Cabir, worm che s'intrufola nei cellulari

Viene considerato dagli esperti come il primo worm capace di propagarsi attraverso i telefonini con Symbian OS. Il codicillo è solo un prototipo ma potrebbe aprire la strada ad una nuova generazione di worm


Roma – La prima epidemia di virus in grado di infettare un significativo numero di telefoni cellulari non sembra ancora dietro l’angolo, tuttavia worm come quello segnalato ieri dai maggiori produttori di antivirus, e denominato da Kaspersky Lab “Cabir”, mostra come il rischio che ciò accada sia quanto meno plausibile.

Cabir sfrutta la tecnologia Bluetooth per propagarsi attraverso gli smartphone che utilizzano Symbian OS, fra cui la piattaforma Series 60 di Nokia. Più precisamente, il codicillo virale è in grado di attivare automaticamente una connessione wireless verso un dispositivo compatibile e trasmettere a quest’ultimo una copia di sé stesso contenuta all’interno di un file d’installazione ( caribe.sis ) in formato Nokia Phone Game File: sfruttando una debolezza del sistema operativo, il virus riesce a mascherare la propria identità e farsi passare come l’utility Caribe Security Manager.

F-Secure ha spiegato che il worm può replicarsi solo verso dispositivi Symbian OS che abbiano il Bluetooth attivo e che siano configurati per essere visibili (modalità “discoverable”). Una volta installatosi in un telefono, il worm si attiva automaticamente facendo comparire sul display la scritta “Caribe”, iniziando poi a ricercare nuovi dispositivi vulnerabili che utilizzino Bluetooth. Il vermicello è in grado di attivarsi ogni qual volta viene accesso il cellulare.

I produttori di antivirus hanno tuttavia sottolineato come Cabir sia soltanto un innocuo prototipo che, per il momento, non sembra aver infettato altri dispositivi se non quelli utilizzati dai laboratori di sicurezza per i test.

Si pensa che Cabir sia stato scritto da Vallez, pseudonimo dietro cui si nasconderebbe un gruppo internazionale di virus writer anche conosciuto come 29a. Secondo quanto spiegato da Kaspersky, negli ultimi anni questa crew si sarebbe specializzata nella creazione di prototipi di virus: tra i più famosi si segnalano Cap, uno dei primi macro virus; Stream , il primo virus a far leva su alcune caratteristiche peculiari del file-system NTFS; Donut , il primo virus per MS.NET; e Rugrat , il primo virus per Windows a 64 bit.

Che i dispositivi mobili, soprattutto quelli dotati di Bluetooth, potessero divenire il bersaglio di una nuova generazione di worm non è una novità. Già all’inizio dello scorso anno McAfee predisse l’arrivo “di una serie di minacce di nuova concezione figlie dei pericoli già ben noti agli utenti di computer connessi ad Internet”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: ...a me basta molto meno!
    Se è per questo a me basta ancora meno, senza neanche usarlo e con una mazza da baseball crasha che è una bellezza!
  • Anonimo scrive:
    Re: Nulla di nuovo... Server Linux sotto DOS
    - Scritto da: Anonimo
    isc.incidents.org/diary.php?date=2004-06-14&iDa cosa deduci che i server di Akamai usano Linux?A me pare che la pagina che hai indicato riporti due notizie distinte: la prima è relativa al DDoS di cui sono stati vittima i server di Akamai, la seconda riguarda la vulnerabilità del kernel di cui parla si parla nell'articolo di P.I.
    • KerNivore scrive:
      Re: Nulla di nuovo... Server Linux sotto
      - Scritto da: Anonimo
      Da cosa deduci che i server di Akamai usano
      Linux?Non si deduce. Si sa. E' una notizia vecchia di mesi.Ciao.
  • Anonimo scrive:
    Se e' davvero solo un loop...
    Perche' tutto quel codice e non solo qualcosa del tipowhile 1 do print ".";??
    • Anonimo scrive:
      Re: Se e' davvero solo un loop...
      - Scritto da: Anonimo
      Perche' tutto quel codice e non solo
      qualcosa del tipo

      while 1 do print ".";

      ??non basta solo questo, infatti con il codice descritto nell'articolo, è il kernel che non restituisce più la CPU al processo user,non vi è più nessun context switch,il sistema non risponde più ai comandi impartiti da tastiera (proprio perchè non gestisce più gli interrupt generati dalla medesima)e quindi non rimane che resettare ...non tutti i kernel sono vurnerabili a quel codice==================================Modificato dall'autore il 16/06/2004 17.56.39
  • Anonimo scrive:
    Re: È uscito il 2.6.7
    - Scritto da: Anonimo
    Questa mattina è stato rilasciato il
    nuovo kernel 2.9.7, che fra le altre cose
    pone rimedio al bug in questione.... il che mette a tacere tutti i win-maniac che circlano su questo forum...
  • Anonimo scrive:
    Re: ...a me basta molto meno!
  • Anonimo scrive:
    Re: Nulla di nuovo... Server Linux sotto
    - Scritto da: Anonimo
    isc.incidents.org/diary.php?date=2004-06-14&i"Several sources worldwide report that large websites, among them Yahoo, Microsoft and Google, are currently not reachable due to DNS problems."Chissà perchè Microsoft mette i DNS su server Linux....
    • Anonimo scrive:
      Re: Server Linux sotto DoS

      Chissà perchè Microsoft mette
      i DNS su server Linux....perchè MS non mette i dns sotto Linux, ma ha dato in outsourcing la gestione dei propri ad Akamai, società leader nel settore. Se poi Akamai usa Linux a MS non interessa: lei paga per un servizio. Rimane il fatto che i server hanno subito il DoS, il che dimostra che anche con un Linux ben configurato si possono subire attacchi (i tecnici di Akamai non sono certo degli sprovveduti).
      • Anonimo scrive:
        Re: Server Linux sotto DoS
        - Scritto da: Anonimo

        Chissà perchè Microsoft
        mette

        i DNS su server Linux....
        perchè MS non mette i dns sotto
        Linux, ma ha dato in outsourcing la gestione
        dei propri ad Akamai, società leader
        nel settore. Se poi Akamai usa Linux a MS
        non interessa: lei paga per un servizio.
        Rimane il fatto che i server hanno subito il
        DoS, il che dimostra che anche con un Linux
        ben configurato si possono subire attacchi
        (i tecnici di Akamai non sono certo degli
        sprovveduti). difesa molto debole, come fa un gigante come M$ ad appoggiarsi ad una società che usa il SO 'nemico' per eccellenza ? non mi dire che M$ non ha le risorse tecniche per mettere su una struttura come quella di akamai o di appoggiarsi ad altri regalando tante belle copie di win2003 server... chi ci crede ? la figura è magra... se poi il sito M$ è raggiungibile grazie a Linux e M$ si lamenta degli attacchi DoS dimostra come al solito di dare uncolpo al cerchio e uno alla botte.
        • Anonimo scrive:
          Re: Server Linux sotto DoS

          la figura è magra... se
          poi il sito M$ è raggiungibile grazie
          a Linux e M$ si lamenta degli attacchi DoS...DDoS fatti tra l'aqltro tramite macchine zombie windows, conquistate grazie alle sesquipedali vulnerabilità del sistema...
      • Anonimo scrive:
        Re: Server Linux sotto DoS
        - Scritto da: Anonimo

        Chissà perchè Microsoft
        mette

        i DNS su server Linux....
        perchè MS non mette i dns sotto
        Linux, ma ha dato in outsourcing la gestione
        dei propri ad Akamai, società leader
        nel settore. Se poi Akamai usa Linux a MS
        non interessa: lei paga per un servizio......A questo punto le ipotesi sono 2:1) Alla Microsoft sono degli incompetenti perchè sprecano i loro soldi rivolgendosi ad una società che utilizza un sistema operativo che ha un maggior TCO, e quindi per forza di cose dovrà chiedere tariffe più alte.2) La Microsoft prende gli utenti per i fondelli quando va a fare il discorso sul TCO....Io propendo per la seconda ipotesi, e tu ?
  • Anonimo scrive:
    Re: ...a me basta molto meno!
    Per crashare ?Figurati.... sei crashiato già di tuo.....
  • Anonimo scrive:
    Già ero indeciso...
    ma adesso ne sono convinto: mai più linux. Microsoft almeno ha un'assistenza, qui ci sarà da aspettare il solito pio di buona volontà che corregga questo clamoroso baco, e uscirà poi la ennesima versione del kernel.Molto meglio m$
    • Anonimo scrive:
      Re: Già ero indeciso...
      - Scritto da: Anonimo
      ma adesso ne sono convinto: mai più
      linux. Microsoft almeno ha un'assistenza,
      qui ci sarà da aspettare il solito
      pio di buona volontà che corregga
      questo clamoroso baco, e uscirà poi
      la ennesima versione del kernel.Già, con m$ bisogna invece aspettare (mesi) che venga rilasciato un service pack... che bella assistenza!Comunque, che strano, qui ci sono già patch applicabili... C'è stato bisogno d'aspettare davvero tanto per una risoluzione del problema!
      Molto meglio m$concordo, per la tua tipologia di utente è sicuramente meglio m$
    • Trin scrive:
      Re: Già ero indeciso...
      - Scritto da: Anonimo
      ma adesso ne sono convinto: mai più
      linux. Microsoft almeno ha un'assistenza,
      qui ci sarà da aspettare il solito
      pio di buona volontà che corregga
      questo clamoroso baco, e uscirà poi
      la ennesima versione del kernel.

      Molto meglio m$Sono davvero contento per te. Sei arrivato ad una conclusione, ora puoi smettere di spolverare i soliti luoghi comuni.certo che con un po' di impegno potevi almeno inserire nel post "non ci sono più le mezze stagioni" ... aggiunge quel tocco di credibilità in più alle parole... :sciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Già ero indeciso...
      - Scritto da: Anonimo
      ma adesso ne sono convinto: mai più
      linux. Microsoft almeno ha un'assistenza,
      qui ci sarà da aspettare il solito
      pio di buona volontà che corregga
      questo clamoroso baco, e uscirà poi
      la ennesima versione del kernel.
      è uscita oggi la versione del kernel che corregge il problema...
      Molto meglio m$si, per beccarsi blaster o sasser dopo aver pagato fior di soldoni...
      • Anonimo scrive:
        Re: Già ero indeciso...
        - Scritto da: Anonimo

        Molto meglio m$

        si, per beccarsi blaster o sasser dopo aver
        pagato fior di soldoni...come è successo a noi in azienda proprio in questi giorni...
    • Skaven scrive:
      Re: Già ero indeciso...
      Ole! un utonto in meno nella comunita Open Source!
    • Anonimo scrive:
      Re: Già ero indeciso...
      beh sì... in effetti è vero..... meglio avere un kernel del 2001.....da 3 anniprecludendosi migliaia di funzionalità e dover spendere dinuovo i soldi per un nuovo sistema operativo quando queste saranno aggiunte in un nuovo windows.... io ho...per dire... un so che mi supporta i processori a 64 bit da ormai 7 mesi......
      • Anonimo scrive:
        Re: Già ero indeciso...

        io ho...per dire... un so che mi
        supporta i processori a 64 bit da ormai 7
        mesi......Fico! Negli ultimi 6 mesi non ho trovato un sistema che potesse beneficiare dei 64 bit in maniera significativa (roba grossa eh!), chissà cosa ci fai tu con il piccì!
  • Anonimo scrive:
    È uscito il 2.6.7
    Questa mattina è stato rilasciato il nuovo kernel 2.9.7, che fra le altre cose pone rimedio al bug in questione.
  • Anonimo scrive:
    Re: una normale vulnerabilità
    Normale una sega... se ne impippa dei privilegi e va diretta al kernel. E con poche righe. Io la chiamerei critica. Ma gia` patchata, quindi non cosi` critica.
    non vedo cosa ci sia di male...
    un qualunque sistema operativo è
    creato dall'uomo, che, come si sa, e
    tutt'altro che perfetto.Vero.Ma se l'uommmo creasse 100,000 righe invece di 100 milioni di righe per le piu` assurde cacchiate e i giri peschi di codice piu` invidiati dagli universitari oopizzati, magari sarebbe un PO' MENO imperfetto, no?
    Quindi non veniamoci a raccontare stronzate
    del genere "linux non è sicuro"Linux non e` sicuro al pari (e sottolineo al pari) di Windows, al pari di MacOSX, al pari di qualsiasi sistema che conti milioni di linee di codice in cui migliaia di errori e strane interazioni possono aver luogo. E` un dato di fatto, un fenomeno naturale. Quindi?Boh, nessuna soluzione in vista.Bisognrebbe ripartire daccapo.
    • KerNivore scrive:
      Re: una normale vulnerabilità

      Linux non e` sicuro al pari (e sottolineo al
      pari) di WindowsDi certo non e' _cosi'_ insicuro come windows perche' il codice e' scritto un po meglio, e di certo e' un po piu' sicuro se non altro come architettura.Scusa se e' poco.
  • Anonimo scrive:
    Re: ...a me basta molto meno!
    lool ci sono diverse possibilità:1° nn sei capace ad usarlo2° configuarto male3° problema Hardwarecontrolla la ram furbone(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: ...a me basta molto meno!
      - Scritto da: Anonimo
      lool
      ci sono diverse possibilità:

      1° nn sei capace ad usarlo
      2° configuarto male
      3° problema Hardware

      controlla la ram furbone

      (linux)sicuro che sia capace di trovarla ?
      • Anonimo scrive:
        Re: ...a me basta molto meno!
        Ma è normale che ve lo stiate mangiando vivo? Ha solo espresso il suo (a mio avviso ironico) parere...Diamo solamente un'immagine della comunità Linux negativa in questo modo, e non credo sia il caso :)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: ...un bug proprio lo escludi?
      - Scritto da: Anonimo
      lool
      ci sono diverse possibilità:

      1° nn sei capace ad usarlo
      2° configuarto male
      3° problema Hardware

      controlla la ram furbone

      (linux)Un bug non lo prendi nemmeno in considerazione, vero?
  • Anonimo scrive:
    Nulla di nuovo... Server Linux sotto DOS
    http://isc.incidents.org/diary.php?date=2004-06-14&isc=9f52ad2ae03726baf50899d5a74a152a
  • Anonimo scrive:
    una normale vulnerabilità
    non vedo cosa ci sia di male...un qualunque sistema operativo è creato dall'uomo, che, come si sa, e tutt'altro che perfetto.l'errore di programmazione può scappare e ricordo che è cosa ben meno gravo di falle come rpc e lsass di win. Vulnerabilità critiche e sfruttabili remotamente, al contrario di questa.Faccio presente inoltre che poche ore dopo l'annuncio del bug era gia disponibile la patch. Quindi non veniamoci a raccontare stronzate del genere "linux non è sicuro"
  • Anonimo scrive:
    Re: ...a me basta molto meno!
    qualunque prodotto in mano ad un ignorante rischia di non funzionare
  • sathia scrive:
    Re: ...a me basta molto meno!
    ma non ti avevo detto di mettere a posto gli apici?http://www.chicercatrova2000.it/news/leggi.asp?ID=24'3Microsoft OLE DB Provider for ODBC Drivers error '80040e14'[Microsoft][ODBC Microsoft Access Driver] Syntax error (missing operator) in query expression 'IDNews = 24''3'./news/leggi.asp, line 20guarda che rischi di farti male davvero!!
  • Anonimo scrive:
    ...a me basta molto meno!
    ...a me Linux crasha semplicemente mentre lo uso! Non mi serve nessun exploit per vederlo crashare!Pensate che proprio ieri mentre ne configuravo SAMBA per condividere una stampante in rete su protocollo SMB, il desktop manager KDE si è perso metà dei software elencati nel menù iniziale...A caval donato non si guarda in bocca, ma almeno smettetela di rompere il c***o a MS....
  • carbonio scrive:
    Differenze
    è interessante notare la differenza tra gli utentiwin e linux all'annuncio di un problema per il so.gli utenti win vanno alla ricerca di antivirus o tool di rimozione, gli utenti linux vanno alla ricerca del bug per poterlo provare! e si arrabbiano pure perchè non riescono a trovarlo.è proprio un altro mondo8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Differenze
      - Scritto da: carbonio
      è interessante notare la differenza tra gli utenti win e linux Dunque con W2000 (riacceso dalla sospensione in meno di 30 secondi) sto navigando in ADSL con modem USB, lavorando su un file MIDI caricando gli opportuni soundfont della SBLive!, sincronizzando il palmare, usando una tastiera "programmabile"; poi userò senza problemi lo scanner e la scheda video di nuova generazione...e sono libero di scegliere l'hardware con le caratteristiche che più mi piacciono tanto so che di serie mi verrà fornito un driver adatto; in più posso scambiare programmi e documenti con la grandissima parte di questo pianeta!
      è proprio un altro mondo8)Quoto e concordo! :-)Simone
      • Anonimo scrive:
        Re: Differenze
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: carbonio

        è interessante notare la
        differenza tra gli utenti win e linux

        Dunque con W2000 (riacceso dalla sospensione
        in meno di 30 secondi) sto navigando in ADSL
        con modem USB, lavorando su un file MIDI
        caricando gli opportuni soundfont della
        SBLive!, sincronizzando il palmare, usando
        una tastiera "programmabile"; poi
        userò senza problemi lo scanner e la
        scheda video di nuova generazione...e sono
        libero di scegliere l'hardware con le
        caratteristiche che più mi piacciono
        tanto so che di serie mi verrà
        fornito un driver adatto; in più
        posso scambiare programmi e documenti con la
        grandissima parte di questo pianeta!


        è proprio un altro mondo8)

        Quoto e concordo! :)
        doppio quote

        Simone
      • Anonimo scrive:
        Re: Differenze
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: carbonio

        è interessante notare la
        differenza tra gli utenti win e linux

        Dunque con W2000 (riacceso dalla sospensione
        in meno di 30 secondi) sto navigando in ADSL
        con modem USB, lavorando su un file MIDI
        caricando gli opportuni soundfont della
        SBLive!, sincronizzando il palmare, usando
        una tastiera "programmabile"; poi
        userò senza problemi lo scanner e la
        scheda video di nuova generazione...e sono
        libero di scegliere l'hardware con le
        caratteristiche che più mi piacciono
        tanto so che di serie mi verrà
        fornito un driver adatto; in più
        posso scambiare programmi e documenti con la
        grandissima parte di questo pianeta!


        è proprio un altro mondo8)

        Quoto e concordo! :)


        Simone... mai sentito dire che Unix/Linux è apprezzato sui server ? mai pensato che per chi non ha esagerate esigienze desktop Linux con KDE può essere ottimo ? ... è proprio un altro pianeta... come testa intendo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Differenze
        - Scritto da: Anonimo
        Dunque con W2000 (riacceso dalla sospensione
        in meno di 30 secondi) sto navigando in ADSL
        con modem USB, lavorando su un file MIDI
        caricando gli opportuni soundfont dellaCe l'ho, e ce l'ho.
        SBLive!, sincronizzando il palmare, usandoCe l'ho, un Sony Clie' PEG-UX50 funzia alla grande con programmi appositi per i palmati con PalmOS.
        una tastiera "programmabile"; poiCe l'ho, e XFree mi permette di rimappare la qualsiasi, anche tastiere fuori standard come quelle di macchinari di controllo industriale.
        userò senza problemi lo scanner e laCe l'ho integrato nella macchina multifunzione HP PSC. Funziona tutto.
        scheda video di nuova generazione...e sonoCe l'ho, la Nvidia mi fa i driver anche delle ultimissime schede.
        libero di scegliere l'hardware con le
        caratteristiche che più mi piacciono
        tanto so che di serie mi verrà
        fornito un driver adatto; in piùNon ho il driver di serie, pero' prima di comprare le svendite dell'hard discount mi faccio una 5 minuti su Internet con google o in appositi siti cercando linux+hardwarechevogliocomprare.Anzi il funzionamento e' certo e come indicato in quelle compatibility list. Sei certo che con XP ti funzioni tutto? Ho avuto piu' problemi con XP nonostante ci fosse la compatibilita' dei driver che con Linux con driver amatoriali che almeno mantengono sempre il funzionamento delle funzionalita' promesse anche se non sono la totalita' contro la finta compatibilita' di molti driver per Winzozz.
        posso scambiare programmi e documenti con la
        grandissima parte di questo pianeta!E perche' non con Linux? Dove non e' mantenuta incompatibilita' artificialmente (come fa M$) con Linux scambi con tutti. Anche i doc, gli xls e i ppt.

        è proprio un altro mondo8)

        Quoto e concordo! :)E' il meglio dei due mondi, compatibilita' e flessibilita'.
      • Anonimo scrive:
        Re: Differenze

        Dunque con W2000 (riacceso dalla sospensione
        in meno di 30 secondi) sto navigando in ADSL
        con modem USB, lavorando su un file MIDI
        caricando gli opportuni soundfont della
        SBLive!, sincronizzando il palmare, usando
        [...]Visto che lo hai pagato mi sembra il minimo...Comunque non capirò mai perché gli utenti di Win si sentano così minacciati da Linux, avete paura di essere costretti ad usarlo?
        • Anonimo scrive:
          Re: Differenze
          - Scritto da: Anonimo


          Dunque con W2000 (riacceso dalla
          sospensione

          in meno di 30 secondi) sto navigando in
          ADSL

          con modem USB, lavorando su un file MIDI

          caricando gli opportuni soundfont della

          SBLive!, sincronizzando il palmare,
          usando

          [...]

          Visto che lo hai pagato mi sembra il
          minimo...

          Comunque non capirò mai perché
          gli utenti di Win si sentano così
          minacciati da Linux, avete paura di essere
          costretti ad usarlo?Perchè gli utenti linux soffrono di questo complesso di inferiorità che li porta a gettare sempre fango su windows?avete paura che un ragazzino non proprio scemo ma neanche genio riesca a fare quello che voi fate (se pure ci riuscite) solo dopo ore di 'how to' e manuali da centinai di pagine?
      • Anonimo scrive:
        Re: Differenze
        - Scritto da: Anonimo
        Dunque con W2000 (riacceso dalla sospensione
        in meno di 30 secondi) 30 secondi perriprendersi dalla sospensione ????il mio Kde e' quasi istantaneo !!!!è proprio un altro mondo8)
  • Anonimo scrive:
    [OT] info su istruzione signal
    Scusate l'ignoranza, sono un programmatore java e non conosco il C. Ho letto il listato dell'exploit postato in un precedente thread e dalle spiegazioni mi sembra di capire che il comando signal e' un po' come il try catch di java. Dichiari qual'e' la function che deve gestire un'eventuale exception di una certa chiamata. Giusto ?Giggi
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] info su istruzione signal
      - Scritto da: Anonimo
      Scusate l'ignoranza, sono un programmatore
      java e non conosco il C. I segnali sono eventi (interruzioni software) che possono essere inviati ad un processo da sé stesso o da altri processi. Sono generalmente usati per notificare a un processo il verificarsi di eventi eccezionali e per innescarne la gestione.Quando avviene un segnale si può dire al kernel di:- ignorare il segnale (eccetto SIGKILL e SIGSTOP);- catturare il segnale e chiamare un funzione da noi specificata (handler);- applicare l?azione di default (ogni segnale ne ha una).Ogni segnale ha un nome che inizia con SIG e può essere generato da una delle seguenti condizioni:- alcuni comandi da terminale generano segnali di interruzione (SIGINT);- eccezioni hardware (divide by zero, illegal memory reference) catturate dal kernel che invia un segnale al processo (SIGSEGV);- comando kill (limitazioni su owner del processo destinazione);- condizioni software che si verificano (SIGPIPE, SIGALARM, ...).Alcuni segnali sonoSIGABRT: generato dalla funzione abort (terminazione anormale)SIGALRM: quando un alarm impostato scadeSIGCHLD: dopo la terminazione viene inviato al padre (di default ignorato) SIGINT: generato da terminale con il tasto di interruzione (^C) SIGKILL: generato da kill (non può essere catturato/ignorato) SIGSEGV: accesso di memoria illecitouna lista più dettagliata, quihttp://www.rt.com/man/signal.7.htmlQuando l?evento che genera il segnale accade si dice che il segnale è stato generato (generated). Quando un?azione viene eseguita in corrispondenza di un certo segnale (handler) si dice che è stato consegnato (delivered).Nel periodo di tempo tra la generazione e la consegna il segnale si dice pendente (pending). I processi possono bloccare la consegna dei segnali. Un segnale bloccato e generato per un processo resta pendente finché o non viene sbloccato o viene cambiata l?azione con la direttiva di ignorarlo.L?azione da eseguire per il segnale viene decisa alla consegna non alla generazione (fa eccezione quando si dà indicazione di ignorare il segnale).- L?azione può essere cambiata prima della consegna.- Quando più segnali sono pronti per essere consegnati ad unprocesso non è definito l?ordine di consegna.- Generalmente, segnali legati allo stato del processo (SIGSEGV, SIGINT, ?) vengono consegnati per primi.- Ogni processo ha una maschera di segnali che definisce l?insieme di segnali bloccati alla consegna per quel processo.signal#include void (*signal(int *signum , void (*func) (int)))(int);signal() registra la funzione func (handler) come gestore del segnale signum.- l?handler può essere:- SIG_IGN ignora il segnale;- SIG_DFL applica l?handler di default;- l?indirizzo di una funzione da chiamare per gestire il segnale.- SIGKILL e SIGSTOP non possono essere ignorati.- Ritorna il puntatore alla funzione handler precedente.
      Ho letto il listato dell'exploit postato in
      un precedente thread e dalle spiegazioni mi
      sembra di capire che il comando signal e' un
      po' come il try catch di java. Dichiari
      qual'e' la function che deve gestire
      un'eventuale exception di una certa
      chiamata. per quanto riguarda il paragone con il try catch di javadiciamo che un modo per simularlo è utilizzare le routinelongjmp()/setjmp() insieme ad un signal handler
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] info su istruzione signal
      Non mi pare, a una prima scorsa del sorgente, che i segnali scambiati fra i processi c'entrino qualcosa con questo crash. E` generato, mi pare, da un'eccezione in virgola mobile. Cioe` una interrupt (interruzione) che per qualche ragione manda in palla il kernel. In effetti la Intel ebbe una buonissima idea (la mia e` ironia) nel sovrapporre le linee IRQ (di richiesta di interrupt) alle chiamate "d'eccezione". Il problema sta probabilmente li`, con quell'istruzione frstor (floating-point restore) che forse va a generare un'eccezione di violazione della protezione. Ma quell'eccezione e` generata dalla FPU, e puo` darsi che il kernel non se lo aspetti o non sappia come gestire quella particolare eccezione... ma a ogni modo i segnali dove starebbero?
  • Anonimo scrive:
    Di exploit,virus e spam ne è piena ....
    Di exploit,virus e spam ne è piena l'informatica!8)Scherzi a parte anche Linux ha le sue debolezze,ma almeno la comunità Linux credo ne sia cosciente!Auguri al Pinguino!
  • sathia scrive:
    uno in gamba ha scritto
    I can kill a windows machine if I'm allowed to compile and run software on it too. Big deal.if it's not a remote exploit, I don't really care. I trust the people I'm on computers with.
    • lunix scrive:
      Re: uno in gamba ha scritto
      - Scritto da: sathia
      I can kill a windows machine if I'm allowed
      to compile and run software on it too. Big
      deal.

      if it's not a remote exploit, I don't really
      care. I trust the people I'm on computers
      with.Yep, that's quite right, but...A real security-oriented sysadmin shouldn't trust himself even, in my humble opinion.Shalom
      • sathia scrive:
        Re: uno in gamba ha scritto
        hai ragione anche tu!però volevo solo dimostrare che non questo "exploit" non è poi così grave.
        • lunix scrive:
          Re: uno in gamba ha scritto
          - Scritto da: sathia
          hai ragione anche tu!

          però volevo solo dimostrare che non
          questo "exploit" non è poi
          così grave.
          verissimo, un qualsiasi loop scritto in un qualsiasi linguaggio su un qualsiasi OS ti darebbe un risultato simile. In ogni caso, se si utilizza ulimit e magari (in generale, non mi riferisco a questo "exploit" in particolare) si gestisce bene /etc/security/limits.conf stai tranquillo che la macchina non ti va in crash. :)Shalom
      • Anonimo scrive:
        Re: uno in gamba ha scritto

        Yep, that's quite right, but...

        A real security-oriented sysadmin shouldn't
        trust himself even, in my humble opinion.

        ShalomI can assure you that the only way for security is having nothing to hide ;-)You'll be the most secure man on the heart.Free[dom]it
  • Anonimo scrive:
    E allora?
    Quando ero all'universita' avevo mandato in crash un doppio processore alpha. while(1) fork();:p
    • Anonimo scrive:
      Re: E allora?
      - Scritto da: Anonimo
      Quando ero all'universita' avevo mandato in
      crash un doppio processore alpha.

      while(1)
      fork();

      :pSe l'admin avesse fatto questoulimit -u max_processinon sarebbe crashato :P
      • Anonimo scrive:
        Re: E allora?
        al politecnico ho assistito ad una cosa del generel'admin aveva giustamente limitato il numero dei processi, ma in sala macchine ogni volta che qualcuno chiudeva la connessione non poteva piu rientrare semplicemente perche si mangiava tutti i processi e quindi non si riusciva piu a fare log-in
  • Anonimo scrive:
    ... ma è possibile?
    Ma io mi chiedo come sia possibile...Sono esterrefatto da quello che leggo e non riesco a darmeneuna spiegazione razionale.Non trovo ammissibile la veemenza e animosità presentata da entrambe le fazioni che si scontrano.Scoperto un Bug di Linux? e dov'è la cosa travagante?forse che finalmente i fan di Microsoft si sentono meno soli?forse che possono tiare indietro ai fan di Linux un po' delleaccuse ricevute in passato?E' necessario continuare a fare sta guerretta delle pulci?A dire il vero sembrano tanto dei deliri di ragazzini brufolosiche trovano la massima soddisfazione nascosti dietro un monitor che funge loro da filtro verso il mondo, da maschera,da paravento protettivo attraverso il cuale e sul quale riversanotutto il loro malessere e le loro frustrazione.Ognuno abbia il coraggio delle proprie scelte senza starea guardare e criticare quelle che gli altri anno legittmamentefatto se diverse dalle proprie. Ognuno si prenda il SO che piùsi addice alle proprie esigenze e non rompa le scatole.Ognuno si tenga i suoi kernel, i suoi bug, i suoi worm, i suoivirus, i suoi service-pack, le sue licenze, i suoi costi, le sueEULA, e tutte le altre maledette fregature annesse e connesse.Si, in Linux c'è un bug. Si, ce ne sono molti altri e non è esclusoche ve ne saranno sempre, nuovi e non. Si, verranno sempre corretti nel giro di poco e saranno sempre a portata di tutti. Si,sarà sempre gratis, sempre performante, sempre "su misura" eforse anche sempre solo per "chi ne capisce davvero". Si, nonsarà mai per la segretaria... forse, almeno non la mia. Si, ci faròsempre girare i miei server e sarò sicuro che non caschino.Si, spenderò dei soldi per cercare dei professionisti veri che sianoin grado di far funzionare la macchina anche senza il mouse(e si... il mouse non è una periferica fondamentale... è un accessorio !!! ricordate? )Si, Windows va in crash, sempre meno, ammettiamolo, ma va incrash! certe cose le fai molto prima e molto più velocemente, ammettiamolo... forse non altrettanto "su misura" ma quando hai fretta e sai che ci potrai ripassare dopo... Si, Windows la mia segretaria lo sa usare: non capirà mai perche mi incazzo se lemail le manda come documenti word in attach... ma vabbeh...Windows fa fare un sacco di cose belle alla mia ragazza e a suasorellina, che sono diventate dei mostri a usarlo in poco tempoMa non sono informatici veri loro, non lo saranno mai. Ma usanobene quel nuovo elettrodomestico che arreda la cameretta, fa icd, fa vedere i film etc etc etc...Non so avoi, ma a me questa situazione non crea dei problemiIl mio capo mi odia perche uso Linux, perche uso la shell, perchemando i documenti in PDF o html... ma poi quando ha problemi seri chiama me. Un perche ci sarà.Ci sono due strumenti, due sistemi, due modi di fare le cose.Dov'è il problema? quanto tempo avete da buttare via dietro aqueste scemate? Ognuno sia libero di prendere il software che gli interessa e difarne il miglior uso che riesce. Senza farsi problemi o code dipaglia su quello che fanno gli altri. Ognuno conosce la propriasituazione, le proprie esigenze e le proprie disponibilità. Sceglietelo strumento più adatto a far fronte alle VOSTRE esigenze e nonrompete le scatole agli altri. Se avete ragione voi, allora forse ungirono le persone intelligenti dell'altra barricata lo riconoscerannoe ve lo verranno a dire (uh...che soddisfazione eh?) ma finoad allora cercate di dimostrarlo con i fatti. Le parole non contano.Le opinioni personali sono come il buco del C*LO:- ognuno ha il suo- a confrontarli non si arriva mai da nessuna parte- non ce li si scambia mai- di solito non ne esce mai roba buona- e a sbandierarle troppo, prima o poi quancuno... ve lo piazzaMarco
    • pikappa scrive:
      Re: ... ma è possibile?
      Che dire.....quoto in pieno!
      • Anonimo scrive:
        Re: ... ma è possibile?
        anche io, mi hai levato le parole di bocca.E che palle, BASTA!!!Siamo tutti nella stessa barca, vogliamoci bene!Peace!
        • Anonimo scrive:
          Re: ... ma è possibile?
          su alcune cose sono daccordo, ma l'ultimo paragone non mi è piaciuto tanto.....secondo me confrontarsi in un determinato modo porta solamente a risultati positivi....Ogni tanto fa bene uscire dal guscio , altrimenti puoi marcirci dentroCiaoUn altro marco
    • Anonimo scrive:
      Re: ... ma è possibile?
      - Scritto da: Anonimo
      Ma io mi chiedo come sia possibile...
      Sono esterrefatto da quello che leggo e non
      riesco a darmene
      una spiegazione razionale.

      Non trovo ammissibile la veemenza e
      animosità presentata da
      entrambe le fazioni che si scontrano.
      Scoperto un Bug di Linux? e dov'è la
      cosa travagante?
      forse che finalmente i fan di Microsoft si
      sentono meno soli?
      forse che possono tiare indietro ai fan di
      Linux un po' delle
      accuse ricevute in passato?
      E' necessario continuare a fare sta
      guerretta delle pulci?

      A dire il vero sembrano tanto dei deliri di
      ragazzini brufolosi
      che trovano la massima soddisfazione
      nascosti dietro un
      monitor che funge loro da filtro verso il
      mondo, da maschera,
      da paravento protettivo attraverso il cuale
      e sul quale riversano
      tutto il loro malessere e le loro
      frustrazione.

      Ognuno abbia il coraggio delle proprie
      scelte senza stare
      a guardare e criticare quelle che gli altri
      anno legittmamente
      fatto se diverse dalle proprie. Ognuno si
      prenda il SO che più
      si addice alle proprie esigenze e non rompa
      le scatole.
      Ognuno si tenga i suoi kernel, i suoi bug, i
      suoi worm, i suoi
      virus, i suoi service-pack, le sue licenze,
      i suoi costi, le sue
      EULA, e tutte le altre maledette fregature
      annesse e connesse.

      Si, in Linux c'è un bug. Si, ce ne
      sono molti altri e non è escluso
      che ve ne saranno sempre, nuovi e non. Si,
      verranno sempre
      corretti nel giro di poco e saranno sempre a
      portata di tutti. Si,
      sarà sempre gratis, sempre
      performante, sempre "su misura" e
      forse anche sempre solo per "chi ne capisce
      davvero". Si, non
      sarà mai per la segretaria... forse,
      almeno non la mia. Si, ci farò
      sempre girare i miei server e sarò
      sicuro che non caschino.
      Si, spenderò dei soldi per cercare
      dei professionisti veri che siano
      in grado di far funzionare la macchina anche
      senza il mouse
      (e si... il mouse non è una
      periferica fondamentale... è un
      accessorio !!! ricordate? )

      Si, Windows va in crash, sempre meno,
      ammettiamolo, ma va in
      crash! certe cose le fai molto prima e molto
      più velocemente,
      ammettiamolo... forse non altrettanto "su
      misura" ma quando hai
      fretta e sai che ci potrai ripassare dopo...
      Si, Windows la mia
      segretaria lo sa usare: non capirà
      mai perche mi incazzo se le
      mail le manda come documenti word in
      attach... ma vabbeh...
      Windows fa fare un sacco di cose belle alla
      mia ragazza e a sua
      sorellina, che sono diventate dei mostri a
      usarlo in poco tempo
      Ma non sono informatici veri loro, non lo
      saranno mai. Ma usano
      bene quel nuovo elettrodomestico che arreda
      la cameretta, fa i
      cd, fa vedere i film etc etc etc...

      Non so avoi, ma a me questa situazione non
      crea dei problemi
      Il mio capo mi odia perche uso Linux, perche
      uso la shell, perche
      mando i documenti in PDF o html... ma poi
      quando ha problemi
      seri chiama me. Un perche ci sarà.

      Ci sono due strumenti, due sistemi, due modi
      di fare le cose.
      Dov'è il problema? quanto tempo avete
      da buttare via dietro a
      queste scemate?
      Ognuno sia libero di prendere il software
      che gli interessa e di
      farne il miglior uso che riesce. Senza farsi
      problemi o code di
      paglia su quello che fanno gli altri. Ognuno
      conosce la propria
      situazione, le proprie esigenze e le proprie
      disponibilità. Scegliete
      lo strumento più adatto a far fronte
      alle VOSTRE esigenze e non
      rompete le scatole agli altri. Se avete
      ragione voi, allora forse un
      girono le persone intelligenti dell'altra
      barricata lo riconosceranno
      e ve lo verranno a dire (uh...che
      soddisfazione eh?) ma fino
      ad allora cercate di dimostrarlo con i
      fatti. Le parole non contano.

      Le opinioni personali sono come il buco del
      C*LO:
      - ognuno ha il suo
      - a confrontarli non si arriva mai da
      nessuna parte
      - non ce li si scambia mai
      - di solito non ne esce mai roba buona
      - e a sbandierarle troppo, prima o poi
      quancuno... ve lo piazza

      Marco
    • LordBison scrive:
      Re: ... ma è possibile?
      - Scritto da: Anonimo[cut]
      Le opinioni personali sono come il buco del
      C*LO:
      - ognuno ha il suo
      - a confrontarli non si arriva mai da
      nessuna parte
      - non ce li si scambia mai
      - di solito non ne esce mai roba buona
      - e a sbandierarle troppo, prima o poi
      quancuno... ve lo piazza

      Marco
      ciò che dici è vero ma la prima ad attaccare il pinguino è la Microsoft, con i vari spot televisivi e cartacei, in cui continuano a dire passare a windows ti costa meno e altre oscenità simili...Quindi come si può pretendere che gli utenti facciano diversamente? Da una parte ci sono gli utenti ms convinti che la ms dica la verità dall'altra ci sono gli utenti Linux incaxxati per la mancanza di rispetto per linux da parte della MS.tutto qui :DInsomma alla fine è sempre colpa della MS :p
      • Anonimo scrive:
        Re: ... ma è possibile?
        - Scritto da: LordBison
        ciò che dici è vero ma la
        prima ad attaccare il pinguino è la
        Microsoft, con i vari spot televisivi e
        cartacei, in cui continuano a dire passare a
        windows ti costa meno e altre
        oscenità simili...E` normale, d'altronde cosa dovrebbe fare una qualsiasi azienza? Da che e` nata la pubblicita` e` l'anima... della menzogna detta per convincerti che il prodotto reclamizzato e` il migliore.
        Quindi come si può pretendere che gli
        utenti facciano diversamente? Da una parte
        ci sono gli utenti ms convinti che la ms
        dica la verità dall'altra ci sono gli
        utenti Linux incaxxati per la mancanza di
        rispetto per linux da parte della MS.No, non credo.Ci sarebbero ugualmente parteggiamenti, come del resto c'erano in passato, quando di pubblicita` quasi non se ne parlava ma comunque c'erano scontri fra ZX Spectrum e Commodore 64. E` semplice tifo, slegato da considerazioni pratiche.
        Insomma alla fine è sempre colpa
        della MS :pIo alla MS rinfaccio soltanto di aver ucciso il DOS.Quanto meno, anche mentre sviluppavano Windows, in parallelo e per ALTRE utenze con ALTRE esigenze, avrebbero potuto mantenerlo vivo, e aggiornarlo.
  • Anonimo scrive:
    La differenza con windows
    La differenza in questi casi è evidente. Come i virus negli animali la pericolosità non dipende solo dal virus ma anche dalla capacità di variare dell'animale.Windows è terreno evidentemente + facile perchè ci sono 3 kernel, basta, e se uno scrive un worm che va su quei 3 puo infettare il mondo.Questo qui è il classico esempio che dimostra che unix è superiore perchè:1) Non TUTTI i kernel linux sono vulnerabili, alcuni versioni/configurazioni sono immuni2) Solo linux e non TUTTI gli unix sono vulnerabiliInoltre c'è da aggiungere la cosa piu importante, in questi casi se percaso ci fosse un segfault (cosa che in questo caso non succede) si potrebbe scrivere nell'area di memoria dello stack e eseguire codice. Tuttavia questo in windows è banale visto che, essendo tutti uguali sappiamo bene dove andare a scrivere (vedi Sasser) mentre in linux varia da kernel a kernel, da distro a distro, da versione a versione, rendendo impossibile creare casi come Sasser o Mydoom. Quindi, mettetevi il cuore in pace perchè linux/unix è INTRINSECAMENTE + sicuro, punto. Tutto il resto sono frottole.Saluti.Dr.StephenFalken
    • Anonimo scrive:
      Re: La differenza con windows
      - Scritto da: Anonimo
      La differenza in questi casi è
      evidente. Come i virus negli animali la
      pericolosità non dipende solo dal
      virus ma anche dalla capacità di
      variare dell'animale.

      Windows è terreno evidentemente +
      facile perchè ci sono 3 kernel,
      basta, e se uno scrive un worm che va su
      quei 3 puo infettare il mondo.io uso NT 4.0 win95, 98 ME e non ho problemi quindi secondo la tua ottica WIN ritorna ad essere un sistema super sicuro.
      Questo qui è il classico esempio che
      dimostra che unix è superiore
      perchè:
      1) Non TUTTI i kernel linux sono
      vulnerabili, alcuni versioni/configurazioni
      sono immuni
      2) Solo linux e non TUTTI gli unix sono
      vulnerabilierrore solo quelli pacati, a quanto pare alcune distro hanno scoperto il buco lo hanno paccato e non hanno detto niente alle altre, oppure hanno cosi modificato il kernel da essere immuni, quindi ergo e un so diverso.in entrambi i casi a me la cosa fa molto riflettere.
      • Anonimo scrive:
        Re: La differenza con windows
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        La differenza in questi casi è

        evidente. Come i virus negli animali la

        pericolosità non dipende solo dal

        virus ma anche dalla capacità di

        variare dell'animale.



        Windows è terreno evidentemente +

        facile perchè ci sono 3 kernel,

        basta, e se uno scrive un worm che va su

        quei 3 puo infettare il mondo.

        io uso NT 4.0 win95, 98 ME e non ho problemi
        quindi secondo la tua ottica WIN ritorna ad
        essere un sistema super sicuro.No, secondo la mia ottica non hai capito nulla.Quello che dico è che se trovo un exploit per il kernel di XP posso essere certo che crasho tutte le macchine XP, se trovo un exploit per il kernel 2.6 è praticamente impossibile che crashi tutte le macchine col 2.6.

        Questo qui è il classico esempio
        che

        dimostra che unix è superiore

        perchè:

        1) Non TUTTI i kernel linux sono

        vulnerabili, alcuni
        versioni/configurazioni

        sono immuni

        2) Solo linux e non TUTTI gli unix sono

        vulnerabili

        errore solo quelli pacati, a quanto pare
        alcune distro hanno scoperto il buco lo
        hanno paccato e non hanno detto niente alle
        altre, oppure hanno cosi modificato il
        kernel da essere immuni, quindi ergo e un so
        diverso.Non è vero, non tutti i kernel sono vulnerabili, segui il link sulla notizia e leggi.
        in entrambi i casi a me la cosa fa molto
        riflettere.Bravo, rifletti.
        • Anonimo scrive:
          Re: La differenza con windows

          Quello che dico è che se trovo un
          exploit per il kernel di XP posso essere
          certo che crasho tutte le macchine XP, se
          trovo un exploit per il kernel 2.6 è
          praticamente impossibile che crashi tutte le
          macchine col 2.6.Premesso che non me ne frega niente dei flames Win Vs Lin la cosa che hai detto non è molto bella.........Si può riscrivere anche così:Quello che dico è che se scrivo un programma (nel ns caso exploit) per XP posso essere certo che gira su tutte le macchine XP, se scrivo un programma per il kernel 2.6 è praticamente impossibile (?!?!?!) che giri su tutte le macchine col 2.6.A me fa un po' paura per il futuro del Pinguino.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: La differenza con windows
            - Scritto da: Anonimo

            Quello che dico è che se trovo un

            exploit per il kernel di XP posso essere

            certo che crasho tutte le macchine XP,
            se

            trovo un exploit per il kernel 2.6
            è

            praticamente impossibile che crashi
            tutte le

            macchine col 2.6.

            Premesso che non me ne frega niente dei
            flames Win Vs Lin la cosa che hai detto non
            è molto bella.........

            Si può riscrivere anche così:

            Quello che dico è che se scrivo un
            programma (nel ns caso exploit) per XP posso
            essere certo che gira su tutte le macchine
            XP, se scrivo un programma per il kernel 2.6
            è praticamente impossibile (?!?!?!)
            che giri su tutte le macchine col 2.6.

            A me fa un po' paura per il futuro del
            Pinguino.

            Ciao
            hai centrato in pieno il problema.in pratica ha forza di fork di progetto, patch create ad hoc dal produttore di un dato sw (oracle, ibm ecc....) quello che si profila all'orizzonte e l'impossibilita di produrre in un futuro relativamente prossimo sw funzionante su ogni distro lino.ma tante i linari son contenti cosi, tutti son contenti della brodaglia che ci si produce in proprio.
      • Anonimo scrive:
        Re: La differenza con windows
        Ma hai letto cosa ha scritto?Leggere prima di rispondere a caso.
        • Anonimo scrive:
          Re: La differenza con windows
          In ogni caso le patch sono arrivate al volo :)E' uscito anche il kernel 2.6.7 non vulnerabile Che vi piaccia o meno linux resta uno degli os piu' sicuri,ovviamente questo non e' il primo ne sarà l'ultimo dei bug,ma chi non ne ha?La differenza sta che nella comunità opensource essendo in molti a poterlo fare le patch arrivano subito,questione di ore.Mentre un bug windows lo puo' correggere solo la m$e le patches arrivano a volte dopo mesi W linux
          • Anonimo scrive:
            Re:contento te
            - Scritto da: Anonimo
            In ogni caso le patch sono arrivate al volo
            :)
            E' uscito anche il kernel 2.6.7 non
            vulnerabile
            Che vi piaccia o meno linux resta uno degli
            os piu' sicuri,ovviamente questo non e' il
            primo ne sarà l'ultimo dei bug,ma chi
            non ne ha?
            La differenza sta che nella comunità
            opensource essendo in molti a poterlo fare
            le patch arrivano subito,questione di ore.
            Mentre un bug windows lo puo' correggere
            solo la m$
            e le patches arrivano a volte dopo mesi
            W linuxche dire sei sei contento di pachare con l'ultima patch alla birra e senza test (tanto li fai tu) per me va bene, ma se pensi che mi metto ad utilizzare su un server di produzione una roba del genere sei pazzo
          • Anonimo scrive:
            Re:contento te
            Grande... non usarlo!!! Continua con quello che usi gia, che sia Win 2003 o 3.1, non imparare nulla ma usa due comandi da shell (anzi, cmd.exe) e il resto da grafica, se sei contento, se ti senti grande! nessuno ti chiede di usare un sistema operativo che non hai il coraggio di guardare in faccia!
          • Anonimo scrive:
            Re:contento te
            Ma no, ma no, basta con queste diatribe.Ognuno usi l'OS che gli piace di più. Se uno può permettersi su server di spendere milioni per le licenze MS, che lo faccia, e se si trova invaso di worms o spazzatura, saprà perchè! Allo stesso modo, se uno vuole utilizzare linux, sa che dovrà spendere il quintuplo del tempo per imparare a usarlo a dovere, che dovrà stare attento a ciò che fa perchè con un minimo comando sbagliato può far crashare il sistema, che non potrà far girare tutti gli applicativi che gli servono o che già conosce e che dovà uscire di testa per cercare rimpiazzi (magari non perfettamente funzionanti) o per emulare win.... Per cui, ognuno conosce i lati positivi di ciò che usa e anche gli aspetti negativi. Cercare di convincere altri a cambiare idea è come voler a tutti i costi far parlare una scimmia: emette gracchiamenti, e magari anche capisce, ma tornerà a mangiare sempre la sua banana.Io sono un utente Linux, e dio sa quanto non me lo negherei mai, ma questo vale anche per chi usa Win, sicuramente (o quasi).
    • Anonimo scrive:
      Re: La differenza con windows
      Dalla tua firma mi pare che vedi 10 volte al giorno War-Games...AHAHAHAHAHAHAHAHA !!!!A casa cosa hai lo W.O.P.R. sulquale gira Windowz ???!!!!????
  • Bombardiere scrive:
    Il primo di una lunga serie
    E' finita l'era, o meglio la legenda metropolitana che linux è il sistema operativo piu sicuro esistente. Ora tutti i nodi vengono al pettine, e finalmente viene a galla la verità! :DNe vedremo delle belle, è questione di poco! :p==================================Modificato dall'autore il 16/06/2004 10.10.45
    • Anonimo scrive:
      Re: Il primo di una lunga serie
      I bug di windows tipo LSASS sono ben altra cosa. C'è differenza tra piantare una macchina da una shell e poter eseguire QUALSIASI comando da un QUALSIASI computer remoto.Inoltre il problema di win è che se fai un virus e lo provi su XP sei sicuro che andrà su milioni di computer. Se lo fai per linux/unix, con la varietà esistente, non saprai mai quante macchine potrai infettare. Per questo i worm/trojan tipo Sasser resteranno patrimonio di windows. Ressegnatevi, la sicurezza sta nella diversificazione non solo nella bontà di un OS. Piu ci sarà il monopolio win + questo mondo sarà insicuro.
      • Anonimo scrive:
        Re:e si fa male quando e lino
        - Scritto da: Anonimo
        I bug di windows tipo LSASS sono ben altra
        cosa. C'è differenza tra piantare una
        macchina da una shell e poter eseguire
        QUALSIASI comando da un QUALSIASI computer
        remoto.
        hai ragiun non posso dire altro, ma ricorda il caso debian anche li un hackerssss e entrato in 3 server della debian spoffando password istallando rootkit ecc...vedi ritengo questo molto più grave di un vermozzo che entra in un milione di macchine utonte winxp (bastava aver il firewall di sistema attivo e nessun problema si sarebbe presentrato)
        Inoltre il problema di win è che se
        fai un virus e lo provi su XP sei sicuro che
        andrà su milioni di computer. Se lo
        fai per linux/unix, con la varietà
        esistente, non saprai mai quante macchine
        potrai infettare. Per questo i worm/trojan
        tipo Sasser resteranno patrimonio di
        windows. Ressegnatevi, la sicurezza sta
        nella diversificazione non solo nella
        bontà di un OS. Piu ci sarà il
        monopolio win + questo mondo sarà
        insicuro.scusa allora perche non ritorni ad usare un vic20 puoi star certo che per lui non si creano virus.e incredibile vedere quanto poco obiettivi sono i linomaniaci
        • Anonimo scrive:
          Re:e si fa male quando e lino
          - Scritto da: Anonimo
          ....
          hai ragiun non posso dire altro, ma ricorda
          il caso debian anche li un hackerssss e
          entrato in 3 server della debian spoffando
          password istallando rootkit ecc...Già.... è più grave la violazione di un computer che non quella di alcuni milioni....fatta poi in automatico da un vermicello....
          vedi ritengo questo molto più grave
          di un vermozzo che entra in un milione di
          macchine utonte winxp (bastava aver il
          firewall di sistema attivo e nessun problema
          si sarebbe presentrato)Anche per il caso Debian bastava una configurazione sul firewall... bastava lasciar fuori tutti. Il problema è che se sulla macchina devi offrire dei servizi allora dovrai necessariamente avere delle porte aperte. Il firewall può servire ma non è di certo la panacea a tutti i mali.
          se

          fai un virus e lo provi su XP sei
          sicuro che

          andrà su milioni di computer. Se
          lo

          fai per linux/unix, con la
          varietà

          esistente, non saprai mai quante
          macchine

          potrai infettare. Per questo i
          worm/trojan

          tipo Sasser resteranno patrimonio di

          windows. Ressegnatevi, la sicurezza sta

          nella diversificazione non solo nella

          bontà di un OS. Piu ci
          sarà il

          monopolio win + questo mondo sarà

          insicuro.

          scusa allora perche non ritorni ad usare un
          vic20 puoi star certo che per lui non si
          creano virus.Vedo che hai capito tutto del discorso sulla diversificazione...
          e incredibile vedere quanto poco obiettivi
          sono i linomaniaciSarai obiettivo tu....
          • Anonimo scrive:
            Re:e si fa male quando e lino
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            ....

            hai ragiun non posso dire altro, ma
            ricorda

            il caso debian anche li un hackerssss e

            entrato in 3 server della debian
            spoffando

            password istallando rootkit ecc...

            Già.... è più grave la
            violazione di un computer che non quella di
            alcuni milioni....fatta poi in automatico da
            un vermicello....
            obbiettivita ando stai boooooe piu grave la violazione di mille macchine utonte usate per guardarsi i siti pornari, oppure tre server oserei dire istituzionali, dove si sviluppa si stivano programmi sorgenti ecc.......spero che non oserai tergiversare su questo, visto che poi il caso debian non è isolato, gentoooo back door apache e tanti altri.vedi che un vermozzo entri in uana macchina utonta mi sta bene, infondo tu hai prodotto un so e lo hai distribuito alla mediocre popolazione di utilizzatori e quindi questo e quello che puo capitare, e molto improbabile che un super user si sia fatto infettare la macchina. (io gestisco un parco macchine win lino edi vermi virus mai visti), ben diverso e il caso di un server compromesso che viene gestito da che crea l'so.spero che non avrai da obbiettare su questo
          • Anonimo scrive:
            Re:e si fa male quando e lino
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            ....


            hai ragiun non posso dire altro, ma

            ricorda


            il caso debian anche li un
            hackerssss e


            entrato in 3 server della debian

            spoffando


            password istallando rootkit ecc...



            Già.... è più
            grave la

            violazione di un computer che non
            quella di

            alcuni milioni....fatta poi in
            automatico da

            un vermicello....



            obbiettivita ando stai booooo

            e piu grave la violazione di mille macchine
            utonte usate per guardarsi i siti pornari,
            oppure tre server oserei dire istituzionali,
            dove si sviluppa si stivano programmi
            sorgenti ecc.......Milioni di macchine assortite.... pc per pornazzi, client workstation e server. O devo proprio ricordarti casi come SQL Slammer ?
          • Anonimo scrive:
            Re:e si fa male quando e lino
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo






            ....



            hai ragiun non posso dire
            altro, ma


            ricorda



            il caso debian anche li un

            hackerssss e



            entrato in 3 server della
            debian


            spoffando



            password istallando rootkit
            ecc...





            Già.... è più

            grave la


            violazione di un computer che non

            quella di


            alcuni milioni....fatta poi in

            automatico da


            un vermicello....






            obbiettivita ando stai booooo



            e piu grave la violazione di mille
            macchine

            utonte usate per guardarsi i siti
            pornari,

            oppure tre server oserei dire
            istituzionali,

            dove si sviluppa si stivano programmi

            sorgenti ecc.......

            Milioni di macchine assortite.... pc per
            pornazzi, client workstation e server. O
            devo proprio ricordarti casi come SQL
            Slammer ?
            la patch era in giro da mesi chi ha colpa l'so o l'amministratore inutile.
        • Anonimo scrive:
          Re:e si fa male quando e lino
          - Scritto da: Anonimo
          e incredibile vedere quanto poco obiettivi
          sono i linomaniaciNon sono un linomaniaco.La mia era una critica riguardo la diversificazione e il fatto che essa difenda da virus e worm. Questo è evidente, non centra con linux ne col vic20.Sul discorso che sia peggio che siano entrati su un server debian piuttosto che milioni di macchine win non mi pronuncio, è un opinione nonsense.
      • Bombardiere scrive:
        Re: Il primo di una lunga serie
        - Scritto da: Anonimo
        I bug di windows tipo LSASS sono ben altra cosa.
        C'è differenza tra piantare una macchina da una
        shell e poter eseguire QUALSIASI comando da un
        QUALSIASI computer remoto.

        Inoltre il problema di win è che se fai un virus
        e lo provi su XP sei sicuro che andrà su milioni
        di computer. Se lo fai per linux/unix, con la
        varietà esistente, non saprai mai quante macchine
        potrai infettare. A si? Se tieni conto che windows ha il 90% del monopolio sui pc, la percentuale di infettati è relativamente bassa. La gente che viene infettata è perchè non è attenta, e non saprebbe gestire nemmeno un cocchio con i cavalli.
    • gian_d scrive:
      Re: Il primo di una lunga serie
      - Scritto da: Bombardiere
      E' finita l'era, o meglio la legenda
      metropolitana che linux è il sistema
      operativo piu sicuro esistente. Ora tutti i
      nodi vengono al pettine, e finalmente viene
      a galla la verità! :Dnon è il primo bug riscontrato in ambito free software/open source e non sarà l'ultimoqualcuno nei thread precedenti si è prodigato nel spiegare con semplici parole che non basta un bug per definire insicuro un SO, entrano in gioco anche altri fattori, ma a quanto pare l'elasticità mentale è un'optionalLa verità è che dopo i tanti flame che generano le quasi quotidiane notizie sui bug di sicurezza di altri sistemi operativi la tentazione di spargere deiezioni è troppo forte

      Ne vedremo delle belle, è questione
      di poco! :ptipo:1) gli asini voleranno2) le pecore terranno conferenze sul training autogeno3) mio nonno scenderà sulla terra per evangelizzare i plasmodi4) tu inizierai a ragionare seriamente
      • Anonimo scrive:
        Re: il bug fa male al pinguinaro
        - Scritto da: gian_d

        - Scritto da: Bombardiere

        E' finita l'era, o meglio la legenda

        metropolitana che linux è il
        sistema

        operativo piu sicuro esistente. Ora
        tutti i

        nodi vengono al pettine, e finalmente
        viene

        a galla la verità! :D

        non è il primo bug riscontrato in
        ambito free software/open source e non
        sarà l'ultimo
        qualcuno nei thread precedenti si è
        prodigato nel spiegare con semplici parole
        che non basta un bug per definire insicuro
        un SO, entrano in gioco anche altri fattori,
        ma a quanto pare l'elasticità mentale
        è un'optional

        La verità è che dopo i tanti
        flame che generano le quasi quotidiane
        notizie sui bug di sicurezza di altri
        sistemi operativi la tentazione di spargere
        deiezioni è troppo forte




        Ne vedremo delle belle, è
        questione

        di poco! :p

        tipo:
        1) gli asini voleranno
        2) le pecore terranno conferenze sul
        training autogeno
        3) mio nonno scenderà sulla terra per
        evangelizzare i plasmodi
        4) tu inizierai a ragionare seriamentetralascio le idiozie espresse, e ti comunico quando un sistema si ritiene insicuro:un SO qualunque esso sia si ritiene insicuro quando chi lo sviluppa, e quindi lo conosce intimamente, non riesce ad evitare attacchi da parte di hackerssss.lino sistema sicuro? assolutamente no vedere caso debian, gentoo, back door installate in sw open andando a compromettere i server su cui erano stivati ecc..... (apacheeeeee ricordate)windows sistema sicuro? a tuttora non si conosce un hackerssss che sia penetrato nei bastioni di rendmond.quindi tirando le somme chi e piu sicuro?
        • Anonimo scrive:
          Re: il bug fa male al pinguinaro

          windows sistema sicuro? a tuttora non si
          conosce un hackerssss che sia penetrato nei
          bastioni di rendmond.Ma smettila: vai su Google e cerca defacement +Microsoft l'ultimo defacement risale solo al 25 maggio scorso, e gli archivi sono veramente pieni di attacchi ai 'bastioni di Redmond' andati a buon fine. Poi pensi davvero che loro si proteggano con i loro prodotti?? Non è che magari usano vari livelli di protezione con router Cisco o altro equivalente??


          quindi tirando le somme chi e piu sicuro? Non certo M$ caro amico mio!!
        • Anonimo scrive:
          Re: il bug fa male al pinguinaro

          tralascio le idiozie espresse, e ti comunico
          quando un sistema si ritiene insicuro:

          un SO qualunque esso sia si ritiene insicuro
          quando chi lo sviluppa, e quindi lo conosce
          intimamente, non riesce ad evitare attacchi
          da parte di hackerssss.Bella questa definizione di insicurezza di un SO, la hai letta su topolino? (con tutto il rispetto per il fumetto)Io sapevo che gli indici di sicurezza di un software si devono stilare sulla base della possibilità di fare audit e sul modo in cui si accettano e correggono gli errori trovati.Microsoft, come ha dimostrato la sua reazione "scomposta" dopo le varie fughe di sorgenti oppure come dimostra questo simapatico fatto http://www.s0ftpj.org/bfi/online/bfi10/BFi10-02.htmlDirei che Microsoft non si possa evidenziare come paladina della sicurezza. Passiamo ora a smontare le tue accuse...Tu dici che il network di sviluppo Microsoft non è mai stato violato... Ci credo bene, è un network HardWired con accesso esterno tramite RAS (questo è quello che mi risulta), per riuscire a bucarlo ci vuole giusto Tom Cruise(remember Mission Impossible?)Il network di Debian è leggermente pubblico e quindi esponenzialemente più facile da bucare indipendentemente dall'OSSe poi parli del sito pubblico, e che diamine, offre solo un servizio Http con pagine Asp. C'è decisamente poco da bucare se il server è configurato bene e il codice è scritto accuratamente. La cosa è ben diversa se si offrono servizi come il CVS.Cmq ognuno può credere ciò che vuole...
      • Bombardiere scrive:
        Re: Il primo di una lunga serie
        - Scritto da: gian_d



        Ne vedremo delle belle, è questione

        di poco! :p

        tipo:
        1) gli asini voleranno
        2) le pecore terranno conferenze sul training
        autogeno
        3) mio nonno scenderà sulla terra per
        evangelizzare i plasmodi
        4) tu inizierai a ragionare seriamente5) tu inizierai a scrivere meno messaggi, uscirai e ti troverai una ragazza @^
    • gian_d scrive:
      Re: Il primo di una lunga serie
      - Scritto da: Bombardiere
      Ne vedremo delle belle, è questione
      di poco! :pveramente è storia vecchia, ne leggo a decine tutti i giorni:http://www.aiutopc.com/forum/index.php?board=3;action=display;threadid=440;start=0
    • Anonimo scrive:
      Re: Il primo di una lunga serie
      - Scritto da: Bombardiere
      E' finita l'era, o meglio la legenda
      metropolitana che linux è il sistema
      operativo piu sicuro esistente. Ora tutti i
      nodi vengono al pettine, e finalmente viene
      a galla la verità! :D
      Non è mai esistita la leggenda metropolitana per cui linux è l'OS più sicuro al mondo. Vari *BSD, QNX e altri specifici OS usati in situazione particolari e critiche hanno sempre superato linux quanto a sicurezza in certi ambiti.I meriti e pregi di linux sono altri.Comunque, frasi tipo "ora tutti i nodi vengono al pettine" non fanno più neanche ridere, e dire che "finalmente viene a galla la verità" significa suggerire che qualcuno la verità la teneva nascosta, cosa che in ambito Open Source non ha senso.Ha tristemente senso, invece, in ambito commerciale, dove peraltro non verranno mai al pettine tutti i nodi, che non sono pochi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il primo di una lunga serie
      Tutto il software è scritto da esseri umani, per cui software sicuro e senza errori al 100% è praticamente impossibile che esista.La differenza tra software libero e software proprietario sta nel fatto che:1) se il codice sorgente è sotto gli occhi di tutti è molto più facile trovare i bug2)la velocità di rilascio delle patch di sicurezza in ambito libero è impressionanteE smettiamola con questo tifo per l'uno o l'altro SO per favore, sembra di essere all'asilo.Alberto
    • Anonimo scrive:
      Re: Il primo di una lunga serie
      - Scritto da: Bombardiere
      E' finita l'era, o meglio la legenda
      metropolitana che linux è il sistema
      operativo piu sicuro esistente. Ora tutti i
      nodi vengono al pettine, e finalmente viene
      a galla la verità! :D

      Ne vedremo delle belle, è questione
      di poco! :p
      I bug sono purtroppo cosa normale nell'informatica, fare un sistema operativo è un lavoro enorme, qualsiasi essere umano può sbagliare, e anche uno sbaglio minuscolo può essere sfruttato per danneggiare un computer (se vai a vedere la patch vedi che lo sbaglio è dovuto a una sola linea di codice, mentre qualsiasi sistema operativo ne contiene milioni).Le differenza fra linux e windows, e in generale fra software aperto e proprietario, in questo caso sono due:1) il numero dei bug trovati. se vai a vedere siti sulla sicurezza, o anche se ti metti a scorrere gli articoli dell'ultimo mese di punto informatico, vedrai che il numero dei bachi della microsoft è molto maggiore di quelli dei sistemi GNU/linux. Questo non perchè i programmatori della microsoft sono dei deficienti patentati, ma perchè devono rispettare scadenze molto strette per il marketing, e quindi non hanno il tempo necessario per trovare e correggere gran parte dei bachi. Un alto fattore è che al kernel di windows ci lavoreranno circa un centinaio di persone fidate, al kernel di linux ci lavorano migliaia di persone in tutto il mondo, è quindi nua cosa normale che migliaia di persone (che lavorano senza dover rispettare scadenze rigorose) riescano meglio a trovare i bachi rispetto ai 100 programmatori microsoft.2) l'altro punto è la rapidità con cui i bug vengono corretti. Se viene scoperto un bug che permette a un intruso di entrare nella mia macchina, ma questo viene corretto dopo 1 giorno, io sono volnetabile per 1 giorno. Se viene corretto dopo 1 mese, io sono vulnerabile per 1 mese, e questo conta tantissimo. La patch per correggere quel bug è uscita (come quasi tutte le patch linux) pochi giorni dopo, perchè avendo a disposizione il codice chiunque abbia un po di tempo può mettersi lì a analizzare il problema, proporre una soluzione e se funziona comunicarla al resto del mondo. Il tempo medio per rilasciare una patchper windows è invece sull'ordine dei mesi, perchè solo i pochi programmatori microsoft possono mettere le mani sul codice, e loro intanto hanno molte altre cose da fare. Infatti esistono tuttora bachi e vulnerabilità di windows presenti da mesi che non sono state corrette.Per tutto questo linux è più sicuro di windows, certo non è un bunker anticarro, ma neanche un colabrodo.Spero di aver fatto un po di chiarezza.
      • Bombardiere scrive:
        Re: Il primo di una lunga serie
        - Scritto da: Anonimo

        Le differenza fra linux e windows, e in generale
        fra software aperto e proprietario, in questo
        caso sono due:
        1) il numero dei bug trovati. se vai a vedere
        siti sulla sicurezza, o anche se ti metti a
        scorrere gli articoli dell'ultimo mese di punto
        informatico, vedrai che il numero dei bachi della
        microsoft è molto maggiore di quelli dei sistemi
        GNU/linux. I bug scoperti sono di più di quelli di linux, ma questo non significa che linux non li abbia.... anzi. Voglio vedere quando linux avrà la stessa diffusione di windows.... ci sarà da ridere, ci sarà!
        Questo non perchè i programmatori
        della microsoft sono dei deficienti patentati, ma
        perchè devono rispettare scadenze molto strette
        per il marketing, e quindi non hanno il tempo
        necessario per trovare e correggere gran parte
        dei bachi. Un alto fattore è che al kernel di
        windows ci lavoreranno circa un centinaio di
        persone fidate, al kernel di linux ci lavorano
        migliaia di persone in tutto il mondo, è quindi
        nua cosa normale che migliaia di persone (che
        lavorano senza dover rispettare scadenze
        rigorose) riescano meglio a trovare i bachi
        rispetto ai 100 programmatori microsoft.Quello che dici è corretto da una parte, ed è errato dall'altra. E' vero si che il kernel di linux viene implementato dalle persone di tutto il mondo, ma è anche vero, che alcune persone di programmazione ne capiscono poco e nulla, e ci mettono le mani credendo che quello che scrivono sia cosa buona e giusta. Io vorrei sapere chI impedisce ad un programmatore linux di mettere un buco largo come un formaggio groviera in linux.... NESSUNO! E' logico che alla Microsoft debbano rispettare dei tempi di mercato, come è giusto che sia per qualunque software commerciale. Questi programmatori, STIPENDIATI, e PROFESSIONISTI, credo che debbano essere leggermente, per no dire molto, più competenti rispetto ad altri.
        2) l'altro punto è la rapidità con cui i bug
        vengono corretti. Se viene scoperto un bug che
        permette a un intruso di entrare nella mia
        macchina, ma questo viene corretto dopo 1 giorno,
        io sono volnetabile per 1 giorno. Se viene
        corretto dopo 1 mese, io sono vulnerabile per 1
        mese, e questo conta tantissimo. La patch per
        correggere quel bug è uscita (come quasi tutte le
        patch linux) pochi giorni dopo, perchè avendo a
        disposizione il codice chiunque abbia un po di
        tempo può mettersi lì a analizzare il problema,
        proporre una soluzione e se funziona comunicarla
        al resto del mondo. Il tempo medio per rilasciare
        una patchper windows è invece sull'ordine dei
        mesi, perchè solo i pochi programmatori microsoft
        possono mettere le mani sul codice, e loro
        intanto hanno molte altre cose da fare. Infatti
        esistono tuttora bachi e vulnerabilità di windows
        presenti da mesi che non sono state corrette.Prima di tutto chi ti ha detto che i programmatori Microsoft sono 100. A me pare una grossissima fesseria. I programamtori ricevono delle DIRETTIVE da parte di chi stà piu in alto di loro. E' praticamente impossibile risolvere tutte le vulnerabilità di un programma così vasto. E' facile dire: LINUX E' PIU' SICURO..... è NORMALE, VISTO CHE NON E' NEMMENO LA META' IN TERMINI DI POTENZA E GRANDEZZA RISPETTO A WINDOWS.
        Per tutto questo linux è più sicuro di windows,
        certo non è un bunker anticarro, ma neanche un
        colabrodo.

        Spero di aver fatto un po di chiarezza.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il primo di una lunga serie
          - Scritto da: Bombardiere
          - Scritto da: Anonimo
          I bug scoperti sono di più di quelli di linux, ma
          questo non significa che linux non li abbia....
          anzi. Voglio vedere quando linux avrà la stessa
          diffusione di windows.... ci sarà da ridere, ci
          sarà!Certo certo, nel frattempo ci sganasciamo con windows, poi quando ci saranno forse un giorno lontano magare dei virus per linux o mac vedremo...Ricordo che questi discorsi li facevamo gia' noi amighisti ai primi linuxiani :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il primo di una lunga serie
      Il Problema, sai, mio caro trolloncello... e' che:1) Questo codice non te lo becchi solo per il fatto di essere esposto su internet...2) Questo codice non te lo becchi solo per il fatto di ricevere un' email ...3) Se anche te lo mandano per email nell' email deve esserci un testo che riesca a convincerti a salvare l' allegato sul disco rigido dopo di che a dargli permessi di esecuzione (visto che su Linux un file non e' eseguibile per il semplice fatto di avere un' estensione particolare tipo EXE, quindi se uno facesse la cosa e' proprio un fesso4) Confrontato alla virulenza dei virus per Widows e' come confrontare un semplice foruncolo con la peste.5) Nemmeno a distanza di 12 ore e' gia' uscita una patch ufficila del kernel, non come le vulnerabilita' della dcom95 che c'erano in windows 95 e che windows se tirato dietro fino a XP prima che microsoft si degnasse di mettere la pezza.6) oltre tutto questo programmino ti crasha la macchina ma cmq non fa danni anche perche' attualmente linux usa filesysten journalled che non subiscono danni in caso di reset o crash e non si torna nemmeno ad avviare in automatico al riavvio successivo se si autoreplica per posta elettronica.7) Mettendo assieme Unix Linux Mac e tutte le altre piattaforme nell' arco di 30 anni si sono visti 40 virus contro gli oltre 60000 che si sono visti sulle piattaforme microsoft in meta' del tempo, ora noi siamo a 41, e di questi 41 mai nessun codice e' stato devastante come uno qualsiasi del meno devastanti per windows...Riassumendo.. dovresti solo stare zitto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il primo di una lunga serie
      AhAhAhAhAhAhAhAh....Bravo continua a utilizzare windowz che primao poi ti entrano i coccodrilli nel PC !!!
      • Bombardiere scrive:
        Re: Il primo di una lunga serie
        Saresti disposto a dire che tutti gli Italiani sono italioti solamente perchè usano windows, e quei pochi che usano linux sono degli autentici geni (newbie)
  • Anonimo scrive:
    risate
    ahahah!mentre le solite pecore cercano di salvarsi in corner il mondo ride a crepapelle.
    • Anonimo scrive:
      pure io rido...
      - Scritto da: Anonimo
      ahahah!
      mentre le solite pecore cercano di salvarsi
      in corner il mondo ride a crepapelle.http://www.scorpioncity.com/mscrash.shtml
  • Anonimo scrive:
    ATTENZIONE!
    Ciao a tutti,incuriosito da questa notizia ho preso il codice, l'ho compilato sulla mia macchina linux e l'ho eseguito.Ovviamente, come previsto, la macchina va in crash.Ok, no problem, faccio per riavviare ma la macchina non si riavvia!!!!! Ebbene si, questo in realtà è un malicious code che una volta eseguito sulla macchina con kernel linux, si impossessa dell'esecuzione del reboot e non ti lascia più riavviare la macchina!!!Ho contattato il supporto red hat e mi hanno detto che è un problema assolutamente comune e che bisogna FORMATTARE il disco e reinstallare tutto!!!! No ma dico, io ho abbandonato winzoz per non dover più formattare, e questi mi dicono di formattare tutto!!!che delusione; ed io che pensavo che linux fosse un prodotto affidabile e maturo...fate attenzione, NON ESEGUITE QUESTO CODICE SULLE VOSTRE MACCHINE!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE!
      - Scritto da: Anonimo
      Ciao a tutti,

      incuriosito da questa notizia ho preso il
      codice, l'ho compilato sulla mia macchina
      linux e l'ho eseguito.

      Ovviamente, come previsto, la macchina va in
      crash.

      Ok, no problem, faccio per riavviare ma la
      macchina non si riavvia!!!!! Ebbene si,
      questo in realtà è un
      malicious code che una volta eseguito sulla
      macchina con kernel linux, si impossessa
      dell'esecuzione del reboot e non ti lascia
      più riavviare la macchina!!!

      Ho contattato il supporto red hat e mi hanno
      detto che è un problema assolutamente
      comune e che bisogna FORMATTARE il disco e
      reinstallare tutto!!!! No ma dico, io ho
      abbandonato winzoz per non dover più
      formattare, e questi mi dicono di formattare
      tutto!!!

      che delusione; ed io che pensavo che linux
      fosse un prodotto affidabile e maturo...

      fate attenzione, NON ESEGUITE QUESTO CODICE
      SULLE VOSTRE MACCHINE!!!premere il pulsantino di reset no eh ?
      • Anonimo scrive:
        Re: ATTENZIONE!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ciao a tutti,



        incuriosito da questa notizia ho preso
        il

        codice, l'ho compilato sulla mia
        macchina

        linux e l'ho eseguito.



        Ovviamente, come previsto, la macchina
        va in

        crash.



        Ok, no problem, faccio per riavviare ma
        la

        macchina non si riavvia!!!!! Ebbene si,

        questo in realtà è un

        malicious code che una volta eseguito
        sulla

        macchina con kernel linux, si impossessa

        dell'esecuzione del reboot e non ti
        lascia

        più riavviare la macchina!!!



        Ho contattato il supporto red hat e mi
        hanno

        detto che è un problema
        assolutamente

        comune e che bisogna FORMATTARE il
        disco e

        reinstallare tutto!!!! No ma dico, io ho

        abbandonato winzoz per non dover
        più

        formattare, e questi mi dicono di
        formattare

        tutto!!!



        che delusione; ed io che pensavo che
        linux

        fosse un prodotto affidabile e maturo...



        fate attenzione, NON ESEGUITE QUESTO
        CODICE

        SULLE VOSTRE MACCHINE!!!

        premere il pulsantino di reset no eh ?ma scusa, linux non è uno unix-like system?Perchè ci "scassate la capa" nel ripeterci che linux e unix non si riavviano MAI? che non crashano mai? che non si deve mai fare un reboot? che sono sicuri?bah...
        • Anonimo scrive:
          Re: ATTENZIONE!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Ciao a tutti,





          incuriosito da questa notizia ho
          preso

          il


          codice, l'ho compilato sulla mia

          macchina


          linux e l'ho eseguito.





          Ovviamente, come previsto, la
          macchina

          va in


          crash.





          Ok, no problem, faccio per
          riavviare ma

          la


          macchina non si riavvia!!!!!
          Ebbene si,


          questo in realtà è un


          malicious code che una volta
          eseguito

          sulla


          macchina con kernel linux, si
          impossessa


          dell'esecuzione del reboot e non ti

          lascia


          più riavviare la macchina!!!





          Ho contattato il supporto red hat
          e mi

          hanno


          detto che è un problema

          assolutamente


          comune e che bisogna FORMATTARE il

          disco e


          reinstallare tutto!!!! No ma dico,
          io ho


          abbandonato winzoz per non dover

          più


          formattare, e questi mi dicono di

          formattare


          tutto!!!





          che delusione; ed io che pensavo
          che

          linux


          fosse un prodotto affidabile e
          maturo...





          fate attenzione, NON ESEGUITE
          QUESTO

          CODICE


          SULLE VOSTRE MACCHINE!!!



          premere il pulsantino di reset no eh ?

          ma scusa, linux non è uno unix-like
          system?si
          Perchè ci "scassate la capa" nel
          ripeterci che linux e unix non si riavviano
          MAI? che non crashano mai? che non si deve
          mai fare un reboot? che sono sicuri?

          bah...nessuna persona seria userebbe i termini MAI o SEMPRE di fronte ad un codice, figuriamoci il codice di un kernel di un SO... diciamo che i sistemi Unix-like sono MEGLIO di altri sistemi per molti aspetti, ma non sono perfetti (come tutte le cose)...
        • Anonimo scrive:
          Re: ATTENZIONE!
          niente è perfetto sopratutto tu che prima esegui exploit conclamati sulla tua macchina e poi ti lamenti che non va + nientecomplimentoni sei un vero genio(l'ho sempre detto io l'informatica per tutti non esiste)
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE!
            Avete mai provato ad usare un sistema operativo SERIO? e quando dico SERIO intendo OS/400. Provate a crashare un OS/400, che io sappia non c'è riuscito mai nessuno...
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE!
            - Scritto da: Anonimo
            Avete mai provato ad usare un sistema
            operativo SERIO? e quando dico SERIO intendo
            OS/400. Provate a crashare un OS/400, che io
            sappia non c'è riuscito mai
            nessuno...Os/400...beh, non è male, ma lo utilizzerei per dei compiti ben precisi.Inoltre gira su hardware dedicato, con tutti i problemi che questa soluzione comporta.Insomma, allora tanto vale mettere tutto su mainframe :)
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE!
            - Scritto da: Anonimo

            Inoltre gira su hardware dedicato, con tutti
            i problemi che questa soluzione comporta.

            Insomma, allora tanto vale mettere tutto su
            mainframe :)Hai proprio ragione, io lavoro da anni con i mainframe IBM S/390 con Z/OS installato e non ho mai visto un sistema cosi' sicuro ed affidabile. Chiaramente parte della sicurezza deriva dal fatto che nessuno si mette a scrivere un virus o un exploit per questo sistema (supponendo che sia possibile farlo, il che e' tutto da dimostrare). :DE poi non si fa mancare nulla: sopra questo sistema girano anche java e unix (+ o -) ;) Ciao a tutti.Giggi
          • cico scrive:
            Re: ATTENZIONE!

            Chiaramente parte della sicurezza deriva dal
            fatto che nessuno si mette a scrivere un
            virus o un exploit per questo sistema
            (supponendo che sia possibile farlo, il che
            e' tutto da dimostrare). :Ded anche dal fatto che la gente è abituata a lavorare con metodo su questi sistemi, non a smanettare
          • Anonimo scrive:
            esperienza mainframe
            - Scritto da: cico

            Chiaramente parte della sicurezza
            deriva dal

            fatto che nessuno si mette a scrivere un

            virus o un exploit per questo sistema

            (supponendo che sia possibile farlo, il
            che

            e' tutto da dimostrare). :D

            ed anche dal fatto che la gente è
            abituata a lavorare con metodo su questi
            sistemi, non a smanettareassolutamente vero: ho avuto modo di installare linux (era una red hat, la sola certificata da ibm e quindi ero obbligato a causa della garanzia) su un mainframe.Su linux ho installato Websphere, mentre db2 girava su un'istanza nativa del mainframe. Sono rimasto sorpreso dall'affidabilità del sistemaciao
          • DuDe scrive:
            Re: esperienza mainframe


            assolutamente vero: ho avuto modo di
            installare linux (era una red hat, la sola
            certificata da ibm e quindi ero obbligato a
            causa della garanzia) su un mainframe.

            Su linux ho installato Websphere, mentre db2
            girava su un'istanza nativa del mainframe.
            Sono rimasto sorpreso
            dall'affidabilità del sistema

            ciaoCiao, io non traffico nativamente sui mainframe, ma in vena di esperimenatzioni mi sono installato un emulatore di cpu mainframe ( cerca hercules con google) e li sopra ci ho installato la debian per mainframe, be' pure nell'emulatore mi ha colpito l'affidabilita', a, il tutto sotto gentoo con kernel 2.6.6
          • Anonimo scrive:
            Re: esperienza mainframe
            - Scritto da: DuDeInformazione di servizio: in croato dude vuol tette !:$ si puo' dire anche sisse, quasi come il romano :DciaoGiggi
          • DuDe scrive:
            Re: esperienza mainframe
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: DuDe

            Informazione di servizio: in croato dude
            vuol tette !:$ si puo' dire anche sisse,
            quasi come il romano :D

            ciao

            GiggiArghhhhhhhhh e dire che la moglie di un mio amico che e' croata, mica me lo ha detto, comunque dude e' l'abbreviazione di DuDemon la bier plus forte du monde
          • Anonimo scrive:
            Re: esperienza mainframe
            - Scritto da: Anonimo
            Su linux ho installato Websphere, mentre db2
            girava su un'istanza nativa del mainframe.
            Sono rimasto sorpreso
            dall'affidabilità del sistemaSe ti interessa, a questo indirizzo (http://www.ti-leipzig.de/os390/book/intro/intro.htm) puoi trovare i risultati di un confronto tra un sistema OS/390 e altre architetture basate su unix. Nel sito ci sono anche un bel po' di spiegazioni sull'hardware e il software della "bestia".ciau !Giggi
          • KerNivore scrive:
            Re: ATTENZIONE!
            - Scritto da: Anonimo
            niente è perfetto sopratutto tu che
            prima esegui exploit conclamati sulla tua
            macchina e poi ti lamenti che non va +
            niente

            complimentoni sei un vero genio

            (l'ho sempre detto io l'informatica per
            tutti non esiste)Sarebbe meglio dire che non esiste informatica per quegli esseri che hanno postato in questo thread prima di te :)
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE! - la prova
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE!
      Non trovo corretto tu faccia disinformazione, e credo difficilmente che l'assistenza di RedHat ti abbia detto che l'unica soluzione possibile sia riformattare il disco del PC, visto e considerato che l'unica cosa che veramente fa il programmino sopra citato e' generare un'eccezione del processore che non viene correttamente gestita e pianta quindi il sistema.Ho provato anche io sul mio pc il programma senza alcuna conseguenza... probabilmente hai lanciato il programma senza eseguire i passi consigliati sul sito che descriveva l'exploit, come fare il sync dei dischi...Saluti Feanor
      • Anonimo scrive:
        Re: ATTENZIONE!
        - Scritto da: Anonimo
        Non trovo corretto tu faccia
        disinformazione, e credo difficilmente che
        l'assistenza di RedHat ti abbia detto che
        l'unica soluzione possibile sia riformattare
        il disco del PC, visto e considerato che
        l'unica cosa che veramente fa il programmino
        sopra citato e' generare un'eccezione del
        processore che non viene correttamente
        gestita e pianta quindi il sistema.
        Ho provato anche io sul mio pc il programma
        senza alcuna conseguenza... probabilmente
        hai lanciato il programma senza eseguire i
        passi consigliati sul sito che descriveva
        l'exploit, come fare il sync dei dischi...

        Saluti

           Feanorti assicuro che è tutto vero, altrimenti non avrei mai postato delle bugie.red hat mi ha detto di riformattare la macchina!!!A questo punto mi tento windows, almeno costa meno in termini di TCO
        • Anonimo scrive:
          Re: ATTENZIONE!

          ti assicuro che è tutto vero,
          altrimenti non avrei mai postato delle
          bugie.Sì vero come il fatto che sei una persona normale e non solo un (troll)
          red hat mi ha detto di riformattare la
          macchina!!!Prima che tu possa chiamare redhat e farti dare assistenza dovresti almeno avere un Linux, cosa che ti guardi bene dal fare!!!
          A questo punto mi tento windows, almeno
          costa meno in termini di TCOEh sì eh!!!Tieniti i tuoi virus, i tuoi dialer, le tue voragini di sistema!!!:D:D:D:D
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE!
            - Scritto da: Anonimo

            ti assicuro che è tutto vero,

            altrimenti non avrei mai postato delle

            bugie.
            Sì vero come il fatto che sei una
            persona normale e non solo un (troll)


            red hat mi ha detto di riformattare la

            macchina!!!
            Prima che tu possa chiamare redhat e farti
            dare assistenza dovresti almeno avere un
            Linux, cosa che ti guardi bene dal fare!!!
            io sono un linux admin

            A questo punto mi tento windows, almeno

            costa meno in termini di TCO
            Eh sì eh!!!
            Tieniti i tuoi virus, i tuoi dialer, le tue
            voragini di sistema!!!
            :D:D:D:Dio credo che i prodotti microsoft siano eccellenti, meglio di linux / unix / mac
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            ti assicuro che è tutto
            vero,


            altrimenti non avrei mai postato
            delle


            bugie.

            Sì vero come il fatto che sei una

            persona normale e non solo un (troll)




            red hat mi ha detto di
            riformattare la


            macchina!!!

            Prima che tu possa chiamare redhat e
            farti

            dare assistenza dovresti almeno avere un

            Linux, cosa che ti guardi bene dal
            fare!!!



            io sono un linux admin



            A questo punto mi tento windows,
            almeno


            costa meno in termini di TCO

            Eh sì eh!!!

            Tieniti i tuoi virus, i tuoi dialer, le
            tue

            voragini di sistema!!!

            :D:D:D:D

            io credo che i prodotti microsoft siano
            eccellenti, meglio di linux / unix / mace allora che lo amministri a fare un server linux ? pigliati win2003 server... non mi venire a dire che hai ricevuto 'pressioni' per usare linux... semmai ti fanno pressioni per usare win.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo



            ti assicuro che è tutto

            vero,



            altrimenti non avrei mai
            postato

            delle



            bugie.


            Sì vero come il fatto che
            sei una


            persona normale e non solo un
            (troll)






            red hat mi ha detto di

            riformattare la



            macchina!!!


            Prima che tu possa chiamare redhat
            e

            farti


            dare assistenza dovresti almeno
            avere un


            Linux, cosa che ti guardi bene dal

            fare!!!






            io sono un linux admin





            A questo punto mi tento
            windows,

            almeno



            costa meno in termini di TCO


            Eh sì eh!!!


            Tieniti i tuoi virus, i tuoi
            dialer, le

            tue


            voragini di sistema!!!


            :D:D:D:D



            io credo che i prodotti microsoft siano

            eccellenti, meglio di linux / unix / mac

            e allora che lo amministri a fare un server
            linux ? pigliati win2003 server... non mi
            venire a dire che hai ricevuto 'pressioni'
            per usare linux... semmai ti fanno pressioni
            per usare win.ibm fa pressioni di stampo praticamente mafioso sui sui clienti per usare linux, altrimenti non gli rinnova il contratto di assistenza. è terribile ed ingiusto, ma purtroppo è cosi'.Microsoft sta perdendo terreno a causa di un "monopolio de facto" di ibm / linux.
          • DuDe scrive:
            Re: ATTENZIONE!

            ibm fa pressioni di stampo praticamente
            mafioso sui sui clienti per usare linux,
            altrimenti non gli rinnova il contratto di
            assistenza. è terribile ed ingiusto,
            ma purtroppo è cosi'.

            Microsoft sta perdendo terreno a causa di un
    • sathia scrive:
      Re: ATTENZIONE!
      - Scritto da: Anonimo
      Ciao a tutti,

      incuriosito da questa notizia ho preso il
      codice, l'ho compilato sulla mia macchina
      linux e l'ho eseguito.

      Ovviamente, come previsto, la macchina va in
      crash.

      Ok, no problem, faccio per riavviare ma la
      macchina non si riavvia!!!!! Ebbene si,
      questo in realtà è un
      malicious code che una volta eseguito sulla
      macchina con kernel linux, si impossessa
      dell'esecuzione del reboot e non ti lascia
      più riavviare la macchina!!!

      Ho contattato il supporto red hat e mi hanno
      detto che è un problema assolutamente
      comune e che bisogna FORMATTARE il disco e
      reinstallare tutto!!!! No ma dico, io ho
      abbandonato winzoz per non dover più
      formattare, e questi mi dicono di formattare
      tutto!!!

      che delusione; ed io che pensavo che linux
      fosse un prodotto affidabile e maturo...

      fate attenzione, NON ESEGUITE QUESTO CODICE
      SULLE VOSTRE MACCHINE!!!mi faresti sapere per cortesia come lo hai compilato?io l'ho fatto, crash e riavvia. tutto a posto
      • Anonimo scrive:
        Re: ATTENZIONE!
        - Scritto da: sathia

        - Scritto da: Anonimo

        Ciao a tutti,



        incuriosito da questa notizia ho preso
        il

        codice, l'ho compilato sulla mia
        macchina

        linux e l'ho eseguito.



        Ovviamente, come previsto, la macchina
        va in

        crash.



        Ok, no problem, faccio per riavviare ma
        la

        macchina non si riavvia!!!!! Ebbene si,

        questo in realtà è un

        malicious code che una volta eseguito
        sulla

        macchina con kernel linux, si impossessa

        dell'esecuzione del reboot e non ti
        lascia

        più riavviare la macchina!!!



        Ho contattato il supporto red hat e mi
        hanno

        detto che è un problema
        assolutamente

        comune e che bisogna FORMATTARE il
        disco e

        reinstallare tutto!!!! No ma dico, io ho

        abbandonato winzoz per non dover
        più

        formattare, e questi mi dicono di
        formattare

        tutto!!!



        che delusione; ed io che pensavo che
        linux

        fosse un prodotto affidabile e maturo...



        fate attenzione, NON ESEGUITE QUESTO
        CODICE

        SULLE VOSTRE MACCHINE!!!

        mi faresti sapere per cortesia come lo hai
        compilato?
        io l'ho fatto, crash e riavvia. tutto a postol'ho compilato con gnu c compiler.un'altra dimostrazione che i prodotti open source non sono affidabili: che cosa ha veramente compilato il compilatore?
        • Anonimo scrive:
          Re: ATTENZIONE!
          vedi a strafare che succede? con quest'ultima affermazione ti sei sbugiardato da solo
        • Anonimo scrive:
          Re: ATTENZIONE!

          l'ho compilato con gnu c compiler.

          un'altra dimostrazione che i prodotti open
          source non sono affidabili: che cosa ha
          veramente compilato il compilatore?un'altra dimostrazione che i (troll) non sono affidabili... sparano ca**ate a randello...
        • Anonimo scrive:
          Re: ATTENZIONE!

          un'altra dimostrazione che i prodotti open
          source non sono affidabili: che cosa ha
          veramente compilato il compilatore?Ma smettila che sei solo un Troll avvocato di mamma M$. Non vuoi usare Linux? E chi ti obbliga??Ho appena provato il programmino, compilato e mi manda in crash la macchina. Riavvio e riparte come prima. Le balle che la RedHat ti ha detto di riformattare e reinstallare raccontale sui forum di windowsXP. Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE!
            - Scritto da: Anonimo


            un'altra dimostrazione che i prodotti
            open

            source non sono affidabili: che cosa ha

            veramente compilato il compilatore?

            Ma smettila che sei solo un Troll avvocato
            di mamma M$. Non vuoi usare Linux? E chi ti
            obbliga??

            Ho appena provato il programmino, compilato
            e mi manda in crash la macchina. Riavvio e
            riparte come prima. Le balle che la RedHat
            ti ha detto di riformattare e reinstallare
            raccontale sui forum di windowsXP. Ciaoio ho detto la verità. Se poi non mi volete ascoltare, fate vobis, ma poi pagherete di tasca vostra!!!
          • sathia scrive:
            Re: ATTENZIONE!
            il comando per favore, come l'hai compilato? quale token hai messo, quali wrapper hai usato, hai usato ring standard o hai usato il famigerato frakt?dai, insegnaci qualcosa
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE!
      Secondo me, se tu fossi in grado di compilare un programma su Linux, non saresti poi così "impreciso" nel resto. Quello che fa realmente il codice è illustrato in un'altra thread, e non corrisponde al tuo simpatico raccontino. Figurati se il supporto tecnico di RedHat ti dice "che è un problema assolutamente comune" di un exploit noto da qualche giorno. Figurati se ti dice di riformattare tutto (è una cosa che probabilmente devono fare solo i tuoi clienti Win). Se dessi un'occhiata al codice capiresti anche perchè è impossibile. - Scritto da: Anonimo
      Ciao a tutti,

      incuriosito da questa notizia ho preso il
      codice, l'ho compilato sulla mia macchina
      linux e l'ho eseguito.

      Ovviamente, come previsto, la macchina va in
      crash.

      Ok, no problem, faccio per riavviare ma la
      macchina non si riavvia!!!!! Ebbene si,
      questo in realtà è un
      malicious code che una volta eseguito sulla
      macchina con kernel linux, si impossessa
      dell'esecuzione del reboot e non ti lascia
      più riavviare la macchina!!!

      Ho contattato il supporto red hat e mi hanno
      detto che è un problema assolutamente
      comune e che bisogna FORMATTARE il disco e
      reinstallare tutto!!!! No ma dico, io ho
      abbandonato winzoz per non dover più
      formattare, e questi mi dicono di formattare
      tutto!!!

      che delusione; ed io che pensavo che linux
      fosse un prodotto affidabile e maturo...

      fate attenzione, NON ESEGUITE QUESTO CODICE
      SULLE VOSTRE MACCHINE!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: ATTENZIONE!
        - Scritto da: Anonimo
        Secondo me, se tu fossi in grado di
        compilare un programma su Linux, non saresti
        poi così "impreciso" nel resto.compilare su linux non è cosi' difficile, hai mai provato?
        Quello che fa realmente il codice è
        illustrato in un'altra thread, e non
        corrisponde al tuo simpatico raccontino.
        Figurati se il supporto tecnico di RedHat ti
        dice "che è un problema assolutamente
        comune" di un exploit noto da qualche
        giorno. Figurati se ti dice di riformattare
        tutto (è una cosa che probabilmente
        devono fare solo i tuoi clienti Win). Se
        dessi un'occhiata al codice capiresti anche
        perchè è impossibile.

        - Scritto da: Anonimo

        Ciao a tutti,



        incuriosito da questa notizia ho preso
        il

        codice, l'ho compilato sulla mia
        macchina

        linux e l'ho eseguito.



        Ovviamente, come previsto, la macchina
        va in

        crash.



        Ok, no problem, faccio per riavviare ma
        la

        macchina non si riavvia!!!!! Ebbene si,

        questo in realtà è un

        malicious code che una volta eseguito
        sulla

        macchina con kernel linux, si impossessa

        dell'esecuzione del reboot e non ti
        lascia

        più riavviare la macchina!!!



        Ho contattato il supporto red hat e mi
        hanno

        detto che è un problema
        assolutamente

        comune e che bisogna FORMATTARE il
        disco e

        reinstallare tutto!!!! No ma dico, io ho

        abbandonato winzoz per non dover
        più

        formattare, e questi mi dicono di
        formattare

        tutto!!!



        che delusione; ed io che pensavo che
        linux

        fosse un prodotto affidabile e maturo...



        fate attenzione, NON ESEGUITE QUESTO
        CODICE

        SULLE VOSTRE MACCHINE!!!
        • Skaven scrive:
          Re: ATTENZIONE!
          - Scritto da: Anonimo
          compilare su linux non è cosi'
          difficile, hai mai provato?anche imparare a quotare, hai mai provato?
      • Anonimo scrive:
        Re: ATTENZIONE!
        - Scritto da: Anonimo
        Secondo me, se tu fossi in grado di
        compilare un programma su Linux, non saresti
        poi così "impreciso" nel resto. bah, ho lanciato gnu c compiler e si è compilato da solo, mica è cosi dificile
        Quello che fa realmente il codice è
        illustrato in un'altra thread, e non
        corrisponde al tuo simpatico raccontino.
        Figurati se il supporto tecnico di RedHat ti
        dice "che è un problema assolutamente
        comune" di un exploit noto da qualche
        giorno. Figurati se ti dice di riformattare
        tutto (è una cosa che probabilmente
        devono fare solo i tuoi clienti Win). Se
        dessi un'occhiata al codice capiresti anche
        perchè è impossibile. guarda, al supporto di red hat mi hanno detto di riformattare perchè tutti sanno bene che in linux esiste un database dei file gestiti dal sistema (insomma una brutta copia del registry di win).questo database si puo' modificare "hot", ma se la macchina non riparte non ci puoi fare nulla.E' apparamente un bug di linux conosciuto da tempo.

        - Scritto da: Anonimo

        Ciao a tutti,



        incuriosito da questa notizia ho preso
        il

        codice, l'ho compilato sulla mia
        macchina

        linux e l'ho eseguito.



        Ovviamente, come previsto, la macchina
        va in

        crash.



        Ok, no problem, faccio per riavviare ma
        la

        macchina non si riavvia!!!!! Ebbene si,

        questo in realtà è un

        malicious code che una volta eseguito
        sulla

        macchina con kernel linux, si impossessa

        dell'esecuzione del reboot e non ti
        lascia

        più riavviare la macchina!!!



        Ho contattato il supporto red hat e mi
        hanno

        detto che è un problema
        assolutamente

        comune e che bisogna FORMATTARE il
        disco e

        reinstallare tutto!!!! No ma dico, io ho

        abbandonato winzoz per non dover
        più

        formattare, e questi mi dicono di
        formattare

        tutto!!!



        che delusione; ed io che pensavo che
        linux

        fosse un prodotto affidabile e maturo...



        fate attenzione, NON ESEGUITE QUESTO
        CODICE

        SULLE VOSTRE MACCHINE!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: ATTENZIONE!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Secondo me, se tu fossi in grado di

          compilare un programma su Linux, non
          saresti

          poi così "impreciso" nel resto.

          bah, ho lanciato gnu c compiler e si
          è compilato da solo, mica è
          cosi dificileGià...Peccato che con questa semplice spiegazione hai dimostrato che non hai compilato un bel nulla....Ah... prima che tu risponda che non è vero... che è bastato lanciare il compilatore... ecc. ecc... ti anticipo:POSTA LA SEQUENZA ESATTA DEI COMANDI CHE HAI DATO !!!Tutti. Compresi quelli dopo la compilazione per poter lanciare il programma.
        • Skaven scrive:
          Re: ATTENZIONE!
          - Scritto da: Anonimo
          guarda, al supporto di red hat mi hanno
          detto di riformattare perchè tutti
          sanno bene che in linux esiste un database
          dei file gestiti dal sistema (insomma una
          brutta copia del registry di win).ahahah questo tipo mi fa scompisciare! quante ne saai!!grazie per questo divertente pomeriggio che mi stai regalando!con stima
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE!
            - Scritto da: Skaven

            - Scritto da: Anonimo

            guarda, al supporto di red hat mi hanno

            detto di riformattare perchè
            tutti

            sanno bene che in linux esiste un
            database

            dei file gestiti dal sistema (insomma
            una

            brutta copia del registry di win).

            ahahah questo tipo mi fa scompisciare!
            quante ne saai!!

            grazie per questo divertente pomeriggio che
            mi stai regalando!

            con stimama perchè parli se non conosci linux?Il comando updatedb lo conosci? A che cosa serve?me lo dici?e se il sistema non risponde, che cosa fai?come lo lanci updatedb?Allora, mi rispondi? mi sa che si un trollone, quindi non mi risponderai
          • Skaven scrive:
            Re: ATTENZIONE!
            - Scritto da: Anonimo
            Il comando updatedb lo conosci? ovviamente
            A che cosa serve?
            me lo dici?aggiorna il db dei nomi dei file presenti sul filesystemNon ha *niente* a che fare con quella porcata del reg di windows.
            e se il sistema non risponde, che cosa fai?
            come lo lanci updatedb?non è di certo per colpa di quel db che non ti si riavvia il pc!
            mi sa che si un trollone, quindi non mi
            risponderaicerto certo.. sembra proprio che un sistema linux non l'hai mai visto nemmeno col binocolo, e non c'è niente di male, basta che non vieni qui a raccontare stronzate!con immutata stima
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE!
            - Scritto da: Anonimo
            ....
            Il comando updatedb lo conosci?
            A che cosa serve?
            me lo dici?man updatedbMa ovviamente è necessario avere Linux....
    • Anonymous scrive:
      Re: ATTENZIONE!
      ieri mi si e' bruciata una lampadina in casa e un mio amico elettricista mi ha detto che l'unico modo per avere luce e' rifare tutto l'impianto elettrico.Ha aggiunto che e' una cosa comune.Anonymous
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE!
      Sei un (troll) (e anche molto ignorante!!!), stai dicendo un mare di fesserie e si vede!!!
      Ok, no problem, faccio per riavviare ma la
      macchina non si riavvia!!!!! Ebbene si,
      questo in realtà è un
      malicious code che una volta eseguito sulla
      macchina con kernel linux, si impossessa
      dell'esecuzione del reboot e non ti lascia
      più riavviare la macchina!!!S'impossessa del reboot?!?!E come no!!! Esce fuori una manina che ti blocca il dito mentre tenti di premere il reset!!!!
      Ho contattato il supporto red hat e mi hanno
      detto che è un problema assolutamente
      comune e che bisogna FORMATTARE il disco e
      reinstallare tutto!!!! No ma dico, io ho
      abbandonato winzoz per non dover più
      formattare, e questi mi dicono di formattare
      tutto!!!Apparte che non credo proprio che tu sia un utente redhat registrato e con assitenza pagata!!!!Che poi loro ti abbiano risposto così è assolutamente fuori da mondo!!!
      che delusione; ed io che pensavo che linux
      fosse un prodotto affidabile e maturo...

      fate attenzione, NON ESEGUITE QUESTO CODICE
      SULLE VOSTRE MACCHINE!!!Torna a giocare con w$, (troll)!!!!!...e non rompere i maroni alla gente che deve lavorare!!!!(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: ATTENZIONE!
        - Scritto da: Anonimo
        Sei un (troll) (e anche molto ignorante!!!),
        stai dicendo un mare di fesserie e si
        vede!!!no, dico la verità!


        Ok, no problem, faccio per riavviare ma
        la

        macchina non si riavvia!!!!! Ebbene si,

        questo in realtà è un

        malicious code che una volta eseguito
        sulla

        macchina con kernel linux, si impossessa

        dell'esecuzione del reboot e non ti
        lascia

        più riavviare la macchina!!!
        S'impossessa del reboot?!?!
        E come no!!! Esce fuori una manina che ti
        blocca il dito mentre tenti di premere il
        reset!!!!
        no, è la "centralina elettrica" del computer (non so come si chiami) che non risponde più

        Ho contattato il supporto red hat e mi
        hanno

        detto che è un problema
        assolutamente

        comune e che bisogna FORMATTARE il
        disco e

        reinstallare tutto!!!! No ma dico, io ho

        abbandonato winzoz per non dover
        più

        formattare, e questi mi dicono di
        formattare

        tutto!!!
        Apparte che non credo proprio che tu sia un
        utente redhat registrato e con assitenza
        pagata!!!!certo, io ho tutte le licenze in regola, anche quelle di win e di office. E tu?
        Che poi loro ti abbiano risposto così
        è assolutamente fuori da mondo!!!
        è la vera verità, non mi credi? prova a contattarli. Ma non credo che tu sia un utente registrato che PAGA IL SUPPORTO, ma sei solo un povero PIRATONE.

        che delusione; ed io che pensavo che
        linux

        fosse un prodotto affidabile e maturo...



        fate attenzione, NON ESEGUITE QUESTO
        CODICE

        SULLE VOSTRE MACCHINE!!!
        Torna a giocare con w$, (troll)!!!!!
        ...e non rompere i maroni alla gente che
        deve lavorare!!!!
        (linux)tu lavori????? non sai nemmeno contattare il supporto red hat e mi dici che lavori?
        • Anonimo scrive:
          Re: ATTENZIONE!
          Oh, ma sei ancora in rete a vedere che effetto fanno le ca**ate che spari!?!?!Mamma mia!!! Un (troll) duro, eh!!!Ma questa è l'ultima volta che ti risp, non ho più tampo da perdere a dar da mangiare ai (troll)...
          no, è la "centralina elettrica" del
          computer (non so come si chiami) che non
          risponde piùSEEEE LA CENTRALE NUCLEARE DEL PC!!!!!!:D:D:D:D:D:D:DOddio manon vedi quanto sei ridicolo??!?!
          certo, io ho tutte le licenze in regola,
          anche quelle di win e di office. E tu?LE LICENZE?!?!?!?E da quando in qua furbastro ci vuole una licenza per avere una REDHAT???!?!?!:D:D:D:D:DSempre peggio eh?!?!
          è la vera verità, non mi
          credi?
          prova a contattarli. Ma non credo che tu sia
          un utente registrato che PAGA IL SUPPORTO,
          ma sei solo un povero PIRATONE.Senti a me e IMPARA qualcosa per la prossima volta, (troll)Se tu fossi un utente RH9, 8, 7 etc... non ti compreresti certo il supporto, visto che non lo forniscono...Il supporto te lo danno con le versioni AS, che non solo costano un bel po', ma sono decisamente sconveniente da mettere su un home pc...Il che vuol dire che se tu AVESSI DAVVERO il supporto saresti un sistemista di qualche azienda e la tua macchina non è un pc ma un server, e nemmeno tanto piccolo...E tu avresti bloccato un SERVER INTERO per i tuoi esperimenti?!?!?!E non sei nemmeno capace di riavviare??E non sai nemmeno come si chiama l'alimentatore?!?!?MA FALLA FINITA (troll)!!!!!!!
          tu lavori????? non sai nemmeno contattare il
          supporto red hat e mi dici che lavori?Apparte che chi ti ha detto che io lavoro... e poi non lo so contattare perchè non ce l'ho, e nemmeno tu!!!!!!:D:D:D:D:D:D:D:D:Dche risate 'sti (troll), sempre più in basso eh!!!!!(linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE!
            guarda, lui e' un (troll), non ci piove, ma anche tu per via di cazzate/imprecisioni non scherzi eh?non me ne volere, magari dipendeva solo dall'astio che avevi nel rispondereciao
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE!
            - Scritto da: Anonimo
            Oh, ma sei ancora in rete a vedere che
            effetto fanno le ca**ate che spari!?!?!
            Mamma mia!!! Un (troll) duro, eh!!!
            Ma questa è l'ultima volta che ti
            risp, non ho più tampo da perdere a
            dar da mangiare ai (troll)...


            no, è la "centralina elettrica"
            del

            computer (non so come si chiami) che non

            risponde più
            SEEEE LA CENTRALE NUCLEARE DEL PC!!!!!!
            :D:D:D:D:D:D:D
            Oddio manon vedi quanto sei ridicolo??!?!
            io nel pc ho una centrale eolica :) :) :)

            certo, io ho tutte le licenze in regola,

            anche quelle di win e di office. E tu?
            LE LICENZE?!?!?!?
            E da quando in qua furbastro ci vuole una
            licenza per avere una REDHAT???!?!?!
            :D:D:D:D:D
            Sempre peggio eh?!?!
            vai in un negozio e acquista una red hat, avrai una licenza in regalo :)

            è la vera verità, non mi

            credi?

            prova a contattarli. Ma non credo che
            tu sia

            un utente registrato che PAGA IL
            SUPPORTO,

            ma sei solo un povero PIRATONE.
            Senti a me e IMPARA qualcosa per la prossima
            volta, (troll)
            Se tu fossi un utente RH9, 8, 7 etc... non
            ti compreresti certo il supporto, visto che
            non lo forniscono...
            Il supporto te lo danno con le versioni AS,
            che non solo costano un bel po', ma sono
            decisamente sconveniente da mettere su un
            home pc...
            Il che vuol dire che se tu AVESSI DAVVERO il
            supporto saresti un sistemista di qualche
            azienda e la tua macchina non è un pc
            ma un server, e nemmeno tanto piccolo...
            E tu avresti bloccato un SERVER INTERO per i
            tuoi esperimenti?!?!?!
            E non sei nemmeno capace di riavviare??
            E non sai nemmeno come si chiama
            l'alimentatore?!?!?
            MA FALLA FINITA (troll)!!!!!!!
            dai, almeno era simpatico :)

            tu lavori????? non sai nemmeno
            contattare il

            supporto red hat e mi dici che lavori?
            Apparte che chi ti ha detto che io lavoro...
            e poi non lo so contattare perchè non
            ce l'ho, e nemmeno tu!!!!!!
            :D:D:D:D:D:D:D:D:D
            che risate 'sti (troll), sempre più
            in basso eh!!!!!
            (linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: ATTENZIONE!

        Torna a giocare con w$, (troll)!!!!!
        ...e non rompere i maroni alla gente che
        deve lavorare!!!!
        (linux)ROTFL e se quanto lavori tu :-D
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE!

      Ok, no problem, faccio per riavviare ma la
      macchina non si riavvia!!!!! Ebbene si,
      questo in realtà è un
      malicious code che una volta eseguito sulla
      macchina con kernel linux, si impossessa
      dell'esecuzione del reboot e non ti lascia
      più riavviare la macchina!!!ah ah ah ah ah ah ah :DChe GIGANTESCA fesseria, ma almeno prima di sparare sta ca***ta lo hai letto il codice??? "si impossessa dell'esecuzione del reboot " ...e come di grazia? non tocca nessun file e non ha meccanismi di replica (dato che non è un virus) ... questa idea di qualcosa che si impossessa del tuo PC ha una CHIARA e DOLOROSA provenienza :D
      • Anonimo scrive:
        Re: ATTENZIONE!
        - Scritto da: Anonimo

        Ok, no problem, faccio per riavviare ma
        la

        macchina non si riavvia!!!!! Ebbene si,

        questo in realtà è un

        malicious code che una volta eseguito
        sulla

        macchina con kernel linux, si impossessa

        dell'esecuzione del reboot e non ti
        lascia

        più riavviare la macchina!!!

        ah ah ah ah ah ah ah :D
        Che GIGANTESCA fesseria, ma almeno prima di
        sparare sta ca***ta lo hai letto il
        codice??? certo, mi prendi per un newbie?
        "si impossessa dell'esecuzione del reboot "
        ...e come di grazia? non tocca nessun file e
        non ha meccanismi di replica (dato che non
        è un virus) ... questa idea di
        qualcosa che si impossessa del tuo PC ha una
        CHIARA e DOLOROSA provenienza :Dti assicuro che è vero, si impossessa del reboot, non si riesce a fare più nulla, è terribile!La mia macchina non funziona più ed io devo cancellare tutto e reinstallare tutto!!!!grazie linux, grazie di complicarmi la vita in questo modo.
        • Anonimo scrive:
          Re: ATTENZIONE!
          mi sa che hai ragione! ho provato anche io e non solo non parte più il PC, ma mi si è spento anche il Frigorifero e non mi parte più la macchina!poi non riesco a spiegarmi perchè, ho iniziato ad avere uno strano tic all'occhio destro....certo che era proprio codice malizioso!
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE!
      - Scritto da: Anonimo.....
      Ho contattato il supporto red hat e mi hanno
      detto che è un problema assolutamente
      comune e che bisogna FORMATTARE il disco e
      reinstallare tutto!!!! No ma dico, io ho
      abbandonato winzoz per non dover più
      formattare, e questi mi dicono di formattare
      tutto!!!Ti hanno detto la cosa giusta. E' un problema comune. Si chiama incapacità. Formatta tutto e torna a Windows.
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE!
      Se quelli di redhat ti hanno detto cosi' sono dei coglioni...Primo se non ti fa fare il reboot software resetta...poi non credo che da utente normale un programma possa intaccare il boot sector, sempre che non lo hai eseguito da root, in questo caso lo stupido sei tu.tre, se anche intaccasse il boot sector basta avviare da floppy e ripristinarlo con gli opportuni comandi di lilo o grub...
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE!
      Credo che sia una cosa assurda quella che dici ...il programma è un semplice loop che visualizza asterischi e punti e che blocca il kernel a causa di un bug ... non scrive nulla sull'HD !!! probabilmente mentre hai eseguito il programma avevi delle applicazioni che lavoravano sull'HD !!!io l'ho provato sulla mia workstation ed effettivamente si blocca ... ho installato la patch è il problema si è risolto;ho rieseguito il programma venivano visualizzati punti e asterischi e con CTRL+C il programma viene abortito tranquillamente !!!! Dopo il test la macchina funziona perfettamente come prima !!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Rido :)
    La cosa che mi fa ridere e' che se fosse uscito un bug delgenere per Windows, ci sarebbero gia' in questo forum almeno 10000 persone che si scannavano e infamavano Windows. Ora invece che il sistema bacato e' Linux, tutti i vari fan se ne stanno zitti zitti :)AHAHAHAHAHAHA
    • Anonimo scrive:
      Re: Rido :)
      La realta' e' invece che il suddetto baco e' stato prontamente corretto nel giro di qualche ora... si puo' dire la stessa cosa dei bachi rilevati sui sistemi windows?Saluti Feanor
      • Anonimo scrive:
        Re: Rido :)
        - Scritto da: Anonimo
        La realta' e' invece che il suddetto baco e'
        stato prontamente corretto nel giro di
        qualche ora... si puo' dire la stessa cosa
        dei bachi rilevati sui sistemi windows?La verità è che questo baco restera su centinaia di migliai di PC linux per anni con problemi potenziali connessi, non essendo pratica comune quella dell'aggiornamento automatico.
        • Anonimo scrive:
          Re: Rido :)
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          La realta' e' invece che il suddetto
          baco e'

          stato prontamente corretto nel giro di

          qualche ora... si puo' dire la stessa
          cosa

          dei bachi rilevati sui sistemi windows?

          La verità è che questo baco
          restera su centinaia di migliai di PC linux
          per anni con problemi potenziali connessi,
          non essendo pratica comune quella
          dell'aggiornamento automatico.non esiste antidoto contro la stupidità della gente, nemmeno quelli che usano l'aggiornamento automatico per win e poi eseguono un .exe ricevuto per posta da una finta mail M$...
        • Anonimo scrive:
          Re: Rido :)
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          La realta' e' invece che il suddetto
          baco e'

          stato prontamente corretto nel giro di

          qualche ora... si puo' dire la stessa
          cosa

          dei bachi rilevati sui sistemi windows?

          La verità è che questo baco
          restera su centinaia di migliai di PC linux
          per anni con problemi potenziali connessi,
          non essendo pratica comune quella
          dell'aggiornamento automatico.BALLE.redhat e suse ce l'hanno da prima di windows 2000-Xp e in modalità graficagentoo e debian ce l'hanno ma non si vede (è a linea di comando)baci, mezzasega
        • Anonimo scrive:
          Re: Rido :)
          Ma che strano...E' strano perchè l'ultima volta che ho installato la mia fida debian si è attaccata al sito ed ha scaricato gli aggiornamnti automaticamente durante l'installazione senza dirgli niente.Perchè stamane accendendo il computer si è aggiornata senza problemi con le ultime patch.L'ultima volta che ho lasciato attivo in maniera totalmente automatica windows Update ho dovuto formattare perchè dopo un po' non ne voleva più sapere di ripartire...Dunque la domanda sorge spontanea. Parli perchè sei dotato di bocca o per reale (?) conoscenza di Linux...
          • Gianluca70 scrive:
            Piango...
            - Scritto da: Anonimo
            Ma che strano...
            E' strano perchè l'ultima volta che
            ho installato la mia fida debian si è
            attaccata al sito ed ha scaricato gli
            aggiornamnti automaticamente durante
            l'installazione senza dirgli niente.Dirgli a chi? Brutta cosa se non dice niente...
            Perchè stamane accendendo il computer
            si è aggiornata senza problemi con le
            ultime patch.
            L'ultima volta che ho lasciato attivo in
            maniera totalmente automatica windows Update
            ho dovuto formattare perchè dopo un
            po' non ne voleva più sapere di
            ripartire...Questa e' una TUA pochezza...Scusa, ma quante volte reinstalli gli OS che usi ? :-|

            Dunque la domanda sorge spontanea. Parli
            perchè sei dotato di bocca o per
            reale (?) conoscenza di Linux...Senti chi parla/scrive, proprio tu che non sei in grado di disinstallare una patch e riformatti Win per "recuperare" la situazione...Fai cosi', limitati a Linux dove te la cavi (o meglio, come dici tu fa tutto Debian e non ti dice nulla...) e cerca di trasmettere agli altri, che hanno dubbi, il modo di rimediare, invece di affossarli.Per Win, limitati a fare l'utente, se proprio non ti va di usare i supporti che MS e internet offrono.
          • Anonimo scrive:
            Re: Piango...


            Senti chi parla/scrive, proprio tu che non
            sei in grado di disinstallare una patch e
            riformatti Win per "recuperare" la
            situazione...

            Fai cosi', limitati a Linux dove te la cavi
            (o meglio, come dici tu fa tutto Debian e
            non ti dice nulla...) e cerca di trasmettere
            agli altri, che hanno dubbi, il modo di
            rimediare, invece di affossarli.

            Per Win, limitati a fare l'utente, se
            proprio non ti va di usare i supporti che MS
            e internet offrono.
            Dallo Knowledge Base non vengono fornite istruzioni su come disinstallare una patch dalla console di ripristino! Se tu le conosci sarei lieto di conoscerle. Forse se ho formattato è perchè la console di ripristino era l'unica cosa raggiungibile. Forse se ho formattato è anche perchè ero sicuro di non perdere dati (santo back-up incrementale). Forse ho anche formattato perchè format e reinstall richiede meno tempo di andare a scoprire con la console di ripristino quale file nuovo della patch a sputtanato tutto.Ma certo, è facile dire, non sai fare questo, non sai fare quello...Credi forse che se fossi riuscito a riavviare il pc anche solo in modalità provvisoria non avrei tolto la patch...Certo, non puoi conoscere le mie competenze, ma perchè stimi che non conosca Windows? Forse perchè ho osato confrontare Windows e Linux?
          • Gianluca70 scrive:
            Spiego...
            - Scritto da: Anonimo[cut]



            Dallo Knowledge Base non vengono fornite
            istruzioni su come disinstallare una patch
            dalla console di ripristino! Se tu le
            conosci sarei lieto di conoscerle.Hai avuto questi problemi?http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;en-us;835732E' vero, non in tutte si parla di Recovery Console, in alcune si'http://support.microsoft.com/default.aspx?kbid=841382
            Forse se
            ho formattato è perchè la
            console di ripristino era l'unica cosa
            raggiungibile.Quindi un minimo di analisi potevi farla...
            Forse se ho formattato
            è anche perchè ero sicuro di
            non perdere dati (santo back-up
            incrementale).Concordo pienamente
            Forse ho anche formattato
            perchè format e reinstall richiede
            meno tempo di andare a scoprire con la
            console di ripristino quale file nuovo della
            patch a sputtanato tutto.Sono perplesso: fai i backup ma lasci attivo l'update automatico, dici che e' piu' veloce formattare e reinstallare che scoprire quali sono i file delle patches...Hai mai guardato nelle cartelleC:WINNT$NtUninstallKB835732$e simili?Ci trovi tutto...Certo che se la macchina e' di produzione e dovevi ripristinarla nel piu' breve tempo possibile, hai ragione, ma allora mi domando di nuovo perche' lasci attivo l'update automatico, visto che per macchine critiche bisognerebbe perdisporre dei test, prima di patchare alla cieca...Se e' invece il tuo PC personale, era l'occasione buona per fare un minimo di "hacking" e fare esperienza...

            Ma certo, è facile dire, non sai fare
            questo, non sai fare quello...
            Credi forse che se fossi riuscito a
            riavviare il pc anche solo in
            modalità provvisoria non avrei tolto
            la patch...Mi pare che tu abbia desistito troppo presto e che tu sia arrivato alla banale conclusione di un qualsiasi utente: formatto e reinstallo.Certo che se anche chi e' esperto si riduce a queste soluzioni, e' ovvio poi che chi si occupa di MS passa per "utonto"...
            Certo, non puoi conoscere le mie competenze,
            ma perchè stimi che non conosca
            Windows? Forse perchè ho osato
            confrontare Windows e Linux?Assolutamente no, pero' hai soggettivamente esaltato il servizio di update di Debian e affossato quello MS, che ti ha "costretto" a formattare, senza descrivere tutto quello che potevi ed hai deciso di fare.Ora e' piu' chiaro, pero' la decisione e' stata tua, avevi anche altre possibilita': io ti posso dire che sui miei PC/server non ho avuto problemi, quindi per me il WinUpdate ha fatto lo stesso egregio servizio del Debian Update...
          • Anonimo scrive:
            Re: Spiego...
            Messa in questi termini, ti do ragione. Mi aveva infastidito il tono saccente della prima risposta.La macchina crashata non era di produzione ma mi serviva per sviluppare urgentemente una modifica ad un programma realizzato in Vs.Net (Se sviluppi codice ti sarà capitato di ricevere richieste per modifiche che devevano essere operative ieri...).Non ho avuto il tempo di fare hacking e trovare il problema...So che molto spesso è possibile sapere che file sono stati patchati e ripristinare quelli precedenti ma per esperienza non sempre le macchina viene ripristinata correttamente al primo colpo.Quanto a Windows Update sempre attivo ti devo dare ragione, è sconsigliabile su macchine critiche. Solo che la macchina in questione non la avevo ne installata ne configurata io (stranamente dopo la formattazione ed una configurazione decente girava molto meglio, doveva essere destino). Cmq non lodavo apt-get di Debian senza motivo. Anche se meno intuitivo(decisamente meno) mi da l'impressione di esser più affidabile. Inoltre la politica di release delle patch di Debian è parecchio restrittiva, cosa che mi piace molto.Hai ragione sul fatto che l'analisi potesse esser più approfondita, ma ho già la pessima abitudine di scrivere post parecchio lunghi. Se pretendessi pure l'esaustività probabilmente PI dovrebbe comprare un server solo per salvare i miei post. Inoltre, fattore non da poco, ero in ritardo e parecchio arrabiato per conto mio.Ciao
          • Gianluca70 scrive:
            Re: Spiego...
            - Scritto da: Anonimo[cut]

            La macchina crashata non era di produzione
            ma mi serviva per sviluppare urgentemente
            una modifica ad un programma realizzato in
            Vs.Net (Se sviluppi codice ti sarà
            capitato di ricevere richieste per modifiche
            che devevano essere operative ieri...).
            Non ho avuto il tempo di fare hacking e
            trovare il problema...Non sviluppo codice (solo script di gestione, al massimo, robetta da poco ;-) ), ma posso capirti benissimo sui tempi di rilascio, pensando ai miei progetti...

            So che molto spesso è possibile
            sapere che file sono stati patchati e
            ripristinare quelli precedenti ma per
            esperienza non sempre le macchina viene
            ripristinata correttamente al primo colpo.Su certe macchine critiche (il mio portatile, ad esempio !!), in alcuni casi faccio il backup del SystemState, cosi' non ci piove che ripristino OS, DLL, registry e Doc&Settings alla perfezione !!

            Quanto a Windows Update sempre attivo ti
            devo dare ragione, è sconsigliabile
            su macchine critiche. Solo che la macchina
            in questione non la avevo ne installata ne
            configurata io (stranamente dopo la
            formattazione ed una configurazione decente
            girava molto meglio, doveva essere destino).Ah beh, allora ce le avevi tutte... Una bella "pettinata" al sistemista di turno? ;-)Si salva solo perche' c'erano i backup, altrimenti era da mettere alla gogna !! :-D


            Cmq non lodavo apt-get di Debian senza
            motivo. Anche se meno intuitivo(decisamente
            meno) mi da l'impressione di esser
            più affidabile. Inoltre la politica
            di release delle patch di Debian è
            parecchio restrittiva, cosa che mi piace
            molto.Giusta obiezioni, ma devi ricordare che in un mondo closed-source come quello VOLUTO da MS, dove interagiscono sw e drivers di cui neanche MS conosce il funzionamento (per definizione e per certificazione, visto che non tutti i drivers passano i controlli HCL o WHCP...), anche una patch controllata alla fonte puo' fare a pugni con alcune configurazioni, mentre in ambito OpenSource, anche qui per definizione, l'analisi del codice sorgente e' a disposizione anche di sviluppa la patch...

            Hai ragione sul fatto che l'analisi potesse
            esser più approfondita, ma ho
            già la pessima abitudine di scrivere
            post parecchio lunghi. Se pretendessi pure
            l'esaustività probabilmente PI
            dovrebbe comprare un server solo per salvare
            i miei post. Inoltre, fattore non da poco,
            ero in ritardo e parecchio arrabiato per
            conto mio.

            CiaoNo problem, anch'io avevo inteso male il tono del tuo post e quindi volevo rialzare un po' il livello di professionalita' e capacita' di chi si occupa di architetture MS, altrimenti veramente continueranno a considerarci sempre dei parvenu dell'informatica senza spessore...Ciao!
        • Anonimo scrive:
          Re: Rido :)

          La verità è che questo baco
          restera su centinaia di migliai di PC linux
          per anni con problemi potenziali connessi,
          non essendo pratica comune quella
          dell'aggiornamento automatico.davvero..? ma che distro hai..? Debian..? Gentoo..? non credo proprio...!Con la mia gentoo mi basta dare # emerge -U world ...ed ottengo la mia macchina aggiornata....senza dover riavviare...ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Rido :)
      Guarda che windows lo pianti cosi anche solo caricando lopster per win. I bug di windows tipo LSASS sono ben altra cosa. C'è differenza tra piantare una macchina da una shell e poter eseguire QUALSIASI comando da un QUALSIASI computer remoto.Quindi, per piacere, vero che è un bug, ma usiamo il dovuto bilancino.
    • KerNivore scrive:
      Re: Rido :)
      - Scritto da: Anonimo
      La cosa che mi fa ridere e' che se fosse
      uscito un bug del
      genere per Windows, Ma perche', ci sono giorni in cui non si scopre un bug di sicurezza di winzozz ?LOL !
  • Anonimo scrive:
    Balle
    Non è un exploit di linux, ma un exploit di qualche distribuzione con le impostazioni sbagliate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Balle
      Mi spiace deluderti, ho letto la patch che risolve il problema e si tratta prorpio di un problema nel codice del kernel che genera quella che viene definita "race condition"In realta' alcuni sistemi sembrano immuni perche' alcune distribuzioni utilizzano kernel "non standard"Saluti Feanor
      • Anonimo scrive:
        Re: Balle
        Kernel Standard? e che significa Kernel Standard in Linux? c'è ancora qualcuno che ha un Kernel uguale a quello di un altro? Neanche quelli monolitici lo sono.... :D:D
        • KerNivore scrive:
          Re: Balle
          - Scritto da: Anonimo
          Kernel Standard? e che significa Kernel
          Standard in Linux?quello di www.kernel.org
          c'è ancora
          qualcuno che ha un Kernel uguale a quello di
          un altro? Non mi risulta ci sia un linux kernel che non sia quello di torvalds. Il fatto di aggiungere patch non vuol dire avere un altro kernel.
          Neanche quelli monolitici lo
          sono.... :D:DOltre ad usare parole a vanvera (monolitici), non hai niente di utile da dire ?
  • Akiro scrive:
    Re: Complimenti all'autore
    hahaha(linux)
  • Anonimo scrive:
    Script shell che uccide
    Ciclo per ciclo, anche un simile script via shell uccide la macchina (usare su una macchina a cui non si vuole bene)::(){ :|:&};:Dettagli su:http://openskills.info/view/boxdetail.php?IDbox=1007&boxtype=bofh(IMHO, anche se insanamente ciclico, su un sistema operativo NESSUN processo dovrebbe essere messo in condizione di schiantare il sistema)
    • Giambo scrive:
      Re: Script shell che uccide
      - Scritto da: Anonimo
      Ciclo per ciclo, anche un simile script via
      shell uccide la macchina (usare su una
      macchina a cui non si vuole bene):O su una macchina configurata da un'amministratore che non conosce "ulimit"
      (IMHO, anche se insanamente ciclico, su un
      sistema operativo NESSUN processo dovrebbe
      essere messo in condizione di schiantare il
      sistema)Amen.
    • Anonimo scrive:
      Re: Script shell che uccide
      Com'e' che il mio Bsd non schianta? :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Script shell che uccide

      (IMHO, anche se insanamente ciclico, su un
      sistema operativo NESSUN processo dovrebbe
      essere messo in condizione di schiantare il
      sistema)non è una questione di schiantare, ma di monopolizzare le risorse.se vuoi fare operazioni real-time è difficile impedirlo, un sistema potrebbe essere assolutamente occupato a fare (correttamente quelle) e per garantirne l'esecuzione potrebbe essere giusto che non risponda ad altre cose
    • Anonimo scrive:
      Re: Script shell che uccide
      http://wwwcgi.rdg.ac.uk:8081/cgi-bin/cgiwrap/wsi14/poplog/man/1/ulimit
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma fammi il piacere
    Hemm.. OpenBsd nasce sicuro all'origine.. cosi' almeno nelle intenzioni di De Raat... In ordine metterei FreeBSD , Linux e poi tutto il resto. Anche i sistemi Unix commerciali non brillano per sicurezza tanto che l'installazione standard in rete prevede un bel firewall davanti... ma questo dovrebbe valere per tutti, o no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma fammi il piacere
      - Scritto da: Anonimo
      Hemm.. OpenBsd nasce sicuro all'origine..
      cosi' almeno nelle intenzioni di De Raat...
      In ordine metterei FreeBSD , Linux e poi
      tutto il resto. Anche i sistemi UnixStoooooop.Metti prima NetBSD, OpenBSD, BSDi e pooooooi FreeBSD, Linux e tutti gli altri!Campanilismo per campanilismo diamo i giusti meriti a sistemi che hanno dimostrato reale stabilita' e sicurezza negli anni.
  • Anonimo scrive:
    provato su 2.6.3-9mdk
    $ uname -aLinux localhost 2.6.3-9mdk #1 Mon Apr 19 11:10:02 CEST 2004 x86_64 unknown unknown GNU/Linuxl'ho compilato, lanciato e nulla, alla fine è un loop infinito di write()con un timer e un signal handler che gestisce SIGALRMquesto compare a video..........................................*..........................................*..........................................*..........................................*il kernel ha retto e il sistema non è crashato
    • bacarozz83 scrive:
      Re: provato su 2.6.3-9mdk
      • Anonimo scrive:
        Re: provato su 2.6.3-9mdk
      • Anonimo scrive:
        Re: provato su 2.6.3-9mdk
        • cico scrive:
          Re: provato su 2.6.3-9mdk

          Un fatto è certo: se l'informatica
          fosse stata solo Mac o solo Unix i computer
          sarebbero ancora appannaggio di pochi
          miliardari e di poche aziende pubbliche e
          private. Grazie Wintel: nonostante i tuoi
          difetti!Vero, chissà cosa sarebbe successo se la dirigenza C= fosse stata meno ingorda... Amiga aveva già le carte in regola ed era nelle case di qualche milione di utenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: provato su 2.6.3-9mdk

            . Grazie Wintel: nonostante i
            tuoi

            difetti!

            Vero, chissà cosa sarebbe successo se
            la dirigenza C= fosse stata meno ingorda...
            Amiga aveva già le carte in regola ed
            era nelle case di qualche milione di utenti.Via ma lo stai anche a sentire... questa è gente che crede che il computer sia stato inventato nel 1995 come gadget da dare in bundle con Windows. Chi ha vissuto la rivoluzione informatica degli anni '80 sa benissimo quale è stato il percorso seguito dall' informatica casalinga. Se lo standard MS-DOS, voluto da Intel e IBM, non avesse avuto il sopravvento grazie ai cloni taiwanesi avremmo avuto altre alternative, forse anche più economiche, punto e basta. I computer per tutti esistevano già dal 1981, non certo computer per soli ricchi.
          • cico scrive:
            Re: provato su 2.6.3-9mdk

            Via ma lo stai anche a sentire... questa
            è gente che crede che il computer sia
            stato inventato nel 1995 come gadget da dare
            in bundle con Windows. Chi ha vissuto la
            rivoluzione informatica degli anni '80 sa
            benissimo quale è stato il percorso
            seguito dall' informatica casalinga.Guarda anche io c'ero, e sono daccordo nel dire che la prima rivoluzione è stata fatta allora ma cerchiamo anche di distinguere un paio di cose.Allora è stata fatta principalmente nei confronti di hobbisti, studenti e gente che con il computer ci giocava solamente.Certo è entrata nella case, ma degli appassionati.Ricordo ancora che C= faceva festa annunciando il primo milione di unità vendute e poi il secondo milione.L'altra rivoluzione io direi che è iniziato nella prima metà degli anni novanta ed ha subito una grossa accelerazione con l'apertura di Internet ai privati.E qui si parla altro che di qualche milione di unità....
            Se lo standard MS-DOS, voluto da Intel e
            IBM, non avesse avuto il sopravvento
            grazie ai cloni taiwanesi avremmo avuto
            altre alternative,
            forse anche più economiche, punto e
            basta.Vero, ma non è andata così, e se dobbiamo rilevare unicamente i fatti è vero che il grosso della diffusione domestica è stata dominio di MS/Intel (altrimenti non sarebbero neppure così grossi).
            I computer per tutti esistevano
            già dal 1981, non certo computer per
            soli ricchi. assolutamente: C= pet, vic-20, 64, zx-80, zx-81, spectrum, micro professor, apple ecc. e che bei tempi :-)
        • higgybaby scrive:
          Re: provato su 2.6.3-9mdk

          Potrà piacere o no ma il duo Wintel
          ha fatto la storia dell'informatica e l'ha
          resa accessibile all'uomo comune.non riapriamo per l'ennesima volta la polemica, la storia non dice questo!
          Mac era -
          è in parte lo è tutt'ora - un
          mondo accessibile ad una ristretta elite,spiegami pure questo che non riesco a capire, sarò duro di comprendonio!con il mio Mac faccio quello che tu fai con il tuo Wintel, ma non sono affetto da worm, trojan e quant'altro!inoltre potrebbe essere secondario ma a mio avviso non lo è la GUI è assolutamente più bella e più user-friendly di qualunque OS Windows!
          mentre Linux è nato ieri e non
          è certo accessibile a tutti. Chiedete
          ad un comune utente di modificare o anche
          solo di leggere un codice sorgente e ve ne
          accorgerete. ho installato Fedora Core 1 su un PC e non ho dovuto compilare nulla e faccio quello che fai tu con Xp!mah continuo a non capire
          La tecnologia - commercialmente parlando -
          è bella nella misura in cui è
          godibile senza sentirne "il peso". In questo
          Windows ed Intel, garantendo un'ampia
          compatibilità nel tempo e a costi
          accettabili, hanno centrato in pieno
          l'obiettivo. Tutti gli altri sono ancora ben
          lontani dall'aver ottenuto gli stessi
          risultati! mah!
          Un fatto è certo: se l'informatica
          fosse stata solo Mac o solo Unix i computer
          sarebbero ancora appannaggio di pochi
          miliardari e di poche aziende pubbliche e
          private. Grazie Wintel: nonostante i tuoi
          difetti!sempre più interdetto!ciaoigor
        • Anonimo scrive:
          Re: provato su 2.6.3-9mdk
          - Scritto da: Anonimo
          Un fatto è certo: se l'informatica
          fosse stata solo Mac o solo Unix i computer
          sarebbero ancora appannaggio di pochi
          miliardari e di poche aziende pubbliche e
          private. Grazie Wintel: nonostante i tuoi
          difetti! E tu chi sei, una delle tante SEGRETARIE ITALIANE? Si perchè a parte quelle non vedo cosa ci sia tanto da ringraziare.Win è il sistema operativo delle segretarie, va benissimo per quello punto e basta, se devo lavorare in un ufficio o in un magazzino tra documenti e contabilità stai sicuro che preferisco quel sistema operativo, se non ti va bene puoi passare al Mac dove funziona sempre tutto ed è pure bellino ed è la piattaforma di quelli che lavorano con la grafica se non ti va bene questo passa a Linux e mettici un bel server Web, perchè, vorresti fare qualcos'altro con Linux?Cosa ci sia poi tanto da perdersi con queste chiacchiere in sistemi Low End come x86 non l'ho ancora capito, anzi sì, penso sia propaganda politica.Uh, forse sei un GAMER? con o senza brufoli?Francesco
        • Anonimo scrive:
          Re: provato su 2.6.3-9mdk
          - Scritto da: Anonimo
          Potrà piacere o no ma il duo Wintel
          ha fatto la storia dell'informatica e l'ha
          resa accessibile all'uomo comune.Lo dici come se dotare milioni di scimmie di uno strumento elettronico fosse necessariamente una cosa positiva.L'informatica è una SCIENZA, e gli strumenti informatici usati dovrebbero permettere alla gente di aprire la propria mente a nuove esperienze (non solo chat e se*he in webcam) e di allenare un po' il cervello.In passato c'erano piattaforme che permettevano di raggiungere questo risultato (Amiga, ad esempio), oggi c'è Linux, ma anche altri SO alternativi.Al contrario di quanto tu creda, progettare un SO in modo che l'utente possa usarlo in piena ignoranza, non vuol dire diffondere la SCIENZA informatica, ma solo creare una dipendenza commerciale.Inoltre fare di tutto per evitare che l'utente acquisisca cultura in merito serve anche ad evitare che il medesimo si renda conto dei difetti delle tecnologie.Il solo fatto che propagande del tipo "non hai bisogno di essere intelligente/colto/esperto per poter usare questo affare" vengano proposte agli utenti come un valore positivo, la dice lunga su quanto INCREDIBILMENTE DISTANTE dalla scienza informatica è stato il cammino di Windows, ed in parte anche di Intel.Sono anni che non c'è più spazio per le tecnologie realmente innovative, ormai si va avanti solo aumentando il numero di transistor, la velocità dei bus e altri parametri meramente quantitativi.Questa non è informatica. E' MicroSoft.
          • gian_d scrive:
            Re: provato su 2.6.3-9mdk
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo
            L'informatica è una SCIENZA, e gli
            strumenti informatici usati dovrebbero
            permettere alla gente di aprire la propria
            mente a nuove esperienze (non solo chat e
            se*he in webcam) e di allenare un po' il
            cervello.

            In passato c'erano piattaforme che
            permettevano di raggiungere questo risultato
            (Amiga, ad esempio), oggi c'è Linux,
            ma anche altri SO alternativi.

            Al contrario di quanto tu creda, progettare
            un SO in modo che l'utente possa usarlo in
            piena ignoranza, non vuol dire diffondere la
            SCIENZA informatica, ma solo creare una
            dipendenza commerciale.

            Inoltre fare di tutto per evitare che
            l'utente acquisisca cultura in merito serve
            anche ad evitare che il medesimo si renda
            conto dei difetti delle tecnologie.

            Il solo fatto che propagande del tipo "non
            hai bisogno di essere
            intelligente/colto/esperto per poter usare
            questo affare" vengano proposte agli utenti
            come un valore positivo, la dice lunga su
            quanto INCREDIBILMENTE DISTANTE dalla
            scienza informatica è stato il
            cammino di Windows, ed in parte anche di
            Intel.

            Sono anni che non c'è più
            spazio per le tecnologie realmente
            innovative, ormai si va avanti solo
            aumentando il numero di transistor, la
            velocità dei bus e altri parametri
            meramente quantitativi.ottima argomentazione, concordo al 100%
          • cico scrive:
            Re: provato su 2.6.3-9mdk

            L'informatica è una SCIENZA, e gli
            strumenti informatici usati dovrebbero
            permettere alla gente di aprire la propria
            mente a nuove esperienze (non solo chat e
            se*he in webcam) e di allenare un po' il
            cervello.Questo è un buon proposito, ma è come pretendere che per usare il DVD la gente debba intendersi di laser o di post-produzione video.E' importante che l'informatica sia accessibile a tutti in primo luogo, il tuo paragone con le scimmie è offensivo nei confronti di milioni di utenti che dal punto di vista prettamente informatico hanno poca esperienza.Ma devi ringraziare anche queste "scimmie" se il mercato dell'informatica si è sviluppato in questo modo.
            In passato c'erano piattaforme che
            permettevano di raggiungere questo risultato
            (Amiga, ad esempio), oggi c'è Linux,
            ma anche altri SO alternativi.Il 99% degli utenti Amiga non aveva nessuna cognizione di come funzionasse il SO. Quasi tutti lo usavano come se fosse poco più di un videogioco. Gli sviluppatori certificati erano un pochissimi. Se dovessimo andare a guardare le vendite dei ROM Kernel sono pronto a scommettere che ci sarebbe da ridere.
            Al contrario di quanto tu creda, progettare
            un SO in modo che l'utente possa usarlo in
            piena ignoranza, non vuol dire diffondere la
            SCIENZA informatica, ma solo creare una
            dipendenza commerciale.No, significa creare le condizioni perchè tale SO possa essere venduto su larga scala. Il resto è solo retorica spiccia. La maggior parte dei paesi occidentali deve ancora riuscire a diffondere un pò di cultura di base, diffondere la scienza informatica è sicuramente un proposito da perseguire ma ci vorranno anni.Inoltre è alquanto discutibile anche cosa sia la cultura di base. Come funzionano i sistemi operativi? e per quale motivo la gente dovrebbe saperlo?
            Inoltre fare di tutto per evitare che
            l'utente acquisisca cultura in merito serve
            anche ad evitare che il medesimo si renda
            conto dei difetti delle tecnologie.All'utente medio frega assai di tutto questo. La posta elettronica è un mezzo di comunicazione moderno e potente e tutti hanno il diritto di poterlo utilizzare senza dover avere nessun tipo di cultura informatica.Il mondo non può, e non deve, essere fatto di informatici.
          • Anonimo scrive:
            Re: provato su 2.6.3-9mdk

            Questo è un buon proposito, ma
            è come pretendere che per usare il
            DVD la gente debba intendersi di laser o di
            post-produzione video.

            E' importante che l'informatica sia
            accessibile a tutti in primo luogo, il tuo
            paragone con le scimmie è offensivo
            nei confronti di milioni di utenti che dal
            punto di vista prettamente informatico hanno
            poca esperienza.Non credo tu capisca (ovviamente sono un nuovo nel thread, ciao, mi chiamo marco).Proprio perché l'informatica è diventata indispensabile c'è bisogno di conoscenza approfondita e non di sistemi "faccio tutto io, più informatica per tutti".
            Ma devi ringraziare anche queste "scimmie"
            se il mercato dell'informatica si è
            sviluppato in questo modo.Veramente le famose killer app non sono state sviluppate da scimmie. Le scimmie (e dai che è simpatico, non offensivo...) si sono buttate sul gadget, non sull'uso vero del computer. Sui giochetti, al massimo qualche mail e scrivere un paio di lettere o una tesina o visitare il sito di mtv.
            Il 99% degli utenti Amiga non aveva nessuna
            cognizione di come funzionasse il SO. Quasi
            tutti lo usavano come se fosse poco
            più di un videogioco.E poi perché ti arrabbi se si parla di scimmie? Scimmie gli amiga-luser, scimmie i win-luser. Di linux-luser ce n'è a bizzeffe (io prima di tutti), ma moooooolto meno.

            un SO che l'utente possa usare in

            piena ignoranza, non vuol diffondere la

            SCIENZA informatica, ma solo creare una

            dipendenza commerciale.

            No, significa creare le condizioni
            perchè tale SO possa essere venduto
            su larga scala. Il resto è solo
            retorica spiccia. Non sono assolutamente d'accordo. Rispondo dopo la prossima.
            Inoltre è alquanto discutibile anche
            cosa sia la cultura di base. Come funzionano
            i sistemi operativi? e per quale motivo la
            gente dovrebbe saperlo?

            All'utente medio frega assai di tutto
            questo. La posta elettronica è un
            mezzo di comunicazione moderno e potente e
            tutti hanno il diritto di poterlo utilizzare
            senza dover avere nessun tipo di cultura
            informatica.

            Il mondo non può, e non deve, essere
            fatto di informatici.Perché hanno inventato le licenze di guida? Nei primi decenni non se ne aveva bisogno. Però quando le macchine si sono diffuse e il traffico ha evidenziato problemi di sicurezza (pedoni investiti, incidenti ecc) si è reso necessario elaborare una signaletica, un codice, e far sì che gli utenti, senza essere ingegneri, comprendessero il funzionamento dei semafori e delle regole comuni.Perché questo non vale con l'informatica?Se miliardi di windows installati e non correttamente tenuti sparano worm e virus, intasano le reti, diffondono informazioni personali, crashano sistemi su cui io devo lavorare, bè, allora questo diventa anche un mio problema. E perché non ci si deve inca**are con la segretaria che spedisce .doc in allegato? E' pericoloso, oltre che scortese, perché io non ho msoffice installato e non ho intenzione di comprarlo. E perché non posso pretendere che chi ha accesso ad un computer nella mia lan sappia che deve stare attento a quello che fa, visto che se lui compromette la sua sicurezza tutta la nostra sicurezza è compromessa? E bada bene: non parlo di sviluppare codice, ti parlo di regole di buon senso basilari che però presuppongono la conoscenza quantomeno di un sistema operativo e di come funziona internet, cos'è un firewall (anzi, cosa sono le porte) ecc. Roba che in un pomeriggio si potrebbe spiegare a chi ha un po' di buona volontà. Come non è un diritto di tutti prendere una macchina e partire, così non può e non dovrebbe essere un diritto di tutti (fatte ovviamente le debite proporzioni) usare pc in rete. Ergo, sistemi che non dicono "Faccio tutto io" impongono un minimo sbattimento al luser di turno e questo, alla fine, va a vantaggio di TUTTI. Chiaro?Ciao,Marco
          • Skaven scrive:
            Re: provato su 2.6.3-9mdk
            Il paragone con l'automobile è azzeccatissimo! complimenti!con stima
          • Anonimo scrive:
            Re: provato su 2.6.3-9mdk
            - Scritto da: Skaven
            Il paragone con l'automobile è
            azzeccatissimo! complimenti!

            con stimagrassie grassie!!
          • cico scrive:
            Re: provato su 2.6.3-9mdk

            Non credo tu capisca (ovviamente sono un
            nuovo nel thread, ciao, mi chiamo marco).
            Proprio perché l'informatica è
            diventata indispensabile c'è bisogno
            di conoscenza approfondita e non di sistemi
            "faccio tutto io, più informatica per
            tutti". Capisco e dissento su tutta la linea.C'é bisogno di conoscenza approfondita tra gli informatici (perché mi dispiace ma è proprio pochina oggi), ma non per tutti.Il personal computer è solo un punto di arrivo di moltissime tecnologie che potrebbero benissimo essere sviluppate sotto altra forma per fornire servizi più o meno specifici.Le aziende di elettronica di consumo lo capiscono benissimo e pian piano stanno cercando di buttare sul mercato sistemi integrati che non necessitano di particolari competenze informatiche (vedi Sony con tutta la roba per il foto/video).
            Veramente le famose killer app non sono
            state sviluppate da scimmie.Non capisco, io dicevo sviluppo del mercato informatico.
            Le scimmie (e dai che è simpatico, non
            offensivo...) si sono buttate sul gadget,
            non sull'uso vero del computer. Sui
            giochetti, al massimo qualche mail e
            scrivere un paio di lettere o una tesina o
            visitare il sito di mtv.Si, ma a molti non serve altro da un Personal Computer, hanno altri interessi nella vita e sono contentissimi così.
            E poi perché ti arrabbi se si parla
            di scimmie? Scimmie gli amiga-luser, scimmie
            i win-luser. Di linux-luser ce n'è a
            bizzeffe (io prima di tutti), ma moooooolto
            meno.Non è che mi arrabbio, il punto è che persone come mia sorella, mia moglie ecc. usano il personal computer solo per alcune cose specifiche e non vedo perché dovrebbero sviluppare un interesse ulteriore nei confronti del mezzo (ne hanno già altri).Le scimmie siamo noi informatici quando siamo degli incapaci e smanettiamo mentre dovremmo applicarci di più.
            Perché hanno inventato le licenze di
            guida? Nei primi decenni non se ne aveva
            bisogno. Però quando le macchine si
            sono diffuse e il traffico ha evidenziato
            problemi di sicurezza (pedoni investiti,
            incidenti ecc) si è reso necessario
            elaborare una signaletica, un codice, e far
            sì che gli utenti, senza essere
            ingegneri, comprendessero il funzionamento
            dei semafori e delle regole comuni.
            Perché questo non vale con
            l'informatica?No, non è la stessa cosa.Prima di tutto la sicurezza su strada ha un impatto immediato sull'incolumità fisica delle persone, l'uso domestico del PC no.Se non rispetto uno stop rischio di ammazzarmi e di ammazzare altre persone, con i mezzi informatici questo non capita.Inoltre la diffusione di mezzi informatici, sopratutto conessi alla rete, mi pare ancora ben lontana da quella delle auto.Se è per questo quando ho fatto la patente io ti spiegavano ancora la biella, la cingua di distribuzione, le valvole lo spinterogeno ecc.Mi sono sempre chiesto il perché, come se le persone si mettessero da sole a smanettare con il motore.Non so se oggi è ancora così, ma se rimani a piedi ti voglio vedere a mettere le mani nella centralina.
            Se miliardi di windows installati e non
            correttamente tenuti sparano worm e virus,
            intasano le reti, diffondono informazioni
            personali, crashano sistemi su cui io devo
            lavorare, bè, allora questo diventa
            anche un mio problema.Stiamo parlando di uso domestico.Nel campo dell'informatica i sistemi per uso domestico potrebbero (e dovrebbero) essere semplificati.Sistemi semplificati di questo tipo sarebbero anche intrinsecamente più sicuri.Certo rimane il problema di tutti quelli che invece vogliono un Personal Computer che faccia tutto quello che vogliono, ma per questi cosa vorresti fare? Una sorta di patente?
            E perché non
            ci si deve inca**are con la segretaria che
            spedisce .doc in allegato? E' pericoloso,
            oltre che scortese, perché io non ho
            msoffice installato e non ho intenzione di
            comprarlo.Potrà essere pericoloso, ma scortese proprio non lo capisco.Basta dire cortesemente che non si dispone di Office e chiedere che sia spedito in altro modo.Dopotutto anche lei (o meglio la sua azienda) ha tutto il diritto di scegliere lo strumento che ritiene più efficace.
            E perché non posso pretendere che chi
            ha accesso ad un computer
            nella mia lan sappia che deve stare attento
            a quello che fa, visto che se lui
            compromette la sua sicurezza tutta la nostra
            sicurezza è compromessa?In questo caso stiamo parlando di strumenti di lavoro, e dovrebbe essere una questione di organizzazione aziendale.Qui da noi le policy sono strettissime, anche sui portatili ed i rischi sono ridotti al minimo.Certo poi l'amministratore delegato rogna perché nel week-end si è comperato il lettore di sandisk e non ha potuto installare il driver, ma è il primo che deve capire che si tratta di uno strumento di lavoro.
            E bada bene:
            non parlo di sviluppare codice, ti parlo di
            regole di buon senso basilari che
            però presuppongono la conoscenza
            quantomeno di un sistema operativo e
            di come
            funziona internet, cos'è un firewall
            (anzi, cosa sono le porte) ecc. Roba che in
            un pomeriggio si potrebbe spiegare a chi ha
            un po' di buona volontà.Non credo.Hai mai provato a spiegare a qualcuno completamente a secco di concetti informatici?Prova a speigargli che dietro le cartelle c'é un servizio che si occupa di scrivere su un disco ecc. ecc.Le cose cambieranno (si spera) grazie all'introduzione dell'informatica fin dalle elementari, ma per il momento non vedo nulla di fattibile.
            Come non è un diritto di tutti
            prendere una macchina e partire, così
            non può e non dovrebbe essere un
            diritto di tutti (fatte ovviamente le debite
            proporzioni) usare pc in rete.Scusa ma non sono daccordo :)
            Ergo, sistemi
            che non dicono "Faccio tutto io" impongono
            un minimo sbattimento al luser di turno e
            questo, alla fine, va a vantaggio di TUTTI.Continuo a credere che per la gente non informatica sia meglio realizzare sistemi chiusi per fare solo quello che devono fare.==================================Modificato dall'autore il 16/06/2004 15.00.36
          • Anonimo scrive:
            Re: provato su 2.6.3-9mdk

            Capisco e dissento su tutta la linea.Peccato!!!!!
            Le aziende di elettronica di consumo lo
            capiscono benissimo e pian piano stanno
            cercando di buttare sul mercato sistemi
            integrati che non necessitano di particolari
            competenze informatiche (vedi Sony con tutta
            la roba per il foto/video).


            Veramente le famose killer app non sono

            state sviluppate da scimmie.Le killer application (cito Bill Gates) sono i programmi che aggiungono potenzialità ad un computer e che rendono il tutto - la piattaforma software (il SO) su cui girano, l'hardware con la sua architettura e il programma stesso - appetibile al grande pubblico. 123, wordperfect e soci sono state le killer app del dos per uso domestico/desktop aziendale: hanno diffuso il dos e reso l'x86, il dos e 123-wordperfect e soci un tutt'uno funzionante e "necessario" a moltissimi utenti.Ma questo ha portato anche allo stato attuale: se da una parte la massa di utenti domestici ha quello che vuole con strumenti "chiusi" e più o meno trasparenti, di fatto ad una parte del mondo informatico, per logiche strettamente commerciali, è preclusa od ostacolata la diffusione e l'innovazione di tecnologie "solo alla minoranza" utili.Esempio: sono su linux e mozilla ed incontro siti che vanno solo con IE. Ovviamente la colpa è del webmaster che è incapace, ma di fatto c'è un incapace di troppo che ostacola la MIA libera fruizione dei contenuti. E la situazione si è originata grazie alla diffusione di strumenti software "facili, trasparenti e chiusi" come frontpage, ad esempio. Mi rendo conto che è difficile distinguere le "colpe" dei singoli da quelle delle grandi aziende che fanno i loro interessi fornendo prodotti che ritengono incontrare le esigenze del grande pubblico, ma ... il dato di fatto è che il grande pubblico influenza anche gli "informatici".

            Non capisco, io dicevo sviluppo del mercato
            informatico.Ti ho risposto?
            Si, ma a molti non serve altro da un
            Personal Computer, hanno altri interessi
            nella vita e sono contentissimi così.[...]
            il punto
            è che persone come mia sorella, mia
            moglie ecc. usano il personal computer solo
            per alcune cose specifiche e non vedo
            perché dovrebbero sviluppare un
            interesse ulteriore nei confronti del mezzo
            (ne hanno già altri).

            Le scimmie siamo noi informatici quando
            siamo degli incapaci e smanettiamo mentre
            dovremmo applicarci di più.Bè, io nel mio piccolo cerco di spiegare quel poco di informatica che capisco. A cosa ti riferisci?
            No, non è la stessa cosa.

            Prima di tutto la sicurezza su strada ha un
            impatto immediato sull'incolumità
            fisica delle persone, l'uso domestico del PC
            no. Se non rispetto uno stop rischio di
            ammazzarmi e di ammazzare altre persone, con
            i mezzi informatici questo non capita.Certo, l'avevo scritto più avanti anch'io.
            Inoltre la diffusione di mezzi informatici,
            sopratutto conessi alla rete, mi pare ancora
            ben lontana da quella delle auto.Secondo me qui ti sbagli. Siamo arrivati al punto che un'epidemia di worm e virus blocca server di posta a danno di tutti, anche degli immuni.
            Se è per questo quando ho fatto la
            patente io ti spiegavano ancora la biella,
            la cingua di distribuzione, le valvole lo
            spinterogeno ecc.O mamma, spero bene che lo facciano ancora! Se non sai che esiste il radiatore nella macchina e che le gomme vanno cambiate ogni tot kilometri, questo si ripercuote sulla macchina, sull'incolumità del guidatore e su quella degli altri quando il tipo parte in curva sul bagnato.
            Non so se oggi è ancora così,
            ma se rimani a piedi ti voglio vedere a
            mettere le mani nella centralina.Ripeto: forse il problema è metterci d'accordo su cosa è indispensabile sapere. Per me le basi di reti e sistema operativo sono indispensabili; sapere come funzionano i virus ed i worm anche. Non serve saper ricompilare il kernel, scrivere server smtp in perl o conoscere a memoria le specifiche html .
            Stiamo parlando di uso domestico.
            Nel campo dell'informatica i sistemi per uso
            domestico potrebbero (e dovrebbero) essere
            semplificati.
            Sistemi semplificati di questo tipo
            sarebbero anche intrinsecamente più
            sicuri.Usando la tua logica, dico: dato che questi sistemi semplificati e sicuri ancora non esistono (ammesso che sia un bene che si vada in quella direzione), allora bisogna che l'utente non sia un sparaclic purissimo ed incontaminato ma che sappia cosa significa, ad esempio, "driver" o "estensione di un file".
            Certo rimane il problema di tutti quelli che
            invece vogliono un Personal Computer che
            faccia tutto quello che vogliono, ma per
            questi cosa vorresti fare? Una sorta di
            patente?Grazie al cielo quelli sapranno sempre cosa fare!!!!(Postulato numero 0 dell'informatica)
            Basta dire cortesemente che non si dispone
            di Office e chiedere che sia spedito in
            altro modo.
            Hai mai provato a spiegare a qualcuno
            completamente a secco di concetti
            informatici?Ho anch'io una sorella ... so di cosa parli.
            Prova a speigargli che dietro le cartelle
            c'é un servizio che si occupa di
            scrivere su un disco ecc. ecc.
            Le cose cambieranno (si spera) grazie
            all'introduzione dell'informatica fin dalle
            elementari, ma per il momento non vedo nulla
            di fattibile.Basta che adesso non mi tiri fuori l'avatar di Forza Italia (e mi sono anche sforzato di usare le maiuscole...)SalutiMarco
          • Anonimo scrive:
            Re: provato su 2.6.3-9mdk

            Questo è un buon proposito, ma
            è come pretendere che per usare il
            DVD la gente debba intendersi di laser o di
            post-produzione video.Permettimi, ma il tuo paragone non è calzante e descrive qualcosa di MOLTO differente da quello che dicevo io.Un film in DVD può trasmettere emozioni a chi lo vede, ma lo strumento in sé è PASSIVO in quanto ci si limita a fruire contenuti forniti da altri.Un computer è invece uno strumento CREATIVO, attraverso il quale è possibile produrre qualcosa che non esisteva prima.
            E' importante che l'informatica sia
            accessibile a tutti in primo luogoL'accessibilità è un traguardo importante, ma deve marciare di pari passo con la CONSAPEVOLEZZA.E' inutile diffondere una tecnologia se il metodo di diffusione non rende gli utenti consapevoli di quello che hanno per le mani, di cosa ci si può fare, di cosa NON ci si deve fare, e così via.Quando una tecnologia viene progettata col proposito di essere diffusa ma non compresa, allora si sta procedendo per una strada sbagliata.NESSUNO strumento dovrebbe prescindere da un suo utilizzo con cognizione di causa.
            Ma devi ringraziare anche queste "scimmie"
            se il mercato dell'informatica si è
            sviluppato in questo modo.Si sarebbe potuto sviluppare anche fornendo cultura, *oltre* ai chip. L'unica ragione per cui le scimmie esistono è che chi produce tecnologia ha un interesse a che le scimmie continuino ad esistere.E quando parlo di "scimmie" non è per offendere qualcuno, ma per limitarmi a constatare quanti utenti sono rimasti fregati dai dialer malevoli. Da un lato a causa di chi li voleva truffare, dall'altro perché privi degli strumenti culturali per fronteggiare le truffe.Non accetterò mai il fatto che vicende come quella appena esposta siano da considerarsi un "prezzo da pagare" per aver raggiunto l'attuale diffusione tecnologica.La diffusione ci sarebbe stata ugualmente anche in un mondo di utenti più informati. Ma probabilmente le tecnologie diffuse sarebbero state diverse.

            In passato c'erano piattaforme che

            permettevano di raggiungere questo
            risultato
            Il 99% degli utenti Amiga non aveva nessuna
            cognizione di come funzionasse il SO.Parlavo di piattaforme, in quella frase, non di utenti. Ci sono tecnologie che sono "per smanettoni" e, rispetto ad altre, raccolgono una percentuale maggiore di utenti inclini ad apprendere.

            Al contrario di quanto tu creda,
            progettare

            un SO in modo che l'utente possa usarlo
            in

            piena ignoranza, non vuol dire
            diffondere la

            SCIENZA informatica, ma solo creare una

            dipendenza commerciale.
            No, significa creare le condizioni
            perchè tale SO possa essere venduto
            su larga scala.Appunto: l'interesse di chi vende, mica quello degli ESSERI UMANI. :-)Abbiamo un cervello, dentro la scatola cranica, e troppo spesso passa in secondo piano.Forse per te la tecnologia serve solo a rendere le cose più comode e a far lavorare meno il cervello, ma in realtà è possibile *anche* diffonderla inculcando un minimo di cultura e consapevolezza in chi ne usufruisce.
            All'utente medio frega assai di tutto
            questo.E finché tu crederai che sia giusto che lui se ne freghi, non farai altro che farlo rimanere "mediore".
            La posta elettronica è un
            mezzo di comunicazione moderno e potente e
            tutti hanno il diritto di poterlo utilizzare
            senza dover avere nessun tipo di cultura
            informatica.Sai quante "scimmie" mi spediscono allegati di dimensione titanica (perché NON DEVONO avere cognizione di cosa sia la "dimensione di un file" o "il formato di un file")?Sai quanti "utenti medi" mi spediscono decine di copie di appelli umanitari fasulli/scaduti (perché NON DEVONO avere la cultura o la curiosità intellettiva di informarsi sulla veridicità degli appelli)?Sai quanti utenti mi hanno spedito in passato e-mail con "Re: Re: Re: Re: Re: subject" e chilometrici testi quotati con scritto alla fine solo "Va bene" (perché NON DEVONO avere cognizione di cosa sia la netiquette o di cosa significhi "consumo di banda")?Tu chiamali pure "traguardi" e crogiolati nell'idea che la strada giusta sia quella dei "pieni diritti senza alcuna consapevolezza dei mezzi".Io però non sono d'accordo.
            Il mondo non può, e non deve, essere
            fatto di informatici.E chi lo vuole un mondo di informatici? Io mi accontenterei di un mondo di esseri umani.
          • cico scrive:
            Re: provato su 2.6.3-9mdk

            Un computer è invece uno strumento
            CREATIVO, attraverso il quale è
            possibile produrre qualcosa che non esisteva
            prima.Si ma il punto che cercavo di fare, con una stupida semplificazione, è che non tutti hanno il bisogno di sfruttare tutta questa creatività di un computer.Mia sorella per esempio lo usa per comunicare con gli amici, scrivere quattro cose (preferisce comunque la carta), leggere quattro cose su Internet e metterci dentro le foto fatte con la macchina digitale (ma pochine, continua a preferire quella tradizionale).E per quale motivo dovrebbe dedicare più tempo all'informatica?

