C-ONE, il Commodore 64 vent'anni dopo

A più di due decadi di distanza dalla sua introduzione sul mercato qualcuno ha pensato di riproporre una versione modernizzata della vecchia e gloriosa macchina di Commodore basata sull'hardware di un PC


Roma – A oltre vent’anni di distanza dalla sua nascita, il mito del Commodore 64 – per gli amici C64 – non si è ancora spento. E ora torna sotto nuove spoglie.

Se nel passato irriducibili fan del glorioso home computer di casa Commodore si sono divertiti a modificarrne l’hardware espandendone le funzionalità, oggi c’è chi ha addirittura introdotto sul commercio un’edizione “per il nuovo millennio” del C64: il CommodoreOne (C-ONE).

Il C-ONE è una rivisitazione in chiave moderna del C64 basata su di un case e un alimentatore in standard ATX, un processore 65c816 con clock di 20 MHz, un’uscita video VGA, 32 MB di RAM, un controller IDE, porte PS/2 e uno slot compatibile con le cartridge originali.

Il processore 65c816 è compatibile con il processore 6502 ed è in grado di far girare tutto il software originale. La compatibilità a livello audio è invece garantita dall’implementazione, nel C-ONE, di una versione avanzata del SID (Sound Interface Device), il sintetizzatore audio che ha contribuito a rendere celebre il C64.

Il C-ONE, le cui caratteristiche tecniche integrali sono disponibili qui , non è solo un progetto artigianale destinato a rimanere confinato nella stanzetta di qualche smanettone: questo cuiroso ibrido fra un C64 e un PC può infatti essere acquistato on-line per 249 euro. Certo solo i fan più accaniti saranno disposti a spendere mezzo milione di vecchie lirette per un computer da 20 MHz, ma – come si dice – le emozioni non hanno prezzo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    famoce la commissione sull'openesurc
    Ricorda il sistema con cui per anni i politici hanno insabbiato la verita' sulle stragi. Il lupo perde il pelo ma non il vizio!
  • atari scrive:
    politica e software libero
    Non si può certo chiedere ai politici di adottare solo software libero nelle pubbliche amministrazioni .. ! Su dai non siate comunisti !L'unica cosa che si può e si deve chiedere ai politici è quella di utilizzare formati di file "liberi" (accessibili e modificabili liberamente da tutti con diversi programmi, definiti pubblicamente in tutti i particolari) (es. rtf, txt)...Lasciamo poi che siano gli utenti (e in questo caso i responsabili delle pubbliche amministrazioni) a decidere se utilizzare Windows o Linux.....Non cerchiamo di imporre Linux quando Windows è meglio e viceversa......
    • Anonimo scrive:
      Re: politica e software libero

      L'unica cosa che si può e si deve chiedere
      ai politici è quella di utilizzare formati
      di file "liberi" (accessibili e modificabili
      liberamente da tutti con diversi programmi,
      definiti pubblicamente in tutti i
      particolari) (es. rtf, txt)...http://www.microsoft.com/office/xdocs/default.asp
      • Anonimo scrive:
        Re: politica e software libero
        - Scritto da: Anonimo

        L'unica cosa che si può e si deve chiedere

        ai politici è quella di utilizzare
        formati

        di file "liberi" (accessibili e
        modificabili

        liberamente da tutti con diversi
        programmi,

        definiti pubblicamente in tutti i

        particolari) (es. rtf, txt)...

        http://www.microsoft.com/office/xdocs/defaultFico!Peccato che XML standard definito dal consorzio W3C (http://www.w3c.org) non abbia niente a che vedere con XML di M$.Ricordi l'html? Prendi esempio...Per la serie come rendere incompatibili dei documenti usando un linguaggio standard...
        • Anonimo scrive:
          Re: politica e software libero

          http://www.microsoft.com/office/xdocs/default

          Fico!
          Peccato che XML standard definito dal
          consorzio W3C (http://www.w3c.org) non abbia
          niente a che vedere con XML di M$.XML e' XML, Microsoft e' seduta al tavolodel consorzio.XDOCS fornisce gli schemi, dunque e'tutto pubblico.
          Ricordi l'html? Prendi esempio...
          Per la serie come rendere incompatibili dei
          documenti usando un linguaggio standard...HTML e' stato vergognosamente bistrattato(un po' da tutti) a causa della lentezza nelfarlo evolvere IMO
          • Anonimo scrive:
            Re: politica e software libero


            XML e' XML, Microsoft e' seduta al tavolo
            del consorzio.

            XDOCS fornisce gli schemi, dunque e'
            tutto pubblico.
            Anche i formati .doc e .xls sono pubblici (meglio, sono documentati) ma non credo sia concesso di utilizzarli per creare programmi che supportino questi formati, altrimenti li avrebbero gia' inseriti in OpenOffice.org, StarOffice ed altri.....o mi sbaglio?
          • FDG scrive:
            Re: politica e software libero
            - Scritto da: Anonimo
            ..o mi sbaglio?Si sbagli
          • Anonimo scrive:
            Re: politica e software libero

            Anche i formati .doc e .xls sono pubblici
            (meglio, sono documentati) ma non credo sia
            concesso di utilizzarli per creare programmi
            che supportino questi formati, altrimenti li
            avrebbero gia' inseriti in OpenOffice.org,
            StarOffice ed altri...

            ..o mi sbaglio?A dire il vero storicamente sono stati ben pocodocumentati, comunque con XDOCS tuttoquesto dovrebbe finire...
        • Anonimo scrive:
          Re: politica e software libero

          Fico!
          Peccato che XML standard definito dal
          consorzio W3C (http://www.w3c.org) non abbia
          niente a che vedere con XML di M$.
          Ricordi l'html? Prendi esempio...
          Per la serie come rendere incompatibili dei
          documenti usando un linguaggio standard...ancora co sta storia ;'))mi fate sbellicare per quanto NON SAPETE UN CAZZO!!!qualcuno ricorda il tag layer???mai nulla fu piu' fuori standard..sapete chi l'ha introdotto?si.. Netscape....tutti si sono apporpriati come hanno potuto di HTMLla differenza l'ha fatta solo il fatto che IE si e' diffuso e Netscape 4.x e' rimasto al palosenno' oggi avremmo una marea di documenti che netscape leggerebbe benissimo e gli altri browser no....
          • Anonimo scrive:
            Re: politica e software libero
            - Scritto da: Anonimo


            senno' oggi avremmo una marea di documenti
            che netscape leggerebbe benissimo e gli
            altri browser no....Magari documenti creati con Frontpage 200x....oops! mi sono dimenticato di abilitare l'opzione "rendi compatibile ..."!Eh sì! Una svista :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: politica e software libero


            senno' oggi avremmo una marea di documenti

            che netscape leggerebbe benissimo e gli

            altri browser no....

            Magari documenti creati con Frontpage 200x..
            ..oops! mi sono dimenticato di abilitare
            l'opzione "rendi compatibile ..."!

            Eh sì! Una svista :-)ahahahastavo aspettando che qualcuno tirasse fuori frontpage :))))frontpage, essendo un programma di merda, genera codice di merda su OGNI browserin questo senso e' indipendente dalla piattaforma :)))il relativismo e' una bellissima cosase IE usa html non standard, la colpa e'- di IE stesso- di Frontpage- anzi della diffusione dei due programmi sopra elencati (come se vendere molto sia una colpa di per se)- quindi di microsoft (colpevole di aver venduto troppo)- quindi di Bill gatese si riparte dal processo antitrust, dalla condanna, dal fatto che BG sia l'anticristo etc. etc.MA, se netscape fa html fuori standard, la colpa e'- del webmaster- sempre di frontpage- quindi di microsoft- quindi di Bill Gatesnotare che del webmaster che NON sa scrivere codice cross browser (vera causa dei tanti problemi di visualizzazione, oltre al fatto che la standardizzazione di html ha preso TROPPO tempo) nel caso di IE neanche si arriva a parlaree' incredibile che, come la si giri la si giri, c'e' sempre un unico responsabile in queste faccendegli altri non sbagliano mai, sbaglia solo MSche sbaglia, per carita, eccome se sbagliama direi che e' ampiamente nella media...
    • Anonimo scrive:
      Re: politica e software libero
      - Scritto da: atari
      Non si può certo chiedere ai politici di
      adottare solo software libero nelle
      pubbliche amministrazioni .. ! Su dai non
      siate comunisti !

      L'unica cosa che si può e si deve chiedere
      ai politici è quella di utilizzare formati
      di file "liberi" (accessibili e modificabili
      liberamente da tutti con diversi programmi,
      definiti pubblicamente in tutti i
      particolari) (es. rtf, txt)...

      Lasciamo poi che siano gli utenti (e in
      questo caso i responsabili delle pubbliche
      amministrazioni) a decidere se utilizzare
      Windows o Linux.....
      Non cerchiamo di imporre Linux quando
      Windows è meglio e viceversa......
      Ma che stai dicendo?Guarda che il software libero non e' Linux, e' un concetto.Un modo di creare, non un modo di vendere.
  • Anonimo scrive:
    Innovazione o evoluzione?
    Qualcuno mi spiega il significato di queste due parole?E mi spiega qual'e' la meglio di queste?
  • Anonimo scrive:
    E Berlusconi che l'ha salutato
    dicendogli:"Magic Bill!!" quanto pietoso e viscido può essere?!?!
    • Anonimo scrive:
      Re: E Berlusconi che l'ha salutato
      dicendogli:"Magic Bill!!" quanto pietoso, viscido e rosicone può essere un linuzista?!?!
      • Anonimo scrive:
        Re: E Berlusconi che l'ha salutato
        - Scritto da: Anonimo

        dicendogli:
        "Magic Bill!!"

        quanto pietoso, viscido e rosicone può
        essere un linuzista?!?!

        Ma ignorante! Non so sei hai capito che non ce l'avevo con il dott. Gates ma con quella faccia di culo viscida che amministra (male) le sorti di questo paesaccio....
        • Anonimo scrive:
          Re: E Berlusconi che l'ha salutato
          Il che conferma in pieno il mio giudizio precedente.N.B. E' Il governo precedente che ha rinnovato i contratti con MS nella PA. Quindi l'ignorante sei te che parli di cose che non conosci.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Berlusconi che l'ha salutato
            - Scritto da: Anonimo

            Il che conferma in pieno il mio giudizio
            precedente.

            N.B. E' Il governo precedente che ha
            rinnovato i contratti con MS nella PA.
            Quindi l'ignorante sei te che parli di cose
            che non conosci.
            Allora non ci siamo.Io non ho parlato di un caxxo, ho solo detto che mi fa schifo il vassallaggio di certi omuncoli nei confronti dell' uomo da autografo e stretta di mano di turno, che sia Gates o Torvalds!E se ancora non ci sei arrivato, non disturbarti nemmeno a rispondermi.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Berlusconi che l'ha salutato
            Grande Magic Bill, è e sarà sempre il numero uno. Non sta bene sputare nel piatto dove si mangia, cari forumisti.
    • Anonimo scrive:
      Re: E Berlusconi che l'ha salutato
      - Scritto da: Anonimo
      dicendogli:
      "Magic Bill!!" quanto pietoso e viscido
      può essere?!?!Più che viscido è un leccaculo di merda!!!
    • Terra2 scrive:
      Re: E Berlusconi che l'ha salutato
      - Scritto da: Anonimo
      dicendogli:
      "Magic Bill!!" quanto pietoso e viscido
      può essere?!?!Non e' servilismo... e che l'ha di nuovo confuso con Harry Potter!
      • Anonimo scrive:
        Re: E Berlusconi che l'ha salutato
        - Scritto da: Terra2

        - Scritto da: Anonimo

        dicendogli:

        "Magic Bill!!" quanto pietoso e viscido

        può essere?!?!


        Non e' servilismo... e che l'ha di nuovo
        confuso con Harry Potter!ahuahuahau grande..bill farebbe una bella coppia coll'Harry Potter italiota Tremonti
        • Anonimo scrive:
          Re: E Berlusconi che l'ha salutato


          Non e' servilismo... e che l'ha di nuovo

          confuso con Harry Potter!
          ahuahuahau grande..bill farebbe una bella
          coppia coll'Harry Potter italiota TremontiChe ti solleva l'economia... "Wingardium Leviosa!"
  • Anonimo scrive:
    tutti bravi a difendere microsoft
    peccato che il 90% della gente che usa questo SOnon ha pagatto una lira... anche nelle aziende piccole ho potuto ascoltare di persona discorsi di manager che dicevano "io ho il crack per questoho il crack per quello"ma che schifo.se linux non decolla in Italia (badate bene solo in italia ) e' solo perche voi utenti ve ne fregate di comprare software originale ed e' quindi logico che quando si presenta il TCO windowsrisulta meno costoso (non l'avete pagato )fate camminare l'economia smettete di unirvi al branco di bambinettistupidi che copiano crakkano di tutto e portano il paese ad un declino tecnologico inevitabile.nessuno vi obbliga di usare software open source ma lameno giocate ad armi pari (comprando il vostro SO microsoft) e alla finanza chiederei di intensificare i controlli specialmente nelle aziende piccole e iniziare a fare una bella piazza pulitadi tutta questa gente che fa la professionista e poi non paga una lira in licenze.
    • Anonimo scrive:
      Re: tutti bravi a difendere microsoft
      - Scritto da: Anonimo
      peccato che il 90% della gente che usa[SNIP]
      paga una lira in licenze.le solite 40 righe piene di luoghi comuni....
      • Anonimo scrive:
        Re: tutti bravi a difendere microsoft
        D'altronde, i taleban-linuzzari non sanno che usare i luoghi comuni: parlano parlano, ma linux rimane sempre li' dov'era due anni fa, all'1% scarso del mercato desktop.Meglio che si specializzino nella loro nicchia (ovvero server e, lato client, nerds e centri sociali).ZioBill***io venerdi' a Roma c'ero ed ero a 5 metri da Bill Gates. Che emozione.***- Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        peccato che il 90% della gente che usa
        [SNIP]

        paga una lira in licenze.

        le solite 40 righe piene di luoghi comuni....
        • Anonimo scrive:
          Re: tutti bravi a difendere microsoft
          - Scritto da: Anonimo
          D'altronde, i taleban-linuzzari non sanno
          che usare i luoghi comuni: parlano parlano,
          ma linux rimane sempre li' dov'era due anni
          fa, all'1% scarso del mercato desktop.
          Meglio che si specializzino nella loro
          nicchia (ovvero server e, lato client, nerds
          e centri sociali).A proposito di luoghi comuni....
          ZioBill
          ***io venerdi' a Roma c'ero ed ero a 5 metri
          da Bill Gates. Che emozione.***Gli hai pulito le scarpe ?O gli hai fatto il bidet ?
        • Anonimo scrive:
          Re: tutti bravi a difendere microsoft

          Meglio che si specializzino nella loro
          nicchia (ovvero server e, lato client, nerds
          e centri sociali).io voglio diffonderlo a livello di partito e sindacatoe sto iniziando...

          ZioBill
          ***io venerdi' a Roma c'ero ed ero a 5 metri
          da Bill Gates. Che emozione.***
          *** Io a Roma non c'ereo e ne sono felice ci saro sabato 15 contro la guerra senza se e senza ma ***
        • Anonimo scrive:
          Re: tutti bravi a difendere microsoft
          - Scritto da: Anonimo
          D'altronde, i taleban-linuzzari non sanno
          che usare i luoghi comuni: parlano parlano,
          ma linux rimane sempre li' dov'era due anni
          fa, all'1% scarso del mercato desktop.
          Meglio che si specializzino nella loro
          nicchia (ovvero server e, lato client, nerds
          e centri sociali).Perche' non vi informate invece di parlare tanto al metro?Per voi una cosa funziona se "fa mercato"?Devono inscatolarverlo o pubblicizzarlo in tv?E sì che su internet ci sono le informazioni......basterebbe avere la volonta' di cercarle.....o avete comprato azioni M$??
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft

            E sì che su internet ci sono le
            informazioni...
            ...basterebbe avere la volonta' di
            cercarle...qualche link *affidabile*?????????perche' non per cattiveria, ma lo zeitgeist di google da sempre linux intorno all 1%e google ritengo sia imparziale usando un cluster di migliaia di macchine linux...altrimenti devo credere che tu hai azioni redhat o suse...
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft
            - Scritto da: Anonimo

            E sì che su internet ci sono le

            informazioni...

