C'è più Forza Italia online

Campagna virale per diffondere la propria proposta politica. Una gestione della rete (quasi) perfetta

Roma – A Forza Italia piace Internet: lo si capisce subito guardando il sito del partito , zeppo di materiale pronto per il proprio elettorato. Lo si capisce anche dalle molte iniziative online intraprese dalla compagine di Silvio Berlusconi. L’ultima è una raccolta di firme per mandare a casa l’attuale governo.

Subito al Voto Si chiama Subito al Voto , e ha l’ambizioso compito di raccogliere 5 milioni di firme entro il prossimo 18 novembre, non solo sul web.

La segnala Pandemia , secondo cui ha “tutti gli strumenti per essere resa virale dai simpatizzanti di quell’area politica: banner da apporre su siti e blog, invio del messaggio per email direttamente dal sito e PDF per la raccolta offline”. Manca solo una cosa: “la condivisione sui sistemi di condivisione di siti web”. ( L.A. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • miki scrive:
    Non capisco il blocco del commento
    Sono nuovo e non so come mai il commento è stato bloccato, se ho detto qualcosa che non va chiedo scusa e punto informatico che può rimuovere il commento.Grazie
    • Monblank scrive:
      Re: Non capisco il blocco del commento
      - Scritto da: miki
      Sono nuovo e non so come mai il commento è stato
      bloccato, se ho detto qualcosa che non va chiedo
      scusa e punto informatico che può rimuovere il
      commento.

      Graziein pratica eri off topic e continui a esserlosu google: "netiquette"poi torna dai
  • Sono arrabbiato scrive:
    Libertà 0?
    Italia-Cina sempre più vicina?Riusciranno i nostri politici a fare quello che stanno facendo in Cina?Questa fantozziana impresa diventerà realtà ovvero un'incubo, oppure sarà l'ennesima barzelletta all'italiana sulla quale potremmo farci 4 risate?
  • miki scrive:
    Lasciate perdere Internet
    Aridajje con sti ISP, ma è un chiodo fisso. San Berlusconi ritorna e aiutaci tu.Internet fa parte di un sistema mondiale e non ha bisogno di regolamentazioni, si auto regola già da molti anni da sola e in maniera eccellente semplicemente con l'aiuto di tecnologie. Pertanto non ha bisogno di leggi particolari e di pasticci vari, qualunque legge e/o censura porterebbe ad una limitazione della libertà dei cittadini nei confronti di altri, in questo caso di italiani.
    • miki scrive:
      Re: Lasciate perdere Internet
      Per chi non avesse capito ho detto: "San Berlusconi torna e aiutaci tu" nel senso che questi stanno facendo rimpiangere anche un governo come quello precedente che sicuramente ha fatto i suoi errori. Certo la legge Urbani non la dimenticherò mai.
    • miki scrive:
      Re: Lasciate perdere Internet
      La rete non deve essere salvata da nessuno, per salvare la rete bisogna lasciarla perdere ed occuparsi solo dell'ampliamento delle reti di collegamento.
  • Virgult scrive:
    Ci sono siti pericolosi per i minori...
    ...ed effettivamente sostengo la censura di siti quali: myspace, disney, msn, live spaces, italia.it (vergognoso esempio di cosa può fare lo stato italiano!!! vietatissimo ai minori), poi vediamo... un bel filtrone antibanner? (rotfl)
  • ... scrive:
    La verità che non vogliono che sappiate
    Una persona che non è critica nei propri acquisti e che è capace di ringraziare col cuore in mano anche quando viene presa in giro, è una persona immatura ed irresponsabile e le multinazionali, data la qualità media dei clienti che hanno fanno bene a pensare di poter decidere per i propri clienti fino a cime come questa e possibilmente oltre.Questo tipo di persone, qua, comprano un certo tipo di computer e si fanno parare il sedere da qualcuno che dovrebbe essere critico ed indipendente, vestono solo alla moda (guai fosse roba diversa, "da plebei" gli vengono i bubboni dappertutto quando li hanno già nel cervello), cambiano cellulare ogni settimana col modello alla moda ecc.ecc.Un cliente che non critica è un adepto, un essere che non ha rispetto per se stesso e gli altri, è una larva e come tale merita di essere trattata nel commercio e dal commercio ai fatti di società.
  • ... scrive:
    Re: Legislazione Extra Parlamentare


    Ma, sei invidioso?Non capisco questa avversione continua verso i "macachi".Ma che ti hanno fatto?Non è invidia ma una semplicissima constatazione.Una persona (nel caso specifico un macaco, ma vale per tutti coloro che non vivono sereni se non vestono di marca, se non hanno l'ultimo modello di cellulare strano...) che non è critica nei propri acquisti e che è capace di ringraziare col cuore in mano anche quando viene presa in giro, è una persona immatura ed irresponsabile e le multinazionali, data la qualità media dei clienti che hanno fanno bene a pensare di poter decidere per i propri clienti fino a cime come questa e possibilmente oltre.Un cliente che non critica è un adepto, un essere che non ha rispetto per se stesso e gli altri, è una larva e come tale merita di essere trattata nel commercio e dal commercio ai fatti di società.(Per la redazione: visto che vi dimostrate sempre più incapaci di distinguere un discorso serio da uno spot pubblicitario -oltre apple qualcun'altro vi tiene su libro paga ?- perchè non fate qualcosa di veramente "multidirezionale" come segnate nelle info: al mercato ortofrutticolo cercano sempre braccia forti per scaricare i cocomeri, potreste cominciare da lì invece che romperli qua ok ? Al limite ci sono sempre i campi di patate sparsi intorno al raccordo anulare)
  • ... scrive:
    Re: Legislazione Extraparlamentare


    Ma, sei invidioso?Non capisco questa avversione continua verso i "macachi".Ma che ti hanno fatto?Non è invidia ma una semplicissima constatazione.Una persona (nel caso specifico un macaco, ma vale per tutti coloro che non vivono sereni se non vestono di marca, se non hanno l'ultimo modello di cellulare strano...) che non è critica nei propri acquisti e che è capace di ringraziare col cuore in mano anche quando viene presa in giro, è una persona immatura ed irresponsabile e le multinazionali, data la qualità media dei clienti che hanno fanno bene a pensare di poter decidere per i propri clienti fino a cime come questa e possibilmente oltre.Un cliente che non critica è un adepto, un essere che non ha rispetto per se stesso e gli altri, è una larva e come tale merita di essere trattata.
  • Tsukishiro Yukito scrive:
    richiedo spiegazioni
    "sano, equilibrato e completo sviluppo mentale"Qualcuno mi sa spiegare in termini chiari, sintetici, semplici ma soprattutto concreti cosa significa la locuzione su riportata?Perché messa così non vuol dire assolutamente niente. O meglio, vuol dire che chi ha il coltello dalla parte del manico decide cosa sono quelle parole vuote, e chi è dall'altra parte (i.e. ISP, genitori, figli: tutti quanti) subisce la definizione (variabile a piacere) e le sue conseguenze.
    • Ingenuo 2001 scrive:
      Re: richiedo spiegazioni
      Quoto.Durante il ventennio la frase "sano, equilibrato e completo sviluppo mentale" si sarebbe potuta tradurre con "libro e moschetto: scolaro perfetto!"E oggi?Ingenuo 2001
      • DuDe scrive:
        Re: richiedo spiegazioni
        - Scritto da: Ingenuo 2001
        Quoto.

        Durante il ventennio la frase "sano, equilibrato
        e completo sviluppo mentale" si sarebbe potuta
        tradurre con "libro e moschetto: scolaro
        perfetto!"

        E oggi?

        Ingenuo 2001lavoro e blocchetto consumatore perfetto
        • Ricky scrive:
          Re: richiedo spiegazioni
          Singolare come proprio dal governo, posto in cui veleggiano libere creature tra le piu' riprovevoli e disinformate d' Italia,si cerchi di dare una qualsivoglia definizione di cosa sia piu' giusto per i nostri figli.In quel luogo ove transitano solo potere,denaro,delinguenza,asservimento ai potenti,assenza di scrupoli e di principi,giustizia,ugualianza e via dicendo...Devo dire che non credo siano proprio le persone piu' indicate per decidere COSA SIA MEGLIO PER GLI ALTRI,GRANDI O PICCINI CHE SIANO!E tutto questo, a dirla tutta, mi pare uno dei LORO soliti modi di procedere:usare una nobile causa in funzione di una sicuramente molto meno nobile che e' poi alla fine il controllo maggiore e quindi una minore liberta'.Vanno tenuti sott'occhio,devono essere fermati.
  • VisualC scrive:
    Se il mio provider la sottoscrive...

