ma fortunatamente ubuntu NON è l'unica distro.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: ubuntu facile, avanti tutta!
      Quoto in pieno, ma per fortuna ci vuole poco a cambiare distro.Io uso nel complesso 4 distribuzioni principali, ma mi tengo sempre informato sugli sviluppi di eventuali altre candidate.Certo che alla base ci sono sempre quelle tre, ma le possibilità sono davvero infinite.
      • Quotin Tarantino scrive:
        Re: ubuntu facile, avanti tutta!
        I disagree :-o- Scritto da: Nome e cognome
        Quoto in pienoSorry dude, but you quoted nothing! I guess you don't even know the meaning of "to quote". (newbie) Don't worry, you can improve your puny scholarship:http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Sindrome_del_quoto#Conseguenze_sociali.2C_fisiche_e_psicomotorieIta g lians are so silly! (rotfl)
    • lroby scrive:
      Re: ubuntu facile, avanti tutta!
      - Scritto da: attonito
      Avanti cosi' che alla fine anche ubuntu
      diventera' - come ha fatto windows - la culla di
      future masse di cerebrolesi doppiocliccanti. E ci
      sara' da lavorare per chi fa supporto tecnico.
      Per me va benissimo
      cosi'.MA vogliamo (anzi VOLETE) capire che la massa di cerebrolesi (che preferisco chiamare UTONTI) NON dipende da quale s.o. utilizza??e poi quanto Ubuntu diventerà diffusissima grazie all'estrema facilità d'uso credete che le altre distro non si adegueranno pur di aumentare il proprio bacino d'utenza?e poi mi venite a dire che Windows è pieno di utonti, ma se MAC os X in confronto a Windows è ancora più facile.. cosa ne dovrei dedurre? che il peggior s.o. per rendere Zombi gli utenti sia proprio osx? azz.. forse è proprio così...LROBY
    • CCC scrive:
      Re: ubuntu facile, avanti tutta!
      - Scritto da: attonito
      Avanti cosi' che alla fine anche ubuntu
      diventera' - come ha fatto windows - la culla di
      future masse di cerebrolesi doppiocliccanti. E ci
      sara' da lavorare per chi fa supporto tecnico.
      Per me va benissimo
      cosi'.PURTROPPO HAI RAGIONEil software libero ha senso solo se si mantiene salda e senza compromessi l'etica che sottende...ma qui sembra che alla gente dalla propria libertà non importi... sembra che basti avere un sistema che "funziona bene" (sic!)...e messa così windows o ubuntu poco cambia...
  • Trunk scrive:
    Documentazione e wizard
    secondo me c'è una cosa semplicissima da fare: investire nella documentazione e in piccoli wizard.Le man pages del mondo Linux sono belle, ma incomprensibili per la maggior parte della gente.Poi ad sempre vale il principio che le man pages non riportano quasi mai degli esempi: così difficile capire che gli esempi sono NECESSARI?Il punto è che scrivere documetnazione è palloso e poco "rewarding", fa più figo scrivere del codice nuovo, anche se è l'ennesimo programminoo clone di un altro che c'è già e andava amgari esteso o melgio documentato, perché pure il primo non avevea tempo per la documetnazione più di tanto.Quindi paghiamo gente per migliorare la documentazione.Secondo wizard: si i maledetti wizard che in windwos odiamo non sono per nulla ortogonali alla shell. (Gli installer non sono che una sottospecie dei wizard).
    • panda rossa scrive:
      Re: Documentazione e wizard
      - Scritto da: Trunk
      secondo me c'è una cosa semplicissima da fare:
      investire nella documentazione e in piccoli
      wizard.

      Le man pages del mondo Linux sono belle, ma
      incomprensibili per la maggior parte della
      gente.Il computer non e' fatto per la maggior parte della gente.
      Poi ad sempre vale il principio che le man pages
      non riportano quasi mai degli esempi: così
      difficile capire che gli esempi sono
      NECESSARI?Gli esempi ci sono!Solo che siccome ci sono migliaia di opzioni e possibilita' non puoi pretendere che ci sia sempre l'esempio che fa per te.RTFM e non sbagli!
      Il punto è che scrivere documetnazione è palloso
      e poco "rewarding", fa più figo scrivere del
      codice nuovo, anche se è l'ennesimo programminoo
      clone di un altro che c'è già e andava amgari
      esteso o melgio documentato, perché pure il primo
      non avevea tempo per la documetnazione più di
      tanto.Nel mondo open funziona cosi: le cose le fa chi le sa fare.Chi sa programma programma, non perde tempo a scrivere documentazione che potrebbe benissimo scrivere chi non sa programmare.Quindi si tratta di rimboccarsi le maniche e fare ciascuno la propria parte.I programmatori la fanno, scrivendo codice nuovo.I non programmatori invece non la fanno, e la documentazione appare troppo tecnica.Quindi invece di lamentarsi, ci si deve rimboccare le maniche e contribuire.
      Quindi paghiamo gente per migliorare la
      documentazione.Non c'e' da pagare nessuno, c'e' da contribuire con del lavoro.
      Secondo wizard: si i maledetti wizard che in
      windwos odiamo non sono per nulla ortogonali alla
      shell.Ortogonali alla shell? Che significa? Che vuoi un effetto 3D?
      • aXSe scrive:
        Re: Documentazione e wizard
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Trunk

        secondo me c'è una cosa semplicissima da fare:

        investire nella documentazione e in piccoli

        wizard.



        Le man pages del mondo Linux sono belle, ma

        incomprensibili per la maggior parte della

        gente.

        Il computer non e' fatto per la maggior parte
        della
        gente.ecco. è la dimostrazione.linux non sarà MAI veramente usabile, perchè chi lo scrive non vuole che lo sia. punto.
        • panda rossa scrive:
          Re: Documentazione e wizard
          - Scritto da: aXSe

          ecco. è la dimostrazione.

          linux non sarà MAI veramente usabile, perchè chi
          lo scrive non vuole che lo sia.
          punto.Linux e' usabile perche' chi lo scrive vuole che lo sia.Solo che usabile non vuol dire clicca sul bottone che si accende la lucetta: mio figlio che adesso ha 7 anni ha smesso da tempo di giocare coi giochini che aveva a 3 anni, che sono appunto quelli che pigi il bottone e si accende la lucetta (o suona una certa suoneria).Adesso gioca con le costruzioni, che sono intellettivamente piu' stimolanti E USABILI!
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: Documentazione e wizard
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: aXSe




            ecco. è la dimostrazione.



            linux non sarà MAI veramente usabile, perchè chi

            lo scrive non vuole che lo sia.

            punto.

            Linux e' usabile perche' chi lo scrive vuole che
            lo
            sia.

            Solo che usabile non vuol dire clicca sul bottone
            che si accende la lucetta: mio figlio che adesso
            ha 7 anni ha smesso da tempo di giocare coi
            giochini che aveva a 3 anni, che sono appunto
            quelli che pigi il bottone e si accende la
            lucetta (o suona una certa
            suoneria).

            Adesso gioca con le costruzioni, che sono
            intellettivamente piu' stimolanti E
            USABILI!che fai mi rubi le battute?
        • Sathack scrive:
          Re: Documentazione e wizard
          axes cosa vuol dire usabile?che installi un sistema e dopo 10 anni continua ad andare come il primo giorno, oppure che installi un sistema premendo due 'ok' e dopo 6 mesi ancora...e dopo 6 mesi ancora...e dopo 6 mesi ancora...e dopo 6 mesi ancora...e dopo 6 mesi ancora...e dopo 6 mesi ancora...e dopo 6 mesi ancora...e dopo 6 mesi ancora...e dopo 6 mesi ancora...e dopo 6 mesi ancora...e dopo 6 mesi ancora...e dopo 6 mesi ancora...e dopo 6 mesi ancora...e dopo 6 mesi ancora...e dopo 6 mesi ancora
          • di passaggio scrive:
            Re: Documentazione e wizard
            mi sa che nn sai cosa voglia dire usabile
          • aXSe scrive:
            Re: Documentazione e wizard
            guarda che io non stò assolutamente dicendo che mi piace windows.semplicemente dico che linux a tutt'oggi non è semplice da usare.Ubuntu è da 3 anni che ci lavora, così come altri, ma ancora c'è tanta strada.e ho il sospetto che il fatto che ci lavorino sopra in tanti senza che ci sia una guida univoca determina (oltre ad una serie di benefici) una impossibilità nel convogliare gli sforzi verso la semplicità e la standardizzazione.Qualcosa è stato fatto, magari anche molto, ma a tutt'oggi io non lo riesco ad usare se non sbattendo la testa in forum e documentazioni incasinate.
        • Pispolo genuflesso scrive:
          Re: Documentazione e wizard
          Cristo santo, ma che dobbiamo fare per rendere il PC facile? Ridurci a utlizzare una cosa del genere: [yt]9BnLbv6QYcA[/yt](rotfl)un Calcolatore lo devi poter utilizzare per (appunto) calcolare!Se vuoi un scatolotto magico per vedere il XXXXX su internet, chattare, vedere i film e giocare c'è questo: http://www.xbox.com/it-IT
      • vistabuntu.wordpress.com scrive:
        Re: Documentazione e wizard
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Trunk

        secondo me c'è una cosa semplicissima da fare:

        investire nella documentazione e in piccoli

        wizard.



        Le man pages del mondo Linux sono belle, ma

        incomprensibili per la maggior parte della

        gente.

        Il computer non e' fatto per la maggior parte
        della
        gente.Ma la maggior parte della gente lo usa, e molto spesso con piu' produttivita di chi, pur essendo esperto, usa linux.
        • panda rossa scrive:
          Re: Documentazione e wizard
          - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com

          Il computer non e' fatto per la maggior parte

          della

          gente.
          Ma la maggior parte della gente lo usa, e molto
          spesso con piu' produttivita di chi, pur essendo
          esperto, usa linux.Si, certo. Produttivita' per chi ha diffuso conficker, pero'.
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: Documentazione e wizard
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com


            Il computer non e' fatto per la maggior parte


            della


            gente.

            Ma la maggior parte della gente lo usa, e molto

            spesso con piu' produttivita di chi, pur essendo

            esperto, usa linux.

            Si, certo. Produttivita' per chi ha diffuso
            conficker,
            pero'.Of course, intanto io con windows faccio calcoli di strutture (ponti, abitazioni ecc) e ci vivo. Chiamami quando esce qualcosa di open ed affidabile per linux (visto che allo stato attuale non esiste).p.s e sicuramente guadagno molto piu' di un sistemista :)
          • krane scrive:
            Re: Documentazione e wizard
            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com



            Il computer non e' fatto per la maggior



            parte della gente.


            Ma la maggior parte della gente lo usa, e


            molto spesso con piu' produttivita di chi,


            pur essendo esperto, usa linux.

            Si, certo. Produttivita' per chi ha diffuso

            conficker, pero'.
            Of course, intanto io con windows faccio calcoli
            di strutture (ponti, abitazioni ecc) e ci vivo.
            Chiamami quando esce qualcosa di open ed
            affidabile per linux (visto che allo stato
            attuale non esiste).Perche' deve essere open ?A gia i programmi professionali per linux non li riesci a scaricare dal mulo.
            p.s e sicuramente guadagno molto piu' di un
            sistemista
            :)Dipende dal sistemista.
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: Documentazione e wizard
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com




            Il computer non e' fatto per la maggior




            parte della gente.



            Ma la maggior parte della gente lo usa, e



            molto spesso con piu' produttivita di chi,



            pur essendo esperto, usa linux.



            Si, certo. Produttivita' per chi ha diffuso


            conficker, pero'.


            Of course, intanto io con windows faccio calcoli

            di strutture (ponti, abitazioni ecc) e ci vivo.

            Chiamami quando esce qualcosa di open ed

            affidabile per linux (visto che allo stato

            attuale non esiste).

            Perche' deve essere open ?

            A gia i programmi professionali per linux non li
            riesci a scaricare dal
            mulo.


            p.s e sicuramente guadagno molto piu' di un

            sistemista

            :)

            Dipende dal sistemista.e qua dimostri tutta la tua ignoranza e bestialita'. LE norme tecniche 2008 che introducono le verifiche di costruzioni inzona sismica agli stati limite, impongono licenza d'uso del software per presentare il calcolo al genio civile. Se non sai le cose taci e cerca di terminare almeno la quinta elementare.
          • krane scrive:
            Re: Documentazione e wizard
            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com


            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com





            Il computer non e' fatto per la maggior





            parte della gente.




            Ma la maggior parte della gente lo usa, e




            molto spesso con piu' produttivita di
            chi,





            pur essendo esperto, usa linux.





            Si, certo. Produttivita' per chi ha diffuso



            conficker, pero'.




            Of course, intanto io con windows faccio
            calcoli


            di strutture (ponti, abitazioni ecc) e ci
            vivo.


            Chiamami quando esce qualcosa di open ed


            affidabile per linux (visto che allo stato


            attuale non esiste).



            Perche' deve essere open ?



            A gia i programmi professionali per linux non li

            riesci a scaricare dal

            mulo.




            p.s e sicuramente guadagno molto piu' di un


            sistemista


            :)



            Dipende dal sistemista.
            e qua dimostri tutta la tua ignoranza e
            bestialita'. LE norme tecniche 2008 che
            introducono le verifiche di costruzioni inzona
            sismica agli stati limite, impongono licenza
            d'uso del software per presentare il calcolo al
            genio civile. Se non sai le cose taci e cerca di
            terminare almeno la quinta elementare.Dici che i prodotti di queste ditte non sono certificati ?E' un campo che non conosco granche, ma so che sono usati a livello internazionale.http://www.mscsoftware.com/http://www.ensight.com/http://www.femlab.com/http://www.cadsoft.de/
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: Documentazione e wizard
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com



            - Scritto da: panda rossa




            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com






            Il computer non e' fatto per la
            maggior






            parte della gente.





            Ma la maggior parte della gente lo usa,
            e





            molto spesso con piu' produttivita di

            chi,







            pur essendo esperto, usa linux.







            Si, certo. Produttivita' per chi ha
            diffuso




            conficker, pero'.






            Of course, intanto io con windows faccio

            calcoli



            di strutture (ponti, abitazioni ecc) e ci

            vivo.



            Chiamami quando esce qualcosa di open ed



            affidabile per linux (visto che allo stato



            attuale non esiste).





            Perche' deve essere open ?





            A gia i programmi professionali per linux non
            li


            riesci a scaricare dal


            mulo.






            p.s e sicuramente guadagno molto piu' di un



            sistemista



            :)





            Dipende dal sistemista.

            e qua dimostri tutta la tua ignoranza e

            bestialita'. LE norme tecniche 2008 che

            introducono le verifiche di costruzioni inzona

            sismica agli stati limite, impongono licenza

            d'uso del software per presentare il calcolo al

            genio civile. Se non sai le cose taci e cerca di

            terminare almeno la quinta elementare.

            Dici che i prodotti di queste ditte non sono
            certificati
            ?
            E' un campo che non conosco granche, ma so che
            sono usati a livello
            internazionale.

            http://www.mscsoftware.com/
            http://www.ensight.com/
            http://www.femlab.com/
            http://www.cadsoft.de/Non servono ad una cippa con le nuove norme tecniche in quanto le combinazioni agli stati limite non vengon oprese in considerazione, non fanno verifiche a fessurazione ne agli slu, ne tantomeno escono esecutivi o relazione tecnica, o tengono in alcun modo in conto della duttilita'. Sono solo software accademici FEM.
          • panda rossa scrive:
            Re: Documentazione e wizard
            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com
            e qua dimostri tutta la tua ignoranza e
            bestialita'. LE norme tecniche 2008 che
            introducono le verifiche di costruzioni inzona
            sismica agli stati limite, impongono licenza
            d'uso del software per presentare il calcolo al
            genio civile. Le norme per le costruzioni in zone sismiche, prima di tutto impongono di usare cemento armato per i piloni portanti degli ospedali.E visto come hanno fatto l'ospedale dell'Aquila, ci credo proprio che le licenze d'uso del software di progettazione siano state pagate.
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: Documentazione e wizard
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com

            e qua dimostri tutta la tua ignoranza e

            bestialita'. LE norme tecniche 2008 che

            introducono le verifiche di costruzioni inzona

            sismica agli stati limite, impongono licenza

            d'uso del software per presentare il calcolo al

            genio civile.

            Le norme per le costruzioni in zone sismiche,
            prima di tutto impongono di usare cemento armato
            per i piloni portanti degli
            ospedali.

            E visto come hanno fatto l'ospedale dell'Aquila,
            ci credo proprio che le licenze d'uso del
            software di progettazione siano state
            pagate.Non parlare di cose che proprio non sai cosa sono. Intanto "piloni" nei ponti, nelle strutture di civile abitazione pilastri. Per seconda cosa la tutto e' stato meno che il calcolo. Ripeto, non parlare di cose che non conosci, continua a parlare di linux che ti viene meglio (forse)
          • panda rossa scrive:
            Re: Documentazione e wizard
            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com

            E visto come hanno fatto l'ospedale dell'Aquila,

            ci credo proprio che le licenze d'uso del

            software di progettazione siano state

            pagate.
            Non parlare di cose che proprio non sai cosa
            sono. Intanto "piloni" nei ponti, nelle strutture
            di civile abitazione pilastri. Uno indica la luna e l'altro vede il dito.
            Per seconda cosa
            la tutto e' stato meno che il calcolo. Io so che per risparmiare, invece del cemento armato hanno usato la cartapesta, e per questo sono morte delle persone.Quindi gente cosi' figurati se paga le licenze di autocad.
            Ripeto,
            non parlare di cose che non conosci, Parlo di quello che vedo.
          • vistabuntu.wordpress.com scrive:
            Re: Documentazione e wizard
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com


            E visto come hanno fatto l'ospedale
            dell'Aquila,


            ci credo proprio che le licenze d'uso del


            software di progettazione siano state


            pagate.

            Non parlare di cose che proprio non sai cosa

            sono. Intanto "piloni" nei ponti, nelle
            strutture

            di civile abitazione pilastri.

            Uno indica la luna e l'altro vede il dito.Si ma tu non vedi manco l'unghia


            Per seconda cosa

            la tutto e' stato meno che il calcolo.

            Io so che per risparmiare, invece del cemento
            armato hanno usato la cartapesta, e per questo
            sono morte delle
            persone.

            Quindi gente cosi' figurati se paga le licenze di
            autocad.
            Tu sai? hai in mano documenti dei periti che lo affermano? io il caso me lo sono studiato da vicino (e' la mia professione) quindi ti conviene stare zitto visto che stai sparando solo fesserie.

            Ripeto,

            non parlare di cose che non conosci,

            Parlo di quello che vedo.No parli di quello che non sai.
  • aXSe scrive:
    hai ragione
    linux in realtà non è mai cambiato.prova ad esempio a prendere il prog di backup. Certo, potentissimo, flessibilissimo, ma CAZZ!!! ancora da governare con un file di testo!!ma XXXXX PUTT%$$&! ancora non hanno capito che chiusa il computer non deve doversi ricordare la sintassi di chissà quali e quanti comandi di riga???!io non voglio sprecare mezzora per scartabellare tra forum, help, et simili per far funzionare un Backup. inoltre DEVO essere certo che funzionerà come voglio.CI DEVONO essere delle finestre grafiche - complete di tutte le opzioni - effettivamete funzionanti e facili da capire. e così non è.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: hai ragione
      Mai sentito parlare di "Simple Backup" ??https://launchpad.net/sbackuphttp://blog.bixbi.it/backup-su-ubuntu-desktop-con-sbackupOppure di "Remastersys"http://it.wikipedia.org/wiki/Remastersys
      • Steve Austin scrive:
        Re: hai ragione
        si ma devi conoscerli...
        • gnulinux86 scrive:
          Re: hai ragione
          Evidentemente l'utente aXSe ignorava questi 2 software.
          • Steve Austin scrive:
            Re: hai ragione
            come l'utente finale
          • gnulinux86 scrive:
            Re: hai ragione
            Adesso lo sa, grazie a me, ma ancora non mi ha ringraziato, davvero ingrati questi utenti comuni....:'(
          • gnulinux86 scrive:
            Re: hai ragione
            Io non ti volevo chiamare utente comune, è stato Steve Austin a suggerirmelo e farmelo presente, io ho cercato di colmare solo la tua lacuna, vosto che sbandieravi, la mancanza di applicazione per il backup semplici con interfaccia grafica, puoi usare tranquillamente ciò che preferisci, ma prima di trollare o sparare fesserie informati bene.... ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 giugno 2009 10.33-----------------------------------------------------------
          • aXSe scrive:
            Re: hai ragione

