Cassandra Consiglia/ Manuale di tecnocontrollo - Bibliografia e note

I riferimenti bibliografici e le note relativi al testo "La guida pratica per dittatori alla conservazione del potere tramite Internet" di Laurier Rochon, tradotto da Salvatore Uras

5. Bibliografia

( 0 ) The University Of North Carolina. Commentary and Analysis. Link: http://www.unc.edu/depts/diplomat/archives_roll/2004_01-03/palmer_axis/palmer_axis.html
( 1 ) TED. Rebecca MacKinnon: Let’s take back the Internet!. Link: http://www.ted.com/talks/rebecca_mackinnon_let_s_take_back_the_internet.html
( 2 ) Washington Post. In Face of Rural Unrest, China Rolls Out Reforms. Link: http://www.washingtonpost.com/wp-dyn/content/article/2006/01/27/AR2006012701588.html
( 5 ) The New York Times. The Internet Black Hole That Is North Korea. Link: http://www.nytimes.com/2006/10/23/technology/link.html
( 6 ) BBC News. Life inside the North Korean bubble. Link: http://news.bbc.co.uk/2/hi/programmes/newsnight/8701959.stm
( 8 ) Sectheory. Clickjacking. Link: http://www.sectheory.com/clickjacking.htm
( 9 ) Lessig, L. (2006). Code V2. New York: Basic Books. p57.
( 10 ) By using Facebook’s ad creation platform , it is possible to estimate the number of users in a geographical area.
( 11 ) Jacobs, K. (2012). Peoplès Pornography: Sex and Surveillance on the Chinese Internet. Chicago: The University Of Chicago Press. p.28.47
( 12 ) ChirpStory. Collection of Tweets from @ioerror. Link: http://chirpstory.com/li/526
( 13 ) Tor Project. Link: http://www.torproject.org
( 14 ) Morozov, E. (2011). The Net Delusion. New York, Public Affairs. p34.
( 15 ) Foreign Policy. The First Twitter Revolution? Link: http://www.foreignpolicy.com/articles/2011/01/14/the_first_twitter_revolution?page=0,1
( 16 ) Lewis, C.S. (2009). The Screwtape Letters: Letters from a Senior to a Junior Devil. HarperCollins Publishers. Letter 1.
( 17 ) Lewis, C.S. (2009). The Screwtape Letters: Letters from a Senior to a Junior Devil. HarperCollins Publishers. Letter 1.
( 18 ) Kern, H & Hainmueller, J. (2009). Opium for the Masses: How Foreign Media Can Stabilize Authoritarian Regimes. Political Analysis, Vol. 17, No. 4. Chapter 1. p2.
( 19 ) Reuters. Chinàs effort to muzzle news of train crash sparks outcry. Link: http://www.reuters.com/article/2011/07/25/us-china-train-censorship-idUSTRE76O1IG20110725
( 20 ) Morozov, E. (2011). The Net Delusion. New York, Public Affairs. p137.
( 21 ) The New York Times. The Internet Black Hole That Is North Korea. Link: http://www.nytimes.com/2006/10/23/technology/link.html
( 22 ) BBC News. Life inside the North Korean bubble. Link: http://news.bbc.co.uk/2/hi/programmes/newsnight/8701959.stm
( 23) Tor Project. Tor Metrics Portal: Users. Link: https://metrics.torproject.org/users.html
( 24 ) Tor Project. “One cell is enough to break Tor’s anonymity”. Link: https://blog.torproject.org/blog/one-cell-enough
( 25 ) Tor Project. Iran partially blocks encrypted network traffic. Link: https://blog.torproject.org/blog/iran-partially-blocks-encrypted-network-traffic
( 26 ) Thoughtcrime. sslstrip. Link: http://www.thoughtcrime.org/software/sslstrip/index.html
( 27 ) Overbeck, W & Belmas, G. (2012). Major Principles of Media Law, Boston: Cengage Learning. p277
( 28 ) Overbeck, W & Belmas, G. (2012). Major Principles of Media Law, Boston: Cengage Learning. p278
( 29 ) Overbeck, W & Belmas, G. (2012). Major Principles of Media Law, Boston: Cengage Learning. p279
( 30 ) Jaishankar, K. (2011). Cyber Criminology: Exploring Internet Crimes and Criminal Behavior. Boca Raton: CRC Press. p169.
( 31 ) Chaos Computer Club. Chaos Computer Club analyzes government malware. Link: http://ccc.de/en/updates/2011/staatstrojaner
( 32 ) Morozov, E. (2011). The Net Delusion. New York, Public Affairs. p58.
( 34 ) BBC. LiveJournal: Russiàs unlikely internet giant. Link: http://www.bbc.co.uk/news/magazine-17177053
( 35 ) Mashable. STUDY: Social Media Is for Narcissists. Link: http://mashable.com/2009/08/25/gen-y-social-media-study/
( 36 ) Link: http://www.eurekalert.org/pub_releases/2011-08/apa-sng072711.php
( 37 ) Morozov, E. (2011). The Net Delusion. New York, Public Affairs. p190.
( 39 ) Howard, P. (2010). The Digital Origins of Dictatorship and Democracy. New York: Oxford University Press. p.8
( 40 ) Techcrunch. Facebook’s S-1 Letter From Zuckerberg Urges Understanding Before Investment. Link: http://techcrunch.com/2012/02/01/facebook-ipo-letter/
( 41 ) CouldCracker. Link: https://www.wpacracker.com/
( 42 ) The Guardian. Obama, Facebook and the power of friendship: the 2012 data election. Link: http://www.guardian.co.uk/world/2012/feb/17/obama-digital-data-machine-facebook-election?INTCMP=SRCH
( 43 ) The Bureau Of Investigative Journalism. In Video – Jacob Appelbaum on phone tracking. Link: http://www.thebureauinvestigates.com/2011/12/21/in-video-jacob-appelbaum-on-phone-tracking/50
( 44 ) The New York Times. Pakistan Builds Web Wall Out in the Open. Link: http://www.nytimes.com/2012/03/03/technology/pakistan-builds-web-wall-out-in-the-open.html
( 45 ) Packard, A. (2010). Digital Media Law. Malaysia: Blackwell Publishing. p.26
( 46 ) Pearce1 K. E. & Kendzior S. (2012). Networked Authoritarianism and Social Media in Azerbaijan. Journal of Communications. Vol 62. Issue 2.
( 47 ) Pearce1 K. E. & Kendzior S. (2012). Networked Authoritarianism and Social Media in Azerbaijan. Journal of Communications. Vol 62. Issue 2.
( 48 ) Pearce1 K. E. & Kendzior S. (2012). Networked Authoritarianism and Social Media in Azerbaijan. Journal of Communications. Vol 62. Issue 2.
( 49 ) Baloyra E. A. & Morris, J. A. (1993). Conflict and change in Cuba, University Of New Mexico Press. p182
( 50 ) Howard, P. (2010). The Digital Origins of Dictatorship and Democracy. New York: Oxford University Press. p.11
( 51 ) Howard, P. (2010). The Digital Origins of Dictatorship and Democracy. New York: Oxford University Press. p.4
( 53 ) Howard, P. (2010). The Digital Origins of Dictatorship and Democracy. New York: Oxford University Press. p.6
( 54 ) Howard, P. (2010). The Digital Origins of Dictatorship and Democracy. New York: Oxford University Press. p.651
( 55 ) Howard, P. (2010). The Digital Origins of Dictatorship and Democracy. New York: Oxford University Press. p.8
( 56 ) Howard, P. (2010). The Digital Origins of Dictatorship and Democracy. New York: Oxford University Press. p.10
( 57 ) Howard, P. (2010). The Digital Origins of Dictatorship and Democracy. New York: Oxford University Press. p.44
( 58 ) Howard, P. (2010). The Digital Origins of Dictatorship and Democracy. New York: Oxford University Press. p.44
( 59 ) Howard, P. (2010). The Digital Origins of Dictatorship and Democracy. New York: Oxford University Press. p.212 (Appendix A)
( 60 ) Howard, P. (2010). The Digital Origins of Dictatorship and Democracy. New York: Oxford University Press. p.57
( 61 ) Howard, P. (2010). The Digital Origins of Dictatorship and Democracy. New York: Oxford University Press. p.80
( 62 ) Howard, P. (2010). The Digital Origins of Dictatorship and Democracy. New York: Oxford University Press. p.80
( 63 ) Howard, P. (2010). The Digital Origins of Dictatorship and Democracy. New York: Oxford University Press. p.114
( 64 ) Howard, P. (2010). The Digital Origins of Dictatorship and Democracy. New York: Oxford University Press. p.115
( 65 ) Howard, P. (2010). The Digital Origins of Dictatorship and Democracy. New York: Oxford University Press. p.11952
( 66 ) Lessig, L. (2006). Code V2. New York: Basic Books. p61.
( 67 ) Lessig, L. (2006). Code V2. New York: Basic Books. p73.
( 68 ) Morozov, E. (2011). The Net Delusion. New York, Public Affairs. p57.
( 69 ) The Economist. The Democracy Index 2011: Democracy under stress. Link: https://www.eiu.com/public/topical_report.aspx?campaignid=DemocracyIndex2011 (La Cine era posizionata al 141 posto, l’Iran al 159esimo, Singapore all’81esimo e la Russia al 117esimo) ( 53 )

6. Note

1 . Sappiamo che il signor XYZ ha un indirizzo IP (un indirizzo Internet per ogni computer connesso alla rete) di 111.111.1.1 ad un determinato momento, poiché l’ISP gli ha assegnato questo indirizzo. Di conseguenza è possibile vedere quali risorse l’indirizzo IP 111.111.1.1 sta richiedendo e capire cosa stia facendo il signor XYZ. Per maggiori dettagli vedi ( 66 ).
2 . Questo si potrebbe paragonare a possedere controllare un’autostrada ma non i caselli di ingresso e uscita. I dati che scorrono attraverso la rete sono difficili da raggiungere, ma il modo in cui entra ed esce dalla rete è a discrezione dell’utente.
3 . Per un punto d’ingresso, sfruttate la pigrizia degli utenti quando loro usano applicazioni più veloci e meno sicure, assieme al controllo che avete sugli ISP, per rivelare i dati del richiedente. Per il punto d’uscita, assicuratevi di controllare molti nodi di uscita da Tor, e di registrare diligentemente tutti i dati.
4 . Alcuni utenti non erano capaci di collegarsi direttamente alla rete Tor, così sono stati sviluppati dei “ponti”. I dittatori avevano realizzato come bloccare il traffico di Tor riconoscendone il tipo, così fu creato “Obfsproxy” per fare sembrare il traffico Tor qualcos’altro.
5 . Come ha dimostrato Moxie Marlinspike con il suo strumento SSLSTRIP durante la conferenza degli Hacker Black Hat DC 2009, si può agire come un “uomo in mezzo” per intercettare le richieste HTTP che contengono nella risposta collegamenti HTTPS, ingannando molti utenti (nel piccolo test condotto, il 100%) facendo loro pensare di stare usando una connessione sicura. ( 26 )
7 . Nota dall’autore.
Io credo nella democrazia come uno strumento potente per l’uguaglianza la trasparenza e la sicurezza in tutto il mondo. Dovrebbero esserci più paesi democratici e tutti noi dovrebbero vivere in uno stato che salvaguarda questi valori. Sono completamente d’accordo con Mark Palmer, che lavorò in Europa Orientale come ambasciatore degli Stati Uniti durante gli ultimi anni del comunismo, negli anni 90, quando dice “penso che l’obiettivo dovrebbe essere la democrazia universale per l’anno 2025”.( 0 )
Non mi dispiacerebbe nemmeno se succedesse nel 2020 o nel 2015, ma so che è poco probabile che questo si avveri.
Mentre scrivo, il mondo occidentale è spazzato da un’ondata di ottimismo senza precedenti sul ruolo indiscusso giocato dalla tecnologia nel rovesciare regimi non democratici. Nei miei pochi anni di cittadinanza digitale, non riesco a ricordare un periodo di tempo in cui i miti sulla tecnologia digitale siano stati più esagerati e stravaganti di adesso. C’è un’idea pericolosa che circola in Occidente, che Internet abbia un’inclinazione naturale a produrre una marca specifica di democrazia Occidentale e spruzzare libertà dalla punta della sua bacchetta magica di fibra ottica. Se dobbiamo raggiungere l’obiettivo di Palmer, abbiamo bisogno di pensare in maniera critica ad affermazioni come “se vuoi liberare una società, devi solo dare loro Internet” dell’attivista Internet Wael Ghonim.( 1 ) Queste asserzioni sono semplicistiche e spesso pericolose.
Abbiamo bisogno di un approccio più raffinato di quello che propongono i media occidentali, se vogliamo liberarci degli Stati autoritari – ed anche di più immaginazione. Io spero che questo saggio aiuterà con quest’ultima, che, sperabilmente, può portare al primo.
Vorrei aggiungere la mia voce al coro degli stati che domandano maggiore democrazia, maggiore libertà e maggiore trasparenza imposti come l’Iran, la Cina, la Siria e la Corea del Nord. Ma la nostra strategia Internet e la nostra politica estera per quanto riguarda questi stati spesso incoraggiano i sistemi totalitari di questi regimi.
Ancora non sappiamo abbastanza su come le dittature usano la tecnologia per opprimere i loro cittadini in molti paesi. Dall’altro lato, sappiamo molto più di quanto ci piacerebbe credere sulle tecnologie di cui speriamo che rovescino i leader dispotici per virtù della loro semplice esistenza.
Abbiamo bisogno di rovesciare tavoli e chiederci, anche solo per un breve istante, quale danno potremo fare alla causa della democrazia considerando Internet uno scopo piuttosto che un mezzo.
Infine, vorrei sottolineare che io non sono un esperto di affari internazionali, politica estera o perfino semplicemente di politica. Ho scritto questo saggio come un tecnologo ed uno studente di belle arti con esperienza di sviluppo di software ed un semplice interesse per l’umanità.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • UtoAto scrive:
    eppol
    Quanto sono XXXXXXXX 'sti fanatici di Apple, tifano come se a loro andasse in tasca qualcosa, invece di uscire tanti soldini
  • Etype scrive:
    Seven...
    Cavolo un sorpasso del 0.2% su Xp ...cavolo cifra ragguardevole :DMi sembra abbastanzaa scontata come situazione,visto che :1) XP non è più in vendita.2) Seven lo trovi preinstallato su ogni macchina che vai ad acquistare.Net Applications ..questa realtà :DFatemi capire il vantaggio di Mac OS è del 1% maggiore rispetto a Vista ??Vista ?? il sistema più floppatto di MS degli ultimi tempi ?? WOW sono sorpreso...almeno il 10% ...1% daiiii !!!"Gli analisti di mercato hanno così previsto il sorpasso dello stesso Mac OS nei confronti di XP."...avverrà in questo secolo ?Il 42.7% di XP contro il 7% di Mac Os..quando dovrebbe avvenire il sorpasso nel 2050 ? :D
  • eheheh scrive:
    xp è come uno zombie
    non muore a meno che non gli spari alla testa
  • Etype scrive:
    Re: Opinioni sul sorpasso di Win 7
    - Scritto da: il signor rossi
    francamente non c'è motivo per preferire XP a 7,
    dato che quest'ultimo ha un'interfaccia
    decisamente più
    comoda.Xp è più leggero e con meno fronzoli.Hai mai confrotato il pannello di controllo di Xp con quello di seven ?Dici che è più comodo quello di 7 ?
    Come stabilità siamo lì, entrambi sono ormai
    molto stabili, personalmente ho molti più crash e
    bug su KDE e Gnome Shell che su Windows, e molti
    più problemi di aggiornamenti mal gestiti su
    Ubuntu che su
    7...Cambia distribuzione ...Sinceramente windows se le sogna le funzionalità di KDE e questo non da ora.....
    Poi quando si va a guardare il core del sistema
    operativo è un altro discorso, ma sinceramente 7
    è un ottimo OS per un uso generale, mentre XP ha
    fatto il suo tempo e non è più in grado di stare
    al passo con le nuove architetture a 64 bit,
    quindi non è solo un problema di
    driver.Xp non era per usao generale ?
    Windows 8 aggiungerà il supporto al touch, anche
    questo è un adeguamento dettato dalle necessità
    dei tempi. Le interfacce utente cambiano: nelA me sembra più una manovra commerciale che altro.
    L'informatica va avanti e pretendere di
    continuare a usare un sistema operativo vecchio
    di 10 anni è un atteggiamento quanto mai
    strano...Quali sono queste mgliaia di novità portate da 7 ?
  • Joe_Public scrive:
    64 bit vs 32 bit
    Praticamente Windows 7 ha senso se bisogna usarlo a 64 bit, la differenza è tutta qui. XP ha il limite dei 32 bit quindi non può gestire più di 3 GB di RAM, è pertanto impossibile usarlo se si hanno computer più recenti con 4 e più GB di RAM. Onestamente con Win7 Pro originale (a 64 bit) mi trovo bene, con 16 GB di RAM mi trovo a mio agio, uso tante macchine virtuali con Linux senza problemi e senza lentezza. Il 64 bit mi ha dato meno problemi di quanto pensassi ma solo perché la piastra madre è nuova e tutti i driver ci sono anche per il 64 bit, ovviamente ho detto addio a tutto ciò che era a 16 bit (programmi DOS inclusi), ma per quello resta la modalità "XP mode" - in ogni caso il supporto a XP scade nel 2014. Sto tranquillo con Windows 7 poiché il suo supporto scade nel 2020 e se non erro già l'anno prossimo arriva il secondo e forse ultimo service pack.
    • Etype scrive:
      Re: 64 bit vs 32 bit
      - Scritto da: Joe_Public
      Praticamente Windows 7 ha senso se bisogna usarlo
      a 64 bit, la differenza è tutta qui. XP ha il
      limite dei 32 bit quindi non può gestire più di 3
      GB di RAM, è pertanto impossibile usarlo se si
      hanno computer più recenti con 4 e più GB di RAM.Si ma esisteva anche Xp a 64 bitPoi non è che ci sono versioni a 64 bit per ogni programma...
      Onestamente con Win7 Pro originale (a 64 bit) mi
      trovo bene, con 16 GB di RAM mi trovo a mio agio,
      uso tante macchine virtuali con Linux senza
      problemi e senza lentezza. Il 64 bit mi ha dato
      meno problemi di quanto pensassi ma solo perché
      la piastra madre è nuova e tutti i driver ci sono
      anche per il 64 bit, ovviamente ho detto addio aSe compri una scheda madre ci sono driver anche per XP 64 bit
      tutto ciò che era a 16 bit (programmi DOS
      inclusi), ma per quello resta la modalità "XP
      mode" - in ogni caso il supporto a XP scade nel
      2014. Sto tranquillo con Windows 7 poiché il suo
      supporto scade nel 2020 e se non erro già l'anno
      prossimo arriva il secondo e forse ultimo service
      pack.Il supporto scadrà anche nel 2020 ma difficilmente raggiungerà la longevità di XP,visto che ora windows esce con una cadenza di 3 anni.
      • AtariLover scrive:
        Re: 64 bit vs 32 bit
        - Scritto da: Etype
        - Scritto da: Joe_Public

        Praticamente Windows 7 ha senso se bisogna
        usarlo

        a 64 bit, la differenza è tutta qui. XP ha il

        limite dei 32 bit quindi non può gestire più di
        3

        GB di RAM, è pertanto impossibile usarlo se si

        hanno computer più recenti con 4 e più GB di
        RAM.

        Si ma esisteva anche Xp a 64 bit
        Poi non è che ci sono versioni a 64 bit per ogni
        programma...
        Io lo ho installato all'epoca su un Athlon 4600+ (o 4200 non ricordo)... A parte che era più lento del normale Win32, che non c'erano praticamente drivers, che non c'erano antivirus e che la quasi totalità dei programmi girava a 32 bit... Non mi ha dato una bella impressione.(Cd originale OEM, due dischi: uno col SO e uno con i LangPack)(atari)
        • EType scrive:
          Re: 64 bit vs 32 bit
          - Scritto da: AtariLover
          Io lo ho installato all'epoca su un Athlon 4600+
          (o 4200 non ricordo)... A parte che era più lento
          del normale Win32, che non c'erano praticamente
          drivers, che non c'erano antivirus e che la quasi
          totalità dei programmi girava a 32 bit... Non mi
          ha dato una bella
          impressione.Guarda che una parte dei programmi gira ancora a 32 bit.Alcuni antivirus quando li installi su un Win64 girano come win32,l'unico vantaggio è che ora i programmi X64 sono molto più numerosi di un tempo,ma ancora sono molti i programmi a 32 bit.
          • AtariLover scrive:
            Re: 64 bit vs 32 bit
            - Scritto da: EType
            - Scritto da: AtariLover


            Io lo ho installato all'epoca su un Athlon 4600+

            (o 4200 non ricordo)... A parte che era più
            lento

            del normale Win32, che non c'erano praticamente

            drivers, che non c'erano antivirus e che la
            quasi

            totalità dei programmi girava a 32 bit... Non mi

            ha dato una bella

            impressione.

            Guarda che una parte dei programmi gira ancora a
            32
            bit.
            Alcuni antivirus quando li installi su un Win64
            girano come win32,l'unico vantaggio è che ora i
            programmi X64 sono molto più numerosi di un
            tempo,ma ancora sono molti i programmi a 32
            bit.Non sono informata perché ho lasciato windows nel... mmm era il kernel 2.6.12 mi pare.Credo fosse 2005.Comunque grazie per la precisazione. Ad onore del vero su molte distro linux coesistono librerie a 32 e 64 bit.
  • tomcat027 scrive:
    Numeri
    ...e quanti Mac hanno anche XP (in dual boot o come VM) installato? Sono stati conteggiati?
  • Lorenzo scrive:
    Re: Opinioni sul sorpasso di Win 7
    Io sul mio pc nuovo ho messo 7 e XP in dual boot , su sette ho avuto un po' di problemi a convincere alcuni programmi a funzionare ( versione 32 bit )e ho dovuto procurare le versioni nuove , dopo aver constatato che con 7 e xp facevo le stesse cose ma che 7 che nei primi giorni era piu' prestante di xp avevo cominciato a usare solo 7 ( che sudata per la stampante in rete ) pero' nell'arco di una settimana e' rallentato di molto ( forse non gli dovevo far fare gli aggiornamenti ) ho riavviato con XP e mi son accorto che ora era XP ad essere molto piu' veloce , mi son scocciato di riformattare e reinstallare 7 per vedere cosa sarebbe sucXXXXX ... morale 7 sta fermo da mesi . NB sia 7 che XP sono con licenza prima che diciate che ho installato una versione di 7 piena di malware e spyware .Be' fino a che ci sara' supporto per xp mi tengo quello , anche perche' 7 a parte l'interfaccia piu' scomoda ( per me che uso il pc a modo mio ed uso piu' l'esegui nello start e il cmd che i menu', che entro nei pc in rete con \ip e cosi via' , per altri non so )non mi da nulla ma proprio nulla di nuovo ( si fa il resize delle partizioni lo ammetto ).P.S. per quelli che "7 parte in pochi secondi" no 7 si riprende dalla sospensione in pochi secondi e XP ha la sospensione anche lui basta attivarla :) e invece di fare spegni ... premere shift e nella finestra di spegnimento esce sospendi al posto di stand-by
    • Joe Tornado scrive:
      Re: Opinioni sul sorpasso di Win 7
      Come scritto altrove, io sono fresco di passaggio da XP a 7 ... non noto sostanziali differenze nella reattività, del resto ho reso l'interfaccia quasi identica. Ovviamente, utilizzo X-Setup e Classic Shell !Forse 7 con Aero è un po' più pesante ... a me è durato circa trenta secondi :)
    • AtariLover scrive:
      Re: Opinioni sul sorpasso di Win 7
      - Scritto da: Lorenzo
      pero'
      nell'arco di una settimana e' rallentato di molto
      ( <b
      forse non gli dovevo far fare gli aggiornamenti </b

      ) ho riavviato con XP e mi son accorto che oraNon vi capirò mai giuro... :((atari)
  • Pino scrive:
    Dire "OS X" è come dire...
    Dire "OS X" è come dire... Windows.Se dividiamo in fettine Windows (XP, Vista, 7 etc...) allora mi pare giusto dividere pure l'OS X (Leopard, Lion e altri felini).Altrimenti il confronto non ha senso ("OS X supera Vista").
    • panda rossa scrive:
      Re: Dire "OS X" è come dire...
      - Scritto da: Pino
      Dire "OS X" è come dire... Windows.
      Se dividiamo in fettine Windows (XP, Vista, 7
      etc...) allora mi pare giusto dividere pure l'OS
      X (Leopard, Lion e altri
      felini).
      Altrimenti il confronto non ha senso ("OS X
      supera
      Vista").Eh, no! Troppo comodo.Di corsa da ruppolo a imparare come si fanno i conti.Apple e' un unica entita' inscindibile.Non ha senso separarla in componenti e versioni.Quando confronti i sistemi operativi, devi confrontare ogni singola versione di ogni singolo sistema, verso tutto Apple, cosi' Apple vince.Quando confronti gli smartphone devi confrontare ogni singola marca e ogni singolo modello, verso tutto Apple, cosi' Apple vince.E cosi' via...
    • ruppolo scrive:
      Re: Dire "OS X" è come dire...
      - Scritto da: Pino
      Dire "OS X" è come dire... Windows.
      Se dividiamo in fettine Windows (XP, Vista, 7
      etc...) allora mi pare giusto dividere pure l'OS
      X (Leopard, Lion e altri
      felini).
      Altrimenti il confronto non ha senso ("OS X
      supera
      Vista").Ha senso in quanto quasi tutti gli utenti OS X usano una versione prodotta da quando esiste Windows 7.
      • ciccio pasticcio quello vero scrive:
        Re: Dire "OS X" è come dire...
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Pino

        Dire "OS X" è come dire... Windows.

        Se dividiamo in fettine Windows (XP, Vista, 7

        etc...) allora mi pare giusto dividere pure
        l'OS

        X (Leopard, Lion e altri

        felini).

        Altrimenti il confronto non ha senso ("OS X

        supera

        Vista").

        Ha senso in quanto quasi tutti gli utenti OS X
        usano una versione prodotta da quando esiste
        Windows
        7.non ho capito: windows 7 è uscito nel 2009, più o meno quando è uscito SL. Nel frattempo hanno messo in vendita Lion e ML, no?
  • collione scrive:
    Re: Opinioni sul sorpasso di Win 7
    - Scritto da: il signor rossi
    francamente non c'è motivo per preferire XP a 7,a meno che non sei un'azienda che usa software legacye purtroppo sono molte
    molto stabili, personalmente ho molti più crash e
    bug su KDE e Gnome Shell che su Windows, e moltinon saprei, ma personalmente linux mi crasha ogni 6-7 mesi windows non lo uso più ormai, quindi non saprei dire
    più problemi di aggiornamenti mal gestiti su
    Ubuntu che su
    7...gli aggiornamenti all'interno di una versione non mi hanno mai creato problemi in 5 annile uniche rogne arrivano quando si vuole aggiornare ad una nuova releasema pure con windows l'aggiornamento non è tanto smooth
    dei tempi. Le interfacce utente cambiano: nel
    1950 si usavano le schede perforate, nel 1980 lese però peggiorano non è che dobbiamo adeguarci a forza
    L'informatica va avanti e pretendere di
    continuare a usare un sistema operativo vecchio
    di 10 anni è un atteggiamento quanto mai
    strano...no, è un atteggiamento dettato dalle necessitàfinchè ci sarà software activex che gira solo su ie6, xp avrà sempre un posto assicuratopoi aggiornare costa, tu fai un bel discorso, ma per un'azienda son miliardifai il ragionamento inverso e cioè "perchè un'azienda dovrebbe spendere miliardi per aggionare a 7? ne vale davvero la pena?"
    • AtariLover scrive:
      Re: Opinioni sul sorpasso di Win 7
      - Scritto da: collione
      fai il ragionamento inverso e cioè "perchè
      un'azienda dovrebbe spendere miliardi per
      aggionare a 7? ne vale davvero la
      pena?"Possiamo fare tutti i discorsi che vogliamo su questo punto ma la realtà è che XP tra 1 anno e scassa non sarà più aggiornato.E allora che fai? Continui a usarlo sapendo che ci saranno problemi di sicurezza?Al solito, lo switch sarà obbligatorio.(atari)
      • panda rossa scrive:
        Re: Opinioni sul sorpasso di Win 7
        - Scritto da: AtariLover
        Possiamo fare tutti i discorsi che vogliamo su
        questo punto ma la realtà è che XP tra 1 anno e
        scassa non sarà più
        aggiornato.
        E allora che fai? Continui a usarlo sapendo che
        ci saranno problemi di
        sicurezza?Io si.Finisce sullo scaffale delle macchine che devono girare senza rete, finche' avro' macchine.Poi finira' in una virtual machine, sempre senza rete, a far compagnia alla mia inestimabile collezione di emulatori, corredati di tutto il software in dotazione.Le generazioni future hanno tutto il diritto di vedere com'erano i sistemi degli anni 80, 90, 2000, e com'erano le versioni di software dell'epoca.
        • Etype scrive:
          Re: Opinioni sul sorpasso di Win 7
          - Scritto da: panda rossa
          Io si.
          Finisce sullo scaffale delle macchine che devono
          girare senza rete, finche' avro'
          macchine.
          Poi finira' in una virtual machine, sempre senza
          rete, a far compagnia alla mia inestimabile
          collezione di emulatori, corredati di tutto il
          software in
          dotazione.Ben detto ;)
        • AtariLover scrive:
          Re: Opinioni sul sorpasso di Win 7
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: AtariLover


          Possiamo fare tutti i discorsi che vogliamo
          su

          questo punto ma la realtà è che XP tra 1
          anno
          e

          scassa non sarà più

          aggiornato.

          E allora che fai? Continui a usarlo sapendo
          che

          ci saranno problemi di

          sicurezza?

          Io si.
          Finisce sullo scaffale delle macchine che devono
          girare senza rete, finche' avro'
          macchine.
          Poi finira' in una virtual machine, sempre senza
          rete, a far compagnia alla mia inestimabile
          collezione di emulatori, corredati di tutto il
          software in
          dotazione.

          Le generazioni future hanno tutto il diritto di
          vedere com'erano i sistemi degli anni 80, 90,
          2000, e com'erano le versioni di software
          dell'epoca.Chiaramente se stai senza rete puoi benissimo utilizzarlo, ma si parlava di aziende e oramai la rete è sempre più centrale per loro.Io stessa mantengo ancora Atari (varie), Commodore, 486 (AMD tra l'altro, quando ancora copiava Intel), Pentium Pro, doppio PII. Tralasciando le non x86, su alcune gira DOS, altre hanno Freedos. Su una c'è Haiku.Però ribadisco, per una azienda che ha scelto (o le è stato imposto) Windows, oramai non è quasi mai possibile stare ancora con XP.A meno di usarlo per il controllo di macchine senza rete (ho visto alcuni torni che funzionano con Win95) :P(atari)
          • panda rossa scrive:
            Re: Opinioni sul sorpasso di Win 7
            - Scritto da: AtariLover
            Però ribadisco, per una azienda che ha scelto (o
            le è stato imposto) Windows, oramai non è quasi
            mai possibile stare ancora con
            XP.Io nelle aziende ci lavoro.I server che avevano windows 2003 hanno ancora windows 2003.I client sono client, quindi xp o seven non fa molta differenza.I client nuovi arrivano con 7, ma quelli vecchi restano con xp, e non ho mai avuto a che fare con qualcuno che fosse venuto implorando di migrare il suo client da xp a 7, mentre il contrario e' sucXXXXX parecchie volte.
          • AtariLover scrive:
            Re: Opinioni sul sorpasso di Win 7
            - Scritto da: panda rossa

            Io nelle aziende ci lavoro.
            I server che avevano windows 2003 hanno ancora
            windows
            2003.
            I client sono client, quindi xp o seven non fa
            molta
            differenza.

            I client nuovi arrivano con 7, ma quelli vecchi
            restano con xp, e non ho mai avuto a che fare con
            qualcuno che fosse venuto implorando di migrare
            il suo client da xp a 7, mentre il contrario e'
            sucXXXXX parecchie
            volte.Non metto in dubbio che le aziende che possono restino a XP, ma tra 2 anni col cessare del supporto dovranno cambiarlo, almeno quelli attaccati alla rete.Se non lo fanno sono incoscienti.(atari)
          • panda rossa scrive:
            Re: Opinioni sul sorpasso di Win 7
            - Scritto da: AtariLover
            - Scritto da: panda rossa



            Io nelle aziende ci lavoro.

            I server che avevano windows 2003 hanno
            ancora

            windows

            2003.

            I client sono client, quindi xp o seven non
            fa

            molta

            differenza.



            I client nuovi arrivano con 7, ma quelli
            vecchi

            restano con xp, e non ho mai avuto a che
            fare
            con

            qualcuno che fosse venuto implorando di
            migrare

            il suo client da xp a 7, mentre il contrario
            e'

            sucXXXXX parecchie

            volte.

            Non metto in dubbio che le aziende che possono
            restino a XP, ma tra 2 anni col cessare del
            supporto dovranno cambiarlo, almeno quelli
            attaccati alla
            rete.
            Se non lo fanno sono incoscienti.Quale sarebbe il problema?L'antivirus comunque viene aggiornato.Il software aziendale ci gira.Perche' obbligare a cambiare?Per via dell'immancabile falla 0day?Ci abbiamo convissuto per oltre 10 anni con le falle 0day di xp.
  • utente scrive:
    sistemi
    io scrivo da un PC con Windows 7, ho 2 portatili con windows 7, però lavoro principalmente con un computer cha ha installato windows XP, se devo essere sincero windows 7 l'ho trovato già installato con licenza inclusa, ma se dovevo scegliere un sistema operativo avrei scelto XP.Sinceramente oltre qualche lettera, collegarmi ad internet lo si può fare benissimo con XP eppoi io ho software datati e mal si conciliano con windows 7, anche se girano (perchè li ho costretti ad installarsi) hanno qualche difettuccio.certo che navigare in internet basta qualsiasi distro Linux ma che volete farci, sarei tentato, ma sono pigro e non lo installo.
    • Joe Tornado scrive:
      Re: sistemi
      Tra le tante applicazioni ormai vecchie che uso sul mio recentemente installato Windows 7 (reso per aspetto identico a XP), l'unica che in fase d'installazione ha dichiarato incompatibilità è stata Nero 6. Ignorando l'avviso ... funziona quasi tutto ! Ci sono difficoltà nella creazione di CD audio a causa del file MSA.DLL, risolvibili ... ehm ... dando un altro nome al file ! Alcuni programmini per Windows 16 Bit che trascino dal tempo dei tempi funzionano perfettamente !
    • Contratto scrive:
      Re: sistemi
      - Scritto da: utente
      io scrivo da un PC con Windows 7, ho 2 portatili
      con windows 7, però lavoro principalmente con un
      computer cha ha installato windows XP, se devo
      essere sincero windows 7 l'ho trovato già
      installato con licenza inclusa, ma se dovevo
      scegliere un sistema operativo avrei scelto
      XP.
      Sinceramente oltre qualche lettera, collegarmi ad
      internet lo si può fare benissimo con XP eppoi io
      ho software datati e mal si conciliano con
      windows 7, anche se girano (perchè li ho
      costretti ad installarsi) hanno qualche
      difettuccio.
      certo che navigare in internet basta qualsiasi
      distro Linux ma che volete farci, sarei tentato,
      ma sono pigro e non lo
      installo[img]http://api.ning.com/files/Hu-O6Kd9SSZLACol7j7FaPbYYsRzXxuWHglBn4alSR1X7t2opXqaLcjymOKRPyCPWim5l5jws0kJfzmA42QlEQ__/WhoFuckinCares.jpg[/img]
  • panda rossa scrive:
    Re: Opinioni sul sorpasso di Win 7
    - Scritto da: il signor rossi

    francamente non c'è motivo per preferire XP a 7,
    dato che quest'ultimo ha un'interfaccia
    decisamente più comoda.La comodita' e' un dato soggettivo.Il motivo per cui si preferisce XP a 7 e' dovuto alle caratteristiche hardware.Non tutti i computer hanno 4 giga di ram e proXXXXXri multicore.
    Come stabilità siamo lì, entrambi sono ormai
    molto stabili, personalmente ho molti più crash e
    bug su KDE e Gnome Shell che su Windows, e molti
    più problemi di aggiornamenti mal gestiti su
    Ubuntu che su 7...[img]http://www.cromwell-intl.com/oliver/pictures/troll-detector.jpg[/img]
    Poi quando si va a guardare il core del sistema
    operativo è un altro discorso, ma sinceramente 7
    è un ottimo OS per un uso generale, mentre XP ha
    fatto il suo tempo e non è più in grado di stare
    al passo con le nuove architetture a 64 bit,
    quindi non è solo un problema di
    driver.E' un problema di architetture, come dici tu.Il parco macchine in circolazione e' vecchio.
    Windows 8 aggiungerà il supporto al touch, E quasi nessuno avra' il monitor touch...
    anche
    questo è un adeguamento dettato dalle necessità
    dei tempi. Le interfacce utente cambiano: nel
    1950 si usavano le schede perforate, Le schede perforate non sono interfacce utente, sono memorie di massa.
    nel 1980 le
    interfacce a carattere, nel 1990 mouse e finestre
    e oggi il touch, quindi è perfettamente normale
    l'uscita di un OS che renda disponibile tale
    tecnologia agli sviluppatori
    windows.Ed e' altrettanto perfettamente normale che chi non e' interessato alla nuova interfaccia non aggiornera' il sistema operativo.
    L'informatica va avanti e pretendere di
    continuare a usare un sistema operativo vecchio
    di 10 anni è un atteggiamento quanto mai
    strano...L'hardware costa, e quello che funziona non si cambia.
    • il signor rossi scrive:
      Re: Opinioni sul sorpasso di Win 7
      - Scritto da: panda rossa
      La comodita' e' un dato soggettivo.
      Il motivo per cui si preferisce XP a 7 e' dovuto
      alle caratteristiche
      hardware.
      Non tutti i computer hanno 4 giga di ram e
      proXXXXXri
      multicore.ma via, non scherziamo, oggi come oggi anche uno smartphone di fascia media ha un proXXXXXre multicore. Windows 7 gira benissimo su un qualsiasi pc che puoi acquistare oggi. E' ovvio che non puoi installarlo su un pentium IV, ma sai com'è, l'informatica va avanti... cosa vogliamo fare? Continuare a mantenere l'interfaccia di windows 3.11 per farlo girare sui 486? No grazie...E' ovvio che se ho un vecchio pc non lo aggiornerò a 7, ma perché dovrei farlo?E poi, pensi che KDE giri bene su una macchina di 10 anni fa? E guarda che io lo uso quotidianamente, anzi uso quotidianamente windows 7, kde e gnome shell, probabilmente a differenza di te.

      Come stabilità siamo lì, entrambi sono ormai

      molto stabili, personalmente ho molti più
      crash
      e

      bug su KDE e Gnome Shell che su Windows, e
      molti

      più problemi di aggiornamenti mal gestiti su

      Ubuntu che su 7...beh, metti pure troll alert, intanto io sono uno che usa linux da 20 anni, sul lavoro e sulle mie macchine personali. E ultimamente devo veramente fare degli sforzi, fra KDE, Unity e Gnome Shell, per non gettare il portatile dalla finestra (o meglio, per non metterci windows 7 e festa finita).
      E' un problema di architetture, come dici tu.
      Il parco macchine in circolazione e' vecchio.e quindi ripeto la domanda: cosa dovrebbe fare Microsoft? No, dimmelo tu... o aggiunge nuove feature e migliorie all'OS, e queste feature richiedono maggior potenza hardware (è così anche per linux, macos, android eccetera), oppure continuiamo a usare i computer di 10 anni fa.

      Windows 8 aggiungerà il supporto al touch,

      E quasi nessuno avra' il monitor touch...ti sei accorto che già oggi la maggior parte dei dispositivi che la gente usa per accedere a internet, controllare la posta e fare tutte le operazioni più comuni sono dei tablet?


      anche

      questo è un adeguamento dettato dalle
      necessità

      dei tempi. Le interfacce utente cambiano: nel

      1950 si usavano le schede perforate,

      Le schede perforate non sono interfacce utente,
      sono memorie di
      massa.quando la scheda perforata costituisce il dispositivo che tu usi per l'input dei dati può anche essere considerata interfaccia utente, ma non cadiamo in queste sottigliezze accademiche.
      Ed e' altrettanto perfettamente normale che chi
      non e' interessato alla nuova interfaccia non
      aggiornera' il sistema
      operativo.infatti è normale, non c'è niente di male, allora perché stiamo discutendo? Windows 7 è migliore di XP, aggiunge un'interfaccia più gradevole all'aspetto e più comoda in certe funzioni (checché tu ne dica), aggiunge un sistema in grado di supportare efficacemente i proXXXXXri e i monitor di oggi e via dicendo. Hai una vecchia macchina? Non hai motivo di aggiornare. Hai una nuova macchina? 7 gira benissimo. Fine!
      L'hardware costa, e quello che funziona non si
      cambia.e allora in questo caso non vedo quale sia il problema a lasciarci XP.La verità è che si vuole polemizzare tanto per polemizzare... e magari perché c'è di mezzo Microsoft, altrimenti avresti dovuto dire le stesse cose di KDE4 o Gnome Shell che rispetto al passato sono dei mastodonti affamati sia di cpu che soprattutto di accelerazione video.
      • panda rossa scrive:
        Re: Opinioni sul sorpasso di Win 7
        - Scritto da: il signor rossi
        - Scritto da: panda rossa


        La comodita' e' un dato soggettivo.

        Il motivo per cui si preferisce XP a 7 e'
        dovuto

        alle caratteristiche

        hardware.

        Non tutti i computer hanno 4 giga di ram e

        proXXXXXri

        multicore.

        ma via, non scherziamo, oggi come oggi anche uno
        smartphone di fascia media ha un proXXXXXre
        multicore. Ma non e' quello che uno ha in casa.Chi ha soldi da sbatter via e cambia i devices come se fossero pedalini, compra apple.Tutti gli altri hanno un hardware stagionato, ma perfettamente funzionante, e non hanno alcuna intenzione di sbatter via soldi solo perche' lo dice qualcuno che deve farsi la villa nuova.
        Windows 7 gira benissimo su un
        qualsiasi pc che puoi acquistare oggi. E' arrivato mr. ovvio!
        E' ovvio
        che non puoi installarlo su un pentium IV, ma sai
        com'è, l'informatica va avanti... cosa vogliamo
        fare? Guarda le auto in circolazione.Sono tutte ultimi modelli oppure c'e' ancora in giro un sacco di macchine non catalizzate?Perche' coi computer dovrebbe essere diverso?Te lo spiego io: non e' affatto diverso.La gente che ha comprato un computer anni fa, che ancora funziona, non lo cambia!
        Continuare a mantenere l'interfaccia di
        windows 3.11 per farlo girare sui 486? No
        grazie...Scaricati questo: http://www.calmira.de/e' gratis e modifica l'interfaccia del tuo windows 3.11 in quella xp-like
        E' ovvio che se ho un vecchio pc non lo
        aggiornerò a 7, ma perché dovrei
        farlo?E' quello che ho detto io. Non c'e' alcun bisogno.
        E poi, pensi che KDE giri bene su una macchina di
        10 anni fa? Io ho solo macchine di 10 anni fa.Ci gira benissimo.
        E guarda che io lo uso
        quotidianamente, anzi uso quotidianamente windows
        7, kde e gnome shell, probabilmente a differenza
        di te.gnome shell non l'ho mai usata in effetti.uso solo la bash.


        Come stabilità siamo lì, entrambi sono
        ormai


        molto stabili, personalmente ho molti
        più

        crash

        e


        bug su KDE e Gnome Shell che su
        Windows,
        e

        molti


        più problemi di aggiornamenti mal
        gestiti
        su


        Ubuntu che su 7...

        beh, metti pure troll alert, intanto io sono uno
        che usa linux da 20 anni, sul lavoro e sulle mie
        macchine personali.E allora perche' dici che crasha che non e' vero?
        E ultimamente devo veramente
        fare degli sforzi, fra KDE, Unity e Gnome Shell,
        per non gettare il portatile dalla finestra (o
        meglio, per non metterci windows 7 e festa
        finita).Ultimamente che cosa e' cambiato?

        E' un problema di architetture, come dici tu.

        Il parco macchine in circolazione e' vecchio.

        e quindi ripeto la domanda: cosa dovrebbe fare
        Microsoft? Che c'entra M$?
        No, dimmelo tu... o aggiunge nuove
        feature e migliorie all'OS, e queste feature
        richiedono maggior potenza hardware (è così anche
        per linux, macos, android eccetera), oppure
        continuiamo a usare i computer di 10 anni
        fa.Io continuo ad usare macchine di 10 anni fa.Finche' funzionano uso quelle che le trovo pure a poco.Quando saranno inutilizzabili, prendero' altre macchine che avranno 10 anni e che funzioneranno per quello che serve a me.Io non rincorro le novita'.


        Windows 8 aggiungerà il supporto al
        touch,




        E quasi nessuno avra' il monitor touch...

        ti sei accorto che già oggi la maggior parte dei
        dispositivi che la gente usa per accedere a
        internet, controllare la posta e fare tutte le
        operazioni più comuni sono dei
        tablet?E' solo apparenza.La maggior parte dei dispositivi vistosi ed ostentati, sono tablet.Ma non sono la maggior parte in assoluto.Quello che vedo io, i dispositivi in mobilita' che le persone usano per fare cose serie e produttive, sono i computer portatili o i netbook.


        anche


        questo è un adeguamento dettato dalle

        necessità


        dei tempi. Le interfacce utente
        cambiano:
        nel


        1950 si usavano le schede perforate,



        Le schede perforate non sono interfacce
        utente,

        sono memorie di

        massa.

        quando la scheda perforata costituisce il
        dispositivo che tu usi per l'input dei dati può
        anche essere considerata interfaccia utente, ma
        non cadiamo in queste sottigliezze
        accademiche.Era un'altra epoca, in effetti.

        Ed e' altrettanto perfettamente normale che
        chi

        non e' interessato alla nuova interfaccia non

        aggiornera' il sistema

        operativo.

        infatti è normale, non c'è niente di male, allora
        perché stiamo discutendo? Windows 7 è migliore di
        XP,No. Non e' migliore perche' a parita' di hardware non gira.E' piu' recente.Ma non basta a farne un sistema migliore.
        aggiunge un'interfaccia più gradevole
        all'aspettoOpinione soggettiva.A me basta che abbia una interfaccia configurabile, e poi uno ci mette quello che vuole.
        e più comoda in certe funzioni
        (checché tu ne dica),Tutto diventa piu' comodo una volta che lo hai configurato come piace a te.La comodita' a questo punto diventa la facilita' di configurazione.E win7 e' decisamente piu' ostico da configurare come piace a me.
        aggiunge un sistema in
        grado di supportare efficacemente i proXXXXXri e
        i monitor di oggi e via dicendo. Questo andrebbe bene se non togliesse la possibilita' di supportare proXXXXXri e monitor di ieri.
        Hai una vecchia
        macchina? Non hai motivo di aggiornare. Hai una
        nuova macchina? 7 gira benissimo.
        Fine!Questo e' vero, ma non permette di fare confronti.

        L'hardware costa, e quello che funziona non
        si

        cambia.

        e allora in questo caso non vedo quale sia il
        problema a lasciarci XP.Nessun problema. E' quanto vado dicendo io.
        La verità è che si vuole polemizzare tanto per
        polemizzare... e magari perché c'è di mezzo
        Microsoft, E' il forum di PI questo, che ti aspettavi?
        altrimenti avresti dovuto dire le
        stesse cose di KDE4 o Gnome Shell che rispetto al
        passato sono dei mastodonti affamati sia di cpu
        che soprattutto di accelerazione
        video.Che c'entra?KDE o gnome non sono mica parti integranti di linux, che funziona benissimo anche senza.
  • Contratto scrive:
    Notiziona di PI
    Prot
  • panda rossa scrive:
    Dati ottenuti come?
    Piacerebbe sapere come hanno fatto ad effettuare questi conti, perche' se si sono limitati a vedere lato server che cosa usano i client, allora il conto non vale.Non vale perche' esiste una enorme massa di PC piuttosto vecchiotti, carrozzati con XP perche' per quell'hardware XB e' l'ideale, che sono FISICAMENTE SCOLLEGATI dalla rete, e quindi non conteggiabili.Ma esistono.Quindi piacerebbe sapere come sono stati fatti i conti.
    • stelvio scrive:
      Re: Dati ottenuti come?
      fanno una stima sul traffico.. Certo sempre di stima si tratta. Alla fine si potrebbe arrivare allo stesso risultato contando gli oem.. Trovo scritto molto male l'articolo, in quanto il superamento di vista da parte di 7 è avvenuto molto tempo fa, non vedo la necessità di ribadirlo, come assurda mi sembra la frase buttata lì: "Gli analisti di mercato hanno così previsto il sorpasso dello stesso Mac OS nei confronti di XP"si, nel 2020.. si parla di 42% a 7%.
      • panda rossa scrive:
        Re: Dati ottenuti come?
        - Scritto da: stelvio
        fanno una stima sul traffico.. Certo sempre di
        stima si tratta. Alla fine si potrebbe arrivare
        allo stesso risultato contando gli oem.. Trovo
        scritto molto male l'articolo, in quanto il
        superamento di vista da parte di 7 è avvenuto
        molto tempo fa, non vedo la necessità di
        ribadirlo, come assurda mi sembra la frase
        buttata lì:

        "Gli analisti di mercato hanno così previsto il
        sorpasso dello stesso Mac OS nei confronti di
        XP"
        si, nel 2020.. si parla di 42% a 7%.Tra l'altro XP, per il fatto di essere facilmente installato su macchine virtuali, non scomparira' mai del tutto.
      • Ciccio scrive:
        Re: Dati ottenuti come?
        - Scritto da: stelvio
        superamento di vista da parte di 7 è avvenuto
        molto tempo fa, non vedo la necessità di
        ribadirlo, come assurda mi sembra la frase
        buttata lì:

        "Gli analisti di mercato hanno così previsto il
        sorpasso dello stesso Mac OS nei confronti di
        XP"
        si, nel 2020.. si parla di 42% a 7%.Già... senza contare, fra l'altro, che con il generico nome OSX si indicano molti sistemi operativi che vanno da 10.0 Cheetah (del 2001) all'attuale 10.8 Mountain Lion (del 2012), e con tutta probabilità ALMENO un'altra versione continuerà a chiamarsi OSX.
      • dalek scrive:
        Re: Dati ottenuti come?
        il 50% di utenti mac usa ancora tigerg4 è ancora diffuso e perfettamente collegato a internet
    • Commodore94 scrive:
      Re: Dati ottenuti come?
      Effettivamente hai ragione... Chissà quanti Windows 2000 o NT (XP in certi casi sarebbe uno spreco) ci sono ancora nelle banche, nei grandi magazzini, nei supermercati, nelle centrali elettriche/telefoniche, nei bancomat, tutti ovviamente scollegati dalla rete :)Ma serebbe impossibile contarli esattamente.
      • collione scrive:
        Re: Dati ottenuti come?
        sottolineo i bancomat, perchè sono una riserva di software vintage incredibile
        • Commodore94 scrive:
          Re: Dati ottenuti come?
          Una po' di tempo fa entrai all'interno di una centrale Telecom. Accanto a modernissimi apparati ADSL c'era un monitor a fosfori color ambra, acceso. Non so dirti che OS aveva... ma non mi sembrava Windows... e neppure Linux :D Questo mi fa riflettere su quanto i PC sono simili agli esseri viventi. L'unico modo per contarli esattamente e/o controllarli è "mettergli il radiocollare" (la rete). Tutti gli altri computer sono e saranno sempre sconosciuti.
      • ATM scrive:
        Re: Dati ottenuti come?
        In Italia nei bancomat la percentuale di Windows XP e` vicina la 100%
    • aphex twin scrive:
      Re: Dati ottenuti come?
      - Scritto da: panda rossa
      Non vale perche' esiste una enorme massa di PC
      piuttosto vecchiotti, carrozzati con XP perche'
      per quell'hardware XB e' l'ideale, che sono
      FISICAMENTE SCOLLEGATI dalla rete, e quindi non
      conteggiabili.Se non sono conteggiabili non li hanno potuti , giustamente, conteggiare. Come non hanno potuto conteggiare i 7 FISICAMENTE SCOLLEGATI dalla rete.
    • Joe Tornado scrive:
      Re: Dati ottenuti come?
      Sono stati fatti "senza l'oste" ! Tra i computer di cui ho il controllo sul sistema operativo (in vari luoghi e per vari utilizzi, non lavorativi), esclusi quelli con altri sistemi, ne ho tre con Windows XP, uno con Windows 7, uno con Windows 7 e XP. Tutti hanno acXXXXX al web, ma solo i due con Windows 7 vengono usati quotidianamente per tale scopo.
    • dalek scrive:
      Re: Dati ottenuti come?
      non sapete che nelle chiese in italia usano ancora winME come server?
    • ruppolo scrive:
      Re: Dati ottenuti come?
      - Scritto da: panda rossa
      Piacerebbe sapere come hanno fatto ad effettuare
      questi conti,È chiaramente scritto, basta leggere.
  • crumiro scrive:
    Già...
    Direi proprio che Windows sparirà a breve.Come no...
    • scoiattolo scrive:
      Re: Già...
      - Scritto da: crumiro
      Direi proprio che Windows sparirà a breve.Win 8 e Metro di sicuro spingono in questa direzione...
      • crumiro scrive:
        Re: Già...
        Fino a quando un certo tipo di software sarà scritto/ottimizzato solo ed unicamente per Windows, non ci sarà modo di uscirne vivi.
        • mosfet scrive:
          Re: Già...
          Ci sono macchine che girano con windows xp con 512 mb di ram che vanno discretamente e si può utilizzare il vecchio hardware.Certo in alcuni poro all'osso il sistema operativo creando iso personalizzate per hardware di quel pc.Ho un notebook con 2gb di ram dove nativo girava vista come una lumaca.Ho dovuto sostiturlo con windows 7 oem con lo slic 2.1 :D .Nel desktop c'era windows vista e come di consueto lo dovuto sostituire con windows 7 oem slic 2.1 :D 64 bit avendo 4 gb di ram e un proXXXXXre dual core.In questa macchina con la virtual machine di microsoft ho scaricato la iso di xp virtuale dove gli faccio girare uno scanner che non è supportato da windows 7 64 bit e alcuni programmi di gestione.In questo desktop in dualboot ho installato opensuse dove la do in pasto hai nipotini che ora la usano eggreggiamente .Lo ritengo molto stabile windows 7 da preferire a windows xp se l'hardware permette .Ho installato windows 7 in hardware con due gb di ram con proXXXXXre single core di cui gira abbastanza bene se non si hanno particolare esigenze.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 settembre 2012 19.09-----------------------------------------------------------
          • Criptainer scrive:
            Re: Già...
            Condoglianze per la lingua italiana... :-(
          • mosfet scrive:
            Re: Già...
            - Scritto da: Criptainer
            Condoglianze per la lingua italiana... :-(E più triste vedere con quale passività non reagite voi italiani mentre vi stanno distruggendo il vostro futuro e l'unica cosa sapete fare notare "l'ignoranza della lingua" mentre le persone non hanno più una sanità,una giustizia sociale,ne pensioni e tantomeno una scuola pubblica.io scendo in piazza e credimi sarebbe il problema minore quando vedi persone che lottano con la fame.sarò ignorante ma non sono una pecora come voi...
          • ruppolo scrive:
            Re: Già...
            - Scritto da: mosfet
            - Scritto da: Criptainer

            Condoglianze per la lingua italiana... :-(
            E più triste vedere con quale passività non
            reagite voi italiani mentre vi stanno
            distruggendo il vostro futuro e l'unica cosa
            sapete fare notare "l'ignoranza della lingua"
            mentre le persone non hanno più una sanità,una
            giustizia sociale,ne pensioni e tantomeno una
            scuola
            pubblica.
            io scendo in piazza e credimi sarebbe il problema
            minore quando vedi persone che lottano con la
            fame.
            sarò ignorante ma non sono una pecora come voi...BAM! GIU' NEL CANESTRO!
          • AtariLover scrive:
            Re: Già...
            - Scritto da: mosfet
            Ci sono macchine che girano con windows xp con
            512 mb di ram che vanno discretamente e si può
            utilizzare il vecchio
            hardware.
            Certo in alcuni poro all'osso il sistema
            operativo creando iso personalizzate per hardware
            di quel
            pc.
            Ho un notebook con 2gb di ram dove nativo girava
            vista come una
            lumaca.
            Ho dovuto sostiturlo con windows 7 oem con lo
            slic 2.1 :D
            .
            Nel desktop c'era windows vista e come di
            consueto lo dovuto sostituire con windows 7 oem
            slic 2.1 :D 64 bit avendo 4 gb di ram e un
            proXXXXXre dual
            core.
            In questa macchina con la virtual machine di
            microsoft ho scaricato la iso di xp virtuale dove
            gli faccio girare uno scanner che non è
            supportato da windows 7 64 bit e alcuni programmi
            di
            gestione.
            In questo desktop in dualboot ho installato
            opensuse dove la do in pasto hai nipotini che ora
            la usano eggreggiamente
            .
            Lo ritengo molto stabile windows 7 da preferire a
            windows xp se l'hardware permette
            .
            Ho installato windows 7 in hardware con due gb
            di ram con proXXXXXre single core di cui gira
            abbastanza bene se non si hanno particolare
            esigenze.
            --------------------------------------------------
            Modificato dall' autore il 04 settembre 2012 19.09
            --------------------------------------------------Sebbene non utilizzi più Windows da un bel po di anni, sono d'accordo con te sul fatto che, se l'hardware lo permette, è meglio installare Win7.XP oramai soffre dell'età e del supporto sempre minore da parte di Microsoft, Vista beh... Lasciamo stare.Inoltre l'ho visto anche io girare su un netbook con 2 GB di ram (proXXXXXre AMD però, non quelle schifezze di Atom) e mi ha dato l'impressione di andare abbastanza veloce.Poi il proprietario del netbook lo ha piallato per mettervi Arch, però poteva benissimo andare avanti con Win7.(atari)
    • Contratto scrive:
      Re: Già...
      - Scritto da: crumiro
      Direi proprio che Windows sparirà a breve.


      Come no...PROT
Chiudi i commenti