Cagliari, il DTT spegne la tv analogica

Questa notte il primo switch-off dalla televisione analogica a quella digitale terrestre: tre canali di primo piano nel cagliaritano da oggi possono essere visti solo con il decoder DTT. Migliaia in fila a comprarlo. Gentiloni: finalmente

Roma – Atteso, contestato, temuto, è finalmente arrivato il DTT in Italia: la televisione digitale terrestre è atterrata nel cagliaritano dove dalla notte scorsa, dalle 3 del mattino, i canali RAI Rai2, Mediaset Rete4 e La7 QOOB sono visibili esclusivamente con il decoder DTT . Cagliari e provincia è infatti la prima località italiana in cui è stato attivato il cosiddetto switch-off , locuzione con cui si intende lo “spegnimento” della trasmissione tradizionale analogica e l'”accensione” di quella digitale.

Questa transizione significa che da questa notte molti utenti della zona non possono più sintonizzarsi su quei canali : come noto, infatti, si stima che il decoder necessario alla ricezione del segnale sia presente in 4 famiglie su 5. Non è un caso, dunque, che ieri si siano assembrati dinanzi a molti negozi di elettrodomestici migliaia di cagliaritani, evidentemente intenzionati a non rinunciare a quella programmazione televisiva.

Secondo Paolo de Chiara, presidente del consorzio DGTVi , il problema è mitigato dal fatto che, con l’introduzione del buono di 70 euro per l’acquisto dei decoder nella zona, molti in queste settimane hanno acquistato gli apparati necessari e nella sola giornata di ieri ne sono stati comprati 7mila .

Viene dunque presentato come un successo il primo switch-off italiano: nella conferenza stampa con cui rappresentanti istituzionali e operatori del settore hanno presentato la novità è stato spiegato che quello di Cagliari è un test decisivo per il DTT. “Il test che stiamo facendo qui – ha anche dichiarato de Chiara – è un test che ha valenza nazionale. A Napoli, Milano, Roma e nel resto d’Italia ci ricorderemo ogni piccolo passo fatto a Cagliari”. Le prospettive, secondo gli intervenuti, sono ottime al punto che lo stesso de Chiara ritiene possibile l’ estensione a tutta la Sardegna dello switch-off ben prima del 31 marzo 2008, ossia la scadenza fin qui concordata.

Ai problemi che gli utenti possono incontrare in questo passaggio intende rispondere il Consorzio Sardegna Digitale che ha attivato un call center (numero: 800.623.232) rivolto tanto agli utenti quanto alle imprese di settore. Ma anche Adiconsum , come noto , ha realizzato una serie di servizi di supporto, dai quali potrà anche emergere qualche dato sul giudizio degli utenti verso il DTT. Secondo il Consorzio, comunque, problemi non sembrano esserci . “Non abbiamo ricevuto – ha dichiarato il sottosegretario alle Comunicazioni Marcello Fiori – una sola telefonata di protesta”. Anzi: “I cittadini stanno dimostrando una preparazione e una competenza che dura ormai da tempo”.

RAI ha promesso ulteriori investimenti sul DTT: secondo Luca Balestrieri, vicepresidente di RaiNet, “come RAI teniamo a confermare il nostro impegno nel proseguire la sperimentazione. RaiNews 24 si rinnova, con un format più aggressivo, con più approfondimento anche sul territorio. Sarà un canale informativo e di servizio pubblico”. “Ci sarà – ha dichiarato – più attenzione al territorio e agli sport minori”. Balestrieri ha anche risposto a chi ha sostenuto che stanotte è stata “spenta” Rai2. “Si apre – ha spiegato – un nuovo mondo, con un’offerta più ricca, più articolata. Una vera e propria rivoluzione è rappresentata dall’ alta definizione , una rivoluzione pari a quella del colore nella fruizione dell’audiovisivo”. Per questo Balestrieri si augura che dopo Cagliari si proceda rapidamente a “realizzare un calendario per tutti gli altri comuni della Penisola”.

RAI ha anche sottolineato i servizi interattivi di cui potranno fruire gli utenti DTT: quelli forniti dal canale “Sardegna Digitale” di RaiUtile, che copre varie aree di interesse, dal turismo al tempo libero, dalla cultura alla sanità, dall’agricoltura alle istituzioni e via dicendo.

Andrea Ambrogetti, presidente del Consorzio Sardegna Digitale, non ha nascosto i problemi, in particolare quelli legati alla sintonizzazione dei canali . Ha ricordato come Auditel , in questi mesi in cui i canali venivano trasmessi sia su tv analogica che su DTT, abbia dimostrato come le famiglie abbiano preferito nella stragrande maggioranza dei casi continuare a vedere quella programmazione in formato analogico. Ma è un problema a suo dire di facile risoluzione: “Nei prossimi mesi il Ministero, anche in base ai dati di ascolto, assegnerà un numero a ogni canale cosicché il telespettatore possa ordinare i canali in base alle proprie preferenze, oppure lasciarlo fare in automatico al decoder”.

Il ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni ha commentato la novità spiegando che si tratta “finalmente” di “un passo concreto. Finalmente una data rispettata grazie all’impegno delle autorità regionali e amministrative sarde, delle emittenti nazionali e locali, del Governo”. “Nei prossimi giorni – ha aggiunto – valuteremo l’esito di questo esperimento pilota per verificare l’impatto sul pubblico dei telespettatori, e per mettere a punto i nuovi passi da compiere in altre aree all digital come Valle d’Aosta e Trentino Alto Adige”. “Prenderà così corpo – ha anche dichiarato – la strategia italiana di switch over , che già nelle prossime settimane potrà contare sull’offerta di nuovi programmi per il digitale terrestre e di piani di ridistribuzione delle frequenze definiti zona per zona e approvati dall’Autorità delle comunicazioni”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Andrea Menini scrive:
    onestà intellettuale.... a volte manca..
    ciao a tutti, ho compreso tutto quello che è stato esposto, ma non mi è chiaro quanto avete scritto, anzi è non vero quello che avete scritto:.....e non si parla solo di supporti, come CD o DVD, ma anche di rappresentazioni teatrali: il PP invita a non pagare la porzione SIAE dei biglietti di quegli esercizi in cui si rappresentano opere di Pirandello o Deledda, il cui lavoro è ormai libero da royalty....nel senso che la SIAE già non li incassa i diritti per detti autori e come per tutti gli altri caduti in Pubblico Dominio, per cui dovreste essere un po' più onesti intelluttalmente, cioè dire di rappresentare dette opere in quanto non soggette al pagamento dei diritti d'autore...un caro saluto a tutti....
  • Anonimo scrive:
    Un metodo che...
    ...dovremmo usare su più fronti.Molte sono le ingiustizie che ci vengono propinate in questa che vogliono far diventare "uno schifo di vita".Io arriverei addirittura a proporre di non pagare le tasse finchè non vengano istituiti nuovi, e più giusti, metodi di utilizzazione del denaro pubblico.Spendono i nostri soldi per i loro scopi, sti politici del menga, e dicono "sapevamo che saremmo diventati impopolari, come una medicina necessaria" (parole di Prodi) proprio mentre i loro stipendi continuano ad alzarsi (OLTRETUTTO).Io penso che uniti potremmo migliorarlo veramente sto mondo, così non si puù più andare avanti.Già siamo alla frutta e questi che fanno? Aumentano i parcheggi, le multe, la benzina, ecc ecc ecc.Si sono inventate milioni di "istituzioni" e "voci", e tutte vogliono fare cassa.Io sono dell'idea che il vero potere è in mano nostra, siamo milioni contro quattro gatti che giocano sulla paura della gente per quello che è lo "status quo", ma vedo che pochi arrivano a capirlo.Questi dell'iniziativa sono tra quelli, e anche molti di quelli che scrivono su p.i. è molto che si pronunciano a favore del boicottaggio a major e siae.Dovremmo solo organizzarci e diffondere la voce.
  • Msdead scrive:
    Non serve a un tubo...(o sì?)
    Secondo me astenersi dalle compere per un mese è una cosa fuori dal mondo, se vogliamo mandare a rotoli le softwarehouse, RIAA, MPAA ecc, non basta non comprare per mese...bisogna non comprare fino a quando non cambiano strategia perchè intendiamoci: loro hanno un bel portafoglio e prima di mandarli sul lastrico non basta evitare i sistemi DRM, SIAE ecc per un mese...bisogna evitarli sino a quando non capiranno che è ora di cambiare comportamento eliminando i DRM, Trusted Computing e quelle odiose tecnologie anticopia.Se sperate che basti un mese commettete un grosso errore perchè ci sarà sempre quel qualcuno ignorante che compra, ci sarà sempre quel qualcuno che scarica ma ci saranno sempre anche i nostri amati cracker che craccano a tempi record tutte le protezioni (però AnyDVD copia e pulisce i DRM).E' sempre stato così: nuova protezione, passa un giorno e arriva il suo crack.Il DRM è stato distrutto il giorno stesso che è stato messo alla luce, Windows Vista che doveva essere una bomba contro i pirati si rivelato una schifosa creazione, non soltanto per il prodotto in sè, anche se ha una certa cosa che mi aggrada assai, però riviste, giornali, siti web non fanno altro che sottolineare che WinVista ha grossi problemi, è stato craccato senza troppe difficoltà, è peggio di Windows XP!Ok, se dovessi farlo un sistema operativo lo farei molto più schifoso,non so neanche farlo sinceramente, ma programmatori del calibro di Microsoft dovrebbero dimostrare di più.Macrovision fa tante "belle" protezioni ma per quanto belle siano - potenti - esisterà o arriverà sempre il loro programma che le distrugge.Rendiamoci conto che i pirati (cracker, hacker chiamateli come cavolo vi pare) hanno distrutto la chiave hardware di milioni di programmi.Se vogliono ridurre la pirateria devono fare a meno delle protezioni, lasciare perdere DRM e il resto perchè tanto non servono a niente,spendono soldi per farle e alla fine sono punto e a capo.Io mi sto studiando i linguaggi di programmazione, so creare canzoni, siti web e tante altre cose e sto usando prodotti opensource !Lasciate che la gente possa usufruire dei prodotti senza problemi usando il P2P, lasciare che possa sentire e vedere musica e film quanto e dove vuole, senza quelle protezioni che altro non fanno che allontanare il consumatore all'acquisto.A quelli che invece aderiscono alla petizione contro RIAA, MPAA ecc invece dico di non comprare niente a tempo indeterminato, sino a quando non cambiano strategia!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non serve a un tubo...(o sì?)
      - Scritto da: Msdead
      Secondo me astenersi dalle compere per un mese è
      una cosa fuori dal mondo, se vogliamo mandare a
      rotoli le softwarehouse, RIAA, MPAA ecc, non
      basta non comprare per mese...bisogna non
      comprare fino a quando non cambiano strategia
      perchè intendiamoci: loro hanno un bel
      portafoglio e prima di mandarli sul lastrico non
      basta evitare i sistemi DRM, SIAE ecc per un
      mese...bisogna evitarli sino a quando non
      capiranno che è ora di cambiare comportamento
      eliminando i DRM, Trusted Computing e quelle
      odiose tecnologie
      anticopia.
      Se sperate che basti un mese commettete un grosso
      errore perchè ci sarà sempre quel qualcuno
      ignorante che compra, ci sarà sempre quel
      qualcuno che scarica ma ci saranno sempre anche i
      nostri amati cracker che craccano a tempi record
      tutte le protezioni (però AnyDVD copia e pulisce
      i
      DRM).
      E' sempre stato così: nuova protezione, passa un
      giorno e arriva il suo
      crack.
      Il DRM è stato distrutto il giorno stesso che è
      stato messo alla luce, Windows Vista che doveva
      essere una bomba contro i pirati si rivelato una
      schifosa creazione, non soltanto per il prodotto
      in sè, anche se ha una certa cosa che mi aggrada
      assai, però riviste, giornali, siti web non fanno
      altro che sottolineare che WinVista ha grossi
      problemi, è stato craccato senza troppe
      difficoltà, è peggio di Windows
      XP!
      Ok, se dovessi farlo un sistema operativo lo
      farei molto più schifoso,non so neanche farlo
      sinceramente, ma programmatori del calibro di
      Microsoft dovrebbero dimostrare di
      più.
      Macrovision fa tante "belle" protezioni ma per
      quanto belle siano - potenti - esisterà o
      arriverà sempre il loro programma che le
      distrugge.
      Rendiamoci conto che i pirati (cracker, hacker
      chiamateli come cavolo vi pare) hanno distrutto
      la chiave hardware di milioni di
      programmi.
      Se vogliono ridurre la pirateria devono fare a
      meno delle protezioni, lasciare perdere DRM e il
      resto perchè tanto non servono a niente,spendono
      soldi per farle e alla fine sono punto e a
      capo.
      Io mi sto studiando i linguaggi di
      programmazione, so creare canzoni, siti web e
      tante altre cose e sto usando prodotti
      opensource !Lasciate che la gente
      possa usufruire dei prodotti senza problemi
      usando il P2P, lasciare che possa sentire e
      vedere musica e film quanto e dove vuole, senza
      quelle protezioni che altro non fanno che
      allontanare il consumatore
      all'acquisto.
      A quelli che invece aderiscono alla petizione
      contro RIAA, MPAA ecc invece dico di non comprare
      niente a tempo indeterminato, sino a quando non
      cambiano
      strategia!Questo bisognerebbe stamparlo e incorniciarlo in tutte le bacheche e piazze d'italia..Hai tutta la mia stima~°M@d#MàX°~
      • Anonimo scrive:
        Re: Non serve a un tubo...(o sì?)
        ...e il mio supporto e di tutti quelli che conosco.Non si compra più finchè questi mafiosi non cambiano anche la pelle del c..o!!!~°M@d#MàX°~
  • Anonimo scrive:
    Perchè i pirati acquistano???
    ...che sciopero fanno?
    • nauseata scrive:
      Re: Perchè i pirati acquistano???
      - Scritto da:
      ...che sciopero fanno?ti sembrerà strano ma anche i "pirati" acquistano, se no come ci arrivverebbero sul mulo, i rip da originali?.. (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Anche i libri hanno bollino SIAE
    Che appelli grossolani...Anche sui libri viene apposto il bollino SIAE. Dovremmo smettere di acquistare anche i libri...
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche i libri hanno bollino SIAE
      - Scritto da:
      Che appelli grossolani...

      Anche sui libri viene apposto il bollino SIAE.
      Dovremmo smettere di acquistare anche i libri...Io quelli tecnici li acquisto già all'estero, tanto le traduzioni sono pedestri e zeppe di errori, oltre a costare di più.
  • Enjoy with Us scrive:
    Ho già aderito!
    Sono anni ormai che non acquisto più cd o dvd, il cinema poi non l'ho mai frequentato assiduamente, ma da tre anni non ci metto piede... da quando ho un Home teatre con Videoproiettore adeguati, i film li vedo meglio a casa mia. I DVD? una volta li noleggiavo....
    • nauseata scrive:
      Re: Ho già aderito!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Sono anni ormai che non acquisto più cd o dvd, il
      cinema poi non l'ho mai frequentato assiduamente,
      ma da tre anni non ci metto piede... da quando ho
      un Home teatre con Videoproiettore adeguati, i
      film li vedo meglio a casa mia. I DVD? una volta
      li
      noleggiavo....scusami, non per provocarti, ma che cosa ci vedi con il videoproiettore? :sse non scarichi, in qualche maniera compri.. e lì paghi il bollino...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ho già aderito!
        - Scritto da: nauseata
        scusami, non per provocarti, ma che cosa ci vedi
        con il videoproiettore?
        :s
        se non scarichi, in qualche maniera compri.. e lì
        paghi il bollino...A parte che ci sono un sacco di contenuti liberi, con licenze creative commons o free.Comunque io acquisto dvd usati .Su ebay si trova di tutto.E non versi nulla alla siae, alla riaa etc etc...
  • Anonimo scrive:
    tanto lo sappiamo..
    .. tanto lo sappiamo che la maggior parte della gente che aderisce felicemente all'iniziativa e' gente che la musica di solito non la compra.. per chi compra abiutalmente dischi e' difficile rimandere un mese senza.. sono proprio due mondi a se stanti, quelli delle major e quelli che scroccano..l'italia e' proprio un posto schifoso, senza vie di mezzo onorevoli e ragionevoli.
  • Anonimo scrive:
    Serve una brochure...
    ...o una locandina per un passaparola migliore.Così come è ora si fa poco.saluti
  • Anonimo scrive:
    acquistare..
    io ho gia' preso accordi per 180 euro di cd, questo mese; e tutti di musica classica barocca(couperin, lully, rameau, simon, d'anglebart, siret, marchaud..) .visto che io non sono una persona che puo' essere additata come uno che f.tte la musica, vorrei che qualcuno mi spiegasse perche' devo pagare un disco che contiene musica creata da "simon simon" al tempo di maria antonietta ancora vivente(!) 22 EURO A DISCO. io posso capire che pur chi interpreta la musica ci mette del suo, sta di fatto che questa e' la questione musicale in cui ci troviamo oggi.. un mondo dove neppure la musica di 300 anni fa si puo' godere liberamente e a poco prezzo.. questa si che e' una vergogna.
  • Anonimo scrive:
    La Siae è solo un'intermediario
    Mi sembra ci sia un poco di confusione tra Siae, Major, Autori, Editori,drm ecc...,la Siae si preoccupa solo di redistribuire agli aventi diritto, tolta la percentuale di aggio per il suo funzionamento.
    • nauseata scrive:
      Re: La Siae è solo un'intermediario
      - Scritto da:
      Mi sembra ci sia un poco di confusione tra Siae,
      Major, Autori, Editori,drm
      ecc...,
      la Siae si preoccupa solo di redistribuire agli
      aventi diritto, tolta la percentuale di aggio per
      il suo
      funzionamento.AHAHAH bella questa! (rotfl)allora vai a chiedere a un autore o an erede quanto ripassa loro la Siae per le estorsioni che comminano!!
  • Anonimo scrive:
    son 3 anni che non comtro roba marchiata
    son 3 anni che non comtro roba marchiata SIAE,il mio è un boicottaggio serrato!!!F.SIAE!!!Salutoni!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: son 3 anni che non comtro roba march
      - Scritto da:
      son 3 anni che non comtro roba marchiata SIAE,il
      mio è un boicottaggio
      serrato!!!F.SIAE!!!Salutoni!!!Stai dicendo che scarichi musica illegalmente?
      • Anonimo scrive:
        Re: son 3 anni che non comtro roba march
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        son 3 anni che non comtro roba marchiata SIAE,il

        mio è un boicottaggio

        serrato!!!F.SIAE!!!Salutoni!!!

        Stai dicendo che scarichi musica illegalmente?http://www.play.com/http://www.nierle.de/......
    • Anonimo scrive:
      Re: son 3 anni che non comtro roba march
      - Scritto da:
      son 3 anni che non comtro roba marchiata SIAE,il
      mio è un boicottaggio
      serrato!!!F.SIAE!!!Salutoni!!!Non hai acquistato nemmeno un libricino piccolo piccolo?Sapevi che anche quelli hanno marchio SIAE, vero?Complimenti per aver resistito tanto!
  • Anonimo scrive:
    Mandiamogli una email: urp@siae.it
    Anche io aderisco allo sciopero.Vi boicottiamo per poter farci ascoltare!Avete posto un monopolio sulla cultura, ed io dico BASTA!Manda a: urp@siae.itOppure scegliti altre email su http://www.siae.it/contatti.asp:) poi stampate l'articolo su una risma di fogli e date i volantini ai centri commerciali :)fuori la feltrinelli ad esempio
  • Cavallo GolOso scrive:
    Deledda Gardago, gardago deledda!
    scusatemi ma dovevo proprio fare l'idiota! ^_____^(troll1)
  • Anonimo scrive:
    E i piccoli gruppi?
    E io che faccio parte di un piccolo gruppo musicale che faccio? Non lavoro per un mese? :@
    • Anonimo scrive:
      Re: E i piccoli gruppi?
      - Scritto da:
      E io che faccio parte di un piccolo gruppo
      musicale che faccio? Non lavoro per un mese?
      :@Nel tempo libero potresti cercarti un vero lavoro, per esempio.
      • Anonimo scrive:
        Re: E i piccoli gruppi?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        E io che faccio parte di un piccolo gruppo

        musicale che faccio? Non lavoro per un mese?

        :@

        Nel tempo libero potresti cercarti un vero
        lavoro, per
        esempio.Gran bella soluzione. Idea tipica dell'italiota medio: c'è un problema? Si aggira, mica si affronta!
        • Anonimo scrive:
          Re: E i piccoli gruppi?
          - Scritto da:
          Gran bella soluzione. Idea tipica dell'italiota
          medio: c'è un problema? Si aggira, mica si
          affronta!italiota medio sei tu che non sai leggere tra le righe.
  • Anonimo scrive:
    Investite 5 euro...
    in una risma, stampatela tutta con il testo dell'articolo (magari formattato in modo "accattivante" (sic!) e andate a ditribuire le stampe VOI CON LE VOSTRE MANINE al di fuori della rete. Nel mondo reale!!Qui, in rete, lo sanno tutti chi è la SIAE (forse l'unica che non lo ha ancora capito e proprio la SIAE stessa).E' fuori, nel mondo reale che bisogna far arrivare il messaggio.Oltretutto, così potete anche dimostrare che per una volta nella vita non siete i soliti banfoni che parlano, parlano, parlano e poi quando è ora di muovere il culetto hanno sempre qualche impedimento importantissimo...la zia che sta male o la ragazza non vuole o fa troppo freddo o mi sono cagato addosso alla prima occhiataccia ecc eccSaluti bimbetti
  • Anonimo scrive:
    INUTILE!
    vai al cinema, paghi la siae.noleggi un film, paghi la siae.vai a teatro, paghi la siae.compri un cd vergine in italia, paghi la siae.vai in discoteca, paghi la siae.il dj in discoteca mette la musica, paga la siae.vai ad una festa di paese, l'orchestra paga la siae.ascolti sanremo, la rai paga la siae.suoni in un gruppo e ti incidi una canzone, paghi la siae.tutto ciò, senza bollino!
    • nauseata scrive:
      Re: INUTILE!
      - Scritto da:
      vai al cinema, paghi la siae.
      noleggi un film, paghi la siae.
      vai a teatro, paghi la siae.
      compri un cd vergine in italia, paghi la siae.
      vai in discoteca, paghi la siae.
      il dj in discoteca mette la musica, paga la siae.
      vai ad una festa di paese, l'orchestra paga la
      siae.
      ascolti sanremo, la rai paga la siae.
      suoni in un gruppo e ti incidi una canzone, paghi
      la
      siae.

      tutto ciò, senza bollino!Canticchiano una canzoncina popolari i bambini bielorussi per ringraziare le famiglie italiane che li hanno ospitati, e dovrebbero pagare i diritti alla Siae..Oh ma quando ci svegliamo????????Qunati piedi in testa e puzzolenti sotto al naso ci dobbiamo far mettere????Mi spiace ma io di una società che se la prende con degli innocenti bambini bielorussi che cantano le LORO CANZONI POPOLARI non ho nessuna considerazione e rispetto se non quella di considerarli al pari di qualsiasi altra associazione a delinquere.Se si pretende rispetto dalla popolazione, si cominci a darlo!Tutti a blaterare in difesi dell'autore, in difesa dell'economia, la difesa della distribuzione, la difesa di questo e di quest'altro.. e alla difesa del cittadino chi cazzo ci pensa??????
      • Anonimo scrive:
        Re: INUTILE!
        - Scritto da: nauseata
        Tutti a blaterare in difesi dell'autore, in
        difesa dell'economia, la difesa della
        distribuzione, la difesa di questo e di
        quest'altro..

        e alla difesa del cittadino chi cazzo ci
        pensa??????Il cittadino è NIENTE di fronte ai colossali interessi economici delle Major.
        • nauseata scrive:
          Re: INUTILE!
          - Scritto da:

          - Scritto da: nauseata


          Tutti a blaterare in difesi dell'autore, in

          difesa dell'economia, la difesa della

          distribuzione, la difesa di questo e di

          quest'altro..



          e alla difesa del cittadino chi cazzo ci

          pensa??????

          Il cittadino è NIENTE di fronte ai colossali
          interessi economici delle
          Major.ed è appunto il dito nella piaga... è ora di dire BASTA e smetterla di dormire, visto che in genere gli altri popoli cercano di farsi rispettare un pò di +! O noi siamo sempre i più scemi???
      • Anonimo scrive:
        Re: INUTILE!

        Oh ma quando ci svegliamo????????
        Qunati piedi in testa e puzzolenti sotto al naso
        ci dobbiamo far
        mettere????
        Mi spiace ma io di una società che se la prende
        con degli innocenti bambini bielorussi che
        cantano le LORO CANZONI
        POPOLARI
        non ho nessuna considerazione e rispetto se non
        quella di considerarli al pari di qualsiasi altra
        associazione a
        delinquere.
        Se si pretende rispetto dalla popolazione, si
        cominci a
        darlo!
        Tutti a blaterare in difesi dell'autore, in
        difesa dell'economia, la difesa della
        distribuzione, la difesa di questo e di
        quest'altro..

        e alla difesa del cittadino chi cazzo ci
        pensa??????ti amo...(love)(love)(love)(love)(love)(love)
  • hulio scrive:
    Adesione incondizionata
    Grazie per l'iniziativa, la diffonderò il più possibile!!!! Uniti possiamo farcela!!!
  • nelchael81 scrive:
    Meglio mai più.
    Perchè invece che per un solo mese questa iniziativa non la si estende in eterno ?
  • Anonimo scrive:
    no pubblicita', no boicottaggio
    Senza pubblicita' l'adesione all'iniziativa sara' estremamente contenuta.Quanta gente che potrebbe, anzi, vorrebbe aderire non lo fara' per il semplice motivo che non sa che e' in corso?Gli utenti di internet sono una misera frazione della popolazione e, tra questi, solo un'altra misera frazione sa o sapra' che la cosa e' in atto.Ad es. io vengo a saperlo solo perche' l'ho letto qui. Probabilmente me ne arrivera' notizia tramite qualche ml, ma le ml a cui sono iscritto rispecchiano certi interessi di non certo larga diffusione, per cui rimane frazione di frazione.Insomma, posso facilmente prevedere che la curva degli introiti SIAE non calera' di un millimetro.Maggiore pubblicita', la prossima volta.k1
  • Anonimo scrive:
    Non scaricate
    Per favore, l'ho detto e lo ripeto.Se nel mese di Marzo questi della RIAA/SIAE vedono che non vendono ma che la gente scarica allora diranno "ecco perchè!" e siamo punto e d'accapo, anzi, anche peggio!Vi prego!!Naturalmente parlo di materiale protetto da copyright, però attenzione non solo a non scaricarlo ma anche a non condividerlo.La protesta per essere efficiente deve essere fatta in questa modo perchè solo così gli diciamo "non abbiamo bisogno di voi".Vi prego, vi prego!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non scaricate
      ah ah ah ah.scarico come e quando voglio
      • Anonimo scrive:
        Re: Non scaricate
        - Scritto da:
        ah ah ah ah.
        scarico come e quando voglioCura il tuo orticello.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non scaricate
        - Scritto da:
        ah ah ah ah.
        scarico come e quando voglioQuoto, sottoscrivo e scarico!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Non scaricate
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          ah ah ah ah.

          scarico come e quando voglio

          Quoto, sottoscrivo e scarico!!!Si ma argomenta. Perchè scarichi? perchè scarichi anche durante il periodo proposto per boicottare? ma non puoi scambiarti i file con i tuoi amici come si faceva una volta? ti costa troppo uscire di casa?Ma soprattutto: QUANTO scarichi? dopo un mese o due cosa ti manca? Ti manca l'ultimo film del cinema? ti manca l'ultico CD di Britney Spears?Io credo che neppure se il cinema costasse 3 euro, i DVD 5 e gli album 7 Euro la gente smetterà di scaricare...Ed allora avrà ragione la RIAA e saranno dolori per tutti.
          • nauseata scrive:
            Re: Non scaricate
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            ah ah ah ah.


            scarico come e quando voglio



            Quoto, sottoscrivo e scarico!!!


            Si ma argomenta. Perchè scarichi? perchè scarichi
            anche durante il periodo proposto per boicottare?
            ma non puoi scambiarti i file con i tuoi amici
            come si faceva una volta? ti costa troppo uscire
            di
            casa?
            Ma soprattutto: QUANTO scarichi? dopo un mese o
            due cosa ti manca? Ti manca l'ultimo film del
            cinema? ti manca l'ultico CD di Britney
            Spears?

            Io credo che neppure se il cinema costasse 3
            euro, i DVD 5 e gli album 7 Euro la gente
            smetterà di
            scaricare...
            Ed allora avrà ragione la RIAA e saranno dolori
            per
            tutti.Magari sul mulo uno cerca di trovare un film raro che non si trova sugli scaffali, per il quale magari si è anche un pò rotto le bolls :$di andare in giro per negozi per mesi e mesi o anche anni, con dispendio di benzina e tempo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non scaricate


            Io credo che neppure se il cinema costasse 3

            euro, i DVD 5 e gli album 7 Euro la gente

            smetterà di

            scaricare...

            Ed allora avrà ragione la RIAA e saranno dolori

            per

            tutti.

            Magari sul mulo uno cerca di trovare un film raro
            che non si trova sugli scaffali, per il quale
            magari si è anche un pò rotto le bolls
            :$
            di andare in giro per negozi per mesi e mesi o
            anche anni, con dispendio di benzina e
            tempo.Ne sono certo, lo stesso per la musica. Ma sono anche certo che le major non siano sul piede di guerra per il film introvabile o il gruppo di nicchia. Credo che sia il mass-market quello in crisi proprio perchè c'è la canzoncina che piace a tutti ma nessuno si sognerebbe di comprarla. Per questo io invito a non scaricare e a non comprare, per far vedere che a noi non interessa l'ultimo di Britney Spears, possiamo vivere senza, che il prezzo giusto per un mercato sano non è certo di 15 o 20 euro. Poichè si basa tutto sulla domanda e sull'offerta noi dobbiamo fargli capire che non c'è domanda finchè non c'è qualità o prezzi adeguati. Se invece scarichiamo loro credono che ci sia, non so se mi spiego.
          • nauseata scrive:
            Re: Non scaricate
            - Scritto da:

            Ne sono certo, lo stesso per la musica. Ma sono
            anche certo che le major non siano sul piede di
            guerra per il film introvabile o il gruppo di
            nicchia. Credo che sia il mass-market quello in
            crisi proprio perchè c'è la canzoncina che piace
            a tutti ma nessuno si sognerebbe di comprarla.
            Per questo io invito a non scaricare e a non
            comprare, per far vedere che a noi non interessa
            l'ultimo di Britney Spears, possiamo vivere
            senza, che il prezzo giusto per un mercato sano
            non è certo di 15 o 20 euro. Poichè si basa tutto
            sulla domanda e sull'offerta noi dobbiamo fargli
            capire che non c'è domanda finchè non c'è qualità
            o prezzi adeguati. Se invece scarichiamo loro
            credono che ci sia, non so se mi
            spiego.Sì ti sei spiegato e sono anche piuttosto d'accordo, tranne che sul fatto di scaricare, perché continuo a ritenere la revisione totale delle norme sul coy di vitale importanza, e che se si riducesse la durata a pochi anni, ci sarebbe quindi talmente una gran parte di materiale che diventerebbe di pubblico dominio, e a quel punto download e condivisione non sarebbero più reato al 99% come adesso. In quel caso sì che ci sarebbe ampia scelta di materiale libero, e quindi si potrebbe ricorrere al materiale protetto in maniera molto molto più contenuta.Insomma, io mi riterrei soddisfatta ed equamente democratica una situazione in cui il 50 per cento del materiale mondiale fosse di pubblico dominio e il 50 per cento coperto. Almeno saremmo pari e forse finirebbe sta storia che ha già abbastanza rotto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non scaricate

            Sì ti sei spiegato e sono anche piuttosto
            d'accordo, tranne che sul fatto di scaricare,
            perché continuo a ritenere la revisione totale
            delle norme sul coy di vitale importanza, e che
            se si riducesse la durata a pochi anni, ci
            sarebbe quindi talmente una gran parte di
            materiale che diventerebbe di pubblico dominio, e
            a quel punto download e condivisione non
            sarebbero più reato al 99% come adesso. In quel
            caso sì che ci sarebbe ampia scelta di materiale
            libero, e quindi si potrebbe ricorrere al
            materiale protetto in maniera molto molto più
            contenuta.
            Insomma, io mi riterrei soddisfatta ed equamente
            democratica una situazione in cui il 50 per cento
            del materiale mondiale fosse di pubblico dominio
            e il 50 per cento coperto.

            Almeno saremmo pari e forse finirebbe sta storia
            che ha già abbastanza
            rotto.Su questo concordo anche io, semplicemente il mio post voleva concentrarsi sull'operazione di boicotaggio. Anche io trovo assurde certe politiche sui diritti d'autore e devo però ammettere che è difficile trovare una soluzione che possa far contenti tutti. Di certo bisogna far capire a questa gente che non possono spremerci come limoni anche perchè, per molte persone, il bisogno di intrattenimento supera il budget disponibile. Ti dirò che non sarebbe neppure male tornare agli svaghi di una volta dove sicuramente si socializzava di più. Adesso con 1Gb di musica nell' iPod si può tranquillamente camminare per ore in una grande metropoli senza parlare con nessuno...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non scaricate
            - Scritto da:


            Si ma argomenta. Perchè scarichi? perchè scarichi
            anche durante il periodo proposto per boicottare?
            ma non puoi scambiarti i file con i tuoi amici
            come si faceva una volta? ti costa troppo uscire
            di
            casa?una volta quando ?perchè dovrei pensare ai files che scarico quando esco di casa ?
            Ma soprattutto: QUANTO scarichi? dopo un mese o
            due cosa ti manca? Ti manca l'ultimo film del
            cinema? ti manca l'ultico CD di Britney
            Spears?non scarico tanto quella roba.anzi, la scarico e non la guardo neanche,la tengo li sul mio hd esterno da mezzo tera.scarico software e documentari.

            Io credo che neppure se il cinema costasse 3
            euro, i DVD 5 e gli album 7 Euro la gente
            smetterà di
            scaricare...mi trovi daccordissimo, non sò neanche più quanto costi un cd o un cinema da anni ormai.
            Ed allora avrà ragione la RIAA e saranno dolori
            per
            tutti.Ha ragione al RIAA.Ma finchè non mi puntano una pistola in facciaio scarico.
  • pierob scrive:
    finalmente!
    se funziona forse prendiamo coraggio anche per altre azioni come le licenze software ecc.Buona giornata e buon boicottaggio.
  • Anonimo scrive:
    e le discoteche?
    guadagna tantissimo la siae nelle discoteche... bisognerebbe anche evitare quelle come la peste per tutto il mese...
    • Anonimo scrive:
      Re: e le discoteche?
      - Scritto da:
      guadagna tantissimo la siae nelle discoteche...
      bisognerebbe anche evitare quelle come la peste
      per tutto il
      mese...Se balli la danza del pirandello e' gratis.
  • Anonimo scrive:
    Quante energie sprecate...
    La SIAE e' il MALE.Perche'?Perche' rompe le scatole a chi si vuole fottere la musica e i film senza pagare pegno (gratis).E allora via con le discussioni filosofiche sulla cultura e sui diritti digitali etc.Tutto giusto, per carita'...Il problema e' che queste "esternazioni" le fanno per la maggior parte i ragazzini con la pancia piena, e si vede, visto che il loro massimo problema e' quello di disquisire di queste str...zate... mentre i VERI PROBLEMI non li sfiorano neppure di striscio. Se questi "esseri" (pancia piena, ADSL, Computer di ultima generazione etc...) usassero la loro "sensibilita' al sociale" per aiutare per chi sta peggio di loro o altro , invece di MOBILITARSI PER QUATTRO CANZONCINE DI M...DA, forse il mondo andrebbe in altre direzioni, ma si sa, MALA TEMPORA CURRUNT..Non vi suggerisco di vergognarvi perche' la vergogna e il senso della misura e della giustizia sociale che dimostrate in questo forum e' veramente MOLTO BASSO e poi perche' sicuramente questo post sara' giusdicato offensivo e OT e CASSATO dal moderatore, mentre invece sarebbe interessante leggere repliche a una accusa di SUPERFICIALITA' di questo tipo e vedere COME SI GIUSTIFICANO questi ammassi di cellule socialmente inutili,
    • Anonimo scrive:
      Re: Quante energie sprecate...
      hey hey.. frena, frena bello..sei hai altri problemi, differenti dai miei o da quegli degli altri, o dalle persone che tu hai criticato dandogli dell'"ammasso di cellule socialmente inutili".. di sicuro non è colpa mia. sarà meglio che tu ti batta per risolverli i tuoi problemi! star qui a parlottare non cambierà la situazione e non risolverà i tuoi cosiddetti "veri problemi", che comunque in tutto il tuo discorso non si è capito quali siano sti tuoi veri problemi. mah.. se ce lo spieghi magari...almeno le persone da te ferocemente criticate hanno esposto i loro problemi e si battono per risolverli. tu? parli di presunti "problemi veri" che non hai nemmeno specificato e pretendi che altri li risolvano per te. ma che stai fuori? vai e risolviteli da solo i tuoi cosiddetti "veri problemi".bah....
    • Anonimo scrive:
      Re: Quante energie sprecate...
      invece io la vedo come una cosa buona: se le nuove generazioni imparano a muoversi e mettersi in azione per le cose che preme loro, un domani non ci ritroveremo come oggi con gli adulti che in genere non si importano di nulla e con i potenti che ci prendono per il c**o a tutto spiano...almeno tu che dici 'energie sprecate', spero che almeno le tue energie le abbia utilizzate per qualcosa di utile il futuro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Quante energie sprecate...
      Appurato che sei superiore e non lasci spazio ad appello, cassando le repliche a priori, pensi che con queste filippiche tu migliori qualcosa o riesci a far alzare un solo sguardo alle cose che ritieni importanti (ma che ci taci)?Anche tu hai sprecato energie, perche' come minimo hai sbagliato tono.Pero' sfogarsi e' bello ogni tanto, e anche sentirsi superiori aiuta a vivere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quante energie sprecate...
      Chi ti dice che chi si impegna a lottare contro la SIAE e più in generale alla libera circolazione della cultura non si impegni anche in altre cause?Ti ricordo poi che questa questione è molto complessa e ramificata, va a toccare concetti leggermente importanti come la libertà di espressione. E cosa dire dei soldi che vengono intascati da questi pescecani? Non pensi che potrebbero essere meglio distribuiti?La realtà è che questo problema è una sfaccettatura del complesso dei problemi della nostra società e come tale chi lo combatte merita rispetto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quante energie sprecate...
      interessante quello che dici.. Che soluzione proponi?- Scritto da:
      La SIAE e' il MALE.

      Perche'?

      Perche' rompe le scatole a chi si vuole fottere
      la musica e i film senza pagare pegno
      (gratis).

      E allora via con le discussioni filosofiche sulla
      cultura e sui diritti digitali
      etc.

      Tutto giusto, per carita'...

      Il problema e' che queste "esternazioni" le fanno
      per la maggior parte i ragazzini con la pancia
      piena, e si vede, visto che il loro massimo
      problema e' quello di disquisire di queste
      str...zate... mentre i VERI PROBLEMI non li
      sfiorano neppure di
      striscio.

      Se questi "esseri" (pancia piena, ADSL, Computer
      di ultima generazione etc...) usassero la loro
      "sensibilita' al sociale" per aiutare per chi sta
      peggio di loro o altro , invece di MOBILITARSI
      PER QUATTRO CANZONCINE DI M...DA, forse il mondo
      andrebbe in altre direzioni, ma si sa, MALA
      TEMPORA
      CURRUNT..

      Non vi suggerisco di vergognarvi perche' la
      vergogna e il senso della misura e della
      giustizia sociale che dimostrate in questo forum
      e' veramente MOLTO BASSO e poi perche'
      sicuramente questo post sara' giusdicato
      offensivo e OT e CASSATO dal moderatore, mentre
      invece sarebbe interessante leggere repliche a
      una accusa di SUPERFICIALITA' di questo tipo e
      vedere COME SI GIUSTIFICANO questi ammassi di
      cellule socialmente
      inutili,
      • nauseata scrive:
        Re: Quante energie sprecate...
        @ autore del thread.ah bene... rispetto il tuo parere ma ti ricordo un paio di motivi per cui siamo in lotta:libertà etica di espressione, critica, creatività, parola. libertà di accesso e condivisione della cultura a tutti gli strati sociali, specie le fasce più deboli.libertà e tutela dell'unico strumento al mondo che ci ha finora garantito la possibilità di interagire da tutto e il mondo e ricercare le informazioni desiderate in qualsiasi momento e senza intermediari e manipolazioni: IL WEB.Ti sembra poco?Se per "gravi problemi" ti riferisci alle piaghe sociali quali: precarietà lavorativa e/o disoccupazione cronica, diritto alla sicurezza sul lavoro, Ricerca scientifica, Salute, istruzione, e previdenza sociale per la vecchiaia, è normale che queste cose debbano restare sempre e comunque in piano, ma anche la lotta per le libertà sopracitate non mi sembra cosa da dormirci sopra, e non vedo per quale motivo una cosa escluda l'altra.
        • Anonimo scrive:
          Re: Quante energie sprecate...
          - Scritto da: nauseata
          @ autore del thread.

          ah bene... rispetto il tuo parere ma ti ricordo
          un paio di motivi per cui siamo in
          lotta:

          libertà etica di espressione, critica,
          creatività, parola.Bene, ma che c'entra la SIAE o la RIAA etc?

          libertà di accesso e condivisione della cultura a
          tutti gli strati sociali, specie le fasce più
          deboli.Ecco la magica parola: CULTURA!A me sembra che la cultura sia solo un PARAVENTO peche se mi definisci CULTURA una canzoncina di m...da vuole dire che siamo messi male.A me sembrano tutte PUTTANATE, per chi non ha voglia di fare VERAMENTE qualcosa per il futuro..
          libertà e tutela dell'unico strumento al mondo
          che ci ha finora garantito la possibilità di
          interagire da tutto e il mondo e ricercare le
          informazioni desiderate in qualsiasi momento e
          senza intermediari e manipolazioni: IL
          WEB.SEi nata Ieri? il WEB e' la cosa MENO LIBERA CHE C'E', e' tutto registrato, dagli IP ai messaggi personali... E' il contentino del Grande Fratello al popolo...

          Ti sembra poco?Si', mi sembra POCHISSIMO rispetto ALL'ARIA CHE RESPIRIAMO, ALLA M..DA CHE MANGIAMO e alla vita del ca..o che conduciamo in generale...

