Cassandra Crossing/ Privacy, meme e il sonno della ragione

di Marco Calamari - Una decodifica ragionata del dibattito mediatico sulla privacy: etichette strappate e categorie svuotate con orpelli retorici per manipolare e parlarsi addosso

Roma – Il dibattito sulle intercettazioni e sulla “privacy” fatto a colpi di prime pagine e disegni di legge ad hoc, si è ormai esaurito; l’agitazione delle norme pro premier ed anti premier, pro processi ed anti processi, pro falsificatori di bilanci ed anti falsificatori di bilanci è ormai rientrata più o meno silenziosamente nell’alveo degli iter legislativi. Quel che succederà è oggi ancora in parte incerto ma, forse con sorpresa di qualcuno, non sarà nemmeno oggi l’argomento di Cassandra Crossing.

La buriana mediatica che ha accompagnato questo dibattito mi ha infatti un po’ sommerso. Come una sensibile telecamera notturna viene completamente abbagliata dai riflettori, così sono stato sia sorpreso che paralizzato dal vedere le prime tre pagine di un quotidiano nazionale completamente dedicate alla “privacy”, e seguire intere puntate dei più popolari contenitori televisivi in cui illustri contendenti ne facevano materia di risse verbali.

Questo effetto disabilitante, se da una parte mi ha magari impedito di portare un contributo, dall’altra mi ha permesso di osservare con più distacco l’acceso dibattito, e di notare con maggior chiarezza alcuni fatti più o meno oscuramente intuiti in precedenza.

Intendiamoci, si parlerà di ovvietà di cui qualunque massmediologo o filosofo moderno potrebbe solo sorridere; paragonato invece al livello di approfondimento dei dibattiti visti in televisione, sulle reti sociali o semplicemente durante cene tra amici, sembreranno invece argomenti profondi e concettosi .

Ma prima dobbiamo richiamare alcune nozioni utili…

Parole come etichette : Fred Hoyle, nel suo romanzo ” La nuvola nera ” fa dire al protagonista Nuvola, che comunica telepaticamente coi suoi simili, una frase che ben riassume il problema di fondo della comunicazione umana: “… voi (umani) comunicate con etichette a cui associate esperienze e stati d’animo; questo è possibile solo tra esseri praticamente identici…” (cito a memoria)

Linguaggio come manipolazione di etichette : Lisp , un linguaggio di programmazione nato insieme alle prime ricerche sull’intelligenza artificiale, realizza operazioni non con numeri o valori logici, ma tramite la manipolazione di liste di oggetti. Questo tipo di elaborazione risulta molto efficace anche nelle ricerche sul linguaggio. Non è un “linguaggio” nel senso comune del termine, ma solo una tecnica di elaborazione di simboli.

Significato come processo condiviso : se le parole sono etichette, il loro significato dove risiede? La risposta classica è che il significato viene formato con l’apprendimento delle nozioni proprie di una cultura, a scuola insomma. Ma descrivere il significato come processo condiviso non deve far perdere di vista che questo processo è dinamico e mutevole, e che è legato al consenso, volontario o condizionato, della maggioranza.

Manipolazione del pensiero tramite il linguaggio : come il buon Orwell aveva esaustivamente e tecnicamente spiegato in “1984” e nella sua appendice dedicata alla Neolingua , il pensiero razionale si forma attraverso il linguaggio, usa le sue categorie per descrivere la realtà. Modificare il linguaggio sopprimendo, alterando o creando nuove categorie o semplicemente modificando il “significato” delle parole, modifica la realtà come percepita ed interpretata dalle persone. Pensiamo al significato della parola “autonomo” prima e dopo gli anni ’70. Pensiamo al significato del nome “hacker” in questo e nel precedente millennio.

Meme : “un meme – spiegano i contributor di Wikipedia – è una entità di informazione della cultura umana replicabile da una mente o da un supporto simbolico di memoria – per esempio un libro – ad un’altra mente o supporto. In termini più specifici, un meme è “un’unità auto-propagantesi” di evoluzione culturale, analoga a ciò che il gene è per la genetica. Come l’evoluzione genetica, anche l’evoluzione memetica non può avvenire senza mutazioni”.

Manipolazione della realtà tramite l’uso dei media : le tecniche pubblicitarie si sono evolute nella direzione della massima efficacia della manipolazione dei consumatori. Poiché devono convincere esseri mediamente ragionevoli ad agire in contrasto con la logica e la realtà, comprando cose non necessarie e valutando secondo categorie artificiali la soddisfazione di bisogni indotti, devono agire in profondità nel pensiero e nel comportamento cercando di essere sia efficaci che impercettibili, anzi percepite con piacere.
L’amplificazione di notizie lontane ed irrilevanti tramite la ripetizione ed il rinforzo tra un media e l’altro fa sì che si parli non dell’economia reale ma delle condizioni climatiche delle isole Fiji, non dei problemi reali quotidiani ma di quelli inventati e discussi nei salotti televisivi. Anche con questo (ho sentito qualcuno dire “principalmente”?) si costruisce e si cavalca il consenso.

Usando questi strumenti vi propongo la seguente decodifica ragionata (dire “razionale” sarebbe forse pretendere troppo) del dibattito sulla “privacy”.

Privacy ed intercettazioni: la querelle si è giocata tra sostenitori dell’uso positivo e motivato delle intercettazioni e difensori della privacy.
Prima di tutto è necessaria la correzione di una falsificazione semantica: non “difensori della privacy” ma semmai “oppositori all’uso delle intercettazioni”.
Cosa c’entra la difesa della privacy quando i “difensori” non spendono nemmeno una parola sul decreto Pisanu che continua a far accumulare dati telefonici ed Internet su tutti gli italiani senza che si sappia se, quando e come saranno cancellati?
Che senso ha parlare di difesa della privacy di chi è intercettato (nel 2005 un pur inconcepibile 0,7 per mille degli italiani) e poi tacere che il 100% degli italiani viene sempre intercettato in una maniera così subdola ed efficace che nemmeno Orwell era riuscito ad immaginare?

La parola privacy ha risuonato a lungo nei bar e nelle riunioni intellettuali e salottiere, sui giornali ed in televisione, sulla bocca di politici, magistrati, semplici cittadini.
Ma quale era il suo significato? Di che cosa parlavano? Suonava vuota, come gli oggetti finti in un negozio di mobili, era un codice a barre, un’etichetta staccata e sospinta in giro dal fiato sprecato di discorsi privi di senso o peggio ancora artatamente costruiti.
Era una allegoria dei simboli di un mondo digitale manipolato non col Lisp ma con antichi strumenti propagandistici e dialettici già cari a Cicerone.
La “privacy” che ha imperversato in questi giorni è un meme mutante malefico, prodotto artificialmente per inquinare le menti ed il ragionamento.

Ora la quiete è tornata, e siamo messi come prima. Verso Natale saremo messi anche peggio.

A dicembre avremo un altro decreto “milleproroghe”, e gli stessi dotti e convinti difensori della privacy di ieri e di oggi troveranno il modo di infilarci nuovamente una proroga del decreto Pisanu, condita da recepimenti assortiti di direttive e trattati internazionali.
Possibile che anche persone colte e ragionevoli non si accorgano di essere manipolate?
Cecità di massa indotta?
O solo il vecchio ma sempre temibilissimo sonno della ragione ?

Marco Calamari

Tutte le release di Cassandra Crossing sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • IGvrkxoRWGN jUYuxx scrive:
    oXPDrABZ
    http://www.joshstricklandonline.com/auto.html auto insurance =-PPP
  • stony scrive:
    Video di cultura pedofila!
    http://it.youtube.com/watch?v=0Ku8_UlMrQUArrestate chi ha messo questo video su Youtube!
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Re: scappatoia facile
    - Scritto da: paolo besser
    Giusta la corruzione di
    minorenne, per carità, visto che allo sviluppo
    fisico non sempre corrisponde un adeguato
    sviluppo psichico, e giusto anche impedire che
    alle medesime ragazze si scattino foto di cui poi
    potrebbero pentirsi in età più adulta... ma
    perché fare sempre di ogni erba un fascio?Contesto solo qui.La "corruzione di minorenne" adesso punisce chi compie atti sessuali in presenza di (non "con", ma "in presenza di") minore di 14 anni (o 16 se il colpevole è l'ascendente, il genitore anche adottivo, il tutore, ecc.). Fino al 1997 puniva invece chi compiva atti sessuali con (non "in presenza di", ma "con") minore di 16 anni (ma che ne abbia compiuti 14, quindi 14 o 15 anni) a meno che tale minore non fosse "persona già moralmente corrotta".Per quanto riguarda la seconda parte, capisco che se poi se ne pente è giusto. Ma se una volta arrivata alla soglia dei 18 anni volesse, di sua spontanea volontà, diffondere foto di sé stessa di qualche anno addietro, che in precedenza si fosse tenuta per sé senza darle a nessuno, perché questo dovrebbe essere vietato?
  • Arturo Bianchi scrive:
    VIVA LE RAGAZZINE!
    Viva le ragazzine sale della vita!!!
  • Go go go scrive:
    ADULTI SFIGATI CHE CERCANO RAGAZZINE
    Le ragazzine di 15/16 anni, hanno rapporti gratis con i loro bulletti quasi ogni giorno; perchè non possono avere rapporti con adulti sfigati in cambio di soldi? Non è giusto.
  • Lorenzo scrive:
    non capisco
    che la pedofilia, intesa come avere rapporti sessuali con minori non psicologicamente e fisicamente pronti, sia un reato è ok, e ci mancherebbe.Che la pedofilia sia un disturbo che andrebbe anche curato è ok.Però continuo a non capire perchè per legge posso farmi una/uno di 16 anni (consenziente ovviamente), ma se gli faccio una foto (sempre consenziente) rischio 3 anni di galera... proprio non capisco!Considerare "bambini" anche i 16enni è ridicolo. Se uno di 57 anni si fa una di 15 qualcosa non va, d'accordo, e possiamo anche indagare: ma non chiamatela pedofilia.Cmq credo che tutta questa attenzione morbosa per la pedofilia nasconda un disegno più ampio: tentare di attaccare l'omosessualità (molti, nell'ignoranza, credono che sia una relazione specifica tra le due) e di farla tornare un disturbo mentale come negli anni 60. Più in generale credo che si vogliano attaccare i comportamenti sessuali "diversi", usando come testa di ponte la pedofilia che oltre ad essere davvero schifosa fa molta presa sull'opinione pubblica.
    • Marcello Mazzilli scrive:
      Re: non capisco
      Io non voglio difendere la pedofilia ma, come dici tu si tratta anche di definire i termini, etc... (dopotutto in alcuni paesi a 12 anni ci si sposa). Il mio è un altro discorso. La questione che io pongo è... Una persona dovrebbe avere il diritto di esprimere qualsiasi posizione su qualsiasi argomento. in democrazia si vota e la maggioranza stabilisce cosa è bene e cosa è male. Ma abolire le posizioni, le idee, non è un comportamento democratico
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: non capisco
        - Scritto da: Marcello Mazzilli
        Io non voglio difendere la pedofilia ma, come
        dici tu si tratta anche di definire i termini,
        etc... (dopotutto in alcuni paesi a 12 anni ci si
        sposa). Il mio è un altro discorso. La questione
        che io pongo è... Una persona dovrebbe avere il
        diritto di esprimere qualsiasi posizione su
        qualsiasi argomento. in democrazia si vota e la
        maggioranza stabilisce cosa è bene e cosa è male.
        Ma abolire le posizioni, le idee, non è un
        comportamento democraticoInfatti non siamo in democrazia, lo dimostrano anche alcuni post.Povero Voltaire...
  • Marcello Mazzilli scrive:
    Democrazia
    La democrazia che VOI volete (io sono per un altro sistema... www.movimentolibertario.it) si basa sul confronto di opinioni diverse e sulla scelta di maggioranze informate. Ma come si fa a dire di essere in democrazia quando il solo esprimere una opinione viene considerato reato (attraverso il reato di "apologia di reato".. scusate il gioco di parole). Faccio alcuni esempi... La pedofilia è buona, Le razze umane sono diverse, Le tasse sono un furto, etc... Sono tutte frasi su cui è vietato discutere. Ma vi rendete conto ?! Qui non si tratta però di Berlusconi, Veltroni o Prodi... qui la riflessione da fare è su cosa voi intendete per DEMOCRAZIA !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Democrazia
      - Scritto da: Marcello Mazzilli
      La democrazia che VOI volete (io sono per un
      altro sistema... www.movimentolibertario.it) si
      basa sul confronto di opinioni diverse e sulla
      scelta di maggioranze informate. Ma come si fa a
      dire di essere in democrazia quando il solo
      esprimere una opinione viene considerato reato
      (attraverso il reato di "apologia di reato"..
      scusate il gioco di parole). Faccio alcuni
      esempi... La pedofilia è buona, Le razze umane
      sono diverse, Le tasse sono un furto, etc... Sono
      tutte frasi su cui è vietato discutere. Ma vi
      rendete conto ?! Qui non si tratta però di
      Berlusconi, Veltroni o Prodi... qui la
      riflessione da fare è su cosa voi intendete per
      DEMOCRAZIA
      !!!Quoto.
  • anticensura scrive:
    Re: Non c'e' piu' liberta - no alla censura
    parlare di pedofilia aiuterebbe a capire , conoscere , difendersi (se uno lo vuole...) a non saper nulla e a non poter parlare di nulla si puo giusto fare quello che fai tu. essere contrari alla censura significa ammettere che anche tu hai un cervello per capire e discernere quello che leggi senza che un altro adulto debba mettere degli omissis dove il tuo "troppo debole" potrebbe corrompersi.prova a pensare , a proposito di censura, ad un qualunque argomento oggetto di forti controversie e che società sarebbe la nostra se non ci fosse alcun luogo in cui le persone adulte possano esprimere le proprie opinioni o conoscere quelle degli altri.
    • mirkojax scrive:
      Re: Non c'e' piu' liberta - no alla censura

      parlare di pedofilia aiuterebbe a capire , conoscere , difendersi (se uno lo vuole...) un conto sarebbe parlare in modo autocritico, ma qua sembra che c'e' gente che la vuole inneggiare come uno stile di vita.
      prova a pensare , a proposito di censura, ad un qualunque argomento oggetto di forti
      controversie e che società sarebbe la nostra se non ci fosse alcun luogo in cui le persone
      adulte possano esprimere le proprie opinioni o conoscere quelle degli altri.che centra il voglio la censura di questo argomento. Non voglio censurare chi parla male di berlusconi, prodi o bush.Mi sa che la gente non ha capito la mia ironia del primo post, forse alcuni si saranno pure scandalizzali. Ma se non passera' quella legge, siti cosi potranno aprire e saranno pure legali. Belloooooooooooo. E questa sarebbe liberta' di pensiero. Mi sa che confondete la liberta' di pensiero con il rispetto per gli altri.ah si si poi ci sara' il pedopride day?
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Non c'e' piu' liberta - no alla censura
        - Scritto da: mirkojax
        Mi sa che la gente non ha capito la mia ironia
        del primo post, forse alcuni si saranno pure
        scandalizzali. Ma se non passera' quella legge,
        siti cosi potranno aprire e saranno pure legali.
        Belloooooooooooo. E questa sarebbe liberta' di
        pensiero. Mi sa che confondete la liberta' di
        pensiero con il rispetto per gli altri.Il rispetto per gli altri è appunto permettere a tutti di dire quello che pensano anche se non lo si condivide"Non sono d'accordo con te, ma sarò disposto anche a morire perché tu possa dire quello che pensi" - Voltaire
  • ... scrive:
    Re: Completamente d'accordo
    sono d'accordo!
  • Silvio69 scrive:
    Re: Non c'e' piu' liberta - no alla censura
    Dio non sbaglia è l'uomo che cambia:una volta scoperti sareste stati lapidati ma non avreste fatto in tempo neanche ad arrivare in piazza .Anche oggi fatevi beccare dalla persona giusta che al processo non ci arrivate nemmeno:sarebbe l'ultima cosa che vi vedrei fare!!!!!!
  • Enjoy with Us scrive:
    Come verrà applicata?
    Il concetto di fondo mi pare di capire è quello di accostare la pedofilia al nazismo e quindi di condannare chi ne fa appunto apologia.In linea di massima mi può anche stare bene, ciò che mi turba è la sua applicazione reale, non vorrei venisse usata per perseguitare chi usa il P2P per scaricare opere protette dai diritti d'autore!
  • CelticEye scrive:
    Re: Ma voi non avete paura.
    Il ragionamento che fai è di una pochezza e di una superficialità disarmante e in certi punti denota omofobia e razzismo. Siccome quelle ragazzine (ma e ovvio anche i ragazzini) sono sessualmente mature ci si può fare quel che ti pare. Per te la maturità intesa come capacità di autodeterminarsi, capacità di capire fino in fondo quel che accade, quel che deve essere fatto, quel che è bene fare o meno, capire quali sono le conseguenze di certe scelte e (credo sia anche più importante) la capacità di comprendere la persona o le persone con cui hai a che fare, leggere tra le righe nelle cose che ti dicono, insomma "essere realmente capaci di comprendere quel che si è e quel che si vuole", non conta niente. Bhe... per me invece conta molto. Un adulto che rivolge attenzioni sessuali ad un minore per me è un adulto che approfitta di una persona incapace di intendere e di volere (nel senso che non è maturo da un punto di vista sociale per avere piena consapevolezza di cosa fa, di come deve essere fatto e di chi ha di fronte). Credo che da un punto di vista morale non sia tanto diverso dall'approfittarsi una persona che ha un deficit mentale. Credo che il ragionamento sia diverso per quanto riguarda il sesso tra ragazzini di età comunque simile. Una persona adulta, invece, per natura e per legge deve avere un quid in più. Questo quid è la responsabilità delle sue azioni nei confronti degli elementi sociali che vivono nella sua stessa società. Tu pensala come vuoi, sugli omosessuali, sul sesso con bambini o ragazzini maturi. Quando avrai dei figli speriamo che non incontrino gente che la pensa come te. non farebbe loro del bene.
  • Silvio69 scrive:
    Pedofilia la legge non è uguale per tutt
    Concordo con chi ha già scritto : Nessuna tregua, nessuna tolleranza, nessuno spazio a chi non condanna apertamente qualsiasi aspetto della pedofilia.Ma in realtà non è cosi propri per quel Mondo che si ritrova ad essere il maggiore responsabile di questi orrori si è assicurato di non aver nessun obligo legale di denunciare il reato di Pedofilia se a commetterlo è un collega appartenente al clero cattolico : provate a convincermi che questa non è un'ammissione di colpa !!!!!!.. ma non finisce qui perchè se nel ben mezzo di una investigazione salta fuori un prete le autorità dovranno comunicarlo al vescovo se le investigazioni riguardano un vescovo si dovra informare di questo lo Stato del vaticano : che altro dire ?Il problema è reale e si espande a macchia d'olio anche perchè in Italia per lo più si resta impuniti e ad oggi è anche meta di rifuggio dei tanti giudicati colpevoli in paesi dove non vedrebbero più il cielo, per molti, molti anni e questo deve finire.Saluti.------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 giugno 2008 21.44-----------------------------------------------------------
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Re: Ma voi non avete paura.
    - Scritto da: ruppolo
    Madre Natura ha anche stabilito le regole
    dell'attrazione fisica allo scopo di mantenere la
    specie. QUESTO è il punto da considerare, il
    punto di riferimento per qualsiasi Legge del
    mondo.
    Tutto ciò che va contro è abberrante, compresi
    gli omosessualiMi fermo qua... vallo a dire alle tantissime coppie omosessuali nel regno animale, tra uccelli, tra pesci, tra crostacei e tra mammiferi... esistono anche casi di cuccioli adozioni da parte di coppie formate da due maschi o due femmine... sono tutti "sbagli di natura" ovviamente...In natura sono ben pochi i tipi di accoppiamenti che si sono riscontrati solo tra gli umani e non tra gli animali. Basta guardare un documentario o chiedere a un qualunque biologo o simile.
  • Bars scrive:
    Minorenni di 14 o 18?
    Non ho capito se nella legge si intende minorenni per età sessuale (in quel caso sono gli under 14) o minorenni intesi come under 18. Se intendono come "bambini" gli under 18 allora dovranno bloccare l'ultimo libro/film di Moccia in cui un 40enne se la fa con una gnocca di 17 anni (scusami se ti chiamo amore). E' un chiaro film propagandistico della lobby pedofilplutogiudaico-massonica!
  • MegaJock scrive:
    Re: Ma voi non avete paura.
    Madre Natura è una zoccola. Immagino che tu eviti le vaccinazioni e le medicine.Noi siamo umani, ca##o: possiamo raderci le palle, possiamo pagare per fare sesso, se la natura ci rompe i marroni noi la mandiamo a casa gonfia di botte. La natura ha praticato il bullismo nei nostri confronti per MILLENNI, adesso è payback time.E adesso scusa ma devo andare a versare l'olio usato nel ruscello.
    • ruppolo scrive:
      Re: Ma voi non avete paura.
      - Scritto da: MegaJock
      La natura ha praticato il
      bullismo nei nostri confronti per MILLENNI,
      adesso è payback
      time.Tanto vince lei.
      • MegaJock scrive:
        Re: Ma voi non avete paura.
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: MegaJock

        La natura ha praticato il

        bullismo nei nostri confronti per MILLENNI,

        adesso è payback

        time.

        Tanto vince lei.Ah, questo è da vedersi...
  • doctord scrive:
    Re: IO HO VISTO TUTTO, MA NON QUESTO.
    Concordo in pieno. Infatti io penso che tali leggi siano fatte apposta per avere un controllo mediatico e certi argomenti (che cavalcano la moda) siano utilizzati dal solito politico di turno per farsi pubblicità e cercare di emergere. Ora c'è la moda della caccia alla pedofilia su internet, come se fosse il covo dei peggio pervertiti. La verità è che la rete gli sta sfuggendo di mano, non esiste più il controllo della popolazione con i media tradizionali, oggi ciascuno di noi può vedere molte delle realtà dei fatti da altri punti di vista. Faccio un esempio:Chi di voi sapeva che in Inghilterra ci sono state rivolte della popolazione per il caro benzina???? Qui non l'hanno detto, sia mai l'italiano tontolone osi alzare la voce...
  • Guido Angeli scrive:
    Tanto sospendono i processi
    Travaglio, durante la trasmissione Passaparola di ieri, ha fornito un elenco esaustivo dei reati che la macchina della giustizia deve obbligatoriamente “ignorare”.Li riporto di seguito, uno sull’altro, come si fa per un elenco mortuario, perché oggi muore una parte di democrazia di questo Paese.- aborto clandestino- abuso d’ufficio- adulterazione di sostanze alimentari- associazione per delinquere- bancarotta fraudolenta- calunnia- circonvenzione di incapace- corruzione- corruzione giudiziaria – è quella per cui Silvio Berlusconi ha fatto questo decreto- detenzione di documenti falsi per l’espatrio- detenzione di materiale pedo-pornografico - estorsione- falsificazione di documenti pubblici- frodi fiscali- furto con strappo- furto in appartamento- immigrazione clandestina (“pensate, dopo tutte le menate che fanno con la storia dell’immigrazione clandestina, adesso sospendono i processi” – Marco Travaglio)- incendio e incendio boschivo- intercettazioni illecite- maltrattamenti in famiglia- molestie- omicidio colposo per colpa medica- omicidio colposo per norme sulla circolazione stradale vietata (“tutti quelli che stendono la gente per la strada ubriachi, bene quelli non li si processa” – Marco Travaglio)- peculato- porto e detenzione di armi anche clandestine- rapina- reati informatici- ricettazione- rivelazioni di segreti d’ufficio- sequestro di persona- sfruttamento della prostituzione- somministrazione di reati pericolosi- stupro e violenza sessuale- traffico di rifiuti- truffa alla Comunità Europea- usura- vendita di prodotti con marchi contraffatti- violenza privataTutti questi, essendo puniti con pene inferiori ai dieci anni, vengono sospesi. bene, posso approfittarmene per un bel po' a fotografare bambini trapanati (tanto scommetto che dopo parte un altro indulto 8) )troll pedone (troll1)
    • shevathas scrive:
      Re: Tanto sospendono i processi
      - Scritto da: Guido Angeli
      Travaglio, durante la trasmissione Passaparola
      di ieri, ha fornito un elenco esaustivo dei reati
      che la macchina della giustizia deve
      obbligatoriamente
      “ignorare”.
      dove sta scritto nel decreto legge ?la sospensione, tanto per mettere i puntini sulle i riguarda i processi relativi a reati compiuti prima del 2002, processi che nel 99% dei casi moriranno di morte naturale per prescrizione.
      Li riporto di seguito, uno sull’altro, come
      si fa per un elenco mortuario, perché oggi muore
      una parte di democrazia di questo
      Paese.

      - aborto clandestino(...)
      - violenza privata
      la democrazia muore anche perché è assurdo che debbano passare più di 6 anni per avere una sentenza di primo grado per reati di questo tipo.Se le procure fossero efficienti il problema della sospensione non si porrebbe, ma nel mondo reale abbiamo un sacco di processi pendenti che si stanno avviando a morire per prescrizione.
      • Altan scrive:
        Re: Tanto sospendono i processi

        tipo.
        Se le procure fossero efficienti il problema
        della sospensione non si porrebbe, ma nel mondo
        reale abbiamo un sacco di processi pendenti che
        si stanno avviando a morire per
        prescrizione.I nostri politici non hanno alcun interesse a rendere efficienti le procure perchè sarebbero i primi a risentirne.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Tanto sospendono i processi
        - Scritto da: Altan
        La morale è sempre la stessa
        la legge vale solo per i poveracci; come diceva
        il marchese del Grillo "io so io e voi non siete
        un ca@@o".[OT] Grandissima citazione e grandissimo Albertone :)[yt]IbTR56sWVcI[/yt]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 giugno 2008 23.40-----------------------------------------------------------
    • ruppolo scrive:
      Re: Tanto sospendono i processi
      - Scritto da: Guido Angeli
      - aborto clandestino
      (...)
      - violenza privata

      Tutti questi, essendo puniti con pene inferiori
      ai dieci anni, vengono
      sospesi.Vedo che manca il reato GRAVISSIMO di diffamazione...
  • CCC scrive:
    De Andreis: attento!
    Sig. De Andreis,stia più attento agli articoli che scrive!il suo articolo di oggi, con quella leggina lì, rischia di farla finire dritto dritto in galera: apologia culturale della pedofilia (sia pure indiretta... ma di sicuro saranno tanti i giudici per cui sarà tale...) a mezzo telematico...
    • doctord scrive:
      Re: De Andreis: attento!
      A parte che sarebbe paradossale, mi sembra di essere nel medioevo con la caccia alle streghe.Cmq anche se fosse la legge mica è retroattiva!
      • Luca Schiavoni scrive:
        Re: De Andreis: attento!
        - Scritto da: doctord
        A parte che sarebbe paradossale, mi sembra di
        essere nel medioevo con la caccia alle
        streghe.
        Cmq anche se fosse la legge mica è retroattiva!arriveremo al rogo di Morte a Venezia, mi sa.LucaSps - oddio, ho citato un romanzo ed un film proibito. e mo'? :/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 giugno 2008 18.24-----------------------------------------------------------
    • Er Puntaro scrive:
      Re: De Andreis: attento!
      ( Spirito Trollesco : e la prossima volta apri un thread tutto tuo che hai più possibilità di essere visto. Chi cacchio vuoi che ti legga imboscato in mezzo a tutti questi post!Stai perdendo lo smalto. )
      • Anonimo scrive:
        Re: De Andreis: attento!
        - Scritto da: Er Puntaro
        ( Spirito Trollesco : e la prossima volta
        apri un thread tutto tuo che hai più possibilità
        di essere visto. Chi cacchio vuoi che ti legga
        imboscato in mezzo a tutti questi
        post!
        Stai perdendo lo smalto. )Er Puntaro sei un grande! :D
        • Er Puntaro scrive:
          Re: De Andreis: attento!
          ( Spirito Trollesco : non dirlo a lui. Ricorda che dietro un grande provocatore, c'è un grande troll. ) ;)
    • Er Puntaro scrive:
      Re: De Andreis: attento!
      - Scritto da: qwerty
      Libertà di espressione non significa poter dire
      quello che ti pare in casa
      d'altri.E allora che libertà è?(newbie)
      • qwerty scrive:
        Re: De Andreis: attento!
        - Scritto da: Er Puntaro
        - Scritto da: qwerty

        Libertà di espressione non significa poter dire

        quello che ti pare in casa

        d'altri.

        E allora che libertà è?
        (newbie)Libertà da eventuali limitazioni da parte dello Stato.
        • Er Puntaro scrive:
          Re: De Andreis: attento!
          - Scritto da: qwerty
          Libertà da eventuali limitazioni da parte dello
          Stato.Mi stai dicendo che PI conta più dello stato? Lui può limitare mentre lo stato no?( Spirito Trollesco : ecco, ecco, bravo, continua così! Dai che sei sulla buona strada. )
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: De Andreis: attento!
            - Scritto da: Er Puntaro
            - Scritto da: qwerty

            Libertà da eventuali limitazioni da parte dello

            Stato.

            Mi stai dicendo che PI conta più dello stato? Lui
            può limitare mentre lo stato
            no?In casa tua comandi tu ma comanda anche lo stato, quello che si contesta in questa sede è la possibilità del controllo/comando dello stato per casi come quello di cui si sta parlando.
          • Er Puntaro scrive:
            Re: De Andreis: attento!
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            In casa tua comandi tu ma comanda anche lo stato,
            quello che si contesta in questa sede è la
            possibilità del controllo/comando dello stato per
            casi come quello di cui si sta
            parlando.Vabbeh, ma lo stato oltre che a casa mia comanda pure qui. Non capisco la polemica.( Spirito Trollesco : porco cane, te lo avevo detto che dovevi farla partire prima questa cosa. Fossi stato più tempestivo ci sarebbe stato il finimondo! Er Puntaro : okkey, calmati. Ti ho detto che la prossima volta rifaccio il post. Anzi, è già passata la mezzanotte: andiamo a vedere se c'è qualche news che ci permette di riciclare questo post. Spirito Trollesco : va bene, ci sto! Andiamo! E questa volta vedi di non deludermi! )
          • Anonimo scrive:
            Re: De Andreis: attento!

            ( Spirito Trollesco : porco cane, te lo
            avevo detto che dovevi farla partire prima questa
            cosa. Fossi stato più tempestivo ci sarebbe stato
            il
            finimondo!
            Er Puntaro : okkey, calmati. Ti ho detto
            che la prossima volta rifaccio il post. Anzi, è
            già passata la mezzanotte: andiamo a vedere se
            c'è qualche news che ci permette di riciclare
            questo
            post.
            Spirito Trollesco : va bene, ci sto!
            Andiamo!

            E questa volta vedi di non deludermi! )Sei troppo sicuro di te stesso, in realtà stavo trollando anch'io e neanche te ne sei accorto! (rotfl)
          • Er Puntaro scrive:
            Re: De Andreis: attento!
            - Scritto da: Anonimo
            Sei troppo sicuro di te stesso, in realtà stavo
            trollando anch'io e neanche te ne sei accorto!
            (rotfl)Sono i rischi del mestiere. Sono consapevole che la trollata è una zona d'ombra dove realtà e falsità convivono sotto lo stesso tetto. :D( Spirito Trollesco : sì, ridi, ridi, intanto ti sei fatto mettere nel sacco! Stai perdendo lo smalto ).
          • qwerty scrive:
            Re: De Andreis: attento!
            - Scritto da: Er Puntaro
            - Scritto da: qwerty

            Libertà da eventuali limitazioni da parte dello

            Stato.

            Mi stai dicendo che PI conta più dello stato?Questo l'hai detto tu.
            Lui
            può limitare mentre lo stato
            no?Esattamente. Se non ti sta bene sei libero di andartene, oppure di crearti un tuo sito.

            ( Spirito Trollesco : ecco, ecco, bravo,
            continua così! Dai che sei sulla buona
            strada. )Dovresti ringraziarmi, ti ho alimentato la trollata! 8)
          • Er Puntaro scrive:
            Re: De Andreis: attento!
            - Scritto da: qwerty
            Dovresti ringraziarmi, ti ho alimentato la
            trollata!
            8)Ti prego, non rinunciare a farlo anche nelle prossime occasioni. :)Potresti risultare un elemento prezioso. Potrebbero formarsi delle sante alleanze della trollata. Mi raccomando però di essere convincente. Devi crederci in quello che scrivi.
          • Anonimo scrive:
            Re: De Andreis: attento!
            - Scritto da: Er Puntaro
            - Scritto da: qwerty

            Dovresti ringraziarmi, ti ho alimentato la

            trollata!

            8)

            Ti prego, non rinunciare a farlo anche nelle
            prossime occasioni.
            :)
            Potresti risultare un elemento prezioso.
            Potrebbero formarsi delle sante alleanze della
            trollata. Mi raccomando però di essere
            convincente. Devi crederci in quello che
            scrivi.Certo, io sono sempre qui! 8)
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: De Andreis: attento!
      - Scritto da: Er Puntaro
      Teoricamente De Andreis ha anche ragione,
      ma nella pratica pure lui limita la libertà di
      pensiero .Un forum privato ha le sue regole, che può essere tanto "nessuna regola" quanto "si può dire solo quello che fa comodo a chi gestisce il forum e non esiste il contraddittorio", sono due estremismi ma entrambi giusti perché ognuno sullo spazio che gestisce ci mette le regole che vuole.Questa però è cosa ben diversa dal renderle leggi dello Stato, che impediscono a TUTTI, su TUTTI i forum, su TUTTI i siti, su TUTTI i libri, su TUTTI i giornali, di dire un parere contrario (o favorevole, in questo caso) all'argomento trattato da quella legge.
      Cito dalla policy: moderare il linguaggio,
      evitare frasi e terminologie volgari, razziste o
      sessiste.
      Ma scusate, se io sono convinto del razzismo o
      della superiorità maschile nei confonti della
      donna, perchè devo essere censurato? Perchè non
      posso esercitare la mia libertà di pensiero
      esponendo tesi che confermino che ho ragione ad
      essere razzista e sessista?Fatti un forum tuo e fallo lì. Questa è la democrazia. Altro discorso sarebbe se il forum fosse pubblico (nel senso di gestito dallo Stato), ma visto che è un forum privato ad uso pubblico, come detto, chi comanda è chi gestisce. O ti adegui, o accetti le conseguenze del non adeguarti, o te ne vai. Semplice.
  • Momento di inerzia scrive:
    Re: Completamente d'accordo
    - Scritto da: nome cognome
    La pedofilia non è una malattia, è uno stato
    esattamente come l'omosessualità o
    l'eterosessualità.Non è vero, la pedofilia è una malattiahttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=2334682&m=2334885#p2334885
  • Acido cloridrico scrive:
    Istigate all'infanticidio...
    ..ma non alla pedofilia... se non altro rischierete una pena minima assai minore!Dei delitti contro lordine pubblico, il reato di Istigazione a delinquere punisce: Chiunque pubblicamente istiga a commettere uno o più reati è punito, per il solo fatto dellistigazione:1) con la reclusione da uno a cinque anni, se trattasi di istigazione a commettere delitti;2) con la reclusione fino a un anno, ovvero con la multa fino a euro 206, se trattasi di istigazione a commettere contravvenzioni.Se si tratta di istigazione a commettere uno o più delitti e una o più contravvenzioni, si applica la pena stabilita nel numero 1.Alla pena stabilita nel numero 1 soggiace anche chi pubblicamente fa lapologia di uno o più delitti.Cioé, invece di rischiare un minimo di 3 anni, ne rischiate un minimo di 1.Pagliacci.
    • kattle87 scrive:
      Re: Istigate all'infanticidio...
      roba da pazzi!!!!
    • Goddamn scrive:
      Re: Istigate all'infanticidio...
      - Scritto da: Acido cloridrico
      ..ma non alla pedofilia... se non altro
      rischierete una pena minima assai
      minore!

      Dei delitti contro lordine pubblico, il reato
      di Istigazione a delinquere punisce:


      Chiunque pubblicamente istiga a commettere uno o
      più reati è punito, per il solo fatto
      dellistigazione:

      1) con la reclusione da uno a cinque anni, se
      trattasi di istigazione a commettere
      delitti;

      2) con la reclusione fino a un anno, ovvero con
      la multa fino a euro 206, se trattasi di
      istigazione a commettere
      contravvenzioni.

      Se si tratta di istigazione a commettere uno o
      più delitti e una o più contravvenzioni, si
      applica la pena stabilita nel numero
      1.

      Alla pena stabilita nel numero 1 soggiace anche
      chi pubblicamente fa lapologia di uno o più
      delitti.


      Cioé, invece di rischiare un minimo di 3 anni, ne
      rischiate un minimo di
      1.

      Pagliacci.E' davvero il colmo!Come fai notare, istigare a compiere delitti, comporta (di base) l'arresto da 1 a 3 anni (se il reato non si compie).Apologia di delitto soggiace al punto 1 del 414 c.p. (sempre reclusione da 1 a 3 anni, ma credo non sia come per il caso dell'istigazione, che può poi tramutarsi in "concorso in..." se l'istigazione viene accolta [cioè chi compie il delitto e chi istiga, concorrono a titolo di "accordo", come specificato dall'art. 115 del Codice Penale stesso]).L'apologia di contravvenzione non è soggetta sa nessuna sanzione.La "propaganda di pedofilia" attualmente non esiste come reato apologetico. Esiste invece il reato di propaganda a favore della ricostituzione del partito fascista. Non si contempla la semplice "difesa elogiativa" -come ha stabilito la cassazione- bensì le forme propagandistiche vere e proprie ben finalizzate. Anche qui, si vanno a rischiare al max 3 anni.SE adesso questo nuovo reato venisse approvato, esprimere OPINIONI critiche nei confronti di tutta una lista variegatissima di reati - Prostituzione minorile (600 bis)- Pornografia minorile (600 ter)- Detenzione di materiale pornografico (600 quater)- Iniziative turistiche volte allo sfruttamento della prostituzione minorile (600 quinquies)- Violenza sessuale (609 bis)- Atti sessuali con minorenne (609 quater)- Corruzione di minorenne (609 quinquies)- Violenza sessuale di gruppo (609 octies) INDISTINTAMENTE COMPORTERA' UNA PENA CHE PARTIRA' DAI 3 ANNI PER ARRIVARE AI 5! (PIU' LA MULTA STRATOSFERICA!)PIU' DI QUANTO BUSCHI COMMETTENDO I REATI 600 QUATER - 609 QUINQUIES!!!@ X-Mortal: Con istigazione / Aiuto al suicidio (580 c.p.)« Chiunque determina altri al suicidio o rafforza l'altrui proposito di suicidio, ovvero ne agevola in qualsiasi modo l'esecuzione, è punito, se il suicidio avviene, con la reclusione da cinque a dodici anni. Se il suicidio non avviene, è punito con la reclusione da uno a cinque anni, sempre che dal tentativo di suicidio derivi una lesione personale grave o gravissima. Le pene sono aumentate se la persona istigata o eccitata o aiutata si trova in una delle condizioni indicate nei numeri 1) e 2) dell'articolo precedente. Nondimeno, se la persona suddetta è minore degli anni quattordici o comunque è priva della capacità di intendere e di volere, si applicano le disposizioni relative all'omicidio »
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Istigate all'infanticidio...
      - Scritto da: Acido cloridrico
      2) con la reclusione fino a un anno, ovvero con
      la multa fino a euro 206, se trattasi di
      istigazione a commettere contravvenzioni.Sei sicuro che sia ancora in vigore questo comma?
  • trillo scrive:
    Re: FASCISMO
    anche impedire ad un fascista di essere fascista è fascismo?una dittatura comunista è fascista?
    • Goddamn scrive:
      Re: FASCISMO
      - Scritto da: trillo
      anche impedire ad un fascista di essere fascista
      è
      fascismo?Bisogna vedere cosa si vuole impedire. Se un fascista per essere un fascista ha bisogno di fare il fascista, allora non è fascismo combattere chi tenta di imporre il fascismo. Sarebbe fascismo impedire ad un fascista di abbracciare il pensiero fascista senza che esso lo attui.
      una dittatura comunista è fascista?Una dittatura è una dittatura. Il colore fa poca differenza
    • moonAce scrive:
      Re: FASCISMO
      - Scritto da: ninjaverde
      ... fascismo...
      Termine abusato un tantino...Grande!FINALMENTE QUALCUNO SE NE ACCORGE!
  • dont feed the troll scrive:
    CMQ al di là della retorica
    queste sono o non sono prove tecniche di controllo del web?
    • Goddamn scrive:
      Re: CMQ al di là della retorica
      - Scritto da: dont feed the troll
      queste sono o non sono prove tecniche di
      controllo del
      web?E' quello a cui puntano: una bella massa di allineati senza cervello sotto controllo totale da poter sfruttare.
      • dont feed the troll scrive:
        Re: CMQ al di là della retorica
        - Scritto da: Goddamn
        - Scritto da: dont feed the troll

        queste sono o non sono prove tecniche di

        controllo del

        web?

        E' quello a cui puntano: una bella massa di
        allineati senza cervello sotto controllo totale
        da poter
        sfruttare.direi, anche solo a leggere questo forum, che ci stanno piano piano riuscendo.
  • Michele scrive:
    Solo?
    Visto che vogliamo tutelare i bambini dalle violenze perchè non vietiamo anche alle coppie gay di avere figli? Visto che con il loro comportamente aberrante ed egoistico vanno solo a fare della violenza verso i loro futuri figli.
  • longinous scrive:
    Re: Completamente d'accordo
    - Scritto da: uno studente
    Ed infine questi maledetti fake commentiamoli,
    almeno chi la volta dopo troverà quel file nella
    sua ricerca ha la possibilità di capirlo prima
    che è un
    falso'sta cosa funziona solo se chi lo sta tenendo in condivisione lo commenta.in pratica se vuoi che si legga il tuo commento devi mantenerlo in condivisione.lo fai te?
  • Goddamn scrive:
    Quoto Berlusconi!
    «La verità è che ormai siamo precipitati in un regime. Ma io non mollerò mai, mai»(rotfl)(rotfl)(rotfl)[img]http://www.sestaluna.com/maurobiani/images/berlusculo_1a.gif[/img]
  • nasoblu4 scrive:
    Re: Ma voi non avete paura.
    - Scritto da: Cippa
    Chi stupra un bambino dev'essere condannato al
    massimo della pena, il che in Italia significa
    morire in prigione. Senza alcuna terapia
    psichiatrica: l'ignoranza è
    forza.Se mia figlia viene fotografata nuda ed il tipo diffonde la foto forse il tipo si becca 10 anni.Mia figlia piccola ed io non ne abbiamo ricevuto alcun danno perchè probabilmente manco lo sappiamo e forse uno si può anche fare una risata sopra.Se mia figlia viene abusata sessualmente da un adulto, il problema non sono certo le sue foto su internet ma l'abuso sessuale, in ogni caso nella maggior parti dei casi la figlia rimane viva, sconvolta ma viva.E questi li condanniamo a morte anche perchè sono pochi mostri schifosi.E se Cippa mi ammazza, ripeto MI AMMAZZA la figlia che esce da scuola e cammina sulle strisce pedonali ed arriva lui a 100 all'ora che si è fatto una canna o peggio oppure ha bevuto anche parecchio oppure no che tanto è lo stesso.A Cippa quale pena diamo ?Se uno che abusa di mia figlia si merita la morte, tu Cippa che peni meriti se me la ammazzi per un comportamento incosciente criminale.Da 2 e 5 anni con la condizionale e pena sospesa se sei incensurato, ritiro della patente per due anni, tutto questo dopo 10 anni di dibattimento a meno che non sopraggiunga la prescrizione oppure una norma che mi blocca il processo per un anno.Quanti sono i mostri incoscienti e criminali che viaggiano a cento all'ora e più per i viali di Roma . Milano Torino e tutte le altre città ?Questi i nostri figli non li fotografano, non li abusano,CE LI AMMAZZANO e noi giustamente e razionalmente proponiamo la pena di morte per gli "orchi" cattivi e se molti di quegli "orchi" se ne vanno allegramente ad ammazzare il prossimo chiudiamo entrambi gli occhi e giriamo la testa dall'altra parte perchè questo atteggiamento irresponsabile e criminale e ben più grave dell'abuso sessuale sui minori è un comportamento socialmente accettato e tollerato e probabilmente praticato dalla maggior parte degli automuniti presenti anche in questa sede. In questo caso in fondo gli "orchi" potremo essere noi ma gli "orchi" per definizione sono sempre gli altri....
    • emmeesse scrive:
      Re: Ma voi non avete paura.
      Ne uccide piu il petrolio che lo sperma.Hai ragione.
    • ruppolo scrive:
      Re: Ma voi non avete paura.
      - Scritto da: nasoblu4
      In questo caso in fondo gli
      "orchi" potremo essere noi ma gli "orchi" per
      definizione sono sempre gli
      altri....Quoto tutto e aggiungo:gli orchi possono essere anche "bambini" (per la Legge, bambini, senza gli apici) di 16 anni.Lui ti ammazza e si becca da 2 a 5 anni, omicidio colposo, con la condizionale, tu hai una sua foto con lui nudo (che manco sai chi è o quanti anni ha) e ti danno minimo 3 anni, le interdizioni ai pubblici impieghi e, in sostanza, la vita rovinata.Si è perso il senso della misura.
  • X-Mortal scrive:
    Re: FASCISMO

    Ieri gli ebrei, oggi i pedofili.
    Non siamo meglio dell'Iran (non si uccide
    qualcuno necessariamente
    impiccandolo).Ci sono mille modi Goddamn, l'importante è che lo fai.MUORI !
    • Goddamn scrive:
      Re: FASCISMO
      - Scritto da: X-Mortal

      Ieri gli ebrei, oggi i pedofili.

      Non siamo meglio dell'Iran (non si uccide

      qualcuno necessariamente

      impiccandolo).


      Ci sono mille modi Goddamn, l'importante è che lo
      fai.

      MUORI !Poi quando ti fanno presente che l'istigazione al suicidio (o all'omicidio) è un reato grave, alzi le manine e fai spallucce! Ci avrei scommesso che il commento succesivo al mio sarebbe stato un tuo lampo d'odio, sei come il tuo amichetto: non riesci a controllarti.Adesso tieni, prendi l'osso, [img]http://www.cineca.it/sap/files/foto/osso.gif[/img]vai a rosicartelo a cuccia. :)
  • doctord scrive:
    Re: Caccia alle streghe inutile e dannosa
    Beh, internati solo i casi più pericolosi. Infatti io dicevo internati o seguiti da qualcuno. I casi meno pericolosi andrebbero seguiti da psicologi o assistenti sociali.
  • nome cognome scrive:
    Ma di che parlano?
    http://www.repubblica.it/2004/c/sezioni/cronaca/apolo/apolo/apolo.htmlla legge cè già e funziona a cosa serve quest'altra?
  • lol scrive:
    come se uno andasse in giro a vantarsi
    non riesco a cpaire in che mondo vivino le persone che fanno queste leggi, in 31 anni non ho mai viso gente che va in giro a fare pubblicità alla pedofilia, e sono 11 anni che utilizzo internet ma non ho mai visto questa gente che va su internet a incitare alla pedofilia.Anzi, l'argomento è tabù in tutti i forum e su tutti i siti.Che norma inutile e dannosa, buona solo a far condannare innocenti
    • doctord scrive:
      Re: come se uno andasse in giro a vantarsi
      Infatti è una caccia alle streghe per avere il controllo mediatico e farsi pubblicità. I veri pedofili agiscono indisturbati poichè tutte le forze sono prese a fare sniffing, sequestri e forensic ed il risultato è sempre di beccarne 1 su 10000
    • occasione persa scrive:
      Re: come se uno andasse in giro a vantarsi

      e sono 11 anni che utilizzo
      internet ma non ho mai visto questa gente che va
      su internet a incitare alla
      pedofilia.11 anni sempre sui soliti 4 siti?(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      Anzi, l'argomento è tabù in tutti i forum e su
      tutti i
      siti.pfffffffffff (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      Che norma inutile e dannosa, buona solo a far
      condannare
      innocentiquesto lo quoto.ma il resto.... :D
    • franchino scrive:
      Re: come se uno andasse in giro a vantarsi
      Sono d'accordo. Che non si dica che una persona "per caso" scarichi materiale pedopornografico e corra il rischio di essere beccata proprio per questo. Se sei in possesso di questo materiale è perchè ne sei volutamente andato alla ricerca. Con i software p2p è lo stesso e se proprio uno non ha idea di come si usa un software può documentarsi prima di utilizzarlo. Non credo ai pedofili...per caso.
      • doctord scrive:
        Re: come se uno andasse in giro a vantarsi
        Non ci credi fino a che non verranno a casa tua perchè involontariamente cercando Paperino hai scaricato 10k di chissa che schifo e neanche te ne sei accorto. Ti sequestrano il PC, poi ti assolvono, ma tu hai passato i peggiori mesi della tua vita.
        • doctord scrive:
          Re: come se uno andasse in giro a vantarsi
          Il problema cmq è dimostrare che quei 10k siano stati scaricati involontariamente ma secondo me bastano per incriminarti-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 giugno 2008 18.10-----------------------------------------------------------
        • franchino scrive:
          Re: come se uno andasse in giro a vantarsi
          Hai per caso qualche esempio tipo quello che hai descritto ?
          • doctord scrive:
            Re: come se uno andasse in giro a vantarsi
            Se ne è parlato tanto in precedenti articoli proprio qui su Punto Informatico.
  • bmx scrive:
    Attenti alle vostre password
    Vorrei sottolineare la necessità assoluta di proteggere i vostri account personali. Infatti appare evidente ora come non mai, che una cattiva gestione delle password, provochi, in caso di accesso non autorizzato, una serie di problematiche legali a carico di chi non ha custodito con la dovuta diligenza il proprio account. La questione non è di poco conto, pensateci bene: magari uno è odiato da qualcuno, e quel qualcuno riesce ad inserirsi come admin nel vostro blog personale approfittando per fare apologia di qualcosa. In men che non si dica ci si vede piombare a casa di tutto e di più senza manco sapere che cavolo sta succedendo. Quindi è giunta l'ora di responsabilizzare chiunque usi un terminale connesso in rete, facendogli capire l'importanza delle password sicure e le conseguenze che ne potrebbero scaturire qualora un malintenzionato riesca ad accedervi a loro insaputa.
    • bash scrive:
      Re: Attenti alle vostre password
      - Scritto da: bmx
      Quindi è
      giunta l'ora di responsabilizzare chiunque usi un
      terminale connesso in rete, facendogli capire
      l'importanza delle password sicure e le
      conseguenze che ne potrebbero scaturire qualora
      un malintenzionato riesca ad accedervi a loro
      insaputa.Ma se tutti i supermercati vendono PC con vista preinstallato, come pensi di responsabilizzare chiunque si connetta in rete?La responsabilizzazione dell'utonto deve cominciare dalla scissione del ferro dal SO.Compri il ferro, scegli il SO, e te lo installi (o te lo fai installare).Configuri il tuo sistema con i client di posta e web di tua scelta e non accetti supinamente quelli preinstallati.Poi si puo' cominciare a fare un discorso di responsabilizzazione delle password.
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Attenti alle vostre password
        Ok sono d'accordo, ma già in questi commenti ci dobbiamo sopportare i Berlusca-fan se chiamiamo a raccolta pure gli M$-fan siamo fatti.
  • Mary scrive:
    Quindi riassumendo...
    Se ho capito bene quindi se approvano la legge:* Mettono in galera i distributori e i negozianti che vendono le Bratz;* Danno l'ergastolo ai responsabili, i creativi, gli acquirenti e i clienti delle agenzie pubblicitarie che usano minori in atteggiamento equivoco (cioè praticamente tutte);* Fanno chiudere le televisioni su cui vanno queste pubblicità e mettono a morte il loro proprietario;* ...E non succede niente a chi dovesse presentare gli abusi più atroci dicendo che è "per condannarli" anche se ci fosse un'evidente morbosità.Mi sembra giusto.
    • Cippa scrive:
      Re: Quindi riassumendo...
      ROTFL!!! Bella lì! :D
      * Fanno chiudere le televisioni su cui vanno
      queste pubblicità e mettono a morte il loro
      proprietario;questo no: per "le alte carichie dello stato" c'è l'immunità! :)(in realtà verrebbe da piangere... altro che rotflare...)
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Quindi riassumendo...
      - Scritto da: Mary
      * Danno l'ergastolo ai responsabili, i creativi,
      gli acquirenti e i clienti delle agenzie
      pubblicitarie che usano minori in atteggiamento
      equivoco (cioè praticamente tutte);Quoto, quelle pubblicità sono uno schifo immondo.Prendono delle bambine di neanche 10 anni e le mandano in onda vestite da puttane. L'ultima l'ho intravista proprio oggi, era un costume da bagno due pezzi, bikini qualcosa. Ma che cazzo le mettono il bikini che non hanno manco un accenno di seno? E questa non è pedofilia? Bah... che schifo.
  • lol scrive:
    grande cazzata
    che grande cazzata, con la soggettività delle interpretazioni saranno moltissimi innocenti ad andarci di mezzo.
  • quello li scrive:
    Prima di tutto ...
    Prima di tutto vennero a prendere gli zingari e fui contento perché rubacchiavano.Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perché non mi erano simpatici.Poi vennero a prendere gli omosessuali e fui sollevato perché mi davano fastidio.Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perché non ero comunista.Un giorno vennero a prendere me e non c'era rimasto nessuno a protestare.Bertolt Brecht
    • quello li scrive:
      Re: Prima di tutto ...
      Ps. .. ovviamente il testo non è di Brecht ... però fa più figo così ...
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Prima di tutto ...
        - Scritto da: quello li
        Ps. .. ovviamente il testo non è di Brecht ...
        però fa più figo così
        ...http://it.wikipedia.org/wiki/Brecht
  • v1doc scrive:
    I preti non vogliono concorrenti?
    Visto l'elevato numero di pedofili fra i preti cattolici (vedi quello che accaduto negli USA) questi estremisti religiosi hanno colto l'occasione per eliminare la concorrenza e per far incarcerare chi legge materiale osceno, come la versione non censurata di Dragonball.Quando inizieranno a bruciare i libri in piazza?
    • doctord scrive:
      Re: I preti non vogliono concorrenti?
      Approposito di Evangelion. Anche li hanno censurato qualche scena mi sembra.
      • Sgabbio scrive:
        Re: I preti non vogliono concorrenti?
        in italia ne dubito, almeno per quanto riguarda home video.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: I preti non vogliono concorrenti?
          - Scritto da: Sgabbio
          in italia ne dubito, almeno per quanto riguarda
          home video.In parte sì e in parte no. Nella versione storica della serie TV di Evangelion, degli ultimi episodi la versione VHS è quella integrale, quella DVD è quella andata in onda in Giappone, che manca di alcune scene.Se vedi i DVD di Evangelion editi da Dynamic c'è scritto sopra "versione televisiva".
    • Leviathan scrive:
      Re: I preti non vogliono concorrenti?
      Non prenderla a male, ma quello che hai detto lo trovo non solo ingiurioso, nei confronti di chi ormai viene etichettato da gente come te per gli errori commessi da singoli dall'altra parte del mondo, o comunque in enorme minoranza (Sarebbe come dire che tutte le segretarie sono prostitute perchè se una se la fa con il suo capo), ma il tuo discorso lo trovo leggermente da.... TROLL
      • v1doc scrive:
        Re: I preti non vogliono concorrenti?
        - Scritto da: Leviathan
        Non prenderla a male, ma quello che hai detto lo
        trovo non solo ingiurioso, nei confronti di chi
        ormai viene etichettato da gente come te per gli
        errori commessi da singoliScusa ma hai visto il numero di denunce contro i preti pedofili negli USA e in Brasile? Sfortunatamente non stiamo parlando di un paio di casi:http://app.bishop-accountability.org/member/index.jsp
        dall'altra parte del
        mondo,E' meno grave se accade dall'altra parte del mondo?Spiegati meglio perchè IMHO questa frase suona leggermente razzista.Inoltre devi considerare il clima di omertà e di tolleranza che vige in italia, hai visto il servizio delle iene sui consigli dati da un prete su un finto caso di pedofilia?
        o comunque in enorme minoranza capisco, sono una "enorme minoranza", non dobbiamo preoccuparci ...
        ma il
        tuo discorso lo trovo leggermente da....
        TROLLMai stato più serio.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: I preti non vogliono concorrenti?
          - Scritto da: v1doc
          Scusa ma hai visto il numero di denunce contro i
          preti pedofili negli USA e in Brasile?

          Sfortunatamente non stiamo parlando di un paio di
          casi:Rimane comunque una percentuale irrisoria rispetto a chi non fa quelle cose. Non dimenticare che USA e Brasile sono notevolmente più grandi e popolati dell'Italia, quindi dire "mille casi" per loro è come dire "dieci casi" da noi.
          • v1doc scrive:
            Re: I preti non vogliono concorrenti?
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            Rimane comunque una percentuale irrisoria
            rispetto a chi non fa quelle cose. Mi piacerebbe conoscere la percentuale di pedofili nelle altre fasce di popolazione ...
            Non
            dimenticare che USA e Brasile sono notevolmente
            più grandi e popolati dell'Italia, quindi dire
            "mille casi" per loro è come dire "dieci casi" da
            noi.La matematica non è un'opinione, i cattolici USA sono circa 60-70 milioni, in italia i cattolici sono circa 52 milioni, come vedi il numero di "prede" per i preti pedofili è simile.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: I preti non vogliono concorrenti?
            - Scritto da: v1doc
            La matematica non è un'opinione, i cattolici USA
            sono circa 60-70 milioni, in italia i cattolici
            sono circa 52 milioni, come vedi il numero di
            "prede" per i preti pedofili è simile.Ti sfugge un se. SE i preti pedofili americani avessero attenzioni solo per i pargoli che frequentano le loro parrocchie e SE i loro colleghi italiani le avessero per tutti i pargoli italiani compresi quelli che in chiesa non ci vanno...
      • justice scrive:
        Re: I preti non vogliono concorrenti?
        beh, molto opinabile il tuo discorso. il fenomeno non è marginale come affermi tu con tanta certezza. né è confinato agli USA come in tanti sperano. è invece un fenomeno sottaciuto qui in italia dove la pedofilia è tenuta sottovoce dal Vaticano:prima parte: http://www.youtube.com/watch?v=VpxT9YXcPxs&feature=relatedseconda parte: http://www.youtube.com/watch?v=_hKAlMRRBgQ&feature=related
    • maxmurd scrive:
      Re: I preti non vogliono concorrenti?
      Vabè dai tranquillo loro non han certo bisogno di favori, visto che se passano le regole contro le intercettazioni se indaghi un prete devi avvertire il suo superiore... :)
    • Uby scrive:
      Re: I preti non vogliono concorrenti?
      - Scritto da: v1doc
      Visto l'elevato numero di pedofili fra i preti
      cattolici (vedi quello che accaduto negli USA)
      questi estremisti religiosi hanno colto
      l'occasione per eliminare la concorrenza e per
      far incarcerare chi legge materiale osceno, come
      la versione non censurata di
      Dragonball.

      Quando inizieranno a bruciare i libri in piazza?Io non capisco per quale motivo si riserva un trattamento diverso ai preti pedofili rispetto a... che so: gli impiegati pedofili!Porci gli uni, porci gli altri, non fa alcuna differenza.Però nel primo caso DOBBIAMO considerare l'ALTA percentuale di preti pedofili, negli altri casi non si tiene minimamente conto del lavoro che fanno perchè, giustamente, non ha senso.
  • doctord scrive:
    Re: Caccia alle streghe inutile e dannosa
    Aggiungo che secondo me oltre che per farsi pubblicità combattendo coi mulini questa caccia alle streghe è una cosa mediatica per controllare il popolo e nascondere altri grandi problemi che ci sono ora nell'economia in genere: bancarotta prossima di molte banche, bolla immobiliare, bolla dei derivati, petrolio alle stelle, beni alimentari alle stelle inflazione. Da quanto si dice in silenzio nei forum di finanza ci sono rischi grossi per tutti.
    • doctord scrive:
      Re: Caccia alle streghe inutile e dannosa
      Eccolo uno dei più grossi problemi di oggi di cui i media ASSOLUTAMENTE non parlano!http://www.effedieffe.com/content/view/3464/179/"Ed ora, voci sempre più allarmate a Wall Street annunciano che sta per scoppiare la bolla dei derivati. Se la bolla dei mutui subprime è stata feroce per milioni di americani che hanno perso la casa, se il rincaro di greggio e grani ha colpito miliardi di persone nel mondo, non avete ancora visto niente. Il mercato dei derivati ha un valore nominale di 596 trilioni di dollari - una dozzina di volte leconomia reale mondiale, cento volte più di tutto il capitale di tutti i fondi sovrani messi insieme."-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 giugno 2008 13.02-----------------------------------------------------------
  • dont feed the troll scrive:
    che palle co 'sta apologia del fascismo
    c'entra poco e niente con questa pagliacciata antipedofilia, sebben stranamente quelli che voglio che sia reato non credere che la pedofilia sia un crimin anche se solo pensata sono gli stessi che poi vorrebbero che si possa dire che Mussolini ha fatto il bene dell'italia e che magari Mangano era un eroe.Che schifo gli italiani.
  • earendil scrive:
    Rapporto di minoranza
    Prima di scrivere mi sono fermato un minuto a leggere ciò che riporta l'intestazione di questo form... cito:"La redazione con i controlli a campione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy."se sta legge è vera quest'intervento è illegale (lol!!)comunque... secondo me tra un po' il ministerko dell'interno (o internazione?) proporrà un referendum, quello per l'adozione del precrimine a livello nazionale (perchè più o meno si tratta già di questo no? solo, sai che figata, non ci sono i precog... no... c'è Re S1Lv10 che fa le previsioni! uhuhuh). le mie domande sono queste: - Ma se penso di fare qualcosa significa che la farò? o peggio che è come se l'avessi già fatta?- Se penso di uccidere o disegno un omicidio, lo metto in scena ecc. è un reato? (non ci sarà piu alcun film! in teoria si tratta di un vero e proprio omicidio culturale! giusto?)confusione.
    • bubba scrive:
      Re: Rapporto di minoranza

      comunque... secondo me tra un po' il ministerko
      dell'interno (o internazione?) proporrà un
      referendum, quello per l'adozione del precrimine
      a livello nazionale (perchè più o meno si tratta
      già di questo no? solo, sai che figata, non ci
      sono i precog... no... c'è Re S1Lv10 che fa le
      previsioni! uhuhuh). le mie domande sono queste:ehhh eheh. adoro quel film. e come hai detto tu, ci sono gia, qua e la', attivita' di pre-crime in auge. Dalla tassa sui cd e affini in su. Sempre peggio.
  • klarius scrive:
    Mara Carfagna....
    Condanniamo la pedofilia ma non condanniamo una come quella come ministro delle pari opportunità...E le sue dichiarazioni sull'omosesualità....ps ricordatevi come don Di Noto si epresse a "Anno Zero" sulla pedofilia ecclesiastica..In mano a lui non ce li metterei mai i bambini...Italia in mano a chi stai!Ai fascistelli , già Alemanno ha fatto una figura di m...a con il falso debito, per favore postate dopo esservi informati!Bah!Al fascistello non far sapere quant'è bello il libero sapere!Per loro Salò è l'unica repubblica libera dell'italia post armistizio....
    • franchino scrive:
      Re: Mara Carfagna....
      che czz c'entra ?
    • chojin scrive:
      Re: Mara Carfagna....
      E vai di idiozie '68ine. Ti stai preparando per distruggere qualche città armato di molotov contro Berlusconi? Pietosi.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Mara Carfagna....
        ma che 68.... Come fa un governo a partorire certe leggi, se poi sono gli stessi che danno il cattivo esempio ? Cioè guarda il ministro delle pari opportunità che va contro gli omosessuali :|
        • chojin scrive:
          Re: Mara Carfagna....
          - Scritto da: Sgabbio
          ma che 68.... Come fa un governo a partorire
          certe leggi, se poi sono gli stessi che danno il
          cattivo esempio ? Cioè guarda il ministro delle
          pari opportunità che va contro gli omosessuali
          :|Ma non dire cavolate!La Carfagna ha fatto e fa benissimo a negare soldi pubblici ed autorizzazioni per quello schifo di manifestazioni pornografiche in pubblica piazza!Un conto essere omosessuali ed un conto essere degli esibizionisti. Oltretutto questi pretendono pure i soldi pubblici per andare in piazza nudi, drogati ed ubriachi?!E' ora di farla finita ! I gusti sessuali devono restare nell'ambito privato di ciascuno, non essere ostentati nelle piazze!
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Mara Carfagna....
            - Scritto da: chojin
            - Scritto da: Sgabbio

            ma che 68.... Come fa un governo a partorire

            certe leggi, se poi sono gli stessi che danno il

            cattivo esempio ? Cioè guarda il ministro delle

            pari opportunità che va contro gli omosessuali

            :|

            Ma non dire cavolate!
            La Carfagna ha fatto e fa benissimo a negare
            soldi pubblici ed autorizzazioni per quello
            schifo di manifestazioni pornografiche in
            pubblica
            piazza!

            Un conto essere omosessuali ed un conto essere
            degli esibizionisti. Oltretutto questi pretendono
            pure i soldi pubblici per andare in piazza nudi,
            drogati ed
            ubriachi?!
            E' ora di farla finita !
            I gusti sessuali devono restare nell'ambito
            privato di ciascuno, non essere ostentati nelle
            piazze!La cosa di cui no nti rendi tragicamente capace è che se no nesistessero persone come te e la Carafagna, no nci sarebbe motivo di fare manifestazioni tipo il gay pride.
          • franchino scrive:
            Re: Mara Carfagna....
            bravo
          • chojin scrive:
            Re: Mara Carfagna....
            - Scritto da: dont feed the troll
            La cosa di cui no nti rendi tragicamente capace è
            che se no nesistessero persone come te e la
            Carafagna, no nci sarebbe motivo di fare
            manifestazioni tipo il gay
            pride.Ma che cretinate vai scrivendo?! Il gaypride lo fanno da anni ed anni, purtroppo per la società che infatti si è rovinata con un simile modello sbagliato decantato come giusto stile di vita.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Mara Carfagna....
            - Scritto da: chojin
            - Scritto da: dont feed the troll

            La cosa di cui no nti rendi tragicamente capace
            è

            che se no nesistessero persone come te e la

            Carafagna, no nci sarebbe motivo di fare

            manifestazioni tipo il gay

            pride.

            Ma che cretinate vai scrivendo?! Il gaypride lo
            fanno da anni ed annii bigotti e i razzisti, infatti, esistono da sempre.Quindi?(il vechcio vizio di rispondere anche se non hai capito non lo vuoi proprio perdere, eh)
          • franchino scrive:
            Re: Mara Carfagna....
            Se la carfagna avesse detto il contrario saresti stato d'accord perchè nel tuo partito non è permesso ragionare ma solo essere d'accordo. Quindi continua a dire signor si signore senza preoccuparti di usare la testa perchè non ti serve.
          • chojin scrive:
            Re: Mara Carfagna....
            - Scritto da: franchino
            Se la carfagna avesse detto il contrario saresti
            stato d'accord perchè nel tuo partito non è
            permesso ragionare ma solo essere d'accordo.
            Quindi continua a dire signor si signore senza
            preoccuparti di usare la testa perchè non ti
            serve.Ti confondi con il partito comunista che voti, o PCI/DS/PD che sia. L'indottrinamento e l'ordine è proprio della sinistra. Il problema di chi vota a sinistra come te è la mancanza di rispetto della democrazia. Non riuscite assolutamente a rispettare il voto del popolo, vi è stato inculcata l'idea che il popolo deve essere ubbidiente al partito di sinistra principale e comunque deve essere sempre contro il centro destra altrimenti il suo voto per voi non conta.
          • franchino scrive:
            Re: Mara Carfagna....
            Se una persona non è d'accordo con le castronerie che scrivi deve essere per forza un comunistone mangiabambini ??? Ciò denota scarsità di argomenti e omologazione di risposte tramite gli ordini impartiti dall'alto. In ogni caso, se dovessi dare del comunista ad ogni oppositore delle cazzate che scrivi l'Italia sarebbe come Cuba. Ma la colpa...non è che tua. Invece di farneticare sul concetto di democrazia prova a leggere qualche atto giudiziario che riguarda la gente che hai votato. Sei ancora in tempo per redimerti. Anche se brancoli nel buio sappi che una via d'uscita alla frustrazione psicologia che sei costretto a vivere...c'è. Fatti aiutare. Leggi un buon libro. Spegni la televisione. Col tempo inizierai a pensare con la tua testa e il tg4 (le cui frequenze non sono di mst) ti sembrerà più divertente di zelig !!! Forza...credici. Dal tunnel si può uscire.
          • gino scrive:
            Re: Mara Carfagna....
            già già tutti quelli nudi che ostentano il proprio sesso dovrebbero rinchiuderlihttp://magazine.libero.it/c/img52/fg/03/3994/2006/4/1145435059-mara1.jpg @^
    • trillo scrive:
      Re: Mara Carfagna....
      E basta ogni volta spunta quello che si deve sfogare e se la piglia coi fascisti o con qualcuno che lui chiama fascista!E fatti una s*****ta ogni tanto!
    • longinous scrive:
      Re: Mara Carfagna....
      - Scritto da: klarius
      Ai fascistelli , già Alemanno ha fatto una figura
      di m...a con il falso debito, per favore postate
      dopo esservi
      informati!tralasciando che il tuo intervento non c'entra nulla con l'articolo, ti copincollo un commento tratto da un blog DI SINISTRA riguardo al debito:" Poi andiamo avanti, e Weltroni ci stupisce ancora con la sua teoria della contabilita': non solo il deficit non c'entra un cazzo col debito, ma e' uno stock. Cioe' una riserva.In pratica, se accumuli dei debiti hai piu' cose di prima. Cioe', lui fa riserva di debiti per il futuro. Un po' come i ghiri attorno a casa mia cominciassero ad accumulare anti-nocciole dentro i propri nidi: indubbiamente passerebbero l'inverno. Inverno nucleare, intendo.Ma non vi preoccupate: il debito non e' costruito dalla massa di soldi che il comune deve rendere, ma e' "in relazione" ad essi: quale sia questa relazione non ci viene detto. Facciamo una relazione di uguaglianza, Walter?Ma il modo di misurare il debito di Roma, evitando accuratamente le cifre, e' sbalorditivo:"In Italia - spiega - alla fine del 2007 il debito è pari a 1.596,7 miliardi. Il debito del Comune di Roma ne è una parte corrispondente allo 0,43%".Significa che sono circa 7 miliardi di euro di buco. Una leggera finanziaria dello stato, insomma.Ma non dobbiamo preoccuparci: si tratta di cifre relative. "A Roma il debito è cresciuto dal 2001 al 2007 del 14,4%, a Milano del 18,2%."Benissimo. Solo che l'attuale sindaco di Roma e' in questo momento in trattativa con lo governo perche' non sa come pagare il debito, che non e' un deficit, mentre Milano no. Un piccolo particolare del debito, infatti, vuole che si sia in grado di pagarlo.E le proporzioni sono qui:"Il debito per abitante a Roma è di 2540 euro, a Milano 2840".Solo che Roma ha, stando a Wikipedia, 2.714.932 abitanti.Milano, invece, ne ha solo 1.301.577, che moltiplicati per 2840, fa tre miliardi di euro virgola sette. Il che significa, IN SOLDONI, che il debito di MILANO e' la META' di quello romano. Infatti, le due cifre 2540 e 2840 differiscono di cosi' poco, perche' MILANO e' popolosa la meta' rispetto a Roma.Tutto bene? No. Il PIL di Milano e' di 305.550 milioni di Euro, mentre quello di Roma e' 160.517 milioni di euro. (dati al 2006).Allora, la mia domanda e': e' piu'facile per i milanesi pagare 3 miliardi di euri, o per i romani pagarne 7? Chi dei due e' piu' solido, Waltere? Hai mai sentito parlare di solvibilita', Waltere?Davvero vuoi fare i salti mortali paragonando il debito al numero di abitanti,e non al PIL? Con che cosa lo paghi, il debito, COI NEONATI o coi soldi?Che senso ha paragonare il debito con il numero di abitanti e non con il PIL? Perche' non moltiplichiamo per la longitudine e per l'altezza media sul livello del mare, allora?Dimmi, Waltere, mi sai spiegare come mai la UE calcoli il rapporto tra debito pubblico e PIL, invece di calcolare il rapporto tra debito pubblico e numero di ABITANTI?Sono strani, 'sti europei......In rapporto al PIL, il debito di Roma e' quattro volte piu' grande di quello di Milano. E siccome dovrai, in qualche modo, restituire questi soldi come soldi e non ipotecando gli abitanti, mi spiace ma il PIL di riferimento e' un dato molto piu' significativo.Oddio, lo sarebbe. Lo sarebbe SE avesse un senso il paragone.Intendo dire, che senso ha paragonare in generale il debito di Roma con quello di Milano? Quando la banca ti chiede di rientare tu rispondi che il tuo vicino di casa sia ancora piu' indebitato di te, Waltere?A parte il fatto che una banca potrebbe benissimo dare credito a Milano, visto il rapporto col PIL, e non dare lo stesso credito a Roma, mi spieghi che senso abbia il paragone? Avra' senso politico, suppongo. Ma il debito non e' un concetto politico, e' un concetto finanziario. E sul piano finanziario, Roma e' messa come il porco a dicembre, mentre Milano e' quattro volte piu' solvibile.(non che il comune di Milano spenda meglio: il rapporto piu' alto tra entrate e costi del debito e' dovuto al fatto che hanno investito soldi .... in titoli subprime , rimettendoci "un culo di soldi"(2). E' il genio milanese per gli affari, darling.).Ma non si capisce per quale motivo paragonarsi a Milano, per dire, e non a Torino.Oppure a Napoli. O a Palermo. Perche' mai due aree metropolitane cosi' diverse? Boh, lo sa solo Waltere.E che senso ha paragonare il debito pubblico italiano con quello romano? Mah, nemmeno questo e' molto chiaro, se non nella mente finanziaria raffinatissima di Waltere, che paga i debiti coi cittadini ed e' meno indebitato se qualcuno ha (che poi non e' vero) piu' debiti di lui. "http://www.wolfstep.cc/index.php?subaction=showfull&id=1214354263&archive=ogni ulteriore commento è superfluo
  • bmx scrive:
    Mggiore età verso i 21 anni
    Credo che a questo punto non rimane altro da fare che modificare l'età del consenso a 18 anni, ( per il momento ) per poi portarla a 21. Infatti sempre più spesso notiamo che il termine "bambino", comprenda una fascia di età sempre più ampia e allargata verso il 18esimo anno. Il culmine dell'assurdo l'ò notato ieri cercando un volo: la mascherina dei parametri dei viaggiatori, comprende l'eventuale passeggero minore chiamandolo "bambino" con la fascia di età tra 0-18 anni !http://www.expedia.it/guide/offerte-voli/roma-reggio-calabria.aspxE badate bene, non credo che la cosa sia da attribuire ad un mero errore del webmaster, ma piuttosto attribuibile ad una cultura che ci sta portando verso una società di "bamboccioni" rimbambiti fino a 18 anni per il momento, poi si vedrà... Ovviamente, visto l'andazzo non rimane che riportare la maggiore età a 21 anni come una volta, in modo da poter compensare e riequilibrare le fasce di età con i seguenti parametri: Bambino 0-18Ragazzo 18-21Giovane 21-40Adulto 40-80Anziano 80-99:-)
    • nononloso scrive:
      Re: Mggiore età verso i 21 anni
      Io la maggiore età la metterei minimo a 30 anni 8)
      • gino scrive:
        Re: Mggiore età verso i 21 anni
        per certa gente proprio non arriva maiil problema è che la maturità non arriva con una età precisa ma dipende da persona a persona. e questo problema purtroppo non ha soluzioni, bisogna scegliere una età a tavolinodirei che 21 è il minimose penso che vogliono portare l'uso della macchina a 16...brrr
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Mggiore età verso i 21 anni
          - Scritto da: gino
          se penso che vogliono portare l'uso della
          macchina a 16...brrrIn molti posti è già così
          • ruppolo scrive:
            Re: Mggiore età verso i 21 anni
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: gino

            se penso che vogliono portare l'uso della

            macchina a 16...brrr

            In molti posti è già cosìAnche nel nostro: a 16 anni puoi guidare un mezzo che sfreccia a 180 Km/h.Ovvero, bambini che vanno a 180Km/h per le strade. Ah, è vero, c'è il Limite di Velocità...Eh, i produttori di moto...
    • Silviosky scrive:
      Re: Mggiore età verso i 21 anni
      Parli di rimbambiti, i rimambiti eravamo noi da piccoli. Ora sono sveglissimi ed è palese che uno a 12 anni non è un bambino, ma un adolescente.neonato 1-3bambino 4-11adolescente 12-17maggiorenne 18A 18 anni uno è molto sveglio, è l'esempio negativo della società che è da migliorare (ed anche il cervello di dice che un 15 è un bambino, ma dove vive nel paese dei balocchi?).
    • Altan scrive:
      Re: Mggiore età verso i 21 anni
      - Scritto da: bmx
      Credo che a questo punto non rimane altro da
      fare che modificare l'età del consenso a 18 anni,
      ( per il momento ) per poi portarla a 21.
      Infatti sempre più spesso notiamo che il termine
      "bambino", comprenda una fascia di età sempre
      più ampia e allargata verso il 18esimo anno. Il
      culmine dell'assurdo l'ò notato ieri cercando un
      volo: la mascherina dei parametri dei
      viaggiatori, comprende l'eventuale passeggero
      minore chiamandolo "bambino" con la fascia di età
      tra 0-18 anni
      !

      http://www.expedia.it/guide/offerte-voli/roma-regg

      E badate bene, non credo che la cosa sia da
      attribuire ad un mero errore del webmaster, ma
      piuttosto attribuibile ad una cultura che ci sta
      portando verso una società di "bamboccioni"
      rimbambiti fino a 18 anni per il momento, poi si
      vedrà... Ovviamente, visto l'andazzo non rimane
      che riportare la maggiore età a 21 anni come una
      volta, in modo da poter compensare e
      riequilibrare le fasce di età con i seguenti
      parametri:


      Bambino 0-18
      Ragazzo 18-21
      Giovane 21-40
      Adulto 40-80
      Anziano 80-99

      :-)Cosidera che gli alberghi spesso considerano bambini i ragazzi fino a 16 non compiuti. Sui voli la regola generale è infan 0-1, chd 2 - 11, young 12 - 25, Adult 26 - 69, senio over 70.CiaoA
  • franchino scrive:
    Re: Ma voi non avete paura.
    Massimo della pena ? Morire in prigione ? Questo è quello che si augurano le persone... La realtà sappiamo che va da un'altra parte. In Italia si chiacchera e nel frattempo scarceriamo i mafiosi...Chi ruba una mela paga molto di più (in rapporto) di chi ammazza una persona...In Italia significa morire di frustrazione !!!!
  • Tex Murphy scrive:
    Re: Ma voi non avete paura.
    Ovviamente hai ragione, tutto quello che dici è vero ed è risaputo dalla maggior parte della gente comune.Il problema serio sta nei mass media e nelle istituzioni che usano la pedofilia e la pedopornografia, come strumento per limitare la libertà della gente, per entrare nelle case di onesti cittadini, dentro le quali mai altrimenti sarebbero potuti entrare, per fare ciò che vogliono.E' uno strumento di controllo della rete e dell'informazione, nulla più.Fai bene ad avere paura ma non fai bene ad averne degli altri uomini.....dovresti averne solo dello Stato, perchè oggi è Lui il Mostro da combattere.
  • Tex Murphy scrive:
    Quando pedofilia fa rima con ipocrisia
    Quoto e sottoscrivo il post scritto da "exe" dal titolo: "Libertà scivola via", stampatelo e attaccatelo per le strade:"Che schifo, sono schifato.Galera per una foto, galera per qualcosa che assomiglia, galera per un disegno, galera per un racconto, galera per un'idea, galera per un'idea, chiusa nel tuo cervello, ma che staneranno con una risonanza magnetica a cui sarai obbligato a sottoporti periodicamente.Ma in che razza di società stiamo scivolando?Al di là del caso specifico, mi piacerebbe - anzi dovrebbe essere inalienabile in una società libera e democratica - che potesse rimanere sempre legale discutere, parlare, proporre, anche di cambiare una legge..........Si sta facendo un cancan assurdo su questa pedofilia. Non è aumentata, non necessita di pene più severe per essere combattuta, non ha bisogno di manifestazioni antipedofilia in piazza come ho letto sul giornale.Sono pagliacciate queste qua. Anzi peggio, sono pubblicità del politico di turno che cerca di farsi bello cavalcando l'onda.........Bah.Che brutte cose.Che brutte le società occidentali del terzo millennio.Deboli, invasi da immigrati, sessuofobici, tar-tassati e caccie alle streghe della politica e delle associazioni per prendere voti i primi e prendere soldi pubblici i secondi.Dov'è il tasto di reset?".
  • linux boy scrive:
    la logica di legge italiana
    un buon alibi per farsi i propri porci comodi.... la crisi che viviamo? Ma chi se ne frega.. si controlla meglio la massa quando vive malehttp://www.ft.com/cms/s/0/0788fa5e-4318-11dd-81d0-0000779fd2ac.html?nclick_check=1
  • linux boy scrive:
    Re: la madre degli ignoranti....
    http://www.ft.com/cms/s/0/0788fa5e-4318-11dd-81d0-0000779fd2ac.html?nclick_check=1
    • franchino scrive:
      Re: la madre degli ignoranti....
      In effetti...dobbiamo leggere i quotidiani di altri stati se vogliamo sapere come stanno le cose in Italia...
  • Insegnante scrive:
    Pederastia greca
    Allora, quando spiegherò agli studenti che nell'antica Grecia la pederastia - il rapporto erotico fra un adolescente e un uomo più maturo - era addirittura considerata un'istituzione educativa, mi metteranno in galera?Ci sono certi dialoghi di Platone che non si capiscono senza riferimento a questa usanza. E io come farò a spiegarli? "Perché in Grecia ... ehm..ehm - eh, eh eh - cioè ... veramente... il codice penale... er..."O forse sarà censurato direttamente Platone, che era pure comunista, e diceva che o uno fa il politico oppure fa l'imprenditore?
    • Uno scrive:
      Re: Pederastia greca
      Sicuro di essere insegnante?
      • occasione persa scrive:
        Re: Pederastia greca
        - Scritto da: Uno
        Sicuro di essere insegnante?Sei sicuro che è sempre meglio postare prima di informarsi?Già che ci sei, vai a guardare anche cosa ne pensavano i Romani a riguardo della pederastia.Non si finisce mai di imparare, nevvero?
        • X-Mortal scrive:
          Re: Pederastia greca
          - Scritto da: occasione persa
          - Scritto da: Uno

          Sicuro di essere insegnante?

          Sei sicuro che è sempre meglio postare prima di
          informarsi?
          Già che ci sei, vai a guardare anche cosa ne
          pensavano i Romani a riguardo della
          pederastia.

          Non si finisce mai di imparare, nevvero?Imparare cosa ?Gli schiavi che venivano trucidati nel colosseo PER FAR DIVERTIRE i patrizi ?Che cosa vuoi che sia metterlo nel di dietro a un bambino al confronto..
      • X-Mortal scrive:
        Re: Pederastia greca
        - Scritto da: Uno
        Sicuro di essere insegnante?E di grande " CUL tura" anche
    • uno studente scrive:
      Re: Pederastia greca
      ti rispondo in qualità di uno che è stato studente delle scuole superiori e che ora è laureando....- Scritto da: Insegnante
      Allora, quando spiegherò agli studenti che
      nell'antica Grecia la pederastia - il rapporto
      erotico fra un adolescente e un uomo più maturo -
      era addirittura considerata un'istituzione
      educativa, mi metteranno in
      galera?qua non vedo quale sia il problema, l'insegnamento di un fatto storico non è reato. Se tu mi vieni a spiegare che i scontri tra gladiatori erano un'istituzione a Roma non vuol dire che inciti all'omicidio, allo stesso modo se parli della pederastia nell'antica Grecia non significa incitare alla pedofilia. Da studente ritengo un "buon professore" quello che ti sa spiegare i concetti non solo in modo chiaro, ma che te fa acquisire anche un occhio critico. Certo che se mi vieni a dire: "in grecia c'era la pederastia come istituzione educativa. Bei tempi quelli!!!" allora sì che è reato e non solo, non saresti neanche un buon professore

      Ci sono certi dialoghi di Platone che non si
      capiscono senza riferimento a questa usanza. E io
      come farò a spiegarli?per quanto ho scritto sopra puoi spiegarli senza problemi se sei un "buon professore" (nella definizione che ti ho detto)


      "Perché in Grecia ... ehm..ehm - eh, eh eh - cioè
      ... veramente... il codice penale...
      er..."c'era la mia insegnante di informatica alle superiori che le spiegazioni le faceva tutte così, bravissima persona ma pessima insegnante :(

      O forse sarà censurato direttamente Platone, che
      era pure comunista, e diceva che o uno fa il
      politico oppure fa
      l'imprenditore?guarda, io non ho mai votato a destra o il berlusca e mai li voterò... però è proprio vedere sempre tutto come uno scontro comunisti vs. fascisti che sta mandando a rotoli questo Paese.... e sai perchè?? perchè sia quando ci sono gli uni o gli altri al governo, su 100 leggi che fanno 90 sono delle porcate e 10 sono le leggi buone e sai quelle che non passano per questi scontri ideologici quali sono? proprio quelle 10 buone.....Sai cosa si dovrebbe insegnare fino alla nausea sull'antica grecia? no che c'era la pederastia ma che un uomo dopo aver prestato i suoi servizi politici per qualche anno, lasciava la politica e tornava al suo lavoro.... no come oggi che i politici sono sempre gli stessi da più di 30 anni.....
      • gino scrive:
        Re: Pederastia greca
        basterebbe fare in modo che ci sia un tetto di legislature massimo, così si cambierebbe sempre gentee soprattutto io quando voto devo poter scegliere il MIO rappresentante, voglio poter scrivere quel cazzo di nome sulla scheda!
    • vrms scrive:
      Re: Pederastia greca
      - Scritto da: Insegnante
      Allora, quando spiegherò agli studenti che
      nell'antica Grecia la pederastia - il rapporto
      erotico fra un adolescente e un uomo più maturo -
      era addirittura considerata un'istituzione
      educativa, mi metteranno in
      galera?

      Ci sono certi dialoghi di Platone che non si
      capiscono senza riferimento a questa usanza. E io
      come farò a spiegarli?


      "Perché in Grecia ... ehm..ehm - eh, eh eh - cioè
      ... veramente... il codice penale...
      er..."

      O forse sarà censurato direttamente Platone, che
      era pure comunista, e diceva che o uno fa il
      politico oppure fa
      l'imprenditore?Platone comunista?! Starai scherzando, spero! :|
  • y........ scrive:
    DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
    non mi stupisce che Di Noto (& soci) condanni un gesto di dolcezza e amore e glissi stranamente sull'orgoglio infanticida visto che lui giustifica apertamente a mezzo stampa la violenza fisica sui minori qui c'è un caso in cui Di Noto incita i professori a fare violenza fisica .. ad alzare le mani SUI BAMBINI ..umiliandoli di fronte ai propri compagni Il video riprende un sondaggio burla fatto da alcuni studenti ai danni della prof che appare evidentemente frastornata e in balia dei ragazzi che, non solo pongono domande sempre più esplicite e illecite, ma la zittiscono con prepotenza quando lei prova a reagire. Quattro minuti di filmato in cui la docente non riesce mai a far valere la propria autorità e, anzi, si presta a rispondere a domande molto intime denotando più un'incapacita a tenere in pugno la situazione che una malizia voluta o una complicità con gli studenti."Avrei reagito con CEFFONI e una nota di espulsione dalla scuola - ha affermato don Fortunato Di Noto -...http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo355586.shtml
    • Davide Impegnato scrive:
      Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
      Bambini? ma da che pianeta vieni? secondo te quelli erano BAMBINI?

      Il fatto è avvenuto in una classe di un istituto per geometri
      • Argo scrive:
        Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
        - Scritto da: Davide Impegnato
        Bambini? ma da che pianeta vieni? secondo te
        quelli erano
        BAMBINI?
        Bambini o ragazzi, picchiarli (si, anche uno schiaffo è picchiare, se non lo sapevi) è certamente SBAGLIATO e la violenza ti porta sempre dalla parte del torto.Di Noto ha certamente detto una cosa sbagliata... e ha sbagliato una seconda volta perché non si è corretto (ammettere l'errore dopo che si dice una cavolata, che tra l'altro con il tanto decantato amore cristiano è incredibile sentire da un prete l'intenzione di voler colpire qualcuno, sarebbe stato un atto di umiltà... cosa che i cattolici evidentemente NON CONOSCONO).Si può educare anche senza sberle, e se ci riesci si educa anche molto meglio. Se non ci riesci è perché non ne sei capace tu! In questo caso Di Noto....
      • tryhe scrive:
        Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI

        Per la cronaca, come sempre in Italia, gli
        stronz^ hanno la meglio: la professoressa è stata
        SOSPESA per 2 mesi. Il bazooka, non i ceffoni.
        Delinquenti.Guarda che ti stai sbagliando. Sospenderla per cosa?Nell'articolo linkato si fa riferimento a DUE episodi, uno riguarda la professoressa che non si fa valere, e uno la professoressa che si è fatta palpeggiare e quindi è stata sospesa.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
        - Scritto da: Davide Impegnato
        Bambini? ma da che pianeta vieni? secondo te
        quelli erano
        BAMBINI?La convenzione ONU sui diritti del fanciullo definisce "bambini" (children) tutti fino a 18 anni.La legge sul pedoporno definisce illegali le immagini con minori di 18 anni.La legge sulla prostituzione definsice illegali i rapporti a pagamento con minori di 18 anni.I film pornografici (con adulti) sono vietati ai minori di 18 anni.Devo continuare...?
        • ruppolo scrive:
          Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          La convenzione ONU sui diritti del fanciullo
          definisce "bambini" (children) tutti fino a 18
          anni.
          La legge sul pedoporno definisce illegali le
          immagini con minori di 18
          anni.
          La legge sulla prostituzione definsice illegali i
          rapporti a pagamento con minori di 18
          anni.
          I film pornografici (con adulti) sono vietati ai
          minori di 18
          anni.Una standardizzazione da far invidia all'ISO.
    • uno studente scrive:
      Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
      un ceffone può essere anche educativo quando serve....e come dice Davide Impegnato ci sono scuole, o per non generalizzare troppo alcune classi dove veramente la deliquenza dilaga... e purtroppo i professori da una parte hanno sempre più le mani legate e meno autorità su questi giovani e le famiglie non ricoprono più il ruolo educativo di un tempo.Comunque paragonare un ceffone ad una violenza sessuale secondo me è criminale..... la violenza sessuale, su minore o non, è a prescindere uno dei reati più gravi che esista, paragonabile ad un omicidio perchè anche se non uccidi fisicamente la persona la uccidi nel suo animo e comunque gli lasci un danno per tutta la sua vita...un ceffone al massimo lede un pochino il tuo amor proprio ;)
      • aaaaaa scrive:
        Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
        - Scritto da: uno studente
        un ceffone può essere anche educativo quando
        serve....
        e come dice Davide Impegnato ci sono scuole, o
        per non generalizzare troppo alcune classi dove
        veramente la deliquenza dilaga... e purtroppo i
        professori da una parte hanno sempre più le mani
        legate e meno autorità su questi giovani e le
        famiglie non ricoprono più il ruolo educativo di
        un
        tempo.
        Comunque paragonare un ceffone ad una violenza
        sessuale secondo me è criminale..... la violenza
        sessuale, su minore o non, è a prescindere uno
        dei reati più gravi che esista, paragonabile ad
        un omicidio perchè anche se non uccidi
        fisicamente la persona la uccidi nel suo animo e
        comunque gli lasci un danno per tutta la sua
        vita...un ceffone al massimo lede un pochino il
        tuo amor proprio
        ;)l'hai detta la cazzata chissà perchè l'AMORE verso i giovani viene chiamato violenza e la violenza educazioneè proprio vero che l'Italia è un popolo antropologicamente fascista
        • uno studente scrive:
          Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
          - Scritto da: aaaaaa
          - Scritto da: uno studente

          un ceffone può essere anche educativo quando

          serve....

          e come dice Davide Impegnato ci sono scuole, o

          per non generalizzare troppo alcune classi dove

          veramente la deliquenza dilaga... e purtroppo i

          professori da una parte hanno sempre più le mani

          legate e meno autorità su questi giovani e le

          famiglie non ricoprono più il ruolo educativo di

          un

          tempo.

          Comunque paragonare un ceffone ad una violenza

          sessuale secondo me è criminale..... la violenza

          sessuale, su minore o non, è a prescindere uno

          dei reati più gravi che esista, paragonabile ad

          un omicidio perchè anche se non uccidi

          fisicamente la persona la uccidi nel suo animo e

          comunque gli lasci un danno per tutta la sua

          vita...un ceffone al massimo lede un pochino il

          tuo amor proprio

          ;)

          l'hai detta la cazzata chissà perchè l'AMORE
          verso i giovani viene chiamato violenza e la
          violenza
          educazione

          è proprio vero che l'Italia è un popolo
          antropologicamente
          fascistatu dici che una violenza sessuale su un minore è "amore verso i giovani" e che io dico "cazzate fasciste".Non sono daccordo ne sulla prima cosa ne sulla seconda: del perchè non sono daccordo sulla prima cosa che dici è ovviamente conseguenza del mio pensiero già espresso nel messaggio sopra, non sono daccordo sulla seconda cosa che dici perchè non mi sento fascista e non ho neanche mai votato per il "centrodestra". In realtà non mi sento neanche di "sinistra" anche perchè non ne capisco più il significato che gli si viene attribuito al termine.Comunque offendere o usare spreggiativi su ciò che dicono gli altri in una discussione seria non avvalora di certo la tua ipotesi ed è forse quello un vero comportamento fascista o comunista (ovvero di estremismo ideologico e politico), scegli tu quale preferisci....
          • emmeesse scrive:
            Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
            Dare un ceffone non e' violenza.Ne ho presi abbastanza da piccolo da capire che avevano ragione a darmeli.Avere un rapporto erotico con una persona pubere consensuale non e' violenza.La violenza avviene con la non consensualita'.E non ditemi che a 15 anni una persona non e' consenziente o consapevole.Noi andavamo -a quell'eta' a fare autostop avanti e indietro sulla provinciale, dopo avere fatto i compiti, per beccare il vecchione che per ventimilalire (mitici venti sacchi) ci faceva un ...pino.Ci serviva per comprarci l'erba...E fan..lo il MOIGE!
          • uno studente scrive:
            Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
            - Scritto da: emmeesse
            Dare un ceffone non e' violenza.
            Ne ho presi abbastanza da piccolo da capire che
            avevano ragione a
            darmeli.
            io ne ho presi pochi ma giusti
            Avere un rapporto erotico con una persona pubere
            consensuale non e'
            violenza.
            La violenza avviene con la non consensualita'.bisogna distinguere tra rapporti con puberali e quelli con pre-puberali. Per quelli puberali concettualmente dovrebbe forse essere come dice te, ovvero che la violenza c'è solo se non c'è il consenso... ma in realtà per la legislazione non è così, vai a leggere le leggi sull'età del consenso....per quei rapporti con pre-puberali (sotto i 13 anni circa) invece si tratta a prescindere di violenza perchè in quei casi i "soggetti" vittime della violenza non hanno ancora capacità di consenso.

            E non ditemi che a 15 anni una persona non e'
            consenziente o
            consapevole.si a 15 anni in teoria anche secondo me una persona è consapevole, e lo è anche secondo la legislazione che fissa a 14 anni l'età del consenso salvo casi particolari in cui è 16 anni....

            Noi andavamo -a quell'eta' a fare autostop avanti
            e indietro sulla provinciale, dopo avere fatto i
            compiti, per beccare il vecchione che per
            ventimilalire (mitici venti sacchi) ci faceva un
            ...pino.

            Ci serviva per comprarci l'erba...avevi 15 anni, eri consensiente e quindi non era reato...ma spesso i pedofili iniziano così: prima con quelli di 15 anni, poi con quelli di 14, poi con quelli di 13 e così via... tu non hai mai avuto rimorsi per aver dato via la tua "sessualità" in quel modo?

            E fan..lo il MOIGE!
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
            - Scritto da: uno studente
            si a 15 anni in teoria anche secondo me una
            persona è consapevole, e lo è anche secondo la
            legislazione che fissa a 14 anni l'età del
            consenso salvo casi particolari in cui è 16
            anni....Di fatto l'età del consenso è stata alzata a 16 anni, a meno che tu e la ragazza in questione non vi siete mai fatti una foto, lei non te ne abbia date o se ne sia fatte fare, tra di voi vi parlate telepaticamente, vi conoscete in un luogo all'aperto, non vi chiamate al telefono, non vi mandate sms e non chattate mai, e hai un documento in cui lei ha dichiarato e firmato il suo consenso in presenza di due testimoni, oppure un notaio o un pubblico ufficiale, che possano dire che l'ha firmato di sua spontanea volontà e senza costrizioni di alcun tipo.In tutti gli altri casi, anche se teoricamente sopra i 14 anni sarebbe legale, c'è comunque un rischio più o meno grosso a seconda delle situazioni.
            avevi 15 anni, eri consensiente e quindi non era
            reato...Dipende quando li aveva, fino al 1997 l'età del consenso era 16 anni a meno che non fosse già moralmente corrotto, in ogni caso la prostituzione minorile dal 1998 è illegale fino a 18 anni quindi se come dice si faceva pagare l'altro ha rischiato, se i fatti sono avvenuti prima del 1998 teoricamente se non c'era nessuno sfruttatore non sarebbe illegale, ma per alcuni giudici i clienti sono gli stessi sfruttatori...
            ma spesso i pedofili iniziano così: prima con
            quelli di 15 anni, poi con quelli di 14, poi con
            quelli di 13 e così via...E gli etero cominciano con quelle di 18, poi di 20, poi di 25, poi di 30 e alla fine vanno con le signore anziane di 75 anni e più... non è così? Quanti 60 e 65enni vanno con le loro coetanee o poco meno e quanti invece vorrebbero stare con una di 20 anni e anche meno?
          • emmeesse scrive:
            Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
            - Scritto da: uno studente
            tu non hai mai avuto rimorsi per aver dato via la
            tua "sessualità" in quel
            modo?Perche'?No anzi.Il rimorso c'era allora in quella cultura ed in quel tempo nel NON dare via la propria sessualita', solo che allora si chiamava "acquisire nuove esperienze nella sfera sessuale". Era pratica incoraggiata (tra le righe) nella cultura dell'epoca.Rileggiti "porci con le ali" ed avrai una mezza idea di come pensavano gli adolescenti dell'epoca.http://www.pagine70.com/vmnews/wmview.php?ArtID=416i due protagonisti sono sedicenni.Noi avevamo pochi anni di meno ma sapevamo leggere...
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
            - Scritto da: emmeesse
            Rileggiti "porci con le ali" ed avrai una mezza
            idea di come pensavano gli adolescenti
            dell'epoca.Interessante, è ancora in vendita?
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
        - Scritto da: uno studente
        la violenza
        sessuale, su minore o non, è a prescindere uno
        dei reati più gravi che esista, paragonabile ad
        un omicidio perchè anche se non uccidi
        fisicamente la persona la uccidi nel suo animo e
        comunque gli lasci un danno per tutta la sua
        vita...Se il danno non è riparabile allora va abolito l'obbligo del risarcimento alla famiglia della vittima visto che quei soldi dovrebbero servire alla cura del trauma subito.
        • uno studente scrive:
          Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          - Scritto da: uno studente

          la violenza

          sessuale, su minore o non, è a prescindere uno

          dei reati più gravi che esista, paragonabile ad

          un omicidio perchè anche se non uccidi

          fisicamente la persona la uccidi nel suo animo e

          comunque gli lasci un danno per tutta la sua

          vita...

          Se il danno non è riparabile allora va abolito
          l'obbligo del risarcimento alla famiglia della
          vittima visto che quei soldi dovrebbero servire
          alla cura del trauma
          subito.con i soldi di risarcimento (spesso si tratta di cifre ridicole) al massimo la vittima si paga qualche seduta dallo psicologo. Quella persona può tornare alla "normalità", ad avere fiducia per il prossimo, a superare parzialmente il trauma, ma un segno nel proprio animo rimane sempre. Al violentatore, altro che obbligo del risarcimento o di un paio d'anni al massimo di carcere....
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
            - Scritto da: uno studente
            con i soldi di risarcimento (spesso si tratta di
            cifre ridicole) al massimo la vittima si paga
            qualche seduta dallo psicologo. Quella persona
            può tornare alla "normalità", ad avere fiducia
            per il prossimo, a superare parzialmente il
            trauma, ma un segno nel proprio animo rimane
            sempre.Ah beh allora è semplice, facciamo morire anche la vittima, così non rimane più né il segno né l'animo... in fondo è quello che si sta spingendo a fare chiedendo per chi violenta una condanna pari, superiore o comunque paragonabile come entità a quella per chi uccide e distrugge/occulta il cadavere. Tra l'altro, lo sanno tutti che su un cadavere distrutto o occultato, magari bruciato, non è possibile verificare se c'è stata violenza sessuale, quindi se la pena per chi stupra è superiore o comunque paragonabile tanto vale far fuori la vittima, così non parlerà e sarà anche più difficile dimostrare la violenza...E' esattamente quello che succede nei Paesi dove c'è la pena di morte per gli stupratori.
          • uno studente scrive:
            Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: uno studente

            con i soldi di risarcimento (spesso si tratta di

            cifre ridicole) al massimo la vittima si paga

            qualche seduta dallo psicologo. Quella persona

            può tornare alla "normalità", ad avere fiducia

            per il prossimo, a superare parzialmente il

            trauma, ma un segno nel proprio animo rimane

            sempre.

            Ah beh allora è semplice, facciamo morire anche
            la vittima, così non rimane più né il segno né
            l'animo... in fondo è quello che si sta spingendo
            a fare chiedendo per chi violenta una condanna
            pari, superiore o comunque paragonabile come
            entità a quella per chi uccide e
            distrugge/occulta il cadavere. Tra l'altro, lo
            sanno tutti che su un cadavere distrutto o
            occultato, magari bruciato, non è possibile
            verificare se c'è stata violenza sessuale, quindi
            se la pena per chi stupra è superiore o comunque
            paragonabile tanto vale far fuori la vittima,
            così non parlerà e sarà anche più difficile
            dimostrare la
            violenza...
            E' esattamente quello che succede nei Paesi dove
            c'è la pena di morte per gli
            stupratori.20 anni di carcere con possibilità di farli scendere a 15 in casi particolari per chi violenta, contro eventuali 50 anni di carcere duro per chi uccide, per te sarebbe uguale???? perchè io personalmente sono queste le pene che darei e non credo che psicologicamente sia la stessa cosa.... considera poi che la mentalità di chi uccide non è quella che pensi te.... chi uccide lo farebbe sia se la pena fosse di 5 anni sia che fosse l'ergastolo perchè è una molla che ti scatta nella testa.L'esempio di citare quello che succede in "paesi dove c'è la pena di morte" rimane campato in aria, perchè le differenze culturali, sociali, e di tutto ciò che determina il comportamento in vita delle persone non permettono di confrontare modelli diversi in situazioni diverse
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
            - Scritto da: uno studente
            20 anni di carcere con possibilità di farli
            scendere a 15 in casi particolari per chi
            violenta, contro eventuali 50 anni di carcere
            duro per chi uccide, per te sarebbe uguale????In Italia non esistono pene con più di 20 anni, esiste l'ergastolo che è convertito solitamente a 30 anni. Allora prima di aumentare a 20 anni la durata per chi violenta pensa prima a convincere qualcuno ad aumentare a 50 la durata per chi uccide, poi quando ci sarai riuscito (ne dubito fortemente) ne riparleremo. Fino ad allora il discorso che fai è campato in aria come se non più del mio.
    • anon scrive:
      Re: DI NOTO APOLOGIZZA LA VIOLENZA SUI BIMBI
      Di Noto inoltre va a braccetto con i nazifascisti di cuorenero (www.cuorenero.org) di milano:http://www.ladestra.info/?p=8264chiesa+fascismo un binomio che troppo spesso è andato d'accordo...
  • ABC scrive:
    [OT] BASTA PRETI!!!
    I preti si dovrebbero occupare d'altro!Che palle, ma oltre a fare politica, adesso fanno pure le leggi? .............. e che caxxo...Al vaticano (e dipendenti) tutto è concesso su territorio italiano... ma forse bisognerebbe fare una legge per bloccare l'influenza di questo staterello extracomunitario sui ministri italiani... e se fanno qualcosa, si arresta il prete di turno (o anche il papa se capitasse) e il politico che si fa abbindolare...Welcome to Italy, Repubblica delle banane e dei pecoroni.
    • Davide Impegnato scrive:
      Re: [OT] BASTA PRETI!!!
      E io faccio arrestare te perché non la pensi come me. Lo stato italiano, Garibaldi in testa, è andato a far la guerra ad uno stato pacifico e l'ha stranamente vinta. Adesso tu vuoi anche togliere il diritto di parola e di opinione a QUEL POPOLO CONQUISTATO?Vuoi andare in giro a mettere in galera i preti soltanto perché non la pensano come te?Prova un attimo a fermarti e pensare a quale castroneria stai dicendo, poi vai a confessarti, che male non ti fa. E di sicuro il prete che ti confesserà, dopo aver saputo quello che hai pensato, non sarà nemmeno sfiorato dall'idea di fare a te 1/1000 di quello che tu vorresti fare a lui.Civiltà.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: [OT] BASTA PRETI!!!
        - Scritto da: Davide Impegnato
        E io faccio arrestare te perché non la pensi come
        me. Lo stato italiano, Garibaldi in testa, è
        andato a far la guerra ad uno stato pacifico e
        l'ha stranamente vinta.Pacifico? ah, già tutte le "guerre sante" dimenticate proprio ieri... ...Niente Garibaldi, niente Italia.Tutti parlano di Cristo morto in Croce per noi....ma tutti si dimenticano sempre di quanta gente è morta per lui, ossia per supportare quel simbolo di morte che è la croce! (d'altronde era usata proprio per torturare e per uccidere dai pagani...). Quanta gene è stata uccisa per diffondere la parola di Dio (e/o di Gesù)....
        Adesso tu vuoi anche
        togliere il diritto di parola e di opinione a
        QUEL POPOLO
        CONQUISTATO?Mi sembra che siano loro che hanno conquistato noi.....
        Vuoi andare in giro a mettere in galera i preti
        soltanto perché non la pensano come
        te?No.Ma è quello che loro vorrebbero fare a te/me e agli altri!!

        Prova un attimo a fermarti e pensare a quale
        castroneria stai dicendo, poi vai a confessarti,
        che male non ti fa.Non sono cattolico né cristiano (né mussulmano, ecc..). Non ho nessuna intenzione di diventarlo e di confessarmi.
        E di sicuro il prete che ti
        confesserà, dopo aver saputo quello che hai
        pensato, non sarà nemmeno sfiorato dall'idea di
        fare a te 1/1000 di quello che tu vorresti fare a
        lui.Ma se già lo fanno!Pensa ai diritti delle donne, sull'aborto, la fecondazione assistita le cellule embrionali, staminali ecc... i diritti per gli omosessuali la discriminazione e l'odio che viene promossa e promulgata da associazioni cattoliche, guidate dalla Chiesa cattolica e dal Vaticano....

        Civiltà.Amen.
        • Leviathan scrive:
          Re: [OT] BASTA PRETI!!!
          La stragrande maggioranza dei cittadini italiani è CATTOLICO, il Papa è il rappresentante della Chiesa Cattolica, ovvio che dice quello che pensa, cavolo il problema di chi è? Del Papa e la Chiesa in generale che dice quello che pensa e che sia giusto, o dei politici che fanno quello che il Papa dice, e in questo secondo caso, i politici non li votiamo noi?? Quindi stai zitto... Sarebbe come dire che associazioni come "Nessuno Tocchi Caino" non devono parlare di pena di morte perchè devono farsi i cavoli propri, perchè non gli interessa quello che fa il parlamento, ovvio che il Papa parla di temi come l'eutanasia, la pena di morte, i matrimoni omosessuali, o comunque cose che possono in qualche modo andare a toccare argomenti religiosi, e altrettanto vero che non ho mai visto il Papa parlare dell'ultima finanziaria, o dell'ici...Se poi oggi principi come l'uguaglianza di tutti gli uomini, lo stesso principio della libertà di azione o di parola, e la stessa divisione stato religione (si pure questa, vedi l'episodio del vangelo famoso per la frase "date a cesare quel che è di cesare") sono così comuni devi ringrazziare un libro, che si chiama Bibbia, che 2000 anni fa quando l'imperatore era una divinità e tutti suoi sudditi cominciò a portare avanti i principi che poi furono alla base della rivoluzione francese...Cmq dire che lo stato pontificio era uno stato di guerra perchè nel 1000-1300 aveva fatto le crociate, allora la Germania è una nazione di nazisti, l'Italia di fascisti, e paesi comunisti/pacifici come Cuba, Russia e Cina sono il peggio che ci sia mai stato al mondo, usiamo per tutti lo stesso metro...
          • Miki scrive:
            Re: [OT] BASTA PRETI!!!
            Troll detect (troll2)
          • Leviathan scrive:
            Re: [OT] BASTA PRETI!!!
            Troll?? Invece di dire cavolate leggi quello che è stato scritto prima, e poi dimmi quali mie affermazioni vanno fuori tema, affermazioni che stanno in risposta in un post cn scritto [OT] o forse non lo hai capito, meglio finirla di fare gli inteligentoni se non si leggono i post e si capiscono le risposte date a esse, con questo chiudo...[OT anche questo, veloce risposta di "comprensione"]
          • emmeesse scrive:
            Re: [OT] BASTA PRETI!!!
            Usiamoper tutti lo stesso metro:L'Italia e' un paese di fascisti.E il Vaticano lo sa e sfrutta la superstizione per mantenere potere.Abbiamo usato lo stesso metro. Ora lucidati gli stivali, fai un bel' Alala' guerriero e vai a nanna. Che tanto c'e' gia' chi pensa per te...
          • Leviathan scrive:
            Re: [OT] BASTA PRETI!!!
            Per me ci sono io a pensare, mi sa che quello che non usa la testa sei tu, anzi, dubito che ne hai una, forse hai solo un ripetitore di ca****e scritte dai cari anticlericali che a quanto pare ascolti come se fossero la tua Bibbia...[OT] Fattene, tu e tutti gli altri, una ragione, se in italia la chiesa ha molto potere politico e perchè tutti i partiti sono totalmente, o parzialmente, dichiaratamente cristiani. Non te la prendere con il Papa se non vuole le coppie di fatto, prenditela con il PD o la Sin.Arc., che al governo hanno solo pensato all'indulto, a leggi come la levi-prodi (quella si che è contro la libertà) e ad aumentare le tasse... ho detto questo come fuori tema, non rompete con commenti stupidi come "Troll" o parole scimiottate dall'inglese per sembrare più intelligenti [OT]
        • Number 6 scrive:
          Re: [OT] BASTA PRETI!!!
          In questo caso, buttiamo via i valori della Rivoluzione Francese: ci ha dato il Terrore e le Guerre Napoleoniche. Che spariscano!
          • Cognome o Nome scrive:
            Re: [OT] BASTA PRETI!!!
            - Scritto da: Number 6
            In questo caso, buttiamo via i valori della
            Rivoluzione Francese: ci ha dato il Terrore e le
            Guerre Napoleoniche. Che
            spariscano!Veramente quella è stata una rivoluzione per le libertà, per cacciare l'oppressione e la monarchia...(il re, ..ghigliottinato... :|)
          • Number 6 scrive:
            Re: [OT] BASTA PRETI!!!
            La rivoluzione è stata voluta dalla borghesia per motivi principalmente economici, ed attuata usando il popolo come strumento (come sempre). Invece dell'età della ragione abbiamo avuto il Terrore sotto Robespierre e una sfilza di guerre.I Francesi sono quelli che hanno deposto un Re per avere un Imperatore, pensa un po'...
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: [OT] BASTA PRETI!!!
        - Scritto da: Davide Impegnato
        E io faccio arrestare te perché non la pensi come
        me. Lo stato italiano, Garibaldi in testa, è
        andato a far la guerra ad uno stato pacifico e
        l'ha stranamente vinta.Ma parli dello Stato della Chiesa? Non è stato Garibaldi, è stato Vittorio Emanuele che l'ha conquistato (tranne Roma e poco più) in maniera più o meno pacifica facendo sancire annessioni via via ai vari comuni. Garibaldi fece invece una guerra contro il Regno delle Due Sicilie partendo da Marsala e risalendo la penisola dalla Calabria fino a Napoli e poi a Gaeta dove avvenne lo scontro finale. Tentò più di una volta di conquistare Roma, senza però riuscirci, solo nel 1870 (10 anni dopo il resto) Roma fu conquistata.Un po' di storia, please.
  • y.......... ..... scrive:
    e l'orgoglio infanticida è ok invece?
    cmq che dice Di Noto dell'orgoglio infanticida?si si proprio l'orgoglio infanticida ,ci sono filosofi che giustificano apertamente l'infanticidioil Professor John Harris ,Michael Tooley ,Peter Singerhttp://it.wikipedia.org/wiki/Peter_Singerqui sono in vendita i suoi libri dove giustifica l'assassinio di bambini http://www.unilibro.it/find_buy/find...m?redirectt=si
  • Francesco Graniglia scrive:
    FINALMENTE!!!
    Era ora che facessero una legge del genere!
  • Altan scrive:
    Punire le opinioni.
    La cosa mi convince poco. La libertà di pensiero e di opinionie è un bene decisamente troppo importante per una democrazia.
    • X-Mortal scrive:
      Re: Punire le opinioni.
      - Scritto da: Altan
      La cosa mi convince poco. La libertà di pensiero
      e di opinionie è un bene decisamente troppo
      importante per una
      democrazia.Dimostralo e metti su un sito per la superiorità della razza ariana
      • cvb scrive:
        Re: Punire le opinioni.
        Va beh però dai... mi ricordo ancora foto del nostro attuale presidente della camera che faceva il saluto romano,o discorsi del nostro presidente del consiglio che considera Mussolini un grande statista...Non mi sembra che il reato diapologia di fascismo sia stato molto applicato ultimamente
      • Altan scrive:
        Re: Punire le opinioni.
        Non so se è proprio quello che cerchi.http://www.holywar.org/indextradiz.htmlhttp://www.uomolibero.com/http://www.ileonimorti.it/http://members.tripod.com/forzanuova/Ho fatto solo una ricerca di 5 minuti con google.A
        • Altan scrive:
          Re: Punire le opinioni.
          Ma sei un troll o solo un idiota?
        • Altan scrive:
          Re: Punire le opinioni.
          Ok vengo continuamente censurato :( , ci riprovo.http://www.pnvd.nl/E' in olandese. Qui trovate la spiegazione di cosa si tratta.http://en.wikipedia.org/wiki/Naastenliefde,_Vrijheid_en_DiversiteitSempre 5 minuti con google A
  • fiorello cortiana scrive:
    La rimozione giudiziaria
    Paolo De Andreis, con grande sensibilità costituzionale e umana mette in luce la questione: come trattare, come recuperare, come fare prevenzione una patologia complessa, tanto psicologica, quanto culturale e antropologica. Ad una prima lettura del Disegno Di Legge sembra invece di trovarci di fronte ad una rimozione giudiziaria della questione e laddove si vuole intervenire in via preventiva lo si fa interessando pericolosamente, ed è un eufemismo, i diritti previsti dall.art 21 della Costituzione della Repubblica.Non occorre pensare a Beccaria per avere suggestioni più giuste ed efficaci, tanto nei confronti dei diritti previsti dalla Carta quanto nei confronti delle persone. Ogni intervento di carattere repressivo, ancorchè rispettoso dei dititti, deve essere accompagnato da azioni culturali e sociali capaci di trattare esplicitamente la questione, tanto nelle scuole quanto nei luoghi di lavoro e nelle fiction. Il nostro paese vive una sessualità malata, strumento e vetrina per l'affermazione di potere primordiale, vale per i minori come per le donne, da qui, alla luce del sole bisogna partire, con una memoria collettiva ed una consapevolezza condivise.
    • emmeesse scrive:
      Re: La rimozione giudiziaria
      Eh, magari...Senatore (la chiamo cosi' con ironico rispetto) ma si e' reso conto che l'Italia si e' consegnata ad un potenziale fascismo beota ed utilitaristico di matrice cattolica?Potenziale, sia chiaro, ma da tanti segni lo vedo diventare attuale.Ma se farebbero fuori i froci (io son frocio, posso dirlo) pur di legittimare la loro ansia da normalita', da domenica in famiglia,E di fronte ai "mostri che stuprano i bambini" che vuole che facciano? Invocano la castrazione chimica...Per fortuna sia Lei che io siamo persone di salda fede democratica e non violenta. Siamo tolleranti e relativisti.E quindi possiamo ben controllare la emotiva ed illogica reazione di prendere le armi e SPARARE contro tutti questi idioti fascisti.Cosa che LORO non farebbero. Non hanno la stessa cortesia.Se non si e' capito, e' in atto una GUERRA. Culturale, generazionale, sessuale e, mi auspico sempre nonviolenta tra due aree della popolazione.SemplificoInternet contro TVSolo che il popolo della TV sembra comportarsi in maniera violenta.E se ne vanta pure... Anche nei forum in internet.Dichiarazione di Davos. Ricominciare da li.claudio brovelli aka emmeesse
  • momin scrive:
    A Lewis Caroll quanti anni?
    Quanti anni avrebbero dato a Lewis Carrol, l'autore di Alice nel paese delle meraviglie, con questa legge?Pur non violentando bimbe, era un'innegabile rappresentante della "pedofilia culturale". Non è che fra poco sarà pericoloso leggere, studiare o - addirittura... - detenere le sue opere?Boh, questi che abbiamo eletto a questo turno mi fanno paura
    • Operatore 21 scrive:
      Re: A Lewis Caroll quanti anni?
      - Scritto da: momin
      Quanti anni avrebbero dato a Lewis Carrol,
      l'autore di Alice nel paese delle meraviglie, con
      questa
      legge?Più di 9000.
      Pur non violentando bimbe, era un'innegabile
      rappresentante della "pedofilia culturale".

      Non è che fra poco sarà pericoloso leggere,
      studiare o - addirittura... - detenere le sue
      opere?Quali opere?Non ci risulta che tal "Lewis Carrol" sia mai esistito ne' che abbia mai scritto alcunchè in vita sua, tantomeno di questa "Alice" che Lei va parlando con insistenza.Abbia la pazienza di seguirmi ora, le dimostrerò che qual'è la Verita Storica.
      Boh, questi che abbiamo eletto a questo turno mi
      fanno
      pauraGuardi che ci sono sempre stati e Le ricordo che e le caotiche elezioni non vengono più celebrate da decine d'anni oramai data la loro sostanziale inutilità sociale.Le rinnovo il consiglio di seguirmi un agenzia, tutto Le sarà più chiaro dopo che Le avrò illustrato come si comporta un onesto e buon cittadino; [img]http://www.deandreis.it/l/community/galleria/d583b81de5e2af6583e1aa23d39abdfc/633381118996852500.png[/img]
      • Sgabbio scrive:
        Re: A Lewis Caroll quanti anni?
        lo so che trolli, ma giusto per sapere qualche info in piùhttp://it.wikipedia.org/wiki/Le_avventure_di_Alice_nel_paese_delle_meraviglie
    • Josafat scrive:
      Re: A Lewis Caroll quanti anni?
      Proprio in questi giorni pensavo al can-can che si è mosso attorno a Phil Pullman e alla scena di sesso velatamente accennata nel terzo libro della saga "Queste oscure materie". Tutto rumore dovuto al fatto che era arrivato nei cinema il primo film della serie, perché prima di ciò, nessuno ci si interessava.Ma allora che si può dire di Stephen King, non esattamente un satanasso, che nel suo "IT", libro più che ventenne, racconta praticamente un'orgia tra undicenni? Sarà vietato venderlo, pubblicizzarlo, leggerlo? Chissà però chi è il proprietario della casa editrice che stampa questo libro...
  • cvb scrive:
    Ecco che ti creano un bel precedente.
    Abuso di minori, pedopornografia... reati terribili, ignobili.Chi si sentirebbe di limitare qualsiasi provvedimento preso contro? Nessuno. Rischierebbe di sentirsi additato come amico degli stupratori di bambini.Mi viene in mente una situazione analoga con lo stato di Israele. Poveri ebrei, che destino crudele e terribile durante l'olocausto. Verissimo. Ma oggi che succede? Chiunque parli contro le mosse in politica estera di Israele viene additato come antisemita e collegato ai campi di sterminio... Israele gode dell'immunità morale perchè i suoi nonni, bisnonni hanno sofferto, e non c'è stato neanche bisogno di una legge.Pedofilia...Bene. Quale miglior reato per abituare la popolazione al fatto che un libero cittadino, chiunque, anche se non ricopre nessuna carica, non ha una posizione tale da suggestionare altri, non possa esprimere una considerazione personale su una attività che va contro una legge?Si crea un precedente, acclamato da tutti come un passo avanti io tremo guardando il balzo indietro che da qui si prospetta...La dittatura non avviene sempre mediante un colpo di stato... spesso si insinua... lentamente... abbiamo già l'esercito in città, ora abbiamo i primi reati di opinione...Svegliatevi italiani, vi prego.
    • dont feed the troll scrive:
      Re: Ecco che ti creano un bel precedente.
      - Scritto da: cvb
      Abuso di minori, pedopornografia... reati
      terribili,
      ignobili.
      Chi si sentirebbe di limitare qualsiasi
      provvedimento preso contro? Nessuno. Rischierebbe
      di sentirsi additato come amico degli stupratori
      di
      bambini.
      Mi viene in mente una situazione analoga con lo
      stato di Israele. Poveri ebrei, che destino
      crudele e terribile durante l'olocausto.
      Verissimo. Ma oggi che succede? Chiunque parli
      contro le mosse in politica estera di Israele
      viene additato come antisemita e collegato ai
      campi di sterminio... Israele gode dell'immunità
      morale perchè i suoi nonni, bisnonni hanno
      sofferto, e non c'è stato neanche bisogno di una
      legge.
      Pedofilia...
      Bene. Quale miglior reato per abituare la
      popolazione al fatto che un libero cittadino,
      chiunque, anche se non ricopre nessuna carica,
      non ha una posizione tale da suggestionare altri,
      non possa esprimere una considerazione personale
      su una attività che va contro una
      legge?
      Si crea un precedente, acclamato da tutti come un
      passo avanti io tremo guardando il balzo indietro
      che da qui si
      prospetta...
      La dittatura non avviene sempre mediante un colpo
      di stato... spesso si insinua... lentamente...
      abbiamo già l'esercito in città, ora abbiamo i
      primi reati di
      opinione...

      Svegliatevi italiani, vi prego.Quoto appieno
      • X-Mortal scrive:
        Re: Ecco che ti creano un bel precedente.
        - Scritto da: dont feed the troll
        - Scritto da: cvb

        Abuso di minori, pedopornografia... reati

        terribili,

        ignobili.

        Chi si sentirebbe di limitare qualsiasi

        provvedimento preso contro? Nessuno.
        Rischierebbe

        di sentirsi additato come amico degli stupratori

        di

        bambini.

        Mi viene in mente una situazione analoga con lo

        stato di Israele. Poveri ebrei, che destino

        crudele e terribile durante l'olocausto.

        Verissimo. Ma oggi che succede? Chiunque parli

        contro le mosse in politica estera di Israele

        viene additato come antisemita e collegato ai

        campi di sterminio... Israele gode dell'immunità

        morale perchè i suoi nonni, bisnonni hanno

        sofferto, e non c'è stato neanche bisogno di una

        legge.

        Pedofilia...

        Bene. Quale miglior reato per abituare la

        popolazione al fatto che un libero cittadino,

        chiunque, anche se non ricopre nessuna carica,

        non ha una posizione tale da suggestionare
        altri,

        non possa esprimere una considerazione personale

        su una attività che va contro una

        legge?

        Si crea un precedente, acclamato da tutti come
        un

        passo avanti io tremo guardando il balzo
        indietro

        che da qui si

        prospetta...

        La dittatura non avviene sempre mediante un
        colpo

        di stato... spesso si insinua... lentamente...

        abbiamo già l'esercito in città, ora abbiamo i

        primi reati di

        opinione...



        Svegliatevi italiani, vi prego.

        Quoto appienoLa lingua batte dove il dente duole.Mai proverbio fu più azzeccato di questo..-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 giugno 2008 10.35-----------------------------------------------------------
    • X-Mortal scrive:
      Re: Ecco che ti creano un bel precedente.
      - Scritto da: cvb
      Abuso di minori, pedopornografia... reati
      terribili,
      ignobili.
      Chi si sentirebbe di limitare qualsiasi
      provvedimento preso contro? Nessuno. Rischierebbe
      di sentirsi additato come amico degli stupratori
      di
      bambini.
      Mi viene in mente una situazione analoga con lo
      stato di Israele. Poveri ebrei, che destino
      crudele e terribile durante l'olocausto.
      Verissimo. Ma oggi che succede? Chiunque parli
      contro le mosse in politica estera di Israele
      viene additato come antisemita e collegato ai
      campi di sterminio... Israele gode dell'immunità
      morale perchè i suoi nonni, bisnonni hanno
      sofferto, e non c'è stato neanche bisogno di una
      legge.
      Pedofilia...
      Bene. Quale miglior reato per abituare la
      popolazione al fatto che un libero cittadino,
      chiunque, anche se non ricopre nessuna carica,
      non ha una posizione tale da suggestionare altri,
      non possa esprimere una considerazione personale
      su una attività che va contro una
      legge?
      Si crea un precedente, acclamato da tutti come un
      passo avanti io tremo guardando il balzo indietro
      che da qui si
      prospetta...
      La dittatura non avviene sempre mediante un colpo
      di stato... spesso si insinua... lentamente...
      abbiamo già l'esercito in città, ora abbiamo i
      primi reati di
      opinione...Interessante..Mi piacerebbe però capire perchè nessuno QUI si mette mai a difendere la "libertà di espressione" stranamente SEMPRE condannata da TUTTI dei nazifascisti o degli altri assassini/stupratori/criminali.

      Svegliatevi italiani, vi prego.quoto-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 giugno 2008 10.31-----------------------------------------------------------
      • cvb scrive:
        Re: Ecco che ti creano un bel precedente.
        Ecco, prendiamo gli stupratori.Mettiamo che io dica pubblicamente, senza ricoprire nessuna carica o ruolo di rilievo qualcosa del tipo"Hanno fatto bene a stuprare quella ragazza, ormai le ragazze vanno in giro vestite in maniera troppo provocante, mandano messaggi chiari! Alla fine non desiderano altro che quello, infondo poi che male gli fai? Hanno già fatto sesso, non gli togli niente non gli aggiungi niente, anzi! A volte è educativo altre è un regalo a una che non sa cosa si perde!Bisogna limitare questo potere delle donne, riprenderci il nostro dominio come sesso forte e per farlo usiamo la forza".Oltre a rischiare tanti calci nelle chiappe e a non vedere più una donna neanche col binocolo, non rischio nulla, non commetto reato.Sono solo un cretino.Facessi lo stesso con discorsi sui bambini sarei molto peggio, ma non credo che sia giusto considerarlo un reato.E sinceramente aggiungo che anche l'apologia di nazifascismo non debba essere un reato. Il tentativo di ricostituzione del nazismo si, come lo è l'associazione a scopi pedopornografici.
        • Sus Scrofa scrive:
          Re: Ecco che ti creano un bel precedente.
          Se facessi un discorso pro stupro partendo dal vestiario provocante della ragazza, ragioneresti esattamente come ragionano quelli che vogliono i pedofili al rogo.La destra cavalca le idee (idee???) di una popolazione ignorante, poco colta e incapace di esprimere pensieri complessi. Si fa di tutto perchè ce ne siano sempre di più di questi individui al fine di contentarli con la solita legge inutile ed inapplicabile ma molto di effetto come quella citata dall'articolo.Lascia perdere, non ha senso discuterne. Non puoi instillare con le parole l'intelligenza necessaria a capire il problema a persone che non ne sono dotate.C'è solo da sperare che le nuove generazioni ricevano un istruzione migliore, nonostante i tagli di questo governo a tutto ciò che è scuola e cultura per coprire il buco lasciato dall'abolizione dell'ICI.Ma scuola e cultura producono cittadini consapevoli e meno beoti di X-mortal, quindi è pacifico che alla destra di sostenere scuola e cultura non gliene frega un bel niente:togliendo di mezzo gli imbecilli poi chi li voterebbe?
    • ciao a tutti scrive:
      Re: Ecco che ti creano un bel precedente.
      - Scritto da: cvb
      Abuso di minori, pedopornografia... reati
      terribili,
      ignobili.
      Chi si sentirebbe di limitare qualsiasi
      provvedimento preso contro? Nessuno. Rischierebbe
      di sentirsi additato come amico degli stupratori
      di
      bambini.
      Mi viene in mente una situazione analoga con lo
      stato di Israele. Poveri ebrei, che destino
      crudele e terribile durante l'olocausto.
      Verissimo. Ma oggi che succede? Chiunque parli
      contro le mosse in politica estera di Israele
      viene additato come antisemita e collegato ai
      campi di sterminio... Israele gode dell'immunità
      morale perchè i suoi nonni, bisnonni hanno
      sofferto, e non c'è stato neanche bisogno di una
      legge.
      Pedofilia...
      Bene. Quale miglior reato per abituare la
      popolazione al fatto che un libero cittadino,
      chiunque, anche se non ricopre nessuna carica,
      non ha una posizione tale da suggestionare altri,
      non possa esprimere una considerazione personale
      su una attività che va contro una
      legge?
      Si crea un precedente, acclamato da tutti come un
      passo avanti io tremo guardando il balzo indietro
      che da qui si
      prospetta...
      La dittatura non avviene sempre mediante un colpo
      di stato... spesso si insinua... lentamente...
      abbiamo già l'esercito in città, ora abbiamo i
      primi reati di
      opinione...

      Svegliatevi italiani, vi prego.come non essere d'accordo
  • Davide scrive:
    Il peggiore dei reati?
    Ma allora omicidio, strage e genocidio sono meno gravi?
    • erwrwerrwr scrive:
      Re: Il peggiore dei reati?
      - Scritto da: Davide
      Ma allora omicidio, strage e genocidio sono meno
      gravi?ovvio
    • Altan scrive:
      Re: Il peggiore dei reati?
      - Scritto da: Davide
      Ma allora omicidio, strage e genocidio sono meno
      gravi?Il genocidio se fatto per soldi e dai paesi ricchi non è reato è progresso. Non incominciamo a scrivere castronerie per piacere.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Il peggiore dei reati?
      contenuto non disponibile
      • hunom scrive:
        Re: Il peggiore dei reati?
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: Davide

        Ma allora omicidio, strage e genocidio sono meno

        gravi?

        Anche se torturi un bambino facendolo a pezzi o
        sciogliendolo vivo nell'acido è meno grave che
        toccargli il
        pisello.nessuna legge vuole tollerare gli omicidi
        Mi pare ovvio.mi pare ovvio che tu vivi in un mondo di frustrazioni
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Il peggiore dei reati?
      - Scritto da: Davide
      Ma allora omicidio, strage e genocidio sono meno
      gravi?Certo, lo sanno tutti che quando una persona muore arriva un chierico di alto livello a resuscitarla, invece quando viene violentata non respira più... quindi è meglio l'omicidio, vuoi mettere?
  • Salvatore Randazzo scrive:
    Forse non e' il peggiore dei problemi.
    Chi, come me, ha due figli adolescenti, sa che il problema è decisamente più complesso.I nostri figli vivono immersi in una esaltazione del sesso a tutti i livelli.Trasmissioni televisive, pubblicità murali, copertine dei periodici, tutto sembra concorrere a creare un'immagine del sesso come bene fruibile, acquistabile, consumabile come una bevanda, come un pacchetto di patatine.Gli stessi esempi che ottengono dai genitori sono spesso dello stesso segno. Spesso vivono in famiglie disgregate, allargate, dove i genitori stessi, tornati single, non nascondono la loro vita sessuale disinvolta, passando da un partner al successivo.I nostri figli sono spesso abbandonati a se stessi da genitori troppo impegnati con il lavoro, che non hanno tempo per verificare cosa leggono (magari!), cosa guardano in TV, cosa FANNO nel tempo "libero", dopo la scuola. Solitamente tornano a casa per pranzo, si cucinano qualcosa da soli, e poi autogestiscono il loro pomeriggio.Il risultato di tutto questo sono bambini che iniziano ad avere rapporti sessuali a 13, 12, 11 anni. Ma qui non parlo del solito gioco del dottore o di mamma e papà, che si faceva anche nei secoli passati, nei pagliai o dovunque si potessero trovare un bimbo ed una bimba.QUi parlo di atteggiamenti mutuati, ovviamente, dai modelli adulti. Un bambino che venga lasciato davanti alla televisione a guardare il grande fratello, l'isola dei famosi, lucignolo e mille altre trasmissioni analoghe, che modelli può mai avere? Non a caso un'altro dei grandi problemi dei nostri figli è l'alcolismo precoce, il ritorno massiccio al fumo (tabacco) e l'uso massiccio e precoce di ogni possibile sostanza stupefacente.Il vero problema di questi nostri poveri bambini non è (solo) la pedofilia. E' il degrado totale del mondo in cui crescono, l'assenza di modelli morali positivi (definire modello morale positivo, please!), l'abbondanza di modelli devianti, che potrebbero essere accettabili, al limite, per gli adulti, ma che i bambini percepiscono prima di noi, privi dei nostri freni, e fanno propri.La pedofilia, che ha sempre accompagnato la storia dell'uomo e che ha anche attraversato periodi storici (da ignorante ricordo la grecia) in cui non costuiva scandalo, è solo uno degli aspetti del degrado e dell'abbandono in cui si trovano i nostri bambini. Pensare di risolvere questo problema perseguitando l'idea stessa di pedofilia è come pensare di mettere in sicurezza il reattore esploso di chernobyl con una mano di vernice.In sintesi, fumo negli occhi, voglia di apparire, tentativo di accreditare un proprio comportamento politicamente attivo e costruttivo. MINCHIATUNI.
    • X-Mortal scrive:
      Re: Forse non e' il peggiore dei problemi.
      - Scritto da: Salvatore Randazzo
      Chi, come me, ha due figli adolescenti, sa che il
      problema è decisamente più
      complesso.
      I nostri figli vivono immersi in una esaltazione
      del sesso a tutti i
      livelli.
      Trasmissioni televisive, pubblicità murali,
      copertine dei periodici, tutto sembra concorrere
      a creare un'immagine del sesso come bene
      fruibile, acquistabile, consumabile come una
      bevanda, come un pacchetto di
      patatine.
      Gli stessi esempi che ottengono dai genitori sono
      spesso dello stesso segno. Spesso vivono in
      famiglie disgregate, allargate, dove i genitori
      stessi, tornati single, non nascondono la loro
      vita sessuale disinvolta, passando da un partner
      al
      successivo.
      I nostri figli sono spesso abbandonati a se
      stessi da genitori troppo impegnati con il
      lavoro, che non hanno tempo per verificare cosa
      leggono (magari!), cosa guardano in TV, cosa
      FANNO nel tempo "libero", dopo la scuola.
      Solitamente tornano a casa per pranzo, si
      cucinano qualcosa da soli, e poi autogestiscono
      il loro
      pomeriggio.
      Il risultato di tutto questo sono bambini che
      iniziano ad avere rapporti sessuali a 13, 12, 11
      anni. Ma qui non parlo del solito gioco del
      dottore o di mamma e papà, che si faceva anche
      nei secoli passati, nei pagliai o dovunque si
      potessero trovare un bimbo ed una
      bimba.
      QUi parlo di atteggiamenti mutuati, ovviamente,
      dai modelli adulti. Un bambino che venga lasciato
      davanti alla televisione a guardare il grande
      fratello, l'isola dei famosi, lucignolo e mille
      altre trasmissioni analoghe, che modelli può mai
      avere?

      Non a caso un'altro dei grandi problemi dei
      nostri figli è l'alcolismo precoce, il ritorno
      massiccio al fumo (tabacco) e l'uso massiccio e
      precoce di ogni possibile sostanza
      stupefacente.
      Il vero problema di questi nostri poveri bambini
      non è (solo) la pedofilia. E' il degrado totale
      del mondo in cui crescono, l'assenza di modelli
      morali positivi (definire modello morale
      positivo, please!), l'abbondanza di modelli
      devianti, che potrebbero essere accettabili, al
      limite, per gli adulti, ma che i bambini
      percepiscono prima di noi, privi dei nostri
      freni, e fanno
      propri.
      La pedofilia, che ha sempre accompagnato la
      storia dell'uomo e che ha anche attraversato
      periodi storici (da ignorante ricordo la grecia)
      in cui non costuiva scandalo, è solo uno degli
      aspetti del degrado e dell'abbandono in cui si
      trovano i nostri bambini.

      Pensare di risolvere questo problema
      perseguitando l'idea stessa di pedofilia è come
      pensare di mettere in sicurezza il reattore
      esploso di chernobyl con una mano di
      vernice.
      In sintesi, fumo negli occhi, voglia di apparire,
      tentativo di accreditare un proprio comportamento
      politicamente attivo e costruttivo.
      MINCHIATUNI.La minchiata è sparare cazzate sul disagio dei bambini.NON è di loro che si sta parlando Tu COMICIA a preoccuparti di ciò che avviene nel cervello dei pedofili: cura o suicidio, a te la scelta..
      • shevathas scrive:
        Re: Forse non e' il peggiore dei problemi.
        [img] http://punto-informatico.it/images/emo/noia3.gif [/img]
      • Olmo scrive:
        Re: Forse non e' il peggiore dei problemi.
        Tu comincia a quotare.
      • Sus Scrofa scrive:
        Re: Forse non e' il peggiore dei problemi.
        Basta confrontare il numero di parole delle tue risposte con il numero di parole dei messaggi a cui rispondi per capire che non hai argomenti. Inoltre la tua ottusità mentale è facilmente desumibile dall'aggressività latente che usi nei messaggi, oltre che dal logo che si rifà ad un noto videogame infarcito di sangue e gesti truculenti.Basta questo a tracciare il tuo profilo di adolescente fascistello, con un'età mentale di circa 13 anni ed un basso profilo culturale.
      • Salvatore Randazzo scrive:
        Re: Forse non e' il peggiore dei problemi.
        - Scritto da: X-Mortal

        La minchiata è sparare cazzate sul disagio dei
        bambini.

        NON è di loro che si sta parlando

        Tu COMICIA a preoccuparti di ciò
        che avviene nel cervello dei
        pedofili: cura o suicidio, a te la
        scelta..A me la scelta? E da chi mi viene questa scelta, da te?Non mi pare che tu sia in condizioni di imporre alcunchè.A me pare che il problema pedofilia sia un falso problema. E che se ne voglia parlare per buttare fumo negli occhi, per far vedere che si sta facendo qualcosa per la nostra sicurezza. Potenziare la magistratura, mandare a casa i magistrati che non lavorano, questo sarebbe un vero passo avanti. Fornir loro strutture e attrezzature.E, soprattutto, fare qualcosa per impedire il dilagare di una cultura mercificante del sesso. I bambini di oggi rischiano di diventare mostri convinti che tutto sia lecito, grazie agli esempio dei media e degli adulti. Altro che disagio giovanile.Ti sarei grato, ad ogni modo, se volessi esporre le tue opinioni in modo meno criptico e più argomentato. Altrimenti si tratta solo di sassate.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Forse non e' il peggiore dei problemi.
          - Scritto da: Salvatore Randazzo
          Potenziare la magistratura, mandare a casa i
          magistrati che non lavorano, questo sarebbe un
          vero passo avanti. Fornir loro strutture e
          attrezzature.[img]http://www.raucci.net/wp-content/uploads/2007/06/tortora.jpg[/img] : :
    • nome cognome scrive:
      Re: Forse non e' il peggiore dei problemi.
      Vuoi sapere quale sia un modello positivo, allora cominciamo con quello negativo.La prima cosa da sopprimere è la chiesa con i suoi modelli deviati che da sempre propaga l'odio e la violenza. E questo nonostante i bei discorsi.La seconda è di capire che la sessualità è una cosa naturale a cui noi tutti siamo sottoposti, e negarlo è negare la natura stessa dell'uomo.La terza è di avere una società che abbia un rapporto più naturale al sesso.L'antica Grecia e l'antica Roma (dove la pedofilia era tollerata) avevano un rapporto al sesso molto più disinibito e naturale, infatti accettavano pure l'omosessualità che è stata negata per anni nei nostri paesi occidentali ed è più o meno tollerata solo negli ultimi decenni (anche se molti passi sono ancora da fare).La colpa di questo stato di cose? Semplice, colpa di quell'istituzione che da sempre tenta di imbrigliare la sessualità della gente, di castrare i desideri e di condannare il libero pensiero e la libera parola, istituzione che si è macchiata in passato di crimini terribili e che sotto copertura di messaggi di pace e di amore non fa che aumentare la segregazione dei popoli. Parlo evidentemente della Chiesa e delle altre istituzioni religiose (ed è valido per ogni genere di religione derivata dall'antico giudaismo).
      • piropiro scrive:
        Re: Forse non e' il peggiore dei problemi.
        tu hai dei seri problemi.. fatti vedere.
      • Sus Scrofa scrive:
        Re: Forse non e' il peggiore dei problemi.
        E' esattamente così, però considera che tutte le religioni evolute e monoteiste in qualche modo tentano di regolare, legittimandosi con il concetto di Divinità morale, due cose:sessualità e violenzaSono queste due le pulsioni più importanti di un individuo e anche quelle più pericolose per l'equilibrio sociale se troppo assecondate.Ci sono persone che hanno bisogno della religione per tenere a bada le loro pulsioni, perchè non sono abbastanza mature da avere controllo su loro stesse. Sono spesso persone di basso profilo culturale ed estrazione sociale sfortunata.Detto questo, è vero, limitare la sessualità umana è un'arma a doppio taglio, perchè la frustrazione della sessualità genera violena (guarda quello con il logo di mortal kombat, si vede che non tromba da come scrive).Forse quello che non si dovrebbe MAI fare è limitare l'esercizio della parola (e quindi della ragione) su qualsiasi pulsione sessuale: esattamente quello che questa legge, animata da scopi demagogici e populistici come tutte le iniziative della destra.Del resto la destra, essendo costituita da individui che fanno politica al solo scopo di difendere privilegi acquisiti, non ha mai potuto far presa sulla gente grazie ad ideali, ha quindi sempre avuto bisogno di assecondare la pancia del popolino ignorante per trovare consenso.Questa legge è un ottimo esempio di tale strategia.
    • shevathas scrive:
      Re: Forse non e' il peggiore dei problemi.
      hai perfettamente ragione, spesso si vede solo una o due foglie e si perde di vista completamente l'albero.Che messaggi può ricevere un ragazzo o una ragazza che guarda il grande fratello o qualche altro di quei porno soft chiamati reality ? che tutti/e ci stanno, che le ragazze adorano girare con il perizoma al vento e che ogni occasione è buona per farlo.Messaggi pesantemente diseducativi.Ma pensare a questo non serve, quello che serve è avere un'orco "virtuale" contro cui scagliarsi, un nemico immaginario da addittare così da non disturbare i nemici reali, come certa telespazzatura propinata da rai e mediaset.La pedofilia in internet esiste, su questo non c'è alcun dubbio ma è minoritaria e di molto rispetto a quanto avviene nel mondo reale.E' inutile sbraitare contro quattro gatti che parlano di pedofilia e contemporaneamente ignorare le ragazzine di 11 e 12 anni che vanno a fare le cubiste in discoteca.
      • franchino scrive:
        Re: Forse non e' il peggiore dei problemi.
        Quoto. E pensare che grazie a questa televisione trash si raggiungono le più alte cariche dello stato. Siamo un popolo di idioti. Il governo attuale fa bene a mettercelo nel culx. Sono stati al governo per 5 anni senza fare un caxxo e li abbiamo cacciati. Due anni dopo riteniamo (quasi all'unanimità) che possano dare una svolta ad un paese che ha metastasi ovunque anche e soprattutto per causa loro.E' il remake di un brutto film che abbiamo sponsorizzato con il nostro voto. Ci meritiamo quello che succede. Non abbiamo le palle.
    • uno studente scrive:
      Re: Forse non e' il peggiore dei problemi.
      - Scritto da: Salvatore Randazzo
      Chi, come me, ha due figli adolescenti, sa che il
      problema è decisamente più
      complesso.
      I nostri figli vivono immersi in una esaltazione
      del sesso a tutti i
      livelli.
      Trasmissioni televisive, pubblicità murali,
      copertine dei periodici, tutto sembra concorrere
      a creare un'immagine del sesso come bene
      fruibile, acquistabile, consumabile come una
      bevanda, come un pacchetto di
      patatine.
      Gli stessi esempi che ottengono dai genitori sono
      spesso dello stesso segno. Spesso vivono in
      famiglie disgregate, allargate, dove i genitori
      stessi, tornati single, non nascondono la loro
      vita sessuale disinvolta, passando da un partner
      al
      successivo.
      I nostri figli sono spesso abbandonati a se
      stessi da genitori troppo impegnati con il
      lavoro, che non hanno tempo per verificare cosa
      leggono (magari!), cosa guardano in TV, cosa
      FANNO nel tempo "libero", dopo la scuola.
      Solitamente tornano a casa per pranzo, si
      cucinano qualcosa da soli, e poi autogestiscono
      il loro
      pomeriggio.
      Il risultato di tutto questo sono bambini che
      iniziano ad avere rapporti sessuali a 13, 12, 11
      anni. Ma qui non parlo del solito gioco del
      dottore o di mamma e papà, che si faceva anche
      nei secoli passati, nei pagliai o dovunque si
      potessero trovare un bimbo ed una
      bimba.
      QUi parlo di atteggiamenti mutuati, ovviamente,
      dai modelli adulti. Un bambino che venga lasciato
      davanti alla televisione a guardare il grande
      fratello, l'isola dei famosi, lucignolo e mille
      altre trasmissioni analoghe, che modelli può mai
      avere?

      Non a caso un'altro dei grandi problemi dei
      nostri figli è l'alcolismo precoce, il ritorno
      massiccio al fumo (tabacco) e l'uso massiccio e
      precoce di ogni possibile sostanza
      stupefacente.
      Il vero problema di questi nostri poveri bambini
      non è (solo) la pedofilia. E' il degrado totale
      del mondo in cui crescono, l'assenza di modelli
      morali positivi (definire modello morale
      positivo, please!), l'abbondanza di modelli
      devianti, che potrebbero essere accettabili, al
      limite, per gli adulti, ma che i bambini
      percepiscono prima di noi, privi dei nostri
      freni, e fanno
      propri.
      La pedofilia, che ha sempre accompagnato la
      storia dell'uomo e che ha anche attraversato
      periodi storici (da ignorante ricordo la grecia)
      in cui non costuiva scandalo, è solo uno degli
      aspetti del degrado e dell'abbandono in cui si
      trovano i nostri bambini.

      Pensare di risolvere questo problema
      perseguitando l'idea stessa di pedofilia è come
      pensare di mettere in sicurezza il reattore
      esploso di chernobyl con una mano di
      vernice.
      In sintesi, fumo negli occhi, voglia di apparire,
      tentativo di accreditare un proprio comportamento
      politicamente attivo e costruttivo.
      MINCHIATUNI.la penso come te tranne su un concetto che hai espresso nell'ultima parte......tu hai espresso una mentalità "tanto non si può fare nulla, lasciamo perdere" io invece ho un pensiero del tipo "anche se sono solo io a voler fare qualcosa, comunque la faccio. Poi magari qualcuno si darà da fare anche lui e se sarò comunque da solo l'importante è che sono apposto con la mia coscienza"Ora mi esprimo meglio: tu usi la metafora della "mano di vernice" ed hai ragione, però se nessuno da "quella prima mano di vernice", non verrà mai la seconda, mai la terza mano e così via..... e dunque sostituendo nella metafora un muro a chernobyl che logicamente non può essere schermato neanche con 1 miliardo di mani di vernice, se nessuno inizia con una prima mano mai vedremo il muro verniciato.Dai, smettiamola di non voler "dare una mano di vernice" perchè crediamo di essere i soli a farlo, altrimenti non lo farà nessuno per davvero :(
      • Salvatore Randazzo scrive:
        Re: Forse non e' il peggiore dei problemi.
        - Scritto da: uno studente
        La televisione ha smesso di essere educativa da
        parecchi anni.... di notte (ore 2-3) fanno le
        lezioni della uninettuno. A quell'ora fanno 4
        spettatori al massimo, le facessero di pomeriggio
        forse ne farebbero 10. Il fatto è che la gente
        cerca nella televisione tutto tranne che qualcosa
        di educativo.....Comunque se dovessero fare un
        canale con soli programmi "sani, educativi ecc"
        io ne sarei ben contento come
        teBene. Allora diciamo che si deve iniziare da li. Questa e' una cosa che si può fare. Legge a livello nazionale.Molta gente si lamenterà per la mancanza di libertà, ma non credo che sia una limitazione quella di regolare l'accesso agli spettacoli qualificati per adulti.Il vero problema è che da noi il capo del governo è uno che dalla messa in onda di spettacoli inadatti ai giovani ricava il necessario per acquistare sia il pane che la mortadella per nutrire la sua numerosa prole. E forse qualcosa di più. Non credo che sarebbe felice se venisse proposta una legge di regolamentazione di questo genere.
        giustissimo, il problema è l'accesso su internet
        dove trovi tutto e subito. Però è più grave
        secondo me che i genitori lasciano i figli
        piccoli navigare su internet da
        soli.Problema di non impossibile soluzione. Ci sono provider (mi viene in mente www.davide.it) che forniscono accessi "filtrati". I bimbi non potrebbero più navigare in oceani tempestosi ed insidiosi. Se i genitori volessero, potrebbero tranquillamente tutelare i figlioli.Più difficile è blindare la TV, da parte dei genitori.
        però non difendiamo i violentatori, gli
        assassini, i pedofili etc finché non troviamo la
        legge "giusta" per loro, sennò saremo noi stessi
        un modello cattivo per i giovani... non
        trovi?E chi li difende? La legge giusta l'abbiamo già trovata, ragionando pacatamente, qui, come se fossimo al bar. Ma finchè le leggi le fanno gli stessi che avvelenano la gioventù, difficile progredire.Questa legge non e' un onesto tentativo di risolvere un problema. E' un DISONESTO tentativo di prenderci per il naso, perpetrato dagli stessi loschi figuri che da un lato avvelenano i bambini, dall'altro dicono di volerli difendere. Per altro, come dici tu, la pedofilia "attiva" (non l'essere pedofili, che e' una malattia) è già reato, e c'è già il reato di apologia di reato.Qui si cerca di far passare una legge che vada più nel profondo, che colpisca le idee. Che abitui la gente al fatto che ci sono idee buone ed idee cattive, che le idee cattive vanno vietate, e che lo stato decide quali sono le idee buone e quali quelle cattive. Inquietante, quanto meno!
        sono daccordo. Nei campi ROM tuttavia ci vogliono
        controlli, non solo per noi ma anche per loro
        stessi.Basterebbe che iniziassimo a trattarli come cittadini che vivono una condizione particolare, e che hanno bisogno di cure particolari. Invece si pensa solo alla repressione. E quando un comune decide di aiutarli a farsi la casa, qualcuno (lega) si lamenta dicendo che non ne hanno diritto.
        qua facciamo prima a buttare la tv noi e a non
        pagare più il
        canone.Possiamo non pagare il canone alla RAI. Ma il canone a fininvest come facciamo a non pagarlo? Viene automaticamente pagato con il prezzo dei beni di consumo, che comprende già la pubblicità.
        che significa MINCHIATUNI??? cioè la prima parte
        della parola la capisco, non capisco la seconda
        :(E' una espressione siciliana (io sono milanese, ma di famiglia siciliana) che significa "grosse castronerie".
        • uno studente scrive:
          Re: Forse non e' il peggiore dei problemi.

          E' una espressione siciliana (io sono milanese,
          ma di famiglia siciliana) che significa "grosse
          castronerie".ti ringrazio per avermelo spiegato ;)
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Forse non e' il peggiore dei problemi.
        - Scritto da: uno studente
        Comunque se dovessero fare un
        canale con soli programmi "sani, educativi ecc"
        io ne sarei ben contento come teSul satellite e sul digitale terrestre (dove arriva) ci sono Rai Edu 1, Rai Edu 2, Rai Nettuno Sat 1, Rai Nettuno Sat 2 ecc., sono tutti in chiaro e gratuiti, non serve né sky né altro, basta un ricevitore free to air senza nessun abbonamento e hai tutti i programmi seri e educativi che vuoi, poi su sky c'è anche molto altro, history channel, i vari discovery ecc., dipende poi da cosa ti interessaI canali generalisti sono appunto generalisti, e più di qualche cosa a settimana (superquark ecc.) non possono fare, perché si basano sull'audience e purtroppo pur essendo interessante l'educativo "non tira". Non è colpa loro. Basta attrezzarsi, e come detto non è necessario pagare (ormai un impianto sat base te lo tirano dietro anche al supermercato per meno di 100 euro).
        • uno studente scrive:
          Re: Forse non e' il peggiore dei problemi.
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          - Scritto da: uno studente

          Comunque se dovessero fare un

          canale con soli programmi "sani, educativi ecc"

          io ne sarei ben contento come te

          Sul satellite e sul digitale terrestre (dove
          arriva) ci sono Rai Edu 1, Rai Edu 2, Rai Nettuno
          Sat 1, Rai Nettuno Sat 2 ecc., sono tutti in
          chiaro e gratuiti, non serve né sky né altro,
          basta un ricevitore free to air senza nessun
          abbonamento e hai tutti i programmi seri e
          educativi che vuoi, poi su sky c'è anche molto
          altro, history channel, i vari discovery ecc.,
          dipende poi da cosa ti
          interessa

          I canali generalisti sono appunto generalisti, e
          più di qualche cosa a settimana (superquark ecc.)
          non possono fare, perché si basano sull'audience
          e purtroppo pur essendo interessante l'educativo
          "non tira". Non è colpa loro. Basta attrezzarsi,
          e come detto non è necessario pagare (ormai un
          impianto sat base te lo tirano dietro anche al
          supermercato per meno di 100
          euro).embè, ed io che avevo detto??? proprio che l'educativo in tv non tira.... ti ringrazio per avermi fatto la panoramica dell'assetto televisivo italiano. Sei intervenuto qua per rispondermi sulla frase meno importante di tutto il discorso :D stavamo parlando di modelli educativi positivi e non, di sesso e violenza gratuita in tv..... che ci sono canali con soli programmi educativi sul satellite penso che lo sanno tutti, la mia frase era un auspicio proprio per la "tua tv generalista". Una volta quando c'era solo rai 1, il pomeriggio facevano un programma che insegnava agli italiani a leggere e a scrivere.....
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Forse non e' il peggiore dei problemi.
            - Scritto da: uno studente
            embè, ed io che avevo detto??? proprio che
            l'educativo in tv non tira....No avevi detto che non c'era, io ti dico che c'è sui canali specifici e c'è comunque, in piccola parte, anche sui generalisti.La musica classica "tira" ancora meno dell'educativo, e infatti viene relegata a giorni e orari assurdi, ancora più dei film cult e alternativi, quelli non di cassetta, e alle retrospettive di cineasti stranieri, che solo grazie al grande Ghezzi hanno finalmente trovato una loro collocazione oraria sui canali generalisti (parlo ovviamente della RAI ma in tempi recenti anche Mediaset per non perdere il treno ha cominciato a darsi da fare), sia pure solo notturna.
            ti ringrazio per
            avermi fatto la panoramica dell'assetto
            televisivo italiano. Sei intervenuto qua per
            rispondermi sulla frase meno importante di tutto
            il discorso :DIl resto del discorso è molto semplice: tu dici che la TV dovrebbe controllare cosa guardano i bambini, io dico che i controlli dovrebbero farli i genitori o chi per loro, e che per quanto mi riguarda ci sono già troppi divieti o limitazioni alle persone adulte fatte solo per tutelare i bambini. Perché per colpa di chi come te crede che la TV debba necessariamente fare da balia *IO* non posso vedermi in TV un bel pornazzo se non a notte fonda, e fino alla pensione questo significa limitare i pornazzi al fine settimana quando la mattina dopo non devo alzarmi per andare a lavorare. Beh, sì esistono i videoregistratori. E come li so usare io li sanno usare certamente anche i ragazzini, quindi comunque il problema dell'orario non lo risolvi mandando in onda di notte, e allora che si fa? Perché devi costringere chi vuole vedere un pornazzo a pagare? Eppure una volta non era così, molti di quelli che scrivono qui sono cresciuti quando non era così, e non mi risulta che la percentuale di persone fuori di testa sia maggiore o minore rispetto alle generazioni precedenti e successive. E se anche fosse più alta, e non lo è, non è mica detto che è dovuto a questo.Detto questo, io mi preoccuperei molto di più se un bambino guardasse il telegiornale, quello sì che è diseducativo, tanto la politica quanto la cronaca, e ormai anche lo sport con tutte le storie di doping da una parte e di violenza dei tifosi dall'altra non è più tanto bello da seguire al TG. Per non parlare di cronaca rosa e tette e culi tipo Studio Aperto. Rimane solo l'economia, ma quella in genere gli adulti non la capiscono figuriamoci i bambini e i ragazzini... Ah sì, rimane il meteo, l'unico baluardo rimasto, anche se in alcuni TG al posto del simpatico Guido Caroselli o dei tizi (molto poco simpatici, non sorridono mai, fateci caso) in alta uniforme dell'Aeronautica Militare, ci sono comunque signorine più o meno svestite che certo qualche prurito lo solleticheranno...
  • X-Mortal scrive:
    Pedofilia culturale
    http://dragor.blog.lastampa.it/journal_intime/2007/06/i_bambini_sono_.html
    • nome cognome scrive:
      Re: Pedofilia culturale
      Beh, già solo l'inizio dell'articolo è evocativo. Non si presentano i fatti, si condannano fin dalla prima riga.Grande giornalismo, mostrare unicamente la propria opinione senza presentare minimamente il fatto in modo oggettivo."I bambini sono contenti di essere violentati" Ma che inizio di articolo è! Nessuno è contento di essere violentato.E gli estratti presentati nell'articolo lo dicono chiaramente, parlano di rapporti consensuali.Poi se tu pretendi che una donna di meno di 30 anni non può acconsentire e che un rapporto con una minore di 30 anni è stupro, allora potrai anche dire che dei perversi affermano che una donna di 25 anni ama essere stuprata.Assurdo!Cerchiamo prima di vedere qual'è il significato di ciò che viene presentato ed infine di discuterne apertamente e civilmente, magari così si raggiungerà un accordo e si troverà una soluzione.Barricarsi e giocare ai talebani del sesso senza voler discutere o sentire ragioni non otterrà che l'effetto contrario.
      • Sus Scrofa scrive:
        Re: Pedofilia culturale
        Smetti di trollare, imbecille
      • Sgabbio scrive:
        Re: Pedofilia culturale
        Adesso ti darà contro per il resto della tua vita ! :D
        • longinous scrive:
          Re: Pedofilia culturale
          - Scritto da: Sgabbio
          Adesso ti darà contro per il resto della tua vita
          !
          :DS'accomodasse...Vulisse pure un caffettino? :Dio coi troll ci vo a nozze... è troppo divertente vederli impazzire per mantenere il tono di trollaggine (perché diciamocelo: non è il primo troll di passaggio, questo qui è un "Troll di un certo livello") mentre a te basta scrivere con buonsenso per dargli altra carne su cui scervellarsi :D :D :D :D :D
    • Sgabbio scrive:
      Re: Pedofilia culturale
      che noia che sei.
    • francososo scrive:
      Re: Pedofilia culturale
      A me sembra più una pedofobia neanche tanto mascherata : la vera perversione è confondere la sessualità infantile con quella adulta !Nudo = porno , se non è perversione questa !
  • BLah scrive:
    Trovatevi la fidanzata
    E' meglio.Vedrete che non verranno più strani pensieri.
    • Cippa scrive:
      Re: Trovatevi la fidanzata
      SAREBBE ASSAI PEGGIO! Non ti rendi conto che se si trovano una fidanzata, poi la sposano e hanno figli???!?!?!?!?!? Sei colpevole di apologia!Chi stupra un bambino dev'essere condannato al massimo della pena, il che in Italia significa morire in prigione. Senza alcuna terapia psichiatrica: l'ignoranza è forza.
      • Winston scrive:
        Re: Trovatevi la fidanzata
        - Scritto da: Cippa
        Chi stupra un bambino dev'essere condannato al
        massimo della pena, il che in Italia significa
        morire in prigione. Senza alcuna terapia
        psichiatrica: l'ignoranza è
        forza.La libertà è schiavitù
        • Cippa scrive:
          Re: Trovatevi la fidanzata
          - Scritto da: Winston
          - Scritto da: Cippa


          Chi stupra un bambino dev'essere condannato al

          massimo della pena, il che in Italia significa

          morire in prigione. Senza alcuna terapia

          psichiatrica: l'ignoranza è

          forza.

          La libertà è schiavitùLa guerra è pace.
          • Operatore 21 scrive:
            Re: Trovatevi la fidanzata
            - Scritto da: Cippa
            - Scritto da: Winston

            - Scritto da: Cippa




            Chi stupra un bambino dev'essere condannato al


            massimo della pena, il che in Italia significa


            morire in prigione. Senza alcuna terapia


            psichiatrica: l'ignoranza è


            forza.



            La libertà è schiavitù

            La guerra è pace. E' sempre stato così. [img]http://www.deandreis.it/l/community/galleria/d583b81de5e2af6583e1aa23d39abdfc/633381118996852500.png[/img]
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Trovatevi la fidanzata
            - Scritto da: Cippa
            - Scritto da: Winston

            - Scritto da: Cippa




            Chi stupra un bambino dev'essere condannato al


            massimo della pena, il che in Italia significa


            morire in prigione. Senza alcuna terapia


            psichiatrica: l'ignoranza è


            forza.



            La libertà è schiavitù

            La guerra è pace.Le palle son tonde.
      • chojin scrive:
        Re: Trovatevi la fidanzata
        - Scritto da: Cippa
        SAREBBE ASSAI PEGGIO! Non ti rendi conto che se
        si trovano una fidanzata, poi la sposano e hanno
        figli???!?!?!?!?!? Sei colpevole di
        apologia!

        Chi stupra un bambino dev'essere condannato al
        massimo della pena, il che in Italia significa
        morire in prigione. Senza alcuna terapia
        psichiatrica: l'ignoranza è
        forza.In Italia significa cosa? Ma che cavolo dici?Proprio ora la magistratura ha scarcerato, per propria totale insulsa incompetenza, dei boss mafiosi noti pericolosi assassini e capi di altri assassini.Nelle carceri italiane non ci marcisce nessuno in prigione, a parte i nemici politici della sinistra che una volta rinchiusi non escono più.
        • Cippa scrive:
          Re: Trovatevi la fidanzata
          - Scritto da: chojin
          In Italia significa cosa? Ma che cavolo dici?
          Proprio ora la magistratura ha scarcerato, per
          propria totale insulsa incompetenza, dei boss
          mafiosi noti pericolosi assassini e capi di altri
          assassini.hai presente la differenza tra "teoria" e "pratica"? eccone una bella dimostrazione. in italia non c'è la pena di morte, quindi il massimo della pena è l'ergastolo... in teoria!
        • Sus Scrofa scrive:
          Re: Trovatevi la fidanzata
          In Italia nessuno va in prigione perchè i delinquenti che ci sono in parlamento hanno onteresse che sia così. Primo tra tutti il tuo pres del cons Re dei Delinquenti. I magistrati fanno il loro lavoro in base alle leggi fatte dal parlamento.Grazie alla legge che sta approvando il RE DEI DELINQUENTI Silvio Berlusconi, tuo mito, saranno fermati più di centomila processi, tutti quelli punibili con meno di 10 anni di carcere.E l'Italia va avanti così perchè danno il diritto di voto a dei poveri imbecilli come te.
  • The_GEZ scrive:
    Finalmente arriva lo PSICOREATO !
    Ciao !Oh ! Finalmente !!!Era ora che anche in Italia introducessero il concetto dello PSICOREATO !!!Basta con questi PENSIERI INSANI, pensiamo tutti in modo sano, pensiamo tutti quello che dicono loro.2008 -
    1984
    • .... scrive:
      Re: Finalmente arriva lo PSICOREATO !
      se non ritieni insana la pedofilia almeno fatti curare.
      • Winston scrive:
        Re: Finalmente arriva lo PSICOREATO !
        - Scritto da: ....
        se non ritieni insana la pedofilia almeno fatti
        curare.Oggi la pedofilia, domani il comunismo (visto chi è al governo).Dopodomani? Che cosa sarà insano? Non essere d'accordo col legislatore?
      • Operatore 21 scrive:
        Re: Finalmente arriva lo PSICOREATO !
        - Scritto da: ....
        se non ritieni insana la pedofilia almeno fatti
        curare.[img]http://www.deandreis.it/l/community/galleria/d583b81de5e2af6583e1aa23d39abdfc/633371165510509094.jpg[/img]Lei non ha capito: la pedofilià è un reato contro la società, c'è poco da "ritenere".Lei ha commesso psicocrimine, poichè Lei crede che qui qualcuno abbia un "parere".Prego, abbia la pazienza di seguirmi ora, la rieducherò sul giusto concetto e le impedirò di compiere altri Terribili Crimini.[img]http://www.deandreis.it/l/community/galleria/d583b81de5e2af6583e1aa23d39abdfc/633381118996852500.png[/img]
    • Cippa scrive:
      Re: Finalmente arriva lo PSICOREATO !
      1984 è una data nel passato. Per l'appunto, siamo già oltre.Chi stupra un bambino dev'essere condannato al massimo della pena, il che in Italia significa morire in prigione. Senza alcuna terapia psichiatrica: l'ignoranza è forza.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Finalmente arriva lo PSICOREATO !
        - Scritto da: Cippa
        Chi stupra un bambino dev'essere condannato al
        massimo della pena, il che in Italia significa
        morire in prigione. Senza alcuna terapia
        psichiatrica: l'ignoranza è
        forza.Credo di avere già letto almeno altre due volte questa frase... se devi ripeterti puoi anche farne a meno, già ci sono abbastanza messaggi.
    • sugo scrive:
      Re: Finalmente arriva lo PSICOREATO !
      - Scritto da: The_GEZ
      pensiamo tutti in modo sanoLo scopo dello psicoreato non è riportare la "sanità" del pensiero, ma fa venire la paura di pensare.- Scritto da: The_GEZ
      pensiamo tutti quello che dicono loro.Anche qui una piccola imprecisione: pensare è male, possiamo fare, credere, ripetere quello che dicono loro, ma pensare è psicoreato per definizione (in neolingua se non ricordo male)
    • fante76 scrive:
      Re: Finalmente arriva lo PSICOREATO !
      Anche a me questa nuova proposta di legge da molto il senso di controllo mentale. Forse un domani si arriverà a fare i processi alle intenzioni e a condannarle... una sorta di Minority Report?? Se mi dovessero accusare/giudicare/punire per tutti i pensieri negativi e cattivi che faccio ogni giorno sarei perennemente in carcere.La nostra testa ha un sistema di controllo di questi pensieri che impedisce al corpo di trasformarli in azioni vere... una parte anche formata dall'educazione.Non so se questa legge possa essere realmente educativa.
      • Fai il login o registrati scrive:
        Re: Finalmente arriva lo PSICOREATO !
        - Scritto da: fante76
        Anche a me questa nuova proposta di legge da
        molto il senso di controllo mentale. Forse un
        domani si arriverà a fare i processi alle
        intenzioni e a condannarle... una sorta di
        Minority Report??

        Se mi dovessero accusare/giudicare/punire per
        tutti i pensieri negativi e cattivi che faccio
        ogni giorno sarei perennemente in
        carcere.
        La nostra testa ha un sistema di controllo di
        questi pensieri che impedisce al corpo di
        trasformarli in azioni vere... una parte anche
        formata
        dall'educazione.
        Non so se questa legge possa essere realmente
        educativa.quoto
    • Goddamn scrive:
      Re: Finalmente arriva lo PSICOREATO !
      - Scritto da: The_GEZ
      Ciao !

      Oh ! Finalmente !!!
      Era ora che anche in Italia introducessero il
      concetto dello PSICOREATO
      !!!
      Basta con questi PENSIERI INSANI, pensiamo tutti
      in modo sano, pensiamo tutti quello che dicono
      loro.

      2008 -
      1984 Il fine del potere è il potere .Libertà è poter dire ciò che gli altri non vogliono sentirsi dire.Orwell Docet.
  • shevathas scrive:
    il solito vizio italiota
    di voler fare a tutti i costi nuove leggi per dimostrare che si sta facendo qualcosa, anche se poi all'atto pratico tutto si risolve nell'imbrattare carta.Mi chiedo: che utilità avrebbe creare un doppione del reato di apologia di reato ? perchè uno che apologizza la violenza contro i minori non può essere perseguito per la semplice apologia di reato ?non si è ancora capito che la qualità di un sistema giudiziario non dipende solo ed esclusivamente dal numero di leggi.Comunque temo che sarà la solita trombonata, applicata con gran rullo di tamburi e dimenticata dopo uno o due mesi.
    • nononloso scrive:
      Re: il solito vizio italiota
      - Scritto da: shevathas
      di voler fare a tutti i costi nuove leggi per
      dimostrare che si sta facendo qualcosa, anche se
      poi all'atto pratico tutto si risolve
      nell'imbrattare
      carta.
      Mi chiedo: che utilità avrebbe creare un doppione
      del reato di apologia di reato ? perchè uno che
      apologizza la violenza contro i minori non può
      essere perseguito per la semplice apologia di
      reato
      ?
      non si è ancora capito che la qualità di un
      sistema giudiziario non dipende solo ed
      esclusivamente dal numero di
      leggi.
      Comunque temo che sarà la solita trombonata,
      applicata con gran rullo di tamburi e dimenticata
      dopo uno o due
      mesi.Grande Sheva,esattamente quello che stavo pensando. Trombonate a manetta infarcite di termini che fanno vociare il popolino bove. Da una parte c'é il ministro per la semplificazione, dall'altra N ministri che credono di essere illuminati e propongono leggi a profusione. La legge c'é già, basta applicarla.Ci sarebbe anche da chiedersi anche come mai per una legge delicata che tocca l'articolo 21 si chieda consiglio a un prete e non a svariati costituzionalisti.
      • Homer S. scrive:
        Re: il solito vizio italiota
        Perchè se non te ne sei accorto in Italia la democrazia è scomparsa da parecchio.Il Sacro Romano Impero va alla grande ultimamente.E comunque chi meglio dei preti può parlare di pedofilia? Loro si che sono esperti!(ghost)
        • nononloso scrive:
          Re: il solito vizio italiota
          - Scritto da: Homer S.
          Perchè se non te ne sei accorto in Italia la
          democrazia è scomparsa da
          parecchio.Era una domanda retorica ;)Ho smesso di credere che questo paese sia in grado di darsi leggi equilibrate quando è passata la legge 40.Ho smesso di credere che questo paese sia in grado di sviluppare modelli culturali civili quando non è passato il referendum contro la legge 40 (tra preti che facevano la posta davanti ai seggi e popolino bove che parlava a vanvera di eugenetica).Posso solo sperare che una futura unione politica della comunità europea imponga un minimo di civilità, ma ho l'impressione che non attecchirà mai e finiranno con l'isolarci.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: il solito vizio italiota
          - Scritto da: Homer S.
          Perchè se non te ne sei accorto in Italia la
          democrazia è scomparsa da
          parecchio.
          Il Sacro Romano Impero va alla grande ultimamente.
          E comunque chi meglio dei preti può parlare di
          pedofilia? Loro si che sono
          esperti!
          (ghost)Chi più di uno che invita a denunciare alla sua associazione e non alle forze dell'ordine i siti pedopornografici?
        • Undertaker scrive:
          Re: il solito vizio italiota
          - Scritto da: Homer S.
          Perchè se non te ne sei accorto in Italia la
          democrazia è scomparsa da
          parecchio.
          Il Sacro Romano Impero va alla grande ultimamente.
          E comunque chi meglio dei preti può parlare di
          pedofilia? Loro si che sono
          esperti!(rotfl)http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Pedofilia
    • Tom Cross scrive:
      Re: il solito vizio italiota
      - Scritto da: shevathas
      di voler fare a tutti i costi nuove leggi per
      dimostrare che si sta facendo qualcosa, anche se
      poi all'atto pratico tutto si risolve
      nell'imbrattare
      carta.
      Mi chiedo: che utilità avrebbe creare un doppione
      del reato di apologia di reato ? perchè uno che
      apologizza la violenza contro i minori non può
      essere perseguito per la semplice apologia di
      reato
      ?Giustissimo, purtroppo fa parte del programma di arretramento generalizzato architettato dalla classe politica per mantenere il controllo (non solo chi governa ora) e fortemente promosso dal popolo.Quando arrivano i barbari?(newbie)
      • dont feed the troll scrive:
        Re: il solito vizio italiota
        - Scritto da: Tom Cross

        Quando arrivano i barbari?(newbie)sono gia arrivati da un pezzo.
    • uno studente scrive:
      Re: il solito vizio italiota
      - Scritto da: shevathas
      di voler fare a tutti i costi nuove leggi per
      dimostrare che si sta facendo qualcosa, anche se
      poi all'atto pratico tutto si risolve
      nell'imbrattare
      carta.
      Mi chiedo: che utilità avrebbe creare un doppione
      del reato di apologia di reato ? perchè uno che
      apologizza la violenza contro i minori non può
      essere perseguito per la semplice apologia di
      reato
      ?
      non si è ancora capito che la qualità di un
      sistema giudiziario non dipende solo ed
      esclusivamente dal numero di
      leggi.
      Comunque temo che sarà la solita trombonata,
      applicata con gran rullo di tamburi e dimenticata
      dopo uno o due
      mesi.si esatto questa legge sarebbe un "clone" specifico del reato più generale di "apologia di reato". Ma il ministro della semplificazione (Calderoli giusto?!) non dovrebbe saperlo??qua il problema è che loro fanno una marea di leggi che vanno in contrasto l'una con l'altra ed a volte si ripetono pure e certe cose invece non sono proprio legiferate....
  • Akasha scrive:
    Azione-Soluzione-Reazione
    Premesso che la pedofilia va estinta anche se è sempre esistita dagli albori della storia, ricordatevi sempre che il governo ombra agisce sempre in maniera saggia e intelligente: prima crea nell'opinione pubblica un nemico da combattere facendolo vedere più importante e pericoloso di quanto sia realmente (chi ha detto terrorismo? torri gemelle?); successivamente si fa dilagare la paura affinchè la gente chieda ai governi una soluzione e sia più manipolabile; magicamente i governi adottano la soluzione di pene + severe e controlli più invasivi contro la privacy dell'individuo; la gente le accetta di buon grado pur di sconfiggere le loro paure; i governi a questo punto vi hanno per le pall*. RFID, Telecamere ovunque, controllo delle connessioni e del p2p, controlli ovunque e per qualunque cosa. Welcome to the new world!
    • ... scrive:
      Re: Azione-Soluzione-Reazione
      È vero ciò che dici ma questo non significa permettere che un crimine così odioso continui ad esistere solo per garantirci un'assenza di costrizioni.
  • z f k scrive:
    entro e non oltre
    con qualsiasi mezzo, anche telematico Solo in italia...CYA
    • The_GEZ scrive:
      Re: entro e non oltre
      Ciao z f k !
      con qualsiasi mezzo, anche telematico
      Solo in italia... E' severamente vietato ... Ad un paese stupido, avvertimenti stupidi.
  • X-Mortal scrive:
    Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
    Perchè non fate una marcia su Roma per protestare e rivendicare il DIRITTO a violare e trapanare "consensualmente" i culetti dei bambini ?Mi piacerebbe vedere quanti siete, ad avere la faccia da culo DAVANTI ALLE TELECAMERE intendo DEI tiggi nazionali.Se lo fate io ci sarò: voglio VEDERLE le vostre FACCE..Avanti tutti UNITI: lottate per questa vostra libertà di espressione; non lasciate che alle terga degli infanti vengano a mancare le vostre amorevoli cure..
    • ilmassi scrive:
      Re: Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
      sono d'accordo.
    • .... scrive:
      Re: Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
      Sinceramente se ci fosse un partito pro-pedofilia io farei indagini accurate su ognuno dei partecipanti.cmq se in olanda esite un partito pro-pedofilia la cosa preoccupante è il numero di pedofili e che non abbiano più paura a farsi scoprire se poi molti dicono che l'olanda è avanti con le libertà io preferisco essere indietro, anche se in italia passo dopo passo stiamo retrocendendo agli anni del fascio...
      • Senbee scrive:
        Re: Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
        Ripeto, in Olanda si cercò di costituire un partito che avesse come scopo quellod i abbassare l'età del consenso da 16 anni a 14 (da notare che in Italia l'età del consenso è GIÀ quattordici anni), che non raccolse mai firme a sufficienza per diventare un partito.Poi i media ci hanno ricamato su, e hanno spacciato la notizia come il partito di criminali, possibile nella terra dove c'è TROPPA libertà.Invece in Olanda hanno solo più libertà di noi, e stanno decisamente meglio.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
          - Scritto da: Senbee
          Ripeto, in Olanda si cercò di costituire un
          partito che avesse come scopo quellod i abbassare
          l'età del consenso da 16 anni a 14 (da notare che
          in Italia l'età del consenso è GIÀ quattordici
          anni), che non raccolse mai firme a sufficienza
          per diventare un partito.Le firme "per diventare un partito" (una decina) le raccolse da subito, non riuscì a raccogliere le firme per candidarsi alle elezioni (mi sembra 5000). E' tuttora un partito in Olanda, e un giudice dell'Aja ha decretato che la sua esistenza è legale perché si propone di seguire un percorso democratico, cioè un programma che prevede fra l'altro la modifica/abolizione di una legge secondo la volontà dei suoi elettori (come del resto fanno tutti i partiti politici di questo mondo, in tutti i Paesi cosiddetti democratici).
          • Senbee scrive:
            Re: Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
            Se non può presentarsi alle elezioni, non è un "partito" come lo si intende in Italia, per quello dicevo che non ha raccolto abbastazna firme per divenire un partito. Essendo un grande paese democratico e liberale, l'Olanda permette a tutti di dire quello che si vuole, e abbassare l'età del consenso è una cosa su cui è normale non essere d'accordo ma che non è certamente una cosa anticostituzionale o un crimine. Il fatto che questa notizia sia stata spacciata come è stata spacciata in Italia, è incredibile e dà un'idea della bassezza morale dei nostri giornalisti.
    • Salvatore Randazzo scrive:
      Re: Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
      Mah, a me piacerebbe vedere la tua, di faccia.La mia ce la metto, con nome e cognome.La tua invece è sempre rigorosamente nascosta dietro un nome di fantasia.Chi difende la libertà di pensiero non difende la libertà di trapanare i culetti (espressione che ti piace, visto che la ripeti regolarmente) dei bambini.C'è una bella differenza fra opinioni e fatti.In italia abbiamo una luminosa tradizione nella difesa della libertà di pensiero: Savonarloa, Giordano Bruno, Galilei.... C'è sempre un potere che decide quali sono le opinioni che possiamo permetterci e quali invece sono da combattere.Io, che non ho la minima simpatia nazista, mi sento molto infastidito dal divieto di esprimere opinioni a favore del nazismo. Dovrebbero essere la nostra cultura e la nostra civlità a mettere al bando certe idee, non la legge o la polizia.D'altra parte non mi risulta che in qualsiasi parte del mondo la censura abbia azzoppato le idee. Anzi, solitamente si tratta di un ottimo fertilizzante. La gente ha una particolare passione per le idee censurate, di qualsiasi tipo.Tu, ad ogni modo, che ti nascondi dietro ad un nick, non hai alcun diritto, meno che meno quello di VEDERE LE NOSTRE FACCE! Torna pure alla tua convinzione di essere unico e solo baluardo di civiltà contro l'avanzata dei barbari violentatori di bambini.- Scritto da: X-Mortal
      Perchè non fate una marcia su Roma per protestare
      e rivendicare il DIRITTO a violare e trapanare
      "consensualmente" i culetti dei bambini
      ?

      Mi piacerebbe vedere quanti siete, ad avere la
      faccia da culo DAVANTI ALLE TELECAMERE intendo
      DEI tiggi
      nazionali.

      Se lo fate io ci sarò: voglio VEDERLE le vostre
      FACCE..

      Avanti tutti UNITI: lottate per questa vostra
      libertà di espressione; non lasciate che alle
      terga degli infanti vengano a mancare le vostre
      amorevoli
      cure..
      • X-Mortal scrive:
        Re: Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
        - Scritto da: Salvatore Randazzo
        Mah, a me piacerebbe vedere la tua, di faccia.
        La mia ce la metto, con nome e cognome.
        La tua invece è sempre rigorosamente nascosta
        dietro un nome di
        fantasia.

        Chi difende la libertà di pensiero non difende la
        libertà di trapanare i culetti (espressione che
        ti piace, visto che la ripeti regolarmente) dei
        bambini.

        C'è una bella differenza fra opinioni e fatti.

        In italia abbiamo una luminosa tradizione nella
        difesa della libertà di pensiero: Savonarloa,
        Giordano Bruno, Galilei.... C'è sempre un potere
        che decide quali sono le opinioni che possiamo
        permetterci e quali invece sono da
        combattere.

        Io, che non ho la minima simpatia nazista, mi
        sento molto infastidito dal divieto di esprimere
        opinioni a favore del nazismo. Dovrebbero essere
        la nostra cultura e la nostra civlità a mettere
        al bando certe idee, non la legge o la
        polizia.

        D'altra parte non mi risulta che in qualsiasi
        parte del mondo la censura abbia azzoppato le
        idee. Anzi, solitamente si tratta di un ottimo
        fertilizzante. La gente ha una particolare
        passione per le idee censurate, di qualsiasi
        tipo.

        Tu, ad ogni modo, che ti nascondi dietro ad un
        nick, non hai alcun diritto, meno che meno quello
        di VEDERE LE NOSTRE FACCE!


        Torna pure alla tua convinzione di essere unico e
        solo baluardo di civiltà contro l'avanzata dei
        barbari violentatori di
        bambini.
        Quanto vuoi: APPENA vi riunirete io ci sarò e succeda quel che succeda..
        • X-Mortal scrive:
          Re: Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
          - Scritto da: Salvatore Randazzo
          Per cui, se vuoi uscire dalla fogna in cui nuoti
          abitualmente, dovrai venire a cercarmi da qualche
          altra parte. Oppure, se vuoi, vengo a cercarti
          io.Fa pure, vedremo quanto di te resterà integro-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 giugno 2008 20.56-----------------------------------------------------------
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
          - Scritto da: Salvatore Randazzo
          Per cui, se vuoi uscire dalla fogna in cui nuoti
          abitualmente, dovrai venire a cercarmi da qualche
          altra parte. Oppure, se vuoi, vengo a cercarti
          io.Adesso ti darà appuntamento alla Conad (rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 giugno 2008 21.54----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 giugno 2008 22.19-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
            Modificato dall' autore il 28 giugno 2008 21.54
            --------------------------------------------------corretto 8)
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
        - Scritto da: Salvatore Randazzo
        In italia abbiamo una luminosa tradizione nella
        difesa della libertà di pensiero: Savonarloa,
        Giordano Bruno, Galilei....Ma che dici? Galilei si è pentito, ha detto che si era sbagliato, non era poi così convinto che la Terra girasse attorno al Sole... lo sanno tutti, ancora oggi, che è il Sole a girare attorno alla Terra. Mica siamo eretici!
      • ... scrive:
        Re: Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
        Di nuovo? ma vi fanno con lo stampino? cosa c'entra la violenza con la libertà d'espressione? :s
    • alfridus scrive:
      Re: Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
      Cancellato dall'autore-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 giugno 2008 16.01-----------------------------------------------------------
    • CCC scrive:
      Re: Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
      - Scritto da: X-Mortal
      Perchè non fate una marcia su Roma per protestare
      e rivendicare il DIRITTO a violare e trapanare
      "consensualmente" i culetti dei bambini
      ?

      Mi piacerebbe vedere quanti siete, ad avere la
      faccia da culo DAVANTI ALLE TELECAMERE intendo
      DEI tiggi
      nazionali.

      Se lo fate io ci sarò: voglio VEDERLE le vostre
      FACCE..

      Avanti tutti UNITI: lottate per questa vostra
      libertà di espressione; non lasciate che alle
      terga degli infanti vengano a mancare le vostre
      amorevoli
      cure..sarebbe interessante far da spettatori... più che altro per vedere la TUA di faccia...
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
      - Scritto da: Franco
      Quotone!'sta gente si riempie la bocca di parole
      importanti come libertà.Ma l'eccesso di
      libertà,cosi come tutti gli eccessi,è una cosa
      negativa,e sopratutto,porta all'anarchia
      assoluta.L'anarchia è fare qualsiasi cosa senza doverne rispondere a nessuno, ma esprimere un pensiero dev'essere possibile a prescindere dal pensiero stesso. Se chi non è d'accordo non si sa esprimere se non con le minacce più o meno velate, non farebbe altro che confermare di non essere in grado di argomentare. Attenzione quindi a dire "vorrei proprio vedere" o a propagandare violenza e omicidi più o meno legalizzati, perché in questo modo si passa fin troppo facilmente dalla parte della ragione alla parte del torto.
    • ... scrive:
      Re: Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
      Un'opinione scomoda è una verità che può sovvertire un ordine precostituito, non è violenza sessuale su bambini, non confondiamoci per favore.La violenza non è un'opinione, è un trauma per chi la subisce.
      • Momento di inerzia scrive:
        Re: Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
        E allora perché questa legge vuole colpire un'opinione e non la violenza?
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Per i prpugnatori della (loro) "libertà"
        - Scritto da: ...
        Un'opinione scomoda è una verità che può
        sovvertire un ordine precostituito, non è
        violenza sessuale su bambini, non confondiamoci
        per favore.Sei tu che confondi, se uno vuol ritenere che certe cose punite dalla legge come reato siano invece giuste dev'essere libero di dirlo, fatto salvo l'obbligo di rispettare la legge anche se ritenuta sbagliata, poi se agirà contro la legge allora andrà fermato, ma fino a quel momento non dev'essere colpevole di niente, questa legge invece direbbe l'esatto contrario. Cioè una volta che una legge è stata approvata non può più essere messa in discussione, altrimenti si è colpevoli di apologia di reato. E' assurdo.E' la stessa differenza che passa tra un dire "odio Berlusconi / Veltroni, vorrei ammazzarlo" e prendere una pistola, andare alla sede del suo partito e fare fuoco sulla persona in questione.
        La violenza non è un'opinione, è un trauma per
        chi la subisce.Le parole non sono violenza, se per te le parole sono violenza hai seri problemi mentali.
  • X-Mortal scrive:
    Per TUTTI i sostenitori della PEDOFILIA
    Chitto, Goddamn, Sbabbio, anonimi e cloni vari, che uso farete adesso delle candele ?http://www.piforum.it/b.aspx?i=2328586niente più libero amore con i bambini quindi
  • Animale Polatico scrive:
    Poco da girarci attorno
    E' una legge contro le opinioni e come tale tirannica e illiberale.
    • abc scrive:
      Re: Poco da girarci attorno
      - Scritto da: Animale Polatico
      E' una legge contro le opinioni e come tale
      tirannica e
      illiberale.E la cosa buffa è che è proposta da un partito che si dichiara liberale! (rotfl)
      • gino scrive:
        Re: Poco da girarci attorno
        più che altro non come si dichiara, ma come si chiama!
      • The_GEZ scrive:
        Re: Poco da girarci attorno
        Ciao abc !
        E la cosa buffa è che è proposta da un partito
        che si dichiara liberale!
        (rotfl)Ma infatti tutti gli inquisiti, quando non addirittura pregiudicato che lo compongono sono in ... LIBERTA' !E con la sua pronta azione di governo si assicurerà che questi, in particolare il suo capo, vi rimangano.
        • Senbee scrive:
          Re: Poco da girarci attorno
          Intervistatore: "Marco Travaglio, lei è comunista?"(da notare che Travaglio scriveva con Montanelli sul Giornale)Travaglio: "Io sono comunista come Berlusconi è liberale".:D :D :D
  • Momento di inerzia scrive:
    La pedofilia non è reato
    Come da oggetto.La pedofilia non è un reato, ma un disturbo della sfera sessuale, così catalogata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.http://www.paho.org/English/AD/FCH/AI/PromotionSexualHealth.pdf(la PAHO è il ramo americano della OMS)"2. Clinical Syndromes Related to Impairment of Emotional Attachment/Love (also known as Paraphilias)[omissis]Pedophilia"E' semmai reato il molestare i minori, avere rapporti sessuali con loro con la forza o plagiandoli.Questa legge vuole rendere reato uno stato di vita, come se rendessero illegale avere i capelli rossi.E poi vuole rendere illegale discutere di questo stato e dire che è una malattia, come se si rendessero illegali tutti i testi che dicono che col diabete si può condurre una vita normale.Hanno aperto la breccia con il reato di negazionismo e la stanno allargando con questo.Non possiamo tollerare ulteriormente l'insinuarsi dei reati di opinione nel nostro ordinamento.Bisogna fare qualcosa.Punto Informatico si faccia promotore e accentratore di una raccolta di firme, una petizione, qualcosa.
    • qwerty scrive:
      Re: La pedofilia non è reato
      - Scritto da: Momento di inerzia
      Come da oggetto.
      La pedofilia non è un reato, ma un disturbo della
      sfera sessuale, così catalogata
      dall'Organizzazione Mondiale della
      Sanità.
      http://www.paho.org/English/AD/FCH/AI/PromotionSex
      (la PAHO è il ramo americano della OMS)
      "2. Clinical Syndromes Related to Impairment of
      Emotional Attachment/Love (also known as
      Paraphilias)
      [omissis]
      Pedophilia"

      E' semmai reato il molestare i minori, avere
      rapporti sessuali con loro con la forza o
      plagiandoli.

      Questa legge vuole rendere reato uno stato di
      vita, come se rendessero illegale avere i capelli
      rossi.
      E poi vuole rendere illegale discutere di questo
      stato e dire che è una malattia, come se si
      rendessero illegali tutti i testi che dicono che
      col diabete si può condurre una vita
      normale.

      Hanno aperto la breccia con il reato di
      negazionismo e la stanno allargando con
      questo.
      Non possiamo tollerare ulteriormente l'insinuarsi
      dei reati di opinione nel nostro
      ordinamento.
      Bisogna fare qualcosa.
      Punto Informatico si faccia promotore e
      accentratore di una raccolta di firme, una
      petizione,
      qualcosa.Servissero a qualcosa... :(
    • black arrow scrive:
      Re: La pedofilia non è reato
      ma che vai sclerando scellerato!?! allora con la scusa di una malattia tu permetti all'ipotetico ammalato di abusare di un minore, solo perchè la sua innocenza a questi fa drizzare qualcosa di più del morale? col tuo ragionamento allora non imprigioneresti neanche i malati di HIV, che per vendetta infettano il prossimo per non morire da soli? ma ti rendi conto di che castroneria vai dicendo!!! magari poi sei di quelli, che non accetta che un genitore alzi le mani su di un bimbo per impartirgli educazione e visto che con le buone non ne è venuto a capo, gli molla un sonoro ceffone a memoria lo additi a violento, però se lo zio a cui viene affidato per non lasciarlo da solo, questi con la bava alla bocca ne abusa traumatizzandolo per sempre, va tutto bene.Buonisti e permissivisti siete alla stessa stregua degli assassini, visto che inlogicamente prendete le parti del più forte, addossando la colpa al più debole che dopo aver subito violenza, ci manca solo che debba pagare la prestazione per il trattamento subito. Fossi Dio vi squarterei tutti.
      • pinco scrive:
        Re: La pedofilia non è reato
        - Scritto da: black arrow
        ma che vai sclerando scellerato!?! allora con la
        scusa di una malattia tu permetti all'ipotetico
        ammalato di abusare di un minore, solo perchè la
        sua innocenza a questi fa drizzare qualcosa di
        più del morale?Ma hai letto bene il post, oppure ti sei fermato solo al titolo? E' semmai reato il molestare i minori, avere rapporti sessuali con loro con la forza o plagiandoli.
        • The_GEZ scrive:
          Re: La pedofilia non è reato
          Ciao pinco !
          Ma hai letto bene il post, oppure ti sei fermato
          solo al
          titolo?Ma va !Non hai letto il suo post ?Lui vuole essere DIO non ha bisogno di leggere (m magari capire) prima di parlare.
      • certocomeno scrive:
        Re: La pedofilia non è reato
        Qualcuno vede buonismo da tutte le parti! (rotfl)Ma poi come si fa a confondere sempre chi va a fondo per capire le vere cause di un problema, con chi lo vuole giustificare? Non c'entra una mazza :|
      • nome cognome scrive:
        Re: La pedofilia non è reato
        Esattamente come dicevo in un altro articolo, questo deficiente cita pure Dio. Il vero pericolo della società moderna è la religione e soprattutto la Chiesa.Cominciamo con abolire quella e le cose miglioreranno sensibilmente.
      • alfridus scrive:
        Re: La pedofilia non è reato
        @ black arrow:Uhmmm......una cosa di mezzo tra uno scaricatore di porto ed un bufalo inferocito...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 giugno 2008 15.41----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 giugno 2008 15.52-----------------------------------------------------------
      • stefi scrive:
        Re: La pedofilia non è reato

        dicendo!!! magari poi sei di quelli, che non
        accetta che un genitore alzi le mani su di un
        bimbo per impartirgli educazione e visto che con
        le buone non ne è venuto a capo, gli molla un
        sonoro ceffone a memoria lo additi a violento,
        però se lo zio a cui viene affidato per non
        lasciarlo da solo, questi con la bava alla bocca
        ne abusa traumatizzandolo per sempre, va tutto
        bene.
        Tu sei uno di quelli che i bambini li traumatizza a suon di ceffoni, a quanto pare. E dalla violenza fisica a quella sessuale il passo è breve. La violenza sulle donne e sui bambini viene dal passato dalla società patriarcale e conservatrice. Proprio da quelli che più fingono di indignarsi, i "timorati di Dio".
      • Momento di inerzia scrive:
        Re: La pedofilia non è reato
        La pedofilia non comporta il molestare i minori.E il molestare i minori non comporta la pedofilia.Sono due cose diverse ed è ora che gli ignoranti come te lo capiscano.Perché rendendo criminali i malati non li si invoglia certo a uscire allo scoperto e farsi curare.Scellerati sarete tu e questa legislazione che ci mette tutti in pericolo solo per ignoranza.
        • emmeesse scrive:
          Re: La pedofilia non è reato
          La pedofilia non e' reato.Vero.Pensare che la pedofilia non sia reato e' un reato.Da questo momento e' altrettanto vero...E mentre tutti cercano di difendere i bambini da chissa' quale mostro, i Nuovi Arrivati si mangiano internet per controllarla e farne un supermercato...Io son sempre piu' un leghista della rete... Buttiamo fuori questi censori per commercio e questi fascisti del business...
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: La pedofilia non è reato
            - Scritto da: emmeesse
            Pensare che la pedofilia non sia reato e' un
            reato.

            Da questo momento e' altrettanto vero...Non ancora, per fortuna.Ancora per poco, purtroppo.
            E mentre tutti cercano di difendere i bambini da
            chissa' quale mostromostro che nel 98% dei casi si trova a stretto contatto col bambino e non su internet.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: La pedofilia non è reato
            - Scritto da: emmeesse
            La pedofilia non e' reato.

            Vero.

            Pensare che la pedofilia non sia reato e' un
            reato.

            Da questo momento e' altrettanto vero...Non è esatto, DIRE (non "pensare") che la pedofilia NON DOVREBBE ESSERE (non "non sia") reato sarà un reato.
            Io son sempre piu' un leghista della rete...
            Buttiamo fuori questi censori per commercio e
            questi fascisti del business...Dove si firma?
      • Mc Laden scrive:
        Re: La pedofilia non è reato
        - Scritto da: black arrow
        ma che vai sclerando scellerato!?! allora con la
        scusa di una malattia tu permetti all'ipotetico
        ammalato di abusare di un minore, solo perchè la
        sua innocenza a questi fa drizzare qualcosa di
        più del morale? col tuo ragionamento allora non
        imprigioneresti neanche i malati di HIV, che per
        vendetta infettano il prossimo per non morire da
        soli? ma ti rendi conto di che castroneria vai
        dicendo!!! magari poi sei di quelli, che non
        accetta che un genitore alzi le mani su di un
        bimbo per impartirgli educazione e visto che con
        le buone non ne è venuto a capo, gli molla un
        sonoro ceffone a memoria lo additi a violento,
        però se lo zio a cui viene affidato per non
        lasciarlo da solo, questi con la bava alla bocca
        ne abusa traumatizzandolo per sempre, va tutto
        bene.

        Buonisti e permissivisti siete alla stessa
        stregua degli assassini, visto che inlogicamente
        prendete le parti del più forte, addossando la
        colpa al più debole che dopo aver subito
        violenza, ci manca solo che debba pagare la
        prestazione per il trattamento subito. Fossi Dio
        vi squarterei
        tutti.l'HIV non esiste, è solo una diabolica invenzione degli anglosassoni.non a caso, l'HIV colpisce SOLO i drogati, gli omosessuali dichiarati e tutti quelli che non hanno la pelle bianca.SVEGLIA!!!!!!!!
    • Cippa scrive:
      Re: La pedofilia non è reato

      Un conto è una persona che reitera un crimine ed
      un conto è ARRESTARE uno perchè PENSA certe coseSe le pensa è il caso di discuterne, prima che le cose le metta in pratica. Il problema sta nel fatto che l'arresto e il carcere non sono "una mano", peggiorano la situazione.
      io incomincerei a proporti per un bel TSOgia che c'ero ti ho prenotato una visita al CIM
      • Momento di inerzia scrive:
        Re: La pedofilia non è reato
        - Scritto da: Cippa
        Se le pensa è il caso di discuterne, prima che le
        cose le metta in pratica.Non si può.Perché con questa legge, chi le pensa è già nell'illegalità.La cultura dello struzzo produce solo mostri in libertà.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: La pedofilia non è reato
        - Scritto da: Cippa

        Un conto è una persona che reitera un crimine ed

        un conto è ARRESTARE uno perchè PENSA certe cose

        Se le pensa è il caso di discuterne,Discutiamone.Io penso che i politici di tutti i partiti, sia quelli che hanno proposto la legge che gli altri, sia di destra sia di sinistra, vadano tutti presi messi con la testa in un gabinetto pieno di merda per 50 secondi. E penso anche che sarebbe bello se ciò avvenisse.Adesso perché dovrei essere colpevole di qualcosa?Quando e se mi vedrai alla Camera o al Senato con chiari segni di mettere in atto questo proposito (ad esempio avere in mano un'arma o altro oggetto che li costringa a seguirmi nel gabinetto), allora e solo allora avrai il potere di potermi fermare.
    • Cataldo scrive:
      Re: La pedofilia non è reato
      Sono pienamente d'accordo, la pedofilia in sè è un disturbo mentale, che andrebbe adeguatamente curato. Il fatto di criminalizzare una malattia secondo me aggraverebbe soltanto la faccenda.
    • Momento di inerzia scrive:
      Re: La pedofilia non è reato
      Quindi tu vuoi fare il processo alle intenzioni.Per tua specifica ammissione accusare qualcuno di pedofilia (ovvero di essere malato) equivale a distruggergli la vita.Quindi la tua intenzione è quella di distruggere la vita a migliaia di malati.Spero che qualcuno ti processi per questa tua intenzione.
    • Momento di inerzia scrive:
      Re: La pedofilia non è reato
      - Scritto da: Cippa
      Chi stupra un bambino dev'essere condannato al
      massimo della pena, il che in Italia significa
      morire in prigione. Senza alcuna terapia
      psichiatrica: l'ignoranza è
      forza.Chi stupra (anche mentalmente) un bambino si.Chi è malato di pedofilia deve potersi curare.Costituzione Italiana Art. 32.La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.
      • anonimo scrive:
        Re: La pedofilia non è reato
        - Scritto da: Momento di inerzia
        Chi è malato di pedofilia deve potersi curare.La pedofilia non è una malattia, ma una preferenza sessuale.
        • Momento di inerzia scrive:
          Re: La pedofilia non è reato
          http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2334682&m=2334885#p2334885Ma magari tu nei sai di più dell'OMS
          • anonimo scrive:
            Re: La pedofilia non è reato
            - Scritto da: Momento di inerzia
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2334682&m=233

            Ma magari tu nei sai di più dell'OMSE' solo un fatto di cultura, un tempo anche gli omosessuali venivano considerati malati, adesso invece difficilmente qualcuno lo pensa.
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: La pedofilia non è reato
            Prendo nota del fatto che pensi di saperne più dell'OMS (la quale per dire che la pedofilia è una malattia e l'omosessualità un orientamento sessuale evidentemente avrà fatto le sue ricerche, scoprendo che la pedofilia si cura e l'omosessualità no. Ma, ripeto, tu nei sai sicuramente di più)P.S. c'è un tipo di omosessualità che viene considerata ancora malattia ed è quella in cui il soggetto prova attrazione fisica per individui del suo stesso sesso, ma non riesce a relazionarvisi sentimentalmente.E' un disturbo e si cura regolarmente a livello psichiatrico.
          • Number 6 scrive:
            Re: La pedofilia non è reato
            - Scritto da: Momento di inerzia
            E' un disturbo e si cura regolarmente a livello
            psichiatrico.Come, con la lobotomia? Gli psichiatri vanno matti per questo genere di cose. Lobotomie, elettroshock, droghe... Sai a quanti bambini in passato hanno cacciato punteruoli attraverso gli occhi perchè erano troppo vivaci o un po' troppo depressi...Quando vedi uno psichiatra per la strada, cacciagli un punteruolo in un occhio: lui farebbe lo stesso con te.
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: La pedofilia non è reato
            Guarda, negli anni '70 con l'elettroshock hanno rovinato una persona molto importante per me, ma no, quel tipo di omosessualità non si cura con metodi invasivi.Ora gli psichiatri vanno matti per i farmaci.Comunque che questo tipo di omosessualità sia una malattia viene ammesso persino da quelli del Narth, che hanno un Ethical Treatment For People Who Present With Unwanted Homoerotic Attractions
          • Number 6 scrive:
            Re: La pedofilia non è reato
            - Scritto da: Momento di inerzia
            Ora gli psichiatri vanno matti per i farmaci.
            E io mi tengo stretto il mio punteruolo. ZAC! ZAC! Attraverso le orbite.
          • anonimo scrive:
            Re: La pedofilia non è reato
            - Scritto da: Momento di inerzia
            Prendo nota del fatto che pensi di saperne più
            dell'OMS (la quale per dire che la pedofilia è
            una malattia e l'omosessualità un orientamento
            sessuale evidentemente avrà fatto le sue
            ricerche, scoprendo che la pedofilia si cura e
            l'omosessualità no. Ma, ripeto, tu nei sai
            sicuramente di
            più)Sai com'è, io tendo a ragionare con la mia testa, e non con quella degli altri come fai tu.L'OMS non è infallibile.
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: La pedofilia non è reato
            Dicevo, prendo atto che pensi di saperne più dell'OMS.Immagino tu sia laureato in psichiatria.
          • anonimo scrive:
            Re: La pedofilia non è reato
            - Scritto da: Momento di inerzia
            Dicevo, prendo atto che pensi di saperne più
            dell'OMS.

            Immagino tu sia laureato in psichiatria.Ottima argomentazione, mi hai convinto.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: La pedofilia non è reato
        - Scritto da: Momento di inerzia
        Chi stupra (anche mentalmente) un bambino si.Cosa vorrebbe dire "stuprare mentalmente"? :?
        Chi è malato di pedofilia deve potersi curare.Nessuno lo farà mai se non sarà garantito l'anonimato e la certezza di non essere denunciati dal medico senza nemmeno che questi possa rischiare denuncia e radiazione dall'albo alla faccia del segreto professionale.
        • Momento di inerzia scrive:
          Re: La pedofilia non è reato
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          - Scritto da: Momento di inerzia

          Chi stupra (anche mentalmente) un bambino si.
          Cosa vorrebbe dire "stuprare mentalmente"? :?PEr me se un adulto abusa della sua maggiore maturità intellettiva per convincere con l'inganno un bambino ad acconsentire ad atti sessuali, lo sta stuprando a tutti gli effetti.Chiamala circonvenzione di incapace, se ti piace di più.
          • Luca Schiavoni scrive:
            Re: La pedofilia non è reato
            - Scritto da: Momento di inerzia
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: Momento di inerzia


            Chi stupra (anche mentalmente) un bambino si.

            Cosa vorrebbe dire "stuprare mentalmente"? :?

            PEr me se un adulto abusa della sua maggiore
            maturità intellettiva per convincere con
            l'inganno un bambino ad acconsentire ad atti
            sessuali, lo sta stuprando a tutti gli
            effetti.

            Chiamala circonvenzione di incapace, se ti piace
            di
            più.a volte penso che sia una forma di razzismo descrivere come incapaci certe persone, solo in base alla data di nascita. io 15 anni mi sarei offeso, e molto. ;) incapace a me? ao.Ed e' buffo giudicarne altre adulte, in base alla data di nascita. Trovami un 30 enne adulto, oggi. Indipendente, serio, con un progetto ed idea di vita. Ce ne sono di bimbi e bimbe 30enni a giro. Credo che forse andrebbe valutato caso per caso. Se poi c'e' violenza non ci sono discorsi, l'eta' non dovrebbe contare, e' uguale per tutti. Forse una violenza verso una novantenne, che puoi convincere con l'inganno e non perche' e' incapace, vale meno? Ma pensieri e parole son liberi, e tali devono restare.LucaS
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: La pedofilia non è reato
            - Scritto da: Luca Schiavoni
            - Scritto da: Momento di inerzia

            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato


            - Scritto da: Momento di inerzia



            Chi stupra (anche mentalmente) un bambino
            si.


            Cosa vorrebbe dire "stuprare mentalmente"? :?



            PEr me se un adulto abusa della sua maggiore

            maturità intellettiva per convincere con

            l'inganno un bambino ad acconsentire ad atti

            sessuali, lo sta stuprando a tutti gli

            effetti.



            Chiamala circonvenzione di incapace, se ti piace

            di

            più.

            a volte penso che sia una forma di razzismo
            descrivere come incapaci certe persone, solo in
            base alla data di nascita.


            io 15 anni mi sarei offeso, e molto. ;) incapace
            a me?
            ao.

            Ed e' buffo giudicarne altre adulte, in base alla
            data di nascita. Trovami un 30 enne adulto, oggi.
            Indipendente, serio, con un progetto ed idea di
            vita. Ce ne sono di bimbi e bimbe 30enni a giro.


            Credo che forse andrebbe valutato caso per caso.
            Se poi c'e' violenza non ci sono discorsi, l'eta'
            non dovrebbe contare, e' uguale per tutti.


            Forse una violenza verso una novantenne, che puoi
            convincere con l'inganno e non perche' e'
            incapace, vale meno?


            Ma pensieri e parole son liberi, e tali devono
            restare.

            LucaSQuoto.
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: La pedofilia non è reato
            - Scritto da: Luca Schiavoni

            Chiamala circonvenzione di incapace, se ti piace

            di

            più.

            a volte penso che sia una forma di razzismo
            descrivere come incapaci certe persone, solo in
            base alla data di nascita.


            io 15 anni mi sarei offeso, e molto. ;) incapace
            a me?
            ao.Proprio per questo ero restio a usare questa forma e ho preferito "stupro mentale"
            Ma pensieri e parole son liberi, e tali devono
            restare.Totalmente d'accordo
    • ... scrive:
      Re: La pedofilia non è reato
      - Scritto da: Momento di inerzia
      Questa legge vuole rendere reato uno stato di
      vita, come se rendessero illegale avere i capelli
      rossi.si ma avendo i capelli rossi non fai male a nessuno
      Non possiamo tollerare ulteriormente l'insinuarsi
      dei reati di opinione nel nostro
      ordinamento.aridaje, violentare bambini non è un reato di opinione, vorrei vedere cosa faresti a uno che mette le mani su tuo figlio solo per soddisfare un piacere sessuale!
      • Momento di inerzia scrive:
        Re: La pedofilia non è reato
        Essere pedofili non implica automaticamente il violentare i bambini.E men che meno lo implica l'esprimere opinioni in favore dei pedofili, cosa che questa legge vuole vietare.Non generalizzare solo per voler aver ragione a tutti i costi e studiati Voltaire e Franklin.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: La pedofilia non è reato
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Momento di inerzia

        Questa legge vuole rendere reato uno stato di

        vita, come se rendessero illegale avere i
        capelli

        rossi.

        si ma avendo i capelli rossi non fai male a
        nessunoNeanche essendo uno che PENSA (e pensa soltanto) certe cose

        Non possiamo tollerare ulteriormente
        l'insinuarsi

        dei reati di opinione nel nostro

        ordinamento.

        aridaje, violentare bambini non è un reato di
        opinione,Non mi sembra proprio che questa legge parli di punire chi violenta bambini, parla invece di punire chi esprime un'idea (idea che può essere condivisibile o meno, ma rimane un'idea e in quanto tale non fa male a nessuno) e quindi è un reato d'opinione, cosa aberrante. Con lo stesso ragionamento andrebbe punito Vladimir Nabokov, lo scrittore di Lolita, solo perché ha descritto positivamente un rapporto sessuale tra una minorenne e un adulto.
        vorrei vedere cosa faresti a uno che
        mette le mani su tuo figlio solo per soddisfare
        un piacere sessuale!E questo che c'entra? E' come se per affermare la liceità della legge che punisce la detenzione delle droghe leggere tu mi dici "vorrei vedere cosa faresti a uno che ha ucciso tuo figlio dandogli una dose tagliata male di eroina"
  • anticensura scrive:
    contro la censura
    Io ritengo che si debba andare verso una società in cui le persone adulte debbano potere esprimere tutte le proprie opinioni e potere avere conoscenza di quelle altrui in qualunque ambito. Dare ad alcune persone adulte (i magistrati ? i legislatori ?) il potere di stabilire che cosa altre persone adulte possono esprimere od ascoltare significa dare ad alcuni il potere sul cervello degli altri . La migliore difesa di una società sta nel cervello dei suoi componenti , di tutti i suoi componenti. Delegare ad alcuni di plasmare la mente degli altri attraverso cio che si puo o non si puo dibattere o si puo o non si puo dire equivale ad ammettere che dello strumento critico fornito dalla natura al cervello di milioni di persone , la società decide di fare a meno, perchè ? Siamo noi un pericolo per noi stessi ? Leggendo gli interventi di questo blog mi viene da osservare in particolare che quando si parla di apologia riferita a certi fatti storici e quando si parla di temi etici in realtà le due cose non sono esattamente le stesse.Il non parlare in un certo modo di fascismo e nazismo fa parte di cio che storicamente i vincitori di una guerra hanno imposto agli sconfitti . Quando le ferite di quel conflitto saranno cicatrizzate dal passare dei decenni si parlerà di quanto accaduto con occhi ed una pacatezza diversa da quella che ci si poteva permettere nei primi anni 50 del secolo scorso ... Anche i romani hanno cosparso di sale le terre di Cartagine , ma oggi chi se ne ricorda ? Parlare con libertà di temi etici è un altra cosa ....Se può essere un reato parlare o dibattere di pedofilia , perchè non anche di aborto o di divorzio o di cellule staminali ? E se qualcuno trovasse qualche vantaggio nella presenza della mafia per qualche tipo di questione e lo scrivesse su un giornale come ci dovremmo comportare ? Concludo con la osservazione polemica : certi reati in nome della privacy (ma sarà vero ? ) non si possono piu intercettare , ma se se ne parla pubblicamente si va in galera ? bah ...
    • anticensura scrive:
      Re: contro la censura
      Trovo singolare questa premura per il contrasto della cultura pedofila quando si fa cosi poco contro il dilagare della cultura mafiosa e della sua gestione familistica del potere, della economia, della società, del privilegio, della libertà , degli omicidi con cui regola , punisce, educa ... non dico con degli articoli di codice penale contro le opinioni , ma almeno cercando di elaborare ed offrire un pensiero alternativo alle menti libere che desiderano conoscere e cercare una via di uscita.
      • nome cognome scrive:
        Re: contro la censura
        Semplice, per la mafia, quelli che ci sono dentro preferiscono tacere per interessi o per paura, quelli che ne sono fuori o hanno paura oppure pensano (come la stragrande maggioranza dei cittadini) che è un problema che non li tocca direttamente.Inoltre un padre o una madre non si preoccuperà molto della mafia finché questa non comincerà a mettere mano sui loro figli per ragioni di droga o quant'altro.Dei pedofili invece oggi se ne parla molto e tutti hanno paura per i loro figli (un po' come con la droga), quindi tutti chiedono a gran voce di intervenire contro la pedofilia e lo spaccio di stupefacenti, mentre contro la mafia il cittadino può fare poco, quindi si lascia fare lo stato.Contro lo spaccio di stupefacenti sappiamo benissimo tutti che il problema non è arrestare il piccolo trafficante (che è quello che fa paura alla gente) ma arrestare il cosiddetto pesce grosso, ma contro quello la gente non si mobilita perché è qualcuno di lontano.Contro la pedofilia la gente si mobilita, tutta, senza neppure più ragionare su quale sia la vera natura del problema e se ci siano soluzioni più semplici ed umane.Ecco in parole semplici perché contro la mafia si fa meno che contro la pedofilia (o almeno perché la lotta alla mafia è meno pubblicizzata che quella contro la pedofilia).
    • Number 6 scrive:
      Re: contro la censura
      - Scritto da: anticensura
      Anche i romani hanno cosparso di sale le terre di
      Cartagine , ma oggi chi se ne ricorda ?
      Io si. C'ero.
  • Parolaro scrive:
    Finalmente!
    Così PI eliminerà certi commenti come faceva con quelli del forum armi ed esplosivi. Oppure li continuerà a lasciare?
    • Cippa scrive:
      Re: Finalmente!
      CENSURA! CENSURA! CENSURA! A GRAN VOCE LA CHIEDO! CENSURA! Chi stupra un bambino dev'essere condannato al massimo della pena, il che in Italia significa morire in prigione. Senza alcuna terapia psichiatrica: l'ignoranza è forza.
      • Olmo scrive:
        Re: Finalmente!
        e leggiti l'articolo almeno.Non si parla di "stupro". Dove lo hai letto? Si parla di "pedofilia culturale". Leggitelo, diamine.
      • nome cognome scrive:
        Re: Finalmente!
        La posizione della Chiesa nei secoli:Il popolo deve restare ignorante ed obbedire, noi controlliamo e vegliamo al buon funzionamento della società. Se una cosa non ci piace la censuriamo e se qualcuno si ribella AL ROGO.
    • fred scrive:
      Re: Finalmente!
      Indubbiamente se la legge viene approvata piu' di uno messaggio fra quelli relativi a questa notizia rientrerebbe nell'illegalita'.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Finalmente!
        - Scritto da: fred
        Indubbiamente se la legge viene approvata piu' di
        uno messaggio fra quelli relativi a questa
        notizia rientrerebbe
        nell'illegalita'.Nessuna legge penale è retroattiva
  • exe scrive:
    Libertà scivola via
    Che schifo, sono schifato.Galera per una foto, galera per qualcosa che assomiglia, galera per un disegno, galera per un racconto, galera per un'idea, galera per un'idea, chiusa nel tuo cervello, ma che staneranno con una risonanza magnetica a cui sarai obbligato a sottoporti periodicamente.Ma in che razza di società stiamo scivolando?Al di là del caso specifico, mi piacerebbe - anzi dovrebbe essere inalienabile in una società libera e democratica - che potesse rimanere sempre legale discutere, parlare, proporre, anche di cambiare una legge.Se i rapporti pedofili sono reato sono d'accordo che non se ne possa fare propaganda, ma non sono d'accordo che non si possa proporre di cambiare la legge o persino di abrogarla.Una società libera è una società in cui chiunque pubblicamente possa esporre la propria critica ed avanzare la propria proposta.Naturalmente poi a decidere è la maggioranza, non certo qualche schifoso che può pensare che scopare un bambino debba essere possibile.Si sta facendo un cancan assurdo su questa pedofilia. Non è aumentata, non necessita di pene più severe per essere combattuta, non ha bisogno di manifestazioni antipedofilia in piazza come ho letto sul giornale.Sono pagliacciate queste qua. Anzi peggio, sono pubblicità del politico di turno che cerca di farsi bello cavalcando l'onda.Alla gente non lo dicono, ma io dico che i presunti membri di comunità di propaganda della pedofilia in giro per il mondo saranno 10, 20. Toh, 30. Quanti mai saranno quelli del boy love day (credo si chiami così, l'ho letto su un giornale gratuito). Io dico che se sono in 5, 10 sono già tanti.Purtroppo 10 persone con idee assurde vengono presi sul serio da certi politici non perché siano un pericolo reale - non lo sono affatto - ma solo perché a loro fa molto comodo cavalcare l'onda e ottenere pubblicità.Bah.Che brutte cose.Che brutte le società occidentali del terzo millennio.Deboli, invasi da immigrati, sessuofobici, tar-tassati e caccie alle streghe della politica e delle associazioni per prendere voti i primi e prendere soldi pubblici i secondi.Dov'è il tasto di reset?
    • rotfl scrive:
      Re: Libertà scivola via

      Alla gente non lo dicono, ma io dico che i
      presunti membri di comunità di propaganda della
      pedofilia in giro per il mondo saranno 10, 20.
      Toh, 30. Quanti mai saranno quelli del boy love
      day (credo si chiami così, l'ho letto su un
      giornale gratuito). Io dico che se sono in 5, 10
      sono già
      tanti.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Guido Angeli scrive:
        Re: Libertà scivola via
        - Scritto da: rotfl

        Alla gente non lo dicono, ma io dico che i

        presunti membri di comunità di propaganda della

        pedofilia in giro per il mondo saranno 10, 20.

        Toh, 30. Quanti mai saranno quelli del boy love

        day (credo si chiami così, l'ho letto su un

        giornale gratuito). Io dico che se sono in 5, 10

        sono già

        tanti.

        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Il problema sono i multinick (rotfl)
        • uccello_gigante scrive:
          Re: Libertà scivola via
          - Scritto da: Guido Angeli
          - Scritto da: rotfl


          Alla gente non lo dicono, ma io dico che i


          presunti membri di comunità di propaganda
          della


          pedofilia in giro per il mondo saranno 10, 20.


          Toh, 30. Quanti mai saranno quelli del boy
          love


          day (credo si chiami così, l'ho letto su un


          giornale gratuito). Io dico che se sono in 5,
          10


          sono già


          tanti.



          (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

          Il problema sono i multinick (rotfl)Quoto! 8)
          • contascatti scrive:
            Re: Libertà scivola via
            - Scritto da: uccello_gigante
            - Scritto da: Guido Angeli

            - Scritto da: rotfl



            Alla gente non lo dicono, ma io dico che i



            presunti membri di comunità di propaganda

            della



            pedofilia in giro per il mondo saranno 10,
            20.



            Toh, 30. Quanti mai saranno quelli del boy

            love



            day (credo si chiami così, l'ho letto su un



            giornale gratuito). Io dico che se sono in
            5,

            10



            sono già



            tanti.





            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)



            Il problema sono i multinick (rotfl)

            Quoto! 8)per non parlare dei sondaggi con 50 votanti multinikkati! :Dma è sicuramente colpa di sgubbio e di tutti i suoi cloni! :@(rotfl)
          • uccello_gig ante scrive:
            Re: Libertà scivola via
            - Scritto da: contascatti
            - Scritto da: uccello_gigante

            - Scritto da: Guido Angeli


            - Scritto da: rotfl




            Alla gente non lo dicono, ma io dico che i




            presunti membri di comunità di propaganda


            della




            pedofilia in giro per il mondo saranno 10,

            20.




            Toh, 30. Quanti mai saranno quelli del boy


            love




            day (credo si chiami così, l'ho letto su
            un




            giornale gratuito). Io dico che se sono in

            5,


            10




            sono già




            tanti.







            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)





            Il problema sono i multinick (rotfl)



            Quoto! 8)

            per non parlare dei sondaggi con 50 votanti
            multinikkati!
            :DGià, uno scandalo! 8)
            ma è sicuramente colpa di sgubbio e di tutti i
            suoi cloni!
            :@(rotfl)È sempre colpa di Sgabbio! 8)Dovrebbero bannarlo! 8)
    • .... scrive:
      Re: Libertà scivola via
      la miglior risposta finora QUOTONE
  • fred scrive:
    Il vero pericolo
    sono i nostri politici e i fatti sembrano dimostrarlo: fanno molti piu' danni !!!
  • nbmghdh scrive:
    apologia di fascismo
    "Roma - L'articolo 21 della Costituzione recita al primo comma: "Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione".Sono parole che in queste ore mi ripeto più e più volte cercando di trovarne i limiti, le imperfezioni, cercando giustificazioni a quanto previsto da una proposta di legge che, da quanto si evince dal clima politico, sembra destinata ad essere presto approvata."quando leggo gente che si sbraccia in difesa della liberta' di pensiero, scoprendo spesso che tali persone appartengono a gruppi che plaudono a leggi che condannano l'apologia di fascismo, non riesco a non sorridere davanti ad uno sfacciato uso di piu' pesi e piu' misure a secondo della convenienza
    • Franco scrive:
      Re: apologia di fascismo
      - Scritto da: nbmghdh
      "Roma - L'articolo 21 della Costituzione recita
      al primo comma: "Tutti hanno diritto di
      manifestare liberamente il proprio pensiero con
      la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di
      diffusione".
      Sono parole che in queste ore mi ripeto più e più
      volte cercando di trovarne i limiti, le
      imperfezioni, cercando giustificazioni a quanto
      previsto da una proposta di legge che, da quanto
      si evince dal clima politico, sembra destinata ad
      essere presto
      approvata."

      quando leggo gente che si sbraccia in difesa
      della liberta' di pensiero, scoprendo spesso che
      tali persone appartengono a gruppi che plaudono a
      leggi che condannano l'apologia di fascismo, non
      riesco a non sorridere davanti ad uno sfacciato
      uso di piu' pesi e piu' misure a secondo della
      convenienzaDa qualche altra parte c'è anche scritto che tutti non devono delinquere.Che fare quindi,se due articoli entrano in contrasto?A me,per esempio,vedere un fascista sotto casa che inneggia alle leggi razziali del Duce,che inneggia alla conquista coloniale in africa,che inneggia alla deportazione di 40mila ebrei e che rivendica la sua superiorità razziale mi fa schifo.Lascia stare va...L'eccesso di libertà si chiama anarchia,e lo teorizzavano gia nell'antica Grecia defindolo un gran male.Come tutti gli eccesi,anche quello di pensiero e parola,è da limitare.
      • nbmghdh scrive:
        Re: apologia di fascismo
        - Scritto da: Franco
        - Scritto da: nbmghdh

        "Roma - L'articolo 21 della Costituzione recita

        al primo comma: "Tutti hanno diritto di

        manifestare liberamente il proprio pensiero con

        la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di

        diffusione".

        Sono parole che in queste ore mi ripeto più e
        più

        volte cercando di trovarne i limiti, le

        imperfezioni, cercando giustificazioni a quanto

        previsto da una proposta di legge che, da quanto

        si evince dal clima politico, sembra destinata
        ad

        essere presto

        approvata."



        quando leggo gente che si sbraccia in difesa

        della liberta' di pensiero, scoprendo spesso che

        tali persone appartengono a gruppi che plaudono
        a

        leggi che condannano l'apologia di fascismo, non

        riesco a non sorridere davanti ad uno sfacciato

        uso di piu' pesi e piu' misure a secondo della

        convenienza


        Da qualche altra parte c'è anche scritto che
        tutti non devono
        delinquere.
        Che fare quindi,se due articoli entrano in
        contrasto?
        A me,per esempio,vedere un fascista sotto casa
        che inneggia alle leggi razziali del Duce,che
        inneggia alla conquista coloniale in africa,che
        inneggia alla deportazione di 40mila ebrei e che
        rivendica la sua superiorità razziale mi fa
        schifo.
        Lascia stare va...
        L'eccesso di libertà si chiama anarchia,e lo
        teorizzavano gia nell'antica Grecia defindolo un
        gran
        male.
        Come tutti gli eccesi,anche quello di pensiero e
        parola,è da
        limitare.quindi immagino sarai a favore della legge contro l'apologia di pedofilia?
      • asd scrive:
        Re: apologia di fascismo

        A me,per esempio,vedere un fascista sotto casa
        che inneggia alle leggi razziali del Duce,che
        inneggia alla conquista coloniale in africa,che
        inneggia alla deportazione di 40mila ebrei e che
        rivendica la sua superiorità razziale mi fa
        schifo.A me invece fa schifo sentire persone che inneggiano all'open source, quindi ritengo giusto che non possano dire la loro.
      • cvb scrive:
        Re: apologia di fascismo
        E' la tendenza pericolosissima del dualismo a cui ci hanno abituati.O sei di estrema sinistra o sei di estrema destra altrimenti non hai nulla da dire, non sei forte.O bianco o nero... essere giallo a pallini lilla? Manco a parlarne! O con noi o all'opposto, contro...Il tutto vissuto da tifoserie di squadre di calcio. E la funzione è la stessa: usare il proprio tifoso per autoesaltarsi e i suoi soldi per arricchirsi.I leader politici dovrebbero essere appunto gente che guida invece oggi sono solo delle rockstar.Se non sei d'accordo in toto con un'idea devi essere per forza contro, totalmente, acriticamente.Che differenza c'è a spaccare la testa ad un rastamanno o ad un naziskin? Nessuna, la soddisfazione di aver prevalso con la forza su qualcuno è la stessa, cambia solo il pretesto di una diversa squadra per cui si tifa.
        • uno studente scrive:
          Re: apologia di fascismo
          - Scritto da: cvb
          E' la tendenza pericolosissima del dualismo a cui
          ci hanno
          abituati.
          O sei di estrema sinistra o sei di estrema
          destra altrimenti non hai nulla da dire, non sei
          forte.
          O bianco o nero... essere giallo a pallini lilla?
          Manco a parlarne! O con noi o all'opposto,
          contro...
          Il tutto vissuto da tifoserie di squadre di
          calcio. E la funzione è la stessa: usare il
          proprio tifoso per autoesaltarsi e i suoi soldi
          per
          arricchirsi.
          I leader politici dovrebbero essere appunto gente
          che guida invece oggi sono solo delle
          rockstar.
          Se non sei d'accordo in toto con un'idea devi
          essere per forza contro, totalmente,
          acriticamente.
          Che differenza c'è a spaccare la testa ad un
          rastamanno o ad un naziskin? Nessuna, la
          soddisfazione di aver prevalso con la forza su
          qualcuno è la stessa, cambia solo il pretesto di
          una diversa squadra per cui si
          tifa.per questo l'italia va tanto male, i politici continuano con questo teatrino dello scontro ideologico e tanta gente della popolazione gli va appresso...... purtroppo questa mentalità ha contaminato gran parte delle radici della nostra cultura e per sradicarla dovranno passare molte generazioni. Forse si dovrebbe introdurre una legge per "reato di apologia di scontro ideologico" (è una provocazione ma neanche tanto eheh)
          • cvb scrive:
            Re: apologia di fascismo
            Il popolo è stato educato appositamente in questo modo dalla politica e da Silvio per primo. E' più facile gestire degli elettori convincendoli che o c'è lui o ci sono quegli altri che con la loro (secondo me voluta) incompetenza lavorano per lui. Il risultato è stato togliere dal parlamento tutte quelle voci di gente appassionata di politica, la possibilità da parte dell'elettore di indicare esattamente le sue idee limitandolo, ancora una volta, a poter scegliere di stare o con un uomo(non un partito) che sfrutta il paese per se stesso o con...il nulla.Nessuno ti dice che puoi scegliere qualcosaltro.Alle elezioni ci hanno imposto l'idea di scegliere tra due alternative, i media avevano già deciso di far sparire tutti gli altri partiti ed il popolo ha votato storcendo il naso, votando o a destra, ma la lega e non il PDL o a sinistra, ma l'IDV e non (e scusatemi il "grillismo") PDmenoelle.
          • Leviathan scrive:
            Re: apologia di fascismo
            Ma cavolo lo capite il senso di quel post???Perchè difendete il diritto di esprimersi di tutti, compresi i pedofili secondo voi possono dire che per loro non è reato, ma poi andate contro il diritto di gente fascista di dire quello che vuole (premetto che considero anche loro, così come i comunisti, stupidi e patetici retrogradi)Questo è il discorso, o la piena libertà di parola, oppure si agisca, io penso che la pedofilia non solo sia schifosa, ma che l'apologia di pedofilia è anche peggio, perchè si vuole far passare una devianza sessuale grave, peggio di qualsiasi malattia mentale, come uno stile di vita da condividere, io non potrei mai accettare che degenerati come questi possano poter dire che per loro è giusto aver rapporti con bambini che ovviamente non sono capaci (ne per la legge, e quasi sempre nella realtà) di prendere decisioni del genere, questi sono malati, come tali devono essere aiutati, e sono convinto che questa sarebbe la cosa migliore, aiutarli con psicologi, anche farmaci se necessario, ma non assecondargli e permettergli di pensare che quello che fanno è giusto...CAVOLO MA PENSATE VERAMENTE CHE UN 30ENNE O PEGGIO SIA LIBERO DI AVERE RAPPORTI SESSUALI CON UNA BAMBINA DI 11 ANNI?O CHE LO STESSO POSSA ESSERE LIBERO DI DIRE CHE FARLO E' GIUSTO? CONDANNIAMO L'INCITAMENTO ALL'OMICIDIO, AL FURTO, E DOBBIAMO CONDANNARE PURE' QUESTO, IN PRIMIS VA CONTRO LA MORALE PUBBLICA, NON QUELLA CATTOLICA, MA QUELLA DI TUTTI I POPOLI EVOLUTI DEL MONDO, E POI GIUSTIFICA UN COMPORTAMENTO CHE VA OLTRE I LIMITI DELLA LEGGE.
          • uno studente scrive:
            Re: apologia di fascismo
            - Scritto da: Leviathan
            Ma cavolo lo capite il senso di quel post???

            Perchè difendete il diritto di esprimersi di
            tutti, compresi i pedofili secondo voi possono
            dire che per loro non è reato, ma poi andate
            contro il diritto di gente fascista di dire
            quello che vuole (premetto che considero anche
            loro, così come i comunisti, stupidi e patetici
            retrogradi)

            Questo è il discorso, o la piena libertà di
            parola, oppure si agisca, io penso che la
            pedofilia non solo sia schifosa, ma che
            l'apologia di pedofilia è anche peggio, perchè si
            vuole far passare una devianza sessuale grave,
            peggio di qualsiasi malattia mentale, come uno
            stile di vita da condividere, io non potrei mai
            accettare che degenerati come questi possano
            poter dire che per loro è giusto aver rapporti
            con bambini che ovviamente non sono capaci (ne
            per la legge, e quasi sempre nella realtà) di
            prendere decisioni del genere, questi sono
            malati, come tali devono essere aiutati, e sono
            convinto che questa sarebbe la cosa migliore,
            aiutarli con psicologi, anche farmaci se
            necessario, ma non assecondargli e permettergli
            di pensare che quello che fanno è
            giusto...

            CAVOLO MA PENSATE VERAMENTE CHE UN 30ENNE O
            PEGGIO SIA LIBERO DI AVERE RAPPORTI SESSUALI CON
            UNA BAMBINA DI 11
            ANNI?

            O CHE LO STESSO POSSA ESSERE LIBERO DI DIRE CHE
            FARLO E' GIUSTO? CONDANNIAMO L'INCITAMENTO
            ALL'OMICIDIO, AL FURTO, E DOBBIAMO CONDANNARE
            PURE' QUESTO, IN PRIMIS VA CONTRO LA MORALE
            PUBBLICA, NON QUELLA CATTOLICA, MA QUELLA DI
            TUTTI I POPOLI EVOLUTI DEL MONDO, E POI
            GIUSTIFICA UN COMPORTAMENTO CHE VA OLTRE I LIMITI
            DELLA
            LEGGE.io il senso di "quel post" l'ho capito, non ho capito il perchè tu scrivi così rispondendo al mio....Guarda che io non voglio difendere i pedofili, anzi se ti vai a leggere i miei commenti nelle altre discussioni trovi proprio l'opposto. Secondo me la pedofilia, e più in generale qualsiasi violenza sessuale, è come un omicidio. E chi incita alla pedofilia è anch'esso un reo (in forma minore rispetto a chi compie il fatto ma comunque lo è).Però mi interessava appoggiare il pensiero che non bisogna considerare questa proposta di legge nel contesto di uno scontro ideologico che non esiste e che non fa gli interessi di nessuno....
          • Leviathan scrive:
            Re: apologia di fascismo
            Scusami, allora ho sbagliato io, ma qui sento gente che parla dei pedofili come persone normali che hanno "impulsi" normali, e la cosa mi fa andare fuori di testa...Se quello che dicevi riguardava lo scontro ideologico hai più che ragione, comunismo e nazismo sono due mali alla pari che dovrebbero essere cancellati più che difesi...
          • uno studente scrive:
            Re: apologia di fascismo
            - Scritto da: Leviathan
            Scusami, allora ho sbagliato io, no problem ;)
            ma qui sento
            gente che parla dei pedofili come persone normali
            che hanno "impulsi" normali, e la cosa mi fa
            andare fuori di
            testa...anche io quando vedo certe persone fare certe cose mi vengono gli impulsi di prenderli a schiaffi (per non dire peggio) ma non l'ho mai fatto.... chi ha impulsi di qualunque tipo e non è capace di controllarli secondo me non è ideoneo ad essere considerato "capace di intelletto".Nella sfera sessuale in genere e non solo nella pedofilia, se uno ragiona con la parte bassa e non con quella alta, o peggio ancora fa dominare la parte bassa alla parte alta, tanto sano (o forte) di mente non può essere...

            Se quello che dicevi riguardava lo scontro
            ideologico hai più che ragione, comunismo e
            nazismo sono due mali alla pari che dovrebbero
            essere cancellati più che
            difesi...si sono estremismi che non hanno validità. Non vanno cancellati solo perchè si deve insegnare alle future generazioni che certi errori non si devono più ripetere
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: apologia di fascismo
            - Scritto da: Leviathan
            CAVOLO MA PENSATE VERAMENTE CHE UN 30ENNE O
            PEGGIO SIA LIBERO DI AVERE RAPPORTI SESSUALI CON
            UNA BAMBINA DI 11 ANNI?Non lo è. Ma perché non ne può neanche parlare?Le due cose non sono collegate.In questo modo praticamente stai dicendo "Non ne può parlare perché non ci sono argomenti da controbattere a quello che direbbe lui".
            O CHE LO STESSO POSSA ESSERE LIBERO DI DIRE CHE
            FARLO E' GIUSTO? CONDANNIAMO L'INCITAMENTO
            ALL'OMICIDIO, AL FURTO,Allora facciamolo:http://www.pocacola.com/index.php/2008/04/02/berlusconi-giusto-evadere-le-tasse-se-alte/
            E DOBBIAMO CONDANNARE
            PURE' QUESTO, IN PRIMIS VA CONTRO LA MORALE
            PUBBLICA, NON QUELLA CATTOLICA, MA QUELLA DI
            TUTTI I POPOLI EVOLUTI DEL MONDO, E POI
            GIUSTIFICA UN COMPORTAMENTO CHE VA OLTRE I LIMITI
            DELLA LEGGE.E' il comportamento ad andare oltre i limiti, non la sua giustificazione. Se le parole fanno male si risponde con le parole, non con le manette.
        • rotfl scrive:
          Re: apologia di fascismo
          - Scritto da: cvb
          E' la tendenza pericolosissima del dualismo a cui
          ci hanno
          abituati.
          O sei di estrema sinistra o sei di estrema
          destra altrimenti non hai nulla da dire, non sei
          forte.
          O bianco o nero... essere giallo a pallini lilla?
          Manco a parlarne! O con noi o all'opposto,
          contro...
          Il tutto vissuto da tifoserie di squadre di
          calcio. E la funzione è la stessa: usare il
          proprio tifoso per autoesaltarsi e i suoi soldi
          per
          arricchirsi.
          I leader politici dovrebbero essere appunto gente
          che guida invece oggi sono solo delle
          rockstar.
          Se non sei d'accordo in toto con un'idea devi
          essere per forza contro, totalmente,
          acriticamente.
          Che differenza c'è a spaccare la testa ad un
          rastamanno o ad un naziskin? Nessuna, la
          soddisfazione di aver prevalso con la forza su
          qualcuno è la stessa, cambia solo il pretesto di
          una diversa squadra per cui si
          tifa.STRAQUOTO.
      • shezan74 scrive:
        Re: apologia di fascismo
        - Scritto da: dont feed the troll
        perchè gli pseudofascisti di oggi oltre che dire
        "eh, ma pure i comuinisti" per giustificare gli
        abomini dei loro padroni presenti e passati non
        sanno fare
        altro.Perchè di solito rispondono agli attacchi dei "comunisti" che partono spesso per primi, per poi rispondere senza argomenti con una domanda in risposta ad un'altra legittima domanda?La differenza è che non ci sono più regimi nazisti nel mondo, mentre ancora abbondano i regimi comunisti.Se ora pensi che i crimini li compiono i rossi quanto i neri, se però non ci sono più neri chi resta?
        • dont feed the troll scrive:
          Re: apologia di fascismo
          - Scritto da: shezan74
          - Scritto da: dont feed the troll

          perchè gli pseudofascisti di oggi oltre che dire

          "eh, ma pure i comuinisti" per giustificare gli

          abomini dei loro padroni presenti e passati non

          sanno fare

          altro.
          Sinceramente queste discussioni di pseudopolitica non mi attizzano + molto, ma giusto per amore di verità:
          Perchè di solito rispondono agli attacchi dei
          "comunisti" che partono spesso per primi, per poi
          rispondere senza argomenti con una domanda in
          risposta ad un'altra legittima
          domanda?Che rispondano ai "comunisti" resta tutta da vedere.Io di "comunisti" in giro non ne vedo mica molti, in particolare in Italia.Diciamo che è una etichetta comoda da attaccare addosso a qualcuno, quando si vuole mettere in discussione quello che dice.
          La differenza è che non ci sono più regimi
          nazisti nel mondo, mentre ancora abbondano i
          regimi
          comunisti.eppure i pericoli di derive fasciste conitnuano a presentarsi ad ogni angolo basti pensare che ne so al "patriot act" negli stati uniti o disegni di legge come quelli che stiamo discutendo qui.Quanto ai regimi "comunisti", sono 50 anni che se ne parla, ma pensi davvero che ci sia qualcosa di comunista (nel vero senso della parola) in quei regimi?
          Se ora pensi che i crimini li compiono i rossi
          quanto i neri, se però non ci sono più neri chi
          resta?I crimini li compiono le persone, non le ideologie.
    • LaCostituzi one scrive:
      Re: apologia di fascismo
      Mai sentito parlare della XII disposizione transitoria e finale?È vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista.Prova a indovinare perché la Cassazione - come ti è stato fatto notare più sopra - ha stabilito che il reato di apologia del fascismo si ha solo quando si arriva al punto di voler rifondare il PNF?È la Costituzione stessa, in questo caso, che pone un'eccezione, minima, ma pur sempre un'eccezione.Consiglio di lettura: La Costituzione Italiana, ed. Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato... ma ci sono in giro anche ottimi commentari
    • Senbee scrive:
      Re: apologia di fascismo
      In Italia c'è il reato di "apologia di reato".Quindi se inneggi alla pedofilia, che è un reato, sei già perseguibile.Perciò non vedo l'utilità di questa legge.Io poi sono, da sempre, per l'abolizione dei reati di opinione (esclusa ovviamente la diffamazione a mezzo stampa e la calunnia, in quanto il calunniato e il diffamato non hanno lo stesso diritto di difendersi rispetto a chi li calunnia o li diffama).Io sono per l'introduzione anche in Italia del Primo Emendamento statunitense: puoi dire quello che vuoi, è tuo diritto, ma se oltre a dire FAI, allora vai in galera.
      • stefi scrive:
        Re: apologia di fascismo
        - Scritto da: Senbee
        In Italia c'è il reato di "apologia di reato".
        Quindi se inneggi alla pedofilia, che è un reato,
        sei già
        perseguibile.

        Perciò non vedo l'utilità di questa legge.
        Questa legge invece cambia le cose perchè io oggi non posso istigare a compiere atti di pedofilia, nè difendere un reato avvenuto ma potrei ancora dire che non sono d'accordo con questa legge. Dopo invece verrei condannata per un'opinione.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: apologia di fascismo
          - Scritto da: stefi
          Questa legge invece cambia le cose perchè io oggi
          non posso istigare a compiere atti di pedofilia,
          nè difendere un reato avvenutoQuindi un avvocato che difende uno sotto processo per pedofilia sta commettendo un reato?
          • Giancarlo Ruberti scrive:
            Re: apologia di fascismo
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: stefi

            Questa legge invece cambia le cose perchè io
            oggi

            non posso istigare a compiere atti di pedofilia,

            nè difendere un reato avvenuto

            Quindi un avvocato che difende uno sotto processo
            per pedofilia sta commettendo un
            reato?Ottimo punto di vista...
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: apologia di fascismo
            Per altri reati, in Cina è già così.La Cina è vicina...
    • CCC scrive:
      Re: apologia di fascismo
      - Scritto da: nbmghdh[...]
      quando leggo gente che si sbraccia in difesa
      della liberta' di pensiero, scoprendo spesso che
      tali persone appartengono a gruppi che plaudono a
      leggi che condannano l'apologia di fascismo, non
      riesco a non sorridere davanti ad uno sfacciato
      uso di piu' pesi e piu' misure a secondo della
      convenienzacerto che a parlare di libertà per difendere il fascismo ci vuole proprio coraggio e tanta faccia di bronzo...lascia perdere che è meglio...
  • francososo scrive:
    tutti sanno che certi fenomeni .....
    tutti sanno che certi fenomeni per esser combattuti meglio andrebbero scovati nel mondo reale, ma a molti piace prenderquesti fenomeni come pretesto per metter le mani anche in rete : vedasi "terrorismo", "pedofilia" tutte cause belle e buone per poi limitare o censurare la libertà altrui !Dove manca o si censura la libertà altrui non si può parlare di democrazia ,si può solo parlare di nazismo!
    • Senter6 scrive:
      Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
      Infatti ci sono quelli al potere ora, solo che nessuno ci fa caso.- Scritto da: francososo
      tutti sanno che certi fenomeni per esser
      combattuti meglio andrebbero scovati nel mondo
      reale, ma a molti piace
      prender
      questi fenomeni come pretesto per metter le mani
      anche in rete : vedasi "terrorismo", "pedofilia"
      tutte cause belle e buone per poi limitare o
      censurare la libertà altrui
      !
      Dove manca o si censura la libertà altrui non si
      può parlare di democrazia ,si può solo parlare di
      nazismo!
      • Leviathan scrive:
        Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
        Oltre al fatto che i paesi al mondo che hanno la minore libertà di parola sono tutti dittature comuniste, e che i paesi in cui si censura internet sono gli stessi, e premettendo che non sono ne fascista ne nazista (non scambiate le mie affermazioni come scuse, i nazifasci ne hanno fatte anche di peggio, ma come precisazioni) mi verebbe da dire che i nazisti che sono al governo, e ci vogliono togliere la libertà perche tentano di colpire la cultura pedofila, mentre quelle care e brave persone... http://it.wikipedia.org/wiki/Disegno_di_legge_Levi-ProdiTi ricordi la Levi-Prodi?Se si stai zitto, se no leggitela e dimmi chi tenta di imbavagliare internet!
    • .... scrive:
      Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
      Sono d'accordo ma la pedofilia con internet ha conosciuto un boom di diffusione e molti dei canali utilizzati possono essere usti per risalire ai veri colpevoli.
      • Sgabbio scrive:
        Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
        peccato che i siti pedopornografici sono meno di 3000, rispetto a quando propagandano le associazioni anti pedofile. Non ha caso hanno cambiato genre... Adesso si parla di "cultura pedofilia".
        • Emanuele Ciriachi scrive:
          Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
          Questa è una fallacia logica. Il fatto che esistano altri siti che facciano altre cose non è rilevante.E per quanto mi riguarda, anche UN solo sito che diffonde pedopornografia è di troppo.La cultura pro-pedofilia, che vuole portare la legittimazione della pedofilia in sede legale, argomentando che in fondo è "soltanto un altro orientamento sessuale", deve essere stroncata sul nascere.Censurata, bloccata, eliminata dalla libertà di parole e di pensiero, quello che vi pare.
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
            - Scritto da: Emanuele Ciriachi
            E per quanto mi riguarda, anche UN solo sito che
            diffonde pedopornografia è di
            troppo.Perché? che danno ti procura?
            La cultura pro-pedofilia, che vuole portare la
            legittimazione della pedofilia in sede legale,
            argomentando che in fondo è "soltanto un altro
            orientamento sessuale", deve essere stroncata sul
            nascere.
            Censurata, bloccata, eliminata dalla libertà di
            parole e di pensiero, quello che vi
            pare.La cultura pro-comunista, che vuole portare la legittimazione del comunismo in sede legale, argomentando che in fondo è "soltanto un altro orientamento politico", deve essere stroncata sul nascere.Censurata, bloccata, eliminata dalla libertà di parole e di pensiero, quello che vi pare.Ovviamente è possibile ripetere il giochino con quelunque altra cosa vi venga in mente.Una volta fatto un patto con diavolo, non si torna più indietro.Se un'idea è bislacca, si controbatte con idee migliori, non con una legge che vieta di esprimere quell'idea.Chi vuole impedire agli altri di esprimere il proprio pensiero, per quanto aberrante sia, evidentemente non è sicuro delle proprie idee, dei propri valori, della propria dialettica.La nostra società è fondata su mattoni molto più concreti e non ha bisogno di queste leggi liberticide.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
            - Scritto da: Momento di inerzia
            La cultura pro-comunista, che vuole portare la
            legittimazione del comunismo in sede legale,
            argomentando che in fondo è "soltanto un altro
            orientamento politico", deve essere stroncata sul
            nascere.
            Censurata, bloccata, eliminata dalla libertà di
            parole e di pensiero, quello che vi
            pare.

            Ovviamente è possibile ripetere il giochino con
            quelunque altra cosa vi venga in
            mente.PregiudicatiImmigratiMusulmaniOmosessualiEbreipoi finirà la legislatura e vince la sinistra quindi si aggiungerannoFascistiNazistiCattoliciovviamente senza minimamente cancellare le categorie già escluse precedentemente
    • Prozac scrive:
      Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
      - Scritto da: francososo
      tutti sanno che certi fenomeni per esser
      combattuti meglio andrebbero scovati nel mondo
      reale, ma a molti piace
      prender
      questi fenomeni come pretesto per metter le mani
      anche in rete : vedasi "terrorismo", "pedofilia"
      tutte cause belle e buone per poi limitare o
      censurare la libertà altrui
      !
      Dove manca o si censura la libertà altrui non si
      può parlare di democrazia ,si può solo parlare di
      nazismo!Guarda che la rete fa parte del mondo reale! Internet è un mezzo di comunicazione. Serve per mettere in contatto gli individui! Quello che succede in rete ha ripercussioni fisiche.
      • Sgabbio scrive:
        Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
        Peccato che tutte le leggi fatte, colpiscono sempre internet e meno il fisico.
        • Prozac scrive:
          Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
          - Scritto da: Sgabbio
          Peccato che tutte le leggi fatte, colpiscono
          sempre internet e meno il
          fisico.Internet? A me sembra che Internet se la cavi alla grande. Che l'interscambio di informazioni sia sempre maggiore...
          • Sgabbio scrive:
            Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
            perchè buona parte di quelle leggi sono inapliccabili !
          • Prozac scrive:
            Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
            O forse, in realtà, queste leggi anti-Internet non ci sono...
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
            - Registrazione obbligatoria dei blog- registrazione obbligatoria dei siti alla biblioteca centrale di Roma e di Firenze- divieto di inviare messaggi a minori, anche se mentono sull'età, con lo scopo di flirtarci- divieto di diffondere opinioni contrarie alla morale di un prete- divieto di diffondere e possedere disegni rappresentanti minorisenza contare tutta la campagna sul P2P, queste sono le prime che mi vengono in mente (perché sono le più recenti e/o rumorose)E se pensi che abbiano a che fare con l'argomento specifico che dichiarano di voler trattare, stai guardando il dito invece della luna.
          • Prozac scrive:
            Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
            A parte quella sul prete (che se devo essere sincero, mi fa ridere... mi dici bene l'articolo della legge che parla di questo? la cosa mi interessa).Per il resto non ho capito cosa impediscono di fare in Internet. Il fatto che un adulto non possa flirtare con un bambino non mi sembra mini Internet. Il divieto di diffondere disegni che rappresentano minori non è vero.L'articolo in realtà dice:"Art. 600-quater.1. (Pornografia virtuale). Le disposizioni di cui agli articoli 600-ter e 600-quater si applicano anche quando il materiale pornografico rappresenta immagini virtuali realizzate utilizzando immagini di minori degli anni diciotto o parti di esse, ma la pena e' diminuita di un terzo.Per immagini virtuali si intendono immagini realizzate con tecniche di elaborazione grafica non associate in tutto o in parte a situazioni reali, la cui qualità di rappresentazione fa apparire come vere situazioni non reali".Quindi puoi possedere tutti i disegni che vuoi che rappresentano bambini ;-)Per quanto riguarda il P2P non mi sembra sia illegale... Certo se lo usi per evitare di pagare le cose, alla fine mi sembra anche corretto che qualcuno possa risentirsene
          • Prozac scrive:
            Re: tutti sanno che certi fenomeni .....

            Quella del prete è questa di cui stiamo
            discutendo (la proposta parte da don Di Noto, che
            vorrebbe imporci con la sua morale cristiana cosa
            è legale e cosa
            no)Quindi è una proposta di un prete, non una legge dello stato.
            Non è vero che consente di detenere disegni di
            bambini perché prima
            dice

            "Per immagini virtuali si intendono immagini
            realizzate con tecniche di elaborazione grafica
            non associate in tutto o in parte a situazioni
            reali"

            facendo pensare che si parli esclusivamente di
            fotomontaggi ottenuti da foto reali e
            successivamente integrate con altre tecniche, ma
            poi
            aggiunge

            "la cui qualità di rappresentazione fa apparire
            come vere situazioni non
            reali".

            Di fatto vincolando la liceità di un'immagine
            pornografica contenente bambini alla qualità
            della resa
            finale.
            Quindi un disegno particolarmente realistico o
            un'immagine in ray trace 3D sono
            illegali.
            Infatti l'articolo specifica che le immagini sono
            ottenute "con tecniche di elaborazione grafica
            non associate in tutto o in parte a
            situazioni reali", ovvero sono illegali anche se
            completamente
            virtuali.E invece lo permette. Il fatto che tu non possa tenere immagini di bambini ritratti in atteggiamenti PORNOGRAFICI non significa che non puoi tenere immagini di bambini.

            Per quanto riguarda il P2P non mi sembra sia

            illegale...

            Non ancora, ma ci stanno provandoE non potranno MAI renderlo illegale... a meno che non decidano che non ci si possa più collegare in rete...
            Ti sei mai chiesto come faranno mai a scoprire
            chi viola il diritto d'autore con il P2P se le
            intercettazioni sono
            bloccate?Semplice, aprono un client peer-to-peer, iniziano a scaricare il loro prodotto protetto dal diritto d'autore, e si scrivono su un foglietto tutti gli IP da cui stanno scaricando. Poi vanno in un ufficio di polizia (carabinieri, finanza, ecc...) e fanno denuncia.
            Hint: la norma sul blocco delle intercettazioni
            prevede un'eccezione per i reati di allarme
            sociale.
            Poiché la violazione del diritto d'autore non è
            un reato di allarme sociale, ma la
            pedopornografia si (perché ad arte reso tale),
            ecco che la norma sul blocco delle
            intercettazioni blocca solo le intercettazioni
            verso chi sappiamo noi e non verso i comuni
            cittadini, che possono essere spiati
            tranquillamente perché "internet è un covo di
            pedofili e
            pedopornografi".Le intercettazioni telefoniche e telematiche costano un sacco di soldi e quelle telematiche tecnicamente richiedono un sacco di risorse. I magistrati non autorizzano intercettazioni a campione perché ci sarebbe troppo lavoro per loro e per gli inquirenti che le fanno fisicamente. Quindi ad essere intercettato sarà qualcuno su cui ci sono già diverse prove e le intercettazioni servono per definire meglio il reato.
          • Prozac scrive:
            Re: tutti sanno che certi fenomeni .....

            Oh, ragazzo, ma hai letto l'articolo?Sì, l'ho letto e mi sono letto anche tutta la proposta di legge fatta dai vari deputati, ma non ho trovato da nessuna parte il fatto che non si possa diffondere opinioni contrarie alla morale di un prete
            Pensavo fosse pacifico che stiamo parlando di
            immagini pornografiche, visto che stiamo parlando
            di articolo 609
            quater...Ok, allora qui siamo d'accordo. Esiste il divieto di diffondere materiale pedo-pornografico anche di immagini verosimili e non reali. Beh, sinceramente non mi sembra che la cosa mini Internet...
            Resta il fatto che è illegale e che è una norma
            che colpisce particolarmente chi naviga in
            internet perché chi non naviga difficilmente
            potrà esserne
            accusato.Basta non condividere quel tipo di materiale e non ti accusano di nulla.

            E non potranno MAI renderlo illegale... a meno

            che non decidano che non ci si possa più

            collegare in

            rete...

            In Francia hanno messo un primo mattoncino.
            In Svezia un altro.
            In Nuova Zelanda un altro ancora.
            In Canada un altro.Cioè? che tipo di mattoncini hanno messo? Mi spieghi come funziona la cosa? (P.S. ammetto di essere ignorante in materia, quindi mi faresti un grande favore a documentarmi).
            Se non proviene da un'autorità di PS, la denuncia
            deve essere verificata con la raccolta di prove
            da parte dell'autorità di
            PS.
            Che non può raccoglierle perché lo può fare solo
            intercettando il traffico in
            questione.Non penso che l'autorità giudiziaria metta sotto intercettazione un pc perché da quel pc E' STATO scaricato materiale sottoposto a diritto d'autore. Al massimo potrà disporre il sequestro del pc per vedere se effettivamente è presente (o ci sono le prove che sia stato presente) il materiale oggetto della denuncia.

            Quindi ad essere intercettato sarà qualcuno su

            cui ci sono già diverse prove e le

            intercettazioni servono per definire meglio il

            reato.

            Quali prove, se non si può intercettare allo
            scopo di
            raccoglierle?Per fare indagini ci sono un sacco di modi, non solo le intercettazioni (telefoniche e/o telematiche). Per la pedofilia non c'è solo l'uso del computer. Una volta che gli inquirenti hanno circoscritto un reato possono (se l'autorità giudiziaria lo autorizza) utilizzare l'arma dell'intercettazione (telefonica e/o telematica) per raccogliere più prove. Difficilmente un magistrato autorizzerà un'intercettazione telefonica e/o telematica a caso... P.S. Quel "difficilmente" in realtà è un eufemismo. Diciamo che un magistrato non autorizza MAI un'intercettazione a caso.
          • Prozac scrive:
            Re: tutti sanno che certi fenomeni .....

            La norma è proposta da don Di Noto (che è un
            prete), la cui morale è (o dovrebbe essere)
            contraria alla
            pedofilia.
            La norma vieta di esprimere opinioni in favore
            della pedofilia, ergo la norma vieta di esprimere
            opinioni contro la morale di un
            prete.Vabbè allora la proposta vieta di esprimere opinioni contro la morale di una donna, visto che è stata presentata tra gli altri anche dalla Carlucci, ecc...E comunque la proposta non è stata presentata da Don Di Noto. Nella proposta si fa riferimento all'associazione di Don Di Noto.
            Non è illegale solo la diffusione, questo sarebbe
            pacifico, ma è illegale la
            detenzione.
            E come fanno a beccarti la detenzione se non
            venendo a casa tua o spiandoti il
            PC?


            Basta non condividere quel tipo di materiale e

            non ti accusano di

            nulla.

            Non è vero, leggi sopra.Allora penso di essere un ragazzo molto fortunato!!! Fin'ora nessuno è mai venuto a casa mia a chiedermi di mostrare cosa contiene il mio pc ;-)E ti assicuro che non siamo intercettati. Al massimo scaricano dai nostri programmi di peer-to-peer quello che condividiamo ed in base a ciò che scaricano decidono se vale la pena continuare a tenerci sotto controllo o meno ;-)
            Pensi male.
            Al mio amico è successo esattamente questo.
            Il sequestro è stato operato solo dopo una
            perquisizione in loco, avvenuta dopo
            l'intercettazione.
            Si ma l'intercettazione non è partita in modo casuale. L'intercettazione è partita perché quel tuo amico era finito nelle attenzioni della polizia... Magari condivideva materiale pedopornografico...
            Per i reati compiuti per via telematica quali
            prove vuoi
            raccogliere?Qui stiamo parlando di pedofilia. non di reati telematici in genere. E comunque anche per i reati telematici le indagini non si fanno mai PARTENDO con le intercettazioni. Tu sai come funziona un'intercettazione telematica? Sai cosa vuol dire "intercettare" migliaia di computer collegati in rete alle velocità dell'adsl? Quante risorse fisiche e umane servono per controllare tutto?Facendo così non si riuscirebbe a cavare un ragno da un buco. L'eccesso di informazioni è come l'assenza di informazioni...
            Ma le leggi si premurano di specificare sempre
            "anche per via telematica", quindi colpiscono
            internet.Certo. Siccome il diritto ha bisogno della CERTEZZA, nel diritto le parole sono molto importanti. Evitare di inserire "anche per via telematica" potrebbe portare a non avere la CERTEZZA del diritto. Quindi si tende a scrivere la norma in modo che sia il più precisa possibile. P.S. non sono un giurista quindi non riesco ad essere più preciso di così nell'esporre questo concetto :P
          • Prozac scrive:
            Re: tutti sanno che certi fenomeni .....

            Mica ho detto che vieti di esprimere opinioni
            contro la morale di qualcun
            altro.
            Ho indicato un sottoinsieme del tutto: la morale
            dei preti, non solo contro quella di don Di
            Noto.E invece a me sembra che questa proposta di legge non abbia nulla a che fare con la morale dei preti... L'associazione di Di Noto è stata solamente accennata nel decreto.Comunque se per te il fatto che un cittadino qualsiasi (come potrei essere io ad esempio che sono pure ateo e della morale dei preti non mi frega nulla :P) faccia una proposta per cercare di colpire di più un reato che va a colpire gli esseri umani più indifesi che ci siano (i bambini)allora, va bene... Questa proposta di legge è in realtà una proposta per difendere la morale dei preti.
            Il fatto che finora le leggi contro internet non
            ti abbiano colpito non ti autorizza a dire che
            queste leggi non
            esistono.
            Ed è da questo che era partita la discussione.Vedi, siccome secondo te siamo tutti intercettati, mi sa strano che tra tutte le persone che conosco che hanno un pc (e ti assicuro che ne conosco tantissime) a nemmeno uno è arrivata a casa la postale. Anzi, a dire il vero c'è andato un mio amico da loro a segnalare gli IP dai quali il suo programma di p2p preferito aveva scaricato un film pedopornografico mascherato sotto le sembianze di un file DMG!!! E quelli della postale hanno preso la denuncia, senza nemmeno chiedergli come mai stava scaricando un file che in teoria era sotto diritto d'autore...
            Ma dai, quando senti i responsabili della postale
            dire in TV "durante le nostre indagini ci siamo
            imbattuti in questo nuovo software di
            condivisione di nome shareaza..." cosa devi
            pensare?
            Cosa devo pensare? Che hai le idee confuse sui termini...Che non sai la differenza tra "intercettare" e "indagini" che non sai la differenza tra "intercettare" e "software di condivisione". Certo che loro fanno le indagini on-line. Ma questo non significa che stanno li ad intercettare tutto e tutti...
            AL di là del fatto (e o dico finché è possibile
            dirlo) che l'eventuale condivisione di materiale
            pedopornografico non danneggia nessuno (perché
            non equivale, come vogliono farci credere alla
            realizzazione e alla distribuzione di quel
            materiale, crimini che andrebbero puniti con il
            ripristino della gogna nella pubblica piazza,
            lasciando che la giustizia segua il corso della
            mercé dei passanti), no, non è questo il
            caso.
            Qualcuno quel materiale che tu condividi l'ha prodotto... E per produrlo ha fatto del male ad un bambino.Certo, lo penso pure io che il fatto di detenere materiale pedo-pornografico debba essere punito in maniera diversa (minore) rispetto alla produzione dello stesso. Comunque non trovo giusto che si possa condividere quel materiale.Anche perché quel materiale sul mercato vale... Se tu lo condividi e molti pedofili lo scaricano da te, tu guadagni punteggio per scaricare materiale che magari interessa pure a te... Quindi alla fine produrre quel tipo di materiale porta vantaggi e questo incrementa il mercato dello sfruttamento dei bambini... E lo aiuti pure tu che condividi quel materiale.
            è dal 1997 che rompono le palle tirando fuori di
            tanto in tanto una rete di pedofili che si tiene
            in contatto con
            internet.
            Pensi davvero che le due cose siano scollegate?
            No che non sono scollegate. La pedofilia esiste da sempre. I pedofili si sono solamente tecnologizzati. Ed hanno scoperto che mettere in piedi reti di scambio di materiale pedopornografico via internet è più sicuro, veloce, e funzionale dei metodi precedentemente utilizzati.Ed il fatto che dal 1997 ad ora si continua a parlare di pedofilia in Internet, vuol dire che la cosa non è affatto diminuita, anzi!!! più internet diventa semplice e diffusa e più pedofili riusciranno ad utilizzarla al meglio.
            No, mi dispiace, ma il principio giuridico è
            proprio l'inverso: la legge deve essere quanto
            più generale
            possibile.
            Entrare nello specifico può produrre grossi
            problemi
            giurisprudenziali.
            Se dici "qualunque mezzo" significa "qualunque".
            Se subito dopo specifichi "anche quello
            telematico", il giurista si chiede
            perché.

            Guarda cosa succede alla Costituzione per aver
            nominato il sesso solo in due
            articoli
            http://www.50e50.it/Non ho capito sta cosa della costituzione (cosa le succede???) e il link a 50e50...Comunque, anni e anni fa ho studiato un po' di giurisprudenza e ti assicuro che per quanto riguarda i reati penali è importantissimo il fatto che la norma sia precisa.Poi, sicuramente, la parte "anche quello telematico" è stato aggiunto in un secondo momento ad una norma che non contemplava l'uso di apparecchi elettronici (molto probabilmente perché quella norma era stata scritta prima della diffusione dell'informatica) e quell'aggiunta serviva solamente per estenderla ai mezzi informatici.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 giugno 2008 20.04-----------------------------------------------------------
          • Prozac scrive:
            Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
            Guarda... non ti quoto nemmeno anche perché mi sembra di interloquire con un sordo...Secondo me le tue due tesi non c'entrano l'una con l'altra.... E' come dire: cos'ha il gusto più dolce? il colore del mare o la velocità della luce?Io il mio discorso sulla condivisione del pedo-porno l'ho esposta... se tu non lo capisci o non lo leggi... mi spiace... sicuramente non lo rispiego ;)Per quanto riguarda la gente che scambia foto di bambini morti in guerra o per omicidi perché gli piace quel genere di immagini splatter, il discorso vale esattamente come per quelli che scambiano foto di bambini stuprati. Ora si stava parlando di pedofilia, pedo-pornografia, ecc... Io sono solito discutere di un argomento alla volta... Se vuoi parlare di tutti gli altri reati esistenti(compreso il furto delle mele), possiamo chiacchierare per sempre... Uno alla volta però... E meglio se non lo facciamo qui dove l'argomento è la pedofilia.Per me c'è si differenza tra chi guarda foto di bambini stuprati e chi li stupra veramente o ne filma il momento. Ma questo non mi fa cambiare idea sui primi. Li trovo comunque delle persone schifose... E se per una loro battaglia contro le major discografiche difendono la condivisione di quelle immagini, allora le trovo ciniche e non molto diverse dalle persone che loro condannano: le major che sfruttano gli artisti per soldi o le multinazionali che sfruttano i bambini per profitto. Pure loro sfruttano i bambini per ottenere qualcosa...P.S. Quando ho scritto che vorrei prendessero i loro bambini, stavo scrivendo una provocazione. Un'esagerazione per sottolineare quanto quelle persone mi facciano schifo. E mentre lo scrivevo sapevo che mi sarei tirato il martello sui piedi :PNon mi interessa se 50.000 pedofili in rete sono meno di 1.000.000.000 di truffatori. 50.000 pedofili in rete sono tanti e se una legge facilità agli inquirenti la possibilità di fermarli/arrestarli, ben venga questa legge!
          • Prozac scrive:
            Re: tutti sanno che certi fenomeni .....

            Si chiama successione di leggi penali.
            1) Chiunque compia un'azione che al momento del[CUT]Stiamo di nuovo parlando di due cose diverse...Mi sono accorto che il link che avevo postato non funziona.http://it.wikipedia.org/wiki/Principio_di_legalit%C3%A0_penaleEcco questo dovrebbe essere corretto...Si è vero, nel 1998 avevano già inserito anche per "via telematica". Nel 2006 hanno specificato "via Internet" ed hanno aggiunto la pedo-pornografia virtuale...La proposta di legge di quest'anno ha aggiunto l'apologia sulla pedofilia (che io trovo corretto).
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
            - Scritto da: Momento di inerzia
            - divieto di diffondere opinioni contrarie alla
            morale di un preteDipende da quale prete (rotfl)
            - divieto di diffondere e possedere disegni
            rappresentanti minori- ricoprire i putti della cappella Sistina e di migliaia di altre chiese italiane, del resto nel Medioevo erano civili e li coprivano, mica come adesso che li lasciano tutti nudi col cosino in bella mostra
      • Giancarlo Ruberti scrive:
        Re: tutti sanno che certi fenomeni .....

        Come può una scritta avere ripercussioni fisiche?Beh, se scrivo su un muro che sei un cog£ione, minimo minimo mi fai un occhio nero (rotfl)(rotfl)(rotfl)PS: perdonami ma me l'hai servita troppo bene
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
          - Scritto da: Giancarlo Ruberti

          Come può una scritta avere ripercussioni
          fisiche?

          Beh, se scrivo su un muro che sei un cog£ione,La diffamazione è diverso perché offende una singola persona, se scrivi sul muro "governo ladro", a parte multarti se il muro è pubblico (se è il muro di casa tua neanche quello) non possono farti altro.
          • Prozac scrive:
            Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: Giancarlo Ruberti


            Come può una scritta avere ripercussioni

            fisiche?



            Beh, se scrivo su un muro che sei un cog£ione,

            La diffamazione è diverso perché offende una
            singola persona, se scrivi sul muro "governo
            ladro", a parte multarti se il muro è pubblico
            (se è il muro di casa tua neanche quello) non
            possono farti
            altro.Allora, facciamo un altro esempio... Tu ignorante di come funziona la rete (non parlo di te, ma di una persona ipotetica, tipo mio padre :P), senza saperlo ti scarichi un bel trojan (perché era pubblicizzato come programma gratuito per scaricare basi musicali). Te lo installi e ti arrivano a casa bollette stratosferiche. Oppure il tuo pc diventa uno zombie ed inizia a fare truffe telematiche.Oppure su ebay compri una cosa che hai sempre desiderato, ma a casa ti arriva un mattone.Oppure tu, ragazzino di 12 anni, chatti nella chat del tuo operatore telefonico preferito e conosci un finto ragazzino di 12 anni che in realtà ne ha 50 e che dopo 3 giorni di amicizia virtuale ti invita a trovarvi in piazza... Tu ci vai e sparisci!!! E poi tuo cugino di 20 anni, condivide il film pedo-pornografico dove sei finito tu (e che sta scambiando per l'ultima canzone di quelli di X-Factor)...Tutto quello che ho descritto prima è fatto di caratteri... il trojan sono una serie di caratteri anzi nemmeno alla fine sono solo numeri... La chat pure... tutto è virtuale... ma alla fine tutto è reale!
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
            E che c'entrano questi esempi con l'espressione di un'opinione?
      • Prozac scrive:
        Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
        Mai sentito dire "uccide più la penna che la spada"?
        • Momento di inerzia scrive:
          Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
          http://www.keepshooting.com/selfdefense/misc/penknife.htmhttp://www.tbotech.com/stun-pen.htmhttp://www.diyselfdefense.com/pepperpen.htmhttp://www.youtube.com/watch?v=EjK4LUg2CEkhttp://www.expertvillage.com/video/59009_defend-improvised-pen.htm:D
          • Prozac scrive:
            Re: tutti sanno che certi fenomeni .....
            - Scritto da: Momento di inerzia
            http://www.keepshooting.com/selfdefense/misc/penkn
            http://www.tbotech.com/stun-pen.htm
            http://www.diyselfdefense.com/pepperpen.htm

            http://www.youtube.com/watch?v=EjK4LUg2CEk
            http://www.expertvillage.com/video/59009_defend-im

            :D:D:D:D
  • ilmassi scrive:
    il problema resta...
    quello di identificare chi compie realmente gli abusi, e chi distribuisce queste immagini in modo consapevole. Credo che i programmi di p2p debbano responsabilizzarsi almeno su un fronte tanto aberrante e mettere da parte ideologie utopistiche di libertà, mettendo filtri e non rendendo palese lo scambio e la ricerca.così come è reato propagandare teorie naziste, credo che sia giusto bloccare sul nascere questi 'paradisi' senza regole che si formano troppo facilmente su internet.Non prendiamoci in giro, in italia non c'è libertà di stampa, il 95% dei media sono succubi dell'uno o l'altro partito politico, e raccontano la realtà con un'ignoranza imbarazzante. Non mettiamoci a difendere per ideologia i pedofili, i nazisti, gli integralisti o i sessisti, e ricordiamoci per una volta dell'educazione dei nostri figli.
    • Sgabbio scrive:
      Re: il problema resta...
      - Scritto da: ilmassi
      quello di identificare chi compie realmente gli
      abusi, e chi distribuisce queste immagini in modo
      consapevole. Credo che i programmi di p2p debbano
      responsabilizzarsi almeno su un fronte tanto
      aberrante e mettere da parte ideologie
      utopistiche di libertà, mettendo filtri e non
      rendendo palese lo scambio e la
      ricerca.Tecnicamente impossibile.
      così come è reato propagandare teorie naziste,
      credo che sia giusto bloccare sul nascere questi
      'paradisi' senza regole che si formano troppo
      facilmente su
      internet.Sarebbe un pericoloso precedente, visto che tali parole potrebbero essere usate per altri scopi molto meno nobili.
      Non prendiamoci in giro, in italia non c'è
      libertà di stampa, il 95% dei media sono succubi
      dell'uno o l'altro partito politico, e raccontano
      la realtà con un'ignoranza imbarazzante. Non
      mettiamoci a difendere per ideologia i pedofili,
      i nazisti, gli integralisti o i sessisti, e
      ricordiamoci per una volta dell'educazione dei
      nostri
      figli.Se in TV, Giornali e radio, siano corroti, questo di certo non deve giustificare eventuali atti censori che danneggerebberò la libertà di espresione in rete. Qui nessuno difente pedofili e altri (che belle mettere in mezzo altre cose, eh ?) ma semplicemente la stragande maggioranza delle leggi draconiante sulla pedofilia, colpivano sempre internet !! Poi la censura per IP dei siti "pedofili e affini" provoca più danni che guadagni....
      • Excellent scrive:
        Re: il problema resta...
        - Scritto da: Sgabbio
        Se in TV, Giornali e radio, siano corroti , questo
        di certo non deve giustificare eventuali atti
        censori che danneggerebberò la libertà di
        espresione in rete. Qui nessuno difente pedofili
        e altri (che belle mettere in mezzo altre cose,
        eh ?) ma semplicemente la stragande maggioranza
        delle leggi draconiante sulla pedofilia,
        colpivano sempre internet !! Poi la censura per
        IP dei siti "pedofili e affini" provoca più danni
        che
        guadagni....IMMENSOOOOOOOO!!! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Sgabbio scrive:
    Di noto....c'è da spaventarsi!
    Quest'uomo è quello che ha fatto sequestrare un forum dove si diceva qualche bestemmia, ha cercato di oscurare insieme a Luca volontè il sito di molleindustria per il gioco "operazione pretofilia" ecc ecc ecc.... adesso questo PAZZO ha pure fatto un disegno di legge ?!?! Se non erro quello bruciava pure i tamaghoci e i giocattoli di sailor moon......Mah...Sono sempre gli idioti a fare le leggi...
    • ilmassi scrive:
      Re: Di noto....c'è da spaventarsi!
      ha anche lavorato bene invece, spesso i motori di ricerca riportano immagini illegali, è uno schifo.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Di noto....c'è da spaventarsi!
        lui? Lavorato bene ? Ma fammi il piacere, va! Quello è un pazzo invasato che si fa scudo con il concordato tra stato e chiesa! E poi quali sarebbero queste fantomatiche immagini illegali che si trovano su google ? Qualche prova, perfavore!
        • ilmassi scrive:
          Re: Di noto....c'è da spaventarsi!
          su google non mi è mai capitato, ma su altri tre motori di ricerca si. ora dai commenti che fai si capisce che tu abbia alcune deviazioni perverse, ma non ti vado certo a mettere un link su un forum. Spesso sono solo anteprime illegali che portano a siti pornografici, altre volte portano a pagine piene di link illegali. So che ti rodi perchè le hai sempre cercate eh..eliminarli del tutto forse sarà impossibile ma impedire che uno si trovi davanti a media del genere involontariamente è un dovere! p2p compreso.
    • anon scrive:
      Re: Di noto....c'è da spaventarsi!
      Di Noto insieme alla sua Associazione Meter ha pure partecipato ad una iniziativa organizzata da CuoreNero (un gruppo di nazi-fascisti) a milano. Per capire con chi questa persona intrattiene rapporti andate su www.cuorenero.org
      • ilmassi scrive:
        Re: Di noto....c'è da spaventarsi!
        che iniziativa era? bruciare i bambini dei campi rom? o aiutare persone? sai c'è una differenza...
    • infame scrive:
      Re: Di noto....c'è da spaventarsi!
      - Scritto da: Sgabbio


      Mah...Sono sempre gli idioti a fare le leggi...una proposta di legge la può presentare chiunque, ma le leggi, poi, le fanno i mentecatti che TU hai mandato in Parlamento...
  • lufo88 scrive:
    Non mi convince
    Sono d'accordo con il commento di De Andreis.Un conto è punire il reato, un conto l'opinione.In Olanda (spero di non sbagliarmi) c'è un partito che vuole rendere la pedofilia legale. NESSUNO ha cercato di fermarli (solo critiche immagino ma, non sono stati segregati in carcere).Poi il reato è schifoso, repellente, mostruoso e chi più ne ha più ne metta, la l'articolo 21 è lì a ricordarci che anche le persone più schifose hanno i loro diritti.P.S. Perché specificare nella proposta di legge "anche telematico"? C'è già scritto "qualsiasi mezzo". Basta demonizzare Internet!!!!
    • Sgabbio scrive:
      Re: Non mi convince
      la cosa che mi fa spece è che quando si parla di Pedofilia, si fanno azioni a cervello spento. Tutte le leggi partorire in materie, sono sempre state fatte male, molte colpivano internet, altri cercavano pure di colpite cose che con la pedofilia non centravano nulla ecc ecc.... volevano pure rendere pedopornografici pure i disegni in italia! (nel regno unito è già possibile
      • Excellent scrive:
        Re: Non mi convince
        intanto non sarebbe male se i pro-pedoni imparassero a scrivere in lingua italiana decente (anonimo)
      • Strider scrive:
        Re: Non mi convince
        - Scritto da: povero diavolo
        Oggi ci si scherza su, ma fino a
        qualche centinaio di anni fa nessuno avrebbe
        rischiato apertamente anche solo di lasciare
        intendere di poter essere dalla parte di chi
        commerciava illecitamente con il
        demonio.
        Eh, pensa che adesso con il demonio ci si commercia apertamente... :)
      • infame scrive:
        Re: Non mi convince
        - Scritto da: Sgabbio

        Insomma, perchè non si usa il cervello quando si
        parla di pedofilia
        ?...perchè si tratta di un argomento che porta consensi (almeno tra quelle persone che si sono formate culturalmente sui TG di Emilio FEDE), quindi voti, quindi potere.
    • ilmassi scrive:
      Re: Non mi convince
      e allora perchè è reato l'apologia di nazismo? priviamo i nazisti di un loro diritto? ma perfavore.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Non mi convince
        L'apologia di reato è stata fatta ai tempi nel fascismo...comunque che ragionamento del piffero ? Cosa sarebbe l'apologia del nazismo ? Parlare del Nazismo ? Non mi sembra che hanno arrestato tutti quelli che hanno fatto i documentari storici sul nazismo.
        • Franco scrive:
          Re: Non mi convince
          - Scritto da: Sgabbio
          L'apologia di reato è stata fatta ai tempi nel
          fascismo...

          comunque che ragionamento del piffero ? Cosa
          sarebbe l'apologia del nazismo ? Parlare del
          Nazismo ? Non mi sembra che hanno arrestato tutti
          quelli che hanno fatto i documentari storici sul
          nazismo.Stronzate!non si tratta di parlare solo del nazismo!Si parla di inneggiare al nazismo e alle sue idee!Non parlare di cose che non conosci perfavore,l'eccesso di libertà,come tutti gli eccessi,è dannoso.Si chiama anarchia.Apologia di nazismo e fascismo sono reati,e guai a chi li tocca.
          • nbmghdh scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Franco
            - Scritto da: Sgabbio

            L'apologia di reato è stata fatta ai tempi nel

            fascismo...



            comunque che ragionamento del piffero ? Cosa

            sarebbe l'apologia del nazismo ? Parlare del

            Nazismo ? Non mi sembra che hanno arrestato
            tutti

            quelli che hanno fatto i documentari storici sul

            nazismo.


            Stronzate!non si tratta di parlare solo del
            nazismo!
            Si parla di inneggiare al nazismo e alle sue idee!anche la legge in discussione punisce chi inneggia alla pedofilia e alle sue idee, quindi?
            Non parlare di cose che non conosci
            perfavore,l'eccesso di libertà,come tutti gli
            eccessi,è dannoso.Si chiama
            anarchia.
            Apologia di nazismo e fascismo sono reati,e guai
            a chi li
            tocca.e che differenza c'e' una legge contro l'apologia di pedofilia? non sono entrambe leggi contro la liberta' di pensiero in determinati ambiti? Non puoi usare due pesi e due misure solo perche' ti fa comodo
          • Franco scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: nbmghdh
            - Scritto da: Franco

            - Scritto da: Sgabbio


            L'apologia di reato è stata fatta ai tempi nel


            fascismo...





            comunque che ragionamento del piffero ? Cosa


            sarebbe l'apologia del nazismo ? Parlare del


            Nazismo ? Non mi sembra che hanno arrestato

            tutti


            quelli che hanno fatto i documentari storici
            sul


            nazismo.





            Stronzate!non si tratta di parlare solo del

            nazismo!

            Si parla di inneggiare al nazismo e alle sue
            idee!

            anche la legge in discussione punisce chi
            inneggia alla pedofilia e alle sue idee,
            quindi?


            Non parlare di cose che non conosci

            perfavore,l'eccesso di libertà,come tutti gli

            eccessi,è dannoso.Si chiama

            anarchia.

            Apologia di nazismo e fascismo sono reati,e guai

            a chi li

            tocca.

            e che differenza c'e' una legge contro l'apologia
            di pedofilia? non sono entrambe leggi contro la
            liberta' di pensiero in determinati ambiti? Non
            puoi usare due pesi e due misure solo perche' ti
            fa
            comodoHo parlato di pedofilia forse?dove?Aspe,fai una cosa:apri un sito internet in cui inneggi e concordi con le stragi compiute da i ragazzi killer delle università americane.Pazzesco...siamo nel 2008 e non sappiamo ancora distingue che la libertà non vuol dire far quel ca##o che ci pare.
          • nbmghdh scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Franco
            - Scritto da: nbmghdh

            - Scritto da: Franco


            - Scritto da: Sgabbio



            L'apologia di reato è stata fatta ai tempi
            nel



            fascismo...







            comunque che ragionamento del piffero ? Cosa



            sarebbe l'apologia del nazismo ? Parlare del



            Nazismo ? Non mi sembra che hanno arrestato


            tutti



            quelli che hanno fatto i documentari storici

            sul



            nazismo.








            Stronzate!non si tratta di parlare solo del


            nazismo!


            Si parla di inneggiare al nazismo e alle sue

            idee!



            anche la legge in discussione punisce chi

            inneggia alla pedofilia e alle sue idee,

            quindi?




            Non parlare di cose che non conosci


            perfavore,l'eccesso di libertà,come tutti gli


            eccessi,è dannoso.Si chiama


            anarchia.


            Apologia di nazismo e fascismo sono reati,e
            guai


            a chi li


            tocca.



            e che differenza c'e' una legge contro
            l'apologia

            di pedofilia? non sono entrambe leggi contro la

            liberta' di pensiero in determinati ambiti? Non

            puoi usare due pesi e due misure solo perche' ti

            fa

            comodo


            Ho parlato di pedofilia forse?dove?eh? sai nel forum di quale notizia stai scrivendo? si parlava di una legge contro l'apologia di pedofilia, al che qualcuno ha commentato che reati contro la liberta' di pensiero gia esistono citando il reato di apologia di fascismo, al che tu hai risposto in difesa della legge che punisce quest'ultimo reato, ti e' stato fatto notare che sono entrambe leggi contro la liberta' di pensiero, quindi se sei a favore di uno se a favore anche dell'altra o se sei contro una sei anche contro l'altra (a meno di non usare due pesi e due misure a secondo della convenienza)
          • Franco scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: nbmghdh
            - Scritto da: Franco

            - Scritto da: nbmghdh


            - Scritto da: Franco



            - Scritto da: Sgabbio




            L'apologia di reato è stata fatta ai tempi

            nel




            fascismo...









            comunque che ragionamento del piffero ?
            Cosa




            sarebbe l'apologia del nazismo ? Parlare
            del




            Nazismo ? Non mi sembra che hanno
            arrestato



            tutti




            quelli che hanno fatto i documentari
            storici


            sul




            nazismo.











            Stronzate!non si tratta di parlare solo del



            nazismo!



            Si parla di inneggiare al nazismo e alle sue


            idee!





            anche la legge in discussione punisce chi


            inneggia alla pedofilia e alle sue idee,


            quindi?






            Non parlare di cose che non conosci



            perfavore,l'eccesso di libertà,come tutti
            gli



            eccessi,è dannoso.Si chiama



            anarchia.



            Apologia di nazismo e fascismo sono reati,e

            guai



            a chi li



            tocca.





            e che differenza c'e' una legge contro

            l'apologia


            di pedofilia? non sono entrambe leggi contro
            la


            liberta' di pensiero in determinati ambiti?
            Non


            puoi usare due pesi e due misure solo perche'
            ti


            fa


            comodo





            Ho parlato di pedofilia forse?dove?

            eh? sai nel forum di quale notizia stai
            scrivendo? si parlava di una legge contro
            l'apologia di pedofilia, al che qualcuno ha
            commentato che reati contro la liberta' di
            pensiero gia esistono citando il reato di
            apologia di fascismo, al che tu hai risposto in
            difesa della legge che punisce quest'ultimo
            reato, ti e' stato fatto notare che sono entrambe
            leggi contro la liberta' di pensiero, quindi se
            sei a favore di uno se a favore anche dell'altra
            o se sei contro una sei anche contro l'altra (a
            meno di non usare due pesi e due misure a secondo
            della
            convenienza)No,sei libero di pensare che la pedofilia possa piacere, sei libero di poterlo andare in giro a dire e magari ammettere che in realtà sei malato e hai bisogno di cure.Ma non puoi assolutamente andare in giro a dire,o fondare(come in belgio)un partito di pedofili,o esaltare quanto sia bello accoppiarsi con infanti-neonati e fanciulli.
          • nbmghdh scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Franco
            - Scritto da: nbmghdh

            - Scritto da: Franco


            - Scritto da: nbmghdh



            - Scritto da: Franco




            - Scritto da: Sgabbio





            L'apologia di reato è stata fatta ai
            tempi


            nel





            fascismo...











            comunque che ragionamento del piffero ?

            Cosa





            sarebbe l'apologia del nazismo ? Parlare

            del





            Nazismo ? Non mi sembra che hanno

            arrestato




            tutti





            quelli che hanno fatto i documentari

            storici



            sul





            nazismo.














            Stronzate!non si tratta di parlare solo
            del




            nazismo!




            Si parla di inneggiare al nazismo e alle
            sue



            idee!







            anche la legge in discussione punisce chi



            inneggia alla pedofilia e alle sue idee,



            quindi?








            Non parlare di cose che non conosci




            perfavore,l'eccesso di libertà,come tutti

            gli




            eccessi,è dannoso.Si chiama




            anarchia.




            Apologia di nazismo e fascismo sono
            reati,e


            guai




            a chi li




            tocca.







            e che differenza c'e' una legge contro


            l'apologia



            di pedofilia? non sono entrambe leggi contro

            la



            liberta' di pensiero in determinati ambiti?

            Non



            puoi usare due pesi e due misure solo
            perche'

            ti



            fa



            comodo








            Ho parlato di pedofilia forse?dove?



            eh? sai nel forum di quale notizia stai

            scrivendo? si parlava di una legge contro

            l'apologia di pedofilia, al che qualcuno ha

            commentato che reati contro la liberta' di

            pensiero gia esistono citando il reato di

            apologia di fascismo, al che tu hai risposto in

            difesa della legge che punisce quest'ultimo

            reato, ti e' stato fatto notare che sono
            entrambe

            leggi contro la liberta' di pensiero, quindi se

            sei a favore di uno se a favore anche dell'altra

            o se sei contro una sei anche contro l'altra (a

            meno di non usare due pesi e due misure a
            secondo

            della

            convenienza)

            No,sei libero di pensare che la pedofilia possa
            piacere, sei libero di poterlo andare in giro a
            dire e magari ammettere che in realtà sei malato
            e hai bisogno di cure.Ma non puoi assolutamente
            andare in giro a dire,o fondare(come in belgio)un
            partito di pedofili,o esaltare quanto sia bello
            accoppiarsi con infanti-neonati e
            fanciulli.quindi ne deduco che sei contro il reato di apologia di fascismo, grazie al quale non sei libero di esaltare quanto sia bello il fascismo? Bello usare due pesi e due misure quando fa comodo e'? o sei per la liberta' di pensiero o non lo sei
          • Parolaro scrive:
            Re: Non mi convince







            Apologia di nazismo e fascismo sono

            reati,e



            guai





            a chi li





            tocca.[CUT]
            non puoi assolutamente

            andare in giro a dire,o fondare(come in
            belgio)un

            partito di pedofili,o esaltare quanto sia bello

            accoppiarsi con infanti-neonati e

            fanciulli.

            quindi ne deduco che sei contro il reato di
            apologia di fascismo, grazie al quale non sei
            libero di esaltare quanto sia bello il fascismo?
            Bello usare due pesi e due misure quando fa
            comodo e'? o sei per la liberta' di pensiero o
            non lo
            seiHai capito tutto, eh....A parte che non c'è nessuna logica da cui dedurre che se uno è a favore di una apologia allora deve essere a favore anche di un'altra...
          • nbmghdh scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Parolaro







            Apologia di nazismo e fascismo sono


            reati,e




            guai






            a chi li






            tocca.

            [CUT]


            non puoi assolutamente


            andare in giro a dire,o fondare(come in

            belgio)un


            partito di pedofili,o esaltare quanto sia
            bello


            accoppiarsi con infanti-neonati e


            fanciulli.



            quindi ne deduco che sei contro il reato di

            apologia di fascismo, grazie al quale non sei

            libero di esaltare quanto sia bello il fascismo?

            Bello usare due pesi e due misure quando fa

            comodo e'? o sei per la liberta' di pensiero o

            non lo

            sei

            Hai capito tutto, eh....che commento intelligente e pregno di argomenti
            A parte che non c'è nessuna logica da cui dedurre
            che se uno è a favore di una apologia allora deve
            essere a favore anche di
            un'altra...o sei per la liberta' di pensiero o non lo sei; non stavo discutendo dei reati in se ma della natura comune delle due leggi in questione: entrambe limitano la liberta' di pensiero in determinati ambiti
          • .... scrive:
            Re: Non mi convince
            Continuate a parlare di libertà mi raccomando che è il concetto più abusato degli ultimi anni, quando ero piccolo mi hanno sempre detto una cosa:La tua libertà finisce quando iniziano i diritti degli altri.Smettete di parlare di libertà di parola o espressione quando pensate che essere liberi significhi fare quel cacchio che ci pare, se io sento uno che dice seriamente che gli piacerebbe fare sesso con un bambino chiamo i servizi sociali o un manicomio, se poi non fanno niente almeno lo di deve sputtanare in giro in modo che si sappia chi è.
          • z f k scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: ....
            La tua libertà finisce quando iniziano i diritti
            degli
            altri.
            Smettete di parlare di libertà di parola o
            espressione quando pensate che essere liberi
            significhi fare quel cacchio che ci pare, se io
            sento uno che dice seriamente che gli piacerebbe
            fare sesso con un bambino chiamo i servizi
            sociali o un manicomio, se poi non fanno niente
            almeno lo di deve sputtanare in giro in modo che
            si sappia chi
            è.Bel modo di applicare il principio di cui sopra.TU sei libero di incarcerare, sputtanare, eccetera qualcuno che DICE qualcosa di sbagliato.TU sei libero di dire agli altri "smettetela di parlare di liberta'".Tutti gli altri sono liberi di rattrappire i propri diritti, affinche' la tua liberta' non ne superi i confini.Complimentoni.CYA
          • chojin scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: z f k
            - Scritto da: ....


            La tua libertà finisce quando iniziano i diritti

            degli

            altri.


            Smettete di parlare di libertà di parola o

            espressione quando pensate che essere liberi

            significhi fare quel cacchio che ci pare, se io

            sento uno che dice seriamente che gli piacerebbe

            fare sesso con un bambino chiamo i servizi

            sociali o un manicomio, se poi non fanno niente

            almeno lo di deve sputtanare in giro in modo che

            si sappia chi

            è.

            Bel modo di applicare il principio di cui sopra.

            TU sei libero di incarcerare, sputtanare,
            eccetera qualcuno che DICE qualcosa di
            sbagliato.

            TU sei libero di dire agli altri "smettetela di
            parlare di
            liberta'".

            Tutti gli altri sono liberi di rattrappire i
            propri diritti, affinche' la tua liberta' non ne
            superi i
            confini.

            Complimentoni.

