Cassandra Crossing/ Connessi, tutti, sempre e dovunque

di Marco Calamari - Come in un romanzo, la Rete delle reti invade la vita reale. Il virtuale si trasforma in concreto. Il futuro sarà fatto di civiltà iperconnesse, a qualunque prezzo

Roma – I cambiamenti epocali non sono sempre dovuti a cause evidenti, uniche e facilmente identificabili come l’estinzione dei dinosauri (asteroide) o la rivoluzione industriale (motore a vapore). Accade spesso che grandi cambiamenti si manifestino improvvisamente senza che ci siano state cause evidenti e facilmente percepibili.

Si parla talvolta di raggiungimento di una “massa critica”, ma questo termine, che ha un significato preciso nell’ingegneria nucleare, in termini generali non descrive niente ma è piuttosto una affermazione di ignoranza (in senso latino, non dispregiativo). Si dice anche che “i tempi erano maturi”, ma anche questa è una manifestazione di ignoranza. Eppure un’analisi attenta permette quasi sempre di identificare lo svolgersi di eventi, singolarmente magari di nessuna importanza, che conducono ad un grande cambiamento.

La nascita di Internet è un esempio abbastanza calzante: è nata dall’incontro tra guerra fredda, fondi illimitati e ricercatori informatici sostanzialmente liberi di creare quello che volevano. Questi fortunati esseri umani, invece di produrre (solo) un sistema di Controllo, Comando e Comunicazione resiliente ed affidabile, hanno creato la posta elettronica. Quell’oscuro, trascurabile, primo messaggio email è stato il cambiamento epocale, microscopico ma destinato a crescita esponenziale e a produrre per gemmazione altri cambiamenti altrettanto importanti.

Oggi ci troviamo sulla soglia di un altro evento di grande rilevanza, la connessione permanente alla Rete, resa possibile da una serie di cose già da tempo esistenti od annunciate, ma che non hanno mai raggiunto la “massa critica” che causa la crescita esponenziale e l’ emersione di una novità.

Questo ragionamento nasce come spesso mi accade da un fattarello del tutto personale: sono da ormai alcuni decenni una delle persone più connesse che conosca, anzi un vero Internet-dipendente. Da anni ormai devo dipendere da connessioni ADSL e/o wireless per garantire questo mio status, cosa che, oltre ai costi associati, lascia comunque buchi sia spaziali che temporali nel mio “status” di cittadino della Rete.

Sostanzialmente sono connesso solo quando sono a casa o in vacanza, ma ad esempio sono praticamente disconnesso al lavoro (filtraggi) od in viaggio (assenza di una connessione mobile). Da un conto approssimativo sono connesso solo per il 60 per cento del mio tempo, invece del 100 per cento che necessiterei. Eppure qualsiasi trasmissione televisiva viene continuamente interrotta da spot di calciatori, veline e piacioni che propagandano mirabolanti chiavette che ti connettono sempre, ovunque ed aggratis, ed esistono gadget come iPhone che vengono venduti in bundle con costose offerte per la navigazione flat da cellulare.

I pezzi ci sono tutti, ma i costi sono alti e le offerte di connettività a tempo o bloccate sull’uso del cellulare rendono in pratica insostenibile l’uso delle tecnologie 3G per colmare il gap di connettività. Ma alcuni mesi fa un provider 3G è uscito con un offerta di connettività flat con un limite di volume abbastanza alto ed un costo molto basso, che permetteva inoltre l’uso del cellulare come modem e non solo per navigare o wappare.

Ecco la mia massa critica personale. Niente chiavette, gadget, cellulari o portatili nuovi! Solo una nuova SIM, qualche giorno per realizzare la number portability verso il nuovo operatore, circa un’ora di lavoro per configurare il cellulare che ho in tasca da 5 anni con il laptop che mi porto appresso da 4 anni et voilà, connesso al 100 per cento. Passo senza problemi dalla connessione WiFi+ASDL di casa a quella Bluetooth+3G di quando sono fuori, e non mi porto appresso neppure un milligrammo di cose in più.

Ma perchè diavolo ho dovuto aspettare 5 anni con tutti i pezzi già in tasca? Miracoli del quasi monopolio della rete fissa, dell’inazione complice degli organismi preposti al controllo e del “cartello” dei gestori 3G italiani. Uno scandalo, una cosa folle, ma come Paese a queste cose stiamo purtroppo facendoci l’abitudine.

Ed ora anche in Italia possedere connessioni permanenti alla Rete è possibile ed economico, e quindi si diffonderà velocemente ed inevitabilmente. Presto l’ Internet degli oggetti e l’ Internet delle persone cresceranno, collideranno e si fonderanno in qualcosa di davvero simile alla “Matrice” così ben descritta in “Johnny Mnemonics” e nei successivi romanzi Cyberpunk. Alla domanda “Che cosa ne sarà di me quando sarò connesso in permanenza?” ognuno potrà dare la propria risposta. Per me è facile: io, almeno per ora ed a titolo personale, posso solo rispondere che ne sono contentissimo.

Ma alla domanda “Che cosa diventeranno i bambini che cresceranno in questa modalità completamente connessa?” dare una risposta è invece molto difficile: credo sarà oggetto di dibattito per molto tempo, probabilmente fino a quando questi giovani “marziani” non cominceranno a circolare tra noi e prenderanno il Potere.

Marco Calamari

Lo Slog (Static Blog) di Marco Calamari

Tutte le release di Cassandra Crossing sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • MeX scrive:
    il punto é un altro...
    se vi impacchetate una distro Linux per iPhone e riuscita ad installarla senza ridistribuire codice Apple modificato Apple non puó dirvi un bel nulla!Chi XXXXXXXXXka modifica OSX Mobile, OSX Mobile non é tuo, compri solo una licenza per il suo utilizzo.Il pezzo di ferro é tuo e puoi farci quello che vuoi... anche usarlo come gadget erotico... o avvolgerlo di carta e usarlo come spoletta per la carta igienica.É incredibile che in tutto l'articolo non si arrivi a menzionare la differenza tra l'HW e la licenza di OSX Mobile
    • fiertel91 scrive:
      Re: il punto é un altro...
      - Scritto da: MeX
      se vi impacchetate una distro Linux per iPhone e
      riuscita ad installarla senza ridistribuire
      codice Apple modificato Apple non puó dirvi un
      bel
      nulla!

      Chi XXXXXXXXXka modifica OSX Mobile, OSX Mobile
      non é tuo, compri solo una licenza per il suo
      utilizzo.

      Il pezzo di ferro é tuo e puoi farci quello che
      vuoi... anche usarlo come gadget erotico... o
      avvolgerlo di carta e usarlo come spoletta per la
      carta
      igienica.

      É incredibile che in tutto l'articolo non si
      arrivi a menzionare la differenza tra l'HW e la
      licenza di OSX
      MobilePerché avrebbero dovuto? Non stavano contestando la legittimità o illegittimità del XXXXXXXXXkamento.
  • Andreabont scrive:
    Abuso di posizione dominante.
    Quanto vorrei veder multata anche la Apple per abuso di posizione dominante. Hanno giustamente multato più volte la Microsoft, ma la Apple sta facendo molte più porcherie, andrebbe stramultata subito.Per fortuna esistono persone che "liberano" gli utenti da vincoli monopolitici iposti dall'alto.Intanto io faccio la cosa più ragionevole: mene frego se apple è uno "status-simbol" e evito i loro prodotti, che a mio dire, non sono poi di questa qualità che tanto vantano. Sul mercato esistono prodotti migliori e a costi più ragionevoli... ok, niente mela metallizzata sul retro, ma posso vivere anche senza....
    • MeX scrive:
      Re: Abuso di posizione dominante.
      scusa, ma non mi risulta che apple abbia piú del 50% del mercato smartphone... riprovaci...
    • Giorgio scrive:
      Re: Abuso di posizione dominante.
      - Scritto da: Andreabont
      Quanto vorrei veder multata anche la Apple per
      abuso di posizione dominante. Hanno giustamente
      multato più volte la Microsoft, ma la Apple sta
      facendo molte più porcherie, andrebbe stramultata
      subito.
      SI?e di dimostri dove starebbe l'abuso di posizione dominate di apple?Perché se non lo puoi dimostrare, difficilmente potrai attaccarla nelle sedi appropriate.
      Per fortuna esistono persone che "liberano" gli
      utenti da vincoli monopolitici iposti
      dall'alto."iposti" = ?

      Intanto io faccio la cosa più ragionevole: mene
      frego se apple è uno "status-simbol" e evito i
      loro prodotti, che a mio dire, non sono poi di
      questa qualità che tanto vantano.Se te ne frteghi evita di commentarli altrimenti sembri uno a cui gli frega e che rosica. Sul mercato
      esistono prodotti migliori e a costi più
      ragionevoli... ok, niente mela metallizzata sul
      retro, ma posso vivere anche
      senza....Echissenefrega, comprati altro e non smarronare per nulla.Vedi tu quale multinazionale vuoi ingrassare, ma almeno non fare in conti in tasca agli altri.
  • Ubunto scrive:
    Da incorniciare!
    " Il diritto d'autore nasce - e deve continuare ad esistere - con una finalità ben diversa da quella di garantire monopoli o oligopoli al di là di quelli - che già di per sé rappresentano un'importante eccezione rispetto alle regola della concorrenza ed al diritto costituzionalmente garantito di fare impresa - sull'opera dell'ingegno sulla quale esso insiste. "Trovo questa frase dell'articolo di Guido Scorza universale ed illuminante, un esempio di onestà e trasparenza .Purtroppo però Dott. Scorza, a quanto pare è vero il detto: la mamma degli stupidi è sempre incinta.
  • dariocaruso scrive:
    jobs prima nemico di AT&T e pirata...
    Job's prima era vendeva le ble box per chiamare gratis sulle linee proprio di AT&T da giovane, poi nemico delle corporazioni, ora amico di AT&T e corporazione.La libertà gente... GNU!
    • MeX scrive:
      Re: jobs prima nemico di AT&T e pirata...
      - Scritto da: dariocaruso
      Job's prima era vendeva le ble box per chiamareil tuo italiano é funzionale come i sandali del tuo avatar
      • dariocaruso scrive:
        Re: jobs prima nemico di AT&T e pirata...
        - Scritto da: MeX
        - Scritto da: dariocaruso

        Job's prima era vendeva le ble
        box per
        chiamare

        il tuo italiano é funzionale come i sandali del
        tuo
        avatarhaha scusa!! l'ho scritto con iphone!! non mi ero accorto!!!! Adesso mi rendo conto che può succedere anche non volendo..
        • MeX scrive:
          Re: jobs prima nemico di AT&T e pirata...
          ;) ehehSi ma adesso non dare solo la colpa all'iPhone :)Piú che altro quando scrivi in mobilitá si hanno troppe distrazioni ha volte...
  • uno che passava di qui scrive:
    vecchio mac
    La politica di apple (volutamente minuscolo) è sempre stata questa: gadget super costosi (certo spesso più cool nel packaging, ma pure certo mai tecnicamente così superiori alla concorrenza da giustificarne l'acquisto a prezzo almeno doppio rispetto alla concorrenza) e incompatibili con qualsiasi altro sw o hw.Personalmente proprio per questo ho sempre visto i prodotti apple come il fumo negli occhi e la loro sola prossimità mi causa l'orticaria. Ben vengano quindi il primo e molti altri Hotz.
    • Giorgio scrive:
      Re: vecchio mac
      - Scritto da: uno che passava di qui
      La politica di apple (volutamente minuscolo) è
      sempre stata questa: gadget super costosi (certo
      spesso più cool nel packaging, ma pure certo mai
      tecnicamente così superiori alla concorrenza da
      giustificarne l'acquisto a prezzo almeno doppio
      rispetto alla concorrenza) e incompatibili con
      qualsiasi altro sw o
      hw.E immagino che puoi provare tutto quello che ci hai vomitato nel tuo post pattume :-)
      Personalmente proprio per questo ho sempre visto
      i prodotti apple come il fumo negli occhi e la
      loro sola prossimità mi causa l'orticaria. Ben
      vengano quindi il primo e molti altri
      Hotz.L'unica cosa vera è che a te l'orticaria viene per davvero non appena leggi Apple o apple e ti precipiti qui a partorire perle di saggezza popolare.Ad ogni occasione cambi nick ma rimani la stessa persona che si fa beccare con le mani nella marmellata.[img]http://blog.shootit.com/wp-content/uploads/2009/10/pwned-facekick.jpg[/img]
    • bibop scrive:
      Re: vecchio mac
      quicktime .mov e' il container multimedialle alla base del mp4 sostituto ufficiale dell'mpegwebkit e' tra i browser uno dei piu' standard compliant sul mercatoosx scrive nativamente documenti .pdfosx scrive nativamente documento .odte finisco qua perche' tanto sei il solito alias di troll che cerca di innescare un flame...
    • FDG scrive:
      Re: vecchio mac
      - Scritto da: uno che passava di quiA troll!!!Torna da dove sei venuto.Povero troll penoso
    • ruppolo scrive:
      Re: vecchio mac
      - Scritto da: uno che passava di qui
      Personalmente proprio per questo ho sempre visto
      i prodotti apple come il fumo negli occhi e la
      loro sola prossimità mi causa l'orticaria.Sono felice di questo e spero ti brucino anche gli occhi.Preparati anche del Maalox per il prossimo anno, quando uscirà il tablet: i bruciori di stomaco sono garantiti al limone.
      • Funz scrive:
        Re: vecchio mac
        - Scritto da: ruppolo
        Sono felice di questo e spero ti brucino anche
        gli
        occhi.
        Preparati anche del Maalox per il prossimo anno,
        quando uscirà il tablet: i bruciori di stomaco
        sono garantiti al
        limone.(rotfl)(rotfl)Lui ha il fumo negli occhi, ma tu ti fai gli aerosol col vaporware! (rotfl)(rotfl)
    • uno che passava di qui scrive:
      Re: vecchio mac
      Dal tenore delle risposte all'intervento par di cogliere un certo becero fanatismo, peraltro spesso riscontrato nei gadgettari da mac.Tuttavia, al solito, fanfaronate alla "vai campione" o trollate varie e nessuno mai in grado di presentare prove della presunta superiorità del gingillo pc-sw chiuso rispetto ad altri sistemi.Anche se, a onor del vero, bibop stava iniziando ad abbozzare qualcosa.PS prima che a qualche volpe venga l'ulcera, meglio specificare che sono diverse le persone cui i giochini mac danno perplessità; anche se certo piace credere che sia solo uno a scrivere con nomi diversi ogni volta.
      • higgybaby scrive:
        Re: vecchio mac
        infatti nel 1984 l'unico computer mainstream che poteva vantarsi di avere un sistema operativo a finestre era un Mac, proprio proprio molto più avanti non lo so ma avanti sicuramente si!oltretutto giusto per dirne una, c'è un ragazzotto che ha postato su un noto sito italiano che parla del Mondo Mac di una sua esperienza con un iPhone prima generazione che fa girare tranquillamente i giochi usciti ora, magari non sono 5 anni avanti ma 3 potrebbe essere!ciaoigorps: firewire l'ha inventata Apple, Safari fa 100 all'Acid test, il S.O. a finestre l'ha inventato Apple, il DTP pure, il montaggio video professionale ora si fa praticamente quasi solo con software e hardware Mac, la produzione audio come sopra e potrei continuare!
        • Sgabbio scrive:
          Re: vecchio mac
          - Scritto da: higgybaby
          igor
          ps: firewire l'ha inventata Apple, Safari fa 100
          all'Acid test, il S.O. a finestre l'ha inventato
          Apple, il DTP pure, il montaggio video
          professionale ora si fa praticamente quasi solo
          con software e hardware Mac, la produzione audio
          come sopra e potrei
          continuare!il Webkit fa il 100 non Safari è diverso :D
          • higgybaby scrive:
            Re: vecchio mac
            si ma il Webkit è stato implementato e migliorato anche da Apple, anzi qualcuno sostiene che da quando ci hanno messo mano in quel di Cupertino tutto è migliorato molto più velocementeciaoigor
        • Sgabbio scrive:
          Re: vecchio mac
          - Scritto da: higgybaby
          igor
          ps: firewire l'ha inventata Apple, Safari fa 100
          all'Acid test, il S.O. a finestre l'ha inventato
          Apple, il DTP pure, il montaggio video
          professionale ora si fa praticamente quasi solo
          con software e hardware Mac, la produzione audio
          come sopra e potrei
          continuare!il Webkit fa il 100 non Safari è diverso :D
        • angros scrive:
          Re: vecchio mac

          ps: firewire l'ha inventata Apple, Safari fa 100
          all'Acid test, il S.O. a finestre l'ha inventato
          Apple, Il S.O. a finestre è stato inventato dalla Xerox non dalla Apple:http://en.wikipedia.org/wiki/History_of_the_graphical_user_interface
          • higgybaby scrive:
            Re: vecchio mac
            mi dispiace darvi una brutta notizia ma Apple ha pagato per poterlo usare e ripeto nel 1984 esisteva un solo computer al mondo che usava un sistema operativo a finestre, sistema operativo che sarebbe poi diventato il paradigma dei sistemi a finestre, e questo era il Mac e su questo non si discute!ovviamente tutto ciò che è venuto dopo il 1984 e quindi dopo il Mac è la continuazione ed evoluzione di quello che era in embrione nel primo Mac, ma cosa ve lo dico a fareciaoigor
          • angros scrive:
            Re: vecchio mac
            Nel 1984 c' era anche il GEM: http://en.wikipedia.org/wiki/Graphical_Environment_ManagerE comunque, Xerox Alto (1973) e Xerox Star (http://en.wikipedia.org/wiki/Xerox_Star) erano precedenti
          • ruppolo scrive:
            Re: vecchio mac
            - Scritto da: angros
            Nel 1984 c' era anche il GEM:
            http://en.wikipedia.org/wiki/Graphical_EnvironmentE nel 1982 il Lisa, quindi?

            E comunque, Xerox Alto (1973) e Xerox Star
            (http://en.wikipedia.org/wiki/Xerox_Star) erano
            precedentiSi? e in quali negozi era in vendita?
          • angros scrive:
            Re: vecchio mac
            Da Wikipedia: "Several bitmap display systems preceded X. From Xerox came the Alto (1973) and the Star (1981). From Apple came the Lisa (1983) and the Macintosh (1984). The Unix world had the Andrew Project (1982) and Rob Pike's Blit terminal (1982)." L' interfaccia a finestre fu ideata dalla Xerox, che però non seppe come sfruttarla commercialmente ( Vorreste che la Xerox lanciasse un aggeggio che si chiama topo? http://it.wikiquote.org/wiki/I_pirati_di_Silicon_Valley)La Apple fu tra i primi (insieme con la Digital Research) ad intuirne le potenzialità, non lo nego.
      • ruppolo scrive:
        Re: vecchio mac
        - Scritto da: uno che passava di qui
        Tuttavia, al solito, fanfaronate alla "vai
        campione" o trollate varie e nessuno mai in grado
        di presentare prove della presunta superiorità
        del gingillo pc-sw chiuso rispetto ad altri
        sistemi.Io ti posso parlare della superiorità del sistema chiuso Apple. Quale vuoi, Mac o iPhone?
  • Giorgione scrive:
    Hanno ragione
    Se ci sono tanti XXXXXXXXX che spendono cifre folli per quella cagata di telefono cellulare, e' anche giusto che si facciano sodomizzare da Apple.Ma per favore va. Quello sarebbe un telefono? Bisognerebbe lavorarci con quel coso per capire la sua totale inutilita'.
    • ruppolo scrive:
      Re: Hanno ragione
      - Scritto da: Giorgione
      Bisognerebbe lavorarci con quel coso per capire
      la sua totale
      inutilita'.Lavorarci? Tipo? Fare quello per cui non è stato fatto? Word processing? CAD? Programmazione C++?
    • bibop scrive:
      Re: Hanno ragione
      secondo tentativo di flame... stavolta con il plus della maleducazione...
    • Giorgio scrive:
      Re: Hanno ragione
      TU da chi sei stato sodomizzato per scrivere codeste ca@ate?Cambiato nick anche oggi per trollare meglio eh[img]http://1.media.tumblr.com/tumblr_krlkk0GNvZ1qa8lsto1_400.jpg[/img]
    • infame scrive:
      Re: Hanno ragione
      - Scritto da: Giorgione
      Se ci sono tanti XXXXXXXXX che spendono cifre
      folli per quella cagata di telefono cellulare, e'
      anche giusto che si facciano sodomizzare da
      Apple.
      Ma per favore va. Quello sarebbe un telefono?
      Bisognerebbe lavorarci con quel coso per capire
      la sua totale
      inutilita'.invece di farti venire la colite pensando all'iPhone, perchè non spegni il computer e non vai a farti una bella passeggiata?l'aria fresca fa bene...
    • FDG scrive:
      Re: Hanno ragione
      - Scritto da: Giorgione
      Ma per favore va. Quello sarebbe un telefono?
      Bisognerebbe lavorarci con quel coso per capire
      la sua totale inutilita'.Bisogna leggere certi post per capire la totale inutilità di certe mani...Povero troll penoso!
  • ruttolo scrive:
    Sacrilegio!
    Sacrilegioooooo!!!! Come osate! Come osate mettere in discussione la bontà di un'azienda come la Apple!? Lei opera per il nostro bene! Stolti! Ma come potete non capire i vantaggi di avere un sistema chiuso, ingegnerizzato e studiato perchè ogni sua singola parte hardware e software si integri armoniosamente! Lasciate che siano loro a pensare cosa è meglio per noi! Chi siete voi per giudicarli?
    • bibop scrive:
      Re: Sacrilegio!
      potevi essere piu' tagliente.. di fatto e' un tentativo di flame noioso...
      • infame scrive:
        Re: Sacrilegio!
        - Scritto da: bibop
        potevi essere piu' tagliente.. di fatto e' unper poterlo fare, bisogna almeno avere terminato con sucXXXXX la 5^ elementare, ostacolo insormontabile per molti degli utenti di questo sito, non fosse altro per questioni meramente anagrafiche...
        • e si scrive:
          Re: Sacrilegio!
          vedo che anche chi ha scritto il titolo dell'articolo , deve aver avuto problemi a finire la 5 elementare.vendovarie.blogsite.org
      • Renegade scrive:
        Re: Sacrilegio!
        - Scritto da: bibop
        potevi essere piu' tagliente.. di fatto e' un
        tentativo di flame
        noioso...In realtà è solo una parodia di Ruppolo... non hai visto il Nick?
    • soulista scrive:
      Re: Sacrilegio!
      - Scritto da: ruttolo
      Sacrilegioooooo!!!! Come osate! Come osate
      mettere in discussione la bontà di un'azienda
      come la Apple!? Lei opera per il nostro bene!
      Stolti! Ma come potete non capire i vantaggi di
      avere un sistema chiuso, ingegnerizzato e
      studiato perchè ogni sua singola parte hardware e
      software si integri armoniosamente! Lasciate che
      siano loro a pensare cosa è meglio per noi! Chi
      siete voi per
      giudicarli?Hai ragione!
    • zac scrive:
      Re: Sacrilegio!
      - Scritto da: ruttolo
      Sacrilegioooooo!!!! Come osate! Come osate
      mettere in discussione la bontà di un'azienda
      come la Apple!? Lei opera per il nostro bene!
      Stolti! Ma come potete non capire i vantaggi di
      avere un sistema chiuso, ingegnerizzato e
      studiato perchè ogni sua singola parte hardware e
      software si integri armoniosamente! Lasciate che
      siano loro a pensare cosa è meglio per noi! Chi
      siete voi per
      giudicarli?straquotone ma purtroppo questo è il forum di PI e infatti i troll macachi sono già arrivati in forze! :(
      • Giorgio scrive:
        Re: Sacrilegio!
        Veramente si notano solo per solerzia e stupidità i fanatici anti apple, e tu sei un altro che si accoda.Chi sarà il prossimo nick? (ma sempre la stessa persona)pwned anche oggi !
    • iRoby scrive:
      Re: Sacrilegio!
      Dì la verità tu sei Alien...Lo stile è inconfondibbbile!Ahh i parrucconi masterizzati, i pretoriani di Redmond... (rotfl)
  • ruppolo scrive:
    Quante belle parole
    Ma parole restano.I fatti sono che i programmi iPhone, protetti da DRM, costano pochissimo, talmente poco che la gente li compra a vagonate. Ed è questo quello che conta, avere roba bella, buona e a poco prezzo. Il resto sono chiacchiere.Ed ecco la dimostrazione, sistema chiuso contro sistema aperto:http://www.macitynet.it/macity/aA40837/gameloft_i_giochi_per_iphone_battono_quelli_per_android_400_a_1.shtml
    • Sgabbio scrive:
      Re: Quante belle parole
      - Scritto da: ruppolo
      Ma parole restano.
      I fatti sono che i programmi iPhone, protetti da
      DRM, costano pochissimo, talmente poco che la
      gente li compra a vagonate. Ed è questo quello
      che conta, avere roba bella, buona e a poco
      prezzo. Il resto sono
      chiacchiere.
      DRM ? Quale DRM ?
      Ed ecco la dimostrazione, sistema chiuso contro
      sistema
      aperto:
      http://www.macitynet.it/macity/aA40837/gameloft_i_
    • advange scrive:
      Re: Quante belle parole
      Più che parole mi sembrano fatti: fatti che Apple vuole portare in tribunale, a quanto pare.Tu, come azionista Apple, potresti consigliare la tua ditta di non perdere tempo dietro cause che ritieni inutili.Ma la domanda è: quale DRM c'è su iPhone?
      • ruppolo scrive:
        Re: Quante belle parole
        - Scritto da: advange
        Più che parole mi sembrano fatti: fatti che Apple
        vuole portare in tribunale, a quanto
        pare.
        Tu, come azionista Apple, potresti consigliare la
        tua ditta di non perdere tempo dietro cause che
        ritieni
        inutili.
        Ma la domanda è: quale DRM c'è su iPhone?Quale DRM? In che senso?
        • advange scrive:
          Re: Quante belle parole

          Quale DRM? In che senso?È quello che ti ho chiesto; hai scritto: I fatti sono che i programmi iPhone, protetti da DRM Che io sappia i programmi per iPhone non sono protetti dal DRM; al massimo dal killswitch; o mi sfugge qualcosa?
          • ruppolo scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: advange

            Quale DRM? In che senso?
            È quello che ti ho chiesto; hai scritto:
            I fatti sono che i programmi iPhone, protetti
            da
            DRM
            Che io sappia i programmi per iPhone non sono
            protetti dal DRM; al massimo dal killswitch; o mi
            sfugge
            qualcosa?Se non fossero protetti da un DRM si potrebbero liberamente scambiare, non ti pare?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: ruppolo
            Se non fossero protetti da un DRM si potrebbero
            liberamente scambiare, non ti
            pare?Sicuro che non si possa ?
          • ruppolo scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: ruppolo


            Se non fossero protetti da un DRM si potrebbero

            liberamente scambiare, non ti

            pare?

            Sicuro che non si possa ?Certo che non si può, a meno che non distruggi la catena dei certificati digitali cambiando il firmware, ma non è di questo che stiamo parlando, giusto?
          • palloski datte foco scrive:
            Re: Quante belle parole
            Ma quand'é che lo bannate questo???
          • Giorgio scrive:
            Re: Quante belle parole
            Quandop tu la smetterai di cambiare nick per intervenire a caxxo.Quindi mai.[img]http://blog.shootit.com/wp-content/uploads/2009/10/pwned-facekick.jpg[/img]
          • qazwsx scrive:
            Re: Quante belle parole
            che duro
          • higgybaby scrive:
            Re: Quante belle parole
            mi sa che ti sei dimenticato di FairPlay che è il DRM di Apple e si mi pare proprio che le applicazioni una volta scaricate possano essere "caricate" su qualunque iPhone e iPod touch di proprietà di chi ha fatto la prima attivazione, ciò vuol dire che se tu vieni a casa mia e colleghi il tuo iPhone appena comprato, lo attiviamo e carichiamo alcune delle mie applicazioni e quant'altro molto probabilmente quando arriverai a casa e lo collegherai al tuo computer, l'iPhone verrà sincronizzato alla tua libreria iTunes e non più alla mia!ma tutto questo mi pare molto giusto!non vedo perché dovresti rubare le applicazioni!mi può andare bene quasi tutto ma non riesco a capire questa voglia di dover avere tutto "aperto" nel senso che voglio farci quello che mi pare!preciso dicendo che Apple non obbliga nessuno a comprare nulla, lo dice bene che il suo iPhone è fatto in quella maniera e può essere usato solo sottoscrivendo un abbonamento ecc.ecc.non capisco perché ci si debba accanire a volerlo aprire per forza!se vi va bene come funziona sotto tutti i punti di vista allora lo comprate altrimenti lo lasciate dove è!quando comprate una macchina gli cambiate i freni? gli modificate il computer di bordo?non credo, e allora perché dovreste farlo con il vostro telefonino!ciaoigor
          • bibop scrive:
            Re: Quante belle parole
            fesseria... il costo non e' prossimo a zero per due motivi... uno.. il diritto d'autore due.. il costo dell'infrastruttura che serve i media digitaliil fatto che sia piu' facile piratare 100 album in una chiavetta usb rispetto a un album su una musicassetta o un floppy (per il software) o dove le dsl non sono adsl tramite la condivisione privata non vuol dire scrivere che i contenuti digitali abbiano costo prossimo a zero... questo e' ridicolo
          • angros scrive:
            Re: Quante belle parole

            fesseria... il costo non e' prossimo a zero per
            due motivi...

            uno.. il diritto d'autore Le norme sul diritto d' autore sono state realizzate in un' epoca e in un contesto molto diverso da quello attuale, ed il risultato è che non funzionano bene, è difficile farle rispettare (avrai notato che un numero sempre crescente di persone trova le attuali leggi sul copyright ingiuste); e comunque, si torna al discorso sulle licenze: un espediente artificioso per tentare di tenere i prezzi alti, con una serie di proibizioni che sono difficili da far accettare e rispettare.

            due.. il costo dell'infrastruttura che serve i
            media
            digitalifesseria, il P2P ad esempio non richiede infrastrutture specifiche.

            il fatto che sia piu' facile piratare 100 album
            in una chiavetta usb rispetto a un album su una
            musicassetta o un floppy (per il software) o dove
            le dsl non sono adsl tramite la condivisione
            privata non vuol dire scrivere che i contenuti
            digitali abbiano costo prossimo a zero... questo
            e'
            ridicoloNon ho detto che i beni digitali hanno un costo prossimo allo zero, ho detto che non si possono applicare le regole di commercio che valgono per i beni materiali (compravendita, negoziazione dei prezzi, libera concorrenza), perchè, in base a tali regole, il prezzo tende a scendere a zero (e dal momento che tale risultato è sbagliato, perchè i contenuti digitali hanno una utilità intrinseca ed un costo di produzione, l' unica conclusione è che le normali regole di mercato non funzionano)Occorre quindi, secondo me, abbandonare questo modello, e cercarne uno nuovo, in cui venga pagato solo chi lavora veramente (e non chi si limita a fare delle copie), venga pagato in base a quanto ha effettivamente lavorato (e non in base a lavori realizzati magari anni prima, già pagati, su cui cerca ancora di riscuotere i diritti), e che non limiti artificiosamente la fruizione dell' opera (perchè a chi non vuole pagare dovrebbe essere interdetto l' acXXXXX al bene digitale? Cosa ci guadagna l' autore, che tanto in entrambi i casi non viene pagato? Una cosa del genere è utile a qualcuno?)
          • bibop scrive:
            Re: Quante belle parole
            sempre piu' persone si lamentano che le stagioni non sono piu' quelle di una volta... che l'acqua aveva un altro sapore e che la pizza buona come quella di calogerino - pace all'anima sua - non la fa nessuno... traduzione... non e' "sempre piu' persone" ma quanta risonanza certe voci assumono come si propagano in fretta grazie ad internet e quanto uno voglia sentirle certe voci....sui beni duplicati/dupicabili non e' mai stato il costo del supporto fisico a fare il prezzo, li c'erano i costi di produzione stoccaggio e logistica a incidere ma erano una minima parteoggi per la "roba immateriale" ci sono altri costi, che sono cmq stoccaggio e logistica/banda e spazio su disco oltre che infrastruttura di distribuzione, minori o maggiori non mi interessa... una canzone oggi come 30anni fa e' piu' che giusto venga protetta dal diritto d'autore e se l'ho scritta 50 anni fa la canzone chi sei tu per dire quando quella "cosa mia" sulla quale voglio guadagnare, perche' scrivere/cantare canzoni e' il mio lavoro cessa di essere mia? non e' il problema diritto d'autore ad essere alla sbarra e' l'avidita' delle case discografiche che 20anni fa davano la colpa alle radio oggi al p2p... e come dici tu la facilita' della duplicazione porta nella testa della gente la facilita' e l'economicita' della "copia"... tutto sta nella testa della gente, nella percezione di quanto sia facile fare qualcosa, non importa quanto legale sia l'azione...
          • angros scrive:
            Re: Quante belle parole

            oggi per la "roba immateriale" ci sono altri
            costi, che sono cmq stoccaggio e logistica/banda
            e spazio su disco oltre che infrastruttura di
            distribuzione, minori o maggiori non mi
            interessa...Costi trascurabili, visto che è un dato di fatto che la distribuzione a costo zero esiste (sia legale che illegale, comunque esiste)


            una canzone oggi come 30anni fa e' piu' che
            giusto venga protetta dal diritto d'autore e se
            l'ho scritta 50 anni fa la canzone chi sei tu per
            dire quando quella "cosa mia" sulla quale
            voglio guadagnare, perche'
            scrivere/cantare canzoni e' il mio lavoro
            cessa di essere mia?E chi sei tu per dire cosa posso fare io a casa mia con il modem ed il masterizzatore che appartengono a me? E se vieni a controllare, sono io che ti denuncio per violazione della privacy.
            e come dici tu la facilita'
            della duplicazione porta nella testa della gente
            la facilita' e l'economicita' della "copia"...
            .....
            tutto sta nella testa della gente, nella
            percezione di quanto sia facile fare qualcosa,
            non importa quanto legale sia
            l'azione...Ti dimentichi che le due cose sono collegate: la "legalità" non è un concetto assoluto (anche la schiavitù è stata legale per secoli, anche la lapidazione delle adultere è legale in certi paesi), ma dipende della percezione della gente di ciò che è "giusto" e "ingiusto". Se io ritengo "giusto" poter copiare quello che voglio, e la legge dice di no, mi attiverò per far cambiare quella legge, evidenziandone i punti deboli, cercando di convincere più gente possibile che tale legge è ingiusta, e votando chi promette di revocarla, ed i risultati cominciano piano piano a vedersi (per essere un primo esperimento, il Partito Pirata non se la sta cavando male).
          • bibop scrive:
            Re: Quante belle parole
            chi sono io per dirti che cosa fare con un masterizzatore e dei cd vergini?chi sono io per dirti che non puoi picchiare la tua/tuo partner nascosto dalle tue 4 mura?chi sono io per dirti che non puoi sistetizzare metanfetamina in casa tua?chi sono io per dirti che non puoi fotocopiare e rivendere o cmq ridistribuire l'ultimo libro della cornwell anche se lo fotocopi in casa tua?chi sono io per dirti cosa puoi o non puoi fare con qualcosa che nn ti appartiene?io non sono nessuno ma c'e' qualcosa che si chiama codice civile/penale limita le tue liberta' personali e regola la vita quatidiana di un aggregazione strutturata di persone...e per l'esempio della lapidazione c'e' una cosina che si chiama diritto inviolabile dell'uomo... e nn c'entra nulla sul fatto che tu possa copiare all'infinito degli mp3 o del software... per inciso vallo a dire a google che nn costa nulla distribuire contenuti via internet.... youtube e' un pozzo di risorse senza fondo per loro stessa ammissione... ma tu sei gia' con la testa al p2p equo e solidale... i discorsi sulle leggi che non sono incise sulla pietra ma modificabili e' legittimo... prima modifichi la legge poi cambi il comportamento.. altrimenti sei un criminale-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 novembre 2009 16.21-----------------------------------------------------------
          • angros scrive:
            Re: Quante belle parole
            Infatti io non scarico roba pirata: rifiuto semplicemente di comprare la musica, preferendo sentirmela con youtube, e rifiuto di comprare software, preferendo il software libero.La pirateria, di per sè, non risolve la situazione: un programma piratato non si può comunque usare sul lavoro, non può essere aggiornato, ed alla fine ti mette in condizione di doverlo comprare comunque: finchè tu compri (o pirati) una copia di qualcosa, continui a illuderti che la copia abbia un valore di per sè.Pensa al campo delle enciclopedie digitali: si trattava di un concetto nuovo, con un potenziale mille volte superiore rispetto alle enciclopedie cartacee (acXXXXX alla conoscenza per tutti, ad un costo minimo, e con aggiornamento costante): eppure, le enciclopedie su CD obbedivano alla stessa logica di mercato delle enciclopedie cartacee: costi elevati (che le rendevano disponibili solo a pochi), aggiornamenti comprati a parte (via internet), e dopo un po' l' opera veniva fatta diventare obsoleta, perchè al produttore conveniva di più fare una nuova edizione (da rivendere a prezzo pieno) piuttosto che aggiornare quella esistente: in più, ogni tanto facevano "sconti" sulle opere vecchie, di cui avevano già ammortizzato i costi da un pezzo (e tali "sconti" erano in realtà fasulli, perchè tali copie a loro non costavano nulla).Fare una copia pirata di tali enciclopedie non sarebbe servito a nulla, perchè anche se ci riesci, il venditore smette di aggiornarla, ne fa un' altra edizione, ci mette un mucchio di DRM, e si è al punto di partenza (con in più tutte le rogne del DRM per gli utenti onesti).Le cose sono invece cambiate con Wikipedia: maggiore quantità, maggiore qualità, accessibilità a tutti; e soprattutto, la gente si è finalmente resa conto che il modello vecchio (di limitare l' acXXXXX solo a chi paga) era sbagliato, e l' ha rinnegato, con il risultato che (almeno per le enciclopedie) è crollato da solo.Chi "compra" un bene digitale viene in realtà truffato, perchè si illude (avendo pagato) di "possedere" qualcosa che valga il prezzo pagato, quando in realtà non possiede un bel niente. La pirateria, spesso, non risolve il problema, perchè anche il pirata si illude: nemmeno il pirata possiede ciò che ha scaricato, non più di quanto io non possegga Wikipedia, però il pirata si crede furbo, pensando "ho avuto gratis quello per cui gli altri invece devono pagare", quindi anche lui continua a illudersi di aver "rubato" qualcosa di valore, e questo a lungo andare gli si ritorce contro, perchè quando non riuscirà più a piratare andrà anche lui a comprare, incoraggiando i produttori a continuare a vendere fumo.Per questo sono arrabbiato con Apple Store e iTunes: attraverso una politica di sconti fasulli (un brano musicale a 0,99 euro non è un grosso sconto, se conti che con un CD lo paghi in media 1,30) continua ad illudere gli utenti, facendo loro credere di aver comprato qualcosa, e che ciò che hanno comprato abbia un qualche valore.
          • bibop scrive:
            Re: Quante belle parole
            wikipedia' e' quantita' non qualita'... (nìmanon voglio generalizzare... e il discorso di per se e' lungo) che il modello sia stato rinnegato non mi sembra a meno che tu non preferisca guardare 9 minuti di film su 120 o che aspetti che qualcunometa l'ultimo episodio di heros su youtube.. e li commette un illecito chi lo pubblica... il resto... e' puramente ideologico quindi non mi interessa discuterne... solo una cosa... quando si parla di opera dell'ingegno il diritto d'autore ci e' amico e quel diritto stabilisce che non compri l'oggetto ma il diritto a trarre vantaggio dallo stesso... sia per lavoro sia per svago... comprando un file su itunes compro quel diritto... e per lavoro non scarichi il programma libero... fai il contratto di assistenza con il tecnico che ti garantisce il buon funzionamento del software libero... eccecc cmq siamo ad un binario morto
          • angros scrive:
            Re: Quante belle parole

