Casa in fiamme per un utente Xbox

Aveva lasciato la console accesa con un notebook che ne impediva il normale raffreddamento

Una famiglia statunitense di Clio, in Michigan, deve far fronte ai gravi danni provocati al proprio appartamento e ad un negozio da un incendio che si è sviluppato nei giorni scorsi nella propria abitazione. Secondo i vigili del fuoco, l’origine delle fiamme va ricercata in una Xbox.

Il celebre dispositivo videoludico era però stato usato incautamente. I proprietari di Xbox, infatti, non solo non avevano a suo tempo sostituito il cavo di cui Microsoft anni fa aveva ordinato la sostituzione proprio perché potenzialmente rischioso ma soprattutto avevano lasciato le bocchette di areazione della console totalmente bloccate da un notebook.

I vigili del fuoco hanno avvertito tutti i videogiocatori: “se una console videoludica non è in uso, allora si deve spegnere”.

Le fiamme hanno bruciato l’abitazione e l’assicurazione non compenserà la famiglia Walter che di una piccola parte dei danni. Né sembra ipotizzabile una causa contro Microsoft, vista la negligenza dimostrata nel bloccare l’uscita del calore. Ai Walter sono comunque già arrivati la solidarietà della comunità locale mentre anche la banca di Clio si è offerta di dare una mano.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Alfa scrive:
    File .ovg
    Clicco il link per il video della FSF ...e... mi chiede di cercare sul web un applicazione per aprire il file ogv perché non sa cosa sia...(ok ok, sto usando XP, e già questo...)...poi mi propone un 'Trova' e mi dice che....Tipo di file: Unknown Descrizione: Impossibile riconoscere questo tipo di file. Commenti???
    • rusty scrive:
      Re: File .ovg
      Beh per prima cosa http://wiki.xiph.org/index.php/MIME_Types_and_File_Extensionsma credo sia troppo tecnico e specifico prova a scrivere su google MIME type and File ExtensionsPoi cerchi i relativi codecs, come da sempre, tutti, fanno.
      • ast scrive:
        Re: File .ovg
        Ma cosa vorresti spiegare se quello manco vede :"All files provided in Ogg formats. Find out how to Play Ogg"http://ubuntu.media.mit.edu/gnu/
  • Simon the Sorcerer scrive:
    Buon compleanno GNU
    Sono felice che qualcuno riconosca i meriti di questo progetto (benché emacs fosse tutto fuorché un merito) che da anni va avanti e cerca di fornire un alternativa libera ai sistemi operativi proprietari.P.S. per chi chiedesse delucidazione su perché emacs non è un merito vi cito il significato che un utente ha dato all'acronimo emacs: Eight Megs And Constantly Swapping.
    • lroby scrive:
      Re: Buon compleanno GNU
      - Scritto da: Simon the Sorcerer
      P.S. per chi chiedesse delucidazione su perché
      emacs non è un merito vi cito il significato che
      un utente ha dato all'acronimo emacs: Eight Megs
      And Constantly
      Swapping.Questi sono i significati che hanno attribuito alla sigla "EMACS" :EMACS Editing MACroS running on TECO EMACS Editor MACroS EMACS Eight Megs And Constantly Swapping :-) EMACS EMACS Makes A Computer Slow :-) EMACS EMACS Makes All Computing Simple :-) EMACS EMACS May Allow Customized Screwups :-) EMACS Embarrassed Manual-Writer Accused of Communist Subversion :-) EMACS Engine Monitoring and Control System EMACS Equipment Maintenance Accounting and Control System EMACS Equipment Management and Control System EMACS Escape Meta Alt Control Shift :-) EMACS Eventually Malloc(s) All Computer Storage :-) EMACS Extensible Macro System LROBY
      • xxxxxxxxxxx scrive:
        Re: Buon compleanno GNU

        EMACS Escape Meta Alt Control Shift :-) Questa e' quella che mi piace di piu' :-)
      • Simon the Sorcerer scrive:
        Re: Buon compleanno GNU
        Conosco gli altri significati, tuttavia ho voluto mettere uno dei più significativi.
    • utente incazzato scrive:
      Re: Buon compleanno GNU
      - Scritto da: Simon the Sorcerer
      P.S. per chi chiedesse delucidazione su perché
      emacs non è un merito vi cito il significato che
      un utente ha dato all'acronimo emacs: Eight Megs
      And Constantly
      Swapping.Forse nel 1980. Se a qualcuno emacs swappa allora ha veramente bisogno di un nuovo computer.
      • Simon the Sorcerer scrive:
        Re: Buon compleanno GNU
        - Scritto da: utente incazzato
        - Scritto da: Simon the Sorcerer


        P.S. per chi chiedesse delucidazione su perché

        emacs non è un merito vi cito il significato che

        un utente ha dato all'acronimo emacs: Eight Megs

        And Constantly

        Swapping.

        Forse nel 1980. Se a qualcuno emacs swappa
        allora ha veramente bisogno di un nuovo
        computer.Dato che è stato pubblicato la prima volta nel 1976 direi che allora il problema c'era...
    • OOB scrive:
      Re: Buon compleanno GNU
      - Scritto da: Simon the Sorcerer
      Sono felice che qualcuno riconosca i meriti di
      questo progetto (benché emacs fosse tutto fuorché
      un merito) ...Infedele :D
      P.S. per chi chiedesse delucidazione su perché
      emacs non è un merito vi cito il significato che
      un utente ha dato all'acronimo emacs: Eight Megs
      And Constantly
      Swapping.Eretico!! :D al rogo! :D :D
    • xxxxxxxxxxx scrive:
      Re: Buon compleanno GNU
      Speriamo che il messaggio si espanda il piu'possibile perche' ho l'impressione che ilsapere tecnologico sia sempre piu' una proprieta'privata e sempre meno patrimonio comune (non esistesolo il software...). E secondo me e' pericolosissimo.
    • 0verture scrive:
      Re: Buon compleanno GNU
      Cerca ma non ci riesce. Se un sistema operativo libero per risultare usabile obbliga l'utente ad iscriversi ad ingegneria informatica allora ha ben poco di libero. Se un sistema operativo libero per godere di un migliore supporto hardware vuole obbligare il produttore di quei driver ad aprirli e quindi regalarli, facendogli quindi perdere la libertà di gestirli anche a livello economico come meglio crede, di nuovo di libero ha ben poco.La libertà sta altrove
      • Simon the Sorcerer scrive:
        Re: Buon compleanno GNU
        - Scritto da: 0verture
        Cerca ma non ci riesce. Vero. Principalmente il progetto è bloccato per quello che è il kernel GNU ovvero Hurd, il quale procede a rilento e ha problemi di stabilità.
        Se un sistema operativo libero per risultare
        usabile obbliga l'utente ad iscriversi ad
        ingegneria informatica allora ha ben poco di
        libero.Se il sistema inizia a pensare al posto dell'utente allora l'utente non è più tale; con questo non voglio dire che i sistemi devono essere ostici, ma che devono dare la possibilità di scelta all'utente; io non ho ancora visto il più blasonato OS proprietartio easy to use porre un'ampia scelta di impostazioni per quanto riguarda il lavoro a basso livello dell'os, e se è vero che l'utonto non sa nemmeno che esistono tali impostazioni, l'utente vorrebbe poterci dare un occhiata.
        Se un sistema operativo libero per godere di un
        migliore supporto hardware vuole obbligare il
        produttore di quei driver ad aprirli e quindi
        regalarli, facendogli quindi perdere la libertà
        di gestirli anche a livello economico come meglio
        crede, di nuovo di libero ha ben
        poco.Si chiede in primis il supporto, in secundis se il produttore non vuole sviluppare i drivers, le specifiche per poterne sviluppare di open source; che poi la comunità vorrebbe drivers open come progetti gestiti e guidati dalle aziende produttrici di hw è un conto, però non mi pare che si abbia obbligato nessuno.
        La libertà sta altroveDove sei libero di essere schiavo? L'open ti lascia questa libertà dandogli però un senso fornendo un alternativa.
        • 0verture scrive:
          Re: Buon compleanno GNU


          Se il sistema inizia a pensare al posto
          dell'utente allora l'utente non è più tale; con
          questo non voglio dire che i sistemi devono
          essere ostici, ma che devono dare la possibilità
          di scelta all'utente; io non ho ancora visto il
          più blasonato OS proprietartio easy to use porre
          un'ampia scelta di impostazioni per quanto
          riguarda il lavoro a basso livello dell'os, e se
          è vero che l'utonto non sa nemmeno che esistono
          tali impostazioni, l'utente vorrebbe poterci dare
          un
          occhiata.L'utonto intanto viene messo nella condizione che deve upgradare per forza altrimenti è costretto a rimanere con quello che ha. Non so te ma a me questo utonto sembra una specie di elastico che viene tirato di brutto da entrambi i lati.

