CA e gli agenti intelligenti. Ma sono robot

Su rete neurale si sviluppa la tecnologia che stando all'azienda non offrirà riparo per chi sfrutta le debolezze dei sistemi per frodi e raggiri


Islandia (USA) – Nessuno scampo per chi froda le banche o per chi cerca di sfruttare le debolezze di un sistema informatico bancario: questo promette Computer Associates lanciando i suoi nuovi agenti intelligenti, robot neurali di rete in grado di individuare errori di sistema, aggressioni cyber e via dicendo. Non solo, autoapprendendo durante l’uso quello che accade sulla rete bancaria, gli agenti sarebbero in grado di prevenire frodi e avvertire gli operatori della sicurezza di ogni minimo cambiamento “inusuale”.

CA ha presentato le sue tecnologie “Neugent” come software in grado di “pensare” e predire problemi non solo per le banche ma in generale per tutte le aziende coinvolte in attività transattive online. In particolare i pacchetti sviluppati sarebbero attivi in tre aree: il monitoraggio degli assegni scritti male dai clienti; frode; criminalità legate all’attività bancaria.

Stando all’azienda, già il prossimo aprile verranno presentati nuovi pacchetti mirati ad altri generi di attività.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti