Catholic Mobile, cattolicesimo su cellulare

Una nuova azienda statunitense ha iniziato a vendere contenuti religiosi per gli utenti cellulari di fede cattolica. In Scozia, invece, i sacerdoti cattolici esortano i fedeli a pregare via SMS

Los Angeles (USA) – Qualcuno dice che, fra qualche anno, la religione cattolica sarà la forma di spiritualità più diffusa negli Stati Uniti: i creatori di Catholic Mobile , il primo servizio cellulare rivolto ai fedeli della chiesa romana, hanno voluto prendere la palla al balzo. L’insolito content provider venderà suonerie, informazioni ed immagini di carattere religioso: citazioni del Vangelo, immagini sacre e preghiere. Gli abbonati potranno ricevere informazioni su base quotidiana, pagando un abbonamento mensile.

Il servizio si rivolge soprattutto agli immigrati messicani residenti negli USA, un segmento demografico prevalentemente cattolico. Il numero di risorse telematiche per i fedeli di questa religione è sempre più grande: il Vaticano si è sempre impegnato per la promozione del messaggio cristiano sui nuovi mezzi di comunicazione. Un impegno rinnovato dall’ultimo papa, Giovanni Paolo II, che si è più volte espresso a favore dell’uso di Internet a fini evangelici e sociali.

La congrega cattolica scozzese da tempo ha mobilitato le comunità locali affinché utilizzino gli SMS per tenersi in contatto con i prelati ed i sacerdoti, per lo scambio di informazioni e l’invio di preghiere. Anche la Chiesa sta cambiando sotto i colpi della rivoluzione digitale? Le due maggiori religioni monoteiste, Cristianesimo ed Islam, contano su una solida presenza online. Gli adepti di Maometto di fede sunnita possono ad esempio contare su MyAdhan , servizio simile a Catholic Mobile che invia quotidianamente citazioni delle Hadith, le varie scritture posteriori al Corano e tramandate dalla tradizione secolare dei chierici musulmani.

C’è addirittura chi crede che il cellulare debba essere completamente “spiritualizzato”, come i creatori israeliani del telefono kosher : un terminale cellulare che blocca automaticamente ogni chiamata e messaggio “iniquo”, contrario ai concetti imposti dalla legge ebraica veterotestamentale.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Leggi e Diritti
    Lo Stato sottrae ai genitori una parte di libertà di educare i propri figli in nome della individualità dei figli, i quali hanno prima di tutto dei genitori ma al contempo diritti. QUindi i poteri dei genitori sui figli è limitata dallo Stato in nome dei diritti dei figli in quanto individui, ovvero individui liberi. Non è però tutto così lineare come sembra. In quanto regala ai figli dei diritti, lo Stato regala loro una individualità e una libertà e dunque gli stessi diritti che proteggono, garantiscono, i diritti di qualunque individuo, ben prima del compimento del diciottesimo anno di vita. Questi diritti non sono prerogativa di leggi e leggine che di volta in volta vengono varate. Sono inalienabili. A proteggere i bambini non può essere quindi né solo lo Stato né solo i genitori, ma i diritti. Senza distinguere i diritti fondamentali a fondamento delle leggi dalle leggi stesse si cade nella seguente contraddizione. Se da una parte la parziale sottrazione alla potestà genitoriale garantisce loro diritti propri inalienabili, dall'altra, dato che gli stessi individui non sono considerati autonomi (e il potere genitoriale è di fatto, dal punto di vista strettamente legislativo, semplicemente un affidamento temporaneo), la stessa sottrazione li sottopone a leggi e leggine potenzialmente deleterie per questa loro stessa libertà garantita (esempi: le vaccinazioni obbligatorie, che hanno fatto più handicappati di qualunque tara genetica, l'affidamento a un solo genitore, anche quando la loro individualità sembra griudare una propria autonoma volontà, diversa da quella del giudice). E' quindi importantissimo che le leggi sui bambini siano molto attente a garantire loro i diritti fondamentali (che loro stessi non possono difendere non avendo diritto di voto) CHE NON SIANO SEMPLICEMENTE le leggi della maggioranza ma ANCHE i diritti a fondamento della stessa, i Diritti Costituzionali. I genitori sono i primi individui che hanno il dovere di essere garanti dei diritti dei propri figli contro eventuali storture legalizzate. E il loro potere di genitori dovrebbe essere qualcosa in più di un semplice affidamento temporaneo, dovrebbe essere considerato un ministero ad personam con propri poteri autonomi in senso garantista, indipendente da quello della maggioranza al governo (che dura solo 7 anni). Ovviamente solo poteri di garanti, ma comunque poteri. (esempio:decidere se insegnare e cosa non insegnare a scuola) Partendo da questi presupposti si può discutere di cosa è giusto e cosa non è giusto dal punto di vista del diritto e della libertà e quindi anche per i figli degli altri. (esempio: l'istruzione pubblica che invada il meno possibile la sfera personale dell'individuo, evitando quando possibile una istruzione obbligatoria uguale per tutti) Lo Stato invece dovrebbe avere il compito di dare ai figli la possibilità di rendersi economicamente e legalmente autonomi dai genitori il prima possibile. (esempio: la maggiore età dovrebbe poter essere abbassata in presenza del consenso dei genitori, e/o di manifesta volontà dei figli.) Spero di non avervi annoiato...A conclusione di questo ragionamento, deduco che lo Stato, quando vuole imporre delle leggi uguali per tutti in nome dei figli o dei bambini IN AMBITI, LA CUI POSSIBILITA' PER GLI ADULTI E' DISCREZIONALE, COMMETTE UNA INGERENZA nella sfera dell'educazione dei figli quindi non può che esprimere leggi che sono frutto di una dittatura della maggioranza.
  • Anonimo scrive:
    save people from children
    nessuno pala della vera emergenza che c'è in italia ,e pure nel mondo,ed è quella della devianza giovanile,infatti nella fascia d'età fra i 14 e i 18 anni(quelli che vengono chiamati children da legislatori folli)sono frequenti i reati commessi da costoro:atti di teppismo,bullismo,scippi,furti,rapine a mano armata,stupri di donne ed infanti,ferimenti,pestaggi di barboni e vecchiette,per non parlare dei gay e infine omicidi sono i "divertimenti" di questi giovani barbari dai quali nessuno ci salverà,visto che tutte le energie delle forze dell'ordine(?)sono impegnate a stanare gli innocui guardoni del web,ritenuti più pericolosi di una masnada che ha appunto nella giovinezza e nella stoltezza della società,troppo perdonista nei loro confronti, la forza della propria impunibilità
    • Anonimo scrive:
      Re: save people from children
      certi quartieri di napoli,palermo,bari,catania sono il territorio incontrastato di bande di giovinastri che scippano,rapinano,violentano la povera gente senza che le autorità non muovono un dito,tanto sono minorenni,dicono!salvateci dalla loro bestiale violenza!
      • Wakko Warner scrive:
        Re: save people from children
        - Scritto da:
        certi quartieri di napoli,palermo,bari,catania
        sono il territorio incontrastato di bande di
        giovinastri che scippano,rapinano,violentano la
        povera gente senza che le autorità non muovono un
        dito,tanto sono
        minorenni,dicono!
        salvateci dalla loro bestiale violenza!C'è una ragione se una persona diventa violenta. Bisogna scoprirla e combattere quella, non rovinare la vita a un ragazzino... anche se sbaglia.Perché queste persone sono violente?È questa la domanda che ci si deve fare.Povertà?Livello di istruzione basso?Bande?Droga?Alcool?Poca attenzione da parte degli adulti verso i propri figli?Insomma... ci sarà una ragione se un ragazzo di una città cresce come un violento mentre un ragazzo cresciuto altrove no.
        • Anonimo scrive:
          Re: save people from children
          non è che ai giovani si perdona tutto,solo per il fatto di essere giovani?
          • Brontoleus scrive:
            Re: save people from children
            - Scritto da:
            non è che ai giovani si perdona tutto,solo per
            il fatto di essere giovani?Tutto non mi pare proprio.Per evitare di tirar fuori per l'ennesima volta i troppi che non perdonano quelli che si sono fatte due seghe su coetanei o quasi (è un paradosso legislativo, ma se un 14enne scarica e diffonde foto di una 17enne va al carcere minorile) posso tirar fuori i casi tipo Erika e Omar, non mi risulta che la gente li abbia perdonati (personalmente neanche io, ma a differenza degli altri mi tengo la cosa per me e non vado a fare fiaccolate o a protestare coi cartelli per questo).
          • Wakko Warner scrive:
            Re: save people from children
            - Scritto da: Brontoleus
            non mi
            risulta che la gente li abbia perdonati
            (personalmente neanche io, ma a differenza degli
            altri mi tengo la cosa per me e non vado a fare
            fiaccolate o a protestare coi cartelli per
            questo).A me invece ha fatto piacere vederla giocare e sorridere con i suoi amici.Purtroppo a quello che ha fatto non c'è possibilità di riparare... ma accanirsi su di lei non ha senso... non li riporterà in vita. In compenso lei può essere riabilitata, ed è quello che si deve fare. Altrimenti non c'è nessuna differenza fra quello che ha fatto lei e quello che la società vorrebbe fare a lei.
          • Brontoleus scrive:
            Re: save people from children
            - Scritto da: Wakko Warner
            A me invece ha fatto piacere vederla giocare e
            sorridere con i suoi
            amici.
            Purtroppo a quello che ha fatto non c'è
            possibilità di riparare... ma accanirsi su di
            lei non ha senso... non li riporterà in vita.Accanirsi mai, però sapere che paghi il suo debito sì. Non tanto per i genitori (che la loro vita bene o male l'avevano fatta) ma per il fratellino. Però ripeto, così come voglio che ci sia giustizia voglio anche che non ci si accanisca (quindi niente fiaccolate, quelle sì sono inutili).
            In
            compenso lei può essere riabilitata, ed è
            quello che si deve fare. Altrimenti non c'è
            nessuna differenza fra quello che ha fatto lei
            e quello che la società vorrebbe fare a lei.La società (quella forcaiola che chiede la pena di morte) sbaglia. Però non si può dire che lei non abbia sbagliato o che debba essere perdonata dalla società (intesa come istituzioni) solo per l'età che ha. Tutti chi più chi meno abbiamo fatto le nostre brave cazzate a 16-17 anni ma nessuno di noi (spero) è andato a uccidere vite umane. Se l'ha fatto e l'ha fatto non perché gli stavano puntando una pistola costringendola a farlo, è giusto che paghi il suo debito. Non l'ergastolo e neanche 30 anni, ma almeno una decina ci stanno. Di più è inutile, devi pur dare la possibilità di rifarsi una vita migliore, se esci dal carcere a 50 anni non ce l'hai più questa possibilità (anche ammesso di trovare un lavoro decente da subito, di lì a qualche anno che pensione prenderesti?).
          • longinous scrive:
            Re: save people from children
            Guardiamola da un altro punto di vista, è solo un ipotesi ovviamente, ma se lei non volesse essere recuperata?Se lei non fosse pentita, non gliene fregasse niente e stesse solo aspettando un giudice coglione che la butta fuori per buona condotta (arresti domiciliari o robe così)?Avrebbe ancora senso parlare di riabilitazione ad ogni costo?ripeto, è solo un ipotesi, non sto facendo illazioni di nessun tipo
          • Wakko Warner scrive:
            Re: save people from children
            - Scritto da: longinous
            Guardiamola da un altro punto di vista, è solo un
            ipotesi ovviamente, ma se lei non volesse essere
            recuperata?
            Se lei non fosse pentita, non gliene fregasse
            niente e stesse solo aspettando un giudice
            coglione che la butta fuori per buona condotta
            (arresti domiciliari o robe
            così)?
            Avrebbe ancora senso parlare di riabilitazione ad
            ogni
            costo?
            ripeto, è solo un ipotesi, non sto facendo
            illazioni di nessun
            tipoBé, prima di tutto... non vedo perché dovrebbe essere così. Se fosse veramente come dici tu, ossia che questa persona ritiene corretto uccidere, allora a mio parere il carcere non è il luogo giusto perché non servirà a nulla. Quando ne uscirà continuerà a ritenere che è corretto uccidere... esattamente come quando ci è entrata.Esistono persone che non provano sentimenti ed esistono persone che non provano rimorso né compassione (più o meno quello che proviamo quando uccidiamo una mosca o delle formiche), non è colpa loro, semplicemente sono nati così (da quel poco che si sa sul cervello ci sono aree specifiche che controllano questi sentimenti/emozioni e a qualcuno semplicemente non funzionano). È chiaro che liberare una persona del genere nella società è potenzialmente pericoloso... ma il carcere diventa una punizione ingiusta perché come dicevo non hanno scelto loro di essere così.Quindi qual'è la soluzione giusta per tutti, anche per quella persona? È facile giustificare tutto con la cattiveria e volersi vendicare, più difficile è scoprirne le cause ed agire su di esse se il comportamento risulta veramente pericoloso per gli altri.Se una persona è cattiva probabilmente ci sono delle cause che la hanno portata ad essere così... forse quella persona oramai non è recuperabile, più probabilmente è in parte recuperabile... ma capire le cause ed agire su di esse aiuta ad evitare che altre persone divengano "cattive".Non so perché Erica ha fatto quello che ha fatto e non so perché il suo ragazzo la ha aiutata in questo. Hanno sbagliato, hanno fatto del male a delle persone deliberatamente e senza ragione razionale apparente, è giusto che paghino e che sia data loro una punizione ragionevole e umana, ma accanirsi su di loro non ha senso, quello che è fatto è fatto e non si torna indietro... in compenso ci sono due persone che probabilmente sono recuperabili e credo si debba lavorare per questo.
          • longinous scrive:
            Re: save people from children

            Bé, prima di tutto... non vedo perché dovrebbe
            essere così.lo dici tu stesso più sotto (cervello)
            Se fosse veramente come dici tu,
            ossia che questa persona ritiene corretto
            uccidere, allora a mio parere il carcere non è il
            luogo giusto perché non servirà a nulla. Quando
            ne uscirà continuerà a ritenere che è corretto
            uccidere... esattamente come quando ci è
            entrata.Ma resterebbe comunque un pericolo per la società, quindi dovrebbe essere messa in posizione di non nuocere, e dove meglio che fuori dalla società? (carcere a vita, istituti psichiatrici a vita, cose così)
            Esistono persone che non provano sentimenti ed
            esistono persone che non provano rimorso né
            compassione (più o meno quello che proviamo
            quando uccidiamo una mosca o delle formiche), non
            è colpa loro, semplicemente sono nati così (da
            quel poco che si sa sul cervello ci sono aree
            specifiche che controllano questi
            sentimenti/emozioni e a qualcuno semplicemente
            non funzionano).Se non mi sbaglio è il lobo temporale (la fronte per chiarire)Avevo letto di un tipo che faceva il muratore e gli è caduto un tondino in testa trapassandogli e distruggendogli un occhio e tutto il lobo temporale, lui è sopravvissuto, ma ha perso qualunque tipo di morale e da buon padre di famiglia e fedele devoto è diventato un ubriacone bestemmiatore che si riduceva a non fare le "cose cattive" solo per paura della punizione (come i bambini piccoli), credo tu intenda una cosa così
            È chiaro che liberare una
            persona del genere nella società è potenzialmente
            pericoloso... ma il carcere diventa una punizione
            ingiusta perché come dicevo non hanno scelto loro
            di essere
            così.Vero, i manicomi c'erano per un motivo...
            Quindi qual'è la soluzione giusta per tutti,
            anche per quella persona? È facile giustificare
            tutto con la cattiveria e volersi vendicare, più
            difficile è scoprirne le cause ed agire su di
            esse se il comportamento risulta veramente
            pericoloso per gli
            altri.Mi pare si veda con una TAC se dipende dal lobo temporale (ma potrei sbagliare eh...)
            Se una persona è cattiva probabilmente ci sono
            delle cause che la hanno portata ad essere
            così... forse quella persona oramai non è
            recuperabile, più probabilmente è in parte
            recuperabile... ma capire le cause ed agire su di
            esse aiuta ad evitare che altre persone divengano
            "cattive".e se fosse congenito?non gli puoi mica ricombinare il DNA...
            Non so perché Erica ha fatto quello che ha fattol'eredità
            e non so perché il suo ragazzo la ha aiutata inspartirsi l'eredità
            questo. Hanno sbagliato, hanno fatto del male a
            delle persone deliberatamente e senza ragione
            razionale apparente, è giusto che paghino e che
            sia data loro una punizione ragionevole e umana,io sarei per una punizione commisurata al danno:lei non è stata ne ragionevole ne umana, quindi sarei per una punizione irragionevole e disumana
            ma accanirsi su di loro non ha senso, quello che
            è fatto è fatto e non si torna indietro... in
            compenso ci sono due persone che probabilmente
            sono recuperabili e credo si debba lavorare per
            questo.Per me è tempo perso... ma io sono un cinico bastardo, e potrei comunque sbagliare
          • longinous scrive:
            Re: save people from children
            Era il lobo frontale... errore mio
          • Anonimo scrive:
            Re: save people from children
            [img]http://www.corriere.it/Media/Foto/02_Febbraio/23/ragazzo-s--240x180.jpg[/img]ucciso con 97 coltellateprova ad immedesimarti1[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]2[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]3[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]4[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]5[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]6[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]7[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]8[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]9[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]10[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]11[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]12[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]13[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]14[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]15[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]16[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]17[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]18[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]19[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]20[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]21[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]22[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]23[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]24[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]25[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]26[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]27[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]28[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]29[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]...45[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]46[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]47[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]48[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]49[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]50[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]51[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]52[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]53[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]54[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]55[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]56[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]57[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]58[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]59[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]60[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]61[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]62[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]63[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]64[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]65[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]66[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]67[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]68[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]69[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]70[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]71[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]72[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]73[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]74[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]75[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]76[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]77[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]78[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]79[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]80[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]81[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]82[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]83[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]84[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]85[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]86[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]87[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]88[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]89[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]90[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]91[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]92[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]93[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]94[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]95[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]96[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]97[img]http://img147.imageshack.us/img147/2822/sfwknifescarelargeap1.jpg[/img]inflitti da lei[img]http://www.lastampa.it/redazione/cmssezioni/cronache/200605images/erika01.jpg[/img]applausi
          • longinous scrive:
            Re: save people from children
            ma dovevi proprio fare una cosa così?capisco enfatizzare...
          • Wakko Warner scrive:
            Re: save people from children
            - Scritto da: longinous
            ma dovevi proprio fare una cosa così?
            capisco enfatizzare...Ma l'idea è originale :D
          • Anonimo scrive:
            Re: save people from children
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da: longinous

            ma dovevi proprio fare una cosa così?

            capisco enfatizzare...

            Ma l'idea è originale :DImmedesimarsi, mettersi nei panni degli altri aiuta "in generale", "a capure".L'idea era di far capire quanto possono "durare" quelle 97 coltellate.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: save people from children
            - Scritto da:
            Immedesimarsi, mettersi nei panni degli altri
            aiuta "in generale", "a
            capure".

            L'idea era di far capire quanto possono "durare"
            quelle 97
            coltellate.E una volta capito questo ti senti autorizzato a fare violenza su qualcuno (per quanto se la meriti)? (newbie)Rovinare per sempre la vita di questa ragazza riporterà in vita le persone che ha ucciso?Se non lo fa, qual'è lo scopo? Vendetta? È questo che una società civile dovrebbe cercare?Vedi, la vendetta è facile, è un sentimento capibile specie se sentito da chi ha subito la violenza, un mezzo per sfogare la propria rabbia ai danni (in genere) dell'aggressore. Ma oltre a questo non ha altro scopo.Io posso capire un familiare che si vendichi, un amico, una persona affettivamente legata alla vittima... questo lo posso capire senza problemi... ma non capisco invece la voglia di vendetta della società.Una cosa è tenere una persona pericolosa lontano dalla società... una cosa diversa è tenere una persona che _ha sbagliato_ in passato ma che ha capito l'errore che ha commesso lontano dalla società spacciando tutto ciò per "giustizia".
          • Anonimo scrive:
            Re: save people from children
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            Immedesimarsi, mettersi nei panni degli altri

            aiuta "in generale", "a

            capure".



            L'idea era di far capire quanto possono "durare"

            quelle 97

            coltellate.

            E una volta capito questo ti senti autorizzato a
            fare violenza su qualcuno (per quanto se la
            meriti)?
            (newbie)La pena in carcere è una violenza?
          • Wakko Warner scrive:
            Re: save people from children
            Quindi? Non può cambiare? Dove sta scritto?
          • Anonimo scrive:
            Re: save people from children
            - Scritto da: Wakko Warner
            Quindi? Non può cambiare? Dove sta scritto?Neminem ledere.
  • Anonimo scrive:
    sessuofobia e satirafobia
    in punto informatico non si puo' parlare di sesso e fare battute satiriche.che subito si viene censurati!dicevo solamente che i presunti bambini presenti nella rete spesso sono dei ragazzoni quasi 18nni superdotati (con enormi peni)) e che quindi bisogna proteggere dal loo stesso sesso (esuberante)!
    • Anonimo scrive:
      Re: sessuofobia e satirafobia
      - Scritto da:
      in punto informatico non si puo' parlare di sesso
      e fare battute satiriche.che subito si viene
      censurati!
      dicevo solamente che i presunti bambini presenti
      nella rete spesso sono dei ragazzoni quasi 18nni
      superdotati (con enormi peni)) e che quindi
      bisogna proteggere dal loo stesso sesso
      (esuberante)!il sesso fa paura ,in special modo il pene ,specie se è enorme ed è un attributo di coloro che sono sempre ritenuti dei bambini,mentre sonpo degli adolescenti cui si vuole negare ogni sessualità contro ogni evidenza naturale!
      • Anonimo scrive:
        Re: sessuofobia e satirafobia
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        in punto informatico non si puo' parlare di
        sesso

        e fare battute satiriche.che subito si viene

        censurati!

        dicevo solamente che i presunti bambini presenti

        nella rete spesso sono dei ragazzoni quasi 18nni

        superdotati (con enormi peni)) e che quindi

        bisogna proteggere dal loo stesso sesso

        (esuberante)!
        il sesso fa paura ,in special modo il pene
        ,specie se è enorme ed è un attributo di coloro
        che sono sempre ritenuti dei bambini,mentre sonpo
        degli adolescenti cui si vuole negare ogni
        sessualità contro ogni evidenza
        naturale!http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1589441&id=1586707&r=PI&d=0
  • Anonimo scrive:
    save the childrem from their sex
    visto che sulla rete ci sono bambinoni quasi 18nni con cazzi spaventosi,bisogna salvare costoro dall'enormità del loro sesso,quindi castriamoli dalla nascita! @^
  • longinous scrive:
    Re: Cosa dicono i numeri ?

    il 20 per cento dai due anni ai 6 anni online?
    mai visto un duenne online,mi sembrano cifre
    improbabili!!il trucco è che non li puoi smentire se non col buonsenso, e con questa penuria che c'è dubito molto che troveresti audience...
  • Anonimo scrive:
    L'utopia di vivere senza regole.
    E' inutile illudersi di vivere senza regole. Anche il pc o qualsiasi stupido elettrodomestico si basa su regole per poter funzionare. Non è l'assenza di regole la soluzione di tutti i mali, ma trovare regole che siano rispettose di tutti i vari stili di vita. Dare tecnologie lato client a chi usufruisce del web è un diritto che chiunque deve avere. Trovo sbagliato usare il termine censura per questa cosa. La censura la si subisce. In questo caso si decide in maniera autonoma e consapevole . Se ci sono "adulti" sul web che in maniera consapevole decidono di lucrare sulla cosa più naturale del mondo, invece di condividere gratuitamente questa passione (sesso e amore) con tutti quanti e magari dal vivo, non vedo perchè desta tanto scalpore il fatto che io voglia gestire il mio pc nel modo che ritengo più opportuno per me.E comunque togliamoci dalla testa l'illusione di non avere morale. Tutti hanno una morale: andate da un gestore di un sito porno ultratrash e ditegli che avete postato tutti i suoi filmati in un newsgroup ad accesso gratuito e vedete se non s'incazza! Verrà a dirvi che sono cose che non si fanno! Dai ragazzi ... perchè ci prendiamo per i fondelli così?
    • longinous scrive:
      Re: L'utopia di vivere senza regole.

      Dare tecnologie lato client a
      chi usufruisce del web è un diritto che chiunque
      deve avere.E dove hai letto che ti viene proibito?Anzi, è proprio quello che chiunque usi la testa (propria) auspica!
      Trovo sbagliato usare il termine
      censura per questa cosa.Infatti non si parlava di blocco lato client, ma lato server, è questa la censura di cui si parla
      La censura la si
      subisce. In questo caso si decide in maniera
      autonoma e consapevole .Giusto
      Se ci sono "adulti"
      sul web che in maniera consapevole decidono di
      lucrare sulla cosa più naturale del mondo, invece
      di condividere gratuitamente questa passione
      (sesso e amore) con tutti quanti e magari dal
      vivo, non vedo perchè desta tanto scalpore il
      fatto che io voglia gestire il mio pc nel modo
      che ritengo più opportuno per
      me.Da capo, a casa tua fai quello che vuoi e sono io il primo a difendere e battermi per questo tuo diritto!Quello che viene contestato è il fatto che la tua gestione del tuo pc voglia essere fatta passare su tutti i pc del mondo.
      E comunque togliamoci dalla testa l'illusione di
      non avere morale. Tutti hanno una morale: andate
      da un gestore di un sito porno ultratrash e
      ditegli che avete postato tutti i suoi filmati in
      un newsgroup ad accesso gratuito e vedete se non
      s'incazza! Verrà a dirvi che sono cose che non si
      fanno!Ne sono certo, ma dubito molto che sia per questioni morali...Comunque nessuno sta dicendo di non avere morale, è chi ce l'ha ultrabigotta che ha l'ovatta nelle orecchie e non capisce che "morale diversa" non sono le stesse parole di "non ho morale".
      Dai ragazzi ... perchè ci prendiamo per i
      fondelli
      così?così come? mi pare che ti sia fatto un viaggio da solo partendo dalle basi sbagliate (censura lato client negata... ma quando mai?) per arrivare a dire che noi crediamo di non avere morale...ma chi sei? il Freud dei poveri?Ci mancava solo che dicessi che "il nostro credere di non avere morale è sintomo di insicurezza sessuale" (tanto si riduceva tutto li per lui... bho?)
      • Anonimo scrive:
        Re: L'utopia di vivere senza regole.
        - Scritto da: longinous

        Dare tecnologie lato client a

        chi usufruisce del web è un diritto che chiunque

        deve avere.

        E dove hai letto che ti viene proibito?
        Anzi, è proprio quello che chiunque usi la testa
        (propria)
        auspica!


        Trovo sbagliato usare il termine

        censura per questa cosa.

        Infatti non si parlava di blocco lato client, ma
        lato server, è questa la censura di cui si
        parla


        La censura la si

        subisce. In questo caso si decide in maniera

        autonoma e consapevole .

        Giusto


        Se ci sono "adulti"

        sul web che in maniera consapevole decidono di

        lucrare sulla cosa più naturale del mondo,
        invece

        di condividere gratuitamente questa passione

        (sesso e amore) con tutti quanti e magari dal

        vivo, non vedo perchè desta tanto scalpore il

        fatto che io voglia gestire il mio pc nel modo

        che ritengo più opportuno per

        me.

        Da capo, a casa tua fai quello che vuoi e sono io
        il primo a difendere e battermi per questo tuo
        diritto!
        Quello che viene contestato è il fatto che la tua
        gestione del tuo pc voglia essere fatta passare
        su tutti i pc del
        mondo.Anche Explorer e FireFox passano su tutti i pc del mondo. Explorer ha sempre avuto pessimi strumenti per filtrare i contenuti per adulti. Si chiede che vengano perfezionati questi filtri (anche se è scontato che non sono la soluzione di tutti i mali, ma meglio di niente). Se li vuoi usare li usi, altrimenti non li tocchi e fai quel cacchio che ti pare. Chi viene a casa tua a importi cosa.Mah!

        E comunque togliamoci dalla testa l'illusione di

        non avere morale. Tutti hanno una morale: andate

        da un gestore di un sito porno ultratrash e

        ditegli che avete postato tutti i suoi filmati
        in

        un newsgroup ad accesso gratuito e vedete se non

        s'incazza! Verrà a dirvi che sono cose che non
        si

        fanno!

        Ne sono certo, ma dubito molto che sia per
        questioni
        morali...
        Comunque nessuno sta dicendo di non avere morale,
        è chi ce l'ha ultrabigotta che ha l'ovatta nelle
        orecchie e non capisce che "morale diversa" non
        sono le stesse parole di "non ho
        morale".


        Dai ragazzi ... perchè ci prendiamo per i

        fondelli

        così?

        così come? mi pare che ti sia fatto un viaggio da
        solo partendo dalle basi sbagliate (censura lato
        client negata... ma quando mai?) per arrivare a
        dire che noi crediamo di non avere
        morale...
        ma chi sei? il Freud dei poveri?

        Ci mancava solo che dicessi che "il nostro
        credere di non avere morale è sintomo di
        insicurezza sessuale" (tanto si riduceva tutto li
        per lui...
        bho?)Brutta giornata, eh? Vuoi una risposta? Cosa voleva essere il tuo? Un intervento o una partita a Nintendo?In base a quanto viene postato da altri nei commenti a questa notizia, continua ad avere senso quanto ho scritto.
        • Wakko Warner scrive:
          Re: L'utopia di vivere senza regole.
          - Scritto da:
          Brutta giornata, eh? Vuoi una risposta? Cosa
          voleva essere il tuo? Un intervento o una partita
          a
          Nintendo?Non sai fare altro che insultare?
          • Anonimo scrive:
            Re: L'utopia di vivere senza regole.
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:

            Brutta giornata, eh? Vuoi una risposta? Cosa

            voleva essere il tuo? Un intervento o una
            partita

            a

            Nintendo?

            Non sai fare altro che insultare?Come se non sapessi che quello di prima era tuo amico. Comunque i miei (quelli che vedi negli altri thread) non vogliono essere insulti. Sono seriamente preoccupato dai tuoi interventi. E siccome capisco che sei giovane, ritengo che potresti ancora fare qualcosa per te. Ora andrò OT, ma nessuno vuole imporre al prossimo di essere eterosessuale, sposato con bambino e scenette da mulino bianco. Che uno abbia una morale diversa è accettabile. Ma ritengo che tutto è lecito finchè sei fra adulti consenzienti (anche se faccio fatica a digerire certe cose, so comunque che devo tollerarle finchè sono fra adulti consenzienti). Ma non le cose che tu sai benissimo. Anche perchè una persona invecchia e non può comunque puntare sempre su un certo "target". Più si va avanti sulla tua strada e più le cose peggiorano. Tutto è lecito ma non quella cosa lì.http://www.salus.it/psicologia/bambini.htmSe poi sei un abile troll (ma temo tu faccia sul serio), allora chiudiamo la faccenda e non se ne parli più. Ma che valga per entrambi.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'utopia di vivere senza regole.

            Se poi sei un abile troll (ma temo tu faccia sul
            serio), allora chiudiamo la faccenda e non se ne
            parli più. Ma che valga per
            entrambi.Ti ho già risposto.http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1589400&id=1586707&r=PI
        • longinous scrive:
          Re: L'utopia di vivere senza regole.

          Anche Explorer e FireFox passano su tutti i pc
          del mondo. Explorer ha sempre avuto pessimi
          strumenti per filtrare i contenuti per adulti. Si
          chiede che vengano perfezionati questi filtri
          (anche se è scontato che non sono la soluzione di
          tutti i mali, ma meglio di niente). Se li vuoi
          usare li usi, altrimenti non li tocchi e fai quel
          cacchio che ti pare. Chi viene a casa tua a
          importi
          cosa.
          Mah!Ma sei ubriaco? o semplicemente cieco?Nell'articolo si parla di filtri a monte, mentre tu strepiti per avere quelli a valle... e chi te lo impedisce?Pretendi che vengano migliorati? e fai bene!Però scusa una domanda: dici che anche Explorer e firefox passano su tutti i PC del mondo, la domanda è: cosa ci'entrano le policy restrittive che vuoi imporre a casa tua con un browser?Qui si parla di imporre le policy a monte, nei server, ti è chiara la differenza?Finchè è a valle ognuno setta il filtro come gli pare e tutti felici, ma quando questo filtro è a monte allora sono dolori per tutti!
          Brutta giornata, eh? Vuoi una risposta? Cosa
          voleva essere il tuo? Un intervento o una partita
          a
          Nintendo?Ok, si, sei proprio ubriaco! Oppure un attaccabrighe microcefalo.
          In base a quanto viene postato da altri nei
          commenti a questa notizia, continua ad avere
          senso quanto ho
          scritto.Ha senso ciò che hai scritto per quanto riguarda il fatto che vuoi i filtri nel tuo pc, non ha senso quando dici che "noi pornomani/pedofili/chi più ne ha più ne metta" vogliamo impedirti di metterli.La domanda è sempre questa: ma chi cazzo ti dice niente? sei a casa tua e fai quello che vuoi, ma non puoi imporre le tue policy a casa mia, e questo NON VUOL DIRE che vieni da me a mettere i filtri, ma che spacchi le balle alle istituzioni perchè li rendano obbligatori a monte!Ti è chiara la differenza o ti devo fare i disegnini?
  • Anonimo scrive:
    Re: Cosa dicono i numeri ?

    Se non sei capace di crescere tuo figlio, di
    dedicargli il tempo che merita e di insegnargli i
    tuoi principi allora mi chiedo che razzo l'hai
    fatto a fare un figlio. Era meglio se ti compravi
    un gatto. Quando non sei a casa se sei tanto
    fobico circa tuo figlio e Internet prenditi una
    babysitter.Non troppo bona, altrimenti non conclude niente ... (geek)
    • longinous scrive:
      Re: Cosa dicono i numeri ?


      Non troppo bona, altrimenti non conclude niente
      ...
      (geek)eh certo, poi come si diverte il morigerato paparino senza la babysitter bona?
  • Alessandrox scrive:
    Censura =GRADUALITA'.
    Il problema non e' tanto NON far vedere certe scene o certe situazioni ma di fare in modo che non ne sia bombardato, come e' stato giustamente osservato il bimbo ne verra' a conoscenza comunque, basta farsi un giro per strada, accendere la TV ecc.Ma anche la TV e' entro certi limiti moderata, esistono programmazioni apposite, segnali (rossi, verdi) e (anche se non sempe attuate) autocensure dei TG su certe immagini almeno in certe fasce orarie; insomma se e' vero che comunque certe immagini passano non e' vero che passano sempre, ogni volta che ce ne sia l' occasione...Quindi se questo e' vero per i media tradizionali perche' non dovrebbe esserlo per Internet? Intendo non nel senso di una censura statale obbligatoria X tutti ma una censura decisa dai genitori e solo per i bimbi... che sia un sistema lato client o anche lato server attivabile dai genitori (tramite proxy) ma sempre e comunque facoltativa... non si tratat tanto di impedire la conoscenza di una realta' ma almeno di far in modo che sia graduale.Quindi Nessuna censura obbligata a monte ma lasciamo alle famiglie la possibilita' di scegliere: ognuno ha la propria moralita', chi siamo noi per decidere come un altra coppia dovrebbe educare i propri figli? Anche questa sarebbe una forma di violenza. Possiamo criticare quanto vogliamo la tendenza di certi genitori a trattare i propri figli come monaci di clausura, a conficcargli in testa le loro idee magari anche omofobiche o razziste (casi estremi) ma questo non ci da il diritto di decidere X tutti e quindi nemmeno per loro; casomai potremmo appellarci ad una sana educazione alla convivenza razziale impartita a scuola, poi stara' al figlio tirare le proprie conclusioni, a vedersela con i genitori e con se stesso, magari sara' costretto anche a soffrire per questo ma signori miei... E' LA VITA.... E' IL MONDO... che senso ha volerlo forzatamente plasmare secondo le nostre idee anche se le riteniamo le piu' giuste dell' universo? Che senso ha entrare nelle famiglie e decidere in base a questo come la gente dovrebbe educare i propri figli? Predisponiamo piuttosto degli strumenti esterni di aiuto con delle strutture solide ed efficenti (ci sono le scuole, i consultori, gli psicologi, gli assistenti sociali ecc.), diamo alle famiglie degli strumenti ai quali potranno ricorrere se lo vorranno e STOP...Purtroppo anche le famiglie del KKK hanno diritto di esistere... se pero' il sistema (che non sempre e' da intendersi in senso negativo) fornisce liberamente degli strumenti e delle risorse per potersi formari una cultura piu' aperta, il figlio della famiglia KKK potra' un giorno (magari in ritardo, magari dopo anni di condizionamento) avvalersene se lo vorra'.... ma di piu' non e' possibile fare senza ricadere nello stesso errore che vorremmo tanto rimediare.Tornando a casi un po' meno estremi, il figlio potra' poi decidere cosa guardare in piena liberta' quando sara' piu' grande ed autonomo che non vuol dire necessariamente dai 18 in poi...ribadisco quindi il concetto: non ritengo sbagliato impedire che la mente dei propri figli si saturi di immagini porno e violente e sappiamo bene che lasciando le cose a loro stesse e' facile che sia cosi' ma per la gradualita' un filtro preventivo (facoltativo) e' indispensabile.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2006 13.22-----------------------------------------------------------
    • longinous scrive:
      Censura!=GRADUALITA'.
      come da titolo...per chi non lo capisse != sta per diverso.La censura non è gradualità, la censura è negazione totale.La censura andrebbe presa e dimenticata.dimenticarsi cosa vuol dire, come si fa e a cosa (non) serve.l'unica cosa da censurare è la censura!e comunque siamo di nuovo li: non vuoi che tuo figlio guardi due tette su internet, inibiscigli il collegamento se davvero credi che sia un lobotomizzato, ma se ti fidi di lui e della sua autocritica allora glielo lasci.
      • Alessandrox scrive:
        Re: Censura=GRADUALITA'.
        - Scritto da: longinous
        come da titolo...
        per chi non lo capisse != sta per diverso.

        La censura non è gradualità, la censura è
        negazione
        totale.Era un titolo un po' provocatoriosta di fatto che, se ancora non lo sapessi, esistono tanti livelli di censura tra quella totale a quella inesistente.
        La censura andrebbe presa e dimenticata.
        dimenticarsi cosa vuol dire, come si fa e a cosa
        (non)
        serve.
        l'unica cosa da censurare è la censura!Sono daccordo che la censura di stato sia un errore ma come fai ad abolire la (peraltro legittima) censura che dei genitori applicano ai loro figli?
        e comunque siamo di nuovo li: non vuoi che tuo
        figlio guardi due tette su internet, inibiscigli
        il collegamento se davvero credi che sia un
        lobotomizzato, ma se ti fidi di lui e della sua
        autocritica allora glielo
        lasci.Epperche' scusa? Chi sei tu per venire a dire a me come devo educare mio figlio?Fino a l' eta' che giudico IO a mio figlio verra' inibito l' accesso ad internet se non dietro la mia diretta supervisione e in ogni caso ci saranno dei filtri di censura, poi fara' quel che gli pare. Cosi' ho deciso. AUG!Ciao (cylon)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2006 18.21-----------------------------------------------------------
        • longinous scrive:
          Re: Censura=GRADUALITA'.
          - Scritto da: Alessandrox
          - Scritto da: longinous

          come da titolo...


          per chi non lo capisse != sta per diverso.



          La censura non è gradualità, la censura è

          negazione

          totale.

          Era un titolo un po' provocatorio
          sta di fatto che, se ancora non lo sapessi,
          esistono tanti livelli di censura tra quella
          totale a quella
          inesistente.Mi spiace ma ti sbagli, la censura è binaria, o c'è o non c'è, non mi frega se viene censurata una parola o un capoversod di un testo, se erano stati scritti era perchè dovevano esserci.

          La censura andrebbe presa e dimenticata.

          dimenticarsi cosa vuol dire, come si fa e a cosa

          (non)

          serve.

          l'unica cosa da censurare è la censura!

          Sono daccordo che la censura di stato sia un
          errore ma come fai ad abolire la (peraltro
          legittima) censura che dei genitori applicano ai
          loro
          figli?Per carità, ci mancherebbe, il genitore ha il diritto/dovere di tutelare e crescere come meglio può il proprio figlio, e se questo per qualcuno vuol dire censurare internet a casa sua, cavoli suoi, a me non da nessunissimo fastidio!

          e comunque siamo di nuovo li: non vuoi che tuo

          figlio guardi due tette su internet, inibiscigli

          il collegamento se davvero credi che sia un

          lobotomizzato, ma se ti fidi di lui e della sua

          autocritica allora glielo

          lasci.

          Epperche' scusa? Chi sei tu per venire a dire a
          me come devo educare mio
          figlio?
          Fino a l' eta' che giudico IO a mio figlio verra'
          inibito l' accesso ad internet se non dietro la
          mia diretta supervisione e in ogni caso ci
          saranno dei filtri di censura, poi fara' quel che
          gli pare. Cosi' ho deciso.
          AUG!

          Ciao (cylon)
          Hum, ok, mi sono espresso male, non volevo dirti come cresccere tuo figlio, era un discorso sulle responsabilità, se te ne vuoi assumere la piena responsabilità puoi fare quello che vuoi, ma se non lo fai non ti puoi lamentare con la rete.Hummm... si, mi ero proprio espresso male.Ciao a te ;)
        • Brontoleus scrive:
          Re: Censura=GRADUALITA'.
          - Scritto da: Alessandrox
          Epperche' scusa? Chi sei tu per venire a dire
          a me come devo educare mio figlio?
          Fino a l' eta' che giudico IO a mio figlio
          verra' inibito l' accesso ad internet se non
          dietro la mia diretta supervisione e in ogni
          caso ci saranno dei filtri di censura, poi
          fara' quel che gli pare. Cosi' ho deciso.A tuo figlio puoi raccontargli anche della cicogna o del cavolo ma se poi crescendo perderà la fiducia in te perché tu, come la giri la giri, l'hai INGANNATO, e dall'adolescenza in poi smetterà per sempre di parlarti, sarà solo colpa tua.Auguri, spero che la madre di tuo figlio sia meno fobica e repressiva del padre, se no il poverino finirà in qualche clinica psichiatrica.
  • Anonimo scrive:
    Il problema sono i genitori che ...
    ... sono ormai totalmente dipendenti dalla tecnologia (dai cellulari ai condizionatori d'aria) ma che ancora si illudono di poter continuare ad essere "analfabeti"; cioè ad ignorare come la tecnologia funziona, e soprattutto che implicazioni sociali comporta.Questo comportamento conformista non può cheprodurre la delega a terzi dell'educazione deipropri figli, l'educazione "in outsourcing".Ricordate quando il ministro Urbani, autoredel deprimente omonimo decreto, si vantavacon aria di sufficienza di non avere mai accesoun computer in vita sua ? L'ignoranza non è diper sè una colpa, ma che diventi addiritturaun motivo di vanto, e per giunta da parte diun ministro della "cultura" ... !
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Il problema sono i genitori che ...
      - Scritto da:
      L'ignoranza non è di
      per sè una colpaLo diventa quando se ne è fieri. Lo diventa quando si usa la propria ignoranza per giustificare leggi criminali come la "legge Urbani".Lo diventa quando si pretende di legiferare su argomenti che non si conosce imponendo a tutti la propria ignoranza.Urbani è colpevole .
  • Wakko Warner scrive:
    I rischi di Internet sui minori
    http://www.dailymotion.com/swf/OTgCMbfyEl4nf1yNh(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: I rischi di Internet sui minori
      Carina ... ma per te vale sempre il solito discorso.http://punto-informatico.it/pms.aspx?id=1586707&m_id=1587375&r=PI
      • Anonimo scrive:
        Re: I rischi di Internet sui minori
        http://www.dailymotion.com/swf/OTgCMbfyEl4nf1yNh-----------------------------------------azz...che figur e'merd..e poi e' pure na vongoletta...
      • Anonimo scrive:
        Re: I rischi di Internet sui minori
        salviamo appunto i minori dal fare sesso,castriamoli appena nati!
    • Anonimo scrive:
      Re: I rischi di Internet sui minori
      - Scritto da: Wakko Warner
      http://www.dailymotion.com/swf/OTgCMbfyEl4nf1yNh

      (rotfl)meno male che non si vedeva il pisello ,altrimenti wakko sarebbe stato incriminato per diffusione di materiale pedopornografico!
      • Wakko Warner scrive:
        Re: I rischi di Internet sui minori
        - Scritto da:

        - Scritto da: Wakko Warner

        http://www.dailymotion.com/swf/OTgCMbfyEl4nf1yNh



        (rotfl)
        meno male che non si vedeva il pisello
        ,altrimenti wakko sarebbe stato incriminato per
        diffusione di materiale
        pedopornografico!Si, il rischio c'è. :( Comunque è un vero peccato che... vabbè :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Cosa dicono i numeri ?
    - Scritto da: Wakko Warner

    - Scritto da:

    Il 20% dei bambini in fascia 2-6 è on-line ,il

    39% di quelli in fascia 7-9 ed il 62% di quelli

    in fascia

    10-13.

    E questo chiude ogni discussione: i minori

    Questo non chiude proprio niente.


    on-line vanno tutelati

    Dai propri genitori.
    Wakko lascia perdere, questi sono veramente convinti che se qualcuno usa le caramelle per adescare i bambini fuori dagli asili, la soluzione è vietare la produzione di caramelle! :D
    • Brontoleus scrive:
      Re: Cosa dicono i numeri ?
      - Scritto da:
      Wakko lascia perdere, questi sono veramente
      convinti che se qualcuno usa le caramelle per
      adescare i bambini fuori dagli asili, la
      soluzione è vietare la produzione di caramelle!
      :DQuoto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa dicono i numeri ?
      - Scritto da:

      - Scritto da: Wakko Warner



      - Scritto da:


      Il 20% dei bambini in fascia 2-6 è on-line ,il


      39% di quelli in fascia 7-9 ed il 62% di
      quelli


      in fascia


      10-13.


      E questo chiude ogni discussione: i minori



      Questo non chiude proprio niente.




      on-line vanno tutelati



      Dai propri genitori.


      Wakko lascia perdere, questi sono veramente
      convinti che se qualcuno usa le caramelle per
      adescare i bambini fuori dagli asili, la
      soluzione è vietare la produzione di caramelle!
      :D(geek)
  • Anonimo scrive:
    l'OT paranoico ritorna
    ...e forse, grazie ai fantastici moderatori, non verrà cancellato ;) ... (newbie)hummm......ho il dubbio che........anzi.......ne sono quasi........sicuro....hemmm....non è che ci stanno laggando tutti?studiano le nostre risposte ad articoli come questo? (newbie)ummmm...(anonimo)
  • Wakko Warner scrive:
    x SaveTheChildren
    Vorrei portare alla vostra attenzione un fatto molto semplice.Vi dichiarate di voler proteggere i bambini (che in questo articolo chiamate "minori"... devo ricordarvi che non necessariamente un "minore" è un "bambino"? Ma facciamo finta che abbiate usato la parola corretta e cioè: bambini)... e per "proteggere" questi bambini volete imporgli la censura.Riflettete un attimo su questo.State veramente proteggendo i bambini? O state forse proteggendo i genitori di tali bambini dal dover affrontare certi argomenti scomodi?Cosa imparerà dalla vostra censura questo ipotetico bambino che state "proteggendo"?Ve lo dico io cosa imparerà. Imparerà che la censura è giusta. Che è corretto che qualcuno ci imponga i suoi ideali a forza. Che è giusto che qualcun'altro decida cosa è buono e cosa è cattivo, cosa è corretto vedere e conoscere e cosa non lo è.State indirettamente contribuendo a creare generazioni di carcerati preventivi. Di gente che accetterà la censura da parte del governo o di chiunque glie la voglia imporre. Di persone che accetteranno di essere trattati come animali da pascolo con RFID identificativi sottopelle, telecamere a scuola, per le strade, a casa propria. Persone senza una propria vita privata in un mondo in cui le tecnologie di controllo diventano sempre più accessibili a tutti... specie ai governi.Siete ancora convinti di stare "proteggendo" questi bambini? Come intendete farlo? Rovinando il loro futuro da adulti?Intendete proteggere i bambini sbattendoli in galera una volta divenuti ragazzi?Rifletteteci sopra... la mia vuole essere una critica costruttiva... se siete in buona fede e il bene di queste persone vi sta veramente a cuore ci rifletterete sopra seriamente e non vedrete questo mio post come un attacco gratuito come è tanto più comodo fare.
    • Anonimo scrive:
      Re: x SaveTheChildren

      Riflettete un attimo su questo.
      State veramente proteggendo i bambini? O
      state forse proteggendo i genitori di tali
      bambini dal dover affrontare certi argomenti
      scomodi?Hai dimenticato di dire che soffrono di fobie sul sesso ...
      • Wakko Warner scrive:
        Re: x SaveTheChildren
        Edit: rimosso xché moderato.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2006 10.07-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: x SaveTheChildren
      Hai pienamente ragione, wakko :)Il bambino cresce vivendo nella censura e non se ne accorge della sua esistenza, in quanto crede che sia normale, nel mondo d'oggi (nno sapendo nemmeno cosa sia, probabilmente)...é male, savethechildren... è male.
    • shevathas scrive:
      Re: x SaveTheChildren

      Io si. Ritengo invece errato censurare i
      contenuti.
      ampliamo il discorso e non riduciamolo sono ad un culi&tette si/no
      È ovvio che se insegni ai tuoi figli che "certe
      cose non si fanno o non si vedono" poi avranno
      paura a venirti a chiedere spiegazioni... (specie
      se sanno che magari chiedendotelo rischiano un
      fracco di
      botte...)le botte sono sbagliatissime, ma è anche vero che bisogna insegnare ai ragazzi che certe cose non si fanno, ad esempio impennare contromano in bici sulla strada, ovviamente non giustificandole in nome della giustizia divina ma spiegandoli perchè dovrebbero rispettare quelle regole.Ovviamente regole & spiegazioni vanno tarate sull'età del pupo.
      Non è che così poi "certe cose" non le faranno
      più... semplicemente le faranno senza che tu lo
      sappia.si, c'è quel rischio.

      Ora, se ritieni che sia giusto non permettere ai[cut]
      medesima fobia... dopotutto loro facevano la
      stessa cosa. O come quel personaggio che postava
      l'altro giorno che lasciava intendere che non
      voleva che suo figlio sapesse che è possibile per
      un uomo amare un altro
      uomo.
      non puoi chiudere il mondo fuori dalla porta, o mettere le mani davanti agli occhi di tuo figlio ogni volta che vedi una donna incinta per evitare che ti chieda come mai ha la pancia così grossa.Devi spiegare a tuo figlio come è fatto il mondo, sempre tarando le spiegazioni all'età del pupo.E' stupido negare che esista il "mondo reale" e controproducente voler chiudere i pargoli in un mondo virtuale tutto latte e miele come le famiglie della pubblicità.Comunque ritengo giusto che l'accesso a certi contenuti sia meglio che avvenga solo con la mediazione di un'adulto.
      Se tu credi in quello che dici non avrai
      difficoltà a spiegare a tuo figlio i tuoi valori
      e lui, se lo riterrà opportuno per sé, li farà
      suoi... senza bisogno di censura
      preventiva.
      è questo il punto wakko, non un discorso porno si porno no.
      sei tu responsabile per lui quindi non mi
      intrometto.
      Sulle tecnologie lato server invece non sono e
      non sarò mai d'accordo. A meno che non sia
      qualcosa che posso disattivare facilmente...pensavo a qualcosa tipo un codice di classificazione che aiuta i client a catalogare il materiale.un po' come l'età consigliata stampata nelle scatole dei videogiochi, non a qualche tipo di censura attiva lato server.Su quella lato client può essere utile per impedire che al pargolo vengano presentate come giuste idee sbagliate, metti il caso che capiti in un sito di fondamentalisti cristiani, uno di quelli da far sembrare i talebani un'allegra brigata di epicurei.
      perché come tu hai il diritto di insegnare i tuoi
      valori a tuo figlio anche io ho diritto di fare
      lo stesso... e se si vuole imporre la censura su
      tutti, anche su miei (ipotetici) figli... allora
      non si può pretendere che io sia
      d'accordo.
      io non impongo niente ai tuoi ipotetici figli, sostengo semplicemente che tu wakko devi essere quello che decide della loro educazione, e che a te deve essere permesso usare eventualmente gli strumenti per controllare quello che fanno.
      Tutelate. Non censurate.
      Se il porno fa male dimostrami che fa male. Io i
      miei controesempi li ho
      portati.
      wakko non c'è solo il porno, anche se sembra che a fare questi discorsi esiste solo quello in internet.Ci sono milioni di altre cose, dai siti stile rotten a siti semplicemente demenziali come quelli dei fondamentalisti e quelli degli antiproibizionisti.Capisco che tu voglia rispettare la libertà di movimento di tuo figlio, ma credo che sarai il primo a dirgli no se ti chiede di andare a giocare in bicicletta in mezzo ad una statale a scorrimento veloce.

      Ma ovvio, ma qui stai paragonando la pericolosità
      di un motorino per un bambino di 3 anni con la
      "pericolosità" di vedere un pisellino o una
      patatina...ad un bambino non farebbe ne caldo e ne freddo non capirebbe minimanente, ad un'adolesciente potrebbe comunicare l'idea di farlo perchè lo fanno tutti oppure rafforzare l'idea (pompata, bisogna dirlo, dalla televisione) che sia giusto usare anche a sproposito richiami sessuali per altri fini, o che il sesso debba piacere sempre ed in ogni luogo e che il partner ci sta' sempre.Ma qui il porno è la cosa minore, e forse la più onesta.Personalmente mi infastidiscono più certe pubblicità ultrammiccanti che vedere due (o più) che se la spassano di santa ragione.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: x SaveTheChildren [Parte 1]
        Maledetti 7000 caratteri... :@ - Scritto da: shevathas
        ampliamo il discorso e non riduciamolo sono ad un
        culi&tette
        si/noVa bene. Comunque mi pare che sia più che altro il porno che preoccupa (inutilmente) i genitori.
        le botte sono sbagliatissime,Non secondo certi "genitori responsabili" che postano su questi forum ^_^
        ma è anche vero che
        bisogna insegnare ai ragazzi che certe cose non
        si fanno, ad esempio impennare contromano in bici
        sulla strada, ovviamente non giustificandole in
        nome della giustizia divina ma spiegandoli perchè
        dovrebbero rispettare quelle
        regole.Giusto.
        Ovviamente regole & spiegazioni vanno tarate
        sull'età del
        pupo.Giustissimo.


        Non è che così poi "certe cose" non le faranno

        più... semplicemente le faranno senza che tu lo

        sappia.

        si, c'è quel rischio.Nono... non è un "rischio", è un dato di fatto (geek)
        non puoi chiudere il mondo fuori dalla porta, o
        mettere le mani davanti agli occhi di tuo figlio
        ogni volta che vedi una donna incinta per evitare
        che ti chieda come mai ha la pancia così
        grossa.Esatto.
        Devi spiegare a tuo figlio come è fatto il mondo,
        sempre tarando le spiegazioni all'età del
        pupo.Giusto.
        E' stupido negare che esista il "mondo reale" e
        controproducente voler chiudere i pargoli in un
        mondo virtuale tutto latte e miele come le
        famiglie della
        pubblicità.Perfetto.
        Comunque ritengo giusto che l'accesso a certi
        contenuti sia meglio che avvenga solo con la
        mediazione di
        un'adulto.Mah, come ti dicevo, un bambino piccolo certe cose non se le va a cercare... e a parte i siti porno dei popup e delle pubblicità (che comunque sono in genere filtrati sui siti in cui è facile che tu trovi dei bambini) non mi pare di aver visto popup di siti Nazisti o di Rotten o simili.E comunque c'è sempre AdBlock per quelli.Quante volte ti è capitato di capitare (scusate il gioco di parole) per caso su un sito nazista?A me nemmeno una volta... quando ci sono capitato è perché li stavo cercando io.Allo stesso modo un bambino che naviga su Internet tenderà a visitare siti stile Disney, CartoonNetwork, ecc (per via della pubblicità su tali canali per esempio)... e anche seguendo i link che può trovare è molto, molto difficile che capiti per sbaglio su un sito come quelli elencati sopra... e ancor più difficilmente se li andrà a cercare lui.Quindi sarai d'accordo con me che il rischio è molto basso.Mettiamo ora che il bambino incontri un sito Nazista. Sono siti tristi... spogli... ti viene da piangere solo a guardarli... non c'è niente di colorato... niente che si muove... niente che fa rumore... morale: il bimbo ci incappa sopra... da una scorsa veloce... lo cataloga come "che schifo" e cambia sito.Ora mettiamo che incontri Rotten.Vede la faccia del tipo caduto in moto e sfracellato sull'asfalto e ti fa: "AAAAAAAAAHHHHH CHE SCHIFO!!!!!!!!!" e ti viene a chiamare per fare schifo anche a te. :D Quindi, in buona sostanza, un bambino certi siti non li visita... e se li visita se ne va subito dopo... oppure ti chiama per spiegargli quello che vede o per farti uno scherzo.
        • Wakko Warner scrive:
          Re: x SaveTheChildren [Parte 2]
          - Scritto da: shevathas
          no, lascerei alle buone intenzioni di chi
          pubblica i
          contenuti.Ah bé, allora non ho obiezioni. :) Se guardi nel sorgente di PI vedrai questo linkhttp://www.rsac.org/ratingsv01.htmlLa RSAC non esiste più, in compenso esiste la ICRA (Internet Content Rating Association), qui trovi maggiori info http://www.icra.org/webmasters/
          per quelli illegali basta il .it :D(rotfl)
          cdp = c@%%t d@ prete ?http://punto-informatico.it/f/m.aspx?m_id=1580496Me l'hai chiesto tu... assumiti le tue responsabilità :D
          le etichette sarebbero come le raccomandazioni
          sull'accessibilità.
          puoi seguirle o meno, ma non devi esserci
          obbligato.Ok. Questo come ti dicevo sopra esiste già in qualche forma.
          Prendi ad esempio un sito di scherzi dove si
          invita, con foto umoristiche a bere detersivo, un
          grande potrebbe mettersi a ridere, un bambino
          piccolo 6/8 anni potrebbe imitare certi
          comportamenti.
          E' un'esempio molto stirato lo ammetto ma un
          bambino piccolo ancora non sa distinguere il
          reale dal
          finto.Vedi sopra :)
          è un'esempio triste ma l'alternativa quale
          sarebbe: affidare a comittati di saggi il
          decidere cosa si può vedere su internet o
          meno?
          Considera anche che il pupo non ha solo internet
          per venire a contatto con il mondo, esiste la
          scuola e in questo caso sarei il primo a
          giustificare un serio intervento dei servizi
          sociali.Un'alternativa è quella di "obbligare" i bambini ad andare in scuole pubbliche anziché private... dove gli sia insegnato a tollerare gli altri anziché odiare i diversi.(Per la cronaca... quel bambino riceveva lezioni a casa... rigorosamente razziste)Il fatto è che la libertà di poter accedere alle informazioni senza filtri serve soprattutto in casi di questo tipo... Poi ovviamente dubito che tali genitori mai lascerebbero il proprio figlio su Internet... dove magari può venire a contatto con gay o altre "robe" simili... :|
          già, sembra che ti vogliano far credere che sia
          bello andare alle superiori, che gli studenti non
          facciano altro che sbirciare prof. gnocche mentre
          fanno la doccia e ciulare con compagne porche
          :D :D Però erano divertenti :D
        • Anonimo scrive:
          Re: x SaveTheChildren [Parte 1]
          - Scritto da: Wakko Warner
          Maledetti 7000 caratteri... :@ La logorrea non è stata prevista dagli sviluppatori.
    • Brontoleus scrive:
      Re: x SaveTheChildren
      Quoto tutto.
    • Anonimo scrive:
      Re: x SaveTheChildren

      Se il porno fa male dimostrami che fa male. Io i
      miei controesempi li ho
      portati.Si diventa ciechi :)
      • Wakko Warner scrive:
        Re: x SaveTheChildren
        - Scritto da:

        Se il porno fa male dimostrami che fa male. Io i

        miei controesempi li ho

        portati.
        Si diventa ciechi :)Me lo disse mia zia una volta questo:mia Zia: "Luca... a giocare col pisello si diventa ciechi"io: "per questo porti gli occhiali?"mia Zia: Doh ^_^'
        • kotaro scrive:
          Re: x SaveTheChildren
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da:


          Se il porno fa male dimostrami che fa male.
          Io
          i


          miei controesempi li ho


          portati.

          Si diventa ciechi :)

          Me lo disse mia zia una volta questo:

          mia Zia: "Luca... a giocare col pisello si
          diventa
          ciechi"

          io: "per questo porti gli occhiali?"

          mia Zia: Doh ^_^'
          [img]http://194.12.210.217/asset/Image/Migration/2005/ratzinger.jpg[/img]
          • Wakko Warner scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            - Scritto da: kotaro

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da:



            Se il porno fa male dimostrami che fa male.

            Io

            i



            miei controesempi li ho



            portati.


            Si diventa ciechi :)



            Me lo disse mia zia una volta questo:



            mia Zia: "Luca... a giocare col pisello si

            diventa

            ciechi"



            io: "per questo porti gli occhiali?"



            mia Zia: Doh ^_^'




            [img]http://194.12.210.217/asset/Image/Migration/2005/ratzinger.jpg[/img][img]http://www.arlgp.org/kids/imagefolder/Angry_cat_2.gif[/img]
      • Brontoleus scrive:
        Re: x SaveTheChildren
        - Scritto da:

        Se il porno fa male dimostrami che fa male.

        Io i miei controesempi li ho portati.
        Si diventa ciechi :)Invece è l'esatto contrario, il sesso (masturbazione compresa) fa bene (oltre che gli ovvi benefici a livello psicologico, fisicamente le eiaculazioni frequenti prevengono il tumore alla prostata, e questo è stato scientificamente accertato).Ok, i bambini non eiaculano ancora, però in ogni caso male non fa (o almeno non ci sono dimostrazioni che guardare porno per un bambino faccia male)
    • Anonimo scrive:
      Re: x SaveTheChildren
      - Scritto da: Wakko Warner
      Tutelate. Non censurate.
      Se il porno fa male dimostrami che fa male. Io i
      miei controesempi li ho
      portati.ex falso sequitur quodlibet
      • longinous scrive:
        Re: x SaveTheChildren
        - Scritto da:

        - Scritto da: Wakko Warner

        Tutelate. Non censurate.

        Se il porno fa male dimostrami che fa male. Io i

        miei controesempi li ho

        portati.

        ex falso sequitur quodlibetParla come mangi!che cacchio hai scritto?EDIT: mi considerate OT una richiesta di spiegazione?Mica tutti hanno fatto latino, vi dispiace?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 luglio 2006 00.36-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: x SaveTheChildren
          Modificato dall' autore il 26 luglio 2006 00.36
          --------------------------------------------------trad dalla falsità deriva qualsiasi cosa
          • longinous scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            trad dalla falsità deriva qualsiasi cosaAh, ok grazie.Ora che so cosa vuol dire posso ribattere: Di che falsità parli?Lui non ha detto che il porno non fa male, ha chiesto le prove del fatto che faccia male, non mi pare difficile da capire, no?comunque stiamo ancora aspettando queste prove...
    • Anonimo scrive:
      Re: x SaveTheChildren

      Se il porno ad un bambino fa male allora è un
      conto, ma non so voi... ma per mia esperienza
      diretta di quando ero bambino non ne ho ricevuto
      nessun danno... nemmeno da scene di sesso
      violento.Avanzo seri dubbi su questa tua affermazione. Tu hai il brutto difetto di considerare "normale" tutto quello che riguarda la tua persona. Sei troppo indulgente con te stesso: se ti piacesse squartare le gente, verresti qua a montare una battaglia "morale" per fare accettare a tutti questa cosa.E tu lo sai a cosa mi riferisco, giusto?No perchè qua dentro lo sappiamo tutti ormai.
      • longinous scrive:
        Re: x SaveTheChildren

        Avanzo seri dubbi su questa tua affermazione. Tu
        hai il brutto difetto di considerare "normale"
        tutto quello che riguarda la tua persona. Sei
        troppo indulgente con te stesso: se ti piacesse
        squartare le gente, verresti qua a montare una
        battaglia "morale" per fare accettare a
        tutti questa
        cosa.
        E tu lo sai a cosa mi riferisco, giusto?
        No perchè qua dentro lo sappiamo tutti ormai.la prima parte mi pare argomentata da schifo...per la seconda potresti illuminare anche gli altri?EDIT: Hey, PI, si può sapere dov'è che avrei offeso?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 luglio 2006 00.29-----------------------------------------------------------
        • Wakko Warner scrive:
          Re: x SaveTheChildren
          Edit: Rimosso, era ora.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2006 21.08-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            Mmmmmh, mi sa che voi due la sapete lunga. Cos'è, vi mettete d'accordo per fare gli attacchi incrociati nei forum? Così magari influite maggior vigore nella vostra bella visione della vita (che noi lobotomizzati in mano alle forze del male non capiamo)? Forza allora. Liberate la nostra mente così potrete agire impuniti. :(Certo che anche PI se continua su questa strada può cambiare tranquillamente nome in PP.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            Edit: Rimosso, come sopra.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2006 21.09-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:

            Certo che anche PI se continua su questa strada

            può cambiare tranquillamente nome in

            PP.

            Attento, la redazione di PI non sono io... e
            hanno idee piuttosto diverse dalla mia circa la
            libertà di certe
            espressioni.Se lasciano spazio a te (anche troppo), potrebbero pure aprire una sezione sul bon ton gestita da hannibal the cannibal!Comunque sei un (troll2) di pessimo gusto. Ti auguro veramente che un quarantenne di 2 metri X 2 e pieno di peli si invaghisca di te fino alla follia. Forse se ti ritrovi nella situazione inversa ti passa la voglia di essere così con quelli più piccoli di te o di trollare su certi argomenti come se fossero barzellette.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            Edit: Rimosso perché moderato.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2006 21.30-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            - Scritto da:
            Guardalo, guardalo! Non accetta mica le Tu non stai criticando, tu stai diffamando, e se io fossi lui ti avrei già denunciato molto tempo fa.
          • Anonimo scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Guardalo, guardalo! Non accetta mica le

            Tu non stai criticando, tu stai diffamando, e se
            io fossi lui ti avrei già denunciato molto tempo
            fa.Non mi sognerei neppure di dirlo se non si fosse dichiarato lui. PI è pieno dei suoi post, puoi verificare. Anzi, se mi dicesse il contrario ne sarei ben felice.http://punto-informatico.it/cerca.asp?s=nick%3a%22Wakko+Warner%22
          • Anonimo scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            - Scritto da:
            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Guardalo, guardalo! Non accetta mica le



            Tu non stai criticando, tu stai diffamando, e se

            io fossi lui ti avrei già denunciato molto tempo

            fa.

            Non mi sognerei neppure di dirlo se non si fosse
            dichiarato lui. PI è pieno dei suoi post, puoi
            verificare. Anzi, se mi dicesse il contrario ne
            sarei ben
            felice.

            http://punto-informatico.it/cerca.asp?s=nick%3a%22Dove si sarebbe dichiarato?E anche se fosse la diffamazione sussiste in ogni caso.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            - Scritto da:
            Non mi sognerei neppure di dirlo se non si fosse
            dichiarato lui.Questa poi (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:

            Non mi sognerei neppure di dirlo se non si fosse

            dichiarato lui.

            Questa poi (rotfl)Senti ma tu prendi per i fondelli?Allora trolli apertamente. Spero veramente che la vita ti dia una bella sistemata così ti passa la voglia di fare dell'ironia su certi argomenti.Finché si da troppo spazio a questi ragazzini delle scuole medie inferiori (molto inferiori), è inutile tenere aperto un forum su questioni così serie. Poi state a lamentarvi che il controllo dev'essere dei genitori. E i vostri dove sono allora?A questo punto riguardando tutti gli interventi monopolizzati dai soliti noti, mi chiedo se ha ancora senso continuare su questa strada. Forse certe notizie (soprattutto quelle ben più gravi incentrate sul mercato pedopornografico) sarebbe meglio non fossero commentabili da nessuno. Non dico tanto per me o chi altri, ma almeno per mostrare un minimo di rispetto verso chi è coinvolto nell'argomento che rischia di diventare solo materiale da trollata stupida, scoraggiando qualsiasi altro intervento.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:


            Non mi sognerei neppure di dirlo se non si
            fosse


            dichiarato lui.



            Questa poi (rotfl)

            Senti ma tu prendi per i fondelli?Mi pare che quello che sta facendo insinuazioni pesanti sul mio conto sia tu. Non io.
            Allora trolli apertamente.Per nulla.
            Spero veramente che la
            vita ti dia una bella sistemata così ti passa la
            voglia di fare dell'ironia su certi
            argomenti.Io non ho mai fatto ironia su questo argomento. Sei tu che hai visto ironia anche là dove non c'era.
            Finché si da troppo spazio a questi ragazzini
            delle scuole medie inferiori (molto inferiori), è
            inutile tenere aperto un forum su questioni così
            serie.Guarda che mica sei obbligato a rimanere in questo asilo sai? Puoi andartene quando vuoi... dubito che un personaggio che fa insinuazioni come le tue su gente che non conosce minimamente e semplicemente perché non sei in grado di accettare il fatto che altri la vedano molto diversamente da te su determinati argomenti alla fine manchi a qualcuno. Forse solo a coloro che diverti con le tue sparate.
            Poi state a lamentarvi che il controllo
            dev'essere dei genitori. E i vostri dove sono
            allora?Chissà dove sono i tuoi invece...Ancora a fare insinuazioni sulla vita privata di gente che manco conosci?
            A questo punto riguardando tutti gli interventi
            monopolizzati dai soliti noti, mi chiedo se ha
            ancora senso continuare su questa strada. Te l'ho già detto. Non sei obbligato a rimanere. Se rimani fai un favore a tutti... e incomincia a comportarti in modo civile.
            Forse
            certe notizie (soprattutto quelle ben più gravi
            incentrate sul mercato pedopornografico) sarebbe
            meglio non fossero commentabili da nessuno. Certo. Facile così far passare la vostra propaganda neofascista. Mi dispiace, io intendo commentare fino all'ultimo e intendo esprimere liberamente la mia opinione su questo e altri argomenti. Se non ti va bene, visto che al contrario tuo io mi firmo, sei liberissimo di ignorare i miei post. Io purtroppo non sono così fortunato come te... altrimenti i tuoi post li salterei ben più che volentieri visto che non sai fare altro che offendere ed insinuare.E guarda... te lo dico sinceramente... fortuna che hai trovato me che sono una persona tollerante ben al di là di quello che tu possa anche solo immaginare... perché se era qualcun'altro a quest'ora delle tue insinuazioni e delle tue offese ne dovevi rispondere altrove... e non credere che non me lo abbia suggerito più d'uno visto che ci sono persone che leggono regolarmente PI che sanno esattamente chi sono.
            Non
            dico tanto per me o chi altri, ma almeno per
            mostrare un minimo di rispetto verso chi è
            coinvolto nell'argomento che rischia di diventare
            solo materiale da trollata stupida, Io non ho mai trollato su questi argomenti. Anzi... sono sempre stato serissimo. Sei tu che nella tua testa immagini che o si è d'accordo con te o si sta trollando oppure ancora si è pedo.
            scoraggiando
            qualsiasi altro
            intervento.A me sembra che gli interventi ci siano, e che ce ne siano tanti... quindi questa è un'altra cosa che ti stai immaginando nella tua testa.Ricordati una cosa, nei miei discorsi io MAI, nemmeno una volta, nemmeno per sbaglio, ho parlato di violenza. Ho criticato certe pene date a persone che hanno sbagliato, certo, ma non si meritavano tutta l'ira fobica che tu e i tuoi simili gli scagliavate addosso.È poi mio diritto criticare delle leggi che ritengo sbagliate, e una legge che ritengo MOLTO sbagliata è quella riguardante la pedopornografia.Ora torna pure a pensare che io stia trollando. Non posso certo entrare nella tua testa e farti capire che non lo sto facendo, ma per favore, in futuro, limita gli insulti e porta più argomenti a sostegno delle tue tesi... nessuno ti dice che devi smettere di postare... ma almeno leggi bene quello che uno scrive prima di rispondere.
          • longinous scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            Ma ancora rispondi a questo qua?Lascialo perdere, è un frustrato che ha scoperto a 30 anni che i bambini non nascono sotto i cavoli e pretende che si faccia tutti così.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            - Scritto da: longinous
            Ma ancora rispondi a questo qua?
            Lascialo perdere, è un frustrato che ha scoperto
            a 30 anni che i bambini non nascono sotto i
            cavoli e pretende che si faccia tutti
            così.Non è che posso fare altrimenti... dopotutto mi corre dietro ovunque vada... che ci posso fare... in ogni caso è buona educazione rispondere... specie quando qualcuno fa insinuazioni pesanti come le sue sul tuo conto.
          • Anonimo scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            Mi arrendo. Vai pure avanti tu con le tue proposte semi-pedofile o simpatizzanti alla lontano , o un pò si ma non troppo . Rinuncio a capire. Se tu fossi un troll direi che non hai il senso della misura. Se non lo sei significa che adesso hai un contestatore in meno e più cassa di risonanza dalla tua parte. Come altri anch'io mi sono rotto di lottare contro i mulini a vento. Comunque se va avanti così bisogna veramente che sto posto cambi nome, almeno sappiamo a cosa andiamo incontro ed evitiamo di fare traffico.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            - Scritto da:
            Mi arrendo. Vai pure avanti tu con le tue
            proposte semi-pedofile o simpatizzanti
            alla lontano , o un pò si ma non
            troppo . Rinuncio a capire. Se tu fossi un
            troll direi che non hai il senso della misura. Se
            non lo sei significa che adesso hai un
            contestatore in meno e più cassa di risonanza
            dalla tua parte. Come altri anch'io mi sono rotto
            di lottare contro i mulini a vento. Comunque se
            va avanti così bisogna veramente che sto posto
            cambi nome, almeno sappiamo a cosa andiamo
            incontro ed evitiamo di fare
            traffico.Ragazzo, io uso il mio cervello, non uso il cervello di Studio Aperto quando commento le notizie.Può anche essere che ciò che dico non ti piaccia, ma fammi il favore di smettere di insultare le persone che non condividono il tuo pensiero. Anche in questo post sei riuscito ad insultare non solo me, ma tutti coloro che la pensano come me, la redazione di Punto Informatico e tutti i suoi utenti.Ma è possibile dico io che ci sia gente come te in giro? Gente capace solo di insultare chi non la pensa come sé stessa e criminalizzare tutto ciò che è difforme dal pensiero dei mass-media?Ma ti rendi conto che con questa tua personalissima caccia alle streghe non hai fatto altro che darmi ragione? Ma non ti rendi conto che quando attacchi qualcuno come tu hai fatto con me ti metti da solo in cattiva luce e passi proprio per quello che non vuoi passare?Ma cosa credi, che a me non stia a cuore il futuro dei bambini? Credi veramente in sciocchezze simili dopo tutto quello che ho scritto in materia? Cosa pretendi, che ti risponda in modo gentile e garbato dopo che TU mi dai dello stupratore di bambini in luogo pubblico con persino persone che sanno chi sono che leggono qui e per giunta in notizie che con i pedofili non hanno nulla a che fare? (Spiegami per esempio che c'entra la censura su Internet di cui si parlava QUI con la pedofilia... ti rendi conto che sei ossessionato o no?)Vuoi rimanere? Rimani. Ma comportati in modo civile. Arrabbiati se devi arrabbiarti ma tieniti entro i limiti della civiltà... non siamo più nelle caverne pronti a sbattere la clava sulla testa di chi ci sta sulle OO.E mi dispiace persino di averti fatto stare male con i miei post... ma ho detto sempre esattamente quello che penso e se ti ho fatto stare male non l'ho mai fatto di proposito. Certo... se tu mi insulti non puoi aspettarti una tazza di te al latte in cambio... ma al contrario tuo io so accettare le opinioni diverse dalla mia pur difendendo in modo forte le mie opinioni. E io le mie opinioni le difendo in modo forte tanto più so di essere dalla parte della ragione.Quindi scusa se ti ho insultato in passato, ma non pensare che io mi adatti alla mentalità da Studio Aperto che vorresti vedere qui perché io credo nelle cose in cui dico, esattamente come te.
          • Anonimo scrive:
            Re: x SaveTheChildren

            Ragazzo, io uso il mio cervello, non uso il
            cervello di Studio Aperto quando commento le
            notizie.(rotfl)(rotfl)(rotfl) Sei riuscito a mettere cervello e studio aperto nella stessa frase!!!
          • longinous scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            E' vero... mica da tutti!Ma suppongo che per cervello indicasse il mero apparato fisico, non le scariche elettriche che gli vanno dietro (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Brontoleus scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            - Scritto da:
            Mi arrendo.E no, non puoi nascondere la mano dopo aver tirato il sasso.
            Vai pure avanti tu con le tue
            proposte semi-pedofile o
            simpatizzanti alla lontano , o un pò
            si ma non troppo .Quando si usa il corsivo in quel modo si sta citando periodi dell'interlocutore, quand'è che Wakko avrebbe detto quelle frasi?
            Come altri anch'io mi sono rotto
            di lottare contro i mulini a vento.Perché non hai argomenti a favore delle tue tesi e non sai far altro che insultare.Wakko (che è un signore rispetto a me) ti aveva chiesto di restare, io ti dico di andartene, tanto nessuno sentirà la tua mancanza. Persone come te ce ne sono pure troppe nel mondo, la cosa peggiore è che tu ne sei proprio convinto e sembri non avere interessi economici per esserlo (ma non ci metto la pietra sopra, magari sei in incognito).Prima o poi lo capirete che avete torto. Quando quelli col cervello acceso saranno più di voi.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            Dai Brontolo... :) lascialo in pace
          • Brontoleus scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            - Scritto da: Wakko Warner
            Dai Brontolo... :)
            lascialo in paceSta finendo di rimbalzare ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 luglio 2006 03.48-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: x SaveTheChildren

            Prima o poi lo capirete che avete torto. Quando
            quelli col cervello acceso saranno più di
            voi.Sarà dura leggiti questo:"Gli idioti in marcia" di Kornbluth 1951 :(
          • Brontoleus scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            - Scritto da:

            Prima o poi lo capirete che avete torto.

            Quando quelli col cervello acceso saranno più

            di voi.
            Sarà dura leggiti questo:
            "Gli idioti in marcia" di Kornbluth 1951 :(Al più presto andrò in libreria a cercarlo.
          • Brontoleus scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            - Scritto da:
            Finché si da troppo spazio a questi ragazzini
            delle scuole medie inferiori (molto
            inferiori), è inutile tenere aperto un forum
            su questioni così serie.E perché? Visto che riguarderebbe proprio loro in prima persona sarebbe giusto sentire il loro parere. Secondo te sono felici di sapere che nonostante gli ormoni che scalpitano non possono mettere in pratica gli insegnamenti (corso di scienze di SECONDA MEDIA e se hai la memoria corta non è colpa mia) ricevuti?
            Forse certe notizie (soprattutto quelle ben
            più gravi incentrate sul mercato
            pedopornografico) sarebbe meglio non fossero
            commentabili da nessuno. Non dico tanto per me
            o chi altri, ma almeno per mostrare un minimo
            di rispetto verso chi è coinvolto
            nell'argomento che rischia di diventare solo
            materiale da trollata stupida, scoraggiando
            qualsiasi altro intervento.Quando ci sono operazioni del genere e su PI se ne parla si leggono decine di post del tipo "Hanno fatto bene", "Viva le FFOO", "Lavorano benissimo", "A marcire in galera", "Pena di morte", "Castrazione chimica" e via trolleggiando. Come dici? Quello è giusto e invece parlarne pacatamente è trolleggiare? Ah beh... se tu vivi su un pianeta diverso, sei tu l'alieno, non io.PS Comunque ti ho risposto nell'altro thread e tu ancora non mi hai confutato punto per punto, sto sempre aspettando...
          • Anonimo scrive:
            Re: x SaveTheChildren
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:

            Non mi sognerei neppure di dirlo se non si fosse

            dichiarato lui.

            Questa poi (rotfl)Chissà cos'ha capito lui nella sua testa. 8)
  • Anonimo scrive:
    Internet e' uno strumento per adulti...
    ...proprio come l'automobile e se i genitorivogliono insegnare ai figli ad usarlo che lifacciano navigare esclusivamente in lorocompagnia, punto e basta.Le censure che se le ficchino...
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Internet e' uno strumento per adulti
      - Scritto da:

      ...proprio come l'automobile e se i genitori
      vogliono insegnare ai figli ad usarlo che li
      facciano navigare esclusivamente in loro
      compagnia, punto e basta.
      Le censure che se le ficchino...Sono d'accordo con quello che dici, non sono d'accordo invece sul titolo.Internet non ha sesso né età. È uno strumento e come tutti gli strumenti bisogna imparare ad usarlo.Internet è uno strumento che permette di socializzare con gli altri, di scambiare idee, opinioni, conoscenze. Permette il libero accesso all'informazione, permette di conoscere altre culture, altri modi di pensare.Insegnare ad un bambino ad usare Internet in modo sicuro e proficuo è un dovere per un genitore... ma questo non rende Internet "uno strumento per adulti" né uno strumento pericoloso o inadatto ai bambini.Lasceresti tuo figlio imparare da solo a guidare la bicicletta nel mezzo della strada? Certo che no! Questo rende le biciclette "uno strumento per adulti"? Eppure ogni anno bambini muoiono sulle strade giudando la propria bicicletta... ma si riterrebbe irragionevole proibirgliela.Serve solo una guida che li prenda per mano e li accompagni in questa scopera... è solo una cosa nuova e come tutte le cose nuove genera fobia nella gente.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2006 10.34-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Internet e' uno strumento per adulti

        Insegnare ad un bambino ad usare Internet in modo
        sicuro e proficuo è un dovere per un genitore...
        ma questo non rende Internet "uno strumento per
        adulti" né uno strumento pericoloso o inadatto ai
        bambini.
        Lasceresti tuo figlio imparare da solo a guidare
        la bicicletta nel mezzo della strada? Certo che
        no! Questo rende le biciclette "uno strumento per
        adulti"?La tua precisazione e' utile e giusta masi capisce che volevo intendere che internetnon e' uno strumento da bambini se ilsuo utilizzo non e' supervisionato da un adulto.Poi certo che e' utile che un bimbo prendaun poco di confidenza con lo strumento in questione ma sia chiaro che a star davanti ad unmonitor ce lo metteranno gia' abbastanza da grande e quest'attivita' e' meglio che resticomunque marginale rispetto a robe piu'salutari tipo l'attivita' fisica e lasocializzazione con i propri simili (in carneed ossa).
    • Anonimo scrive:
      Re: Internet e' uno strumento per adulti
      Non è possibile perché i genitori soffrono di fobie e questo impedisce un normale sviluppo dei bambini.
    • Anonimo scrive:
      Re: Internet e' uno strumento per adulti
      bah francamente non capisco proprio....anche i coltelli possono uccidere e questo non ha costretto i governi a censurarne l'uso.....il bambino semplicemente sa che non deve ficcare il coltello nella coscia di qualcuno perchè è una cosa pericolosa.....ci vuole tanto ad educare i propri figli?
      • Anonimo scrive:
        Re: Internet e' uno strumento per adulti
        - Scritto da:
        bah francamente non capisco proprio....anche i
        coltelli possono uccidere e questo non ha
        costretto i governi a censurarne
        l'uso.....Non so cos'hai capito tu del mio intervento.
        il bambino semplicemente sa che non deve
        ficcare il coltello nella coscia di qualcuno
        perchè è una cosa pericolosa....."Leggermente" semplificativo rispetto ad Internet.
        ci vuole tanto ad educare i propri figli?Si, ci vuole tanto, di solito chi credeci voglia poco risolve piazzandoli davantiad un monitor.
      • Alessandrox scrive:
        Re: Internet e' uno strumento per adulti
        - Scritto da:
        bah francamente non capisco proprio....anche i
        coltelli possono uccidere e questo non ha
        costretto i governi a censurarne
        l'uso.....
        il bambino semplicemente sa che non deve ficcare
        il coltello nella coscia di qualcuno perchè è una
        cosa
        pericolosa.....
        ci vuole tanto ad educare i propri figli?Si OK ma la differenza tra internet ed un coltello e' che la pericolosita' del secondo e' piu' immediatamente percepibile... quindi far comprendere il corretto uso del primo e' un po' piu' difficile, pero' sono sostanzialmente daccordo con quello che dici.
  • nattu_panno_dam scrive:
    SavetheChildren
    by killing their brain. Secondo me dovrebbero salvare i genitori dal bere tutte queste cazzate. Nessuno tutela loro dall' essere idioti e irresponsabili, notate?
    • Wakko Warner scrive:
      Re: SavetheChildren
      - Scritto da: nattu_panno_dam
      by killing their brain. Secondo me dovrebbero
      salvare i genitori dal bere tutte queste cazzate.
      Nessuno tutela loro dall' essere idioti e
      irresponsabili,
      notate?(rotfl)Certe associazioni ci marciano sulle fobie dei genitori... guarda il Moige... se ti leggi alcuni dei loro scritti circa gli omosessuali ti vengono i capelli dritti dalle sciocchezze che sparano... (rotfl)
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: SavetheChildren
        il MOIGE ha lo stesso modo di agire della santa inquisizione: impongono, minacciano, creano danni sociali ingenti e altro che adesso non ho voglia di elencare. Ovviamente nascondendosi dietro ai bambini, che probabilmente manco sanno educare. :(
        • Anonimo scrive:
          Ma hai problemi coi sentimenti?
          Come da oggetto. Curati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma hai problemi coi sentimenti?
            - Scritto da:
            Come da oggetto. Curati.Punti di vista. Per me ne avete tanto bisogno voi di cure. Se siete tanto attaccati a certa roba significa che vi è rimasto proprio pochino nella vita. Fate tanto i brillanti ma se nella realtà foste così splendidi come volete darci a bere non vi scaldereste così tanto per dei pixel accesi su un monitor. Non ve ne fotterebbe una mazza di quei pixel.
          • longinous scrive:
            Re: Ma hai problemi coi sentimenti?
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Come da oggetto. Curati.

            Punti di vista. Per me ne avete tanto bisogno voi
            di cure. Se siete tanto attaccati a certa roba
            significa che vi è rimasto proprio pochino nella
            vita. Fate tanto i brillanti ma se nella realtà
            foste così splendidi come volete darci a bere non
            vi scaldereste così tanto per dei pixel accesi su
            un monitor. Non ve ne fotterebbe una mazza di
            quei
            pixel.Peccato che sia proprio grazie a gente a cui fottono quei pixel che oggi tu hai potuto scrivere quest'elogio di ringraziamento...Se la libertà in rete ti fa tanto schifo perchè continui a collegarti?Se la trovi così inutile perchè appesti questo forum con le tue trollate?E per il messaggio di prima (quello in cui ti si era incastrato il tasto invio), cambia tastiera, che è difettosa, i concetti non miglioreranno, ma saranno più leggibili.
    • longinous scrive:
      SavetheChildren?
      SaveTheParents sarebbe più giusto!i genitori sono talmente bombardati di insicurezze che vogliono far crescere i figli sotto una campana di vetro e omologarli!Non sono i bambini che hanno problemi, sono i genitori che non hanno un cazzo di idea di chi siano i loro figli!Non tutti, ovviamente, ma buona parte, se no cazzate tipo il MOIGE o questo SaveTheChildren non esisterebbero, semplicemente perchè non avrebbero ragione di esistere
  • Anonimo scrive:
    Se hai un puo:
    - gli fai vedere i telegiornali?Quindi non hai problemi che veda squartamenti vari e senta di bambini (come lui) usati... Oppure correttamente guardi il TG con lui e SPIEGHI? - lo porti in giro in macchina ?E gli fai vedere risse degne dei film di violenza anni 60 mentre sei fermo al semaforo oppure, cambi strada o meglio chiami le forze dell'ordine? - E se vedi ragazzine in minigonna (a tarda sera e lungo i vilai) e lui ti chiede che fanno che fai? eri tu che facevi quel bel rumore di unghie mentre ti arrampicavi sullo specchio? Ero io? Chi altro era? Qualcuno ha una risposta bella e funzionante? Insomma se hai un pupo ci devi stare insieme.Insomma se hai un pupo ci devi passare tempo insieme.UNA MACCHINA NON E' UN EDUCATORE e imho chi lo pensa e' pericoloso. Ciao
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Se hai un puo:
      - Scritto da:
      - gli fai vedere i telegiornali?

      Quindi non hai problemi che veda squartamenti
      vari e senta di bambini (come lui) usati...
      Oppure correttamente guardi il TG con lui e
      SPIEGHI?


      - lo porti in giro in macchina ?
      E gli fai vedere risse degne dei film di violenza
      anni 60 mentre sei fermo al semaforo oppure,
      cambi strada o meglio chiami le forze
      dell'ordine?


      - E se vedi ragazzine in minigonna (a tarda sera
      e lungo i vilai) e lui ti chiede che fanno che
      fai?

      eri tu che facevi quel bel rumore di unghie
      mentre ti arrampicavi sullo specchio? Ero io? Chi
      altro era? Qualcuno ha una risposta bella e
      funzionante?


      Insomma se hai un pupo ci devi stare insieme.
      Insomma se hai un pupo ci devi passare tempo
      insieme.

      UNA MACCHINA NON E' UN EDUCATORE e imho chi lo
      pensa e' pericoloso.


      Ciao
      Quoto.Per certi genitori è meglio che i bambini siano terrorizzati dalle notizie dei TG (sono educativi... (rotfl) ) piuttosto che si vedano una tetta o un pisello su Internet.
      • shevathas scrive:
        Re: Se hai un puo:

        Quoto.
        Per certi genitori è meglio che i bambini siano
        terrorizzati dalle notizie dei TG (sono
        educativi... (rotfl) ) piuttosto che si vedano
        una tetta o un pisello su
        Internet.ormai siamo talmente ossessionati da tette e culi alla televisione, usati per vendere di tutto che fra un po' le riviste porno pubblicheranno solo foto di donne vestite.Non parliamo dei TG, ormai versione televisiva di rotten...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2006 10.09-----------------------------------------------------------
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Se hai un puo:
          - Scritto da: shevathas
          ormai siamo talmente ossessionati da tette e culi
          alla televisione, usati per vendere di tutto che
          fra un po' le riviste porno pubblicheranno solo
          foto di donne
          vestite.(rotfl)
        • Brontoleus scrive:
          Re: Se hai un puo:
          - Scritto da: shevathas

          una tetta o un pisello su

          Internet.

          ormai siamo talmente ossessionati da tette e
          culi alla televisione, usati per vendere di
          tutto che fra un po' le riviste porno
          pubblicheranno solo foto di donne vestite.Non ci sono abbastanza piselli in TV, la parità dei sessi dove sta? (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Se hai un puo:

        Per certi genitori è meglio che i bambini siano
        terrorizzati dalle notizie dei TG (sono
        educativi... (rotfl) ) piuttosto che si vedano
        una tetta o un pisello su
        Internet.A me basterebbe che il mio non incontrasse te su internet. Continui con questa storia ridicola della tetta e del pisello ...
        • longinous scrive:
          Re: Se hai un puo:

          A me basterebbe che il mio non incontrasse te su
          internet. Continui con questa storia ridicola
          della tetta e del pisello
          ...e con cosa dovrebbe continuare?sono quele le cose che vi fanno paura!
          • Anonimo scrive:
            Re: Se hai un puo:

            e con cosa dovrebbe continuare?
            sono quele le cose che vi fanno paura!Dai, socio di wacco. Non ne bastava uno che ne spunta un'altro.
  • Anonimo scrive:
    Ma chi pensa ai bambini?
    La rete è il male, ormai c'è solo porno, pornomani che non siete altro!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma chi pensa ai bambini?

      Re: Ma chi pensa ai bambini?I genitori, come sempre, chi altri, tu?
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Ma chi pensa ai bambini?
      - Scritto da:
      La rete è il male, ormai c'è solo porno,
      pornomani che non siete
      altro!(rotfl)Si dice sempre che il porno "fa male" ai bambini... ma io *una prova che sia una* di questo non l'ho ancora vista.Ricordo benissimo quando ero piccolo e trovai i giornalini porno di mio zio... ed erano giornalini che riportavano scene di violenza... non sesso "normale"... li guardai per un po'... e poi conclusi che erano stupidaggini. Andai da mia mamma a chiedere che roba fosse, mia mamma mi disse che non era roba che potevo ancora capire e fine della questione. Tornai a giocare come prima... senza essere né minimamente disturbato né traumatizzato.Un bambino che incontra il porno lo cataloga come una cosa "bizzarra", "inutile" e naviga altrove. Quando invece incomincia ad interessargli significa che è già abbastanza grande per esso... e lo cercherà indipendentemente dai filtri imposti dai genitori o provider che sia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma chi pensa ai bambini?
        - Scritto da: Wakko Warner
        Un bambino che incontra il porno lo cataloga come
        una cosa "bizzarra", "inutile" e naviga altrove.
        Quando invece incomincia ad interessargli
        significa che è già abbastanza grande per esso...
        e lo cercherà indipendentemente dai filtri
        imposti dai genitori o provider che
        sia.Incredibile, segni di vita intelligente!!!! Chiamate Arecibo. Gli alieni sono sulla terra :-)
        • Anonimo scrive:
          ot, humor
          - Scritto da:

          - Scritto da: Wakko Warner

          Un bambino che incontra il porno lo cataloga
          come

          una cosa "bizzarra", "inutile" e naviga altrove.

          Quando invece incomincia ad interessargli

          significa che è già abbastanza grande per
          esso...

          e lo cercherà indipendentemente dai filtri

          imposti dai genitori o provider che

          sia.

          Incredibile, segni di vita intelligente!!!!
          Chiamate Arecibo. Gli alieni sono sulla terra
          :-)cacchi, ed io che ho sprecato tutto questo tempo col SETI@HOME... :D ;)(linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: ot, humor

            cacchi, ed io che ho sprecato tutto questo tempo
            col
            SETI@HOME...
            :D ;)
            (linux)No, cerca cerca che il SETI@HOME serve ancora.Ma che stiamo a decretare la risoluzione di un problema sulla testimonianza di una persona sola?
    • shevathas scrive:
      Re: Ma chi pensa ai bambini?
      - Scritto da:
      La rete è il male, ormai c'è solo porno,
      pornomani che non siete
      altro!oddio, vorrei vederle queste legioni di alluppati dell'asilo che vanno in rete a cercare pornografia.ma a me sembra quasi che si voglia far passare l'equazione: rete = porno, per giustificare un taglietto di qua, un'oscuramentino di là.Sopratutto se la censura, fatta per tutelare i bambini, viene usata a spoposito.Ok bloccare le foto porno, ma con la zona grigia come la mettiamo?censuriamo anche i siti, non porno, che trattano le problematiche dell'omosessualità e della ginecologia ?i siti sulla contraccezione ? i siti dove si discute e si dibatte aspramente riguardo alle religioni ?i siti di attualità con reportage dall'iraq o dal libano ?Censuriamo ?o meglio censuriamo usando come pretesto i minori per evitare che venga eliminato il proscitto dagli occhi degli adulti che non vogliono vedere ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma chi pensa ai bambini?
      - Scritto da:
      La rete è il male, ormai c'è solo porno,
      pornomani che non siete
      altro!E tu come fai a sapere che "in rete c'è solo porno" ? Sporcaccione!
  • Anonimo scrive:
    Re: Cosa dicono i numeri ?
    si fottanto sti minori, dovrebbero vietare internet ai minori di 14 anni.
    • Brontoleus scrive:
      Re: Cosa dicono i numeri ?
      - Scritto da:
      si fottanto sti minori, dovrebbero vietare
      internet ai minori di 14 anni.Non si parlava di siti porno?Allora seguendo il tuo esempio dovevi dire 18. Così torneranno agli amati giornaletti (porno ovviamente XD)PS Ritenta, sarai più fortunato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa dicono i numeri ?
        - Scritto da: Brontoleus

        - Scritto da:

        si fottanto sti minori, dovrebbero vietare

        internet ai minori di 14 anni.

        Non si parlava di siti porno?
        Allora seguendo il tuo esempio dovevi dire 18.
        Così torneranno agli amati giornaletti (porno
        ovviamente
        XD)

        PS Ritenta, sarai più fortunato.i minori di 14 anni non possono avere rapporti sessuali art. 609 C.P.
        • Brontoleus scrive:
          Re: Cosa dicono i numeri ?
          - Scritto da:
          i minori di 14 anni non possono avere rapporti
          sessuali art. 609
          C.P.I minori di 14 anni non sono punibili dalla legge. Tecnicamente, poi, commettono reato solo nel caso in cui abbiano rapporti tra di loro (ma comunque come detto non sono punibili per legge).Ma che c'entra comunque? Si parlava di visione di pornografia e quella è vietata (almeno in teoria, poi tutti sappiamo come va la realtà) fino a 18 (diciotto) anni.
  • Giacks3d scrive:
    Re: Cosa dicono i numeri ?
    I numeri non dicono nulla di strano e non devono portare a farsi strane idee.E' ovvio che un numero sempre maggiore di bambini avra accesso alla rete.E' ovvio che l'adulto non piò sempre stare lì a fare il cane da guardia.Però sono ovvie anche altre cose:I bambini sono più furbi dei genitori e soprattutto più curiosi.Più cercherai di nascondere un'informazione, un qualcosa, più il bambino cercherà e alla fine troverà il modo di averla.Non penso che la visione di un porno a 8 anni su un sito possa sconvolgere più di tanto il cervello di un bambino. Penso sia più sconvolto il cervello di un "bambino" che vede quelle cose la prima volta dopo i 18 anni.E' talmente difficile bloccare certi contenuti che l'unico modo per farlo è riprogettare interamente la rete privandola dells sua struttura libera.Comunque ben vengano i filtri, così che questi genitori li possano utilizzare A CASA LORO e basta. Gli accessi internet nelle biblioteche, negli internet point e nelle scuole devono restare il più liberi possibile.La conoscenza non deve fare paura.L'ignoranza quella sì!
    • Brontoleus scrive:
      Re: Cosa dicono i numeri ?
      - Scritto da: Giacks3d
      Penso sia più sconvolto il cervello di un
      "bambino" che vede quelle cose la prima volta
      dopo i 18 anni.Quoto (esperienza indiretta)
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa dicono i numeri ?

      Non penso che la visione di un porno a 8 anni su
      un sito possa sconvolgere più di tanto il
      cervello di un bambino. Penso sia più sconvolto
      il cervello di un "bambino" che vede quelle cose
      la prima volta dopo i 18
      anni.Un bambino di 8 anni non ha i mezzi per filtrare quell'informazione cosa che un uomo di 18 si spera sia in grado di fare. Questo senza addentrarsi in ovvi discorsi sulla pubertà,le farfalle,le api etc... :)
      • longinous scrive:
        Re: Cosa dicono i numeri ?

        Un bambino di 8 anni non ha i mezzi per filtrare
        quell'informazionel'informazione non va filtrata, ma immagazzinata ed elaborata!guai a filtrare le informazioni, le mezze verità fanno più danni di qualunque cosa.
        cosa che un uomo di 18 si
        spera sia in grado di fare.Certo... come no?infatti a 18 anni prendi la patente direttamente senza passare dal via perchè, avendo l'età giusta, si presume che tuu sia abbastanza maturo da utilizzarla al meglio!e non dire che sono fuori tema, è la stessa cosa!
        Questo senza
        addentrarsi in ovvi discorsi sulla pubertà,le
        farfalle,le api etc...
        :)Le stronzate che si inventano con le farfalle e le api sono una delle piaghe della società "moderna"!Cosa cazzo ci vuole ad andare da tuo figlio e dirgli che il coso penzolante che c'ha in mezzo alle gambe prima di usarlo come si deve se lo smandrupperà fino a farsi venuire i calli alle mani, dopodichè (se avrà culo) lo userà per fare sesso?oddio... sesso; la parola proibita!il sesso fa male... a chi non ne fa!
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa dicono i numeri ?
          - Scritto da: longinous


          Un bambino di 8 anni non ha i mezzi per filtrare

          quell'informazione

          l'informazione non va filtrata, ma immagazzinata
          ed
          elaborata!
          guai a filtrare le informazioni, le mezze verità
          fanno più danni di qualunque
          cosa.Quando cresci tutte le informazioni che hai vengono filtrate, per censura ? No per permetterti di crescere e darti la possibilità di capire veramente quell'informazione, senza cadere sotto le pressioni di chi quell'informazione ti trasmette. Guai a non filtrare avremmo una società dove i furbi manipolano i deboli.


          cosa che un uomo di 18 si

          spera sia in grado di fare.

          Certo... come no?
          infatti a 18 anni prendi la patente direttamente
          senza passare dal via perchè, avendo l'età
          giusta, si presume che tuu sia abbastanza maturo
          da utilizzarla al
          meglio!
          e non dire che sono fuori tema, è la stessa cosa!
          A 18 anni ti viene data la patente perchè si ritiene che tu abbia le capacità psicofisiche per averla, cosa che a 8 non hai ;).

          Questo senza

          addentrarsi in ovvi discorsi sulla pubertà,le

          farfalle,le api etc...

          :)

          Le stronzate che si inventano con le farfalle e
          le api sono una delle piaghe della società
          "moderna"!
          Cosa cazzo ci vuole ad andare da tuo figlio e
          dirgli che il coso penzolante che c'ha in mezzo
          alle gambe prima di usarlo come si deve se lo
          smandrupperà fino a farsi venuire i calli alle
          mani, dopodichè (se avrà culo) lo userà per fare
          sesso?
          oddio... sesso; la parola proibita!

          il sesso fa male... a chi non ne fa!Questa è la prova che è il caso di riesumare le farfalle :), ridurre la propria sessualità a qualcosa che ti penzola tra le gambe é veramente avvilente, risultato nefasto di una formazione pseudoliberale che è stata spacciata per progresso.
          • longinous scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?

            Quando cresci tutte le informazioni che hai
            vengono filtrate, per censura ? No per
            permetterti di crescere e darti la possibilità di
            capire veramente quell'informazione, senza cadere
            sotto le pressioni di chi quell'informazione ti
            trasmette. Guai a non filtrare avremmo una
            società dove i furbi manipolano i
            deboli.Io non filtro niente, perchè filtrando elimini qualcosa a prescindere, preferisco immagazzinare ed elaborare, sono sempre a tempo a eliminare ciò che reputo stronzata, non dici?


            cosa che un uomo di 18 si


            spera sia in grado di fare.



            Certo... come no?

            infatti a 18 anni prendi la patente direttamente

            senza passare dal via perchè, avendo l'età

            giusta, si presume che tuu sia abbastanza maturo

            da utilizzarla al

            meglio!

            e non dire che sono fuori tema, è la stessa
            cosa!



            A 18 anni ti viene data la patente perchè si
            ritiene che tu abbia le capacità psicofisiche per
            averla, cosa che a 8 non hai ;).Ma spesso e volentieri a 15/16 si, e allora?Anzi, spesso e volentieri sono più adatti ragazzi di 15/16 anni di quelli di 18... come la mettiamo?


            Questo senza


            addentrarsi in ovvi discorsi sulla pubertà,le


            farfalle,le api etc...


            :)



            Le stronzate che si inventano con le farfalle e

            le api sono una delle piaghe della società

            "moderna"!

            Cosa cazzo ci vuole ad andare da tuo figlio e

            dirgli che il coso penzolante che c'ha in mezzo

            alle gambe prima di usarlo come si deve se lo

            smandrupperà fino a farsi venuire i calli alle

            mani, dopodichè (se avrà culo) lo userà per fare

            sesso?

            oddio... sesso; la parola proibita!



            il sesso fa male... a chi non ne fa!

            Questa è la prova che è il caso di riesumare le
            farfalle :), ridurre la propria sessualità a
            qualcosa che ti penzola tra le gambe é veramente
            avvilente, risultato nefasto di una formazione
            pseudoliberale che è stata spacciata per
            progresso.
            Non ho avuto il tipo di informazione che dici tu, i miei sono dei devoti cattolici (trad: vanno a messa la domenica, fine dell'essere cattolici... ah si, sono di un illiberalismo che spesso sfocia nel regime) e se appena potevano mi rompevano le balle se guardavo un paio di tette!diciamo che al tipo di formazione che intendi tu ci sono arrivato per disperazione e la domanda è sempre quella: come la mettiamo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            - Scritto da: longinous

            Quando cresci tutte le informazioni che hai

            vengono filtrate, per censura ? No per

            permetterti di crescere e darti la possibilità
            di

            capire veramente quell'informazione, senza
            cadere

            sotto le pressioni di chi quell'informazione ti

            trasmette. Guai a non filtrare avremmo una

            società dove i furbi manipolano i

            deboli.

            Io non filtro niente, perchè filtrando elimini
            qualcosa a prescindere, preferisco immagazzinare
            ed elaborare, sono sempre a tempo a eliminare ciò
            che reputo stronzata, non
            dici?In realtà lo fai e non te ne rendi conto :), la memorizzazione è sempre e comunque un momento di filtraggio, quel che vedi e memorizzi è quel che alla lunga sei.




            cosa che un uomo di 18 si



            spera sia in grado di fare.





            Certo... come no?


            infatti a 18 anni prendi la patente
            direttamente


            senza passare dal via perchè, avendo l'età


            giusta, si presume che tuu sia abbastanza
            maturo


            da utilizzarla al


            meglio!


            e non dire che sono fuori tema, è la stessa

            cosa!






            A 18 anni ti viene data la patente perchè si

            ritiene che tu abbia le capacità psicofisiche
            per

            averla, cosa che a 8 non hai ;).

            Ma spesso e volentieri a 15/16 si, e allora?
            Anzi, spesso e volentieri sono più adatti ragazzi
            di 15/16 anni di quelli di 18... come la
            mettiamo?La mettiamo che non è così, certo il ragazzino fosse per lui è sempre pronto :)




            Questo senza



            addentrarsi in ovvi discorsi sulla
            pubertà,le



            farfalle,le api etc...



            :)





            Le stronzate che si inventano con le farfalle
            e


            le api sono una delle piaghe della società


            "moderna"!


            Cosa cazzo ci vuole ad andare da tuo figlio e


            dirgli che il coso penzolante che c'ha in
            mezzo


            alle gambe prima di usarlo come si deve se lo


            smandrupperà fino a farsi venuire i calli alle


            mani, dopodichè (se avrà culo) lo userà per
            fare


            sesso?


            oddio... sesso; la parola proibita!





            il sesso fa male... a chi non ne fa!



            Questa è la prova che è il caso di riesumare le

            farfalle :), ridurre la propria sessualità a

            qualcosa che ti penzola tra le gambe é veramente

            avvilente, risultato nefasto di una formazione

            pseudoliberale che è stata spacciata per

            progresso.


            Non ho avuto il tipo di informazione che dici tu,
            i miei sono dei devoti cattolici (trad: vanno a
            messa la domenica, fine dell'essere cattolici...
            ah si, sono di un illiberalismo che spesso sfocia
            nel regime) e se appena potevano mi rompevano le
            balle se guardavo un paio di
            tette!
            diciamo che al tipo di formazione che intendi tu
            ci sono arrivato per disperazione e la domanda è
            sempre quella: come la
            mettiamo?La mettiamo che per trovare un equilibrio ti ci vorrà un po' di tempo e una ragazza che ti piace veramente ;)
          • longinous scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            non riquoto tutto che già è lungo...cazzate sono state scritte un po' da me e un po' da te/voisolo un appunto: io ho una ragazza splendida che vive il sesso esattamente come me, senza i "sacri crismi" inventati da chi non sa nemmeno di cosa sta parlando, ma con la semplicità di chi è innamorato.alla fine ciò che conta per le persone è realizzarsi, no?c'è chi lo fa senza disturbare e chi non ci riesce senza rompere i coglioni agli altri...Quelli di SaveTheChildren fanno parte della seconda specie, ma nessuno sembra averlo notato.E nessuno mi ha ancora saputo dire cosa c'è di male nel trombare.
          • Brontoleus scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            - Scritto da:
            A 18 anni ti viene data la patente perchè si
            ritiene che tu abbia le capacità psicofisiche
            per averla, cosa che a 8 non hai ;).Perché? Se ti chiami Mozart scrivi sinfonie a 6 anni, le automobili non c'erano ancora ma non credo che Mozart a 8 anni non sarebbe stato in grado di guidare la macchina (tra l'altro molti suoi coetanei all'epoca guidavano un cavallo, cosa per molti versi più rischiosa della stessa automobile).
            ridurre la propria sessualità a
            qualcosa che ti penzola tra le gambe é
            veramente avvilenteDire "pisello" era meglio? Conta tanto come lo si chiama? Tanto un bambino dovrebbe capire ugualmente (quantomeno un maschietto)PS Sempre meglio che dire ca**o
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            - Scritto da: Brontoleus

            - Scritto da:

            A 18 anni ti viene data la patente perchè si

            ritiene che tu abbia le capacità psicofisiche

            per averla, cosa che a 8 non hai ;).

            Perché? Se ti chiami Mozart scrivi sinfonie a 6
            anni, le automobili non c'erano ancora ma non
            credo che Mozart a 8 anni non sarebbe stato in
            grado di guidare la macchina (tra l'altro molti
            suoi coetanei all'epoca guidavano un cavallo,
            cosa per molti versi più rischiosa della stessa
            automobile).Ma chi mi sei andato a scomodare ? (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Data la statura all'epoca ad 8 anni non sarebbe arrivato manco ai pedali. :)


            ridurre la propria sessualità a

            qualcosa che ti penzola tra le gambe é

            veramente avvilente

            Dire "pisello" era meglio? Conta tanto come lo si
            chiama? Tanto un bambino dovrebbe capire
            ugualmente (quantomeno un
            maschietto)

            PS Sempre meglio che dire ca**oChiamalo come ti pare il concetto è avvilente.
          • longinous scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?

            Chiamalo come ti pare il concetto è avvilente.ahahhahhhhh(sospiro).... poverino il bimbo che si aspettava chissà cosa mentre tutto si riduce qua...Ebbene si, è tutto qua, quello si drizza e cascasse il mondo se non s'ammoscia senza che gli venga somministrato "un po' d'amore"!insomma che vuoi? una medaglia?
        • Brontoleus scrive:
          Re: Cosa dicono i numeri ?
          - Scritto da: longinous

          infatti a 18 anni prendi la patente
          direttamente senza passare dal via perchè,
          avendo l'età giusta, si presume che tuu sia
          abbastanza maturo da utilizzarla al meglio!Tra l'altro negli USA la prendono a 16, e al contrario l'età del consenso è più alta lì che qui (dipende dallo Stato, ma in genere è tra i 17 e i 18).Come dire che uno prima impara a guidare e poi a trombare. Da noi è (o almeno dovrebbe essere stando alla legge) il contrario.
          il sesso fa male... a chi non ne fa!Il sesso fa bene, è dimostrato scientificamente che l'eiaculare frequentemente previene il cancro alla prostata.
          • longinous scrive:
            [OT]Re: Cosa dicono i numeri ?

            Il sesso fa bene, è dimostrato scientificamente
            che l'eiaculare frequentemente previene il cancro
            alla
            prostata.mi sa che per quanto mi riguarda, se anche mi venisse, passerebbe(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Brontoleus scrive:
    Re: Cosa dicono i numeri ?
    - Scritto da:
    E finiamola con la storiella del
    genitore tutor tanto sappiamo tutti benissimo
    che nel mondo reale i genitori lavorano per
    garantire allo stesso pargolo da mangiare, una
    casa , un'assistenza sanitaria ed un'educazione
    adeguata.Veramente nel mondo reale i genitori non lasciano i bambini da soli in casa. Anche se lavorano ENTRAMBI durante il tempo in cui lavorano li affidano ai nonni o alla baby sitter, quindi non vedo perché dovrebbero lasciarli da soli davanti al PC collegato a Internet. E se non hanno la disponibilità economica per la baby sitter non ce l'hanno neanche per il PC e per l'abbonamento a Internet.Come del resto succede nel mondo reale, non è che dato che c'è il rischio che un bambino attraversi la strada senza saperlo fare allora togliamo tutte le automobili. Se non lo sa fare ci sarà la mamma o chi per lei, se nonostante questo è da solo, e non è in grado di attraversare, la colpa è dei genitori che lo lasciano andare in giro da solo, mettendo in pericolo non solo la sua incolumità ma anche quella degli altri.La stessa cosa deve avvenire su Internet. Smettiamola di privare i diritti degli utenti adulti e vaccinati in favore di una non meglio precisata "protezione dei bambini". Non ci crede più nessuno.Se così non fosse, mandate i bambini di 2 anni da soli per strada, però poi non lamentatevi se vivi ne torneranno sempre meno. E soprattutto se provocheranno incidenti al punto che si dirà "Beh, possiamo fare a meno dell'automobile per tutelare la salute dei bambini".-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2006 00.59-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa dicono i numeri ?
      - Scritto da: Brontoleus
      - Scritto da:

      E finiamola con la storiella del

      genitore tutor tanto sappiamo tutti benissimo

      che nel mondo reale i genitori lavorano per

      garantire allo stesso pargolo da mangiare, una

      casa , un'assistenza sanitaria ed un'educazione

      adeguata.

      Veramente nel mondo reale i genitori non lasciano
      i bambini da soli in casa. Anche se lavorano
      ENTRAMBI durante il tempo in cui lavorano li
      affidano ai nonni o alla baby sitter, quindi non
      vedo perché dovrebbero lasciarli da soli davanti
      al PC collegato a Internet. In quale universo paralllelo mamma controlla i bimbi mentre prepara la cena o finisce di lavorare a casa ? Se poi si parla dei nonni non sanno manco che è il pc leggono il giornale mentre i nipotini giocano.E se non hanno la
      disponibilità economica per la baby sitter non ce
      l'hanno neanche per il PC e per l'abbonamento a
      Internet.Questa è comica e si commenta da sola. Scendi nel mondo reale e chiediti quanto costa una baby sitter all'ora e quanto costa una flat adsl....

      Come del resto succede nel mondo reale, non è che
      dato che c'è il rischio che un bambino attraversi
      la strada senza saperlo fare allora togliamo
      tutte le automobili. No ma si mettono i vigili nei pressi delle scuole....Se non lo sa fare ci sarà la
      mamma o chi per lei, se nonostante questo è da
      solo, e non è in grado di attraversare, la colpa
      è dei genitori che lo lasciano andare in giro da
      solo, mettendo in pericolo non solo la sua
      incolumità ma anche quella degli
      altri.Si vabbè ora è colpa del minore se il web è pieno di schifezze.
      La stessa cosa deve avvenire su Internet.
      Smettiamola di privare i diritti degli utenti
      adulti e vaccinati in favore di una non meglio
      precisata "protezione dei bambini". Non ci crede
      più
      nessuno.Gli utenti adulti e vaccinati possono benissimo registrarsi o accedere a domini ben definiti, un po' di egoismo in meno non farebbe altro che bene. Non si chiede di bloccare del tutto i siti ma di renderli facilmente identificabili e bloccabili da chi non vuole il servizio.
      Se così non fosse, mandate i bambini di 2 anni da
      soli per strada, però poi non lamentatevi se vivi
      ne torneranno sempre meno. E soprattutto se
      provocheranno incidenti al punto che si dirà
      "Beh, possiamo fare a meno dell'automobile per
      tutelare la salute dei
      bambini".Peccato internet non sia nè la strada nè un auto , ma uno strumento di comunicazione globale. Abbiamo fissato delle regole sulla fonia e la tv ora le fisseremo sul web
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa dicono i numeri ?

        Abbiamo fissato delle regole sulla fonia e la tv
        ora le fisseremo sul
        webE come ? Non funzionera', lo sai, ma fingi di non saperlo.Accetta il fatto che l'architettura della rete non ti permette (e non te lo permettera' neanche in futuro, grazie a Dio) di finalizzare i tuoi strambi afflati giustizialisti.Fattene una ragione e cerca metodi piu' efficaci se davvero vuoi proteggere i minori.S.
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa dicono i numeri ?
          - Scritto da:


          Abbiamo fissato delle regole sulla fonia e la tv

          ora le fisseremo sul

          web


          E come ? Non funzionera', lo sai, ma fingi di non
          saperlo.

          Accetta il fatto che l'architettura della rete
          non ti permette (e non te lo permettera' neanche
          in futuro, grazie a Dio) di finalizzare i tuoi
          strambi afflati
          giustizialisti.

          Fattene una ragione e cerca metodi piu' efficaci
          se davvero vuoi proteggere i
          minori.

          S.
          L' idea che la rete non lo permetta è una bellissima scusa, basta rendere obbligatoria la registrazione dei siti per adulti e usare domini dedicati.L' architettura della rete poi ci incastra quanto i capperi con la marmellata.Qui nessuno ha afflati giustizialisti si vuole solo che la si finisca con l'ipocrisia che porta ad identificare la libertà con la mancanza di regole.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?


            L' idea che la rete non lo permetta è una
            bellissima scusa, basta rendere obbligatoria la
            registrazione dei siti per adulti e usare domini
            dedicati.Ah certo, che babbeo sono stato a non pensarci prima ... era semplicissimo ... pero' ci vai tu sull'isola di Tuvalu e in ogni angolo del pianeta dove ci sia un computer e un modem a dire che da domani si cambia registro.
            L' architettura della rete poi ci incastra
            quanto i capperi con la
            marmellata.
            Qui nessuno ha afflati giustizialisti si vuole
            solo che la si finisca con l'ipocrisia che porta
            ad identificare la libertà con la mancanza di
            regole.A me basta che le regole siano sane e non campate per aria come quelle che stai esponendo.Ti diro' una cosa sconvolgente: se si fosse potuto esercitare il controllo sugli individui al livello cui auspichi, questo sarebbe gia' stato fatto tanti anni fa. Credi davvero che ancora non si sia fatto niente per amor di privacy ? S.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            - Scritto da:




            L' idea che la rete non lo permetta è una

            bellissima scusa, basta rendere obbligatoria la

            registrazione dei siti per adulti e usare domini

            dedicati.


            Ah certo, che babbeo sono stato a non pensarci
            prima ... era semplicissimo ... pero' ci vai tu
            sull'isola di Tuvalu e in ogni angolo del pianeta
            dove ci sia un computer e un modem a dire che da
            domani si cambia
            registro.Per questo ci sono gli enti internazionali, chi sgarra lo tagli fuori....




            L' architettura della rete poi ci incastra

            quanto i capperi con la

            marmellata.

            Qui nessuno ha afflati giustizialisti si vuole

            solo che la si finisca con l'ipocrisia che porta

            ad identificare la libertà con la mancanza di

            regole.



            A me basta che le regole siano sane e non campate
            per aria come quelle che stai
            esponendo.Qui per aria non c'è proprio nulla sempre che non lo sia la libertà di scelta consapevole

            Ti diro' una cosa sconvolgente: se si fosse
            potuto esercitare il controllo sugli individui al
            livello cui auspichi, questo sarebbe gia' stato
            fatto tanti anni fa. Credi davvero che ancora non
            si sia fatto niente per amor di privacy ?


            S.Mai sentito parlare di interessi economici ? Altro che amor di privacy è che il porno muove un sacco di soldi.
          • Brontoleus scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            - Scritto da:
            Per questo ci sono gli enti internazionali,
            chi sgarra lo tagli fuori...."Tagliar fuori" qualcuno su Internet non è come fare l'embargo di Cuba. Se anche tagli le linee terrestri restano i ponti satellitari, poi ci sono sempre le comunicazioni senza fili.Se così non fosse, siti come allofmp3.com sarebbero stati già "tagliati fuori" dagli USA e probabilmente dall'occidente.Il sistema cinese (sicuramente il più efficace a livello tecnico) cerca di "tagliar fuori" le informazioni scomode, ma se leggessi Punto Informatico capiresti che non è mai veramente riuscito. E' riuscito soltanto a dar fastidio. I cinesi che vogliono quelle informazioni usano TOR e pace. E se anche non potessero, troverebbero comunque le stesse informazioni sulla cache di Google, sui P2P, sui newsgroup e via dicendo.NON-SI-PUO'-CONTROLLARE-INTERNET-A-PRIORI. E il controllo a posteriori genera solo malcontento nella popolazione e voglia di rivincita (TUTTE le chiusure di sistemi P2P hanno provocato riaperture su altri sistemi più blindati di prima, questo dovrebbe bastare).
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            - Scritto da: Brontoleus

            - Scritto da:

            Per questo ci sono gli enti internazionali,

            chi sgarra lo tagli fuori....

            "Tagliar fuori" qualcuno su Internet non è come
            fare l'embargo di Cuba. Se anche tagli le linee
            terrestri restano i ponti satellitari, poi ci
            sono sempre le comunicazioni senza
            fili.
            Se così non fosse, siti come allofmp3.com
            sarebbero stati già "tagliati fuori" dagli USA e
            probabilmente
            dall'occidente.
            Il sistema cinese (sicuramente il più efficace a
            livello tecnico) cerca di "tagliar fuori" le
            informazioni scomode, ma se leggessi Punto
            Informatico capiresti che non è mai veramente
            riuscito. E' riuscito soltanto a dar fastidio. I
            cinesi che vogliono quelle informazioni usano TOR
            e pace. E se anche non potessero, troverebbero
            comunque le stesse informazioni sulla cache di
            Google, sui P2P, sui newsgroup e via
            dicendo.
            NON-SI-PUO'-CONTROLLARE-INTERNET-A-PRIORI. E il
            controllo a posteriori genera solo malcontento
            nella popolazione e voglia di rivincita (TUTTE le
            chiusure di sistemi P2P hanno provocato
            riaperture su altri sistemi più blindati di
            prima, questo dovrebbe
            bastare).Ma non diciamo sciocchezze se tutto il porno finisse su una rete criptata sai quanto ci metti a tirarla giu...A livello di accordi internazionali i siti li blocchi anche domani, Internet non lo controlli solo dove ci sono grossi interessi economici perchè in quel caso i politici non intervengono.
          • Brontoleus scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            - Scritto da:
            Ma non diciamo sciocchezze se tutto il porno
            finisse su una rete criptataSai leggere? Non credo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            - Scritto da: Brontoleus

            - Scritto da:

            Ma non diciamo sciocchezze se tutto il porno

            finisse su una rete criptata

            Sai leggere? Non credo...Io si e tu ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?

            Per questo ci sono gli enti internazionali, chi
            sgarra lo tagli
            fuori....Ah certo ... ma dove ho la testa oggi ? Anche questa risposta era semplicissima ! (rotfl)Ma di che enti stai parlando e in che modo tagli fuori qualcuno dalla rete ?
            ....

            Mai sentito parlare di interessi economici ?
            Altro che amor di privacy è che il porno muove un
            sacco di
            soldi.Allora sei davvero convinto che internet non e' realmente regolamentata solo per interessi economici e non perche' e' stata APPOSITAMENTE progettata per non esserlo ?Comunque non hai ancora detto come sarebbe TECNICAMENTE possibile controllare chi/come/perche/quando un minore accede alla rete.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            - Scritto da:


            Per questo ci sono gli enti internazionali, chi

            sgarra lo tagli

            fuori....


            Ah certo ... ma dove ho la testa oggi ? Anche
            questa risposta era semplicissima !
            (rotfl)

            Ma di che enti stai parlando e in che modo tagli
            fuori qualcuno dalla rete
            ?Ti devo spiegare proprio tutto ? :) Di tutorial sugli enti che gestiscono i domini ce ne sono quanti ne vuoi....



            ....



            Mai sentito parlare di interessi economici ?

            Altro che amor di privacy è che il porno muove
            un

            sacco di

            soldi.


            Allora sei davvero convinto che internet non e'
            realmente regolamentata solo per interessi
            economici e non perche' e' stata APPOSITAMENTE
            progettata per non esserlo
            ?ma non diciamo sciocchezze, mi confondi l'infrastruttura hardware con i domini ed i siti, quelli li blocchi quando vuoi.

            Comunque non hai ancora detto come sarebbe
            TECNICAMENTE possibile controllare
            chi/come/perche/quando un minore accede alla
            rete.Te l'ho già detto basta convogliare i siti per adulti sui appositi domini.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?


            Ti devo spiegare proprio tutto ? :) Di tutorial
            sugli enti che gestiscono i domini ce ne sono
            quanti ne
            vuoi....Mi sarebbe bastato un link.







            ....





            Mai sentito parlare di interessi economici ?


            Altro che amor di privacy è che il porno muove

            un


            sacco di


            soldi.





            Allora sei davvero convinto che internet non e'

            realmente regolamentata solo per interessi

            economici e non perche' e' stata APPOSITAMENTE

            progettata per non esserlo

            ?

            ma non diciamo sciocchezze, mi confondi
            l'infrastruttura hardware con i domini ed i siti,
            quelli li blocchi quando
            vuoi.
            Hai un concetto di sicurezza davvero strano.Scommetto che sei un utente Windows.




            Comunque non hai ancora detto come sarebbe

            TECNICAMENTE possibile controllare

            chi/come/perche/quando un minore accede alla

            rete.

            Te l'ho già detto basta convogliare i siti per
            adulti sui appositi
            domini.Ah si scusa :-)S.
          • Marwa scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            - Scritto da:

            Ma di che enti stai parlando e in che modo tagli
            fuori qualcuno dalla rete
            ?
            chiedo scusa, è un po' che vi leggo battibeccare, ma a questa non ho saputo resistere.gli enti che gestiscono i domini di tutto il mondo sono solo due e si chiamano IANA e ICANN, fra qualche tempo tutto passerà in mano di ICANN.per i tutorial, basta che cerchi in rete ip + network e trovi tutto quello che cerchi

            Comunque non hai ancora detto come sarebbe
            TECNICAMENTE possibile controllare
            chi/come/perche/quando un minore accede alla
            rete.
            Tecnicamente non è possibile sapere quando un minore varca i confini di certi siti pedo-pornografici, ma è possibile che se un adulto, chiunque sia (il genitore o altro che gironzola in rete) se se ne accorge avvisi chi di dovere, ossia l'ammnistratore del sito, se l'amministratore del sito non fa nulla, allora si passa direttamente alla postale.Se vuoi un web pulito devi pensarci anche tu, non puoi aspettarti che facciano sempre tutto gli altri.Comunque, per tua saputa, certe cose vengono ben nascosti in giochi per bambini, cose così normali che un genitore dice: sì, è solo un gioco, non può fargli del male. Invece, certe schifezze le si trova proprio in innoqui giochi per bambini in internet, e questo forse è ciò che inquieta di più un genitore.
          • Brontoleus scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            - Scritto da: Marwa
            Tecnicamente non è possibile sapere quando un
            minore varca i confini di certi siti
            pedo-pornografici*BLEEEEP*Ritenta e sarai più fortunato. Qui nessuno ha parlato di siti PEDOpornografici. Si parlava della liceità in rete della pornografia (quella legale).
          • longinous scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?

            Invece, certe schifezze le
            si trova proprio in innoqui giochi per bambini in
            internet, e questo forse è ciò che inquieta di
            più un
            genitore.Certo, e la Ducklair Tower di PK è un fallo gigantesco, e sul secondo CD di FF8 c'è disegnato un fallo enorme (strano, c'ho sempre visto un braccio...), per non parlare della Sirenetta!!!Avrebbero dovuto vestirla in maniera più pudica, ora tutte le ragazze che erano bambine quando l'hanno vista vogliono avere un lunga chioma fulva e andare in giro solo con due conchiglie sulle zinne!Fatti, prove, link, please-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2006 15.54-----------------------------------------------------------
          • Marwa scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            ok...rispondo a brontoleus e a te nello stesso posto.Mi vien da sorridere quando sento certe stupidate.la pedo-pornografia è ben nascosta in siti pornografici, intanto per cominciare, ma solo per cominciare, quindi non ho detto nulla di strano, si vede che parlate per inesperienza...il che mi viene realmente da sorridere, per non dire altro.la metà delle persone che parlano qua dentro, parla solo per sentito dire, mah...contenti voi di rimanere ignoranti, contenti tutti.In secondo luogo, mah...ripeto, non capisco dove prendiate certe cose e ti sta parlando una che certe cose le ha trovate in rete e le ha denunciate e lo rifarei trecento volte, nonostante quello che poi mi è capitato e a distanza di anni sto vedendo i risultati a ciò che ho fatto.Istruitevi prima di parlare è meglio, è per il vostro bene, dite meno castronerie...^^
          • longinous scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            - Scritto da: Marwa
            ok...rispondo a brontoleus e a te nello stesso
            posto.

            Mi vien da sorridere quando sento certe stupidate.

            la pedo-pornografia è ben nascosta in siti
            pornografici,E ovviamente io parlavo di siti pornografici, vero?Hey, occhio ad andare su www.disney.it che sono tutti depravati!
            intanto per cominciare, ma solo per
            cominciare, quindi non ho detto nulla di strano,
            si vede che parlate per inesperienza...il che mi
            viene realmente da sorridere, per non dire
            altro.Apparte l'italiano, spiegami cosa ho detto di sbagliato, perchè oltre che dire che quelli che vedono simboli fallici ovunque sono un po' disturbati non mi pare di aver detto... (ed è comunque un'esternazione di una mia idea, quindi giusta per forza... come faccio a sbagliare a dire una mia idea?)
            la metà delle persone che parlano qua dentro,
            parla solo per sentito dire, mah...contenti voi
            di rimanere ignoranti, contenti
            tutti.E tu che sei così illuminata dicci dove possiamo vedere un'immagine pedoporno in un cartone animato di walt disney o in spongebob (dato che di quello si parlava), ti prego!
            In secondo luogo, mah...ripeto, non capisco dove
            prendiate certe cose e ti sta parlando una che
            certe cose le ha trovate in rete e le ha
            denunciate e lo rifarei trecento volte,
            nonostante quello che poi mi è capitato e a
            distanza di anni sto vedendo i risultati a ciò
            che ho
            fatto.Sempre apparte l'italiano (ma prenditi tempo per scrivere, gioia mia, non ti corre dietro nessuno) cosa c'entra?Pure io ho trovato di ogni in rete, sia quand'ero minorenne che ora che ne ho un po' di più... dunque? Mi spieghi cosa c'entra il fatto che te denunci 'i malfattori' (bello crogiolarsi nell'autocompiacimento, eh?) con quello cui ho risposto? (che per me la storia del pedoporno nascosto nei giochini per bambini è una stronzata? oddio, si può sempre trovare un secondo significato in tutto, prendi il biberon della chicco: chiaro simbolo fallico! Perchè non li hanno ancora arrestati?)
            Istruitevi prima di parlare è meglio, è per il
            vostro bene, dite meno
            castronerie...^^Leggi prima di scrivere, ne ricaveremo tutti di più.E ora me lo spieghi cosa c'entra?o per lo meno dammi un link a un gioco per bambini con nascoste all'interno 'robe per depravati' con cui i 'poveri pargoli' vengono 'circuiti' e 'brutalizzati' (davanti a un monitor? bho...)P.S. stata in vacanza?aspettavi ancora due minuti a rispondere...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 agosto 2006 19.47-----------------------------------------------------------
          • Marwa scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            non ti quoto tutto, ma come dire...Ognuno di noi ha le sue idee, ma ciò non significa che sia giuste per forza. Altrimenti potremmo rischiare di accettare qualunque reato brutale, qualunque sopruso di chiunque e finchè non capita a te tutto è lecito, giusto? poi però le cose cambiano, te lo garantisco.E' comunque una tua idea. Tienila.Non mi credi? non mi interessaVuoi le prove da me? non sono tenuta a dartele.Problemi? non miei.

            P.S. stata in vacanza?
            aspettavi ancora due minuti a rispondere...
            no, ho semplicemente cose più serie da fare che stare qui a battibeccare con persone che parlano a sproposito e che forse non hanno granchè da fare...^__^
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            - Scritto da: Marwa
            non ti quoto tutto, ma come dire...
            Ognuno di noi ha le sue idee, ma ciò non
            significa che sia giuste per forza. Altrimenti
            potremmo rischiare di accettare qualunque reato
            brutale, qualunque sopruso di chiunque e finchè
            non capita a te tutto è lecito, giusto? poi però
            le cose cambiano, te lo
            garantisco.
            E' comunque una tua idea. Tienila.
            Non mi credi? non mi interessa
            Vuoi le prove da me? non sono tenuta a dartele.
            Problemi? non miei.Allora glielo do io un esempio: la Walt Disney ha pagato 20 milioni di dollari per evitare un processo per satanismo. L'accusa dice che un film Disney contiene messaggi subliminali che incitano al satanismo.E' un fatto cosi' idiota (la Walt Disney, ovviamente, non ha fatto nulla di proposito, lo capirebbe anche un bambino) che neanche i massimi censori lo riportano.La cosa davvero grave e' che la Walt Disney si sia LETTERALMENTE CALATA LE BRAGHE davanti a questi nuovi (veri) terroristi dell'informazione che si intascano 20 milioni di dollari in nome di Dio.A seguito di questo evento, e' normale che ci siano sciacalli che cercano 'i loro 20 milioni di dollari' ... la massima resa con il minimo sforzo.E attenzione, troverete poco su Google di questa storia della Disney. Perche' ? Forse perche' la Disney ha forti legami con Google ?S.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            Errata corrige: I milioni versati sono stati 70, e non 20.E, per la precisione, il film era Bianca e Bernie (rotfl), l'anno il 2003.S.
      • longinous scrive:
        Re: Cosa dicono i numeri ?

        Gli utenti adulti e vaccinati possono benissimo
        registrarsi o accedere a domini ben definiti, un
        po' di egoismo in meno non farebbe altro che
        bene. Non si chiede di bloccare del tutto i siti
        ma di renderli facilmente identificabili e
        bloccabili da chi non vuole il
        servizio.E' questo il punto: il minore, spesso e volentieri VUOLE quel tal servizio!In una società gretta, meschina e apparentista (non so se esiste, lo intendo come un si basa sull'apparenza e suonava bene) come quella Italiana è ovvio che il bambino (oddio, bambino...) cerca quello che vuole con gli strumenti che ha a disposizione senza cercare influenze esterne tra sè stesso e quello che trova

        Peccato internet non sia nè la strada nè un auto
        , ma uno strumento di comunicazione globale.
        Abbiamo fissato delle regole sulla fonia e la tv
        ora le fisseremo sul
        webApparte che le "regole sulla fonia" non so bene quali siano, ma forse data l'ora mi sfuggono semplicemente, la televisione è un mezzo con cui "qualcuno" ci dice "qualcosa" senza possibilità di replica (oddio, il telecomando esiste, ma pare che l'utonto medio se lo sia scordato) mentre in internet la possibilità di replica ce l'hai in ogni istante!in Rete non sei più un semplice fruitore di contenuti passivo, non è che una volta acceso il PC e collegato le pagine internet continuano ad arrivare finchè non lo spegni, sei TU che cerchi, giri, 'surfi', qua e là e questo ti rende responsabile di quello che vedi, trovi e scarichi!certo, se non vuoi essere responsabile non è che puoi obbligare tutti gli altri a ricostruirti la rete a isura tua!Cliente Mediolanum? (costruita attorno a te...)
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa dicono i numeri ?
          - Scritto da: longinous

          Gli utenti adulti e vaccinati possono benissimo

          registrarsi o accedere a domini ben definiti, un

          po' di egoismo in meno non farebbe altro che

          bene. Non si chiede di bloccare del tutto i siti

          ma di renderli facilmente identificabili e

          bloccabili da chi non vuole il

          servizio.

          E' questo il punto: il minore, spesso e
          volentieri VUOLE quel tal
          servizio!
          In una società gretta, meschina e apparentista
          (non so se esiste, lo intendo come un si basa
          sull'apparenza e suonava bene) come quella
          Italiana è ovvio che il bambino (oddio,
          bambino...) cerca quello che vuole con gli
          strumenti che ha a disposizione senza cercare
          influenze esterne tra sè stesso e quello che
          trova


          E anche qui non ci siamo non è che il bambino voglia quella cosa come un adulto ma lo fa per tutta una serie di motivi (essere al centro dell'attenzione,fare il grande etc...) che con la consapevolezza che ha un adulto non c'entra nulla

          Peccato internet non sia nè la strada nè un auto

          , ma uno strumento di comunicazione globale.

          Abbiamo fissato delle regole sulla fonia e la tv

          ora le fisseremo sul

          web

          Apparte che le "regole sulla fonia" non so bene
          quali siano, ma forse data l'ora mi sfuggono
          semplicemente, Le hotline sono bloccabili da casa ;) all'inizio non lo eranola televisione è un mezzo con cui
          "qualcuno" ci dice "qualcosa" senza possibilità
          di replica (oddio, il telecomando esiste, ma pare
          che l'utonto medio se lo sia scordato) mentre in
          internet la possibilità di replica ce l'hai in
          ogni
          istante!Certo di fronte a un sito porno che ti sbatte di tutto in faccia hai un sacco di possibilità di replica...
          in Rete non sei più un semplice fruitore di
          contenuti passivo, non è che una volta acceso il
          PC e collegato le pagine internet continuano ad
          arrivare finchè non lo spegni, sei TU che cerchi,
          giri, 'surfi', qua e là e questo ti rende
          responsabile di quello che vedi, trovi e
          scarichi!E no questo lo puoi fare solo ed esclusivamente se hai la capacità di affrontare in modo adulto i contenuti che ti si propongono ed un ragazzino non è in grado di farlo.

          certo, se non vuoi essere responsabile non è che
          puoi obbligare tutti gli altri a ricostruirti la
          rete a isura
          tua!La società si da delle regole che tutelano tutti, chi può decidere da solo e chi no. Nessuno vuole una censura generalizzata ma che venga data ai genitori la possibilità di scegliere e poter esercitare così il proprio compito educativo.
          Cliente Mediolanum? (costruita attorno a te...)La tv ha colpito ancora :D :D :D :D
          • longinous scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?


            E no questo lo puoi fare solo ed esclusivamente
            se hai la capacità di affrontare in modo adulto i
            contenuti che ti si propongono ed un ragazzino
            non è in grado di
            farlo.allora semplifico il pensiero... o meglio, lo espando: sei un adulto che si collega? responsabilità tua; sei un minore che si collega? responsabilità solo ed unicamente di chi ti ha permesso di collegarti.Internet è un vettore di informazioni: se non lo sai usare non usarlo (o per lo meno impara, prima!)

            certo, se non vuoi essere responsabile non è che

            puoi obbligare tutti gli altri a ricostruirti la

            rete a isura

            tua!

            La società si da delle regole che tutelano tutti,
            chi può decidere da solo e chi no. Nessuno vuole
            una censura generalizzata ma che venga data ai
            genitori la possibilità di scegliere e poter
            esercitare così il proprio compito
            educativo.Questa possibilità già c'è, ma l'utonto genitore medio NON HA VOGLIA DI SBATTERSI a installare il programmillo gratuito che impadisce al figlioletto di guardarsi www.belletettonenudechafannotuttoquellochevuoi.org e demanda la censura "alle istituzioni"Ma che cazzo vuol dire?Perchè tu non ti vuoi sbattere devo avere un servizio di merda io?Se il genitore non vuole sbattersi a mettere in sicurezza il suo collegamento a internet non lo prenda!
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            - Scritto da: longinous




            E no questo lo puoi fare solo ed esclusivamente

            se hai la capacità di affrontare in modo adulto
            i

            contenuti che ti si propongono ed un ragazzino

            non è in grado di

            farlo.

            allora semplifico il pensiero... o meglio, lo
            espando: sei un adulto che si collega?
            responsabilità tua; sei un minore che si collega?
            responsabilità solo ed unicamente di chi ti ha
            permesso di
            collegarti.
            Internet è un vettore di informazioni: se non lo
            sai usare non usarlo (o per lo meno impara,
            prima!)
            E no perchè qui non si tratta di usare un vettore ma di accedere a contenuti, sei un adulto ? Puoi fare quel che ti pare. Sei un minore ? i genitori devono poterti potare certi accessi in modo semplice.


            certo, se non vuoi essere responsabile non è
            che


            puoi obbligare tutti gli altri a ricostruirti
            la


            rete a isura


            tua!



            La società si da delle regole che tutelano
            tutti,

            chi può decidere da solo e chi no. Nessuno vuole

            una censura generalizzata ma che venga data ai

            genitori la possibilità di scegliere e poter

            esercitare così il proprio compito

            educativo.

            Questa possibilità già c'è, ma l'utonto genitore
            medio NON HA VOGLIA DI SBATTERSI a installare il
            programmillo gratuito che impadisce al
            figlioletto di guardarsi
            www.belletettonenudechafannotuttoquellochevuoi.org
            Ma che cazzo vuol dire?
            Perchè tu non ti vuoi sbattere devo avere un
            servizio di merda
            io?
            Se il genitore non vuole sbattersi a mettere in
            sicurezza il suo collegamento a internet non lo
            prenda!Non diciamo sciocchezze i filtri lato client non hanno mai funzionato non è questione di sbattersi o meno .
          • longinous scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?

            E no perchè qui non si tratta di usare un vettore
            ma di accedere a contenuti, sei un adulto ? Puoi
            fare quel che ti pare. Sei un minore ? i genitori
            devono poterti potare certi accessi in modo
            semplice.Navigare col pargolo o avvisarlo che c'è un bellissimo programma che controllerà tutto quello che verrà visualizzato sul computer (spacciaglielo per sicurezza, con gli adulti funziona, la maggior parte se la beve) non mi pare difficile
            Non diciamo sciocchezze i filtri lato client non
            hanno mai funzionato non è questione di sbattersi
            o meno
            .non è che chi doveva configurarli ha fatto lo gnorri salvo poi lamentarsi che "non funziona"(quanto è CL quest'affermazione!)
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            - Scritto da: longinous

            E no perchè qui non si tratta di usare un
            vettore

            ma di accedere a contenuti, sei un adulto ? Puoi

            fare quel che ti pare. Sei un minore ? i
            genitori

            devono poterti potare certi accessi in modo

            semplice.

            Navigare col pargolo o avvisarlo che c'è un
            bellissimo programma che controllerà tutto quello
            che verrà visualizzato sul computer
            (spacciaglielo per sicurezza, con gli adulti
            funziona, la maggior parte se la beve) non mi
            pare
            difficileGli ultimi a cui li ho visti installare dopo un po' sul pc avevano solo la cartella vuota del programma....Loro erano tranquilli, i figli pure :D :D :D :D


            Non diciamo sciocchezze i filtri lato client non

            hanno mai funzionato non è questione di
            sbattersi

            o meno

            .

            non è che chi doveva configurarli ha fatto lo
            gnorri salvo poi lamentarsi che "non
            funziona"
            (quanto è CL quest'affermazione!)Ma dai non hanno mai funzionato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?

            E no questo lo puoi fare solo ed esclusivamente
            se hai la capacità di affrontare in modo adulto i
            contenuti che ti si propongono ed un ragazzino
            non è in grado di
            farlo.Ok, ma se il ragazzino, poniamo tuo figlio, NON E' IN GRADO (poverino) di affrontare i contenuti di Internet, e a questo aggiungiamo un genitore che, per qualche inspiegabile motivo, NON E' IN GRADO di spiegargli alcunche', allora, come genitore, non hai altra scelta che inibire l'uso di internet al minore, almeno fino alla maggiore eta'. Almeno questo, SEI IN GRADO di farlo per tuo figlio, o vuoi continuare a scomodare l'umanita' intera per i tuoi personali problemi di essere genitore nel 2006 ?S.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            - Scritto da:


            E no questo lo puoi fare solo ed esclusivamente

            se hai la capacità di affrontare in modo adulto
            i

            contenuti che ti si propongono ed un ragazzino

            non è in grado di

            farlo.


            Ok, ma se il ragazzino, poniamo tuo figlio, NON
            E' IN GRADO (poverino) di affrontare i contenuti
            di Internet, e a questo aggiungiamo un genitore
            che, per qualche inspiegabile motivo, NON E' IN
            GRADO di spiegargli alcunche', allora, come
            genitore, non hai altra scelta che inibire l'uso
            di internet al minore, almeno fino alla maggiore
            eta'. Almeno questo, SEI IN GRADO di farlo per
            tuo figlio, o vuoi continuare a scomodare
            l'umanita' intera per i tuoi personali problemi
            di essere genitore nel 2006
            ?

            S.
            Per lo stesso motivo per cui non c'è un lucchetto sul telefono di casa o per cui i genitori non inchiodano le porte delle camerette : il web in se è uno strumento legittimo e peraltro interessante.Qui il problema è proprio che il genitore E' IN GRADO DI SPIEGARE e vuole poter esercitare questo diritto senza che il ragazzino sia esposto a contenuti dubbi.Si smuove tutta l'umanità proprio per il fatto che la formazione dei minori è un problema di tutta l'umanità, non è un problema a rilevanza individuale ma sociale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?

            Per lo stesso motivo per cui non c'è un lucchetto
            sul telefono di casa o per cui i genitori non
            inchiodano le porte delle cameretteAlcuni lo fanno, non sono d'accordo ma non mi sento di giudicarli per questo.
            Qui il problema è proprio che il genitore E' IN
            GRADO DI SPIEGARE e vuole poter esercitare questo
            diritto senza che il ragazzino sia esposto a
            contenuti
            dubbi.Contenuti forse dubbi ma innegabilmente ed INESORABILMENTE reali.Oh, prima o poi glielo dovrai spiegare a sto ragazzone che esistono anche i film scat tedeschi :-)O aspetti che ci arrivi da solo turbandosi irrimediabilmente per il resto della vita ?
            Si smuove tutta l'umanità proprio per il fatto
            che la formazione dei minori è un problema di
            tutta l'umanità, non è un problema a rilevanza
            individuale ma
            sociale.Non ci provare. Hai voluto la bicicletta? mo'pedala.S.
      • Brontoleus scrive:
        Re: Cosa dicono i numeri ?
        - Scritto da:
        Gli utenti adulti e vaccinati possono
        benissimo registrarsi o accedere a domini ben
        definiti, un po' di egoismo in meno non
        farebbe altro che bene.Non mi sta bene registrarmi (il che equivale a identificarmi più di quanto non lo sia già). Che ne so se il gestore del sito www.casalinghefeticistedeipiedi.com (dominio inventato) non va domani a dire a tutti che sono feticista dei piedi? (che tra l'altro neanche è vero, ma se lo fosse?)Esiste il diritto alla privacy.Internet è come il mondo, se per strada un bambino da solo non ci va non vedo perché su Internet dovrebbe. E soprattutto non vedo perché gli altri, che Internet l'hanno fondata, l'hanno usata e la usano, e soprattutto ne hanno deciso le regole (compresa l'impossibilità TECNICA di censurare in tempo reale, e la questione "siti di scommesse" dovrebbe fartelo capire) dovrebbero piegarsi per questo.
        Non si chiede di
        bloccare del tutto i siti ma di renderli
        facilmente identificabili e bloccabili da chi
        non vuole il servizio.Identificarli è impossibile tecnicamente, e se anche ci riuscissi per quelli italiani, per quelli stranieri come fai? Li blocchi uno a uno? I siti porno nascono e muoiono in continuazione, bloccarli uno a uno richiederebbe un lavoro enorme fatto da centinaia di persone.Chi li paga questi? I soldi pubblici? Non esiste, voglio che le tasse abbiano destinazioni più consone. I provider? Non esiste ancora di più, anche perché ci sarebbero dei rincari, e già non siamo bassi con le tariffe rispetto al resto d'Europa.
        Peccato internet non sia nè la strada nè un
        auto, ma uno strumento di comunicazione
        globale.Allora è come il telefono, che è uno strumento di comunicazione globale.Di chi è la colpa se il bambino alza la cornetta e telefona in Australia? (vedi "Bart contro l'Australia" dei Simpson)Degli utenti australiani? Della società di TLC? O dei genitori?Comunque Internet *E'* come la strada: ci trovi di tutto e di più, dalle cose utili alle fregature, dalle cose belle alle nefandezze, dalle informazioni alle bufale. La differenza è che Internet è più democratica della strada.
        Abbiamo fissato delle regole sulla fonia e la
        tv ora le fisseremo sul webLa TV non è fatta da chiunque, non è che la mattina ti svegli e apri una TV. Un sito web lo può aprire chiunque (per fortuna) in qualunque parte del mondo e DA qualunque parte del mondo.Se anche la maggioranza dei Paesi fosse d'accordo in questa assurdità che stai dicendo, ne basterebbe UNO che non lo è (e ne avrebbe tanti motivi) e tutti si precipiterebbero ad aprire siti là (con le ovvie entrate economiche). Quindi che fai? Stai punto e a capo.
      • shevathas scrive:
        Re: Cosa dicono i numeri ?

        Questa è comica e si commenta da sola. Scendi nel
        mondo reale e chiediti quanto costa una baby
        sitter all'ora e quanto costa una flat
        adsl....
        oddio.quindi l'ADSL viene presa solo per diventare una cybersitter digitale.Questa è una gran vaccata, internet, come la televisione, non è una babysitter che deve educare e tenere i pargoli, al posto dei genitori.Se i genitori non intendono edicare i figli allora è meglio che non protestino se nessuno cerca di farlo per loro.Non è obbligatorio per i più piccoli stare 24/24 in rete.Quando sono piccoli possono navigare qualche sito per bambini scelto da mamma e babbo, poi man mano che diventano grandi elimini via via i vincoli.Come ha detto qualcun'altro non manderesti tuo figlio di 5 anni a scorrazzare in triciclo nella statale.
      • clg scrive:
        Re: Cosa dicono i numeri ?




        Come del resto succede nel mondo reale, non è
        che

        dato che c'è il rischio che un bambino
        attraversi

        la strada senza saperlo fare allora togliamo

        tutte le automobili.

        No ma si mettono i vigili nei pressi delle
        scuole....
        Questa meriterebbe un discorso a parte...Un vigile o ausiliario o chi per esso davanti alla scuola, che ferma le macchine non appena un bambino finge di mettere un piede giu dal marciapiede, non mi sembra molto educativo.Fa' credere ai bambini che quando vogliono attraversare le auto si fermano o vengono fermate da qualcuno...Personalmente li aiuterei ad attraversare DOPO aver guardato se arriva qualcuno o a che distanza si trova; non bloccare le auto di punto in bianco, magari sulle striscie.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa dicono i numeri ?

      Veramente nel mondo reale i genitori non lasciano
      i bambini da soli in casa. Anche se lavorano
      ENTRAMBI durante il tempo in cui lavorano li
      affidano ai nonni o alla baby sitter, quindi non
      vedo perché dovrebbero lasciarli da soli davanti
      al PC collegato a Internet. E se non hanno la
      disponibilità economica per la baby sitter non ce
      l'hanno neanche per il PC e per l'abbonamento a
      Internet.

      Come del resto succede nel mondo reale, non è che
      dato che c'è il rischio che un bambino attraversi
      la strada senza saperlo fare allora togliamo
      tutte le automobili. Se non lo sa fare ci sarà la
      mamma o chi per lei, se nonostante questo è da
      solo, e non è in grado di attraversare, la colpa
      è dei genitori che lo lasciano andare in giro da
      solo, mettendo in pericolo non solo la sua
      incolumità ma anche quella degli
      altri.
      La stessa cosa deve avvenire su Internet.
      Smettiamola di privare i diritti degli utenti
      adulti e vaccinati in favore di una non meglio
      precisata "protezione dei bambini". Non ci crede
      più
      nessuno.
      Se così non fosse, mandate i bambini di 2 anni da
      soli per strada, però poi non lamentatevi se vivi
      ne torneranno sempre meno. E soprattutto se
      provocheranno incidenti al punto che si dirà
      "Beh, possiamo fare a meno dell'automobile per
      tutelare la salute dei
      bambini".Con questi discorsi avete fatto venire il latte al ...Ma smettiamola! Parlate di realtà, ma dove cazzo vivete mi viene da dire. Con la crisi che c'è in giro, con la gente che passa giornate al lavoro fra il mobbing e il traffico delle strade, con le due ore risicate che restano la sera cosa cavolo volete che faccia un genitore che il più delle volte è convinto che fra internet e il Nintendo non ci sia differenza?I vostri son discorsi scarica barile: "Um me rompe' er cazzo co' tuoi problemi! Io mi lucido l'uccello tutto il giorno, mi piace e te e tuo figlio potete andare a battere! Anzi, mettetevi su internet che mi masturbo pure con voi!"E' questo il vostro guaio. Ragionate con l'uccello in mano.
      • longinous scrive:
        Re: Cosa dicono i numeri ?

        Con questi discorsi avete fatto venire il latte
        al
        ...voi benpensanti pure
        Ma smettiamola! Parlate di realtà, ma dove cazzo
        vivete mi viene da dire. Con la crisi che c'è in
        giro, con la gente che passa giornate al lavoro
        fra il mobbing e il traffico delle strade, con le
        due ore risicate che restano la sera cosa cavolo
        volete che faccia un genitore che il più delle
        volte è convinto che fra internet e il Nintendo
        non ci sia
        differenza?l'ignoranza non è una scusante, se non sai come funziona un acceleratore di particelle non ne compri uno da mettere in casa, idem per il computer... ma sono anni che butto via tempo a cercare di far capire che se si vuole usare qualcosa lo si deve saper usare!
        I vostri son discorsi scarica barile: "Um me
        rompe' er cazzo co' tuoi problemi! Io mi lucido
        l'uccello tutto il giorno, mi piace e te e tuo
        figlio potete andare a battere! Anzi, mettetevi
        su internet che mi masturbo pure con
        voi!"I nostri son discorsi da:"Um merompe' er cazzo co' tuoi problemi... che c'ho già i miei!"E si, me ne sbatto sia di te che di tuo figlio, perchè dubito molto che a te freghi qualcosa di me e della mia libertà, quindi fott**i!
        E' questo il vostro guaio. Ragionate con
        l'uccello in
        mano.il vostro è che non ragionate proprio, lo delegate ad altri!
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa dicono i numeri ?

          I nostri son discorsi da:"Um me
          rompe' er cazzo co' tuoi problemi... che c'ho già
          i
          miei!"
          E si, me ne sbatto sia di te che di tuo figlio,
          perchè dubito molto che a te freghi qualcosa di
          me e della mia libertà, quindi
          fott**i!Ah perchè adesso la chiamano libertà , eh?Che furbi che siete! Già immagino le notizie di domani. "Arrestati perchè si scambiavano libertà ", oppure "Presi mentre giravano filmini di natura pe ... prrrt libertà ".Io invece sono molto preoccupato di te, wacco e della vostra ... libertà !
          • longinous scrive:
            Re: Cosa dicono i numeri ?
            - Scritto da:

            I nostri son discorsi da:"Um me

            rompe' er cazzo co' tuoi problemi... che c'ho
            già

            i

            miei!"

            E si, me ne sbatto sia di te che di tuo figlio,

            perchè dubito molto che a te freghi qualcosa di

            me e della mia libertà, quindi

            fott**i!

            Ah perchè adesso la chiamano libertà , eh?
            Che furbi che siete! Già immagino le notizie di
            domani. "Arrestati perchè si scambiavano
            libertà ", oppure "Presi mentre giravano
            filmini di natura pe ...
            prrrt libertà ".
            Io invece sono molto preoccupato di te, wacco e
            della vostra ...
            libertà !ok, forse tu la libertà la chiami in un altro modo... non so, mi vuoi dire te come o me lo devo immaginare?
  • Anonimo scrive:
    Bell'esempio di ipocrisia!
    I bambini si salvano solo ed esclusivamente tramite il lavoro intelligente dei genitori: amorevole cura nella crescita dei propri figli.Certo un genitore può anche decidere di rinchiudere in casa la figlia perchè si fa il ragazzetto di turno. Però questo, signori miei, si configura come SEQUESTRO DI PERSONA. (A chi non l'ha visto, guardatevi il bellissimo e tristissimo "Giardino delle Vergini Suicide" della Coppola. Un delicato spaccato di una realtà che, ancor oggi, è presente)Censurare tutto e tutti serve proprio a questo: sequestrare la cultura e la conoscenza, oltre che plagiare le persone.Quindi, oh miei ipocriti salvatori, se permettete i miei figli me li salvo IO da SOLO, e li salvo educandoli. Altro che censure!
    • Anonimo scrive:
      Re: Bell'esempio di ipocrisia!
      Prima i figli bisogna averli...
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Bell'esempio di ipocrisia!
        - Scritto da:
        Prima i figli bisogna averli...(rotfl)Certo, perché quando li hai scende dal cielo la lingua di fuoco dello Spirito Santo che ti fornisce la saggezza che prima non avevi in merito di bambini. (rotfl)
      • Santos-Dumont scrive:
        Re: Bell'esempio di ipocrisia!
        - Scritto da:
        Prima i figli bisogna averli...Io ne ho uno e non ho bisogno della censura altrui per controllarlo. Contento?
    • architect scrive:
      Re: Bell'esempio di ipocrisia!

      perché il lavoro
      intelligente e l'amorevole cura dei genitori non
      serve a niente se non è accompagnato da un
      cambiamento di rotta da parte dei mass media,
      Internet
      compresa.Non capisco il punto della tua affermazione... A parte il fatto che tendo ancora a non considerare Internet come un "mass media", cosa c'entra tutto questo con la protezione dei minori? Se il figlio vuole imitare Valentino Rossi è perché la TV - giustamente... - trasmette delle gare di Moto GP, affinché gli appassionati possano vederle... Cosa c'è di strano, o sbagliato, o da cambiare? :
      • Alucard scrive:
        Re: Bell'esempio di ipocrisia!
        - Scritto da: architect

        perché il lavoro

        intelligente e l'amorevole cura dei genitori non

        serve a niente se non è accompagnato da un

        cambiamento di rotta da parte dei mass media,

        Internet

        compresa.

        Non capisco il punto della tua affermazione... A
        parte il fatto che tendo ancora a non considerare
        Internet come un "mass media", cosa c'entra tutto
        questo con la protezione dei minori? Se il figlio
        vuole imitare Valentino Rossi è perché la TV -
        giustamente... - trasmette delle gare di Moto GP,
        affinché gli appassionati possano vederle... Cosa
        c'è di strano, o sbagliato, o da cambiare?
        :Penso si riferisse alle mode di turno.Trasmettere il motogp è normalissimo ma far passare Rossi per il superfigo di turno no.Per esempio su raitre danno "la musica di raitre", programma dedicato alla classica ma siccome nessuno fa passare un violinista per un superfigo la massa tende a non considerarli proprio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bell'esempio di ipocrisia!
        - Scritto da: architect

        perché il lavoro

        intelligente e l'amorevole cura dei genitori non

        serve a niente se non è accompagnato da un

        cambiamento di rotta da parte dei mass media,

        Internet

        compresa.

        Non capisco il punto della tua affermazione... A
        parte il fatto che tendo ancora a non considerare
        Internet come un "mass media", cosa c'entra tutto
        questo con la protezione dei minori? Se il figlio
        vuole imitare Valentino Rossi è perché la TV -
        giustamente... - trasmette delle gare di Moto GP,
        affinché gli appassionati possano vederle... Cosa
        c'è di strano, o sbagliato, o da cambiare?
        :Di sbagliato c'è il condizionamento psicologico subdolo di satana che ti fa credere che se non arrivi primo, se non hai la bella donna al tuo fianco col sorriso sempre in bocca, e non ti fai vedere "svezzato" a suon di litri di alcool, sei un povero fallito, infelice, sporco e puzzolente.
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Bell'esempio di ipocrisia!
          - Scritto da:
          Di sbagliato c'è il condizionamento psicologico
          subdolo di satana(rotfl)A che pro leggere il resto del post (rotfl)Come argomentazione questa è una delle migliori che abbia mai letto. (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Bell'esempio di ipocrisia!
      - Scritto da:
      Certo un genitore può anche decidere di
      rinchiudere in casa la figlia perchè si fa il
      ragazzetto di turno. Però questo, signori miei,
      si configura come SEQUESTRO DI PERSONA. Tu chiamaresti sequestro di persona il legittimo esercizio del ruolo genitoriale di un padre che impedisce alla propria figlia di 10 anni di uscire a trombarsi l'amichetto di 15?
      • Brontoleus scrive:
        Re: Bell'esempio di ipocrisia!
        - Scritto da:
        Tu chiamaresti sequestro di persona il legittimo
        esercizio del ruolo genitoriale di un padre che
        impedisce alla propria figlia di 10 anni di
        uscire a trombarsi l'amichetto di 15?Legittimo un corno.Non sono quello a cui lo chiedi, ma personalmente sì, lo chiamo sequestro di minore (ex art.685 CP).I figli non sono proprietà privata. Non lo sono appena nati, non lo sono a 6 mesi, a 3 anni, a 10 anni, a 15 anni, a 30 anni e a 60 anni.
        • Anonimo scrive:
          Re: Bell'esempio di ipocrisia!
          - Scritto da: Brontoleus

          - Scritto da:

          Tu chiamaresti sequestro di persona il legittimo

          esercizio del ruolo genitoriale di un padre che

          impedisce alla propria figlia di 10 anni di

          uscire a trombarsi l'amichetto di 15?

          Legittimo un corno.
          Non sono quello a cui lo chiedi, ma personalmente
          sì, lo chiamo sequestro di minore (ex art.685
          CP).Sbagliato.
      • longinous scrive:
        Re: Bell'esempio di ipocrisia!
        - Scritto da:

        - Scritto da:


        Certo un genitore può anche decidere di

        rinchiudere in casa la figlia perchè si fa il

        ragazzetto di turno. Però questo, signori miei,

        si configura come SEQUESTRO DI PERSONA.


        Tu chiamaresti sequestro di persona il legittimo
        esercizio del ruolo genitoriale di un padre che
        impedisce alla propria figlia di 10 anni di
        uscire a trombarsi l'amichetto di
        15?
        io si.Cosa c'è di male nel trombare, di preciso?No, perchè mi sfugge: una volta che si prendono le dovute precauzioni e si è informati come dio comanda è il soggetto che deve decidere e ogni ingerenza esterna in questo lo renderà una persona repressa che a sua volta, da adulto, tratterà allo stesso modo il proprio figlio...che bel circolo vizioso, fermatelo un attimo: voglio scendere!
        • Anonimo scrive:
          Re: Bell'esempio di ipocrisia!
          - Scritto da: longinous

          - Scritto da:



          - Scritto da:




          Certo un genitore può anche decidere di


          rinchiudere in casa la figlia perchè si fa il


          ragazzetto di turno. Però questo, signori
          miei,


          si configura come SEQUESTRO DI PERSONA.





          Tu chiamaresti sequestro di persona il legittimo

          esercizio del ruolo genitoriale di un padre che

          impedisce alla propria figlia di 10 anni di

          uscire a trombarsi l'amichetto di

          15?



          io si.Bene, seconda risposta sbagliata.
          Cosa c'è di male nel trombare, di preciso?10 anni e 15 -
          contro legge. Fine della questione. E al bambino che potrebbe nascere ovviamente non ci pensi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            Bene, seconda risposta sbagliata.

            Ottima argomentazione.
            Come al solito chi non ha nulla da argomentare
            non sa
            farlo.
            I genitori sono i tutori responsabili del bambino fino a 18 anni. Essendo loro la responsabilità, decidono loro se può uscire a trombarsi il 15 enne oppure no. Che tra parentesi è reato.


            Cosa c'è di male nel trombare, di preciso?



            10 anni e 15 -
            contro legge. Fine della

            questione.

            Uhhhh la legge! Ah se lo dice la legge allora
            deve essere per forza giusto visto che è noto che
            "la legge" l'ha scritta Dio di suo pugno...Visto che si parlava di sequestro di persona, direi che è l'unica risposta pertinente. Ora fatti un giretto, trollino.
          • soulista scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da:


            Bene, seconda risposta sbagliata.



            Ottima argomentazione.

            Come al solito chi non ha nulla da argomentare

            non sa

            farlo.



            I genitori sono i tutori responsabili del bambino
            fino a 18 anni. Essendo loro la responsabilità,
            decidono loro se può uscire a trombarsi il 15
            enne oppure no. Che tra parentesi è
            reato.Tra minori non é reato.Comunque é una vergogna che qualcuno ancora oggi sostenga il concetto di famiglia: io vorrei la sua abolizione, per fare in modo che i figli vengano educati e sostentati da più adulti in una comunità. Perchè la famiglia é il male: é uno schermo invalicabile dietro al quale si commettono le peggiori violenze, sfogo della repressione che la famiglia stessa, in quanto giogo, mette in atto sugli adulti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: soulista

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner





            - Scritto da:



            Bene, seconda risposta sbagliata.





            Ottima argomentazione.


            Come al solito chi non ha nulla da argomentare


            non sa


            farlo.






            I genitori sono i tutori responsabili del
            bambino

            fino a 18 anni. Essendo loro la responsabilità,

            decidono loro se può uscire a trombarsi il 15

            enne oppure no. Che tra parentesi è

            reato.

            Tra minori non é reato.
            Ma cosa dici! Legge 66 del 1996, articolo 5. Leggitelo.
            Comunque é una vergogna che qualcuno ancora oggi
            sostenga il concetto di famiglia: Cosa c'entra? Questo è valido con genitori adottivi, separati, tutori gay o qualsiasi altra forma di affidamento. Ma tu cosa ne vuoi capire, che parlerai senza avere figli e la responsabilità, anche legislativa, che ne consegue.
          • Brontoleus scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: soulista
            Tra minori non é reato.Falso in parte e sicuramente falso nel caso specifico.Non (ripeto ***NON***) è reato solo se:- entrambi hanno meno di 14 anni (è reato, ma non sono penalmente punibili)- il/la più giovane ha compiuto 13 anni e il/la più grande non ha più di 3 anni di differenza (valgono anche i mesi e i giorni)- il/la più giovane ha compiuto 14 anni e il/la più grande ***NON*** è il tutore, o insegnante, o genitore anche adottivo, o altra persona con cui il/la minore ha relazione di dipendenza- il/la più giovane ha compiuto 16 anni e il/la più grande ***E'*** il tutore, o insegnante, o genitore anche adottivo, o altra persona con cui il/la minore ha relazione di dipendenzaIl che significa, in buona sostanza:11+12=non punibili12+14=illegale (carcere minorile)13+14=legale13+15=legale13+16=dipende dalle date di nascita13+17=illegale14+29 tutore=illegale14+60 non tutore=legaleovvero =14 = sempre illegale =17 = sempre illegale
            =14 +
            =14,15,16,17,18...90,100 ecc. = sempre legale tranne che in alcuni casi specifici
            =16 +
            =16,17,18,19,20...90,100 ecc. = sempre legaleTutto quanto detto vale ovviamente per relazioni consenzienti, senza scambio economico (per cui servono 18 anni) e senza produzione di materiale pornografico (per cui servono 18 anni)
          • longinous scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: Brontoleus

            - Scritto da: soulista

            Tra minori non é reato.

            Falso in parte e sicuramente falso nel caso
            specifico.
            Non (ripeto ***NON***) è reato solo se:
            - entrambi hanno meno di 14 anni (è reato, ma non
            sono penalmente
            punibili)
            - il/la più giovane ha compiuto 13 anni e il/la
            più grande non ha più di 3 anni di differenza
            (valgono anche i mesi e i
            giorni)
            - il/la più giovane ha compiuto 14 anni e il/la
            più grande ***NON*** è il tutore, o insegnante, o
            genitore anche adottivo, o altra persona con cui
            il/la minore ha relazione di
            dipendenza
            - il/la più giovane ha compiuto 16 anni e il/la
            più grande ***E'*** il tutore, o insegnante, o
            genitore anche adottivo, o altra persona con cui
            il/la minore ha relazione di
            dipendenza

            Il che significa, in buona sostanza:
            11+12=non punibili
            12+14=illegale (carcere minorile)
            13+14=legale
            13+15=legale
            13+16=dipende dalle date di nascita
            13+17=illegale
            14+29 tutore=illegale
            14+60 non tutore=legale

            ovvero
            =14 = sempre illegale
            =17 = sempre illegale

            =14 +
            =14,15,16,17,18...90,100 ecc. = sempre
            legale tranne che in alcuni casi
            specifici

            =16 +
            =16,17,18,19,20...90,100 ecc. = sempre
            legale

            Tutto quanto detto vale ovviamente per relazioni
            consenzienti, senza scambio economico (per cui
            servono 18 anni) e senza produzione di materiale
            pornografico (per cui servono 18
            anni)Cavolo... mi dovrò preparare un gestionale da cell la prossima volta che vado a ragazze!anche perchè portarsi dietro un metro quadro di specchietto per stare sicuro mi pare un po' eccessivo(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Brontoleus scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: longinous
            Cavolo... mi dovrò preparare un gestionale da
            cell la prossima volta che vado a
            ragazze!Poiché non credo che intendi "andare a ragazze" con tua figlia o alunna, e poiché immagino tu abbia dai 17 anni in su, basta che ricordi che lei (o lui...:D) abbia già compiuto i 14 anni; il resto sono menate che non riguardano il tuo caso :D
          • longinous scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            ah bè, tanto meglio :D
          • Brontoleus scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da:
            decidono loro se può uscire a trombarsi il 15
            enne oppure no. Che tra parentesi è
            reato.E' reato per il 15enne, non per il 10enne (il che non vuol dire che non possano giustamente preoccuparsi *anche* di quello che possa succedere al 15enne se la cosa dovesse venirsi a sapere).
          • Brontoleus scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: Wakko Warner
            Una persona di 10 anni è in età fertile?
            Potrebbe esserlo... ma in *media* l'età
            fertile per una femmina incomincia a 12
            anni.Qui sbagli. Il menarca (la prima mestruazione) nelle bambine occidentali arriva ormai a 9, massimo 10 anni. Se a 11 non è ancora arrivato c'è da preoccuparsi di possibile infertilità.Al contrario, le prime eiaculazioni nei maschi arrivano intorno ai 12 anni (qualcuno a 11, qualcun altro a 13, difficilmente prima e difficilmente dopo). Più o meno nel periodo in cui cambia la voce (che tra l'altro è dovuto proprio al risveglio ormonale in corso).
          • Brontoleus scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: longinous
            Tra mia sorella e il suo moroso ci sono 5 anni
            di differenza, ora lei ne ha 20, ma stanno
            assieme da 4 e passa, quindi ne aveva 15,Quindi lui ne aveva 20 e lei 15, lei era consenziente, lei aveva compiuto 14 anni (anzi ne aveva uno in più del minimo per la legge), quindi lui era a posto con la legge.PS Se anche lui ne avesse avuti 50 non cambiava nulla, era sempre legale. Non lo era se lui fosse stato il tutore o insegnante o analogo (in quel caso lei doveva avere 16 anni) o se lei avesse avuto 13 anni o meno.
          • Brontoleus scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da:
            L'età minima legale per un rapporto sessuale
            è 13 anni.AFAIK l'AOC in Italia è 14.13 vale solo se la differenza d'età (verso l'alto, mentre verso il basso non c'è limite finché non compi 14 anni) è inferiore a 3 anni. Quindi avendo loro 5 anni di differenza l'età minima legale sarebbe stata comunque 14.
          • Brontoleus scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: longinous
            Mai sentito parlare di differenza di età
            massima tra maggiorenne e minorenne, vero?Quella della differenza d'età vale solo se il/la più giovane ha compiuto 13 anni ma non ancora 14, in quel caso il più grande non può avere più di 3 (tre) anni di differenza.Dai 14 in poi non c'è differenza d'età che tenga, se è consenziente può andare con chi gli/le pare e chi ci va non rischia nulla legalmente.
          • longinous scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: Brontoleus

            - Scritto da: longinous

            Mai sentito parlare di differenza di età

            massima tra maggiorenne e minorenne, vero?

            Quella della differenza d'età vale solo se il/la
            più giovane ha compiuto 13 anni ma non ancora 14,
            in quel caso il più grande non può avere più di 3
            (tre) anni di
            differenza.
            Dai 14 in poi non c'è differenza d'età che tenga,
            se è consenziente può andare con chi gli/le pare
            e chi ci va non rischia nulla
            legalmente.Ah, ok errore mio O)
        • kotaro scrive:
          Re: Bell'esempio di ipocrisia!
          - Scritto da: longinous

          - Scritto da:



          - Scritto da:




          Certo un genitore può anche decidere di


          rinchiudere in casa la figlia perchè si fa il


          ragazzetto di turno. Però questo, signori
          miei,


          si configura come SEQUESTRO DI PERSONA.





          Tu chiamaresti sequestro di persona il legittimo

          esercizio del ruolo genitoriale di un padre che

          impedisce alla propria figlia di 10 anni di

          uscire a trombarsi l'amichetto di

          15?



          io si.
          Cosa c'è di male nel trombare, di preciso?
          No, perchè mi sfugge: una volta che si prendono
          le dovute precauzioni e si è informati come dio
          comanda è il soggetto che deve decidere e ogni
          ingerenza esterna in questo lo renderà una
          persona repressa che a sua volta, da adulto,
          tratterà allo stesso modo il proprio
          figlio...
          che bel circolo vizioso, fermatelo un attimo:
          voglio
          scendere!E' peccato, non lo hai ancora capito? Si chiama fornicare.(e' sarcasmo, spero si capisca.)
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: kotaro
            E' peccato, non lo hai ancora capito? Si chiama
            fornicare.

            (e' sarcasmo, spero si capisca.)Come dice qui:http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1587679&id=1586707&r=PI"Di sbagliato c'è il condizionamento psicologico subdolo di satana"(rotfl)P.S.:Ma perché "Dio" va scritto in maiuscolo e "satana" in minuscolo? (newbie)Dopotutto... c'è gente che adora anche satana no? (newbie)
          • kotaro scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da: kotaro

            E' peccato, non lo hai ancora capito? Si chiama

            fornicare.



            (e' sarcasmo, spero si capisca.)

            Come dice qui:
            http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1587679&i
            "Di sbagliato c'è il condizionamento psicologico
            subdolo di
            satana"
            (rotfl)


            P.S.:Ma perché "Dio" va scritto in maiuscolo e
            "satana" in minuscolo?
            (newbie)
            Dopotutto... c'è gente che adora anche satana no?
            (newbie) :@ :@ :@Linkami un'altra azzata del genere e non ti parlo piu'.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: kotaro

            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da: kotaro


            E' peccato, non lo hai ancora capito? Si
            chiama


            fornicare.





            (e' sarcasmo, spero si capisca.)



            Come dice qui:


            http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1587679&i

            "Di sbagliato c'è il condizionamento psicologico

            subdolo di

            satana"

            (rotfl)





            P.S.:Ma perché "Dio" va scritto in maiuscolo e

            "satana" in minuscolo?

            (newbie)

            Dopotutto... c'è gente che adora anche satana
            no?

            (newbie)

            :@ :@ :@

            Linkami un'altra azzata del genere e non ti parlo
            piu'.:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'( Ma Kotino!!!! Non farti infartare così! :'(:'(:'(:'(:'(
          • Brontoleus scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: Wakko Warner
            P.S.:Ma perché "Dio" va scritto in maiuscolo e
            "satana" in minuscolo?
            (newbie)
            Dopotutto... c'è gente che adora anche satana
            no?
            (newbie)Io adoro Satana (o come diceva un matto di mia conoscenza, Satina). Abbi rispetto per Lui e per Me. (rotfl)
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Bell'esempio di ipocrisia!
        - Scritto da:
        Tu chiamaresti sequestro di persona il legittimo
        esercizio del ruolo genitoriale di un padre che
        impedisce alla propria figlia di 10 anni di
        uscire a trombarsi l'amichetto di
        15?Si.Ricordati che tua figlia di 10 anni è una *persona*, non una cosa che puoi chiudere in un cassetto.Se non vuoi che si scopi l'amichetto di 15 anni insegnale perché non dovrebbe farlo.Tua figlia non è una "scimietta stupida" incapace di capire, non la puoi chiudere in gabbia. Se non hai tempo da dedicare all'istruzione dei tuoi figli allora perché li hai messi al mondo? Si era forato il preservativo? Cosa imparerà tua figlia da questo genere di violenza che le imponi? Che è giusto essere chiusi in casa per le fobie di qualcuno? È questo che vuoi insegnare a tua figlia?
        • Anonimo scrive:
          Re: Bell'esempio di ipocrisia!
          - Scritto da: Wakko Warner
          - Scritto da:

          Tu chiamaresti sequestro di persona il legittimo

          esercizio del ruolo genitoriale di un padre che

          impedisce alla propria figlia di 10 anni di

          uscire a trombarsi l'amichetto di

          15?

          Si.Terza risposta sbagliata.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da:
            Terza risposta sbagliata. Ottima argomentazione.Tutti sbagliano, tu no.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            Terza risposta sbagliata.

            Ottima argomentazione.
            Tutti sbagliano, tu no.No, solo voi tre ed in questo caso. Per il resto, esatto.
          • soulista scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da:


            Terza risposta sbagliata.



            Ottima argomentazione.

            Tutti sbagliano, tu no.

            No, solo voi tre ed in questo caso. Per il resto,
            esatto.spero che non ci siano pure dei figli a dover sopportare la tua... qualsiasi cosa sia.
          • longinous scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: soulista

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner





            - Scritto da:



            Terza risposta sbagliata.





            Ottima argomentazione.


            Tutti sbagliano, tu no.



            No, solo voi tre ed in questo caso. Per il
            resto,

            esatto.

            spero che non ci siano pure dei figli a dover
            sopportare la tua... qualsiasi cosa
            sia.Arroganza e supponenza allo stesso tempo...Supponenza arrogante direi che ci sta bene
          • Brontoleus scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da:


            Terza risposta sbagliata.



            Ottima argomentazione.

            Tutti sbagliano, tu no.

            No, solo voi tre ed in questo caso. Per il resto,
            esatto.Voi tre chi? Io, Wakko, Kotaro, longinous, soulista, più qualche decina di anonimi diversi, solo per dire quelli che vedo qui nei thread...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 luglio 2006 04.10-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            Ullallà... c'è chi asserisce che i figli non li ho. Beh ne ho due che con mia moglie cresciamo, con tanta pazienza e attenzione. Per esempio al grande non posso far vedere i videogiochi: ne rimane troppo coinvolto alla sua età. Quindi si, io "censuro" in casa mia. Il televisore è proprietà di mamma e papà, non dei miei figli. Noi adulti decidiamo cosa far veder loro, e non una fantomatica "savethechildren" che l'unico scopo nella loro vita è quello di spaccare i maroni a noi genitori che non ci conformiamo con i loro diktac.La questione nell'articolo non verte su di una bambina di 10 anni che esce con un ragazzo di 15. No, si parla di libertà. La libertà del genitore di educare i propri figli secondo i propri canoni, prendendosene oneri ed onori. Senza delegare un'associazione censoria.Ovvio che al mio figlio grande faccio vedere solo il sito della disney sul computer. Ma il ragazzo non sta da solo al computer, è sempre insieme con papà o mamma. L'uso del computer deve essere un momento di comunione in famiglia e non un "parcheggio".SaveTheChildren, invece di coinvolgere i genitori, instillando il buon senso di quella che è la comunione familiare, persegue il perverso obbiettivo della censura tout cour. Questo è quello che io critico in questa e tante altre associazioni. Internet è luogo di incontro, così come il muretto sotto casa. Così come c'è il serial killer per strada, egli esiste anche su internet. Che facciamo ci chiudiamo in casa e buttiamo la chiave? E' veramente questo il futuro che vogliamo? Ma poi serve? Non a nulla ho fatto riferimento al film della Sofia Coppola, Il Giardino delle Vergini Suicide. Rinchiudere i propri figli porta a risultati nefasti. E' un eccesso e come tutti gli eccessi porta a delle conseguenze amare.Ma poi, ancora non capisco perchè non si possa coinvolgere i genitori nella vita dei propri figli... Pensavo che fosse uma mia responsabilità, come genitore. Oppure sarò obbligato a delegare, magari per decreto?
          • longinous scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:


            Tu chiamaresti sequestro di persona il
            legittimo


            esercizio del ruolo genitoriale di un padre
            che


            impedisce alla propria figlia di 10 anni di


            uscire a trombarsi l'amichetto di


            15?



            Si.

            Terza risposta sbagliata.
            Terza occasione per dire perchè sprecata, questo ti configura automaticamente come troll
          • Anonimo scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: longinous

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner


            - Scritto da:



            Tu chiamaresti sequestro di persona il

            legittimo



            esercizio del ruolo genitoriale di un padre

            che



            impedisce alla propria figlia di 10 anni di



            uscire a trombarsi l'amichetto di



            15?





            Si.



            Terza risposta sbagliata.



            Terza occasione per dire perchè sprecata, questo
            ti configura automaticamente come
            trollNon ci vuole molto a capirlo. Ma sarete ancora adolescenti coi brufoli.
          • longinous scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!


            Non ci vuole molto a capirlo. Ma sarete ancora
            adolescenti coi
            brufoli.e te sei inutile, perchè ti atteggi a grand'uomo che tutto sa e tutto può, ma quando serve una spiegazione per noi poveri adolescenti coi brufoli (per la cronaca non sono più adolescente da un po'... ma qualche brufoletto mi salta ancora fuori... che palle) scrivi che è ovvio e che è inutile dircelo perchè tanto non lo sappiamo...ma sei ubriaco?è OVVIO che se non lo capiamo ci vuole un illuminato par tuo che ci spiega!Oh tu, grande conoscitore, invoco la tua pietà e ti prego di spiegarmi.
          • Brontoleus scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: longinous
            e te sei inutile, perchè ti atteggi a
            grand'uomo che tutto sa e tutto può, ma quando
            serve una spiegazione per noi poveri
            adolescenti coi brufoli (per la cronaca non
            sono più adolescente da un po'... ma qualche
            brufoletto mi salta ancora fuori... che palle)
            scrivi che è ovvio e che è inutile dircelo
            perchè tanto non lo sappiamo...E' il metodo che usa coi bambini, non spiega il perché delle cose, dice solo che sono sbagliate, tutto questo solo perché secondo lui i bambini sono stupidi a prescindere, quindi bisogna censurare Internet perché lui come genitore non ha voglia di occuparsene. Però i suoi figli sono stupidi perché lui non ha tempo per spiegargli le cose e preferisce metterli nelle mani di savethechildren. Magari non sono ancora adolescenti coi brufoli però lo diventeranno certamente. (rotfl)
          • longinous scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: Brontoleus

            - Scritto da: longinous

            e te sei inutile, perchè ti atteggi a

            grand'uomo che tutto sa e tutto può, ma quando

            serve una spiegazione per noi poveri

            adolescenti coi brufoli (per la cronaca non

            sono più adolescente da un po'... ma qualche

            brufoletto mi salta ancora fuori... che palle)

            scrivi che è ovvio e che è inutile dircelo

            perchè tanto non lo sappiamo...

            E' il metodo che usa coi bambini, non spiega il
            perché delle cose, dice solo che sono sbagliate,
            tutto questo solo perché secondo lui i bambini
            sono stupidi a prescindere, quindi bisogna
            censurare Internet perché lui come genitore non
            ha voglia di occuparsene. Però i suoi figli sono
            stupidi perché lui non ha tempo per spiegargli le
            cose e preferisce metterli nelle mani di
            savethechildren. Magari non sono ancora
            adolescenti coi brufoli però lo diventeranno
            certamente.
            (rotfl)Hemmm, si, era sarcasmo allo stato puro, ma cosa ci si può aspettare da un benpensante? magari pure cattolico (che sono i peggiori)!Prende esempio dai preti che ti dicono cosa devi o non devi fare, non ti dicono perchè, almassimo ti dicono che lo devi fare perchè è giusto o non lo devi fare perchè è sbagliato e se fai ancora domande ti di cono che è il volere di dio e chiudono li... cacchio, potrei fare il prete pure io, non mi pare difficile, mi mancherebbe il sesso... a me non piacciono i chierichetti!
          • Brontoleus scrive:
            Re: Bell'esempio di ipocrisia!
            - Scritto da: longinous
            cacchio, potrei fare il prete pure
            io, non mi pare difficile, mi mancherebbe il
            sesso... a me non piacciono i
            chierichetti!LOL (rotfl)
        • soulista scrive:
          Re: Bell'esempio di ipocrisia!
          - Scritto da: Wakko Warner
          - Scritto da:

          Tu chiamaresti sequestro di persona il legittimo

          esercizio del ruolo genitoriale di un padre che

          impedisce alla propria figlia di 10 anni di

          uscire a trombarsi l'amichetto di

          15?

          Si.
          Ricordati che tua figlia di 10 anni è una
          *persona*, non una cosa che puoi chiudere in un
          cassetto.
          Se non vuoi che si scopi l'amichetto di 15 anni
          insegnale perché non dovrebbe
          farlo."NO! perchè quando dico no é NO e non si discute!e non vorresti venirmi a insegnare come educare i miei figli? guarda che sono miei... di mia proprietà, capito?"
          Tua figlia non è una "scimietta stupida" incapace
          di capire, non la puoi chiudere in gabbia. Se non
          hai tempo da dedicare all'istruzione dei tuoi
          figli allora perché li hai messi al mondo? Si era
          forato il preservativo? Cosa imparerà tua figlia
          da questo genere di violenza che le imponi? Che è
          giusto essere chiusi in casa per le fobie di
          qualcuno? È questo che vuoi insegnare a tua
          figlia?Ogni volta controllo tutti i tuoi post per vedere se per caso non c'é qualcosa che avrei detto io... allora scrivo.Ciao mitico
    • longinous scrive:
      Re: Bell'esempio di ipocrisia!

      cambiamento di rotta da parte dei mass media,
      Internet
      compresa.Internet NON è un mass-media e chi lo crede dovrebbe essere legato, imbavagliato, con gli occhi bloccati aperti a vedersi 36 ore di fila senza possibilità di riposo le disquisizioni del marito di Costanzo.Allora capirebbe COS'E' un mass-media.analizziamo mass-media: media di massa, internet non è di massa, sbattiamolo in testa agli ipocriti!Il fatto che ormai pressochè chiunque possa acedere a internet non è sinonimo di: "Internet è per tutti, quindi dev'essere a prova di lobotomizzato" perchè se un lobotomizzato va su internet questa perde completamente il suo scopo (veicolare informazioni verso e DALL'utente)
    • Cavallo GolOso scrive:
      sarebbe stato carino avessi letto.
      sarebbe stato molto molto carino, da parte tua, leggere anche l'articolo
      • Anonimo scrive:
        Re: sarebbe stato carino avessi letto.
        - Scritto da: Cavallo GolOso

        sarebbe stato molto molto carino, da parte
        tua, leggere anche l'articoloBeh, ovvio, se uno non la pensa come te deve essere ignorante e prevenuto, no?Grazie. Il tuo commento dimostra come SaveTheChildren e i suoi emuli siano la bella facciata per l'aberrante progetto censorio che si propongono di imporre al mondo libero.
        • Cavallo GolOso scrive:
          Re: sarebbe stato carino avessi letto.
          - Scritto da:

          - Scritto da: Cavallo GolOso



          sarebbe stato molto molto carino, da parte

          tua, leggere anche l'articolo

          Beh, ovvio, se uno non la pensa come te deve
          essere ignorante e prevenuto,
          no?

          Grazie. Il tuo commento dimostra come
          SaveTheChildren e i suoi emuli siano la bella
          facciata per l'aberrante progetto censorio che si
          propongono di imporre al mondo
          libero.questo devo dirlo a te: " Beh, ovvio, se uno non la pensa come te deve essere ignorante e prevenuto, no?"lo dico a te.E' evidente che non hai letto l'articolo. Quello che affermi non fa che confermarlo.E inoltre è evidente che non mi conosci (come nick, virtualmente) affatto. Altrimenti sapresti quanto, sia in fatto di censura che di privacy, io sia quasi paranoico.Eppure quello che leggo in questo articolo mi pare molto ma molto lontano da quanto hai scritto nel tuo ferocissimo commento.Persino la tua risposta al mio commento mi pare fuori luogo. Non ti ho detto che la pensi in modo diverso da me. Dico che è evidente, dal tuo commento, che non hai letto (almeno quando hai iniziato, ora magari hai cambiato) che il titolo e poco più.E confermo. Non hai cambiato atteggiamento.
          • Anonimo scrive:
            Re: sarebbe stato carino avessi letto.
            - Scritto da: Cavallo GolOso
            E confermo. Non hai cambiato atteggiamento.E perchè dovrei cambiare idea? Continuo a non condividere la loro posizione. Punto. Mica è morto il mondo.O forse si?
          • Cavallo GolOso scrive:
            Re: sarebbe stato carino avessi letto.
            - Scritto da:

            - Scritto da: Cavallo GolOso

            E confermo. Non hai cambiato atteggiamento.

            E perchè dovrei cambiare idea? Continuo a non
            condividere la loro posizione. Punto. Mica è
            morto il
            mondo.

            O forse si?ho detto che non hai cambiato ATTEGGIAMENTO (e continui, infatti) non ho mai cambiato di cambiare idea principale.potrei addirittura condividerla, la tua idea principale, ma non si sta parlando di questo.Alla fine comunque forse l'articolo lo avrai anche letto ;)Speriamo!
    • soulista scrive:
      Re: Bell'esempio di ipocrisia!
      - Scritto da: Santos-Dumont
      Discordo al 110%! :)
      Fate tutti un figlio o due, è una delle
      esperienze più significative che ci siano
      concesse durante la nostra breve
      vita.Ma neanche se mi puntassero una pistola al ginocchio!
      Ah, un'altra cosa... L'ansia non si combatte
      reprimendola. Nasconderla ai figli peggiora solo
      le cose, e oltretutto quando non è patologica è
      la risposta di sopravvivenza a una situazione
      percepita come
      pericolosa.Non dico di reprimerla... reprimere é sbagliato... ma sbucciare la propria cipolla interiore fatta di ansia e preoccupazione, fino ad arrivare al suo nocciolo, alla motivazione di fondo e cercare di scioglierla in un soffritto di serenità e fiducia.(Ma alla fine... chi se ne frega!)
  • Brontoleus scrive:
    "Minori come individui attivi"
    "A nostro avviso il ragazzo/a non può essere visto unicamente come vittima attuale o potenziale; egli è soprattutto un individuo attivo, con risorse autonome, con un modo personale di sentire, pensare e comportarsi, dotato di un'autonomia decisionale nel rispondere ai rischi e difendersi dai pericoli connessi alle nuove tecnologie."Tutto questo finché segue quello che dicono queste associazioni, perché se invece decidesse giustamente di pensare con la sua testa anche in quei casi allora diventa infantile, stupido, ignorante, plagiato, e uno che non capisce niente.Ossia: una gran bella frase riguardo il SACROSANTO diritto del minore a formarsi una propria idea (e non copiare quella dei genitori o degli insegnanti). Peccato che poi venga bellamente disconosciuta qualora il minore stesso dica cose "scomode" alla società.Basta leggere l'ancora attualissimo "Ragazzi che amano ragazzi" di Piergiorgio Paterlini (edito da Feltrinelli, ormai in edizione straeconomica) per rendersi conto di quanto queste belle parole vengano di fatto completamente ripudiate in primis dalle stesse associazioni che le dicono.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2006 00.09-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: "Minori come individui attivi"
      Per pensare con la propria testa deve essere messo prima di tutto in grado di farlo e buttarlo nel mucchio dicendogli mi raccomando pensa è una pessima idea. Il meno che possa succedere è che decida di affidare ad altri il ruolo che i genitori hanno rifiutato di ricoprire, con conseguenze spesso nefaste.
      • Brontoleus scrive:
        Re: "Minori come individui attivi"
        - Scritto da:
        Per pensare con la propria testa deve essere
        messo prima di tutto in grado di farlo e
        buttarlo nel mucchio dicendogli mi raccomando
        pensa è una pessima idea.Perché? Insegnargli a NON fidarsi delle idee degli altri (di chiunque esse siano) ma ragionare sempre in proprio per capire se sono giuste o sbagliate lo trovo sicuramente più educativo di insegnargli una serie di nozioni che poi, qualche anno dopo, farà di tutto per infrangere.
        Il meno che possa succedere è che decida di
        affidare ad altri il ruolo che i genitori
        hanno rifiutato di ricoprire, con conseguenze
        spesso nefaste.Pensare con la propria testa significa decidere senza tutti i preconcetti. Le conseguenze nefaste possono succedere a un adulto come possono succedere a un bambino, di certo se il bambino pensa con la propria testa è meglio di un bambino che ha imparato che una cosa non si fa solo perché non si fa (che tra l'altro è il primo modo per convincerlo a farla).
        • Anonimo scrive:
          Re: "Minori come individui attivi"
          - Scritto da: Brontoleus

          - Scritto da:

          Per pensare con la propria testa deve essere

          messo prima di tutto in grado di farlo e

          buttarlo nel mucchio dicendogli mi raccomando

          pensa è una pessima idea.

          Perché? Insegnargli a NON fidarsi delle idee
          degli altri (di chiunque esse siano) ma ragionare
          sempre in proprio per capire se sono giuste o
          sbagliate lo trovo sicuramente più educativo di
          insegnargli una serie di nozioni che poi, qualche
          anno dopo, farà di tutto per
          infrangere.Come no gli insegni a nuotare buttandoli nella vasca degli squali. Il pescecane di turno è poco propenso a questo sforzo educativo l'unica cosa che gli interessa è vendere il prodotto di turno e del bambino non gliene può importare di meno.A ragionare si impara anche con i No non solo con i si o i prego bimbo mio impara....


          Il meno che possa succedere è che decida di

          affidare ad altri il ruolo che i genitori

          hanno rifiutato di ricoprire, con conseguenze

          spesso nefaste.

          Pensare con la propria testa significa decidere
          senza tutti i preconcetti. Le conseguenze nefaste
          possono succedere a un adulto come possono
          succedere a un bambino, di certo se il bambino
          pensa con la propria testa è meglio di un bambino
          che ha imparato che una cosa non si fa solo
          perché non si fa (che tra l'altro è il primo modo
          per convincerlo a
          farla).Il bambino può pensare con la propria testa solo se ha superato un adeguato processo formativo è per quello che abbiamo fissato la maggiore età a 18 anni....
          • Alucard scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"
            - Scritto da:

            - Scritto da: Brontoleus



            - Scritto da:


            Per pensare con la propria testa deve essere


            messo prima di tutto in grado di farlo e


            buttarlo nel mucchio dicendogli mi raccomando


            pensa è una pessima idea.



            Perché? Insegnargli a NON fidarsi delle idee

            degli altri (di chiunque esse siano) ma
            ragionare

            sempre in proprio per capire se sono giuste o

            sbagliate lo trovo sicuramente più educativo di

            insegnargli una serie di nozioni che poi,
            qualche

            anno dopo, farà di tutto per

            infrangere.

            Come no gli insegni a nuotare buttandoli nella
            vasca degli squali. Il pescecane di turno è poco
            propenso a questo sforzo educativo l'unica cosa
            che gli interessa è vendere il prodotto di turno
            e del bambino non gliene può importare di
            meno.
            A ragionare si impara anche con i No non solo
            con i si o i prego bimbo mio
            impara....






            Il meno che possa succedere è che decida di


            affidare ad altri il ruolo che i genitori


            hanno rifiutato di ricoprire, con conseguenze


            spesso nefaste.



            Pensare con la propria testa significa decidere

            senza tutti i preconcetti. Le conseguenze
            nefaste

            possono succedere a un adulto come possono

            succedere a un bambino, di certo se il bambino

            pensa con la propria testa è meglio di un
            bambino

            che ha imparato che una cosa non si fa solo

            perché non si fa (che tra l'altro è il primo
            modo

            per convincerlo a

            farla).


            Il bambino può pensare con la propria testa solo
            se ha superato un adeguato processo formativo è
            per quello che abbiamo fissato la maggiore età a
            18
            anni....Peccato che in molti casi arrivato a 18 anni sarà il solito robotino ben programmato...
          • Anonimo scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"
            - Scritto da: Alucard

            - Scritto da:



            - Scritto da: Brontoleus





            - Scritto da:



            Per pensare con la propria testa deve essere



            messo prima di tutto in grado di farlo e



            buttarlo nel mucchio dicendogli mi
            raccomando



            pensa è una pessima idea.





            Perché? Insegnargli a NON fidarsi delle idee


            degli altri (di chiunque esse siano) ma

            ragionare


            sempre in proprio per capire se sono giuste o


            sbagliate lo trovo sicuramente più educativo
            di


            insegnargli una serie di nozioni che poi,

            qualche


            anno dopo, farà di tutto per


            infrangere.



            Come no gli insegni a nuotare buttandoli nella

            vasca degli squali. Il pescecane di turno è poco

            propenso a questo sforzo educativo l'unica cosa

            che gli interessa è vendere il prodotto di turno

            e del bambino non gliene può importare di

            meno.

            A ragionare si impara anche con i No non solo

            con i si o i prego bimbo mio

            impara....










            Il meno che possa succedere è che decida di



            affidare ad altri il ruolo che i genitori



            hanno rifiutato di ricoprire, con
            conseguenze



            spesso nefaste.





            Pensare con la propria testa significa
            decidere


            senza tutti i preconcetti. Le conseguenze

            nefaste


            possono succedere a un adulto come possono


            succedere a un bambino, di certo se il bambino


            pensa con la propria testa è meglio di un

            bambino


            che ha imparato che una cosa non si fa solo


            perché non si fa (che tra l'altro è il primo

            modo


            per convincerlo a


            farla).





            Il bambino può pensare con la propria testa solo

            se ha superato un adeguato processo formativo è

            per quello che abbiamo fissato la maggiore età a

            18

            anni....

            Peccato che in molti casi arrivato a 18 anni sarà
            il solito robotino ben
            programmato...
            Meglio un robottino programmato che un giovane vecchio che non ha nulla da chiedere alla vita. Il robottino a quel punto potrà scegliere il giovane-vecchio no perchè certe scelte le avrà fatte il piazzista di turno.
          • Alucard scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"
            - Scritto da:

            - Scritto da: Alucard



            - Scritto da:





            - Scritto da: Brontoleus







            - Scritto da:




            Per pensare con la propria testa deve
            essere




            messo prima di tutto in grado di farlo e




            buttarlo nel mucchio dicendogli mi

            raccomando




            pensa è una pessima idea.







            Perché? Insegnargli a NON fidarsi delle idee



            degli altri (di chiunque esse siano) ma


            ragionare



            sempre in proprio per capire se sono giuste
            o



            sbagliate lo trovo sicuramente più educativo

            di



            insegnargli una serie di nozioni che poi,


            qualche



            anno dopo, farà di tutto per



            infrangere.





            Come no gli insegni a nuotare buttandoli nella


            vasca degli squali. Il pescecane di turno è
            poco


            propenso a questo sforzo educativo l'unica
            cosa


            che gli interessa è vendere il prodotto di
            turno


            e del bambino non gliene può importare di


            meno.


            A ragionare si impara anche con i No non solo


            con i si o i prego bimbo mio


            impara....














            Il meno che possa succedere è che decida
            di




            affidare ad altri il ruolo che i genitori




            hanno rifiutato di ricoprire, con

            conseguenze




            spesso nefaste.







            Pensare con la propria testa significa

            decidere



            senza tutti i preconcetti. Le conseguenze


            nefaste



            possono succedere a un adulto come possono



            succedere a un bambino, di certo se il
            bambino



            pensa con la propria testa è meglio di un


            bambino



            che ha imparato che una cosa non si fa solo



            perché non si fa (che tra l'altro è il primo


            modo



            per convincerlo a



            farla).








            Il bambino può pensare con la propria testa
            solo


            se ha superato un adeguato processo formativo
            è


            per quello che abbiamo fissato la maggiore
            età
            a


            18


            anni....



            Peccato che in molti casi arrivato a 18 anni
            sarà

            il solito robotino ben

            programmato...




