C'è chi tifa per il videogioco greco

di L. Assenti. E ci si dimentica che il divieto al gambling interattivo o via internet non è meno repressivo del più clamoroso divieto per i videogiochi. Ma fa meno rumore ed è una censura che va di moda, non solo in Grecia


Roma – Si torna a respirare in Grecia. A poche settimane dal varo di una legge che ha colto tutti alla sprovvista, quella con cui si vieta ai greci di utilizzare videogiochi in pubblico, un tribunale ha decretato che si tratta di una norma incostituzionale.

Ci voleva un giudice per stabilire che una normativa approvata in un paese dell’Unione Europea, che ha suscitato indignazione e proteste in tutta la comunità videoludica greca, tra gli operatori del settore e persino tra gli intellettuali, non è compatibile con i diritti della persona.

Ci volevano due denunce contro altrettanti proprietari di internet café, accusati di non aver impedito di videogiocare ai propri clienti, perché la vicenda di questa normativa cambiasse, finalmente, rotta. Entrambi rischiavano fino a tre mesi di carcere e migliaia di euro di multa. Ora sono in salvo e la legge è, finalmente, tornata in discussione.

Ma l’intenzione del Legislatore greco, quella di vietare il gioco d’azzardo online, il gambling interattivo, non è mai stata criticata. Perché quelle sono attività tradizionalmente messe al bando, capaci di estrarre denari da portafogli greci e depositarlo spesso e volentieri nelle casse di aziende che si trovano al di là dell’Oceano, soprattutto nell’area caraibica.

Ciò che colpisce, dunque, è che la dichiarata incostituzionalità della legge sia relativa proprio all’estensione del divieto ai videogiochi. Meno male, certo. Eppure viene considerato del tutto legittimo, tanto dalla comunità videoludica quanto dagli operatori del settore, che nei paesi dell’Unione Europea possano passare normative che vietino il gambling interattivo tout-court.

È l’impostazione di uno Stato inteso come nume tutelare, come genitore che deve impedire ai figli di commettere sciocchezze. E poco importa se questi sono adulti e vaccinati.

Lamberto Assenti

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ma quanti amici che hai
    Assai improbabile che 50 iscrizioni in un anno siano frutto di un errore di 50 persone differenti.Molto più probabile che qualcuno si è intestardito di tirarti uno scherzo.A meno che tu sia un filibustiere e che qualcuno ti stia facendo pagare qualche sgarbo subito...
  • Anonimo scrive:
    Urge filtro
    Approfitto dell'occasione per chiedere se qualcuno conosce un software (possibilmente freeware) che consenta NON TANTO di bloccare gli indirizzi non richiesti (occorrerebbero paginate di filtri, e comunque quello c'e' gia' in tutti i principali programmi di posta), ma che al contrario consenta di accettare SOLO determinati indirizzi da me indicati nel filtro. Tutto il resto... kaputt!Grazie in anticipo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Urge filtro
      - Scritto da: Bill Gates
      Approfitto dell'occasione per chiedere se
      qualcuno conosce un software (possibilmente
      freeware) che consenta NON TANTO di bloccare
      gli indirizzi non richiesti (occorrerebbero
      paginate di filtri, e comunque quello c'e'
      gia' in tutti i principali programmi di
      posta), ma che al contrario consenta di
      accettare SOLO determinati indirizzi da me
      indicati nel filtro. Tutto il resto...
      kaputt!Pegasus Mail, e' il miglior mailer mai creato (e io li ho provati tutti su tutte le piattaforme) ed e' freeware http://www.pmail.com
      • Anonimo scrive:
        Re: Urge filtro
        - Scritto da: mela marcia
        Pegasus Mail, e' il miglior mailer mai
        creato Bum
        e io li ho provati tuttiBum
        su tutte le piattaformeBum
        ed e' freeware Gia'
  • Anonimo scrive:
    Non solo Atlantide
    Segnalo che anche io ricevo ogni giorno e.mail promozionali in inglese, provenienti, penso, dall'America (non conosco l'inglese), senza aver mai chiesta la relativa iscrizione. Ogni giorno sono costretto a effettuare disiscrizioni a newsletter con mittenti sempre diversi, ma facenti capo a un unico dominio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non solo Atlantide
      - Scritto da: eu
      Segnalo che anche io ricevo ogni giorno
      e.mail promozionali in inglese, provenienti,
      penso, dall'America (non conosco l'inglese),
      senza aver mai chiesta la relativa
      iscrizione. Ogni giorno sono costretto a
      effettuare disiscrizioni a newsletter con
      mittenti sempre diversi, ma facenti capo a
      un unico dominio. Si, guarda che qui stiamo parlando di un servizio Telecom Italia
  • Anonimo scrive:
    Atlantide..
    In questi giorni stavo preparando una dettagliatissima email per Punto Informatico, su altri problemi di Atlantide, spero che sia di vostro interesse.
    • Anonimo scrive:
      Re: Atlantide..
      - Scritto da: vedremo
      In questi giorni stavo preparando una
      dettagliatissima email per Punto
      Informatico, su altri problemi di Atlantide,
      spero che sia di vostro interesse. "Stavo" nel senso che ora non la fai più?
Chiudi i commenti