CallMeWeb porta ovunque il VoIP di Messagenet

Ovunque sia disponibile un collegamento internet, il tool consente agli utenti dell'operatore di fruire dei servizi di telefonia su internet

Milano ? Messagenet allarga la disponibilità dei propri servizi di telefonia, attraverso un’interfaccia web che consente di effettuare telefonate VoIP verso tutti i telefoni del mondo, ovunque ci si trovi.

Gli utenti Messagenet VoIP, oltre a poter fruire dei servizi di telefonia su internet tramite un client software sul loro PC o con un adattatore o un telefono VoIP, da ora potranno infatti effettuare chiamate da qualunque PC collegato alla Rete, anche dagli Internet point presenti nei locali pubblici. Sarà sufficiente accedere al sito Messagenet e inserire il numero da chiamare.

Messagenet promette tariffe competitive (dettagliate qui ): “Ad esempio, con solo un euro è possibile effettuare circa 50 minuti di conversazione verso numeri fissi italiani, anche dall’estero”. I nuovi utenti che si registreranno per il servizio VoIP gratuito FreeNumber e che vorranno provare il nuovo servizio CallMeWeb – aggiunge inoltre l’operatore – potranno usufruire di 60 minuti di telefonate verso numeri italiani di rete fissa, e a tutti gli utenti VoIP, vecchi e nuovi, sarà offerta la possibilità di chiamare i numeri verdi italiani e altri utenti Messagenet, anche utilizzando CallMeWeb.

Il tool è già disponibile sul sito Messagenet ed è accessibile, a tutti gli utenti registrati, mediante il bottone “Chiama” presente in tutte le pagine del sito. “A titolo esemplificativo – spiega l’operatore – il costo di un minuto di conversazione verso rete fissa italiana è di 0,0167 euro + IVA, pari a 0,02 euro IVA inclusa, senza scatto alla riposta”. Il costo effettivo è calcolato al secondo di conversazione. Le chiamate VoIP verso numeri verdi italiani e verso gli altri utenti VoIP Messaganet sono gratuite.

I equisiti indicati da Messagenet per CallMeWeb sono: sistema operativo Windows ME, 2000 o successivo, Internet Explorer 6 o successivo, scheda audio, altoparlante e microfono.

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    CPE
    Customer Premises Equipment e non Customer Primary Equipmenthttp://www.atis.org/tg2k/_customer_premises_equipment.html
    • Anonimo scrive:
      Re: CPE
      - Scritto da:
      Customer Premises Equipment e non Customer
      Primary
      Equipment

      http://www.atis.org/tg2k/_customer_premises_equipm
      Forse sono sfortunato, ma questo link non mi porta da nessuna parte.Comunque hai probabilmente ragione. In effetti è Elitel che sbaglia a scrivere CPE - Customer Primary Equipment anche nel suo comunicato stampa (http://www.elitel.biz/chisiamo/pdf/20060724__cs_Elitel_FON_IT.pdf).Forse gli addetti stampa degli operatori non sono così competenti...
  • Anonimo scrive:
    Idea legale
    ... e se invece ogni router wi-fi, quando mi connetto, creasse solo un bel tunnel verso il mio router ?In questo modo mi potrei collegare su qualsiasi router wi-fi ma la mia connessione a internet passerebbe esclusivamente dal mio router collegato alla mia ADSL con il mio abbonamento e con la mia password.Una soluzione del genere mi sembra del tutto legale e relativamente semplice da realizzare. Per contro ha il difetto di consumare il doppio della banda e di limitare la banda massima alla banda bassima in upload della propria connessione ADSL.Però io mi accontenterei volentieri della banda di upload potendo connettermi in wi-fi da qualsiasi posto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Idea legale
      Purtroppo la normativa è molto generica e non prende in considerazione casi come questo (chissà come mai) sarebbe da proporre.
    • Anonimo scrive:
      Re: Idea legale
      Se i provider fossero furbi sosterrebbero questa idea, perchè incrementerebbe veramente la richiesta di banda larga da parte degli utenti, senza che questa, come fa invece Fon, venga condivisa o addirittura rivenduta.
  • Anonimo scrive:
    Per ora e' illegale!
    Da: http://forum.wireless-italia.com/viewtopic.php?t=4623[...]attualmente la legge vieta di offrire liberamente connettività wireless indoor ed outdoor al pubblico senza le dovute autorizzazioni, anche in maniera gratuita. In caso di installazione e fornitura di reti di comunicazione elettronica o offerta di servizi di comunicazione elettronica ad uso pubblico senza la relativa autorizzazione generale, il Ministero commina, se il fatto non costituisce reato, una sanzione amministrativa pecuniaria -art. 98 del codice delle comunicazioni elettroniche- da euro 1.500,00 ad euro 250.000,00, da stabilirsi in equo rapporto alla gravità del fatto. In caso di installazione e fornitura di reti di comunicazione elettronica o offerta di servizi di comunicazione elettronica ad uso pubblico in difformità a quanto dichiarato ai sensi dellarticolo 25, comma 4 del codice delle comunicazioni elettroniche, il Ministero commina una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 3.000,00 ad euro 58.000,00. In piu' c'e' la lagge anti terrorismo:http://forum.wireless-italia.com/about4649.html[...]Nell' articolo 4 "Accesso alle reti telematiche attraverso tecnologia senza fili" viene specificato:1. I soggetti che offrono accesso alle reti telematiche utilizzando tecnologia senza fili in aree messe a disposizione del pubblico sono tenuti ad adottare le misure fisiche o tecnologiche occorrenti per impedire l'uso di apparecchi terminali che non consentono l'identificazione dell'utente, ovvero ad utenti che non siano identificati secondo le modalita' di cui all'art. 1.Sarebbe meglio farla finita di fare le cose così da faciloni e iniziare a studiare un po' di normativa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per ora e' illegale!
      Cosa è possibile fare:D.Lgs. 1 agosto 2003, n. 259 -Codice delle Comunicazioni Elettroniche-, art. 105, comma 1, punto b: attività in regime di libero uso se l'installazione o l'esercizio di reti locali avviene, per proprio uso esclusivo, nell'ambito del proprio fondo o in più fondi dello stesso proprietario, possessore o detentore purché contigui, ovvero nell'ambito dello stesso edificio per collegare una parte di proprietà del privato con altra comune, purché non connessi alle reti di comunicazione elettronica ad uso pubblico.
      • Anonimo scrive:
        Re: Per ora e' illegale!
        Scusa, ma l'articolo non parla di accesso alla rete FON per i clienti Elitel?Quindi non si tratta di accesso gratuito ed è evidente che vi debba essere una qualche identificazione di chi accede.Il problema quindi dove sarebbe secondo te?Uz
        • Anonimo scrive:
          Re: Per ora e' illegale!
          - Scritto da:
          Scusa, ma l'articolo non parla di accesso alla
          rete FON per i clienti
          Elitel?