    A spingere in questa direzione, ha dichiarato, è
    l'ampliamento delle possibilità di circolazione dei
    contenuti, accessibili a ragazzi e adolescenti minorenni. Ma
    non si tratta di una legge, né di una norma imposta
    dall'alto, quanto invece appunto di un impegno che deve
    essere assunto da chi decide di sottoscriverlo e, per quanto
    riguarda Internet, in particolare, dai provider (definiti
    "Internet Service Provide").cambio ISP...A casa mia non ci sono nemmeno minori, perchè mi dovrebbero filtrare?
    • Io blocco il p2p scrive:
      Re: Se il mio provider la sottoscrive...
      - Scritto da: VisualC

      A spingere in questa direzione, ha dichiarato, è

      l'ampliamento delle possibilità di circolazione
      dei
      contenuti, accessibili a ragazzi e
      adolescenti minorenni. Ma


      non si tratta di una legge, né di una norma
      imposta


      dall'alto, quanto invece appunto di un impegno
      che deve
      essere assunto da chi decide di
      sottoscriverlo e, per quanto


      riguarda Internet, in particolare, dai provider
      (definiti


      "Internet Service Provide").
      cambio ISP...
      A casa mia non ci sono nemmeno minori, perchè mi
      dovrebbero
      filtrare?Ah boh...perchè questo si è alzato storto una mattina...ma sai che vuol dire per noi filtrare tutti i contenuti per tutti gli utenti? Una tragedia, almeno 1 milione di euro di investimenti immediati.
    • Virgult scrive:
      Re: Se il mio provider la sottoscrive...
      - Scritto da: VisualC
      cambio ISP......nella speranza che non sia Fastweb a sottoscriverla...
      A casa mia non ci sono nemmeno minori, perchè mi
      dovrebbero
      filtrare?E anche se ci fossero, pensate quanto è stata utile un po' di sana POTTA per la vostra formazione!!! ;-)
  • pono pallino scrive:
    Deputato si informi !!!!
    Esistono prodotti anche gratuiti per l'utente Dansguardian in test o sevizi (a pagamento) dei provvider per il filtraggio dei contenutitrovo però che il miglior controllo è quello dei genitoritrovo meno meno deleterio un sito porno scoperto per casomagari in inglese (che non si capisce niente)che il sito WaltDisney che altro non è che una cozzaglia di messaggi subliminali ..per trasformare un essere umano in un consumatore ....alias .... un pollo in batteria !!
  • Sandro scrive:
    ho my god!
    Ogni volta che sento qualche "cima" del governo parlare di internet e delle nuove tecnologie mi vengono i capelli bianchi. Ma questa gente ho un minimo di idea di cosa sta parlando? Ho il sospetto che comunque facciano gli scemi per non andare in guerra. Ma la guerra la stanno facendo...a internet. Insomma se io voglio fare i porci comodi miei la cosa migliore da fare e' tagliare le gambe alle testimonianze e alla libera circolazione delle notizie (insomma Negroponte avra' anche insegnato qualcosa a sta gente), quindi con la scusa di regolamentare i minori (che voglio far presente ai nostri amati governatori che sono minori e non minorati mentali) incominciamo a parlare di censura, di filtri e altre cazzate del genere. Dai facciamolo cosi poi potranno nascere reti clandestine che costano un occhio ma che ci garantiscono la privacy. Bella idea facciamo il racket della rete. Tanto siamo il paese dei racket no (pensate ne esiste uno della vendita delle castagne in piazza duomo). Quindi come al solito faccio un proposta dopo la mia critica: Assumetemi come consulente con potere decisionale che sicuramente faccio meno danni di voi. VERGOGNA IGNORANTI!
    • ... scrive:
      Re: ho my god!
      No che non hanno idea però i governanti hanno capito una verità più grande e dominante: se il popolo bue è incapace di porsi le questioni in modo critico (a cominciare dagli acquisti) tanto più è incapace di porre ragionamenti critici sui fatti di società e cronaca.Per questo motivo si lascia pilotare da chiunque abbia capito questa semplicissima verità. Lo hanno capito i politici e quindi le multinazionali che li mantengono in piedi (altro che fiducia al parlamento... finchè servono a qualche potentato ci sarà "fiducia" e dopo bye bye) ed è così che si arriva al punto dove siamo controllati dalle lobby.Le prime colpevoli di questa situazione sono le persone stesse. Incapaci di riconoscere due oggetti uguali solo perchè uno ha un'adesivo ed ha la scatola infiocchettata meglio quindi giuda dei loro diritti che passano automaticamente di mano a chi invece non se li lascia scappare.(ovviamente se qualcuno vuol far sparire anche questo pezzo di verità che faccia tanto per dimostrare che all'ipocrisia non c'è mai fine)
    • Aspis scrive:
      Re: ho my god!
      - Scritto da: Sandro
      Ogni volta che sento qualche "cima" del governo
      parlare di internet e delle nuove tecnologie mi
      vengono i capelli bianchi. Ma questa gente ho un
      minimo di idea di cosa sta parlando? Ho il
      sospetto che comunque facciano gli scemi per non
      andare in guerra. Ma la guerra la stanno
      facendo...a internet. Insomma se io voglio fare i
      porci comodi miei la cosa migliore da fare e'
      tagliare le gambe alle testimonianze e alla
      libera circolazione delle notizie (insomma
      Negroponte avra' anche insegnato qualcosa a sta
      gente), quindi con la scusa di regolamentare i
      minori (che voglio far presente ai nostri amati
      governatori che sono minori e non minorati
      mentali) incominciamo a parlare di censura, di
      filtri e altre cazzate del genere. Dai facciamolo
      cosi poi potranno nascere reti clandestine che
      costano un occhio ma che ci garantiscono la
      privacy. Bella idea facciamo il racket della
      rete. Tanto siamo il paese dei racket no (pensate
      ne esiste uno della vendita delle castagne in
      piazza duomo). Quindi come al solito faccio un
      proposta dopo la mia critica: Assumetemi come
      consulente con potere decisionale che sicuramente
      faccio meno danni di voi. VERGOGNA
      IGNORANTI!Che ti aspetti da gente che la tecnologia l'ha subita invece di assimilarla? Non hanno la più pallida idea di cosa sia Internet e i suoi utenti. Per loro rientra tutto nell'ottica del mercato e dell'ingiustizia ordinaria.Filtrare? Hahahaha certo, xkè secondo loro possono distinguere cosa passa per le loro reti. Il massimo che possono fare è bloccare determinati servizi e limitare in banda. Facendo così però tagliano le gambe a qualsiasi utilizzo della rete.Son d'accordo che i provider non devono essere responsabili delle pagine visitate dagli utenti, nè tantomeno di ciò ke prendono in rete.Il provider deve fornire l'accessibilità e un'adeguata qualità del servizio in tal senso, NIENT'ALTRO.Vabbè, solo questo ci si può aspettare da un paese mostruosamente arretrato (per colpa dei suoi governi).
      • ... scrive:
        Re: ho my god!