          Si chiede in primis il supporto, in secundis se
          il produttore non vuole sviluppare i drivers, le
          specifiche per poterne sviluppare di open source;
          che poi la comunità vorrebbe drivers open come
          progetti gestiti e guidati dalle aziende
          produttrici di hw è un conto, però non mi pare
          che si abbia obbligato
          nessuno.Ma se il produttore vuole dei soldi per quelle specifiche, perchè di qua ci si inalbera trasmettendo l'impressione che open sorcio = sporco bolscevico che vuole l'esproprio proletario ?Il produttore è proprietario di quelle informazioni, di quei sorgenti ed è suo pieno diritto gestirli come vuole senza che nessuno possa permettersi di criticarlo.Se al progetto gnu questo crea qualche problema, invece di correre dietro a kernel che non si realizzeranno mai, si crei da zero una sua piattaforma hardware.

          Dove sei libero di essere schiavo? L'open ti
          lascia questa libertà dandogli però un senso
          fornendo un
          alternativa.Sono sempre più convinto che la mistura di ideologia ed informatica non possa che fare male sia ad una che all'altra.Già il semplice fatto che tutta la cosa è nata a cavallo di una qualche stramba idea del tipo "se tutti useranno gnu, il mondo si salverà" fa fare brutti pensieri.La libertà esiste per tutti e non che uno deve rimetterci la sua in favore o in nome di un altro.
          • Simon the Sorcerer scrive:
            Re: Buon compleanno GNU
            - Scritto da: 0verture



            Se il sistema inizia a pensare al posto

            dell'utente allora l'utente non è più tale; con

            questo non voglio dire che i sistemi devono

            essere ostici, ma che devono dare la possibilità

            di scelta all'utente; io non ho ancora visto il

            più blasonato OS proprietartio easy to use porre

            un'ampia scelta di impostazioni per quanto

            riguarda il lavoro a basso livello dell'os, e se

            è vero che l'utonto non sa nemmeno che esistono

            tali impostazioni, l'utente vorrebbe poterci
            dare

            un

            occhiata.

            L'utonto intanto viene messo nella condizione che
            deve upgradare per forza altrimenti è costretto a
            rimanere con quello che ha. Non so te ma a me
            questo utonto sembra una specie di elastico che
            viene tirato di brutto da entrambi i
            lati.L'utonto può upgradare, ma grazie alle impostazioni di default, può non farlo.



            Si chiede in primis il supporto, in secundis se

            il produttore non vuole sviluppare i drivers, le

            specifiche per poterne sviluppare di open
            source;

            che poi la comunità vorrebbe drivers open come

            progetti gestiti e guidati dalle aziende

            produttrici di hw è un conto, però non mi pare

            che si abbia obbligato

            nessuno.


            Ma se il produttore vuole dei soldi per quelle
            specifiche, perchè di qua ci si inalbera
            trasmettendo l'impressione che open sorcio =
            sporco bolscevico che vuole l'esproprio
            proletario
            ?
            Il produttore è proprietario di quelle
            informazioni, di quei sorgenti ed è suo pieno
            diritto gestirli come vuole senza che nessuno
            possa permettersi di
            criticarlo.
            Se al progetto gnu questo crea qualche problema,
            invece di correre dietro a kernel che non si
            realizzeranno mai, si crei da zero una sua
            piattaforma
            hardware.Come ho detto "si chiede", io posso chiederti di darmi euro 1000000000 ma sta a te la scelta se darmeli oppure no (se ne hai intenzione contattami che ti do il numero di conto dove fare il bonifico), tuttavia se un produttore sceglie di negare sia drivers binari che eventuali sorgenti, che specifiche tecniche, alla comunità non può pretendere di essere ben visto, e non può pretendere che non nascano drivers alternativi.



            Dove sei libero di essere schiavo? L'open ti

            lascia questa libertà dandogli però un senso

            fornendo un

            alternativa.