            ma prima di trollare o
            sparare fesserie informati bene....
            ;)io vorrei tanto poter usare un sis operativo più configurabile di WIn. ad esempio per poter avere tutte i prog che mi servono a 64 bit. per esempio per lanciare calcoli in parallelo tra vari pc in rete. oppure semplicemente per riuscire a editare in una finestra che non sia in primo piano (come facevo nel 96 con le macchine SGI).a intervalli di un paio d'anni provo sempre ad installare un serverino linux o un pc. regolarmente noto lievi miglioramenti, ma ci sono sempre pippe varie, a cominciare dalla rete, passando per la condivisione delle stampanti, bk dei file. per non parlare dell'eventualità di un disco morto formattato etx3. ti voglio vedere a recuperarne i dati (trovami qualcosa come getdataback).alla fine rinuncio sempre dopo aver perso almeno un paio di giorni.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: hai ragione
            Non basta per recuperare dalla pessima trollata che hai fatto prima.Se reciti mea culpa per la trollata precedente, ti rispondo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 giugno 2009 11.51-----------------------------------------------------------
          • blix scrive:
            Re: hai ragione

            quelli sarebbero affidabili? o cascano dopo 3
            minuti
            netti?...si vede che sei abituato(stato indottrinato) a windows. Ma aspettarsi comportamenti da windows su linux sarebbe come aspettarsi il gusto del pistacchio dal gelato al cioccolato.
          • BlueSky scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: Steve Austin
            come l'utente finaleImmagino che tutti apprendono in sogno quali sono i sw di backup per Windows
        • advange scrive:
          Re: hai ragione

          si ma devi conoscerli...E' vero questo è un grave limite di Linux; sotto Windows se ti serve un programma per i backup il SO ti legge nel pensiero e ti auto installa i programmi, almeno così ricordo. E mi pare che lo stesso succede sotto Mac.Con Linux invece è una vera tortura: Applicazioni -
          Aggiungi Rimuovi -
          backup e ti escono vari programmi di backup con anche il giudizio dell'utenza (in stelline). Che pena!
          • ruppolo scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: advange

            si ma devi conoscerli...
            E' vero questo è un grave limite di Linux; sotto
            Windows se ti serve un programma per i backup il
            SO ti legge nel pensiero e ti auto installa i
            programmi, almeno così ricordo. E mi pare che lo
            stesso succede sotto
            Mac.No, sotto Mac il sistema già sa che il backup oggi come oggi è indispensabile (ci sono le tue foto, la tua musica, le mail del tuo amore, ecc.), pertanto tutto ciò che serve è già installato e attivo: al primo HD esterno che colleghi o al primo Time Capsule che trova, ti chiede lo vuoi utilizzare per il backup. E naturalmente l'icona di Time Machine è già sul Dock e sulla barra del menù, quindi il sistema non passa inosservato.Ah, dimenticavo: è sufficiente rispondere "Si", non ci sono altre configurazioni da fare.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 giugno 2009 10.28-----------------------------------------------------------
          • advange scrive:
            Re: hai ragione

            Ah, dimenticavo: è sufficiente rispondere "Si",
            non ci sono altre configurazioni da fare.Vedi Austin? Mac è molto più avanti. Non c'è bisogno nemmeno di pensarlo (che è uno sforzo esagerato). Ti metti davanti al Mac e dici "SI"; e lui sa già cosa vuoi backuppare, su quale suporto ogni quanti giorni, che tipo di backup fare...Linux è troppo indietro!
          • ruppolo scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: advange

            Ah, dimenticavo: è sufficiente rispondere "Si",

            non ci sono altre configurazioni da fare.
            Vedi Austin? Mac è molto più avanti. Non c'è
            bisogno nemmeno di pensarlo (che è uno sforzo
            esagerato). Ti metti davanti al Mac e dici "SI";Quando te lo chiede, e cliccando il relativo tasto di risposta. Il riconoscimento vocale sarà per la prossime versioni.
            e lui sa già cosa vuoi backuppare,Esatto, tutto.
            su quale
            suportoQuello a cui tu hai risposto "Si".
            ogni quanti giorni, Giorni??? Ogni ora.
            che tipo di backup
            fare...Intendi se alla fragola o al cioccolato? Non è un tuo problema.
            Linux è troppo indietro!All'età della pietra.
          • advange scrive:
            Re: hai ragione

            Quando te lo chiede, e cliccando il relativo
            tasto di risposta. Il riconoscimento vocale sarà
            per la prossime versioni.Era ironico, la prossima volta ci metto le faccine.
            Esatto, tutto.Ma tutto, tutto o solo la home? (Chiedo sul serio, non l'ho mai provato)
            Quello a cui tu hai risposto "Si".Insomma, quindi qualcosa la devi scegliere (cmq era sempre ironia la mia)
            Giorni??? Ogni ora.Davvero? Mi sembra davvero troppo: non è un po' esagerato?


            che tipo di backup

            fare...
            Intendi se alla fragola o al cioccolato? Non è un
            tuo problema.Intendevo altro, ma questo ti costringerebbe a pensare, quindi lasciamo perdere.


            Linux è troppo indietro!
            All'età della pietra.Concordo. Augh!
          • ruppolo scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: advange

            Esatto, tutto.
            Ma tutto, tutto o solo la home? (Chiedo sul
            serio, non l'ho mai
            provato)Per default tutto, poi se vuoi puoi aggiungere delle cartelle da non backuppare.

            Giorni??? Ogni ora.
            Davvero? Mi sembra davvero troppo: non è un po'
            esagerato?Perché rischiare di perdere la roba?Il disco potrebbe rompersi o tu cancellare i file per errore prima del backup.




            che tipo di backup


            fare...

            Intendi se alla fragola o al cioccolato? Non è
            un

            tuo problema.
            Intendevo altro, ma questo ti costringerebbe a
            pensare, quindi lasciamo
            perdere.So cosa intendevi. Il tipo di backup è preimpostato con tale strategia: Vengono conservati i backup orari delle ultime 24 ore, i backup giornalieri dell'ultimo mese e i backup settimanali fino a che il disco è pieno.Quando il disco è pieno inizia a cancellare i backup più vecchi, previo avviso all'utente.Il restore si può fare:Se la macchina funziona, direttamente da Time Machine, anche dall'interno di certe applicazioni (ad esempio da Rubrica Indirizzi per recuperare un contatto, da iPhoto per recuperare una foto - ovvero vedi foto e contatti, non file). Ovviamente la ricerca con Spotlight funziona anche nel backup.Se la macchina non funziona perché il disco è partito, basta, dopo aver sostituito il disco, avviare il Mac dal DVD di installazione fornito con la macchina e scegliere l'apposita opzione per il recupero integrale dal backup.Se invece si è rotta la macchina e se ne compra una nuova con un nuovo sistema operativo magari più nuovo di quello che si usava, allora si sceglie l'opzione di recuperare solo i programmi e i documenti dell'utente, e non anche il sistema operativo.Il recupero può avvenire sia dal disco esterno, collegato in USB o Firewire, che da Time Capsule, via rete (anche wireless).
          • advange scrive:
            Re: hai ragione
            grazie per le info (quelle della seconda parte le conoscevo)
          • panda rossa scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: advange

            si ma devi conoscerli...
            E' vero questo è un grave limite di Linux; sotto
            Windows se ti serve un programma per i backup il
            SO ti legge nel pensiero e ti auto installa i
            programmi, almeno così ricordo.Ricordi male e non sei aggiornato.Oggi il backup viene fatto in modo automatico e completamente trasparente su winsozz.Basta che ti colleghi in rete una volta (lo devi fare quando attivi il sistema alla prima esecuzione), e ti viene inoculato il conficker, il quale si preoccupa immediatamente di backuppare tutta la tua rubrica, le tue password e i numeri di carta di credito su server russi.
          • ciao scrive:
            Re: hai ragione
            Perché quando si parla di semplicita' d'uso rigirate la frittata sul problema (grave per carita') di virus e p*ttanate varie ?
          • panda rossa scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: ciao
            Perché quando si parla di semplicita' d'uso
            rigirate la frittata sul problema (grave per
            carita') di virus e p*ttanate varie
            ?Perche' quando si parla di semplicita' d'uso, per un winaro deve essere sempre sinonimo di doppio click, avanti avanti avanti?Semplicita' d'uso e' un concetto enormemente piu' ampio che coinvolge anche aspetti di sicurezza, di configurazione, e altre considerazioni.E comunque e' sempre valido il concetto che non esistono cose facili o difficili, ma esistono cose che si sanno fare e che non si sanno fare.
          • ruppolo scrive:
            Re: hai ragione

            Perche' quando si parla di semplicita' d'uso, per
            un winaro deve essere sempre sinonimo di doppio
            click, avanti avanti
            avanti?Perché quello è il suo punto di riferimento, non avendo mai visto di meglio.
          • ciao scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ciao

            Perché quando si parla di semplicita' d'uso

            rigirate la frittata sul problema (grave per

            carita') di virus e p*ttanate varie

            ?

            Perche' quando si parla di semplicita' d'uso, per
            un winaro deve essere sempre sinonimo di doppio
            click, avanti avanti
            avanti?
            Perché é SEMPLICE ?!
            Semplicita' d'uso e' un concetto enormemente piu'
            ampio che coinvolge anche aspetti di sicurezza,
            di configurazione, e altre
            considerazioni.
            Naaaaa, io voglio accendere il pc ed usarlo senza preoccuparmi molto di problemi di sicurezza, di configurazione ed altre considerazioni
            E comunque e' sempre valido il concetto che non
            esistono cose facili o difficili, ma esistono
            cose che si sanno fare e che non si sanno
            fare.Giusto , ma esistono cose che sono molto piu' semplici ed intuitive da usare, anche se é la prima volta
          • BlueSky scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: ciao

            Perche' quando si parla di semplicita' d'uso,
            per

            un winaro deve essere sempre sinonimo di doppio

            click, avanti avanti

            avanti?



            Perché é SEMPLICE ?!Si, se poi non devi reinstallare il pc perché hai dato un click di troppo... o perché ti sei dimenticato di aggiornare l'antivirus.
            Naaaaa, io voglio accendere il pc ed usarlo senza
            preoccuparmi molto di problemi di sicurezza, di
            configurazione ed altre
            considerazionianche la mafia russa ci tiene.
          • ciao scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: BlueSky
            - Scritto da: ciao


            Perche' quando si parla di semplicita' d'uso,

            per


            un winaro deve essere sempre sinonimo di
            doppio


            click, avanti avanti


            avanti?






            Perché é SEMPLICE ?!

            Si, se poi non devi reinstallare il pc perché hai
            dato un click di troppo... o perché ti sei
            dimenticato di aggiornare
            l'antivirus.
            No, su quello sono molto piu' attento, tutti gli av si aggiornano sul server interno che monitorizzo ed é sempre aggiornato.A casa , invece, voglio essere ancora piu' tranquillo ed uso Leopard.

            Naaaaa, io voglio accendere il pc ed usarlo
            senza

            preoccuparmi molto di problemi di sicurezza, di

            configurazione ed altre

            considerazioni

            anche la mafia russa ci tiene.Che mi fotte della mafia russa se sono attento ed il mio sistema operativo é solido ?Il problema é che l' "utonta" non é attenta , se a questo aggiungi un sistema operativo poco "attento" la frittata é fatta
          • ruppolo scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: panda rossa
            Oggi il backup viene fatto in modo automatico e
            completamente trasparente su
            winsozz.
            Basta che ti colleghi in rete una volta (lo devi
            fare quando attivi il sistema alla prima
            esecuzione), e ti viene inoculato il conficker,
            il quale si preoccupa immediatamente di
            backuppare tutta la tua rubrica, le tue password
            e i numeri di carta di credito su server
            russi.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • ciao scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: advange

            si ma devi conoscerli...
            E' vero questo è un grave limite di Linux; sotto
            Windows se ti serve un programma per i backup il
            SO ti legge nel pensiero e ti auto installa i
            programmi, almeno così ricordo.START
            Programmi
            AcXXXXXri
            System Tools
            backupSi trova insieme agli altri programmi , é user-friendly e non un file di testo. Tutto senza dover conoscere programmi "terzi". E mi pare che lo
            stesso succede sotto
            Mac.MAC OX -
            con time machine e' tutto AUTOMATICO
            Con Linux invece è una vera tortura: Applicazioni
            -
            Aggiungi Rimuovi -
            backup e ti escono vari
            programmi di backup con anche il giudizio
            dell'utenza (in stelline). Che
            pena!Detta cosí sembra facile , ma visto la diffusione di Linux temo di sbagliarmi
          • advange scrive:
            Re: hai ragione

            Detta cosí sembra facile , ma visto la diffusione
            di Linux temo di sbagliarmiCioè visto che Linux è poco diffuso temi di dire sciocchezze sul suo conto?
          • ciao scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: advange

            Detta cosí sembra facile , ma visto la
            diffusione

            di Linux temo di sbagliarmi
            Cioè visto che Linux è poco diffuso temi di dire
            sciocchezze sul suo
            conto?Assolutamente no, non parlo per me, parlo per l' "utenza generale"Poi che tu sia piu' esperto di me non lo metto in dubbio, ma non ti parlo per sentito dire.
          • advange scrive:
            Re: hai ragione

            Assolutamente no, non parlo per me, parlo per l'
            "utenza generale"

            Poi che tu sia piu' esperto di me non lo metto in
            dubbio, ma non ti parlo per sentito dire.Io qualche dubbio l'avrei: alla fin fine io Linux lo uso da utente, mica sono un sistemista.Per i dubbi che hai: io non li ho risolti del tutto perché prove ne ho fatte poche. Su quelle poche ho avuto sostanzialmente ragione, ma non sono definitive. Per es., tra le sciocchezze da aggiustare c'è il fatto che un programma abbastanza comune come Filezilla si installa con Synaptic ma non con "Aggiungi rimuovi" (solo dalla 9.04, tra l'altro). Insomma, il sistema è perfettibile.
        • pabloski scrive:
          Re: hai ragione
          Sistema-
          Amministrazione-
          Gestore pacchetti synapticesce una finestrella con tanti bei bottoncini e text boxin alto ce n'è una che dice "ricerca veloce"...ti ci posizioni dentro, cliccando nella text box ( la barra di testo neh!?! )poi scrivi "backup"...mi raccomando non fare errori di ortografiaops....c'è una sfilza di programmi di backup e all'undicesimo posto c'è scritto "simple backup suite for desktop use"madò......quanto è difficile......madò.....ovviamente con windows quando devi fare ripping di un dvd, ti dice lui quale programma usare n'è vero !?!
          • ruppolo scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: pabloski
            Sistema-
            Amministrazione-
            Gestore pacchetti
            synaptic

            esce una finestrella con tanti bei bottoncini e
            text
            box

            in alto ce n'è una che dice "ricerca veloce"...ti
            ci posizioni dentro, cliccando nella text box (
            la barra di testo neh!?!
            )

            poi scrivi "backup"...mi raccomando non fare
            errori di
            ortografia

            ops....c'è una sfilza di programmi di backup e
            all'undicesimo posto c'è scritto "simple backup
            suite for desktop
            use"

            madò......quanto è difficile......madò.....Beh, facilissimo, basta sapere che è il n° 11.
          • pabloski scrive:
            Re: hai ragione
            beh pure su mac e windows se non li conosci non puoi usarlia meno che qualcun'altro non li abbia installati al tuo posto....ma si può fare così pure su linuxok mi dirai che leopard ce l'ha già....ma tiger no e lì bisognava installarlo a manotra qualche anno avremo nilfs2 per linux e a quel punto anche linux avrà la sua time machine
          • ruppolo scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: pabloski
            beh pure su mac e windows se non li conosci non
            puoi
            usarli

            a meno che qualcun'altro non li abbia installati
            al tuo posto....ma si può fare così pure su
            linux

            ok mi dirai che leopard ce l'ha già....ma tiger
            no e lì bisognava installarlo a
            manoCerto, ma non è che il backup è sempre stato essenziale, per un utente casalingo.Lo è solo da quando nel pc ci mette la sua vita digitale.Da qualche anno si compra molta musica online, si compra e noleggia film online, si fanno molte foto e filmati digitali, grazie al fatto che gli apparecchi sono scesi di prezzo. Nel pc c'è molta roba che la gente non vorrebbe perdere, ma sempre poco tempo (e poca voglia) di mettersi ogni giorno a fare backup. Ecco che Apple, al passo coi tempi, introduce la giusta soluzione del backup totalmente automatico.
            tra qualche anno avremo nilfs2 per linux e a quel
            punto anche linux avrà la sua time
            machineE che motivo c'è per aspettare? Vuoi fare la fine degli utenti Windows che sono 8 anni che aspettano un sistema operativo moderno e funzionale?
          • pabloski scrive:
            Re: hai ragione
            beh a dirla tutta c'è Timevault che fa esattamente la stessa cosa https://launchpad.net/timevaultNILFS2 è un discorso a parte che riguarda performance, stabilità, possibilità di snapshotting online e continuativo, rollback dei file e supporto nativo del versioning, il tutto con una risoluzione elevatissima ( praticamente ogni operazione crea un checkpoint e ogni tot secondi il sistema genera uno snapshot )non è una semplice e banale copia di time machine, anche perchè nilfs2 nasce piuttosto come competitor di zfs in grado di garantire performance del 35-40% migliori e soprattutto di ottimizzare l'utilizzo degli ssd
          • -ToM- scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: ruppolo
            Beh, facilissimo, basta sapere che è il n° 11.No, l'importante è sapere che ce ne sono ALTRE 10.Guardati matrix.
          • ruppolo scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: -ToM-
            - Scritto da: ruppolo

            Beh, facilissimo, basta sapere che è il n° 11.

            No, l'importante è sapere che ce ne sono ALTRE 10.
            Guardati matrix.E a cosa mi serve sapere che ci sono altre 10 opzioni, se quella da utilizzare è la numero 11?Sarebbe come, in Windows, sapere che si sono 11 word proXXXXXr, quando poi sono costretto ad usare MS Office.Queste non sono scelte. Le scelte sono quando esistono 11 programmi realmente usabili, non solo sulla carta.
          • -ToM- scrive:
            Re: hai ragione
            Ovviamenta hai provato anche gli altri 10 programmi e parli con cognizione di causa vero? Tzk!Io uso un programma di che fa backup incrementali, pesa pochi K ed è una manciata di righe in python. Per tua informazione anche ramstersys non è quello che sta all'11° posto ma funziona da dio, come vedi parli per fanatismo ma la tua mente ottenebrata non ti permette neanche di capire quello che scrivono gli altri.Forse TM fa proprio per te e per quelli come te che preferiscono che le loro scelte le faccia Apple mentre se la ride a pensare a Ruppolo con gli occhi semi chiusi che pigia "si" sbavandosi addosso...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 giugno 2009 14.19-----------------------------------------------------------
          • advange scrive:
            Re: hai ragione
            La fai troppo complicata e presti il fianco a ruppolo.Applicazioni -
            Aggiungi Rimuovi -
            scrivi Backup ed è il primo risultato ;)
          • ruppolo scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: advange
            La fai troppo complicata e presti il fianco a
            ruppolo.
            Applicazioni -
            Aggiungi Rimuovi -
            scrivi Backup
            ed è il primo risultato
            ;)Ma dai, non si parte più da "Start"? Questo si che è progresso :D
          • advange scrive:
            Re: hai ragione

            Ma dai, non si parte più da "Start"? Questo si
            che è progresso :DStart? Ma non era quel pulsante che i Winari usavano per spegnere il PC?
          • -ToM- scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: ruppolo
            Ma dai, non si parte più da "Start"? Questo si
            che è progresso :DI programmi hanno un icona veloce sulla taskbar di windows da prima che la apple introducesse il dock... poi hai anche il coraggio di sentenziare. La dock oltretutto non è neanche un idea apple, esisteva su amiga anni prima.
          • pabloski scrive:
            Re: hai ragione
            si ma così finiranno per pensare che linux è troppo facile e il mio orgoglio di linaro cantinaro introverso e spocchioso ne risentirà :D
      • Funz scrive:
        Re: hai ragione
        - Scritto da: gnulinux86
        Mai sentito parlare di "Simple Backup" ??

