California, vietato raccogliere il DNA dei sospetti

La giustizia californiana si schiera contro la Corte Suprema federale e dichiara l'incostituzionalità della raccolta di campioni di DNA per i sospetti. E' una violazione di un diritto fondamentale garantito dallo stato
La giustizia californiana si schiera contro la Corte Suprema federale e dichiara l'incostituzionalità della raccolta di campioni di DNA per i sospetti. E' una violazione di un diritto fondamentale garantito dallo stato

Raccogliere un campione di materiale genetico da una persona sospettata di un crimine è una grave violazione della privacy dei cittadini, almeno stando a quanto ha deciso un tribunale d’appello californiano, schierandosi per di più contro un pronunciamento della Corte Suprema degli Stati Uniti.

La decisione arriva nell’ambito del caso People v. Buza, una vicenda che coinvolge un uomo di San Francisco, Mark Buza, condannato per incendio doloso, possesso di materiale combustibile, vandalismo, e nei guai per essersi rifiutato di fornire un campione del proprio DNA alla polizia.

In quest’ultimo caso, ha stabilito la corte , la Privacy Initiative del 1972 ha dichiarato la riservatezza un diritto fondamentale da proteggere contro “intrusioni governative non necessarie”. E la raccolta e lo stoccaggio a tempo “indefinito” di campioni di DNA rappresentano proprio l'”epitome” del genere di intromissioni contro cui combatte la legge approvata negli anni Settanta.

Tanto più che, rileva la corte californiana, il California DNA Act – che prevede appunto la raccolta indiscriminata di DNA ai sospetti – è stato approvato “troppo velocemente” e senza il dovuto dibattito pubblico: stando a una ricerca del 2012, il 62 per cento degli arresti si conclude con un nulla di fatto.

L’uso e l’abuso degli esami a base di codice genetico sono da tempo al centro della discussione per la potenziale violazione della privacy che possono comportare, anche se in Italia più che discutere si pensa soprattutto a fare analisi a strascico quando le forze dell’ordine non sono in grado di risolvere un giallo mediaticamente sovraesposto come quello che ha avuto per oggetto l’omicidio di Yara Gambirasio .

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 12 2014
Link copiato negli appunti