          Se per "gravi problemi" ti riferisci alle piaghe
          sociali quali: precarietà lavorativa e/o
          disoccupazione cronicaSe hai veramente voglia di lavorare trovi o ti muovi dove c'e' il lavoro., diritto alla sicurezza
          sul lavoro.Ricerca scientificaBUONA QUELLA!!!, Salute,
          istruzione, e previdenza sociale per la
          vecchiaia, è normale che queste cose debbano
          restare sempre e comunque in piano, ma anche la
          lotta per le libertà Liberta'? Scaricare gratis (PER POI DIRE CHE E' UNA CAGATA) l'ultimo disco di MADONNA sarebbe LIBERTA'?MA FAMMI IL PIACERE! sopracitate non mi sembra
          cosa da dormirci sopra, e non vedo per quale
          motivo una cosa escluda
          l'altra.Perche' con la PANCIA PIENA le rivoluzioni vengono POCO E MALE...Siete voi CHE FATE IL GIOCO DEL POTERE, vi indicano la LUNA e guardate il DITO (che e' piu' vicino)Avete del tempo da perdere per BATTAGLIE DEL CAVOLO? fatelo, sta storia della CULTURA e' una PUTTANATA...LE BIBLIOTECHE PUBBLICHE ESISTONO ANCORA E COSTANO MENO DI UN COMPUTER CON ADSL!!!
          • nauseata scrive:
            Re: Quante energie sprecate...
            - Scritto da:
            - Scritto da: nauseata

            @ autore del thread.



            ah bene... rispetto il tuo parere ma ti ricordo

            un paio di motivi per cui siamo in

            lotta:



            libertà etica di espressione, critica,

            creatività, parola.

            Bene, ma che c'entra la SIAE o la RIAA etc?




            libertà di accesso e condivisione della cultura
            a

            tutti gli strati sociali, specie le fasce più

            deboli.

            Ecco la magica parola: CULTURA!

            A me sembra che la cultura sia solo un PARAVENTO
            peche se mi definisci CULTURA una canzoncina di
            m...da vuole dire che siamo messi
            male.

            A me sembrano tutte PUTTANATE, per chi non ha
            voglia di fare VERAMENTE qualcosa per il
            futuro..



            libertà e tutela dell'unico strumento al mondo

            che ci ha finora garantito la possibilità di

            interagire da tutto e il mondo e ricercare le

            informazioni desiderate in qualsiasi momento e

            senza intermediari e manipolazioni: IL

            WEB.

            SEi nata Ieri? il WEB e' la cosa MENO LIBERA CHE
            C'E', e' tutto registrato, dagli IP ai messaggi
            personali... E' il contentino del Grande Fratello
            al
            popolo...





            Ti sembra poco?

            Si', mi sembra POCHISSIMO rispetto ALL'ARIA CHE
            RESPIRIAMO, ALLA M..DA CHE MANGIAMO e alla vita
            del ca..o che conduciamo in
            generale...




            Se per "gravi problemi" ti riferisci alle piaghe

            sociali quali: precarietà lavorativa e/o

            disoccupazione cronica

            Se hai veramente voglia di lavorare trovi o ti
            muovi dove c'e' il
            lavoro.

            , diritto alla sicurezza

            sul lavoro.

            Ricerca scientifica

            BUONA QUELLA!!!

            , Salute,

            istruzione, e previdenza sociale per la

            vecchiaia, è normale che queste cose debbano

            restare sempre e comunque in piano, ma anche la

            lotta per le libertà

            Liberta'? Scaricare gratis (PER POI DIRE CHE E'
            UNA CAGATA) l'ultimo disco di MADONNA sarebbe
            LIBERTA'?

            MA FAMMI IL PIACERE!

            sopracitate non mi sembra

            cosa da dormirci sopra, e non vedo per quale

            motivo una cosa escluda

            l'altra.

            Perche' con la PANCIA PIENA le rivoluzioni
            vengono POCO E
            MALE...

            Siete voi CHE FATE IL GIOCO DEL POTERE, vi
            indicano la LUNA e guardate il DITO (che e' piu'
            vicino)

            Avete del tempo da perdere per BATTAGLIE DEL
            CAVOLO? fatelo, sta storia della CULTURA e' una
            PUTTANATA...

            LE BIBLIOTECHE PUBBLICHE ESISTONO ANCORA E
            COSTANO MENO DI UN COMPUTER CON
            ADSL!!!Senti io non ti ho aggredito, quindi cerca per favore di fare tu lo stesso con me, e di non comportarti in maniera rissosa scrivendo in maiuscolo, per favore.Dopodiché è evidente che la pensiamo diversamente. Per me la lotta è sacrosanta, che non esclude tutte le altre lotte sociali che bisogna portare avanti per difendere i nostri diritti di cittadini.Tu pensi e giudichi che per tutti in toto la parola "cultura" sia un paravento, ma non puoi giudicare tutto il mondo a priori.Difendi le biblioteche: perfetto, pure io. Sapessi quanti libri ho potuto leggere grazie alle biblioteche, visti i prezzi non sempre economici dei libri! E invece forse ignori che le biblioteche, un'istituzione "millenaria", sono nel mirino proprio perché consentono a tutti senza far pagare, la lettura anche di materiale teoricamente non di pubblico dominio.Tieni presente che il discorso che si sta facendo in queto thread centrano moltissimo SIAE, Riia e company, perché sono tutte società (la Siae, tra l'altro, se si trova da tempo sotto commissariamento ci sarà un motivo) che utilizzano il paravento del diritto d'autore, quando di fatto il diritto d'autore è stato snaturato da quello che era in origine. L'unico diritto che difendono questi signori sono i loro tornaconti economici. E una legge sul copyright così restrittiva e non adeguata all'era internet ha avuto come unico risultato il criminalizzare utenti che scaricano un film (quando magari chi ha ricevuto condanne per concussione e corruzione è ancora sul cadreghino del parlamento...)e bloccare le opere. Non è che gli utenti in genere siano insorti in nome della canzoncina di madonna o britney spears: se la pensi davvero così hai un'idea fuorviata e non corretta.E' per non vedere bloccata la libera circolazione della parola, che si sta lottando, prima che anche in Italia succeda come in regimi asiatici, ad esempio, si limita o in alcuni casi addirittura si vieta per legge l'uso di internet al popolo, dove ancora, chiudono blog e si mandano i blogger in galera solo per aver osato contestare il regime. E' questo lo scenario che vorresti per il nostro già molto poco libero Paese?P.S. sul fatto del lavoro; per favore, fatti i cavoli tuoi, che della mia situazione, del mio dramma umano della precarietà e dei miei eventuali spostamenti, non sai un bel tubo, quindi ti pregherei di non parlare di cose che non sai e di non additarmi. Grazie.
  • Anonimo scrive:
    Spiegate meglio il discorso del teatro!!
    Cioe?Se in un teatro danno Pirandello posso oppormi al pagamento della SIAE???Sicuri?Sicuri che si puo' entrare?Perche se fosse vero sarebbe da pubblicare una lista di teatri dove viene rappresentato e A COSTO DI SPENDERE UN BOTTO PER ANDARCI andarci!!!E' chiaro che se non viene staccato il biglietto "SIAE imposto" difficilemnte ci contano ma si potrebbe sfruttare il sicuro ritorno mediatico di uan iniziativa del genere.Tipo trovarsi in 200 in un teatro da 100 posti e agitare un po' le acque...Chiaro che la SIAE ha agganci e puo' zittire molte cose ma la notizia si puo' far girare via blog e rendere nota e pesante...
    • Anonimo scrive:
      Re: Spiegate meglio il discorso del teat
      - Scritto da:
      Cioe?
      Se in un teatro danno Pirandello posso oppormi al
      pagamento della
      SIAE???

      Sicuri?
      Sicuri che si puo' entrare?Ma che hai capito??!?Se in un teatro danno Pirandello paghi il biglietto, e contestualmente paghi la siae. E' una rappresentazione pubblica, quindi = siae.IN TEORIA ora che sono scaduti i diritti - ma la siae dice di no - potresti invece pubblicare Pirandello senza pagare alla siae.In pratica la Siae ha dei termini legali per una proroga dei diritti e ti arriva una multa e ti tocca litigare con i loro avvocati.
    • Funz scrive:
      Re: Spiegate meglio il discorso del teat
      Come dice il collega di post, e' il produttore dello spettacolo teatrale a doversi rifiutare di pagare il pizzo alla SIAE, e vedersela con gli avvocati dei pescecani SIAE. Non e' che tu puoi andare al teatro e pretendere di pagare meno il biglietto.Speriamo istituiscano la class action, e in fretta...Poi, gia' diritti d'autore che scadessero dopo 20 anni dalla pubblicazione sarebbero esagerati, figuriamoci 70+6 dopo la morte dell'autore!
      • nauseata scrive:
        Re: Spiegate meglio il discorso del teat
        - Scritto da: Funz
        Poi, gia' diritti d'autore che scadessero dopo 20
        anni dalla pubblicazione sarebbero esagerati,
        figuriamoci 70+6 dopo la morte
        dell'autore!Infatti in una società moderna come la nostra, 5 anni + un massimo di altri 5 dalla prima pubblicazione sarebbe un tempo più che ragionevole e sufficiente per garantire all'artista un ampio ritorno economico.Cmq a mio parere la modifica di vitale importanza da apportare alla famigerata Urbani, è la depenalizzazione per uso personale, e in generale, per la diffusione della cultura (non parlo quindi solo di p2p), l'introduzione di massa del Fair Use e licenze copy left .
    • Andrea Menini scrive:
      Re: Spiegate meglio il discorso del teatro!!
      ciao a tutti, ho compreso tutto quello che è stato esposto, ma non mi è chiaro quanto avete scritto, anzi è non vero quello che avete scritto:.....e non si parla solo di supporti, come CD o DVD, ma anche di rappresentazioni teatrali: il PP invita a non pagare la porzione SIAE dei biglietti di quegli esercizi in cui si rappresentano opere di Pirandello o Deledda, il cui lavoro è ormai libero da royalty....nel senso che la SIAE già non li incassa i diritti per detti autori e come per tutti gli altri caduti in Pubblico Dominio, per cui dovreste essere un po' più onesti intelluttalmente, cioè dire di rappresentare dette opere in quanto non soggette al pagamento dei diritti d'autore...un caro saluto a tutti....
  • Crazy scrive:
    Speriamo Funzioni
    CIAO A TUTTIla SIAE e` la rovina del mercato multimediale Italiano... costi troppo alti, tassazioni percentuali da brivido... possibile che le stesse opere, prese in Italia o prese all'estero, arrivino a costare la meta`?Possibile che in Italia, comperi un Film in DVD vecchio di 2 anni a 27 Euro e negli Stati Uniti, lo stesso Film appena uscito da neanche un mese lo paghi 12 Dollari (e che il dolalro vale pure meno dell'Euro!!!)No, non e` giusto, la SIAE tira troppo la corda, ed e` bene che sia ridimensionata, come e` giusto che vengano ridimensionate le politiche di DRM applicate su molti prodotti che le rendono inutilizzabili a molti onesti utenti... vanno Boicottati pure quelli.Ma non va propossa la pirateria ed il P2P pirata.Io e` da anni che non acquisto piu` un CD Musicale per 2 Motivi:1) Protezioni DRM che mi impediscono di farmi le dovute copie di BackUp2) Prezzi eccessivamente alti, oltraggiosi che spesso superano i 20 Euro per 1 CD... Io piu` di 10 non li do`!Causa cio`, siccome sono un onesto cittadino, non sono ricorso alla pirateria per avere le canzoni che volevo... ho semplicemente rinunciato ad averle, ma togliendomi la soddisfazione di non dare soldi a quei signori della SIAE che mi vogliono spillare la maggior parte dei soldi che spendo, e sopratutto, perche` nonv oglio finanziare chi promuove i DRM.Detto questo, spero che il Boicottaggio li` in Italia funzioni bene, Io, come molti sanno, vivo negli Stati Uniti, quindi, il Boicottaggio lo faro` contro la RIAA... in ogni caso Io e` dal 2002 che Boicotto di mio quindi, mi sa che non noteranno la mia differenza oraDISTINTI SALUTI
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo Funzioni
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI
      la SIAE e` la rovina del mercato multimediale
      Italiano... costi troppo alti, tassazioni
      percentuali da brivido... possibile che le stesse
      opere, prese in Italia o prese all'estero,
      arrivino a costare la
      meta`?
      Possibile che in Italia, comperi un Film in DVD
      vecchio di 2 anni a 27 Euro e negli Stati Uniti,
      lo stesso Film appena uscito da neanche un mese
      lo paghi 12 Dollari (e che il dolalro vale pure
      meno
      dell'Euro!!!)
      No, non e` giusto, la SIAE tira troppo la corda,
      ed e` bene che sia ridimensionata, come e` giusto
      che vengano ridimensionate le politiche di DRM
      applicate su molti prodotti che le rendono
      inutilizzabili a molti onesti utenti... vanno
      Boicottati pure
      quelli.
      Ma non va propossa la pirateria ed il P2P pirata.
      Io e` da anni che non acquisto piu` un CD
      Musicale per 2
      Motivi:
      1) Protezioni DRM che mi impediscono di farmi le
      dovute copie di
      BackUp
      2) Prezzi eccessivamente alti, oltraggiosi che
      spesso superano i 20 Euro per 1 CD... Io piu` di
      10 non li
      do`!
      Causa cio`, siccome sono un onesto cittadino, non
      sono ricorso alla pirateria per avere le canzoni
      che volevo... ho semplicemente rinunciato ad
      averle, ma togliendomi la soddisfazione di non
      dare soldi a quei signori della SIAE che mi
      vogliono spillare la maggior parte dei soldi che
      spendo, e sopratutto, perche` nonv oglio
      finanziare chi promuove i
      DRM.
      Detto questo, spero che il Boicottaggio li` in
      Italia funzioni bene, Io, come molti sanno, vivo
      negli Stati Uniti, quindi, il Boicottaggio lo
      faro` contro la RIAA... in ogni caso Io e` dal
      2002 che Boicotto di mio quindi, mi sa che non
      noteranno la mia differenza
      ora
      DISTINTI SALUTI :) :) :) :) :) :) sai quanto se ne fregano!! loro sono un monopolio e i cd sono una parte dei loro profitti (e secondo me pure trascurabili) che spaziano dai concerti, alle tv, alle discoteche....
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo Funzioni
      invece io spero tanto che la SIAE continui a tirare la corda non con le mani ma con la testa, attaccati ad un ramo sul lago di Como... ;)
      • SardinianBoy scrive:
        Re: Speriamo Funzioni
        FUNZIONERA' ...SONO SICURO! Ritengo che i veri delinquenti sono quelli che uccidono i ragazzi con la droga e con le armi, quelli che stuprano le donne, quelli che fanno i soldi sulla pelle degli altri. Ritengo invece che aiutare gli artisti a far conoscere il loro prodotto,utilizzando il Peer To Peer o File Sharing sia cosa giusta, ma non ho fatto i conti con il potere di chi fa i miliardi sfruttando gli artisti stessi. Le intimidazioni del grande Potere non devono fare paura. Non bisogna farsi definire delinquente per avere scaricato musica dalla rete,a patto che sia per uso personale, e se a qualcuno non stà bene che su Internet si trova della musica gratuitamente che facciano chiudere i provider ( se ne sono capaci ), o meglio ancora, che usino le Forze dellOrdine per dare la caccia ai Dealer che estorcono con linganno somme ingenti AI NAVIGATORI SPROVVEDUTI. Non parliamo poi della ormai tristemente famosa legge Urbani prevede per questo fino a 4 anni di carcere, la confisca del pc, una ammenda fino a 15.000 euro e la pubblicazione, a proprie spese, sui maggiori giornali italiani della notizia che si è un delinquente, un cancro per questa società così pulita e giusta . (rotfl)(rotfl) www.bloggers.it/thepoweroflinux
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo Funzioni
      Non funzionerà, siete troppo pochi per incidere sui loro profitti. La maggioranza comprerà fregandosene del DRM.
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo Funzioni
      complimenti, annullare la tua cultura mi sembra proprio la soluzione migliore! il mondo ha bisogno di cittadini come te che accettano di rimanere ignoranti per fare uno sgarro a qualcuno!chissa che ritorno del fascismo avremo tra un po'.. 100 pecore, un leone .. ma tutte bestie!
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo Funzioni
      PS: esistono anche le biblioteche per ascoltare la musica legalmente e gratis.. certo non e' molto, ma c'e' anche molta musica buona.W LE BIBLIOTECHE; SEMPRE.
      • SardinianBoy scrive:
        Re: Speriamo Funzioni
        - Scritto da:
        PS: esistono anche le biblioteche per ascoltare
        la musica legalmente e gratis.. certo non e'
        molto, ma c'e' anche molta musica
        buona.

        W LE BIBLIOTECHE; SEMPRE.Grazie...quoto ciò che dici:W LE BIBLIOTECHE SEMPRE !
        • Crazy scrive:
          Re: Speriamo Funzioni
          - Scritto da: SardinianBoy

          - Scritto da:

          PS: esistono anche le biblioteche per ascoltare

          la musica legalmente e gratis.. certo non e'

          molto, ma c'e' anche molta musica

          buona.



          W LE BIBLIOTECHE; SEMPRE.

          Grazie...quoto ciò che dici:
          W LE BIBLIOTECHE SEMPRE !CIAO A TUTTInon sapevo che nelle biblioteche fosse possibile ascoltare Musica e dubito che cio` avvenga qui in America, in ogni caso, dubito che ci sia la Musica che piace a me oltretutto, Io se ascolto la musica, la voglio sentire bene, da un impianto multicanale con almeno 300Watt che mi devono avvolgere da ogni lato, e voglio che tremino i muri... sono rpaticamente sicuro che in biblioteca cio` non avviene, fortunatamente avviene in Discoteca.DISTINTI SALUTI
          • Anonimo scrive:
            Re: Speriamo Funzioni
            - Scritto da: Crazy

            - Scritto da: SardinianBoy



            - Scritto da:


            PS: esistono anche le biblioteche per
            ascoltare


            la musica legalmente e gratis.. certo non e'


            molto, ma c'e' anche molta musica


            buona.





            W LE BIBLIOTECHE; SEMPRE.



            Grazie...quoto ciò che dici:

            W LE BIBLIOTECHE SEMPRE !

            CIAO A TUTTI
            non sapevo che nelle biblioteche fosse possibile
            ascoltare Musica e dubito che cio` avvenga qui in
            America, in ogni caso, dubito che ci sia la
            Musica che piace a me oltretutto, Io se ascolto
            la musica, la voglio sentire bene, da un impianto
            multicanale con almeno 300Watt che mi devono
            avvolgere da ogni lato, e voglio che tremino i
            muri... sono rpaticamente sicuro che in
            biblioteca cio` non avviene, fortunatamente
            avviene in
            Discoteca.
            DISTINTI SALUTICIAO CRAZYpersonalmente nella mia biblioteca è possibile prendere per 1 settimana o 2 dei cd audio, ma credo che siano per la maggior parte musica classica, che non tutti apprezzano :Pin ogni caso non importa, perchè come viene detto nel post sotto( http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1911284&id=1910064&r=PI )qui si sta lottando anche per le biblioteche!!! ma vi rendete conto?provate a immaginare una biblioteca dove dovete pagare per prendere un libro...ok...fatto? scommetto che non ci siete riusciti!non posso che dichiarare il mio schifo ai 4 venti...UN SALUTONE
          • Crazy scrive:
            Cosa succede con le Biblioteche?
            - Scritto da:

            - Scritto da: Crazy



            - Scritto da: SardinianBoy





            - Scritto da:



            PS: esistono anche le biblioteche per

            ascoltare



            la musica legalmente e gratis.. certo non e'



            molto, ma c'e' anche molta musica



            buona.







            W LE BIBLIOTECHE; SEMPRE.





            Grazie...quoto ciò che dici:


            W LE BIBLIOTECHE SEMPRE !



            CIAO A TUTTI

            non sapevo che nelle biblioteche fosse possibile

            ascoltare Musica e dubito che cio` avvenga qui
            in

            America, in ogni caso, dubito che ci sia la

            Musica che piace a me oltretutto, Io se ascolto

            la musica, la voglio sentire bene, da un
            impianto

            multicanale con almeno 300Watt che mi devono

            avvolgere da ogni lato, e voglio che tremino i

            muri... sono rpaticamente sicuro che in

            biblioteca cio` non avviene, fortunatamente

            avviene in

            Discoteca.

            DISTINTI SALUTI

            CIAO CRAZY
            personalmente nella mia biblioteca è possibile
            prendere per 1 settimana o 2 dei cd audio, ma
            credo che siano per la maggior parte musica
            classica, che non tutti apprezzano
            :P
            in ogni caso non importa, perchè come viene detto
            nel post
            sotto
            (
            http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1911284&i
            qui si sta lottando anche per le biblioteche!!!
            ma vi rendete
            conto?
            provate a immaginare una biblioteca dove dovete
            pagare per prendere un libro...ok...fatto?
            scommetto che non ci siete
            riusciti!
            non posso che dichiarare il mio schifo ai 4
            venti...
            UN SALUTONECIAOsara` che non vado tanto in Biblioteca, ma da quanto ne so, per affittare un libro bisogna pagare per il numero di giorni in cui lo si tiene (almeno cosi` e` qui in America)... ora, siccome Io ho una lettura molto profonda e tranquilla che mi porta ad assaporare e ricordare per filo e per segno l'intero romanzo, se affitto un libro, visto il tempo che dovrei tenermelo per leggero tutto, pagherei di meno a comperarmelo... quindi solitamente i libri li compero.Non mi e` chiaro quindi su cosa si sta protestando riguardo i libri...CORDIALI SALUTI
          • teddybear scrive:
            Re: Speriamo Funzioni
            - Scritto da: CrazyIo se ascolto
            la musica, la voglio sentire bene, da un impianto
            multicanale con almeno 300Watt che mi devono
            avvolgere da ogni lato, e voglio che tremino i
            muri... Spero che i 300W siano quelli finti dichiarati dalle case...Io se ascolto musica, on il mio SACD o il vinile, in stereo, con una coppia di ampli mono, valvolari, da 2+2Watt (reali), non riesco mai ad andare sopra alla metà della corsa, altrimenti sono sicuro che qualcuno mi denuncia per rumori molesti...
          • staza scrive:
            Re: Speriamo Funzioni
            - Scritto da: Crazy

            - Scritto da: SardinianBoy



            - Scritto da:


            PS: esistono anche le biblioteche per
            ascoltare


            la musica legalmente e gratis.. certo non e'


            molto, ma c'e' anche molta musica


            buona.





            W LE BIBLIOTECHE; SEMPRE.



            Grazie...quoto ciò che dici:

            W LE BIBLIOTECHE SEMPRE !

            CIAO A TUTTI
            non sapevo che nelle biblioteche fosse possibile
            ascoltare Musica e dubito che cio` avvenga qui in
            America, in ogni caso, dubito che ci sia la
            Musica che piace a me oltretutto, Io se ascolto
            la musica, la voglio sentire bene, da un impianto
            multicanale con almeno 300Watt che mi devono
            avvolgere da ogni lato, e voglio che tremino i
            muri... sono rpaticamente sicuro che in
            biblioteca cio` non avviene, fortunatamente
            avviene in
            Discoteca.
            DISTINTI SALUTIsinceramente quello che suonano in discoteca non lo chiamerei musica... ma solo rumore assordante
        • nauseata scrive:
          Re: Speriamo Funzioni
          - Scritto da: SardinianBoy

          - Scritto da:

          PS: esistono anche le biblioteche per ascoltare

          la musica legalmente e gratis.. certo non e'

          molto, ma c'e' anche molta musica

          buona.



          W LE BIBLIOTECHE; SEMPRE.

          Grazie...quoto ciò che dici:
          W LE BIBLIOTECHE SEMPRE !Ecco allora non dimentichiamoci che questa lotta la stiamo facendo anche in difesa delle BIBLIOTECHE, perché questo sistema marcio che abbiamo vorrebbe sotto sotto (e neanche tanto sotto) minare al diritto all'esistenza ANCHE delle biblioteche.
  • Anonimo scrive:
    Marchio SIAE
    sulle case dei dipendenti e responsabili siae. Come inizio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Marchio SIAE
      - Scritto da:
      sulle case dei dipendenti e responsabili siae.
      Come
      inizio.Altre idee sceme o c'è solo questa?
    • Anonimo scrive:
      Re: Marchio SIAE
      - Scritto da:
      sulle case dei dipendenti e responsabili siae.
      Come inizio.E le stelle a sei punte gialle sulle case degli ebrei[img]http://www.provincia.venezia.it/gritti/MEMORIA/tav1.jpg[/img]
  • Anonimo scrive:
    Ma perchè solo a Marzo???
    Boicottiamoli tutto l'anno!Tanto c'è il Muuuuuloooooooooo! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perchè solo a Marzo???
      - Scritto da:
      Boicottiamoli tutto l'anno!
      Tanto c'è il Muuuuuloooooooooo!
      :DConfondi le acque, taci e zitto, quando avrai chiara la nozione causa effetto torna ok?
  • Anonimo scrive:
    purtroppo non serve
    non serve perchè siae guadagna da tante altre cose, se anche non comprate CD e DVD, loro guadagnano dalla discoteca, dal cinema, dalla sagra di paese, dalla televisione, dalle periferiche... da centinaia di altre fonti...quindi non servirebbe a molto... bisogna trovare altro per colpirli nel vivo. Farli sentire rifiutati dalla società, conoscete una persona che lavora in siae? emarginatela. Pian piano potrebbero prendere coscienza di sè.
    • Anonimo scrive:
      Re: purtroppo non serve
      - Scritto da:
      non serve perchè siae guadagna da tante altre
      cose, se anche non comprate CD e DVD, loro
      guadagnano dalla discoteca, dal cinema, dalla
      sagra di paese, dalla televisione, dalle
      periferiche... da centinaia di altre
      fonti...Fin qui sono parzialmente daccordo.Pero' tieni conto che il mercato multimediale audio/video se boicottato per un mese fara' sentire il suo peso ;)
      quindi non servirebbe a molto... bisogna trovare
      altro per colpirli nel vivo. Farli sentire
      rifiutati dalla società, conoscete una persona
      che lavora in siae? emarginatela.


      Pian piano potrebbero prendere coscienza di sè.Qui non sono daccordo per nulla.Emargineresti chi lavora nell'esercito solo perche' qualche cretino al Governo ha mandato i nostri soldati in Afganistan ?Emargineresti chi lavora nei Call-Center solo perche' ti arrivano telefonate inopportune ?Emargineresti chi lavora alla Fiat solo perche' i prezzi delle auto non rispecchiano la qualita' rispetto alle concorrenti sul mercato ?Emargineresti chi lavora al McDonald's solo perche' sai che questa multinazionale si comporta in modo scorretto ?Insomma...un conto sono le persone che lavorano onestamente e devono per forza di cose tirare a campare.Un'altro sono i dirigenti che decidono (ma loro non li incontri certo per strada...);)
    • nauseata scrive:
      Re: purtroppo non serve
      - Scritto da: bisogna trovare
      altro per colpirli nel vivo. Farli sentire
      rifiutati dalla società, conoscete una persona
      che lavora in siae? emarginatela.


      Pian piano potrebbero prendere coscienza di sè.Personalmente non ne conosco, ma non sono sicura che anche questo sarebbe giusto. Personalmente non è la singola persona che lavora in siae, secondo me, responsabile, ma l'istituzione in sè e la boria unita all'abuso di potere che danneggia gravemente la liberà di espressione, creatività, ecc..(ovviamente posso sbagliare, è solo un personalissimo parere ;) )
      • Anonimo scrive:
        Re: purtroppo non serve

        Emargineresti chi lavora nell'esercito solo
        perche' qualche cretino al Governo ha mandato i
        nostri soldati in Afganistan ?Veramente io li stimo per questo. Comunque, pur di far del male alla SIAE sarei disposto anche ad andar d'accordo con tipi come te - giusto durante il mese di Marzo.
    • Anonimo scrive:
      Re: purtroppo non serve
      - Scritto da:
      non serve perchè siae guadagna da tante altre
      cose, se anche non comprate CD e DVD, loro
      guadagnano dalla discoteca, dal cinema, dalla
      sagra di paese, dalla televisione, dalle
      periferiche... da centinaia di altre
      fonti...

      quindi non servirebbe a molto... bisogna trovare
      altro per colpirli nel vivo. Farli sentire
      rifiutati dalla società, conoscete una persona
      che lavora in siae? emarginatela.


      Pian piano potrebbero prendere coscienza di sè.anche io la pensavo così poi ho conosciuto un finanziere, tramite amici di amici, che mi ha detto che scarica dal mulo tonnellate di film (ce li siamo pure scambiati). Non me la sento di emarginarlo, cosa c'è di più bello di un finanziere dhe scarica a manetta con il mulo!
      • Anonimo scrive:
        Re: purtroppo non serve
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        non serve perchè siae guadagna da tante altre

        cose, se anche non comprate CD e DVD, loro

        guadagnano dalla discoteca, dal cinema, dalla

        sagra di paese, dalla televisione, dalle

        periferiche... da centinaia di altre

        fonti...



        quindi non servirebbe a molto... bisogna trovare

        altro per colpirli nel vivo. Farli sentire

        rifiutati dalla società, conoscete una persona

        che lavora in siae? emarginatela.





        Pian piano potrebbero prendere coscienza di sè.

        anche io la pensavo così poi ho conosciuto un
        finanziere, tramite amici di amici, che mi ha
        detto che scarica dal mulo tonnellate di film (ce
        li siamo pure scambiati). Non me la sento di
        emarginarlo, cosa c'è di più bello di un
        finanziere dhe scarica a manetta con il
        mulo!A me un finanziere e un carabiniere mi hanno chiesto come si fa a scaricare senza farsi beccare :D
        • Anonimo scrive:
          Re: purtroppo non serve
          - Scritto da:
          - Scritto da:



          - Scritto da:


          non serve perchè siae guadagna da tante altre


          cose, se anche non comprate CD e DVD, loro


          guadagnano dalla discoteca, dal cinema, dalla


          sagra di paese, dalla televisione, dalle


          periferiche... da centinaia di altre


          fonti...





          quindi non servirebbe a molto... bisogna
          trovare


          altro per colpirli nel vivo. Farli sentire


          rifiutati dalla società, conoscete una persona


          che lavora in siae? emarginatela.








          Pian piano potrebbero prendere coscienza di
          sè.



          anche io la pensavo così poi ho conosciuto un

          finanziere, tramite amici di amici, che mi ha

          detto che scarica dal mulo tonnellate di film
          (ce

          li siamo pure scambiati). Non me la sento di

          emarginarlo, cosa c'è di più bello di un

          finanziere dhe scarica a manetta con il

          mulo!

          A me un finanziere e un carabiniere mi hanno
          chiesto come si fa a scaricare senza farsi
          beccare
          :D(rotfl)(rotfl)(rotfl)Questa è veramente bella! spero che tu gli abbia riso sul muso!
    • Anonimo scrive:
      Re: purtroppo non serve