          Quindi non si tratta di accesso gratuito ed è
          evidente che vi debba essere una qualche
          identificazione di chi
          accede.

          Il problema quindi dove sarebbe secondo te?


          UzPerfettamente d'accordo, alla rete accede solo chi si logga con un identificativo, esattamente come se si collegasse con un 56k ad una qualsiasi presa telefonica.Ciao max@box.enel.it
        • Anonimo scrive:
          Re: Per ora e' illegale!

          Scusa, ma l'articolo non parla di accesso alla
          rete FON per i clienti
          Elitel?Se la rete FON è una rete cooperativa ed i Foneros danno connettività wireless al pubblico senza avere le autorizzazioni è chiaro che probabilmente c'è qualcosa che non torna, convieni?
          Quindi non si tratta di accesso gratuito ed è
          evidente che vi debba essere una qualche
          identificazione di chi
          accede.Che differenza fa? Se chi da l'accesso non è a norma non può dare l'accesso, e tu ci fai pure una partnership? Guarda che un privato non può dare accesso ad Internet al pubblico, poi così senza nessuna autorizzazione da parte del ministero, senza il rispetto delle imposizioni della legge anti terrorismo... ma scherziamo?Attualmente la legge è questa, e parla molto chiaro, poi magari un domani chi lo sà, magari cambierà, però ora come ora non si può, inutile arrampicarsi sugli specchi. E' così e basta.Leggiti questo link: http://www.interlex.it/attualit/corrado23.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: Per ora e' illegale!
      "Gli utenti Fon che rivendono la propria connessione saranno inquadrati come nostri agenti commerciali e saranno pagati da noi, con provvigioni, così la loro attività torna legale: vendono accesso Adsl non a loro nome, ma a quello di Elitel", dice Maria Cristina Bianchi, responsabile comunicazione di Elitel.ecco la risposta.ora le tue note legali credo che potranno essere utilizzate meglio per pulirsi a fondo l'ano 8)- Scritto da:
      Da:
      http://forum.wireless-italia.com/viewtopic.php?t=4

      [...]attualmente la legge vieta di offrire
      liberamente connettività wireless indoor ed
      outdoor al pubblico senza le dovute
      autorizzazioni, anche in maniera gratuita. In
      caso di installazione e fornitura di reti di
      comunicazione elettronica o offerta di servizi di
      comunicazione elettronica ad uso pubblico senza
      la relativa autorizzazione generale, il Ministero
      commina, se il fatto non costituisce reato, una
      sanzione amministrativa pecuniaria -art. 98 del
      codice delle comunicazioni elettroniche- da euro
      1.500,00 ad euro 250.000,00, da stabilirsi in
      equo rapporto alla gravità del fatto. In caso di
      installazione e fornitura di reti di
      comunicazione elettronica o offerta di servizi di
      comunicazione elettronica ad uso pubblico in
      difformità a quanto dichiarato ai sensi
      dellarticolo 25, comma 4 del codice delle
      comunicazioni elettroniche, il Ministero commina
      una sanzione amministrativa pecuniaria da euro
      3.000,00 ad euro 58.000,00.


      In piu' c'e' la lagge anti terrorismo:
      http://forum.wireless-italia.com/about4649.html

      [...]Nell' articolo 4 "Accesso alle reti
      telematiche attraverso tecnologia senza fili"
      viene
      specificato:
      1. I soggetti che offrono accesso alle reti
      telematiche utilizzando tecnologia senza fili in
      aree messe a disposizione del pubblico sono
      tenuti ad adottare le misure fisiche o
      tecnologiche occorrenti per impedire l'uso di
      apparecchi terminali che non consentono
      l'identificazione dell'utente, ovvero ad utenti
      che non siano identificati secondo le modalita'
      di cui all'art.
      1.

      Sarebbe meglio farla finita di fare le cose così
      da faciloni e iniziare a studiare un po' di
      normativa.
  • Anonimo scrive:
    legale?
    tra i forum e i blog italiani sul fon, si è parlato a lungo sulla legalità, a causa delle leggi italiane che sono troppo dure (leggere i commenti su http://blog.fon.com/it/).Come ha risolto questi problemi legali la Elitel? (newbie)
Chiudi i commenti