            wikipedia' e' quantita' non qualita'... (nìmanon
            voglio generalizzare... e il discorso di per se
            e' lungo) Wikipedia ha più voci, con più dettagli, con aggiornamenti più frequenti, e gli errori vengono corretti più rapidamente; inoltre, è disponibile in più lingue (inclusi i dialetti!); per me, questa è sia quantità che qualità...
            che il modello sia stato rinnegato non
            mi sembra a meno che tu non preferisca guardare 9
            minuti di film su 120 o che aspetti che
            qualcunometa l'ultimo episodio di heros su
            youtube.. e li commette un illecito chi lo
            pubblica...
            Guardarmeli sulla TV è la cosa più semplice (l' unica cosa che pago è il canone RAI, ma tanto quello si paga anche se non guardi la TV, quindi non cambia nulla). Con il digitale terrestre me li posso anche registrare con qualità decisamente migliore rispetto a quelli disponibili online (streaming o P2P); ed è assolutamente legale.

            il resto... e' puramente ideologico quindi non mi
            interessa discuterne... solo una cosa... quando
            si parla di opera dell'ingegno il diritto
            d'autore ci e' amico e quel diritto stabilisce
            che non compri l'oggetto ma il diritto a trarre
            vantaggio dallo stesso... sia per lavoro sia per
            svago... comprando un file su itunes compro quel
            diritto... e per lavoro non scarichi il programma
            libero... fai il contratto di assistenza con il
            tecnico che ti garantisce il buon funzionamento
            del software libero... eccecc cmq siamo ad un
            binario
            mortoProprio qui sta il problema: tu lo chiami "diritto", quando in realtà è un impegno che ti prendi: l' impegno a non passare il bene digitale a nessuno, a usarlo solo tu, solo su certi apparecchi; praticamente accetti l' impegno di custodire i dati di qualcun altro, ti assumi la responsabilità in caso di violazione, e per fare questo devi pure pagare: capisci perchè, secondo me, una "licenza" (che è ciò che compri in realtà) non vale nulla, anzi vale meno di nulla, per le condizioni che impongon, dovrebbero addirittura essere loro a pagare te (se chiedi a qualcuno di archiviare i tuoi dati sul suo hard disk, quello si fa pagare.... è l' essenza del cloud computing). Per questo, la vendita di una licenza a tali condizioni secondo me è una truffa, ed io mi rifiuto di comprarla, e cerco di scoraggiare gli altri dal farlo, e di promuovere sistemi alternativi, con la speranza di riuscire a scoraggiare questo mercato.Ti ripeto: prendiamo due programmi equivalenti (tipo Winzip e 7Zip): entrambi fanno la stessa cosa, e dal punto di vista dell' utente (a cui magari interessano solo i files .ZIP) sono equivalenti (lo so che non sono proprio uguali, ma credo che gran parte degli utenti faticherebbe a distinguerli); la differenza è la licenza: entrambi si possono scaricare gratis, ma mentre 7Zip si può usare praticamente senza limiti, Winzip ti impone di usarlo per non più di 45 giorni, poi di cancellarlo o di pagare la licenza completa, per poterlo usare su un solo computer alla volta.Quale delle due scelte è migliore? Quale licenza "vale" di più, per l'utente? Quella che ti dice "usalo su quanti computer vuoi, per il tempo che vuoi, gratis", o quella che ti dice "usalo su un solo computer, solo in certi casi, e solo per un tempo limitato"?Se la licenza peggiore (quella più restrittiva) costa molto di più, non la consideri un imbroglio? Vendere ad un prezzo maggiore una "merce" peggiore (la "merce", in questo caso, è la licenza, non il programma), a mio parere, è una mezza truffa, e comprare tale merce, è un' ingenuità.
          • bibop scrive:
            Re: Quante belle parole
            il problema della qualita' di wikipedia' e' un problema serio e attuale... inutile far finta che nn esista... il resto e' tutto un particolarismo inutile... le tue abitudini nn sono le mie e vicceversa e le nostre non sono quelle degli n miliardi di persone che usufruiscono di contenuti multimediali... le tue esigenze specifiche non sono interessanti per trovare un metodo di fruizione legittimo... io voglio vedermeli quando voglio gli "episodi di heroes" siccome tu non ne hai la necessita' allora sul mercato non deve esserci veicolo di distribuzione adatto alla mia forma di fruizione?? e chi sei tu per deciderlo? e no... pagando acquisisci il diritto di godere di un bene frutto dell'ingegno altrui.. il supporto e' tuo (quando esiste) e di quello hai piena discrezionalita'.. il resto te lo puoi godere ma nei limiti della legge e del tiritto d'autore... nn ti piace guarda la tv non e' un problema... (comne se li il diritto d'autore nn si applicasse...)il resto che scrivi son giochi di parole... e appunto ideologia... cosa che ti ho gia' detto prima nn mi interessa discutere... anche perche' con il giochino diritto / dovere ha chiarito la tua posizione... che non condivido al 100% e della quale considero molte delle argomentazioni che hai scritto prive di significato... buona sabato sera...
          • higgybaby scrive:
            Re: Quante belle parole
            ed è qua che casca l'asino, spero che tu sia un lavoratore e che a fine mese il tuo datore di lavoro decida di non pagarti perché tanto che differenza c'è tra pagare o non pagare!?vuoi essere pagato per il tuo lavoro oppure lavori gratis ed ogni giorno vai a mangiare alla mensa della Caritas?l'unica maniera per evitare che le Major dicano che i prezzi alti sono colpa della pirateria è lasciare tutto sullo scaffale sia questo reale o virtuale, sciopero dell'acquisto!ovviamente non bisogna nemmeno scaricare ma questo era un concetto ovvio, almeno credo!ciaoigor
          • Sgabbio scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: higgybaby
            ed è qua che casca l'asino, spero che tu sia un
            lavoratore e che a fine mese il tuo datore di
            lavoro decida di non pagarti perché tanto che
            differenza c'è tra pagare o non
            pagare!?

            vuoi essere pagato per il tuo lavoro oppure
            lavori gratis ed ogni giorno vai a mangiare alla
            mensa della
            Caritas?

            l'unica maniera per evitare che le Major dicano
            che i prezzi alti sono colpa della pirateria è
            lasciare tutto sullo scaffale sia questo reale o
            virtuale, sciopero
            dell'acquisto!

            ovviamente non bisogna nemmeno scaricare ma
            questo era un concetto ovvio, almeno
            credo!

            ciao

            igorTralasciando che il paragone del lavoratore dipendente è infelice e non calza, per vari motivi, io non compro i giochi su pc che hanno protezioni :DIl problema è che anche se non caghi di striscio questo o quel software, usano sempre la pirateria come scusa.
          • angros scrive:
            Re: Quante belle parole
            Le protezioni sono solo una parte del problema: è l' idea di fondo di "comprare" una licenza che è sbagliata: se tu "compri" qualcosa, "possiedi" ciò che hai comprato, ti appartiene; con la licenza questo non accade.L' idea di boicottare è fallata: chi è d' accordo di pagare, non ha interesse a boicottare, chi non è d' accordo spesso lo pirata, in base al ragionamento "se tanto non lo pago, è uguale se lo scarico o no".Spesso il boicottaggio si risolve come quella bufala che gira da anni, di non comprare benzina per far scendere i prezzi: anche se accetto di non comprare benzina oggi per aderire al boicottaggio, dovrò comunque fare il pieno, quindi se oggi si vende meno benzina domani se ne venderà di più, e nessuno se ne accorge.E comunque, quando un prodotto non vende più, spesso invece di abbassare i prezzi, lo tolgono dal mercato; piuttosto che farne a meno temporaneamente, bisogna trovare il modo di farne a meno definitivamente, senza per questo rinunciare a nulla: se usi OpenOffice, non compri MS Office, e la MS può scegliere se abbassare il prezzo o toglierlo dal mercato (e a te non importa, tanto tu hai già risolto il tuo problema)
          • angros scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: higgybaby
            ed è qua che casca l'asino, spero che tu sia un
            lavoratore e che a fine mese il tuo datore di
            lavoro decida di non pagarti perché tanto che
            differenza c'è tra pagare o non
            pagare!?
            Semplice: se non mi pagano, smetto di lavorare; se a quel punto si accorgono che hanno bisogno di me, il mio datore di lavoro dovrà trovare un accordo con me, altrimenti, se non sentono la mia mancanza... vuol dire che il mio lavoro era inutile, e che devo cambiare lavoro io.Abbiamo bisogno delle major? Il loro lavoro è utile? Ne sentiremmo la mancanza?
            l'unica maniera per evitare che le Major dicano
            che i prezzi alti sono colpa della pirateria è
            lasciare tutto sullo scaffale sia questo reale o
            virtuale, sciopero
            dell'acquisto!

            ovviamente non bisogna nemmeno scaricare ma
            questo era un concetto ovvio, almeno
            credo!Ma hai letto i miei post? Ti sei accorto che dicevo la stessa cosa? cioè che non bisogna dipendere da quasta gente, nè legalmente (comprando) nè illegalmente (piratando), e che il primo passo per capirlo è di usare delle alternative, e di comprendere come le loro condizioni sono in pratica un ricatto?Lo dico perchè, se tu ti fossi degnato di leggere il thread fino in fondo, avresti evitato di fraintendere e di scrivere commenti sarcastici.

            ciao

            igorciao
          • logicaMente scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: Massimo
            Di sicuro non si pirata per qualche euro...... infatti si pirata anche per pochi centesimi: fatti un giro suoi siti di XXXXXXXXX e troverai "roba" che, originale, costa 0,79.
          • Massimo scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: logicaMente
            - Scritto da: Massimo


            Di sicuro non si pirata per qualche euro...

            ... infatti si pirata anche per pochi centesimi:
            fatti un giro suoi siti di XXXXXXXXX e troverai
            "roba" che, originale, costa
            0,79.forse i ragazini che non hanno la carta di credito
          • Giorgio scrive:
            Re: Quante belle parole
            I soldi per il cellulare e per l'abbonamento se li sono stampati con kit del piccolo falsario?79 centesimi invece sono un capitale eh
          • Sgabbio scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: Giorgio
            I soldi per il cellulare e per l'abbonamento se
            li sono stampati con kit del piccolo
            falsario?
            79 centesimi invece sono un capitale ehL'hanno fatto i genitori, non di certo loro.Ma poi da quando il XXXXXXXXX serva a piratare le applicazioni sull'iphone... Io pensavo che serviva per mettere applicazioni non firmate :D
          • Giorgio scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: Giorgio

            I soldi per il cellulare e per l'abbonamento se

            li sono stampati con kit del piccolo

            falsario?

            79 centesimi invece sono un capitale eh

            L'hanno fatto i genitori, non di certo loro.Irrilevante.
            Ma poi da quando il XXXXXXXXX serva a piratare le
            applicazioni sull'iphone... Io pensavo che
            serviva per mettere applicazioni non firmate
            :Dda quando esiste il XXXXXXXXX, i torrent, http://appulo.us/appdb/, ecc ecc ecc
          • Sgabbio scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: Giorgio

            Irrilevante.Irrilevante un paio di cippe lippe! E' ben diverso se è il genitore che compra iphone al figlio, anche perchè per quella cifrà è al quanto difficile vedere una ragazzino che riesce a comprarsi autonomamente iphone, per non parlare che il contratto d'abbonamento, non lo può fare essendo minorenne...ehm..ehm....

            da quando esiste il XXXXXXXXX, i torrent,
            http://appulo.us/appdb/, ecc ecc
            eccHooo come funziona il sito ? :d Comunque sei proprio furbo...vuoi diffondere la "pirateria" su iphone mettendo certi link ? :D :DComunque ti faccio notare che lo scopo del XXXXXXXXX non è il piratare le applicazioni, ma mettere software fuori dall'appstore.
          • MeX scrive:
            Re: Quante belle parole
            certo, a nessuno interessare piratare il TomTom...Anche per Symbian TomTom lo trovi sui torrent per non obbligare la gente a comprare la scatola del TomTom...
          • Giorgio scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: Giorgio




            Irrilevante.

            Irrilevante un paio di cippe lippe! E' ben
            diverso se è il genitore che compra iphone al
            figlio, anche perchè per quella cifrà è al quanto
            difficile vedere una ragazzino che riesce a
            comprarsi autonomamente iphone, per non parlare
            che il contratto d'abbonamento, non lo può fare
            essendo
            minorenne...ehm..ehm....
            Ma va la...non arrampicarti per difendere una pratica da straccioni: rubare app dal valore di 79 centesimi




            da quando esiste il XXXXXXXXX, i torrent,

            http://appulo.us/appdb/, ecc ecc

            ecc

            Hooo come funziona il sito ? :d Comunque sei
            proprio furbo...vuoi diffondere la "pirateria" su
            iphone mettendo certi link ? :D
            :D
            Ho semplicemente dato una risposta ad una tua domanda. Se n on sai le cose non è colpa mia.Il sito funziona, se non sai entrare arrangiati.
            Comunque ti faccio notare che lo scopo del
            XXXXXXXXX non è il piratare le applicazioni, ma
            mettere software fuori
            dall'appstore.Certo, spiegalo a quelli che hanno lo scopo di pagare a Eur 0 quello che costa dai 79 centesimi alle decine di euro
          • logicaMente scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: Massimo
            - Scritto da: logicaMente

            - Scritto da: Massimo




            Di sicuro non si pirata per qualche euro...



            ... infatti si pirata anche per pochi centesimi:

            fatti un giro suoi siti di XXXXXXXXX e troverai

            "roba" che, originale, costa

            0,79.

            forse i ragazini che non hanno la carta di creditoMa hanno i 500/600 euroni per comprarsi iphone. Non mi sembra plausibile.
          • Giorgio scrive:
            Re: Quante belle parole
            È quello che speravo capisse da solo ;-)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: logicaMente
            Ma hanno i 500/600 euroni per comprarsi iphone.
            Non mi sembra
            plausibile.Chi ti dice che l'hanno comprato loro ? Forse sono stati i genitori...
          • Giorgio scrive:
            Re: Quante belle parole
            Poco cambia il succo del discorso: se ti puoi permettere cellulari da centinaia di EUR perché fare il barbone per app da 79 centesimi
          • Sgabbio scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: Giorgio
            Poco cambia il succo del discorso: se ti puoi
            permettere cellulari da centinaia di EUR perché
            fare il barbone per app da 79
            centesimiMa tu pensi che tutti piratano applicazioni da 79 centesimi ? (che poi non è vero che sono tutti a 79 centesimi, ma vabbè). Poi se uno prende solo applicazioni gratuite ?
          • Giorgio scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: Giorgio