      conoscete una persona
      che lavora in siae? emarginatela.
      Siii, che bello! Possiamo anche fare del bullismo, caricare i video su YouTube e spingerla al suicidio? Poi mandare le foto del cadavere via e-mail ai genitori col messaggio "ciao, papà, sono vivo/a"?
  • Anonimo scrive:
    fuffosi e diessini
    Quando ci fu la manifestazione a Milano per il p2p libero, organizzata da i radicali e poi altre e varie associazioni.....erano 20 le persone che sfilarono a Milano..e mi ricordo di aver sentito un servizio in cui una giornalista, per'altro l'unica, definì i 2...si dico proprio 2 rappresentanti del grande ed innovativo partito pirata: " Fuffosi e diessini".Ora non voglio entrare in nessun merito politico perchè non mi interessa, ma qualcuno di voi ha mai sentito qualche iniziativa concreta e non solo dare addosso ad un politico e leccare il *** all'altro, da parte di questo fantomatico partito pirata?.....Bah....io non li ho mai sentiti, in nessun tipo di iniziativa, ma mi sanno tanto di parte di quella sinistra radicale che sta al governo, ma non ha la forza morale, pur avendo i numeri di pretendere qualcosa, anche a costo di tirare giù i neodemocristiani che si sono impossessati del potere
    • Anonimo scrive:
      Re: fuffosi e diessini
      con quel titolo non voglio però dire che non bisogna fare qualcosa, ma le major bisogna boicottarle sempre e non seguire a ruota le iniziative di altri, senza mai proporle...e no..così e facile..e poi se vi leggete il manifesto capite che non c'è vera volontà da questi ragazzi travestiti da politicanti, di cercare di avere il file sharing legale.Bisogna cercare di abbattere il tiranno (le major), colpendole sempre e comunque e cercando di abbatterle anche per legge, se fosse necessario.
      • Anonimo scrive:
        Re: fuffosi e diessini
        Ti dico due verita' che (secondo me) dovresti considerare :1-La politica fa sempre del populismo.I politici lo fanno di mestiere, per vivere.Come quello che vende le aringhe al mercato del pesce e spaccia le sue mercanzie per migliori in assoluto.2-L'iniziativa in se e' ottima : boicottare la SIAE e in genere tutte quelle lobby di potere che appoggiano il proprio potere sul denaro.Fare questo boicottaggio e' semplice, io lo faccio da anni ormai, non ti costa nulla (anzi, risparmi ;) ) e porta vantaggio esclusivo all'utenza.Quindi alla fine non stare a guardare quale politicante si nasconda dietro a ideali piu' o meno nobili, guarda piuttosto se ti conviene (e in questo caso conviene) aggregarsi per portare acqua al tuo mulino.Male che vada, non cambia nulla.Bene che vada, le lobby perdono migliaia di euro.;)
        • Anonimo scrive:
          Re: fuffosi e diessini
          - Scritto da:
          Ti dico due verita' che (secondo me) dovresti
          considerare
          :
          cut
          Male che vada, non cambia nulla.
          Bene che vada, le lobby perdono migliaia di euro.
          impossibile non quotare tutto!semplice, pragmatico, efficace!
    • Dilling scrive:
      Re: fuffosi e diessini
      Voglio solo correggere alcuni dati:1) La manifestazione di Milano è stata promossa da scambioetico.org ed organizzata da TNT Village, i Radicali che inizialmente hanno dato lo loro co-promozione all'ultimo momento non hanno potuto, per motivi tecnici, metterci a disposizione la sede e quindi la loro è stata una adesione abbastanza marginale. 2) Non che cambi di molto la cosa ma i partecipanti sono stati una cinquantina.3) Ringrazio comunque Claudio Brovelli e Joanne Maria Pini della loro partecipazione qualunque sia il loro orientamento politico.Non sono diessino ma non mi pare che sia il caso di portare degli attacchi a chi comunque prende delle posizioni solo perché vicino ad una qualche area politica diversa dalla propria.Ho comunque qualche perplessità nel merito di questa iniziativa, ho il timore che l'eventuale calo di incassi possa essere come al solito addebitato ai presunti mancati acquisti provocati dal P2P e perché come presidente dell'associazione Scambio Etico, pur promuovendo il filesharing (al contrario del Partito dei Pirati che non lo incoraggia), non ci cerchiamo nemici ma interlocutori.
      • Anonimo scrive:
        Re: fuffosi e diessini
        Cerchi solo di ritagliarti un posto al sole, come Follini...
        • Anonimo scrive:
          Re: fuffosi e diessini
          - Scritto da: anonimo...
          Cerchi solo di ritagliarti un posto al sole, come
          Follini...Io, insieme ad altri, faccio delle cose, invece di solo criticare.
          • Anonimo scrive:
            Re: fuffosi e diessini

            Io, insieme ad altri, faccio delle cose, invece
            di solo
            criticare.
            Non sono l'utente sopra che ti ha criticato, ma ti dico questo :non pensare che chi qui critica certe iniziative non faccia la sua parte.Esulando dagli schieramenti "politici" piu' o meno marcati, un utente medio di internet che usa il P2P e fa acquisti all'estero e' gia' di per se un potente muro contro le lobby come SIAE & soci.Il fatto che ci sia chi vuole combattere in modo "pulito" a mio avviso non e' sbagliato, pero' io considero una valida forma di lotta solo quella che colpisce l'aspetto finarziario e d'immagine, non certo quella che tende a coinvolgere i partiti in battaglie dal retrogusto politico e legale.Mirando al portafoglio di questi signori, non comperando i loro beni e diffondendo la verita' sulle azioni non legittime (anche se dalla legge vecchia di 60 anni legittimate) prima o poi condurra' tutta l'utenza verso uno schieramento compatto (non politico ma sociale) volto al boicottaggio.Questo e' quanto :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Diling
            Come non quotare l'ultimo post?Io sono quello che ha dato il titolo ha questa discussione e caro Diling, posso anche appoggiare le tue idee, ma per qunato mi riguarda io le major le colpisco nel portafoglio da circa ormai 5 anni..piu o meno.Il concetto quindi è giusto, ma è sbagliato coinvolgere i politici perchè loro cercano di farsi belli, sul lavoro di altri e secondo, purtroppo quando in una associazione, qualunque sia, comincia a far capolino l'appartenenza politica allora non è più un associazione, ma solo una diramazione di questo o quel partito.Mi fa ridere chi dice io aderisco, perchè significa che fino a ieri ha finanziato le major, comprando sempre il suo bel cd o dvd ultimo uscito, senza pensare mai di cominciare a fare file sharing, colpendole seriamente.Poi Diling visto che hai notato anche te la differenza tra la tua associazione e questo presunto, ma mai visto in giro partito pirata, allora saprai trarre le conclusioni di quello che propongono ed allora capirai che non hanno nessuna intenzione di ottenere quello che tutti noi vogliamo, ovvere la legalizzazione ad uso personale del file sharing.
        • Anonimo scrive:
          Re: fuffosi e diessini
          - Scritto da:
          Cerchi solo di ritagliarti un posto al sole, come
          Follini...Domanda: ma perchè sei così idiota?---Blackstorm
  • Anonimo scrive:
    Io ADERISCO.
    E spero aderiscano tutti all' invito di non comprare NIENTE della SIAE per tutto il mese di marzo.
    • matteo.crispino scrive:
      Re: Io ADERISCO.
      - Scritto da:
      E spero aderiscano tutti all' invito di non
      comprare NIENTE della SIAE per tutto il mese di
      marzo.Io pure, tanto non lo facevo già prima (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Io ADERISCO.
        - Scritto da: matteo.crispino

        - Scritto da:

        E spero aderiscano tutti all' invito di non

        comprare NIENTE della SIAE per tutto il mese di

        marzo.
        Io pure, tanto non lo facevo già prima (rotfl)Siamo in due, sono ANNI che li boicotto sistematicamente acquistando opere libere oppure non acquistando affatto nel caso in cui ci sia lo zampino SIAE di mezzo.Supporti acqustati all'estero e per tutto il resto... :DSe posso, piuttosto, vado ai concerti dal vivo, per appoggiare gli artisti che mi piacciono ;)
        • MeX scrive:
          Re: Io ADERISCO.

          Se posso, piuttosto, vado ai concerti dal vivo,
          per appoggiare gli artisti che mi piacciono
          ;)aih aih... ai concerti paghi la SIAE :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ADERISCO.
      è da quando hanno messo l'iniquo balzello che non usufruisco di opere che non siano di pubblico dominio.
    • nauseata scrive:
      Re: Io ADERISCO.
      - Scritto da:
      E spero aderiscano tutti all' invito di non
      comprare NIENTE della SIAE per tutto il mese di
      marzo.Aderisco anch'io. Per me possono morire di fame.
      • rockroll scrive:
        Re: Io ADERISCO.
        - Scritto da: nauseata
        - Scritto da:

        E spero aderiscano tutti all' invito di non

        comprare NIENTE della SIAE per tutto il mese di

        marzo.

        Aderisco anch'io. Per me possono morire di fame.Continuo ad aderire anch'io, e non mi fermo certo a marzo fine marzo, mi fermerò solo quando le cose andranno a posto. Figuriamoci se non aderisco, sono quello che aveva proposto questa stessa cosa ieri, prima che uscisse quest'articolo.Perme non occorre che muoiano di fame, mi basta che vivano di fame!Bye - rockroll .
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ADERISCO.
      Vi appoggio e aderisco.Mi raccomando fate conoscere questa cosa agli amiciPassaparola
    • mr_setter scrive:
      Re: Io ADERISCO.
      - Scritto da:
      E spero aderiscano tutti all' invito di non
      comprare NIENTE della SIAE per tutto il mese di
      marzo.Proviamoci! (geek)LV&P O)
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ADERISCO.
      - Scritto da:
      E spero aderiscano tutti all' invito di non
      comprare NIENTE della SIAE per tutto il mese di
      marzo.E neanche a scaricare NIENTE a SBAFO perche' altrimenti e' tutto inutile.
    • arlon scrive:
      Re: Io ADERISCO.
      possano (metaforicamente) crepare!aderisco e passo in giro!
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ADERISCO.
      Recupereranno dopo marzo. Gli scioperi degli acquisti sono inutili, lo sapete voi e lo sanno loro.
      • nauseata scrive:
        Re: Io ADERISCO.
        - Scritto da:
        Recupereranno dopo marzo. Gli scioperi degli
        acquisti sono inutili, lo sapete voi e lo sanno
        loro.Intanto lo facciamo, in difesa delle nostre idee, poi si vedrà. Non può cambiare nulla, se non si fa nulla, specie in questo Paese dove può crollare anche il fondoschiena del papa che nessuno si smuove!
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ADERISCO.
      - Scritto da:
      E spero aderiscano tutti all' invito di non
      comprare NIENTE della SIAE per tutto il mese di
      marzo.Pure io aderisco.La SIAE può e deve FALLIRE.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ADERISCO.
      - Scritto da:
      E spero aderiscano tutti all' invito di non
      comprare NIENTE della SIAE per tutto il mese di
      marzo.Per aderire non devi neanche andare al cinema e teatro, comprare un libro, andare a un matrimonio, andare in discoteca, andare in pizzerie dotate di televisore o radio, ecc...
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ADERISCO.
      ADERISCO
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ADERISCO.
      - Scritto da:
      E spero aderiscano tutti all' invito di non
      comprare NIENTE della SIAE per tutto il mese di
      marzo.Aderisco anch'io, ballo escluso, ma tanto vado a ballare in un circolo e la SIAE si cucca di meno sul già basso biglietto d'ingresso... boicottare le disco classiche non mi costa nulla, visti i prezzi esagerati e l'offerta musicale appiattita su commerciale e bassa qualità.Libri e dischi, all'estero, se proprio mi servisse un libro in italiano, lo cercherò in Svizzera.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io ADERISCO.
      - Scritto da:
      E spero aderiscano tutti all' invito di non
      comprare NIENTE della SIAE per tutto il mese di
      marzo.Finora ho resistito, nessun acquisto che porti soldi alla SIAE... e avevo iniziato ben prima di Marzo, tra l'altro i giochi li preferisco in inglese, quindi, quando starò per terminare quelli che ho, ordinerò qualcosa in Gran Bretagna...
Chiudi i commenti