CA apre il codice del suo database

Con una decisa sterzata verso Linux, Computer Associates ha annunciato il rilascio del codice del suo database enterprise, Ingres, ed ha intrecciato partnership con alcuni importanti progetti open source


Los Angeles (USA) – Fra i fondatori dell’Open Source Development Lab ( OSDL ), il colosso del software Computer Associates è forse il player che, fino ad oggi, ha osato meno sul mercato open source. Ma a giudicare dalle novità annunciate alla conferenza CA World in corso, la società sembra ora decisa a rompere gli indugi e virare con più energia verso Linux, con il rilascio del codice di alcuni propri software e l’avvio di nuovi progetti e collaborazioni.

La prima mossa è stata il varo di una nuova licenza open source, chiamata CA Trusted Open Source License (CA-TOSL), sotto cui pubblicare il codice dei suoi attuali e futuri prodotti open source. La CA-TOSL deriva dalla Common Public License , una licenza approvata dalla Open Source Initiative ( OSI ) e sviluppata originariamente da IBM: di recente è stata utilizzata da Microsoft per pubblicare il codice di alcuni suoi tool di sviluppo.

Uno dei primi software di CA ad adottare la nuova licenza sarà Ingres Enterprise Relational Database, una versione commerciale del DBMS di pubblico dominio University Ingres . Rispetto a quest’ultimo, le cui origini risalgono agli anni ’80, il database di CA contiene buona parte delle funzionalità che ci si attenderebbe da un DBMS di classe enterprise e supporta il linguaggio standard SQL.

CA ha integrato Ingres con altre tecnologie open source, fra cui il file system per cluster di Oracle , il supporto al software cluster Open Distributed Locking Manager di IBM, l’interfaccia per il parsing di XML SAX e le librerie di Apache per i Web service.

In precedenza, CA distribuiva gratuitamente Ingres in bundle con altri suoi prodotti, ma aveva nel suo catalogo anche una versione stand alone a pagamento. Con il rilascio del codice di Ingres, la cui disponibilità verrà annunciata entro 90 giorni, CA spera di favorirne la diffusione e accelerare lo sviluppo di nuove funzionalità per gli ambienti mission-critical.

Ingres sarà anche alla base di un progetto open source attraverso cui CA e JBoss intendono sviluppare una soluzione completa open source per lo storage relazionale ad alte prestazioni. Il progetto combinerà il database di CA con l’application server J2EE di JBoss e il progetto open source Hibernate guidato da quest’ultima.

Con un progetto simile, CA ha avviato una collaborazione con la società che sviluppa Zope , celebre soluzione open source di content management, per la creazione di un modulo che renda Zope in grado di interoperare con Ingres e altri database di tipo relazionale.

All’interno della sua strategia open source CA ha poi annunciato il rilascio di altri due prodotti aperti: BrightStor Document Manager , una soluzione di document management che combina il suo software di document management con il tool open source Plone , e KGEM (Kernel Generalized Event Manager), un modulo che fornisce a Linux un supporto standardizzato alle applicazioni per la gestione del sistema.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    M$ non ha interesse...
    ...a spendere soldi e fatica per migliorare ciò che già detiene il monopolio (o quasi).Questo annuncio è UGUALE alle migliaia di annunci già fatti e che non hanno portato a niente. FUD, FUD, FUD!!!E intanto continua a spaciare roba VECCHIA.http://www.mozillaitalia.org/leggi.php?idart=19&startp=0&idcat=Rendetevi conto che schifezza avete eletto a vostra finestra su internet....poveri beoti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Sono finiti i tempi dei manager beoti
    - Scritto da: Anonimo
    cosa altrettanto importante, il desktop
    così come è venduto oggi nella
    maggior parte dei casi (a parte qualcuno che
    usa thin client) è una grossa fonte
    di spreco di denaro e di apertura di
    vulnerabilità.Non direi. Le realtà aziendali nelle quali ha un senso permettere la navigazione degli utenti o l'uso di mail client non basati su webmail intranet si contano sulla punta delle dita.Nella maggioranza dei casi si può lasciare a privilegi zero l'utonto aziendale e avvicinare il PC client ad un thin client dotato solo di browser e poche altre menate, rigidamente affacciato SOLO sulla intranet - fisicamente sconnessa, tanto meglio, dal mondo esterno.
  • Anonimo scrive:
    Re: BALLE! sei solo un troll
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    non è una scusa...male per
    te che


    è il tuo primo post, visto
    che

    hai


    scritto una balla grossa come un
    casa.



    Scusa, la balla sarebbe stata la
    matematica

    sballata da entrambi, aver postato un
    link o

    aver dato ragione ad un arrogente ?
    Inizio a

    propendere per quest'ultima ipotesi...

    la balla è questa:

    infatti nella classifica dei
    supercomputer

    più veloci il mac c'è ma
    gira con linux.Ah... capito....E quale parte di "è il mio primo post" non hai capito ?http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=642594riferito a:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=642577nel quale ti davo ragione proprio sul punto in questione....
    ...non ho idea a chi hai risposto, errare
    è umano e benvengano i link, Il link serviva a dimostrare che certe prestazioni lasciano il tempo che trovano, visto che a volte sarà più veloce un'architettura e a volte un'altra....
    ....sono sempre ben disposto ad argomentare
    con i fatti i miei punti di vista, al
    contrario di molti troll in questo forum che
    sparano a zero sulla Apple adducendo come
    colpa tutto ed il contrario di tutto...Mai criticato Apple.... però ammetto che spesso mi trovo a criticare alcuni suoi utenti....
  • Anonimo scrive:
    Re: BALLE! sei solo un troll
    - Scritto da: Anonimo

    non è una scusa...male per te che

    è il tuo primo post, visto che
    hai

    scritto una balla grossa come un casa.

    Scusa, la balla sarebbe stata la matematica
    sballata da entrambi, aver postato un link o
    aver dato ragione ad un arrogente ? Inizio a
    propendere per quest'ultima ipotesi... la balla è questa:
    infatti nella classifica dei supercomputer
    più veloci il mac c'è ma gira con linux....non ho idea a chi hai risposto, errare è umano e benvengano i link, ....sono sempre ben disposto ad argomentare con i fatti i miei punti di vista, al contrario di molti troll in questo forum che sparano a zero sulla Apple adducendo come colpa tutto ed il contrario di tutto...ciao(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: BALLE! sei solo un troll
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo





    infatti nella
    classifica

    dei




    supercomputer





    più veloci
    il mac





    c'è ma gira
    con

    linux.














    BALLE! sei solo un
    (troll)









    1) ci gira OSX 10.3 ed

    è


    stato




    realizzato in
    collaborazione

    al


    Virginia




    Tech un software
    apposito:

    Xgrid




    www.apple.com/acg/xgrid /







    Su questo hai ragione...









    meno male che lo ammetti, resta il

    fatto che


    spari stupidaggini senza sapere
    quello

    che


    dici...





    Mah... visto che è il mio primo
    post

    può essere che tu oltre a sparare

    stupidaggini sei anche un borioso,

    ignorante, arrogante cialtrone.



    non è una scusa...male per te che
    è il tuo primo post, visto che hai
    scritto una balla grossa come un casa.Scusa, la balla sarebbe stata la matematica sballata da entrambi, aver postato un link o aver dato ragione ad un arrogente ? Inizio a propendere per quest'ultima ipotesi...
  • Anonimo scrive:
    Re: BALLE! sei solo un troll
    - Scritto da: Anonimo




    infatti nella classifica
    dei



    supercomputer




    più veloci il mac




    c'è ma gira con
    linux.











    BALLE! sei solo un (troll)







    1) ci gira OSX 10.3 ed
    è

    stato



    realizzato in collaborazione
    al

    Virginia



    Tech un software apposito:
    Xgrid



    www.apple.com/acg/xgrid /





    Su questo hai ragione...






    meno male che lo ammetti, resta il
    fatto che

    spari stupidaggini senza sapere quello
    che

    dici...


    Mah... visto che è il mio primo post
    può essere che tu oltre a sparare
    stupidaggini sei anche un borioso,
    ignorante, arrogante cialtrone.
    non è una scusa...male per te che è il tuo primo post, visto che hai scritto una balla grossa come un casa.scrivere idiozie in un Forum pieno zeppo di troll e flamers come questo schifo di PI è comuque una cosa da evitare,non fai altro che peggiorare la situazione "quando un bel tacer non fu mai scritto"......e poi queste parole oggi le ho già sentite oggi:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=642446tanto per farti capire con che razza di arroganti cialtroni mi tocca parlare...se tu non lo sei buon per te...(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: BALLE! sei solo un troll
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: carbonio



    infatti nella classifica dei


    supercomputer



    più veloci il mac



    c'è ma gira con linux.








    BALLE! sei solo un (troll)





    1) ci gira OSX 10.3 ed è
    stato


    realizzato in collaborazione al
    Virginia


    Tech un software apposito: Xgrid


    www.apple.com/acg/xgrid /



    Su questo hai ragione...



    meno male che lo ammetti, resta il fatto che
    spari stupidaggini senza sapere quello che
    dici...Mah... visto che è il mio primo post può essere che tu oltre a sparare stupidaggini sei anche un borioso, ignorante, arrogante cialtrone.
  • Anonimo scrive:
    Re: May of 2002, the Cornell Theory Cent
    Io resto dell'idea che Windoze sia un sistema operativo al massimo da desktop o da amministratori di sistema ignoranti e incapaci!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..
    - Scritto da: Anonimo
    Bel post, logico, sensato.Sei suo cugggino?
    Rinunciaci, quelli che ti hanno
    risposto in precedenza non riusciranno mai a
    capire che i loro sono pre-giudizi (non
    essendo basati sun nessun dato oggettivo, e
    non potrebbe essere diversamente visto di
    cosa si sta parlando) e non giudizi, basati
    su di un confronto serio, cosa impossibile
    attualmente per chiunque.Hai ragione, le risposte sono basate su pre-giudizi, ovvero su giudizi dati sulle precedenti esperienze vissute con i prodotti e i proclami Microsoft.Ti ricordi il DOS? Era contemporaneo di Amiga e Mac OS, eppure i proclami dicevano "Solo con il DOS si può lavorare con un VERO computer", mentre Amiga e Mac OS erano per i "giochini". I veri uomini non giocano con le icone...Poi è arrivato Windows 3.x, una ciofega indietro di decenni rispetto alla concorrenza sopracitata ma ancora i proclami lo dipingevano come "Rivoluzionario". Si piantava una volta si e l'altra pure e non poteva nemmeno sovrapporre le finestre. Non aveva nemmeno il cestino, figurati...Siamo alla nascita di Windows95 e la scena si ripete, non c'è praticamente più Amiga ma Mac OS è alla versione 7 e solo a vederlo fa sembrare Win95 un retaggio del passato. Pure questo si piantava una volta si e l'altra pure.A questo punto si succedono NT4, Win98, Win98SE, WinMe, Win2000, WinXP e TUTTE le volte la dichiarazione di lancio è stata: "In effetti la versione precedente aveva problemi ed era insicura, ma questa volta..."Perché "questa volta" dovrebbero smentirsi? Perché dovrebbero aver impiegato nuove, più costose e più valide risorse per migliorare un prodotto che avrà COMUNQUE dalla sua la potenza del monopolio? Sarebbero scemi se lo facessero........e continueranno a vendere CACCA, raccontando di averla reinventata....
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..
    Bel post, logico, sensato. Risposte deliranti, fuori da ogni logica, e dire che la logica dovrebbe essere il pane di ogni informatico. Rinunciaci, quelli che ti hanno risposto in precedenza non riusciranno mai a capire che i loro sono pre-giudizi (non essendo basati sun nessun dato oggettivo, e non potrebbe essere diversamente visto di cosa si sta parlando) e non giudizi, basati su di un confronto serio, cosa impossibile attualmente per chiunque.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..
    - Scritto da: Gianluca70

    [bzot!]


