Bullet, il primo contributo open source di Oath

La sussidiaria di Verizon, che comprende Yahoo ed altri 50 brand di tecnologia e comunicazione, rilascia Bullet, un motore per eseguire query su dati in streaming

Roma – Oath, la neonata società creata da Verizon per gestire la collezione di portali e brand in suo possesso – tra i quali spiccano AOL, Yahoo!, HuffPost, TechCrunch e Tumblr – ha rilasciato nei giorni scorsi un progetto open source sulla piattaforma GitHub: Bullet .

Bullet è un motore in grado di eseguire query temporali su dati che vengono ricevuti in tempo reale; ciò che lo distingue dagli altri query engine è il fatto di non utilizzare un layer per gestire la persistenza dei dati : mentre soluzioni analoghe ricevono i dati, li salvano all’interno di una base di dati temporale sulla quale poi eseguono le query, effettuando quindi un’operazione di tipo look-back , Bullet esegue le query prima ancora di ricevere il flusso di dati in ingresso, senza analizzare nulla di ciò che è già stato ricevuto. Il dato, se non rilevante per le query, viene scartato immediatamente. L’approccio utilizzato da Bullet viene definito di tipo look-forward .

architettura bullet

Bullet, che per il momento è implementato esclusivamente per il framework di calcolo Apache Storm (ma gli ingegneri di Oath dichiarano che ulteriori implementazioni saranno realizzate nel prossimo futuro), supporta le operazioni principali tipiche dei linguaggi SQL: count with distinct, distinct, group by, distribution, top k . Funziona inoltre con dati tipati, è scalabile e supporta la multi-tenancy .

interfaccia web bullet

Yahoo dichiara di utilizzare Bullet anche in produzione – principalmente al fine di ottenere dati relativi alla profilazione degli utenti e dei loro comportamenti – con carichi di oltre 500 query contemporanee che restituiscono 200mila risultati al secondo, con punte massime supportate pari a 2 milioni di risultati al secondo .

Tra i possibili sviluppi futuri relativi a Bullet, vi è la possibilità di integrazione con la libreria Javascript LocalForage , al fine di migliorare il salvataggio delle query e (soprattutto) dei risultati, all’interno del LocalStorage HTML5 .

La documentazione , oltre a descrivere il software, presenta numerosi esempi di query SQL e di ipotetici risultati restituiti, riportati in formato JSON, in modo da dettagliare bene le potenzialità del motore.

Elia Tufarolo

Fonte Immagini: 1 2

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • IL NORD scrive:
    ...
    [img]http://www.lagazzettadimassaecarrara.it/assets/Uploads/gallerie/Foto-Salvini.jpg[/img]
  • Mago scrive:
    Elenco
    Elenco delle aziende coinvolteProduttore Nazione3com USAlinksys USAus robotics USAcisco USA asus Taiwanaccton Taiwanambit USAamit Taiwanapple USABelkin USABreezecom Israelecameo ?rivenditore? d-link Taiwangemtek Taiwanglobalsun rimarchiato?motorola USA (1 solo modello prodotto nel 2003 prima che finisse in mano a Google e successivamente a Lenovo)orinoco USAsenao Taiwanz com TaiwanNon vedo Netgear qualcuno e' piu' informato?
  • xte scrive:
    Ennesima dimostrazione di come serva...
    ...imporre il FOSS de jure. Non solo opensource, ma completo di toolchain di sviluppo, meccanismi di deploy semplici con ferro comune ecc.Ps per chi tira in ballo la sicurezza di GNU/Linux: se mettete la porta blindata ma la fabbrica da al ladro una copia delle chiavi non è un problema di "bontà" della porta ma una vulnerabilità che trascende il tipo di porta e riguarda il sistema di fabbricazione e distribuzione di un prodotto. Non sarebbe diverso dall'avere un router con ssh e chiavi del produttore sopra.
  • Giulia scrive:
    Mai usato router con firmware originale.
    Sempre openwrt o dd-wrt e modem adsl rigorosamente separato(i modem adsl necessitano di blob binari), ok ci saranno bug pure in openwrt ma almeno spero non siano corretti, cosa impossibile con firmware di prodotti non piu' in commercio.
    • mura scrive:
      Re: Mai usato router con firmware originale.
      - Scritto da: Giulia
      Sempre openwrt o dd-wrt e modem adsl
      rigorosamente separato(i modem adsl necessitano
      di blob binari), ok ci saranno bug pure in
      openwrt ma almeno spero non siano corretti, cosa
      impossibile con firmware di prodotti non piu' in
      commercio.Perchè se ti bucano il tuo modem adsl non hanno ottenuto lo stesso risultato ? Indovina da dove passano tutte le informazioni del tuo router superblindato.
      • campanello scrive:
        Re: Mai usato router con firmware originale.
        - Scritto da: mura
        Perchè se ti bucano il tuo modem adsl non hanno
        ottenuto lo stesso risultato ? Indovina da dove
        passano tutte le informazioni del tuo router
        superblindato.ecco il demente di turno: come lo buchi se non ha un ip address? :S
        • iRoby scrive:
          Re: Mai usato router con firmware originale.
          Se il modem è buggato ottieni l'IP del router connesso.
          • xte scrive:
            Re: Mai usato router con firmware originale.
            Credo che lei/lui si riferisca ad un transparent bridge, ad ogni modo questa configurazione non è necessariamente sicura se la macchina che fa da bridge è creata apposta per esser vulnerabile...
        • mura scrive:
          Re: Mai usato router con firmware originale.
          - Scritto da: campanello
          - Scritto da: mura

          Perchè se ti bucano il tuo modem adsl non hanno

          ottenuto lo stesso risultato ? Indovina da dove

          passano tutte le informazioni del tuo router

          superblindato.

          ecco il demente di turno: come lo buchi se non ha
          un ip address?
          :SEcco un XXXXXXXX che non ha capito un XXXXX di come funzionano le reti tcp, tornatene a studiare dai piccino che fai solo tenerezza.
          • Chicken scrive:
            Re: Mai usato router con firmware originale.
            Okay, ti hanno rubato l'account.Segnalo la cosa.
    • campanello scrive:
      Re: Mai usato router con firmware originale.
      la maggior parte dei firmware dd-wrt contiene di fatto con blob binari presi come sono dal produttore o ricompilati a seguito firma di NDA, quindi il tuo senso di sicurezza potrebbe essere mal riposto.openwrt è sviluppato ormai da 4 gatti, il grosso dello sviluppo è in LEDE project.
    • xte scrive:
      Re: Mai usato router con firmware originale.
      Se vuoi una parvenza di sicurezza il solo modello sostenibile è considerare la LAN come fosse internet, questo non impedisce il "reclutamento" dei tuoi device embedded come macchine per DDOS, proxy per attività illecite (che poi risultano a tuo nome, ovviamente) ecc ma può per lo meno ridurre l'esposizione dei tuoi desktop/laptop FOSS. Peccato che anche questi abbiano un bel po' di fw sopra...Per questo come ho scritto sopra l'unica opzione è l'imposizione di free software e open hw de jure.
  • bye scrive:
    SIRI
    Leggendo sul sito di SRI international che è la società che ha aiutato la CIA a farlo si trova che uno dei progetti è stato ideare il SIRI poi usato da APPLE... chissà cosa avrà dentro SIRI!!!:-)https://www.sri.com/work/timeline-innovation/timeline.php?timeline=computing-digital#!&innovation=siriSiri, the first virtual personal assistant, arose from decades of SRI research in artificial intelligence (AI). The technology was developed through the SRI-led Cognitive Assistant that Learns and Organizes (CALO) project within DARPA's Personalized Assistant that Learns (PAL) program, the largest-known AI project in U.S. History, and joint work with EPFL, the Swiss institute of technology.SRI spun off Siri, Inc. in 2007 to bring the technology to consumers, raising $24 million in two rounds of financing.In April 2010, Apple acquired Siri, and in October 2011, Siri was unveiled as an integrated feature of the Apple iPhone 4S.
  • bertuccia scrive:
    Ma dai, e' una bufala!
    E' impossibile che sia cosi' facile entrare in un router linux!E poi che lo faccia la CIA e non gli hackerz russi!Andiamo!Come gia' ribadito altrove, linux e' sinonimo di sicurezza!La qualita' e' sempre free!
    • Fan innamorato di Bertuccia il macaco scrive:
      Re: Ma dai, e' una bufala!
      Questo tuo è un tentativo di dimostrare quanto sei intelligente?
      • bertuccia scrive:
        Re: Ma dai, e' una bufala!
        - Scritto da: Fan innamorato di Bertuccia il macaco

