Capri, un nuovo RAZR/SLVR?

Motorola potrebbe sfruttare il successo del design delle sue gamme più recenti per lanciare un modello che ne sembra l'evoluzione

Roma – Sulla scia e ispirazione di modelli che hanno avuto un buon successo di mercato come il RAZR e il più recente SLVR, Motorola intende lanciare un nuovo modello di telefonino cellulare, ad oggi noto solamente con il nome in codice “Capri”.

Dalle immagini pubblicate da Gizmodo sembra trattarsi di una versione slide del RAZR, ma anche (e più precisamente) di una “GSM-release” del già noto modello MS600, un telefonino CDMA per ora disponibile nel solo mercato coreano.

Il prossimo.. Moto? Se così fosse, il Capri potrebbe contare su un display QVGA (320×240 pixel) a 262mila colori, una fotocamera digitale da 1,3 Megapixel (ma non si esclude vi si possa trovare una risoluzione superiore), memoria interna da 128 MB espandibile tramite uno slot per schede TransFlash e un immancabile lettore MP3.

Inutile prefigurare ipotesi di commercializzazione del nuovo Capri per il quale, trattandosi di un concept, non sono ancora stati definiti in modo ufficiale i mercati di riferimento.

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Come invidio gli svizzeri
    Poveracci noi italiani...Paghiamo fior fior di canone televisivo per vedere programmi spazzatura e quando c'è da trasmettere un evento di grande rilevanza come il mondiale di calcio 2006 la rai "non ha soldi" per comprarsi i diritti per trasmettere tutte le partite.Se volessi vedermi le partite che dovrei fare, abbonarmi a Sky? Altro canone da pagare ma almeno sarebbe volontario...Bah me ne vado ad orientare l'antenna TV per ricevere la TSI2 dove il mondiale lo trasmettono in chiaro.Grazie Svizzera ^^
  • Anonimo scrive:
    ma siamo pazzi?
    E così, oltre a pagare gli operatori per vedere la tv dovremmo anche pagare il canone rai che sinceramente mi fa ribrezzo??? ma dai siamo proprio al limiteEs. http://zannas.sytes.net/forum/viewtopic.php?p=38
  • Anonimo scrive:
    Sondaggio
    http://punto-informatico.it/f/m.aspx?m_id=1510163
  • Anonimo scrive:
    SI PAGA 1 volta sola
    basta pagare x quello di casa
  • Anonimo scrive:
    Per la redazione
    "familiare", non "famigliare"... :s
  • Guybrush scrive:
    Quale parte di atto o adattabile...
    ...non vi e' chiara?La legge parla chiaro: qualsiasi apparecchio atto o adattabile alla ricezione [ecc] e' prova della capacita' contributiva richiesta.Il canone si paga punto, il televisore e' solo uno dei tanti apparecchi atti o adattabili.Se possiedi un termosifone "metallico" va bene lo stesso. Una penna? Pure. Un ferro da calza? Idem. Un telefonino? Un computer? Un tostapane? Ottimo, paga il canone.Sto esagerando? Niente affatto. Non c'e' limite all'adattabilita': qualsiasi metallo conduttore situato entro il territorio italiano e' percorso da impulsi elettrici (indotti dai segnali elettromagnetici emessi dalle varie emittenti), impulsi che possono essere collegati ad un comune apparato decodificatore e quindi visualizzati. Quindi un ferro da calza (o un termosifone) puo essere "adattato" tranquillamente.Sempre in senso lato anche l'oro delle protesi dentarie, le viti che chi si e' rotto un femore e' costretto a portare... ecc... ecc... ecc... Non ridete, queste sono le conseguenze di una legge scritta male ed applicata peggio.Saluti.
    GT
    • Anonimo scrive:
      Re: Quale parte di atto o adattabile...
      - Scritto da: Guybrush
      ...non vi e' chiara?
      La legge parla chiaro: qualsiasi apparecchio atto
      o adattabile alla ricezione [ecc] e' prova della
      capacita' contributiva
      richiesta.

      Il canone si paga punto, il televisore e' solo
      uno dei tanti apparecchi atti o
      adattabili.

      Se possiedi un termosifone "metallico" va bene lo
      stesso. Una penna? Pure. Un ferro da calza? Idem.
      Un telefonino? Un computer? Un tostapane? Ottimo,
      paga il
      canone.

      Sto esagerando? Niente affatto. Non c'e' limite
      all'adattabilita': qualsiasi metallo conduttore
      situato entro il territorio italiano e' percorso
      da impulsi elettrici (indotti dai segnali
      elettromagnetici emessi dalle varie emittenti),
      impulsi che possono essere collegati ad un comune
      apparato decodificatore e quindi visualizzati.

      Quindi un ferro da calza (o un termosifone) puo
      essere "adattato"
      tranquillamente.
      Sempre in senso lato anche l'oro delle protesi
      dentarie, le viti che chi si e' rotto un femore
      e' costretto a portare... ecc... ecc... ecc...


      Non ridete, queste sono le conseguenze di una
      legge scritta male ed applicata
      peggio.

      Saluti.

      GT
    • AnyFile scrive:
      Re: Quale parte di atto o adattabile...
      - Scritto da: Guybrush[...]

      Non ridete, queste sono le conseguenze di una
      legge scritta male ed applicata
      peggio.
      Queste per me sono cose che non dovrebbero neanche succedere .In base alla Costituzione, ogni prestazione, tassa, ecc. (e anche ogni condanna) deve poter essere richiesta solo esclusivamente in forza di una legge vigente.Ora una legge dove non si capisce un tubo (e naenache un tubo catodico), che non chiarisce chi e quando deve pagare e' assurda e a mio avviso addiritura incostituzionale (per il motivo di cui sopra).
  • Anonimo scrive:
    BASTA TASSE
    Certo che i videofonini devono pagare il canone, così come i tv portatili, i lettori dvd con sintonizzatore etc ...Ma non vi sembra tutto questo anacronistico ?Poi si lamentano dell'evasione fiscale, ma perchè non aboliamo tutte le tasse sulla proprietà, televisore, auto, casa, etc ... e invece non paghiamo le tasse in base all'utilizzo e basta ?Paghiamo già le tasse sulla benzina, che senso ha il bollo auto ?Paghiamo già le tasse su luce, gas, acqua, spazzatura, che senso ha l'ici ?Paghiamo già le tasse sul traffico dei dati, che senso ha pagare il canone ?BASTA
    • Anonimo scrive:
      Re: BASTA TASSE
      - Scritto da:

      Certo che i videofonini devono pagare il canone,
      così come i tv portatili, i lettori dvd con
      sintonizzatore etc
      ...

      Ma non vi sembra tutto questo anacronistico ?

      Poi si lamentano dell'evasione fiscale, ma perchè
      non aboliamo tutte le tasse sulla proprietà,
      televisore, auto, casa, etc ... e invece non
      paghiamo le tasse in base all'utilizzo e basta
      ?

      Paghiamo già le tasse sulla benzina, che senso ha
      il bollo auto
      ?

      Paghiamo già le tasse su luce, gas, acqua,
      spazzatura, che senso ha l'ici
      ?

      Paghiamo già le tasse sul traffico dei dati, che
      senso ha pagare il canone
      ?

      BASTA

      il tuo discorso è di stampo capitalistico, dissidente!hasta la victoriahttp://www.stalinvive.com/
      • Anonimo scrive:
        Re: BASTA TASSE
        - Scritto da:

        - Scritto da:



        Certo che i videofonini devono pagare il canone,

        così come i tv portatili, i lettori dvd con

        sintonizzatore etc

        ...



        Ma non vi sembra tutto questo anacronistico ?