    Il resto non si sa dato che al momento non

    esiste.

    Esatto, pero' ne parli e ne fai un processo
    ugualmente, con condanna in contumacia,
    eccellente!

    [bzot!]

    Ho idea che anche tu debba imparare:

    1. ad analizzare tutti i fatti, prima di
    stendere una ipotesi
    2. a verificarla con il sano metodo
    SPERIMENTALE
    3. a comparare i RISULTATI RAGGIUNTI e non
    ad evidenziare solo le illazioni che ti
    convengono

    Allora si' potrai dire di avere accumulato
    esperienza...
    Caro Gianluca, scusa se torno a disturbarti, sono quello della linguistica e quello della risposta "allora basta aspettare". Forse ho capito, non tanto il tuo punto quanto il tuo approccio. A differenza di quel che mostri di credere nella prima delle tue due frasi che cito, no mi sembra che qui nessuno faccia processi in contumacia. Come dicevo io non sono un informatico, ma un end user. Ho usato in passato Microsoft, pagando le licenze, e il rapporto qualità prezzo non mi ha soddisfatto. Da quando sono passato a Linux, che pure non è gratis, invece sto bene. Ho persino ripreso a programmare, cosa che non facevo dai tempi del C64 :-). Nulla di grandioso, credimi: avevo bisogno di una banca dati flessibile e con una feature specifica per la biblioteca di casa, e me ne sono scritta una che non è null'altro che uno script di bash che si appoggia a grep, fmt, less e cat. Semplicemente. Se mi fossi dovuto rivolgere al mercato del software MS compatibile, mi sarei dovuto confrontare con un esborso intorno ai 50~100 ? che così mi sono potuto risparmiare, oltretutto divertendomi ed apprendendo.Proiettando sul futuro (ipotesi) l'esperienza del passato (dati) tendo a ritenere che i prodotti MS continueranno ad avere quel livello qualitativo che è loro tipico, e come me anche gli altri che si sono espressi. Non mi sembra che questo sia fare processi in contumacia. Perché non dovrei poter esprimere i miei dubbi circa il fatto che la MS possa produrre software di qualità in un ambito, visto che non ci riesce in nessun altro ambito? Se poi mi sbaglio, se poi un giorno se ne venissero fuori con un sistema di tale performance da battere quello che uso ora, ado tterei il loro. Mica ho preclusioni.E come me, in maniere molto più tecnica e specifica, visto che si parla di clusters, chi e ne intende per averli usati sotto un*x esprime i propri dubbi relativamente al fatto che un*x possa essere rimpiazzato, o che quella certa concorrenza possa rappresentare un serio pericolo. Si tratta di potesi legittime e fondate sulle esperienze delle singole personre che si sono espresse, mi sembra. Per il resto, basterà aspettare qualche anno.
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    Se lo usi solo per vedere immagini di donne nude è vero (troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: Se windows ...
    Si come no, tant'è vero che fu confezionato un exploit su misura che permetteva di prendere il controllo da remoto dell'intero S.O. Con soli 200 Mb di codice trafugati,rispetto ai 40 Gb complessivi...
  • Anonimo scrive:
    Re: Non è pane per i suoi denti...
    Evidentemente sia tu che l'amico fritz di prima non hanno mai sentito parlare del progetto MSN/Hotmail. Te le dico io come stanno le cose:Tempo fa Zio Bill prese degli esperti, mise in piedi due server pefettamente identici dal punto di vista hardware e ci installò (lui in persona) su di un server Windows e sull'altro invece gli lasciò la versione di Unix che vi era (stiamo parlando del sito di Hotmail). Incaricò gli esperti di relazionare su carta le differenze e le prestazioni dei due server. Ne usci un manuale di 113 pagine che praticamente sembravano una pubblicità, a favore di Unix, si intende. Zio Bill, colto da collera, ordinò a tutti di sostituire il S.O. su cui girava il sito di hotmail con un Windows 2000 Server!
  • Anonimo scrive:
    Re: Mio cugino ha windows 98
    Fa ride, fa ride, eccome se fa ridere... E dice pure la verità. Ma chi sei pulcinella???
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..

    La business continuity e' una cosa seria e
    nel settore dei server "mission critical"
    gli schermi blu sono malvisti!
    Li' dominano tre attori Unix (in calo) Linux
    e freeBSD (in crescita) e i mainframe (in
    crescita quelli con linux).
    M$?... poca roba e poco mercato!E con questo abbiamo detto tutto... M$ & "mission critical", ma che siete matti???
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..
    Si ma qua stiamo di M$ non te lo dimenticare. Se non funzionano i S.O. normali figurati quelli complessi seriamente che beate schifezze saranno... Se vuole entrare nel mercato che ben venga, ma una che dice di aver forgiato il sistema operativo a prova di cracker si fa fregare 200mb di codice sorgente (dal quale se ne ricaverà in seguito un meraviglioso exploit) ma dici ch senso ha attendere, testare e giudicare??? Tanto si sa, l'interfaccia grafica di windows sa solo mostrare numeri e grafici che fanno presupporre di come possano essere le prestazioni della macchina, basta vedere Windows2000 quando si accende!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..
    Veramente se vuoi arrivi anche a 64 in architettura IA-64 bit, ma io per un DB server continuo a preferire un bel cluster HA a n nodi da 4 CPU ognuno ha-ha-ha.... forse non sai che IBM/Intel/Linux con il supporto a 64bit battono di gran lunga, in temini di prestazioni e costi, quei tipi di cluster... Generale cluster e la sua armata:perdenti!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..
    Ma se la comunità open source ha dimostrato che le permormance di una x-box sono migliori con linux che il proprio s.o. mi dici che parliamo a fare??? Siete ancora convinti che Microzozz possa in qualche modo competere con un pinguino o con un qualunque tipo di o.s *nix-like, Mac compreso??? Roba da matti! Non l'avete ancora capito che microzozz si occupa di politica non di informatica...
  • Anonimo scrive:
    Re: Mio cugino ha windows 98
    - Scritto da: Anonimo
    E spesso si blocca. Oggi si è
    già bloccato due volte. E certe volte
    non basta fare contolaltcanc! Devi staccare
    la spina. E dopo fa quella cosa lì..
    lo scandisch... Invece io ci ho il
    macchintosc e mio zio Linuz che non si
    piantano mai.
    Quindi la Maicrosoft non sa fare i programmi
    che li fa meglio mio zio con Linuz che ha
    fatto un gioco che non si impianta mai (si
    chiama speis invaders).
    Anche mia zia in posta ci ha windows che le
    si blocca spesso e si prende i viri.
    Tutti dovrebbero avere linuz o mechintosc
    che funzionano meglio e non comperare quelle
    schifezze li.
    Pensa a quante persone servirebbero per
    premere controlaltcanc su un server
    grosso...non fa ridere
  • Anonimo scrive:
    Re: Se windows ...

    intanto il codice che venne trafugato fu
    considerato scritto molto beneIo veramente avevo letto il contrario...http://www.apogeonline.com/webzine/2004/02/18/01/200402180101
  • Anonimo scrive:
    Re: Non è pane per i suoi denti...
    - Scritto da: Akaal
    Intendevo il portale di Msn. Mi risulta che
    giri proprio su bsd, invece, e che una volta
    che hanno provato a metterlo su windows
    server si è schiantato tutto...Favole di Linari cantinari.
  • Anonimo scrive:
    Re: May of 2002, the Cornell Theory Cent
    Bha, quello li' non e' un vero cluster... sono un paio di megaserver con su un database e un server web che eroga servizi... "David Lifka, Chief Technical Officer at the Cornell Theory Center, has been instrumental in driving the vision of commodity-based supercomputing at CTC. Now Lifka and his team are embarking on their next mission: using scale-up (symmetric multiprocessing) architectures in conjunction with scale-out approaches to deliver further on the promise of simple, cost-effective supercomputing.CTC selected Unisys ES7000 Orion series servers running Microsoft® Windows ServerTM 2003 Datacenter Edition. These servers are characterized by high availability, high reliability, and ultimate scalability, providing better price-performance than UNIX-based servers for mission-critical consolidation and large database applications."Ovviamente questa ricerca e' sponsorizzata da M$... chiedi all'oste com'e' il vino....
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    Siii e da me i cluster sono biondi e con

    lunghissime gambe!

    Ma fammi il piacere! :p

    Altro cantinaro comunista appena uscito dal
    letargo...Si! siamo usciti tutti assieme per guardare Linux che gira su un mainframe S/390 qui alla comunistissima Telia.Aspettiamo ancora di vedere quando ci girera' M$ :-P
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    a casa mia windows non si impalla
    da

    anni.



    Anche tu sei passato a Linux?

    scusate... non per essere di parte, ma io
    uso sia windows che linux per via di alcuni
    clienti... ma per esperienza devo ammettere
    che, a parte windows 98 e ME, i sistemi
    microsoft NT, 2000, 2003 e XP sono un po'
    più stabili e leggeri di qualsiasi
    distro linux...Leggeri? senti ci sono veb servers che girano su macchine di 10 anni (si 1994) su Linux e netBSD con 8 (otto) mega.Stabili? hai mai guardato la classifica uptime dei server strano che windows (qualunque release) compare sempre abbondantemente in fondo!Come mai?

    poi ognuno ha le sue simpatie...Gia' abbiamo capito... ognuno le sue simpatie e ognuno le sue bugie! :D
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: Anonimo

    Siii e da me i cluster sono biondi e con
    lunghissime gambe!
    Ma fammi il piacere! :pAltro cantinaro comunista appena uscito dal letargo...
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: Anonimo

    a casa mia windows non si impalla da
    anni.

    Anche tu sei passato a Linux?scusate... non per essere di parte, ma io uso sia windows che linux per via di alcuni clienti... ma per esperienza devo ammettere che, a parte windows 98 e ME, i sistemi microsoft NT, 2000, 2003 e XP sono un po' più stabili e leggeri di qualsiasi distro linux...poi ognuno ha le sue simpatie...
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: MemoRemigi

    Partiamo da du presupposti inconfutabili:

    1 - i cluster devono essere STABILI e
    PERFORMANTI
    2 -undos NON FUNZIONA, si impalla ogni 10
    minuti

    =
    nessuno userà mai un cluster
    uindos-based, anche se fosse aggratise.

    Come al solito MICROS~1 cerca di espandersi
    come un parassita in ogni mercato possibile
    tentando di tagliare fuori i competitor
    approfittando della sua posizione domninante
    nel settore desktop (ottenuta, ricordiamolo,
    con tattiche CRIMINALI).

    Una volta, ai bei tempi di fidonet, girava
    una tagline che se non sbaglio diceva
    qualcosa come:

    MICROS~1: come rendere impossibile l'ovvio
    attraverso l'inutile.

    Che vergogna...Ma fila a studiare, bambino viziato (troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: cico
    Eccola qua la solita tua tipica trollata.

    Da me i cluster non perdono un colpo,
    i problemi al massimo li ho con ben
    altra tecnologia (SAN) che ci sta dietro
    e non per colpa di MS.

    Ciao ciao trollone.Siii e da me i cluster sono biondi e con lunghissime gambe!Ma fammi il piacere! :-P
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..

    Prima mi dici che sei d'accordo, non si puo'
    giudicare un sistema che non c'e', poi
    scrivi che l'impresa sara'
    dura
    durissima
    molto probabilmente fallimentare :vabbe', ma se non c'e' un sistema da giudicare, su cosa cavolo dovremmo giudicare se non sullo stato attuale dell'HPC???
    Se scrivi cosi' ti offendi da solo, perche':

    1. dovresti aver tanta esperienza con
    sistemi MS quanta ne ritieni di avere con i
    sistemi *nix (e non mi pare che tu abbia
    detto cio')
    2. dovresti avere sperimentato tutte le
    soluzioni attuali MS alle stesse condizioni
    con cui utilizzi quelle *nix (mica PC vs
    SuperDome o 15K)
    3. dovresti aver sempre e soltanto rilevato
    che le soluzioni *nix funzionano, quelle MS
    no

    Il cluster HA e NLB e' uscito nel 1998 con
    NT 4.0, gia' con Windows 2000 era stato
    perfezionato (a soli due anni di distanza),
    con WinServer 2003 e' stato implementato il
    cluster "geografico"; ergo, dopo aver
    coperto il campo dei cluster per i servizi
    da distribuire, ora MS si e' rivolta ai
    cluster per il calcolo bruto.Scusa, ma allora ti chiedo che esperienza hai tu sui cluster linux per HPC... se vogliamo fare la solita lotta di religione, non spreco nemmeno il tempo di risponderti.La mia esperienza e' nell'HPC nell'ambito della ricerca, dove ci sono solo cluster linux e supercomputer unix/linux, con cui ci si trova benissimo. Non vedo alcuna ragione per cui, se MS tira fuori questo os per cluster, un istituto di ricerca debba comperarlo. A parte la questione economica, che magari per un'azienda puo' essere secondaria, linux e unix hanno gia' occupato il campo e acquisito un grosso vantaggio tecnologico. A maggior ragione, tra 3, 4 anni, quando finalmente uscira' (se uscira', perche' e' semplicemente un'intenzione) 'sto OS, il divario sara' ancora maggiore. Paki
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: Anonimo
    Significa che non sono i sistemi operativi
    in senso assoluto ad essere adatti o meno ad
    una applicazione. Ma il come li si installa,
    li si mantiene, li si amministra *in
    relazione alle esigenze del cliente* con i
    giusti margini di sicurezza.
    Significa, ad esempio, che linux è il
    sistema più bucato dai defacer non
    perchè sia intrinsecamente insicuro,
    ma perchè amministrato da una schiera
    di sedicenti esperti che confidano nel fatto
    che nessuno attacchi server linux...
    Significa anche che si, probabilmente un NT4
    SP5 su una rete di 15 pc non connessa ad
    internet ha un grado di affidabilità
    e sicurezza di gran lunga superiore a quelle
    minime necessarie.sicurezza rispetto a che? la non connessione a internet ti salva dagli "insiders" attack che sono quelli che (dati economici) piu' frequentemente vanno a segno (come le banche ti potrebbero dire?)...Di cosa diavolo parli? hai una idea di cosa dici quando dici "sicurezza e affidabilita'" hai una idea di quanti assesment ho fatto e quante vulnerabilita' (gravi molto piu' di quelle sulle reti "esposte") si trovano tipicamente in una installazione come quella che descrivi e quanto sia facile fare dei danni?... certo che certa gente e' incredibbbbile! :-|
  • cico scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    Eccola qua la solita tua tipica trollata.Da me i cluster non perdono un colpo,i problemi al massimo li ho con benaltra tecnologia (SAN) che ci sta dietroe non per colpa di MS.Ciao ciao trollone.
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: Anonimo
    No .. non ne convengo. Tutto è
    relativo.Non e' relativo affatto!Ativex e company sono tecnologie insicure "by design" come dimostrano i fatti!Nel design non c'e' proprio nulla di relativo, ci sono requisiti e specifiche!
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    No .. non ne convengo. Tutto è relativo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..
    - Scritto da: Gianluca70

    - Scritto da: Anonimo





    Ma almeno sui primi due casi e'

    sicuramente


    possibile il raffronto tra
    soluzioni MS

    e


    *nix: chi lo ha fatto, impegnando
    lo

    stesso


    livello di conoscenze su entrambe
    le


    architetture, e puo' evidenziarne


    performance e paragoni?



    Caro Gianluca, tu ti occupi di
    informatica.

    Io in privato sono un linguista. Senza

    arrivare a scomodare Grice, direi che
    per

    come è formulata, inclusi i
    puntini

    di sospensione, il titolo del tuo post

    originale è strutturato come una

    domanda retorica. Le domande retoriche
    hanno

    già una risposta. Posso chiederti

    quale è la tua risposta, visto
    che la

    domanda è chiara?

    Mi spiace non sia chiara la risposta, forse
    proprio perche' non c'e' ! :)
    Ed era questo che volevo cavare dagli altri!
    Io ho chiesto, a chi gia' faceva il funerale
    ad una nuova soluzione MS (NON ancora
    disponibile!), di motivare seriamente i
    parametri di tali valutazioni: i piu' seri
    hanno riportato solo le loro esperienze
    *nix, gli altri ovviamente si sono
    astenuti... perche' difficilmente e'
    possibile averle!


    Nei casi in cui MS

    venga fatto girare in condizioni che tu

    definiresti di clustering, le sue

    performances, a partire dai dati che

    certamente avrai, sono migliori o
    peggiori

    delle equivalenti soluzioni Un*x?

    Ho avuto modo di valutare soluzioni di
    clustering HA (definizione standard a
    livello "professionale", non mia) per
    entrambe le architetture, e la risposta che
    ti posso dare e' che nessun cliente ha mai
    scelto la soluzione in base a dei crudi dati
    di performance o affidabilita' (ti diro',
    simili per caratteristiche omogenee di HW
    utilizzato), ma soprattutto in base a
    criteri di continuita' di business o a
    constraints tecnici.
    Ciao!In questo caso invece aime' la performance e' tutto!In ogni caso la "business continuity" non e' il terreno dove M$ eccelle anzi.... basta guardare le classifiche degli uptime dei server, per non parlare di quello che fa Linux sui mainframe multiprocessor IBM della serie Z 8-).La business continuity e' una cosa seria e nel settore dei server "mission critical" gli schermi blu sono malvisti!Li' dominano tre attori Unix (in calo) Linux e freeBSD (in crescita) e i mainframe (in crescita quelli con linux).M$?... poca roba e poco mercato!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..

    ESATTO!
    Solo che come al solito c'e' stato l'avvio
    della ridda di post di illazioni senza ne'
    prove, ne' esperienze, ne' riferimenti, e
    questo non mi e' mai piaciuto, in nessun
    campo...concordo con te su questo, ma riflettiamo un attimo sulle note politiche embrace & extend di microsoft: è una compagnia che ha fondato il suo successo sviluppando prodotti con componenti altamente, volutamente, legati tra di loro, strangolando così il mercato di soluzioni alternative, fino ad arrivare ad avere un prodotto (win+office+vb/vba, oggi sostituito concettualmente da .net) chiuso, autocompatibile (si spera), autostandard.Difficile per come è stato voluto lo sviluppo tentare di isolare i vari componenti del sitema (compatibilità dos/win 16, activex, explorer, pincopallino)...Ok, questo cosa c'entra con il clustering?Mi domando, è mai possibile dare fuori un prodotto affidabile se si parte da un modello che impedisce di modularizzare lo sviluppo, isolare i componenti critici? Questo è contrario ad ogni modello ingenieristico a me noto e alle più comuni regole del buon senso, anche i bambini delle elementari sanno che per affrontare un problema (un bug, una migliria sulle performance, qualunque cosa) è vantaggioso potere scomporre il problema in subunità, al limite provare per esclusione.win (nt) esce da 15 anni di sviluppo esattamente nella direzione opposta, si porta dietro tonellate di codice difficilmente isolabile e un "micro"kernel in cui gira di tutto e di più con i massimi privilegi per simulare una maggiore reattività... ora, con le risorse che ms ha credo che ci siano poche cose che non possa fare, ma dato che quei soldi li ha fatti grazie alla sua politica, sarà pronta anche parzialmente a tornare a riconsiderare queste sue idee per creare un prodotto sostanzialmente di nicchia?a meno che non lo abbia già fatto per progettare la nuova generazione di win, che quindi potrebbe essere un progetto sufficientemente gestibile per essere portato su macchine critiche ed ad alta complessità e personalizzabilità... ma anche in questo senso non ci sono evidenze.quindi, continuiamo pure ad aspettare perchè è l'unico modo per vedere que sarà, ma vorrei solo dire che i presupposti non mi sembrano tanto buoni per ms a causa delle sue stesse politiche che fino ad oggi l'hanno ripagata nel settore desktop.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..
    - Scritto da: Gianluca70

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Gianluca70









    Effettivamente,



    per evitare di fare come
    Ballmer e


    finire



    con l'essere persone acritiche


    bisognerebbe



    prima fare la prova
    comparativa,

    il che


    non



    è possibile.





    Ora no, quindi neanche giudicare:
    tra un


    po', a meno di autosmentite di MS,
    si


    potra'...






    Allora basta aspettare.

    ESATTO!
    Solo che come al solito c'e' stato l'avvio
    della ridda di post di illazioni senza ne'
    prove, ne' esperienze, ne' riferimenti, e
    questo non mi e' mai piaciuto, in nessun
    campo...Ancora non ci hai spiegato esperienze su che!Sugli annunci marketing? si ne ho un sacco!Il resto non si sa dato che al momento non esiste.Per quello che esiste annunci marketing di M$ l'esperienza mi dice che a essere buoni vanno presi con beneficio di inventario (vedi i rilasci di longhorn ecc.).Se poi si tratta di affrontare mercati "sconosciuti" dove il tipo di "appeal" di M$ (end-user oriented) e' tutt'altro che una "key feature" ti posso dire, sempre per esperienza, che al 99% e puro FUD (non se ne fa niente) se non ci credi ritrovati gli annunci attorno al 1984 (a better unix than unix) riguardanti il progressivo e mai avvenuto riavvicinamento Xenix/M$... e impara .. l'esperienza seve a questo! ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Se windows ...
    veramente quelli che se ne intendono, quelli che sanno riconoscere un programma fatto bene da uno no, stanno BEN LONTANI dal codice di ms, per ovvi motivi legali e di copyright
  • Gianluca70 scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Gianluca70






    Effettivamente,


    per evitare di fare come Ballmer e

    finire


    con l'essere persone acritiche

    bisognerebbe


    prima fare la prova comparativa,
    il che

    non


    è possibile.



    Ora no, quindi neanche giudicare: tra un

    po', a meno di autosmentite di MS, si

    potra'...



    Allora basta aspettare.ESATTO!Solo che come al solito c'e' stato l'avvio della ridda di post di illazioni senza ne' prove, ne' esperienze, ne' riferimenti, e questo non mi e' mai piaciuto, in nessun campo...
  • Gianluca70 scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..
    - Scritto da: Anonimo



    Ma almeno sui primi due casi e'
    sicuramente

    possibile il raffronto tra soluzioni MS
    e

    *nix: chi lo ha fatto, impegnando lo
    stesso

    livello di conoscenze su entrambe le

    architetture, e puo' evidenziarne

    performance e paragoni?

    Caro Gianluca, tu ti occupi di informatica.
    Io in privato sono un linguista. Senza
    arrivare a scomodare Grice, direi che per
    come è formulata, inclusi i puntini
    di sospensione, il titolo del tuo post
    originale è strutturato come una
    domanda retorica. Le domande retoriche hanno
    già una risposta. Posso chiederti
    quale è la tua risposta, visto che la
    domanda è chiara?Mi spiace non sia chiara la risposta, forse proprio perche' non c'e' ! :-)Ed era questo che volevo cavare dagli altri!Io ho chiesto, a chi gia' faceva il funerale ad una nuova soluzione MS (NON ancora disponibile!), di motivare seriamente i parametri di tali valutazioni: i piu' seri hanno riportato solo le loro esperienze *nix, gli altri ovviamente si sono astenuti... perche' difficilmente e' possibile averle!
    Nei casi in cui MS
    venga fatto girare in condizioni che tu
    definiresti di clustering, le sue
    performances, a partire dai dati che
    certamente avrai, sono migliori o peggiori
    delle equivalenti soluzioni Un*x?Ho avuto modo di valutare soluzioni di clustering HA (definizione standard a livello "professionale", non mia) per entrambe le architetture, e la risposta che ti posso dare e' che nessun cliente ha mai scelto la soluzione in base a dei crudi dati di performance o affidabilita' (ti diro', simili per caratteristiche omogenee di HW utilizzato), ma soprattutto in base a criteri di continuita' di business o a constraints tecnici.Ciao!
  • Anonimo scrive:
    May of 2002, the Cornell Theory Center
    http://www.clustercomputing.org/content/tfcc-6-1-lifka.shtml
  • Anonimo scrive:
    Re: Beowulf Cluster Computing with Windo
    - Scritto da: Anonimo
    www.amazon.com/exec/obidos/tg/detail/-/026269
    www.amazon.com/exec/obidos/tg/detail/-/026269mannaggia si è mangiato un intero post :@Comunque volevo far notare la data di pubblicazioneOctober 1, 2001Io li acquistai entrambi un paio di anni fa.
  • Anonimo scrive:
    Re: e naturalmente vincerà
    Nella classifica dei top 500, almeno 2 sono windos, al 69mo e 139mo posto (vado a memoria, sicuramente sono sbagliati)...
  • Anonimo scrive:
    Beowulf Cluster Computing with Windows
    http://www.amazon.com/exec/obidos/tg/detail/-/0262692759/qid=1085583968/sr=8-3/ref=sr_8_xs_ap_i3_xgl14/103-0996155-2888647?v=glance&s=books&n=507846http://www.amazon.com/exec/obidos/tg/detail/-/0262692929/qid=1085583968/sr=8-1/ref=sr_8_xs_ap_i1_xgl14/103-0996155-2888647?v=glance&s=books&n=507846
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..
    - Scritto da: Anonimo
    L'istituto dove stavo fino a qualche mese fa ...Forse è ora che ci ritorni.
    Tutto questo senza parlare dei problemi di
    stabilita', sicurezza etc. di windows,
    problemi che sono particolarmente importanti
    per questo tipo di sistemi...

    Pakiviste le cazzate che scrivi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..
    - Scritto da: Gianluca70



    Effettivamente,

    per evitare di fare come Ballmer e
    finire

    con l'essere persone acritiche
    bisognerebbe

    prima fare la prova comparativa, il che
    non

    è possibile.

    Ora no, quindi neanche giudicare: tra un
    po', a meno di autosmentite di MS, si
    potra'...
    Allora basta aspettare.
  • Anonimo scrive:
    Re: Sono finiti i tempi dei manager beoti

    il cosa downtime di un lavoratore...ma dove
    vivete..il downtime di un lavoratore non
    è dato dalla stabilità del pcbe, anche.è ovvio che sulla coscienziosità del lavoratore non ci si può fare molto (al limite si può lavorare sulla motivazione).ma il lavoratore non viene certo aiutato, nè a lavorare nè a concentrarsi/motivarsi, se ha una macchina desktop che crasha perdendo magari le modifiche fatte ai file aperti e blocca una parte certamente importante delle attività del lavoratore fino a che non viene ripristinata (magari serve che passi l'admin, o il lavoratore è in remoto o peggio ancora entrambe le cose!).cosa altrettanto importante, il desktop così come è venduto oggi nella maggior parte dei casi (a parte qualcuno che usa thin client) è una grossa fonte di spreco di denaro e di apertura di vulnerabilità.entrambe queste cose poi si traducono in ulteriore perdita di tempo: i client vanno regolarmente aggiornati o i nuovi sw avranno prestazioni improponibili per chi ci deve lavorare su, i client vanno protetti il che costa ore uomo per una politica di aggiornamento e patch sensata e che ovviamente preveda un minimo di controllo reale di ciò che dovrebbe essere stato eseguito, gli stessi strumenti di controllo possono rallentare i client o andare in conflitto con qualche altro sw...insomma, fidati, la strutturale insicurezza ed instabilità dei client (by design) è una grossissima voce di costo diretta ed indiretta per le aziende, fatte le proporzioni con i numeri coinvolti forse quasi altrettanto della instabilità o insicurezza dei server (sempre dando per scontato che come minimo sui server, perlomeno i server che contengono dati, non ci possa transitare su liberamente il mondo intero, ovvio).
  • Gianluca70 scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: sathia




    Scusa anonimo, hai testato HPC,
    HA/HP su


    hai mai potuto fare


    comparazioni con equivalenti (ove
    possibile)


    architetture MS?



    quale parte di "MS non gira su cluster"
    non

    è chiara?

    premetto di NON essere un informatico.
    Vorrei accodami a Sathia e sottolineare
    sommessamente, che -appunto- MS sui cluster
    non gira.Non e' vero, dipende da cosa intendi per cluster:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=639563
    La domanda originale, nella sua
    paradossalità, ha quindi già
    in sé la risposta.La domanda paradossale rivela la paradossalita' di chi ha gia' emesso simil-sentenze: se non esistono ancora soluzioni ufficiali MS per l'HPC, ma solo per l'HA e il NLB, come si possono esprimere pareri?? ;-)
    Effettivamente,
    per evitare di fare come Ballmer e finire
    con l'essere persone acritiche bisognerebbe
    prima fare la prova comparativa, il che non
    è possibile.Ora no, quindi neanche giudicare: tra un po', a meno di autosmentite di MS, si potra'...
    Quando sarà
    possibile, per l'ennesima volta MS
    sarà riuscita a fare qualcosa che gli
    altri *già* facevano. E questa
    è la risposta.
    Scusami, Ford faceva il modello T gia' 96 anni fa, tutti gli altri dovevano evitare poiche' la soluzione "automobile" era gia' disponibile?Se fosse per il tuo modo di pensare, non avremmo potuto avere le Giulietta, le Delta Integrale e soprattutto le Ferrari...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..


    Ma almeno sui primi due casi e' sicuramente
    possibile il raffronto tra soluzioni MS e
    *nix: chi lo ha fatto, impegnando lo stesso
    livello di conoscenze su entrambe le
    architetture, e puo' evidenziarne
    performance e paragoni?Caro Gianluca, tu ti occupi di informatica. Io in privato sono un linguista. Senza arrivare a scomodare Grice, direi che per come è formulata, inclusi i puntini di sospensione, il titolo del tuo post originale è strutturato come una domanda retorica. Le domande retoriche hanno già una risposta. Posso chiederti quale è la tua risposta, visto che la domanda è chiara? Nei casi in cui MS venga fatto girare in condizioni che tu definiresti di clustering, le sue performances, a partire dai dati che certamente avrai, sono migliori o peggiori delle equivalenti soluzioni Un*x?
  • Gianluca70 scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..
    - Scritto da: sathia


    Scusa anonimo, hai testato HPC, HA/HP su

    architetture *nix, ma hai mai potuto
    fare

    comparazioni con equivalenti (ove
    possibile)

    architetture MS?

    Con la stessa profondita' di studio e

    dovizia di test di paragone?





    quale parte di "MS non gira su cluster" non
    è chiara?Fino ad oggi, solo i Cluster HA e i NLB sono stati supportati ufficialmente da soluzioni interne MS: se qualcun altro ha sviluppato tool in proprio per l'HPC, non ne e' stata data molta pubblicita'.Ma almeno sui primi due casi e' sicuramente possibile il raffronto tra soluzioni MS e *nix: chi lo ha fatto, impegnando lo stesso livello di conoscenze su entrambe le architetture, e puo' evidenziarne performance e paragoni?
  • Anonimo scrive:
    Re: Balle
    - Scritto da: Anonimo
    "comprereste un computer usato da
    quest'uomo?" :D DSì, assolutamente. Per motivi umanitari, povero PC. Poi lo formatto subito, ci metto Linux, e faccio felice un processore.
  • Anonimo scrive:
    Quindi...
    sta preparando il terreno per Longhorn, requisiti minimi: cluster di 200 cpu Itanium e 20TB di spazio su "disco" ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: Anonimo
    Significa che non sono i sistemi operativi
    in senso assoluto ad essere adatti o meno ad
    una applicazione. Ma il come li si installa,
    li si mantiene, li si amministra *in
    relazione alle esigenze del cliente* con i
    giusti margini di sicurezza.
    Significa, ad esempio, che linux è il
    sistema più bucato dai defacer non
    perchè sia intrinsecamente insicuro,
    ma perchè amministrato da una schiera
    di sedicenti esperti che confidano nel fatto
    che nessuno attacchi server linux...
    Significa anche che si, probabilmente un NT4
    SP5 su una rete di 15 pc non connessa ad
    internet ha un grado di affidabilità
    e sicurezza di gran lunga superiore a quelle
    minime necessarie.Senti, ho anche altro da fare che continuare tutto il giorno con questo giochetto. Però convieni con me che l'affermazione che i server Windows sono sicuri perchè sono dietro un firewall (era il post al quale ho iniziato a rispondere) è un po' una contraddizione nei termini ? E questo indipendentemente dalla bontà del sistema operativo o tantomeno dall'esperienza dell'amministratore o dalla complessità della password ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Sono finiti i tempi dei manager beoti
    Bravo... specie sei il downtime dura 16 ore lavorative per un utente che lavora in un call center...o alla fatturazione... o alla redazione... o fa offerte...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..
    - Scritto da: sathia


    Scusa anonimo, hai testato HPC, HA/HP su

    hai mai potuto fare

    comparazioni con equivalenti (ove possibile)

    architetture MS?

    quale parte di "MS non gira su cluster" non
    è chiara?premetto di NON essere un informatico. Vorrei accodami a Sathia e sottolineare sommessamente, che -appunto- MS sui cluster non gira. La domanda originale, nella sua paradossalità, ha quindi già in sé la risposta. Effettivamente, per evitare di fare come Ballmer e finire con l'essere persone acritiche bisognerebbe prima fare la prova comparativa, il che non è possibile. Quando sarà possibile, per l'ennesima volta MS sarà riuscita a fare qualcosa che gli altri *già* facevano. E questa è la risposta.
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    Significa che non sono i sistemi operativi in senso assoluto ad essere adatti o meno ad una applicazione. Ma il come li si installa, li si mantiene, li si amministra *in relazione alle esigenze del cliente* con i giusti margini di sicurezza.Significa, ad esempio, che linux è il sistema più bucato dai defacer non perchè sia intrinsecamente insicuro, ma perchè amministrato da una schiera di sedicenti esperti che confidano nel fatto che nessuno attacchi server linux...Significa anche che si, probabilmente un NT4 SP5 su una rete di 15 pc non connessa ad internet ha un grado di affidabilità e sicurezza di gran lunga superiore a quelle minime necessarie.
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: Anonimo
    No. Non hai capito niente perchè sei
    accecato dai pregiudizi.Pregiudizi ?Chiedo... meno pregiudizi di così....
    il più fico dei web server collegato
    al più fico dei firewall con password
    pippo pippo non è sicuro...
    giusto?Giusto.... Ma cosa c'entra la password ora ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Sono finiti i tempi dei manager beoti
    il cosa downtime di un lavoratore...ma dove vivete..il downtime di un lavoratore non è dato dalla stabilità del pc dal numero di pause caffè delle telefonate a casa...della partite a solitario..e se poi ha internet...le distrazioni sono ben altre..........
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    No. Non hai capito niente perchè sei accecato dai pregiudizi.il più fico dei web server collegato al più fico dei firewall con password pippo pippo non è sicuro...giusto?
  • sathia scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..

    Scusa anonimo, hai testato HPC, HA/HP su
    architetture *nix, ma hai mai potuto fare
    comparazioni con equivalenti (ove possibile)
    architetture MS?
    Con la stessa profondita' di studio e
    dovizia di test di paragone?

    quale parte di "MS non gira su cluster" non è chiara?
  • Anonimo scrive:
    cluster microsft e linux
    Non sono un esperto, e quindi non voglio giudicare quale sarà la soluzione migliore tra un paio di anni, perché almeno un paio di anni ci vorranno perché ms atteri in questo settore. Ma credo che come in tutte le cose sia una questione di soldi, e la grande quantità di soldi in informatica vengono dal mercato della piccola impresa dove su i pc viene installato un software fatto da piccole software house che trovano nei sistemi di sviluppo microsft la via più breve per accontentare il cliente.... (o almeno farsi pagare dal cliente...il che non è poco...)
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: Anonimo
    Allora non hai proprio capito. Non si
    può dire "un server è
    sicuro".. sicuro per fare che cosa??????? In
    che contesto????Ah... non lo so... io ho fatto una semplice domanda... Il fatto è che mi è sembrato di capire che qualcuno dicesse che un server Windows è sicuro (qualsiasi cosa questo termine voglia dire) solo se non è direttamente collegato alla rete. Ho chiesto precisazioni è nessuno ha smentito questa mia impressione. Ora, come dici, non mi rimane che capire cosa si intenda bene per sicurezza. Anche se mi rendo perfettamente conto che un printer server per 15 client in rete locale ha sicuramente altri requisiti di sicurezza che non un importante web server, e che quindi un sistema operativo adatto al primo compito può essere benissimo non adatto al secondo... Ora ho capito bene ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Se windows ...
    - Scritto da: carbonio

    - Scritto da: Anonimo

    ... fosse Open Source, ma a pagamento

    cosa ne pensereste ?

    un So ricco di software, e di sviluppatori
    che nel giro di un paio d'anni sarebbe
    migliorato di tantissimo.
    dipende però con che tipo di licenza
    sarebbe rilasciato,
    ricordiamoci che macOsX è nato con la
    Apple Public Source License, in varie
    versioni, e all' inizio non era suppotato
    dagli sviluppatori indipendenti, poi con le
    modifiche alla licenza, e con
    il rilascio gpl di vari formati proprietari,
    in molti hanno aderito.

    ma tanto non succede8)ricordo darwin come apsl, non macosx.
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !

    mi sa che MemoRemigi usa il sistema
    operativo che usano quelli del Virgina Tech
    che hanno il 3° Supercomputer del mondo: non
    è Windows e nemmeno Linux:)

    ciao

    igor
    ps:www.top500.org/lists/2003/11/3 /"As evidenced by Virginia Tech's cluster, the combination of industry standard servers,******************** Linux, ********************and InfiniBand creates a new standard in clustering and is changing the way computer power is deployed." http://computing.vt.edu/research_computing/terascale/pressrelease.htmlhttp://www.linuxppc.org/
  • Anonimo scrive:
    Re: google
    ..SCUSA MSN.COM...
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    Anche il piccolo coro dell'antoniano lo è.. dipende da quale è l'informazione..
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..
    - Scritto da: Gianluca70
    Grazie Paki, ti ringrazio per la tua
    testimonianza, sicuramente hai testato HPC,
    HA/HP su architetture *nix, ma hai mai
    potuto fare comparazioni con equivalenti
    (ove possibile) architetture MS?
    Con la stessa profondita' di studio e
    dovizia di test di paragone?no, non ho mai avuto esperienze di HPC su architetture MS. Non perche' non ho mai avuto un accout su una tale macchina, ma perche' non ne ho mai vista una in giro!D'altra parte (corregetemi se sbaglio) non esiste oggi alcuna versione di windows per cluster.Bisogna intanto fare una distinzione tra cluster e supercomputer. Un cluster e' una serie di n computer che vegnono collegati tramite una rete veloce, in cui i processi avviati su uno dei nodi puo' migrare su un altro nodo, oppure puo' usare piu' processori contemporaneamente. Ogni nodo, pero', e' in realta' un computer indipendente, con il proprio sistema operativo.Un "supercomputer" e' invece un'unica macchina che ha un gran numero di processori.Linux puoi istallarlo sia su un supercomputer, sia su un cluster. Windows puoi istallarlo su un supercomputer (ma che sia fatto di processori x86) con al massimo un certo numero di processori (non so quanti) ma non su un cluster.Quello che la MS cerchera' di fare e' proprio questa ultima versione.
    Era questo il punto: di tanti che hanno
    postato, solo in due avete risposto (con
    abbastanza giudizio direi) e la mia domanda
    era volutamente "forzata", poiche'
    ufficialmente fino a pochi mesi fa MS non
    supportava nemmeno soluzioni HPC (ovve
    cluster computazionali paralleli).ti ripeto: non esiste una versione di windows che possa essere istallata su un cluster. Di computer paralleli (=multiprocessore) con su windows per il calcolo parallelo, io non ne ho mai visti. Ho visto tanti bei supercomputer, ma con unix di tutti i tipi, mai con windows. Si', certo, se vuoi mettere su un database su una macchina a 4 processori, windows c'e'....CiaoPaki
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    Allora non hai proprio capito. Non si può dire "un server è sicuro".. sicuro per fare che cosa??????? In che contesto????
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    Immagino che anche l' Alexis de Tocqueville Institution sia per te una fonte attendibile.
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: Anonimo
    Cos'è un server sicuro?
    Dimmelo tu.
    La sicurezza è una condizione di
    riduzione del rischio commisurata alle
    esigenze. Ne consegue che per qualche
    cliente con 15 client un server non connesso
    ad Intenet con NT4 SP5 e un buon backup
    può ancora rappresentare un ottimo
    standard di sicurezza...Quindi la tua risposta alla mia domanda è affermativa ?
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    Cos'è un server sicuro?Dimmelo tu. La sicurezza è una condizione di riduzione del rischio commisurata alle esigenze. Ne consegue che per qualche cliente con 15 client un server non connesso ad Intenet con NT4 SP5 e un buon backup può ancora rappresentare un ottimo standard di sicurezza...
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: Anonimo
    Esatto.. sono dietro ottimi firewall oppure
    sono stand alone e non sono amministrati da
    imbecilli...ci crederesti?Stai dicendo che i server Windows sono sicuri, basta che non siano direttamente collegati alla rete ?
  • Gianluca70 scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato...
    - Scritto da: Anonimo
    Oltre ad avere "sperimentato" personalmente
    in vari enti di ricerca e in U.S.A. dove
    sono stato e con cui (lavoro allo IIT) ho
    rapporti continuativi basta (anche senza
    "sperimentare") dare una occhiata alla
    classifica "top 500".Scusa anonimo, hai testato HPC, HA/HP su architetture *nix, ma hai mai potuto fare comparazioni con equivalenti (ove possibile) architetture MS?Con la stessa profondita' di studio e dovizia di test di paragone?
    Il giorno in cui comparira' (anche
    all'ultimo posto) un cluster Win si potra'
    dargli credito ;) ...
    P.S. e' sconsigliabile trattenere il respiro
    nell'attesa :pSe pero' non hai ancora avuto la possibilita' di utilizzare le attuali soluzioni HA/HP su piattaforme MS, ne deduco che neppure l'HPC sia stato indagato (per evidenti ragioni storiche, solo da poco MS supporta soluzioni simili): io mi aspetto che prima di dare giudizi, un ricercatore attenda la soluzione, la valuti con la dovuta competenza e la sottoponga a test di paragone con quelle gia' adottate...Altrimenti fai solo speculazioni gratuite e (insisto) ricadi dell'errore di Ballmer... :-)
  • Gianluca70 scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..
    Grazie Paki, ti ringrazio per la tua testimonianza, sicuramente hai testato HPC, HA/HP su architetture *nix, ma hai mai potuto fare comparazioni con equivalenti (ove possibile) architetture MS?Con la stessa profondita' di studio e dovizia di test di paragone?Era questo il punto: di tanti che hanno postato, solo in due avete risposto (con abbastanza giudizio direi) e la mia domanda era volutamente "forzata", poiche' ufficialmente fino a pochi mesi fa MS non supportava nemmeno soluzioni HPC (ovvero cluster computazionali paralleli).Se pero' non avete ancora avuto la possibilita' di utilizzare le attuali soluzioni HA/HP su piattaforme MS, ne deduco che neppure l'HPC sia stato indagato: io mi aspetto che prima di dare giudizi, un ricercatore attenda la soluzione, la valuti con la dovuta competenza e la sottoponga a test di paragone con quelle gia' adottate.Altrimenti facciamo solo speculazioni gratuite e (insisto) ricadiamo dell'errore di Ballmer... :-)Ciao!
  • Anonimo scrive:
    winzozz - HPC: binomio fatale
    ah, ah, ah...povero billynon sa cosa l' aspetta...comunque ha ragione. Per far girare quella mattonata sui coglioni che è Longhorn (e presumo anche le future altre versioni di winzozz) server un buon supercomputer, di quelli da almeno 1000GFLOP.....^__^
  • Anonimo scrive:
    Re: Non è pane per i suoi denti...
    Ma chi te lo ha detto!!?? Ma per favore!? !!!Ma dovrebbero chiamarlo ASILO informatico non Punto Informatico questo sito!!!http://uptime.netcraft.com/up/graph/?site=www.msn.it&mode_u=on&mode_w=off&avg_days=120&submit=Redisplay+Graph
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    Allora? Capito che il 98% dei problemi di sicurezza e stabilità dipendono da chi amministra e non dall'OS...
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    Ma datti una calmata, togliti la tunica da predicatore e inizia ad essere un pò meno passionale e più pragmatico..http://www.zone-h.org/en/defacements
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    A si? hai visto migliaia di siti craccati su linux?con i tuoi occhi????e chi sei?Vedi la bella differenza (noiosa quanto vuoi) a voi le parole ve le mettono in bocca, e voi ossequiosi le ripetete.Io parlo per esperienza diretta, come TUTTI gli altri (ovviamente tutti quelli che non si vogliono nascondere dietro un dito).
  • Anonimo scrive:
    Re: Se windows ...

    intanto il codice che venne trafugato fu
    considerato scritto molto benese e' scritto cosi' bene, perche' e' un colapasta?
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    E io ho visto talmente tanti siti (ma per fare un esempio) craccati sotto Linux che credo che solo un Cluster da 99TFlops potrebbe calcolarli...Che noia.
  • Anonimo scrive:
    sokate
  • Anonimo scrive:
    Re: Non è pane per i suoi denti...
    - Scritto da: Anonimo
    ah... il sito M$ NON GIRA SU BSD!!!
    ma su win2003 server...
    non parliamo a vanvera please...Intendevo il portale di Msn. Mi risulta che giri proprio su bsd, invece, e che una volta che hanno provato a metterlo su windows server si è schiantato tutto...
  • Anonimo scrive:
    Re: Balle
    - Scritto da: Anonimo

    Balle

    Linux e' un giocattolo

    Lo ha ripetuto centinaia di volte
    Ballmer

    mentre visibilmente sudato
    ballonzolava da

    una parte all' altra del palco durante
    una

    delle sue conferenze.

    L' ho visto in un filmato, era veramente

    ultraconvinto e cercava di convincere
    anche

    la folta platea.



    E si che personaggio!!!
    In qualche modo ricorda "clarinetto" nel
    romanzo "la fattoria degli animali" :D :D :DA me ricorda di piu' una frase del tipo ... "comprereste un computer usato da quest'uomo?" :D D
  • Anonimo scrive:
    Re: Balle

    Balle
    Linux e' un giocattolo
    Lo ha ripetuto centinaia di volte Ballmer
    mentre visibilmente sudato ballonzolava da
    una parte all' altra del palco durante una
    delle sue conferenze.
    L' ho visto in un filmato, era veramente
    ultraconvinto e cercava di convincere anche
    la folta platea.
    E si che personaggio!!!In qualche modo ricorda "clarinetto" nel romanzo "la fattoria degli animali" :D :D :D
  • Anonimo scrive:
    Re: e naturalmente vincerà
    - Scritto da: Anonimo
    perchè microsoft vince sempreSi la bambolina del tiro a segno!Classifica "top 500" Linux batte windows 500 a 0!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato...
    Oltre ad avere "sperimentato" personalmente in vari enti di ricerca e in U.S.A. dove sono stato e con cui (lavoro allo IIT) ho rapporti continuativi basta (anche senza "sperimentare") dare una occhiata alla classifica "top 500".Il giorno in cui comparira' (anche all'ultimo posto) un cluster Win si potra' dargli credito ;-) ...P.S. e' sconsigliabile trattenere il respiro nell'attesa :-P
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente avete gia' sperimentato..
    OK, io posso "vantarmi" di aver utilizzato cluster per HPC per anni, per calcolo scientifico. Ho anche fatto un corso da sistemista per la costruzione di cluster Linux HPC e HA/HP (alte disponibilita' / alte prestazioni) al CINECA. Mettere su un cluster linux e' di una semplicita' sorprendente, basta mettere una patch al kernel e editare qualche file di configurazione. Addirittura Knoppix ha gia' la patch integrata e quindi potresti far partire al volo un cluster linux con 2 cd knoppix!Riguardo alla diffusione di questi sistemi, ormai non esiste un istituto di ricerca che non ne abbia almeno uno. L'istituto dove stavo fino a qualche mese fa, ne ha ormai parecchi, tra cui uno con 128 processori e uno con 64 messi su da poco.Linux ha fatto passi da gigante in questo ambito erodendo anche il campo dei supercomputer. Difatti a parita' di prestazioni, un cluster linux costa 10 volte meno di un Cray o un IBM.Credo che ormai ci sia ben poco spazio per MS su questo mercato: l'HPC e' forse il campo dove linux da' il meglio di se, ha gia' di fatto conquistato un'enorme porzione del mercato.Tutto questo senza parlare dei problemi di stabilita', sicurezza etc. di windows, problemi che sono particolarmente importanti per questo tipo di sistemi... Paki
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    ahahah :D e dove?nel paese delle meraviglie?o nel mondo dei balocchi?Siete forti voi, siete stati talmente plagiati che per voi le parole stabilità e sicurezza sono state inventate dalla MS , non riuscite davvero a spiegarvi come mai ci sia tanta gente che non la pensa così e vede il re nudo.Se Ms dice che un sistema è stabile se settimanalmente tocca patcharlo contro falle,bug,virus,worm voi vi accodate come tanti cagnolini ("l'ha detto MS! se non lo fai è ovvio che va in crash! " e via con simili affermazioni).O forse sono io ad essere talmente sfigato da aver visto in vita mia tanti di quei sistemi Ms crashati, con blu screen, freezati, con improvvisi errori incomprensibili, che si chiudevano da soli da aver perso il conto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Se windows ...
    - Scritto da: Anonimo
    . Nel
    forum

    c'era il riferimento a tale articolo,

    scritto non certo da un dipendente
    M$....

    ...ma dalla moglie.Guarda che se cerchi linuxtoday dovresti ancora trovarlo. Ma già, chiunque, anche se fosse torvald in persona, parli bene della qualità del codice m$, è di sicuro pagato.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non è pane per i suoi denti...
    che è esattamente quello che ha detto Torvalds...
    "Linux non è ancora pronto in ambito
    desktop"
    in quanto utilizzabile solo da power usersPer molti ma non per tutti...ah... il sito M$ NON GIRA SU BSD!!!ma su win2003 server...non parliamo a vanvera please...
  • Anonimo scrive:
    Re: Se windows ...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo




    intanto il codice che venne
    trafugato fu


    considerato scritto molto bene



    Questa la dovresti documentare.....

    Ricerchina su google e via...
    Oppure dai un'occhiata all'articolo di PI di
    quando venne trafugato il codice. Nel forum
    c'era il riferimento a tale articolo,
    scritto non certo da un dipendente M$.......ma dalla moglie.
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    Hai ragione, è probabilmente lo leggerai altre migliaia di volte,più o meno fino a quando Ms farà sistemi operativi come Il Mulino Bianco fa i biscotti
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    ahahahaha ma vai a zappare la terra ( e SI, sono amministrati da imbecilli se non vengono patchati)
  • Anonimo scrive:
    e naturalmente vincerà
    perchè microsoft vince sempre
  • Mijato scrive:
    Sono finiti i tempi dei manager beoti
    Eh, si, anche il settore informatico è "maturo".Sono finiti i tempi in cui il manager o il responsabile ufficio acquisti che di "computazione" sapevano una cippa., acquistavano Windows NT server perchè assomigliava al proprio desktop eppoi c'è il numero di telefono da chiamare, il contratto di assistenza e "... se costa dei soldi sarà meglio di quello gratis ... ".Ora, visto che anche i margini di risparmio derivanti dall'informatizzazione si sono assai ridotti, se un prodotto è più confacente all'esigenze di un'azienda di un'altro (migliore e peggiore sono termini troppo assoluti) è necessario dimostrarlo.Nel clustering (che in realtà è un'altro modo per risparmiare, rispetto all'acquisto / manutenzione di un supercomputer) Linux o altri Unix-based sono già molto avanti, se MS saprà fare altrettanto bene con un sistema semi-chiuso ok, altrimenti non vedo troppe aziende disposte a tenersi un cluster zoppo. Nei desktop si può dire quel che si vuole, tanto è questione di feeling, visto che solitamente si gira ben poco di cruciale.Non è così però per i server, dove infatti Linux ed in generale il modello open-source è vincente.Per quanto mi riguarda, ho due server: un file server ed un web server che montano Debian senza neppure il supporto grafico: non sono belli da vedere (ma chi li vede?) però hanno un uptime del 100%. Non mi sono costati nulla di S.O. e fanno benissimo il loro lavoro, non si sono mai fermati da ottobre 2003 e si aggiornano via web. Anche dal lato sicurezza, per ora tutto ok. Che altro devo chiedere ad un server?==================================Modificato dall'autore il 26/05/2004 12.19.45==================================Modificato dall'autore il 26/05/2004 12.23.11
  • Anonimo scrive:
    Re: Se windows ...
    - Scritto da: Anonimo


    intanto il codice che venne trafugato fu

    considerato scritto molto bene

    Questa la dovresti documentare.....Ricerchina su google e via...Oppure dai un'occhiata all'articolo di PI di quando venne trafugato il codice. Nel forum c'era il riferimento a tale articolo, scritto non certo da un dipendente M$
  • Gianluca70 scrive:
    Ovviamente avete gia' sperimentato...
    Al contrario di molti autori di post precedenti, non voglio aprire un flame, ma fare una domanda molto diretta: parlate per esperienza diretta (studio della materia, progetto delle soluzioni, testing con valutazione di performance e rilascio in produzione) oppure solo perche' le illazioni sono gratuite?Vi comportate come Ballmer nei confronti di Linux, lui irrideva il "giocattolino" ed ora in MS scoprono che devono considerarlo molto piu' seriamente: voi leggete di MS clustering e HPC, oggigiorno feudo indiscusso dei sistemi *nix e proprietari, e ne scimmiottate la medesima valutazione superficiale.Cosa mi dite?Attendo il resoconto di esperienze e valutazioni serie, se ne avete...
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    Esatto.. sono dietro ottimi firewall oppure sono stand alone e non sono amministrati da imbecilli...ci crederesti?
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !

    Vuoi dire che ci sono milioni di server che
    non vengono patchati da anni?:o:| :'( ROTFLissimo!!! una pacchia...
  • Anonimo scrive:
    Mio cugino ha windows 98
    E spesso si blocca. Oggi si è già bloccato due volte. E certe volte non basta fare contolaltcanc! Devi staccare la spina. E dopo fa quella cosa lì.. lo scandisch... Invece io ci ho il macchintosc e mio zio Linuz che non si piantano mai.Quindi la Maicrosoft non sa fare i programmi che li fa meglio mio zio con Linuz che ha fatto un gioco che non si impianta mai (si chiama speis invaders).Anche mia zia in posta ci ha windows che le si blocca spesso e si prende i viri. Tutti dovrebbero avere linuz o mechintosc che funzionano meglio e non comperare quelle schifezze li.Pensa a quante persone servirebbero per premere controlaltcanc su un server grosso...
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: Anonimo
    Chi ha parlato di cluster?
    Comunque, mio Nostradamus a 64 Bit, ci sono
    milioni di server (sai cosa vuol dire vero?)
    NT, 2000, 2003 accesi da anni (anni) a
    lavorare duro giorno dopo giorno senza
    schermate blu...
    Incredibile vero?Vuoi dire che ci sono milioni di server che non vengono patchati da anni?:o:| :'(
  • Giambo scrive:
    Re: Balle
    - Scritto da: Alessandrox
    Linux e' un giocattolo
    Lo ha ripetuto centinaia di volte Ballmer
    mentre visibilmente sudato ballonzolava da
    una parte all' altra del palco durante una
    delle sue conferenze.
    L' ho visto in un filmato, era veramente
    ultraconvinto e cercava di convincere anche
    la folta platea.E' un personaggio veramente buffo. In un universo parallelo probabilmente farebbe il venditore porta-a-porta di enciclopedie o spazzole per i vestiti.Bah, finche' non si mette a citare versi dell'antico testamento, possiamo continuare a reputarlo "l'uomo ridicolo della Microsoft". La mia paura e' che ("Brian di Nazareth" insegna) gia' possa esistere una piccola folla che crede nelle sue follie e sia pronta a seguirlo !
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !

    a casa mia windows non si impalla da anni.Anche tu sei passato a Linux?
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    Chi ha parlato di cluster?Comunque, mio Nostradamus a 64 Bit, ci sono milioni di server (sai cosa vuol dire vero?) NT, 2000, 2003 accesi da anni (anni) a lavorare duro giorno dopo giorno senza schermate blu... Incredibile vero?
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: Anonimo

    Partiamo da du presupposti
    inconfutabili:


    2 -undos NON FUNZIONA, si impalla ogni
    10

    minuti

    Ritienlo confutato. Trova altri argomenti.Hai ragione, ogni 10 minuti quando Urano e' in congiunzione con Venere.Solitamente ne bastano di meno.Spero che il fantomatico cluster di Bill Gheitz abbia una buona connessione ad Internet: Sai quanti Tbyte tra Service Pack e HotFix vengono giu' in un mese :-D ?
  • lorenzaccio scrive:
    Re: Se windows ...
    Io tutte le volte che ho installato una nuova release di Linux ho comprato i cd e li ho pagati. Come vedi l'open source non è tutto gratis, altrimenti come sopravviverebbero le distro di Linux?
  • Anonimo scrive:
    Re: Qualche dubbio
    - Scritto da: Anonimo
    "Uno dei vantaggi goduti da Linux,
    particolarmente apprezzato in questo
    settore, è la disponibilità
    del codice sorgente, una caratteristica che
    permette alle aziende di ottimizzare al
    massimo le prestazioni e adattare Linux alla
    propria infrastruttura di supercomputing.
    Nel caso di sistemi da diverse centinaia di
    migliaia di dollari, come quelli a cui punta
    Microsoft, le risorse spese nel modificare e
    migliorare il codice rappresentano infatti
    una minima parte di quelle complessive: il
    gioco, dunque, vale ampiamente al candela."

    O sono scemo io o questa frase e' un
    non-sense! Perche' una azienda dovrebbeVeramente la frase ha senso.... rileggila togliendo il pezzo "come quelli a cui punta Microsoft" che è racchiuso fra virgole...
    scegliere Microsoft che e' quasi del tutto
    closed source? Senza tener conto che i
    sistemisti di grossi cluster (tra i quali il
    sottoscritto) sono allergici ai prodotti MS.Infatti il pezzo di sopra indica semplicemente che MS cerca di infilarsi in un mercato che non è il suo....
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: higgybaby
    .....
    mi sa che MemoRemigi usa il sistema
    operativo che usano quelli del Virgina Tech
    che hanno il 3° Supercomputer del mondo: non
    è Windows e nemmeno Linux:)4°....http://zdnet.com.com/2100-1103_2-5208220.html
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: Anonimo
    ....
    Ignorante come una capra tu non sai cosa sia
    il fault tolerance, se un nodo cade,
    l'intera rete di cluster non va
    giù!!!
    tornatene in cantina...Ahhh... quindi i nodi possono venire bootstrappati periodicamente quando si inchiodano senza compromettere il funzionamento del cluster.... Una vera manna per Windows...
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: MemoRemigi

    Partiamo da du presupposti inconfutabili:
    2 -undos NON FUNZIONA, si impalla ogni 10
    minutiRitienlo confutato. Trova altri argomenti.Saluti.
  • Anonimo scrive:
    ci sara da ridere invece...
    Quando si scoprira che andranno molto piu' lenti delle controparti unix.... Ricordo ancora i tempi del periodo universitario quando si programmava in Fortran 77
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: MemoRemigi

    Partiamo da du presupposti inconfutabili:

    1 - i cluster devono essere STABILI e
    PERFORMANTI
    2 -undos NON FUNZIONA, si impalla ogni 10
    minuti

    =
    nessuno userà mai un cluster
    uindos-based, anche se fosse aggratise.

    Come al solito MICROS~1 cerca di espandersi
    come un parassita in ogni mercato possibile
    tentando di tagliare fuori i competitor
    approfittando della sua posizione domninante
    nel settore desktop (ottenuta, ricordiamolo,
    con tattiche CRIMINALI).

    Una volta, ai bei tempi di fidonet, girava
    una tagline che se non sbaglio diceva
    qualcosa come:

    MICROS~1: come rendere impossibile l'ovvio
    attraverso l'inutile.

    Che vergogna...il solito commento privo di serie argomentazioni ai limit dell'ot, basta che nella notizia ci sia la parolina microsoft che subito scatta il solito commento già letto migliaia di volte.
  • Anonimo scrive:
    Re: Se windows ...

    intanto il codice che venne trafugato fu
    considerato scritto molto beneQuesta la dovresti documentare.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Non è pane per i suoi denti...
    Nell' articolo non si parla affatto di desktop.:@
  • Anonimo scrive:
    Re: Se windows ...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    ... fosse Open Source, ma a pagamento

    cosa ne pensereste ?


    Se fosse Open Source ci si schianterebbe
    dalle risate a rimirare quel capolavoro di
    codice :) :) :) :) :) forse è per
    questo che Bilghèiz preferisce
    rimanga segreto: per non fare figure
    peggiori..... ;)intanto il codice che venne trafugato fu considerato scritto molto bene
  • Anonimo scrive:
    Re: Non è pane per i suoi denti...
    - Scritto da: Anonimo
    "Linux è nato come Sistema Operativo
    fatto da hacker per hacker"

    "Linux non è ancora pronto in ambito
    desktop"
    in quanto utilizzabile solo da power usersSono d'accordo solo in parte. Questo può valere forse per alcune distribuzioni come Gentoo, ma Mandrake, Fedora e Suse sono ormai al livello di molti utenti.Diciamo che è per molti, ma non per tutti. Ma è giusto che sia così, per renderlo a prova di newbie bisognerebbe snaturarlo troppo.Il problema invece IMHO è la compatibilità hardware: tanta gente lascia perdere perchè non trova i driver per le periferiche. Ancora oggi ci sono fior fiori di produttori hardware che si affrettano a dire che non supportano Linux...
  • Anonimo scrive:
    Re: Non è pane per i suoi denti...
    - Scritto da: Akaal
    Windows è nato come prodotto
    commerciale per portare un personal computer
    a chi di computing non sapeva una cippa. E'
    quello che è, un sistema semplice da
    usare ma con mille controindicazioni, e il
    confronto con gli unix-like non regge.

    Ancora oggi il loro portale si regge grazie
    a bsd, un motivo ci sarà...

    Zio Bill farebbe meglio a dedicarsi al
    mercato desktop ed a lasciar perdere
    applicazioni di alto livello, non è
    pane per i suoi denti.Discorso inverso per linuxCito le parole di Linus"Linux è nato come Sistema Operativo fatto da hacker per hacker""Linux non è ancora pronto in ambito desktop"in quanto utilizzabile solo da power users
  • Anonimo scrive:
    Non è pane per i suoi denti...
    Windows è nato come prodotto commerciale per portare un personal computer a chi di computing non sapeva una cippa. E' quello che è, un sistema semplice da usare ma con mille controindicazioni, e il confronto con gli unix-like non regge.Ancora oggi il loro portale si regge grazie a bsd, un motivo ci sarà...Zio Bill farebbe meglio a dedicarsi al mercato desktop ed a lasciar perdere applicazioni di alto livello, non è pane per i suoi denti.
  • higgybaby scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: MemoRemigi



    Partiamo da du presupposti
    inconfutabili:



    1 - i cluster devono essere STABILI e

    PERFORMANTI

    2 -undos NON FUNZIONA, si impalla ogni
    10

    minuti



    =
    nessuno userà mai un
    cluster

    uindos-based, anche se fosse aggratise.



    Come al solito MICROS~1 cerca di
    espandersi

    come un parassita in ogni mercato
    possibile

    tentando di tagliare fuori i competitor

    approfittando della sua posizione
    domninante

    nel settore desktop (ottenuta,
    ricordiamolo,

    con tattiche CRIMINALI).



    Una volta, ai bei tempi di fidonet,
    girava

    una tagline che se non sbaglio diceva

    qualcosa come:



    MICROS~1: come rendere impossibile
    l'ovvio

    attraverso l'inutile.



    Che vergogna...

    Ignorante come una capra tu non sai cosa sia
    il fault tolerance, se un nodo cade,
    l'intera rete di cluster non va
    giù!!!
    tornatene in cantina...mi sa che MemoRemigi usa il sistema operativo che usano quelli del Virgina Tech che hanno il 3° Supercomputer del mondo: non è Windows e nemmeno Linux:)ciaoigorps:http://www.top500.org/lists/2003/11/3/
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !

    1 - i cluster devono essere STABILI e
    PERFORMANTI
    2 -undos NON FUNZIONA, si impalla ogni 10
    minutipoiche la seconta ipotesi è generalmente falsa, si presume ciò che segue nella tesi si incocludente.
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: Anonimo

    1 - i cluster devono essere STABILI e

    PERFORMANTI

    2 -undos NON FUNZIONA, si impalla ogni
    10

    minuti

    a casa mia windows non si impalla da anni.

    ergo, sei un (troll)Ergo, sei Patty di CameraCafè.....prova ad accenderlo, il computer :)
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: Anonimo
    a casa mia windows non si impalla da anni.Non vale, tieni il computer spento.
  • Alessandrox scrive:
    Balle
    "Il team HPC di Microsoft è composto da numerosi ricercatori accademici, molti dei quali esperti di sistemi UNIX. In una nota, uno dei responsabili del progetto di Microsoft ha detto che per competere con Linux e il software open source "è richiesta creatività, innovazione, rapida realizzazione e stretti rapporti con produttori di hardware e software e partner accademici"."BalleLinux e' un giocattoloLo ha ripetuto centinaia di volte Ballmer mentre visibilmente sudato ballonzolava da una parte all' altra del palco durante una delle sue conferenze.L' ho visto in un filmato, era veramente ultraconvinto e cercava di convincere anche la folta platea.==================================Modificato dall'autore il 26/05/2004 1.34.40
  • carbonio scrive:
    Re: Se windows ...
    - Scritto da: Anonimo
    ... fosse Open Source, ma a pagamento
    cosa ne pensereste ?un So ricco di software, e di sviluppatoriche nel giro di un paio d'anni sarebbe migliorato di tantissimo.dipende però con che tipo di licenza sarebbe rilasciato,ricordiamoci che macOsX è nato con la Apple Public Source License, in varie versioni, e all' inizio non era suppotato dagli sviluppatori indipendenti, poi con le modifiche alla licenza, e con il rilascio gpl di vari formati proprietari, in molti hanno aderito.ma tanto non succede8)
  • higgybaby scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: Anonimo

    1 - i cluster devono essere STABILI e

    PERFORMANTI

    2 -undos NON FUNZIONA, si impalla ogni
    10

    minuti

    a casa mia windows non si impalla da anni.

    ergo, sei un (troll)anche a casa mia, non c'è!:D:@:o:|8):$
  • Anonimo scrive:
    Re: www.top500.org
    - Scritto da: Anonimo
    Una versione speciale di Windows?
    Perché quella che infila a forza nei
    piccì delle vittime chiamate utenti
    non è adatta a compiti seri? Ne
    è passata di acqua sotto i ponti da
    Windows 3.1 ma solo per il resto del
    mondo.....
    Dov'è che vuoi andare oggi,
    Bilghèiz?


    Vai a dare un'occhiata e conta quanti
    Wincrost vedi:
    www.top500.orgRivedendo la classifica dei supercomputer mi è tornato in mente il fatto che DI NORMA questi sono impiantati su richiesta di enti, università, centri di calcolo.......nel caso di WIndows invece Billogazz se lo auto proporrebbe......mah!
  • Anonimo scrive:
    Re: Se windows ...
    - Scritto da: Anonimo
    ... fosse Open Source, ma a pagamento
    cosa ne pensereste ?Se fosse Open Source ci si schianterebbe dalle risate a rimirare quel capolavoro di codice :) :) :) :) :) forse è per questo che Bilghèiz preferisce rimanga segreto: per non fare figure peggiori..... ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Hai voluto la bici?
    - Scritto da: Terra2
    Mentre realtà come Pixar o Google
    usano da anni e con profitto "economici"
    supercomputer basati su cluster Linux, la
    microsoft ha appena messo su un gruppone di
    teste d'uovo per capire come acrocchiare
    l'ennesima versione di windows ed adattarla
    allo scopo...

    Bella bicicletta ti sei comprato stavolta
    Bill... mo' pedala :)

    (apple)Pixar usa cluster fatti di MAC con OSX.
    • Anonimo scrive:
      Re: Hai voluto la bici?
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Terra2

      Mentre realtà come Pixar o Google

      usano da anni e con profitto "economici"

      supercomputer basati su cluster Linux,
      la

      microsoft ha appena messo su un
      gruppone di

      teste d'uovo per capire come acrocchiare

      l'ennesima versione di windows ed
      adattarla

      allo scopo...



      Bella bicicletta ti sei comprato
      stavolta

      Bill... mo' pedala :)



      (apple)

      Pixar usa cluster fatti di MAC con OSX.Ehm....non ancora. Si sta attrezzando da quel punto di vista ma usa ancora cluster Linux.E non darmi del winaro perché non sopporto Windows neanche in cartolina.....(apple)
      • carbonio scrive:
        Re: Hai voluto la bici?


        Ehm....non ancora. Si sta attrezzando da
        quel punto di vista ma usa ancora cluster
        Linux.
        E non darmi del winaro perché non
        sopporto Windows neanche in cartolina.....
        (apple)infatti nella classifica dei supercomputer più veloci il macc'è ma gira con linux.
        • Anonimo scrive:
          Re: Hai voluto la bici?

          infatti nella classifica dei supercomputer
          più veloci il mac
          c'è ma gira con linux.I mac hanno un hardware di qualità eccellente, linux sopra ci gira che è una favola...
          • Anonimo scrive:
            Re: Hai voluto la bici?
            - Scritto da: Anonimo


            infatti nella classifica dei
            supercomputer

            più veloci il mac

            c'è ma gira con linux.

            I mac hanno un hardware di qualità
            eccellente, linux sopra ci gira che è
            una favola...Una cosa è certa: sui supercomputer non gireranno mai le cretinate dello zio bill....A meno che non corrompa tutti gli sysadmin del mondo (coi politici però gli riesce)!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Hai voluto la bici?
            Io quando tradussi il termine WINDOWS, mi affrettai ad eliminare tutte le finestre di casa
          • Anonimo scrive:
            Re: Hai voluto la bici?
            Esatti, Bill non ce la farà mai contro Linux e Unix in generale...W NETBSD!!!!!
        • Anonimo scrive:
          BALLE! sei solo un troll
          - Scritto da: carbonio
          infatti nella classifica dei supercomputer
          più veloci il mac
          c'è ma gira con linux.BALLE! sei solo un (troll)1) ci gira OSX 10.3 ed è stato realizzato in collaborazione al Virginia Tech un software apposito: Xgridhttp://www.apple.com/acg/xgrid/2) http://www.top500.org/list/2003/11/terzo classificato:1000 Dual 2.0 GHz Apple G5cioè (2200 CPU)quarto classificato:PowerEdge 1750, P4 Xeon 3.06 GHz, Dell (2500 CPU!)TRECENTO CPU IN MENO DEL QUARTO CLASSIFICATO!!(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !
    - Scritto da: MemoRemigi

    Partiamo da du presupposti inconfutabili:

    1 - i cluster devono essere STABILI e
    PERFORMANTI
    2 -undos NON FUNZIONA, si impalla ogni 10
    minuti

    =
    nessuno userà mai un cluster
    uindos-based, anche se fosse aggratise.

    Come al solito MICROS~1 cerca di espandersi
    come un parassita in ogni mercato possibile
    tentando di tagliare fuori i competitor
    approfittando della sua posizione domninante
    nel settore desktop (ottenuta, ricordiamolo,
    con tattiche CRIMINALI).

    Una volta, ai bei tempi di fidonet, girava
    una tagline che se non sbaglio diceva
    qualcosa come:

    MICROS~1: come rendere impossibile l'ovvio
    attraverso l'inutile.

    Che vergogna...Ignorante come una capra tu non sai cosa sia il fault tolerance, se un nodo cade, l'intera rete di cluster non va giù!!!tornatene in cantina...
  • Anonimo scrive:
    Se windows ...
    ... fosse Open Source, ma a pagamentocosa ne pensereste ?
  • Anonimo scrive:
    Re: UINDOS ???? No Grazie !

    1 - i cluster devono essere STABILI e
    PERFORMANTI
    2 -undos NON FUNZIONA, si impalla ogni 10
    minutia casa mia windows non si impalla da anni.ergo, sei un (troll)
  • MemoRemigi scrive:
    UINDOS ???? No Grazie !
    Partiamo da du presupposti inconfutabili:1 - i cluster devono essere STABILI e PERFORMANTI2 -undos NON FUNZIONA, si impalla ogni 10 minuti=
    nessuno userà mai un cluster uindos-based, anche se fosse aggratise.Come al solito MICROS~1 cerca di espandersi come un parassita in ogni mercato possibile tentando di tagliare fuori i competitor approfittando della sua posizione domninante nel settore desktop (ottenuta, ricordiamolo, con tattiche CRIMINALI).Una volta, ai bei tempi di fidonet, girava una tagline che se non sbaglio diceva qualcosa come:MICROS~1: come rendere impossibile l'ovvio attraverso l'inutile.Che vergogna...
  • Terra2 scrive:
    Hai voluto la bici?
    Mentre realtà come Pixar o Google usano da anni e con profitto "economici" supercomputer basati su cluster Linux, la microsoft ha appena messo su un gruppone di teste d'uovo per capire come acrocchiare l'ennesima versione di windows ed adattarla allo scopo... Bella bicicletta ti sei comprato stavolta Bill... mo' pedala :)(apple)
  • carbonio scrive:
    google
    Quando faranno con sistemi Win una cosa tipoGoogle ( tutto Linux ) allora saremo in tanti a direche bel SO, vedreno anche da dove prenderàtutto il codice che manca, anzi no ovviamente saràclosed source e non sapremo mai se hanno copiatopari pari magari QNX, Bsd, o simili (vedi firewall, ecc..)
  • Anonimo scrive:
    Qualche dubbio
    "Uno dei vantaggi goduti da Linux, particolarmente apprezzato in questo settore, è la disponibilità del codice sorgente, una caratteristica che permette alle aziende di ottimizzare al massimo le prestazioni e adattare Linux alla propria infrastruttura di supercomputing. Nel caso di sistemi da diverse centinaia di migliaia di dollari, come quelli a cui punta Microsoft, le risorse spese nel modificare e migliorare il codice rappresentano infatti una minima parte di quelle complessive: il gioco, dunque, vale ampiamente al candela."O sono scemo io o questa frase e' un non-sense! Perche' una azienda dovrebbe scegliere Microsoft che e' quasi del tutto closed source? Senza tener conto che i sistemisti di grossi cluster (tra i quali il sottoscritto) sono allergici ai prodotti MS.Come puo' Microsoft competere con i vari Unix e in particolar modo con Linux che ha il pregio di essere open source? Senza considerare i vari lustri di collaudo e quindi di vantaggio tecnologico...A mio avviso si prospetta un buco nell'acqua. Onore a Gates che col suo fiuto infallibile si rendera' conto dell'errore e fermera' il progetto in tempo. Dopottutto in qualche modo deve riconquistare lo scettro di uomo piu' ricco del mondo.
  • Anonimo scrive:
    Resta a casa, Bill !!

    la stragrande maggioranza dei cluster di
    computer sono basati su architetture Intel-basedper forza! la maggior parte dei cluster sono o ricicli di vagonate di vecchi PC desktop, oppure cluster ad alte prestazioni, fatti con gli Xeon, tanto per dirne uno"è richiesta creatività, innovazione, rapida realizzazione"creatività non certo per i nuovi menù colorati ...rapida realizzazione ?!?!?!"e stretti rapporti con produttori di hardware e software"cioè ritornare alle architetture proprietarie ma windows-based? ottima idea!"e partner accademici"ma quali sono i partner accademici che sviluppano< cluster che si sognano di usare windows?!infine: se ti fai un cluster, lo fai perchè hai bisogno di potenza di calcolo! quanta parte della ram e del cpu ti va sprecata in cicli inutili in windows? win2003, poi, come se fosse leggero!!non è che windows mi stia sulle pa**e di principio, ma lo zio Bill dovrebbe imparare a stare nel settore che gli compete, e non cercare di infilarsi in tutti gli altri (vedi i server...)con un O.S. che non va bene per quel compito!
  • Anonimo scrive:
    www.top500.org
    Una versione speciale di Windows? Perché quella che infila a forza nei piccì delle vittime chiamate utenti non è adatta a compiti seri? Ne è passata di acqua sotto i ponti da Windows 3.1 ma solo per il resto del mondo.....Dov'è che vuoi andare oggi, Bilghèiz?Vai a dare un'occhiata e conta quanti Wincrost vedi:www.top500.org
Chiudi i commenti