        Questo tuo è un tentativo di dimostrare quanto
        sei intelligente?http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4378444&m=4378542#p4378542e fattela una risata (rotfl)
        • Fan innamorato di Bertuccia il macaco scrive:
          Re: Ma dai, e' una bufala!
          A beh, allora sì.Per un attimo ho pensato che veramente credevi a quello che hai scritto.
          • bertuccia scrive:
            Re: Ma dai, e' una bufala!
            - Scritto da: Fan innamorato di Bertuccia il macaco

            A beh, allora sì.
            Per un attimo ho pensato che veramente credevi a
            quello che hai scritto.ti irriti troppo facilmente, e dire che avevo anche lasciato un indizio.. sul mac di solito abbiamo le accentate, mica come il povero panda che si deve arrabattare con quello che ha :Dps. ironia della sorte, chi usa il router/ap airport di apple probabilmente era al riparo da questo attacco-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 giugno 2017 11.04-----------------------------------------------------------
          • Fan innamorato di Bertuccia il macaco scrive:
            Re: Ma dai, e' una bufala!
            Perché dovrebbe essere più difficile con un router Apple?Il fatto che tu non sai, certamente non vuol dire che non è.Io non ti vedo, ma non posso azzardarmi a essere sicuro che non sei in pantaloncini corti.Finché non scappano le vacche, normalmente il contadino è sereno e sicuro (c'ha l'aifone, perfino) e le stalle sono aperte. Ma dopo che sono scappate...Diciamo che al momento sappiamo solo quello che sappiamo e NON sappiamo ancora quello che scopriremo solo dopo.Ragionamento complicato? No dai. Sono sicuro che hai capito.
          • bertuccia scrive:
            Re: Ma dai, e' una bufala!
            - Scritto da: Fan innamorato di Bertuccia il macaco

            Perché dovrebbe essere più difficile con un
            router Apple?chi ha detto più difficile?ho solo notato che in questa lista di router compromessi, quelli di apple non sono elencati
            Il fatto che tu non sai, certamente non vuol dire
            che non è.
            Io non ti vedo, ma non posso azzardarmi a essere
            sicuro che non sei in pantaloncini
            corti.

            Ragionamento complicato? No dai. Sono sicuro che
            hai capito.motivo per cui, se provi a rileggere, noterai che ho scritto "probabilmente"
          • iRoby scrive:
            Re: Ma dai, e' una bufala!
            Ma ci sono gli prodotti Apple in altre liste.È stato più volte detto che i prodotti Apple sono i più trapanati perché essendo posseduti da persone benestanti o uomini d'affari è più importante violare questi prodotti che il telefono di 100 euro del cesto.Anzi paradossalmente se fossi un Trump o Ray Dalio io preferirei un prodotto anonimo e poco diffuso, forse economico e pure insulso, perché avrei più possibilità che non si trovi tra quelli più facilmente violabili.Cellulare del cestone 1 : Apple iPhone 0
          • bertuccia scrive:
            Re: Ma dai, e' una bufala!
            - Scritto da: iRoby

            Ma ci sono gli prodotti Apple in altre liste.certo, ma qui stavamo parlando dei router linux

            È stato più volte detto che i prodotti Apple
            sono i più trapanatiFermo. I più trapanati sono ovviamente gli android e i windows, sia perchè non patchati, sia perchè essendo i più diffusi sono quelli che garantiscono maggiori guadagniGli Apple sono forse i più ambiti, nel senso che uno zero-day per iOS costa 1,5 milioni di dollari, mentre uno per android o windows costa massimo 100 mila dollarihttps://www.wired.com/2016/09/top-shelf-iphone-hack-now-goes-1-5-million/legge della domanda e dell'offerta caro mio, il che significa che il mercato delle vulnerabilità per android e windows è molto più saturo di quello per iOSfatti contrapposti alle tue teorie complottare, come al solito

            Anzi paradossalmente se fossi un Trump o Ray
            Dalio io preferirei un prodotto anonimo e poco
            diffusoed è il motivo per cui trump è presiente e tu sei... tu
            Cellulare del cestone 5 : Apple iPhone 1FIXED(ne hai già cambiati 5, o erano 6 in 7 anni? non ricordo)
          • iRoby scrive:
            Re: Ma dai, e' una bufala!
            Gli iPhone non hanno solo i bug. Hanno anche le backdoor governative.Uno Zopo di una aziendina cinese ha solo i buchi e le backdoor delle Google Apps, che però puoi rimuovere.Eventuali backdoor nei blob binari dei firmware sono di Mediatek azienda cinese e non USA.E la Cina non mi è mai sembrata accanita e pervasiva nello spionaggio come la NSA ed NGA e i loro soci Mossad ed MI6.E per carità, sono ben felice di non somigliare a Trump...
          • bertuccia scrive:
            Re: Ma dai, e' una bufala!
            - Scritto da: iRoby
            Gli iPhone non hanno solo i bug. Hanno anche le
            backdoor
            governative.

            Uno Zopo di una aziendina cinese ha solo i buchi
            e le backdoor delle Google Apps, che però puoi
            rimuovere.

            Eventuali backdoor nei blob binari dei firmware
            sono di Mediatek azienda cinese e non
            USA.
            E la Cina non mi è mai sembrata accanita e
            pervasiva nello spionaggio come la NSA ed NGA e i
            loro soci Mossad ed MI6. :| :| :|no sul serio ma questo dove vive?giusto il primo esempio a caso, 700 milioni smartphone androidhttp://www.kryptowire.com/adups_security_analysis.html"The collected information was encrypted with multiple layers of encryption and then transmitted over secure web protocols to a server located in Shanghai."Bè dai così non ti perdi nulla: OS Android per farti spiare dagli americani, ferro cinese per farti spiare dai cinesi :D il meglio dei due mondi, bravo!
          • quello che la coerenza scrive:
            Re: Ma dai, e' una bufala!
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: iRoby...
            Bè dai così non ti perdi nulla: IOS Android per
            farti spiare dagli americani, ferro cinese per
            farti spiare dai cinesi :D il meglio dei due
            mondi,
            bravo!Bravo, finalmente hai capito.
          • Root scrive:
            Re: Ma dai, e' una bufala!
            Tu una cvs non l'hai mai letta vero?Fatti un giro a vedere quanti buchi critical hanno iOS, OSX e compagnia bella.E poi fatti delle domande.
          • passante scrive:
            Re: Ma dai, e' una bufala!
            - Scritto da: Fan innamorato di Bertuccia il macaco
            Finché non scappano le vacche, normalmente il
            contadino è sereno e sicuro (c'ha l'aifone,
            perfino) e le stalle sono aperte. Ma dopo che
            sono
            scappate...Se c'ha l'aifone, di sicuro c'ha tutte le vacche col GPS. ;)
          • ... scrive:
            Re: Ma dai, e' una bufala!
            Modificato dall' autore il 20 giugno 2017 11.04
            --------------------------------------------------esatto: "probabilmente".
      • Il Fuddaro scrive:
        Re: Ma dai, e' una bufala!
        - Scritto da: Fan innamorato di Bertuccia il macaco
        Questo tuo è un tentativo di dimostrare quanto
        sei
        intelligente?No! Dimostra quanto e bimbominkia demente! E macaco tifoso.
    • 43k MAC scrive:
      Re: Ma dai, e' una bufala!
      - Scritto da: bertuccia
      E' impossibile che sia cosi' facile entrare in un
      router
      linux!
      E poi che lo faccia la CIA e non gli hackerz
      russi!

      Andiamo!

      Come gia' ribadito altrove, linux e' sinonimo di
      sicurezza!

      La qualita' e' sempre free!ancora più difficile entrare in un router apple !!!la nocciolina l'hai avuta, ora parti con la tiritera dei 43k MAC !!
    • iRoby scrive:
      Re: Ma dai, e' una bufala!
      Ma cosa c'entra Linux con le implementazioni che ne fanno i produttori?OpenWRT e dd-WRT stanno ani luce avanti alle implementazioni di una D-Link qualsiasi che vende router da supermercato.Ah nella lista c'è anche Cisco e la sua sussidiario Linksys.Il CEO di Cisco era a quella famosa cena coi big di silicon valley e Obama.
    • Shiba scrive:
      Re: Ma dai, e' una bufala!
      - Scritto da: bertuccia
      E' impossibile che sia cosi' facile entrare in un
      router
      linux!
      E poi che lo faccia la CIA e non gli hackerz
      russi!

      Andiamo!

      Come gia' ribadito altrove, linux e' sinonimo di
      sicurezza!

      La qualita' e' sempre free!Come sempre quando non è gestito dalla comunità te la prendi in saccoccia.
Chiudi i commenti