            Meglio un robottino programmato che un giovane
            vecchio che non ha nulla da chiedere alla vita.
            Il robottino a quel punto potrà scegliere il
            giovane-vecchio no perchè certe scelte le avrà
            fatte il piazzista di
            turno.Giovane vecchio?Forse sono io che ho capito male ma stai dicendo che essere maturi prima di un tempo prestabilito dalla legge equivale ad essere giovani-vecchi?In effetti a me Mi (voluto, non rompete) danno spesso del vecchio visti i miei gusti musicali e visto il mio interessamento verso la politica (non ho ancora 18 anni). Vabbeh punti di vista diversi.
          • Anonimo scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"


            Giovane vecchio?
            Forse sono io che ho capito male ma stai dicendo
            che essere maturi prima di un tempo prestabilito
            dalla legge equivale ad essere
            giovani-vecchi?
            In effetti a me Mi (voluto, non rompete) danno
            spesso del vecchio visti i miei gusti musicali e
            visto il mio interessamento verso la politica
            (non ho ancora 18 anni).

            Vabbeh punti di vista diversi.Ma quali maturi ?!!! qui abbiamo generazioni che oramai provano un po' di tutto ben prima del tempo e si bruciano la gioia di crescere, c'è una fretta indiavolata di provare tutto e subito con i risultati nefasti che abbiamo sotto gli occhi. Sono giovani-vecchi che per fretta non si rendono conto di bruciare la loro esistenza. Guarda che a 18 anni occuparsi di quel che ti circonda, politica inclusa, è normale di solito si inizia ben prima.... ;)
          • longinous scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"


            Ma quali maturi ?!!! qui abbiamo generazioni che
            oramai provano un po' di tutto ben prima del
            tempo e si bruciano la gioia di crescere, c'è
            una fretta indiavolata di provare tutto e subito
            con i risultati nefasti che abbiamo sotto gli
            occhi. Sono giovani-vecchi che per fretta non si
            rendono conto di bruciare la loro esistenza.Lo fanno solo perchè è proibito, perchè nella loro testa: proibito=esotico=da_fare_assolutamente_perchè_se_lo_proibiscono_è_di_sicuro_una_figata
            Guarda che a 18 anni occuparsi di quel che ti
            circonda, politica inclusa, è normale di solito
            si inizia ben prima....
            ;)io ho iniziato dopo... anzi sto iniziando e son contento di non averlo fatto prima...
          • Alucard scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"
            - Scritto da:



            Giovane vecchio?

            Forse sono io che ho capito male ma stai dicendo

            che essere maturi prima di un tempo prestabilito

            dalla legge equivale ad essere

            giovani-vecchi?

            In effetti a me Mi (voluto, non rompete) danno

            spesso del vecchio visti i miei gusti musicali e

            visto il mio interessamento verso la politica

            (non ho ancora 18 anni).



            Vabbeh punti di vista diversi.


            Ma quali maturi ?!!! qui abbiamo generazioni che
            oramai provano un po' di tutto ben prima del
            tempo e si bruciano la gioia di crescere, c'è
            una fretta indiavolata di provare tutto e subito
            con i risultati nefasti che abbiamo sotto gli
            occhi. Sono giovani-vecchi che per fretta non si
            rendono conto di bruciare la loro esistenza.

            Guarda che a 18 anni occuparsi di quel che ti
            circonda, politica inclusa, è normale di solito
            si inizia ben prima....
            ;)Dipende chi prendi in esame. Praticamente tutti i miei amici (tra cui 2 maggiorenni) non sanno neanche cosa votare.Comunque bruciarsi una vita in pochi aanni non è propriamente un male. Dipende come sempre dalla persona singola.
          • Anonimo scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"
            - Scritto da:
            Guarda che a 18 anni occuparsi di quel che ti
            circonda, politica inclusa, è normale di solito
            si inizia ben prima.... Specialmente oggi che occuparsi di politica = spaccare vetrine.
          • Anonimo scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"
            ...... :-o
          • Anonimo scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"
            - Scritto da:

            - Scritto da: Alucard



            - Scritto da:





            - Scritto da: Brontoleus







            - Scritto da:




            Per pensare con la propria testa deve
            essere




            messo prima di tutto in grado di farlo e




            buttarlo nel mucchio dicendogli mi

            raccomando




            pensa è una pessima idea.







            Perché? Insegnargli a NON fidarsi delle idee



            degli altri (di chiunque esse siano) ma


            ragionare



            sempre in proprio per capire se sono giuste
            o



            sbagliate lo trovo sicuramente più educativo

            di



            insegnargli una serie di nozioni che poi,


            qualche



            anno dopo, farà di tutto per



            infrangere.





            Come no gli insegni a nuotare buttandoli nella


            vasca degli squali. Il pescecane di turno è
            poco


            propenso a questo sforzo educativo l'unica
            cosa


            che gli interessa è vendere il prodotto di
            turno


            e del bambino non gliene può importare di


            meno.


            A ragionare si impara anche con i No non solo


            con i si o i prego bimbo mio


            impara....














            Il meno che possa succedere è che decida
            di




            affidare ad altri il ruolo che i genitori




            hanno rifiutato di ricoprire, con

            conseguenze




            spesso nefaste.







            Pensare con la propria testa significa

            decidere



            senza tutti i preconcetti. Le conseguenze


            nefaste



            possono succedere a un adulto come possono



            succedere a un bambino, di certo se il
            bambino



            pensa con la propria testa è meglio di un


            bambino



            che ha imparato che una cosa non si fa solo



            perché non si fa (che tra l'altro è il primo


            modo



            per convincerlo a



            farla).








            Il bambino può pensare con la propria testa
            solo


            se ha superato un adeguato processo formativo
            è


            per quello che abbiamo fissato la maggiore
            età
            a


            18


            anni....



            Peccato che in molti casi arrivato a 18 anni
            sarà

            il solito robotino ben

            programmato...




            Meglio un robottino programmato che un giovane
            vecchio che non ha nulla da chiedere alla vita.
            Il robottino a quel punto potrà scegliere il
            giovane-vecchio no perchè certe scelte le avrà
            fatte il piazzista di
            turno.dì la verità sei così?http://www.youtube.com/watch?v=s8DsYB77X0U
          • Alessandrox scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"


            Il robottino a quel punto potrà scegliere il

            giovane-vecchio no perchè certe scelte le avrà

            fatte il piazzista di

            turno.
            dì la verità sei così?
            http://www.youtube.com/watch?v=s8DsYB77X0USii io vorrei tanto essere cosi'! O) O) O) O) O) @^
          • longinous scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"

            dì la verità sei così?
            http://www.youtube.com/watch?v=s8DsYB77X0UTi reputo responsabile dei miei conati di vomito mentre vedevo quel filmato!
          • Wakko Warner scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"
            - Scritto da: longinous

            dì la verità sei così?

            http://www.youtube.com/watch?v=s8DsYB77X0U

            Ti reputo responsabile dei miei conati di vomito
            mentre vedevo quel
            filmato!Tò... tirati su con questo:http://video.google.it/videoplay?docid=5430343841227974645 :D Kate Monster: THE INTERNET IS REALLY, REALLY GREAT.Trekkie Monster: FOR PORN!Kate Monster: I GOT A FAST CONNECTION SO I DON'T HAVE TO WAIT.Trekkie Monster: FOR PORN!Kate Monster: THERE'S ALWAYS SOME NEW SITE.Trekkie Monster: FOR PORN!Kate Monster: I BROWSE ALL DAY AND NIGHTTrekkie Monster: FOR PORN!Kate Monster: IT'S LIKE I'M SURFING AT THE SPEED OF LIGHT.Trekkie Monster: FOR PORN!Kate Monster: Trekkie!Trekkie Monster: THE INTERNET IS FOR PORNKate Monster: Trekkie! What are you doing?THE INTERNET IS FOR PORNWHY YOU THINK THE NET WAS BORN?PORN! PORN! PORN!Kate Monster: Trekkie Monster!! Get down here!Trekkie Monster: Hello Kate Monster.Kate Monster: You are ruining my song.Trekkie Monster: Oh, me sorry. Me no mean to.Kate Monster: Well, if you wouldn't mind, please, being quiet for a minute so I can finish?Trekkie Monster: Okey-dokey.Kate Monster: Good. I'M GLAD WE HAVE THIS NEW TECHNOLOGY.Trekkie Monster: FOR PORN.Kate Monster: WHICH GIVES US UNTOLD OPPORTUNITY.Trekkie Monster: FOR PORN. (OOPS, SORRY)Kate Monster: RIGHT FROM YOUR OWN DESKTOP.Trekkie Monster: FOR P --.Kate Monster: YOU CAN RESEARCH, BROWSE AND SHOP.Trekkie Monster: ----.Kate Monster: UNTIL YOU'VE HAVE ENOUGH AND YOU'RE READY TO STOP!Trekkie Monster: FOR PORN!Kate Monster: Trekkie!Trekkie: THE INTERNET IS FOR PORNKate: No! Trekkie! Trekkie Monster: THE INTERNET IS FOR PORN.ME UP ALL NIGHT HONKING ME HORNTO PORN, PORN, PORN!Kate Monster: That's gross! You're a pervert!Trekkie Monster: Ahh, sticks and stones, Kate Monster.Kate Monster: No, really, you're a pervert! Normal people don't sit at home and look at porn on the Internet!Trekkie Monster: Ohhhh Kate Monster: What?Trekkie Monster: You have no idea. Ready, normal people?Rod: Ready!Gary Coleman: Ready!Rod: Ready!Trekkie Monster: Lemme hear it!Guys: THE INTERNET IS FOR PORN.Prinecton: Sorry Kate!Guys: THE INTERNET IS FOR PORN.Prinecton: I masturbate!Trekkie Monster: All these guys unzip their flies forGuys: PORN! PORN! PORN!Kate Monster: The internet is NOT for porn!Guys: POOORN, POORN ---Kate Monster: Hold on a second!Trekkie Monster: Wha?Kate Monster: Now, I happen to know for a fact that you, Rod, check your portfolio and trade stocks online.Rod: That's correct.Kate Monster: And Brian, you buy things on Amazon.comRod: Sure.Kate Monster: And Gary, you keep selling your possessions on eBay!Gary Coleman: Yes I do.Kate Monster: And Princeton, you sent me that sweet online birthday card.Prinecton: True.Trekkie Monster: But Kate what do you think we do after, hmmm?Kate Monster: Ewww!Trekkie Monster: THE INTERNET IS FOR PORN.Kate Monster: Gross!Guys: THE INTERNET IS FOR PORN.Kate Monster: I hate porn!Guys: GRAB YOUR DICK AND DOUBLECLICK FORPORN! PORN! PORN!Kate Monster: I hate men!Guys: POOORNKate Monster: I hate the internet!Guys: POOORNTHE INTERNET IS FORINTERNET IS FORKate Monster: I'm leaving!Guys: INTERNET IS FOR PORN!
          • longinous scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"
            ho le lacrime dal ridere!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"
            dì la verità sei così?http://www.youtube.com/watch?v=s8DsYB77X0U--------------------------------------------per riequilibrare la mia libido dovro faticare parecchio.......per fortuna che c'e'...wacco!!(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"
            - Scritto da: Alucard

            - Scritto da:



            - Scritto da: Brontoleus





            - Scritto da:



            Per pensare con la propria testa deve essere



            messo prima di tutto in grado di farlo e



            buttarlo nel mucchio dicendogli mi
            raccomando



            pensa è una pessima idea.





            Perché? Insegnargli a NON fidarsi delle idee


            degli altri (di chiunque esse siano) ma

            ragionare


            sempre in proprio per capire se sono giuste o


            sbagliate lo trovo sicuramente più educativo
            di


            insegnargli una serie di nozioni che poi,

            qualche


            anno dopo, farà di tutto per


            infrangere.



            Come no gli insegni a nuotare buttandoli nella

            vasca degli squali. Il pescecane di turno è poco

            propenso a questo sforzo educativo l'unica cosa

            che gli interessa è vendere il prodotto di turno

            e del bambino non gliene può importare di

            meno.

            A ragionare si impara anche con i No non solo

            con i si o i prego bimbo mio

            impara....










            Il meno che possa succedere è che decida di



            affidare ad altri il ruolo che i genitori



            hanno rifiutato di ricoprire, con
            conseguenze



            spesso nefaste.





            Pensare con la propria testa significa
            decidere


            senza tutti i preconcetti. Le conseguenze

            nefaste


            possono succedere a un adulto come possono


            succedere a un bambino, di certo se il bambino


            pensa con la propria testa è meglio di un

            bambino


            che ha imparato che una cosa non si fa solo


            perché non si fa (che tra l'altro è il primo

            modo


            per convincerlo a


            farla).





            Il bambino può pensare con la propria testa solo

            se ha superato un adeguato processo formativo è

            per quello che abbiamo fissato la maggiore età a

            18

            anni....

            Peccato che in molti casi arrivato a 18 anni sarà
            il solito robotino ben
            programmato...
            Questo perché nessuno gli ha INSEGNATO a ragionare.
          • Alucard scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"
            - Scritto da:

            - Scritto da: Alucard



            - Scritto da:





            - Scritto da: Brontoleus







            - Scritto da:




            Per pensare con la propria testa deve
            essere




            messo prima di tutto in grado di farlo e




            buttarlo nel mucchio dicendogli mi

            raccomando




            pensa è una pessima idea.







            Perché? Insegnargli a NON fidarsi delle idee



            degli altri (di chiunque esse siano) ma


            ragionare



            sempre in proprio per capire se sono giuste
            o



            sbagliate lo trovo sicuramente più educativo

            di



            insegnargli una serie di nozioni che poi,


            qualche



            anno dopo, farà di tutto per



            infrangere.





            Come no gli insegni a nuotare buttandoli nella


            vasca degli squali. Il pescecane di turno è
            poco


            propenso a questo sforzo educativo l'unica
            cosa


            che gli interessa è vendere il prodotto di
            turno


            e del bambino non gliene può importare di


            meno.


            A ragionare si impara anche con i No non solo


            con i si o i prego bimbo mio


            impara....














            Il meno che possa succedere è che decida
            di




            affidare ad altri il ruolo che i genitori




            hanno rifiutato di ricoprire, con

            conseguenze




            spesso nefaste.







            Pensare con la propria testa significa

            decidere



            senza tutti i preconcetti. Le conseguenze


            nefaste



            possono succedere a un adulto come possono



            succedere a un bambino, di certo se il
            bambino



            pensa con la propria testa è meglio di un


            bambino



            che ha imparato che una cosa non si fa solo



            perché non si fa (che tra l'altro è il primo


            modo



            per convincerlo a



            farla).








            Il bambino può pensare con la propria testa
            solo


            se ha superato un adeguato processo formativo
            è


            per quello che abbiamo fissato la maggiore
            età
            a


            18


            anni....



            Peccato che in molti casi arrivato a 18 anni
            sarà

            il solito robotino ben

            programmato...



            Questo perché nessuno gli ha INSEGNATO a
            ragionare.Beh finchè esisteranno le scuole come le conosciamo oggi.... delle mini dittature dove se non fai ciò che ti dicono prendi note e sospensioni.Quonando Richard Feynman (nobel per la fisca) "Non so che cosa non va nella gente: non imparano usando l'intelligenza, ma solo meccanicamente o giù di li. Il loro sapere è così fragile."Ormai i ragazzi vengono programmati ad HOC, altro che usare l'intelligenza :/
          • Anonimo scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"


            Beh finchè esisteranno le scuole come le
            conosciamo oggi.... delle mini dittature dove se
            non fai ciò che ti dicono prendi note e
            sospensioni.
            Quonando Richard Feynman (nobel per la fisca)
            "Non so che cosa non va nella gente: non imparano
            usando l'intelligenza, ma solo meccanicamente o
            giù di li. Il loro sapere è così
            fragile."
            Ormai i ragazzi vengono programmati ad HOC, altro
            che usare l'intelligenza
            :/Ma che vuoi che programmi la scuola: oramai sembra un consultorio per problemi giovanili. Bocciare è praticametne impossibile ed ogni scusa è buona per giustificare i ragazzi. Le mini dittature sono quelle dei ragazzini che fanno il bello e il cattivo tempo e si vedono i risultati...
          • Alucard scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"
            - Scritto da:




            Beh finchè esisteranno le scuole come le

            conosciamo oggi.... delle mini dittature dove se

            non fai ciò che ti dicono prendi note e

            sospensioni.

            Quonando Richard Feynman (nobel per la fisca)

            "Non so che cosa non va nella gente: non
            imparano

            usando l'intelligenza, ma solo meccanicamente o

            giù di li. Il loro sapere è così

            fragile."

            Ormai i ragazzi vengono programmati ad HOC,
            altro

            che usare l'intelligenza

            :/


            Ma che vuoi che programmi la scuola: oramai
            sembra un consultorio per problemi giovanili.
            Bocciare è praticametne impossibile ed ogni scusa
            è buona per giustificare i ragazzi. Le mini
            dittature sono quelle dei ragazzini che fanno il
            bello e il cattivo tempo e si vedono i
            risultati...Sarà che sono 3 anni che non metto piede in una scuola visto che la considero superflua e limitante ma da quel che ricordo, almeno gli istituti da me frequentati, erano proprio come descritto da me.Certo anche tu hai ragione :DAlle medie avevo un prof di ed fisica che durante l'ora non faceva altro che parlare con le ragazze delle solite faccende amorose.....E poi ci lamentiamo se dalle nostre scuole superiore escono diplomati che non sanno praticamente un cazzo (tranni rari casi ovvio) (rotfl)Personalmente penso che si dovrebbe dare più libertà all'alunno. Perchè io devo studiare "questa" cosa come me lo obbliga il prof o la prof? Perchè devo essere soggetto ad orari scelti da altri ma incopatibili con la mia persona? Perchè se mi sto pisciando sotto (lol) devo chiedere il permesso a qualcuno ricevendo talvolta un rifiuto giustificato con frasi quali "ci vai dopo la lezione" (si nel frattempo mi sono già pisciato sotto)? Insomma perchè devo fare lo scaldasedia a servizio dei prof?Non so tu ma tutto questo mi ha portato ad odiare profondamente le istituzione scolastiche che per me sono paragonabili a piccoli penitenziari.Meglio chiudere che stiamo andando OT :D
          • Anonimo scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"
            - Scritto da: Alucard

            - Scritto da:







            Beh finchè esisteranno le scuole come le


            conosciamo oggi.... delle mini dittature dove
            se


            non fai ciò che ti dicono prendi note e


            sospensioni.


            Quonando Richard Feynman (nobel per la fisca)


            "Non so che cosa non va nella gente: non

            imparano


            usando l'intelligenza, ma solo meccanicamente
            o


            giù di li. Il loro sapere è così


            fragile."


            Ormai i ragazzi vengono programmati ad HOC,

            altro


            che usare l'intelligenza


            :/





            Ma che vuoi che programmi la scuola: oramai

            sembra un consultorio per problemi giovanili.

            Bocciare è praticametne impossibile ed ogni
            scusa

            è buona per giustificare i ragazzi. Le mini

            dittature sono quelle dei ragazzini che fanno il

            bello e il cattivo tempo e si vedono i

            risultati...

            Sarà che sono 3 anni che non metto piede in una
            scuola visto che la considero superflua e
            limitante ma da quel che ricordo, almeno gli
            istituti da me frequentati, erano proprio come
            descritto da
            me.
            Certo anche tu hai ragione :D
            Alle medie avevo un prof di ed fisica che durante
            l'ora non faceva altro che parlare con le ragazze
            delle solite faccende
            amorose.....
            E poi ci lamentiamo se dalle nostre scuole
            superiore escono diplomati che non sanno
            praticamente un cazzo (tranni rari casi ovvio)
            (rotfl)
            Personalmente penso che si dovrebbe dare più
            libertà all'alunno. Perchè io devo studiare
            "questa" cosa come me lo obbliga il prof o la
            prof? Perchè devo essere soggetto ad orari scelti
            da altri ma incopatibili con la mia persona?
            Perchè se mi sto pisciando sotto (lol) devo
            chiedere il permesso a qualcuno ricevendo
            talvolta un rifiuto giustificato con frasi quali
            "ci vai dopo la lezione" (si nel frattempo mi
            sono già pisciato sotto)? Insomma perchè devo
            fare lo scaldasedia a servizio dei
            prof?
            Non so tu ma tutto questo mi ha portato ad odiare
            profondamente le istituzione scolastiche che per
            me sono paragonabili a piccoli
            penitenziari.
            Meglio chiudere che stiamo andando OT :DE quindi? Generalizzi in maniera stupida a partire dalle tue esperienze di fallimento scolastico?
          • Alessandrox scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"
            - Scritto da:

            me sono paragonabili a piccoli

            penitenziari.

            Meglio chiudere che stiamo andando OT :D
            E quindi? Generalizzi in maniera stupida a
            partire dalle tue esperienze di fallimento
            scolastico?Beh... concordo sulla generalizzazione ma quanto al fallimento scolastico... dipende dai punti di vista: sono gli alunni che falliscono con la scuola o e' la scuola che fallisce con gli alunni (almeno con certi)? Io generalmente propendo con la seconda ipotesi perche' di inefficenza, incompetenza e superficialita' ne ho vista tanta nelle scuole. POi chiaramente non e' sempre cosi' ma lo e' in buona parte. del resto se una certa difficolta' ad adattarsi e' comprensibile negli alunni, NON sono ammissibili incompetenze e superficialita' in adulti PAGATI per svolgere il compito di insegnante ed educatore.Tornando all' argomento principale il processo formativo NON ha termine con i 18 anni, questa data (che e' PURAMENTE ANAGRAFICA, arbitraria e di "riferimento burocratico-legale" e non ha nessuna reale correlazione con una effettiva maturazione psicofisica) non e' un traguardo definitivo ma una (pur importante) tappa ma ve ne sono di intermedie precedenti, per cui l' accostarsi del bimbo, adolescente, ragazzo, al mondo e' un processo graduale che non inizia IMPROVVISAMENTE al compimento dei 18 ma semmai CULMINA una sua fase in quella scadenza.Quindi e' giusto che cominci a farsi un' idea di internet anche senza filtri prima dei 18.Tu vorresti tenere il figlio in clausura fino ai 18 e poi liberarlo al mondo improvvisamente?Auguri, piu' al tuo figlio che a te....
          • Anonimo scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"
            - Scritto da:

            Il bambino può pensare con la propria testa solo
            se ha superato un adeguato processo formativo è
            per quello che abbiamo fissato la maggiore età a
            18
            anni....l'età del consenso sessuale è di 14 anni...Art. 609 CP
          • Brontoleus scrive:
            Re: "Minori come individui attivi"
            - Scritto da:
            l'età del consenso sessuale è di 14 anni...Art.
            609 CP609 quater CP (il 609 "Perquisizione e ispezione personali arbitrarie" non c'azzecca proprio niente, il che già spiega cosa avevano in mente quando hanno fatto la legge)
    • Anonimo scrive:
      Re: "Minori come individui attivi"
      - Scritto da: Brontoleus
      "A nostro avviso il ragazzo/a non può essere
      visto unicamente come vittima attuale o
      potenziale; egli è soprattutto un individuo
      attivo, con risorse autonome, con un modo
      personale di sentire, pensare e comportarsi,
      dotato di un'autonomia decisionale nel rispondere
      ai rischi e difendersi dai pericoli connessi alle
      nuove
      tecnologie."

      Tutto questo finché segue quello che dicono
      queste associazioni, perché se invece decidesse
      giustamente di pensare con la sua testa anche in
      quei casi allora diventa infantile, stupido,
      ignorante, plagiato, e uno che non capisce
      niente.
      Parli per illazioni?
      • Brontoleus scrive:
        Re: "Minori come individui attivi"
        - Scritto da:
        Parli per illazioni?Coda di paglia? Pensala come ti pare, non me ne può fregare di meno.
        • Anonimo scrive:
          Re: "Minori come individui attivi"
          - Scritto da: Brontoleus

          - Scritto da:

          Parli per illazioni?

          Coda di paglia? Pensala come ti pare, non me ne
          può fregare di
          meno.Quale coda di paglia? Ha scritto in modo esplicito, facendo illazioni su cose che save the children non ha detto/scritto. Non è coda di paglia (ma sai cosa signigica?) ma realtà.
    • Anonimo scrive:
      Re: "Minori come individui attivi"
      Metti che scoprano il sesso! :|E che lo mettano in pratica! :oMiente sesso fino al matrimonio, per carità! :@Ma non ti hanno insegnato nulla i tuoi?(newbie)
      • Brontoleus scrive:
        Re: "Minori come individui attivi"
        - Scritto da:
        Metti che scoprano il sesso! :|
        E che lo mettano in pratica! :o
        Miente sesso fino al matrimonio, per carità! :@
        Ma non ti hanno insegnato nulla i tuoi?(newbie)Hai dimenticato di aggiungere la citazione di Homer Simpson: "Sia ben chiaro, ero sarcastico" (rotfl)
    • Wakko Warner scrive:
      Re: "Minori come individui attivi"
      - Scritto da: Brontoleus
      "A nostro avviso il ragazzo/a non può essere
      visto unicamente come vittima attuale o
      potenziale; egli è soprattutto un individuo
      attivo, con risorse autonome, con un modo
      personale di sentire, pensare e comportarsi,
      dotato di un'autonomia decisionale nel rispondere
      ai rischi e difendersi dai pericoli connessi alle
      nuove
      tecnologie."

      Tutto questo finché segue quello che dicono
      queste associazioni, perché se invece decidesse
      giustamente di pensare con la sua testa anche in
      quei casi allora diventa infantile, stupido,
      ignorante, plagiato, e uno che non capisce
      niente.

      Ossia: una gran bella frase riguardo il
      SACROSANTO diritto del minore a formarsi una
      propria idea (e non copiare quella dei genitori o
      degli insegnanti). Peccato che poi venga
      bellamente disconosciuta qualora il minore stesso
      dica cose "scomode" alla
      società.

      Basta leggere l'ancora attualissimo "Ragazzi che
      amano ragazzi" di Piergiorgio Paterlini (edito da
      Feltrinelli, ormai in edizione straeconomica) per
      rendersi conto di quanto queste belle parole
      vengano di fatto completamente ripudiate in
      primis dalle stesse associazioni che le
      dicono.Quoto.
  • Anonimo scrive:
    SavetheChildren Vs SavetheFreedom
    Preferisco che vinca la seconda.
    • pikappa scrive:
      Re: SavetheChildren Vs SavetheFreedom
      - Scritto da:
      Preferisco che vinca la seconda.Anche perchè la seconda fa vincere anche la prima
      • longinous scrive:
        Re: SavetheChildren Vs SavetheFreedom
        - Scritto da: pikappa

        - Scritto da:

        Preferisco che vinca la seconda.
        Anche perchè la seconda fa vincere anche la primalo capissero pure quei **********!Mi hanno censurato una parola normalissima perchè ritenuta offensiva nei confronti di quegli alienati!per la cronaca alienato, incompetente, inesperto, incolto, sono tutti sinonimi e/o significati del termine in esame, e non vogliamo ammettere che quelli di savethechildren lo siano in toto?Questa cosa mi sa di censura per paura dell'ignoranza altrui!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2006 11.11-----------------------------------------------------------
        • Brontoleus scrive:
          Re: SavetheChildren Vs SavetheFreedom
          - Scritto da: longinous
          per la cronaca alienato, incompetente,
          inesperto, incolto, sono tutti sinonimi e/o
          significati del termine in esame, e non vogliamo
          ammettere che quelli di savethechildren lo siano
          in toto?Qual è il termine, "ignoranti"? Se davvero ti hanno censurato un post del genere allora PI è davvero alla frutta.
          Questa cosa mi sa di censura per paura
          dell'ignoranza altrui!Se lo è davvero (linka il post) allora sì.
          • longinous scrive:
            Re: SavetheChildren Vs SavetheFreedom
            - Scritto da: Brontoleus

            - Scritto da: longinous

            per la cronaca alienato, incompetente,

            inesperto, incolto, sono tutti sinonimi e/o

            significati del termine in esame, e non vogliamo

            ammettere che quelli di savethechildren lo siano

            in toto?

            Qual è il termine, "ignoranti"? Se davvero ti
            hanno censurato un post del genere allora PI è
            davvero alla
            frutta.


            Questa cosa mi sa di censura per paura

            dell'ignoranza altrui!

            Se lo è davvero (linka il post) allora sì.il termine che i hanno censurato era in quello stesso post ti mando un mp prima che mi censurino pure questo, cmq non era ignoranti, spererei che questa parola mantenesse il suo significato ancora pe un po'...
    • Wakko Warner scrive:
      Re: SavetheChildren Vs SavetheFreedom
      - Scritto da:
      Preferisco che vinca la seconda.Quoto.Chiederei a SaveTheChildren... se fosse utile a qualcosa... di smettere di diffondere fobie circa Internet e giustificare la censura.
Chiudi i commenti