        https://launchpad.net/sbackup
        Bello, grazie. Conosci qualcosa di simile per KDE?E poi mi piacerebbe avere qualcosa come rsync su Windows, ma è chiedere la luna :D
    • Pedro Vive scrive:
      Re: hai ragione
      - Scritto da: aXSe
      linux in realtà non è mai cambiato.


      prova ad esempio a prendere il prog di backup.
      Certo, potentissimo, flessibilissimo, ma CAZZ!!!
      ancora da governare con un file di
      testo!!
      ma XXXXX PUTT%$$&! ancora non hanno capito che
      chiusa il computer non deve doversi ricordare la
      sintassi di chissà quali e quanti comandi di
      riga???!
      io non voglio sprecare mezzora per scartabellare
      tra forum, help, et simili per far funzionare un
      Backup. inoltre DEVO essere certo che funzionerà
      come
      voglio.
      CI DEVONO essere delle finestre grafiche -
      complete di tutte le opzioni - effettivamete
      funzionanti e facili da capire. e così non
      è.ecco l'altro stipendiato da microsoft.
    • kakkola scrive:
      Re: hai ragione
      - Scritto da: aXSe
      linux in realtà non è mai cambiato.


      prova ad esempio a prendere il prog di backup.
      Certo, potentissimo, flessibilissimo, ma CAZZ!!!
      ancora da governare con un file di
      testo!!
      ma XXXXX PUTT%$$&! ancora non hanno capito che
      chiusa il computer non deve doversi ricordare la
      sintassi di chissà quali e quanti comandi di
      riga???!
      io non voglio sprecare mezzora per scartabellare
      tra forum, help, et simili per far funzionare un
      Backup. inoltre DEVO essere certo che funzionerà
      come
      voglio.
      CI DEVONO essere delle finestre grafiche -
      complete di tutte le opzioni - effettivamete
      funzionanti e facili da capire. e così non
      è.Ribalto la questione: cambio pc o voglio portare le mie impostazioni di backup su un altro pc (ad esempio quello di un amico). Se non c'è un file testo di configurazione, mi tocca copiare tutte le schermate di impostazione e ripercorrere la configurazione grafica sul nuovo pc. Qualche centinaio di click, avanti, indietro tra finestre, input da tastiera (a volte errato). Insomma: un sacco di tempo perso.E' un esempio estremo, ma serve per farti cambiare prospettiva. Non sempre l'interfaccia grafica è cosa buona e giusta. Spesso può essere utile per fare una impostazione banale in poco tempo senza bisogno di aver letto il manuale, ma ti limita ad un utilizzo superficiale dello strumento.
      • Ciano scrive:
        Re: hai ragione
        - Scritto da: kakkola
        Ribalto la questione: cambio pc o voglio portare
        le mie impostazioni di backup su un altro pc (ad
        esempio quello di un amico). Se non c'è un file
        testo di configurazione, mi tocca copiare tutte
        le schermate di impostazione e ripercorrere la
        configurazione grafica sul nuovo pc. Qualche
        centinaio di click, avanti, indietro tra
        finestre, input da tastiera (a volte errato).
        Insomma: un sacco di tempo perso.
        Certo se chi scrive le interfacce per linux ragiona sempre così, non diventerà mai user friendly come windows.Per portare le impostazioni di backup da una macchina all'altra basta che chi crea l'interfaccia non dimentichi due banalissimi comandi "Apri" e "Salva".
      • panda rossa scrive:
        Re: hai ragione
        - Scritto da: kakkola

        E' un esempio estremo, ma serve per farti
        cambiare prospettiva.Senza tirare in ballo gli esempi estremi ma la pratica semplicita', basta avere l'incarico di amministrare un centinaio di computer e dover configurare un nuovo software su tutti quanti.I software basati su file di configurazione (siano lodati in eterno) ne configuri uno e poi semplicemente copi i files di configurazione su tutte le macchine, mentre quelli che scrivono le loro maledette configurazioni nel registro, modificabili solo tramite interfaccia (potessero quei maledetti che li hanno scritti passare il resto del mese sul XXXXX a fare diarrea) c'e' da vomitar sangue per installarli e configurarli su tutte le postazioni.
      • aXSe scrive:
        Re: hai ragione
        -
        Ribalto la questione: cambio pc o voglio portare
        le mie impostazioni di backup su un altro pc (ad
        esempio quello di un amico). Se non c'è un file
        testo di configurazione, mi tocca copiare tutte
        le schermate di impostazione e ripercorrere la
        configurazione grafica sul nuovo pc. Qualche
        centinaio di click, avanti, indietro tra
        finestre, input da tastiera (a volte errato).
        Insomma: un sacco di tempo
        perso.scusa, ma quanto ci vuole a fare un bel bottone con scritto-salva impostazioni- ed un altro - carica impostazioni-è così difficile??
        • panda rossa scrive:
          Re: hai ragione
          - Scritto da: aXSe

          scusa, ma quanto ci vuole a fare un bel bottone
          con
          scritto
          -salva impostazioni- ed un altro - carica
          impostazioni-
          è così difficile??Allora fallo tu!
        • kakkola scrive:
          Re: hai ragione

          scusa, ma quanto ci vuole a fare un bel bottone
          con
          scritto
          -salva impostazioni- ed un altro - carica
          impostazioni-
          è così difficile??se devi copiare la configurazione su 100 macchine devi cliccare 200 volte su 100 postazioni diverse...
          • aXSe scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: kakkola

            scusa, ma quanto ci vuole a fare un bel bottone

            con

            scritto

            -salva impostazioni- ed un altro - carica

            impostazioni-

            è così difficile??

            se devi copiare la configurazione su 100 macchine
            devi cliccare 200 volte su 100 postazioni
            diverse...CVD.linux è fatto per essere amministato da un amministratore. e la mentalità di chi lo usa è quella.ti sembra forse difficile mettere ANCHE il bottone, e lasciare ANCHE la possibilità di impostare un file di impostazione a mano? magari usando un unico file centralizzato? le due cose non sono mutuamente escludenti, solo che il programmatore immpallinato con il codice free, non vuole perdere tempo per l'utonto, ma scrivere solo applicazioni eleganti e potenti e fregarsene del resto.. dai su. è inutile negarlo.
          • kakkola scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: aXSe
            - Scritto da: kakkola


            scusa, ma quanto ci vuole a fare un bel
            bottone


            con


            scritto


            -salva impostazioni- ed un altro - carica


            impostazioni-


            è così difficile??



            se devi copiare la configurazione su 100
            macchine

            devi cliccare 200 volte su 100 postazioni

            diverse...

            CVD.
            linux è fatto per essere amministato da un
            amministratore. e la mentalità di chi lo usa è
            quella.
            ti sembra forse difficile mettere ANCHE il
            bottone, e lasciare ANCHE la possibilità di
            impostare un file di impostazione a mano? magari
            usando un unico file centralizzato? le due cose
            non sono mutuamente escludenti, solo che il
            programmatore immpallinato con il codice free,
            non vuole perdere tempo per l'utonto, ma scrivere
            solo applicazioni eleganti e potenti e fregarsene
            del resto.. dai su. è inutile
            negarlo.Nel campo delle ipotesi tutto è possibile. Anche su Windows potevano fare una cosa più umana del registro di sistema, ma non lo hanno fatto. Se si lavora per ipotesi possiamo anche far volare i maiali. Ma poi non arriviamo a niente.I miei post erano solo per mostrare una prospettiva un po' più ampia: non esiste solo l'uso casalingo, esiste anche l'uso professionale e quello su larga scala.Poi è evidente che la cosa migliore sarebbe avere una buona interfaccia grafica che lavora su uno o più file di configurazione testo o xml che posso modificare indifferentemente dall'interfaccia grafica o a mano in modo interscambiabile, ma purtroppo non viviamo in un mondo perfetto.
    • Mr. X scrive:
      Re: hai ragione
      Dipende anche che programma pretendi di usare, se vuoi usare amanda o bacula per fare il backup della tua home, beh è giusto che ti studi le quasi mille pagine di manuale... sono programmi di un certo livello... se guardi bene troverai programmi molto piu facili e grafici.. ci sono tante interfacce per rsync ad esempio...
      • Steve Austin scrive:
        Re: hai ragione
        ma devi sapere che esiste rsync, devi conoscere i nomi dei programmi...il senso é: avere un sistema di back up integrato nel sys.op. facile da usare per i non esperti.così come per tutti i vari componenti/programmi del sys.op. ad esempio con i browser il lavoro é completo, sono facili da usare e adatti a tutti.
        • gnulinux86 scrive:
          Re: hai ragione
          Esempio pratico, "Simple Backup" oltre avere un nome semplicissimo, che aiuta l'utonto a capire a cosa serva, è presente sui repository ufficiali, vai sul menù "Aggiungi-Rimuovi" scrivi Simple Backup, selezioni la casella, applica modifiche, ed il gioco è fatto.
          • Steve Austin scrive:
            Re: hai ragione
            Vaben che l'errore della discussione é: il software di backup é compito dell'installatore della macchina, ovvero del professionista informatico, pensare che a configurarlo sia l'utente medio é utopia
          • gnulinux86 scrive:
            Re: hai ragione
            Esagerato....
          • aXSe scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: Steve Austin
            Vaben che l'errore della discussione é: il
            software di backup é compito dell'installatore
            della macchina, ovvero del professionista
            informatico, pensare che a configurarlo sia
            l'utente medio é
            utopiaehhhhhh...e secondo te, in un ufficio, dove siamo 3 ing. che lavorano 10 ore al giorno con applicazioni varie per l'ing. dovremmo dipendere da una quarta persona per gestire i backup o la rete??ma per favore... o magari se lo vuoi pagare tu...
          • panda rossa scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: aXSe
            ehhhhhh...
            e secondo te, in un ufficio, dove siamo 3 ing.
            che lavorano 10 ore al giorno con applicazioni
            varie per l'ing. dovremmo dipendere da una quarta
            persona per gestire i backup o la
            rete??Addirittura 3 ingegneri e non sapete fare un backup?Ma vi siete laureati al CEPU in sede, o in una loro succursale in franchising?
          • aXSe scrive:
            Re: hai ragione

            Addirittura 3 ingegneri e non sapete fare un
            backup?
            Ma vi siete laureati al CEPU in sede, o in una
            loro succursale in
            franchising?infatti lo facciamo.con windows.
          • advange scrive:
            Re: hai ragione

            infatti lo facciamo. con windows.Cosa? Laurearvi?
          • lroby scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: Steve Austin
            Vaben che l'errore della discussione é: il
            software di backup é compito dell'installatore
            della macchina, ovvero del professionista
            informatico, pensare che a configurarlo sia
            l'utente medio é
            utopiail professionista informatico usa dei sw molto validi tipo Acronis True Image... sia per Linux che per Windows..LROBY
          • Funz scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: Steve Austin
            Vaben che l'errore della discussione é: il
            software di backup é compito dell'installatore
            della macchina, ovvero del professionista
            informatico, pensare che a configurarlo sia
            l'utente medio é
            utopiaL'utente medio non deve occuparsi dei backup?Vai a dirlo al mio collega che ha perso le foto del figlio quando gli si è cimito l'HD! :p
          • Steve Austin scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: Steve Austin

            Vaben che l'errore della discussione é: il

            software di backup é compito dell'installatore

            della macchina, ovvero del professionista

            informatico, pensare che a configurarlo sia

            l'utente medio é

            utopia

            L'utente medio non deve occuparsi dei backup?
            Vai a dirlo al mio collega che ha perso le foto
            del figlio quando gli si è cimito l'HD!
            :pDel backup si, della sua configurazione... mah... lascerei perdere i lavori fatti a ca55o...Poi se uno é compentente sopra la media ben venga e che si arrangi
          • lroby scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: Steve Austin
            Del backup si, della sua configurazione... mah...
            lascerei perdere i lavori fatti a
            ca55o...
            Poi se uno é compentente sopra la media ben venga
            e che si
            arrangiio ai miei clienti che mi chiedono un sistema semplice, rapido e sicuro di backup, gli creo un banalissimo script, che oltre ad effettuare un backup incrementale, permette anche a loro, utenti semplici di verificare se il backup è venuto correttamente, e di riprendere un file cancellato per errore in qualunque momento e con pochi passaggiLROBY
          • nanomalefico scrive:
            Re: hai ragione
            Della sua configurazione no?Ovvero il backup avviene quando lo decide l'installatore?Ma certi software di backup sono molto semplici, veramente semplici.Non si parla di installare e configurare Bacula. Se e' ben vero che non si deve sovrastimare la capacita' degli utenti e pretendere da loro di concepire la rotazione settimanale di full+incremental+differential+consolidamento full+incremental
            full on tapeNon di deve nemmeno sottostimarla comparandoli a scimme inebetite alcoliste.
          • panda rossa scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: Funz

            L'utente medio non deve occuparsi dei backup?
            Vai a dirlo al mio collega che ha perso le foto
            del figlio quando gli si è cimito l'HD!
            :pProvo ad indovinare: Windows XP SP1, vero?
          • Funz scrive:
            Re: hai ragione
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Funz



            L'utente medio non deve occuparsi dei backup?

            Vai a dirlo al mio collega che ha perso le foto

            del figlio quando gli si è cimito l'HD!

            :p

            Provo ad indovinare: Windows XP SP1, vero?SP2, la stessa cosa è successa anche a me a casa, ma avevo il backup :)
        • Ciano scrive:
          Re: hai ragione
          - Scritto da: Steve Austin
          ad esempio con i browser il lavoro é
          completo, sono facili da usare e adatti a
          tutti.E se ti serve cambiare qualche impostazione speciale puoi sempre studiarti la documentazione e andare nei file di configurazione.
        • panda rossa scrive: <