Casa Bianca, codice aperto

Dopo la migrazione a Drupal il Governo contribuisce al progetto con quattro moduli di codice
Dopo la migrazione a Drupal il Governo contribuisce al progetto con quattro moduli di codice

A sei mesi dalla migrazione del portare Whitehouse.gov a Drupal, la Casa Bianca dimostra di essere nello spirito Open Source e contribuisce al progetto con del codice.

Dave Cole, responsabile della gestione del sito del Governo degli Stati Uniti, ha infatti annunciato che l’amministrazione sta contribuendo con quattro moduli .

Due sono dedicati a miglioramenti di scalabilità: Context HTTO Headers permette agli sviluppatori del sito di aggiungere nuovi metadati ai loro contenuti e dare informazioni ai server su come gestire specifiche pagine; Akamai di integrare i contenuti del network omonimo.

Un terzo modulo, GovDelivery Integration , è dedicato alla comunicazione e il quarto, Node Embed , è relativo all’accessibilità e serve a semplificare la gestione di contenuti incastonati in un articolo.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti