CES 2011/ L'aspirapolvere del futuro

Spazzole rotanti, sensori intelligenti, modalità personalizzabili e batterie instancabili. Per lasciare ai robot domestici tutto (o quasi) il lavoro sporco
Spazzole rotanti, sensori intelligenti, modalità personalizzabili e batterie instancabili. Per lasciare ai robot domestici tutto (o quasi) il lavoro sporco

I pavimenti del CES brillano più che mai, grazie all’aspirapolvere cordless Dyson DC35 e ai nuovi droidi lavapavimenti iRobot, della serie Scooba 230 e Roomba 700. Le due aziende, leader nel settore della pulizia domestica, hanno presentato le loro futuristiche proposte alla nota fiera dell’elettronica di consumo. I primi test sul campo parlano di un pulito a prova di glitch.

La nuova gamma Roomba 700 , composta dai modelli Roomba 760, 770 e 780, rappresenta il top dei dispositivi intelligenti iRobot. Si presenta con un’interfaccia utente ancora più intuitiva, un sistema di pulizia perfezionato, una batteria che dura il 50 per cento in più e un nuovo design, ancora più raffinato. I prezzi oscilleranno tra i 450 e i 550 dollari.

Il neonato Scooba 230 è invece una versione miniaturizzata del classico robot lavapavimenti, che misura circa 16 centimetri di diametro. Pensato prevalentemente per la pulizia del bagno, riesce a girare intorno ai sanitari e muoversi in spazi molto ristretti. Nonostante le dimensioni contenute, il robotico lavapavimenti autonomo è dotato di una “vescica” adattabile, che separa il liquido detergente dall’acqua sporca raccolta.

Tutti i sistemi presentati includono inoltre una nuova revisione del software con tecnologia iAdapt Responsive che utilizza i sensori inclusi per controllare l’ambiente più di 60 volte al secondo e tornare sulle aree che necessitano di una ulteriore passata. I robot utilizzano poi 40 routine di movimento, per cambiare continuamente “comportamento” e garantire la pulizia di ogni angolo del pavimento.

Il DC35 Digital Slim, della Dyson , è invece una scopa elettrica verticale che deve essere guidata dalla mano dell’uomo, ma di “classico” ha comunque ben poco. Dietro al look da fucile laser spaziale, si nasconde infatti un elettrodomestico senza fili, potente quanto flessibile. La sua batteria ricaricabile consente di lavorare per 15 minuti in modalità normale o aspirare per 6 minuti al massimo della forza. I componenti extra in dotazione permettono di trasformarlo per adattarsi alle diverse esigenze.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 01 2011
Link copiato negli appunti