Cellulari, occhio alle clausole d'acquisto

Ne parla un lettore che ha comprato un telefonino Motorola in un supermercato scoprendo solo a posteriori certe questioni di.. assistenza. Informarsi informarsi informarsi
Ne parla un lettore che ha comprato un telefonino Motorola in un supermercato scoprendo solo a posteriori certe questioni di.. assistenza. Informarsi informarsi informarsi

Roma – Gentile Punto Informatico, innanzitutto vorrei ringraziarvi per il vostro magnifico lavoro.
Desidererei raccontarvi una vicenda che, sospetto, sia comune a molte altre persone (che forse nemmeno lo sanno).

Lo scorso aprile ho acquistato, approfittando di un’offerta, un cellulare Motorola V3 presso uno dei supermercati della catena Esselunga. Il prezzo era certamente allettante e sospettavo si trattasse di un articolo, come spesso accade, importato non ufficialmente dalla casa. Il mio sospetto è stato confermato appena messo in ricarica il telefono: le scritte erano in spagnolo. Ma fino a qua, tutto regolare.

Qualche giorno fa decido di portare il telefono ad un centro di assistenza Motorola per un aggiornamento software (sia per risolvere alcuni problemi, sia per avere a disposizione delle nuove feature che sono state introdotte nelle nuove release del firmware). E qua ho la prima sorpresa: l’aggiornamento può essere fatto, ma mi viene detto che dovrò pagare 18 euro in quanto il telefono non è coperto dalla garanzia di Motorola Italia.

Mi viene inoltre detto che non potrò rivolgermi direttamente ai centri Motorola per ottenere eventuali riparazioni in garanzia. Faccio effettuare ugualmente l’aggiornamento e pago.

Alcuni giorni dopo si manifesta un problema allo speaker interno del telefono e così decido di portarlo al centro Esselunga dove l’ho acquistato. Lì uno dei due commessi mi conferma quanto dettomi dal personale del centro di assistenza Motorola. L’altro (colui che, tra l’altro, mi aveva venduto il telefono) sembra essere all’oscuro di tutto ciò. Mi ritirano il telefono e mi preventivano un tempo di riparazione di 1 mese – 1 mese e mezzo. Il centro di assistenza Motorola da me contattato mi ha preventivato un tempo di riparazione di… UN GIORNO.

Quello che non mi va proprio giù è che, all’atto della vendita, non abbiano specificato che quell’articolo non era coperto dalla garanzia di Motorola Italia. Certo, ciò avrebbe reso l’offerta meno allettante, ma avrebbe permesso ai consumatori di scegliere in modo corretto quale articolo acquistare.
Io, per esempio, se fossi stato informato di questo fatto, avrei operato delle scelte diverse.
Ora, attendo (poco) pazientemente che la riparazione venga effettuata.

Vi ringrazio per l’attenzione e vi porgo i miei più cordiali saluti,
Alberto F.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

31 08 2006
Link copiato negli appunti