C'è Java, per docenti e alunni italiani

C'è Java, per docenti e alunni italiani

Questo è il senso di un corso gratuito via e-learning organizzato dalla Java Italian Association in collaborazione con Sun Microsystems, con la collaborazione del ministero dell'Istruzione. Ecco di che si tratta
Questo è il senso di un corso gratuito via e-learning organizzato dalla Java Italian Association in collaborazione con Sun Microsystems, con la collaborazione del ministero dell'Istruzione. Ecco di che si tratta


Roma – Dallo scorso 15 gennaio è possibile per 500 studenti e 500 docenti delle superiori iscriversi per fruire di un corso gratuito su Java organizzato dalla mamma della piattaforma, Sun Microsystems (Sun Educational Services), e dalla Java Italian Association (JIA).

Il corso, realizzato con la collaborazione del ministero dell'Istruzione, verrà erogato con sistemi di e-learning ai primi mille (500 alunni e 500 docenti) che si iscriveranno all'iniziativa. Ciascuno di loro potrà così accedere a tre fasi di formazione, ognuna delle quali durerà 90 giorni.

La prima fase (“Getting Started with the Java Technology”) è focalizzata sui rudimenti delle tecnologie Java. La seconda (“Understanding the Building of Java Technology”) riguarda la sintassi di base per la creazione di variabili e oggetti con l'identificazione di keywords e data-types usati nel linguaggio Java. La terza (“Designing Object-Oriented Classes”) entrerà nello specifico della creazione di applicazioni in Java che utilizzano le funzionalità object-oriented del linguaggio Java quali incapsulamento, ereditarietà e poliformismo.

“Per i docenti – informa una nota – sarà predisposta una presentazione dedicata e, limitatamente ai corsi 2 e 3, un apposito servizio di Tutoring in italiano (i corsi sono in lingua inglese). Tale servizio sarà svolto dagli esperti della JIA. I 10 Tutors JIA saranno raggiungibili via e-mail”.

Stando al comunicato diffuso dagli organizzatori, si è deciso di procedere con Java perché viene ritenuto “il miglior strumento per scrivere le applicazioni per il web”.

“Apparso come una delle più interessanti rivoluzioni della recente informatica – si legge nella nota – Java è stato creato per permettere a chi sviluppa programmi con questo linguaggio, di far funzionare le applicazioni su qualunque computer indipendentemente dalla piattaforma o dal sistema operativo”.

Il sito di riferimento è qui

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 01 2003
Link copiato negli appunti