Celle a combustibile, il MIT rilancia

Con una nuova membrana si consuma meno metanolo e la batteria è più efficiente. Si avvicina il traguardo: poco peso e grandi durate

Roma – Le batterie a celle di combustibile al metanolo rappresentano una delle speranze future per l’alimentazione di apparecchi elettronici portatili, da cui il pubblico cerca sempre maggiore autonomia. I punti deboli sono il costo e la scarsa efficienza, ma ora grazie ad una ricerca del MIT sarà possibile inserire in fase di costruzione una particolare membrana, parte essenziale della batteria che la renderà più economica e che ne incrementerà la potenza del 50 per cento , riducendo al contempo il consumo di combustibile.

La membrana sviluppata al MIT Secondo Robert Savinell , ingegnere chimico della Case Western Reserve University di Cleveland, la densità energetica di tali batterie è “comparabile alle migliori batterie ad alto rendimento”. Non solo: pesano molto meno e anche per questo rappresentano una promessa per gli apparecchi portatili. In campo militare hanno ancor più da offrire, in quanto portare al seguito qualche contenitore di metanolo per rifornirle è fisicamente meno pesante che non avere con sé un elevato numero di batterie di scorta.

Gli alti costi che fino a oggi ne hanno scoraggiato la diffusione
sono dovuti alla particolare membrana interna, realizzata con un polimero molto costoso e – tra l’altro – in grado di sfruttare il combustibile con poca efficienza. Proprio su questo dettaglio è intervenuta la ricerca del MIT che, per mano dell’ingegnere chimico Paula Hammond , ha risolto gran parte dell’ impasse con una speciale membrana, fatta di vari strati di polimeri, le cui proprietà elettrochimiche sono sintonizzabili con grande precisione proprio per evitare spreco di combustibile .

Savinell sottolinea che l’ingegner Hammond ha così risolto un problema che i chimici stavano tentando di superare da anni. In pratica, nella batteria da un lato della membrana il metanolo viene “derubato” di protoni ed elettroni. I protoni attraversano la membrana e, dall’altro lato, si combinano con l’ossigeno formando acqua. Gli elettroni, invece, a cui è impossibile attraversare la membrana, vengono incanalati all’esterno e impiegati come corrente elettrica.

Nello svolgimento di questo processo la membrana resta bagnata: in acqua il metanolo è estremamente solubile e le membrane convenzionali per celle a combustibile lo assorbono, lo lasciano passare e lo sprecano, rendendo tra l’altro il catodo maggiormente ossidato e meno efficiente .

“Tutti si preoccupano dell’attraversamento del metanolo”, dice Merlin Bruening , chimico dell’ Università del Michigan . La ricerca ha infatti tentato molti approcci per migliorare questa tecnologia e in particolare le membrane, quasi senza successo. “La sfida è proprio quella di mantenere stabilità e conducibilità per i protoni, riducendo il deflusso di metanolo”, continua Bruening.

Le nuove membrane ideate dal MIT vengono costruite con una particolare tecnica , detta assemblaggio layer-by-layer (livello per livello). Si inizia con una membrana normale, sottilissima; quindi si immerge in una soluzione acquosa di polimero carico positivamente, quindi in una di polimero carico negativamente. Il processo continua alternandosi, sino alla stratificazione desiderata. Il risultato è “un dorso polimerico che resiste all’attraversamento del metanolo pur lasciando passare i protoni”, spiega Paula Hammond.

In cifre, con la novità introdotta dal MIT lo spessore della membrana è di 100 nanometri (0,0001 millimetri) rispetto ad una membrana “convenzionale” che è spessa 50 micrometri , cioè 0,05 millimetri. L’attraversamento di metanolo è risultato di due ordini di grandezza inferiore e la potenza erogabile dalla batteria maggiore . Il metanolo è stato scelto per alcune sue particolari doti, tra cui l’essere liquido e di scarsa infiammabilità: “Una fonte intensa, sicura da portare al seguito”, spiega l’ingegner Hammond. passo importante verso la rivoluzione delle batterie, verso l’adozione di sistemi innovativi di generazione dell’energia che, se da un lato minacciano i produttori di caricabatterie e le batterie tradizionali, dall’altro promettono dimensioni ridotte, leggerezza ed autonomia sinora impensabili, di grande interesse in special modo per il mercato dell’elettronica portatile. questo video del MIT, un ingegnere illustra la manipolazione del film sottile di cui sono costituite le membrane.

Marco Valerio Principato

( fonte immagine )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • reXistenZ scrive:
    Anche Dell
    Anche Dell fa così, e a quanto è stato scritto tempo fa su PI risultava che la cosa fosse voluta...
  • viaggiatore lowcost scrive:
    www.zingarate.com
    Di Ryan e di MyAir se ne parla da anni su zingarate.com dove viene spiegato, anche come evitare le freguature di Ryan durante la prenotazione del volo.La campagna "my più my air" è partita da lì, dove c'è un tracker sulle malefatte della compagnia.Ovviamente, non sono blogger fighetti che nessuno conosce, e si danno le pacche sulle spalle tra di loro. Sono un portale 2.0 fatto dagli utenti che parla a milioni di utenti.Curioso il fatto che chi riempie di fuffa "2.0" le pagine di punto informatico, poi non conosce chi davvero fa social netowrking in Italia.
    • MeX scrive:
      Re: www.zingarate.com
      beh ma MAFE parla appunto di marketing... se zingarate non fa marketing... che senso ha parlarne in questo contesto?
      • viaggiatore lowcost scrive:
        Re: www.zingarate.com
        Il marketing non c'entra. La conoscenza delle fonti si.Nell'articolo si citano e si linkano come fonti dei blog dove si parla dei trabocchetti di Ryanair e si linka in modo anonimo una delle tante tag nate dal "My Più My Air".Ebbene tutte quelle informazioni sono da tempo disponibili e discusse dalla comunità degli utenti di zingarate.com.Anche il "my più my air" usato nel titolo dell'articolo, è partito da lì, ed è partito proprio nel 2006 dagli utenti incazzati nel forum di zingarate, fino a diventare un piccolo movimento che gira per il web nostrano.http://www.zingarate.com/forum/viewtopic.php?t=24053L'autrice cita altre fonti, come sempre i soliti blogger del quartierino, ma non l'originale e soprattutto la community che ha fatto nascere e che ancora porta avanti quell'iniziativa.
        • mafe scrive:
          Re: www.zingarate.com
          - Scritto da: viaggiatore lowcost
          Ebbene tutte quelle informazioni sono da tempo
          disponibili e discusse dalla comunità degli
          utenti di
          zingarate.com.Grazie per la dritta, hai ragione.
        • MeX scrive:
          Re: www.zingarate.com
          non mi era chiaro ti riferissi alle fonti, pensavo lamentassi semplicemente ceh mafe non citasse zingarate, come ha detto anche lei... hai ragione ;)
  • CCC scrive:
    costi/prezzi...
    un bell'articolo... solo una precisazione: Abbassare i costi (e i prezzi di conseguenza) è una buona strategia di vendita da quando in qua nel mercato liberista/capitalista il prezzo ha un qualche legame consequenziale rispetto ai costi?in genere si abbassano i costi non per abbassare i prezzi ma per massimizzare il profitto (non è forse questa l'essenza del capitalismo?)...poi ci sono le cosiddette vendite a prezzi sottocosto...e le politiche di prezzo per penetrare in un mercato...ecc. ecc. gli esempi si sprecano...saluti
    • MeX scrive:
      Re: costi/prezzi...

      in genere si abbassano i costi non per abbassare
      i prezzi ma per massimizzare il profitto (non è
      forse questa l'essenza del
      capitalismo?)...se il mio prodotto costa di meno posso fare un prezzo più basso e vendo di più, quindi incasso di più.Inoltre se taglio i costi del 30% e riduco il prezzo del 20% ecco che prendo 2 piccioni con una fava ;)
  • antonio scrive:
    Trenitalia
    Come la capisco, il sito di Trenitalia è a dir poco psicopatico:se visito www.trenitalia.com mi porta a www.ferroviedellostato.it, ma si può tornare al sito di trenitalia cliccando su "trenitalia per i passeggerise la tariffa amica non è disponibile non te lo dice subito, ma devi aspettare di confermare la richiesta del viaggio per poi ricevere un bel messaggio di "il posto non c'è".Purtroppo non c'è concorrenza....
    • Luca Tognoli scrive:
      Re: Trenitalia
      se inoltre hai una "cartaviaggio" devi inserire il codice ogni volta che cerchi di fare una prenotazione (prima che ti dica se c'è posto)... è demenziale che non abbiano pensato ad associare il numero di cartaviaggio al profilo registrato per cui i punti vengono caricati automaticamente solo quando fai il pagamento (come fanno all'Esselunga online ad esempio)... o è voluto??In trenitalia inoltre potrebbero benissimo permettere la richiesta del bonus ritardi direttamente dal pannello degli acquisti fatti.. e invece no, devi prendere il modulo, compilarlo e, da qualche settimana, non puoi neppure più consegnarlo all'Assistenza clientela ma devi spedirlo o tornare in stazione e consegnarlo ad uno sportello dopo aver fatto la fila... la chiamano "desistenza clienti" ;)
    • Mattia scrive:
      Re: Trenitalia
      A proposito di Trenitalia: http://funcool.altervista.org/blog/index.php?id=145
  • picchiatello scrive:
    Compagnie aeree ?
    Molti hanno provato a fare business sulle compagnie aeree e quasi tutti hanno fallito , con sonore batoste.In effetti al di la dei siti internet luccicanti o meno alla fine quando si ha a che fare con il trasporto si parla di piccoli o grandi monopoli, per cui la scelta dell'utente al di la dei soldi e' quasi obbligata per alcuni scali.Myair e Ryanair sono due realtà completamente differenti...poi ricordiamocelo : noi italiani siamo andati a fare un hub in mezzo ai campi di nebbie eterne della "malpensa" ed abbiamo un compagnia aerea in perenne debito pur avendo il miglior paese turisto ( qualcuno si ricorda il portalone italia.it ?) e quindi quello che fanno gli altri possono soltanto farlo meglio.
    • larry giubilo scrive:
      Re: Compagnie aeree ?
      -noi italiani
      siamo andati a fare un hub in mezzo ai campi di
      nebbie eterne della "malpensa" mi sa che un po' di nebbia ce l'hai tu nel cervello...
      • marcov scrive:
        Re: Compagnie aeree ?
        Suvvia caro amico lombardo, se tanto i passeggeri quanto le compagnie evitano Malpensa preferendovi Verona, Bergamo, Venezia, Bologna ec... Un motivo ci sarà.In effetti non è la nebbia.
        • brusuillis scrive:
          Re: Compagnie aeree ?
          Da COSA ti risulta che MXP sia "snobbato"?
          • marcov scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            Dal fatto che non conosco nessuno (che non sia milanese, varesino o comasco) che ami partire da lì.Dal fatto che sono nati e prosperano altri aeroporti nel Nord Italia.Soprattutto dal fatto che si debba attaccare al carrozzone Alitalia. Uno scalo importante se ne sarebbe fregato della compagnia di bandiera perché ne avrebbe trovate altre 10, anche più importanti.
          • brusuillis scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            - Scritto da: marcov
            Dal fatto che non conosco nessuno (che non sia
            milanese, varesino o comasco) che ami partire da
            lì.Motivo per cui io che sono di Como non parto da Bologna?
            Dal fatto che sono nati e prosperano altri
            aeroporti nel Nord
            Italia.Perchè quì c'è produzione. Meno male. Sai che Londra ha ben 5 aeroporti? Sarà perchè in realtà fanno tutti cagare e quindi si prova a farne altri?
            Soprattutto dal fatto che si debba attaccare al
            carrozzone Alitalia. Uno scalo importante se ne
            sarebbe fregato della compagnia di bandiera
            perché ne avrebbe trovate altre 10, anche più
            importanti.E Alitalia la facevamo passare da casa tua? Adesso è finita a Roma: anche Fiumicino verrà snobbato?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 maggio 2008 11.13-----------------------------------------------------------
          • marcov scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            - Scritto da: brusuillis
            - Scritto da: marcov

            Dal fatto che non conosco nessuno (che non sia

            milanese, varesino o comasco) che ami partire da

            lì.
            Motivo per cui io che sono di Como non parto da
            Bologna?Serviva un hub per tutto il nord non per tre-quattro province, Malpensa è in una posizione infelice, scomodo da raggiungere, mal servito da mezzi pubblici.

            Dal fatto che sono nati e prosperano altri

            aeroporti nel Nord

            Italia.
            Perchè quì c'è produzione. Meno male. Sai che
            Londra ha ben 5 aeroporti? Sarà perchè in realtà
            fanno tutti cagare e quindi si prova a farne
            altri?No perché i vecchi scali erano insufficienti a contenere il traffico aereo, Malpensa potrebbe benissimo lavorare con il doppio dei vettori, ma non lo fa, perché ? Semplice perché non lì atterrano.

            Soprattutto dal fatto che si debba attaccare al

            carrozzone Alitalia. Uno scalo importante se ne

            sarebbe fregato della compagnia di bandiera

            perché ne avrebbe trovate altre 10, anche più

            importanti.
            E Alitalia la facevamo passare da casa tua?Che me ne frega di dove passa alitalia. Quello che è importante è di avere aereoporti efficienti, in grado di essere attrattivi per compagnie e viaggiatori.
            Adesso è finita a Roma: anche Fiumicino verrà
            snobbato?Se continua a essere gestito male niente di più facile.
          • brusuillis scrive:
            Re: Compagnie aeree ?

            Serviva un hub per tutto il nord non per
            tre-quattro province, Malpensa è in una posizione
            infelice, scomodo da raggiungere, mal servito da
            mezzi
            pubblici.Il Malpensa Express parte SOTTO l'aeroporto ed arriva in centro a Milano. 1 ogni 1/2 ora. Poi ci sono gli Aerobus, che ti portano a Linate. Con 17 euro lasci la macchina in uno dei parcheggi privati coperti che ti accompagnano e vengono a prenderti.In effetti se aveesero fatto l'aeroporto in centro a Saronno, ci si poteva andare a piedi..


            Dal fatto che sono nati e prosperano altri


            aeroporti nel Nord


            Italia.

            Perchè quì c'è produzione. Meno male. Sai che

            Londra ha ben 5 aeroporti? Sarà perchè in realtà

            fanno tutti cagare e quindi si prova a farne

            altri?
            No perché i vecchi scali erano insufficienti a
            contenere il traffico aereo, Malpensa potrebbe
            benissimo lavorare con il doppio dei vettori, ma
            non lo fa, perché ? Semplice perché non lì
            atterrano.I vettori scelgono dove atterrare in funzione delle tariffe applicate, che salgono in funzione della richiesta, motivo per cui oltre un certo limite, diventa più attraente andare ad Orio al Serio. Ma non lo definirei comodissimo, visto che quello sì che non ha che un solo collegamento su gomma (e privato) con Milano, sull'autostrada più trafficata del nord...


            Soprattutto dal fatto che si debba attaccare
            al


            carrozzone Alitalia. Uno scalo importante se
            ne


            sarebbe fregato della compagnia di bandiera


            perché ne avrebbe trovate altre 10, anche più


            importanti.

            E Alitalia la facevamo passare da casa tua?
            Che me ne frega di dove passa alitalia. Quello
            che è importante è di avere aereoporti
            efficienti, in grado di essere attrattivi per
            compagnie e
            viaggiatori.Io a MXP mi trovo bene. Ho girato molti aeroporti, e ti assicuro che è molto efficiente. Ma se secondo te ha delle lacune evidenti, parliamone, mi interessa.

            Adesso è finita a Roma: anche Fiumicino verrà

            snobbato?
            Se continua a essere gestito male niente di più
            facile.Quindi quali sono gli aeroporti modello in Italia?
          • marcov scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            - Scritto da: brusuillis

            Serviva un hub per tutto il nord non per

            tre-quattro province, Malpensa è in una
            posizione

            infelice, scomodo da raggiungere, mal servito da

            mezzi

            pubblici.
            Il Malpensa Express parte SOTTO l'aeroporto ed
            arriva in centro a Milano. 1 ogni 1/2 ora. Poi ci
            sono gli Aerobus, che ti portano a Linate. Con 17
            euro lasci la macchina in uno dei parcheggi
            privati coperti che ti accompagnano e vengono a
            prenderti.Il Malpensa express (nome altisonante per un treno locale che ferma a Busto e Saronno) non parte dalla stazione centrale quindi o prendo lo shuttle (nome altisonante per un bus) o devo spostarmi per andare a cadorna. Scomodo.
            In effetti se aveesero fatto l'aeroporto in
            centro a Saronno, ci si poteva andare a
            piedi..



            Soprattutto dal fatto che si debba attaccare

            al



            carrozzone Alitalia. Uno scalo importante se

            ne



            sarebbe fregato della compagnia di bandiera



            perché ne avrebbe trovate altre 10, anche
            più



            importanti.


            E Alitalia la facevamo passare da casa tua?

            Che me ne frega di dove passa alitalia. Quello

            che è importante è di avere aereoporti

            efficienti, in grado di essere attrattivi per

            compagnie e

            viaggiatori.
            Io a MXP mi trovo bene. Ho girato molti
            aeroporti, e ti assicuro che è molto efficiente.
            Ma se secondo te ha delle lacune evidenti,
            parliamone, mi
            interessa.


            Adesso è finita a Roma: anche Fiumicino verrà


            snobbato?

            Se continua a essere gestito male niente di più

            facile.
            Quindi quali sono gli aeroporti modello in Italia?
          • marcov scrive:
            Re: Compagnie aeree ?

            Io a MXP mi trovo bene. Ho girato molti
            aeroporti, e ti assicuro che è molto efficiente.
            Ma se secondo te ha delle lacune evidenti,
            parliamone, mi interessa.Oltre alla posizione e ai collegamenti posso citarti: la chiusura di qualche anno fa per una moderata nevicata, il problema delle valige che ogni tanto spariscono, o la scarsità dei servizi ai viaggiatori (un aeroporto internazionale con il bar chiuso la notte?) .

            Quindi quali sono gli aeroporti modello in
            Italia?Non conosco tutti gli aeroporti d'Italia, ho paura che non ce ne siano di modello e questo è uno dei grandi problemi del nostro paese.Avrebbe dovuto diventarlo Malpensa, ma a mio avviso non ha raggiunto lo scopo prefisso.
          • Geek scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            A parte il servizio indecente comparato a Francoforte o Parigi (ad esempio), per chi come me parte dalla Toscana ad esempio è molto più semplice, veloce ed anche economico fare un Firenze-Francoforte in aereo che non Firenze-Malpensa in treno+bus.Con in più il vantaggio che se a Francoforte mi smarriscono il bagaglio me lo riconsegnano ovunque con tante scuse, se invece a Malpensa il colore del mio trolley piace ad un qualunque facchino me lo ciula anche davanti alle telecamere...
        • Larry scrive:
          Re: Compagnie aeree ?
          - Scritto da: marcov
          Suvvia caro amico lombardo, se tanto i passeggeri
          quanto le compagnie evitano Malpensa preferendovi
          Verona, Bergamo, Venezia, Bologna ec... Un motivo
          ci
          sarà.se parliamo di Low cost per tratte medio-corte hai ragione, prova a partire da Orio al Serio per andare a Taiwan o Los Angeles
          • marcov scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            Orio al serio no, ma conosco gente in veneto e in trentino che preferisce Monaco di Baviera per le tratte internazionali.
          • Larry scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            - Scritto da: marcov
            Orio al serio no, ma conosco gente in veneto e in
            trentino che preferisce Monaco di Baviera per le
            tratte
            internazionali.si, perché impedirglielo... però se la TAV funzionasse preferirebbero anche loro Malpensa.Cioè un giorno forse anche la Trieste-Torino AV sarà ultimata e allora Malpensa sarà l'aeroporto più velocemente raggiungibile per le tre regioni del Nord
          • marcov scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            Aspettiamo e speriamo.tre regioni del Nord ? pensavo fossero 8.
          • picchiatello scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            - Scritto da: Larry

            si, perché impedirglielo... però se la TAV
            funzionasse preferirebbero anche loro
            Malpensa.
            Cioè un giorno forse anche la Trieste-Torino AV
            sarà ultimata e allora Malpensa sarà l'aeroporto
            più velocemente raggiungibile per le tre regioni
            del
            Nordgrazie agli accordi low-cost - compagnie di bandiera costerebbe sempre meno prendere un volo ori al serio - piccolo hub trasferimento a monaco e poi l'internazionale, le ferrovie delle stato non sono competitive....
          • Larry scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            - Scritto da: picchiatello
            - Scritto da: Larry




            si, perché impedirglielo... però se la TAV

            funzionasse preferirebbero anche loro

            Malpensa.

            Cioè un giorno forse anche la Trieste-Torino AV

            sarà ultimata e allora Malpensa sarà l'aeroporto

            più velocemente raggiungibile per le tre regioni

            del

            Nord

            grazie agli accordi low-cost - compagnie di
            bandiera costerebbe sempre meno prendere un volo
            ori al serio - piccolo hub trasferimento a monaco
            e poi l'internazionale, le ferrovie delle stato
            non sono
            competitive....nel mondo dei morti di fame che popolano PI si, ma chi va per lavoro/affari a 10.000 km di distanza non ha voglia di fare scalo, vola diretto: Malpensa-Taipei, Tokio, Detroit, Minneapolis, Pechino ecc
          • picchiatello scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            - Scritto da: Larry

            nel mondo dei morti di fame che popolano PI si,
            ma chi va per lavoro/affari a 10.000 km di
            distanza non ha voglia di fare scalo, vola
            diretto: Malpensa-Taipei, Tokio, Detroit,
            Minneapolis, Pechino
            eccquelli affittano direttamente i Learjet a Fiumicino o a Linate....altro motivo per cui Malpensa non decolla...
          • Larry scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            - Scritto da: picchiatello
            - Scritto da: Larry




            nel mondo dei morti di fame che popolano PI si,

            ma chi va per lavoro/affari a 10.000 km di

            distanza non ha voglia di fare scalo, vola

            diretto: Malpensa-Taipei, Tokio, Detroit,

            Minneapolis, Pechino

            ecc

            quelli affittano direttamente i Learjet a
            Fiumicino o a Linate....altro motivo per cui
            Malpensa non
            decolla...quelli sono in 4 o 5 e ce l'hanno di proprietà, affittarlo e da dementi. E poi non hanno l'autonomia sufficiente.
          • picchiatello scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            - Scritto da: Larry


            quelli sono in 4 o 5 e ce l'hanno di proprietà,
            affittarlo e da dementi. E poi non hanno
            l'autonomia
            sufficiente.Sono sempre società di servizi controllate poi dalle "case madri", ma avere un aereo di proprietà ( diretta ) nel nostro paese non e' pagante
          • Larry scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            - Scritto da: picchiatello
            - Scritto da: Larry






            quelli sono in 4 o 5 e ce l'hanno di proprietà,

            affittarlo e da dementi. E poi non hanno

            l'autonomia

            sufficiente.

            Sono sempre società di servizi controllate poi
            dalle "case madri", ma avere un aereo di
            proprietà ( diretta ) nel nostro paese non e'
            paganteresta il fatto che quel genere di aerei ha un'incidenza zero sul traffico aeronautico.Mettiti a lato della pista di Linate e contali poi conta quanti biglietti di prima classe per l'asia si vendono da Malpensa.
          • picchiatello scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            - Scritto da: Larry
            Mettiti a lato della pista di Linate e contali
            poi conta quanti biglietti di prima classe per
            l'asia si vendono da
            Malpensa.con quale ricarico - guadagno per le compagnie ?
          • Larry scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            - Scritto da: picchiatello
            - Scritto da: Larry


            Mettiti a lato della pista di Linate e contali

            poi conta quanti biglietti di prima classe per

            l'asia si vendono da

            Malpensa.

            con quale ricarico - guadagno per le compagnie ?fai lo scemo di proposito vero?
          • Larry scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            - Scritto da: picchiatello
            - Scritto da: Larry


            Mettiti a lato della pista di Linate e contali

            poi conta quanti biglietti di prima classe per

            l'asia si vendono da

            Malpensa.

            con quale ricarico - guadagno per le compagnie ?visto che mi hanno censurato la risposta ufficiale ti do quella umiliante: secondo te portare un passeggero da A a B in prima classe piuttosto che in turistica costa 3 volte di più per la compagnia aerea?
          • picchiatello scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            - Scritto da: Larry

            visto che mi hanno censurato la risposta
            ufficiale ti do quella umiliante: secondo te
            portare un passeggero da A a B in prima classe
            piuttosto che in turistica costa 3 volte di più
            per la compagnia
            aerea?La Tu domanda non ha alcun senso , perche' i permessi e le rotte non sono libere...Alcune rotte sono solo turistiche-charter, alcune rotte medie possono solo rientrare in "turistica" le "oceaniche" funzionano solo ed esclusivamente se la compagnia maggiore si avvalla di minori su hub vicini per concentrare il traffico....su tutto questo vige poi il costo della scelta leasing sul tipo degli aerei; Poi se A mi perde i bagagli , non ha hangar di manutenzione di 1° zona, non ha piste libere ( pur essendo libere) , ha una dogana rammollita , ha dei vincoli tali che per atterrare devo perdere 3 o 4 volte tempo rispetto ad altri aeroporti A non e concorrenziale punto. nel nostro paese vige la consetudine "trenistica" di 1° 2° turistica....ed abbiamo visto cosa ha portato all'Alitalia......
          • Larry scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            - Scritto da: picchiatello
            - Scritto da: Larry




            visto che mi hanno censurato la risposta

            ufficiale ti do quella umiliante: secondo te

            portare un passeggero da A a B in prima classe

            piuttosto che in turistica costa 3 volte di più

            per la compagnia

            aerea?


            La Tu domanda non ha alcun senso , perche' i
            permessi e le rotte non sono
            libere...
            Alcune rotte sono solo turistiche-charter, alcune
            rotte medie possono solo rientrare in "turistica"
            le "oceaniche" funzionano solo ed esclusivamente
            se la compagnia maggiore si avvalla di minori su
            hub vicini per concentrare il traffico....su
            tutto questo vige poi il costo della scelta
            leasing sul tipo degli aerei; Poi se A mi perde i
            bagagli , non ha hangar di manutenzione di 1°
            zona, non ha piste libere ( pur essendo libere) ,
            ha una dogana rammollita , ha dei vincoli tali
            che per atterrare devo perdere 3 o 4 volte tempo
            rispetto ad altri aeroporti A non e
            concorrenziale punto.

            nel nostro paese vige la consetudine "trenistica"
            di 1° 2° turistica....ed abbiamo visto cosa ha
            portato
            all'Alitalia......vabbé non sapevi cosa rispondere e allora mi parli della suocera...torna a studiare pulcino.
          • picchiatello scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            - Scritto da: Larry

            vabbé non sapevi cosa rispondere e allora mi
            parli della
            suocera...
            torna a studiare pulcino.se la redazione di P.I. permette queste pseudo-risposte.....
          • Larry scrive:
            Re: Compagnie aeree ?
            - Scritto da: picchiatello
            - Scritto da: Larry




            vabbé non sapevi cosa rispondere e allora mi

            parli della

            suocera...

            torna a studiare pulcino.


            se la redazione di P.I. permette queste
            pseudo-risposte.....nessuna pietà per i troll coprofagi
Chiudi i commenti