            Sono sempre più convinto che la mistura di
            ideologia ed informatica non possa che fare male
            sia ad una che
            all'altra.
            Già il semplice fatto che tutta la cosa è nata a
            cavallo di una qualche stramba idea del tipo "se
            tutti useranno gnu, il mondo si salverà" fa fare
            brutti
            pensieri.Non ho mai detto questo, ho detto, con una certa retorica lo ammetto, che grazie al fatto che c'è un alternativa libera, come lo è il progetto gnu, tu sei libero di scegliere se usare il programma proprietario o l'alternativa libera, o entrambi.
            La libertà esiste per tutti e non che uno deve
            rimetterci la sua in favore o in nome di un
            altro.La libertà esiste dove vi è un alternativa, in quanto, citando Monkey Island: "Se c'è un solo candidato, c'è una sola scelta"
      • xxxxxxxxxxx scrive:
        Re: Buon compleanno GNU

        Se un sistema operativo libero per risultare
        usabile obbliga l'utente ad iscriversi ad
        ingegneria informatica allora ha ben poco di
        libero.Non credo proprio, se bastasse a tutti studiare perpoter avere accesso alla tecnologia sarebbe gia' unsuccessone.Il free software lo permette
    • scardola delmo scrive:
      Re: Buon compleanno GNU

      P.S. per chi chiedesse delucidazione su perché
      emacs non è un merito vi cito il significato che
      un utente ha dato all'acronimo emacs: Eight Megs
      And Constantly
      Swapping.Non dirmi che usi vi...
  • ZioTano. scrive:
    il 30% degli articoli su P.I....
    ...è su google!Capisco che vi fornisce ADV pero' un po' d moderazione."Informatica"
    "Google" ;
  • Trollalero scrive:
    Se non c'è più google...
    Bhe se dovesse sparire tornerei ad utilizzare i motori di ricerca che utilizzavo prima...yahoo ed altavista....anche se inizialmente utilizzavo quello del portale inwind lol
  • bien scrive:
    futuro e passato
    google è il futuro. dieci anni fa due ragazzi con poche vecchie macchine linux hanno iniziato unaincredibile avventurapiu o meno nello stesso periodo un'azienda di dimensionicolossali aveva progettato di blindare il web facendoneun servizio a pagamento accessibile tramite il suo sowin95, tale ms net: in quello stesso momento, senzaminimamente sospettarlo, iniziava con la scelta ottusadi snobbare internet e farne qualcosa di proprio epadroneggiabile, la discesa da vertici che sembravanointoccabili. Oggi questa azienda è sempre piumanifestamente il passato, costretta a inseguire sututti i fronticosa ci riserveranno i prossimi 10 anni ? chi saranno i prossimi ?ho il sospetto che non nasceranno qui nei dintornima, forse, molto piu a est.
    • anonimo scrive:
      Re: futuro e passato
      c'è anche da dire che i due "poveri" ragazzi con poche vecchie macchine linux erano a stanford... in america... e nella silicon valley......sarebbe mai potuta nascere google in italia? vista la nostra mentalità ottusa e chiusa secondo me no...dai, sinceramente, trovatemi qualcuno che domani mi finanzia centinaia di miagliaia di euro non avendo un progetto ben definito, senza idea di come avere delle entrate e senza un business plan........ sergey e brin sono partiti così... in italia se ti va bene ti danno un calcio nel c**o e ti dicono che quella è la porta...(parlo per l'italia dato che siamo qua, non so se negli altri paesi europei è diverso... forse qualcosa... ma la silicon valley penso sia unica nel mondo.,..almeno per ora)comunque ho l'impressione pure io che c'è da vedere un pò ad est che succede...
      • next scrive:
        Re: futuro e passato
        - Scritto da: anonimo
        c'è anche da dire che i due "poveri" ragazzi con
        poche vecchie macchine linux erano a stanford...
        in america... e nella silicon
        valley...Figli di milionari aggiungo...
        • xxxxxxxxxxx scrive:
          Re: futuro e passato

          Figli di milionari aggiungo...Quoto, anche io non credo alle storielle romantichema almeno in altri paesi se le hai tutte:silicon valley + stanford + famiglia ricca + SEI PURE MOLTOBRAVO allora magari "il sistema" ti permette di emergere.Da noi mi sa che saremmo in grado di segare le gambeanche a chi e' messo cosi' bene, a meno che non abbiai soliti favoritismi politici.
    • anonimo scrive:
      Re: futuro e passato
      google è più invasiva degli altri e imho dovrebbe cominciare a rilasciare software anche sotto altri marchi... GOOGLE = EVIL
Chiudi i commenti