Cassandra Crossing/ Anonimato e reti sociali

di Marco Calamari - Usciranno dalle catacombe e saranno un'armata di identità virtuali multiple, di nick multiforma senzavolto. L'anonimato duro e puro sarà sostituito dai suoi figli. Il futuro ci attende, uno ad uno

Roma – Come i miei 8 lettori avranno probabilmente notato, l’impatto delle Reti Sociali sulla privacy è un argomento di attualità, tanto da – pubblicità – essere stato scelto quale tema guida dell’ edizione 2008 di e-privacy , che si terrà il 9 e 10 maggio a Firenze. In questa sede esperti nel campo legale e tecnologico porteranno la loro esperienza, la loro conoscenza e le loro opinioni a riguardo.

Essendo contemporaneamente una Cassandra ed un “estremista” della privacy, ho cercato di guardare un po’ più lontano dell’immediato e nella direzione che mi è più congeniale, e seguendo alcune discussioni in Rete ho constatato che certe ardite previsioni sulle Reti Sociali sono condivise da alcuni esperti di “Social Networking” d’oltreoceano. Se queste previsioni sono corrette, cio’ potrebbe stranamente avere conseguenze interessanti, ed in una certa misura positive, sul tema della privacy e dell’anonimato in Rete.

Oracoliamo.
Le Reti Sociali come fenomeno e tecnologie sono un terreno nuovo in attesa di quella che viene definita una killer application . Infatti malgrado il pigolare , i messaggini di testo e il costruirsi reti di contatti abbia una utilità e certamente un notevole successo, la comunicazione tramite reti sociali costituisce ancora una “sovrastruttura” secondaria della Rete, in bilico tra passatempo e socializzazione.
Non dobbiamo pero’ dimenticare che i dispositivi mobili di comunicazione (cellulari ma non solo) e le relative reti di comunicazione pervasive sono ormai nelle tasche di molti consumatori, e la loro diffusione cresce a ritmi sorprendenti.

Le possibilità offerte dell’interazione in tempo reale tra reti di persone tramite dispositivi mobili sono difficilmente calcolabili, certo molto superiori a quelle utilizzate da Twitter e similia. Nel frattempo, pero’, molti navigatori si stanno “abituando” a pubblicare una quantità impressionante e senza precedenti di informazioni personali in un’orgia di buona volontà, amicizia, socialità, etc. etc.

Non si tratta di semplice infosmog involontario, ma della pubblicazione, fortemente voluta e perseguita anche se talvolta coatta di bookmark, foto, inclinazioni personali, localizzazione fisica, stati d’animo, contatti ed amicizie, attività e programmi. Tutto insomma.

In un futuro vicino i dispositivi mobili, la georeferenziazione, le interazioni in tempo reale saranno utilizzate in continuazione anche in automatico da una killer application che ancora non sappiamo, ma che avrà la stessa importanza che il primo foglio elettronico ebbe per contabili, economisti e manager.
Tutti diffonderanno abitualmente la maggior parte dei loro dati personali, ben oltre quello a cui siamo abituati a pensare.

Ma vivendo sotto l’occhio permanente di un Grande Fratello “distribuito”, probabilmente anche la gestione della propria privacy diventerà più che una moda una necessità evidente alla maggior parte delle persone.
Qualcosa figlio delle tecnologie attuali come Tor e Freenet si diffonderà nella Rete e diventerà un’abitudine, una necessità per poter conservare una parte di intimità e riservatezza divenuta ormai preziosa e da ricercare, un po’ come la reputazione nelle comunità sociali.

Ma l’anonimato puro non sarà una risposta sufficientemente sofisticata; compiendo un passo in avanti diverrà necessaria la gestione di identità virtuali multiple; pseudonimi non direttamente riconducibili a chi li utilizza saranno il passo successivo reso necessario dalla complessità di relazioni che le reti sociali tecnologicamente abilitate renderanno possibili tra persona e persona, tra persona e gruppo, tra persona ed entità impersonali, naturali o sintetiche che siano.

Se questa previsione è azzeccata, anche le tecnologie per l’anonimato, o meglio le loro figlie, usciranno dalle catacombe in cui si trovano adesso per diventare anche loro mainstream.
No, non sono in crisi mistica e neppure ho assunto sostanze psicotrope tagliate male. Pero’ chissà, qualcosa del genere potrebbe essere a pochi anni di distanza nel nostro futuro.

Marco Calamari

Tutte le release di Cassandra Crossing sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • makakary scrive:
    blu ray??
    Volete vedere film in alta definione?allora andate al cinema che con 7 euro ve la cavate vedete 20 volte più grande e meglio.
    • hum hum scrive:
      Re: blu ray??
      - Scritto da: makakary
      Volete vedere film in alta definione?
      allora andate al cinema che con 7 euro ve la
      cavate vedete 20 volte più grande e
      meglio.si veropero' dopo che lo vedi al cinema, come faccio io, gustarselo anche a casa come si deve non e' male come ideatanto piu che oggi i dvd costano ancora molto, e si vedono malino su grandi schermi o proiettati - in casanon e' come il cinema, ma un bell home theather non costa molto ora, e se non hai mai provato un home theather anche a costo bassino (meno di mille euro, proiettore e casse) corri a provarlo ecco ;)al cinema, comunque, non vedi l alta risoluzione anzi... documentati e scoprirai che le sale "HD" ci sono (Lucas ne sa qualcosa, il regista intendo) cosi' come i proiettori digitali, ma non tutte le sale sono uguali ... ci sono dei cinema che 7.50 te ne penti per l audio pessimo, o l immagine sfocata, etc.almeno a casa tua te lo regoli tu (in seconda visione eh! :)
      • Nauseato scrive:
        Re: blu ray??
        Certo una visione perfetta in grande schermo, a definizione non inferiore al potere risolutivo dell'occhio umano (di più è superflua), corredata da diffusione audio all'altezza (anche per la fisiologia acustica vale lo stesso discorso), ha il suo innegabile impatto sullo spettatore. Ma di impatto si tratta, non di sostanza. Certo che se in questo modo sempre più superficiale conta solo l'apparire anzichè l'essere, si arriva alla stortura che si apprezzano solo gli effetti audio/visivi invece della trama ovvero delle sostanza di uno spettacolo Tele/Cinematografico. Per me questa è invioluzione.
  • ioooooooooo oo scrive:
    Re: I prezzi crolleranno nei prossimi mesi
    - Scritto da: bob
    visto che chojin è duro di compredonio bisogna
    ripetergliele più volte le cose per sperare che
    abbia anche solo una lontata possibilità di
    capire le cose
    :Pasd e chi sei? il suo maestro privato? xD
  • Gauss scrive:
    Saranno contenti
    quelli che han gioito come dei bambini brufolosi all'uscita di scena di HD-DVD!Tanto ve li compra il babbo i filmettini e i masterizzatori...
    • chojin scrive:
      Re: Saranno contenti
      - Scritto da: Gauss
      quelli che han gioito come dei bambini brufolosi
      all'uscita di scena di
      HD-DVD!
      Tanto ve li compra il babbo i filmettini e i
      masterizzatori...Sei veramente infantile. L' HD-DVD era una truffa di Microsoft e Toshiba, un prodotto tecnicamente inferiore ed inutile. E dimostri solo di essere fanatico. Vuoi tirare avanti la storiella del monopolio ? Il BDA è formato da praticamente tutti i produttori del mondo, non è solo Sony.
    • nonsenepuop iu scrive:
      Re: Saranno contenti
      Sono bambini brufolosi, un ragazzo capirebbe chi ci ha rimesso!
      • chojin scrive:
        Re: Saranno contenti
        - Scritto da: nonsenepuop iu
        Sono bambini brufolosi, un ragazzo capirebbe chi
        ci ha
        rimesso!Qui i puerili siete voi fanatici HD-DVD.La BDA è composta da tutti i produttori, non è solo Sony. Parlare di monopolio è assurdo e senza alcun senso.Fra un supporto HD-DVD 15/30GB ed i BD 25/50GB i clienti ci hanno solo guadagnato dalla scomparsa del primo.
        • bob scrive:
          Re: Saranno contenti
          vai a nanna che è tardi per i bimbi come te
        • Malcolm scrive:
          Re: Saranno contenti
          pensa che ridere quando fra pochi mesi usciranno le Flash da 32GB... e poi da 64... e il tuo lettore BluRay sarà completamente inutile, perchè basterà andare al videonoleggio con la chiavetta, come si fa ora per stampare le foto dal fotografo...
          • ioooooooooo oo scrive:
            Re: Saranno contenti
            - Scritto da: Malcolm
            pensa che ridere quando fra pochi mesi usciranno
            le Flash da 32GB... e poi da 64... e il tuo
            lettore BluRay sarà completamente inutile, perchè
            basterà andare al videonoleggio con la chiavetta,
            come si fa ora per stampare le foto dal
            fotografo...si ecco bravo tu PENSA... perchè sarà l'unica cosa che farai anke tra quei pochi mesi
          • ioooooooooo oo scrive:
            Re: Saranno contenti
            - Scritto da: Malcolm
            pensa che ridere quando fra pochi mesi usciranno
            le Flash da 32GB... e poi da 64... e il tuo
            lettore BluRay sarà completamente inutile, perchè
            basterà andare al videonoleggio con la chiavetta,
            come si fa ora per stampare le foto dal
            fotografo...si bravo pensa perché sarà l'unica cosa che potrai fare anke "fra pochi mesi"
    • Nauseato scrive:
      Re: Saranno contenti
      - Scritto da: Gauss
      quelli che han gioito come dei bambini brufolosi
      all'uscita di scena di
      HD-DVD!
      Tanto ve li compra il babbo i filmettini e i
      masterizzatori...Sono nauseato proprio per i motivi che hai appena detto.Per me, se i BlueRay costano un occhio ci rido di grosso e ci godo solo, visto che il contenuto equivalente, nel formato preferito, scrivibile e riscrivibile velocemente all'infinito, troverà tranquillamente posto su HD esterni intercambiabili su box USB multimediali HD, con un costo di 150 euro a terabyte destinato a ridursi ulteriormente, alla faccia di quello che vorrebbero farci comprare a prezzi di cartello imposti spudoratamente.
  • chojin scrive:
    I prezzi crolleranno nei prossimi mesi
    Altro che cavolate anti-Sony e propaganda pro HD-DVD che non esiste più. I masterizzatori Blu-Ray stanno per andare sotto i 200euro in Europa. Potrebbero toccare la soglia dei 150euro nei negozi entro fine anno. I supporti minimo si dimezzeranno di prezzo, dagli attuali $10 medi a $5 o $6. A quel punto sarà conveniente per tutti acquistarli.
    • joe tornado scrive:
      Re: I prezzi crolleranno nei prossimi mesi
      E i supporti ?
    • Gauss scrive:
      Re: I prezzi crolleranno nei prossimi mesi
      Ma che cavolo stai dicendo? I numeri li sappiamo dare tutti, peccato che forse vivi più su internet che nella vita reale!
      • chojin scrive:
        Re: I prezzi crolleranno nei prossimi mesi
        - Scritto da: Gauss
        Ma che cavolo stai dicendo? I numeri li sappiamo
        dare tutti, peccato che forse vivi più su
        internet che nella vita
        reale!Sei te che vivi fuori dal mondo o sei nato ieri visto che neanche ricordi quanto costavano i DVD fino a qualche anno fa...
        • bob scrive:
          Re: I prezzi crolleranno nei prossimi mesi
          - Scritto da: chojin
          - Scritto da: Gauss

          Ma che cavolo stai dicendo? I numeri li sappiamo

          dare tutti, peccato che forse vivi più su

          internet che nella vita

          reale!

          Sei te che vivi fuori dal mondo o sei nato ieri
          visto che neanche ricordi quanto costavano i DVD
          fino a qualche anno
          fa...vai a nanna che è tardi per i bimbi come te
          • ioooooooooo oo scrive:
            Re: I prezzi crolleranno nei prossimi mesi
            - Scritto da: bob
            vai a nanna che è tardi per i bimbi come tesai dire solo questo?allora mi sa ke ti ci vuole un bel riposino!:)
          • bob scrive:
            Re: I prezzi crolleranno nei prossimi mesi
            visto che chojin è duro di compredonio bisogna ripetergliele più volte le cose per sperare che abbia anche solo una lontata possibilità di capire le cose :P
  • HIFI scrive:
    Meglio così
    Perchè lo standard Blu Ray rimarrà aperto per un pò di tempo. Quindi i lettori che sono in commercio ora non saranno in grado di leggere (o lo faranno male) alcuni dischi che usciranno secondo delle specifche che entreranno in vigore nei prossimi mesi. I lettori attuali poi non è che siano dei mostri di velocità (fatta eccezione per uno).Quindi sicuramente è meglio aspettare che lo standard venga chiuso e lasciare nei negozi quei pezzi da museo che ci spacciano per tecnologia ultramoderna (nel frattempo il prezzo scenderà). Da appassionato mi dispiace ma ci sono già passato con il DVD, stavolta passo il turno!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 aprile 2008 01.22-----------------------------------------------------------
    • chojin scrive:
      Re: Meglio così
      - Scritto da: HIFI
      Perchè lo standard Blu Ray rimarrà aperto per un
      pò di tempo. Quindi i lettori che sono in
      commercio ora non saranno in grado di leggere (o
      lo faranno male) alcuni dischi che usciranno
      secondo delle specifche che entreranno in vigore
      nei prossimi mesi. I lettori attuali poi non è
      che siano dei mostri di velocità (fatta eccezione
      per uno).Quindi sicuramente è meglio aspettare
      che lo standard venga chiuso e lasciare nei
      negozi quei pezzi da museo che ci spacciano per
      tecnologia ultramoderna (nel frattempo il prezzo
      scenderà). Da appassionato mi dispiace ma ci sono
      già passato con il DVD, stavolta passo il
      turno!1) Non sai di che parli, la PS3 la comprano tutti per leggere i Blu-Ray ed è il miglior lettore in commercio. E la Sony sta ampliando il supporto dei codec con i nuovi firmware. 2) Lo specifiche Blu-Ray varieranno per anni al fine di includere nuove funzionalità. La PS3 ha supportato il profilo 1.0 all'inizio ed ora supporta l'ultimo 2.0. Ed è molto probabile che se nei profili 2.1 o 2.2 delle specifiche BD verrà aggiunto il formato Blu-Ray 100GB la PS3 sia in grado di leggerlo così come dovrebbero la maggior parte dei lettori BD fino ad ora costruiti.
      • nonsenepuop iu scrive:
        Re: Meglio così
        PS3 rulez ... ora torna sui libri!
      • bob scrive:
        Re: Meglio così
        vai a nanna che è tardi per i bimbi come te
      • HIFI scrive:
        Re: Meglio così
        Si, infatti io nel mio discorso escludo PS3 che è l'unica che nelle prove è risultata decente e aggiornabile. Gli altri, i lettori "veri" non hanno delle performance (secondo me) accettabili. Al prezzo che costa un lettore attuale non ammetto l'attesa fino a 5 minuti per vedere un film (minuti per accendere,minuti per caricare il disco ecc.) quando, fra un pò, un qualunque lettore di prezzo molto più basso farà di più e meglio. Quindi per me, almeno per ora, il lettore Blu-Ray se lo possono tenere. Riguardo i lettori fino ad ora costruiti alcuni sono ancora aggiornabili ma altri sono già condannati a rimanere 1.0, e li trovi allo stesso prezzo di quelli che possono essere aggiornati a 1.1 o 2.0.P.S.:Il "(fatta eccezione per uno)" era riferito alla PS3.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 aprile 2008 18.46-----------------------------------------------------------
  • James Kirk scrive:
    Tutte balle
    Queste limitazioni sono create ad arte per massimizzare i guadagni perche le testine al laser blu sono le stesse degli HD-DVD.La realtà è che sanno benissimo che (percentualmente) l'utenza HD è limitata ma chi si è fatto l'impianto vuole comprare solo films in HD e per questo è disposto a spendere di più.
    • Nemo_bis scrive:
      Re: Tutte balle
      Ovvio che Sony ne approfitterà (nel senso che non avrà bisogno di vendere in perdita come ha fatto colla PS3), però è tutto come previsto: tecnologia che richiede maggiori investimenti in riconversione industriale, costi per l'utenza maggiori.
      • chojin scrive:
        Re: Tutte balle
        - Scritto da: Nemo_bis
        Ovvio che Sony ne approfitterà (nel senso che non
        avrà bisogno di vendere in perdita come ha fatto
        colla PS3), però è tutto come previsto:
        tecnologia che richiede maggiori investimenti in
        riconversione industriale, costi per l'utenza
        maggiori.Ma quali costi per l'utenza maggiori ? In 2 anni i prezzi dei Blu-Ray sono praticamente gli stessi che i DVD avevano dopo 5 anni dall'introduzione. Quindi?
    • claudio scrive:
      Re: Tutte balle
      - Scritto da: James Kirk
      Queste limitazioni sono create ad arte per
      massimizzare i guadagni perche le testine al
      laser blu sono le stesse degli
      HD-DVD.
      guarda caso lo std HDDVD aveva come bandiera di avere lo stesso pickup del DVDin che mondo vivi?
Chiudi i commenti