Censura, YouTube ci ripensa

La piattaforma di video sharing ha riabilitato l'account del blogger egiziano che aveva denunciato gli abusi perpetrati dalle forze dell'ordine del suo paese

Roma – YouTube ha ripristinato l’account di Wael Abbas, il blogger egiziano autore di una delle più massicce campagne di denuncia della brutalità delle forze dell’ordine del suo paese.

Il suo account era stato sospeso a causa delle immagini violente contenute nei video postati: non si trattava però di violenza gratuita ma di un documento della ferocia con cui le forze dell’ordine egiziane infieriscono sui cittadini.

Mentre pare che Yahoo! abbia sospeso la sua casella di posta elettronica, YouTube è tornato sui suoi passi e ha riattivato l’account di Abbas. Nessuna traccia però delle testimonianze video postate in precedenza dal blogger. “Abbiamo esaminato il caso e abbiamo riattivato l’account del blogger egiziano Wael Abbas – ha spiegato un rappresentante di YouTube a FoxNews – naturalmente i video non verranno rimossi se Abbas deciderà di postarli di nuovo contestualizzandoli adeguatamente, così che gli utenti possano comprendere il suo importante messaggio.”

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pegasus2000 scrive:
    Sony? Aspettiamo e speriamo...
    Loro non lo toglieranno mai il DRM, anche se spero di sbagliarmi! ;)
  • Crazy scrive:
    Bene, Bene, andiamo Bene!
    CIAO A TUTTIquesto susseguirsi di notizie di varie grosse aziende di distribuzione che si impuntano contro i DRM dimostrano una realta` ben nota all'Utenza: i DRM non piacciono ai clienti, specialmente quelli onesti, che quindi, non comperano e ci fanno eprdere anche alle aziende distributrici.WalMart e` un pezzo grosso, WalMart e` un punto chiave nel commercio americano, e solitamente, quando da WalMart fanno parola, qualcosa cambia, senza contare che contro i DRM ci si e` messa pure l'immensa Amazon... insomma, gente, a quanto pare, il risultato sperato lo stiamo ottenendo... non comprandu nulla con i DRM, pian piano le grosse organizzazioni si stanno mettendo dalla nostra parte contro el major.Continuiamo a non comperare nessun prodotto protetto da DRM, e vedrete che presto, del DRM rimarra` solo un cenno storicoDISTINTI SALUTI
    • A O scrive:
      Re: Bene, Bene, andiamo Bene!
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI
      questo susseguirsi di notizie di varie grosse
      aziende di distribuzione che si impuntano contro
      i DRM dimostrano una realta` ben nota all'Utenza:
      i DRM non piacciono ai clienti, specialmente
      quelli onesti, che quindi, non comperano e ci
      fanno eprdere anche alle aziende
      distributrici.
      WalMart e` un pezzo grosso, WalMart e` un punto
      chiave nel commercio americano, e solitamente,
      quando da WalMart fanno parola, qualcosa cambia,
      senza contare che contro i DRM ci si e` messa
      pure l'immensa Amazon... insomma, gente, a quanto
      pare, il risultato sperato lo stiamo ottenendo...
      non comprandu nulla con i DRM, pian piano le
      grosse organizzazioni si stanno mettendo dalla
      nostra parte contro el
      major.
      Continuiamo a non comperare nessun prodotto
      protetto da DRM, e vedrete che presto, del DRM
      rimarra` solo un cenno
      storico
      DISTINTI SALUTIquoto! io non compro drm
  • fpiantini scrive:
    Deutsche Grammophone
    Sono assai contento che un'etichetta storica del mondo classico come Deutsche Grammophone si stia muovendo verso la vendita online senza DRM.Siccome vanno incoraggiati mi sono gia' registrato e ho comprato un album.Viene spontaneo fare il paragone con l'altro grande distributore di musica classica DRM-free presente sul mercato e cioe' emusic (http://www.emusic.com/genre/279.html) al quale sono gia' abbonato da molto tempo e che distribuisce molte etichette considerate a torto "minori" (su tutte Naxos).La cura dei dettagli che ha da sempre contraddistinto DG si ritrova anche sugli MP3. Qualita' audio (MP3 a 320 Kbps), tag molto precisi con indicazione anche del compositore (molto utile per chi gestisce una collezione di musica classica). Artisti e orcheste sono poi quanto di meglio si possa cercare sul panorama internazionale.Di contro emusic e' estremamente piu' economico per cui al momento rimane la prima scelta. Emusic ha pero la formula d'acquisto ad abbonamento che alla lunga potrebbe stancare.Del watermarking me ne frega il giusto. A me basta che non ci siano DRM e che personalmente possa usufruire della musica che compro nel modo che preferisco. Se serve per convincere le grandi case a vendere musica libera da DRM, ben venga. Non e' certo per condividere indiscriminatamente che compro la musica online.
  • Riccardo scrive:
    Wal-mart e Amazon sono una potenza...
    ..per cui,anche se non hanno i numeri di Itunes, possono farsi sentire.
  • vac scrive:
    Asparteme = diabete
    Se sostituiamo lo zucchero con l'aspartame il nostro metabolismo "impara" e smette di produrre insulina
    • Gris scrive:
      Re: Asparteme = diabete
      E' un modo di dire... rilassatevi... lo diceva anche il mio ex capo "Andiamo a prenderci una merendina velenosa al distributore?" :-D
      • Name and Surname scrive:
        Re: Asparteme = diabete
        - Scritto da: Gris
        E' un modo di dire... rilassatevi... lo diceva
        anche il mio ex capo "Andiamo a prenderci una
        merendina velenosa al distributore?"mah si, anche io ne dico di cose simili (anche peggio)... ma non capisco questa ricorrenza di correzioni, se è un metodo di scrittura (ma allora ci sono mezzi più efficaci e chiari di sottolineare le cose) o se sia una correzione a posteriori (ma allora come scrive 'sta gente? e come si scegle i collaboratori PI???)...la singola affermazione di per se non ha alcun peso...
        • Strike scrive:
          Re: Asparteme = diabete

          ma non capisco questa ricorrenza di
          correzioni, E' il tag "strike" nulla di strano si usa ovunque.
    • Riccardo scrive:
      Re: Asparteme = diabete
      Mi scuso per avere sbagliato thread, il post sull'aspartame l'avrei dovuto mettere qui.
    • pegasus2000 scrive:
      Re: Asparteme = diabete
      - Scritto da: vac
      Se sostituiamo lo zucchero con l'aspartame il
      nostro metabolismo "impara" e smette di produrre
      insulinaFacesse solo smettere l'organismo di produrre l'insulina... Dicono (nel senso che ho sentito dire) che l'aspartame è cancerogeno...
  • Comet scrive:
    Velenose magari no...
    E'una esagerazione voluta ovviamente, però è da ricordare (me compreso) che con la Coca-Cola ci puoi togliere la ruggine.Per non parlare di dolcificanti tipo l'aspartame, che alcuni ricercatori considerano cancerogeno se preso in dosi elevate.Poi magari è una ca**ata, però nel dubbio (ripeto, nel dubbio, biologi/ricercatori/piccoli chimici non assalitemi) ho bandito le bevande "light" dalla mia tavola.
    • codroipo scrive:
      Re: Velenose magari no...
      - Scritto da: Comet
      E'una esagerazione voluta ovviamente, però è da
      ricordare (me compreso) che con la Coca-Cola ci
      puoi togliere la
      ruggine.
      e che le secrezioni acide dello stomaco hanno ph 1 lo sapevi?ah, lo sapevi che puoi togliere la ruggine anche con l'aceto? Eppure nessuno si mette a fare battute sulla sua velenosità...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 dicembre 2007 10.46-----------------------------------------------------------
      • Riccardo scrive:
        Re: Velenose magari no...
        Parliamo di salute, per cui per favore non andiamo avanti con le solite chiacchiere da bar...Ad esempio, una voce abbastanza obbiettiva ed equilibrata mi sembra quella di Wikipediahttp://it.wikipedia.org/wiki/Aspartame"Documentarsi, documentarsi, documentarsi".
        • bubba scrive:
          Re: Velenose magari no...
          a prescindere dal rischio cancerogeno o meno, è un fatto incontrovertibile che la Coca sia corrosiva... e i denti se ne accorgono, oh se se ne accorgono.
          • Riccardo scrive:
            Re: Velenose magari no...
            Mi puoi citare qualche articolo scientifico che dica "incontrovertibilmente" che la Cocacola corrode i denti? Te ne sarei grato. Altrimenti - ripeto - siamo a livello chiacchiere da bar.
  • Name and Surname scrive:
    bibite velenose famose???
    maq perché negli aricoli di PI spesso si vedono queste correzioni in chiaro?Per far vedere che gli articoli vengono controllati?... fossi De Andreis, io tirerei un cazziatone a chi scrive "bibite velenose" e pubblicherei il testo corretto..... o è una forma di satira? (Ah! La tauormachia!!!! )mah...
    • stako scrive:
      Re: bibite velenose famose???
      secondo me è una specie di gioco ricorrente dell'autore.. di per sè può essere anche divertente, quando però non va a puntare il dito contro qualcuno senza prendersi la responsabilità di quel che [non] si dice, lasciando che il lettore tragga conclusioni da solo.. un po' come dire tiro il sasso e nascondo la mano, dico e non dico...
      • codroipo scrive:
        Re: bibite velenose famose???
        - Scritto da: stako
        secondo me è una specie di gioco ricorrente
        dell'autore.. di per sè può essere anche
        divertente, quando però non va a puntare il dito
        contro qualcuno senza prendersi la responsabilità
        di quel che [non] si dice, lasciando che il
        lettore tragga conclusioni da solo.. un po' come
        dire tiro il sasso e nascondo la mano, dico e non
        dico...io la trovo una bambinata.l'autore usi certi artifici nel suo blog personale, qua imho scredita Pi, per quel che può importare.Pepsi velenosa.... minchia, è pesante, questa.
        • fr3d scrive:
          Re: bibite velenose famose???
          Indubbiamento peggiori di alcune bibite e migliori di altri; fatto sta che:1) il fatto che sia molo distribuita imporrebbe che fossero piu' sane e di qualita' migliore.2) il fatto che sia molto distribuita fa si che se se ne vengono scoperti dei vizi si preferisca ignorarli e (es. coca light che contiene il noto aspartame, fosse una bibita poco nota avrebbero cambiato dolcificante e invece hanno incrementato la pubblicita').ps: bevo molta coca light ma solo perche' le alternative son peggio.
          • codroipo scrive:
            Re: bibite velenose famose???
            - Scritto da: fr3d
            es. coca light che contiene il noto
            aspartame, fosse una bibita poco nota avrebbero
            cambiato dolcificante e invece hanno incrementato
            la
            pubblicita').
            l'aspartame è diffusissimo.io bevo la coca normale, oppure la pepsi normale (che preferisco ma non trovo altrettanto facilmente).
  • jeffer zone scrive:
    watermarked o no?
    perché drm free è fico, ma c'è watermarking?
    • fr3d scrive:
      Re: watermarked o no?
      Di recente il watermarking e' su tutto; semmai quello che mi domando e' se esiste watermarking individuale su cio' che compri e scarichi che darebbe la possibilita' di risalire alla singola persona....presuppongo che non sia individuale o lo sia in misura ridotta (a pool ristretti come i lotti di materiale per la grande distribuzione), poiche' necessiterebbe dell'inserimento di informazioni individuali all'atto del download o della preparazione prima dello stesso brano contenente un numero seriale che poi viene abbinato al nome di colui che l'ha scaricato (intendiamoci, e' gia' fattibilissimo ma credo che si ristretto alle prerelease come nel cinema).
Chiudi i commenti