            ...basterebbe avere la volonta' di

            cercarle...


            qualche link *affidabile*?????????
            perche' non per cattiveria, ma lo zeitgeist
            di google da sempre linux intorno all 1%
            e google ritengo sia imparziale usando un
            cluster di migliaia di macchine linux...

            altrimenti devo credere che tu hai azioni
            redhat o suse...Red Hat e Suse sono aziende che vendono una distribuzione pacchettizzata di Linux.Non sono Linux.Riguardo alle statistiche sono questioni che non mi riguardano: non uso un programma o un SO solo perche' lo usano milioni di persone. Saranno affari loro.Quello che contesto e' che si mette in confronto un'azienda (M$) con un concetto (Open Source).Ricordo che ci sono programmi Open Source che possono essere usati con Windows.A dimostrazione che non e' il software o l'azienda ad essere contestata ma il metodo con cui il software viene creato e distribuito.
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft

            Quello che contesto e' che si mette in
            confronto un'azienda (M$) con un concetto
            (Open Source).
            quello che contesto io, oltre a quello che contesti tu, e' anche il fatto che si metta in confronto una filosofia (open source) con un modello di mercato (o di business).Dovrebbero essere due cose distinte.Si fa una commistione paurosa.Open source e' diventato il marchio per giustificare ogni cosa,e' open e' piu' sicuro, e' open e' di qualita' superiore, e' open i bug vengono corretti piu' in fretta, e' open lo sviluppo e' piu' rapido, costa meno, e' politically correct.. etc. etc.solo per contrapporsi ad un'unica azienda: Microsoft.Non si fa la "guerra" (di questi tempi lo so, e' una pessima metafora..) al closed, perche' le PA sono piene di installazioni di Oracle o di Sap... si fa, malcelatamente, la guerra a MS...Leggittimo, anzi, auspicabile per certi versi, ma e' assolutamente ambiguo il modo in cui questa cosa viene portata avanti.Soprattuto in relazione al fatto che poi si elargisce a piene mani dal supporto di due aziende (IBM e Sun) che hanno fatto col closed una fortuna smisurata.E vantano installazioni in posti molto piu' critici (banche, grandi o grandissime aziende, le nostre stesse poste girano quasi interamente su solaris) rispetto a quelli in cui si trova MS, che ha fatto fortuna con il consumer.
            Ricordo che ci sono programmi Open Source
            che possono essere usati con Windows.
            A dimostrazione che non e' il software o
            l'azienda ad essere contestata ma il metodo
            con cui il software viene creato e
            distribuito.
            e questo a maggior ragione dovrebbe indicare quanto alla "gente" non gliene freghi niente dell'open.Semplicemente non lo vogliono, almeno ancora non lo voglionoSul mio pc girano allegramente mozilla, miranda, ssh, cygwin eppure non c'e' nessun OS open source.Semplicemente non e' come dici tu, alla gente non interessa COME il software venga sviluppato.E contestare il metodo con cui un software viene creato, equivale ad entrare nella stanza di una persona, e spostargli tutte le sue cose, perche' il nostro ordine e' migliore del suo.A casa mia, saro' libero di fare come mi pare?Saro' libero di fare software come voglio?O sono libero solo se ho passato li test di conformita', rilasciato rigorosamente sotto licenza GPL?chiedere di essere lasciati liberi di scegliere, equivale a dare agli altri la liberta' assoluta di scegliere.Come usare il pc, cosa installarci, come sviluppare software, con quale licenza, come venderlo o distribuirlo.Sono sacrosante liberta'!!!Non e' libero solo chi e' open.. e gli altri? utonti...Da chi predica in una direzione, mi aspetto che non si lasci intrappolare nella retorica di chi predica il suo opposto.Ognuno dovrebbe avere la forza sostenere le proprie tesi, anche quando quelle dell'avversario sembrano avere maggior presa sulle masse.
          • max scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft
            hai "quasi" ragione.quasi, nel senso che la questione non è filosofica, ma puramente economica. E' inutile che in italia nascano 1000 lug che propagandano linux quando l'italiano medio (e in questo senso u-tonto) crede solo a quanto vede in tv e sui giornali. Bello, colorato e magari con una ragazza semi-ignuda :DBill possiede $$ =
            puo' comprare spazi in TV e sui giornali =
            convince la massai LUG son spesso al verde =
            vanno avanti con il passaparola =
            convincono poche persone per volta.A tutto questo aggiungi il fatto che il giornalista è mediamente una persona ignorante su cio' che scrive e in ambito informatico è al top.. e ti trovi che gates è un genio dell'informatica! al limite lo sara' di marketing o di gestione aziendale.Sull'utonto.Credo che fondalmentalmente cio' che si contesta all'utonto è il fatto di "non-ragionare". Per cio' che mi riguarda è utonto chiunque sia utente di un qualsiasi tipo di servizio e che lo utilizza senza MAI chiedersi perche'.E' anche vero che ci sono utenti M$ che studiano il sistema che utilizzano e sanno sfruttarlo al meglio. Io stesso preferisco excel al OO.calc (?). E' semplicemente migliore IMHO. Attendo che OO.calc migliori poi passo a quello per questioni filosofiche...peace
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            D'altronde, i taleban-linuzzari non sanno

            che usare i luoghi comuni: parlano
            parlano,

            ma linux rimane sempre li' dov'era due
            anni

            fa, all'1% scarso del mercato desktop.

            Meglio che si specializzino nella loro

            nicchia (ovvero server e, lato client,
            nerds

            e centri sociali).

            Perche' non vi informate invece di parlare
            tanto al metro?
            Per voi una cosa funziona se "fa mercato"?
            Devono inscatolarverlo o pubblicizzarlo in
            tv?
            E sì che su internet ci sono le
            informazioni...
            ...basterebbe avere la volonta' di
            cercarle...

            ..o avete comprato azioni M$??
            ...più che chiedergli se hanno comprato azioni M$ dovresti chiedergli se le hanno copiate, sai com'è, l'abitudine.... ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: tutti bravi a difendere microsoft

          ZioBill
          ***io venerdi' a Roma c'ero ed ero a 5 metri
          da Bill Gates. Che emozione.***
          Sei venuto nei pantaloni??? Vedere quel bell'uomo di Bill ti ha eccitato così tanto??
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft


            ZioBill

            ***io venerdi' a Roma c'ero ed ero a 5
            metri

            da Bill Gates. Che emozione.***



            Sei venuto nei pantaloni??? Vedere quel
            bell'uomo di Bill ti ha eccitato così
            tanto??muahahahah il giorno che PI non avra' nessunanotizia da dare su Microsoft mi chiedo doveandranno a spiaggiare tutti questi trolloni
        • astroboy scrive:
          Re: tutti bravi a difendere microsoft
          - Scritto da: Anonimo
          D'altronde, i taleban-linuzzari non sanno
          che usare i luoghi comuni: parlano parlano,
          ma linux rimane sempre li' dov'era due anni
          fa, all'1% scarso del mercato desktop.
          Meglio che si specializzino nella loro
          nicchia (ovvero server e, lato client, nerds
          e centri sociali).un sistema sempre aggiornato e che si evolve sempree che nn gli frega niente del mercato!il kde 3.1 provatelo... forse dopo penserete quasi quasi il prossimo winzoz nn lo compro! ciao!
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft

            un sistema sempre aggiornato e che si evolve
            sempre
            e che nn gli frega niente del mercato!
            il kde 3.1 provatelo... forse dopo penserete
            quasi quasi il prossimo winzoz nn lo compro!

            ciao!e se non fosse cio' che voglio?e se non mi andasse di provare?sarei un utonto?
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft
            - Scritto da: Anonimo


            un sistema sempre aggiornato e che si
            evolve

            sempre

            e che nn gli frega niente del mercato!

            il kde 3.1 provatelo... forse dopo
            penserete

            quasi quasi il prossimo winzoz nn lo
            compro!



            ciao!

            e se non fosse cio' che voglio?
            e se non mi andasse di provare?
            sarei un utonto?Punto uno:se sai davvero cio' che vuoi e cio' che non vuoi,NON sei un utonto.Molti pero' "si fanno convincere a volere" (bisogni creati dal mercato altrimenti saturo)Prescindendo dai S.O. conosci qualcuno che compra un'auto media immediatamente dopo averne visto uno spot? Chi piu' chi meno, si tende a cercare qualche informazione, eventualmente si considerano alternative...Non farlo, e' abbastanza da utonti, IMHO.Punto due:se non ti va di provare sei soddisfatto di quello che hai, oppure sei un po' pigro (hai detto "non mi va", non "non posso") ma NON necessariamente un utonto.Molti pero' sono pigri al punto di fare senza *voler* capire neanche quel minimo del minimo (sapere che il motore ha i pistoni, non la conoscenza dell'intera termodinamica);al punto di non *voler* vedere che una certa finestra di un certo programma, un po' diversa nell'aspetto rispetto alla versione precedente, fa fare le stesse cose che si sanno gia' fare...(e non mi si dica che certi cervelli proprio non ci arrivano, perche' una formazione fatta a dovere fa tranquillamente passare i concetti di base, a meno che il soggetto in questione non sia il bradipo domestico di mio cuGGino; se poi questa formazione non viene predisposta questo e' un altro discorso)anche questo atteggiamento di "pigrizia consapevole" e' da certi considerato da utonti... ma per me e' peggio, e' proprio pigrizia consapevole :)
        • Anonimo scrive:
          Re: tutti bravi a difendere microsoft
          - Scritto da: Anonimo
          D'altronde, i taleban-linuzzari non sanno
          che usare i luoghi comuni: parlano parlano,
          ma linux rimane sempre li' dov'era due anni
          fa, all'1% scarso del mercato desktop.
          Meglio che si specializzino nella loro
          nicchia (ovvero server e, lato client, nerds
          e centri sociali).
          signore e signori, la voce dell'ignoranza!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: tutti bravi a difendere microsoft
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        peccato che il 90% della gente che usa
        [SNIP]

        paga una lira in licenze.

        le solite 40 righe piene di luoghi comuni....
        luoghi comuni un par di palle il 90% di aziende piccole (no quelle che vedi sulla televisione per intenderci ) praticamentetutto il tessuto economico italiano preferisce cracckare un SOpiuttosto che comprarlo.e comunque se i finanzieri invece di stare a correre a 4 ragazzottiche fanno gli hacker si mettessero a rompere il culo a questeaziende non farebbero una lira di danno.
        • Anonimo scrive:
          Re: tutti bravi a difendere microsoft

          luoghi comuni un par di palle il 90% di
          aziende piccole Hai qualche dato attendibile in mano o parli a vanvera (appunto x i soliti luoghi comuni)?
        • Anonimo scrive:
          Re: tutti bravi a difendere microsoft

          e comunque se i finanzieri invece di stare a
          correre a 4 ragazzotti
          che fanno gli hacker si mettessero a rompere
          il culo a queste
          aziende non farebbero una lira di danno.giustoma non otterrebbero la tua sperata inversioneotterrebbero che l'azienda pagherebbe la multa e a quel punto si sentirebbe pure autorizzata a usare copie pirata. Tanto ormai ha pagato e "ti pare che controllano due volte lo stesso posto?"e magari la multa e' pure piu' bassa del costo delle licenze......
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft
            - Scritto da: Anonimo
            giusto
            ma non otterrebbero la tua sperata inversione
            otterrebbero che l'azienda pagherebbe la
            multa e a quel punto si sentirebbe pure
            autorizzata a usare copie pirata. Tanto
            ormai ha pagato e "ti pare che controllano
            due volte lo stesso posto?"
            e magari la multa e' pure piu' bassa del
            costo delle licenze......Be le multe per software pirata non credo che siano 60 70 Eurocome quelle per i parcheggi e comunque qualcosa va pur fattae quindi che si inizi pure ad intensificare il lavoro di prevenzioneaggiungo che forse il mio pensiero e' stato capito maleforse il TROLL sopra crede che stia male sapere che tutta italia sta a 90 gradi per il software microsoft.a me puo fregare di meno tanto in un modo o nell'altro le mie fatture di software Linux & company le vengo facendo lo stesso
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft

            a me puo fregare di meno tanto in un modo o
            nell'altro le mie
            fatture di software Linux & company le vengo
            facendo lo stessoma il problema vero quale e'?le aziende medio piccole fanno i conti della lavandaia...quanto mi costa la soluzione x rispetto alla y?per loro windows *è* gratis...o perche' inserito nel costo del pc (tanto se non lo prendi e vuoi installarti linux ti costa piu' o meno la stessa cifra)o perche' si *può* piratare tranquillamentee' come farsi la casa abusiva...costa meno perche' *comunque* prima o poi ti verra' messa in regola...e devono prima beccarti...il vero problema e' che in Italia non c'e' imprenditoria disposta a rischiare di proprio e a *investire* (o meglio.. ce n'e' poca)che esula dal discorso free/non-free, linux/windowssi scelgono sempre le soluzioni a *costo* piu' basso, mai quelle con il rapporto prezzo/qualita migliore,o anche quelle costose ma *necessarie* per mantenere un certo standard qualitativo o una certa professionalita' del servizio/prodotto offerto...ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft

            il vero problema e' che in Italia non c'e'
            imprenditoria disposta a rischiare di
            proprio e a *investire* (o meglio.. ce n'e'
            poca)
            che esula dal discorso free/non-free,
            linux/windows
            si scelgono sempre le soluzioni a *costo*
            piu' basso, mai quelle con il rapporto
            prezzo/qualita migliore,o anche quelle
            costose ma *necessarie* per mantenere un
            certo standard qualitativo o una certa
            professionalita' del servizio/prodotto
            offerto...Gia' e non si capisce, allo stato attuale, perquale motivo, non trattando neppure diinformatica, dovrebbero fare scelte diverseda quelle che stanno facendo...
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft

            quanto mi costa la soluzione x rispetto alla
            y?
            per loro windows *è* gratis...
            o perche' inserito nel costo del pc (tanto
            se non lo prendi e vuoi installarti linux ti
            costa piu' o meno la stessa cifra)
            o perche' si *può* piratare tranquillamente
            e' come farsi la casa abusiva...Il problema è che windows è solo una piccola parte del tutto. Con win non ci fai praticamente un ca**o , ti servono molti altri programmi. E visto che hai gia' craccato win perchè non farlo anche con photoshop o con macromedia studio, o con un qualsiasi altro software che serve sul momento. ci sono un sacco di esempi.Devi masterizzare? usiamo nero .....dopo averlo craccatoTi serve un semplicissimo client ftp?.....come sopra.Ti serve visual basic o un qualunque altro prodotto contenuto in visual studio? Idem con patate...e se fai le somme , magari per piu' postazioni di lavoro........Ciao Paolo
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft

            Il problema è che windows è solo una piccola
            parte del tutto. ma peche' solo widnows???ma per Dio!!!ma perche' e' l'unico OS piratato???ma i giochi della PS/PS2 allora?ne girano molti di piu' delle copie di windows!!!e quelli li cominci a vedere da ragazzinoe se dobbiamo seguire il tuo ragionamento contorto, ti educano all'illegalita molto di piu' quelli, che non l'OS in ufficio che tanto comunque non pagheresti tu, ma al massimo la tua aziendaquindi in ufficio potresti avere copie pirata e a casa originali
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft
            - Scritto da: Anonimo

            ma peche' solo widnows???
            ma i giochi della PS/PS2 allora?
            ne girano molti di piu' delle copie di
            windows!!!
            e quelli li cominci a vedere da ragazzino
            e se dobbiamo seguire il tuo ragionamento
            contorto, ti educano all'illegalita molto di
            piu' quelli, che non l'OS in ufficioSi effettivamente ti educano abbastanza all'illegalita'.Non dico che sia giusto, ma dico che almeno è un pomeno grave piratare un giochino per PS2 per giocare acasa con gli amici, piuttosto che piratare un software cheusi per lavorare e per offrire un servizio a qualcuno....facendoti pagare naturalmenteciaop.s. questo è un discorso che non puo' essere fatto per chi vende le copie pirata. giochini o SO che siano...
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft

            Non dico che sia giusto, ma dico che almeno
            è un po
            meno grave piratare un giochino per PS2 per
            giocare a
            casa con gli amici, piuttosto che piratare
            un software che
            usi per lavorare e per offrire un servizio
            a qualcuno....
            facendoti pagare naturalmente
            ok...non pagando photoshop ho risparmiato 1 milionese invece lo pago, me lo ripago col primo lavorosempre che io lavori con photoshop, senno' non l'avrei comprato proprio...non credo che l'una tantum delle licenze influisca cosi' tanto sui costi di gestione...anche perche' una licenza la ammortizzi in 3, 4 anni (a volte anche di piu')non e' che negli uffici e' come a casa che si cambia pc ogni 2 mesi...
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft
            - Scritto da: Anonimo
            non credo che l'una tantum delle licenze
            influisca cosi' tanto sui costi di
            gestione...
            anche perche' una licenza la ammortizzi in
            3, 4 anni (a volte anche di piu')Infatti ......Nonostante questo moltissime aziende piratano molto del software che utilizzano. ora non ti so dare una percentuale, perchè sinceramente non lo so. pero' sono quasi sicuro che questi non siano casi isolati.Secondo me non ci possiamo fare nulla,...è un processo che non puo' essere arrestato, e di solito va di pari passo con l'incompetenza (non voglio offendere nessuno , ma queste sono considerazioni basate su esperienze personali) Ora non voglio fare troppe polemiche.........ma tutto questo è possimile perche siamo in ITALIA (La vera Repubblica delle banane) .ciao
        • FDG scrive:
          Re: tutti bravi a difendere microsoft
          - Scritto da: Anonimo
          e comunque se i finanzieri invece di stare a
          correre a 4 ragazzotti
          che fanno gli hacker si mettessero a rompere
          il culo a queste
          aziende non farebbero una lira di danno.La GdF agisce solo su segnalazione. Che credi che stiano li a cercare i possibili pirati scrocconi? Solo se gli arriva una segnalazione. Al massimo ci scappa solo qualche controllo nei negozi, cosa che sempre meno porta alla scoperta di infrazioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: tutti bravi a difendere microsoft
      - Scritto da: Anonimo
      peccato che il 90% della gente che usa[SNIP]
      paga una lira in licenze.le solite 40 righe piene di luoghi comuni....
      • Anonimo scrive:
        Re: tutti bravi a difendere microsoft
        Peccato che la realta' sia questa. Forse la parcentuale di "evasori" e' minore, direi 60%, ma nelle piccole/medie imprese le copie pirata esistono.E per copie pirata intendo:* licenze OEM trasportate su altri PC (ricordo che prima di XP la semplice sostituzione dell'hd faceva decadere la licenza)* lo stesso prodotto, con licenza, installato su 2 PC (a parte i prodotti Borland che utilizzano la no-non-sense licence che li lega all'utente e non all'hw)* l'acquisto di licenze "aggiornamento" senza aver mai comprato la release precedente
    • Anonimo scrive:
      Re: tutti bravi a difendere microsoft

      se linux non decolla in Italia (badate bene
      solo in italia ) ah si...solo in Italia?e dove e' che linux e' decollato scusa???????microsoft vende solo in Italia... ne sei sicuro??perche' altrimenti noi italiani dobbiamo avere un sacco di soldi nascosti per aver reso Gates cosi' ricco...
      e' solo perche voi utenti
      ve ne fregate di comprare software originale
      VOI utenti?ma tu cosa ti ritieni?un'entita' superiore????tu non sei un utente???
      • Anonimo scrive:
        Re: tutti bravi a difendere microsoft
        - Scritto da: Anonimo
        ah si...
        solo in Italia?
        e dove e' che linux e' decollato scusa???????in germania america finlandia africa brasile korea jappone e francia.questi sono gli stati che ricordo stanno adottando softwareopen source in maniera massiccia.
        microsoft vende solo in Italia... ne sei
        sicuro??microsoft vende dappertutto e comunque il software non lo paghitu lo pagano i distributori cretini che pensano di rivenderlo ad un popolo di ignorante.
        VOI utenti?
        ma tu cosa ti ritieni?
        un'entita' superiore????
        tu non sei un utente???sono un utente linux soddisfatto che da 2 anni lavora felicementein campo informatico.
        • Anonimo scrive:
          Re: tutti bravi a difendere microsoft


          ah si...

          solo in Italia?

          e dove e' che linux e' decollato
          scusa???????

          in germania america finlandia africa
          brasile korea jappone e francia.
          questi sono gli stati che ricordo stanno
          adottando software
          open source in maniera massiccia.
          ripetolinux e' decollato li?sai cosa e' un decollo?se linux e' decollato, allora Sun, IBM, Microsoft cosa fanno?forse sta ancora rullando sulla pista...ma io sto decollo ancora non lo vedo...

          microsoft vende solo in Italia... ne sei

          sicuro??

          microsoft vende dappertutto e comunque il
          software non lo paghi
          tu lo pagano i distributori cretini che
          pensano di rivenderlo
          ad un popolo di ignorante.

          ah si?e che teoria economica sarebbe questaforse il distributore a me lo regala il software?o e' cosi' cretino da comprare e distribuire per 20 anni un prodotto che non rende?qui me sa che il cretino non e' il distributore...

          VOI utenti?

          ma tu cosa ti ritieni?

          un'entita' superiore????

          tu non sei un utente???

          sono un utente linux soddisfatto che da 2
          anni lavora felicemente
          in campo informatico. quindi un utentecome tutti gli altrisolo uno un po' colla puzza sotto il naso che crede che1 - un distributore che compri windows per rivenderlo sia cretino, perche' non e' vero che ci guadagna, anche se i numeri dicono il contrario2 - chi compra windows e' un ignorante "pensano di rivenderlo ad un popolo di ignorante" (windows n.d.r.)3 - si lavora felicemente nel mondo dell'informatica solo grazie a linux e si perde lo status di utente (come fosse un'offesa)chi era l'ignorante scusa?sbrodolati pure nella tua saccenza...e' la gente come voi che fa male a linux...
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft
            - Scritto da: Anonimo
            ripeto
            linux e' decollato li?
            sai cosa e' un decollo?
            se linux e' decollato, allora Sun, IBM,
            Microsoft cosa fanno?purtroppo sei troppo allocco e credi che microsoftsia una vera azienda perche fa tanta publicita regresso...Evidentemente non lavori in ambito tecnico e non conosci nulla di come funziona il mercato .2 anni fa le testate nazionali non parlavano di linux oggisi e la mia esperienza mi dice che quando un sistema operativosenza pretese riesce a conquistare posto su riviste che formanola cultura di una parte della popolazione, vuol dire che tutto il software open source viene utilizzato chi piu chi meno in qualsiasi ambito,altrimenti i giornali non si mettevano a scrivere,elogiando un sistema come lo dici tu di nicchia.
            forse sta ancora rullando sulla pista...
            ma io sto decollo ancora non lo vedo...Continua pure ad elogiare il tuo amato windows,spero vivamenteche qualsiasi lavoro tu faccia non centri in ambito informatico o con le tue ideologie retro rischi di fare la figura dell'ebete.
            ah si?
            e che teoria economica sarebbe questa
            forse il distributore a me lo regala il
            software?ma quale teoria economica ignorante, i magazzini dei distributorisono pieni di winxp win200 winecc ecc.tutta questa roba rimane invenduta grazie alla pirateria emanda in crisi la distribuzione fatta da manager che vendonoprodotti hi tech perche magari l'advisor gli ha detto che il mercatonew economy ha una buona performance.
            o e' cosi' cretino da comprare e distribuire
            per 20 anni un prodotto che non rende?
            qui me sa che il cretino non e' il
            distributore...si certo vatti a leggere le analisi del mese passato sul mercato retail,c'e stata una bella flessione del 15% sul fatturatodegli applicativi software.
            2 - chi compra windows e' un ignorante
            "pensano di rivenderlo ad un popolo di
            ignorante" (windows n.d.r.)ho capito sei un troll...il post precedente affarmavo tutto l'opposto riguardol'ignoranza.
            chi era l'ignorante scusa?
            sbrodolati pure nella tua saccenza...
            e' la gente come voi che fa male a linux...TROLL
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft

            2 anni fa le testate nazionali non parlavano
            di linux oggi
            si e la mia esperienza mi dice che quando un
            sistema operativo
            senza pretese riesce a conquistare posto su
            riviste che formano
            la cultura di una parte della popolazione,
            vuol dire che tutto
            il software open source viene utilizzato chi
            piu chi meno
            in qualsiasi ambito,altrimenti i giornali
            non si mettevano a scrivere,
            elogiando un sistema come lo dici tu di
            nicchia.nella mia esperienza vale _anche_ il fatto chedietro ci sono colossi quali IBM e SUN chestanno spingendo il tutto
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft

            nella mia esperienza vale _anche_ il fatto
            che
            dietro ci sono colossi quali IBM e SUN che
            stanno spingendo il tuttospendendo miliardi di dollari nel tanto bistrattato marketing"i server IBM supportano linux"ecco perche' se ne parla sui giornali
          • Anonimo scrive:
            Re: tutti bravi a difendere microsoft


            linux e' decollato li?

            sai cosa e' un decollo?

            se linux e' decollato, allora Sun, IBM,

            Microsoft cosa fanno?

            purtroppo sei troppo allocco e credi che
            microsoft
            sia una vera azienda perche fa tanta
            publicita regresso...si grazie...peccato che io non abbia *mai* detto una cosa del genereanalisi e comprensione del testo si imparano alle elementarisicuro di averle superate?
            Evidentemente non lavori in ambito tecnico e
            non conosci
            nulla di come funziona il mercato .no infattimeno male ci sono quelli come te...
            2 anni fa le testate nazionali non parlavano
            di linux oggi
            si e la mia esperienza mi dice che quando un
            sistema operativo
            senza pretese riesce a conquistare posto su
            riviste che formano
            la cultura di una parte della popolazione,quale parte?qella dei tecnici?o quella dei politici?quale???se mi parli di linux magazine fai ridere...se mi parli delle testate nazionali, hai letto cosa scrivono???pc spiati da spenti, worm con nomi sbagliati...e quella sarebbe gente che sa di cosa parla???
            vuol dire che tutto
            il software open source viene utilizzato chi
            piu chi meno
            in qualsiasi ambito,altrimenti i giornali
            non si mettevano a scrivere,
            elogiando un sistema come lo dici tu di
            nicchia.
            ah no?sei sicuro?e tutto sto elogio dove l'hai trovato?nelle pubblicita' IBM... poi?e su quali testate?sii piu' specificoi giornali perdono anche tempo a parlare di sfilate di alta moda, che IMHO, non interessano nessuno *realmente*... sono solo un fenomeno di costume...


            forse sta ancora rullando sulla pista...

            ma io sto decollo ancora non lo vedo...

            Continua pure ad elogiare il tuo amato
            windows,spero vivamente
            che qualsiasi lavoro tu faccia non centri in
            ambito informatico
            o con le tue ideologie retro rischi di fare
            la figura dell'ebete.
            dove ho elogiato windows...dimmeloo monomaniaco dell'ultima oradove hai visto ideologie...?dimmi pureche son curioso...


            ah si?

            e che teoria economica sarebbe questa

            forse il distributore a me lo regala il

            software?

            ma quale teoria economica ignorante, i
            magazzini dei distributori
            sono pieni di winxp win200 winecc ecc.
            tutta questa roba rimane invenduta grazie
            alla pirateria e
            manda in crisi la distribuzione fatta da
            manager che vendono
            prodotti hi tech perche magari l'advisor gli
            ha detto che il mercato
            new economy ha una buona performance.
            e che cazzo c'entra Microsoft con la pirateria?mi salti di palo in frasca...non riesci a dare un filo logico ai tuoi discorsi?e se davvero restassero invenduti come dici tu (cosa NON vera) perche' il distributore continuerebbe a comprare da MS copie di XP, 2K, Office etc. etc. facendo salire il fatturato di MS nel settore Office e Operating System? solo quest anno windows 2.892 milioni di dollari di fatturato di cui 2.482 di utiliOffice 2.385 di fatturato, 1.879 di utilie non lo dico iohttp://punto-informatico.it/p.asp?i=42208


            o e' cosi' cretino da comprare e
            distribuire

            per 20 anni un prodotto che non rende?

            qui me sa che il cretino non e' il

            distributore...

            si certo vatti a leggere le analisi del mese
            passato sul
            mercato retail,c'e stata una bella flessione
            del 15% sul fatturato
            degli applicativi software.
            vatti a rileggere al chiusura dell'anno in MS va...



            2 - chi compra windows e' un ignorante

            "pensano di rivenderlo ad un popolo di

            ignorante" (windows n.d.r.)

            ho capito sei un troll...
            il post precedente affarmavo tutto l'opposto
            riguardo
            l'ignoranza.
            ahahahahchi te lo mette in quel posto e' un trollahahahhafacile cosi'!dai dei dati attendibili invece di parlare in astratto...


            chi era l'ignorante scusa?

            sbrodolati pure nella tua saccenza...

            e' la gente come voi che fa male a
            linux...

            TROLLSISIcredicil'autostima e' importante!
    • Anonimo scrive:
      Re: tutti bravi a difendere microsoft
      - Scritto da: Anonimo
      peccato che il 90% della gente che usa
      questo SO
      non ha pagatto una lira...
      anche nelle aziende piccole ho potuto
      ascoltare di persona
      discorsi di manager che dicevano "io ho il
      crack per questo
      ho il crack per quello"
      ma che schifo.Infatti una possibile spinta della diffusione di Linux è perchè è gratuito: al famoso 90% di cui tu parli non frega un accidente se il microkernel non si ferma mai o se il file system è journaled. Il discorso si fa interessante quando si inizierà a pensare che il software è uno strumento e come tutti gli strumenti va pagato. Allora forse avremo una maggiore coscienza di quello che usiamo e magari tenerci l'Office2000 per 3 anni pagandolo anche 900? avrà il suo ammortamento. Ovviamente avere le copie pirata non giova, non vengono approfondite le potenzialità e la facilità di cambiare versione non aumenta la produttività che puoi ottenere da quell' "arnese".
      se linux non decolla in Italia (badate bene
      solo in italia ) e' solo perche voi utenti
      ve ne fregate di comprare software originale

      ed e' quindi logico che quando si presenta
      il TCO windows
      risulta meno costoso (non l'avete pagato )Non sono daccordo: non credo che siano in molti a calcolare il TCO ed evidenziare che il software è stato craccato. Comunque di norma il costo delle licenze ha poco incidenza sul TCO, pensa a chiamare 10 volte un tecnico a 500? al giorno..
      fate camminare l'economia smettete di unirvi
      al branco di bambinetti
      stupidi che copiano crakkano di tutto e
      portano il paese ad un declino tecnologico
      inevitabile.
      nessuno vi obbliga di usare software open
      source ma lameno
      giocate ad armi pari (comprando il vostro SO
      microsoft)
      e alla finanza chiederei di intensificare i
      controlli specialmente
      nelle aziende piccole e iniziare a fare una
      bella piazza pulita
      di tutta questa gente che fa la
      professionista e poi non
      paga una lira in licenze.Giustissimo anche se devo dire che da qualche anno a sta parte vedo più responsabilità nelle aziende.
    • Anonimo scrive:
      Re: tutti bravi a difendere microsoft
      - Scritto da: Anonimo
      peccato che il 90% della gente che usa
      questo SO
      non ha pagatto una lira...
      anche nelle aziende piccole ho potuto
      ascoltare di persona
      discorsi di manager che dicevano "io ho il
      crack per questo
      ho il crack per quello"
      ma che schifo.
      se linux non decolla in Italia (badate bene
      solo in italia ) e' solo perche voi utenti
      ve ne fregate di comprare software originale

      ed e' quindi logico che quando si presenta
      il TCO windows
      risulta meno costoso (non l'avete pagato )
      fate camminare l'economia smettete di unirvi
      al branco di bambinetti
      stupidi che copiano crakkano di tutto e
      portano il paese ad un declino tecnologico
      inevitabile.
      nessuno vi obbliga di usare software open
      source ma lameno
      giocate ad armi pari (comprando il vostro SO
      microsoft)
      e alla finanza chiederei di intensificare i
      controlli specialmente
      nelle aziende piccole e iniziare a fare una
      bella piazza pulita
      di tutta questa gente che fa la
      professionista e poi non
      paga una lira in licenze.Forse non sai che è da prima di internet che esiste questa realtà?Nel caso delle aziende ti posso dar ragione perchè i prezzi sono alti proprio perchè rivolti alle aziende!Ma se pensate di equiparare ciò che viene fatto nell'uso domestico e nelle aziende vi sbagliate di grosso!I due fenomeni (di chi compra e chi copia) sussistono entrambe e sono in un certo equilibrio se no Microsoft non era neppure arrivata all'Xp!I privilegi hanno le loro controindicazioni!
  • Anonimo scrive:
    Pessima organizzazione incontro
    Ma qualcuno di voi e' stato all'incontro di Bill Gates con gli sviluppatori organizzato da Microsoft nel pomeriggio a Roma?Una organizzazione scandalosa! Chi si e' presentato ha dovuto aspettare piu' di un ora all'entrata... le pre-registrazioni fatte non servivano piu' a niente... credo che tanta gente, venuta da tutta Italia, sia rimasta fuori... Nessun controllo di sicurezza... nemmeno la richiesta di un documento! In sala sarebbe potuto entrare chiunque!Una pessima immagine per Microsoft Italia!
    • Anonimo scrive:
      Re: Pessima organizzazione incontro
      Io c'ero e posso confermare le cose che dici: la mattina ho aspettato 1 ora al freddo, e il fatto che il controllo di sicurezza fosse cosi' blando mi ha preoccupato non poco: in un momento politicamente difficile come questo, pensare che un seguace di Bin Laden si portasse nello zainetto una bomba non era per niente rassicurante.Per il resto, ero in quinta fila, a poco piu' di cinque metri dal palco e ho visto tutto benissimo. Il buffet gratuito offerto da Microsoft era senz'altro all'altezza dei mille partecipanti. L'intervento di Gates, peraltro, non mi e' sembrato carico di grandi novita' (risp. a quello che si sapeva gia'), pero' c'era da aspettarselo...Piu' interessante la sessione della mattina, dove, per chi sviluppa in .NET, c'e' stata la possibilita' di vedere dei guru del calibro di Francesco Balena, all'opera...Utonto.- Scritto da: Anonimo
      Ma qualcuno di voi e' stato all'incontro di
      Bill Gates con gli sviluppatori organizzato
      da Microsoft nel pomeriggio a Roma?
      Una organizzazione scandalosa! Chi si e'
      presentato ha dovuto aspettare piu' di un
      ora all'entrata... le pre-registrazioni
      fatte non servivano piu' a niente... credo
      che tanta gente, venuta da tutta Italia, sia
      rimasta fuori... Nessun controllo di
      sicurezza... nemmeno la richiesta di un
      documento! In sala sarebbe potuto entrare
      chiunque!