        Poi si lamentano dell'evasione fiscale, ma
        perchè

        non aboliamo tutte le tasse sulla proprietà,

        televisore, auto, casa, etc ... e invece non

        paghiamo le tasse in base all'utilizzo e basta

        ?



        Paghiamo già le tasse sulla benzina, che senso
        ha

        il bollo auto

        ?



        Paghiamo già le tasse su luce, gas, acqua,

        spazzatura, che senso ha l'ici

        ?



        Paghiamo già le tasse sul traffico dei dati, che

        senso ha pagare il canone

        ?



        BASTA





        il tuo discorso è di stampo capitalistico,
        dissidente!

        hasta la victoria
        http://www.stalinvive.com/spero vivamente tu sia un troll. altrimenti ti auguro di aver votato rifondazione e di vedere, al più presto, l'italietta crollare
    • Anonimo scrive:
      Re: BASTA TASSE
      - Scritto da: Guybrush

      - Scritto da:

      Poi si lamentano dell'evasione fiscale, ma
      perchè

      non aboliamo tutte le tasse sulla proprietà,

      televisore, auto, casa, etc ... e invece non

      paghiamo le tasse in base all'utilizzo e basta

      ?

      Ipotesi interessante, poi mi spieghi perche'
      dovrei pagare per utilizzare la MIA macchina, il
      MIO computer, la MIA casa
      ecc...
      Un tempo il bollo dell'auto dovevi pagarli solo se circolavi (e si chiamava tassa di circolazione). Poi si sono accorti che in tal modo spettava allo Stato, quando contestava il fatto che non lo avevi pagato, dimostrare che avevi circolato e non avevi semplicemnte tenuto l'auto in garage. Allora hanno cambiato il nome alla tassa (o imposta), chiamandola tassa di possesso.Molto piu' facile controllare chi ha pagato e soprattutto contestare il non pagamento.
  • Anonimo scrive:
    Chi paga e chi non paga
    Una cosa non è stata chiarita a sufficienza, almeno leggendo i post che sono stati scritti.Le famiglie che già pagano il canone rai NON devono pagare anche per i tvfonini.---------------------------------------Il canone si paga una volta sola per tutta la famiglia e per tutti gli apparecchi che si hanno.---------------------------------------Posto che in Italia sono davvero pochi quelli che non hanno una tv (io non conosco una sola persona che non lo abbia, ma non si sa mai!), TUTTI DOBBIAMO PAGARE IL CANONE RAI e TUTTI SIAMO GIA' ABILITATI ALLA VISIONE DI TV SU CELLULARI.Poi se qualcuno non è interessato all'aumento del pluralismo che garantisce il dvb-h, pace per lui.La tv italiana sta sperimentando nuove forme che permettono un maggior pluralismo ed un maggior numero di canali:tv analogica, dvb-t, dvb-s, dvb-h, iptv.Non tutti possono accedere a tutto, ma è lampante come il settore sia in fermento.Da questa maggior concorrenza speriamo che i costi diminuiscano OVUNQUE, così come sono già diminuiti nel calcio grazie alle offerte di Telecom e Mediaset su Digitale Terrestre.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi paga e chi non paga

      permettono un maggior pluralismo Ah-ah!
      ed un maggior numero di canali:"Fifty-seven channels and nothing on..."
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi paga e chi non paga


        permettono un maggior pluralismo
        Ah-ah!Ti piace ridere? Buon per te.Ma le nuove tecnologie aumentano gli spazi di libertà. Aumentano le possibilità di esprimere il proprio pensiero e in definitiva il pluralismo.

        ed un maggior numero di canali:
        "Fifty-seven channels and nothing on..."Infatti non tutti hanno accesso all'adsl, all'iptv, tanto che ci sono pure famiglie che non riescono a ricevere nemmeno la tv analogica, seppure quella esiste da oltre 50 ANNI!Questo però non significa che manchi il pluralismo. Significa solo che gli investimenti in tecnologia devono aumentare. Che vanno rotti i monopoli sulla tv satellitare e che bisogna accelerare il passaggio al digitale. Questo per avere maggiori spazi di libertà per tutti.Francamente non vedo come una argomento così serio e sentito possa essere liquidato con una risata. Sarai il solito trolletto. Povero te.
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi paga e chi non paga
          - Scritto da:
          Francamente non vedo come una argomento così
          serio e sentito possa essere liquidato con una
          risata. Sarai il solito trolletto. Povero
          te.A me pare che sia tu a non sapere nemmeno vagamente di cosa si sta parlando.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi paga e chi non paga
      - Scritto da:
      La tv italiana sta sperimentando nuove forme che
      permettono un maggior pluralismo ed un maggior
      numero di
      canali:
      tv analogica, dvb-t, dvb-s, dvb-h, iptv.Questo e' un delirio.Se la Tv sul telefonino e' pluralismo, allora Berlusconi e' povero.Il pluralismo lo deve gestire e coordinare IL GOVERNO, non la Rai o chicchessia che agisce all'interno del mercato. Ci vogliono regole PRECISE e uguali per tutti, cioe' il contrario esatto di quello che sta accadendo da anni ormai.
    • AnyFile scrive:
      Re: Chi paga e chi non paga
      - Scritto da:

      Posto che in Italia sono davvero pochi quelli che
      non hanno una tv (io non conosco una sola persona
      che non lo abbia, ma non si sa mai!), TUTTI
      DOBBIAMO PAGARE IL CANONE RAI e TUTTI SIAMO GIA'
      ABILITATI ALLA VISIONE DI TV SU
      CELLULARI.
      Non mi pare proprio che io sia in grado di ricevere la tv sul mio cellulare! Mica tutti hanno un cellulare di ultima generazione!e poi se ricevessi qualcosa sul celulare sarebbe qualcosa di ricevuto dal gestore telefonico, non da un emittente televisiva. Se vai in un bar a vedere la partita e' il barista che paga il canone, non e' che tutti gli avventori devono pagare il canone. Mutatis mutandis e' il gestore telefonico che deve pagare il canone, non che ha un telefonino.
  • Anonimo scrive:
    Sono pazzi, pure tassa statale...
    La pazzia totale. Già i prezzi degli operatori TLC sono assurdi, ora vorrebbero pure obbligare a pagare un'altra volta in canone ? Follia totale!La stupidità e l'ingordigia di pochi idioti manager e burocrati impedisce sistematicamente la crescita del mercato. Questa gente di capitalismo non capisce proprio niente. Poi blaterano che è la pirateria a far fallire le loro iniziative.. ehhh! E' la loro testa bacata che fa fallire queste iniziative commerciali, pretendono che ogni persona prosciughi il proprio conto in banca per qualsiasi idiozia gli viene venduta. Questo non è capitalismo ma semplice truffa. Rispetto per il cliente zero. Il vero capitalismo detta il rispetto per il cliente, la trasparenza ed onestà del venditore come punti cruciali.
  • Anonimo scrive:
    canone tv per telefoni
    guardate non ho ancora letto l'articolo...certametne lo farò.Il problema è che non deve essere pagato neanche per la tv normale. La televisone è un bene mobile (codice civile)pertanto per avere la prorpietà del bene basta il possesso.Quando la Tv diverrà un bene immobile si dovrà avere un atto che certifichi la proprietà. In questo caso avere il possesso del ben non da diritto alla proprietà dello stesso, e in questo caso di dovrà pagare un canone,bollo. Spiegatemi perchè la Rai fa la pubblicità e poi non si versa alla Rai il canone ma ad altri?E' ORA DI FINIRLA CON STE CAVOLATE!!Siamo bravi a tassare anche andando incontro al codice civile e lasciare tutto che sia come sia.Ed intanto per un elettrodomestico che hanno tutti lo stato/Rai si intasca soldi non dovuti.La Rai ci vive benissimo senza il canone....con tutta quella pubblicità che ci spara dentro tra una trasmissione e l'altra, il pagare il canone è una ingiustizia italiana. Sveglia!!!!Occorre fare una petizione? un referendum!!Non ne posso più. Sono italiano, e sono fiero di esserlo, ma sono anche incazzato!!
    • Anonimo scrive:
      Re: canone tv per telefoni

      Non ne posso più. Sono italiano, e sono fiero di
      esserlo,Contento tu...
    • Anonimo scrive:
      Re: canone tv per telefoni

      una trasmissione e l'altra, il pagare il canone è
      una ingiustizia italiana.

      Sveglia!!!!
      Occorre fare una petizione? un referendum!!
      Non ne posso più. Sono italiano, e sono fiero di
      esserlo, ma sono anche
      incazzato!!posso anche condividere che il "canone" sia superfluo, iniquo ed ingiusto, ma non e' una tassa solo italiana. Esiste in tutti gli altri paesi (o comunque in tanti) e in molti e' parecchio piu' caro 96 euro in italia 116 in francia, 28.25 euro al mese in germania , 168 in GBqui altri paesihttp://en.wikipedia.org/wiki/TV_Licencein certi si paga ad'abitazione e non a nucleo famigliare.E' una tassa anacronistica ed ingiusta (un po' come molte altre tasse) ma dire che e' roba italiana mi pare far polemica inutilmente.Se si volesse polemizzare, si potrebbe dire che in altri paesi la qualita' dei servizi e' di mille volte superiore a quello italiani, meno pubblicita', programmi meno stupidi, piu' offerta.
      • Anonimo scrive:
        Re: tv pubblica vs tv privata

        Se si volesse polemizzare, si potrebbe dire che
        in altri paesi la qualita' dei servizi e' di
        mille volte superiore a quello italiani, meno
        pubblicita', programmi meno stupidi, piu'
        offerta.Più offerta a prezzi più elevati.Francamente preferisco meno offerta pubblica, meno canone e più tv private come Mediaset.In fondo se stiamo a vedere Rai e Mediaset offrono lo stesso servizio. Solo che una lo fa a pagamento, l'altra gratis.
        • Anonimo scrive:
          Re: tv pubblica vs tv privata

          Francamente preferisco meno offerta pubblica,
          meno canone e più tv private come
          Mediaset.
          In fondo se stiamo a vedere Rai e Mediaset
          offrono lo stesso servizio. Solo che una lo fa a
          pagamento, l'altra
          gratis.bravo, quando compri qualcosa che e' pubblicizzato in tv considera che lo paghi il 12% in piu' del suo valore, quello e' il prezzo di ammortamento pubblicitario.
          • Anonimo scrive:
            Re: tv pubblica vs tv privata
            - Scritto da:

            Francamente preferisco meno offerta pubblica,

            meno canone e più tv private come

            Mediaset.

            In fondo se stiamo a vedere Rai e Mediaset

            offrono lo stesso servizio. Solo che una lo fa a

            pagamento, l'altra

            gratis.

            bravo, quando compri qualcosa che e'
            pubblicizzato in tv considera che lo paghi il 12%
            in piu' del suo valore, quello e' il prezzo di
            ammortamento
            pubblicitario.Già, ma quella cifra le grandi marche la spenderebbero in ogni caso per pagare altre forme di promozione... casomai, lungi dal porre assurdi tetti agli introiti o magari a scalcinate telepromozioni in orari morti, occorrerebbe CONTEMPORANEAMENTE diminuire l'affollamento pubblicitario per singolo canale nel "prime time", ma aumentare il numero di reti nazionali in misura tale da avere comunque una quantità complessiva di minuti di pubblicità in "prime time" maggiore: questo limiterebbe fortemente lo strapotere delle du principali reti italiane, RaiUno e Canale5, dirotterebbe più clienti sulle reti meno fortunate e, per il succitato aumento dei minuti complessivi, produrrebbe comunque una diminuzione del costo della pubblicità televisiva... ma come recuperebbe i fondi in meno la singola rete?Be', facile, a certi personaggi servono davvero più di 5 milioni di euro all'anno? Che poi non ho capito come li spendono, per jet e megayacht anche un reddito da 15 milioni non basta, ma con 5 si può già girare in Rolls o Bentley e comprarsi prima, seconda e terza casa, magari non tutto in un anno. Secondo me bastano e avanzano.
      • Mijato scrive:
        Re: canone tv per telefoni
        Io pagherei 168 euro di canone se potessi avere la BBC anzichè la RAI. Quello si che è un servizio pubblico. Quello che non sopporto è vedere un RAI costantemente a scimmiottare nei programmi e ricerca dell'audience la TV commerciale, salvo poi prendersi il canone per un'oncia di pubblicità in meno (che nessuno nota sia così inferiore alle tv commerciali). Reality e telefilm a go go, cultura zero assoluto, informazione anche più marcia e schierata di quella berlusconiana.
    • Anonimo scrive:
      Re: canone tv per telefoni

      La televisone è un bene mobile (codice civile)
      pertanto per avere la prorpietà del bene basta il
      possesso.E questo che c'entra col fatto che si paghi una tassa?Pure l'auto non è un bene immobile, ma le tasse si pagano ugualmente.Guarda che possono pure chiamarla tassa sulla vita. O tassa sul servizio pubblico universale, slegandola dal possesso della tv. Non cambia nulla. Tv devi sempre pagare, così come avviene nel resto d'Europa.
      Spiegatemi perchè la Rai fa la pubblicità e poi
      non si versa alla Rai il canone ma ad
      altri?Il canone va alla rai.
      tutta quella pubblicità che ci spara dentro tra
      una trasmissione e l'altraLa pubblicità ha dei tetti. Più pubblicità su tv privata e meno su tv pubblica.Se vuoi pagare meno il canone, devi poter aumentare i tetti pubblicitari. Per me possono pure farlo. Tanto già ora non c'è molta differenza fra tv commerciale e tv pubblica.Tanto vale non pagare affatto il canone e avere tv che competono in modo regolare e paritario sul mercato pubblicitario.
      il pagare il canone è
      una ingiustizia italiana.
      Sveglia!!!!Ok. L'hai sparata. Ora torna alla realtà.
      Occorre fare una petizione? un referendum!!In Europa hanno detto che il canone è legittimo.Apri il borsellino e paga. Non devi fare altro.
    • AnyFile scrive:
      Re: canone tv per telefoni
      - Scritto da:

      La televisone è un bene mobile (codice civile)
      pertanto per avere la prorpietà del bene basta il
      possesso.Infatti la tassa e' sul possesso non sulla proprieta' (mi pare)

      Spiegatemi perchè la Rai fa la pubblicità e poi
      non si versa alla Rai il canone ma ad
      altri?Questa e' veramente una cosa assurda. Fanno pubblicita' ad una cosa (canone) che non esiste. Per me andrebbe condannata per pubblicita' ingannevole.
      Ed intanto per un elettrodomestico che hanno
      tutti lo stato/Rai si intasca soldi non
      dovuti.
      La Rai ci vive benissimo senza il canone....con
      tutta quella pubblicità che ci spara dentro tra
      una trasmissione e l'altra, il pagare il canone è
      una ingiustizia italiana.Beh .. questo e' un altro discorso. Mi limito a dire che la qualita' di molti programmi e' a livello di indecenza, ma ci sono ancora dei bei proagrammi. Quanto al livello di pubblicita' e' spesso indecente (ma ad esempio su radio 3 e' scarsa e in alcuni orari anche su rai 3)
      Occorre fare una petizione? un referendum!!Non si puo'. La costituzione proibisce di fare referendum su queste cose. Bisognerebbe prima fare un referendum per abolire le parole "tributarie e" dal secondo comma dell'art. 75 della Costituzione (e per questo referendum firmerei di sicuro!)
  • AnyFile scrive:
    Non penso siano televisori
    Non penso possano essere considerati televisori. La legge gia' li disciplina come apparecchi ricevitori di telefonia mobile (sulla quale esiste, o meglio esisterrebbe, gia' una tassa specifica).D'altra parte ricevere programmi "televisivi" non e' la funzione principale dell'apparecchio e se anche si ricevesse un tale programma non lo si riceverebbe secondo le modalita' tipiche della televisione (tra l'altro le frequenze non rientrano tra quelle televisivi, gli emittenti non rientrano tra i vincoli per le emittenti televisive, ecc).Non e' che ogni cosa che puo' esere utile per vedere qualcosa debbe pagare la tassa su possesso di apparecchi televisivi. La tassa, mi pare lo dica il nome stesso, si applica agli apparati televisivi.Se acquisto un telo per proiettare il filmato o le diapositive che ho fatto in vacanza, devo pagare su questo la tassa di possesso di apparecchi televisivi? Non credo! Pero' se utilizzo un sistema collegato al proiettore per proiettare sullo schermo quanto trasmesso in diretta da un'emittente televisiva allora mi sembra corretto che su questo si paghi la tassa. Concludo pertanto se su questi "programmi" trasmessi su videofonino vada pagata la tassa allora a pagarla debba essere chi trasforma il programma da televisivo a programma da videofonino. Ma se il programma e' realizzato apposta per il videofonino e mai trasmesso su rete televisiva non avviene la trasformazione. Diverso sarebbe se il gestore telefonico ricevesse con un'antenna quanto trasmesso da un'emittente televisiva e lo trasformasse, ma in questo caso sarebbe il gestore telefonico a dover pagare la tassa.D'altra parte mi pare proprio che i gestori telefonici quando acquistano la possibilita' di trasmettere qualcosa gia' pagano i diritti. Chiedere a chi ha un videofonino di pagare la tasse sarebbe non troppo dissibile che chiedere a chiunque va al cinema di pagare la tassa di possesso sulla televisione perche' lo stesso programma verra' trasmesso (o anche nel caso in cui viene trasmesso in contemporanea) in televisione.Per ultimo mi pare di ricordare, ma questo andrebbe controllato se giuridicamente sostenibile, che la tassa sia stata pagata per finanziare la Rai ed e' stata creata secondo il principio che chi poteva ricevere i suoi programmi doveva contribuire (in parte) alle spese della Rai. Pertanto se i videofonini non riescono a ricevere direttamente quanto trasmesso dalla Rai non vedo perche' dovrebbero pagare la tassa. Diverso e' il caso in cui un gestore telefonico acquisti di ritrasmettere il programma Rai, e in questo caso e' ovviamente il gestore telefonico a dover pagare ogni spesa.Diverso ovviamente sarebbe il caso in cui il videofonino incorporerebbe anche un televisore. Ma per essere questa cosa dovrebbe poter ricevere il segnale telvisivo.Disclaimer: queste sono solo alcuni miei pensierei alla lettura dell'articolo. non si garantisce che quanto scritto corrisponde al vero e non si garantisce alcunche' se non che aleggere queste cose che ho scritto ci vuole del tempo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non penso siano televisori
      c'e' un piccolo particolare che non hai considerato... la legge dice in modo esplicito "qualunque apparecchio ATTO a ricevere segnale televisivo"..... il pc scassato che tieni in cantina potenzialmente e' un apparecchi atto a ricevere segnale televisivo.... Le parole sono messe apposta per includere qualunque stronzata elettronica che uscira'.... perche' se mettevano solo i televisori, i media center si sarebbero diffusi gia' dal '90.... mha! quello che non capisco e' perche' e' l'unica tassa che viene pubblicizzata in TV.... non mi sembra che sulla tv di stato verso maggio appaianoo degli spot che invitano a compilare il 740!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Non penso siano televisori

        non mi
        sembra che sulla tv di stato verso maggio
        appaianoo degli spot che invitano a compilare il
        740!!!!Forse perché il 740 non c'è più.In compenso ci sono pubblicità che ti ricordano i termini per la dichiarazione dei redditi.
      • Guybrush scrive:
        Re: Non penso siano televisori
        - Scritto da:
        c'e' un piccolo particolare che non hai
        considerato... la legge dice in modo esplicito
        "qualunque apparecchio ATTO a ricevere segnale
        televisivo".....

        il pc scassato che tieni in cantina
        potenzialmente e' un apparecchi atto a ricevere
        segnale televisivo....[...]O adattabile.Atto o adattabile, figliolo.Se non c'erano quelle due paroline "o adattabile" computer, telefonini, termosifoni e impalcature sarebbero rimasti tranquilli e beati.
        GT
        • AnyFile scrive:
          Re: Non penso siano televisori
          - Scritto da: Guybrush

          - Scritto da:

          c'e' un piccolo particolare che non hai

          considerato... la legge dice in modo esplicito

          "qualunque apparecchio ATTO a ricevere segnale

          televisivo".....



          il pc scassato che tieni in cantina

          potenzialmente e' un apparecchi atto a ricevere

          segnale televisivo....
          [...]

          O adattabile.
          Atto o adattabile, figliolo.
          Se non c'erano quelle due paroline "o adattabile"
          computer, telefonini, termosifoni e impalcature
          sarebbero rimasti tranquilli e
          beati.Ma io non sono affatto in grado di adattare il mio cellulare a diventare un televisiore. Non ha neanche una presa in cui mettere l'antenna!Se poi e' il gestore ad inviarmi qualcosa, quelli sono fatti suoi. Se io ricevo qualcosa dal mio gestore telefonico, lo rcevo sul linea telefonica (che ha un suo diverso regime fiscale), se il gestore telefonico deve dare qualcosa alle emittenti sono fatti suoi, io non ricevo affatto un segnale televisivo.
  • Anonimo scrive:
    PS: non è il "balzello RAI"
    Ricordo, anche all'Aduc, che il cosidetto "canone RAI" non è un balzello che si paga alla RAI ma è una tassa che si paga allo stato italiano, in funzione del possesso di un apparecchio atto a ricevere il segnale televisivo. Per quanto ridicola, questa definizione è attualmente in vigore. In pratica questa tassa è servita soprattutto per far partire la rete fisica e le infrastrutture usate dalla RAI, non tanto per pagare i programmi fessi.federico rocchi
    • Anonimo scrive:
      Re: PS: non è il "balzello RAI"
      Ricordo a Federico Rocchi che "balzello RAI" è un'etichetta più che giustificata: è l'URAR, ente che fa capo alla Radiotelevisione Italiana, che ti recapita a casa il bollettino con l'importo da pagare.Del resto, da anni si è trasformato in una tassa, ma si tratta di un "canone" che, storicamente, veniva corrisposto per fruire per il servizio televisivo di stato.
      • Anonimo scrive:
        Re: PS: non è il "balzello RAI"
        - Scritto da:
        Ricordo a Federico Rocchi che "balzello RAI" è
        un'etichetta più che giustificata: è l'URAR, ente
        che fa capo alla Radiotelevisione Italiana, che
        ti recapita a casa il bollettino con l'importo da
        pagare.
        Del resto, da anni si è trasformato in una tassa,
        ma si tratta di un "canone" che, storicamente,
        veniva corrisposto per fruire per il servizio
        televisivo di
        stato.In entrambi i casi, e' diventata una cosa a dir poco anacronistica, spero sia te d'accordo. Le Tv pubbliche sono cambiate, basti guardare la BBC o anche vari network americani che si fondano solo e soltano sul pagamento degli abbonati.Oggi in Italia la tassa sul possesso e' qualcosa che veramente rischia di diventare quasi anticostituzionale, perche' di fatto tutti gli schermi a cristalli liquidi, che sono ormai in QUALSIASI cosa, possono essere modifcati per la visione della TV. E' la tecnolgia che ha reso questo approccio e questa tassa, assolutamente assurda e iniqua, non altro. La rai puo prendere due strade oggi:O si fa una tassa che pagano indistintamente TUTTI i contribuenti per finanziare ils ervizio pubblico, quindi tramite l'irpef e la dichiarazione dei redditi, oppure la Rai pur rimandno pubblica diventa un servizio finanziato solo da chi decide di pagare liberamente, come e' in molti stati del mondo, andando incontro alle esigenze degli abbonati che se non sono contenti, possono disdire.Per questa strada oggi, tra l'altro, grazie alle schede prepagate e i decoder, si puo' fare tranquillamente, facendo vedere la Rai solo a chi veramente paga.
    • Anonimo scrive:
      Re: PS: non è il "balzello RAI"

      Ricordo, anche all'Aduc, che il cosidetto
      "canone RAI"
      non è un balzello che si paga alla RAI ma è
      una tassa che si paga allo stato italianoSai che differenza per chi la paga...
  • Anonimo scrive:
    semplicemente la legge è nata prima...
    Si, molte cose dette sono vere.L'aduc ha bisogno di alzare un po di polvere, altrimenti ci si chiede cosa ci sta a fare... e non c'è bisogno di firmare petizioni perchè il canone sarà abolito, appena ce ne sarà la convenienza politica.Il canone sul telefono, a norma di legge, bisognerebbe pagarlo perchè con il sinto DVB-H diventa "apparecchio atto a ricevere segnale televisivo": certo, la legge non pensava minimamente a un dispositivo come un telefono.Attenzione però: il canone dovrebbe pagarlo chi già non lo paga, non tutti quanti.Chi non ama la televisione, in particolare alcuni programmi della televisione e preferisce andare al cinema può farlo, per il momento, liberamente.Concludo con una domanda: perchè l'Aduc non ha protestato per il passaggio al sistema UMTS? in fondo il GSM funzionava uguale e l'UMTS, sempre in fondo, serve "soprattutto per venderci un sacco di fesserie". Troppo impegnati sul digitale terrestre?federico rocchi
    • ryoga scrive:
      Re: semplicemente la legge è nata prima...
      - Scritto da:
      Si, molte cose dette sono vere.
      L'aduc ha bisogno di alzare un po di polvere,
      altrimenti ci si chiede cosa ci sta a fare... Io invece mi chiedo che ci stanno a fare :- Enti governativi completamente passivi- Tasse & Canoni per servizi non richiesti- Persone che criticano associazioni di consumatori che cercano di difendere (tra l'altro) anche i diritti del cittadinoe
      non c'è bisogno di firmare petizioni perchè il
      canone sarà abolito, appena ce ne sarà la
      convenienza politica.Cioe' mai?Ok... facciamo la parte delle pecore...siamo nati pecore ( gli italiani lo sono da sempre a quanto pare ) e continueremo ad esserlo.Finiamola con le petizioni. Aboliamo i referendum! (almeno risparmiamo un po' di soldi pubblici). Eliminiamo le elezioni ( tanto alla fine i conti li fanno loro e non noi ).Giusto?Bah!
      televisivo": certo, la legge non pensava
      minimamente a un dispositivo come un
      telefono.Quindi? Non bisogna pagarlo xche' la legge non prevedeva l'uso del telefono? O perche' "ci fa comodo non pagarlo"? La legge parla chiaro, e quindi, _bisogna_ rispettarla. (Punto)Se non vuoi rispettarla, fai petizioni, referendum, manifestazioni e guerra civile.
      Attenzione però: il canone dovrebbe pagarlo chi
      già non lo paga, non tutti
      quanti.Aspe'.Allora se siamo il 90% che paga il canone, a questo 90% ci si aggiunge ANCHE un altro (5%?) che avrà il tv-fonino e dovrà quindi pagare quella tassa.
      Chi non ama la televisione, in particolare alcuni
      programmi della televisione e preferisce andare
      al cinema può farlo, per il momento,
      liberamente.Chi non ama la televisione (alcuni canali) e preferisce non dover versare qualcosa che viene "definito" come "pagamento verso 1 emittente" ? Non deve combattere x i propri diritti?
      Concludo con una domanda: perchè l'Aduc non ha
      protestato per il passaggio al sistema UMTS? Che male fa l'UMTS?Te perche' non hai combattuto per la messa in circolazione del telefonino? ( Le cabine telefoniche non funzionavano egregiamente? )
      in fondo, serve "soprattutto per venderci un
      sacco di fesserie". Questo perche' ci sono persone che propongono solo un sacco di fesserie. Gente seria, con quelle cose, ci lavora in maniera molto piu' produttiva rispetto ad un GSM.
      Troppo impegnati sul digitale
      terrestre?Critica senza senso.

      federico rocchiPerche' ti firmi? Vuoi candidarti alle prossime elezioni? :)
      • Anonimo scrive:
        Re: semplicemente la legge è nata prima.

        Allora se siamo il 90% che paga il canone, a
        questo 90% ci si aggiunge ANCHE un altro (5%?)
        che avrà il tv-fonino e dovrà quindi pagare
        quella
        tassa.Diciamo che un buon 40% degli italiani ha la tv in casa e non paga il canone.E diciamo pure che chi non ha la tv in casa, probabilmente non si può permettere di spendere (o non è interessato) a vedere la tv sul cellulare.
        Chi non ama la televisione (alcuni canali) e
        preferisce non dover versare qualcosaAnche se raitre fa schifo ed è quasi una telekabul, noi siamo costretti a pagarla, così come paghiamo tutti i programmi di raiuno e di raidue. E così come paghiamo raisport, raiedu, rainews e raiutile che sono visibili gratuitamente su Digitale Terrestre.Paghiamo per il "pluralismo". Paghiamo per un servizio pubblico che deve essere garantito a tutti. Questo è. E questo è nel resto d'Europa.
        Che male fa l'UMTS?Che male fa la tv? Sono servizi. Se vuoi li vedi, altrimenti no.Ma la tv si paga. Perché è servizio pubblico.

        Troppo impegnati sul digitale

        terrestre?
        Critica senza senso.Non è vero. Le associazioni dei consumatori se la sono presa col Digitale Terrestre e ne hanno rallentato la crescita (seppur di poco, visto che siamo a quota 4 milioni di decoder venduti in un paio d'anni). Negli altri Paesi europei non c'è stata questa opposizione (più politica che altro), anzi si è marciato dritto verso lo switch off. Vedi la Francia e la Spagna che a breve ci supereranno pure nel settore televisivo.
    • Anonimo scrive:
      Re: semplicemente la legge è nata prima...
      Beh, dire che il gsm funziona uguale rispetto all'umts è una fesseria. Se tu fossi uno come me (e come tantissimi altri) che è spesso in giro e non sempre seduto sulla propria scrivania a scroccare la connessione aziendale, ne avresti già capito le differenze: viaggiare a 200/300K è sicuramente meglio che farlo a 9,6K (il limite del GSM): grazie a questo quando sono da clienti, partner, in treno o in attesa all'areoporto posso lavorare come se fossi in ufficio senza dovermi addormentare tra un click e l'altro. E se non vuoi il videofonino ti prendi una bella PC CARD tipo quella di TRE: paghi 20 al mese e hai 25M al giorno. Per lavorare va benissimo, astenersi ragazzotti che fanno il P2P. A proposito: io abito fuori città e sono in uno di quei posti sfigati dove non arriva l'ADSL: beh, la copertura TRE c'è....Concludo dicendo che sono comunque d'accordo sul fatto che il videofonino sia una gran str....non è la tecnologia da demonizzare ma piuttosto le politiche dei produttori che mettono in un TELEFONO (perchè tale rimane) una marea di minchiate non richieste, inutili e buone solo per il pubblico ignorante (Lomas).Ciao a tutti
      • Anonimo scrive:
        Re: semplicemente la legge è nata prima.

        non
        è la tecnologia da demonizzare ma piuttosto le
        politiche dei produttori che mettono in un
        TELEFONO (perchè tale rimane) una marea di
        minchiate non richieste, inutili e buone solo per
        il pubblico ignoranteIl fatto che a te non interessi il telefonino con tanti servizi, non significa che non debbano essere inseriti nei cellulari.Tu se vuoi resta col telefono analogico etacs (sempre se esiste ancora), gli altri se vogliono passeranno al gsm, o all'umts o a tutto quello che si inventeranno.Non sei obbligato a seguire le novità. Se ti interessano le compri, se no pace per te (e per noi).Se le minchiate di cui tu parli non fossero richieste, t'assicuro che nessuno le metterebbe sui cellulari. Eppure le minchiate interessano. Interessano le suonerie a 2/3 euro ed interessano le immaginette formato francobollo a 4 euro. Interessano e sono tanti quelli che le comprano. Vuoi targarli come idioti? Fai bene (secondo me), ma questo non significa che debbano togliere questi servizi dai telefonini. Chi li vuole usare li usa, chi non vuole non li compra.La democrazia si basa anche su questo, sulla libertà di ciascuno. Prima lo capisci, meglio è.
  • Anonimo scrive:
    Una volta lo chiedevano per l'autoradio
    ora lo chiederanno per il telefonino... ah! il progresso... cacchio se penso spendono quei soldi... per pagare miliardi bonolis, pupo, la ventura, la carlucci... (anonimo)
    • Anonimo scrive:
      Re: Una volta lo chiedevano per l'autora

      ora lo chiederanno per il telefonino... ah! il
      progresso... cacchio se penso spendono quei
      soldi...Per la radio te lo chiedono ancora, solo che hanno cambiato il nome della tassa.Quando paghi il bollo auto, paghi pure per la radio. Così tutti pagano, pure se on lo sanno.
  • Anonimo scrive:
    mi pare una notizia fumosa
    perchè una società di consumatori vuole tirarsi la zappa sui piedi quando nemmeno la rai dice di pagare il canone per i videofonini? pare di quelle sparate per dire: rischiamo questo, ma grazie a noi che ci faremo valere non succederà.. anche iniziative parlamentari, bah, tutte fesserie, il canone tv per i cellulari non s'ha da pagare, punto, se lo mettono, il mercato dei cell crolla a picco alla faccia di chi lo richiede, dato che i cell si sono diffusi proprio per l'assenza di canoni vari
    • Anonimo scrive:
      Re: mi pare una notizia fumosa
      - Scritto da:
      perchè una società di consumatori vuole tirarsi
      la zappa sui piedi quando nemmeno la rai dice di
      pagare il canone per i videofonini?Link? Io per ora ho le pagine rai del canone che danno ragione ad AducAspetto link, grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: mi pare una notizia fumosa

      perchè una società di consumatori vuole tirarsi
      la zappa sui piedi quando nemmeno la rai dice di
      pagare il canone per i videofonini?La rai non ha potere legislativo.Il canone va pagato per i tvfonini, perché ricevono il segnale televisivo. Punto.Conta però che chi già paga il canone rai per casa, non devi pagare nulla di più.Ora trovami uno che non abbia la tv in casa, ma che spende 600 euro per vedere la tv su cellulare. Bene quello dovrà pagare il canone...ma mi piacerebbe proprio sapere chi è questo furbo.
      • Anonimo scrive:
        Re: mi pare una notizia fumosa

        Ora trovami uno che non abbia la tv in casa, ma
        che spende 600 euro per vedere la tv su
        cellulare. Bene quello dovrà pagare il
        canone...ma mi piacerebbe proprio sapere chi è
        questo
        furbo.Se esiste.
  • Anonimo scrive:
    www.velamica.com
    www.velamica.com
  • Angelone scrive:
    Mica scemi
    Ci scommetto le balle che hanno fatto di tutto per poter inserire nel cellulare il televisore solo ed esclusivamente per aumentare le entrate per via del canone televisivo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mica scemi
      - Scritto da: Angelone
      Ci scommetto le balle che hanno fatto di tutto
      per poter inserire nel cellulare il televisore
      solo ed esclusivamente per aumentare le entrate
      per via del canone
      televisivo.l'effetto sarà come quello delle assicurazioni sui motorini... prima li avevano tutti, ora che si paga un sacco la diffusione è drasticamente diminuita... sarebbe la volta buona che ringrazio il canone
      • Anonimo scrive:
        Re: Mica scemi
        Uh, se la mettiamo così, allora anche io ringrazierei il canone. Detesto lo sfoggio dei cellulari, nati come strumento professionale. Il problema è che poi ci tasseranno anche i computer...
        • Anonimo scrive:
          Re: Mica scemi
          - Scritto da:
          Uh, se la mettiamo così, allora anche io
          ringrazierei il canone. Detesto lo sfoggio dei
          cellulari, nati come strumento professionale. Il
          problema è che poi ci tasseranno anche i
          computer...Già fatto:Se hanno la scheda TV, devi pagare il canone (sempre se non lo paghi già)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mica scemi

            Se hanno la scheda TV, devi pagare il canone
            (sempre se non lo paghi
            già)Secondo la rai il canone per il PC lo devi pagare indipendentemente dal fatto che tu abbia la scheda TV, in quanto il PC è "adattabile alla ricezione, ecc."Prova a chiedere alla rai...Il canone va abolito e la rai privatizzata, punto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mica scemi
            - Scritto da:

            Se hanno la scheda TV, devi pagare il canone

            (sempre se non lo paghi

            già)

            Secondo la rai il canone per il PC lo devi pagare
            indipendentemente dal fatto che tu abbia la
            scheda TV, in quanto il PC è "adattabile alla
            ricezione,
            ecc."
            Prova a chiedere alla rai...

            Il canone va abolito e la rai privatizzata, punto.Di certo non lo farà il governo D'Alema/Prodi. AN e UDC lo hanno impedito a Berlusconi, purtroppo per tutti noi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mica scemi

            Di certo non lo farà il governo D'Alema/Prodi. AN
            e UDC lo hanno impedito a Berlusconi, purtroppo
            per tutti
            noi.Ti credo! L'unico che non aveva interessi in Rai era proprio Berlusconi. Lui già ha Mediaset, che pure non è che lo tratti bene (sempre tolto il solito fido).Tutti gli altri partiti hanno propri infiltrati nella rai. Soprattutto su raitre, dove oramai i programmi sono targettizzati per una certa fascia di pubblico di una certa parte politica ben determinata.Tant'è che gli ascolti di raitre sono stabili e basta che Berlusconi vada in tv affinché l'altra parte di pubblico che di solito non guarda telekabul si sintonizzi su raitre. In rai queste cose sono state notate da tempo.Gli interessi in rai sono enormi. E se passerà l'idea per cui bisogna creare una holding, una fondazione o altro che abbia il controllo della rai, vedrete che in questa beneamata fondazione, D'Alema metterà tutti i suoi uomini al comando. Così la rai diverrà loro proprietà a tempo indeterminato.E a noi toccherà continuare a pagare il canone pure per un servizio pubblico che però i rivolge solo ad una sola parte dell'elettorato. Quella di sinistra.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mica scemi
            - Scritto da:

            Se hanno la scheda TV, devi pagare il canone

            (sempre se non lo paghi

            già)

            Secondo la rai il canone per il PC lo devi pagare
            indipendentemente dal fatto che tu abbia la
            scheda TV, in quanto il PC è "adattabile alla
            ricezione,
            ecc."
            Prova a chiedere alla rai...No. Manca il tuner. Devi al minimo avere il tuner, la scheda tv. Se no non puo adattare il pc alla ricezione del segnale televisivo.Se hai solo un monitor non paghi. Ma se col monitor hai pure un videoregistratore o un decoder, allora devi pagare, perché puoi ricevere i programmi televisivi.
            la rai privatizzata.E a chi la vuoi vendere? A murdock? Oppure a Prodi? Già mi vedo il comune di Bologna che si indebita per comprare tutta la rai...Lascia perdere va.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mica scemi

          Uh, se la mettiamo così, allora anche io
          ringrazierei il canone. Detesto lo sfoggio dei
          cellulari, nati come strumento professionale. Il
          problema è che poi ci tasseranno anche i
          computer...Per cosa? Non dirmi che tu hai il pc e non hai un tv in casa. Non ci credo nemmeno se mi fai vedere casa tua.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mica scemi
            - Scritto da:
            Per cosa? Non dirmi che tu hai il pc e non hai un
            tv in casa. Non ci credo nemmeno se mi fai vedere casa tua.Credici perche' e' vero.Niente tv e vivo felice. O)
    • AnyFile scrive:
      Re: Mica scemi
      - Scritto da: Angelone
      Ci scommetto le balle che hanno fatto di tutto
      per poter inserire nel cellulare il televisore
      solo ed esclusivamente per aumentare le entrate
      per via del canone
      televisivo.Non penso. Secondo me nessuno o quasi ci ha pensato prima. Anche perce' "tutti" danno per scontato che tutti hanno gia' il televisore a casa (tanto e' vero che ti scrivono a casa dicendo che sicuramente hai un televisore a casa e che quindi devi pagare il canone)
    • Anonimo scrive:
      Re: Mica scemi

      Ci scommetto le balle che hanno fatto di tutto
      per poter inserire nel cellulare il televisore
      solo ed esclusivamente per aumentare le entrate
      per via del canone
      televisivo.Pensi che la Nokia e la Samsung siano clienti Rai?E pensi che lavorino per la rai quando progettano telefonini in grado di ricevere il dvb-h?Contento tu...E com'è che producono cellulari anche per la Germania, dove sono visibili i mondiali in mobilità? Ci sarà pure lì la rai?
    • Anonimo scrive:
      Re: Mica scemi
      - Scritto da: Angelone
      Ci scommetto le balle che hanno fatto di tutto
      per poter inserire nel cellulare il televisore
      solo ed esclusivamente per aumentare le entrate
      per via del canone
      televisivo.Se gia' paghi il canone, puoi possedere tutti i televisori che vuoi, non c'e' problema. Puoi averne uno sul cellulare, nel frigorifero, sul girarrosto e anche sul pavimento del cesso.Nessun problema, paghi sempre 98 eur. Viceversa se fino a qualche anno fa ti mettevi a strillare dicendo "io non possiedo televisori" questo e' ininfluente: il possesso di apparecchi atti o adattabili (e in quell'adattabile ci rientra TUTTO) e' prova della tua capacita' contributiva, ergo: paghi l'imposta.Ah se ti leggi bene il testo di legge scoprirai che qualsiasi cosa e' "adattabile", anche i ferri da calza di tua nonna.Buona fortuna.
      GT
  • Anonimo scrive:
    Se già avevo pochi dubbi
    Ora non ne ho proprio: non comprerò mai un videofonino. Pubblicità assurde in cui ti invitano a pagare 50 EURO (100 mila lire) per un mese di trasmissioni come Amici su uno schermo francobollo. Per quella cifra faccio un miniabbonamento e vado DIECI volte al cinema in un mese. Ora anche il rischio che comprando uno di questi videofonini (ma chi ha voglia di fare le videochiamate?) bisogna pure pagare il canone RAI, anche se non ti importa nulla di questi servizi INUTILI, COSTOSI e NON RICHIESTI. E sono un'altra TRENTINA circa di entrate al cinema.Spero che molti come me rimangano al GSM, che funziona più che bene, ed i produttori di cellulari UMTS se la vedano con il governo per via di questo stupido canone.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se già avevo pochi dubbi

      Spero che molti come me rimangano al GSM, che
      funziona più che bene, ed i produttori di
      cellulari UMTS se la vedano con il governo per
      via di questo stupido
      canone.Guarda che fra qualche anno il GSM farà la fine del TACS, quindi se vorrai continuare a usare il telefonino dovrai pagare l'abbonamento Rai anche tu.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se già avevo pochi dubbi

        Guarda che fra qualche anno il GSM farà la fine
        del TACS, quindi se vorrai continuare a usare il
        telefonino dovrai pagare l'abbonamento Rai anche
        tu.

        Infatti la loro strategia è quella di fregarci un passo alla volta. Torniamo ai messaggi di fumo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Se già avevo pochi dubbi

        Guarda che fra qualche anno il GSM farà la fine
        del TACS, quindi se vorrai continuare a usare il
        telefonino dovrai pagare l'abbonamento Rai anche
        tu.Guarda che l'UMTS per come funziona e' uno strato che si puo' aggiungere ad una infrastruttura GSM gia' esistente.Non c'e' nessun motivo valido, se non il desiderio di fare meno soldi, che portera' a breve all'eliminazione del GSM visto che ci sara' sempre bisogno di fornire roaming per i telefoni GSM di altri paesi dove l'umts non c'e', o per servire comunque zone in cui il segnale non e' sufficiente.http://www.ericsson.com/uk/technology/3g.shtmlSaluti
        • Mendocino 433 scrive:
          Re: Se già avevo pochi dubbi
          L'unica è aspettare che facciano cellulari umts che vadano attivati in qualche modo per ricevere la TV. Finchè va il mio gsm, non mi interessa cambiare, e anche se si dovesse rompere oggi, mi comprerei un altro gsm quasi gratis.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se già avevo pochi dubbi

      Ora non ne ho proprio: non comprerò mai un
      videofonino.Fra poco non avrai scelta :(
      Pubblicità assurde in cui ti invitano a pagare
      50 EURO (100 mila lire) per un mese di
      trasmissioni
      come Amici su uno schermo francobollo. Per
      quella
      cifra faccio un miniabbonamento e vado DIECI
      volte al cinema in un mese.Be' non guadagneranno su di te. Io ho amico che ogni volta che vede le pubblicita' tre ha l'acquolina in bocca.
      Ora anche il rischio che comprando uno di questi
      videofonini (ma chi ha voglia di fare le
      videochiamate?)La Marinona nazionale ;)
      Spero che molti come me rimangano al GSM, che
      funziona più che bene, ed i produttori di
      cellulari UMTS se la vedano con il governo per
      via di questo stupido canone.Gia', ma se vuoi un tel di ultima generazione per le altre funzioni ? La legge parla sempre di "apparecchio ATTO od ADATTABILE alla ricezione di segnali televisivi".E' la legge da modificare, non l'evoluzione tecnologica o la testa della gente.Se qualcuno e' cosi' fesso da rovinarsi la vista guardando la de filippi su uno schermino fatto per Atom, sono fatti suoi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se già avevo pochi dubbi
      Io speravo che l'UMTS si affermasse per fornire una valida piattaforma per la navigazione Internet mobile... E invece non è così, dato che per una scheda UMTS per il portatile ti pelano con un abbonamento pagato a peso d'oro. Ora c'è il Wi Fi e il Wi Max... Ma pare che gli abbonamenti anche lì siano belli esosi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se già avevo pochi dubbi
      Tu parli di Amici...immagino quindi che tuo papà o tua mamma già paghino il canone.Ecco. Se lo pagano, puoi guardare tutta la tv che vuoi dal tvfonino.Il canone si paga una volta sola per tutta la famiglia e per tutti gli apparecchi che si hanno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se già avevo pochi dubbi
        - Scritto da:
        Tu parli di Amici...immagino quindi che tuo papà
        o tua mamma già paghino il
        canone.
        Ecco. Se lo pagano, puoi guardare tutta la tv che
        vuoi dal
        tvfonino.
        Il canone si paga una volta sola per tutta la
        famiglia e per tutti gli apparecchi che si
        hanno.No. Ho rinunciato alla tv e vivo da solo. Conosco amici e trasmissioni simili perché ho colleghe che ne parlano e anche sui giornali purtroppo ne parlano.
  • Anonimo scrive:
    Basta non acquistarli
    basta non acquistarli
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta non acquistarli

