Carte identità elettroniche: invasione

Entro il 2002 il ministro Stanca prevede un milione di card digitali. Che - dice - faranno la rivoluzione e il bene del Sud
Entro il 2002 il ministro Stanca prevede un milione di card digitali. Che - dice - faranno la rivoluzione e il bene del Sud

Roma – 2002: l’anno dell’invasione. Nel 2002, infatti, in Italia circoleranno un milione di carte di identità elettroniche.

Il ministro Stanca Lo ha annunciato il ministro all’Innovazione Lucio Stanca, secondo cui le card digitali consentiranno di interagire in modo del tutto nuovo con le Pubbliche Amministrazioni, facilitando e di molto la vita dei cittadini. Parole già sentite, naturalmente, condite da particolari. “Per cambiare la residenza – sottolinea infatti il Ministro – o richiedere dei certificati non sarà più necessario andare in comune, ma si potrà fare queste operazioni via computer”.

“Nell’arco di questa legislatura – ha comunicato Stanca – siamo pronti a realizzare una grande innovazione tecnologica del paese. Dobbiamo riempire vuoti tecnologici per i quali il nostro paese è ancora indietro. E questo è un obiettivo che viene dal vertice del Governo”.

A beneficiare maggiormente dell’aggiornamento tecnologico del paese, secondo Stanca, sarà il meridione che potrà colmare “il gap”. Obiettivi ambiziosi che, avverte Stanca, devono essere raggiunti a tutti i costi: “Se il Sud perde questa sfida allargherà le distanze con il Nord”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 11 2001
Link copiato negli appunti