      Una pessima immagine per Microsoft Italia!
    • Terra2 scrive:
      Re: Pessima organizzazione incontro

      le pre-registrazioni fatte non servivano piu' a niente...Avranno dovuto riformattare l'HD? :))
      • Anonimo scrive:
        Re: Pessima organizzazione incontro
        - Scritto da: Terra2


        le pre-registrazioni fatte non servivano
        piu' a niente...

        Avranno dovuto riformattare l'HD? :))Bho ... avranno attivato il journaling su ext3 con kernel 2.4.20(Stable).... non ho resistito :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Pessima organizzazione incontro

          Bho ... avranno attivato il journaling su
          ext3 con kernel 2.4.20(Stable)

          .... non ho resistito :-)Facile che per le conferenze del loro padrone Bill usino dei client Linux vero?? Io direi più facile che nel frattempo abbiano dovuto reinstallare il windows 2000 perchè la segretaria l'ha impallato!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Pessima organizzazione incontro

            Facile che per le conferenze del loro
            padrone Bill usino dei client Linux vero??Nope, usano SO per tablet...
  • Anonimo scrive:
    A proposito di treni

    I diessini, con le richieste di modifica proposte dall'on
    Folena, è come se si fossero svegliati di soprassalto da un
    sonno durato anni (per lo meno tutti gli anni in cui sono stati
    al governo disinteressandosi completamente alle tematiche
    in oggetto e stringendo patti di ferro con il numero uno di
    Microsoft in Italia Umberto Paolucci) e cavalcano oggi,
    improvvisamente, la tigre del software libero.
    La mia impressione è che siano saltati sul treno di Linus
    Torvalds come avrebbero fatto con qualsiasi altra treno che,
    indifferentemente dalle merci o dai passeggeri che
    trasporta, viaggi in direzione opposta a quella dell'esecutivo.Sono schierato nell'Ulivo, ma mai frasi mi parvero più azzeccate.
    • Tony Sarnano scrive:
      Re: A proposito di treni
      - Scritto da: Anonimo

      I diessini, con le richieste di modifica

      proposte dall'on

      Folena, è come se si

      fossero svegliati di soprassalto da un

      sonno durato anni [...]

      stringendo patti di

      ferro con il numero uno di

      Microsoft in Italia Umberto Paolucci [...]


      La mia impressione è che siano saltati sul

      treno di Linus Torvalds come avrebbero

      fatto con qualsiasi altra treno [...]

      Sono schierato nell'Ulivo, ma mai frasi mi
      parvero più azzeccate.
      Esatto! Vale anche per me che sono pure elettore dell'Ulivo.Meglio tardi che mai, ma dato che non abbiamo tutti la memoria corta come a qualche dirigente politico piacerebbe pensare, mi chiedo - alla luce di quanto espresso negli anni del governo di centro-sinistra - quale credito possono avere le proposte dell'Ulivo in materia di informatizzazione.Cosa distingue una presa di posizione autorevole dal mero oppotunismo se non la coerenza?
  • matteooooo scrive:
    Peccato...
    Peccato per questo passaggio:"Ma non mi farebbe piacere se i dati che riguardano la mia cartella sanitaria o fiscale o qualunque altro mio dato sensibile dovesse risiedere o transitare su un server dei ragazzi di Redmond."Crediamo ancora che si possano fare cose del genere?Ma i firewall a cosa servono? il monitoraggio del traffico di rete cosa viene fatto a fare?Non parlatemi di backdoor su applicativi come SQL server perchè chiunque espone direttamente il server ad Internet merita cose ben peggiori...Ciao Matteo
    • Anonimo scrive:
      Re: Peccato...

      "Ma non mi farebbe piacere se i dati che
      riguardano la mia cartella sanitaria o
      fiscale o qualunque altro mio dato sensibile
      dovesse risiedere o transitare su un server
      dei ragazzi di Redmond."

      Crediamo ancora che si possano fare cose del
      genere?Si, il bello è ch poi raccontano i proprio caz..i a tutti!! I dati personali panno in mano ad un sacco di persone, è quello l'anello debole della catena.
      • Warp9 scrive:
        Re: Peccato...
        - Scritto da: Anonimo


        "Ma non mi farebbe piacere se i dati che

        riguardano la mia cartella sanitaria o

        fiscale o qualunque altro mio dato
        sensibile

        dovesse risiedere o transitare su un
        server

        dei ragazzi di Redmond."



        Crediamo ancora che si possano fare cose
        del

        genere?


        Si, il bello è ch poi raccontano i proprio
        caz..i a tutti!! I dati personali panno in
        mano ad un sacco di persone, è quello
        l'anello debole della catena.
      • Anonimo scrive:
        Re: Peccato...
        - Scritto da: Anonimo


        "Ma non mi farebbe piacere se i dati che

        riguardano la mia cartella sanitaria o

        fiscale o qualunque altro mio dato
        sensibile

        dovesse risiedere o transitare su un
        server

        dei ragazzi di Redmond."



        Crediamo ancora che si possano fare cose
        del

        genere?


        Si, il bello è ch poi raccontano i proprio
        caz..i a tutti!! I dati personali panno in
        mano ad un sacco di persone, è quello
        l'anello debole della catena.
        Mi e' scappato il POST vuoto. :-)Volevo dire... accade anche di peggio. A me e' arrivata la richiesta di pagamento del canone RAI, prima ancora che effettuassi il cambio di residenza, dopo aver comprato casa.
  • Terra2 scrive:
    Ieri al supermercato...
    ...notavo l'etichettina delle compatibilita' stampata o attaccata sulle periferiche per computer.Su tutte c'e' la finestrella di windows, su molte la faccina azzurra del Mac e qualcuno comincia a stamparci sopra anche il Tux :)Ok... qualsiasi utente linux sa scegliersi una spampante o uno scanner compatibile col proprio sistema... ma il mio pensiero vola a Ballmer:Lui al supermercato con la famiglia (nel reparto tecnocazzilli), gli cade l'occhio sulla confezione di una stampante, accanto alla sua amata "finestrella" vede pinguino ed... "HIA!" sente come un chiodino che gli si pianta nel fegato e gli manda in vacca la colazione :))) Sono quelle piccole cose che contribuiscono a rallegrarMI la giornata, nonostante il gates sia a Roma a fare pistolotti :))
    • matteooooo scrive:
      Re: Ieri al supermercato...

      Lui al supermercato con la famiglia (nel
      reparto tecnocazzilli), gli cade l'occhio
      sulla confezione di una stampante, accanto
      alla sua amata "finestrella" vede pinguino
      ed... "HIA!" sente come un chiodino che gli
      si pianta nel fegato e gli manda in vacca la
      colazione :)))

      Sono quelle piccole cose che contribuiscono
      a rallegrarMI la giornata, nonostante il
      gates sia a Roma a fare pistolotti :))se questa non è paranoia...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ieri al supermercato...
      Pensa al grande equivoco che sostenete: per ogni 'tuxino' che vedi su una scatola, il tuo amico linus torvalds prende un sacco di soldi...Bello l'equivoco del libero software (in 'libero mercato'...).Alla fine, voi, Stallman in testa, non fate altro che sostenere un 'modello di business' alternativo, non una reale rivoluzione contro il mercato.ZioBill***no "tuxes" in my life***- Scritto da: Terra2
      ...notavo l'etichettina delle compatibilita'
      stampata o attaccata sulle periferiche per
      computer.

      Su tutte c'e' la finestrella di windows, su
      molte la faccina azzurra del Mac e qualcuno
      comincia a stamparci sopra anche il Tux :)

      Ok... qualsiasi utente linux sa scegliersi
      una spampante o uno scanner compatibile col
      proprio sistema... ma il mio pensiero vola a
      Ballmer:

      Lui al supermercato con la famiglia (nel
      reparto tecnocazzilli), gli cade l'occhio
      sulla confezione di una stampante, accanto
      alla sua amata "finestrella" vede pinguino
      ed... "HIA!" sente come un chiodino che gli
      si pianta nel fegato e gli manda in vacca la
      colazione :)))

      Sono quelle piccole cose che contribuiscono
      a rallegrarMI la giornata, nonostante il
      gates sia a Roma a fare pistolotti :))
      • Anonimo scrive:
        Re: Ieri al supermercato...
        - Scritto da: Anonimo
        Pensa al grande equivoco che sostenete: per
        ogni 'tuxino' che vedi su una scatola, il
        tuo amico linus torvalds prende un sacco di
        soldi...
        Bello l'equivoco del libero software (in
        'libero mercato'...).

        Alla fine, voi, Stallman in testa, non fate
        altro che sostenere un 'modello di business'
        alternativo, non una reale rivoluzione
        contro il mercato.

        ZioBill
        ***no "tuxes" in my life***
        Questo mi conferma che non hai mai letto le licenze che accompagnano i programmi che usi (sia proprietari che open souce).E magari stai usando software libero anche sotto Windows e non lo sai.Complimenti :-)
      • FDG scrive:
        Re: Ieri al supermercato...
        - Scritto da: Signor nessuno
        ... (manica di cazzate)Ci tieni tanto a fare certe figure?
      • Terra2 scrive:
        Re: Ieri al supermercato...
        - Scritto da: Anonimo
        Pensa al grande equivoco che sostenete: per
        ogni 'tuxino' che vedi su una scatola, il
        tuo amico linus torvalds prende un sacco di
        soldi...Che tra l'altro si merita...
        Bello l'equivoco del libero software (in
        'libero mercato'...).quale equivoco?
        Alla fine, voi, Stallman in testa, non fate
        altro che sostenere un 'modello di business'
        alternativo, non una reale rivoluzione
        contro il mercato.Rivoluzione contro il mercato?[eskimo mode ON]Cioe' tipo, mi hai preso per un fricchettone basandoti sulle affermazioni nella misura in cui le esprimo nel contesto di base?[eskimo mode OFF]A me sta benissimo il "modello teorico" del libero mercato basato sul principio della onesta e libera concorrenza...Non mi pare che Stallman voglia cambiare le regole del mercato... anzi... mi pare che a lui le lucrose regole di questo mercato vadano benissimo (lo GNUemacs non lo regalava, se lo vendeva per 150 bigliettoni, chiamalo fesso...)Se poi la ms (pur barando) non riesce a star dietro alle regole del mercato, fattacci suoi*** purtroppo mi tocca usare windows tutti i giorni ***
  • Anonimo scrive:
    NEXTSTEP per legge a tutti.
    I contrari in galera
    • Terra2 scrive:
      Re: NEXTSTEP per legge a tutti.
      - Scritto da: Anonimo

      I contrari in galeraE se io volessi il BeOS? :))
      • Anonimo scrive:
        Re: NEXTSTEP per legge a tutti.
        - Scritto da: Terra2
        E se io volessi il BeOS? :))Va bè....... piace anche a me...........In fin dei conti posso anche fare uno srtappo alla regola, ma solo a patto frequentare un corso formativo su quanto è bello NextStep per almeno 3 settimane!
    • Anonimo scrive:
      Re: NEXTSTEP per legge a tutti.
      - Scritto da: Anonimo


      I contrari in galeraMacchè galera. Ai lavori forzati.
  • Michele Coppo scrive:
    Ma quale equità??
    A me non è sembrato un articolo equilibrato.Anzi, m i è sembrato un messaggio di propaganda linuzista, che s'accorge che i bravi amici della sinistra politica sono saliti sul carro di torvalds solo per opportunismo politico.Il fatto che Berlusconi sia attirato da Gates è chiaro: Bill è l'esempio di cosa lui sarebbe voluto diventare, la potenza economica più grande del pianeta, ma che sa perfettamente che non riuscirà mai a diventare.Che si sia contrari o meno, è innegabile che Bill Gates è stato ed è tutt'ora l'esempio di come qualcuno con un pò di capitale e delle buone idee in testa può scalare il mondo.Ma il problema è che il nostro bravo articolista non si sofferma sul fatto che Gates è stato invitato al Senato della Repubblica per via della sua innegabile riuscita finanziaria, come prima di lui c'era stato Agnelli. Lui si sofferma solo sulla solita diatriba leenooz-Windows.Dice che non è vero, che bisognerebbe "convivere in pace", ma poi lancia strali contro le Pubbliche Amministrazioni che hanno adottato software non free.Gli è che sei di parte, come me, come tutti gli altri che leggono PI.. non esiste l'equità, mio caro.Michele Coppo
    • Anonimo scrive:
      Re: :-)
      Scusami,mi viene da ridere perchè penso a tutti i funzionari delle multinazionali (perdonami, ho dato un'occhiata al tuo profilo) per cui in passato ho sviluppato software...Voler vedere a tutti i costi qualcosa che non esiste è tipico dei geni e dei pazzi...Sei un genio tu?Agli occhi di un martello tutto il mondo sembra fatto di chiodi.Buona giornata :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quale equità??
      Concordosi continua ad ignorare lo spessore di Gates quale uomo d'affari, piu' vincente di Rockfeller, concentrandosi su un aspetto dei suoi prodotti, lui che possiede partecipazioni in mezzo mondo
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quale equità??
      - Scritto da: Michele Coppo
      Che si sia contrari o meno, è innegabile che
      Bill Gates è stato ed è tutt'ora l'esempio
      di come qualcuno con un pò di capitale e
      delle buone idee in testa può scalare il
      mondo.
      Non proprio: è innegabile che chi è furbo (ti ricordo che Gates ha fregato sia DOS che Win) mangia sulle spalle degli altri (un po' come fa anche il Berlusca).Capisco che per fare il dirigente di multinazionale ti hanno sottoposto a lavaggio del cervello, ma cerca di essere quantomeno obiettivo !BrUtE AiD
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma quale equità??

        Non proprio: è innegabile che chi è furbo
        (ti ricordo che Gates ha fregato sia DOS che
        Win) mangia sulle spalle degli altri (un
        po' come fa anche il Berlusca).Non ho capito il nesso fra Gates grande uomo d'affari e il fatto che due suoi prodotti non siano prodotti originali al 100%.....Mi vuoi forse dire che Henry Ford ha INVENTATO l'automobile??no.. l'ha solo prodotta in serie... ha introdotto la catena di montaggio, le parti intercambiabili, ma non e' stato il primo a mettere il motore su una carrozza a 4 ruote...fondando (a sua insaputa) il fordismo e un certo modo di guidare un'azienda.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma quale equità??
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Michele Coppo

        Che si sia contrari o meno, è innegabile
        che

        Bill Gates è stato ed è tutt'ora l'esempio

        di come qualcuno con un pò di capitale e

        delle buone idee in testa può scalare il

        mondo.


        Non proprio: è innegabile che chi è furbo
        (ti ricordo che Gates ha fregato sia DOS che
        Win)Gates il prototipo del Dos l'ha comprato. E' un reato comprare e pagare il lavoro e le idee dialtri quando questi altri sono d'accordo?Windows l'ha scritto il suo team di programmatoriattingendo ai lavori della Xerox, esattamente come ha fattola Apple, tanto che il giudice chiamato a giudicare tirò le orecchie a Jobs (simbolicamente parlando).Torvalds ha forse scritto da zero il kernel di Linux?Oppure tutto quello che sta dentro a Linux è stato concepitoda idee originali?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quale equità??
      Vero. Evidentemente non tiene suoi dati sensibili sul suo portatile.
  • Anonimo scrive:
    OTTIMO ARTICOLO, nè dx nè sx.
    I miei complimenti a Martellini .. veramente bravo!E' come si dovrebbe ragionare in Italia, nè destra e nè sinistra! Nè Windowz nè Open ... valutare valutare e valutare, al di fuori delle parti!Ancora i miei + vivi complimenti, consiglio ai De Andreis di continuare con Martellini .. sono veramente entusiasta!Ognuno fa il suo giochetto, ogni parte politica (io sono apolitico ndr) il governo Berlusca come la Sinistra ... ormai SONO TUTTI UGUALI!!!!!Io voto B. Grillo & il Gabibbo .. per il resto buona fortuna.Tutto qui!Grazie dell'articolo.Bukolowski
    • Michele Coppo scrive:
      Re: OTTIMO ARTICOLO, nè dx nè sx.
      Tes
    • NMF scrive:
      Re: OTTIMO ARTICOLO, nè dx nè sx.
      - Scritto da: Anonimo
      I miei complimenti a Martellini Mantellini ...
    • Anonimo scrive:
      Re: OTTIMO ARTICOLO, nè dx nè sx.

      E' come si dovrebbe ragionare in Italia, nè
      destra e nè sinistra! Nè Windowz nè Open ...purtroppo e' un vizio italico " con la franza o con la spagna purche se magna" ... ed e' il motivo per cui siamo ridotti cosi..
      Ognuno fa il suo giochetto, ogni parte
      politica (io sono apolitico ndr) il governo
      Berlusca come la Sinistra ... ormai SONO
      TUTTI UGUALI!!!!!non ci sono piu le mezze stagioni.. i giovani d'oggi non hanno rispetto ... si stava meglio quando si stava peggioche non vi siano grosse differenze tra Ulivo e CdL per uno schiacciamento a destra (vanno esclusi PRC e parte dell'Ulivo)Analfabeti"Il peggior analfabeta è l'analfabeta politico.Lui non sente, non parla, né partecipa degli avvenimenti politici.Lui non sa che il costo della vita, il prezzo dei fagioli, del pesce,della farina, dell'affitto, delle scarpe e delle medicinedipendono dalle decisioni politiche.L'analfabeta politico è talmente asino che si inorgoglisce,petto in fuori, dicendo che odia la politica.Non sa, l'imbecille, che dalla sua ignoranza politicanasce la prostituta, il minore abbandonato,l'assaltante e il peggiore di tutti i banditi...che è il politico corrotto e leccapiedidelle imprese nazionali e multinazionali."Bertold Brecht
      Io voto B. Grillo & il Gabibbo .. per il
      resto buona fortuna.
      complimenti non c'e' che dire
  • Anonimo scrive:
    E cosa volete?
    Da leggere imitando la voce del cavaliere: "E' un governo legittimo voluto dagli italiani democratici. Ho invitato il dott. Bill Gates non tanto per una consulenza tecnologica (avevo già inventato io le tre i), bensì per illustrarmi i suoi contratti di licenza. Infatti, per il mio prossimo mandato, vorrei stipulare con gli Italiani un contratto diverso dal precedente, un'EULA in stile MS: ti promettiamo tutto ma non ti garantiamo niente"PS Si tratta di un commento satirico e non sovversivo nei confronti del governo.
    • Anonimo scrive:
      Re: E cosa volete?
      - Scritto da: Anonimo
      Da leggere imitando la voce del cavaliere:
      "E' un governo legittimo voluto dagli
      italiani democratici. Ho invitato il dott.
      Bill Gates non tanto per una consulenza
      tecnologica (avevo già inventato io le tre
      i), bensì per illustrarmi i suoi contratti
      di licenza. Infatti, per il mio prossimo
      mandato, vorrei stipulare con gli Italiani
      un contratto diverso dal precedente, un'EULA
      in stile MS: ti promettiamo tutto ma non ti
      garantiamo niente"Altro che fuffa, le pensioni le ha aumentate, il poliziotto di quartiere è stato istituito, i lavori del MOse partono, gli stanziamenti su messina pure, la variante di valico anche.se va di questo passo e gli altri continuano a fare girotondi, alle prossime elezioni rivince un'altra volta. E poi chi ti dice che non sia il "calvo" a fottersi le licenze MS ?:-D
      • Anonimo scrive:
        Re: E cosa volete?

        Altro che fuffa, le pensioni le ha
        aumentate, il poliziotto di quartiere è
        stato istituito, i lavori del MOse partono,
        gli stanziamenti su messina pure, la
        variante di valico anche.
        Era un intervento satirico infatti, io eviterei di parlare di politica in questo forum ed a essere sincero eviterei comunque di parlarci con te se esordisci con questi grandi successi della destra.
        • Anonimo scrive:
          Re: E cosa volete?
          - Scritto da: Anonimo
          di parlarci con te se esordisci con questi
          grandi successi della destra.Tu invece hai sicuramente da illustrarmi e snocciolarmi i numerosi successi della sinistra.Orsù dimmi, sono curioso.....
        • Anonimo scrive:
          Re: E cosa volete?
          Pur nel massimo rispetto delle opinioni altrui, vi pregherei dinon ammorbare questo forum con questioni di politica.GrazieProspero
      • Anonimo scrive:
        Re: E cosa volete?


        Altro che fuffa, le pensioni le ha
        aumentate, si tratta di un giro contabile , ti spiegoin Italia l'assistenza e'a carico dello stato le pensioni dell'inpsl'assistenza e' un diritto di chi ha un reddito inferiore a Xse aumenta le pensioni minime portandole a una cifra superiore a X ottiene che l'assistenza non si paga piu spostando il problema alle casse dell'inps gia depredate dai governi passati(quelli della 1 repubblica) con soldi presi in prestito e PARZIALMENTE restituiti sotto forma di prestito
        il poliziotto di quartiere èed e' assolutamente inutile senza un reale intervento educativo, sociale,senza recupero del criminale,senza la rimozione REALE (e non conversione in precariato)di disoccupazione,senza dei salari europei, senza una riqualificazione delle periferie, senza una CULTURA della legalita dove chi ruba (corrompe,evade il fisco,si fa raccomandar) non e' un furbo ma un CRIMINALE la repressione senza prevenzione serve solo a far star tranquilli i cittadini che vogliono piu polizia ma che non conoscono le ragioni della diffusa criminalita(poverta, emarginazione, abbandono dalle istituzione, modelli di successo basati solo sul denaro)

        se va di questo passo e gli altri continuano
        a fare girotondi, alle prossime elezioni
        rivince un'altra volta. speriamo..che la sinistra riprenda a esser tale e non a fare il garante della giustizia borghesePS chiaramente non sono un girotondino o un diessino
        • Anonimo scrive:
          Re: E cosa volete?
          - Scritto da: Anonimo



          Altro che fuffa, le pensioni le ha

          aumentate,
          si tratta di un giro contabile , ti spiego
          in Italia l'assistenza e'a carico dello
          stato
          le pensioni dell'inpsAssistenza sociale e Pensione sono 2 cose diverse.


          il poliziotto di quartiere è
          ed e' assolutamente inutile senza un reale
          intervento educativo, sociale,senza recupero
          del criminale,senza la rimozione REALE bla bla bla bla ...... solite bischerate.....
          speriamo..che la sinistra riprenda a esser
          tale e non a fare il garante della giustizia
          borgheseSì sì, tu vai lontano!!! Stanno a scannarsi fra di loro !!!!Vai vai!!!!!!!
          PS chiaramente non sono un girotondino o un
          diessinoNo, tu sei uno di quei bischeri radical chic che non vede il buono neanche fra le cosce di sua moglie!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: E cosa volete?
          - Scritto da: Anonimo



          Altro che fuffa, le pensioni le ha

          aumentate,
          si tratta di un giro contabile , ti spiego???Prima di questo governo la pensione minima era (in lire) circa 750.000/800.000 lire.Oggi è un milione di lire.Tutto il resto sono seghe mentali.

          il poliziotto di quartiere è
          ed e' assolutamente inutile senza un realeE' una importantissima inversione culturale. Non più le forze dell'ordine in caserma ad aspettare richieste d'intervento (quindi a reprimere fatti già accaduti), ma sul territorio per cercare di *prevenire* i reati e per avere il polso della situazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: E cosa volete?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            Altro che fuffa, le pensioni le ha


            aumentate,

            si tratta di un giro contabile , ti spiego

            ???
            Prima di questo governo la pensione minima
            era (in lire) circa 750.000/800.000 lire.
            Oggi è un milione di lire.
            Tutto il resto sono seghe mentali.Caro quell'aumento e' stato concesso solo in determinate situazioni....(reddito familiare inferiore a una certa cifra ... mi sembra circa 12mil /anno)Mia nonna prende ancora una minima molto inferiore al milione....


            il poliziotto di quartiere è

            ed e' assolutamente inutile senza un reale

            E' una importantissima inversione culturale.
            Non più le forze dell'ordine in caserma ad
            aspettare richieste d'intervento (quindi a
            reprimere fatti già accaduti), ma sul
            territorio per cercare di *prevenire* i
            reati e per avere il polso della situazione.Ne hanno messi quattro a Milano!Un vigile ogni milione di cittadini ... molto utile....
          • Anonimo scrive:
            Re: E cosa volete?

            Prima di questo governo la pensione minima
            era (in lire) circa 750.000/800.000 lire.
            Oggi è un milione di lire.
            Tutto il resto sono seghe mentali.Non è come dici, mi dispiace: il numero di persone che ha ottenuto l'aumento è esiguo e poi sono importi lordi.Naturalmente i mass-media monolpolizzati dicono solo che la promessa è stata mantenuta.Forse sono seghe mentali per chi non ha pensionati vicino o praticamente a carico, chi conosce la realtà si guarda bene dal professare il verbo...
      • NMF scrive:
        Re: E cosa volete?

        Altro che fuffa, le pensioni le ha
        aumentate, il poliziotto di quartiere è
        stato istituito, i lavori del MOse partono,
        gli stanziamenti su messina pure, la
        variante di valico anche.ah ah ah forte anche questa battuta !
        • Anonimo scrive:
          Re: E cosa volete?
          - Scritto da: NMF
          ah ah ah forte anche questa battuta !Ridi ridi che mamma ti ha fatto gli gnocchi.....
          • Anonimo scrive:
            Re: E cosa volete?
            STOP, per favore non parliamo di politica, è completamente inutile farlo, ciao.
  • Tony Sarnano scrive:
    Bravo Mantellini :-)
    Mi ha fatto piacere, per una volta, leggere sulla vicenda Gates un articolo veramente ben scritto, bene argomentato, che individua i punti nodali della vicenda con equilibrio e competenza.Complimenti. Sottoscrivo in pieno.[NOTA: commento scritto da un elettore (deluso) del centro-sinistra che da alcuni anni è ben lieto di non utilizzare più software Microsoft, ma che dell'articolo di Massimo Mantellini ha molto apprezzato la capacità di tenersi ben al di sopra delle delle ideologie informatiche: dote rara quanto preziosa].
    • Anonimo scrive:
      Re: Bravo Mantellini :-)
      Concordo, è proprio un bell'articolo che serve a far riflettere.Ciao.Faser
    • Anonimo scrive:
      U_d_S: Bravo Mantellini :-)
      Un bell'articolo chiaro e lucido.Grazie.Utonto_da_Sempre
    • GGG scrive:
      Re: Bravo Mantellini :-)
      - Scritto da: Tony Sarnano
      Mi ha fatto piacere, per una volta, leggere
      sulla vicenda Gates un articolo veramente
      ben scritto, bene argomentato, che individua
      i punti nodali della vicenda con equilibrio
      e competenza.
      Complimenti. Sottoscrivo in pieno.Mi associo.Bell'articolo-- GGG
  • Anonimo scrive:
    caro mantellini
    molti smetterebbero di tirare colpi di bazooka se si iniziasse a vedere che le scelte informatiche di qualcuno non forzano le scelte informatiche di altri. Se questo accadesse, tutti userebbero quello che preferiscono in perfetta liberta'. ma ahime' non e' cosi', e purtroppo mi tocca vedere- copie di office xp piratate sugli scaffali di amici quando alla domanda "ma se l'avessi dovuto pagare l'avresti comprato?" ti rispondono "assolutamente no".- gente che manda via mail immagini jpg infilate dentro documenti .doc perche' "spedire le immagini da sole non sa fare" e regalando a noi download di mega di formati proprietari che direttamente cestino perche' non ho voglia di mettere su openoffice per vedere roba che in pochi k e con qualsiasi viewer di immagini riuscirei a vedere- siti della PA che regalano .exe, .xls, .doc e compagnia.- negata compatibilita' per qualsiasi cosa che non sia microsoft, spesso addirittura in modo irritante e illegale (vedasi restituzione licenze)Basta con queste storie. l'informatica non e' solo microsoft. microsoft ha reso usabile ad un deficiente quello che gli altri facevano da anni, portando un mare di deficienti su un computer. Brava microsoft. Ma se mi viene permesso, io vorrei usare un sistema che mi consente piu' liberta' e piu' compatibilita', un sistema informatico di mia scelta. Nel momento in cui sono forzato ad usare l'"one software to rule them all" allora la cosa non mi va piu' bene, specie se esistono alternative di scelta. Guarda la situazione informatica attuale: l'unico sistema operativo che riesce a resistere e che ha possibilita' di fare qualcosa nell'attuale situazione e' un sistema operativo che e' fatto da appassionati. Qualsiasi altra soluzione puramente commerciale e con gli stessi canoni di microsoft sarebbe destinata a fallire miseramente, qualsiasi cosa faccia o si inventi.Solo quando queste cose non ci saranno piu', e si avra' una piena compatibilita' ed un obbligo a mantenerla ed a rispettare gli standard, allora appoggero' il bazooka. Fino ad allora, spiacente, mi considerero' parte lesa, e ridero' di gusto quando, tutti quanti armati di palladium e senza possibiita' di alternative, certa gente ascoltera' il nostro "ve l'avevamo detto".
    • Anonimo scrive:
      Re: caro mantellini
      - Scritto da: munehiro
      microsoft ha reso usabile
      ad un deficiente quello che gli altri
      facevano da anni, portando un mare di
      deficienti su un computer. Hai ragione da vendere!Concordo!Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: caro mantellini
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: munehiro

        microsoft ha reso usabile

        ad un deficiente quello che gli altri

        facevano da anni, portando un mare di

        deficienti su un computer.

        Hai ragione da vendere!Si, e per me e' un gran merito
        • JosaFat scrive:
          Re: caro mantellini
          Sarebbe un gran merito se avesse loro insegnato qualche base in più, invece che renderli schiavi di cosa MS gli permette di fare.Il fatto che esistono moltissimi che 'usano' un computer come fosse un frigorifero o una lavatrice crea non pochi problemi anche a chi invece sa utilizzarlo in modo più congruo.
    • Anonimo scrive:
      Re: caro mantellini
      - Scritto da: munehiro
      Basta con queste storie. l'informatica non
      e' solo microsoft. microsoft ha reso usabile
      ad un deficiente quello che gli altri
      facevano da anni, portando un mare di
      deficienti su un computer. Brava microsoft.
      Ma se mi viene permesso, io vorrei usare un
      sistema che mi consente piu' liberta' e piu'
      compatibilita', un sistema informatico di
      mia scelta. Nel momento in cui sono forzato
      ad usare l'"one software to rule them all"
      allora la cosa non mi va piu' bene, specie
      se esistono alternative di scelta. Guarda la
      situazione informatica attuale: l'unico
      sistema operativo che riesce a resistere e
      che ha possibilita' di fare qualcosa
      nell'attuale situazione e' un sistema
      operativo che e' fatto da appassionati.
      Qualsiasi altra soluzione puramente
      commerciale e con gli stessi canoni di
      microsoft sarebbe destinata a fallire
      miseramente, qualsiasi cosa faccia o si
      inventi.
      Solo quando queste cose non ci saranno piu',
      e si avra' una piena compatibilita' ed un
      obbligo a mantenerla ed a rispettare gli
      standard, allora appoggero' il bazooka. Fino
      ad allora, spiacente, mi considerero' parte
      lesa, e ridero' di gusto quando, tutti
      quanti armati di palladium e senza
      possibiita' di alternative, certa gente
      ascoltera' il nostro "ve l'avevamo detto".ma i deficenti non usano tutti microsoft....se avessi la pazienza di rileggerti prima di inviare.
      • Anonimo scrive:
        Re: caro mantellini
        no ? io pensavo proprio di si !!YM
      • Anonimo scrive:
        Re: caro mantellini
        - Scritto da: Anonimo
        ma i deficenti non usano tutti
        microsoft....se avessi la pazienza di
        rileggerti prima di inviare.Frena frena. Io uso MS e non sono un utonto (battute a parte), riscontro però un semplice fatto: 9 su 10 gli utenti di windows sono poco preparati, per non dire totalmente ignoranti. Lo vedo con i miei amici, alcuni dei quali pensano che l'email viaggi nell'aria a mò di piccione oppure che Windows permetta loro di scrivere una tesi, al contrario, evidentemente, di Word.Questa è realtà quotidiana, c'è poco da fare e dire.Che poi vi siano anchepersone preparate è fuor di dubbio, ma la maggioranza, come in tutti i campi, resta ignorante come le capre e mooolto pecorona.Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: caro mantellini
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          ma i deficenti non usano tutti

          microsoft....se avessi la pazienza di

          rileggerti prima di inviare.


          Frena frena. Io uso MS e non sono un utonto
          (battute a parte), riscontro però un
          semplice fatto: 9 su 10 gli utenti di
          windows sono poco preparati, per non dire
          totalmente ignoranti. Lo vedo con i miei
          amici, alcuni dei quali pensano che l'email
          viaggi nell'aria a mò di piccione oppure che
          Windows permetta loro di scrivere una tesi,
          al contrario, evidentemente, di Word.
          Questa è realtà quotidiana, c'è poco da fare
          e dire.
          Che poi vi siano anchepersone preparate è
          fuor di dubbio, ma la maggioranza, come in
          tutti i campi, resta ignorante come le capre
          e mooolto pecorona.


          Saluticosa c'entra windows in tutto questo? io non posso credere che i tuoi amici credano che l'email viaggi nell'aria a mò di uccello, avranno una minima conoscenza del s.o che usano, perfavooooore.
          • Anonimo scrive:
            Re: caro mantellini
            - Scritto da: Anonimo
            cosa c'entra windows in tutto questo? io non
            posso credere che i tuoi amici credano che
            l'email viaggi nell'aria a mò di uccello,
            avranno una minima conoscenza del s.o che
            usano, perfavooooore.Credici, è la verità. E non scherzo.Pure io sono rimasto esterrefatto quando mi chiese se per prendere la posta doveva collegarsi con il suo pc ad internet.E fuori così ce ne sono a bizzeffe.
          • Anonimo scrive:
            Re: caro mantellini
            - Scritto da: Anonimo
            Credici, è la verità. E non scherzo.
            Pure io sono rimasto esterrefatto quando mi
            chiese se per prendere la posta doveva
            collegarsi con il suo pc ad internet.

            E fuori così ce ne sono a bizzeffe.Rotfl!Ma va, va!;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: caro mantellini
            E' vero, la gente non riesce a capire che Internet NON e' solo la navigazione.Immagina l'HTTP come tutta INTERNET, mentre la posta e'....la posta !non hanno capito che internet e' tutta la rete la quale e' formata da vari servizi.anche a me piu' colte mi han chiesto"ma per leggere la posta mi devo collegare? ma il collegamento non server per andare in internet"vedete, non lo capiscono proprio........HARG
          • Anonimo scrive:
            Re: caro mantellini
            Beh ragazzi, forse voi non ci crederete ma tempo fa ho conosciuto una persona che dovrebbe usare un PC abitualmente per lavoro, un dirigente di una PA comunale, sentendo che ero appassionato di informatica mi ha chiesto se i virus del computer costituiscono un pericolo per la salute umana, e non sto scherzando :(
          • Anonimo scrive:
            Re: caro mantellini

            "ma per leggere la posta mi devo collegare?
            ma il collegamento non server per andare in
            internet"

            vedete, non lo capiscono proprio........HARGsi ma che c'entra windows con questo????????
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mantellini
            - Scritto da: Anonimo


            "ma per leggere la posta mi devo
            collegare?

            ma il collegamento non server per andare
            in

            internet"



            vedete, non lo capiscono
            proprio........HARG

            si ma che c'entra windows con questo????????C'entra c'entra, per come la gente si è ridotta a pensare al computer come entità unica senza bisogno di scelta che non sia la velocità del processore. In un negozio di accessori piccì, un simpatico quarantenne (non un vecchietto...) ha visto il mio Titanium con OsX e mi ha chiesto"Dove posso trovare le finestre così trasparenti per il Pentiumquattro?". Dopo qualche chiacchiera ho capito che per lui Pentiumquattro e Windows sono la stessa cosa, mi ha parlato del suo windows dicendo che era la versione Pentiumquattro, non ho ancora capito se avesse ME o XP...e di gente così è piena l'Italia:(
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mantellini
            I soldi, coprono tutto e tutti. Ricordatevelo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mantellini


            si ma che c'entra windows con
            questo????????

            C'entra c'entra, per come la gente si è
            ridotta a pensare al computer come entità
            unica senza bisogno di scelta che non sia la
            velocità del processore. In un negozio dima che cazzo c'entra con windows???lo stai tirando per i capelliarrampicata libera sugli specchi la chiamo io!!!
            accessori piccì, un simpatico quarantenne
            (non un vecchietto...) ha visto il mio
            Titanium con OsX e mi ha chiesto"Dove posso
            trovare le finestre così trasparenti per il
            Pentiumquattro?". Dopo qualche chiacchiera
            ho capito che per lui Pentiumquattro e
            Windows sono la stessa cosa, mi ha parlatoe allora???che c'entra windows????c'e' tanta gente che pensa che playstation sia un sinonimo di console o addirittura di videogame....e' colpa della play? o della Sony?
            del suo windows dicendo che era la versione
            Pentiumquattro, non ho ancora capito se
            avesse ME o XP...e di gente così è piena
            l'Italia:(allora dovreste dire a Jobs che ha fatto nua cazzataperche' cosi' la gente pensera' che Unix==Apple...e ti chiedera' se hai l'ultimo G4 dual per chiederti se hai l'ultima versione di OSX...ma come si fa a fare dei discorsi cosi???ma la logica sapete cosa e??
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mantellini
            c'entra perche' windows nascondendo il funzionamento del sistema dietro un apparente semplicita' non permette al utonto di capire cosa sta facendo e con cosa ha a che fare.--"La liberta` informatica richiede preparazione, perche` e` l'ignoranzadi cio` che sta dietro l'apparente semplicita` che crea la dipendenza(ovvero la non liberta` nei confronti di qualcosa)" da un'intervista a Daniele Giacomini (Linux Magazine ottobre 2001)
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mantellini

            "...perche` e` l'ignoranza
            di cio` che sta dietro l'apparente
            semplicita` che crea la dipendenza..."Che agli utenti va benissimo.Meno sanno dei dettagli tecnici, piu' riesconoad usare in maniera semplice un sistema,piu' sono contenti e la dipendenza vienevissuta come supporto se il servizo e'buono.
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mantellini

            c'entra perche' windows nascondendo il
            funzionamento del sistema dietro un
            apparente semplicita' non permette al utonto
            di capire cosa sta facendo e con cosa ha a
            che fare.
            trollalla'trollallasiam tre piccoli cocciutin...OSX cosa fa?ed e' spacciato per lo unix facile da usarema nessuno gli addossa colpe se uno script in cui si sono scordati le virgolette rasa una partizione il cui nome conteneva spazi...e le nuove distribuzioni mandrake like cosa fanno?cercano di nasconderti la complessita del sistemae io dico FINALMENTE!!!!!!!!!!!anche windows se lo conosci SAI cosa fa, non solo linuxavete ben pochi argomenti e non molto validi oggi
            "La liberta` informatica richiede
            preparazione, perche` e` l'ignoranza
            di cio` che sta dietro l'apparente
            semplicita` che crea la dipendenza
            (ovvero la non liberta` nei confronti di
            qualcosa)"la liberta' in generale richiede preparazione....ricordate che il pc per moltissima gente e' uno strumento al pari della calcolatrice o della macchina da scrivere o del faxma a nessuno e' richiesto sapere come funziona un fax..basta che lo sappiano usare..se il fax si rompe, anche per imperizia, si porta in riparazione...
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mantellini

            la liberta' in generale richiede
            preparazione....
            ricordate che il pc per moltissima gente e'
            uno strumento al pari della calcolatrice o
            della macchina da scrivere o del fax
            ma a nessuno e' richiesto sapere come
            funziona un fax..
            basta che lo sappiano usare..
            se il fax si rompe, anche per imperizia, si
            porta in riparazione......esatto...
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mantellini
            a me il troll sembri tu dato che neghi l'evidenza e ti arrampichi sugli specchi1) windows non puoi conoscerlo e quindi non puoi sapere cosa fa2) se la cosa fosse una libera scelta e basta non avrei nulla da dire (se non farmi 4 risate sul quoziente intellettivo di chi opera tale scelta); ma dato che tale scelta si ripercuote anche su chi ne opera una diversa (per via di formati e protocolli chiusi) allora non mi sta piu' bene.
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mantellini

            a me il troll sembri tu dato che neghi
            l'evidenza e ti arrampichi sugli specchi
            1) windows non puoi conoscerlo e quindi non
            puoi sapere cosa faSignori come Russinovich o Solomon, chehanno studiato a fondo Windows a furiadi debugger potrebbero fare un'affermazionedi questo genere, tu che probabilmente noncososci neppure una API del Kernel non hainessuna credibilita'.
            2) se la cosa fosse una libera scelta e
            basta non avrei nulla da dire (se non farmi
            4 risate sul quoziente intellettivo di chi
            opera tale scelta); ma dato che tale scelta
            si ripercuote anche su chi ne opera una
            diversa (per via di formati e protocolli
            chiusi) allora non mi sta piu' bene.Grazie e Dio siamo in un regime democratico,quindi se la maggioranza opera una sceltadiversa dalla tua e' normale, ed incontestabilmentegiusto, che tu debba sopportarne le ripercussioniavendo operato una scelta di minoranza.Hai tutti i diritti di questo mondo di battertiper far si che la tua scelta di minoranzatrovi piu' consensi, ma tant'e'Credo inoltre che alle minoranze giovi pocol'approccio elitario di chi vuole fare passareper ignoranza le scelte della grande massa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mantellini
            Che TRISTEZZA :(
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mantellini
            - Scritto da: Anonimo
            a me il troll sembri tu dato che neghi
            l'evidenza e ti arrampichi sugli specchi
            1) windows non puoi conoscerlo e quindi non
            puoi sapere cosa fa
            Ti sei mai chiesto se questo sia dovuto al fatto che sia tu incapace di capire cosa fa'? Da cio' che affermi, non credo che nel tuo caso, un sorgente possa fare la differenza, non saresti comunque in grado di capirlo.
            2) se la cosa fosse una libera scelta e
            basta non avrei nulla da dire (se non farmi
            4 risate sul quoziente intellettivo di chi
            opera tale scelta); ma dato che tale scelta
            si ripercuote anche su chi ne opera una
            diversa (per via di formati e protocolli
            chiusi) allora non mi sta piu' bene.
            Prima di fare queste affermazioni, proverei a soffermarmi sul tuo di quozienti ilntellettivi. Come hai dimostrato anche sul punto precedente, evidentemente, non sei capace di far valere le tue scelte, quindi sei uno di quelli che va' dalla mamma a piangere che tizio lo a preso in giro...
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mantellini
            Ripeto :Che TRISTEZZA :(
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mantellini

            Ripeto :

            Che TRISTEZZA

            :(Yaaawwwn :-O
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Mantellini
            - Scritto da: Anonimo
            OSX cosa fa?
            ed e' spacciato per lo unix facile da usare

            ma nessuno gli addossa colpe se uno script
            in cui si sono scordati le virgolette rasa
            una partizione il cui nome conteneva
            spazi...

            e le nuove distribuzioni mandrake like cosa
            fanno?
            cercano di nasconderti la complessita del
            sistema

            e io dico FINALMENTE!!!!!!!!!!!

            anche windows se lo conosci SAI cosa fa, non
            solo linux
            avete ben pochi argomenti e non molto validi
            oggi

            la liberta' in generale richiede
            preparazione....
            ricordate che il pc per moltissima gente e'
            uno strumento al pari della calcolatrice o
            della macchina da scrivere o del fax
            ma a nessuno e' richiesto sapere come
            funziona un fax..
            basta che lo sappiano usare..
            se il fax si rompe, anche per imperizia, si
            porta in riparazione...ok sul fatto che il computer debba essere il più possibile user friendly, però per la sua complessità e potenza paragonarlo ad un fax o a una macchina da scrivere sarebbe come paragonare un tagliaerba a un'automobile ;)Almeno una base di conoscenza ci vorrebbe, io conosco un'infinità di gente che non sa veramente che OS ha, non si pretende che siano tutti esperti informatici, ci mancherebbe altro, però anche un'ignoranza così elevata mi sembra un po troppo.
          • JosaFat scrive:
            Re: caro mantellini
            Per quel che ne so io, la maggior parte delle persone che non ha grosse conoscenze informatiche pensa che Internet sia appunto il solo WWW.Ma anche molta stampa (presunta specializzata, o generalista) contribusce a confondere le idee.
        • Anonimo scrive:
          Re: caro mantellini

          Che poi vi siano anchepersone preparate è
          fuor di dubbio, ma la maggioranza, come in
          tutti i campi, resta ignorante come le capre
          e mooolto pecorona.
          ED E' GIUSTO CHE SIA COSI'!!!! Non siamo tutti avvocati ingegneri, medici o meccanici e non mi dire almeno le basi le dobbiamo conoscere perchè non è vero.
          • Anonimo scrive:
            Re: caro mantellini




            ED E' GIUSTO CHE SIA COSI'!!!! Non siamoe perche? sapere qualcosa in piu non fa male... in tutti i campi devi saper qualcosa...non fa eccezione l'informaticae come in tutti i campi un minimo di conoscenze le devi avere
            tutti avvocati ingegneri, medici o meccanici
            e non mi dire almeno le basi le dobbiamo
            conoscere perchè non è vero.vedi a parte che devi averle le basi... senno la legge dovrebbe giustificare l'ignoranza..ma invece...non siamo medici ? vero..ma cosa fa bene e cosa fa male lo sai...e sai legegre laposologia di una medicina..sai comportarti (spero) in caso di emergenza...non siamo meccanici? la ruota,i fusibili,le lampadine dei fari li sai cambiare...sai controllare l'olio...vedi...nell'informatica c'e' la presunzione di gestirsi la macchina senza dover sapere come funziona un pc....gli "utonti" spesso...pur non volendo imparare sul serio...hanno pretese di "essere uno che ci sa fare, e sapere tante cose in fondo non serve"...
          • Anonimo scrive:
            Re: caro mantellini

            gli "utonti" spesso...pur non volendo
            imparare sul serio...hanno pretese di
            "essere uno che ci sa fare, e sapere tante
            cose in fondo non serve"...Su questo sono più che daccordo, ribadisco però il fatto che l'"utonto" non ha il dovere di sapere. Le sue nozioni di base (che tu paragoni a cambiare lampadina o controllare l'olio per intenderci) sono accendere il computer fare quello che deve fare e spegnerlo, nè più nè meno. Possiamo poi discutere sul fatto che la mancanza di standard uguali per tutti ci costringa ad imparare come salvare un file in rtf o cose di questo tipo ma questo è un altro problema.
          • Anonimo scrive:
            Re: caro mantellini
            - Scritto da: Anonimo


            gli "utonti" spesso...pur non volendo

            imparare sul serio...hanno pretese di

            "essere uno che ci sa fare, e sapere tante

            cose in fondo non serve"...

            Su questo sono più che daccordo, ribadisco
            però il fatto che l'"utonto" non ha il
            dovere di sapere. Le sue nozioni di basenon ha il dovere di fare riparazioni HW o configurare un sistema....complesso ma configurare decentemente la propria macchina corrisponde a fare il pieno,controllare l'olio campbiare la gomma o la lampadina
            (che tu paragoni a cambiare lampadina o
            controllare l'olio per intenderci) sono
            accendere il computer fare quello che deve
            fare e spegnerlo, nè più nè meno. Possiamono quest'atteggiamento e' l'atteggiamento di chi va dal meccanico a cambiare la lampadina,o chiama casa o il carratrezzi se buca...(vedi mia sorella)vedi il problema e' che un automobilista che non e' un meccanico mai si sognerebbe di mettere l'auto a punto da solo....un "utonto" spesso crede di poter configurare bene una macchina.... spalancando porte a virus malware e ogni porcata possibile..... cioe' non pretendo che un utente sappia configurare un server dns, un server di posta o simile...ma che sappia configurarsi (decentemente) il browser, l'account internet o il client di posta si...altro discorso e' pretendere da "sedicenti" tecnici o aziende che forniscono il servizio che sappiano instalalrmi una periferica su Linux,Beos e non solo su MS ma non sempre e' cosi, anzi... spesso vi sono pseudotecnici improvvisati che puntacliccano solo win cnfigurando il sistema maluccioesistono anche in *x i finti guru ma sono percentualmente di meno
          • Anonimo scrive:
            Re: caro mantellini

            esistono anche in *x i finti guru ma sono
            percentualmente di menosolo perche' e' meno diffuso IMO...
          • Warp9 scrive:
            Re: caro mantellini
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            gli "utonti" spesso...pur non volendo


            imparare sul serio...hanno pretese di


            "essere uno che ci sa fare, e sapere
            tante


            cose in fondo non serve"...



            Su questo sono più che daccordo, ribadisco

            però il fatto che l'"utonto" non ha il

            dovere di sapere. Le sue nozioni di base
            non ha il dovere di fare riparazioni HW o
            configurare un sistema....complesso ma
            configurare decentemente la propria macchina
            corrisponde a fare il pieno,controllare
            l'olio campbiare la gomma o la lampadina
            Piccole cose, che spesso le persone non fanno, affidandosi al fatto di dover portare la macchina a fare il tagliando ogni tanto.

            (che tu paragoni a cambiare lampadina o

            controllare l'olio per intenderci) sono

            accendere il computer fare quello che deve

            fare e spegnerlo, nè più nè meno. Possiamo
            no quest'atteggiamento e' l'atteggiamento di
            chi va dal meccanico a cambiare la
            lampadina,o chiama casa o il carratrezzi se
            buca...(vedi mia sorella)
            E ce ne sono molte altre, non solo tua sorella. :-)
            vedi il problema e' che un automobilista che
            non e' un meccanico mai si sognerebbe di
            mettere l'auto a punto da solo....un
            "utonto" spesso crede di poter configurare
            bene una macchina.... spalancando porte a
            virus malware e ogni porcata possibile.....
            cioe' non pretendo che un utente sappia
            configurare un server dns, un server di
            posta o simile...
            ma che sappia configurarsi (decentemente)
            il browser, l'account internet o il client
            di posta si...

            altro discorso e' pretendere da "sedicenti"
            tecnici o aziende che forniscono il servizio
            che sappiano instalalrmi una periferica su
            Linux,Beos e non solo su MS ma non sempre e'
            cosi, anzi... spesso vi sono pseudotecnici
            improvvisati che
            puntacliccano solo win cnfigurando il
            sistema maluccio
            esistono anche in *x i finti guru ma sono
            percentualmente di meno
            Per il momento.Ho provato diverse distribuzioni Linux, e personalmente, se prendo in considerazione RedHat o SuSE, mi rendo conto di quanto poco tempo manchi ancora, prima che la percentuale di pseudo-guru aumenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: caro mantellini
            - Scritto da: Anonimo
            e non mi dire almeno le basi le dobbiamo
            conoscere perchè non è vero.Esatto! E' vero!Adesso però vai ad iscriverti alle medie.
          • Anonimo scrive:
            Re: caro mantellini


            Esatto! E' vero!

            Adesso però vai ad iscriverti alle medie.

            E tu studiati come funziona il tuo orologio così se si rompe lo puoi riparare...
        • Anonimo scrive:
          Re: caro mantellini

          Frena frena. Io uso MS e non sono un utonto
          (battute a parte), riscontro però un
          semplice fatto: 9 su 10 gli utenti di
          windows sono poco preparati, per non dire
          totalmente ignoranti. Lo vedo con i mieii numeri non mentonoi bugiardi usano i numeri9 utenti su 10 del PC in generale usano windows.8,1 utenti ogni 10 (quindi) del pc in generale sono impreparati.Sempre prendendo per buoni i tuoi numeri.E la colpa non la si puo' certo dare a windows.Se 9 utenti su 10 usassero BeOS, avremmo che 9utenti su 10 di BeOS sarebbero impreparati sull'argomento informatica.9 persone su 10 al mondo *usano* il pc, non *devono* conoscere l'informatica.9 perosne su 10 al mondo, usano il VCR senza neanche sapere come funziona.Imparano a malapena a mettere la cassetta e premere PLAY.Tanto gli basta sapere, non gli interessa andare oltre.Vogliamo biasimarli per questo o dare la colpa ai produttori di VCR?ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: caro mantellini
            "La liberta` informatica richiede preparazione, perche` e` l'ignoranzadi cio` che sta dietro l'apparente semplicita` che crea la dipendenza(ovvero la non liberta` nei confronti di qualcosa)" da un'intervista a Daniele Giacomini (Linux Magazine ottobre 2001)
          • Anonimo scrive:
            Re: caro mantellini

            "La liberta` informatica richiede
            preparazione, perche` e` l'ignoranza
            di cio` che sta dietro l'apparente
            semplicita` che crea la dipendenza
            (ovvero la non liberta` nei confronti di
            qualcosa)"
            da un'intervista a Daniele Giacomini... e due...non e' che tutti considerano le parole diGiacomini come il vangelo qui sai ?
          • Anonimo scrive:
            Re: caro mantellini
            e le tue invece si? Ho riportato le parole di Giacomini perche' esprimono bene anche quello che e' il mio pensiero non perche' tutti le debbano interpretare acriticamente come il vangelo
          • Anonimo scrive:
            Re: caro mantellini

            e le tue invece si? Ho riportato le parole
            di Giacomini perche' esprimono bene anche
            quello che e' il mio pensiero non perche'
            tutti le debbano interpretare acriticamente
            come il vangeloAllora, forte dei tuoi principi, esprimi il tuopensiero senza cercare di dare spessore allacosa con citazioni di persone che al popoloWindows sono sconosciute. Lo dico soloperche' hai l'effetto contratio IMO.
    • Anonimo scrive:
      Re: caro mantellini
      Cavolo, mi sei piaciuto un TOT.Vero vero Vero, tutto VERO !!!!il problema dell'intercompatibilita' e degli UTONTI e' il vero problema da scalfire, per gli UTONTI userei l'ormai famoso BAZUKA direttamente su di loro, almeno un problema scomparirebbe e forse ne deriverebbe anche la scomparsa dell'altroByeYM
    • Anonimo scrive:
      Re: caro mantellini
      grazie...bel commento!
    • Anonimo scrive:
      Re: caro mantellini
      - Scritto da: munehiro
      Basta con queste storie. l'informatica non
      e' solo microsoft. microsoft ha reso usabile
      ad un deficiente quello che gli altri
      facevano da anni, portando un mare di
      deficienti su un computer. La stessa cosa la dicevamo noi che lavoravamo sotto CP/M e scrivevamo in assembly.Cazzo hai proprio ragione!
    • Anonimo scrive:
      Re: caro mantellini

      Ma se mi viene permesso, io vorrei usare un
      sistema che mi consente piu' liberta' e piu'
      compatibilita', un sistema informatico di
      mia scelta. Mi sembra che tu abbia questa possibilità
      Guarda la
      situazione informatica attuale: l'unico
      sistema operativo che riesce a resistere e
      che ha possibilita' di fare qualcosa
      nell'attuale situazione e' un sistema
      operativo che e' fatto da appassionati.Infatti solo un appassionato lo può utilizzare attualmente.
      Qualsiasi altra soluzione puramente
      commerciale e con gli stessi canoni di
      microsoft sarebbe destinata a fallire
      miseramente, qualsiasi cosa faccia o si
      inventi.Sai bene che non è così, ci sono decine di aziende che sono molto concorrenziali a MS anche nella loro stessa piattaforma, Oracle ad esempio.
      Fino
      ad allora, spiacente, mi considerero' parte
      lesa, e ridero' di gusto quando, tutti
      quanti armati di palladium e senza
      possibiita' di alternative, certa gente
      ascoltera' il nostro "ve l'avevamo detto".Sei un pò pessimista, pensa solo quanti "utonti" fanno p2p, se venisse introdotta la possibilità di venire controllati quanto prenderebbe piede secondo te?
      • Anonimo scrive:
        Re: caro mantellini
        E bravi .. utonti utonti e utonti. Sempre e solo utonti. Allora tu sì che sei bravo. Magari sei uno di quelli che non frequenta forum per aiutare gli altri. Magari perchè sei troppo forte. Magari per te internet sarebbe bello se fossimo in 10. Magari adesso saresti al mercato a vendere frutta perchè non esisterebbero più utonti. Magari se un amico ti chiama per un aiuto tu gli dici "Hey, cambia mezzo, vattene sul televideo" ...Veramente .. CHE BEL MODO DI PENSARE!clap clap clap !!!Se tutti i Linuxari la pensassero come te addio open source, addio web, addio COLLETTIVITA' ...Chi ce l'ha con gli utonti è solo un cretino.Ma sarà che sei nato imparato? Che culo!Adios
        • Anonimo scrive:
          Re: caro mantellini
          - Scritto da: Anonimo
          E bravi .. utonti utonti e utonti. Sempre e
          solo utonti. Allora tu sì che sei bravo.
          Magari sei uno di quelli che non frequenta
          forum per aiutare gli altri. Magari perchè
          sei troppo forte. Magari per te internet
          sarebbe bello se fossimo in 10. Magari
          adesso saresti al mercato a vendere frutta
          perchè non esisterebbero più utonti. Magari
          se un amico ti chiama per un aiuto tu gli
          dici "Hey, cambia mezzo, vattene sul
          televideo" ...

          Veramente .. CHE BEL MODO DI PENSARE!
          clap clap clap !!!

          Se tutti i Linuxari la pensassero come te
          addio open source, addio web, addio
          COLLETTIVITA' ...

          Chi ce l'ha con gli utonti è solo un cretino.

          Ma sarà che sei nato imparato? Che culo!

          AdiosStavi rispondendo a me? perchè guarda che io sono a favore degli utonti, forse volevi rispondere all'autore del post originale.
      • Anonimo scrive:
        Re: caro mantellini
        - Scritto da: Anonimo

        Guarda la

        situazione informatica attuale: l'unico

        sistema operativo che riesce a resistere e

        che ha possibilita' di fare qualcosa

        nell'attuale situazione e' un sistema

        operativo che e' fatto da appassionati.

        Infatti solo un appassionato lo può
        utilizzare attualmente.Sei sicuro ? leggi ad esempio http://www.linuxhelp.it/modules.php?name=News&file=article&sid=194ciaoPeto Tonante
        • Anonimo scrive:
          Re: caro mantellini

          Sei sicuro ? leggi ad esempio
          http://www.linuxhelp.it/modules.php?name=News
          Non mi sembra che l'articolo in questione riguardi la facilità d'suo, guarda poi da cosa stanno migrando...
          • Anonimo scrive:
            Re: caro mantellini
            - Scritto da: Anonimo
            Non mi sembra che l'articolo in questione
            riguardi la facilità d'suo, guarda poi da
            cosa stanno migrando...Ho ribattuto all' affermazione riguardante l'usabilità di linux solo da parte di appassionati e non riguardo alla facilità d'uso.Peto Tonante
      • Jabbawack scrive:
        Re: caro mantellini
        - Scritto da: Anonimo


        Ma se mi viene permesso, io vorrei usare
        un

        sistema che mi consente piu' liberta' e
        piu'

        compatibilita', un sistema informatico di

        mia scelta.

        Mi sembra che tu abbia questa possibilitàSalvo poi dover installare Windows e Word per leggere i .doc e i .xls che la PA mi trasmette... XML è troppo difficile?

        Guarda la

        situazione informatica attuale: l'unico

        sistema operativo che riesce a resistere e

        che ha possibilita' di fare qualcosa

        nell'attuale situazione e' un sistema

        operativo che e' fatto da appassionati.

        Infatti solo un appassionato lo può
        utilizzare attualmente.Sono stufo di ripeterlo... mia moglie, completamente a digiuno di informatica, si è scritta il curriculum e lo ha stampato con abiword e ha navigato in rete per la prima volta su Mozilla usandolo anche come client di posta, il tutto su una LinuxBox che le ho preparato io.A me sembra che sia usabile...Giusto per farti capire.. ho preso un PC nuovo in cui c'è XP preinstallato (che baracca) e quando ha iniziato ad usarlo mia moglie non ci si trovava... è tutta questione di imprinting.E, comunque, se si parla di usabilità un computer + usabile di un Mac non l'ho mai visto, film di fantascienza a parte.Saluti, Ryo Takatsuki-1 alla fine; io tifo per keith white ma mi sa che il finale "politically correct" non ce lo leva nessuno.
        • Anonimo scrive:
          Re: caro mantellini

          Salvo poi dover installare Windows e Word
          per leggere i .doc e i .xls che la PA mi
          trasmette... XML è troppo difficile?Questo è giusto che cambi, ne abbiamo già parlato nel forum pertinente. Tuttavia un servizio che raggiunge la gran parte di possessori di PC è tutt'altro che negativo. E rimane in ogni caso la domanda: ma le PA devono anche acquistare il pc a chi non lo ha?
          Sono stufo di ripeterlo... mia moglie,
          completamente a digiuno di informatica, si è
          scritta il curriculum e lo ha stampato con
          abiword e ha navigato in rete per la prima
          volta su Mozilla usandolo anche come client
          di posta, il tutto su una LinuxBox che le ho
          preparato io.
          A me sembra che sia usabile...
          Giusto per farti capire.. ho preso un PC
          nuovo in cui c'è XP preinstallato (che
          baracca) e quando ha iniziato ad usarlo mia
          moglie non ci si trovava... è tutta
          questione di imprinting.Sono contento per tua moglie ma quanti invece hanno fatto l'esperienza opposta? Anche chi è già "navigato" spesso preferisce tornare a Windows, è evidente che ci vuole anche desiderio di imparare e forse per chi è all'inizio è più semplice.
          • Anonimo scrive:
            Re: caro mantellini
            - Scritto da: Anonimo
            E rimane in ogni caso la domanda: ma le PA
            devono anche acquistare il pc a chi non lo
            ha?per i pc ci sono molte marche ed uno sceglie quella che preferisce e quella che meglio si adatta alle proprie tasche. che tu prenda un dell un toshiba o un assemblato da 4 soldi, sei in libera concorrenza, e quei documenti li apri con qualsiasi di queste marche. Cio' non vale se cambi sistema operativo o anche solo applicazione.
    • Anonimo scrive:
      IO deficiente certificato
      Pensa che mi sono pure certificato Microsoft,secondo te sarei il classico deficiente patentato!Lavoravo sui computer prima dell'esplosione di windows & co.,strumenti buoni allora come questi,e' innegabile il merito di avere contribuito alla diffusione dell'uso dei computer che va alla Microsoft,prodotti discreti (rigorosamente composti da "pezzi" di tecnologie comprate sul mercato o copiate) di facile utilizzo.La Microsoft non e' di certa attenta all'innovazione quanto alla diffusione dei prodotti,commercialmente forte (e discutibile sul come si muove) e tecnologicamente povera.Di certo se fossi uno stato cercherei soluzioni software che mi permettano di avere il pieno controllo dei dati che gestisco,sapere che tutti i miei dati (di sicurezza interna piuttosto che dei miei cittadini e cosi' via) siano potenzialmente nelle mani di una societa' straniera (visto che windows non si sa bene cosa spedisca alla Microsoft)non e' una idea entusiasmante.Fox.
      • Anonimo scrive:
        Re: IO deficiente certificato

        straniera (visto che windows non si sa bene
        cosa spedisca alla Microsoft)non e' una idea
        entusiasmante.intanto cominciamo a dimostrare che windows spedisca qualcosa a Microsoftperche' anche con linux la signora Pia che lavora nello studio di uno psicologo mentre inserisce una cartella, legge il nome di un suo conoscente.. gli da un'occhiata.. legge 'omosessuale'... lei non lo sa.. lo dice a una sua amica.. e lei a un'altra... e cosi' via.. e per queste cose non c'e' firewall che tenga...
        • Anonimo scrive:
          Re: IO deficiente certificato

          intanto cominciamo a dimostrare che windows
          spedisca qualcosa a MicrosoftEsatto.. sarò uno che si fida troppo, ma penso che con tutta la gente che c'è in giro che sniffa le porte, firewall che controllano ogni bit che passa.. cavolo.. in tutti questi anni non mi è mai sembrato di sentire la notizia che windows mandava dati alla microsoft di nascosto dall'utente... ma se tu hai altre informazioni... bhe allora mi fido di te :)
    • JosaFat scrive:
      Re: caro mantellini

      Nel momento in cui sono forzato ad usare l'"one software to
      rule them all" allora la cosa non mi va piu' bene, specie se
      esistono alternative di sceltaQuesta definizione è veramente notevole... complimenti per l'intuizione :-)Ritornando al dibattito, sono però convinto che le barricate e i gesti estremi non sono il modo ideale per farsi sentire dai governanti. Il Polo è particolarmente avverso ai no-global e qualsiasi manifestazione che gli assomigli, per convincere certe persone è necessario usare altri tasti, come i posti di lavoro, gli indici di borsa, il PIL eccetera.Ritengo buone le iniziative di Cortiana, perchè rappresenta un sasso nello stagno dell'ignoranza e della passività della classe policita italiana, ma perchè abbia successo non bisogna che sembri solo una guerra ideologia, altrimenti è condannata a perdere.Questo è il mio pensiero.
      • Anonimo scrive:
        nuovo subject: discorso piu' ampio
        - Scritto da: JosaFat
        Ritornando al dibattito, sono però convinto
        che le barricate e i gesti estremi non sono
        il modo ideale per farsi sentire dai
        governanti.verissimo, ma purtroppo i governanti non sembrano molto interessanti a quelli che sono i diritti del cittadino. partiamo da lontano: non ho mai visto il mio sindaco in piazza a chiedere alla gente "cosa c'e' da fare meglio, cosa c'e' da migliorare, in cosa abbiamo sbagliato". Esattamente come non ho mai visto un politico rispondere alle domande del cittadino comune, specie se questo politico occupa posizioni di comando. L'unica cosa che vedo e' gente che parla e risponde a domande decise in precedenze con risposte decise in precedenza... e soprattutto, vedo molte parole, ma pochi fatti. Partendo da lontano, leggo i giornali e vedo "la provincia investe centinaia di milioni nell'asfaltatura delle strade" nelle tematiche relative ad incidenti e morti sulle strade (e questo e' un fatto), ma 1) spenderanno anche milioni ma una strada riasfaltata due mesi fa ci sono gia' dei crateri lunari (un fatto) 2) riasfaltare le strade non risolve il problema delle torme di cretini che mi sorpassano a 130 all'ora (e non sto scherzando) dove c'e' il limite dei 90 (ancora un fatto). Vediamo di piazzare qualche pattuglia in moto come fanno in america (e non una tantum, ma tutti i giorni) a fermare sta gente e vedi come calano gli incidenti... Questo e' fare qualcosa per il cittadino, con le tasse che anche io fornisco come pagamento all'azienda italia per i servizi che mi offre.
        Il Polo è particolarmente
        avverso ai no-global e qualsiasi
        manifestazione che gli assomigliqualsiasi manifestazione e' un problema: espone il malcontento. e ci mancherebbe. Tuttavia, vediamo di iniziare a classificare le cose per quello che sono e non per le sigle che gli si vogliono appioppare. Tempo fa ero astrofilo, ed adoravo osservare il cielo. Pure in questa situazione c'era qualcosa che mi rovinava l'hobby: le luci. L'inquinamento luminoso e' terribile e nonostante ci siano filtri appositi, alcune luci, come quelle ad incandescenza e quelle al mercurio, sono troppo forti e troppo ad ampio spettro per essere filtrate. Inoltre, i filtri costano un fottio. Allora, si protestava per l'inquinamento luminoso dovuto al pessimo design delle illuminazioni stradali che spessissimo mandano la luce verso l'alto, rovinando anche i migliori cieli montani. Cambiare la forma di una lampada non costa niente e fa molto, sia perche' spari la luce dove deve andare (verso il basso) sia perche' cosi' lasci la possibilita' di vedere il cielo a quei 4 gatti a cui piace. Si protestava, e sono convinto che si protesti ancora adesso in ambito comunale. Questa protesta e' manifestazione... e' quindi no-global?Personalmente penso che le etichette siano solo comode per chi vuole metterti a tacere. Vediamo di analizzare i dati di fatto, e pensare che se qualcuno protesta forse c'e' un perche' oggettivo.
        per
        convincere certe persone è necessario usare
        altri tasti, come i posti di lavoro, gli
        indici di borsa, il PIL eccetera.E' un dato di fatto che mandare soldi all'esterno della comunita' europea e' un danno alla comunita' stessa. E' un altro dato di fatto che la dipendenza da un unico fornitore e' tragica, e' sempre un dato di fatto che avere l'informatizzazione, ovvero tutto cio' che fara' girare economia, immagazzinamento dati, sviluppo, ricerca, pianificazione, intrattenimento del prossimo domani nelle mani di una sola entita' e' pericoloso. Qui ci menano il can per l'aia per imbrigliare lo sviluppo tecnologico europeo totalmente nelle mani di un'unica azienda. Vorrei sapere per quale governo europeo questo e' normale ed anzi auspicabile. E' della nostra economia e del nostro sviluppo che stiamo parlando.
        Ritengo buone le iniziative di Cortiana,
        perchè rappresenta un sasso nello stagno
        dell'ignoranza e della passività della
        classe policita italiana, ma perchè abbia
        successo non bisogna che sembri solo una
        guerra ideologia, altrimenti è condannata a
        perdere.purtroppo la stanno rendendo tale, e cio' mi schifa molto, perche' sono personale testimone di baruffe politiche del tipo: se su un punto due parti politiche sono d'accordo, una delle due cambia idea solo per dare contro all'altra. Cio' e' triste, molto triste, ma purtroppo accade.
        Questo è il mio pensiero.questo e' il mio.mi scuso del quasi OT e prego i moderatori di non spostare il messaggio.
        • Anonimo scrive:
          Re: nuovo subject: discorso piu' ampio
          Grazie, sinceramente.
        • JosaFat scrive:
          Re: nuovo subject: discorso piu' ampio
          Sono d'accordo con quanto dici, e ritengo anch'io che esistono anche motivazione economiche nell'adozione del software libero, ed è per questo che ritengo possa essere importante che siano queste voci a farsi sentire dal popolino al governo.Il mio accenno al fatto che al governo non vedono di buon occhio le manifestazione no-global, non voleva dire che ritengo ogni manifestazione tale, ma bensì che c'è spesso un omologazione fra le due cose, che è assolutamente da evitare.Purtroppo, come tu stesso hai detto, spesso le parti più che cercare il bene della collettività, cercano il contrasto fra di loro.
  • Anonimo scrive:
    Domanda...
    In cosa è laureato Gates ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda...

