Cellulari, le brevissime di oggi

Due telefoni scontati per chi passa a Wind - Dal videofonino al videoPC - 3 lancia la pila di sopravvivenza

Due telefoni scontati per chi passa a Wind
Un LG G510 e un Nokia 3310, rispettivamente a 129 e 59 euro se si decide di portare il proprio numero di telefono in casa Wind. L’offerta, valida fino al 31 maggio e fino ad esaurimento scorte, permette dunque di acquistare il telefonino con una ricarica obbligatoria di almeno 30 euro. Inoltre vanno considerati anche i 10 euro per le spese di cambio operatore che però Wind riaccredita entro un mese.

Dal videofonino al videoPC
Chi possiede un videofonino 3 potrà chiamare un computer dotato di webcam per effettuare una videoconferenza. Il servizio è disponibile solo per i sistemi operativi Windows, dall’edizione 98 a quella 2000, quindi XP escluso. Il servizio funziona infatti con la versione nativa di Microsoft NetMeeting installata insieme al sistema operativo.
Il costo della videoconferenza con il PC connesso a Internet varia a seconda del piano tariffario. Per informazioni dettagliate è possibile consultare l’ apposita pagina sul sito di 3 .

3 lancia la pila di sopravvivenza
Quanti hanno acquistato il videofonino Nec e606 e lo hanno attivato con 3 possono ora richiedere al costo di soli 10 euro il “kit di sopravvivenza”, ovvero una batteria più potente ma anche più ingombrante.
La distribuzione del kit è stata ritenuta necessaria viste le lamentele dei clienti sulla scarsa autonomia delle batterie fornite di serie con il videofonino.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    macchine fotografiche
    Le macchine fotografiche esistono da tempo, perchè tanta attenzione verso gli MMS?
    • Anonimo scrive:
      Re: macchine fotografiche
      Perche' specialmente in Italia si concepisce il telefonino non come un'oggetto utile ma come un qualcosa di cui fare sfoggio
      • Anonimo scrive:
        Re: macchine fotografiche
        Mi permetto di dissentire: se un soggetto "vede" una macchina fotografica in mano a qualcuno, puntata verso di sè, può ragionevolmente supporre che sta per essere (o è stato) fotografato. Ma se lo stesso soggetto NON vede una macchina fotografica, può ragionevolmente supporre che chiunque abbia in mano un telefono cellulare può "potenzialmente" fotografarlo. E' fin troppo chiaro ed evidente che, cosi' come per le armi da fuoco è difficile capire se sono vere o se sono un giocattolo, a meno di essere buoni esperti, è difficile capire (magari a distanza) se un telefono cellulare è in grado di produrre MMS oppure se è un residuato.... di qualche mese prima.In ogni caso, ritengo che corra obbligo a chi di competenza tutelare il diritto alla protezione della propria immagine, non solo in quanto così previsto dal Codice Penale, ma sopratutto in quanto diritto inalienabile di ognuno alla libertà personale, che vale ben più dei meri e biechi interessi economici di chi sta distruggendo la rete e le tecnologie innovative che sono al suo sviluppo collegate.
        • Anonimo scrive:
          Re: macchine fotografiche
          in pratica tutto dipende dal buon senso dele persone che utilizzano il cellulare/macchina fotografica ma a conti fatti , calcolando che le macchine fotografiche digitali e non ci sono già da mò era proprio necessaria questa ( a mio avviso) stupida ed inutile invenzione ? e poi calcolando che come usare la macchina fotografica lo sanno anche i sassi era proprio necessario che il garante facesse notare che publicando la foto di tizio che bacia caial'amante/marito sempronio se la può prendere ???????
    • Anonimo scrive:
      Re: macchine fotografiche
      - Scritto da: Anonimo
      Le macchine fotografiche esistono da tempo,
      perchè tanta attenzione verso gli MMS? Perchè può essere uno strumento di controllo in tempo reale delle persone e di quello che fanno. Immaginati l'utilizzo di questo apparecchio in un seggio elettorale: chi "vende" il proprio voto può garantirlo al 100%!
Chiudi i commenti