Canon stamperà sul Pinguino

Il colosso giapponese ha appena reso pubblici i primi driver di stampa per Linux di alcuni suoi modelli di ink-jet a colori. A breve l'azienda conta di estendere il supporto anche ad altri modelli e lingue


Tokyo (Giappone) – Qualche tempo fa, commentando il rilascio da parte di Lexmark dei driver di stampa per Linux, ci si domandava chi sarebbe stato il prossimo. La risposta al quesito è: Canon.

Il noto produttore giapponese ha infatti annunciato la disponibilità di un driver per la linea BJ Series delle sue stampanti ink-jet a colori. Il driver, chiamato “Canon Bubble Jet Print Filter for Linux,” ha una funzione filtro che permette la stampa sia da linea di comando sia direttamente dall’interno delle applicazioni, monitorando costantemente lo stato della stampante e la coda di stampa.

Al momento, dal sito di Canon possono essere scaricati solo i driver in versione giapponese per i tre modelli di stampante BJ F870, BJ F860 e BJ F850, ma Canon ha assicurato che le versioni internazionali sono già in sviluppo e che presto saranno disponibili i driver per altri modelli di larga diffusione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Mai più Sharp
    Dopo il bidone ricevuto dai consumatori per il garantito e mai rilasciato supporto e upgrade per i suoi palmari (tutte le serie), forse è meglio che ricominci da mercati dove la sua fama in questo settore è sconosciuta.
  • Anonimo scrive:
    Linux anche nei sistemi embedded
    Ciao.Linux ormai sta entrando nel mercato.Sono molti ormai i produttori di palmari che si sono diretti al S.O. Linux.Dopo Yopy ed altri anche Sharp.Non vedo l'ora che arrivi in Italia.Cordiali saluti.
Chiudi i commenti