            Poco cambia il succo del discorso: se ti puoi

            permettere cellulari da centinaia di EUR perché

            fare il barbone per app da 79

            centesimi

            Ma tu pensi che tutti piratano applicazioni da 79
            centesimi ? Dove l'ho scritto?TU pensi che tutti fanno il jail break solo per metterci app che non ci sono in app store?E datti na svegliata su(che poi non è vero che sono tutti a
            79 centesimi, ma vabbè).Dove l'avrei scritto che sono tutte a 79 centesimi?TI stai arrampicando. Di che hai fatto una figura barbina sparandole a caso e ritirati che è meglio Poi se uno prende solo
            applicazioni gratuite
            ?Certo, poi se uno si mette TOm tom & co a costo zero dopo che ha jailbrekkato.Ma secondo te non capita.Svegliati!
          • logicaMente scrive:
            Re: Quante belle parole
            Dai Sgabbio, non giriamola nel manico, la questione è un'altra: Si dice che "Di sicuro non si pirata per qualche euro... quando i prezzi di CD e DVD, specie in italia, saranno normali, forse ci saranno meno pirati" e si tira sempre il ballo il CD a 30 euro, l'Office da 600 euro (che poi ci sono alternative free...) e così via; si dimostra che anche quando il "prodotto" software costa molto meno di un euro c'è molta gente che pirata senza problemi. In questo caso non vale nemmeno dire che prima si prova e poi, casomai, si compra perchè i terminali sbloccati non comprano su apple store.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: logicaMente
            Dai Sgabbio, non giriamola nel manico, la
            questione è un'altra: Si dice che "Di sicuro non
            si pirata per qualche euro... quando i prezzi di
            CD e DVD, specie in italia, saranno normali,
            forse ci saranno meno pirati" e si tira sempre il
            ballo il CD a 30 euro, l'Office da 600 euro (che
            poi ci sono alternative free...) e così via; si
            dimostra che anche quando il "prodotto" software
            costa molto meno di un euro c'è molta gente che
            pirata senza problemi. In questo caso non vale
            nemmeno dire che prima si prova e poi, casomai,
            si compra perchè i terminali sbloccati non
            comprano su apple
            store.Ha dire il vero, sono solo i fanboy estremisti che si lamentano della "dilagante pirateria" della fantomatiche applicazioni da 79 centesimi, quando in realtà la tanto decantata pirateria su iphone non è un fenomeno cosi radicato come si pensa.Però c'è da dire una cosa: Come fa un minorenne che non ha una carta di credito e una postepay (non la può fare da solo) ha comprarsi un'applicazione ? Ci sono metodi alternativi ? Questo è ha titolo di curiosità
          • logicaMente scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: Sgabbio
            Ha dire il vero, sono solo i fanboy estremisti
            che si lamentano della "dilagante pirateria"
            della fantomatiche applicazioni da 79 centesimi,
            quando in realtà la tanto decantata pirateria su
            iphone non è un fenomeno cosi radicato come si
            pensa.Al di la degli estremismi e dei fanboy, hai delle fonti al riguardo (intendo sulla pirateria delle app)? Personalmente non ho statistiche precise ma avevo pescato uno "studio" (di parte, non so quanto affidabile) che stimava nell'80% il tasso di pirateria per i giochi dell'Apple Store.http://games.slashdot.org/story/09/10/24/0136250/App-Store-Developer-Speaks-Out-On-Game-Piracy?from=rss
            Però c'è da dire una cosa: Come fa un minorenne
            che non ha una carta di credito e una postepay
            (non la può fare da solo) ha comprarsi
            un'applicazione ?

            Ci sono metodi alternativi ? Questo è ha titolo
            di
            curiositàNon mi risulta ma credo che la domanda sia mal posta: sulla scatola dell'iPhone è scritto chiaramente che, per attivare tutte le funzionalità ... " riservato a clienti di età pari o superiore a 18 anni " e " potrebbe richiedere una carta di credito valida " per cui, già al momento dell'acquisto, o uno ha i "requisiti", o prevede di non usare l'apple store, oppure sa già che farà il pirata (indipendemente dal prezzo delle app...).
          • Giorgio scrive:
            Re: Quante belle parole
            Oppure campa di app gratuite.E non serve una carta di credito per crearsi un account sull'appstore.
          • MeX scrive:
            Re: Quante belle parole
            come sempre parli "per sentito dire"Io ho collaborato alla produzione di una app per iPhone (0,79)Inviati codici di promozione (per scaricarla GRATIS!) a diversi Blog.Su uno di questi blug in cui i codici per l'app sono stati rilasciati agli utenti tra i vari commenti di ringraziamenti ce n'era uno che ti riporto:"che me ne frega del codice, tanto lo scarico gratis lo stesso"Fai te :)
          • Giorgio scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: logicaMente

            Dai Sgabbio, non giriamola nel manico, la

            questione è un'altra: Si dice che "Di sicuro non

            si pirata per qualche euro... quando i prezzi di

            CD e DVD, specie in italia, saranno normali,

            forse ci saranno meno pirati" e si tira sempre
            il

            ballo il CD a 30 euro, l'Office da 600 euro (che

            poi ci sono alternative free...) e così via; si

            dimostra che anche quando il "prodotto" software

            costa molto meno di un euro c'è molta gente che

            pirata senza problemi. In questo caso non vale

            nemmeno dire che prima si prova e poi, casomai,

            si compra perchè i terminali sbloccati non

            comprano su apple

            store.

            Ha dire il vero, sono solo i fanboy estremisti
            che si lamentano della "dilagante pirateria"
            della fantomatiche applicazioni da 79 centesimi,
            quando in realtà la tanto decantata pirateria su
            iphone non è un fenomeno cosi radicato come si
            pensa.
            Usa google e fatti qualche ricerca invece di sparare sentenze senza senso
            Però c'è da dire una cosa: Come fa un minorenne
            che non ha una carta di credito e una postepay
            (non la può fare da solo) ha comprarsi
            un'applicazione ?Se è gratuita non serve una carta di credito per farsi un account.Se costa o se la paga o gliela paga la mammina.Se è più sveglio di te fa il XXXXXXXXX e se le scarica dai vari siti (uno te l'ho citato)

            Ci sono metodi alternativi ? Questo è ha titolo
            di
            curiositàUsa google e soddisfa la tua curiosità dato che non credi a quello che ti scrive la gente.
          • advange scrive:
            Re: Quante belle parole

            mi sa che ti sei dimenticato di FairPlay che è il
            DRM di Apple e si mi pare proprio che le
            applicazioni una volta scaricate possano essere
            "caricate" su qualunque iPhone e iPod touch di
            proprietà di chi ha fatto la prima attivazione,
            ciò vuol dire che se tu vieni a casa mia e
            colleghi il tuo iPhone appena comprato, lo
            attiviamo e carichiamo alcune delle mie
            applicazioni e quant'altro molto probabilmente
            quando arriverai a casa e lo collegherai al tuo
            computer, l'iPhone verrà sincronizzato alla tua
            libreria iTunes e non più alla mia!Sì, ti sa bene, perché ignoravo tutto ciò.
            ma tutto questo mi pare molto giusto!Buon per te.

            non vedo perché dovresti rubare le applicazioni!

            mi può andare bene quasi tutto ma non riesco a
            capire questa voglia di dover avere tutto
            "aperto" nel senso che voglio farci quello che mi pare!Effettivamente perché non crearsi delle prigioni e viverci dentro?

            preciso dicendo che Apple non obbliga nessuno a
            comprare nulla, lo dice bene che il suo iPhone è
            fatto in quella maniera e può essere usato solo
            sottoscrivendo un abbonamento ecc.ecc.
            non capisco perché ci si debba accanire a volerlo
            aprire per forza!Per fortuna che ho chiesto solo se in iPhone c'è il DRM!
            se vi va bene come funziona sotto tutti i punti
            di vista allora lo comprate altrimenti lo
            lasciate dove è!L'importante è saperlo: ora che lo so è un motivo in più per non comprarlo.

            quando comprate una macchina gli cambiate i
            freni? gli modificate il computer di bordo?Se i freni si rompono sì; e sì, il computer di bordo conosco persone che lo modificano.
            non credo, e allora perché dovreste farlo con il
            vostro telefonino!Perché sono abituato a farlo? Perché se modifico i settaggi di un'auto e non la ricollaudo posso causare incidenti, mentre con il telefonino non faccio del male a nessuno?

            ciao
            igorCiao
          • Giorgio scrive:
            Re: Quante belle parole
            Google è tuo amico, sfruttalo e ti eviterà di comparire a dire "non lo sapevo" riguardo a cosa scritte e riscritte tante vole su PI anche nei 3ad dove bazzichi sempre tu.
          • advange scrive:
            Re: Quante belle parole
            Ho chiesto ad una persona esperta di iPhone; tale persona mi ha dato una risposta cortese ed educata.Non ho alcuna vergogna a dire che non conosco bene iPhone e tutti i sistemi in esso presenti; quindi chiedo a chi è più esperto di me utilizzando un forum che è qui per questo motivo.Se a te non va di leggermi puoi tranquillamente non farlo, ma non puoi impedire a me di domandare per ottenere informazioni; né insultare gli altri utenti perché ti hanno sbugiardato in decine di altre occasioni costringendoti continuamente a cambiare nick.
          • Giorgio scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: advange
            Ho chiesto ad una persona esperta di iPhone; tale
            persona mi ha dato una risposta cortese ed
            educata.O impari ad usare google o impari ad andare su forum specifici.Sempre le solite domande.........
            Non ho alcuna vergogna a dire che non conosco
            bene iPhone e tutti i sistemi in esso presenti;
            quindi chiedo a chi è più esperto di me
            utilizzando un forum che è qui per questo
            motivo.Ripeto, prima impari ad usare google poi ti catapulti qui a rifare le solite domande che troviamo in ogni 3ad riguardante tale prodotto.
            Se a te non va di leggermi puoi tranquillamente
            non farlo, ma non puoi impedire a me di domandare
            per ottenere informazioni;Se a te non va che ti si inviti a documentarti con google è un probema tuo. Puoi anche cambiare aria. né insultare gli altri
            utenti perché ti hanno sbugiardato in decine di
            altre occasioni costringendoti continuamente a
            cambiare
            nick.Premesso che mi chiedo cosa tu abbia fumato, ma usare google e documentarti invece di scrivere cotante fesserie?
          • qazwsx scrive:
            Re: Quante belle parole
            semre un duro
          • Giorgio scrive:
            Re: Quante belle parole
            e in italiano cosa volevi comunicarci?
          • advange scrive:
            Re: Quante belle parole

            O impari ad usare google o impari ad andare su
            forum specifici.O impari a non insultare o smetti di scrivere sui forum

            Sempre le solite domande.........Dato che non l'ho fatta a te, non intrometterti.

