Cellulari, le brevissime di oggi

Sì alla black list unica sui telefonini rubati - Il cellulare fa male? No, forse no - Calano le suonerie, crescono gambling e adult content
Sì alla black list unica sui telefonini rubati - Il cellulare fa male? No, forse no - Calano le suonerie, crescono gambling e adult content

Sì alla black list unica sui cellulari rubati
Un’unica lista nera (black list) contenente le informazioni sui telefonini rubati sarà gestita dai quattro player italiani della telefonia mobile: TIM, Vodafone, Wind e H3G. Il lungamente preannunciato database comune, che conterrà i numeri IMEI dei telefonini di cui è stata fatta denuncia di smarrimento o furto, non sarà però pronto prima di alcuni mesi. La decisione era attesa da tempo perché le attuali black list sono gestite direttamente dai vari operatori, per cui un telefonino rubato con l’attivazione di un operatore non risulta tale se attivato con un altro operatore.

Il cellulare fa male? No, forse no
Ancora uno studio ancora incertezza. Questa volta il favore è per i telefonini che oggi pare non provochino danni alla salute. Lo ha stabilito un gruppo di ricercatori indipendenti del National Radiological Protection Board (NRPB) secondo cui però, i test riguardano solo il breve periodo e non si hanno dati su quello che accade a medio o lungo termine. Un’altro gruppo di studio, questa volta finlandese, il Radiation and Nuclear Safety Authority (STUK), ha invece determinato che tra i 12 modelli più diffusi in Finlandia delle marche Ericsson, Motorola, Samsung e Siemens, nessuno supera gli 1,12 watt per chilogrammo, il limite imposto in Europa è di 2 watt per Kg. L’unità di misura è nota con il nome di SAR (Specific Absorption Rate).

Calano le suonerie, crescono gambling e adult content
Secondo una ricerca di mercato svolta dalla società di analisi europea Juniper Research le suonerie per i telefonini con l’ultimo successo musicale rappresentano un mercato destinato a ridimensionarsi, passando dal miliardo di dollari del 2003 ai 490 milioni previsti nel 2006. Fiorenti sarebbero invece i settori dei contenuti per adulti e del gambling su cellulare.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 01 2004
Link copiato negli appunti