Cellulare vietato nelle cabine elettorali

In occasione delle elezioni 2008 il Governo vara un decreto legge che punisce l'elettore che si porta appresso il cellulare

Roma – Il segreto dell’urna deve rimanere segreto, non è certo una novità. Ma è una novità che – in occasione delle elezioni 2008 – il Governo abbia deciso di multare i cittadini italiani che portassero con sé il telefono cellulare durante le operazioni di voto.

All’elettore non sarà vietato l’utilizzo, ma la detenzione: il Consiglio dei Ministri n. 97 del 1 aprile 2008, riunitosi ieri alle 10:50, su proposta del Presidente del Consiglio Romano Prodi e del Ministro dell’Interno Giuliano Amato, ha approvato un decreto-legge “che introduce nell’ordinamento il divieto per gli elettori di portare con sé nella cabina elettorale telefoni cellulari o altri apparecchi idonei a riprodurre o registrare immagini”.

“Se si va al seggio con il telefonino – ha spiegato il ministro uscente – bisognerà depositarlo in un apposto cestino per riprenderlo dopo il voto. Ci saranno dei controlli e se un elettore avrà dichiarato il falso portando con sé il telefonino, andrà incontro ad una sanzione contravvenzionale”. Alle urne per le schede si potrebbe quindi affiancare un’urna per il transito temporaneo dei cellulari: il provvedimento conferisce al presidente del seggio la facoltà di chiedere all’elettore di depositare l’apparecchio prima di entrare in cabina. Il trasgressore potrà essere punito con un’ammenda da 300 a mille euro e l’arresto da tre a sei mesi.

La ratio dichiarata di questo provvedimento è la volontà di evitare brogli e voti di scambio, pratiche che in verità sono nate ben prima dell’invenzione del telefono cellulare con fotocamera.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Diabolus scrive:
    TI già lo fa, e io l'ho denunciata!
    Salve a tutti,ma qualcuno lo sa che anche in Italia il VoIP è in qualche modo già da tempo (tar)tassato?Infatti, sulle linee "ADSL nude" (linee dati senza servizio di fonia) affittate agli operatori alternativi per i servizi ADSL e punto di partenza per creare servizi di telefonia VoIP, da ormai due anni Telecom Italia è riuscita a farsi riconoscere dall'Autorità per le Comunicazioni un canone vero e proprio, concettualmente identico a quello del servizio di telefonia ma appena ridotto nella sua consistenza.Ecco allora, come capitato al sottoscritto, che possa succedere di sottoscrivere nel 2005 un contratto di ADSL + VoIP pubblicizzato come "senza canone Telecom" (che, per me, è stato uno dei motivi cruciali per scegliere quell'operatore), per poi trovarsi costretto da agosto 2006 a corrispondere a Telecom Italia un canone di 8 euro/mese per "manutenzione di linea dati".Vale appena la pena di far notare che, dall'introduzione delle linee ADSL e fino alla vera esplosione del fenomeno VoIP, Telecom Italia non ha MAI richiesto alcun canone per la manutenzione di tali linee "ADSL nude"!Nello scorso autunno, quindi, "rinfrescato" il problema a vari parlamentari della Commissione Cultura della Camera dei Deputati (il cui Presidente Folena, nel marzo 2007, si era dichiarato contrario al canone per le ADSL nude (vedi http://www.pitelefonia.it/p.aspx?i=1933880), ho denunciato Telecom Italia alla medesima Autorità per le Comunicazioni per ostacolo allo sviluppo tecnologico e comportamento anticoncorrenziale.Tra l'altro, ho scoperto da molti articoli facilmente reperibili in rete che la stessa Telecom Italia, in paesi dove la liberalizzazione della telefonia è effettiva (vedi la Francia) e le linee telefoniche (sia di fonia che dati) non sono gravate da antidiluviani "canoni", gioca proprio sull'economicità delle linee VoIP per installarne centinaia di migliaia all'anno!Raccomando quindi caldamente a tutti coloro che si trovino nella mia stessa situazione di inondare l'Autorità per le Comunicazioni di denunce contro Telecom Italia per questo inqualificabile comportamento contrario alla reale liberalizzazione del mercato.
    • trollen scrive:
      Re: TI già lo fa, e io l'ho denunciata!
      mah, sei uno dei soliti scrocconi.se un giorno si tagliasse anche un solo un semplice filo, credi che il tuo gestore pincopallino abbia dei tecnici in grado di ripartelo? paghi la manutenzione della caldaia o solo il gas?
      • Ricky scrive:
        Re: TI già lo fa, e io l'ho denunciata!
        - Scritto da: trollen
        mah, sei uno dei soliti scrocconi.

        se un giorno si tagliasse anche un solo un
        semplice filo, credi che il tuo gestore
        pincopallino abbia dei tecnici in grado di
        ripartelo?


        paghi la manutenzione della caldaia o solo il gas?Discorso senza pregio... se mi fai un contratto in cui dici che A DIFFERENZA DI TUTTI GLI ALTRI PAESI in Italia esiste un canone io posso decidere se mi conviene comunque, se voglio sottostare al balzello che ALTROVE non esiste.Invece cosi', nelle modalita' tipiche di TELEZOZ e non solo, mi sento preso, ancora una volta, per il culo.Quindi ha fatto benissimo a denunciarla,deninciare un comportamento oramai consolidato di una stramaledetta societa' che domina incontrastata e che pilota a suon di mazzette la volonta' politica per RESTARE al comando di un mercato che tutte e' fuorche' APERTO e CONCORRENZIALE.Se fossimo stati un paese SERIO telecom ed altre come lei sarebbero gia' state SISTEMATE A DOVERE...altro che continui casini e denunce...
        • F.....O scrive:
          Re: TI già lo fa, e io l'ho denunciata!
          NELLA PARTE FINALE DEL TUO MESSAGGIO, HAI CENTRATO IL PROBLEMA...CASINI E CASINI LEADER DI PARTITO = DEMOCRAZIA CRISTIANA RICICLATA, CANCRO DELL'ITALIA PER 60 ANNI !!!!!!!!!!!!!!!!!- Scritto da: Ricky
          - Scritto da: trollen

          mah, sei uno dei soliti scrocconi.



          se un giorno si tagliasse anche un solo un

          semplice filo, credi che il tuo gestore

          pincopallino abbia dei tecnici in grado di

          ripartelo?





          paghi la manutenzione della caldaia o solo il
          gas?

          Discorso senza pregio... se mi fai un contratto
          in cui dici che A DIFFERENZA DI TUTTI GLI ALTRI
          PAESI in Italia esiste un canone io posso
          decidere se mi conviene comunque, se voglio
          sottostare al balzello che ALTROVE non
          esiste.
          Invece cosi', nelle modalita' tipiche di TELEZOZ
          e non solo, mi sento preso, ancora una volta, per
          il
          culo.
          Quindi ha fatto benissimo a
          denunciarla,deninciare un comportamento oramai
          consolidato di una stramaledetta societa' che
          domina incontrastata e che pilota a suon di
          mazzette la volonta' politica per RESTARE al
          comando di un mercato che tutte e' fuorche'
          APERTO e
          CONCORRENZIALE.
          Se fossimo stati un paese SERIO telecom ed altre
          come lei sarebbero gia' state SISTEMATE A
          DOVERE...altro che continui casini e
          denunce...
        • Nexso scrive:
          Re: TI già lo fa, e io l'ho denunciata!
          - Scritto da: Ricky
          - Scritto da: trollen

          mah, sei uno dei soliti scrocconi.



          se un giorno si tagliasse anche un solo un

          semplice filo, credi che il tuo gestore

          pincopallino abbia dei tecnici in grado di

          ripartelo?





          paghi la manutenzione della caldaia o solo il
          gas?

          Discorso senza pregio... se mi fai un contratto
          in cui dici che A DIFFERENZA DI TUTTI GLI ALTRI
          PAESI in Italia esiste un canone io posso
          decidere se mi conviene comunque, se voglio
          sottostare al balzello che ALTROVE non
          esiste.
          Invece cosi', nelle modalita' tipiche di TELEZOZ
          e non solo, mi sento preso, ancora una volta, per
          il
          culo.
          Quindi ha fatto benissimo a
          denunciarla,deninciare un comportamento oramai
          consolidato di una stramaledetta societa' che
          domina incontrastata e che pilota a suon di
          mazzette la volonta' politica per RESTARE al
          comando di un mercato che tutte e' fuorche'
          APERTO e
          CONCORRENZIALE.
          Se fossimo stati un paese SERIO telecom ed altre
          come lei sarebbero gia' state SISTEMATE A
          DOVERE...altro che continui casini e
          denunce...STRAMEGA QUOTO Telecom è il Male, e per questo dev'essere estirpata. , e non solo. Anche la Rai dovrebbe tarci un taglio con questo schifoso canone. Tanto io non la guardo mai. Preferisco di gran lunga Internet che la TV.
      • F.....O scrive:
        Re: TI già lo fa, e io l'ho denunciata!
        Tu della vita hai capito tutto e quelli come te votano Veltroni che fa rima con .....- Scritto da: trollen
        mah, sei uno dei soliti scrocconi.

        se un giorno si tagliasse anche un solo un
        semplice filo, credi che il tuo gestore
        pincopallino abbia dei tecnici in grado di
        ripartelo?


        paghi la manutenzione della caldaia o solo il gas?
  • letto e approvato scrive:
    Tassino pure
    Tassino pure: qualunque percentuale di zero è sempre zero...
  • Guybrush scrive:
    ovvio 20%
    ...in linea con le "direttive europee".Come e' stato per l'equo compenso, trascurando il piccolissimo dettaglio che la direttiva indicava un intorno entro cui far cadere l'aumento.In italia hanno messo subito il massimo possibile.Quindi, per rispondere alla tua domanda: in italia avrebbero messo il balzello al massimo possibile.Il che non vuol dire che il prossimo politicante di turno non possa provarci eh?Ora pero' ci sono le elezioni e con tutta probabilita' non ci saranno altre nuove tasse fino al 15 aprile.Chebbello.GT
    • Spauracchio scrive:
      Re: ovvio 20%

      italia avrebbero messo il balzello al massimo
      possibile.In Italia abbiamo uno dei più alti debiti al mondo. Fattene una ragione: se aumentano le tasse è per questo.
      • kattle87 scrive:
        Re: ovvio 20%
        verissimo e le tasse vanno pagate: bisogna stringere la cinghia per riprendersi dai periodi di crisi.Il problema è che se andiamo avanti sprecando soldi ci sbattono fuori dalla comunità europea prima o poi.Basta prendere come esempio la TAV: la Francia ha quasi ultimato la tratta di sua competenza... E adesso non mi sembra proprio ma non credo noi siamo in orario per raggiungerlì là dove il progetto voleva... Sono tutti soldi della comunità europea gettati nella tazza...
        • m b scrive:
          Re: ovvio 20%
          basta con sta storia che le tasse vanno pagate perchè stranamente è sempre il cittadino dipendente a farne le spese!!Che comincino a combattere la criminalità organizzata che sta erodendo il paese ed il cui costo grava su *tutti noi*!!E poi che comincino a non sprecare i soldi pubblici e a pagarsi mega stipendi e diarie.La gente è stufa, ma finchè hanno calcio e gf va tutto bene in itaglia
          • Mattia Ferrari scrive:
            Re: ovvio 20%
            Guardate questo....http://video.google.com/videoplay?docid=-4789187645983416294&hl=itParla anche di come il debito pubblico sia inevitabile in un sistema CHE SI BASA SUL DEBITO. L'aumento delle tasse è assolutamente inevitabile anch'esso e prima o poi comporta la privatizzazione con la scusa che il pubblico è inefficiente. Viene tenuto inefficiente così le banche prima o poi si pigliano tutto entrando nel gioco delle privatizzazioni...Ragazzi, occorre inventare qualcosa di diverso... chi stampa i soldi dal nulla non può e non deve essere una SPA con soci chi poi presta i soldi a te per il mutuo della casa... e in più decide gli aumenti del tasso... e se hai il variabile... Caxxi tuoi!!!
          • Rialzati Italia scrive:
            Re: ovvio 20%

            http://video.google.com/videoplay?docid=-478918764Mi sa che hai sbagliato video, questo parla di roba spirituale...
            Parla anche di come il debito pubblico sia
            inevitabile in un sistema CHE SI BASA SUL DEBITO.Il debito si basa sul debito? Ma no!L'acqua si basa sull'acqua, pensa un po'!
            L'aumento delle tasse è assolutamente inevitabileE chi l'ha detto? Se ci sono buoni investimenti e si riesce a far crescere il prodotto interno, il debito scende (in rapporto al pil). Scende il debito, scendono le tasse.
            anch'esso e prima o poi comporta la
            privatizzazione con la scusa che il pubblico è
            inefficiente.Non è una scusa: l'Unione Sovietica è crollata per questo...
            Viene tenuto inefficienteTorinese? Non è tenuto inefficiente, ma lo è, perché lo Stato non è in grado di controllare tutto e gestire tutto. Lo Stato ha bisogno di aziende private che facciano qualcosa. I Paesi comunisti sono crollati per questo.
            chi stampa i soldi dal nulla non può e non deve
            essere una SPALa BCE fa stampare il denaro. Non ricordo che la banca centrale europea sia una società per azioni... ma potrei sbagliare.Spero non sia il grillo parlante a sparare certe cretinate. Sta proprio mandando al minestrone una generazione di italiani...
          • Skywalker scrive:
            Re: ovvio 20%
            - Scritto da: Rialzati Italia

            anch'esso e prima o poi comporta la

            privatizzazione con la scusa che il pubblico è

            inefficiente.
            Non è una scusa: l'Unione Sovietica è crollata
            per
            questo...La storia è piena di esempi di aziende private inefficienti diventate efficienti una volta nazionalizzate (Vedi ALFA ROMEO ai tempi della creazione dell'IRI) e di aziende pubbliche privatizzate perché inefficienti (Vedi ALFA ROMEO ai tempi dello smantellamento dell'IRI. Ma anche British Railtrack, ricomprata dallo stato); Bear Sterns, salvata da JP Morgan Chase con soldi fornigli dalla Federal Reserve; etc etc)Come diceva il mio prof. di Microeconomia, non è la proprietà che genera l'efficienza, e il verso della disequazione privato
            pubblico cambia ed è cambiato ciclicamente nella storia.Dire che l'Unione Sovietica è caduta perché quasi tutto era statale mi sembra quantomeno semplicistico. Anche in Cina quasi tutto è statale e (economicamente) gode di buona salute, mentre l'Argentina privatizzata qualche problema lo ha avuto.
          • F.....O scrive:
            Re: ovvio 20%
            La cina gode di buona salute...per uno che è appena arrivato da MARTE forse...; se ti affidassi un pò meno alla tua laurea striminzita pagata da mamma e papà o forse con qualche tormentato e " faticoso " lavoro extra studio e tentassi di ragionare con quel poco di materia grigia che sfortuna vuole ti è rimasta...forse, risolveresti elucubrazioni meno IDIOTE !!!- Scritto da: Skywalker
            - Scritto da: Rialzati Italia


            anch'esso e prima o poi comporta la


            privatizzazione con la scusa che il pubblico è


            inefficiente.

            Non è una scusa: l'Unione Sovietica è crollata

            per

            questo...
            La storia è piena di esempi di aziende private
            inefficienti diventate efficienti una volta
            nazionalizzate (Vedi ALFA ROMEO ai tempi della
            creazione dell'IRI) e di aziende pubbliche
            privatizzate perché inefficienti (Vedi ALFA ROMEO
            ai tempi dello smantellamento dell'IRI. Ma anche
            British Railtrack, ricomprata dallo stato); Bear
            Sterns, salvata da JP Morgan Chase con soldi
            fornigli dalla Federal Reserve; etc
            etc)

            Come diceva il mio prof. di Microeconomia, non è
            la proprietà che genera l'efficienza, e il verso
            della disequazione privato
            pubblico cambia ed è
            cambiato ciclicamente nella
            storia.

            Dire che l'Unione Sovietica è caduta perché quasi
            tutto era statale mi sembra quantomeno
            semplicistico. Anche in Cina quasi tutto è
            statale e (economicamente) gode di buona salute,
            mentre l'Argentina privatizzata qualche problema
            lo ha
            avuto.
          • Puce scrive:
            Re: ovvio 20%
            - Scritto da: Skywalker
            - Scritto da: Rialzati Italia


            anch'esso e prima o poi comporta la


            privatizzazione con la scusa che il pubblico è


            inefficiente.

            Non è una scusa: l'Unione Sovietica è crollata

            per

            questo...
            La storia è piena di esempi di aziende private
            inefficienti diventate efficienti una volta
            nazionalizzate (Vedi ALFA ROMEO ai tempi della
            creazione dell'IRI) e di aziende pubbliche
            privatizzate perché inefficienti (Vedi ALFA ROMEO
            ai tempi dello smantellamento dell'IRI.La stessa Alfa Romeo poi regalata alla Fiat perché rischiava il fallimento?????
            Anche in Cina quasi tutto è
            statale e (economicamente) gode di buona salute,No. In Cina c'è il capitalismo, proprio l'opposto.Quel che manca in Cina sono le libertà civili...
            mentre l'Argentina privatizzata qualche problema
            lo ha
            avuto.
      • F.....O scrive:
        Re: ovvio 20%
        Ma vai a leggere favole per favore !!!!!!!!!!!!!- Scritto da: Spauracchio

        italia avrebbero messo il balzello al massimo

        possibile.

        In Italia abbiamo uno dei più alti debiti al
        mondo. Fattene una ragione: se aumentano le tasse
        è per
        questo.
  • kattle87 scrive:
    Paese che vai, politici che trovi
    "... che ha sottolineato come la nuova tassa sia stata imposta in contemporanea all'aumento degli stipendi dei membri del Consiglio Cittadino"(rotfl)(rotfl) se era qui in italia chissà cosa succedeva!!!
    • nn paghiamo scrive:
      Re: Paese che vai, politici che trovi
      Beh,se uno ci tassa su il 9% non so se conviene a quel punto chiamare con il cell.Ora non so quanto pagate voi ma se facciamo due conti almeno sulle chiamate cell cell(senza offerte particolari e senza scatto alla risp) siamo molto vicini alle tariffe dei gestori mobili.A me sembra la solita mafiata.Certo che viviamo dove ci tassano anche l'aria ma se mettono pure questa è la fine!
      • .... scrive:
        Re: Paese che vai, politici che trovi
        si parla di VOIP non di cellulare....
      • Zero Nessuno scrive:
        Re: Paese che vai, politici che trovi
        - Scritto da: nn paghiamo
        Beh,

        se uno ci tassa su il 9% non so se conviene a
        quel punto chiamare con il cell.Ora non so quantoIl che vuol dire che per rimanere competitive le compagnie voip abbasseranno i ricavi...Francamente non ci vedo problemi, una compagnia voip-only ha molte (qualche unita' di grandezza) meno spese di una tradizionale o gsm.Il problema al solito e' legato alle nuove possibilita' che offre internet, ovvero la versione no-cost interna, una volta che un governo ha visto che c'e' da guadagnarci sopra, sicuramente avra' qualche politico che si chiede "ma perche' dovremo permettere a tutta quella gente di fare chiamate gratis senza darci la nostra fetta?".I risultati sono prevedibili.
    • Funz scrive:
      Re: Paese che vai, politici che trovi
      - Scritto da: kattle87
      "... che ha sottolineato come la nuova tassa sia
      stata imposta in contemporanea all'aumento degli
      stipendi dei membri del Consiglio
      Cittadino"
      (rotfl)(rotfl) se era qui in italia chissà cosa
      succedeva!!!All the world is town (tutto il mondo è paese) :D
Chiudi i commenti