Bush non si sottrae a Miserabile Fallimento

Per alcune ore la frase che da anni consente via Google di arrivare sulle pagine del Presidente americano non serviva più allo scopo. Ma ora è tutto ristabilito, via Googlebombing
Per alcune ore la frase che da anni consente via Google di arrivare sulle pagine del Presidente americano non serviva più allo scopo. Ma ora è tutto ristabilito, via Googlebombing

Lo sanno bene gli aficionado del Googlebombing : il più celebre caso di “bomba Google” riguarda il presidente americano George W. Bush che, su Google, è legato da anni a due termini di ricerca, ovvero Miserabile fallimento (“miserable failure”). Comprensibile la sorpresa degli appassionati del genere quando Threadwatch ha segnalato che a quella locuzione il primo risultato non portava più alle pagine di Bush sul sito della Casa Bianca .

Uno smarrimento che è durato poco: come sottolinea Search Engine Watch , “miserable failure” funziona di nuovo : “Cos’era successo? La Casa Bianca ha spostato la biografia ad una nuova pagina, cosa che ha causato la scomparsa della vecchia pagina da quella ricerca”.

Bush Il tutto non è senza conseguenze: ora la biografia di Bush (nella foto qui accanto) è su una pagina, whitehouse.gov/president/ , che con ogni probabilità corrisponderà anche in futuro al prossimo presidente americano. A cui non è detto che la cosa faccia piacere.

Qualcuno ricorderà che anche in Italia il Googlebombing ha molti seguaci, come ben sa l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Anche altri politici italiani ne fanno tuttora le spese.

Chi non sapesse come funzioni il Googlebombing può trovare tutte le risposte sulla corrispondente voce di Wikipedia .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

24 09 2006
Link copiato negli appunti