            E' importante che l'informatica sia

            accessibile a tutti in primo luogo

            L'accessibilità è un traguardo
            importante, ma deve marciare di pari passo
            con la CONSAPEVOLEZZA.
            E' inutile diffondere una tecnologia se il
            metodo di diffusione non rende gli utenti
            consapevoli di quello che hanno per le mani,
            di cosa ci si può fare, di cosa NON
            ci si deve fare, e così via.
            Quando una tecnologia viene progettata col
            proposito di essere diffusa ma non compresa,
            allora si sta procedendo per una strada
            sbagliata.Su questo posso anche concordare, avrebbero dovuto fin da subito diffondere sistemi molto più semplificati per uso domestico.
            NESSUNO strumento dovrebbe
            prescindere da un suo utilizzo con
            cognizione di causa.Concetto troppo generico. Negli Stati Uniti sugli specchietti laterali delle macchine c'é scritto che gli oggetti potrebbero essere ad una distanza diversa da quella apparente.Cognizione di causa significa capire le regole basilari dell'ottica oppure solo stare genericamente attenti?
            Si sarebbe potuto sviluppare anche fornendo
            cultura, *oltre* ai chip.Dissento, mica a tutti frega dell'informatica.
            L'unica ragione
            per cui le scimmie esistono è che chi
            produce tecnologia ha un interesse a che le
            scimmie continuino ad esistere.Questo è un'altro discorso però e sono sicuramente daccordo :-)
            E quando parlo di "scimmie" non è per
            offendere qualcuno, ma per limitarmi a
            constatare quanti utenti sono rimasti
            fregati dai dialer malevoli. Da un lato a
            causa di chi li voleva truffare, dall'altro
            perché privi degli strumenti
            culturali per fronteggiare le truffe.Si ma se lo strumento (browser) avesse offerto meno flessibilità (dowload di componenti) non ci sarebbe stata la necessità di spiegare nulla.
            Non accetterò mai il fatto che
            vicende come quella appena esposta siano da
            considerarsi un "prezzo da pagare" per aver
            raggiunto l'attuale diffusione tecnologica.Non affermo questo.
            La diffusione ci sarebbe stata ugualmente
            anche in un mondo di utenti più
            informati.Secondo me sarebbe stata minore (a parità di tecnologia), solo tra gli interessati.
            Appunto: l'interesse di chi vende, mica
            quello degli ESSERI UMANI. :)Questo va bene, ma allora vuol dire che quel SO è ancora troppo per molti utenti.
            Abbiamo un cervello, dentro la scatola
            cranica, e troppo spesso passa in secondo
            piano.E molti lo usano per farci tutt'altro.
            Forse per te la tecnologia serve solo a
            rendere le cose più comode e a far
            lavorare meno il cervello, ma in
            realtà è possibile *anche*
            diffonderla inculcando un minimo di cultura
            e consapevolezza in chi ne usufruisce.Si ma un minimo, come si fa per il videoregistratore :-)
            E finché tu crederai che sia giusto
            che lui se ne freghi, non farai altro che
            farlo rimanere "mediore".Ma che c'entra? Adesso la mediocrità si misura in termini di conoscenza informatica?A molti non frega perché ne sfruttano solo una piccola parte.Un'appassionato di fotografia può iniziare ad usare un PC perché prima o poi finisce anche sul digitale.Non necessariamente vuole sapere frizzi e lazzi dell'informatica.
            Sai quante "scimmie" mi spediscono allegati
            di dimensione titanica (perché NON
            DEVONO avere cognizione di cosa sia la
            "dimensione di un file" o "il formato di un
            file")?
            Sai quanti "utenti medi" mi spediscono
            decine di copie di appelli umanitari
            fasulli/scaduti (perché NON DEVONO
            avere la cultura o la curiosità
            intellettiva di informarsi sulla
            veridicità degli appelli)?
            Sai quanti utenti mi hanno spedito in
            passato e-mail con "Re: Re: Re: Re: Re:
            subject" e chilometrici testi quotati con
            scritto alla fine solo "Va bene"
            (perché NON DEVONO avere cognizione
            di cosa sia la netiquette o di cosa
            significhi "consumo di banda")?
            Tu chiamali pure "traguardi" e crogiolati
            nell'idea che la strada giusta sia quella
            dei "pieni diritti senza alcuna
            consapevolezza dei mezzi".
            Io però non sono d'accordo.Questi non sono più problemi legati alla sicurezza ed al fatto che la gente debba studiare l'informatica per poter utilizzare il mezzo.Qui si tratta di regole di buone senso nell'utilizzo ed in linea di massima sono daccordo con te, ma non è una cosa assolutamente banale.Anche io vorrei che la gente prima di andare a crogiolarsi alle Maldive si guadagnasse il diritto di farlo sapendo che deve rispettare il reef, invece leggo di massaie che mettono all'angolo le tartarughe e sbraitano in piedi sul corallo per fare venire i bambini a vederla oppure mi metto a raccogliere i mozziconi che zotici ed ignoranti buttano sulla spiaggia di corallo quando ci sono posaceneri ogni 10 metri (fumo anch'io intendiamoci).Ma a quanto pare c'é ancora molta strada da fare.
            E chi lo vuole un mondo di informatici? Io
            mi accontenterei di un mondo di esseri
            umani.Come non darti ragione :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: provato su 2.6.3-9mdk
            Scusate, ma non vi pare che alla base di questa discussione ci sia un errore di fondo: la confusione fra il "mezzo" e il "fine"? In altre parole, il computer dovrebbe essere un "mezzo", uno strumento per ottenere un fine: che ne so, comunicare co amici lontani, stampare le proprie foto, scrivere libri. Invece, per molte persone, il computer è un "fine": il computer serve a studiare il computer, a diventare dei maghi nell'informatica. Ma perché? Ci avete fatto caso che in genere questi "informatici" in realtà non sono mai tali di professione? Ovvero, sono banalmente degli hobbysti, al limite degli appassionati, ma non sono mai dei veri informatici di professione? Perché i professionisti hanno ben chiara la differenza fra "mezzo" e "fine", e nel loro caso il computer è davvero il "fine".Mi ricorda la situazione di quando, a 14 anni, io e tutti gli amici abbiamo voluto il motorino. Poi quasi tutti si sono chiusi in garage per smontarlo, truccarlo, velocizzarlo, personalizzarlo... ma non lo potevano mai usare: mancava sempre un ricambio, una taratura, un adesivo... mentre io e pochi altri usavamo il motorino per il "fine" per cui è nato: portare le ragazze in campagna...
      • Anonimo scrive:
        Re: provato su 2.6.3-9mdk
    • gianfi scrive:
      Re: provato su 2.6.3-9mdk
      mi sono calate le prestazioni del sistema dell'8% :D
      • Anonimo scrive:
        Re: provato su 2.6.3-9mdk
        - Scritto da: gianfi
        mi sono calate le prestazioni del sistema
        dell'8% :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: provato su 2.6.3-9mdk

      il kernel ha retto e il sistema non è
      crashatoe' crashato berlusconi pero' .ma togli quell'avatar, per favore.
    • doppiaemme scrive:
      Re: provato su 2.6.3-9mdk
      - Scritto da: xdavіdex
      $ uname -a
      Linux localhost 2.6.3-9mdk #1 Mon Apr 19
      11:10:02 CEST 2004 x86_64 unknown unknown
      GNU/LinuxForse funziona solo su x86_32?
      • Anonimo scrive:
        Re: provato su 2.6.3-9mdk
        - Scritto da: doppiaemme

        - Scritto da: xdavіdex

        $ uname -a

        Linux localhost 2.6.3-9mdk #1 Mon Apr 19

        11:10:02 CEST 2004 x86_64 unknown
        unknown

        GNU/Linux
        Forse funziona solo su x86_32?L'ho provato su un'altra macchina con un athlonXP 1600+ (i386) su kernel 2.4.21-0.13ed effettivamente il sistema si è "freezato",non è stato possibile aprire un terminale tramite CTRL+F1, F2 ... per tentare di killare il processo, oppure abbattere X tramite CTRL+DELevidentemente si tratta di un loop in kernel space, che impedisce lo switch all'user space necessario per killare il processo comunue c'è già la patch (tra l'altro è piccola) sia per x86_32 sia per x86_64ma sulla mia x86_64 il freeze non si è verificato....==================================Modificato dall'autore il 16/06/2004 12.26.00
  • linux-kernel scrive:
    Roba vecchia
    Bazzicando il ng linux.kernel, la cosa è nota già da alcuni giorni. IL codice freeza il pc e basta.Nulla di grave, cioè...sd PI ha bisogno di notizie del genere.....un pò di righe di codice che freezano un kernel.Maddaii!!!!!!!!Ecco il link: http://reviewed.homelinux.org/news/2004-06-11_kernel_crash/index.html.enEcco l'id del messaggio: 200406121159.28406.manuel@todo-linux.comBuona lettura.
  • sathia scrive:
    vabbhé freeza la cpu, ma è un ciclo no?
    cioè, voglio dire, non è normale che un ciclo imputtani il processore?è chiaro che se un WS è configurato bene $tizio non dovrebbe eseguire file, cmq c'è già la patchhttp://linuxreviews.org/news/2004-06-11_kernel_crash/index.html#toc6==================================Modificato dall'autore il 16/06/2004 0.19.01
    • cico scrive:
      Re: vabbhé freeza la cpu, ma è un ciclo

      cioè, voglio dire, non è
      normale che un ciclo imputtani il
      processore???
      • sathia scrive:
        Re: vabbhé freeza la cpu, ma è un ciclo
        - Scritto da: cico

        cioè, voglio dire, non è

        normale che un ciclo imputtani il

        processore?

        ??intendo un ciclo molto violento e non risolvibile, cioè che non soddisfa la condizione e va avanti all'infinito dissanguando le risorse.se ho detto una castroneria correggimi pure :)
        • Anonimo scrive:
          Re: vabbhé freeza la cpu, ma è un ciclo
          - Scritto da: sathia

          - Scritto da: cico


          cioè, voglio dire, non
          è


          normale che un ciclo imputtani il


          processore?



          ??


          intendo un ciclo molto violento e non
          risolvibile, cioè che non soddisfa la
          condizione e va avanti all'infinito
          dissanguando le risorse.

          se ho detto una castroneria correggimi pure
          :)no, è bastato un CTRL+C per killare il processo
        • cico scrive:
          Re: vabbhé freeza la cpu, ma è un ciclo

          intendo un ciclo molto violento e non
          risolvibile, cioè che non soddisfa la
          condizione e va avanti all'infinito
          dissanguando le risorse.

          se ho detto una castroneria correggimi pure
          :):-) non ne ho idea ne di come funzioni, ne di come funzioni Linux.Su Windows anche se un thread dovesse eseguire un "ciclo stretto" risulta semplicemente sempre pronto per essere schedulato, ma a parità di priorità continuano ad essere schedulati anche gli altri thread.Se un thread con priorità più bassa non dovesse essere schedulato per un certo periodo, il kernel gli alza temporaneamente la priorità (boosting) per garantirgli un minimo di tempo sul processore.In pratica, a meno di condizioni molto particolari, è piuttosto difficile che un thread possa bloccare completamente una CPU, per questo ero incuriosito.Ma probabilmente la questione è molto più complessa del solo fatto di eseguire un "ciclo stretto".Qualcuno ha voglia di dirmi in 4 parole cosa fa quel pezzo di codice?
          • Anonimo scrive:
            Re: vabbhé freeza la cpu, ma è un ciclo
            - Scritto da: cico
            In pratica, a meno di condizioni molto
            particolari, è piuttosto difficile
            che un thread possa bloccare completamente
            una CPU, per questo ero incuriosito.c'è un livello di priorità HIGH_PRIORITY_CLASSsettabile tramite BOOL SetPriorityClass( HANDLE hProcess, // handle to the process DWORD dwPriorityClass // priority class value);che manda in palla il sistema impedendo di aprire il taskmanager, è qui si sente la mancanza di un bel CTRL+F1 per killare tramire riga di comando quel processo impazzito
            Qualcuno ha voglia di dirmi in 4 parole cosa
            fa quel pezzo di codice?questo è il codice, i miei commenti in corsivo#include #include #include questa funzione verrà utilizzata per gestire il segnale SIGALRM ogni volta che scadrà il timer settato in seguito static void Handler(int ignore){ char fpubuf[108]; Store FPU state to m94byte or m108byte after checking for pending unmasked floating-point exceptions. Then re-initialize the FPU. __asm__ __volatile__ ("fsave %0n" : : "m"(fpubuf)); stampa su stderr il carattere * write(2, "*", 1); Ripristina lo stato della FPU __asm__ __volatile__ ("frstor %0n" : : "m"(fpubuf)); } int main(int argc, char *argv[]) { struct itimerval spec; qui viene impostato l'handler che catturerà il SIGALRM signal(SIGALRM, Handler); questa è una struttura utilizza per definire ogni quanto dovrà scadere il timer, generando un segnale che verrà gestito da HANDLER, ogni 100 us (microsecondi) spec.it_interval.tv_sec=0; spec.it_interval.tv_usec=100; spec.it_value.tv_sec=0; spec.it_value.tv_usec=100; setitimer(ITIMER_REAL, &spec, NULL); loop infinito che stampa su stdout tanti . while(1) write(1, ".", 1); return 0;}il crash non c'è stato su questa machinahttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=660017
          • cico scrive:
            Re: vabbhé freeza la cpu, ma è un ciclo

            c'è un livello di priorità
            HIGH_PRIORITY_CLASS
            settabile tramite Appunto le condizioni particolari :-)Normalmente non c'é motivo di alzare la priorità a quel livello, comunque condordo dovrebbe esserci un modo per uscirne (tipo quello che prospetti)[cuttone codice+spiegazioni]Per dirla ala win api: è come se impostassi un kernel timer object che viene segnalato ogni 100 microsecondi ed a sua volta chiama una funzione APC che impegna la CPU con qualche diavoleria in virgola mobile?
          • Anonimo scrive:
            Re: vabbhé freeza la cpu, ma è un ciclo
            - Scritto da: cico
            [cuttone codice+spiegazioni]
            Per dirla ala win api: è come se
            impostassi un kernel timer object che viene
            segnalato ogni 100 microsecondi ed a sua
            volta chiama una funzione APC che impegna la
            CPU con qualche diavoleria in virgola
            mobile?più o meno si, ma i kernel sono differenti ed è difficile replicarlo pari pari su win e comunque secondo me basterebbe alzare la priorità, installare qualche hook sulla keyboard che catturi i tasti di "fuga", e a quel punto accedere al task manager diventa un impresa titanica.resta comunque il fatto che è possibile killare via rete un processo da un'altra postazione.
          • cico scrive:
            Re: vabbhé freeza la cpu, ma è un ciclo

            più o meno si, ma i kernel sono
            differenti ed è difficile replicarlo
            pari pari su win Ok, grazie.adesso però togli l'avatar :-D :-D
          • cico scrive:
            Re: vabbhé freeza la cpu, ma è un ciclo

            c'è un livello di priorità
            HIGH_PRIORITY_CLASS
            settabile tramite C'é anche il livello REALTIME_PRIORITY_CLASS in ogni caso l'API necessita degli appropriati diritti (PROCESS_SET_INFORMATION) per poter modificare la priorità (e causare quindi problemi simili).Il che significa che l'utente che esegue il processo deve avere il diritto "Increase scheduling priority" (windows policy) per poterlo fare.==================================Modificato dall'autore il 16/06/2004 2.49.05
          • Anonimo scrive:
            Re: vabbhé freeza la cpu, ma è un ciclo
            - Scritto da: cico
            :) non ne ho idea ne di come funzioni, ne di
            come funzioni Linux.come qualsiasi kernel. basta studiare un po' di teoria dei sistemi operativi.
            Su Windows anche se un thread dovesse
            eseguire un "ciclo stretto" risulta
            semplicemente sempre pronto per essere
            schedulato, ma a parità di
            priorità continuano ad essere
            schedulati anche gli altri thread.anche su linux. vedi statement precedente.
            Qualcuno ha voglia di dirmi in 4 parole cosa
            fa quel pezzo di codice?quel codice genera una FPU exception all'interno del kernel. Per recuperare quella condizione, il kernel torna indietro e resta in kernel mode. In condizioni normali tutto ok, pero' per come e' fatto il codice dell'exploit sei nella condizione di handling di un segnale. Ergo resta perennemente in kernel mode e non riesce piu' a tornare in user space per dare un minimo di cpu al resto dell'universo.
          • cico scrive:
            Re: vabbhé freeza la cpu, ma è un ciclo


            :) non ne ho idea ne di come funzioni,
            ne di

            come funzioni Linux.

            come qualsiasi kernel. basta studiare un po'
            di teoria dei sistemi operativi.Studio i sistemi operativi che mi interessano, grazie per la cafonaggine nel dispensare consigli assolutamente inutili.Per tua informazione il Pelagatti me lo sono studiato più di una decina di anni fa ed oggi preferisco altre letture anche se ogni tanto, giusto per curiosità, mi leggo qualche cosa sui SO.
            quel codice genera una FPU exception
            all'interno del kernel. Per recuperare
            quella condizione, il kernel torna indietro
            e resta in kernel mode. In condizioni
            normali tutto ok, pero' per come e' fatto il
            codice dell'exploit sei nella condizione di
            handling di un segnale. Ergo resta
            perennemente in kernel mode e non riesce
            piu' a tornare in user space per dare un
            minimo di cpu al resto dell'universo.Ecco grazie della risposta, visto che la mia era una domanda senza scopo polemico.Peccato per il tono.
          • Anonimo scrive:
            Re: vabbhé freeza la cpu, ma è un ciclo
            - Scritto da: cico

            come qualsiasi kernel. basta studiare
            un po'

            di teoria dei sistemi operativi.

            Studio i sistemi operativi che mi
            interessano, grazie per la cafonaggine nel
            dispensare consigli assolutamente inutili.
            Ecco grazie della risposta, visto che la mia
            era una domanda senza scopo polemico.

            Peccato per il tono.e la mia era una risposta piana di pura asserzione che quelle cose sono documentate in quel luogo.Se volevo essere cafone, ti avrei scritto "pigliati un cazzo di libro di sistemi operativi e studia".
          • cico scrive:
            Re: vabbhé freeza la cpu, ma è un ciclo

            e la mia era una risposta piana di pura
            asserzione che quelle cose sono documentate
            in quel luogo.

            Se volevo essere cafone, ti avrei scritto
            "pigliati un cazzo di libro di sistemi
            operativi e studia".era quello che mi era sembrato per il "basta studiare un po' di teoria dei sistemi operativi"comunque amen e grazie per la spiegazione
    • Anonimo scrive:
      Re: vabbhé freeza la cpu, ma è un ciclo no?
      un bel ciclo di fork e addio a qualunque attività della cpu che non sia la creazione in loop di processi
      • Anonimo scrive:
        Re: vabbhé freeza la cpu, ma è un ciclo
        - Scritto da: Anonimo
        un bel ciclo di fork e addio a qualunque
        attività della cpu che non sia la
        creazione in loop di processiNelle uni gli admin usano questo, e il loop dei processi non è più possibileulimit -u max_process
        • Anonimo scrive:
          Re: vabbhé freeza la cpu, ma è un ciclo
          - Scritto da: xdav?dex

          Nelle uni gli admin usano questo, e il loop
          dei processi non è più
          possibile
          ulimit -u max_process
          hehe lo so, di solito questa era l'attività preferita di chi odiava gli assistenti di laboratorio :Dperò prendi un sistema dove questo non è impostato di default........
  • Anonimo scrive:
    E' il bello di linux!
    proprio queste notizie fanno di linux e dell'open source una cosa meravigliosa;si trova un problema (è impossibile che linux sia perfetto) e chissà quanti espertoni trovano la soluzione e fanno la pacth e dicono "ragazzi, in effetti c'era questa vulnerabilità; con questa patch si risolve.." e la storia si ripete -
    oggi linux è più affidabile.I tempi GRAZIE all'opensource e l'assenza di brevetti mangia soldi si riducono drasticamente.ciaops: e pensare che voto "alleanza nazionale"
    • TADsince1995 scrive:
      Re: E' il bello di linux!
      - Scritto da: Anonimo
      proprio queste notizie fanno di linux e
      dell'open source una cosa meravigliosa;

      si trova un problema (è impossibile
      che linux sia perfetto) e chissà
      quanti espertoni trovano la soluzione e
      fanno la pacth e dicono "ragazzi, in effetti
      c'era questa vulnerabilità; con
      questa patch si risolve.." e la storia si
      ripete -
      oggi linux è più
      affidabile.

      I tempi GRAZIE all'opensource e l'assenza di
      brevetti mangia soldi si riducono
      drasticamente.

      ciaoSono d'accordo! Ma vallo a dire a quelli che si esprimono dicendo: "linari, opensorciari pinguinaroli"......TAD
      • Anonimo scrive:
        Re: E' il bello di linux!
        - Scritto da: TADsince1995
        Sono d'accordo! Ma vallo a dire a quelli che
        si esprimono dicendo: "linari, opensorciari
        pinguinaroli"......

        TADIl problema sono tutte quelle persone che non applicano la patch.In genere gli script kiddies si leggono questi annunci e poi piano piano cercano informazioni su come utilizzare l'exploit.Dopodiché vanno alla ricerca di macchine non patchate.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' il bello di linux!
        - Scritto da: TADsince1995

        - Scritto da: Anonimo[CUT]ciao

        Sono d'accordo! Ma vallo a dire a quelli che
        si esprimono dicendo: "linari, opensorciari
        pinguinaroli"......e "comunisti" l'hai dimenticato?P.S.: anche io voto ANtristemente_famoso
        • Anonimo scrive:
          Re: E' il bello di linux!
          - Scritto da: Anonimo
          e "comunisti" l'hai dimenticato?
          P.S.: anche io voto AN

          tristemente_famosoUn partito che sta permettendo a Berlusconi di farsi le leggi su misura e di far continuare questo triste governo non merita il tuo voto.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' il bello di linux!
            - Scritto da: Anonimo
            Un partito che sta permettendo a Berlusconi
            di farsi le leggi su misura e di far
            continuare questo triste governo non merita
            il tuo voto.siete delle persone veramente tristi...
  • Anonimo scrive:
    non si puo neanche provare :-(
    questi appena se ne scono con l'exploit hanno gia la patchsu windows ci vogliono 6 mesi dopo l'exploitla sicurezza e' anche il tempo a disposizionecomunque si deve avere l'accesso alla shell di utentee un webserver - ftp server non te la danno
  • Anonimo scrive:
    ROTFL!
    Ma non era sicuro? Cmq per uindovs c'è anche un programmino che fa la stessa cosa, percui.....
    • Anonimo scrive:
      Re: ROTFL!
      - Scritto da: Anonimo
      Ma non era sicuro? Cmq per uindovs
      c'è anche un programmino che fa la
      stessa cosa, percui.....eh eh se è per questo windows fa anche da solo... :-D
      • Anonimo scrive:
        Re: ROTFL!

        eh eh se è per questo windows fa
        anche da solo... :DSi, quindi e' meglio no? ;)
      • gian_d scrive:
        Re: AAAAARRRRRRRGGGGGGG
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ma non era sicuro? Cmq per uindovs

        c'è anche un programmino che fa
        la

        stessa cosa, percui.....

        eh eh se è per questo windows fa
        anche da solo... :D:Dthis is very bad!
      • cico scrive:
        Re: ROTFL!


        Ma non era sicuro? Cmq per uindovs

        c'è anche un programmino che fa
        la

        stessa cosa, percui.....

        eh eh se è per questo windows fa
        anche da solo... :Da vabbeh ma allora te le cerchi proprio :-D
    • Anonimo scrive:
      Re: ROTFL!
      - Scritto da: Anonimo
      Ma non era sicuro? Cmq per uindovs
      c'è anche un programmino che fa la
      stessa cosa, percui.....Ci sono gia' le patch.Per winpuzz ci sono le patch contro questi exploit?
    • Anonimo scrive:
      Re: ROTFL!
      Certo che e' sicuro, infatti la MSFT vi ha demandato la gestione dei DNS. Puoi sempre chiedergli consiglio.
      • cico scrive:
        Re: ROTFL!

        Certo che e' sicuro, infatti la MSFT vi ha
        demandato la gestione dei DNS. Puoi sempre
        chiedergli consiglio.Ufff ancora con sta dietrologia?
    • Anonimo scrive:
      Re: ROTFL!
      Per windows ? Ma ... che ci vuole ?Windows non impedisce in nessuno modo, a chiunque, di fare quel che si vuole, anche un bel reset software.Non e' mica un "exploit".La security e' implementata limitatamente al file system nfts e alle policy utente, ma puoi eseguire tutto quel che vuoi.
      • Anonimo scrive:
        Re: ROTFL!
        Ma per piacere...http://msdn.microsoft.com/library/en-us/dnsecure/html/msdn_ntprog.aspquoto:Every Microsoft Windows NT® object (files, named pipes, registry keys, user objects, kernel objects, private objects, and so on) has its security attributes described by a security descriptor (SD). The security-descriptor contains information about the owner of the object and has an access-control list (ACL), which is a list specifying user and groups and their access permissions on that object.la leggi la data? 1994 vedi un pò tu... ma qui devono sempre parlare tutti per niente eh?
      • Anonimo scrive:
        Re: ROTFL!

        Windows non impedisce in nessuno modo, a
        chiunque, di fare quel che si vuole, anche
        un bel reset software.Per la cronaca la chiamata alla API per effettuare shutdown/poweroff/reboot necessita degli opportuni permessi come si può banalmente evincere dalla documentazione di base:http://msdn.microsoft.com/library/default.asp?url=/library/en-us/sysinfo/base/exitwindowsex.aspStudiare un pò no eh?
      • Anonimo scrive:
        Re: ROTFL!
        - Scritto da: Anonimo
        Per windows ?
        Ma ... che ci vuole ?
        Windows non impedisce in nessuno modo, a
        chiunque, di fare quel che si vuole, anche
        un bel reset software.ma quante cazzate che sparate... e voi dovreste essere quelli che ne capiscono? bah...
    • Anonimo scrive:
      Re: ROTFL!
      - Scritto da: Anonimo
      Ma non era sicuro? Cmq per uindovs
      c'è anche un programmino che fa la
      stessa cosa, percui.....Che FACEVA forse, io provai quel programmino ma non faceva crashare nulla, perché bastava semplicemente aprire il task manager e killare il processo loopato.
Chiudi i commenti