            Ripeto, prima impari ad usare google poi ti
            catapulti qui a rifare le solite domande che
            troviamo in ogni 3ad riguardante tale prodotto.Allora, questa domanda l'abbiamo fatta in due; sia io che l'altro siamo utenti da anni di questo forum con più di 2000 messaggi postati e, a mia memoria (ed evidentemente anche a memoria di Sgabbio) non sono state fatte domande in questo senso, altrimenti non le rifaremmo.Se hai prove diverse mandaci il link di un altro post in cui è stata fatta una domanda analoga: non dovrebbe essere difficile.
            Se a te non va che ti si inviti a documentarti
            con google è un probema tuo. Puoi anche cambiare aria.Se io pongo una domanda a Ruppolo, la risposta la voglio da lui; se hai qualcosa di interessante da aggiungere, fallo pure; se devi insultare sei pregato di andare altrove.
            Premesso che mi chiedo cosa tu abbia fumato, ma
            usare google e documentarti invece di scrivere
            cotante fesserie?Niente, ogni volta viene qui a mettersi in ridicolo: ma non ti stanchi?
          • Giorgio scrive:
            Re: Quante belle parole
            Dal momento che il forum non è il tuo mi permetto di dirti quel che mi pare e come mi pare.Puoi sempre cambiare aria.
          • advange scrive:
            Re: Quante belle parole
            Insomma, questi link non ce l'hai.Come al solito sei stato umiliato e hai dimostrato di essere solo un inutile troll che passa le giornate insultando.CVD.
          • ruppolo scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: advange
            Perché se modifico
            i settaggi di un'auto e non la ricollaudo posso
            causare incidenti, mentre con il telefonino non
            faccio del male a
            nessuno?Se metti nel tuo telefonino il mio programma senza pagarmi fai male a me.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: ruppolo
            Se metti nel tuo telefonino il mio programma
            senza pagarmi fai male a
            me.Vedendo la "pirateria dilagante su iphone", puoi dormire sogni tranquilli.
          • MeX scrive:
            Re: Quante belle parole
            pensa a chi vende 1.000.000 di copie e ha perso il 10% in pirateria... sará una piccola percentuale... ma in soldoni inizia a fare male!
          • Giorgio scrive:
            Re: Quante belle parole
            Non vedendo oltre il tuo naso, forse dovresti tacere.
          • advange scrive:
            Re: Quante belle parole

            Se metti nel tuo telefonino il mio programma
            senza pagarmi fai male a me.Al massimo guadagni di meno o farò male alle tue tasche.A questo punto mi chiedo perché non è stato fatto lo stesso ragionamento per l'iPod...
          • ruppolo scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: advange

            Se metti nel tuo telefonino il mio programma

            senza pagarmi fai male a me.
            Al massimo guadagni di meno o farò male alle tue
            tasche.Appunto, ma se tu ritieni le tasche qualcosa di diverso, allora mi versi il contenuto del tuo portafogli sul mio conto, grazie.
            A questo punto mi chiedo perché non è stato fatto
            lo stesso ragionamento per
            l'iPod...Certo che è stato fatto, i programmi per iPod si comprano solo su AppStore.
          • advange scrive:
            Re: Quante belle parole
            Intendevo per le canzoni...
          • Lemon scrive:
            Re: Quante belle parole

            Di sicuro non si pirata per qualche euro...
            quando i prezzi di CD e DVD, specie in italia,
            saranno normali, forse ci saranno meno pirati. E' falso quel che dici, si pirata di tutto e si scarica di tutto, pure quello che non piace, solo per dimostrare di essere furbi.Anche le applicazioni per iphone costano pochissimo, eppure...
          • Funz scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: higgybaby
            non vedo perché dovresti rubare le applicazioni!

            mi può andare bene quasi tutto ma non riesco a
            capire questa voglia di dover avere tutto
            "aperto" nel senso che voglio farci quello che mi
            pareNon si tratta di installare applicazioni pirata, nessuno ne ha mai parlato, anzi direi che una insinuazione del genere è pure offensiva.Si tratta di poter installare sul tuo HW il SW che vuoi, senza che Apple possa vietare questa o quella applicazione in base ai suoi criteri arbitrari.
            preciso dicendo che Apple non obbliga nessuno a
            comprare nulla, lo dice bene che il suo iPhone è
            fatto in quella maniera e può essere usato solo
            sottoscrivendo un abbonamento
            ecc.ecc.
            non capisco perché ci si debba accanire a volerlo
            aprire per
            forza!Perchè le cose chiuse non ci piacciono, e ci auguriamo che gli aprano pure il cu*o ad Apple con un piede di XXXXX :p
            se vi va bene come funziona sotto tutti i punti
            di vista allora lo comprate altrimenti lo
            lasciate dove
            è!Infatti è quello che facciamo. Ma scordatevi pure che la smettiamo di lamentarci.
            quando comprate una macchina gli cambiate i
            freni? gli modificate il computer di
            bordo?Ecco un altro che fa paragoni insensati tra un componente fisico di un'auto e un software.Se c'è un sistema operativo concorrente che può girare sull'iphone (o sul mac, o sul PC, o sul computer della mia auto), allora si, voglio essere LIBERO DI SCEGLIERE.Adesso arriverà l'imbe*ille di turno ad darmi del liberticida perchè voglio limitare la sacrosanta libertà di impresa di Apple... libertà di in*ulare l'utente, altrochè! :p
          • Giorgio scrive:
            Re: Quante belle parole
            È piÙ facile darti dell'XXXXXXXXX, ma se preferisci ti si uò anche dare dello sciocco liberticida.Anzi no, dell'opportunista. Se non hai tornaconto non muovi un dito.Insomma, nascondi il tuo personale tornaconto dietro la bandiera della libertà, la tua.Vergogna.
          • Renegade scrive:
            Re: Quante belle parole
            - Scritto da: ruppolo
            Sai perché? Perché l'iPhone gli piace
            terribilmente, ma non possono piratare programmi,
            musica e quant'altro come sono abituati a
            fare.Bah, sei patetico e banale come al solito.Mai passato per la testa che semplicemente qualcuno che la pensa in modo differerente da te (sacrilegio! bestemmia! al rogo!) voglia semplicemente installarci ciò che vuole sul suo iPhone e non limitarsi a ciò che decide Apple secondo il suo interesse?Per fare un esempio:http://www.mantellini.it/?p=7321Ma tanto non ci arriverai mai. Per te esiste solo il Ruppolo-Apple pensiero.
    • Dany scrive:
      Re: Quante belle parole
      - Scritto da: ruppolo
      Ma parole restano.
      I fatti sono che i programmi iPhone, protetti da
      DRM, costano pochissimo, talmente poco che la
      gente li compra a vagonate. Scusa ma non sei propriamente informato: http://www.gamasutra.com/view/feature/4194/iphone_piracy_the_inside_story.phpNon ci sono DRM sull'iPhone, solo un paio di file cifrati (non tutto l'applicativo) facilmente aggirabili su un iPhone jailbroken.Onestamente spero Apple metta qualche sistema hardware di protezione, piratare applicativi da 79 centesimi di euro la dice lunga... L'articolo spiega tutto.
      • bibop scrive:
        Re: Quante belle parole
        pare sia impossbile fare il XXXXXXXXX della nuova generazione di iphone... o forse ricordo male... bho.. cmq si la dice lunga il piratare applicazioni da 79 cent...*********no pare ci siano riusciti....-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 novembre 2009 13.43-----------------------------------------------------------
    • Andreabont scrive:
      Re: Quante belle parole
      PEnsala come vuoi, fatto sta che hai in mano un oggetto non tuo, lo hai pagato firo di quattrini per avere solo il "diritto di usarlo", ma di usarlo solo nei limiti che Apple decide.Insomma, il tuo iPhone NON E' TUO.Se ti piace questo, paga, io non butto via i miei soldi in questo modo, solo per fare il fi.o con gli amici.
  • Sgabbio scrive:
    Sony ha imparato la lezione
    Sui codici regionali. La p2p e la ps3 non li hanno, quindi non ci sono "mercati paralleli" in quelle due console
  • io ... scrive:
    Strano
    E io che mi aspettavo una immensa battaglia macVSwinmi sa che mi sono sbagliato...
    • DarkSchneider scrive:
      Re: Strano
      - Scritto da: io ...
      E io che mi aspettavo una immensa battaglia
      macVSwin
      mi sa che mi sono sbagliato...Che fretta hai? La news è appena arrivata in Home e davanti c'è tutto il fine settimana...E' stata messa qui apposta!
    • infame scrive:
      Re: Strano
      - Scritto da: io ...
      E io che mi aspettavo una immensa battaglia
      macVSwin
      mi sa che mi sono sbagliato...tranquillo, appena i troll si svegliano e dopo che la mamma gli ha fatto fare colazione, vedrai...
Chiudi i commenti