        Vabbè, solo questo ci si può aspettare da un
        paese mostruosamente arretrato (per colpa dei
        suoi
        governi).Per colpa della gente non dei governi.Sono anni che abbiamo un riciclo costante degli STESSI INDIVIDUI e non siamo in dittatura.E' la gente che li vota e li ri-vota ancora perchè non ha capito un caxxo !
  • unaDuraLezione scrive:
    BALLE!!!
    contenuto non disponibile
    • webwizard scrive:
      Re: BALLE!!!
      Modificato dall' autore il 06 novembre 2007 09.50
      --------------------------------------------------Non c'entrano i provider. La legge proibisce ai minori, in quanto non autonomi giuridicamente, di stipulare tutta una serie di contratti. Come per i servizi internet, così un minore non può, ad esempio, stipulare un'assicurazione.
  • Stefano scrive:
    FACESSERO INVECE...
    ... una legge che vieta a societa' PINCO PALLINO di generare siti che contengono dialer a pagamento da costi esorbitanti. Eh ma li' c'e' troppa pecunia che gira, figurati se mai interverranno !!!
    • webwizard scrive:
      Re: FACESSERO INVECE...
      - Scritto da: Stefano
      ... una legge che vieta a societa' PINCO PALLINO
      di generare siti che contengono dialer a
      pagamento da costi esorbitanti. Eh ma li' c'e'
      troppa pecunia che gira, figurati se mai
      interverranno
      !!!Bravo fenomeno. E ad un sito in Russia o in Cina come glielo spieghi ? Internet è a livello mondiale, certe cose non puoi farle dal lato server. L'unico sistema corretto è una filtratura lato client. Il problema è saperlo fare.
    • Clerk scrive:
      Re: FACESSERO INVECE...
      Son d'accordo con te, che filtrino i miliardi di siti porno e gli altri pieni di virus e malware... invece di intasarci con filtri inutili che bypasseremo subito...La cosa vera, invece, è che abbassino questi dannatissimi prezzi... vendono la connessione a peso d'oro
  • pinco pallino qualunque scrive:
    Che vadano a studiare.
    Possibile che non ci sia alcun ritegno e vergogna nel parlare senza una conoscenza minima di quello che è Internet?Siamo proprio messi male, è un po' come se volessero filtrare tutte le telefonate del mondo azzittendo le persone che comunicano ogni volta che dicono una parolaccia.Il "sano sviluppo mentale" deve essere garantito dai genitori, e non dagli ISP!
    • Malcolm scrive:
      Re: Che vadano a studiare.
      Infatti. E lo dico da genitore. Tra l'altro gli strumenti ci sono eccome per poter filtrare il traffico anche quando i ragazzi sono a casa da soli...
    • ... scrive:
      Re: Che vadano a studiare.
      - Scritto da: pinco pallino qualunque
      Possibile che non ci sia alcun ritegno e vergogna
      nel parlare senza una conoscenza minima di quello
      che è
      Internet?No perchè tanto la maggioranza della gente non sono persone ma un gregge di pecore, delle mucche al pascolo.Come i bovini li metti a brucare in un posto e loro brucano senza domandarsi cosa ingoiano.Dal momento che i più hanno una noce marcia al posto del cervello, non si pongono domande di alcun tipo quindi "se il tizio che sta là con quel titolo lì" dice che gli asini volano, per i più, "gli asini volano".Quanti esempi vediamo ogni giorno di questo tipo ?Uno semplicissimo: la pubblicità del dentifricio.Un pirla che sembra uscito da una soap opera si mette un camice, si spaccia per dentista, dice le due battute che gli hanno scritto su misura e la maggior parte di noi dall'altro lato dello schermo crede che quelle parole siano veramente di un autentico dentista.Prima regola della psicologia: capire chi è sveglio (quindi va preso con i guanti) e chi invece no (così da poterlo rotolare a calci nel fango senza correre il rischio che si lamenti o peggio ribelli)
    • DuDe scrive:
      Re: Che vadano a studiare.
      - Scritto da: pinco pallino qualunque
      Possibile che non ci sia alcun ritegno e vergogna
      nel parlare senza una conoscenza minima di quello
      che è
      Internet?
      Siamo proprio messi male, è un po' come se
      volessero filtrare tutte le telefonate del mondo
      azzittendo le persone che comunicano ogni volta
      che dicono una
      parolaccia.