            CYASe il tipo dice che gli piacerebbe farsi esplodere in un centro commerciale?
          • longinous scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: chojin
            Se il tipo dice che gli piacerebbe farsi
            esplodere in un centro
            commerciale?a me piacerebbe far esplodere una bomba in mezzo a piazza S. Pietro durante l'angelus e poi gridare "E dov'è dio adesso?"
          • franchino scrive:
            Re: Non mi convince
            Fatti curare.Ne hai un estremo bisogno.
          • longinous scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: franchino
            Fatti curare.Ne hai un estremo bisogno.Non sono d'accordo, ma rispetto il tuo pensiero
          • longinous scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: chojin
            Se il tipo dice che gli piacerebbe farsi
            esplodere in un centro
            commerciale?visto che mi si censura la scrivo in un altro modo:tra il dirlo e il farlo ne passa parecchio, o sono solo gli altri quelli che parlano parlano e poi fanno davvero?
          • Mr.Pink scrive:
            Re: Non mi convince
            Vorrei far notare che il reato di opinione è considerato unanimante una vergogna da tutti i paesi democratici. L'apologia di reato, ossia l'incitazione a commettere reato viceversa è reato ovunque. Non si può incitare a uccidere ad esempio. Da persona avversa al fascismo ritengo che il reato di apologia del fascismo sia una legge vergognosa, perchè punisce una libera opinione, per quanto discutibile. E' giusto punire chi esorta a praticare la pedofilia, mentre chi sostiene che andrebbe liberalizzata la pedofilia va combattuto con le parole, non certo mandando in vacca la libertà di opinione. Tra l'altro mi domando quanti siano quelli che pensano seriamente di liberalizzare la pedofilia.
          • longinous scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Mr.Pink
            L'apologia di reato, ossia
            l'incitazione a commettere reato viceversa è
            reato ovunque.quella è l'istigazione.l'apologia è, letteralmente, "la difesa".in pratica il solo fatto di dire che secondo me una tal legge è ingiusta perché il reato non dovrebbe essere un reato (discorso generale) mi farebbe incriminare per apologia di quel reato.
          • Mr.Pink scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: longinous
            - Scritto da: Mr.Pink

            L'apologia di reato, ossia

            l'incitazione a commettere reato viceversa è

            reato ovunque.

            quella è l'istigazione.
            l'apologia è, letteralmente, "la difesa".

            in pratica il solo fatto di dire che secondo me
            una tal legge è ingiusta perché il reato non
            dovrebbe essere un reato (discorso generale) mi
            farebbe incriminare per apologia di quel
            reato.Hai ragione, l'apologia è soltanto una difesa, il senso però resta: paese civile == opinioni tutte libere, difesa di un reato avvenuto o istigazione a compierlo proibite.
          • longinous scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Mr.Pink
            Hai ragione, l'apologia è soltanto una difesa, il
            senso però resta: paese civile == opinioni tutte
            libere, difesa di un reato avvenuto o istigazione
            a compierlo
            proibite.ma se non difendi chi secondo te non ha fatto nulla di male nonostante la legge come si fa a cambiarle, 'ste leggi?in pratica una volta fatte sono scolpite nella roccia e guai a toccarle.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Mr.Pink
            Hai ragione, l'apologia è soltanto una difesa, il
            senso però resta: paese civile == opinioni tutte
            libere, difesa di un reato avvenuto o istigazione
            a compierlo
            proibite.Proprio un bell'esempio di democrazia. Per non parlare del fatto che un avvocato dovrà pur difendere chi viola la legge...Ed ecco che non si possono più chiedere modifiche o abrogazioni di leggi penali. Anche di quelle considerate a maggioranza ingiuste dalla popolazione (la legge Urbani ad esempio), perché per far firmare petizioni o invitare la gente a votare sì all'abrogazione in un referendum bisognerà pur spiegare perché si ritiene quella legge ingiusta.Ripeto: proprio un bell'esempio di democrazia.Ah, per la cronaca, non è vero che l'apologia esiste in tutti i Paesi, anzi l'Italia è uno dei pochi che ce l'ha (se escludiamo le dittature e i Paesi islamici). Gli Stati Uniti, pur con tutti i difetti che hanno, non hanno niente del genere, perché cozzerebbe contro il Primo Emendamento (che lì è considerato sacro molto di più della Costituzione da noi).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 giugno 2008 22.59-----------------------------------------------------------
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: chojin
            Se il tipo dice che gli piacerebbe farsi
            esplodere in un centro
            commerciale?A me piacerebbe vomitare sulla testa di Berlusconi.
          • franchino scrive:
            Re: Non mi convince
            Mettiti in coda
          • chojin scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: franchino
            Mettiti in codaEh, sì, siete tanti voi schiavi elettori di sinistra pronti a farvi esplodere contro il nemico dettato dal partito. Esattamente come i fanatici islamici.
          • franchino scrive:
            Re: Non mi convince
            Diciamo innanzitutto una cosa. Chi ti dice che sia di sinistra ? Credo che qualsiasi persona di buon senso non acclami una persona che non ha mai fatto un czz a parte cercare in ogni modo di evitare i processi a cui tutti noi (compreso te zerbino) dovremmo invece sottostare.Non aggiungere ulteriori minxhiate perchè hai una legislatura completa che dimostra ciò che ho detto.Secondariamente gli schiavi fanatici con le bandiere del PDL siete proprio voi che vi lasciate ammaliare da un tal emilio (premetto che ho più rispetto per la merda del mio cane che per costui).In buona sostanza la forza di quest'uomo sta proprio nell 'accattivarsi le persone come te che , credendosi libere, lo ringraziano pure e sono pronte a inneggiarlo. Oltretutto c'è una cosa da evidenziare che è curiosa : parlate tutti nello stesso modo...se colui.. dice la sinistra...tutti voi ..la sinistra la sinistra...Vi ha omologati .. altro che fanatici islamici. Assieme al voto gli avete consegnato anche il cervello. Poverini.
          • chojin scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: franchino
            Diciamo innanzitutto una cosa. Chi ti dice che
            sia di sinistra ? Credo che qualsiasi persona di
            buon senso non acclami una persona che non ha mai
            fatto un czz a parte cercare in ogni modo di
            evitare i processi a cui tutti noi (compreso te
            zerbino) dovremmo invece
            sottostare.Sei patetico tanto quanto ridicolo. Sono 15 anni che fanno processi a Berlusconi! Lo tengono sotto controllo da 15 anni, nessun altro ha mai subito prima una cosa del genere!
            Non aggiungere ulteriori minxhiate perchè hai una
            legislatura completa che dimostra ciò che ho
            detto.Le cretinate le dici tu, non io.
            Secondariamente gli schiavi fanatici con le
            bandiere del PDL siete proprio voi che vi
            lasciate ammaliare da un tal emilio (premetto che
            ho più rispetto per la merda del mio cane che per
            costui).Vai di insulti e volgarità gratuite. Quanto siete dotti voi di sinistra. Che brava gente. Invece tutti i servi di giornalisti di sinistra, il 99% che scodinzolano ai capetti dei partiti e fanno a cara ad attaccare Berlusconi ed essere faziosi blaterando professionalità mentre attaccano sono degni di un grande rispetto,vero? Gli elettori di sinistra come te si dimostrano ad ogni frase dei veri talebani. Non riuscite proprio ad evitarlo, siete stati indottrinati per essere così e come i fanatici islamici siete disposti a qualsiasi cosa contro quello che vi è stato detto essere il vostro nemico, a morte tutti gli infedeli..eh?!
            In buona sostanza la forza di quest'uomo sta
            proprio nell 'accattivarsi le persone come te che
            , credendosi libere, lo ringraziano pure e sono
            pronte a inneggiarlo. Oltretutto c'è una cosa da
            evidenziare che è curiosa : parlate tutti nello
            stesso modo...se colui.. dice la sinistra...tutti
            voi ..la sinistra la sinistra...Vi ha omologati
            .. altro che fanatici islamici. Assieme al voto
            gli avete consegnato anche il cervello.
            Poverini.Ma guarda che la disinformatio stile URSS è antica. Accusare i propri avversari politici di essere omologati quando voi ed i partiti che votate decantate l'omologazione di massa ed il pensiero unico da sempre è come minimo patetico, oltre che ridicolo. Se mai riuscirete a scendere dal piedistallo in cui vi è stato detto che sareste, quando la finirete di autoincensarvi come degli eletti forse chissà il mondo finalmente sarà un posto migliore davvero.Il fanatismo religioso o ateo è comunque deleterio. Gli schiavi sono gli elettori di sinistra come te, educati ad odiare chi gli viene detto dal partito ed a fare proselitismo di massa per volerne la morte ad ogni costo.
          • franchino scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: chojin
            - Scritto da: franchino

            Diciamo innanzitutto una cosa. Chi ti dice che

            sia di sinistra ? Credo che qualsiasi persona di

            buon senso non acclami una persona che non ha
            mai

            fatto un czz a parte cercare in ogni modo di

            evitare i processi a cui tutti noi (compreso te

            zerbino) dovremmo invece

            sottostare.

            Sei patetico tanto quanto ridicolo. Sono 15 anni
            che fanno processi a Berlusconi! Lo tengono sotto
            controllo da 15 anni, nessun altro ha mai subito
            prima una cosa del genere!Ti è mai balenata per la testa l'idea che non sia una persecuzione ? Conosci la "STORIA" delle persone che voti e a cui lecchi i piedi ? Evidentemente l'unica "storia" che conosci è quella di studio aperto e del tg4.




            Non aggiungere ulteriori minxhiate perchè hai
            una

            legislatura completa che dimostra ciò che ho

            detto.

            Le cretinate le dici tu, non io.Non hai risposto. Gradirei che mi decantassi le straordinarie imprese del tuo partito durante i 5 anni trascorsi.


            Secondariamente gli schiavi fanatici con le

            bandiere del PDL siete proprio voi che vi

            lasciate ammaliare da un tal emilio (premetto
            che

            ho più rispetto per la merda del mio cane che
            per

            costui).

            Vai di insulti e volgarità gratuite. Quanto siete
            dotti voi di sinistra. Che brava gente.Forse non hai capito che non sono di sinistra, non sono comunista e ritengo il biennio passato un totale fallimento. E' evidente che i concetti vanno ripetuti più di una volta a quelli come te.Al primo colpo non ci arrivate.

            Invece tutti i servi di giornalisti di sinistra,
            il 99% che scodinzolano ai capetti dei partiti e
            fanno a cara ad attaccare Berlusconi ed essere
            faziosi blaterando professionalità mentre
            attaccano sono degni di un grande rispetto,vero?

            Gli elettori di sinistra come te si dimostrano ad
            ogni frase dei veri talebani. Non riuscite
            proprio ad evitarlo, siete stati indottrinati per
            essere così e come i fanatici islamici siete
            disposti a qualsiasi cosa contro quello che vi è
            stato detto essere il vostro nemico, a morte
            tutti gli infedeli..eh?!



            In buona sostanza la forza di quest'uomo sta

            proprio nell 'accattivarsi le persone come te
            che

            , credendosi libere, lo ringraziano pure e sono

            pronte a inneggiarlo. Oltretutto c'è una cosa da

            evidenziare che è curiosa : parlate tutti nello

            stesso modo...se colui.. dice la
            sinistra...tutti

            voi ..la sinistra la sinistra...Vi ha omologati

            .. altro che fanatici islamici. Assieme al voto

            gli avete consegnato anche il cervello.

            Poverini.

            Ma guarda che la disinformatio stile URSS è
            antica. Accusare i propri avversari politici di
            essere omologati quando voi ed i partiti che
            votate decantate l'omologazione di massa ed il
            pensiero unico da sempre è come minimo patetico,
            oltre che ridicolo.Ti ho già detto che NON sono di sinistra ma non lo capisci. Non posso farci nulla.


            Se mai riuscirete a scendere dal piedistallo in
            cui vi è stato detto che sareste, quando la
            finirete di autoincensarvi come degli eletti
            forse chissà il mondo finalmente sarà un posto
            migliore
            davvero.
            Il fanatismo religioso o ateo è comunque
            deleterio. Gli schiavi sono gli elettori di
            sinistra come te, educati ad odiare chi gli viene
            detto dal partito ed a fare proselitismo di massa
            per volerne la morte ad ogni
            costo.Il punto è sempre lo stesso ma non lo comprendi.P.S. Da dove hai fatto copia/incolla di queste frasi ? Sono forse nel breviario del giovane leccapiedi che vi hanno detto di imparare a memoria ? Solo curiosità...
          • Franco scrive:
            Re: Non mi convince
            Franchino...lascia perdere.Hai presente quando hanno coniato la parola schiavo?ecco,chojin è l'incarnazione perfetta di quella parola.L'unica cosa di cui è in grado di parlare è l'alta definizione(si,hai capito bene,quella delle Tv per intenderci).Se la butti in politica,con un essere tale,rischi che ti trascini al suo livello,ai tifosi della politica è meglio non parlare...al massimo puoi prenderli a calcio qualora dovessero sfilare sotto casa tua.
          • franchino scrive:
            Re: Non mi convince
            Sai...mi piacerebbe capire cosa porta ad un tifo così sfrenato per il nulla. Se effettivamente questa persona avesse combinato qualcosa di buono...ci sarebbero anche i presupposti per un'eventuale gratitudine.Ma ciò che non riesco a comprendere è l'esaltazione per l'intangibile, le chiacchiere e le menzogne. Forse sono io che non mi sono accorto che l'Italia è cambiata.Credo di non essermene accorto perchè..lo stipendio è sempre quello...Napoli (che amo profondamente ) è in mezzo alla spazzatura da mesi...Alitalia l'unica cordata che vedrà sarà quella di merda che arriva dai monti...anzi dai 3 monti !! Mahh. Forse il successo risiede proprio in questo : non fai un czz ma pubblicizzi come se avessi fatto tanto. Evviva la fiducia nell' intelligienza degli individui.
          • Franco scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: franchino
            Sai...mi piacerebbe capire cosa porta ad un tifo
            così sfrenato per il nulla. Se effettivamente
            questa persona avesse combinato qualcosa di
            buono...ci sarebbero anche i presupposti per
            un'eventuale gratitudine.Ma ciò che non riesco a
            comprendere è l'esaltazione per l'intangibile, le
            chiacchiere e le menzogne. Forse sono io che non
            mi sono accorto che l'Italia è
            cambiata.
            Credo di non essermene accorto perchè..lo
            stipendio è sempre quello...Napoli (che amo
            profondamente ) è in mezzo alla spazzatura da
            mesi...Alitalia l'unica cordata che vedrà sarà
            quella di merda che arriva dai monti...anzi dai 3
            monti !! Mahh. Forse il successo risiede proprio
            in questo : non fai un czz ma pubblicizzi come
            se avessi fatto tanto. Evviva la fiducia nell'
            intelligienza degli
            individui.Al di la delle tue giuste considerazioni,la domanda principale resta la prima:"mi piacerebbe capire cosa porta ad un tifo così sfrenato"Non lo so,mi piacerebbe capirlo però.Io ho votato Di Pietro.Sono per un totale rinnovamento della politica e per l'eliminazione di feccia condannata,o con problemi giudiziari,dal parlamento.Siano essi di destra o di sinistra.Ci vuole un repulisti.Io,che sono social-democratico,ho votato per un liberista di destra come Di Pietro,eppure da gente come chojin vengo chiamato comunista...vabbè non mi interessa,tra qualche secolo sarà il comunismo la nuova forma di governo preferita.In ogni caso,quel che non capisco è la fede totale ed assoluta che porta pattumiere come chojin a idolatrare un politico...Io il piddi non lo voterei mai,non perchè mi faccia schifo come partito,ma perchè dentro c'è gente come fassino e d'alema cazzo!Se lo schieramento politico a cui do fiducia mi tradisce lo bastono,per i berluscones(e per quelli come loro di schieramento opposto)non è cosi...
          • chojin scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Franco
            Franchino...lascia perdere.
            Hai presente quando hanno coniato la parola
            schiavo?ecco,chojin è l'incarnazione perfetta di
            quella
            parola.
            L'unica cosa di cui è in grado di parlare è
            l'alta definizione(si,hai capito bene,quella
            delle Tv per
            intenderci).
            Se la butti in politica,con un essere tale,rischi
            che ti trascini al suo livello,ai tifosi della
            politica è meglio non parlare...al massimo puoi
            prenderli a calcio qualora dovessero sfilare
            sotto casa
            tua.Mai sfilato nelle piazze, così come la maggioranza degli elettori di centro destra. Che tu ti erga a decidere cosa io sarei o non sarei in grado di dire e che il tuo giudizio tu pensi possa essere il Verbo sommo... è ennesimo indice della follia che pervade gli indottrinati elettori di sinistra con le loro manie di grandezza e credenza di essere degli dei.
          • Franco scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: chojin
            - Scritto da: Franco

            Franchino...lascia perdere.

            Hai presente quando hanno coniato la parola

            schiavo?ecco,chojin è l'incarnazione perfetta di

            quella

            parola.

            L'unica cosa di cui è in grado di parlare è

            l'alta definizione(si,hai capito bene,quella

            delle Tv per

            intenderci).

            Se la butti in politica,con un essere
            tale,rischi

            che ti trascini al suo livello,ai tifosi della

            politica è meglio non parlare...al massimo puoi

            prenderli a calcio qualora dovessero sfilare

            sotto casa

            tua.

            Mai sfilato nelle piazze, così come la
            maggioranza degli elettori di centro destra.


            Che tu ti erga a decidere cosa io sarei o non
            sarei in grado di dire e che il tuo giudizio tu
            pensi possa essere il Verbo sommo... è ennesimo
            indice della follia che pervade gli indottrinati
            elettori di sinistra con le loro manie di
            grandezza e credenza di essere degli
            dei.Guarda cretino che tu accusi di me di fare quello che invece fai tu stesso.Stai delirando pazzo che non sei altro.
          • Giancarlo Ruberti scrive:
            Re: Non mi convince
            Sinceramente... avete rotto le pa££e, sia la destra che la sinistra... e anche quello che c'è al centro, anche se quando mi dicono che il centro non esiste più un po' ci resto male...
          • Franco scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Giancarlo Ruberti
            Sinceramente... avete rotto le pa££e, sia la
            destra che la sinistra... e anche quello che c'è
            al centro, anche se quando mi dicono che il
            centro non esiste più un po' ci resto
            male...Nostalgico della DC?
          • Giancarlo Ruberti scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Franco
            - Scritto da: Giancarlo Ruberti

            Sinceramente... avete rotto le pa££e, sia la

            destra che la sinistra... e anche quello che c'è

            al centro, anche se quando mi dicono che il

            centro non esiste più un po' ci resto

            male...

            Nostalgico della DC?No, per centro intendevo quello tra le due pa££e (rotfl)
          • chojin scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: chojin

            Se il tipo dice che gli piacerebbe farsi

            esplodere in un centro

            commerciale?

            A me piacerebbe vomitare sulla testa di
            Berlusconi.Pensa che aspirazione. Sei un bravo schiavo di partito disposto a tutto pur di uccidere il nemico. Evviva l'indottrinamento delle masse.
          • Franco scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: chojin
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: chojin


            Se il tipo dice che gli piacerebbe farsi


            esplodere in un centro


            commerciale?



            A me piacerebbe vomitare sulla testa di

            Berlusconi.

            Pensa che aspirazione. Sei un bravo schiavo di
            partito disposto a tutto pur di uccidere il
            nemico. Evviva l'indottrinamento delle
            masse.Tu che parli di indottrinamento in termini negativi,è come sentire Silvio parlare di giustizia e libertà.Ipocrisia pura.
          • chojin scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Franco
            Tu che parli di indottrinamento in termini
            negativi,è come sentire Silvio parlare di
            giustizia e
            libertà.
            Ipocrisia pura.Ah, perchè ora la schiavizzazione ed inculcare le idee nella testa della gente stile lavaggio del cervello è indice di libertà per te? Allora immagino regimi come quello cinese, russo, cubano, nord koreano per te siano dei paradisi. Perchè non ti trasferisci e li sperimenti di persona?
          • Franco scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: chojin
            - Scritto da: Franco

            Tu che parli di indottrinamento in termini

            negativi,è come sentire Silvio parlare di

            giustizia e

            libertà.

            Ipocrisia pura.

            Ah, perchè ora la schiavizzazione ed inculcare le
            idee nella testa della gente stile lavaggio del
            cervello è indice di libertà per te? Allora
            immagino regimi come quello cinese, russo,
            cubano, nord koreano per te siano dei paradisi.
            Perchè non ti trasferisci e li sperimenti di
            persona?Interessante,citi il regime russo del miglior amico di silvio come esempio negativo...Non c'è bisogno che io vada la a viverci,a breve il kompagno silvio esporterà qui il metodo putin.In cosa consiste?controllo dell'informazione-bavaglio dei giornalisti,esercito nelle città,oppositori al gabbio ed elezione finale a presidente della Repubblica.Ah,ultima cosa,secondo i comunisti dell'economist il 90% dell'informazione passa nelle mani di Silvio,ti sei chiesto perchè secondo il rapporto della freedom house siamo al 69°posto della classifica sulla libertà di stampa?occhio eh....mugabe è all'80° e qualora dovesse passare la legge sulle intercettazioni sprofonderemmo ancor di più.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: chojin
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            - Scritto da: chojin


            Se il tipo dice che gli piacerebbe farsi


            esplodere in un centro


            commerciale?



            A me piacerebbe vomitare sulla testa di

            Berlusconi.

            Pensa che aspirazione. Sei un bravo schiavo di
            partito disposto a tutto pur di uccidere il
            nemico. Evviva l'indottrinamento delle
            masse.E invece non sono né schiavo né di partito, il secondo della lista sarebbe Veltroni, poi Bertinotti e Casini, poi Bossi e via via tutti gli altri.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: ....
            La tua libertà finisce quando iniziano i diritti
            degli altri.Sacrosanto, e come può una parola ledere diritti altrui?Uno dice una cosa, l'altro dev'essere libero di dire il contrario. Tanto finché non dimostrerà quello che dice rimane certo una sua opinione (che deve comunque poter esprimere) ma rimarrà ben poco convincente.Vale per tutto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 giugno 2008 14.44-----------------------------------------------------------
          • shezan74 scrive:
            Re: Non mi convince
            Premessa: i bambini vanno rispettati, e con loro anche gli adulti. Chi abusa di minori, e di maggiorenni contro la loro volontà o desiderio, andrebbe quantomeno legnato con una verga e buttato in un pozzo.Ora però andiamo oltre...Che carina quella ragazza... che bel culo...Quanti anni ha? 15. 5 anni di galera.Siate onesti... chi non l'ha mai pensato? Chi non si è mai trovato di fronte ad una bella ragazza (ora poi paiono tutte ventenni anche se hanno 15 anni...) e se n'è "innamorato" per poi scoprire che poteva essere sua figlia?Beh, sappia che diventerà apologia di pedofilia. Da 3 a 5 anni, così, per gradire... e i ladri in villa? quelli escono di caserma con un foglio di via...maddai... buffoni...
          • Anonymous scrive:
            Re: Non mi convince



            Non parlare di cose che non conosci


            perfavore,l'eccesso di libertà,come tutti gli


            eccessi,è dannoso.Si chiama


            anarchia.


            Apologia di nazismo e fascismo sono reati,e
            guai


            a chi li


            tocca.Il comunismo, invece no, ovviamente. LOOOOOLz....

            Ho parlato di pedofilia forse?dove?
            Aspe,fai una cosa:apri un sito internet in cui
            inneggi e concordi con le stragi compiute da i
            ragazzi killer delle università
            americane.
            Pazzesco...siamo nel 2008 e non sappiamo ancora
            distingue che la libertà non vuol dire far quel
            ca##o che ci
            pare.E te ne sei accorto solo ora? Complimentoni!
          • 123 scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Anonymous



            Non parlare di cose che non conosci



            perfavore,l'eccesso di libertà,come tutti
            gli



            eccessi,è dannoso.Si chiama



            anarchia.



            Apologia di nazismo e fascismo sono reati,e

            guai



            a chi li



            tocca.

            Il comunismo, invece no, ovviamente. LOOOOOLz....È ipocrita, come tutti i linari!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • longinous scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: 123
            - Scritto da: Anonymous




            Non parlare di cose che non conosci




            perfavore,l'eccesso di libertà,come tutti

            gli




            eccessi,è dannoso.Si chiama




            anarchia.




            Apologia di nazismo e fascismo sono
            reati,e


            guai




            a chi li




            tocca.



            Il comunismo, invece no, ovviamente.
            LOOOOOLz....

            È ipocrita, come tutti i linari!

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)TROLL DETECTED...(cylon)(cylon)ora spiega cosa c'entra linux o windows o qualunque altro sysop
          • Giancarlo Ruberti scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: longinous

            ora spiega cosa c'entra linux o windows o
            qualunque altro sysopNo, SYSOP no, usa il termine corretto "OS", perchè sysop mi porta troppo indietro ai tempi di Fidonet... :'(
          • longinous scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Giancarlo Ruberti
            - Scritto da: longinous



            ora spiega cosa c'entra linux o windows o

            qualunque altro sysop

            No, SYSOP no, usa il termine corretto "OS",
            perchè sysop mi porta troppo indietro ai tempi di
            Fidonet...
            :'(scusa, è la prima abbreviazione che mi è venuta... :$e io ai tempi di fidonet manco sapevo cos'era un piccì (quasi :D )
          • Tagt The Spellcaste r scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Franco
            Pazzesco...siamo nel 2008 e non sappiamo ancora
            distingue che la libertà non vuol dire far quel
            ca##o che ci
            pare.Quindi tu sei perfettamente d'accordo che, per esempio, l'apologia del comunismo diventi un reato.
          • Leviathan scrive:
            Re: Non mi convince
            Allora perchè quelli di forza nuova spesso vengono messi in galera per giorni per "reati di apologia di fascismo e nazismo"??Se vai in giro a dire che mussolini era buono e caro, che il ventennio è stato fantastico tu vai (giustamente) prima a quel paese, mandatoci da chi ti ascolta, e nei casi più gravi in galera, è giusto che questo succeda anche per i pedofili, e per chi lo ha detto prima anche per chi inneggia al comunismo non ideologico, ma bensì a quello sovietico, cinese, e cubano...Poi la cosa ti sciocchera ma in italia, unico caso al mondo di una democrazia, esiste il REATO D'OPINIONE, quindi finiamola di citare l'articolo 21, quando c'è molto altro nel nostro codice penale che farebbe rabbrividire tutte le persone di buon-sensohttp://sostenibile.blogosfere.it/2006/12/liberare-litalia-dai-reati-dopinione.html
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Leviathan
            Allora perchè quelli di forza nuova spesso
            vengono messi in galera per giorni per "reati di
            apologia di fascismo e nazismo"??Non ho mai detto che sia giusto.In Italia è vietata la ricostituzione del partito fascista ma questa è cosa ben diversa dall'apologia del fascismo.
            Se vai in giro a dire che mussolini era buono e
            caro, che il ventennio è stato fantastico tu vai
            (giustamente) prima a quel paese, mandatoci da
            chi ti ascolta, e nei casi più gravi in galera, è
            giusto che questo succeda anche per i pedofili, e
            per chi lo ha detto prima anche per chi inneggia
            al comunismo non ideologico, ma bensì a quello
            sovietico, cinese, e cubano...Infatti qualunque apologia, come qualunque manifestazione del pensiero, non dovrebbe essere reato. Nessuno ti vieta di sbugiardare con lo stesso mezzo o con un mezzo analogo chi sta parlando e di dire la tua. Perché esiste la libertà di espressione. Se io ritengo che il colore di Punto Informatico non debba essere bianco ma giallo perché il bianco ha una connotazione politica, tu puoi rispondere che il bianco non ha più connotazioni politiche da quando è finita la prima repubblica. Ora perché invece, secondo il criterio di cui sopra, io o te dovremmo essere zittiti e non potremmo dire quello che pensiamo?E inoltre, non è un modo assai debole questo? Com'è scritto nell'articolo, istituendo un reato del genere di fatto si dichiara una sorta di resa. Come dire "Voi dite delle cose allucinanti, ma noi non abbiamo modo di ribatterle, quindi facciamo una legge in modo che voi non le diciate", che è una cosa che non sta né in cielo né in terra. Se solo invece della pedofilia si fosse trattato di qualcosa visto come normale dalla stragrande maggioranza della popolazione, come ad esempio la violazione di copyright, ci sarebbe come minimo il colpo di stato.Parli di come copiare? GALERADici che esistono i torrent? GALERADici che esiste la crittazione? GALERISSIMANo, non è un esempio assurdo. Permettere la creazione di una legge del genere è permettere domani la creazione di qualunque altra legge con la scusa che tanto "Abbiamo fatto quella contro i pedofili e nessuno si è lamentato".Una legge del genere, a prescindere dall'argomento di cui tratta nello specifico, già per il solo fatto che impedisce a qualcuno di dire quello che pensa farebbe inorridire qualunque persona che ritiene che i diritti civili non debbano essere una barzelletta, almeno da questa parte del mondo.L'Italia è già oggi l'ultima in Europa per quanto riguarda la libertà di espressione, secondo Freedom House siamo gli unici "Partly Free" in tutto il mondo occidentale. Dopo questa legge, se verrà in effetti approvata come pare che succederà, sicuramente Freedom House ci declasserà da "Partly Free" a "Not Free", come le peggiori dittature: Cina, Cuba, Corea del Nord, ecc.. E io sarò il primo a farlo notare a Freedom House, visto che bisogna fare la massima pubblicità possibile a questa legge (La legge non ammette ignoranza).
            Poi la cosa ti sciocchera ma in italia, unico
            caso al mondo di una democrazia, esiste il REATO
            D'OPINIONE, quindi finiamola di citare l'articolo
            21, quando c'è molto altro nel nostro codice
            penale che farebbe rabbrividire tutte le persone
            di buon-sensoNon mi sciocca per niente perché lo so benissimo, i reati d'opinione vengono dal codice Rocco creato nel ventennio fascista, in quel contesto di monarchia fascista forse avevano un senso, nel contesto attuale, di società repubblicana e democratica che vive dell'informazione, assolutamente no.
          • Strider scrive:
            Re: Non mi convince
            Beh, io sono contro i reati di opinione. Chi inneggia al nazismo si limita a fare la figura dell'imbecille, non è certo un pericolo per la democrazia.Spingerlo nell'ombra, farlo sentire perseguitato, fargli credere di far parte di qualche elite che mette paura ai potenti, quello si che è pericoloso. Prima o poi troverà qualche burattinaio che farà buon uso della sua idiozia.
          • .... scrive:
            Re: Non mi convince
            A davvero quindi le squadre di naziskin che partono con pochi elementi e poi crescono perchè non vengono fermate e poi raggiunto un certo numero cominciano a fare seri danni a cose e persone non sono da fermare sul momento del nascere, se pensate che queste cose siano lontane da voi, vi illudete ho sentito con orrore che un mio ormai ex-amico fa queste cose e poi si vanta.Non sarebbe meglio fermare il gruppo prima che cresca e faccia proselitismo?
          • Armisael Garrick scrive:
            Re: Non mi convince
            mica sopprimi l'idea. Faranno comunque proselitismo, in maniera più strisciante, oppure rivestiranno l'idea di un bel contorno di cose condivisibili, come sanno fare tanto bene i nostri politici. Cultura, confronto ed educazione assieme alla possibilità di dire fermano questo fenomeno alla radice.
          • longinous scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: ....
            A davvero quindi le squadre di naziskin che
            partono con pochi elementi e poi crescono perchè
            non vengono fermate e poi raggiunto un certo
            numero cominciano a fare seri danni a cose e
            persone non sono da fermare sul momento del
            nascere, se pensate che queste cose siano lontane
            da voi, vi illudete ho sentito con orrore che un
            mio ormai ex-amico fa queste cose e poi si
            vanta.Di sparare cazzate dev'esserci la libertà.Di fare cazzate non c'è da mo'.
            Non sarebbe meglio fermare il gruppo prima che
            cresca e faccia
            proselitismo?Non sarebbe meglio.Finché uno non commette un reato (uno vero, non il dire cose che non piacciono a te) non deve essere perseguibile.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: ....
            A davvero quindi le squadre di naziskin che
            partono con pochi elementi e poi crescono perchè
            non vengono fermate e poi raggiunto un certo
            numero cominciano a fare seri danni a cose e
            persone non sono da fermare sul momento del
            nascere, se pensate che queste cose siano lontane
            da voi, vi illudete ho sentito con orrore che un
            mio ormai ex-amico fa queste cose e poi si
            vanta.

            Non sarebbe meglio fermare il gruppo prima che
            cresca e faccia proselitismo?No. Non si può condannare qualcuno, e nemmeno tenere d'occhio, sulla base delle idee che ha. Finché uno non COMMETTE qualcosa di sbagliato (e il "qualcosa di sbagliato" può essere solo qualcosa che fa un danno, quindi un'azione) non dovrebbe mai essere perseguito.Altrimenti siamo alla precrimine, e allora bisogna fare come in Minority Report.
          • infame scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Franco
            Apologia di nazismo e fascismo sono reati,e guai
            a chi li
            tocca.Concordo.La cosa curiosa è che non lo sia anche l'apologia del comunismo...Come mai?
          • CaroIa scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Franco
            Non parlare di cose che non conosci perfavore, l'eccesso di
            libertà, come tutti gli eccessi, è dannoso. Si chiama
            anarchia.Non parlare TU di cose che non conosci ed almeno in nome della decenza evita di riempirti la bocca con termini di cui IGNORI COMPLETAMENTE il significato.
        • Excellent scrive:
          Re: Non mi convince
          incredibile che tu non possa distinguere tra il documentare ed esporre un comportamento, un'idea, un movimento politico e il farne l'apologia. (rotfl)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Non mi convince
            ho ho ho Ridiamo.Evidentemente non hai mai visto le leggi in materia sulla pedofilia, che sono sempre state vaga...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non mi convince
        - Scritto da: ilmassi
        e allora perchè è reato l'apologia di nazismo?Infatti. Perché?
        priviamo i nazisti di un loro diritto? ma
        perfavore.Ognuno ha diritto di esprimere la propria opinione, per quanto assurda possa essere.
        • Franco scrive:
          Re: Non mi convince
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: ilmassi

          e allora perchè è reato l'apologia di nazismo?

          Infatti. Perché?Ma sai almeno cos'è l'apologia di nazismo?


          priviamo i nazisti di un loro diritto? ma

          perfavore.

          Ognuno ha diritto di esprimere la propria
          opinione, per quanto assurda possa
          essere.Non dire anche tu stupidate,stai parlando di qualcosa che non conosci!Ma sai cos'è stato il nazismo o cosa?e tu credi non sia reato inneggiare ai suoi leader ed alle sue azioni?Non deliriamo perfavore....gia 'sto paese sta andando a rotoli per 'sto demente che inneggia alla libertà assoluta per tutto e tutti.
          • nbmghdh scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Franco


            priviamo i nazisti di un loro diritto? ma


            perfavore.



            Ognuno ha diritto di esprimere la propria

            opinione, per quanto assurda possa

            essere.

            Non dire anche tu stupidate,stai parlando di
            qualcosa che non
            conosci!
            Ma sai cos'è stato il nazismo o cosa?e tu credi
            non sia reato inneggiare ai suoi leader ed alle
            sue
            azioni?e tu sai cos'e' la pedofilia e nei secoli quanti danni ha fatto? (molti piu' di nazismo o fascismo che, per quanto devastanti, sono stati limitati a pochi anni e non a millenni come la pedofilia).
          • Anonimo scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Franco
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: ilmassi


            e allora perchè è reato l'apologia di nazismo?



            Infatti. Perché?


            Ma sai almeno cos'è l'apologia di nazismo?Certo, lo so benissimo.






            priviamo i nazisti di un loro diritto? ma


            perfavore.



            Ognuno ha diritto di esprimere la propria

            opinione, per quanto assurda possa

            essere.

            Non dire anche tu stupidate,stai parlando di
            qualcosa che non
            conosci!Certo, chi mette in discussione l'apologia del nazismo è un ignorante! (rotfl)
            Ma sai cos'è stato il nazismo o cosa?e tu credi
            non sia reato inneggiare ai suoi leader ed alle
            sue
            azioni?No, fintanto che non si passa dalle parole ai fatti.Ti faccio una domanda: perché esiste l'apologia del nazismo, e non ad esempio quella del comunismo? Eppure anche il comunismo ha fatto molti danni...
            Non deliriamo perfavore....gia 'sto paese sta
            andando a rotoli per 'sto demente che inneggia
            alla libertà assoluta per tutto e
            tutti.Io sono convinto che l'unica restrizione alla libertà deve essere quella di non limitare la libertà altrui; in che modo esprimere idee naziste limita la libertà altrui?
          • Franco scrive:
            Re: Non mi convince
            in che modo esprimere idee
            naziste limita la libertà
            altrui?Quindi chi pensa che l'uccisione di 6 milioni di Ebrei è stata cosa buona e giusta ha diritto di esprimersi ed andare in giro a manifestare?E definisci cosa intendi per limitare la libertà!parli forse di quella di camminare per strada senza essere pestato?o forse,esistono altri tipi di libertà che non sono prettamente materiali.
          • Strider scrive:
            Re: Non mi convince
            Frattinuccio, sei tu?
          • Stecchino scrive:
            Re: Non mi convince
            - Scritto da: Franco
            in che modo esprimere idee

            naziste limita la libertà

            altrui?

            Quindi chi pensa che l'uccisione di 6 milioni di
            Ebrei è stata cosa buona e giusta ha diritto di
            esprimersi ed andare in giro a
            manifestare?Il mondo non merita ancora la libertà, è troppo pieno di persone ottuse che non ne conoscono il valore.Voltaire una volta disse "detesto ciò che dici ma combatterò fino alla morte per permetterti di dirlo"Per zucchine quasi senzienti come voi è fatica sprecata.Beccatevi e subite i vostri regimi preferiti.
            E definisci cosa intendi per limitare la
            libertà!parli forse di quella di camminare per
            strada senza essere pestato?o forse,esistono
            altri tipi di libertà che non sono prettamente
            materiali.Confondi la libertà di parola (sacrosanta) con la libertà di pestaggio (che non esiste).Diciamo che per riapprezzare il valore della libertà è necessario un piccolo ripasso... intanto iniziamo con i pedofili e i negazionisti... poi piano piano manganelliamo tutti.Duro, ma necessario.
      • kotaro scrive:
        Re: Non mi convince
        - Scritto da: ilmassi
        e allora perchè è reato l'apologia di nazismo?
        priviamo i nazisti di un loro diritto? ma
        perfavore.Non esiste l'apologia di nazismo, esiste quella di fascismo, non per fare il preciso, solo per evidenziare come stai parlando di cose su cui ti sei informato su eva3000...Pensa che esiste pure un partito dichiaratamente fascista, legale ed con la possibilita' di partecipare alle elezioni (previa raccolta di un numero sufficiente di firme). Credo siano rarissime le condanne per apologia al fascismo (se non inesistenti) e con il tempo la legge e' stata corretta, rendendola molto molto piu' restrittiva; ora e' necessario che ci sia l'esaltazione e la propaganda di comportamenti violenti, in pratica quasi un doppione del reato di istigazione ...Tutto questo per non rendere arbitraria la garanzia della liberta' di parola e di pensiero.
        • Parolaro scrive:
          Re: Non mi convince
          - Scritto da: kotaro
          - Scritto da: ilmassi

          e allora perchè è reato l'apologia di nazismo?

          priviamo i nazisti di un loro diritto? ma

          perfavore.

          Non esiste l'apologia di nazismo, esiste quella
          di fascismo, non per fare il preciso, solo per
          evidenziare come stai parlando di cose su cui ti
          sei informato su
          eva3000...

          Pensa che esiste pure un partito dichiaratamente
          fascista, legale ed con la possibilita' di
          partecipare alle elezioni (previa raccolta di un
          numero sufficiente di firme). Credo siano
          rarissime le condanne per apologia al fascismo
          (se non inesistenti) e con il tempo la legge e'
          stata corretta, rendendola molto molto piu'
          restrittiva; ora e' necessario che ci sia
          l'esaltazione e la propaganda di comportamenti
          violenti, in pratica quasi un doppione del reato
          di istigazione
          ...

          Tutto questo per non rendere arbitraria la
          garanzia della liberta' di parola e di
          pensiero.Sentenza cassazione degli anni '70: l'apologia del fascismo consiste in un'esaltazione tale a voler rifondare il partito fascista. (se cerchi su google apologia fascismo sentenza cassazione probabilmente la trovi)Quindi sarebbe ad esempio apologia di fascismo pubblicare il giornale di un movimento fascista ma non la classica esaltazione del duce ("Ha fatto un sacco di buone cose")
    • infame scrive:
      Re: Non mi convince
      - Scritto da: nbmghdh
      se son arrivati al processo vuol dire che gli
      estremi per una condanna c'erano (poi che possan
      essere prosciolti nessuno lo nega, ma come vedi
      la suddetta legge viene
      applicata)No, vuole solo dire che nella mente del P.M. (poi bisogna vedere cosa ne pensa il G.I.P., però...) c'erano gli estremi per l'esercizio dell'azione penale.E' un pochino diverso...
    • Ciao Ciao scrive:
      Re: Non mi convince
      Internet, per quanto a volte usato malamente, è la LIBERTA' di espressione fatta fatto..passami il termine e a loro ...la libertà " dell'individuo ", FA PAURA !!!!. HAI COMPRESO ORA ?!?cIAO- Scritto da: lufo88
      Sono d'accordo con il commento di De Andreis.

      Un conto è punire il reato, un conto l'opinione.

      In Olanda (spero di non sbagliarmi) c'è un
      partito che vuole rendere la pedofilia legale.
      NESSUNO ha cercato di fermarli (solo critiche
      immagino ma, non sono stati segregati in
      carcere).

      Poi il reato è schifoso, repellente, mostruoso e
      chi più ne ha più ne metta, la l'articolo 21 è lì
      a ricordarci che anche le persone più schifose
      hanno i loro
      diritti.

      P.S. Perché specificare nella proposta di legge
      "anche telematico"? C'è già scritto "qualsiasi
      mezzo". Basta demonizzare
      Internet!!!!
    • Be&O scrive:
      Re: Non mi convince
      Tanto verrà anche il Reato di Antipolitica Online....E di Anti Pensiero Piratesco....Caro Punto-Informatico, preparati a chiudere (rotfl)
    • lufo88 scrive:
      Re: Non mi convince
      Rispondo un po' a tutti.Per il fascismo la cosa è un po' un macello.Non c'è molto da dire, la legge Scelba pare palesemente in contrasto con l'Art. 21, però bisogna considerare anche la situazione italiana.Comunque, la semplice difesa elogiativa è permessa (altrimenti le carceri italiane esploderebbero).Insomma, ad ognuno le sue idee (e pensieri). Chi vuole esprimersi lo faccia, è un suo diritto.I pensieri razzisti sono ovviamente fuori da questo discorso, lì si tratta di discriminazione razziale.Per la questione dell'apologia di reato, la cosa è decisamente complessa. Trattare qui è impossibile.Ognuno la interpreta come vuole ma, non sembra riguardare il caso in questione, qui si vuole punire anche chi dice: "sono favorevole alla pedofilia" (che è abominevole) dove si esprime un'opinione.ciaoP.S. apprezzo il tono civile di tutti :)
    • vistabuntu. wordpress. com scrive:
      Re: Non mi convince
      - Scritto da: lufo88
      Sono d'accordo con il commento di De Andreis.

      Un conto è punire il reato, un conto l'opinione.

      In Olanda (spero di non sbagliarmi) c'è un
      partito che vuole rendere la pedofilia legale.
      NESSUNO ha cercato di fermarli (solo critiche
      immagino ma, non sono stati segregati in
      carcere).

      Poi il reato è schifoso, repellente, mostruoso e
      chi più ne ha più ne metta, la l'articolo 21 è lì
      a ricordarci che anche le persone più schifose
      hanno i loro
      diritti.

      P.S. Perché specificare nella proposta di legge
      "anche telematico"? C'è già scritto "qualsiasi
      mezzo". Basta demonizzare
      Internet!!!!Prova ad avere anche tu un figlio piccolo e poi vediamo se non ti convince....http://vistabuntu.wordpress.com
      • Momento di inerzia scrive:
        Re: Non mi convince
        Perché? che male fa al tuo bimbo piccolo la possibilità per qualcuno di esprimere la sua idea?Preferisci vederlo crescere in un mondo in cui si deve aver paura di quello che si pensa?Preferisci vederlo crescere in un mondo in cui i pedofili sono trattati da criminali e quindi si nascondono senza che tu possa individuarli, oppure preferisci vederlo crescere in un mondo in cui i pedofili sono trattati da malati e quindi facilmente identificati e curati?
Chiudi i commenti