      In cosa è laureato Gates ?in "nulla", e questa (tipicamente) è una fortuna nel mondo dell'informatica...
      • Anonimo scrive:
        Re: Domanda...
        Non ho ancora capito se è un bene o un male. Nell'informatica la laurea è solo di impiccio alla carriera. Però se Gates fosse laureato, probabilmente anche i suoi prodotti sarebbero stati più robusti e stabili ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Domanda...
          - Scritto da: Anonimo
          Non ho ancora capito se è un bene o un male.
          Nell'informatica la laurea è solo di
          impiccio alla carrieraPerche'?
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda...
            Tutti i miei amici che hanno fatto informatica e laureati sono andati a fare la muffa in aziende di software che chiamano software house, sono delusi e annoiati. Vorrebbero venire via.Chi invece non si è laureato, invece ora sta gestendo aziende di comunicazioni e cablaggi con tanto di soddisfazioni e stimoli.
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda...
      Furto, estorsione, omicidio, MCSE, gabole, rapimenti, mafia, ndrangheta e monopolismo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda...
      - Scritto da: Anonimo
      In cosa è laureato Gates ?in monopolismo, al cepu.
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda...
      - Scritto da: Anonimo
      In cosa è laureato Gates ?In Monopolio Applicato e Tecniche di Controllo del Mercato.Ha conseguito anche un Master in "Come portarsi a letto tutte quelle strafighe che da nerd non sono riuscito a farmi perchè facevo e faccio senso, ma che adesso, dato che ho uno sbotto di soldi, posso permettermi di PAGARE".Ha ottenuto ampi riconoscimenti per la sua attività.
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda...
      - Scritto da: Anonimo
      In cosa è laureato Gates ?E Guglielmo Marconi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Domanda...
        differenza assai differentemarconi non ha reso closed le sue ricerche, l'occhialuto bruttone si, e in piu' ha fatto dei prodotti CAGOSI
      • Anonimo scrive:
        Re: Domanda...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        In cosa è laureato Gates ?

        E Guglielmo Marconi?Probabilmente l'autore del post originale non voleva polemizzare sul fatto che senza laurea bill è meno credibile (non gli occorre la laurea per questo). Penso si chiedesse, se Bill non è laureato, perché il sig. Pera lo ha chiamato dott. Bill? forse perché in Italia sembra che una laurea dia più credibilità alle parole?
  • Anonimo scrive:
    Richard Stallman
    Il centro destra ha vinto le elezioni e invita Bill Gates.Il centro sinistra la prossima volta che vincerà le elezioni, inviterà Richard Stallman.Al di là di questo, l'episodio dimostra, a mio avviso, che i politici non ne capiscono molto di informatica ed è un indizio che mostra da che parte tira il vento. Speriamo che la filosofia open source trovi maggiore utilizzo nella pubblica amministrazione, ma soprattutto nella scuola.
    • Tony Sarnano scrive:
      Re: Richard Stallman
      - Scritto da: Anonimo
      Il centro destra ha vinto le elezioni e
      invita Bill Gates.
      Il centro sinistra la prossima volta che
      vincerà le elezioni, inviterà Richard
      Stallman.Errore: quando ad aver vinto le elezioni era il centro-sinistra purtroppo intratteneva rapporti con la sola M$ (nella persona di Umberto Paolucci).Stallman è stato scoperto dal centro-sinistra soltanto quando, perso il potere, il monopolista di Redmond ha iniziato a intrattenere rapporti con l'avversario (il governo delle "tre i").Il centro-sinistra ha quindi utilizzato la vecchia regola secondo cui "il nemico del mio nemico è mio amico". Non devi sopravvalutare la nostra classe politica: dell'informatizzazione del Paese viene fatto un gran uso propagandistico (vale per entrambi gli schieramenti), ma in realtà è l'ultimo dei loro problemi.N.B. io nonostante tutto sto dalla parte del centro-sinistra, ma senza farmi troppe illusioni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Richard Stallman
        Non esageriamo, forse quando c'era al governo il centro sinistra i tempi non erano ancora maturi per linux e l'open source. Ora invece i tempi sono cambiati: esiste molto più software, ci sono novità continue, le vere alternative sono arrivate. Fino a qualche anno fa non c'era un browser degno di nota per linux, Netscape era già morto e sepolto, ora invece Mozilla o altri possono tranquillamente dire la loro contro IE; solo da poco ci sono alternative serie a Office con OpenOffice, il KDE ha finalmente una grafica accattivante e migliore di XP (che non fa mai male per fare impatto su utenti nuovi), ci sono database, mail server, database server spesso migliori della controparte microsoft. Ora si può scegliere e anchio da sempre utilizzatore suo malgrado di prodotti Microsoft ho scelto di andare verso l'Open Source, finora con grande soddisfazione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Richard Stallman
          - Scritto da: Anonimo
          Non esageriamo, forse quando c'era al
          governo il centro sinistra i tempi non erano
          ancora maturi per linux e l'open source. OraUna risata ti sta seppelendo.
          • wtb scrive:
            Re: Richard Stallman
            Allora, mi piace Linux,mi piace Windows.Ho installato entrambi i sistemi.Il primo lo uso in rete (tranne adessoche sono al lavoro) e per tutto ciò chedi compilabile o interpretabile esistedal PHP al C++ e bla bla...Il secondo lo uso per la grafica, qualche stupida applicazione VB equando devo obbligatoriamente usaredel software che detesto definire"standard" ma che lo è (Office).Basta.Convivono felicemente grazie al LILOche mi chiede ogni santa volta cosavoglio far partire stamani.Senza polemiche.Xp vale i soldi che ho pagato, perchèl'HO PAGATO. Linux vale i soldi checosta e che HO PAGATO perchè si,alla fine comprata una distribuzione erotti un pò i coglioni per il classico cavillo hardware che c'è sempre, le cose si eguagliano.Ritengo anche che nella PA un sistema open source farebbe risparmiare parecchie camionate di euro ma per favoroe, siamo obbiettivi,non lo sto dicendo perchè sono di parte.Effettivamente, per quel che concerne la PA, lescelte OS disponibili adesso sono più che buonee sono GRATUITE.Non me ne frega un fico secco dello spionaggio odelle altre menate citate nell'articolo, dico, siamodavvero convinti che M$ progetti un S.O. con unabackdoor o un trojan che ci freghi la cartella "documenti"e la invii a Redmond ?Ma per favore !Vi chiedo solo obiettività, ad entrambe le parti.E per quanto riguarda le critiche che potrebbero pioveresul cenno alla grafica.Dai, ho provato tante volte con GIMP, che è veramenteun ottimo software, ma non è proprio ancora ai livellidi qualsiasi altro per PC o MAC.E, basta dire che non c'è niente che non si installi perbene su linux. A volte ci possono essere dei piccoli inconvenienti, che si risolvono subito, del resto anche la M$butta patch su patch ad ogni menata. Il mio super-mouseottico della Trust a dieci/15/20 (non ricordo) pulsanti, su Xpmi ha rotto le palle fino alla nausea, sulla Suse 8 non hofatto in tempo a dire "mouse" che era già tutto a posto.A me piace avere un sistema come la Suse dove puoianche picchiarti un pochino e imparare tante cosesul tuo hardware, sul tuo software e avere in cambio un pieno controllo sul tuo PC, che tu HAI pagato.Sono stato abbastanza obiettivo ?Spero di si, eventuali commenti educati apprezzati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Richard Stallman
            - Scritto da: wtb
            Allora, mi piace Linux,
            mi piace Windows.
            Ho installato entrambi i sistemi.Forse ti sfugge qual'e' il concetto di base dell'open souce.Non e' che sia meglio l'uno o l'altro.Se Windows fosse distribuito con licenza Gpl non staremmo qui a discutere se e' meglio questo o quell'altro, perche' in ogni caso ci sarebbe la possibilita' di intervento da parte dell'utente per verificare e migliorare il software.Il fatto e' che M$ si guarda bene dal distribuire il codice insieme al software compilato perche' il suo business sta nella vendita del software.CiaoFabio
          • Anonimo scrive:
            Re: Richard Stallman
            A me non fa ridere, davvero, mi fai ridere tu....
        • Anonimo scrive:
          Re: Richard Stallman
          - Scritto da: Anonimo
          Non esageriamo, forse quando c'era al
          governo il centro sinistra i tempi non erano
          ancora maturi per linux e l'open source.No, invece. Secondo me ha ragione l'amico Tony. Il compito del politico sarebbe quello di guardare lontano. Prima che Linux fosse maturo, era già possibile vedere che presto lo sarebbe stato, e che sarebbe stato un sistema operativo libero, ma anche liberatorio. Bello sarebbe stato *allora* vedere dei politici visionari (nel senso di "vision") muoversi in drezione del free software. Non è però la libertà che interessa i nostri politici, gretti e niente affatto visionari.Ora questi qui saltano su un carro, pronti a scenderne alla prrima occasione. Con tutto il mio disilluso affetto e rispetto per i verdi, che riescono solo a farsi usare e buttare via. Ma forse a loro piace così.Il 9 febbraio in Svizzera si vota per l'istituzione di una terza categoria di referendum "l'iniziativa popolare generica", che dovrebbe affiancare i gia' esistenti istituti del "referendum" e dell'"iniziativa" (referendum su temi costituzionali). Ci sono voci che nella Confedereazine Elvetica chiedono di *abbassare* il numero di firme necessarie per indire referendum, e lì i risultati della volontà popolare si rispettano. Questo per dire che la politica non è necessariamente quella che conosciamo noi. Altrove si fanno gli interessi del popolo. Qui ci becchiamo M$ da destra e sinistra.
          • Anonimo scrive:
            Re: Richard Stallman
            La svizzera??? Quel paese dove le donne votano da dieci anni a questa parte??
          • Anonimo scrive:
            Re: Richard Stallman

            La svizzera??? Quel paese dove le donne
            votano da dieci anni a questa parte??.... boah .... sempre peggio...quel paese dove le donne da dieci annia questa parte capeggiano al governo ?Troll, scommetto che sei uno di quelli cheal Lunedi' al Bar sei uno del 50 milionidi C.T.
          • Anonimo scrive:
            Re: Richard Stallman
            - Scritto da: Anonimo
            La svizzera??? Quel paese dove le donne
            votano da dieci anni a questa parte??Va bene, se non ami la Svizzera, che nele sue banche ospita anche ricchezze di provenienza un po' cosi' (ma che cmq non porta in giro i propri cittadini), allora ti invito a pensare ad altri paesi, quali Canada, Gran Bretagna, Olanda, Danimarca... Dove preferiresti vivere, in uno di questi o essere un orgoglioso cittadino del belpaese ?Linux alla fine lo adotteranno pure qui, da bravi ultimi. Vedrai.
          • Anonimo scrive:
            Re: Richard Stallman
            - Scritto da: Anonimo
            No, invece. Secondo me ha ragione l'amico
            Tony. Il compito del politico sarebbe quello
            di guardare lontano. Si, facendosi le canne.
            Prima che Linux fosse
            maturo, era già possibile vedere che presto
            lo sarebbe stato, Qui si deve passare alla coca per avere di queste visioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Richard Stallman

            Si, facendosi le canne.[...]
            Qui si deve passare alla coca per avere di
            queste visioni.Beh anche tu non e' che aiuti ladiscussione pero' ... :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Richard Stallman
      - Scritto da: Anonimo
      Il centro destra ha vinto le elezioni e
      invita Bill Gates.
      Il centro sinistra la prossima volta che
      vincerà le elezioni, inviterà Richard
      Stallman.Fossi in te non ci conteri proprio.Anzi, sei totalmente fuori strada.
    • Anonimo scrive:
      Re: Richard Stallman
      - Scritto da: Anonimo
      Il centro destra ha vinto le elezioni e
      invita Bill Gates.
      Il centro sinistra la prossima volta che
      vincerà le elezioni, inviterà Richard
      Stallman.Personalmente sono convinto che la sinistra, quando vincerà le elezioni, inviterà di nuovo Bill Gates. E i Verdi? Oh beh, poverini i Verdi, sempre a mettersi a difendere cause perse. Gli toccherà ingoiare il rospo. Ormai poi ci saranno abituati.Quanto a me sono un linuxaro sfegatato, e pure vegetariano. Quindi i rospi li lascio agli altri.
  • Anonimo scrive:
    Fuoco alle polveri :)
    Sembra che sono il primo a commentare l'articolo, allora... fuoco alle polveri!!!No, scherzi a parte :), volevo fare i complimenti a Massimo Mantellini per l'articolo, concordo su tutti i punti, in particolare anche sulla parte finale riguardante il finirla di tirarsi colpi di bazooka da una parte e dall'altra, e vi sta parlando uno che usa Linux e non si ricorda quasi più come è fatto Windows.SalutiGigi
    • Anonimo scrive:
      Re: Fuoco alle polveri :)
      - Scritto da: Anonimo
      vi sta
      parlando uno che usa Linux e non si ricorda
      quasi più come è fatto Windows.male, saresti più in sincronia con il futuro del paeseLOL :-D
      • Anonimo scrive:
        Re: Fuoco alle polveri :)
        - Scritto da: Anonimo

        male, saresti più in sincronia con il futuro
        del paese

        LOL :-D
        ...acc.. non ci avevo pensato!!! ri-LOL :-DDD
    • Anonimo scrive:
      Re: Fuoco alle polveri :)
      - Scritto da: Anonimo
      Sembra che sono il primo a commentare
      l'articolo, allora... fuoco alle polveri!!!
      No, scherzi a parte :), volevo fare i
      complimenti a Massimo Mantellini per
      l'articolo, concordo su tutti i punti, in
      particolare anche sulla parte finale
      riguardante il finirla di tirarsi colpi di
      bazooka da una parte e dall'altra, e vi sta
      parlando uno che usa Linux e non si ricorda
      quasi più come è fatto Windows.
      Saluti
      GigiCaspita! Anchiò non mi ricordo più windows!!! EVVIVA!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Fuoco alle polveri :)
        - Scritto da: Anonimo
        Caspita! Anchiò non mi ricordo più
        windows!!! EVVIVA!!!!!Cos'è windows?
        • Anonimo scrive:
          Re: Fuoco alle polveri :)
          Ignorante !!! vuol dire Finestre in inglese !!! ma dove hai studiato in tutti questi anni ?mah !:)))))))) YEP
        • Anonimo scrive:
          Re: Fuoco alle polveri :)
          - Scritto da: Anonimo
          Cos'è windows?Un brutto sogno.NEXTSTEP per legge a tutti.Punto e fine.I contrari in galera.
Chiudi i commenti