C'è un po' di PS3 dentro quella TV

Toshiba ha mostrato un prototipo di televisore che utilizza lo stesso cuore tecnologico di PlayStation 3, il processore Cell, qui utilizzato per elaborare e migliorare le immagini in alta definizione

Roma – Toshiba ha presentato un prototipo di televisore basato sul processore Cell, lo stesso chip alla base di PlayStation 3 che l’azienda giapponese ha sviluppato insieme a IBM e Sony .

Toshiba afferma che, grazie a Cell, un televisore di prossima generazione sarà in grado di fare l’upscaling a 720p o 1080p, in tempo reale, del segnale TV in definizione standard, e di migliorare drasticamente la qualità delle immagini, rendendole più nitide e vivide e minimizzando i difetti introdotti dalla compressione video. Per la verità tutti i moderni televisori sono dotati di chip preposti a migliorare la qualità delle immagini, ma Toshiba afferma che Cell porterà questa funzione a nuovi livelli.

Oltre all’upscaling dei programmi TV e dei contenuti non HD, il prototipo di Toshiba è in grado di sfruttare Cell per zoomare una qualsiasi area di un’immagine HDTV. Anche in questo caso l’azienda afferma che l’operazione di zoom avviene in tempo reale, senza alcun ritardo apprezzabile nell’aggiornamento video.

Il processore Cell rende inoltre possibile navigare un certo numero di canali TV contemporaneamente: nella presentazione tenuta al CES, Toshiba ha mostrato una schermata in cui erano visualizzati, ciascuno in un piccolo riquadro, 48 canali TV in definizione standard. Cliccando su una delle anteprime, l’immagine del programma viene visualizzata nella parte bassa dello schermo, mentre nella parte superiore rimangono visibili 16 canali. Un altro clic permette di tornare alla pagina di navigazione oppure visualizzare il canale scelto a pieno schermo. Se i canali TV sono in risoluzione 1080p, è possibile vederne contemporaneamente sei.

Toshiba afferma di non aver ancora fissato con esattezza quali funzionalità implementare nei futuri televisori Cell-based: “Cell apre le porte ad un elevatissimo numero di possibilità, c’è solo l’imbarazzo della scelta”, ha commentato l’azienda.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti