Cellulari, le brevissime di oggi

Anche RAI nel pacchetto TV di TIM - TIM e COTRAL hanno trovato la sinergia - Il sito del Comune di Milano, accessibile via telefono, spara SMS

Anche RAI nel pacchetto TV di TIM
Le tre reti RAI sono ora disponibili sul servizio Mobile TV di TIM, che ha da poco stretto un accordo per allargare l’offerta televisiva su cellulare con l’azienda radiotelevisiva di Stato. Un accordo importante se si considera che fino a pochi giorni fa erano La7 e MTV i canali di punta dell’offerta. Per visualizzare la televisione dal cellulare è necessario uno smart phone Nokia 3650 o 6600, adeguatamente configurato.

TIM e COTRAL hanno trovato la sinergia
Potrebbe sembrare banale ma non lo è, anzi viene addirittura salutata come una svolta epocale per COTRAL, la grande azienda di trasporti pubblici, che intende utilizzare la tecnologia SMS per una quantità di servizi, tra cui l’essere costantemente in contatto con i propri autisti. In forza di un accordo con TIM, l’azienda sarà in grado di sfruttare sistemi di radiolocalizzazione dei bus e monitoraggio del servizio, utilizzare una penna digitale Anoto per il monitoraggio del pagamento biglietti con gestione delle sanzioni, offrire 2.500 telefonini ai propri autisti, con funzioni personalizzate per l’invio di informazioni di servizio e reperibilità.

Il sito del Comune di Milano, accessibile via telefono, spara SMS
Da alcuni giorni i cittadini milanesi possono accedere alle informazioni del sito Internet del Comune di Milano attraverso una semplice telefonata gratuita da telefono fisso al numero verde 800614171, dove trovano una voce che legge il menù dei servizi interrogabili e spiega con quali comandi vocali è possibile “navigare”.
L’assessore all’Innovazione Tecnologica, Giancarlo Martella, ha dichiarato: “Esistono già nella Pubblica Amministrazione i centralini che rispondono alle varie domande dei cittadini, ma la novità è che la risposta proviene direttamente da un sito Internet. Milano è il primo Comune in Italia che si dota di tale sistema. Si tratta di un progetto altamente tecnologico che permette al cittadino di dialogare con il sito Internet. In questo modo, non è più necessario disporre di un computer perché è sufficiente un telefono”. Chi vuole sfruttare il servizio da un telefono cellulare deve comporre il numero a pagamento 02 21590000.
Il servizio permette di ricevere alcuni contenuti web via SMS. Per ora, sono disponibili informazioni che riguardano l’Anagrafe, i Servizi sociali, la Polizia Municipale, il meteo. A breve saranno disponibili informazioni sulle imposte comunali e sul calcolo dell’ICI.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • paulatz scrive:
    Qual'è il punto della faccenda?
    Non mi sembra che l'autore della lettera sia molto chiaro nel esporre i problemi, anzi mi sembra che non sia affatto chiaro:Siamo sicuri che il signor Nicola abbia letto la legge almeno una volta? Imposizioni al limite del ridicolo Quali sono queste imposizioni? responsabilità penali di vario tipo In seguito a quali violazioni verrebbero applicate? adempimenti e adeguamento di tanti software già realizzati in passato ma allora il signor Nicola è un programmatore o un provider, o magari offre di scaricare suonerie "gratis"?Non si capisce a che gioco viole giocare, se vuole metterci paura non ci è riuscito, se vuole esprimere una preoccupazione motivata non ci è riuscito.Mi sembra che l'unico scompo di questo intervento sia piangere un morto che, in realtà è ancora vivo.==================================Modificato dall'autore il 18/12/2003 10.46.04
  • Anonimo scrive:
    Sicurezza? Privacy?
    Sicurezza informatica... dati sensibili... il garante della privacy...http://www.google.it/search?q=lastminut&lr=lang_it
  • Anonimo scrive:
    serve un decreto attuativo?
    ma serve un decreto attuativo oppure è effettivamente operativo dal 1° gennaio 2004 con tutte le conseguenze del caso in cui le disposizioni disposte dal codice non fossero attuate?
    • Anonimo scrive:
      Re: serve un decreto attuativo?

      ma serve un decreto attuativo oppure è
      effettivamente operativo dal 1° gennaio 2004
      con tutte le conseguenze del caso in cui le
      disposizioni disposte dal codice non fossero
      attuate?Il decreto è direttamente "operativo", entrerà in vigore in più blocchi.se vuoi qualche info in più sulle misure minime di sicurezza nuove trovi qualcosa qui http://www.unonet.it/, ma con un motore di ricerca..... ;-)per il decreto attuativo, ma forse è più corretto dire dispositivo, è vero solo per la parte che riguarda i file di log, come puoi leggere qui, sempre su PI... http://www.publiweb.com/pi/pi15071032.html ed anche qui si prevedono grossi costi di implementazioneciaopippo il peloso
  • Anonimo scrive:
    si parla di privacy
    e stamattina sento una pubblicità per radio delle pagine gialle che in pratica vendono i nostri dati personali ..... dicendo chiaramente .... non solo numero di telefono ... ma anche gli indirizzima io mi chiedo ..... possono fare una cosa del genere???
    • Anonimo scrive:
      Re: si parla di privacy
      - Scritto da: Anonimo
      e stamattina sento una pubblicità per radio
      delle pagine gialle che in pratica vendono i
      nostri dati personali ..... dicendo
      chiaramente .... non solo numero di telefono
      ... ma anche gli indirizzi

      ma io mi chiedo ..... possono fare una cosa
      del genere???Non lo possono fare e infatti non lo fanno. Per avere i tuoi dati sulle pagine gialle devi pagare e firmare un contratto. Se non lo hai fatto il tuo nominativo non c'e'.Gli elenchi telefonici classici invece sono tutt'altra cosa. Quando ti abboni ad un servizio telefonico una clausola permette all'operatore di inserire il tuo nominativo nell'elenco. Puoi sempre farlo rimuovere.Correggetemi se sbaglio.Ciao
      • garak scrive:
        Re: si parla di privacy

        Correggetemi se sbaglio.Non sbagli.Io non mi sono fatto rimuovere: non mi ci sono proprio fatto mettere! :DE consiglio a tutti di farlo (o farsi rimuovere), si evitano un sacco di rotture di palle.Tanto gli amici che vogliono contattarmi sanno come farlo
  • Anonimo scrive:
    Sicurezza, sicurezza...
    «come TUTTI BEN SANNO (anche quelli che fanno finta di essere sicuri di sè) un computer sicuro è un computer spento»...o molto più semplicemente un computer non connesso ad alcuna rete pubblica, con o senza scatolette nel mezzo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sicurezza, sicurezza...
      - Scritto da: Anonimo
      «come TUTTI BEN SANNO (anche quelli che
      fanno finta di essere sicuri di sè) un
      computer sicuro è un computer spento»
      ...o molto più semplicemente un computer non
      connesso ad alcuna rete pubblica, con o
      senza scatolette nel mezzo.Un computer sicuro deve non solo esser spento, ma anche tenuto dentro una cassaforte.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sicurezza, sicurezza...

        Un computer sicuro deve non solo esser
        spento, ma anche tenuto dentro una
        cassaforte.Non basta. Anche se la cassaforte è ignifuga (ovvero non fa entrare il fuoco) se si surriscalda e fonde il computer (succede regolarmente con i data tape) sei comunque fuori legge.Ma le soluzioni, neanche troppo costose, per alcune cose stanno arrivando :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Sicurezza, sicurezza...
          Nessun computer è mai sicuro, neanche spento o in cassaforte, perchè puoi sempre convincere qualcuno ad aprire la cassaforte ed accenderlo ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sicurezza, sicurezza...
            Beh allora, chiuso in una cassaforte ignifuga, ci mettiamo un computer spento e NUOVO DI PACCA! (ovviamente con il disco riformattato a basso livello, non vorrei mai ch leggere il boot record di un disco nouvo contravvenga alla nuova legge!)- Scritto da: Anonimo
            Nessun computer è mai sicuro, neanche spento
            o in cassaforte, perchè puoi sempre
            convincere qualcuno ad aprire la cassaforte
            ed accenderlo ;)
  • MadiC scrive:
    qualcuno mi spiega...
    cosa dice esattamente la legge? come dovrei proteggere i dati? e quali sono i dati "sensibili"?questa cosa sembra davvero delicata...:
    • Anonimo scrive:
      Re: qualcuno mi spiega...
      - Scritto da: MadiC
      cosa dice esattamente la legge?
      come dovrei proteggere i dati? e quali sono
      i dati "sensibili"?

      questa cosa sembra davvero delicata...

      :dovresti seguire le notizie che Punto Informatico dà giorno per giorno se ti interessano queste cose.Cmq ti basta fare una piccola ricerca nei numeri precedenti per trovare ampi stralci del testo della legge.
  • Anonimo scrive:
    Demagogia all'italiana
    caro Nicola, tu hai ragione però purtroppo io personalmente piccola media azienda non posso stare dietro ai burocrati che sono ritornati alla riscossa, quindi come al solito in italia si lavora sempre con il rischio alle spalle e d'altronde caro Nicola questa è una legge come tutte le leggi del codice civile e penale italiano, nella sostanza servono solamente a tenerti in tensione e ad abbassare la testa ogni volta che vedi un servitore dello STATO.Secondo te aldilà di questa legge quante leggi esistono che noi ogni giorno, ogni minuto ed ogni secondo non rispettiamo ??? mi sa tantissime e per questo se dobbiamo stare dietro a tutte io dovrei avere un avvocato per ogni decisione o pelo che muovo, quindi da italiano medio faccio come tutti, lavoro, prego dio, vado in chiesa, sperando che un macigno un giorno o l'altro non mi cade in testa, perchè purtroppo puoi fare tutte le cose in regola, ma dimmi tu... quando ti entra la finanza in azienda... se anche tutto... ma proprio tutto è in regola... non ti fai lo stesso un pò sotto ??? perchè qualsiasi cosa potrebbe uscire da qualsiasi parte... quindi carpediem !!
    • Anonimo scrive:
      Re: Demagogia all'italiana
      Bravissimo!Piu' che altro è anche perchè la legge viene applicata dai legislatori alla caxxo di cane quindi un colpo gobbo te lo puoi sempre aspettare anche se sei in regola al 300% (e cmq nessuno lo è ;) )In ogni caso wiwa l'itaglia!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Demagogia all'italiana
      -
      qualsiasi cosa potrebbe uscire da
      qualsiasi parte... quindi carpediem !!Ma cosa c'entra sto carpe diem??
      • Anonimo scrive:
        Re: Demagogia all'italiana
        - Scritto da: Anonimo

        -

        qualsiasi cosa potrebbe uscire da

        qualsiasi parte... quindi carpediem !!

        Ma cosa c'entra sto carpe diem??nu caaaaaaAAAaaaAzzZZzzz
Chiudi i commenti