C'è chi palleggia con i mouse

Sono i partecipanti ad un evento ucraino: la distruzione creativa di computer e accessori. Evento a cui possono partecipare tutti i frustrati del computing
Sono i partecipanti ad un evento ucraino: la distruzione creativa di computer e accessori. Evento a cui possono partecipare tutti i frustrati del computing


Roma – “Un’esigenza di liberazione”. Viene descritta così alla BBC da alcuni che erano presenti, la partecipazione al Primo campionato di distruzione dei computer indetto da una radio ucraina e aperta a tutti gli utenti delle tecnologie dell’informazione del paese.

Sebbene in Ucraina il numero di utenti internet non superi il 4 per cento della popolazione totale, percentuale che rivela anche una bassa diffusione dell’informatica nelle famiglie e nelle scuole, l’idea di far fuori qualche mouse ha ottenuto un certo riscontro.

Hanno infatti partecipato all’evento circa 300 persone che si sono ritrovate per l’occasione a Zaporizhzhya nell’Ucraina centrale. Si sono iscritte a tre gare che costituivano il piatto forte del Campionato: tiro della tastiera, palleggio del mouse e distruzione creativa di monitor.

Convinti che con i sacrificandi aggeggi nulla di meglio si potesse fare, in 300 hanno cercato di dimostrare la tesi della radio che ha indetto l’evento, cioè che effettivamente passare lungo tempo dinanzi ad un computer possa provocare danni, o quantomeno ansia e tensioni. E, in effetti, molti dei partecipanti hanno detto di sentirsi meglio dopo aver distrutto i propri monitor.

Ma la distruzione di computer e dispositivi accessori non è una novità. Secondo una ricerca del 2001 , infatti, un utente informatico su quattro se la prende con il proprio personal, passando dai colpetti al monitor a veri e propri pugni contro le parti più delicate dei dispositivi. In Italia , secondo una ricerca Artel , ben il 67 per cento degli utenti di computer passa alle maniere forti quando incontra problemi di funzionamento troppo irritanti .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 09 2003
Link copiato negli appunti