Cellulari, le brevissime di oggi

Ma quanti utenti nel 2002 mr. TIM! - Pressioni: niente IVA per gli SMS sociali - Lo Zmirou report sull'elettrosmog cresce ancora

TIM vola nel 2002
Se ogni cittadino italiano avesse una sola scheda di telefonia mobile allora TIM avrebbe conquistato quasi la metà della popolazione italiana: 25,3 milioni di linee attive, questo il patrimonio che l’azienda presenterà agli azionisti per il 2002. Una quantità di schede telefoniche superiore del 5,7 per cento rispetto al 2001. Sono numeri che emozionano solo TIM e i suoi azionisti, certo, ma sicuramente fanno venire i brividi a qualcun altro.

Pressioni: niente IVA per gli SMS sociali
Vittorio Colao, amministratore delegato di Vodafone Omnitel, ha dichiarato di auspicare che i servizi sociali via SMS “siano resi al più presto fiscalmente esenti”. La richiesta è stata accolta dal ministro del Welfare, Roberto Maroni, che ha ricordato come “la defiscalizzazione totale delle donazioni per il sociale rientra nei progetti del governo contenuti nella delega sulla riforma fiscale”. Queste dichiarazioni fanno riferimento all’IVA del 20 per cento che incide sulle donazioni via telefonino. “Anche gli Sms sociali, – ha detto Vittorio Colao – come tutti i servizi telefonici, sono sottoposti all’IVA”, che la somma raccolta in beneficenza “sia poi tassata al 20 per cento non mi sembra giusto, è un controsenso”. Sono tre milioni (3.000.000) gli italiani che hanno aderito alle ultime iniziative di questo tipo.

Lo Zmirou report cresce ancora
Sul sito del ministero della Salute francese è disponibile lo Zmirou report in forma completa. Si tratta di uno studio che fu commissionato dal ministero nel 2000 e che è divenuto negli ultimi mesi il testo da cui sono state tratte le raccomandazioni emanate dal ministero in materia di salute in relazione con i cellulari e relative antenne. L’elettrosmog spaventa e il report cerca di gettare acqua sul fuoco.
Lo Zmirou report è considerato una delle ricerche più avanzate e complete nella discussa materia dei possibili danni provocati dalle onde elettromagnetiche e il ministero della Salute francese ha quindi deciso di far crescere il valore scientifico dello Zmirou report aggiungendo ulteriori e più freschi studi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    sorveglianza?
    ma qualche sorveglianza non c'era per la cassaforte?almeno un impianto di allarme ad alimentazione autonoma?
  • Anonimo scrive:
    CATANIA TERZO MONDO
    Informaticamente il catanese è il terzo mondo, a parte l'Etna Valley che non ha nulla di catanese (tutti ingegneri palermitani e del resto d'Italia) il resto delle infrastrutture, servizi, mentalita' e tecnologie sono le stesse del Ghana !
    • Anonimo scrive:
      Re: CATANIA TERZO MONDO
      Si tutti ingegneri palermitani, ma va a beep...Gli Ing. Catanesi i palermitani se li mangiano a colazione...Per quanto riguarda Catania, se noi siamo terzo mondo voi a Palermo cosa siete Quarto o Quinto mondo?
      • Anonimo scrive:
        Re: CATANIA TERZO MONDO
        Ma cose da pazzi! non hai la più pallida idea di cosa stai dicendo!L'ing. Pistorio (Amm. Del.) è Catanese e nessuno dei miei colleghi della St è di palermo ...cambia pusher!
    • kubu scrive:
      Re: CATANIA TERZO MONDO
      - Scritto da: Anonimo
      Informaticamente il catanese è il terzo
      mondo, a parte l'Etna Valley che non ha
      nulla di catanese (tutti ingegneri
      palermitani e del resto d'Italia) il resto
      delle infrastrutture, servizi, mentalita' e
      tecnologie sono le stesse del Ghana !Il solito troll...... mi sa che non sai neanche cosa sia l'Etna Valley.(La razza palermitana si riconosce sempre per queste "uscite" spocchiose e piene di se).
      • Anonimo scrive:
        Re: CATANIA TERZO MONDO
        Vi volete bene fra Paòermitani e Catanesi o sbaglio ?
        • Anonimo scrive:
          Re: CATANIA TERZO MONDO (confermo)
          se dovessimo valutare l'episodio della news di Punto Informatico.....decisamente terzo mondomancano le professionalita' nel catanese, Palermo è all'avanguardia, e ve lo dice uno che è nato a Brescia e lavora a Palermo ed ha lavorato a CT
          • Anonimo scrive:
            Re: CATANIA TERZO MONDO (confermo)
            - Scritto da: Anonimo
            se dovessimo valutare l'episodio della news
            di Punto Informatico.....decisamente terzo
            mondo
            Punto informatico ha riportato la notizia di un furto, cose che succedono anche a Palermo, Roma, Milano, Napoli, ecc... anche queste citta sono Terzo Mondo!
            mancano le professionalita' nel catanese,
            Palermo è all'avanguardia, e ve lo dice uno
            che è nato a Brescia e lavora a Palermo ed
            ha lavorato a CTMa fammi il piacere stai zitto che fai una figura migliore, i*iota...
    • Anonimo scrive:
      Re: CATANIA TERZO MONDO
      - Scritto da: Anonimo
      Informaticamente il catanese è il terzo
      mondo, a parte l'Etna Valley che non ha
      nulla di catanese (tutti ingegneri
      palermitani e del resto d'Italia) il resto
      delle infrastrutture, servizi, mentalita' e
      tecnologie sono le stesse del Ghana !sempre terr***elli siete, e mo' vi scanna te??Proprio africa...
    • Anonimo scrive:
      Re: CATANIA TERZO MONDO
      - Scritto da: Anonimo
      Informaticamente il catanese è il terzo
      mondo, a parte l'Etna Valley che non ha
      nulla di catanese (tutti ingegneri
      palermitani e del resto d'Italia) il resto
      delle infrastrutture, servizi, mentalita' e
      tecnologie sono le stesse del Ghana !e un bel chissenefotte, ce lo mettiamo, no??
  • Anonimo scrive:
    un applauso...
    ... per questi ingegnosi fautori del furto all'italiana. niente rapine, niente spargimenti di terrore, ma solo intelligenza.Tutte le volte che leggo notizie del genere, mi dico, "beh, se ce l'hanno fatta, che si godano l'incasso"
    • Anonimo scrive:
      Re: un applauso...
      Uhmmm se fossero andati a lavorare invece di truffare?Hai strani eroi...Mah
      • Anonimo scrive:
        Re: un applauso...
        avrebbero meno soldi e sarebbero piu' stressati
        • Anonimo scrive:
          Re: un applauso...
          Ehmm sarebbero delinquenti...ovviamente mi auguro che le linee truffate siano le tue e non le mie....senza offesa ovvio, sono sicuro che sarai fiero di contribuire al poco stress dei suddetti eroi.
          • Anonimo scrive:
            Re: un applauso...
            ops sbagliato articolo...il senso non cambia..sono delinquenti e spero che eventuali furti intelligenti e con destrezza avvengano hai tuoi danni e non hai miei...cosi' sarai fiero di contribuire al poco stress dei tuoi eroi.
          • Anonimo scrive:
            Re: un applauso...
            emh emh invece che tifare per i rapinatori .... imparare a scrivere?cose tipo AI e non HAI ....Una volta si diceva "in miniera" ... parafrasiamo (no non è piatto della cucina giapponese) "a Squola .....":-)
          • Anonimo scrive:
            Re: un applauso...
            Sull' errore di grammatica ti do ragione, scusa tanto..professore...mi merito un bel 4, sul senso del messaggio interpretato come ammirazione dei rapinatori: rileggilo piu' concentrato come per magia ti accorgerai che il senso e' completamente diverso.
    • Anonimo scrive:
      Re: un applauso...
      e poi dici la mafia al sud...felice di non abitare in mezzo a questa gente, blah uno schifo, ora si sta dalla part dei rapinatori e si mette in croce chi duplica il cd...
    • Anonimo scrive:
      Re: un applauso...
      - Scritto da: Anonimo
      ... per questi ingegnosi fautori del furto
      all'italiana. niente rapine, niente
      spargimenti di terrore, ma solo
      intelligenza.
      Tutte le volte che leggo notizie del genere,
      mi dico, "beh, se ce l'hanno fatta, che si
      godano l'incasso"perchè tu sei una persona intelligente, che premia l'intelligenza.** niente giustifica la disonestà, siamo chiari **ma sei uno che SA che quelle persone, se messe a servizio di qualcosa di onesto, riuscirebbero COMUNQUE ad essere molto in gamba, svegli, attivi, ingegnosi, non schiavi della gerarchia e del potere.consiglio a tutti "elogio dell'imbecille" di Pino Aprilesoprattutto a Mantellini, sono certo che lo troverebbe divertente, curioso, interessante.A volte scontato, ma non del tutto.
Chiudi i commenti