      basta non acquistarliOrmai tutti i telefoni umts sono in grado di vedere la tv. E, per favore, non dire "resta con il gsm, che ci sono svariati motivi per comprare un cell moderno anche non usandolo come tvfonino (ma che vocabolo del cavolo che hanno coniato. Povero italiano) :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta non acquistarli
        - Scritto da:

        basta non acquistarli

        Ormai tutti i telefoni umts sono in grado di
        vedere la tv. E, per favore, non dire "resta con
        il gsm, che ci sono svariati motivi per comprare
        un cell moderno anche non usandolo come tvfonino
        (ma che vocabolo del cavolo che hanno coniato.
        Povero italiano)
        :)
        Si vocabolo orribile...Quali motivi ad esempio?Aldo
        • Anonimo scrive:
          Re: Basta non acquistarli

          Quali motivi ad esempio?

          AldoTante mirabolanti vaccate, se non hai aspettative non soffrirai nel notare che le vere funzioni da cellulare non hanno la minima miglioria.Ma c'è poco da resistere, quando le licenze GSM scadranno la migrazione sarà obbligatoria.
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta non acquistarli
            Si, però conta che già nei GSM ci hanno ficcato il WAP (a chi interessa?), il dual e tri band (a chi interessa?) e il GPRS (a pochi interessa) senza che nessuno li chiedesse. E se non fosse stato per i telefonini clonati, molti avrebbero continuato tranquillamente col TACS (io in primis, anche perchè il cellulare lo uso poco e solo per chiamate vocali).Il fatto è che tra qualche anno di GSM non se ne troverà più in vendita, è questo che ci fregherà e ci obbligherà a dotarci di UMTS pieni di costosi accessori che non useremo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta non acquistarli
            - Scritto da:
            Si, però conta che già nei GSM ci hanno ficcato
            il WAP (a chi interessa?), il dual e tri band (a
            chi interessa?) e il GPRS (a pochi interessa)
            senza che nessuno li chiedesse. wap: a moltidual: a una infinita' di persone. ricordo che wind lavora solo sui 1800 mhz...fascia dei dual band.triband: effettivamente a pochi: solo quelli che viaggiano in precise zone del mondo.GPRS: a una marea di persone. al di la della navigazione internet, vorrei ricordare POS, lettori magnetici di presenza e quant'altro che lavorano sulla rete cellulare grazie al gprs...se uno usa poco il cellulare (anche io) non si deve arrogare il diritto di pensare che TUTTI lo usino come lui... Il Tvfonino e' molto bello, lo scandalo e' che per vedere la tv si debba pagare.Il canone trovo sia giusto, anzi io adoro l'opera delatoria che i negozianti dovevano fare 20 anni fa quando compravi un tv nuovo. perche anche ora no? troppo pochi lo paghiamo.ELIMINIAMOLO ALLORA!!! abolitelo e stop. ma finche c'e' tocca pagare. TUTTI.sono pienamente convinto cmq che i balzelli come questo rallenino cmq l'evoluzione tecnologica del paese. insieme a tanti altri fattori per carita'......get a mac! (apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta non acquistarli

            wap: a moltiQualche esempio che non sia bazzicare su google che converte le pagine web in wap ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta non acquistarli
            - Scritto da:


            wap: a molti

            Qualche esempio che non sia bazzicare su google
            che converte le pagine web in wap
            ?esistono community abbastanza complesse fatte apposta per chi ama usare il wap e sono anche molto più frequentate rispetto a siti web più blasonati!
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta non acquistarli
            - Scritto da:
            Si, però conta che già nei GSM ci hanno ficcato
            il WAP (a chi interessa?), il dual e tri band (a
            chi interessa?) e il GPRS (a pochi interessa)
            senza che nessuno li chiedesse.Ma chi te lo dice che nessuno li chedeva?Se la stragrande maggioranza delle persone ha un cell gprse o umts è proprio perché quelle cose interessano.Che motivo c'è di passare a tre? Ha l'umts, Molti sono passati solo perché tre era l'unica a permettere le videofonate (poi rimaste in gran parte inutilizzate). L'interesse c'è.Chi vuole compra. Chi non vuole può pure restare al gsm. Basta che non cambi cellulare o che ne prenda uno usato. Non è che non ci siano più telefonini monocromatici gsm.
            molti avrebbero
            continuato tranquillamente col TACS (io in
            primis, anche perchè il cellulare lo uso pocoPure su tacs si potevano mandare gli sms...ma a parte questo, il tacs non esiste praticamente più da un pezzo. E' morto appena si sono sviluppati tutti questi servizi che a te sembrano inutili e che nella realtà interessano molto. Vedi gli sms, che sono una grandissima fonte di ricavo er i gestori.
            gsm non se ne
            troverà più in vendita, è questo che ci fregherà
            e ci obbligherà a dotarci di UMTS pieni di
            costosi accessori che non
            useremo.Ci fregherà? Allora, prima cosa che devi capire è che quando un prodotto tecnologico esce sul mercato, questo è caro, perché è una novità e perché c'è gente disposta a pagare di più per lanovità. Tra qualche anno robabilmente i gsm non saranno più in vendita, ma questo non vuol dire che i cellulari saranno solo costosi quanto oggi. Anzi scenderanno i prezzi anche per quei prodotti che oggi vengono venduti a prezzi spropositati (600-700 euro). E' il mercato.Tu però non sei obbligato a cambiare telefono. Resta pure con il tacs (se funziona ancora). Se poi rimuoveranno il gsm, pazienza, a quel punto l'umts sarà abbordabile e tu potrai continuare ad usarlo per fare solo le chiamate voce che a te piacciono. Se poi vorrai provare il brivido di inviare un sms (se lo mandi al 4916 è pure gratis con la tim...) prova pure. Ma nessuno ti obbliga.
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta non acquistarli
        - Scritto da:

        basta non acquistarli

        Ormai tutti i telefoni umts sono in grado di
        vedere la tv. E, per favore, non dire "resta con
        il gsm, che ci sono svariati motivi per comprare
        un cell moderno anche non usandolo come tvfonino
        (ma che vocabolo del cavolo che hanno coniato.
        Povero italiano)
        :)
        beh' virtualmente anche un palmare potrebbe ricevere segnale digitale e trasformarsi in Tv. Secondo me sarebbe piu' corretto che queste tasse le plasmassero direttamente sull'apparecchio... Esattamente come succede per i supporti ottici(anche se con fini completamente differenti). Vedendo come si evolve la tecnologia, aggiungere 4/5 euro ad apparecchio non manderebbe sicuramente in bancarotta una famiglia e andrebbe a colpire solo chi ha i soldi da spendere in beni di "lusso" come un plasma da 42"...
Chiudi i commenti