      Il "sano sviluppo mentale" deve essere garantito
      dai genitori, e non dagli
      ISP!bene, quindi? a quando una censura di maria de filippi? oppure delle veline mezze nude all'ora di cena? secondo il mio insulso parere anche codeste cose possono turbare Il "sano sviluppo mentale"Questi si vogliono sostituire ai genitori, e paranoicamente li posso capire, cosi' riescono a forgiare le menti della futura classe dirigente
    • Alessandro A. scrive:
      Re: Che vadano a studiare.
      - Scritto da: pinco pallino qualunque

      Il "sano sviluppo mentale" deve essere garantito
      dai genitori, e non dagli
      ISP!Sono perfettamente d'accordo!
  • MeMedesimo scrive:
    4 meno meno
    ai parlamentari interrogati.Nettamente impreparati. il pormeriggio studiate invece di giocare a pallone!
  • Alessandro A. scrive:
    Un Nuovo Parlamento
    Ormai allo stato dei fattioccorrerebe realizzare un parlamento, più competente,a partecipazione diretta, separato,per gestire in maniera più elastica e coscenziosa i problemireali che interessano il nostro mondo virtuale.Ormai queste "risposte" che il governo dàè da tempo che si dimostrano non all'altezzadei problemi.
    • webwizard scrive:
      Re: Un Nuovo Parlamento
      - Scritto da: Alessandro A.
      Ormai allo stato dei fatti
      occorrerebe realizzare un parlamento, più
      competente,
      a partecipazione diretta, separato,
      per gestire in maniera più elastica e coscenziosa
      i
      problemi
      reali che interessano il nostro mondo virtuale.

      Ormai queste "risposte" che il governo dà
      è da tempo che si dimostrano non all'altezza
      dei problemi.Ti darei ragione se l'alternativa non fosse Stanca. Se non è zuppa, ahimé, è pan bagnato...
    • Ingenuo 2001 scrive:
      Re: Un Nuovo Parlamento
      "Se il parlamento non rappresenta più gli elettori, cambiamoli questi benedetti elettori!"No, la massima non è mia, l'ho letta da qualche parte.Ingenuo 2001- Scritto da: Alessandro A.
      Ormai allo stato dei fatti
      occorrerebe realizzare un parlamento, più
      competente,
      a partecipazione diretta, separato,
      per gestire in maniera più elastica e coscenziosa
      i
      problemi
      reali che interessano il nostro mondo virtuale.

      Ormai queste "risposte" che il governo dà
      è da tempo che si dimostrano non all'altezza
      dei problemi.
      • Alessandro A. scrive:
        Re: Un Nuovo Parlamento
        - Scritto da: Ingenuo 2001
        "Se il parlamento non rappresenta più gli
        elettori, cambiamoli questi benedetti
        elettori!"

        No, la massima non è mia, l'ho letta da qualche
        parte.Bella!Speriamo non giunga alle orecchie di qualche parlamentare...Chi sà, non provasse, a proporla come disegno di legge...Ormai c'è da aspettarsi di tutto!
  • Gatto Selvaggio scrive:
    Legislazione extra parlamentare
    Ormai è la regola.
    • nardo scrive:
      Re: Legislazione extra parlamentare
      non extra-parlamentare(sarebbe ben altra cosa e fors'anche positiva, anche se i movimenti extrap. dei '70 non ci sono più)..ma extra-legislativa: privatizzare la legge, ovvero la legge la fa il più forte, il più ricco, quindi non la faremo mai noi utenti,ma gli isp,le multinazi., lobbies e varie. ciao!!
      • Guybrush scrive:
        Re: Legislazione extra parlamentare
        - Scritto da: nardo
        non extra-parlamentare(sarebbe ben altra cosa e
        fors'anche positiva, anche se i movimenti extrap.
        dei '70 non ci sono più)..ma extra-legislativa:
        privatizzare la legge, ovvero la legge la fa il
        più forte, il più ricco, quindi non la faremo mai
        noi utenti,ma gli isp,le multinazi., lobbies e
        varie.
        ciao!!Be' in un certo senso si tratta di leggi volute comunque dal popolo, in ottenperanza al detto "ogni nazione ha i politici che si merita".
      • pippo scrive:
        Re: Legislazione extra parlamentare

        noi utenti,ma gli isp,le multinazi., lobbies e
        varie.P.S. ricordati che il portafoglio è il NOSTRO!!!
        • ... scrive:
          Re: Legislazione extra parlamentare
          Giustissimo peccato che perdendo le giornate a prendere per il collo i fighetti della mela si capisce che il tuo discorso ha ben poche speranze...Prima di tutto ci vorrebbe un consumo consapevole e responsabile ad opera di gente intelligente e solo dopo si può pensare di dettare condizioni alle multinazionali.I macachi sono una piccola parte di un gruppo molto più grosso di irresponsabili che porta a totale fallimento quest'idea.
          • Gongolo scrive:
            Re: Legislazione extra parlamentare
            - Scritto da: ...
            Giustissimo peccato che perdendo le giornate a
            prendere per il collo i fighetti della mela si
            capisce che il tuo discorso ha ben poche
            speranze...
            Prima di tutto ci vorrebbe un consumo consapevole
            e responsabile ad opera di gente intelligente e
            solo dopo si può pensare di dettare condizioni
            alle
            multinazionali.
            I macachi sono una piccola parte di un gruppo
            molto più grosso di irresponsabili che porta a
            totale fallimento
            quest'idea.Ma, sei invidioso?Non capisco questa avversione continua verso i "macachi".Ma che ti hanno fatto?
Chiudi i commenti